GRU A BANDIERA IMPIANTI SOSPESI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GRU A BANDIERA IMPIANTI SOSPESI"

Transcript

1 GRU A BANDIERA IMPIANTI SOSPESI

2

3 La gru a bandiera è la soluzione più pratica ed economica per rendere autonomo un posto di lavoro che, altrimenti, richiederebbe l impiego del carroponte o del carrello elevatore. Inoltre, la gru a bandiera risolve il problema della movimentazione dei carichi anche in spazi limitati dove altri mezzi di sollevamento non potrebbero operare. GRU A BANDIERA

4

5 GRU A BANDIERA TIPO C con braccio in profilato a canalina con tiranti Il braccio, realizzato in uno speciale profilo pressopiegato a canalina, stabile e leggero, garantisce la migliore sensibilità di brandeggio e di scorrevolezza del carrello. La struttura rigida della colonna assicura la stabilità del carrello durante tutte le fasi del sollevamento. Tipo C con braccio in profilato a canalina con tiranti Disponibile con carrello manuale a spinta. Tutte le gru vengono fornite complete di linea di alimentazione e cassetta di derivazione. - Sbracci da 2 a 8 m. - Rotazione Portate da 125 a 1000 kg.

6 DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Peso Reazioni Piastra a colonna Kito gru con statiche base A B C D E H H1 paranco M P kg m Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm kg dan x m dan Tipo C 12/2 KF12S C 12/3 KF12S C 12/4 KF12S C 12/5 KF12S C 12/6 KF12S A C 12/7 KF12S A C 12/8 KF12S A C 25/2 KF12S C 25/3 KF12S C 25/4 KF12S C 25/5 KF12S A C 25/6 KF12S A C 25/7 KF12S A C 25/8 KF12S A C 50/2 KF25S C 50/3 KF25S C 50/4 KF25S A C 50/5 KF25S B C 50/6 KF25S A C 50/7 KF25S A C 100/2 KF50S A C 100/3 KF50S B C 100/4 KF50S A C 100/5 KF50S C 100/6 KF50S C 100/7 KF50S M I pesi delle gru sono calcolati con altezza colonna 4 m e paranco elettrico serie KF con carrello a spinta. Misure plinto a pagina 20.

7 GRU A BANDIERA A MENSOLA TIPO M con braccio in profilato a canalina con tiranti Il braccio, realizzato in uno speciale profilo pressopiegato a canalina, stabile e leggero, garantisce la migliore sensibilità di brandeggio e di scorrevolezza del carrello. La mensola di supporto del braccio, i tiranti e le controstaffe vengono costruiti in base alle dimensioni del pilastro. Disponibile con carrello manuale a spinta. Tutte le gru vengono fornite complete di linea di alimentazione e cassetta di derivazione. - Sbracci da 2 a 8 m. - Rotazione Portate da 125 a 1000 kg. Tipo M con braccio in profilato a canalina con tiranti NB: H1 rappresenta il massimo interasse di foratura realizzabile con la mensola standard.

8 DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Peso Reazioni Tiranti a mensola Kito gru con statiche A B C D E F F1 H H1 M paranco P R kg m Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm mm mm mm kg dan dan N Ømm M 12/2 KF12S M M 12/3 KF12S M M 12/4 KF12S M M 12/5 KF12S M M 12/6 KF12S M M 12/7 KF12S M M 12/8 KF12S M M 25/2 KF12S M M 25/3 KF12S M M 25/4 KF12S M M 25/5 KF12S M M 25/6 KF12S M M 25/7 KF12S M M 25/8 KF12S M M 50/2 KF25S M M 50/3 KF25S M M 50/4 KF25S M M 50/5 KF25S M M 50/6 KF25S M M 50/7 KF25S M M 100/2 KF50S M M 100/3 KF50S M M 100/4 KF50S M M 100/5 KF50S M M 100/6 KF50S M M 100/7 KF50S M 30 I pesi delle gru sono calcolati con paranco elettrico serie KF con carrello a spinta. La quota A può variare in funzione delle dimensioni del pilastro.

9 GRU A BANDIERA A COLONNA TIPO CT con braccio in trave a sbalzo Soluzione ottimale ove si renda necessario il massimo sfruttamento dello spazio disponibile in altezza con conseguente aumento della corsa gancio. La struttura rigida della colonna assicura la stabilità del carrello in tutte le posizioni del braccio. I cuscinetti montati sul gruppo di rotazione permettono una rotazione senza strappi. Tipo CT con braccio in trave a sbalzo Disponibile con carrello manuale a spinta, meccanico o elettrico. Tutte le gru vengono fornite complete di linea di alimentazione e cassetta di derivazione. - Sbracci da 2 a 8 m. - Rotazione Portate da 125 a 2000 kg.

10 DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Trave Peso Reazioni Piastra a colonna Kito tipo gru con statiche base A B C D E H H1 T paranco M P kg m Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm IPE mm kg dan x m dan Tipo CT 12/2 KF12S CT 12/3 KF12S CT 12/4 KF12S CT 12/5 KF12S CT 12/6 KF12S A CT 12/7 KF12S A CT 12/8 KF12S A CT 25/2 KF12S CT 25/3 KF12S CT 25/4 KF12S CT 25/5 KF12S A CT 25/6 KF12S A CT 25/7 KF12S A CT 25/8 KF12S A CT 50/2 KF25S CT 50/3 KF25S CT 50/4 KF25S A CT 50/5 KF25S B CT 50/6 KF25S A CT 50/7 KF25S A CT 50/8 KF25S CT 100/2 KF50S A CT 100/3 KF50S B CT 100/4 KF50S A CT 100/5 KF50S CT 100/6 KF50S CT 100/7 KF50S / CT 200/3 KF100S CT 200/4 KF100S CT 200/5 KF100S /1 I pesi delle gru sono calcolati con altezza colonna 4 m e paranco elettrico serie KF con carrello a spinta. Misure plinto a pagina 20.

11 GRU A BANDIERA A MENSOLA TIPO MT con braccio in trave a sbalzo Soluzione ottimale ove si renda necessario il massimo sfruttamento dello spazio disponibile in altezza con conseguente aumento della corsa gancio. La struttura della gru e i cuscinetti montati sul gruppo di rotazione garantiscono stabilità del carrello e facilità di brandeggio. La mensola di sostegno, i tiranti e le controstaffe vengono costruiti in base alle dimensioni richieste. Disponibile con carrello manuale a spinta, meccanico o elettrico. Tutte le gru vengono fornite complete di linea di alimentazione e cassetta di derivazione. - Sbracci da 2 a 8 m. - Rotazione Portata da 125 a 2000 kg. Tipo MT con braccio in trave a sbalzo NB: H1 rappresenta il massimo interasse di foratura realizzabile con la mensola standard.

12 DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Trave Peso Reazioni Tiranti a mensola Kito tipo gru con statiche A B C D E F F1 H H1 M T paranco P R kg m Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm mm mm mm IPE mm kg dan dan N Ømm MT 12/2 KF12S M MT 12/3 KF12S M MT 12/4 KF12S M MT 12/5 KF12S M MT 12/6 KF12S M MT 12/7 KF12S M MT 12/8 KF12S M MT 25/2 KF12S M MT 25/3 KF12S M MT 25/4 KF12S M MT 25/5 KF12S M MT 25/6 KF12S M MT 25/7 KF12S M MT 25/8 KF12S M MT 50/2 KF25S M MT 50/3 KF25S M MT 50/4 KF25S M MT 50/5 KF25S M MT 50/6 KF25S M MT 50/7 KF25S M MT 50/8 KF25S M MT 100/2 KF50S M MT 100/3 KF50S M MT 100/4 KF50S M MT 100/5 KF50S M MT 100/6 KF50S M MT 100/7 KF50S M MT 200/3 KF100S M MT 200/4 KF100S M MT 200/5 KF100S M 33 I pesi delle gru sono calcolati con paranco elettrico serie KF e carrello a spinta. La quota A può variare in funzione delle dimensioni del pilastro.

13 GRU A BANDIERA A COLONNA TIPO C2T con braccio in trave con tiranti Le gru a colonna con braccio in trave con uno o due tiranti assicurano facilità nel brandeggio e stabilità del carrello anche in presenza di portate e bracci notevoli. Il gruppo di rotazione è sempre montato su cuscinetti. Tipo C2T con braccio in trave con tiranti Disponibili con carrello manuale a spinta, meccanico o elettrico. Tutte le gru vengono fornite complete di linea di alimentazione e cassetta di derivazione. - Sbracci da 3 a 8 m. - Rotazione Portate da 250 a 2000 kg.

14 DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Trave Peso Reazioni Piastra a colonna Kito tipo gru con statiche base A B C D E H H1 T paranco M P kg m Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm HEA mm kg dan x m dan Tipo C2T 25/5 KF12S A C2T 25/6 KF12S A C2T 25/7 KF12S A C2T 25/8 KF12S A C2T 50/2 KF25S C2T 50/3 KF25S C2T 50/4 KF25S A C2T 50/5 KF25S B C2T 50/6 KF25S A C2T 50/7 KF25S A C2T 50/8 KF25S C2T 100/3 KF50S B C2T 100/4 KF50S A C2T 100/5 KF50S C2T 100/6 KF50S C2T 100/7 KF50S C2T 100/8 KF50S / C2T 200/3 KF100S C2T 200/4 KF100S C2T 200/5 KF100S / C2T 200/6 KF100S M C2T 200/7 KF100S M I pesi delle gru sono calcolati con altezza colonna 4 m e paranco elettrico serie KF con carrello a spinta. Misure plinto a pagina 20.

