SAM Sustainable. Studio di Benchmarking della Sostenibilità nelle Aziende Italiane. Noemi Colombo Edoardo Gai Ivo Knöpfel Alois Flatz SAM.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SAM Sustainable. Studio di Benchmarking della Sostenibilità nelle Aziende Italiane. Noemi Colombo Edoardo Gai Ivo Knöpfel Alois Flatz SAM."

Transcript

1 SAM Sustainable Asset Management SAM Sustainable Asset Management Zollikerstrasse Zollikon-Zürich Tel Fax Studio di Benchmarking della Sostenibilità nelle Aziende Italiane Noemi Colombo Edoardo Gai Ivo Knöpfel Alois Flatz Dicembre 2002

2 Contenuto Introduzione Metodologia Raccolta dati e partecipazione L Italia a confronto con l Europa Risultati delle aziende suddivise per settore Conclusioni 1

3 Scopo dello Studio di Benchmarking Valutare la performance di sostenibilità delle aziende italiane, rispetto alla situazione europea. Mettere in risalto aree in cui le aziende italiane possono migliorare per allinearsi al livello europeo. In genere, aumentare la consapevolezza delle aziende e degli investitori per I criteri di sostenibilità Migliorare la trasparenza del mercato italiano in quest area, motivando le aziende a fornire le necessarie informazioni e pubblicando I risultati dell analisi Adattare parti della metodologia di SAM alla situazione italiana 2

4 Definizione di sostenibilità Sostenibilità nel campo del management e investment: La creazione di valore aggiunto dovuta all anticipazione e gestione di rischi e opportunità legate a sviluppi a lungo termine in campo economico, sociale e ambientale Economia Ambientale Sociale 3

5 Ruolo dei partner: SAM e Humanity Contatto con le aziende, raccolta dati Adattamento e applicazione della metodologia Calcolo e interpretazione dei risultati Assistenza nel contatto iniziale con le aziende Consulenza metodologica e verifica dei risultati 4

6 Contesto generale dello Studio SAM e Dow Jones/STOXX hanno, fin dal 1999, lanciato una serie di indici borsistici nel campo della sostenibilità La metodologia degli indici é stata sviluppata da SAM e viene adattata regolarmente Ogni anno, SAM analizza 1000 aziende multinazionali in 50 diversi settori economici le aziende leader di ogni settore (top 10%) vengono selezionate per gli indici Dow Jones Sustainability (metodologia best-in-class ) 7-8 delle più grandi aziende italiane sono già state analizzate negli anni scorsi la maggioranza, invece, per la prima volta in questo Studio 5

7 La sfide dell analisi nel contesto italiano Poche aziende forniscono informazioni soddisfacenti sotto il profilo quali-quantitativo: difficile lavoro di raccolta dati Lavoro di sensibilizzazione e informazione presso le aziende e gli Stakeholder Adattamenti della metodologia alla situazione italiana, definizione di 10 settori italiani Grandi differenze di capitalizzazione e grandezza all interno di alcuni settori Questo Studio fornisce un primo quadro della situazione in Italia. L analisi verrà approfondita e ripetuta ogni anno. 6

8 Contenuto Introduzione Metodologia Raccolta dati e partecipazione L Italia a confronto con l Europa Risultati delle aziende suddivise per settore Conclusioni 7

9 Definizione dell universo di analisi rappresentativo del mercato finanziario italiano Mib30 (30 aziende) Midex (25 aziende) Allo scopo di individuare un numero minimo di 5 aziende in ciascun settore per poterle paragonare tra loro, sono state selezionate alcune imprese con la maggior capitalizzazione dai segmenti: Nuovo Mercato, nei settori Healthcare, Technology, Telecom Mibtel, nei settori Energy, Textile,, Health Care, Technology, Other Cyclical. = 75 aziende suddivise in 10 settori 8

10 Ripartizione dell universo selezionato In % di Market Cap 8% 3% 1% Mib30 Midex Mibtel other 88% Nuovo Mercato 9

11 Allocazione settoriale Energy Financials Industrial Textile Technology Telecommunications Utilities Health Care Others (Non Cyclical) Universo selezionato per l analisi 12.5% 34.2% 4.4% 4.4% 3.1% 6.6% 21.2% 9.6% 0.6% 1.0% Mib30 +Midex 12.7% 35.4% 2.1% 4.93% (Cyclical) 5.9% 26.0% 10.11% 2.87% 10

