ENTE BILATERALE ARTIGIANATO TRENTINa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ENTE BILATERALE ARTIGIANATO TRENTINa"

Transcript

1 ENTE BILATERALE ARTIGIANATO TRENTINa Verbale di deliberazione del Comitato di Gestione Delibera n.101/2012 Oggetto: Recepimento Accordo Stato Regioni Provincie Autonome G. U. 11 gennaio 2012 Formazione Obbligatoria Neo Assunti e Preposti - Regolamento per la gestione della formazione. il giorno 22 febbraio 2012 adore nella Sala Consiglio dell'ente Bilaterale Artigianato Trentino, in Trento via San Daniele Comboni, 13 convocato dal Presidente con avvisi recapitati ai singoli componenti, si è riunito il Comitato di Gestione: PRESI DENTE: VICE - PRESIDENTE: CONSIGLIERI: MARCO SEGATTA DIEGO FACCINI ENNIO BORDATO ANTONIO CORAZZOLLA ALAN TANCREDI FRANCO ISCHIA Partecipa : IL DIRETTORE ADRIANO CHINELLATO Il Presidente, constatato il numero legale degli intervenuti, dichiara aperta la seduta.

2 Il Comitato di Gestione. Visto l'accordo Stato Regioni e Provincie Autonome di Bolzano e Trento del 21 dicembre 2011, pubblicato sulla G.U il giorno 11gennaio 2012 che è operativo dal giorno 26 gennaio 2012 ; Visti gli Accordo Interconfederale l\jazionali del 3 agosto e del 3 dicembre 1992; Visto l'accordo Interconfederale Nazionali del 3 settembre 1996; Visto l'accordo Interconfederale provinciale del 21 ottobre 2003 con cui i Soci Fondatori di Ebat hanno costituito l'organismo per la sicurezza nell'artigianato (OSA) quale organismo paritetico territoriale ai sensi dell'accordo Interconfederale Nazionale del 3 settembre 1996; Visto l'accordo Interconfederale provinciale del 10 settembre 2009 con cui i Soci Fondatori di Ebat confermano OSA quale Organismo paritetico della Sicurezza per l'artigianato Trentino ne confermano le funzioni, la Segreteria Tecnica in Ebat e che sarà amministrato quale dipartimento di EBAT; Visto l'accordo Interconfederale provinciale del 10 settembre 2009 con cui i Soci Fondatori di Ebat confermano OSA quale Organismo paritetico della Sicurezza per l'artigianato ai sensi e per gli effetti dell'art. 51 del D.Lgs. 9 aprile 2008, N.81 integrato con il D.Lgs. 3 agosto 2009, N.106; Visto EBAT - OSA è un organismo paritetico, così come definito dall'art. 2, comma 1 lettera ee) del D.Lgs 9 aprile 2008 N. 81 ; Visto che EBAT - OSA è l' Ente Bilaterale così come definito all'art. 2, comma 1 lettera h) del D.Lgs. 10 settembre 2003, N.276 il Comitato di Gestione all'unanimità di voti espressi nelle forme di legge delibera di adottare il Regolamento per la Formazione obbligatoria in materia di igiene e sicurezza per i Neo- assunti e i Preposti, redatto in conformità all'accordo Stato Regioni e Provincie Autonome di Bolzano e Trento del 21 dicembre 2011 composto di pagine 8 ( otto) che viene allegato e fa parte integrante della presente delibera. Il Regolamento è composto dai seguenti Titoli. Premessa PARTE PRIMA. Punto 1) Formazione dei lavoratori neo - assunti:

3 Punto 2) Formazione aziendale gestita direttamente dall'azienda: Punto 3) Informazione del lavoratore art 36 del DLgs Punto 4) :Formazione dei collaboratori familiari e soci non datori di lavoro per la sicurezza PARTE SECONDA Articolazione del percorso formativo dei lavoratori art 20. comma 1 D.Lgs Punto 5: Formazione generale: Punto 6 : Formazione specifica: Punto 7 ) Formazione specifica settori della classe di rischio alto PARTE TERZA Articolazione del percorso formativo dei preposti art 2 comma 1 lettera e) D.Lgs FORMAZIONE SPECIFICA DEL PREPOSTO : Punto 8 ): a) Formazione generale del Preposto: b) Formazione specificità dell 'attività del preposto: Si approva a voti unanimi. Adunanza chiusa ad ore Verbale letto, approvato e sottoscritto -. IL SEGRETARIO ADRIANO CHINELLATO.:::::=:: ~ \A ' yv.!j AD

4 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA PER NEO ASSUNTI, DIPENDENTI E PREPOSTI (In conformità dell Accordo Stato Regioni Provincie Autonome di Trento e Bolzano pubblicato sulla G.U. del 11 gennaio 2012 in vigore dal 26 gennaio 2012) Premessa: Presso la sede di Ebat il giorno 22 febbraio 2012 si è riunito il Comitato di Gestione dell organismo OSA per valutarne l operatività alla luce del sopracitato Accordo, nonché le implicazioni sulle competenze proprie dell Organismo Bilaterale per la Sicurezza Osa. In relazione al fatto che EBAT OSA è un organismo paritetico, così come definito all art. 2, comma 1, lettera ee) del DLgs si è proceduto alla valutazione ai sensi dell articolo 37, comma 12 del DLgs , allo scopo di raccordare quanto contenuto nel citato Accordo Stato Regioni Province Autonome ai sensi del comma 2 dell art.37 DLgs alla luce della specifica competenza degli organismi paritetici e bilaterali contrattuali richiamati nel citato comma 12 e in riferimento alla Circolare della Direzione Generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nr. 20 del 29 luglio PARTE PRIMA Punto 1) Formazione dei lavoratori neo assunti: Al fine di adeguarsi allo spirito della normativa in materia di Igiene e sicurezza sul lavoro, nella tutela dei soggetti coinvolti nelle diverse fasi produttive sin dal loro primo ingresso nella organizzazione produttiva, si stabilisce che per le aziende in regola con i versamenti da almeno 24 mesi alla Bilateralità Artigiana di Ebat Osa, viene garantita entro i primi 60 giorni dall assunzione la formazione dei dipendenti neo assunti. Organizzazione della formazione: Per poter accedere a questa formazione, che per l anno 2012 sarà a titolo gratuito, le aziende dovranno indicare direttamente, o tramite il proprio consulente, e con la compilazione della scheda di iscrizione, il nominativo del lavoratore neo assunto che dovrà essere formato. La scheda di iscrizione dovrà pena la nullità essere compilata in ogni suo campo è reperibile e scaricabile dal sito internet: sotto la voce OSA/modulistica/dipendenti neoassunti/mqua22. La scheda di iscrizione dovrà pervenire ad EBAT OSA via Fax al nr o tramite posta elettronica certificata a: o tramite entro e non oltre due giorni dalla data di assunzione. L iscrizione, nonché la formazione del dipendente, potrà essere effettuata anche anteriormente alla data di instaurazione del rapporto di lavoro. La formazione avverrà a Trento, di norma ogni lunedì, e avrà durata di ore 8 di cui 4 ore di Formazione Generale e 4 di Formazione Specifica come dettagliato nella PARTE SECONDA Articolazione del percorso formativo lavoratori art. 20 comma 1.Punto 5 6 7