15 GRU A BANDIERA A MENSOLA TIPO M2T con braccio in trave con tiranti Le gru a mensola con braccio in trave con uno o due tiranti assicurano facilità nel brandeggio e stabilità del carrello anche in presenza di portate e bracci notevoli. Il gruppo di rotazione è sempre montato su cuscinetti. Disponibili con carrello manuale a spinta, meccanico o elettrico. Tutte le gru vengono fornite complete di linea di alimentazione e cassetta di derivazione. - Sbracci da 3 a 8 m. - Rotazione Portate da 250 a 2000 kg. Tipo M2T con braccio in trave con tiranti NB: H1 rappresenta il massimo interasse di foratura realizzabile con la mensola standard.

16 DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Trave Peso Reazioni Tiranti a mensola Kito tipo gru con statiche A B C D E F F1 H H1 M T paranco P R kg m Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm mm mm mm HEA mm kg dan dan N Ømm M2T 25/5 KF12S M M2T 25/6 KF12S M M2T 25/7 KF12S M M2T 25/8 KF12S M M2T 50/2 KF25S M M2T 50/3 KF25S M M2T 50/4 KF25S M M2T 50/5 KF25S M M2T 50/6 KF25S M M2T 50/7 KF25S M M2T 50/8 KF25S M M2T 100/3 KF50S M M2T 100/4 KF50S M M2T 100/5 KF50S M M2T 100/6 KF50S M M2T 100/7 KF50S M M2T 100/8 KF50S M M2T 200/3 KF100S M M2T 200/4 KF100S M M2T 200/5 KF100S M M2T 200/6 KF100S M M2T 200/7 KF100S M 36 I pesi delle gru sono calcolati con paranchi elettrici serie KF e carrelli a spinta. La quota A può variare in funzione delle dimensioni del pilastro.

17 GRU A BANDIERA A COLONNA PIASTRE DI BASE PLINTI DI FONDAZIONE PIASTRE DI BASE Tipo piastra 1 2 3A 3B 4A 5/5M 6/1 6M n fori n ø fori ø Tirafondi tipo M18 M24 M27 M27 M27 M30 M30 M30 A mm B mm L mm I mm N 4 tirafondi Tipo 1 N 4 tirafondi N 8 tirafondi N 12 tirafondi PLINTI DI FONDAZIONE Portata kg 125 Sbraccio m C mm H mm Portata kg 250 Sbraccio m C mm H mm Portata kg 500 Sbraccio m C mm H mm Portata kg 1000 Sbraccio m C mm H mm Portata kg 2000 Sbraccio m C mm H mm Misure indicative valutate per: - Calcestruzzo con resistenza R > 200 dan/cm 2 ; - Pressione massima sul terreno p ±1,5 dan/cm 2.

18 GRU A BANDIERA A MENSOLA ANCORAGGI Le gru a mensola vengono vincolate al pilastro mediante tiranti e controstaffe. Su richiesta, FAS realizza mensole per imbragature sullo spigolo del pilastro o controstaffe particolari. In fase di ordine, indicare sempre le misure x e y Imbragatura standard. 2. Gru con imbragatura sullo spigolo del pilastro (a richiesta). 3. Due gru imbragate sullo stesso pilastro. 4. Imbragatura a C con tasselli chimici. 4

19 GRU A BANDIERA A COLONNA TIPO CS con braccio snodato Le gru a bandiera con braccio snodato permettono di raggiungere quei punti dell area di lavoro dove, a causa di ostacoli, sarebbe impossibile arrivare con il normale braccio rigido. Il braccio è composto da due segmenti girevoli su cuscinetti in grado di ruotare in maniera indipendente uno dall altro. Il primo segmento del braccio, a ridosso della colonna, viene generalmente realizzato in cassone, il secondo in trave a doppio T. Non sono previsti tiranti sopra il braccio per permettere di sfruttare tutta l altezza possibile. Il paranco viene normalmente fornito montato fisso in punta al braccio; su richiesta può essere montato su carrello. - Sbracci da 2 a 8 m. - Rotazione: Primo braccio 240 Secondo braccio Portate da 125 a 1000 kg. Tipo CS con braccio snodato DATI TECNICI Portata Gru Paranco Dimensioni Piastra Kito A B C D H h1 h2 T base kg Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm mm Tipo 250 CS 25 / 2+2 KF12S CS 25 / 2+3 KF12S A 250 CS 25 / 3+3 KF12S A 250 CS 25 / 3+4 KF12S A 250 CS 25 / 4+4 KF12S A 500 CS 50 / 2+3 KF25S A 500 CS 50 / 3+3 KF25S A 500 CS 50 / 3+4 KF25S CS 50 / 4+4 KF25S CS 100 / 2+2 KF50S B 1000 CS 100 / 2+3 KF50S CS 100 / 3+3 KF50S Il paranco può essere fornito completo di carrello o fisso in punta. Su richiesta, è possibile motorizzare la rotazione del primo braccio.

20 GRU A BANDIERA A MENSOLA TIPO MS con braccio snodato Tipo MS con braccio snodato DATI TECNICI Portata Gru Paranco Dimensioni Kito A B C D F F1 H H1 T kg Tipo Tipo mm mm mm mm mm mm mm mm mm 250 MS 25 / 2+2 KF12S MS 25 / 2+3 KF12S MS 25 / 3+3 KF12S MS 25 / 3+4 KF12S MS 25 / 4+4 KF12S MS 50 / 2+3 KF25S MS 50 / 3+3 KF25S MS 50 / 3+4 KF25S MS 50 / 4+4 KF25S MS 100 / 2+2 KF50S MS 100 / 2+3 KF50S MS 100 / 3+3 KF50S Il paranco può essere fornito completo di carrello o fisso in punta. Su richiesta, è possibile motorizzare la rotazione del primo braccio.

21 GRU A BANDIERA A COLONNA TIPO C2TE con braccio in trave con tiranti Rotazione elettrica 270 Le gru con rotazione elettrica 270 rappresentano la soluzione ideale quando l entità del carico o le forze di spinta risultano gravose per una classica gru con rotazione manuale, o quando vi sono degli impedimenti lungo il piano di calpestio. La rotazione del braccio avviene mediante un sistema motoriduttoregiunto accoppiato direttament al perno di rotazione ed è regolata tramite inverter; il riduttore è di tipo epicicloidale, nella versione a piedini, ed è azionato da un motore elettrico autofrenante con avviamento progressivo. La linea elettrica per l alimentazione del carrello paranco è costituita da cavi flessibili del tipo non propagante la fiamma, sospesi su carrelli scorrevoli sotto il braccio o in canalina. La pulsantiera viene fornita pendente dal paranco o scorrevole indipendente in canalina, in base alle necessità. Qualora fosse necessario delimitare il campo di brandeggio del braccio, vengono installati dei finecorsa elettrici di sicurezza. Portate da 250 a 2000 kg. Tipo C2TE con braccio in trave con tiranti DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Trave Peso Velocità Piastra Reazioni Kito tipo gru con braccio base statiche B Tipo Tipo H H1 C D E F HEA paranco n giri periferica M P kg m mm mm mm mm mm mm mm kg g/min m/min Tipo danxm dan C2TE 25/5 KF12S ~ 0,80 ~ 25 3A C2TE 25/6 KF12S ~ 0,66 ~ 25 3A C2TE 25/7 KF12S ~ 0,57 ~ 25 3A C2TE 25/8 KF12S ~ 0,50 ~ 25 4A C2TE 50/3 KF25S ~ 1,20 ~ C2TE 50/4 KF25S ~ 1,00 ~ 25 3A C2TE 50/5 KF25S ~ 0,80 ~ 25 3B C2TE 50/6 KF25S ~ 0,66 ~ 25 4A C2TE 50/7 KF25S ~ 0,57 ~ 25 4A C2TE 50/8 KF25S ~ 0,50 ~ C2TE 100/3 KF50S ~ 1,20 ~ 22 3B C2TE 100/4 KF50S ~ 1,00 ~ 25 4A C2TE 100/5 KF50S ~ 0,80 ~ C2TE 100/6 KF50S ~ 0,66 ~ C2TE 100/7 KF50S ~ 0,57 ~ C2TE 100/8 KF50S ~ 0,50 ~ C2TE 200/3 KF100S ~ 1,20 ~ C2TE 200/4 KF100S ~ 1,00 ~ C2TE 200/5 KF100S ~ 0,80 ~ C2TE 200/6 KF100S ~ 0,66 ~ 25 6M I pesi delle gru sono calcolati con H = 4 m. I dati relativi alla velocità di rotazione possono variare.

