RISERVATO E CONFIDENZIALE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RISERVATO E CONFIDENZIALE"

Transcript

1 TEMPLATES Gruppo SafeBag Small Cap Conference 21 Novembre

2 Disclaimer Il presente documento (la Presentazione ) è stato preparato da Safe Bag S.p.A.("Safe Bag", la Società e, congiuntamente alle società da essa controllate, il Gruppo ) al fine di effettuare un follow-up successivo all ammissione della Società sul AIM Italia - Mercato Alternativo del Capitale, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A. ( AIM Italia ). AIM Italia è un sistema multilaterale di negoziazione dedicato primariamente alle piccole e medie imprese e alle società ad alto potenziale di crescita alle quali è tipicamente collegato un livello di rischio superiore rispetto agli emittenti di maggiori dimensioni o con business consolidati. L investitore deve essere consapevole dei rischi derivanti dall investimento in emittenti quotati sull AIM Italia e deve decidere se investire soltanto dopo attenta valutazione. Questa Presentazione è strettamente confidenziale e viene fornita ad esclusivo scopo informativo dei soggetti ai quali essa è messa a disposizione dalla Società e, pertanto, è fatto assoluto divieto di divulgare le informazioni in essa contenute a terzi, nonché copiare o riprodurre tali informazioni, in tutto o in parte, senza il preventivo consenso scritto della Società. La Presentazione non è stata elaborata con l intento di renderla esaustiva e non contiene necessariamente tutte le informazioni che un investitore dovrebbe tenere in considerazione ai fini della valutazione di un suo possibile investimento nel settore di riferimento della Società e/o nei prodotti o servizi dalla stessa offerti. La Presentazione non costituisce un offerta al pubblico di strumenti finanziari così come definita dal D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e in nessun caso può circolare o essere distribuita in Italia a persone fisiche o giuridiche che non rientrano nella definizione di investitori qualificati così come definiti dall articolo 34-ter, comma 1, lett. b) del Regolamento CONSOB n /1999, come successivamente modificato. Né la Presentazione ovvero parte di essa, né i suoi contenuti potranno essere riprodotti o diffusi negli Stati Uniti d America ovvero altrimenti distribuiti, direttamente o indirettamente, negli Stati Uniti d America ovvero a persone fisiche o giuridiche che rientrino nella definizione di U.S. Person ai sensi del U.S. Securities Act del 1933, come successivamente modificato (il Securities Act ). Né la Presentazione ovvero parte di essa, né i suoi contenuti potranno essere riprodotti, diffusi o altrimenti distribuiti, direttamente o indirettamente, in Australia, Canada, Giappone o in qualsiasi altro paese in cui l offerta di strumenti finanziari sia sottoposta a limitazioni in base alla normativa vigente, fatte salve le eventuali esenzioni previste dalle leggi applicabili (gli Altri Paesi ), nonché a qualsiasi persona ivi residente. Qualsiasi violazione dei suddetti limiti potrà costituire una violazione delle leggi vigenti in materia negli Stati Uniti d America, Australia, Canada, Giappone ovvero negli Altri Paesi. Gli strumenti finanziari emessi dalla Società non sono stati e non saranno registrati ai sensi dello United States Securities Act del 1933 e sue successive modifiche, o presso qualsiasi autorità di regolamentazione finanziaria di uno stato degli Stati Uniti o in base alla normativa in materia di strumenti finanziari in vigore in Australia, Canada, Giappone o negli Altri Paesi. Gli strumenti finanziari dell Emittente non possono essere offerti, venduti o comunque trasferiti, direttamente o indirettamente, in Australia, Canada, Giappone, Stati Uniti o in Altri Pesi né potranno essere offerte, vendute o comunque trasferite, direttamente o indirettamente, per conto o a beneficio di cittadini o soggetti residenti in Australia, Canada, Giappone, Stati Uniti o Altri Paesi. La Società, gli azionisti venditori, nonché ciascuno dei rispettivi amministratori, dirigenti, funzionari, impiegati, consulenti o altri soggetti, declinano ogni responsabilità per qualsiasi danno o perdita che possa derivare, direttamente o indirettamente, dall uso della Presentazione o dei suoi contenuti, delle opinioni in essa espresse o altrimenti connesse. Le informazioni e le opinioni contenute nella Presentazione riflettono un giudizio alla data corrente e non saranno aggiornate. Tali informazioni potrebbero essere soggette ad aggiornamenti, integrazioni, revisioni o variazioni e, pertanto, subire modifiche sostanziali. In merito nessun soggetto ha assunto l impegno di dare comunicazione degli eventuali aggiornamenti, integrazioni, revisioni o variazioni che le stesse potranno subire. La partecipazione alla Presentazione comporta l adesione alle suddette limitazioni e l impegno a mantenere confidenziali tutte le informazioni fornite nel corso della stessa e prendere tutte le misure necessarie per preservarne la riservatezza. Le informazioni contenute nel presente documento sono basate sulla normativa e sulla prassi in vigore in Italia alla data dello stesso. Non si può escludere che mutamenti nel quadro normativo di riferimento, anche fiscale, e nella prassi adottata che intervengano successivamente possano rendere le informazioni qui contenute non più vere, accurate e corrette. Gli investitori sono dunque tenuti a consultare i propri consulenti, anche in merito al regime fiscale proprio dell investimento. 2

3 Obiettivi del documento Il presente documento ha l obiettivo di illustrare in sintesi le principali caratteristiche di Safe Bag SpA e del Gruppo cui essa è a capo. Viene fornita la descrizione della struttura del Gruppo, del mercato e del contesto competitivo in cui opera, oltre che una rappresentazione del modello di business, dell offerta commerciale, delle linee guide di crescita e del piano industriale. Il documento è strettamente confidenziale, ne è vietata la riproduzione e la divulgazione senza un consenso scritto rilasciato da Safe Bag. 3

4 Agenda Obiettivi del documento Descrizione del Gruppo Safe Bag Missione Servizi offerti Storia del Gruppo e principali eventi recenti Il mercato di riferimento e modello di business Safe Bag Risultati Storici Linee guida di crescita 4

5 Mission La nostra missione è garantire ai passeggeri aeroportuali un esperienza di viaggio sicura e confortevole offrendo un servizio integrato di protezione bagaglio attraverso una piattaforma tecnologica innovativa e dinamica No man that does not see visions will ever realize any high hope or undertake any high enterprise. (W. Wilson). 5

6 Overview del Gruppo Safe Bag Punto Vendita Safe Bag in Aeroporto Breve descrizione Tra le prime società al mondo ad offrire il servizio di avvolgimento bagagli, Safe Bag rappresenta il modello di riferimento per tutte le società del settore, sia in termini di qualità che di innovazione. Safe Bag è stata, inoltre, la prima società ad introdurre il concept store del viaggiatore, affiancando servizi a valore aggiunto quali la garanzia assicurativa e la rintracciabilità del bagaglio, attraverso l integrazione con SITA World Tracer e dispositivi mobili. Servizi offerti Safe Bag offre un servizio di protezione integrata del bagaglio per i passeggeri aeroportuali. Il servizio comprende: 1. Avvolgimento del bagaglio attraverso film plastico protettivo contro danni, graffi, pioggia, acqua e aperture accidentali; 2. Rintracciabilità del bagaglio attraverso un codice univoco integrato con la piattaforma SITA World Tracer, applicato sul bagaglio per mezzo di un etichetta; 3. Garanzia di rimborso in caso di smarrimento o danni al bagaglio. A completamento dell offerta, Safe Bag offre un ampia gamma di accessori da viaggio ed un servizio di «pesatura bagagli» 4. Travel Goods ampia scelta di prodotti ed accessori da viaggio per il confort e la sicurezza del passeggero durante il volo(es. cuscini, lucchetti, ecc.) 5. Pesa e risparmia servizio di pesatura bagagli prima dell imbarco e verifica del rispetto del imiti di peso imposti dalle compagnie Rudolph Gentile (CEO e fondatore) Rudolph Gentile inizia la sua carriera nel 1992, divenendo, a 20 anni, Rappresentante di Scalo della compagnia aerea Air Europe presso gli aeroporti di Roma Fiumicino e Roma Ciampino. Nel 1995 si trasferisce presso la sede di Gallarate, dove ha l opportunità di accumulare esperienze e competenze di gestione aziendale, spaziando dal marketing, al commerciale, sino all amministrazione ed alla gestione delle operations. Intraprende, quindi, l attività imprenditoriale, iniziando dapprima con il business della protezione bagagli, fondando, dopo una breve esperienza nell azionariato di Secure Bag, la Fly Srl (oggi Safe Bag SpA). Dal 2010 al 2012 è, inoltre, consigliere di amministrazione della compagnia aerea Air Italy. Nel 2004 entra come imprenditore anche nel settore della produzione e della distribuzione cinematografica, fondando prima la Moviemax Media Group e, nel 2010, la M2 Pictures, di cui è attualmente socio, presidente e consigliere delegato. 6