5 Punto 2) Formazione aziendale gestita direttamente dall azienda: Nel rispetto dei dettami dell Accordo Stato Regioni Province Autonome ai sensi del comma 2 dell art.37 DLgs alla luce della specifica competenza degli organismi paritetici e bilaterali contrattuali richiamati nel citato comma 12 e in riferimento alla Circolare della Direzione Generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali nr 20 del 29 luglio 2011, così come riportato in Premessa, EBAT Osa è l Organismo Bilaterale per tutte le Aziende del Trentino che applicano un contratto di lavoro nazionale dell artigianato, con la sola eccezione del CCNL dell Edilizia Artigiana. Coerentemente con questo EBAT OSA è l Ente Bilaterale così come definito all art. 2, comma 1 lettera h) del D.Lgs 10 settembre 2003, nr 276 e successive integrazioni ed è altresì organismo paritetico così come definito all art. 2, comma1, lettera ee) del D.Lgs 81/2008 a cui le aziende sopra richiamate, che vorranno gestire direttamente la formazione art. 37 D.Lgs devono richiedere preventivamente la collaborazione. La richiesta riceverà un riscontro da parte di EBAT OSA del quale l azienda, che organizza in proprio la formazione, dovrà tenere conto nella pianificazione e nella realizzazione delle attività di formazione. Qualora la richiesta preventiva non riceva riscontro entro 15 (quindici) giorni di calendario dal suo invio, il datore di lavoro procederà autonomamente alla pianificazione e alla realizzazione delle attività formative. Punto 3): Informazione del lavoratore art 36 del DLgs Rimane in capo al Datore di Lavoro di attivare, all atto dell assunzione del dipendente, l Informazione del lavoratore così come previsto dall art. 36 del DLgs Il Datore di Lavoro è tenuto a tenere traccia della informazione effettuata su di una apposita scheda da cui risulti: Nome cognome e ruolo aziendale del soggetto che ha provveduto all Informazione Nome Cognome e dati anagrafici del formato Data ora e durata della informazione La durata temporale della informazione dovrà essere adeguata alla complessità aziendale e alla tipologia dei rischi specifici. Contenuti della informazione: rischi generali per la salute e la sicurezza sul lavoro legati all attività produttiva; procedure aziendali che riguardano il primo soccorso, la prevenzione e l evacuazione antincendio; i nominativi dei lavoratori incaricati al primo soccorso e all antincendio; i nominativi del responsabile del servizio di prevenzione e protezione e del medico competente aziendale; le disposizioni aziendali sui rischi specifici a cui è esposto in relazione all attività svolta;

6 le disposizioni aziendali sui pericoli connessi all uso di sostanze e dei preparati pericolosi sulla base delle schede dei dati di sicurezza previste dalla normativa ; le disposizioni aziendali sulle misure e le attività di protezione e prevenzione adottate. La scheda deve essere firmata da chi esegue l informazione e controfirmata dal lavoratore Punto 4) :Formazione dei collaboratori familiari e soci non datori di lavoro per la sicurezza Così come esplicitato nel più volte richiamato Accordo Stato Regioni Province Autonome sono tenuti alla formazione anche i soggetti ex. Art. 21 comma 1 del DLgs , cioè i componenti dell impresa familiare di cui all art 230 bis Codice civile. EBAT OSA garantirà per l anno 2012 la formazione di Base anche a questi soggetti purché ne ricorrano le seguenti condizioni: Azienda in regola con i versamenti alla Bilateralità Artigiana di Ebat Osa; il Socio o Collaboratore Famigliare non sia attivo in azienda da prima del gennaio 2012.

7 PARTE SECONDA Articolazione del percorso formativo dei lavoratori art 20. comma 1 D.Lgs (In conformità dell Accordo Stato Regioni Provincie Autonome di Trento e Bolzano pubblicato sulla G.U. del 11 gennaio 2012 in vigore dal 26 gennaio 2012 Punto 5: Formazione generale : La Formazione Generale avverrà in riferimento alla lettera a) del comma 1 dell art.37 Dlgs sui contenuti così come di seguito articolati: Diritti, doveri e sanzioni; La normativa di riferimento DLgs ; Organizzazione della prevenzione in azienda e nel sistema artigianato; Gli organi di vigilanza e controllo; Il concetto di rischio; Di danno Di prevenzione ; Di protezione. Per una durata di ore 4

8 Punto 6 : Formazione specifica : La Formazione Specifica avverrà in riferimento alla lettera b) comma 1 e comma 3 dell art.37 Dlgs sui contenuti così come di seguito articolati: Rischi e infortuni; Procedure di sicurezza; Procedure esodo incendi; Procedure organizzative del Primo Soccorso Incidenti e rischi mancati; Altri rischi Ambiente di lavoro; Microclima e illuminazione; DPI; Segnaletica; Etichettatura schede di sicurezza; Emergenze; Movimentazione manuale/ meccanica dei carichi; Rumore; Vibrazioni Per una durata di ore 2 Le famiglie dei rischi; I Rischi per la sicurezza ( ambientali / macchine / impiantistico / prodotti chimici/ cancerogeni /Atex / cadute dall alto ) I Rischi per la salute ( biologico /prodotti chimici /cancerogeno / nebbie e fumi / polveri / radiazioni elettromagnetiche / video terminali ) Stress da lavoro correlato Per una durata di ore 2 Alla fine della giornata formativa verrà effettuata una verifica degli apprendimenti della formazione attraverso la somministrazione di un test. All azienda verrà successivamente inviata una comunicazione di avvenuta formazione e un attestato per la partecipazione del dipendente ai moduli formativi redatti conformemente a quanto previsto dal punto 7 del citato Accordo Stato Regioni Province Autonome sempre che il dipendente abbia : la frequenza del 90% delle ore di formazione previste. Saranno a carico della Aziende le eventuali spese di viaggio e di vitto.