22 GRU A BANDIERA A COLONNA TIPO CTE con braccio in trave a sbalzo Rotazione elettrica 270 Tipo CTE con braccio in trave a sbalzo DATI TECNICI Portata Sbraccio Gru Paranco Dimensioni Trave Peso Velocità Piastra Reazioni Kito tipo gru con braccio base statiche B Tipo Tipo H H1 C D E F IPE paranco n giri periferica M P kg m mm mm mm mm mm mm mm kg g/min m/min Tipo danxm dan CTE 25/4 KF12S ~ 1,00 ~ CTE 25/5 KF12S ~ 0,80 ~ 25 3A CTE 25/6 KF12S ~ 0,66 ~ 25 3A CTE 25/7 KF12S ~ 0,57 ~ 25 4A CTE 25/8 KF12S ~ 0,50 ~ 25 4A CTE 50/3 KF25S ~ 1,20 ~ CTE 50/4 KF25S ~ 1,00 ~ 25 3A CTE 50/5 KF25S ~ 0,80 ~ 25 3B CTE 50/6 KF25S ~ 0,66 ~ 25 4A CTE 50/7 KF25S ~ 0,57 ~ 25 4A CTE 50/8 KF25S ~ 0,50 ~ CTE 100/3 KF50S ~ 1,20 ~ 22 3B CTE 100/4 KF50S ~ 1,00 ~ 25 4A CTE 100/5 KF50S ~ 0,80 ~ CTE 100/6 KF50S ~ 0,66 ~ CTE 100/7 KF50S ~ 0,57 ~ CTE 200/3 KF100S ~ 1,20 ~ CTE 200/4 KF100S ~ 1,00 ~ CTE 200/5 KF100S ~ 0,80 ~ I pesi delle gru sono calcolati con H = 4 m. I dati relativi alla velocità di rotazione possono variare.

23 GRU A BANDIERA A COLONNA TIPO RE rotazione elettrica 360 Le gru a bandiera con rotazione elettrica 360 continua rappresentano la soluzione per movimentare carichi, in genere molto pesanti, per tutto il raggio di azione della gru, quando le classiche gru con rotazione 270 non sono sufficienti. La colonna portante è realizzata in lamiera d acciaio piegata e nervata, con flangia forata per il fissaggio della ralla nella parte superiore e con piastra forata nella parte inferiore per il fissaggio al basamento tramite tirafondi. Il braccio viene realizzato in trave o in cassone in funzione della lunghezza e della portata ed è montato su una ralla girevole mediante motoriduttore autofrenante con avviamento e frenata progressivi. Le gru vengono fornite con un unico quadro elettrico contenente i teleruttori per tutti i movimenti o con due quadri elettrici separati, uno per il comando del paranco carrello a bordo macchina e, l altro, per la rotazione del braccio montato sulla gru. Il cavo di alimentazione scorre in una canalina mentre la pulsantiera può essere fornita pendente dal paranco o indipendente dallo stesso. Portate da 500 a kg.

24

25 GRU A BANDIERA IMPIANTI DI SOLLEVAMENTO ESECUZIONI SPECIALI Soluzioni progettate e costruite in funzione delle specifiche richieste del cliente: - Gru con doppio braccio; - Gru pallettizzabili; - Gru a portale; - Monorotaie dritte o curve; - Strutture di sollevamento in genere.

26

27 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM Gli impianti sospesi Prosystem rappresentano spesso la migliore soluzione per la movimentazione dei carichi leggeri grazie alla versatilità del sistema e alla facilità di impiego. La modularità del sistema, con giunzioni esclusivamente imbullonate e non saldate, e l ampia gamma di componenti, permettono di servire qualunque area di lavoro mentre l altissima qualità dei materiali e le minime tolleranze in fase di produzione consentono di spostare i carichi in modo dolce e uniforme, senza impuntamenti del ponte lungo le vie di corsa. Gli impianti sospesi trovano largo impiego nelle aziende dove è necessario spostare i carichi in modo rapido e coordinato. Gli impianti di sollevamento Prosystem sono conformi alla Direttiva Macchine 98/34/CE e 98/37/CE.

28 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM I PROFILI Il sistema modulare, facilmente componibile e di rapido assemblaggio, prevede 3 profili da 125, 200 e 260 mm, con portate da 125 a 2000 kg in funzione dello scartamento e svariate alternative di fissaggio alle strutture di sostegno. I profili sono piegati a freddo e risultano estremamente rigidi. La forma chiusa del profilato consente di mantenere pulito l interno dalla polvere. Il coefficiente d attrito pari a circa 1% del carico, l alta qualità dei materiali impiegati, l utilizzo di ruote in speciale nylon sui carrelli garantiscono la manovrabilità e la silenziosità dell impianto. I profili si presentano di colore giallo RAL 1007 verniciati a polvere resistente agli urti. Profilo 125 Profilo 200 Profilo 260 CARICO (Freccia 1:350) Profilo 125 Nelle tabelle sono indicate le curve caratteristiche dei 3 profili, realizzate in funzione del carico e della distanza tra gli appoggi, considerando di non superare mai il valore limite di freccia pari a 1/350. Dalle tabelle è possibile individuare e scegliere rapidamente il profilo maggiormente indicato a seconda delle condizioni di impiego. CARICO (Freccia 1:350) Profilo 200 CARICO (Freccia 1:350) Profilo 260

29 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM LE SOSPENSIONI Nella tabella, la lettera R indica la distanza minima possibile tra l ultima sospensione e il coperchio di chiusura mentre P indica la distanza massima ammissibile tra l ultima sospensione ed il carico. La lettera I riporta la distanza minima possibile tra una giunzione e una sospensione mentre la distanza massima non deve essere maggiore di T/5. Profilo R p l I Peso Wx lx min max min max Tipo (mm) (mm) (mm) (mm) (kg/m) (cm 3 ) (cm 3 ) , T , , Carrello singolo Profilo Portata carrello t Tipo (kg) (mm) Carrello doppio Profilo Portata carrello t Tipo (kg) (mm) Carrello portaparanco per carrello bitrave Profilo Portata carrello s t Tipo (kg) (mm) (mm) Testata ponte ribassato Profilo Portata testata r s Tipo (kg) (mm) (mm)

30 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM LE SOSPENSIONI (D) Regolabile da...a Profilo Tipo AS Tipo BS Tipo CS Tipo DS Tipo ES Tipo FS Tipo HS Tipo HD Tipo LS Tipo JS Tipo (mm) (mm) (mm) (mm) (mm) (mm) (mm) (mm) (mm) (mm) < <260 < / < <200 < Tipo AS Tipo BS Tipo CS Tipo DS Tipo ES Tipo FS Tipo HS Tipo HD Tipo LS Tipo JS Per profilo Tipo 125 portata 500 kg max. Tipo AS Per profili Tipo 200 e 260 portata 1700 kg max. Tipo AS Sospensioni tipo AS Sospensioni realizzate per poter fissare i profili al di sotto di travi metalliche con profilo ad I. Il fissaggio viene effettuato mediante due morsetti a pressione che consentono il fissaggio senza dover forare il sostegno. d = Tipo BS d = d = Tipo BS d = Sospensioni tipo BS Sospensioni realizzate per poter fissare i profili al di sotto di solette, travi o altri sostegni in C.A. mediante l impiego di ancoranti ad espansione o chimici.

31 Per profilo Tipo 125 portata 500 kg max. Tipo CS d < 500 Tipo DS Per profili Tipo 200 e 260 portata 1700 kg max. Tipo CS d < 500 Tipo DS Sospensioni tipo CS Sospensioni idonee sostenere i profili mediante forature frontali su costruzioni in C.A. È possibile mantenere il profilo a differenti distanze in base alle esigenze semplicemente Sospensioni tipo DS Sospensioni realizzate su misura del cliente per poter ancorare i profili al di sotto di capriate in C.A. sagomate. richiedendo una barra con lunghezza opportuna. Se la distanza di fissaggio fosse superiore a 500 mm è necessario prevedere anche un tirante obliquo di irrigidimento e stabilizzazione. d = d = Tipo ES Tipo ES Sospensioni tipo ES Sospensioni per realizzare fissaggi come descritto per la tipologia C ma dotate di una inferiore possibilità di regolazione. Vengono generalmente consigliate per ottenere una maggiore rigidità del sistema o per particolari esigenze. d = d = Tipo FS d = Tipo FS d = Sospensioni tipo FS Sospensioni estremamente versatili che consentono il fissaggio mediante bulloni ad alta resistenza su molteplici supporti sia metallici che di altro materiale. Tipo HS Tipo HS Sospensioni tipo HS Sospensioni idonee al fissaggio dei profili su travi metalliche ad I inclinate. Sono inoltre disponibili in versione HD con barra distanziatrice per compensare punti di fissaggi a differenti altezze. d = d = Tipo JS Sospensioni tipo JS Sospensioni che consentono il fissaggio su tubolari, travi o altre strutture in C.A. d =

32 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM MONOTRAVE E BITRAVE standard Prosystem consente di realizzare impianti sospesi monotrave con portate fino a 1600 Kg e bitrave con portate fino a 2000 Kg, in funzione dello scartamento. Lo scorrimento del ponte lungo le vie di corsa avviene manualmente mediante carrelli con ruote in nylon che riducono al minimo il rumore; il coefficiente di attrito pari a ca 1% del carico da movimentare garantisce la maneggevolezza dell impianto. Su richiesta, i carrelli del ponte o del paranco possono essere forniti con traslazione elettrica, in genere per impiego su campate lunghe. Quando lo scartamento richiesto è notevole, i ponti vengono forniti con appositi supporti rigidi per garantire uno scorrimento ottimale lungo le vie di corsa, senza impuntamenti. Su tutti gli impianti Prosystem viene montato un dispositivo per evitare la caduta del carrello.