12 Sostenibilità: Principali trends... Hanno come conseguenza una più forte richiesta di investimenti sostenibili Consapevolezza ambientale Cambiamento climatico: record di catastrofi naturali negli anni 90 Aumento delle tensioni sociali Disparità di crescita, sicurezza, ecc; importanza delle relazioni con gli stakeholders Cambiamento verso un economia basata sui servizi Basata su proprietà intellettuali e capacità dei dipendenti La reputazione è un fattore critico per il successo Importante aumento di trasparenza e responsabilità Reputazione e immagine sono a rischio Corporate Governance L equilibrio tra il potere ed il controllo all interno delle aziende 11

13 I criteri sono basati sull analisi dei 5 trends considerati Trends di sostenibilità Sfide generali Criteri generali 60% Sfide specifiche per il settore Criteri specifici per il settore 40% 12

14 Criteri utilizzati nella metodologia Selezione di criteri di valutazione Opportunità Rischi Economici Ambientale Sociale Strategia Gestione della Qualità Gestione del Know-How ecc... Rapporti ambientali Eco-design Servizi Ambientali ecc... Rimunerazione Formazione degli impiegati Coinvolgimento degli Stakeholder ecc... Corporate governance Gestione delle crisi Gestione dei fornitori ecc... Responsabilità a livello degli Amministratori Gestione Ambientale Performance Ambientale ecc... Protezione dei diritti umani Procedure contro la Discriminazione e la Corruzione ecc... See per la lista completa 13

15 Sostenibilità: Trends - Appendix I trends di sostenibilità sono alla base degli investimenti sostenibili Trends Sociali - Culturali Trasparenza Healthy living Migliori standards di vita Disuguaglianza ricchi/poveri Parità di diritti Commercio equo Trends Ambientali Consapevolezza dei rischi ambientali Rifiuti ed inquinamento Riscaldamento del globo Crescita della popolazione Scarsità di risorse naturali Perdita di bio-diversità Trends Economici Innovazione tecnologica Ridotti cicli di vita dei prodotti Rapidità e flessibilità Formazione continua Capitale intelletuale Ambienti di vita e lavoro virtuali 14

16 Sostenibilità: Trends Impatti - Appendix... E le conseguenze nell andamento degli affari Trends Sociali -Culturali Trends Ambientali Gestione della relazione con gli stakeholders Codes di Condotta (Corruzione) Impatti Sociali Reporting (Trasparenza, Standards Internazionali) Impiegati - Standards Sociali - Incentivi - Sicurezza, Salute e Wellness Impatti Ambientali Riduzione del Rischio: - Impatti Ambientali - Audits Opportunità: - Nuovi Prodotti -Costi - Innovazione Gestione Ambientale Trends Economici Impatti Economici Gestione del Rischio Gestione dell Reputazione e dell Immagine Gestione dell Qualità Efficienza nell uso delle risorse Gestione del Know-How Life Cycle Analysis Strategia e pianificazione finanziaria Corporate Governance 15

17 Processo di selezione Società Documenti WWW ONG Self Assessment Stampa Questionario Verifica Valutazione Esperti Risultati 16

18 Fonti d informazione 1. Questionario online. Fonte primaria di informazione 2. Verifica Documentazione fornita dalle imprese (es. Bilancio annuale, Reports ambientali, sociali, politiche interne, linee guida, ecc.) Informazione disponibile al pubblico; website delle imprese Contatti diretti con le imprese; interviste telefoniche. Analisi di e Stakeholders 17

19 Analisi di casi critici Valutazione del riscontro delle imprese nei media nazionali ed internazionali Analisi basata sui media, internet, stakeholders Motore di ricerca utilizzato Factiva: 50 giornali, quotidiani, e agenzie stampa, sono stati analizzati per raccogliere le informazioni considerando un arco di tempo di 2 anni fino ad ottobre Vengono utilizzati solo gli articoli in cui compaiono episodi negativi che hanno coinvolto le imprese: ad es. episodi di corruzione, pratiche commerciali illegali, disastri ambientali, violazione dei diritti umani. 18

20 Maggiori casi critici riscontrati in Italia I casi critici che registrano un alto impatto sulle imprese italiane (attraverso i media) riguardano: La Corporate Governance e il codice di condotta: pratiche commerciali illegali, posizione dominante di mercato, conflitto di interessi. Risorse Umane: licenziamenti di massa, scioperi. La stabilità finanziaria e la gestione di situazioni di crisi o emergenza: gravi crisi economiche, possibile bancarotta. 19

21 Contenuto Introduzione Metodologia Raccolta dati e partecipazione L Italia a confronto con l Europa Risultati delle aziende suddivise per settore Conclusioni 20

22 Partecipazione Tappe nella raccolta dei dati Inviti Partecipazione per il DJSI Inviti Partecipazione altre imprese Valutazione Risultati finali Aprile Giugno Agosto Ottobre 21