9 Punto 7 ) Formazione specifica settori della classe di rischio alto : La Formazione Specifica per i settori della classe di Rischio Alto di cui ai Codici ATECO 2007 così come indicati nell Accordo Stato Regioni Provincie Autonome di Trento e Bolzano pubblicato sulla G.U. del 11 gennaio 2012 in vigore dal 26 gennaio 2012, avverrà in riferimento alla lettera b) comma 1 e comma 3 dell art.37 Dlgs sui contenuti così come di seguito articolati: a ) Approfondimento sui rischi di categoria e sulle famiglie di rischio con riferimento al profilo di rischio specifico: Rischi e infortuni; Procedure di sicurezza; Procedure esodo incendi; Procedure organizzative del Primo Soccorso Incidenti e rischi mancati; Altri rischi Approfondimento sulle famiglie di rischio Rischi per la salute; Rischi per Sicurezza Per una durata di ore 4 b ) Approfondimento sulle procedure di sicurezza con riferimento al profilo di rischio specifico : Comportamenti nelle emergenze; Incidenti; Infortuni mancati Incendio; Primo soccorso. Per una durata di ore 4 Alla fine del percorso formativo specifico per settori ad alta classe di rischio effettuato un test di verifica degli apprendimenti della formazione. verrà Saranno a carico della Aziende le eventuali spese di viaggio e di vitto.

10 PARTE TERZA: Articolazione del percorso formativo dei preposti art 2 comma 1 lettera e) dlgs (In conformità dell Accordo Stato Regioni Provincie Autonome di Trento e Bolzano pubblicato sulla G.U. del 11 gennaio 2012 in vigore dal 26 gennaio 2012 La formazione del preposto così come definito dall art. 2, comma1, lettera e) DLgs deve comprendere la formazione di cui ai punti precedenti e deve essere integrata da una formazione particolare, in relazione ai compiti dallo stesso esercitati in materia di igiene e sicurezza sul lavoro. Ai fini di corrispondere allo spirito della normativa in materia di Igiene e sicurezza sul lavoro, che vuole tutelare i soggetti coinvolti nelle diverse fasi produttive sin dal loro primo approccio all interno di una qualsiasi situazione produttiva, si stabilisce di garantire entro il giugno 2012 la formazione dei lavoratori già iscritti alla formazione specifica per i Preposti, per le aziende in regola con i versamenti alla Bilateralità Artigiana. Per poter accedere a questa formazione, che per l anno 2012 sarà a titolo gratuito, le aziende dovranno aver indicato nell apposita domanda di iscrizione Formazione del Preposto MQUA21 direttamente o tramite il proprio consulente attraverso la compilazione della scheda di iscrizione il nominativo del lavoratore o dei lavoratori nominato Preposto che dovrà essere formato. La scheda di iscrizione dovrà pena la nullità essere compilata in ogni suo campo ed è reperibile e scaricabile dal sito internet di sotto la voce OSA/modulistica/modulo di iscrizione e nomina del Preposto/MQUA21. La formazione avverrà a livello di Comprensorio, in due mezze giornate di 4 ore ciascuna e avrà durata di ore otto complessive. EBAT OSA garantirà per l anno 2012 la formazione ai Preposti nominati e la cui nomina è stata inoltrata all Organismo della Sicurezza Artigianato prima del 31 dicembre 2011 purché ricorrano le seguenti condizioni: Azienda in regola con i versamenti alla Bilateralità Artigiana di Ebat Osa da almeno 24 mesi ; Lavoratore nominato Preposto abbia frequentato la formazione prevista dall art 37 punto 1) comma a) e b) o quello previsto dai CCNL o dagli Accordi Interconfederali in vigore prima dell Accordo Stato Regioni Province Autonome del 11 gennaio 2012.

11 FORMAZIONE SPECIFICA DEL PREPOSTO : (In conformità dell Accordo Stato Regioni Provincie Autonome di Trento e Bolzano pubblicato sulla G.U. del 11 gennaio 2012 in vigore dal 26 gennaio 2012 Punto 8 ): I contenuti della formazione del Preposto oltre a quelli già previsti all art. 37, comma 7 comprendono in relazione agli obblighi previsti dall art. 19 DLgs a) Formazione generale del Preposto: Il quadro normativo vigente in materia di igiene e sicurezza I soggetti del sistema di Prevenzione aziendale ( compiti, obblighi, responsabilità); Diritto del lavoro: La figura del Preposto; La figura del datore di lavoro; La nozione di dirigente in materia di igiene e sicurezza; Incidenti e infortuni mancati; Per una durata di ore 4 Alla fine del modulo formativo verrà effettuata una verifica degli apprendimenti della formazione b) Formazione specificità dell attività del preposto: Definizione e individuazione dei fattori di rischio Diritto del lavoro: Gli obblighi del datore di lavoro e del dirigente La figura del Preposto e i relativi obblighi; Individuazione di misure tecniche, organizzative, procedurali di prevenzione e protezione Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori in particolare i neoassunti, somministrati, stranieri. Per una durata di ore 4 Alla fine del percorso formativo specifico per il Preposto, previa la frequenza di almeno il 90% delle ore di formazione verrà effettuata una verifica obbligatoria degli apprendimenti della formazione con un test. Il test è finalizzato a verificare le conoscenze relative alla normativa vigente e le competenze tecnico professionali acquisite in base ai contenuti del percorso formativo. All azienda verrà successivamente inviata una comunicazione di avvenuta formazione e un attestato dell avvenuta partecipazione del dipendente alla formazione del Preposto redatti conformemente a quanto previsto dal punto 7 del citato Accordo Stato Regioni Province Autonome sempre che il dipendente abbia superato il test di verifica. Saranno a carico della Aziende le eventuali spese di viaggio e di vitto.

Formazione ed informazione Lavoratori

Formazione ed informazione Lavoratori Formazione ed informazione Lavoratori La formazione dei lavoratori sulla sicurezza è uno dei principali obblighi a carico del datore di lavoro secondo i contenuti e la durata previsti dall Accordo Stato

Dettagli

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti Nuove regole per la formazione lavoratori preposti dirigenti 1 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano

Dettagli

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi

giugno 2012 Sergio Piazzolla - Giacomo Calvi Accordo tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, il Ministero della Salute, le Regioni e le Province autonome di Treno e di Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell articolo

Dettagli

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN

Pagina 1di 12 DO40. MODULO 1: normativo giuridico (Moduli 1 e 21/12/2011. responsabilità civile e penale e LEARNIN DOCUMENTO Pagina 1di 12 Redatto da Verificato Approvato Rev. Ines Magnani Malvolti Daniela firma firma Carlo Veronesi FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato

Dettagli

Nuovi Accordi Stato, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano sulla FORMAZIONE

Nuovi Accordi Stato, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano sulla FORMAZIONE Nuovi Accordi Stato, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano sulla FORMAZIONE LAVORATORI, PREPOSTI, DIRIGENTI, DATORI DI LAVORO RESPONSABILI DEL S.P.P. Sono stati pubblicati in G.U. l 11 Gennaio