7 Storia del Gruppo Safe Bag diventa operativa negli aeroporti di Bologna, Venezia e Verona. Tra il 1998 ed il 2002, la Società diviene punto di riferimento per tutte le aziende del settore sia in termini di innovazione che qualità del servizio offerto. E la prima società ad essere certificata ISO 9001, ad introdurre la garanzia di rimborso, ad investire nel design delle macchine avvolgi-bagagli ed introdurre il sistema di Revenue Control System. Safe Bag entra nel mercato americano aggiudicandosi l asta per la gestione del servizio di protezione e avvolgimento bagagli presso l aeroporto internazionale di Miami in JV con Secure Wrap La Società espande le proprie operazioni in tutta la penisola, presidiando anche gli aeroporti di Palermo, Firenze, Genova, Pisa, Olbia, Torino e Alghero. Safe Bag inizia le proprie attività in Belgio, nell aeroporto di Charleroi e in Svizzera, presso l aeroporto di Basilea. Viene introdotto il concetto del Kiosk a livello europeo. Safe Bag diventa un Gruppo internazionale, raggiungendo il mercato francese negli aeroporti di Parigi ed in seguito Nizza, Lione e Marsiglia. Nello stesso anno sbarca anche in Portogallo, dove diviene l unico operatore nei principali aeroporti del paese, tra cui la capitale Lisbona. 7

8 e principali eventi recenti Ingresso a MIAMI Oltre 8 milioni di fatturato all anno previsto Ingresso a ZURIGO Oltre 1 milione di fatturato all anno previsto Conferma BOLOGNA Circa 1 milione di fatturato all anno previsto. Ingresso a GINEVRA (13 mln di #pax nel 2012) Circa 1 milione di fatturato annuo previsto 15-giu 23-ago 12-sett 19-sett 14-ott 21-ott Acquisizione quota di minoranza in AMERICAS WRAPPING HOLDING 52 aeroporti 17 paesi 300 punti vendita 8

9 Offerta Safe Bag sul footprint di aeroporti attuale Protezione bagaglio Traveller s Goods Pesa e Risparmia Legenda Italia Francia Portogallo Svizzera Belgio Spagna USA Venezia Genova Pisa Bologna Firenze Olbia Alghero Napoli Palermo Parigi CDG Parigi ORY Lione Bordeaux Nizza Marsiglia Tolosa Lisbona Porto Faro Ponta Delgada Zurigo Ginevra Charleroi Ibiza Miami Offerta attiva in aeroporto Offerta da attivare Highlihts SafeBagèleaderinEuropa con 2 milioni di clienti in 25 aeroporti con oltre 60 punti vendita. Vanta oltre 16 anni d esperienza sul mercato e solidi attestati di stima dai partner aeroportuali. Il servizio di Protezione bagaglio è attualmente offerto in tutti gli aeroporti. La vendita di Traveller s Goods è attiva in 17 aeroporti. Il servizio Pesa e Risparmia è offerto in 10 aeroporti. 9

10 Nuova Struttura Gruppo Safe Bag Safe Bag SpA 100% 100% 100% 100% 100% FSB Service Sarl Safe Bag USA LLC Maleta Segura SL Flysafeb lda Bag Safe System Gmbh 30% Americas Wrapping Holding 25,5% Safe Wrap of Florida JV, LLC* 49% * Safe Bag S.p.A., attraverso la controllata Safe Bag USA LLC e la partecipazione di quest ultima in Americas Wrapping Holding, possiede il 56,65% dellajvsafewrapofflorida,llc. 10

11 Acquisizione del 30% di Americas Wrapping holding Società che detiene il 50% del Gruppo Secure Wrap I Numeri di Secure Wrap Fatturato 2012 Marginalità operativa 2012 Numero Aeroporti N. Punti vendita $ 20 milioni 7% 52 aeroporti in 17 paesi 300 Fatturato atteso milioni di $ 11

12 Presenza internazionale Safe Bag + Secure Wrap 77 aeroporti nel mondo 22 paesi in 3 continenti Quota di mercato +14,2% 350 punti vendita e oltre dipendenti 12

13 Agenda Obiettivi del documento Descrizione del Gruppo Safe Bag Il mercato di riferimento e modello di business Safe Bag Descrizione del mercato di riferimento Contesto competitivo Catena del valore Offerta Safe Bag Risultati Storici Linee guida di crescita 13

14 Analisi competitiva: 5 forze di Porter Clienti I clienti target sono i passeggeri con bagaglio da stiva in partenza dall aeroporto L acquisto del servizio di wrapping è spesso un acquisto di impulso. Gli stessi clienti hanno, pertanto, un limitato potere contrattuale su condizioni e termini del servizio ed una ridotta sensibilità, entro certi limiti, al prezzo La competizione sui prezzi tra i player è, quindi, contenuta Potenziali entranti Players del settore valigeria, assicurazioni e compagnie aeree e gli stessi aeroporti, che, accanto ai loro servizi tipici, potrebbero valutare di ampliare la propria offerta La principale barriera all entrata è rappresentata dalla necessità di fornire «garanzie» all aeroporto Affidabilità, solidità e consistenza finanziaria sono necessarie per poter accedere al mercato, così come esperienza, track record ed elevato livello di qualità del servizio offerto Concorrenza Mercato poco concentrato Esistono molti operatori «locali» in aeroporti medio piccoli, fra i quali il livello di competizione è basso I primi tre players del settore (Truestar, Secure Wrap e Safe Bag) detengono complessivamente circa il 20% del mercato totale I pochi grandi player globali competono per l acquisizione dei«grandi» aeroporti Opportunità di consolidamento mediante aggregazioni, fusioni ed acquisizioni Prodotti sostitutivi I prodotti sostitutivi sono rappresentati da: protezioni usa e getta acquistabili online (es. U-wrap servizio fornito da Secure Wrap) «coperture» fornite da produttori di valigie( es. Samsonite) valigie/borse «indistruttibili» (es. Hprc, Gt Line-Explorer Cases) Possibilità di aggredire il mercato tramite canali alternativi, fuori dall aeroporto, in tal caso, potrebbe sussistere un vantaggio di costo per assenza di«costi aereoportuali» Fornitori Elevato numero di fornitori di materie prime con basso potere contrattuale e ridotta marginalità Specifiche competenze richieste per la fornitura di componentistica e per l assemblaggio della macchina La principale criticità della macchina è rappresentata dal «concept» e dal«design» 14

15 Contesto competitivo L Olandese Seal & Go opera attraverso punti vendita distribuiti fra l Olanda, la Russia. Fonte: informazioni desumibili dal sito web dei vari player Il gruppo Tetra Gulf opera nel mercato degli Emirati Arabi tramite la società Tetra Fly, negli aeroporti di Abu Dhabi, Dubai; Fujairah Airport 15

16 Market Share % PAX 16,00% 14,00% 12,00% Market share (% dei passeggeri su aeroporti in portafoglio) Operatori con vocazione Multinazionale 65% 10,00% 8,00% 6,00% 8,04% 7,77% 6,43% 4,00% 2,00% 2,94% 2,43% 1,88% 1,46% 1,35% 1,33% 1,25% 0,00% TRUESTAR SECURE WRAP SAFE BAG EXCESS BC SECURE (WRAP) INDIA PROTECT A BAG TETRA GULF GROUP SEAL&GO FRAPORT BAGPORT ALTRI Le Fonte: Market stime Share Safe sono Bag calcolate come percentuale del volume di passeggeri che transitano negli aeroporti in cui ciascun operatore opera. I tre principali players coprono circa il 20%delmercato.TruestarèleaderalivelloglobaleconunaMarketSharedel8,06%. GlialtridueplayersmultinazionalisonoSECUREWRAPconil7,77%diMKSeSAFEBAGcon il6,43%. Ilgraficomostracomeoltreil65%delmercatononsiastatoancorapenetratoosiainmanoapiccolioperatorilocalicheeroganoilservizionelsingoloaeroporto. 16