23 Partecipazione delle aziende 50 aziende su 75 (67%) sono state analizzate sulla base di informazioni ritenute sufficienti 30 aziende su 75 (40%) hanno partecipato attivamente al processo di analisi (hanno compilato il questionario) 7 aziende su 75 hanno contribuito attivamente al processo di analisi (hanno spedito documentazione interna) 33% Partecipazione piena 27% 40% Partecipazione parziale Informazione insufficiente 22

24 Contenuto Introduzione Metodologia Raccolta dati e partecipazione L Italia a confronto con l Europa Risultati delle aziende suddivise per settore Conclusioni 23

25 Comparazione della Sostenibilità in Europa Austria Belgium Denmark Finland France Germany Greece Ireland Italy Luxemb. Netherl. Norway Portugal Spain Sweden Switzerl. UK DJ STOXX 600 DJSI STOXX 0% 5% 10% 15% 20% 25% 30% 35% 40% 45% 50% 24

26 Principali criteri economici valutati Corporate Governance e codice di condotta Strategie e pianificazione strategica Gestione delle crisi e del rischio Gestione dei fornitori e dei clienti Stabilità finanziaria Innovazione Rapporti con gli investitori Trasparenza e comunicazione esterna: public reporting 25

27 2 Esempi: - Definizione Public Reporting Si valuta come l impresa comunica esternamente il proprio operare. Il Public Reporting comprende diversi argomenti: Corporate Governance, Gestione e performance ambientale, sistema di formazione del personale e gestione del know-how, gestione del capitale umano, considerazione dei diritti umani, rapporti con gli stakeholders esterni, iniziative no-profit dell impresa. Corporate Governance Si considera: Dimensione del Consiglio di Amministrazione: numero dei membri; Percentuale dei membri con potere esecutivo; Responsabilità del CDA e comitati creati al suo interno; istituzione di una Politica di Corporate Governance; Diversità nella nazionalità e nella percentuale femminile dei membri del CDA; regole di insider trading: se sono previste sanzioni, se è previsto e quanto è lungo il lock-in period per le opzioni possedute dai membri CDA; possibile conflitto di interesse tra la società di consulenza e la società di revisione di una stessa impresa. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

28 Criteri economici Public Reporting Corporate Governance Best Europe Best Italy Average Europe Average Italy Public Reporting: In media, l Italia rimane un po indietro rispetto alle controparti europee nel Public Reporting. Principalmente perché in Italia solo poche imprese utilizzano il reporting ambientale e sociale come mezzo sistematico di comunicazione con gli stakeholders. Corporate Governance: La media italiana non si discosta di molto dal livello medio europeo. Le medie sono però ancora lontane dai migliori risultati. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

29 Italia Il Public Reporting nei diversi settori In quasi tutti i settori italiani il livello di reporting è basso. Con una maggior considerazione delle tematiche di sostenibilità è da prevedere un forte miglioramento in questo criterio. Public reporting viene spesso associato con il concetto di trasparenza delle aziende. È quindi importante che le imprese aumentino il loro sforzo di comunicazione con gli stakeholders. Utilities Telecommunication Technology Energy Financial Textile Health Care Public Reporting

30 Italia La Corporate Governance nei diversi settori Il livello di Corporate Governance in Italia è molto vicino alla media europea e si mantiene alto nella maggior parte dei diversi settori. La maggior parte delle imprese analizzate aderiscono volontariamente al Codice di Autodisciplina di Corporate Governance che costituisce un modello di governo societario di riferimento per le imprese italiane quotate. Corporate Governance Health Care Technology Utilities Textile Financial Telecommunication Energy

31 Principali criteri ambientali valutati Gestione ambientale Performance ambientale Public reporting Strategie e pianificazione strategica 30

32 2 Esempi: - Definizione Gestione ambientale Si considera: Responsabilità all interno dell impresa riguardo alle questioni ambientali, istituzione di una politica ambientale, identificazione di targets nel lungo termine, frequenza di rilevazione dei dati ambientali, audit ambientale, raccolta dati, comunicazione e accesso ai dati tra le diverse unità dell impresa. Performance ambientale Si utilizzano indicatori quantitativi riferiti ai consumi e alle emissioni dell impresa considerando il trend nell arco degli ultimi 3-4 anni. (Indicatori utilizzati: consumo d energia, utilizzo di energia rinnovabile, emissioni di gas da effetto serra (CO2), consumo di acqua, quantità di rifiuti generati). 31