Dettagli

Corso di Formazione per Lavoratori

Corso di Formazione per Lavoratori Corso di Formazione per Lavoratori ai sensi dell All. a) Accordo Stato - Regioni del 21 Dicembre 2011 n 221/csr e art. 37 comma 12 legge 81/08 La società NEOS S.r.l. organizza il corso di formazione base

Dettagli

Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti

Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti 1 Scheda di sintesi Accordo Stato Regioni in materia di Formazione per Lavoratori Preposti Dirigenti Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome per la

Dettagli

PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37

PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37 PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE D.Lgs. 81/08, Artt. 36, 37 ALLEGATO REV DATA 19..26 IV INDICE PIANO DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE 1 INTRODUZIONE... 3 2 CLASSIFICAZIONE AZIENDA... 3 3 LUOGO DI SVOLGIMENTO

Dettagli

SPISAL AZIENDA ULSS 20 - VERONA

SPISAL AZIENDA ULSS 20 - VERONA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO ACCORDO 21 dicembre 2011 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro

Dettagli

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008

Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro D.Lgs. 81/2008 Formazione del personale Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO VISTO IL D.L gs. 9 aprile 2008,

Dettagli

Formazione lavoratori Rischio basso 4 ore Online (più 4 ore in aula obbligatorie escluse)

Formazione lavoratori Rischio basso 4 ore Online (più 4 ore in aula obbligatorie escluse) Formazione lavoratori Rischio basso 4 ore Online (più 4 ore in aula obbligatorie escluse) Descrizione del corso Obbiettivi Fornire ai partecipanti gli approfondimenti e aggiornamenti necessari per conoscere

Dettagli

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011

Pagina 1di 12. Accordo Stato Regioni 21/12/2011 Pagina 1di 12 FIGURA ORE DOCUMENTI LEGGE CONTENUTI della FORMAZIONE Datore di Lavoro autonominato D. Lgs. 81/08 art. 17 Accordo Stato Regioni 21/12/2011: Responsabile Servizio comma 1 lettera b) e Prevenzione

Dettagli

DOCUMENTO. Documento di omogeneità dei comportamenti in vigilanza FORMAZIONE

DOCUMENTO. Documento di omogeneità dei comportamenti in vigilanza FORMAZIONE Pagina 1di 9 Data Sopralluogo Operatori Persone presenti per l Azienda Ragione sociale, indirizzo, timbro della Ditta: Attività svolta Settore ATECO 2007 Totali addetti - N. operai - N. impiegati di cui

Dettagli

SIAPA81. D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 e s.m.i. Corso di Formazione per Lavoratori Rischio Medio. Codice Corso SIAPA81 11 SCHEDA CORSO

SIAPA81. D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 e s.m.i. Corso di Formazione per Lavoratori Rischio Medio. Codice Corso SIAPA81 11 SCHEDA CORSO Scheda Corso SIAPA81-11 Rev. n. 04 del 10.01.2014 Pagina 1 di 6 Certificato n. 11156/04 SIAPA81 D. Lgs. N. 81 del 09/04/2008 e s.m.i. Corso di Formazione per Lavoratori Rischio Medio Codice Corso SIAPA81

Dettagli

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA

VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA VADEMECUM FORMAZIONE SICUREZZA In base alla normativa vigente, la sicurezza e salute sui luoghi di lavoro è il risultato concertato di più azioni svolte da una pluralità di soggetti, lavoratori compresi,nell

Dettagli

MODULO RICHIESTA DATI PERSONE GIURIDICHE. Sede Operativa Indirizzo Comune Cap Provincia Telefono Fax Email (specificare almeno un contatto)

MODULO RICHIESTA DATI PERSONE GIURIDICHE. Sede Operativa Indirizzo Comune Cap Provincia Telefono Fax Email (specificare almeno un contatto) MODULO RICHIESTA DATI PERSONE GIURIDICHE Inviare a: Ragione sociale Forma Giuridica Partita Iva Codice fiscale Sede Operativa Rsu (*) si no Zona obiettivo (*) Sede Legale (Compilare i dati della Sede Legale

Dettagli

FORMAZIONE RSPP (DATORE DI LAVORO)

FORMAZIONE RSPP (DATORE DI LAVORO) LAVORO IN SICUREZZA S.R.L. - Società Unipersonale 30174 MESTRE (VE) - VIA EMILIA, 13/A int. 1 e 2 tel. 041.5442959 - fax 041.5442821 e-mail: lavoroinsicurezza@lavoroinsicurezza.it sito web: www.lavoroinsicurezza.it

Dettagli

Catalogo corsi Sicurezza

Catalogo corsi Sicurezza Catalogo corsi Sicurezza Formazione obbligatoria prevista dal D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. e dall'accordo Stato Regioni in vigore dal 26 gennaio 2012 Formazione obbligatoria dei lavoratori Ogni lavoratore

Dettagli

Dott. Ing. Rossella Benatti Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Università degli Studi di Brescia

Dott. Ing. Rossella Benatti Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Università degli Studi di Brescia Informazione e formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro per i lavoratori, per i preposti e per i dirigenti e per gli addetti delle squadre di emergenza dell Università degli Studi di Brescia

Dettagli

Catalogo formativo Fondoprofessioni

Catalogo formativo Fondoprofessioni Catalogo formativo Fondoprofessioni 2014 / 2015 CFA s.r.l Via Vittorio Emanuele II, 28 25030 Roncadelle (BS) Tel. 030/2584463 Fax 030/2580086 E-mail segreteria@cfaonline.it SOMMARIO SICUREZZA SUI LUOGHI

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti

Dettagli

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico - Corso integrato Biologia generale e Chimica biologica Modulo didattico: Organizzazione di laboratorio e Sicurezza Salute e Sicurezza sul lavoro - 2 Informazione

Dettagli

19/06/2013. Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione. Corso lavoratori - CAA Dott. Palumbo 2

19/06/2013. Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione. Corso lavoratori - CAA Dott. Palumbo 2 CORSO di formazione per lavoratori ai sensi dell art. 37 del D.Lgs 81/08 e Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 Relatore: : Dott. Lazzaro Palumbo Responsabile Servizio di Prevenzione e Protezione Durata

Dettagli

Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST

Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST Dipartimento Salute e Sicurezza LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA PER I LAVORATORI QUALCHE UTILE SUGGERIMENTO PER GLI RLS E RLST 1 Formazione dei lavoratori e dei loro rappresentanti (art.37 d.lgs.81/08) 1. Il

Dettagli

PROGETTO DI ATTUAZIONE DELLA FORMAZIONE

PROGETTO DI ATTUAZIONE DELLA FORMAZIONE M i n i s t e r o d e l l I s t r u z i o n e, d e l l u n i v e r s i t à e d e l l a r i c e r c a ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE GRAZIO COSSALI Via Milano, 83-25034 Orzinuovi (BS) Tel: 030 941027-030

Dettagli

Dott. Giancarlo Negrello

Dott. Giancarlo Negrello Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell'articolo 37,

Dettagli

AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA

AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA FORMAZIONE SICUREZZA AGGIORNAMENTO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA OBIETTIVI FORMATIVI: fornire gli aggiornamenti normativi al Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, ai sensi

Dettagli

Corso di Formazione Aziende a BASSO RISCHIO

Corso di Formazione Aziende a BASSO RISCHIO SCHEDA CORSO Formazione Generale d.lgs 81/2008 art. 37 Corso di Formazione Aziende a BASSO RISCHIO Ente erogatore: Cometa srl Unipersonale, ente di formazione accreditato presso la Regione Marche per formazione

Dettagli

SICUREZZA DI BASE. PR.A.IT. Soc.Coop. -Via A. Palazzeschi n. 28-06073 Corciano (PG) Tel. Fax +39 075 515 93 61 - E-Mail formazione@enteformazione.