33 IMPIANTI SOSPESI MONOTRAVE STANDARD Profilo a b S max / T max in m kg kg kg kg kg kg kg kg kg kg Tipo (mm) (mm) */8* 7,8/7,4 6,6/6,6 4,7/4,3 4,1/3, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 7,1/6,8 6,2/6 4,4/4,3 3,6/3,4 3,1/2, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 6,6/6,2 5,5/5,7 4,7/4,4 (*) Lunghezza massima profilo standard. Dimensioni Scartamento S Interasse sospensioni T IMPIANTI SOSPESI BITRAVE STANDARD Profilo a b B S max / T max in m kg kg kg kg kg kg kg kg kg kg kg Tipo (mm) (mm) (mm) */6,5 8*/5,1 6,6/4 4,1/3,8 4,7/2, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/6,4 8*/5,7 7,2/4,3 6,5/3,7 5,3/3,2 5/3,1 4,9/2, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/6,1 8*/5,2 8*/4,6 6,4/4,4 6,4/3,8 (*) Lunghezza massima profilo standard. Dimensioni Scartamento S Interasse sospensioni T

34 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM MONOTRAVE E BITRAVE ad ingombro ridotto Negli impianti sospesi in versione ad ingombro ridotto il ponte dove scorre il paranco viene rialzato tra le vie di corsa consentendo di aumentare la corsa del gancio. Impianto sospeso monotrave ad ingombro ridotto

35 IMPIANTI SOSPESI MONOTRAVE AD INGOMBRO RIDOTTO Profilo Profilo E D C S max / T max in m Ponte Vie di corsa kg kg kg kg kg kg kg kg kg kg Tipo Tipo (mm) (mm) (mm) */8* 7,8/7,4 6,6/6,6 4,7/4,3 4,1/3, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 7,1/6,8 6,2/6 4,4/4,3 3,6/3,4 3,1/2, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 6,6/6,2 5,5/5,7 4,7/4,4 (*) Lunghezza massima profilo standard. IMPIANTI SOSPESI BITRAVE AD INGOMBRO RIDOTTO Profilo Profilo E D B S max / T max in m Ponte Vie di corsa kg kg kg kg kg kg kg kg kg kg kg Tipo Tipo (mm) (mm) (mm) */6,5 8*/5,1 6,6/4 5,9/3,5 4,7/2, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/6,4 8*/5,7 7,2/4,3 6,5/3,7 5,3/3,2 5/3,1 4,9/2, */8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/8* 8*/6,1 8*/5,2 8*/4,6 6,4/4,4 6,4/3,8 (*) Lunghezza massima profilo standard.

36 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM STRUTTURE DI SUPPORTO Tutte le connessioni sono imbullonate; non sono necessarie saldature. Nei casi in cui non è possibile fissare gli impianti a sostegni già esistenti, è possibile realizzare strutture metalliche autoportanti ancorate a pavimento mediante ancoranti chimici. La costruzione delle strutture di sostegno viene sempre effettuata su misura, ove necessario vengono fornite anche barre distanziatrici e supporti diagonali per irrigidire opportunamente la struttura. Le strutture metalliche di supporto vengono generalmente realizzate in modo tale da consentire il montaggio esclusivamente mediante giunzioni imbullonate senza dover saldare alcun componente in opera. Supporto diagonale Barra distanziatrice

37

38 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM MONOROTAIE MONOROTAIE La monorotaia Prosystem è una soluzione versatile per carichi fino a 1500 kg. La monorotaia Prosystem è progettata per un facile assemblaggio con giunti e sospensioni standard. La si può riconfigurare facilmente per adattarla a cambiamenti di condizioni. Lunghezza monorotaia L Interasse di sospensione T Lunghezza massima in metri Profilo Tipo (kg) (kg) (kg) (kg) (kg) (kg) (kg) (kg) (kg) (kg) ,8 6,6 4,7 4, ,2 6,2 4,4 8,6 3, ,1 5,5 4,9 8 m è la lunghezza standard massima. La monorotaia Prosystem con una capacità di carico fino a 1200 kg può essere dotato di curve. Le curve sono disponibili di 15, 30 e 45 e possono essere facilmente connesse fra loro. Le curve sono sospese al tetto con sospensioni standard (vedi pag. 33). La monorotaia Prosystem con una curva può essere dotata di linea di alimentazione a festone. Un sistema con più curve è dotato di linea di alimentazione tipo blindo. Sono disponibili anche altre parti quali piattaforme girevoli, interruttori e dispositivi di blocco per la monorotaia Prosystem. MONOROTAIE CURVE Profilo Angolo Raggio Carico Tipo (mm) (kg)

39 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM SOLUZIONI SPECIALI Scambi Si può utilizzare uno scambio con gli impianti Prosystem del profilo tipo 200 per collegare due profili tra di loro. Lo scambio è adatto per carichi fino a 1250 kg. Lo scambio standard è fornito con operazione manuale ma è disponibile anche in versione opzionale con operazione pneumatica o elettrica. Si consiglia di dotare l impianto con scambio di una linea di alimentazione tipo blindo. Lo scambio è sospeso al soffitto con sospensioni standard (vedi pag. 33). Lo scambio è fornito pronto all uso, assemblato in fabbrica. Piattaforma girevole Si può utilizzare una piattaforma girevole con rotaie Prosystem del profilo tipo 200 per collegare insieme diversi sistemi. La piattaforma girevole è adatta per carichi fino a 1250 kg. La piattaforma girevole è fornita con operazione pneumatica ma è anche disponibile come opzione con operazione elettrica. Si consiglia di dotare il sistema a piattaforma girevole con un alimentazione elettrica tipo blindo. La piattaforma girevole è sospesa al soffitto con sospensioni standard (vedi pag. 33). La piattaforma girevole è fornita pronta all uso, assemblata in fabbrica. Sistema di blocco Il bloccaggio del binario permette il movimento dei carichi di una gru a ponte Prosystem verso una monorotaia. Il paranco può passare dal bloccaggio solo se quest ultimo è collegato. Il bloccaggio funziona elettricamente e si posiziona automaticamente. Si consiglia di dotare il sistema a bloccaggio con un attrezzatura elettrica a rotaie conduttrici. Gru telescopica Si può utilizzare una gru telescopica per allargare l area di lavoro del carro ponte monotrave Prosystem del profilo 200 per carichi fino a 250 kg. La distanza massima dal limite del ponte è di 1000 mm. Scambi Piattaforma girevole Sistema di blocco Gru telescopica

40 IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM IMPIANTI SU MISURA Innovazione Erikkila è un azienda specializzata nelle tecniche di sollevamento, con diversi anni di esperienza nel settore. L esperienza portata da diverse richieste è la garanzia migliore dell alta qualità dei prodotti e della capacità dell azienda di elaborare soluzioni speciali e individuali.

TIPO C con braccio in profilato a canalina con tiranti

TIPO C con braccio in profilato a canalina con tiranti TIPO C con braccio in profilato a canalina con tiranti Il braccio, realizzato in uno speciale profilo pressopiegato a canalina, stabile e leggero, garantisce la migliore sensibilità di brandeggio e di

Dettagli

GRU A BANDIERA NORMALIZZATE E SPECIALI MONOROTAIE IMPIANTI DI TRASPORTO SOSPESI

GRU A BANDIERA NORMALIZZATE E SPECIALI MONOROTAIE IMPIANTI DI TRASPORTO SOSPESI GRU A BANDIERA NORMALIZZATE E SPECIALI MONOROTAIE IMPIANTI DI TRASPORTO SOSPESI OMIS FAC La gamma d apparecchi ed impianti prodotti da OMIS FAC si affianca a quella del gruppo OMIS costituendone completamento

Dettagli

Sistema gru di alluminio leggero per carichi tra 125 e 2000 kg. LIGHTster

Sistema gru di alluminio leggero per carichi tra 125 e 2000 kg. LIGHTster Sistema gru di alluminio leggero per carichi tra 125 e 2000 kg LIGHTster LIGHTster Basso peso proprio Possono essere usate in ambiti di applicazione che possono sopportare solo carichi a basso carico statico;

Dettagli

GRU E PARANCHI ELETTRICI E MANUALI

GRU E PARANCHI ELETTRICI E MANUALI RU PRI LRII MULI RU LI IR M con braccio singolo o doppio in profilo pressopiegato a canalina con tiranti. Portate da a da (kg). ru a bandiera versione (a colonna) o M (a mensola) con braccio in profilo

Dettagli

Solleviamo il Vostro Lavoro

Solleviamo il Vostro Lavoro ITALIANO_2013 noastuo.com Solleviamo il Vostro Lavoro Officina FAEDO srl Via Arzignano, 10/16 36072 Chiampo (VI) - Italy Tel. +39.0444.62.31.44 / 62.35.00 / 42.72.66 Fax +39.0444.42.65.82 e-mail: faedogru@interplanet.it

Dettagli

braccio in trave a sbalzo

braccio in trave a sbalzo Gru a bandiera nuovi modelli ventose per marmo es.gru a colonna es. gru con 2 bracci es. gru a mensola Le gru a bandiera a rotazione manuale ed elettrica sia in versione "a colonna" che in versione "a

Dettagli

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO

IDENTIFICAZIONE PRODOTTO FS 08 1S E un sollevatore manuale uso gancio per operatori professionali del settore ferroviario. Consente il sollevamento di attrezzature ferroviarie dopo essere stato assemblato nei 3 moduli che lo compongono

Dettagli

Gru a bandiera. Facciamo muovere le cose. Il catalogo prodotti completo per gru a bandiera a colonna/a parete fino a 6,3 t.