17 Stima del mercato della protezione bagagli Il mercato della protezione bagagli in aeroporto La protezione bagagli rappresenta una nicchia del più ampio mercato Airport Retail. Il target di clientela aeroportuale è il passeggero con al seguito un bagaglio da stiva: pertanto tutti i players di mercato operano nell area landside prima del check-in. Il mercato potenziale della protezione bagagli è generato dal totale dei passeggeri aeroportuali mondiali, pari a circa 5,5 mld nel 2012 in (~1300 aeroporti). Sono da escludere ~1,35 mld di pax che transitano in aeroporti con volumi limitati di passeggeri (~1100 aeroporti), che non rendono sostenibili le operations aeroportuali. Il mercato penetrabile è pari pertanto a circa 4,15 mld di pax che transitano nei ~ 200 aeroporti target. Ipotizzandonell anno2012,unprezzomediodelservizioparia 7ed una penetrazione dei passeggeri pari al 3,5%, il valore del mercato mondialeèdicirca 1,02 Mld. Mld 1,20 1,00 0,80 0,60 0,40 0,20 0,00 Pax (mld) 0,67 Valore del mercato Nel 2012 il valore stimato del mercato della protezione bagagli ( 1,02 mld) rappresenta il 4,3% del mercato dell Airport Retail( 23,65 mld) 0,75 0,87 1, ,7 5,1 5,4 5,5 Il valore stimato del mercato della protezione bagagli ( 1,02 mld) rappresenta nel 2012 il 4,3% del mercato dell Airport Retail ( 23,65 mld). Prezzo ( ) 6,4 6,6 6,8 7,0 Penetrazioni 2,9% 3,0% 3,2% 3,5% Crescita 12,1% 15,7% 16,6% Fonte: stime Safe Bag su dati -Global Airport Retailing: Market Size, Retailer Strategies and competitor performance Verdict - Datamonitor Group, published December

18 Gli aeroporti target Gli aeroporti Target Il volume di passeggeri aeroportuali è il principale driver di mercato. 100% Concentrazione dei passeggeri aeroportuali La dimensione degli aeroporti in termini di numero di passeggeri è uno dei driver chiave per valutare la forza di un player nel mercato. Gli aeroporti più grandi, oltre all accesso a maggiori volumi di clienti target, consentono di massimizzare l utilizzo delle risorse in aeroporto, che tipicamente generano costi fissi (personale e macchinari), rispetto ai quali risulta strategico sviluppare delle economie di scala. Sono invece meno rilevanti i costi per materiali diretti utilizzati per il servizio. Il grafico a fianco mostra come i volumi globali di passeggeri siano fortemente concentrati in pochi aeroporti di grandi dimensioni. Il 70% dei passeggeri si concentra nel 10% degli aeroporti. Per ottenere un elevata penetrazione del mercato è determinante dunque operare in un buon numero di aeroporti chiave. % PAX 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% Il 70% dei passeggeri si concentra nel 10% degli aeroporti 0% 0% 5% 10% 15% 20% % APT TOP >20M pax EXTRA LARGE >15M pax LARGE >10M pax MEDIUM >7,6M pax SMALL Fonte: elaborazioni Safe Bag su dati traffico ACI

19 Passeggeri aeroportuali per area geografica I passeggeri per area geografica Il volume globale di passeggeri ha mostrato una crescita costante dal 2009, con un CAGR del 4,6%. Il mercato Americano continua a generare nel 2012 il maggior numero di passeggeri aeroportuali con una market sharedel 36% sul totale e un CAGR del 3,6%. Asia e Pacifico mostrano i maggiori tassi di crescita storica (CAGR del 6%), guadagnando progessivamente quote di mercato (26,4% nel 2012), principalmente a scapito del mercato Europeo ed Americano. L Europa rimane il secondo mercato in termini di numero di passeggeri generati con una market share del 29,1%, mostrando un CAGR del 4,6%. Africa e Medio oriente rappresentano ancora una quota contenuta del mercato globale (7% nel 2012), con tassi di crescita interessanti(cagr 5,0%). Evoluzione storica del numero di passeggeri Mld Pax Europa Asia e Pacifico Africa e Medio Oriente America 6,0 5,0 5,5 5,4 5,1 4,7 4,0 2,0 2,0 1,9 1,8 3,0 0,4 0,4 0,3 0,4 1,2 1,3 1,4 1,5 2,0 1,0 1,4 1,5 1,6 1,6 0, E 2012E CAGR ,6% 3,6% 5,0% 6,0% 4,6% Crescita 5,0% 5,3% 3,6% Fonte:elaborazioni Safe Bag su dati - Global Airport Retailing: Market Size, Retailer Strategies and competitor performance Verdict - Datamonitor Group, published December

20 La catena del valore Fornitori Partner commerciali Aeroporti Player di Mercato Cliente finale Componentistica per macchinari Assemblaggio macchinari e punti vendita Designer concept di offerta Film plastico per avvolgimento Sticker adesivi per bagaglio con codice identificativo Sviluppo Software Intelligence e lobbing per partecipazione alle gare d appalto ed acquisizione aeroporti Gestione punto vendita di Aeroporto Passeggeri aeroportuali Altri prodotti e servizi (es. Travel goods, bilance pesa valigie, ecc.) 1. Predisposizione dell offerta 2. Accesso al mercato 3. Penetrazione del mercato A monte della catena i fornitori si approvvigionano con componenti, materiali diretti e servizi necessari alla predisposizione dell offerta e delle operations, nello specifico: Progettazione, produzione, assemblamento dei macchinari per l avvolgimento e dei punti vendita di aeroporto ed altri componenti funzionali alla macchina Approvvigionamento di prodotti e servizi da offrire al cliente finale Il principale differenziale competitivo è rappresentato dalla capacità di ottenere le autorizzazioni da parte delle società di gestione ad operare in aeroporto. Tali autorizzazioni giungono al termine di un iter di gare d appalto a trattative economiche regolmentate o attraverso trattative di assegnazione diretta a seguito di negoziazione privata. Generalmente la durata delle concessioni variainunrangecompresotra3e7anni,inalcuni casi si arriva a rinnovi automatici che coprono un arco temporale decennale Il secondo differenziale competitivo è la capacità di massimizzare la penetrazione dei passeggeri aeroportuali massimizzando i ricavi. Ciò dipende da alcuni elementi esogeni, come posizionamento e visibilità dei punti vendita in aeroporto, e da altri fattori endogeni, come attrattività dell offerta, investimenti in marketing, visibilità, design e qualità del prodotto/servizio. Le società di gestione sono particolarmente sensibili a questi aspetti al momento dell assegnazione dell incarico in quanto direttamente proporzionale ai ritorni ottenibili dal pagamento delle royalties. 20

21 L attuale offerta Safe Bag Protezione del bagaglio Prodotti ed accessori da viaggio Pesa e risparmia Descrizione servizio Avvolgimento Rintracciabilità Servizio di protezione del bagaglio che comprende tre servizi integrati Garanzia di rimborso in caso di danni o smarrimento Customer Care Vendita prodotti per il comfort e la sicurezza del viaggio Elettronica Sicurezza Comfort Borse Servizio di pesatura del bagaglio e verifica del rispetto dei limiti di peso imposti dalle compagnie aeree Processo intuitivo di doppia pesatura a seguito dell inserimento di 1 Highlights Servizio Premium Film 100% riciclabile Compatibilità con nastri trasportatori Integrazione con SITA Unique Identification Service Unico player Italiano con specifica esperienza Retail Massimizzazione dei ricavi Prodotti di qualità Unico player italiano con esperienza specifica nel servizio di pesatura Tecnologia proprietaria di doppia pesatura con pagamento unico Prezzo Bagaglio normale Bagaglio speciale Tipologia prodotto Prezzo medio Pricing Italia 9,9 19,80 Francia,Belgio, Svizzera 10,0 20 Portogallo 8,0 16 Borse 23,5 Sicurezza 9,8 Comfort 10,0 1 Spagna 6,5 * 13 * 9,5 con garanzia Elettronica 18,8 21

22 Punti di forza e Criticità Punti di forza Diversificazionedell offerta e modello di business innovativo Miglioreposizionamento del Brand Ottima reputazione negli aeroporti rispetto ai competitors diretti Software di controllo delle operationsin aeroporto (RCS Revenue Control System) Marginalità anche in aeroporti piccoli grazie ad efficienza nelle operations Concentrazione geografica (Europa) Esperienza pluriennale e relazioni consolidate con operatori del settore Criticità Rischio di mancato rinnovo contrattuale da parte dell aeroporto, in presenza di un offerta economica migliorativa Presenzain portafogliodi aeroportipiccoli con margini contenuti Presenza contenuta di aeroporti grandi in portafoglio Dimensione e fatturato per finanziare la crescita 22