SICUREZZA DI BASE. PR.A.IT. Soc.Coop. -Via A. Palazzeschi n. 28-06073 Corciano (PG) Tel. Fax +39 075 515 93 61 - E-Mail formazione@enteformazione. SICUREZZA DI BASE CODICE LAVORATORI ore corso RSG_000A CORSO GENERALE DI BASE 4 RSG_000B CORSO GENERALE RISCHIO BASSO SPECIFICO 4 RSG_000C CORSO GENERALE RISCHIO BASSO BASE E SPECIFICO 8 RSG_000D AGGIORNAMENTO

Dettagli

Di Gandini Geom. Ivano

Di Gandini Geom. Ivano Di Gandini Geom. Ivano INDICE dei CORSI Titolo Corso LAVORATORI formazione generale 4 ore Corso LAVORATORI formazione specifica BASSO rischio 4 ore Corso LAVORATORI formazione specifica MEDIO rischio 8

Dettagli

GESTIONE DELLA PROFESSIONE:

GESTIONE DELLA PROFESSIONE: PRESENTAZIONE PROPOSTA FORMATIVA.. Proposta formativa (Ai sensi del comma 6.2 delle Linee Guida e di Coordinamento attuative del Regolamento per l aggiornamento e sviluppo professionale continuo) GESTIONE

Dettagli

ACCORDO STATO REGIONI N 221 DEL 21/12/2011 PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DELL ART. 37 COMMA 2 D.LGS. 81/08

ACCORDO STATO REGIONI N 221 DEL 21/12/2011 PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DELL ART. 37 COMMA 2 D.LGS. 81/08 D.Lgs. 81/08 All. XV estratto dei contenuti del POS 2) La specifica attività e le singole lavorazioni svolte in cantiere dalla ditta esecutrice e dai L.A. subaffidatari 3) Il nominativo degli addetti alle

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Livello : Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 150 EUR Location : Livello : "Corso Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza aggiornamento annuale (durata 4 ore) " Il Rappresentante

Dettagli

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 50 EUR Location : Livello :

Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 50 EUR Location : Livello : Data Inizio : Non Specificato Termine : Non Specificato Gruppo : Costo : 50 EUR Location : Livello : "Corso di formazione per lavoratori accordo Stato Regione del 21/12/2011- modulo specifico 4 ore settore

Dettagli

GESTIONE DELLA PROFESSIONE:

GESTIONE DELLA PROFESSIONE: PRESENTAZIONE PROPOSTA FORMATIVA.. Proposta formativa (Ai sensi del comma 6.2 delle Linee Guida e di Coordinamento attuative del Regolamento per l aggiornamento e sviluppo professionale continuo) GESTIONE

Dettagli

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore

Formazione generale 4 ore Può essere svolta in modalità e-learning. Formazione generale Rischio Medio 8 ore LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN BASE ALL ACCORDO STATO-REGIONI L Accordo Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 disciplina la durata, i contenuti minimi, le modalità della formazione ed aggiornamento dei lavoratori

Dettagli

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO ACCORDO 21 dicembre 2011. Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori,

Dettagli

La formazione dei lavoratori

La formazione dei lavoratori La formazione dei lavoratori Disposizioni dell accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 prof.paolo DREOSSI - 20/12/2012 1 LA FORMAZIONE FORMAZIONE GENERALE : è destinata a tutti i lavoratori e deve riguardare

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI D.V.R. Capitolo 3 D.V.R. Capitolo 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI CAPITOLO 3 Programma per il miglioramento nel tempo dei livelli

Dettagli

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA

PROGRAMMA CORSI SICUREZZA PROGRAMMA CORSI SICUREZZA 1 Formazione Generale Lavoratori Destinatari: Tutti i lavoratori. Dipendenti a tempo indeterminato e determinato, apprendisti, soci lavoratori di cooperativa, associati in partecipazione,

Dettagli

MODULO B Macro Settori di attività (ATECO) CORSO per RSPP e ASPP

MODULO B Macro Settori di attività (ATECO) CORSO per RSPP e ASPP MODULO B Macro Settori di attività (ATECO) CORSO per RSPP e ASPP (ex Art. 32 comma 2 D.Lgs. n. 81/08 e smi) Responsabile del corso e docente: Per. Ind. Mario Passarelli Requisiti Docenti: Esperienza almeno

Dettagli

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO

SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E SICUREZZA SUL LAVORO SCHEDA DI AUTOVALUTAZIONE AZIENDALE FORMAZIONE DEI LAVORATORI IN MATERIA DI IGIENE E CUREZZA SUL LAVORO AZIENDA BENNI PAOLO ASSETTO E STRUTTURE DI PREVENZIONE Servizio Prevenzione e Protezione Nomina RSPP:

Dettagli

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO

CATALOGO TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO CATALOGO OFFERTA FORMATIVA TEMATICA SICUREZZA SUL LUOGO DI LAVORO LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI PREPOSTI SECONDO L ACCORDO STATO REGIONI 21.12.2011 FORMAZIONE GENERALE Lavoratori definiti secondo

Dettagli

Presso la sede dell Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento. tra

Presso la sede dell Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento. tra In data 21 ottobre 2003 Presso la sede dell Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento tra L Associazione Artigiani e Piccole Imprese della Provincia di Trento, rappresentata dal

Dettagli

LE NOVITA DELL ACCORDO STATO-REGIONI

LE NOVITA DELL ACCORDO STATO-REGIONI L accordo stato regioni si inserisce all articolo 37 comma 2 che dice la durata ed i contenuti minimi e le modalità di formazione sono definiti da Accordo stato regioni Per cui l ambito dell accordo è