33 Criteri ambientali Environmental Management Environmental Performance Best Europe Best Italy Average Europe Average Italy Gestione ambientale (Environmental management): Il miglior risultato in termini di gestione ambientale registrato dall Italia è molto vicino al miglior esponente europeo. La media italiana è comunque al di sotto di quella europea. Bisogna considerare che in Europa le tematiche ambientali sono state affrontate con largo anticipo rispetto all Italia. Performance Ambientale (Environmental Performance): L impresa italiana che registra la performance ambientale migliore si avvicina molto alla migliore performance ambientale europea. La medie sono per entrambi basse, visto che solo una minima parte delle aziende che fanno una gestione attiva dell impatto ambientale riportano dati. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

34 Italia La Gestione Ambientale nei diversi settori Si registra un livello di gestione ambientale molto elevato solo per il settore delle Utilities; la gestione ambientale deve migliorare molto nel settore Energy considerando il suo forte impatto ambientale. Per i settori con un basso impatto ambientale diretto (es. settore Finanziario), il livello di gestione ambientale si abbassa notevolmente, ma rispecchia l andamento europeo. Utilities Energy Technology Telecommunication Textile Health Care Financial Environmental Management

35 Italia La Performance Ambientale nei diversi settori Il livello di performance ambientale è buono nel settore delle Utilities e nel settore Telecommunication (nel quale sono comprese in questo schema solo Telecom Italia e Telecom Italia Mobile). Per gli altri settori il livello di performance ambientale rimane basso, questo è principalmente causato dalla mancanza di dati da parte delle aziende. Environmental Performance Utilities Telecommunication Energy Textile Health Care Technology Financial

36 Principali criteri sociali valutati Gestione delle Risorse umane Sistema di formazione degli impiegati Rapporti con gli Stakeholders esterni Remunerazione del personale Valutazione delle capacità e del grado di soddisfazione del personale Protezione dei diritti umani Strategie e pianificazione strategica 35

37 2 Esempi: - Definizione Gestione delle Risorse Umane Si valuta se l impresa ha istituito una strategia per le Risorse Umane e se considera le capacità, le competenze e la motivazione degli impiegati come elementi importanti nella performance economica dell impresa. Rapporti con gli Stakeholders esterni Si considera: informazione e comunicazione periodica e strutturata con gli stakeholders esterni, coinvolgimento degli stakeholders esterni in project teams o iniziative no-profit dell impresa, sistema di notifica dell impresa riguardo al grado di soddisfazione degli stakeholders esterni. 36

38 Criteri sociali Human Resources Management External Stakeholders Best Europe Best Italy Average Europe Average Italy Gestione delle Risorse Umane (Human Resources Management): La miglior performance dell Italia nella gestione delle risorse umane è allo stesso livello del miglior esponente europeo. Anche la media italiana è alta e supera quella europea, mostrando come in Italia si riconosce l importanza strategica nella gestione e sviluppo delle risorse umane. Rapporti con gli Stakeholders esterni (External Stakeholders): Nei rapporti con gli stakeholders esterni l Italia è vicina al livello medio ed al livello massimo europeo. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

39 Italia La Gestione delle Risorse Umane nei diversi settori Il livello di Gestione delle Risorse Umane supera in quasi tutti i settori il livello medio europeo. In questo criterio le imprese italiane dimostrano di riconoscere le opportunità da un punto di vista strategico offerte da una gestione accurata delle risorse umane. Technology Utilities Telecommunication Health Care Financial Textile Human Resources Management Energy

40 Italia I rapporti con gli stakeholders esterni nei diversi settori Il livello di informazione, comunicazione e coinvolgimento con gli stakeholders esterni è in quasi tutti i settori vicino alla media europea. Rimane invece carente nel settore Energy, il quale a causa dei suoi impatti ambientali e sociali dovrebbe dare maggior rilievo all integrazione nei processi decisionali dei diversi stakeholders. External Stakeholders Technology Utilities Telecommunication Textile Financial Health Care Energy

41 Contenuto Introduzione Metodologia Raccolta dati e partecipazione L Italia a confronto con l Europa Risultati delle aziende suddivise per settore Conclusioni 40

42 Energy Sostenibilità eccellente Sostenibilità nella media europea ENI Spa * ERG Spa Saipem Spa Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi Actelios Spa Camfin Spa *ENI Spa: è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento piu sostenibile. 41

43 Energy Economic Environmental Social Sostenibilità Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Eccellente Scarsa Erg Eni * Saipem Actelios Camfin Informazione insufficiente *ENI Spa: è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento piu sostenibile. 42