23 Agenda Obiettivi del documento Descrizione del Gruppo Safe Bag Il mercato di riferimento e modello di business safe bag Risultati Storici Linee guida di crescita 23

24 Andamento del titolo Safe Bag dall IPO 2,252 Prezzo d apertura 12/09/2013 Andamento titolo Safe Bag ( ) Andamento del Warrant Safe Bag* ( ) 2,150 2,130 2,298 2,280 Max 2,408 2,386 Prezzo di chiusura 18/11/2013 0,36 Prezzo d apertura 12/09/2013 0,245 Prezzo di chiusura 14/11/2013 Max 0,2799 2,04 Min 0,18 Min Principali risultati Prezzo al 12/09/2013 2,25 Prezzo al 18/11/2013 2,386 Capital gain: + 5,7% Principali risultati *Warrant assegnato gratuitamente in fase di IPO Prezzo al 12/09/2013 0,3600 Prezzo al 14/11/2013 0,2799 Capital gain: - 28,6% 24

25 Conto economico e Stato patrimoniale di gruppo H Si illustrano di seguito i dati consolidati del primo semestre 2013, confrontati con i dati storici consolidati pro-forma dell esercizio Conto Economico Stato Patrimoniale * H * H A * H Valore della produzione Capitale circolante netto (3.137) (3.627) Costi della produzione (10.376) (4.108) (4.884) EBITDA Immobilizzazioni % Valore della produzione 12,0% 5,6% 8,2% Fondi per rischi e oneri (161) (336) Ammortamenti e svalutazioni (3.330) (1.236) (1.256) Risultato operativo (1.914) (994) (820) % Valore della produzione -16,2% -22,9% -15,4% Proventi e (oneri) finanziari (7) (29) (15) Proventi e (oneri) straordinari (26) (18) (6) Risultato ante-imposte (1.947) (1.041) (841) % Valore della produzione -16,5% -23,9% -15,8% Imposte sul reddito d'esercizio (35) (34) (191) Reddito netto (1.981) (1.075) (1.031) % Valore della produzione -16,8% -24,7% -19,4% Capitale investito netto Posizione finanziaria netta (458) (18) Patrimonio netto Fonti di finanziamento *Nota: Dati consolidati 2012 FY e H pro-forma. Il consolidamento pro-forma è stato effettuato considerando Safe Bag SpA, FSV Service Sarl-Francia, Flysafeb Unipessoal LDA-Portogallo e Maleta Segura SL-Spagna, a seguito di un operazione avvenuta a Settembre 2012, con la quale Safe Bag International Srl ha conferito le partecipazioni delle società sopra elencate nella Safe Bag SpA. I ricavi consolidati al migliorano del 22,32% rispetto ai dati pro-forma dello stesso semestre dell anno precedente. L incremento di 971 migliaia deriva, per circa 285 migliaia, dai proventi del mese di giugno inerenti all aeroporto internazionale di Miami, mentre la parte restante fa riferimento all aumento della quota di mercato di Safe Bag negli aeroporti in cui il Gruppo era già presente e all ampliamento dell offerta di vendita(travel goods e pesatura). L EBITDA consolidato al migliora dell 80,9% rispetto ai dati pro-forma dello stesso semestre dell anno precedente. Tale crescita è legata all ampliamento, presso alcuni punti vendita negli scali in cui Safe Bag è presente, della gamma di servizi dedicati alla sicurezza e al confort del passeggero L EBIT risulta negativo principalmente a causa della voce ammortamenti e svalutazioni, la quale comprende la quota di ammortamento dell avviamento generatosi dall operazione di consolidamento. Tale voce al 30/06/2013 è pari a migliaia. Per quanto riguarda la situazione patrimoniale, l incremento delle immobilizzazioni è dovuto ad investimenti in macchinari effettuati dal Gruppo nel primo semestre del

26 Performance Gruppo Crescita numero Aeroporti Crescita % Andamento Ricavi core business ( mln) Crescita % 58,3 % 26,3 % 104,4 % 31,7 % Crescita % 17,3 % Ricavo medio per apt 23 Nota: Il valore del fatturato al è un dato consolidato che comprende Safe Bag S.p.A., FSB Service Sarl, Flysafeb Unipessoal LDA, Maleta Segura SL, Safe Bag USA ed il 50% della Joint Venture Safe Wrap, LLC. Il 2012 fa riferimento a dati consolidati pro-forma Nel perimetro sono incluse Safe Bag S.p.A., FSB Service Sarl, Flysafeb Unipessoal LDA e Maleta Segura SL. Il valore 2011 è un dato aggregato che comprende Safe Bag S.p.A., FSB Service Sarl, acquisita in data 30 dicembre 2011, e Flysafeb Unipessoal LDA. Per Flysafeb Unipessoal LDA si evidenzia che per l'esercizio considerato la società è stata attiva solo per un mese, in quanto costituita a novembre Il dato 2010 è un aggregato che comprende solo Safe Bag S.p.A.. I dati economico-finanziari di cui sopra non sono stati sottoposti a revisione contabile. 26

27 Update Miami International Airport Settembre 2013 Fatturato Miami Giu-Ott 2013 ($.000) Note: 1. Il dato di Giugno è riferito al periodo di effettiva operatività di Safe Bag a Miami (15/06 30/06 ) 2. Il dato di Ottobre 2013 expected è una simulazione costruita sulla base delle vendite effettive dei primi 18 giorni del mese. I risultati di vendita sono sistematicamente in crescita rispetto ai risultati registrati negli scorsi anni da altri operatori che hanno preceduto Safe Bag nel servizio di wrapping presso il Miami International Airport. A settembre la crescita è stata meno marcata, anche se positiva, mentre ad ottobre si prevede un risultato significativamente superiore rispetto agli anni precedenti. Iprimi18 giornidiottobreinfattievidenzianounfatturatomedio/ggparia$48,353 in fortecrescitarispettoaidatiregistratineglianni passati dagli operatori che hanno preceduto Safe Bag. 27

28 Performance 2013 Settembre 2013 Fatturato ( ) 30/09/2013 vs 30/09/ ,4% -17,6% Si espongono di seguito gli aeroporti del gruppo con le migliori performance al 30/09/ ,4% +22,2% Portogallo + 15% Parigi Charles De Gaulle + 26% Lione + 30% Alghero +27% Marsiglia +19% Ibiza +22% 28

29 Agenda Obiettivi del documento Descrizione del Gruppo Safe Bag Il mercato di riferimento e modello di business safe bag Risultati Storici Linee guida di crescita 29

30 Linee strategiche di crescita Portafoglio prodotti Safe Bag mostra un assortimento più ampio rispetto alla media di mercato della protezione del bagaglio che comprende: wrapping; travel goods, servizio pesatura, ed altri servizi. Tuttavia ancora non tutti i servizi sono erogati presso tutti gli aeroporti in portafoglio Servizi evoluti Spedizione Storage Canali di vendita Attualmente il servizio è erogato all interno delle aree degli aeroporti in portafoglio, ed è in corso l accesso al canale internet e mobile. Cliente finale Attualmente l offerta di Safe Bag si rivolge principalmente al viaggiatore leisureche parte una o due volte l anno, solitamente per lunghe tratte con una media di un bagaglio e mezzo. Non sono intercettati altri tipi di viaggiatore Business 2 Business Business traveller Vacanzieri 4,8% Pesatura Centri commerciali Porti Travel Goods Stazioni ferroviarie. Intermediari. Wraps Canale Mobile. Canale Web. Aeroporti. Stand alone Kiosk / Display 10 % Shop Aeroporti in Portafoglio (MKS) Numero e dimensione in termini di passeggeri degli aeroporti in portafoglio, resta il principale driverdi crescita. Safe Bag mostra una MKSdel 4,7% calcolata come percentuale del volume di passeggeri che transitano negli aeroporti in cui opera 20 % Posizionamento Safe Bag CORE ESTESO OBIETTIVO Concept Store Format di punto vendita Attualmente SafeBagpuò garantire diversi formati di punto vendita: stand alone, kioske shop, tuttavia la soluzione «stand alone» resta attualmente la più diffusa negli aeroporti in portafoglio. 30