Dettagli

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI

FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI SEGRETERIA NAZIONALE 00198 ROMA VIA TEVERE, 46 TEL. 06.84.15.751 FAX 06.85.59.220 06.85.52.275 SITO INTERNET: www.fabi.it E-MAIL: federazione@fabi.it FEDERAZIONE AUTONOMA BANCARI ITALIANI Ai Sindacati

Dettagli

CROCE ROSSA ITALIANA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA IN AMBITO CRI PER VOLONTARI

CROCE ROSSA ITALIANA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA IN AMBITO CRI PER VOLONTARI CROCE ROSSA ITALIANA REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA IN AMBITO CRI PER VOLONTARI 1 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA IN AMBITO CRI PER VOLONTARI

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 I. PREMESSA Gruppo Ambiente Sicurezza S.r.l. nasce dall esperienza di tecnici, progettisti, formatori, medici del lavoro e consulenti legali. L insieme dei servizi da

Dettagli

Prima analisi dell Accordo per la formazione dei LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI

Prima analisi dell Accordo per la formazione dei LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI Prima analisi dell Accordo per la formazione dei LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI Norsaq ha esaminato l importante articolato legislativo dell Accordo Stato-Regioni inerente alla formazione alla sicurezza

Dettagli

I contenuti della formazione dei lavoratori devono essere commisurati alle. risultanze della valutazione dei rischi e devono riguardare:

I contenuti della formazione dei lavoratori devono essere commisurati alle. risultanze della valutazione dei rischi e devono riguardare: OBIETTIVO FORMAZIONE DEI LAVORATORI I contenuti della formazione dei lavoratori devono essere commisurati alle risultanze della valutazione dei rischi e devono riguardare: a) I rischi riferiti al posto

Dettagli

Prevenzione sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro

Prevenzione sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro Prevenzione sicurezza e tutela della salute nei luoghi di lavoro SCHEMA LEGGE 626/1994 Per ogni migliore e più completa informazione è utile fare riferimento al testo della legge Obblighi del Datore di

Dettagli

C sulla A S T I A U L R O Z G Z O A C L O V R O R S O I 2013/2014. sul

C sulla A S T I A U L R O Z G Z O A C L O V R O R S O I 2013/2014. sul C sulla A S T I C A U L R E O Z G Z O A sul C L A O V R O R S O I 2013/2014 GEN A SER VI ZI di C ALB AN O Sede Legale: Via Pavia, 18 10098 Rivoli (TO) Uffici Direzionali: C.so Francia, 238, 10098 Rivoli

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it

CATALOGO FORMATIVO. SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it CATALOGO FORMATIVO SEICOM SRL - Via Tevere, 50/5 Senigallia (AN) Tel/Fax: 071 63362 www.seicomsrl.it info@seicomsrl.it INDICE Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione - Datore di

Dettagli

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E

R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROGRAMMA DEL CORSO R.S.P.P./A.S.P.P. MODULO B6 (RESPONSABILE E ADDETTO AL SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE MODULO DI SPECIALIZZAZIONE) MACROSETTORE N. 6 COMMERCIO, TRASPORTO (Decreto Legislativo coordinato

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Docente/i : Formatori esperti sulla sicurezza sul lavoro in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Presentazione del corso

PROGRAMMA DEL CORSO. Docente/i : Formatori esperti sulla sicurezza sul lavoro in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Presentazione del corso PROGRAMMA DEL CORSO LA FORMAZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 37 Accordo Stato Regioni del 21/12/2011) Durata del corso 32 ore Segreteria organizzativa

Dettagli

OBBLIGHI IN MATERIA DI SICUREZZA PER DATORI DI LAVORO, PREPOSTI, DIRIGENTI E LAVORATORI

OBBLIGHI IN MATERIA DI SICUREZZA PER DATORI DI LAVORO, PREPOSTI, DIRIGENTI E LAVORATORI OBBLIGHI IN MATERIA DI SICUREZZA PER DATORI DI LAVORO, PREPOSTI, DIRIGENTI E LAVORATORI Gli accordi Stato- Regioni del 21 dicembre sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell 11 gennaio 2012.

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO DE AMBROGIO

STUDIO ASSOCIATO DE AMBROGIO A TUTTI I CLIENTI Varese, 28 febbraio 2012 LA FORMAZIONE PER LA SICUREZZA Si è concluso il 23/12/2011 l iter che ha portato alla pubblicazione dell accordo Stato Regioni per la formazione dei Lavoratori

Dettagli

Piano Mirato di Prevenzione

Piano Mirato di Prevenzione Da restituire entro il 20 Marzo 2015 per posta, fax o mail a: ASL Monza e Brianza - Dipartimento di Prevenzione Medica Servizio Prevenzione Sicurezza Ambienti Lavoro via Novara, 3 20832 Desio (MB) fax

Dettagli

Area Formazione. Ettore Romanò Responsabile Area Formazione

Area Formazione. Ettore Romanò Responsabile Area Formazione FORMAZIIONE OBBLIIGATORIIA IIN MATERIIA DII SIICUREZZA E SALUTE NEII LUOGHII DII LAVORO (art. 34 D. Lgs. 81/08 art. 37, comma 2, D. Lgs. 81/08) Caro imprenditore, i nuovi Accordi Stato Regioni hanno radicalmente

Dettagli

PROGETTO FORMAZIONE. Sicurezza, Ambiente, Management

PROGETTO FORMAZIONE. Sicurezza, Ambiente, Management PROGETTO FORMAZIONE Sicurezza, Ambiente, Management Studio di Consulenza Aziendale Copyright STUDIODEMETRA 2001 Il presente documento è di proprietà di STUDIODEMETRA Ogni divulgazione e riproduzione o

Dettagli

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro.

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro. Roma, 9 febbraio 2012 Circ. n. 39 / 2012 Prot. n. 113 / AS Arch. n. 2 / D ALLE ASSOCIAZIONI ALBERGATORI ALLE UNIONI REGIONALI AI SINDACATI NAZIONALI AL CONSIGLIO DIRETTIVO AI REVISORI DEI CONTI LORO SEDI

Dettagli

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015. Catalogo corsi 2014-2015 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 46

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015. Catalogo corsi 2014-2015 Valrisk S.r.l. Pagina 1 di 46 CATALOGO CORSI Settembre 2014 Luglio 2015 Sede Operativa: Via Stelvio, 19-23014 Delebio (Sondrio) Sede legale: Via Giulio Uberti, 12-20129 MILANO Telefono:0342-684377 - FAX:0342-685899 e-mail: info@valrisk.it

Dettagli

Formazione Obbligatoria. per i lavoratori. CORSO BASE 4 ore

Formazione Obbligatoria. per i lavoratori. CORSO BASE 4 ore CORSO BASE Formazione Obbligatoria per i lavoratori CORSO BASE 4 ore In ottemperanza al D.Lgs. 81/08 e successive modifiche introdotte con le novità apportate dalla Conferenza Permanente Stato Regioni