Gru a bandiera. Facciamo muovere le cose. Il catalogo prodotti completo per gru a bandiera a colonna/a parete fino a 6,3 t. Il catalogo prodotti completo per gru a bandiera a colonna/a parete 6,3 t. Gru a bandiera Sistemi per gru Facciamo muovere le cose. 2 Sistema di gru a bandiera ABUS nell impiego quotidiano La prova concreta

Dettagli

IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM

IMPIANTI SOSPESI PROSYSTEM Gli impianti sospesi Prosystem rappresentano spesso la migliore soluzione per la movimentazione dei carichi leggeri grazie alla versatilità del sistema e alla facilità di impiego. La modularità del sistema,

Dettagli

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660

ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 ALESATRICE ORIZZONTALE Mod. 2B660 M.I.R.M.U. - Via Baldinucci, 40 20158 Milano - Tel 02.39320593 Fax 02.39322954 info @mirmu.it 1 La macchina utensile di tipo universale con un montante anteriore mobile

Dettagli

sistemi orizzontali di ancoraggio provvisorio

sistemi orizzontali di ancoraggio provvisorio Flash protection I sistemi di ancoraggio provvisorio sono utilizzati per la messa in sicurezza dei cantieri o per interventi di manutenzioni su impianti o macchinari. Questi prodotti sono studiati in modo

Dettagli

POLISTUDIO. Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1

POLISTUDIO. Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1 Anno 2010 Gru a ponte e a bandiera v.03 1 Gru a ponte e gru a bandiera: indice Riferimenti normativi Elementi dell apparecchio Dispositivi di sicurezza Installazione Segnaletica Utilizzo dell apparecchio

Dettagli

Paranchi e carrelli pneumatici Atlas Copco Sollevare in tutta sicurezza

Paranchi e carrelli pneumatici Atlas Copco Sollevare in tutta sicurezza Paranchi e carrelli pneumatici Atlas Copco Sollevare in tutta sicurezza Funzionamento antideflagrante e controllo continuo per un sollevamento più agevole e sicuro I paranchi e i carrelli pneumatici Atlas

Dettagli

Gru a colonna a bandiera, gru a colonna a braccio girevole e gru a bandiera a parete

Gru a colonna a bandiera, gru a colonna a braccio girevole e gru a bandiera a parete Gru a colonna a bandiera, gru a colonna a braccio girevole e gru a bandiera a parete Ottimizzazione del posto di lavoro con il programma di carriponte Demag Impianti e componenti con sistema Come pioniere

Dettagli

CANTILEVER. Lo stoccaggio facile per carichi difficili

CANTILEVER. Lo stoccaggio facile per carichi difficili CANTILEVER Lo stoccaggio facile per carichi difficili CANTILEVER DURATA, QUALITÀ E SEMPLICITÀ. Il Cantilever è la risposta moderna ed efficiente alle esigenze di stoccaggio di carichi lunghi (barre, tubi,

Dettagli

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO ELEVAZIONE A B D C E MOTORIDUTTORE A CON INGRANAGGI IN BAGNO D OLIO Il gruppo motoriduttore è realizzato con ingranaggi d acciaio a dentatura elicoidale in bagno d olio. La dentatura elicoidale permette

Dettagli

ALLEGATO n. 1 K PROGETTO DEFINITIVO. Sistema di stoccaggio ed alimentazione. rifiuti speciali Fax : 055 8323024. Page : 1/10. Numéro du document

ALLEGATO n. 1 K PROGETTO DEFINITIVO. Sistema di stoccaggio ed alimentazione. rifiuti speciali Fax : 055 8323024. Page : 1/10. Numéro du document Page : 1/10 50069 Sieci Pontassieve (F) IMPIANTO I CIPRESSI DDC 5226 S 0022 A Sistema di stoccaggio ed alimentazione rifiuti speciali ALLEGATO n. 1 K Page : 2/10 50069 Sieci Pontassieve (F) IMPIANTO I

Dettagli

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate sul tetto. c) con tetto piano e lucernari a sezione triangolare trasversali. d)

Dettagli

Bracci di aspirazione alla fonte per ogni tipo di applicazione

Bracci di aspirazione alla fonte per ogni tipo di applicazione Bracci di aspirazione alla fonte per ogni tipo di applicazione Migliora il tuo ambiente di lavoro! Un ambiente di lavoro libero da fumi, polveri e particelle nocive è un bene sotto molti aspetti. Le condizioni

Dettagli

PRODUZIONE GRANDE SERIE

PRODUZIONE GRANDE SERIE TAVOLE ELEVATRICI IDRAULICHE SU RUOTE Sollevare, abbassare, trasportare. Sicure e di facile manovrabilità Struttura robusta in profilati acciaio Impugnatura di spinta cromata Sollevamento a pedale con

Dettagli

GRU A BANDIERA SCHEDE TECNICHE

GRU A BANDIERA SCHEDE TECNICHE GRU A BANDIERA SCHEDE TECNICHE GRU A BANDIERA MENSOLA IN TRAVE TIRANTATA A ROTAZIONE MANUALE 210 Modello: MBPT PORTATA SBRACCIO INGOMBRO DISTANZA RIDUZIONE ALTEZZA LARGHEZZA INGOMBRO INGOMBRO MASSIMA MENSOLE

Dettagli

GRU A BANDIERA A COLONNA IN CANALINA

GRU A BANDIERA A COLONNA IN CANALINA 4 GRU A BANDIERA A COLONNA IN CANALINA fornita con: colonna braccio rotante a 270 gradi su cuscinetti a sfere braccio rotante a 300 gradi (solo su richiesta) carrello portaparanco freno registrabile a

Dettagli

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610

Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357. Tappi di insonorizzazione 41 Gruppo 1610 Morsetto di accoppiamento KL Gruppo 1357 Per l'assemblaggio di profilati doppi. Questo sistema permette di assemblare rapidamente in una seconda fase due profilati. Per essere sicuri di ottenere i valori

Dettagli

GRU I tipi di macchine da cantiere più diffuse sono quelle per il sollevamento ed il trasporto dei carichi. I principali tipi di macchine per il sollevamento sono le gru che a seconda della loro strutturazione

Dettagli

ATTREZZATURE IN LEGA DI ALLUMINIO ANODIZZATO PER MACELLERIE - SUPERMERCATI - NEGOZI ALIMENTARI

ATTREZZATURE IN LEGA DI ALLUMINIO ANODIZZATO PER MACELLERIE - SUPERMERCATI - NEGOZI ALIMENTARI CATALOGO GENERALE ATTREZZATURE IN LEGA DI ALLUMINIO ANODIZZATO PER MACELLERIE - SUPERMERCATI - NEGOZI ALIMENTARI La GIMAR ITALIA s.r.l. opera nel settore della refrigerazione e dell arredamento negozi

Dettagli

Carrelli per festoni di cavi o tubi scorrevoli su travi IPE e IPN SERIE STAMPATA

Carrelli per festoni di cavi o tubi scorrevoli su travi IPE e IPN SERIE STAMPATA Carrelli per festoni di cavi o tubi scorrevoli su travi IPE e IPN SERIE STAMPATA www.pizzamigliosrl.com Carrelli serie stampata per IPE e IPN - Rev.00 Pagina 1 Carrelli porta cavi scorrevoli su canalina

Dettagli

Gru a bandiera SERIE VB a Colonna - a rotazione manuale, max. 300 a Mensola - a rotazione manuale, max. 270 per portate da 125 a 2000 kg

Gru a bandiera SERIE VB a Colonna - a rotazione manuale, max. 300 a Mensola - a rotazione manuale, max. 270 per portate da 125 a 2000 kg Gru a bandiera SERIE VB a Colonna - a rotazione manuale, max. 300 a Mensola - a rotazione manuale, max. 270 per portate da 125 a 2000 kg Innovation by Tradition Innovation by tradition Innovazione dalla

Dettagli

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354

attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni 5.2.1 carotatrici pag. 354 attrezzatura varia 5.2 carotaggi e perforazioni pag. 354 354 AT 244 Orientabile in ogni direzione perforatrici - en 12504-1 La gamma di macchine Tecnotest consente l esecuzione di qualsiasi tipo di perforazione

Dettagli

Guidovia birotaia in alluminio

Guidovia birotaia in alluminio R Guidovia birotaia in alluminio 59 GUIDOVIA BIROTAIA IN ALLUMINIO Realizzata in alluminio ad alta resistenza Anodizzata 20 micron Esecuzione su misura Estrema facilità di montaggio Piantane con basi regolabili

Dettagli

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate

Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate Prefabbricati a) con tetto a falde e serramenti a nastro sulle pareti perimetrali. b) con tetto a falde e fasce finestrate sul tetto. c) con tetto piano e lucernari a sezione triangolare trasversali. d)

Dettagli

Column version with channel profile arm A colonna con braccio in profilato a canalina 162

Column version with channel profile arm A colonna con braccio in profilato a canalina 162 INDICE TABLE OF CONTENTS Gru a bandiera Jib cranes Column version with channel profile arm A colonna con braccio in profilato a canalina 162 Wall version with channel profile arm A mensola con braccio

Dettagli

Università degli Studi di Cagliari. Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali IMPIANTI MECCANICI MATERIAL HANDLING