44 Energy European Best Italian Best Royal Dutch /Shell European Average Italian Average La media di sostenibilità del settore energetico, in Europa, è tra le più alte e l Italia rimane molto indietro. Valori molto bassi nella dimensione ambientale; non sono stabiliti obiettivi ambientali nel medio-lungo termine; scarsa trasparenza nella comunicazione esterna. L Italia ha reagito lentamente alle considerazioni di sostenibilità rispetto all Europa, ma è attualmente fortemente impegnata nell orientamento sostenibile. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

45 Financial Sostenibilità eccellente Sostenibilità nella media europea Banca Monte dei Paschi Di Siena Spa R.A.S Spa UniCredito Italiano Spa Assicurazioni Generali Spa Banca Nazionale del Lavoro Spa Banca Pop. di Lodi Scrl Banca Pop. di Verona Scrl Sanpaolo IMI Spa Alleanza Assicurazioni Spa Banca Fideuram Spa Banca Pop. Commercio e Industria Scrl Banca Pop. di Bergamo Credito Varesino Scrl Banca Pop. di Milano Scrl IntesaBci Spa* La Fondiaria Assicurazioni Spa Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi Capitalia Spa Credito Emiliano Spa Mediolanum Spa Mediobanca Spa Milano Assicurazioni Spa Sai-Società Assicuratrice Industriale Spa * IntesaBci Spa: è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento più sostenibile. 44

46 Financial Economic Environmental Social Sostenibilità Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Eccellente Monte die Paschi di Siena R.A.S. Unicredito Ass. Generali Banca Naz. del Lavoro Banca Pop. Di Lodi Banca Pop. Di Verona San Paolo - IMI Alleanza Assicurazioni Banca Fideuram Banca Pop. Comm. E Ind. Banca Pop. Di Bergamo Varesino Banca Pop. Di Milano Intesa Bci * La Fondiaria Assic. Scarsa Capitalia Credito Emiliano Fineco Mediobanca Mediolanum Milano Assicurazioni Sai-Società Assic. Industriale Informazione insufficiente * IntesaBci Spa: è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento più sostenibile. 45

47 Financial European Best Italian Best UBS European Average Italian Average L Italia è molto vicina all Europa, sia nella media che a livello dei leaders di sostenibilità. Buoni i risultati nella dimensione economica. Le tematiche sociali si stanno sempre più integrando nella strategia delle imprese; buona la gestione della customer relationship, delle risorse umane e del capitale intellettuale; Ancora debole, nella maggior parte dei casi, l impegno ambientale. Le seguenti imprese non sono state analizzate a causa delle acquisizioni in corso: Rolo Banca é stata assorbita da UniCredito Italiano Spa. Banca Popolare di Novara é stata assorbita dalla Banca Popolare di Verona Bipop Carire è stata assorbita da Capitalia Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

48 Health Care Sostenibilità eccellente Esaote Spa Novuspharma Spa Sostenibilità nella media europea Amplifon Spa Snia Spa Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi Biosearch Italia Spa Recordati Spa 47

49 Health Care Economic Environmental Social Sostenibilità Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Eccellente Esaote Novuspharma Amplifon SNIA Scarsa Biosearch Italia Recordati Informazione insufficiente 48

50 Health Care European Best Italian Best Novozymes European Average Italian Average Forte dislivello tra le imprese leader italiane e i leaders europei, in parte dovuto alla dimensione più ridotta delle società italiane. Buona, in genere la gestione del Sistema di formazione e delle Risorse umane. Public Reporting scarso: solo dati e documentazioni interne Risultati molto bassi nella dimensione ambientale. Politiche ambientali non ancora strutturate. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

51 Industrial Sostenibilità eccellente Buzzi Unicem Spa Autostrade-Concessioni e Costruzioni Autostrade Spa Sostenibilità nella media europea Pirelli Spa Italcementi Spa * Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi Finmeccanica Spa * Italcementi :è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento più sostenibile. 50

52 Industrial Economic Environmental Social Sostenibilità Eccellente Buzzi Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Autostrade Pirelli Italcementi * Scarsa Finmeccanica Informazione insufficiente * Italcementi :è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento più sostenibile. 51

53 Industrial European Best Italian Best BAA European Average Italian Average Ad eccezione di Buzzi Unicem Spa che si posiziona al livello dei leaders europei di sostenibilità, la distanza delle altre imprese italiane dai leaders europei è ancora molto elevata. Buoni i valori nella dimensione ambientale ma necessari ulteriori miglioramenti. (es.: utilizzo sistematico di indicatori ambientali, identificazione di targets nel lungo termine, aumento dell audit ambientale). Nella dimensione sociale, le imprese italiane sono sopra la media nella gestione delle risorse umane e delle relazioni con gli stakeholders esterni. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