31 Strategie di crescita Traffico passeggeri + 1,8% nel 1 semestre ,9% ad agosto 2013 Crescita traffico passeggeri negli aeroporti europei (Dati ACI Europe) + 3 aeroporti Espansione Footprint Aeroporti Principali direttrici strategiche di crescita Canale di vendita Lancio del nuovo portale per la vendita e la prenotazione del servizio anche online Travel Goods e Pesa e Risparmia Prossime aperture in 4 aeroporti Portafoglio prodotti e nuovi format punto vendita + 5 nuovi kiosk 31

32 Sinergie Safe Bag e Secure Wrap Integrazione di knowledge e background Consolidamento presenza internazionale Pieno controllo dell aeroporto di Miami Maggiore potere contrattuale Maggiore capacità finanziaria spendibile Sinergie di costo Il primo operatore al mondo nell avvolgimento bagagli 32

33 Piano : obiettivi e update Espansione Footprint Aeroporti Piano Mantenimento di tutte le principali concessioni in essere in USA (Miami), Francia, Portogallo, Spagna e Belgio e Italia. 2. Avvio delle operazioni in altri 3 aeroporti europei. Update a oggi 1. Confermata l operatività in tutti gli aeroporti in portafoglio, compreso Bologna con il rinnovo fino al 2015 della relativa concessione con l aggiunta di un secondo punto vendita(kiosk). 2. Avviooperations a Zurigo e Ginevraper effetto dell acquisizione della società Bag Safe System Gmbh e Tolosa I dati relativi a Zurigo e Ginevra nelle stime di piano erano previsti a partire da 01/01/2014 Traffico passeggeri 3. Crescita media annua attesa dei passeggeri in Europa e in America pari al 2,3% 3. Crescita registrata nel 2013: Dati Aci Europe crescita traffico passeggeri negli aeroporti europei: + 1,8% nel 1 semestre 2013 e + 3,9% ad agosto Dati Miami International Airport nel periodo di operatività di Safe Bag a Miami: - Giugno ,75% - Luglio ,23% - Agosto ,6% Fatturato Consolidato previsto al 31/12/2013 Portafoglio prodotti e nuovi format punto vendita 4. Completamento entro il 2014 dell installazione dei Kiosk per la vendita dei travellers goods 5. Introduzione dell attività Pesa e Risparmio in alcuni degli aeroporti in portafoglio 4. Introdotta la vendita di travellers goods a Parigi Orly, Charles De Gaulle e Bordeaux ed entro la fine dell anno anche a Lione. 5. Introdotto il servizio pesa e risparmia a Bordeaux ed entro la fine dell anno anche a Lione Circa 15,6 mln Canale di vendita 6. Nuovi canali di vendita 6. Lancio del nuovo portale per la vendita del servizio anche online. 33

Gruppo SafeBag Follow-up post-ipo

Gruppo SafeBag Follow-up post-ipo TEMPLATES Gruppo SafeBag Follow-up post-ipo Ottobre 2013 1 Agenda Disclaimer I. Descrizione del Gruppo Safe Bag II. Risultati economico-finanziari al 30.06.2013 III. Linee guida di crescita e obiettivi

Dettagli

Gruppo SafeBag Attività, mercato e strategie

Gruppo SafeBag Attività, mercato e strategie TEMPLATES Gruppo SafeBag Attività, mercato e strategie (Settembre 2013) 1 Agenda I. Descrizione del Gruppo Safe Bag II. Il mercato di riferimento III. Il modello di business Safe Bag IV. Risultati storici

Dettagli

Gruppo Safe Bag Attività, mercato e strategie

Gruppo Safe Bag Attività, mercato e strategie TEMPLATES Gruppo Safe Bag Attività, mercato e strategie (giugno 2013) 1 Agenda I. Descrizione del Gruppo Safe Bag II. III. IV. Il mercato di riferimento Il modello di business Safe Bag Risultati storici

Dettagli

20 Novembre 2014. Gruppo Safe Bag. Small Cap Conference. Attività, mercato, fattori critici di successo. Strettamente riservato e confidenziale

20 Novembre 2014. Gruppo Safe Bag. Small Cap Conference. Attività, mercato, fattori critici di successo. Strettamente riservato e confidenziale 20 Novembre 2014 Gruppo Safe Bag Small Cap Conference Attività, mercato, fattori critici di successo 1 1 INDEX 1. Executive Summary 2. Group Overview 3. Dati Economici e Patrimoniali 2012-2014 4. Mercato

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Indice Attività e Posizionamento Competitivo Prodotti e Mercati Dati Economico-Finanziari Consolidati Obiettivi e Strategie 2 Attività e Posizionamento Competitivo 3 Cembre Cembre

Dettagli

Presentazione aziendale

Presentazione aziendale Presentazione aziendale Indice Attività e Posizionamento Competitivo Prodotti e Mercati Dati Economico-Finanziari Consolidati Obiettivi e Strategie 2 Attività e Posizionamento Competitivo 3 Cembre Cembre

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3%

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Milano, 11 novembre 2015 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi del 6,2% nei primi nove mesi del 2015 con margine EBITDA del 20,3% Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan

Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it. Il Business Plan Dott. Giorgia Rosso Casanova g.rossoc@ec.unipi.it Il Business Plan Che cos è il business plan Documento di pianificazione e comunicazione che analizza e descrive l idea imprenditoriale e ne consente una

Dettagli

Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A.: L Assemblea degli Azionisti approva il Bilancio e autorizza il piano di acquisto azioni proprie

Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A.: L Assemblea degli Azionisti approva il Bilancio e autorizza il piano di acquisto azioni proprie Comunicato stampa Brescia, 27 febbraio 2008 Screen Service Broadcasting Technologies S.p.A.: L Assemblea degli Azionisti approva il Bilancio e autorizza il piano di acquisto azioni proprie Screen Service

Dettagli

Linea Inverter Fotovoltaici xxxxxx per la connessione in Rete

Linea Inverter Fotovoltaici xxxxxx per la connessione in Rete Linea Inverter Fotovoltaici xxxxxx per la connessione in Rete Conferenza Stampa - Marzo 2010 Milano, 30 Marzo 2010 Indice 1.1. Gefran & Il mercato fotovoltaico Ennio Franceschetti Presidente - Gruppo Gefran

Dettagli

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo

Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo Il Consiglio di Amministrazione di Tiscali approva i risultati del 1 trimestre 2004 Ruud Huisman CEO del Gruppo 267,1 milioni di Euro di ricavi, in crescita del 26% rispetto al primo trimestre 2003 Crescita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013

COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di bilancio di esercizio e il bilancio consolidato al 30 aprile 2013 Proposto all assemblea un dividendo unitario di 0,45 per azione

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015

Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Informazione Regolamentata n. 20056-30-2015 Data/Ora Ricezione 23 Settembre 2015 17:54:31 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : GO internet S.p.A. Identificativo Informazione Regolamentata

Dettagli

Milano, 19 novembre 2015

Milano, 19 novembre 2015 Milano, 19 novembre 2015 1 INVESTMENT OPPORTUNITY Clabo è uno dei primari operatori nel settore delle vetrine espositive professionali per gelateria, pasticceria, bar, caffetteria e hotel. Clabo è diventata

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015.

COMUNICATO STAMPA. Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. COMUNICATO STAMPA Massimo Zanetti Beverage Group: il C.d.A. approva la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2015. Fatturato consolidato a Euro 450,5 milioni, in crescita del 29,0% rispetto allo

Dettagli

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius

ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius ANCE Sicilia Smobilizzo crediti con le PP.AA. Ristrutturazione del debito Sistema di Gestione Resp. Amministrativa Il Gruppo Atradius Giulio Longobardi Direttore commerciale Atradius Italia Palermo 14

Dettagli

IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini

IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini IL PROCESSO DI QUOTAZIONE DI BORSA: UN PERCORSO AD OSTACOLI MERCATI, ATTORI, TEMPISTICA, COMUNICAZIONE di Giovanni Pelonghini 1 DECIDERE DI QUOTARSI LA DECISIONE DI QUOTARSI RAPPRESENTA UNA SCELTTA STRATEGICA

Dettagli

PROGETTO D IMPRESA. Guida alla Compilazione del Business Plan 1

PROGETTO D IMPRESA. Guida alla Compilazione del Business Plan 1 PROGETTO D IMPRESA Guida alla Compilazione del Business Plan 1 1 Il seguente format si ispira al modello di Business Plan proposto dal progetto Mambo del Comune di Bologna. INDICE DEL BUSINESS PLAN 1.

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

Buongiorno Vitaminic S.p.A.

Buongiorno Vitaminic S.p.A. Buongiorno Vitaminic è una società operativa dal 16 luglio del 2003, nata dall integrazione tra le attività di Buongiorno (società operante nell ambito dei servizi alle imprese via mail e telefono) e Vitaminic

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA: APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2013-2017

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA: APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2013-2017 COMUNICATO STAMPA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA: APPROVATO IL PIANO INDUSTRIALE 2013-2017 Il documento declina le linee strategiche e operative del Piano di Ristrutturazione presentato il 7 ottobre 2013

Dettagli

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p. www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.8 Risultati dello studio PwC 3 Le aziende gestite da PE continuano

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi nove mesi del 2013 Milano, 13 novembre 2013 TOD S S.p.A. Solida crescita dei ricavi all estero (Greater China: +28%, Americhe: +14%). Confermata l ottima redditività del Gruppo (margine Ebitda: 26,5%). Aumentate le disponibilità

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Fatturato COMUNICATO STAMPA

Fatturato COMUNICATO STAMPA COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE HA APPROVATO IL PROGETTO DI BILANCIO DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2005 RICAVI CONSOLIDATI + 11,4% - UTILE NETTO CONSOLIDATO + 42,9% Dati consolidati

Dettagli

Il vostro investimento è in buone mani

Il vostro investimento è in buone mani TwinStar Invest Il vostro investimento è in buone mani Investimento garantito con potenziale di rendimento in due varianti. TwinStar Invest apre prospettive d investimento ideali a tutti coloro che danno

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 COMUNICATO STAMPA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2014 NEL PRIMO SEMESTRE 2014 INGRESSO IN 4 NUOVE STARTUP, DI CUI 3 STARTUP INNOVATIVE, CON

Dettagli

Bolzoni SpA Relazione Trimestrale al 31.03.2008 Attività del Gruppo

Bolzoni SpA Relazione Trimestrale al 31.03.2008 Attività del Gruppo Attività del Gruppo Il Gruppo Bolzoni è attivo da oltre sessanta anni nella progettazione, produzione e commercializzazione di attrezzature per carrelli elevatori e per la movimentazione industriale. Lo

Dettagli

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso.

8.624.333 (+12,3%) i passeggeri transitati nel sistema aeroportuale di Venezia e Treviso. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2007 Risultati in crescita e dividendi raddoppiati Fatturato consolidato in crescita del 40,8% a 310,8

Dettagli

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI

START-UP INNOVATIVA SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI ! SCALABRINI CADOPPI & ASSOCIATI DOTTORI COMMERCIALISTI E REVISORI CONTABILI START-UP INNOVATIVA! Adempimenti amministrativi ed informazioni legali sulle nuove imprese dedicate all innovazione! (Legge

Dettagli

Sviluppare le imprese nel mondo con il Business Format Franchising

Sviluppare le imprese nel mondo con il Business Format Franchising 1 MISSION 2 Sviluppare le imprese nel mondo con il Business Format Franchising Competenze specialistiche Network di relazioni internazionali Strumenti di matching e informativi Soluzioni innovative e prodotti

Dettagli

Dicembre 2013. Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia

Dicembre 2013. Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia Dicembre 2013 Ampliamento delle fonti di finanziamento per le PMI e Minibond nel Piano Destinazione Italia Cristiano Tommasi, Annalisa Dentoni-Litta e Francesco Bonichi, Allen & Overy Nell ambito del documento

Dettagli

BONUS CAP CERTIFICATE

BONUS CAP CERTIFICATE BONUS CAP CERTIFICATE Puoi ottenere un extra-rendimento (Bonus) e il prezzo di emissione, finché il sottostante si mantiene sopra il livello di barriera. In caso contrario replichi la performance del sottostante

Dettagli

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013

Approvato dal Consiglio di Amministrazione il Resoconto intermedio sulla gestione del Gruppo Tod s relativo ai primi tre mesi del 2013 Sant Elpidio a Mare, 14 maggio TOD S S.p.A. Forte crescita dei ricavi all estero (Cina: +55,4%, Americhe: +31%). Italia: -26,7%. Solida crescita nei DOS (+16,8%). Confermata l ottima redditività del Gruppo,

Dettagli

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA

BUSINESS PLAN BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA BUSINESS PLAN DI PER APERTURA PIZZERIA 1 SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE: Tale sintesi dovrebbe dare al lettore una chiara idea del progetto imprenditoriale e dell opportunità di business che questo

Dettagli

BONUS CAP CERTIFICATE

BONUS CAP CERTIFICATE BONUS CAP CERTIFICATE Puoi ottenere un extra-rendimento (Bonus) e il prezzo di emissione, finché il sottostante si mantiene sopra il livello di barriera. In caso contrario replichi la performance del sottostante

Dettagli

VII Small and Mid Caps Conference Unicredit. Milano - 26 Novembre 2009

VII Small and Mid Caps Conference Unicredit. Milano - 26 Novembre 2009 VII Small and Mid Caps Conference Unicredit Milano - 26 Novembre 2009 Chi è Acotel Group Know How tecnologico Uno dei protagonisti italiani della società dell informazione Crescita basata su competenze

Dettagli

Collocamento delle Azioni Tercas. 21 e. domande risposte

Collocamento delle Azioni Tercas. 21 e. domande risposte Collocamento delle Azioni Tercas 21 e domande risposte Prima dell adesione leggere attentamente il prospetto informativo Il 21.08.2006 ha inizio il collocamento del 15% delle Azioni Tercas. 21 e domande

Dettagli

COMUNICATO STAMPA UNIPOL BANCA LANCIA UN OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU PROPRIE OBBLIGAZIONI SENIOR

COMUNICATO STAMPA UNIPOL BANCA LANCIA UN OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU PROPRIE OBBLIGAZIONI SENIOR COMUNICATO STAMPA UNIPOL BANCA LANCIA UN OFFERTA PUBBLICA DI SCAMBIO SU PROPRIE OBBLIGAZIONI SENIOR Bologna, 24 aprile 2012 Unipol Banca ha deciso di promuovere un offerta pubblica di scambio su 16 serie

Dettagli

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro

Comunicato Stampa. Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e posizione finanziaria migliorata di 12,6 mln di euro Comunicato Stampa Il CdA di approva i dati relativi al terzo trimestre dell esercizio 2004-05 e propone l autorizzazione al buy-back di azioni proprie Nel trimestre EBITDA positivo a 10,4 mln di euro e

Dettagli

A u m e n t o d i c a p i t a l e. M i l a n o, 2 7 M a g g i o 2 0 0 4

A u m e n t o d i c a p i t a l e. M i l a n o, 2 7 M a g g i o 2 0 0 4 A u m e n t o d i c a p i t a l e M i l a n o, 2 7 M a g g i o 2 0 0 4 Contenuti La struttura e l attività del Gruppo BasicNet Il Business System L acquisizione del marchio K-Way e della licenza del marchio

Dettagli

PRESENTATA UFFICIALMENTE OGGI ETIHAD REGIONAL CON BASE IN SVIZZERA

PRESENTATA UFFICIALMENTE OGGI ETIHAD REGIONAL CON BASE IN SVIZZERA 16 gennaio 2014 PRESENTATA UFFICIALMENTE OGGI ETIHAD REGIONAL CON BASE IN SVIZZERA Presentato a Zurigo il primo aeromobile con livrea Etihad Regional Network esteso a 34 destinazioni, per offrire una scelta

Dettagli

Comunicato Stampa 12 novembre 2013

Comunicato Stampa 12 novembre 2013 Landi Renzo: il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 30 settembre 2013. o Fatturato pari a 164,6 (203,4 milioni di euro al 30 settembre 2012) o EBITDA pari a 8,1 milioni di euro (23,7 milioni

Dettagli

Incentivo Start Up Polaris

Incentivo Start Up Polaris Incentivo Start Up Polaris Per l avvio di nuove iniziative d impresa negli ambiti tecnologici di specializzazione del parco Allegato A GUIDA FORMULARIO BUSINESS PLAN VRT 04/08-2010 INDICE 1. SINTESI DEL

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.:

COMUNICATO STAMPA. Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: COMUNICATO STAMPA Consiglio di Amministrazione di Enervit S.p.A.: - Approvato il Progetto di Bilancio d esercizio e il Bilancio consolidato al 31 dicembre 2012 Principali Risultati del Gruppo Enervit al

Dettagli

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu

Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu Via Frà Bartolomeo da Pisa, 1 20144 Milano Tel 02 36 53 29 74 Fax 02 700 59 920 www.carmaconsulting.net www.marcaturace.eu CHI SIAMO Carmaconsulting nasce dall intuizione dei soci fondatori di offrire

Dettagli

AIM INVESTOR DAY. II Edizione. Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015

AIM INVESTOR DAY. II Edizione. Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015 AIM INVESTOR DAY II Edizione Palazzo Mezzanotte 15 aprile 2015 0 Agenda INDICE Chi siamo pag. 2 Business model pag. 3 I nostri punti di forza pag. 4 Strategia pag. 10 Business Plan 2015-2017 pag. 12 Dividend

Dettagli

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85%

CE DIGITAL TRUST (1) 2013 2014 Δ Δ% Valore della produzione 32.4 41.6 9.2 28.40% EBITDA 6.5 8.7 2.2 33.85% COMUNICATO STAMPA Tecnoinvestimenti S.p.A.: il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio di Esercizio e di Bilancio Consolidato al 31 dicembre 2014. I risultati confermano un significativo

Dettagli

GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE

GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE GRUPPO DASSAULT SYSTEMES POLITICA DI TUTELA DEI DATI PERSONALI RELATIVI ALLE RISORSE UMANE Le seguenti disposizioni compongono la Politica di Tutela dei Dati relativi alle Risorse Umane del Gruppo Dassault

Dettagli

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO

UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO UNITED COLORS OF BENETTON. DOTT. FRANCESCO BARBARO 1 INDICE 1/2 1. IL GRUPPO BENETTON: COMPANY OVERVIEW 2. LA STRATEGIA D AREA 2.1 IL POSIZIONAMENTO COMPETITIVO 2.2 LA CONFIGURAZIONE DELLE ATTIVITA 3.

Dettagli

Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo

Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo Presentazione di: Beluffi Matteo Guddelmoni Gianpaolo Storia 1985: Nasce per mano dell imprenditore irlandese Tony Ryan. Lo scopo è quello di collegare per via aerea Irlanda e Gran Bretagna, come alternativa

Dettagli

COMUNICAZIONE DI PRE-AMMISSIONE DELL'EMITTENTE AI SENSI DELL ARTICOLO 2 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI ( REGOLAMENTO )

COMUNICAZIONE DI PRE-AMMISSIONE DELL'EMITTENTE AI SENSI DELL ARTICOLO 2 DEL REGOLAMENTO EMITTENTI ( REGOLAMENTO ) AVVISO n.15688 05 Settembre 2013 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : Safe Bag S.p.A. Oggetto : Aggiornamento comunicazione

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Maggio 2014. Chi Siamo Modello di business Strategia IPO Risultati economico-finanziari Library di successo Management

CARTELLA STAMPA. Maggio 2014. Chi Siamo Modello di business Strategia IPO Risultati economico-finanziari Library di successo Management CARTELLA STAMPA Maggio 2014 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Floriana Vitale, Domenico Gentile Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 f.vitale@irtop.com d.gentile@irtop.com

Dettagli

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA

COMUNICATO STAMPA RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO OPERATIVO ED EBITDA IN AUMENTO SOLIDA POSIZIONE FINANZIARIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO RATTI IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RATTI S.P.A. HA APPROVATO LA RELAZIONE FINANZIARIA SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2012 RICAVI IN CRESCITA (+15%) NEL PRIMO SEMESTRE RISULTATO

Dettagli

La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007

La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007 La quotazione sul MAC 15 Novembre 2007 Index La Tessitura Pontelambro 3 Dati finanziari 6 Strategia 9 La scelta del Mac 10 Offerta globale Struttura dell operazione 13 Il risultato 14 L esperienza sul

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business I risultati della survey Workshop Milano,12 giugno 2012 Il campione 30 SGR aderenti, rappresentative di circa il 75% del patrimonio

Dettagli

EDUCAZIONE FINANZIARIA NELLE SCUOLE SUPERIORI

EDUCAZIONE FINANZIARIA NELLE SCUOLE SUPERIORI EDUCAZIONE FINANZIARIA NELLE SCUOLE SUPERIORI IL COMPARTO OBBLIGAZIONARIO DEI MERCATI FINANZIARI ANGELO DRUSIANI 1 OTTOBRE 2015 - La crescita a debito dell economia mondiale - Aziende e famiglie finanziate

Dettagli

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE

LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE LESS IS MORE MODELLO PER LA COMPILAZIONE DEL BUSINESS PLAN PROGETTO D IMPRESA LESS IS MORE INDICE DEL BUSINESS PLAN 1. SINTESI DEL PROGETTO IMPRENDITORIALE 2. LA COMPAGINE IMPRENDITORIALE 3. LA BUSINESS

Dettagli

La quotazione sul MAC 9 Maggio 2008

La quotazione sul MAC 9 Maggio 2008 La quotazione sul MAC 9 Maggio 2008 Index La Tessitura Pontelambro 3 Dati finanziari 6 Strategia 9 La scelta del Mac 10 Offerta globale Struttura dell operazione 13 Il risultato 14 L esperienza sul MAC

Dettagli

DATI ECONOMICI, PATRIMONIALI PRO- FORMA DELL EMITTENTE al 30 giugno 2014

DATI ECONOMICI, PATRIMONIALI PRO- FORMA DELL EMITTENTE al 30 giugno 2014 Gruppo Mobyt DATI ECONOMICI, PATRIMONIALI PRO- FORMA DELL EMITTENTE al 30 giugno 2014 Ferrara, 24 febbraio 2015 Dati pro forma Pagina 1 Sommario 1. Premessa...3 2. Dati economici, patrimoniali e finanziari

Dettagli

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEI NOVE MESI 2015

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEI NOVE MESI 2015 COMUNICATO STAMPA RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEI NOVE MESI 2015 Principali risultati economici al 30 settembre 2015 (vs 30 settembre 2014 proforma 1 ): - Ricavi

Dettagli

Attuazione della direttiva MiFID (2004/39/CE)

Attuazione della direttiva MiFID (2004/39/CE) Attuazione della direttiva MiFID (2004/39/CE) Aspetti essenziali La MiFID è una direttiva di armonizzazione massima che disciplina gli intermediari e i mercati finanziari Intermediari Si introduce un nuovo

Dettagli

Factoring Liquidità assicurata

Factoring Liquidità assicurata Liquidità assicurata Più flessibilità grazie al factoring. Volete che la vostra azienda cresca con le sue forze? Desiderate espandervi all estero, oppure ampliare il vostro raggio di azione finanziario?

Dettagli

LOCAL BUSINESS MANAGER

LOCAL BUSINESS MANAGER Da venti anni promozione e sviluppo d impresa LOCAL BUSINESS MANAGER IL BUSINESS DEL PROMUOVERE BUSINESS E SVILUPPO LOCALE Aiutare gli aspiranti imprenditori a creare una nuova attività, supportare gli

Dettagli

Programma Operativo Regionale della Campania 2007-2013 Obiettivo Operativo 5.2 Regime di Aiuti per l Innovazione Organizzativa, di Processo e di Prodotto mediante l I.C.T. RELAZIONE TECNICO-ECONOMICA IMPRESA

Dettagli

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita.

COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. COMUNICATO STAMPA SAVE AEROPORTO DI VENEZIA: Il C.d.A. approva il Progetto di Bilancio dell esercizio 2006 con risultati economici in forte crescita. Fatturato consolidato in crescita del 35,6% a 225,2

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013.