Università degli Studi di Cagliari. Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali IMPIANTI MECCANICI MATERIAL HANDLING Università degli Studi di Cagliari Dipartimento di Ingegneria Meccanica, Chimica e dei Materiali IMPIANTI MECCANICI MATERIAL HANDLING Ing. Pier Francesco Orrù Definizione Con il termine trasporti interni

Dettagli

PROGRAMMA LINEE VITA

PROGRAMMA LINEE VITA PROGRAMMA LINEE VITA Cosa sono le linee vita Pighi I DISPOSITIVI DI ANCORAGGIO CHE SALVANO LA VITA Cosa sono i dispositivi di sicurezza Un dispositivo di ancoraggio permette a qualunque operatore di operare

Dettagli

Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona

Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona Tecnosad nasce nel 1998 con il preciso intento di migliorare l efficienza e la qualità degli strumenti di movimentazione riferiti alla persona assistita o non autosufficiente. Chi deve assistere una persona

Dettagli

GRU A TORRE SERIE MECMATIC

GRU A TORRE SERIE MECMATIC SERIE MECMATIC Queste gru a torre sono state progettate e costruite per lavori di qualsiasi altezza e di qualsiasi estensione, che richiedono elevate portate e velocità di servizio. La gamma prevede sbracci

Dettagli

ITALIANO. Impianti di sollevamento leggeri Bilanciatori pneumatici. Paranchi a catena

ITALIANO. Impianti di sollevamento leggeri Bilanciatori pneumatici. Paranchi a catena ITLINO Impianti di sollevamento leggeri Bilanciatori pneumatici Paranchi a catena 04 12 22 26 Impianti di sollevamento leggeri MOVEster Bilanciatori pneumatici LIGHTster ProfileMaster JIBster Paranchi

Dettagli

Via Manzoni, Beinasco (TO) - ITALY Tel Fax

Via Manzoni, Beinasco (TO) - ITALY Tel Fax Via Manzoni,8-10092 Beinasco (TO) - ITALY Tel. +39 011 3971209 -Fax +39 011 3499437 Email: info@cerrato.it - www.cerrato.it La Linea vanta una gamma completa di gru leggere in canalina per la movimentazione

Dettagli

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112

Modello: linea vita temporanea 2 operatori. Norma: EN 795 B CODICE: 0840112 UNI EN 795:2012 Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità di un ancoraggio strutturale o elemento di fissaggio per essere solidale alla struttura

Dettagli

Indice DEFINIZIONE... 2 Allestimento flessibile alla torsione... 2 CARATTERISTICHE GENERALI DEL TELAIO... 3 Uso... 3 Resistenza... 3 Stabilità durante il ribaltamento... 3 Comfort, caratteristiche di guida...

Dettagli

Gru a bandiera SERIE CB a Colonna - a rotazione manuale, max. 300 a Mensola - a rotazione manuale, max. 270 per portate da 125 a 2000 kg

Gru a bandiera SERIE CB a Colonna - a rotazione manuale, max. 300 a Mensola - a rotazione manuale, max. 270 per portate da 125 a 2000 kg Gru a bandiera SERIE CB a Colonna - a rotazione manuale, max. 300 a Mensola - a rotazione manuale, max. 270 per portate da 125 a 2000 kg Innovation by Tradition Innovation by tradition Innovazione dalla

Dettagli

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE:

Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Pag. 1 Art. 1072/E. STRINGO (montaferetri oleodinamico elettrico) PRESENTAZIONE: Alla semplicità strutturale si accompagnano soluzioni avanzate che fanno una macchina molto versatile utilizzabile in tutte

Dettagli

Gruppo Tecnico Movimentazione Manuale Carichi nei Caseifici del Parmigiano-Reggiano / giugno 2004

Gruppo Tecnico Movimentazione Manuale Carichi nei Caseifici del Parmigiano-Reggiano / giugno 2004 Scheda 4 - D) MATURAZIONE SALATOIO CAMERA CALDA PROBLEMA 1) TRAINO/SPINTA DEGLI SPERSOLI SU RUOTE O DEL CARRELLO DELLE FORME COMMENTO: la modalità, ormai, maggiormente in uso è quella degli spersoli su

Dettagli

SCAFFALATURE SCAFFALATURE

SCAFFALATURE SCAFFALATURE I settori interessati alle nostre soluzioni sono: lo stoccaggio industriale, il magazzino, l archiviazione e tutte le attività in genere. Tutti i prodotti vengono realizzati esclusivamente su linee continue

Dettagli

Mezzi di trasporto interni

Mezzi di trasporto interni Mezzi di trasporto interni Trasporti interni 1 Paranchi e argani Realizzano un trasporto: intermittente; vincolato ad un area operativa; verticale (paranchi e argani fissi); verticale e orizzontale (paranchi

Dettagli

IDENTIFICAZIONE E SCOPO PRODOTTO

IDENTIFICAZIONE E SCOPO PRODOTTO CFTF 250 E un cala feretri manuale per tombe di famiglia pensato per operatori professionali ed addetti alla tumulazione. Consente la tumulazione di feretri fino a 250 Kg di peso nelle tombe di famiglia

Dettagli

ITALIANO. Impianti di sollevamento leggeri. Paranchi a catena

ITALIANO. Impianti di sollevamento leggeri. Paranchi a catena ITLINO Impianti di sollevamento leggeri Paranchi a catena 04 12 22 Impianti di sollevamento leggeri LIGHTster ProfileMaster Paranchi elettrici a catena HINster HINsterGT Paranchi manuali a catena RFTster

Dettagli

SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA

SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA SICUREZZA IN CANTIERE PER I LAVORATORI CHE OPERANO IN QUOTA Sistemi di protezione collettivi ed individuali con riferimento alle normative europee UNI EN 13374 e UNI EN 795. I lavori in quota possono esporre

Dettagli

POWERLINE 14 LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE ELETTRICA DI MEZZI MOBILI

POWERLINE 14 LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE ELETTRICA DI MEZZI MOBILI POWERLINE 14 LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE ELETTRICA DI MEZZI MOBILI 2 POWERLINE 14 LINEA ISOLATA PER ALIMENTAZIONE ELETTRICA DI MEZZI MOBILI Caratteristiche e vantaggi Un programma completo di linee

Dettagli

Rapidità e sicurezza

Rapidità e sicurezza [ Gamma-p ] Serie P31 Rapidità e sicurezza Nuovo giunto rapido per canali e passerelle P31 NOVITÀ Il nuovo giunto rapido permette di collegare meccanicamente, in modo rapido e sicuro, gli elementi rettilinei

Dettagli

Trasportatori meccanici fissi

Trasportatori meccanici fissi Trasporti interni Trasportatori meccanici fissi Trasportatori meccanici fissi Trasportatori a rulli e a catene trasportatori a rulli trasportatori a catene Trasportatori a nastro Trasportatori a piastre

Dettagli

Carrelli per il trasporto e il

Carrelli per il trasporto e il Trasporti interni Carrelli per il trasporto e il sollevamento Classificazione dei carrelli Tipologie esistenti Caratteristiche e prestazioni Predisposizioni antinfortunistiche 2 2005 Politecnico di Torino

Dettagli

impianti di sollevamento - progettazione - produzione - manutenzione - vendita - formazione

impianti di sollevamento - progettazione - produzione - manutenzione - vendita - formazione impianti di sollevamento - progettazione - produzione - manutenzione - vendita - formazione INDICE #4 #10 #12 #14 #15 produzione Carroponti Impianti e magazzini automatici Impianti sospesi e monorotaie

Dettagli

VOLUMEDIA. Via Roma, 21 20090 SEGRATE (Milano) Italy

VOLUMEDIA. Via Roma, 21 20090 SEGRATE (Milano) Italy VOLUMEDIA By Via Roma, 21 20090 SEGRATE (Milano) Italy CARATTERISTICHE GENERALI I sistemi tradizionali di magazzinaggio ed archiviazione con scaffalature statiche, per consentire l accesso ai materiali

Dettagli

Trasportatore con cinghia dentata mk

Trasportatore con cinghia dentata mk Trasportatore con cinghia dentata mk Tecnologia del trasportatore mk 150 Indice Trasportatore con cinghia dentata mk ZRF-P 2010 152 ZRF-P 2040.02 164 ZRF-P Proprietà delle cinghie dentate 171 Esempi di

Dettagli

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE

DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE DESCRIZIONE DELLE CARATTERISTICHE TECNICHE Le macchine per lavoro aereo in esecuzione telescopica della serie EAGLE, nate per poter operare in altezza, a notevole sbraccio, sono dotate di braccio telescopico

Dettagli

Impianti di Lavaggio Automatici

Impianti di Lavaggio Automatici Impianti di Lavaggio Automatici technology people service partner for your business L immagine è importante. E noi della Ceccato lo sappiamo bene. Per questo vi aiutiamo a tenerla alta utilizzando i nostri

Dettagli

Allestimenti veicoli commerciali. Catalogo n ii S05 00

Allestimenti veicoli commerciali. Catalogo n ii S05 00 Allestimenti veicoli commerciali Catalogo n ii S05 00 Indice pag. 4-5 L AZIENDA pag. 6-7 UNA GAMMA COMPLETA DI PRODOTTI pag. 8-9 STRATEGICAMENTE FORTI pag. 10-27 LINEA FAST. Ottimizzazione dello spazio