54 Sostenibilità eccellente set Spa Seat Pagine Gialle Spa Sostenibilità nella media europea Arnoldo Mondadori Editore Spa Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi Caltagirone Editore Gruppo Editoriale L Espresso Spa 53

55 Economic Environmental Social Sostenibilità Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Eccellente set Seat Pagine Gialle A. Mondadori Scarsa Caltagirone Gr. Edit. L'Espresso Informazione insufficiente 54

56 European Best Italian Best Pearson European Average Italian Average Il livello medio europeo di sostenibilità nel settore è molto basso e l Italia riesce a superarlo. Bisogna pero considerare che questo settore è ancora molto lontano da un livello accettabile sia in Europa come pure in Italia. I risultati migliori si sono registrati nella dimensione economica. Buono il livello nella gestione delle relazioni con i clienti. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

57 Technology Sostenibilità eccellente Ericsson Spa STMicroelectronics N.V. Finmatica Spa Tiscali Spa Sostenibilità nella media europea Engineering Ingegneria Informatica Spa Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi Sirti Spa 56

58 Technology Economic Environmental Social Sostenibilità Eccellente Ericsson ST Microelectronics Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Finmatica Tiscali Engineering Ing. Informatica Scarsa Sirti Informazione insufficiente 57

59 Technology European Best Italian Best Siemens European Average Italian Average La media europea di sostenibilità non è elevata in questo settore e l Italia è in grado di superarla. La media italiana è condizionata da ST Microelectronics, e da Ericsson, che a causa del loro coinvolgimento internazionale, hanno già da tempo affrontato con successo le tematiche della sostenibilità. In generale, la tematica della sostenibilità non è tenuta in considerazione dalle imprese del settore tecnologico se non dalle imprese più grandi. Come anche in Europa, cosi anche in Italia, la sostenibilità, in questo settore, è una tematica ancora pressoché sconosciuta per le piccole imprese. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

60 Telecommunications Sostenibilità eccellente Telecom Italia Spa Telecom Italia Mobile Spa Sostenibilità nella media europea Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi e. Biscom Spa eplanet Spa Olivetti Spa 59

61 Telecommunications Economic Environmental Social Sostenibilità Eccellente Telecom Italia Telecom Italia Mobile Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa ebiscom e. Planet Olivetti Informazione insufficiente 60

62 Telecommunications European Best Italian Best BT Group European Average Italian Average La sostenibilità, in questo settore, è ancora pressoché sconosciuta per le piccole imprese. In Italia, solo Telecom Italia e Telecom Italia Mobile competono con i leaders europei di sostenibilità: la nuova direzione del gruppo Telecom Italia ha accentuato l importanza della sostenibilità come strategia competitiva e sta ulteriormente integrando le tematiche sociali e ambientali nelle attività dell azienda. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

63 Textile Sostenibilità eccellente Luxottica Spa Marzotto Spa Sostenibilità nella media europea Benetton Group Spa * Bulgari Spa Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi Tod s Spa * Benetton Group Spa: è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento più sostenibile. 62

64 Textile Economic Environmental Social Sostenibilità Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Scarsa Eccellente Eccellente Luxottica Marzotto Benetton * Bulgari Scarsa Tod's Informazione insufficiente * Benetton Group Spa: è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento più sostenibile. 63

65 Textile European Best Italian Best Adidas-Salomon European Average Italian Average Nel settore tessile, tutte le imprese italiane hanno un risultato vicino alla media europea di sostenibilità. In Italia le aziende internazionali non hanno ancora affrontato la tematica di sostenibilità in modo sistematico. Per questo si vede la mancanza di chiari leaders nel settore. Questa tendenza è riscontrata sia a livello ambientale, che sociale, come pure in quello economico. Europea basata sui componenti dell indice Dow Jones Stoxx

66 Utilities Sostenibilità eccellente AEM Spa Italgas Spa Snam Rete Gas Spa Sostenibilità nella media europea Enel Spa Acea Spa* Sostenibilità insufficiente Informazione insufficiente per l analisi * Acea Spa: è stata analizzata sulla base di una quantità di informazioni sufficiente per una valutazione preliminare in termini di sostenibilità, ma si ritiene che tale analisi non rispecchi effettivamente l impegno attuale della società verso un orientamento più sostenibile. 65

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia

Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia Report di Borsa Settimanale per gli Azionisti Retail di Telecom Italia 30 settembre 203 4 ottobre 203 Telecom Italia e il mercato italiano Prezzo Chiusura Volumi medi giornalieri Capitalizzazione** da

Dettagli

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni

MTA. Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni MTA Mercato Telematico Azionario: dai forma alle tue ambizioni L accesso ai mercati dei capitali ha permesso a Campari di percorrere una strategia di successo per l espansione e lo sviluppo del proprio

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

SENZA ALCUN LIMITE!!!