COMUNICATO STAMPA. NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. COMUNICATO STAMPA NOEMALIFE: il CdA approva il Resoconto Intermedio di Gestione al 31 marzo 2013. Ricavi Operativi Consolidati pari a 15,1 milioni di Euro, +10% rispetto al primo trimestre 2012. EBITDA*

Dettagli

Informazioni chiave per gli investitori

Informazioni chiave per gli investitori Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo Fondo. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti

TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti Milano, 12 novembre 2014 TOD S S.p.A. crescita dei ricavi dell 1% circa nel terzo trimestre del 2014; margine EBITDA del 21,7% nei 9 mesi, a cambi costanti Approvato dal Consiglio di Amministrazione il

Dettagli

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008

Investimento e Sviluppo Mediterraneo spa. Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Comunicato Stampa Investimenti e Sviluppo Mediterraneo S.p.A.: Il CdA approva i risultati al 31 marzo 2008 Trimestre: gennaio 2008 marzo 2008 Margine di interesse pari a euro 327.660 Margine di intermediazione

Dettagli

EBITDA pari a 13,2 milioni di Euro nel quarto trimestre 2002

EBITDA pari a 13,2 milioni di Euro nel quarto trimestre 2002 Il Consiglio di Amministrazione del Gruppo Tiscali ha approvato i risultati del quarto trimestre 2002. Raggiunto l obiettivo del pareggio a livello di EBITDA per l esercizio 2002 EBITDA pari a 13,2 milioni

Dettagli

LA DIFFERENZIAZIONE 1

LA DIFFERENZIAZIONE 1 LA DIFFERENZIAZIONE 1 La differenziazione Condizioni per la differenziazione: -unicità (distintività) -valore per il cliente (meno costi o soddisfazione superiore) -percezione del valore da parte del cliente

Dettagli

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori

Una nuova asset class per investitori qualificati. Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Nuovi valori per un rapporto virtuoso tra industria, finanza e investitori Mercato delle fonti energetiche rinnovabili INVESTIMENTI CAPITALE / CREDITO? INVESTITORI QUALIFICATI PLAYER INDUSTRIALI CARATTERIZZATI

Dettagli

rendiconto economico 2

rendiconto economico 2 rendiconto economico 034 rendiconto economico 2 In questa sezione del bilancio sociale Finpiemonte rappresenta, attraverso appositi prospetti, la dimensione economica e monetaria della gestione, secondo

Dettagli

Percorso per l internazionalizzazione del settore restauro, verso il mercato della Turchia

Percorso per l internazionalizzazione del settore restauro, verso il mercato della Turchia Percorso per l internazionalizzazione del settore restauro, verso il mercato della Turchia MBH in collaborazione con Roncucci&Partners propone alle aziende del settore restauro l opportunità di partecipare

Dettagli

Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti finanziari 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0

Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti finanziari 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0 Il modello dell impresa del futuro I nuovi strumenti 1 2 N O V E M B R E 2 0 1 0 Indice Necessità di cambiamento nella gestione delle imprese Pag. 3 Gli strumenti e i titoli di debito Le fonti normative

Dettagli

Gruppo Safe Bag RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014

Gruppo Safe Bag RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 Gruppo Safe Bag RELAZIONE FINANZIARIA ANNUALE AL 31 DICEMBRE 2014 1 Gruppo Safe Bag 2 ORGANI SOCIALI ORGANI SOCIALI Composizione degli organi sociali alla data di approvazione del Progetto di Bilancio:

Dettagli

Management Game 2011

Management Game 2011 Management Game 2011 La Mobilé Inc 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini che ha sede negli Stati Uniti che si è concentrata sulla produzione di telefonini

Dettagli

GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v.

GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma. Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v. GTECH S.p.A. Viale del Campo Boario, 56/d - 00154 Roma Capitale sociale Euro 174.033.339,00 i.v. Partita IVA, codice fiscale ed iscrizione presso il registro delle imprese di Roma n. 08028081001 Soggetta

Dettagli

Dalle Relazioni, il Valore

Dalle Relazioni, il Valore Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto 80 Schemi e prospetti 82 Le strategie e il Valore 86 Il Valore delle relazioni 88 Indici di Sostenibilità 89 78 79 Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto

Dettagli

European Large Cap Equity Select Una valutazione rigorosa della posizione competitiva delle imprese attraverso l indice Herfindahl-Hirschman

European Large Cap Equity Select Una valutazione rigorosa della posizione competitiva delle imprese attraverso l indice Herfindahl-Hirschman Matthieu DAVID Head of Retail Italy Padova, 9 novembre 2012 European Large Cap Equity Select Una valutazione rigorosa della posizione competitiva delle imprese attraverso l indice Herfindahl-Hirschman

Dettagli

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015

ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO 2015 ESAMINATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE I RISULTATI CONSOLIDATI AL 31 MARZO RICAVI IN PROGRESSO, IN PARTICOLARE IN INDIA E MAROCCO SOSTANZIALE STABILITA DEI VOLUMI DI VENDITA DI CEMENTO: LA DEBOLEZZA

Dettagli

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA

comunicato stampa PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA IL BILANCIO CONSOLIDATO E IL PROGETTO DI BILANCIO SEPARATO AL 31 DICEMBRE 2013 PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI DELL ESERCIZIO 2013 (VS ESERCIZIO 2012): RICAVI NETTI:

Dettagli

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015

RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 COMUNICATO STAMPA RAI WAY S.P.A.: IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE APPROVA I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2015 Principali risultati economici al 30 giugno 2015 (vs 30 giugno 2014 pro-forma 1 ): - Ricavi

Dettagli

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%)

TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Sant Elpidio a Mare, 7 agosto 2013 TOD S S.p.A. Crescita dei ricavi e miglioramento della redditività nel secondo trimestre 2013 (ricavi: +8,4%, EBITDA: +15,9%) Approvata dal Consiglio di Amministrazione

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

L ecommerce e i sistemi di sviluppo a disposizione delle aziende. Lorenzo Trimarchi Head of ecommerce, RCS MediaGroup

L ecommerce e i sistemi di sviluppo a disposizione delle aziende. Lorenzo Trimarchi Head of ecommerce, RCS MediaGroup L ecommerce e i sistemi di sviluppo a disposizione delle aziende Lorenzo Trimarchi Head of ecommerce, RCS MediaGroup I numeri dell ecommerce in Italia Fatturato 13,2 mld Sempre più prodotti sono venduti

Dettagli

Cessione del quinto. La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale. Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008

Cessione del quinto. La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale. Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008 Cessione del quinto La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008 Il mercato e l industria in Italia e in Europa Roma, 9 giugno

Dettagli

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 1 DISCLAIMER Il presente documento è stato preparato da Conafi Spa ( Conafi e, unitamente alle sue controllate,

Dettagli

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO

RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO RAPPORTO 2010 SULLA PRESENZA DELLE IMPRESE DI COSTRUZIONE ITALIANE NEL MONDO OTTOBRE 2010 a cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi e dell Ufficio Lavori all Estero e Relazioni Internazionali

Dettagli

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private.

Chi siamo. vettori energetici (elettrico, termico ed energia prodotta da fonti tradizionali e rinnovabili) presenti nelle aziende pubbliche e private. Chi siamo Nata nel 1999, Energy Consulting si è affermata sul territorio nazionale fra i protagonisti della consulenza strategica integrata nel settore delle energie con servizi di Strategic Energy Management

Dettagli

Presentazione della Società

Presentazione della Società Presentazione della Società Chi siamo PEP&CFC appartiene al Gruppo Dafisa Holdings Capital Finance Group Limited, ed è stata istituita quale società specializzata nella consulenza in materia finanziaria

Dettagli

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA

Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Il Mercato dei prodotti Agroalimentari Biologici in CINA INCOMING OPERATORI ESTERI AL SANA Bologna 12 15 settembre 2015 MERCATO DEI PRODOTTI BIOLOGICI Introduzione Il mercato dei prodotti biologici in

Dettagli

Il Car Sharing come business development area: analisi del settore, strategie di impresa e ricadute socioeconomiche

Il Car Sharing come business development area: analisi del settore, strategie di impresa e ricadute socioeconomiche Il Car Sharing come business development area: analisi del settore, strategie di impresa e ricadute socioeconomiche IX Riunione Scientifica SIET Economia dei trasporti e Logistica economica: ricerca per

Dettagli

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 22 aprile 2015 - Prima Convocazione ed occorrendo 23 aprile 2015 Seconda Convocazione

ASSEMBLEA ORDINARIA DEGLI AZIONISTI. 22 aprile 2015 - Prima Convocazione ed occorrendo 23 aprile 2015 Seconda Convocazione Servizi Italia S.p.A. Sede legale: Via S. Pietro, 59/b 43019 Castellina di Soragna (PR) Capitale sociale: Euro 28.371.486,00 i.v. Numero Iscrizione Registro Imprese di Parma, C.F. 08531760158, Partita

Dettagli

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR

SISTEMA SYMPHONIA REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL GESTITI DA SYMPHONIA SGR REGOLAMENTO UNICO DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO APERTI ARMONIZZATI APPARTENENTI AL SISTEMA SYMPHONIA GESTITI DA SYMPHONIA SGR validità 1 gennio 2012 TESTO A FRONTE PER CONFRONTO VARIAZIONI REGOLAMENTARI

Dettagli