Dettagli

Linee di movimentazione

Linee di movimentazione Linee di movimentazione 2 Una movim Movimentazione Presentazione Trasportatori a nastro Componenti trasportatori a nastro Sistemi di complemento Piano di lavoro con sfere a scomparsa Trasportatori a rulli

Dettagli

ITALIANO BEAN. Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO BEAN. Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO BEAN Barriera stradale MANUALE PER L'UTENTE BEAN - Manuale per l'utente Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione del prodotto... 3 1.2 Caratteristiche tecniche... 3 1.3 Descrizione del

Dettagli

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO

MOTORIDUTTORE TAMBURO A CON INGRANAGGI B TRASVERSALE IN BAGNO D OLIO ALL ASTA DI FISSAGGIO ELEVAZIONE A B D C E MOTORIDUTTORE A CON INGRANAGGI IN BAGNO D OLIO Il gruppo motoriduttore è realizzato con ingranaggi d acciaio a dentatura elicoidale in bagno d olio. La dentatura elicoidale permette

Dettagli

la storia Il Sig. Marco Gutter iniziò la sua attività nel 1901 rilevando Dal 1906 protagonisti nel sollevamento

la storia Il Sig. Marco Gutter iniziò la sua attività nel 1901 rilevando Dal 1906 protagonisti nel sollevamento Dal 1906 protagonisti nel sollevamento la storia Il Sig. Marco Gutter iniziò la sua attività nel 1901 rilevando una modesta officina che comunque godeva già la stima e la fiducia di una buona clientela

Dettagli

Sono disponibili in diverse soluzioni dimensionabili a seconda delle esigenze e delle caratteristiche del luogo di installazione.

Sono disponibili in diverse soluzioni dimensionabili a seconda delle esigenze e delle caratteristiche del luogo di installazione. I Tunnel Mobili, particolarmente utili quando si presenta l'esigenza di creare spazi coperti che siano flessibili e facilmente movimentabili, permettono di ovviare al problema della mancanza di cubatura

Dettagli

Ruote e ruote con supporto in acciaio per carichi eccezionali

Ruote e ruote con supporto in acciaio per carichi eccezionali Ruote e ruote con in acciaio per carichi eccezionali 328 we innovate mobility www.blickle.com Tabella dei contenuti SVS LH LS Serie Pagina SVS 65-300 mm 750-15000 kg 330 331 LH-SVS 65-125 mm 700-900 kg

Dettagli

ELEVATORE MOTORIZZATO PER PROIETTORE MOD. SIH-300 MANUALE DI INSTALLAZIONE

ELEVATORE MOTORIZZATO PER PROIETTORE MOD. SIH-300 MANUALE DI INSTALLAZIONE ELEVATORE MOTORIZZATO PER PROIETTORE MOD. SIH-300 MANUALE DI INSTALLAZIONE Congratulazioni per la Vostra scelta! Av ete appena acquistato l elev atore motorizzato per v ideoproiettore SI- H 300 ideato

Dettagli

PALLETTIZZAZATORI E FINE LINEA

PALLETTIZZAZATORI E FINE LINEA PALLETTIZZAZATORI E FINE LINEA Apiel produce pallettizzatori cartesiani per soddisfare le più svariate esigenze della clientela. Abbiamo 13 modelli base che possiamo realizzare con caratteristiche diverse

Dettagli

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8

631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 631-06 HUNNEBECK RASTO CAT 16-10-2006 12:29 Pagina 8 Le fotografie pubblicate si riferiscono a immagini istantanee di situazioni reali in cantiere che non sono da considerare come esempi di impiego. I

Dettagli

Nastri Trasportatori e Rulliere per Scatole e Contenitori

Nastri Trasportatori e Rulliere per Scatole e Contenitori logiss srl 38068 Rovereto (TN) Italy Viale del Lavoro, 16/E (ZI) Tel. +39 0464 401121 Fax. +39 0464 423077 Mail technical@logiss.eu Web Nastri Trasportatori e Rulliere per Scatole e Contenitori Un ampia

Dettagli

COMaNDI MaNualI Sistemi manuali di comando a distanza per ventilazione

COMaNDI MaNualI Sistemi manuali di comando a distanza per ventilazione COMaNDI MaNualI Sistemi manuali di comando a distanza per ventilazione I sistemi Mec Line per il comando manuale a distanza dei serramenti sono supercollaudati, affidabili ed economici, di facile e rapida

Dettagli

BRIO Ponteggio Multidirezionale

BRIO Ponteggio Multidirezionale BRIO Ponteggio Multidirezionale // Versatile e multifunzionale // Indice Caratteristiche Vantaggi Soluzioni Componenti base 2 4 6 13 // Caratteristiche Il Ponteggio Multidirezionale BRIO copre diverse

Dettagli

Via Emilia Ovest, 21/A 42048 Rubiera (R.E.) Tel. 0522/629909; fax. 626229 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 01207970359 C.F.

Via Emilia Ovest, 21/A 42048 Rubiera (R.E.) Tel. 0522/629909; fax. 626229 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 01207970359 C.F. Via Emilia Ovest, 1/A 4048 Rubiera (R.E.) Tel. 05/69909; fax. 669 e.mail: pfollo@tin.it - P.IVA 0107970359 C.F. FLLPLA48L06I496U MONTANTE PER ANCORAGGIO DISPOSITIVI INDIVIDUALI CONTRO LA CADUTA DAI TETTI,

Dettagli

C o m p o n e n t i By

C o m p o n e n t i By C o m p o n e n t i BASI E SISTEMA DI SCORRIMENTO La base dell impianto è costituita da una coppia di longheroni con una sezione da 120 mm con spessori di 20/10 e 30/10 in lamiera zincata, sui quali vengono

Dettagli

5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE. MISURE DI INGOMBRO CON BENNA STANDARD L 1260 E PNEUMATICI (27x8.50-15) DATI TECNICI

5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE. MISURE DI INGOMBRO CON BENNA STANDARD L 1260 E PNEUMATICI (27x8.50-15) DATI TECNICI DATI TECNICI 5.1 DATI TECNICI 5.1.1 INGOMBRI STANDARD IMPORTANTE q Il peso della macchina aumenta di 200 kg quando è allestita con ruote non pneumatiche. q Se la benna è munita di denti la lunghezza della

Dettagli

Componenti Gru _. Qualità anche nei minimi dettagli. > Alte prestazioni _ La più completa gamma di prodotti per il sollevamento del mondo

Componenti Gru _. Qualità anche nei minimi dettagli. > Alte prestazioni _ La più completa gamma di prodotti per il sollevamento del mondo Componenti Gru _ Qualità anche nei minimi dettagli STAHL CraneSystems Sollevamento Movimentazione Gestione > Alte prestazioni _ La più completa gamma di prodotti per il sollevamento del mondo > Versatilità

Dettagli

modello Bertello VISTAMAG h 5900

modello Bertello VISTAMAG h 5900 modello Bertello VISTAMAG h 5900 (1) STRUTTURA AUTOPORTANTE Costruita in tubolare di acciaio predisposta per alloggiare la catenaria di trasporto delle unita di carico su un anello a sviluppo verticale.

Dettagli

Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato

Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato Ponteggi mobili a torre su ruote in acciaio zincato Catalogo 2007 Vi diamo alcune informazioni importanti sugli unici riferimenti di legge attualmente in vigore e sulle loro principali differenze, al fine

Dettagli

Università degli Studi di Trieste a.a. 2009-2010. Convogliatori. continuo sono anche definiti convogliatori. Sono qui compresi:

Università degli Studi di Trieste a.a. 2009-2010. Convogliatori. continuo sono anche definiti convogliatori. Sono qui compresi: Convogliatori I trasportatori di tipo fisso con moto spesso continuo sono anche definiti convogliatori. Sono qui compresi: trasportatori a rulli (motorizzati o non motorizzati); trasportatori a nastro;

Dettagli

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI

PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI DISPOSITIVI TEMPORANEI PUNTI DI ANCORAGGIO PROVVISORI NORMA DI RIFERIMENTO UNI EN 795:2012 DEFINIZIONE TIPO B Dispositivo di ancoraggio con uno o più punti di aggancio / ancoraggio fissi, senza la necessità

Dettagli

CATALOGO GUIDE SCORREVOLI PER CASSETTI E PORTE N 18

CATALOGO GUIDE SCORREVOLI PER CASSETTI E PORTE N 18 CATALOGO GUIDE SCORREVOLI PER CASSETTI E PORTE N 8 GUIDE SCORREVOLI PER CASSETTI MOBILE ESPOSITIVO VUOTO IN LEGNO PER GUIDE CASSETTI - Art. 438 Cod. Barre Pezzi Misura Colore Articolo 80006943986 80006944006

Dettagli

Esse vengono definite "mezzi mobili" e possono essere raggruppate in due grandi categorie: trasportatori continui e trasportatori discontinui.

Esse vengono definite mezzi mobili e possono essere raggruppate in due grandi categorie: trasportatori continui e trasportatori discontinui. Mezzi di handling Tra le attrezzature che operano nel magazzino sono particolarmente importanti i mezzi che seguono il materiale (per lo meno con una parte) durante i suoi movimenti. Esse vengono definite

Dettagli

Tramev S.r.l. dal 1977 produce dispositivi di supporto, rotazione e movimentazioni per matasse e aspi per vergella, trafilato e pelato.