Dettagli

MACCHINA TECNICA UOMO CULTURA - FORMAZIONE

MACCHINA TECNICA UOMO CULTURA - FORMAZIONE MACCHINA TECNICA CONTROLLO UOMO CULTURA - FORMAZIONE IL PRIMO FINE DELLA NORMATIVA SULLA SICUREZZA E SEMPRE LA PREVENZIONE DELL INFORTUNIO PER TUTELARE IL BENE PIU PREZIOSO CIOE LA SALUTE DELLE PERSONE

Dettagli

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis

Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P. A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi. CIRCOLARE n. 4. Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Brescia, 24 gennaio 2013 Prot. n. 38/P A tutti i Direttori dei CFA Loro sedi CIRCOLARE n. 4 Oggetto: AiFOS soggetto formazione nazionale ope legis Premessa Le circolari e le norme A seguito dei diversi

Dettagli

Formazione Obbligatoria. per i lavoratori. RISCHIO BASSO 4 ore CORSO SPECIFICO PER AZIENDE DI

Formazione Obbligatoria. per i lavoratori. RISCHIO BASSO 4 ore CORSO SPECIFICO PER AZIENDE DI Formazione Obbligatoria per i lavoratori CORSO SPECIFICO PER AZIENDE DI RISCHIO BASSO 4 ore In ottemperanza al D.Lgs. 81/08 e successive modifiche introdotte con le novità apportate dalla Conferenza Permanente

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 2.0 del 23.09.2014 (tutte le altre versioni del programma corso sono annullate)

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 2.0 del 23.09.2014 (tutte le altre versioni del programma corso sono annullate) Corso di 60 ore PROGRAMMA DEL CORSOrev. 2.0 del 23.09.2014 (tutte le altre versioni del programma corso sono annullate) Corso aggiornamento quinquennale obbligatorio per RSPP Macrosettori Ateco B3-B4-B5-B7

Dettagli

Corso per Responsabili ed Addetti al servizio di prevenzione e protezione. MODULO B8 per Agenzia delle Dogane

Corso per Responsabili ed Addetti al servizio di prevenzione e protezione. MODULO B8 per Agenzia delle Dogane Corso per Responsabili ed Addetti al servizio di prevenzione e protezione MODULO B8 per Agenzia delle Dogane Presentazione del Corso Riferimenti normativi e sviluppo del progetto 2 I riferimenti normativi

Dettagli

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37)

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37) D: Le attività di informazione sono incluse nell accordo? R: NO, restano disciplinate in modo da quanto previsto dal D. Lgs. 81/2008. D: Le attività di addestramento sono incluse nell accordo? R: NO, restano

Dettagli

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni SEMINARIO Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni La formazione in materia di sicurezza obbligatoria e normata, i requisiti dei documenti e degli

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

L'Organismo Paritetico dell'artigianato per la Provincia di (OPTA)

L'Organismo Paritetico dell'artigianato per la Provincia di (OPTA) PROCEDURA PER LA COLLABORAZIONE CON L'ORGANISMO PARITETICO LINEE DI INDIRIZZO SULLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI E DEI LORO RAPPRESENTANTI AZIENDALI, DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI. L'Organismo Paritetico dell'artigianato

Dettagli

1. DISTRIBUZIONE Datore di Lavoro, Direzione, RSPP, RLS, preposti, personale Alac SpA

1. DISTRIBUZIONE Datore di Lavoro, Direzione, RSPP, RLS, preposti, personale Alac SpA Acquedotto Langhe e Alpi Cuneesi SpA Sede legale in Cuneo, Corso Nizza 9 acquedotto.langhe@acquambiente.it www.acquambiente.it SGSL Procedura Formazione P03 Rev. 02 del 06/05/2013 1. DISTRIBUZIONE Datore

Dettagli

Corso di formazione per RSPP

Corso di formazione per RSPP Corso di formazione per RSPP Corso Normative di riferimento Argomenti/Programma n.ore Corso per Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione a) Il quadro normativo in materia di sicurezza dei

Dettagli

L accordo Stato-Regioni sulla formazione dei lavoratori in materia di salute e Sicurezza sul lavoro. Fisac CGIL Piemonte 30 ottobre 2012

L accordo Stato-Regioni sulla formazione dei lavoratori in materia di salute e Sicurezza sul lavoro. Fisac CGIL Piemonte 30 ottobre 2012 L accordo Stato-Regioni sulla formazione dei lavoratori in materia di salute e Sicurezza sul lavoro Fisac CGIL Piemonte 30 ottobre 2012 a cura di Graziella Silipo Articolo 37 D.Lgs 81/2008 Formazione dei

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide)

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide) PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide) Corso ASPP-RSPP modulo Macrosettore Ateco B3 Cave e Costruzioni (Decreto Legislativo

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO RLS RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA. Art.37 del D. Lgs. 9 Aprile 2008, n.81

PROGRAMMA DEL CORSO RLS RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA. Art.37 del D. Lgs. 9 Aprile 2008, n.81 PROGRAMMA DEL CORSO RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Art.37 del D. Lgs. 9 Aprile 2008, n.81 Durata del corso Sede del corso 32 ore Ambiente e Lavoro srl Strada Gragnana 17/A 29121 Piacenza

Dettagli

VERBALE DI ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS)

VERBALE DI ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) 1 di 6 VERBALE DI ELEZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) (ai sensi dell'art. 47 del D.Lgs 9/04/2008, n. 81 e ss.mm.ii.). Il sottoscritto sig. in qualità di segretario di seggio

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza

CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi. Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza CATALOGO FORMATIVO di ANDI Servizi Offerta di corsi a catalogo per la formazione sulla sicurezza 1 Indice dei corsi 1. La gestione delle emergenze, BLS-D/PBLS-D e disostruzione delle vie aeree. Dedicato

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

N O M I N A INCARICATI DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE

N O M I N A INCARICATI DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI, LOTTA ANTINCENDIO E GESTIONE DELLE EMERGENZE DESIGNAZIONE DEI LAVORATORI INCARICATI DELL'ATTUAZIONE DELLE MISURE DI PREVENZIONE INCENDI E LOTTA ANTINCENDIO, DI EVACUAZIONE DEI LUOGHI DI LAVORO IN CASO DI PERICOLO GRAVE E IMMEDIATO, DI SALVATAGGIO

Dettagli

CORSO RSPP + AGGIORNAMENTO

CORSO RSPP + AGGIORNAMENTO CORSO di FORMAZIONE per DATORE di LAVORO 2 per lo svolgimento diretto dei compiti del Responsabile del Servizio di Prevenzione e protezione dei rischi (Art. 34 1 del D. Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 integrato

Dettagli

Systema Consulting Srl

Systema Consulting Srl Corso di Formazione RAPPRESENTANTI DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (RLS) valido ai sensi del com. 11, art. 37 del D.Lgs. n. 81 del 9 aprile 2008 ed all art. 2 del D.M. 16/01/97 SEDE DEL CORSO: Via C.A.