SENZA ALCUN LIMITE!!! Il Report Operativo di Pier Paolo Soldaini riscuote sempre più successo! Dalla scorsa settimana XTraderNet ha uno spazio anche sul network Class CNBC nella trasmissione Trading Room. Merito soprattutto

Dettagli

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia

La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Comitato per la Corporate Governance La disclosure e il monitoraggio della corporate governance in Italia Gabriele Galateri di Genola e Carmine Di Noia Milano, 16 aprile 2014 1 La disclosure della corporate

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI.

QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. QUELLO CHE SAREMO DOMANI NASCE DALL ENERGIA DI OGGI. I NUMERI DELLA NOSTRA SOLIDITÀ PRESENTE IN 22 PAESI DI 4 CONTINENTI 76 MILA PERSONE DI 12 CULTURE OLTRE 1.000 CENTRALI NEL MONDO + 78% DI PRODUZIONE

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi

COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ. Riccardo Puglisi COSA COMPRA LA PUBBLICITÀ Riccardo Puglisi Le questioni in ballo Che cosa compra la pubblicità? L attenzione di lettori ed ascoltatori per i prodotti pubblicizzati. I mass mediacome "GianoBifronte (mercatoaduelati)

Dettagli

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO

AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO AALBORG+10 ISPIRARE IL FUTURO LA NOSTRA VISIONE COMUNE Noi, governi locali europei, sostenitori della Campagna delle Città Europee Sostenibili, riuniti alla conferenza di Aalborg+10, confermiamo la nostra

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta

Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta isstock Vivere bene entro i limiti del nostro pianeta 7 PAA Programma generale di azione dell Unione in materia di ambiente fino al 2020 A partire dalla metà degli anni 70 del secolo scorso, la politica

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1

Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni. Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 Criteri di valutazione e certificazione della sicurezza delle informazioni Cesare Gallotti Milano, 14 maggio 2004 1 AGENDA Introduzione Valutazione dei prodotti Valutazione dell organizzazione per la sicurezza

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO

L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO DISPENSA 1 Economia ed Organizzazione Aziendale L IMPRESA: OBIETTIVI E CONTESTO - Parte I - Indice Impresa: definizioni e tipologie Proprietà e controllo Impresa: natura giuridica Sistema economico: consumatori,

Dettagli

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013

Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 Circolare N.175 del 27 Novembre 2013 PMI. Tutte le informazioni per la quotazione in borsa online Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che ABI, AIFI, ASSIREVI, ASSOGESTIONI, ASSOSIM,

Dettagli

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo

I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo I cambiamenti di cui abbiamo bisogno per il futuro che vogliamo Le raccomandazioni della CIDSE per la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo Sostenibile (Rio, 20-22 giugno 2012) Introduzione Il

Dettagli

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A.

. T. I. P. O. TIP - PRE IPO S.P.A. Milano, 4 giugno 2014 Perché TIPO? 1. Esiste un mercato potenziale interessante 2. Le imprese italiane hanno bisogno di equity 3. Attuale disponibilità di liquidità UNA CHIUSURA PROATTIVA DEL CIRCUITO

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla

Parleremo di correlazione: che cos è, come calcolarla IDEMDJD]LQH 1XPHUR 'LFHPEUH %52 (56 21/,1( 68//,'(0 nel 2002, il numero di brokers che offrono la negoziazione online sul minifib è raddoppiato, passando da 7 nel 2001 a 14. A novembre due nuovi brokers

Dettagli

Non discriminazione e pari opportunità sul posto di lavoro

Non discriminazione e pari opportunità sul posto di lavoro Non discriminazione e pari opportunità sul posto di lavoro Quale evoluzione nelle aziende europee? II edizione - Dicembre 2010 Autori: Sara Faglia Federico Pezzolato Kristina Svanteson INDICE Principali

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana

Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina. Roma, 18/10/2012. Francesco La Manno Borsa Italiana Il sistema di controllo interno e di gestione dei rischi nel nuovo Codice di Autodisciplina Roma, 18/10/2012 Francesco La Manno Borsa Italiana Il Codice di Autodisciplina 1999: Prima versione del Codice

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile

Approccio al Mercato. - Brasile. A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile Approccio al Mercato - Brasile A cura di Bruno Aloi Ufficio Brasile 1 Brasile 6ª economia mondiale, previsione di 2,1% di crescita nel 2012. Mercato consumatore in crescita: 30 millioni sono entrati nella