Tramev S.r.l. dal 1977 produce dispositivi di supporto, rotazione e movimentazioni per matasse e aspi per vergella, trafilato e pelato. Tramev S.r.l. dal 1977 produce dispositivi di supporto, rotazione e movimentazioni per matasse e aspi per vergella, trafilato e pelato. Con anni di esperienza nel campo delle trafilerie, bullonerie, corderie

Dettagli

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello) PERCORSI VERTICALI Scheda: P005 Rev: 06/06/2009 10.48.00 Pagina 1/5 PIATTAFORMA DI LAVORO MOBILE ELEVABILE (piattaforma elevabile) e PONTE MOBILE SVILUPPABILE SU CARRO AD AZIONAMENTO MOTORIZZATO (cestello)

Dettagli

TECNOPOWER serie prestige

TECNOPOWER serie prestige BRACCI ASPIRANTI catalogo TECNOPOWER serie prestige 2014 TECNOPOWER FOR FILTRATION SYSTEM CATALOGO BRACCI ASPIRANTI 02 2014 Bracci aspiranti per ogni tipo di applicazione. INDICE bracci a proboscide FRST

Dettagli

KOMSA - LINEA 3 BLINDOTUBO 920/1500. Sistemi di aspirazione gas di scarico. Alta efficienza di aspirazione. Facile da usare.

KOMSA - LINEA 3 BLINDOTUBO 920/1500. Sistemi di aspirazione gas di scarico. Alta efficienza di aspirazione. Facile da usare. BLINDOTUBO 920/1500 SISTEMA QUALITA ISO 9001 SISTEMA AMBIENTALE ISO 14001 Alta efficienza di aspirazione Facile da usare Design moderno Aspirazione gas di scarico di veicoli in sosta (furgoni, TIR) Aspirazione

Dettagli

S70 - Scale con pianerottolo

S70 - Scale con pianerottolo S70 - Scale con pianerottolo Le scale a pianerottolo sono costruite con due materiali: acciaio zincato a caldo (o a richiesta acciaio INOX) per le parti portanti, alluminio per il parapetto del pianerottolo

Dettagli

Lifting Solutions. Società e mission. Impianti di sollevamento. Manutenzione e training. Distribuzione

Lifting Solutions. Società e mission. Impianti di sollevamento. Manutenzione e training. Distribuzione Lifting Solutions Società e mission Impianti di sollevamento Manutenzione e training Distribuzione 04 06 22 24 Distribuzione ufficiale Manutenzione e training SWF Krantechnik Telecrane Italia Impianti

Dettagli

CATALOGO PORTE BASCULANTI

CATALOGO PORTE BASCULANTI CATALOGO PORTE BASCULANTI in legno LINEA PANTOGRAFATA Modello con telaio in ferro e pannelli da mm 15 Porta basculante con telaio perimetrale in ferro zincato: rivestimento del battente in multistrato

Dettagli

SCHEDA TECNICA TRABATTELLO MILLENIUM E MILLENIUM S

SCHEDA TECNICA TRABATTELLO MILLENIUM E MILLENIUM S TRABATTELLI E SCALE DI QUALITA' BAGNATICA (BG) - via delle Groane, 13 - tel. 035/681104 - fax 035/681034 SCHEDA TECNICA TRABATTELLO MILLENIUM E MILLENIUM S Trabattello professionale MILLENIUM è costituito

Dettagli

AVVOLGITRICE SEMIAUTOMATICA SERIE S140

AVVOLGITRICE SEMIAUTOMATICA SERIE S140 Siamo al centro dei vostri movimenti Macchine fascia pallets fisse e mobili 1 AVVOLGITRICE SEMIAUTOMATICA SERIE S140 Avvolgere i tuoi prodotti è diventato pesante? Cerchi una soluzione che agevoli il tuo

Dettagli

Potente ed affidabile La resistente unità di alimentazione pensile DRÄGER FORTA

Potente ed affidabile La resistente unità di alimentazione pensile DRÄGER FORTA MT-3110-2005 Potente ed affidabile La resistente unità di alimentazione pensile DRÄGER FORTA 02 DRÄGER FORTA Versatilità ed Efficienza MT-4597-2007 DRÄGER FORTA 03 Massima versatilità per carichi elevati

Dettagli

v. p. green Energy G3 30KW

v. p. green Energy G3 30KW v. p. green Energy G3 30KW costruzione molto robusta che si adatta a tutti venti manutenzione ridotta triplo freno a disco non necessita di inverter il migliore compromesso qualità/prezzo diametro del

Dettagli

ALL. 1 SPECIFICHE TECNICHE

ALL. 1 SPECIFICHE TECNICHE COMUNE DI PADOVA Settore Servizi Istituzionali e Affari Generali PROGETTO DI UN IMPIANTO DI ARMADI COMPATTABILI PER IL NUOVO ARCHIVIO GENERALE - COMPLESSO SARPI ALL. 1 SPECIFICHE TECNICHE IL CAPO SETTORE

Dettagli

PALETTIZZAZATORI E FINE LINEA

PALETTIZZAZATORI E FINE LINEA PALLETTIZZATORI PALETTIZZAZATORI E FINE LINEA Apiel produce pallettizzatori cartesiani per soddisfare le più svariate esigenze della clientela. Abbiamo 13 modelli base che possiamo realizzare con caratteristiche

Dettagli

TU art. 113 Scale Le scale semplici portatili (a mano), se di legno, devono avere i pioli fissati ai montanti mediante incastro.

TU art. 113 Scale Le scale semplici portatili (a mano), se di legno, devono avere i pioli fissati ai montanti mediante incastro. TU art. 113 Scale Le scale semplici portatili (a mano), se di legno, devono avere i pioli fissati ai montanti mediante incastro. I pioli devono essere privi di nodi. Tali pioli devono essere trattenuti

Dettagli

Piattaforma. HINOWA SPA Via Fontana - 37054 NOGARA - VERONA (ITALY) Tel. +39 0442 539100 Fax +39 0442 88790 mbighellini@hinowa.it - www.hinowa.

Piattaforma. HINOWA SPA Via Fontana - 37054 NOGARA - VERONA (ITALY) Tel. +39 0442 539100 Fax +39 0442 88790 mbighellini@hinowa.it - www.hinowa. HINOWA SPA Via Fontana - 37054 NOGARA - VERONA (ITALY) Tel. +39 044 53900 Fax +39 044 88790 . CARATTERISTICHE PRINCIPALI E UNICHE. PESO La LightLift 47 è la più leggera piattaforma aeree della sua categoria.

Dettagli

PIATTAFORMA AEREA CINGOLATA CON MOTORE A BENZINA

PIATTAFORMA AEREA CINGOLATA CON MOTORE A BENZINA ALLEGATO A Oggetto: Piattaforma di lavoro. CAPITOLATO TECNICO DEL PROGETTO PIATTAFORMA AEREA CINGOLATA CON MOTORE A BENZINA La Piattaforma di Lavoro Elevabile a braccio articolato e traslazione su cingoli

Dettagli

VENDESI. Gru a Torre COMEDIL CTT 141-6

VENDESI. Gru a Torre COMEDIL CTT 141-6 VENDESI Gru a Torre COMEDIL CTT 141-6 SERIE: CITY CRANES Dimensioni: altezza mt. 22,10 (in 2 torri + terza torre: TS16 22 12 da 11,8 mt) Sbraccio: mt.60 Portate: in punta kg. 1.650 massima kg. 3.000 (tiro

Dettagli

TRASLOCHI AZIENDALI SMONTAGGI, MONTAGGI SPOSTAMENTI STOCCAGGIO DI MERCI PESANTI

TRASLOCHI AZIENDALI SMONTAGGI, MONTAGGI SPOSTAMENTI STOCCAGGIO DI MERCI PESANTI TRASLOCHI AZIENDALI SMONTAGGI, MONTAGGI R I PA R A Z I O N I, M A N U T E N Z I O N I SPOSTAMENTI STOCCAGGIO DI MERCI PESANTI Dislocamenti di impianti di produzione in tutto il mondo Compreso imballaggio,

Dettagli

SCHEDA TECNICA ELEVATORE

SCHEDA TECNICA ELEVATORE TRABATTELLI E SCALE DI QUALITA' BAGNATICA (BG) - via delle Groane, 13 - tel. 035/681104 - fax 035/681034 SCHEDA TECNICA ELEVATORE ELEVATORE DI MATERIALI La struttura è costituita da eleento di base portante

Dettagli

Ti sollevano dalle responsabilità. Ti sollevano da tutti i problemi di trasporto. Ti sollevano da inutili sforzi

Ti sollevano dalle responsabilità. Ti sollevano da tutti i problemi di trasporto. Ti sollevano da inutili sforzi Essere all altezza delle tue aspettative è la nostra missione da sempre, per questo Faraone presenta le nuove Scale Elettriche Elevah, costruite interamente in alluminio per essere sempre più leggere ma

Dettagli

STUDIO DI MASSIMA DI UN SOLLEVATORE ECONOMICO PER DISABILI

STUDIO DI MASSIMA DI UN SOLLEVATORE ECONOMICO PER DISABILI STUDIO DI MASSIMA DI UN SOLLEVATORE ECONOMICO PER DISABILI Analisi delle alternative e sviluppo di una soluzione Tesi svolta da Riccardo Corradini in collaborazione con Posizione del problema Superamento

Dettagli