Dettagli

Programma di formazione, informazione e. addestramento del personale addetto

Programma di formazione, informazione e. addestramento del personale addetto Programma di formazione, informazione e addestramento del personale addetto Approvato dal Dirigente Scolastico: ing. Michele Nicastri Verificato dal RSPP: ing. Di Pietro Angelo Presa visione del RLS aziendale:

Dettagli

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015 & Settembre 2015 Luglio 2016. Catalogo corsi 2014-2015 & 2015-2016 Valrisk S.r.l.

CATALOGO CORSI. Settembre 2014 Luglio 2015 & Settembre 2015 Luglio 2016. Catalogo corsi 2014-2015 & 2015-2016 Valrisk S.r.l. CATALOGO CORSI Sede Operativa: Via Stelvio, 19-23014 Delebio (Sondrio) Sede legale: Via Giulio Uberti, 12-20129 MILANO Telefono:0342-684377 - FAX:0342-685899 e-mail: info@valrisk.it P.Iva 07246240969 Settembre

Dettagli

P.IVA 0242905 069 9 n. R.E.A. CH - 178338 Via A. Barrella,63,61 66034 LANCIANO (CH) Tel. 0872/470057 info@humanfactorysrl.com www.humanfactorysrl.

P.IVA 0242905 069 9 n. R.E.A. CH - 178338 Via A. Barrella,63,61 66034 LANCIANO (CH) Tel. 0872/470057 info@humanfactorysrl.com www.humanfactorysrl. 1 2 ELENCO CORSI Abilità Personali Sviluppo delle competenze trasversali Leggere la Busta Paga Gestione e Amministrazione del personale base Gestione e Amministrazione del personale avanzato Formazione

Dettagli

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie

La formazione dei Responsabili e degli addetti del Servizio Prevenzione e Protezione delle aziende bancarie La formazione dei Responsabili Fondamentale Presentazione Il percorso formativo è abilitante e rivolto ai responsabili e agli addetti del servizio Prevenzione e protezione delle aziende bancarie e finanziarie

Dettagli

Salute e Sicurezza. Luoghi di Lavoro C O R S I D I FORMAZIONE ANNO 2015. nei

Salute e Sicurezza. Luoghi di Lavoro C O R S I D I FORMAZIONE ANNO 2015. nei C O R S I D I FORMAZIONE ANNO 2015 Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Catalogo n. 5-1 semestre 2015 LAVORATORI LAVORATORI NEOASSUNTI O SENZA FORMAZIONE FORMAZIONE DI BASE AZIENDA A RISCHIO BASSO (Uffici)

Dettagli

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza sul lavoro in edilizia a Bologna e provincia: dati e riflessioni sul 2011 Bologna, 3/5/2012 Dr. Paolo

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide)

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide) PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide) Corso ASPP-RSPP modulo Macrosettore Ateco B7 Sanità e Servizi Sociali (Decreto Legislativo

Dettagli

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori D. LGS 81/2008 L INFORMAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI L ADDESTRAMENTO Informazione ai lavoratori 1. Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva una adeguata informazione: a)

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide)

PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide) PROGRAMMA DEL CORSOrev. 3.0 del 14/10/2015 (tutte le altre versioni del programma corso sono da considerarsi non valide) Corso ASPP-RSPP modulo Macrosettore Ateco B5 Chimica (Decreto Legislativo coordinato

Dettagli

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione Sintesi : Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2, e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni e integrazioni Articolo 34 Svolgimento

Dettagli

Formazione lavoratori ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. 81 e s.m.i. per i settori della classe di Rischio Alto / Rischio Basso

Formazione lavoratori ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. 81 e s.m.i. per i settori della classe di Rischio Alto / Rischio Basso SCHEDA PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E DI DETTAGLIO Corso di formazione Formazione lavoratori ai sensi dell art. 37 del D.Lgs. 81 e s.m.i. per i settori della classe di Rischio Alto / Rischio Basso RESPONSABILE

Dettagli

RSPP DATORE DI LAVORO

RSPP DATORE DI LAVORO RSPP DATORE DI LAVORO RSPP RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE Il corso si propone la finalità di fornire ai Datori di Lavoro le conoscenze necessarie per poter svolgere direttamente

Dettagli

Date delle lezioni del corso:! Sede del corso:! Segreteria organizzativa:! Programma del corso:!

Date delle lezioni del corso:! Sede del corso:! Segreteria organizzativa:! Programma del corso:! Date delle lezioni del corso: Data Ora Martedì 23 Settembre 2014 Ore 9:00-13:00 / 14:00-18:00 Martedì 30 Settembre 2014 Ore 9:00-13:00 / 14:00-18:00 Martedì 7 Ottobre 2014 Ore 9:00-13:00 / 14:00-18:00

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE

CATALOGO FORMATIVO. Percorsi di formazione trasversale. STUDIO BINI ENGINEERING srl DIVISIONE CONSULENZA DIREZIONALE ED ORGANIZZAZIONE AZIENDALE CATALOGO FORMATIVO Percorsi di formazione trasversale pag. 1 INDICE: PAGINA ORE COSTO (IVA esclusa) PERCORSI DI FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN 3 MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Addetto antincendio - rischio

Dettagli

Bozza: Accordo Stato Regioni

Bozza: Accordo Stato Regioni PROPOSTA D ACCORDO DATORI DI LAVORO Bozza: Accordo Stato Regioni Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

Certificato UNI EN ISO 9001:2008 n 10270 20/12/05. Ente di Formazione Accreditato dalla Regione Emilia Romagna DG n 1182 e 255/08

Certificato UNI EN ISO 9001:2008 n 10270 20/12/05. Ente di Formazione Accreditato dalla Regione Emilia Romagna DG n 1182 e 255/08 Corso di Formazione Per Datori di lavoro con funzione di prevenzione e protezione DL SPP Art 34 commi 2 e 3 del D.lgs 81/08 Recepimento Accordo Stato Regioni del 21,12,2011 Ente di Formazione Accreditato

Dettagli

I.S.I.S. GIOSUE CARDUCCI DANTE ALIGHIERI

I.S.I.S. GIOSUE CARDUCCI DANTE ALIGHIERI I.S.I.S. GIOSUE CARDUCCI DANTE ALIGHIERI Liceo Classico; Liceo Linguistico; Liceo Musicale Liceo delle Scienze Umane; delle Scienze Umane opzione Economico Sociale;. Ex I. M.: Liceo Socio Psico-Pedagogico

Dettagli