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

Policy. Le nostre persone

Policy. Le nostre persone Policy Le nostre persone Approvato dal Consiglio di Amministrazione di eni spa il 28 luglio 2010 LE NOSTRE PERSONE 1. L importanza del fattore umano 3 2. La cultura della pluralità 4 3. La valorizzazione

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

LA QUOTAZIONE IN BORSA

LA QUOTAZIONE IN BORSA LA QUOTAZIONE IN BORSA Facoltà di Economia dell'università di Parma 20 febbraio 2012 Martino De Ambroggi L attività del broker Equity Sales & Trading Equity Research Francesco Perilli (CEO) Investment

Dettagli

La Responsabilità Sociale d Impresa

La Responsabilità Sociale d Impresa La Responsabilità Sociale d Impresa Claudio Toso Direttore Soci e Comunicazione claudio.toso@nordest.coop.it Piacenza 21 giugno 2005 1 Coop Consumatori Nordest Consuntivo 2004 460.000 Soci 78 supermercati

Dettagli

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA

INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA INCONTRO DI ROMA DEI MINISTRI DELL ENERGIA DEL G7 INIZIATIVA DELL ENERGIA DEL G7 DI ROMA PER LA SICUREZZA ENERGETICA DICHIARAZIONE CONGIUNTA Noi, i Ministri dell Energia di Canada, Francia, Germania, Italia,

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Gruppo PRADA. Codice etico

Gruppo PRADA. Codice etico Gruppo PRADA Codice etico Indice Introduzione 2 1. Ambito di applicazione e destinatari 3 2. Principi etici 3 2.1 Applicazione dei Principi etici: obblighi dei Destinatari 4 2.2 Valore della persona e

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI

EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI EUROPA 2020 - FAR CONOSCERE I FONDI EUROPEI AI COMMERCIALISTI di Giulia Caminiti Sommario: 1. Premessa. 2. La politica di coesione. 3. Fondi a gestione diretta. 4. Fondi a gestione indiretta. 5. Conclusioni.

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili

Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Valutazione finale 14 dicembre 21 Conoscere la Borsa promuove gli investimenti sostenibili Ance quest anno Conoscere la Borsa a dato a molti giovani europei la possibilitá di confrontarsi con il mercato

Dettagli

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI

DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI MANIFESTO PER L ENERGIA SOSTENIBILE DALLE FOSSILI ALLE RINNOVABILI COSTRUISCI CON NOI UN SISTEMA ENERGETICO SOSTENIBILE PER L ITALIA Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale. FINALITà Favorire la

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE

I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE I NUOVI INDIRIZZI DELLA VAS PROPOSTI DALLA ASSOCIAZIONE INTERNAZIONALE PER LA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIETALE Ing Giuseppe Magro Presidente Nazionale IAIA 1 Italia 2 La Valutazione Ambientale Strategica

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15,

Camponovo Asset Management SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, SA, Via S. Balestra 6, PO Box 165, 6830 Chiasso-Switzerland Phone + 41 91 683 63 43, Fax + 41 91 683 69 15, info@camponovoam.com La Gestione Patrimoniale Un felice connubio fra tradizione, tecnologia e

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A.

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. Decorrenza 3 Gennaio 2011 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI E SULLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DI CENTROSIM S.p.A. 1. Obiettivo Nel rispetto della direttiva 2004/39/CE

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan

Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Cave 2020 Sustainable Energy Action Plan Piano d azione per l energia sostenibile (immagine di copertina) Bozza in consultazione 1 Documento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n del /12/2012.

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2013 1. Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 17 marzo 2014

Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2013 1. Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 17 marzo 2014 Relazione sul Governo Societario e gli Assetti Proprietari 2013 1 Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 17 marzo 2014 (1) La Relazione è pubblicata nel sito internet della Società all indirizzo

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati?

Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati? Articolo pubblicato sul numero di febbraio 2010 di La rivista del business ad alte performance Information Technology Quanto sono al sicuro i vostri dati riservati? di Alastair MacWillson L'approccio aziendale

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza

Codice di Comportamento Genesi Uno. Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Codice di Comportamento Genesi Uno Linee Guida e Normative di Integrità e Trasparenza Caro Collaboratore, vorrei sollecitare la tua attenzione sulle linee guida ed i valori di integrità e trasparenza che

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Gli Standard hanno lo scopo di:

Gli Standard hanno lo scopo di: STANDARD INTERNAZIONALI PER LA PRATICA PROFESSIONALE DELL INTERNAL AUDITING (STANDARD) Introduzione agli Standard L attività di Internal audit è svolta in contesti giuridici e culturali diversi, all interno

Dettagli

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli