CONSORZIO OBBLIGATORIO PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE VICINALI ESISTENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI CASTELLEONE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONSORZIO OBBLIGATORIO PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE VICINALI ESISTENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI CASTELLEONE"

Transcript

1 CONSORZIO OBBLIGATORIO PER LA MANUTENZIONE DELLE STRADE VICINALI ESISTENTI NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI CASTELLEONE (art. 14 della L. 12 febbrai 1958 n.126) STATUTO Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

2 Art. 1 Tutti gli utenti delle strade vicinali esistenti nel territri del Cmune di Castellene sn cstituiti in Cnsrzi Unic ai sensi dell art. 14 della L. 12 febbrai 1958 n. 126 (nn abrgat dall art 231 del cdice della strada), all ggett di prvvedere alla manutenzine, alla cnservazine e alla riparazine delle strade stesse cme previst dall art. 51 della L , n all. F. Art. 2 Definizine di UTENTE. Sn utenti clr che fann ptrebber fare us delle strade vicinali sggette a pubblic transit inserite nel cnsrzi per recarsi e/ accedere agli immbili prduttivi di interessi ecnmici di lr prprietà, sia che questi sian n cntigui alle strade stesse sui quali detengn diritt reale di gdiment ancrché ceduti in lcazine. Gli utenti vengn iscritti in un appsit registr ed identificati cn un cdice univc al quale crrispnde la superficie di riferiment per la determinazine del ripart delle spese. I prprietari di qute indivise di terreni facenti parte del cnsrzi bbligatri delle strade vicinali, pssn chiedere al Cnsigli di amministrazine (mediante appsit mdul predispst dal cnsrzi) di essere raggruppati in un unic grupp di prprietari (anche dismgene) ed essere cnsiderati un unic utente la cui superficie di riferiment è pari alla smma delle qute di prprietà di tutte le persne indicate nel grupp. La dmanda, sttscritta da tutti i cmprprietari e dal referente deve indicare gli estremi cui inviare tutte le cmunicazini. Art. 3 Definizine di VIA VICINALE DI USO PUBBLICO. Le vie vicinali sn le strade di prprietà privata, destinate ed idnee al pubblic transit sulle quali grava un diritt reale pubblic parziari del quale è titlare il Cmune. Pertant le strade vicinali sn sggette nn sl al passaggi dei prprietari latisanti e di quelli dei fndi in cnsecuzine ma anche di chiunque altr abbia interesse ad usarle. Perché una strada rientri nella categria delle strade vicinali pubbliche devn sussistere: - il requisit del passaggi esercitat jure servitutis publicae da una cllettività di persne qualificate dall appartenenza ad un grupp territriale; - la cncreta idneità della strada a sddisfare, anche per il cllegament di una via pubblica, esigenze di pubblic interesse; - un titl valid a srreggere l affermazine del diritt di us pubblic, che può identificarsi nella prtrazine dell us da temp memrabile. Art La durata del Cnsrzi è a temp indeterminat, salv diverse dispsizini di legge. 2. Il Cnsrzi cesserà cmunque: a) qualra tutte le strade cnsrziali dvesser essere acquisite in prprietà del Cmune di altre Amministrazini; b) per periment di tutte le strade cnsrziali. c) in cas di cessazine dell us pubblic di tutte le strade cnsrziali. Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011 Cmment [S1]: Test in vigre dal: al: Art. 14. (Cnsrzi per le strade vicinali di us pubblic). La cstituzine dei cnsrzi previsti dal decret legislativ lugtenenziale 1 settembre 1918, n. 1446, per la manutenzine, sistemazine e ricstruzine delle strade vicinali di us pubblic, anche se rientranti nei cmprensri di bnifica, e' bbligatria. In assenza di iniziativa da parte degli utenti del Cmune, alla cstituzine del cnsrzi prvvede di uffici il prefett. 18/05/ [1] Cmment [S2]: SEZIONE IV - STRADE VICINALI. Art. 51 La riparazine e cnservazine delle strade vicinali sta a caric di quelli che ne fann us per recarsi alle lr prprietà, sia che queste si trvin n cntigue alle strade stesse, quand per diritt per cnsuetudine un tale caric nn ricada spra determinate prprietà persne. Il municipi ptrà essere pure tenut ad una determinata quta di cncrs nella spesa di riparazine delle strade vicinali più imprtanti. In cas di divergenza cnflitt tra il municipi e gli interessati deciderà la deputazine prvinciale. Art. 52 Il sindac d'uffici ad istanza degli interessati cnvca annualmente quand ccrra gli utenti delle strade vicinali per deliberare sui mdi di dare esecuzine alle pere di cui sarà stata verificata la necessità, e sul ripart della spesa. Nn intervenend all'adunanza la metà dei chiamati, nn prendendsi alcuna deliberazine dalla maggiranza degli intervenuti, nn eseguendsi pi quant fu deliberat, l'affare è deferit alla risluzine del Cnsigli cmunale. La Giunta municipale prvvede d'uffici all'esecuzine dei lavri, se gl'interessati trascurin di eseguirli entr il termine prefiss nella deliberazine del Cnsigli, e decrrend dalla pubblicazine della medesima. Cntr le deliberazini del Cnsigli cmunale può entr l stess termine essere mss reclam alla deputazine prvinciale, la quale decide definitivamente. La quta di spesa assegnata a ciascun interessat si esige nei mdi stabiliti per la... [2]

3 Art. 5 Il Cnsrzi ha la prpria sede legale ed amministrativa press il Cmune di Castellene. Art. 6 Il Cnsrzi cmprende le strade di cui all allegata planimetria (Allegat A) che cstituisce parte integrante del presente Statut. Le strade sn: - Strada di Lamme-Regna; - Strada delle Gerre; - Strada del Girl Regnetta; - Strada del Castell; - Strada della Cascinetta Bivi; - Strada della Bruna; - Strada della Stella-Canve-S. Giacm; - Strada di San Latin; - Strada di Valllta-Mndini; - Strada della Valllta di Mezz; - Strada di Valllta Stringhini; - Strada del Geravell; - Strda di Gramignana; - Strada della Crtellna; - Strada Vecchia della Misericrdia; - Strada del Dss Averara-Villa Santini; - Strada di Guzzafame; - Strada di Le Valli; - Strada della Punzna; - Strada di Valseresin; - Strada della Serafina; - Strada di Pradazz; - Strada della Pellegra; - Strada della Battaglia; - Strada di S. Vittre; - Strada della Tera Cantne; - Strada di Cadispra A seguit di frmale ricnsciment da parte del Cmune di Castellene della sussistenza men del requisit di us pubblic, ptrann essere incluse nel cnsrzi bbligatri nuve strade vicinali, di cntr, ptrann essere escluse dall stess strade vicinali già cmprese. L eventuali classificazine a strada cmunale dvrà avvenire ai sensi del cmbinat dispst dei cmmi 5 e 8 dell art. 2 del cdice della strada e dl cmma 6 dell art. 2 del reglament. L eventuale mdifica dell elenc avrà crs dall esercizi successiv alla data di ratifica da parte dll assemblea Generale. Art. 7 Le strade cmprese nel Cnsrzi sn raggruppate in 6 gruppi suddivisi per area territriale csì cme evidenziat nella Tavla 1 di inquadrament dell identificazine planimetrica eseguita dall Studi Agriter nel febbrai Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

4 Art. 8 Sn rgani del Cnsrzi: l Assemblea Generale; l Assemblea di Strada; il Cnsigli di Amministrazine; il Presidente; Art. 9 Assemblea Generale L assemblea generale è cmpsta dagli utenti di tutte le strade cmprese nel Cnsrzi. L assemblea generale è validamente cstituita in prima cnvcazine se sn presenti la maggiranza dei rappresentanti e questi rappresentin almen i 501/1000 della superficie ttale del Cnsrzi e, in secnda cnvcazine, che avrà lug nell stess girn, trascrsa almen un ra dalla prima cnvcazine, qualunque sia il numer degli intervenuti. Le deliberazini di mdifica dell Statut sn valide se ratificate in Assemblea Generale cl vt favrevle di un numer di utenti che rappresenti almen 700/1000 della superficie ttale. Le sedute delle assemblee generali nn sn pubbliche. Sn ammessi a partecipare all assemblea generale sl gli utenti lr delegati scelti tra gli utenti affittuari cnduttri del fnd, purchè in regla cn il pagament dei ruli emessi. Di nrma le deliberazini sn adttate a vti palesi ed a maggiranza semplice. Ciascun utente può prtare al massim 3 deleghe. Assemblea di strada L assemblea di strada è cstituita dagli utenti di ciascuna singla strada vicinale. L assemblea di strada è validamente cstituita quand sian presenti almen la metà degli utenti e questi rappresentin almen i 501/1000 della capacità cntributiva cmputat il cncrs del Cmune. Art. 10 Spetta all Assemblea Generale: - Eleggere i Membri del Cnsigli di Amministrazine; - Stabilire l indennità di carica del Presidente e dei membri del Cnsigli di Amministrazine; - Apprvare il bilanci preventiv ed il bilanci cnsuntiv; - Deliberare sulle mdifiche dell Statut Cnsrtile. Spetta all Assemblea di Strada: - Individuare i lavri di manutenzine strardinaria cn assunzine del relativ ripart dei csti di cmpetenza, da sttprre al Cnsigli di amministrazine che prvvederà ad inserire l pera nel bilanci preventiv per l esercizi utile successiv. Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

5 Art. 11 a) L Assemblea Generale si riunisce rdinariamente almen una vlta l ann, entr il mese di aprile per l apprvazine del bilanci cnsuntiv e preventiv. L assemblea generale è cnvcata per iscritt a mezz lettera da inviare almen 15 girni prima della data di cnvcazine, cn l indicazine del lug, del girn, dell ra della riunine, cn riferiment sia alla prima che alla secnda cnvcazine, nnché dell rdine del girn. L assemblea Generale può essere riunita strardinariamente in qualsiasi mment per determinazine del Cnsigli di amministrazine su richiesta dell assemblea di strada, in tal cas, la cnvcazine deve avere lug entr 45 girni dalla data della richiesta. b) L Assemblea di strada si riunisce su richiesta degli utenti del cnsigliere elett nel cmprensri di riferiment e gni qualvlta se ne ravveda la necessità cn particlare riguard ad eventuali interventi di manutenzine strardinaria. L assemblea di strada è cnvcata per iscritt a mezz lettera cn l indicazine del lug, del girn, dell ra della riunine, nnché dell rdine del girn. Presiede l Assemblea il presidente del Cnsrzi e, in sua assenza impediment, il Cnsigliere elett nell ambit di riferiment in subrdine un Cnsigliere su delegat. Art. 12 Il Cnsrzi è amministrat da un Cnsigli di Amministrazine cmpst da sei membri eleggibili, scelti fra gli utenti ed eletti dall Assemblea Generale di questi e dal Sindac del Cmune di Castellene un su delegat, ricnsciut membr di diritt, che ne assume la carica di presidente. Tra i candidati che ttengn la maggiranza dei vti, vengn nminati Cnsigliere gli utenti appartenenti agli ambiti territriali di cui al precedente art 7 che hann ttenut la maggiranza relativa dei vti e, qualra nn vi fsser canditati appartenente ad un più ambiti, in rdine di vti ricevuti fin a raggiungere il numer cmplessiv dei sei cnsiglieri eleggibili. Art. 13 Il Cnsigli, per la parte elettiva, si rinnva per inter gni quinquenni. Quelli che escn d uffici al termine del quinquenni sn sempre rieleggibili. Nn pssn essere eletti Cnsigliere clr i quali hann liti pendenti cntestazini nei cnfrnti del cnsrzi. Il presidente rimane in carica fin alla scadenza del mandat del Sindac del Cmune. Durante il perid di vacanza della figura del presidente ne assume le funzini il Vice presidente. Art. 14 Alle surrgazini strardinarie del Cnsigli di Amministrazine si prvvede nn appena verificata la vacanza utilizzand i criteri di cui al precedente articl 13. I membri eletti in surrgazine di quelli scaduti anzi temp duran in carica sltant fin al cmpiment del termine nrmale stabilit per la scadenza dei surrgati. Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

6 Art. 15 Il Cnsigli di Amministrazine terrà le sue sedute press la sede del Cnsrzi alla presenza del Segretari. L incaric del funzinament amministrativ e cntabile del Cnsrzi resta affidat al Segretari, al quale è pertant crrispsta una retribuzine stabilita annualmente dal Cnsigli. Art. 17 Spetta al Cnsigli d Amministrazine: - Nminare il Vice Presidente - fissare le date delle riunini dell Assemblea; - apprvare i bilanci preventivi e cnsuntivi da sttprre all Assemblea Generale; - deliberare la prgrammazine e la prirità dei lavri da eseguire; - riscutere i cntributi sulla base dei piani di ripartizine stabiliti; - deliberare sulla riscssine cattiva dei cntributi nn riscssi cn la prcedura rdinaria; - deliberare, in cas d urgenza, su tutti gli affari amministrativi e questini giudiziarie che riguardin gli interessi del Cnsrzi, cn bblig di cmunicare i prvvedimenti relativi alla prima riunine dell Assemblea per la ratifica. - Prprre all Assemblea Generale le mdifiche dell statut; - Affidare incarichi a prfessinisti; - Nminare il segretari; - Nminare il Tecnic; - Valutare casi particlari nella determinazine dei cntributi cnsrtili; - Prvvedere direttamente all esecuzine di interventi a carattere urgente ed indifferibile senza il preventiv cnsens da parte degli utenti. Art. 17 Il Cnsigli di amministrazine verrà cnvcat dal Presidente gni qualvlta l ritenga pprtun e necessari, ed anche su dmanda di almen due Membri del Cnsigli, nel qual cas il Presidente dvrà prvvedere alla cnvcazine nel termine di girni 15. Le deliberazini del Cnsigli sn prese cn l intervent della maggiranza dei Rappresentanti in carica ed a maggiranza assluta di vti degli intervenuti. La cnvcazine di nrma viene effettuata mediante lettera rdinaria mediante altr idne sistema di cmunicazine. Le sedute del Cnsigli di Amministrazine dvrann essere verbalizzate su appsit registr del segretari. Ad gni riunine del Cnsigli verrà apprvat il verbale della seduta precedente. Art. 18 Il Presidente: - Cnvca e presiede le assemblee e le adunanze del Cnsigli di Amministrazine e frmula l rdine del girn; - Rappresenta il Cnsrzi in giudizi e di frnte a terzi; - Firma i mandati di pagament e gli rdini di riscssine, la crrispndenza e tutti gli atti riguardanti l amministrazine del Cnsrzi; Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

7 Art. 19 La nmina del Segretari amministrativ del cnsrzi viene effettuata dal Cnsigli di Amministrazine. Nell att di nmina sarà stabilita la misura dell eventuale retribuzine cmpens e le mdalità delle prestazini di lavr. Il Segretari Amministrativ del Cnsrzi rimane in carica fin alla scadenza del Cnsigli di Amministrazine che l ha prpst ma può essere revcat in qualsiasi mment cn la stessa prcedura per la sua nmina. Il Segretari del Cnsrzi: a) assiste alle riunini delle assemblee e del Cnsigli di Amministrazine redigend i relativi verbali; b) prvvede a tutt quant è cnness cn la parte amministrativa per il funzinament del Cnsrzi secnd le direttive del Cnsigli di Amministrazine. Art. 20 Il servizi tecnic è di nrma garantit dal Cmune di Castellene tramite un su tecnic incaricat, previa appsita cnvenzine nella quale vengn stabiliti cmpiti, cmpetenze ed il cmpens Il tecnic prvvede: a) al cntrll della manutenzine delle strade cnsrziate cme da cnvenzine; b) alla redazine delle perizie di spesa inerenti tutti i lavri da eseguire (rdinari e strardinari) c) al cntrll e alla verifica delle crretta esecuzine dei lavri eseguiti dalle ditte appaltatrici per la successiva liquidazine delle fatture. Art. 21 ESERCIZIO FINANZIARIO E BILANCI: L esercizi finanziari del Cnsrzi cincide cn l ann slare ed ha quindi inizi il 1 Gennai e termina il 31 Dicembre di gni ann. Il bilanci cnsuntiv e il bilanci preventiv per l esercizi successiv, crredat della relazine illustrativa, viene redatt dal segretari e apprvat dal Cnsigli di Amministrazine entr il 31 Marz e sttpst all esame degli rgani assembleari del Cnsrzi, entr il 30 di Aprile. Il Cnsigli di Amministrazine dvrà presentare il Bilanci Cnsuntiv e Preventiv alla Giunta Cmunale in temp utile per l inseriment dell stess nel Bilanci di previsine del cmune e, cmunque, prima della data fissata per l Assemblea Generale. Art. 22 I mezzi per prvvedere alle spese cnsrtili sn: - cntributi a caric degli utenti; - cntributi a caric del Cmune; - cntributi a caric di sggetti che utilizzan strade vicinali przini di strade vicinali, anche nn cmpresi nella definizine di cui all art. 2, prtatri di interessi ecnmici (es. cavatri); - eventuali cntributi di enti pubblici privati, pervenuti a qualunque titl, che andrann a ridurre equamente le percentuali degli Utenti e del Cmune. Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

8 Art Tutte le spese di manutenzine rdinaria e di gestine del cnsrzi, cmpres le cmpetenze da crrispndere al Tecnic per gli incarichi di cui al precedente art. 20 e al Segretari verrann attribuite cme segue: - il 30 % a caric del bilanci del Cmune di Castellene; - il 55 % a caric degli utenti in ragine della superficie agricla che grava sulle strade del cnsrzi; - il 15 % a caric delle strutture prduttive classificate al catast nella Categria D in ragine della Rendita catastale attribuita; La quta di ripart relativa alla manutenzine rdinaria da addebitare ai singli utenti nn può essere inferire a (quindici virgla zer). La franchigia viene applicata a tutte le psizini utenti. 2 - Le spese per le pere di carattere strardinari prpste dall Assemblea di Strada e le spese di carattere urgente ed indifferibile verrann attribuite agli utenti della strada interessata all intervent cme segue: A) STRADE ASFALTATE - il 50 % a caric del bilanci del Cmune di Castellne; - il 40 % a caric degli utenti della strada in ragine della superficie agricla che grava sulla strada stessa a prescindere dalla percrrenza; - il 10 % a caric delle strutture prduttive insistenti sulla strada interessata dall intervent, classificate al catast nella Categria D, in ragine della Rendita catastale attribuita B) STRADE BIANCHE - il 30 % a caric del bilanci del Cmune di Castellene; - il 50 % a caric degli utenti della strada in ragine della superficie agricla che grava sulla strada stessa a prescindere dalla percrrenza; - il 20 % a caric delle strutture prduttive classificate al catast nella Categria D in ragine della Rendita catastale attribuita Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

9 Art. 24 Le ditte autrizzate all attività estrattiva che intendn utilizzare una più strade vicinali una przine di esse, devn inviare appsita dmanda al cnsigli del Cnsrzi indicand: gli estremi del decret di autrizzazine, la tiplgia ed i vlumi di materiale da cavare, la data di inizi e quella prevista per la chiusura del cantiere. Al mment del rilasci dell autrizzazine la ditta dvrà crrispndere al Cnsrzi bbligatri delle strade vicinali un imprt pari a 0,002 (zer virgla zer zer due) per ciascun mc di materiale autrizzat ferm restand l bblig di prvvedere alla riparazine di eventuali danni causati dal transit degli autmezzi e gli bblighi previsti al successiv art. 27. E nella facltà della ditta autrizzata richiedere un sprallug cngiunt prima dell inizi dei lavri e redigere un verbale di cnsistenza della strada. Art. 25 Il cnsrzi, per la riscssine delle smme dvute dagli utenti stipula appsita cnvenzine per il servizi si cassa ad un istitut bancari abilitat. Nel cas di riscssine cattiva, il cnsrzi sarà tenut ad attivare tutte le prcedure previste dalla nrmativa in materia, anche mediante l ausili del cmpetente Cncessinari per la riscssine dei Tributi. Art Ogni cnsrziat ha l bblig di: - cncrrere a tutte le spese del Cnsrzi crrispndend il prpri cntribut nella misura e nei termini stabiliti dall Assemblea in sede di apprvazine del bilanci. - nn arrecare, di accertarsi che nn vengan arrecati, danni alle strade cnsrtili ed alle relative pertinenze e strutture: sn a caric del danneggiante tutte le spese di sistemazine della sede stradale e delle relative fasce di rispett dvute a danni causati da lavrazini agricle che nn abbian rispettat, la distanza, la crretta pratica agricla, nn abbian eseguit le crrette pere di regimazine delle acque superficiali e di scl, abbian causat dann alla sede stradale a causa del passaggi di macchine peratrici autmezzi di grss pes senza adttare gli pprtuni prvvedimenti del cas; - cmunicare eventuali pere di livellament e/ bnifica, cn asprtazine di materiale, e crrispndere al cnsrzi un cntribut calclat cme al precedente art. 25; - denunciare al Cnsrzi i dati catastali cmpleti relativi alla sua prprietà nella zna di cmpetenza del Cnsrzi, la prpria residenza ed indirizz e, in cas di prprietà indivise, la persna cui indirizzare la crrispndenza, cmpresa quella relativa al ripart delle spese; - cmunicare le variazini in aument ed in diminuzine della superficie che vuta sulle strade vicinali; - prvvedere alla pulizia delle rive e del cigli stradale nel tratt di strada di cmpetenza; - nn effettuare lavrazini a distanze tali da cmprmettere il reglare defluss delle acque pivane dalla strada. 2. In cas di cmprprietà, la rappresentanza ed il vt spetta ad un sl dei cmprprietari. In assenza di designazine da parte degli altri cmprprietari il vt spetta a chi detiene la maggir quta ed in subrdine al più anzian di età; Tuttavia il debit del cntribut è slidale. 3. Chiunque intenda effettuare un us di una più strade cnsrtili, d un ccupazine delle stesse, che mdifichi, anche tempraneamente, le cndizini di transit, da cui cmunque derivi un Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

10 stacl al pari diritt di us degli altri utenti, da cui pssa derivare un dann all integrità delle strade medesime, deve richiedere l autrizzazine al Cnsigli del Cnsrzi, frnend all up tutte le indicazini necessarie. 4. L autrizzazine per eventuali lavri che cmprtan manmissine della strada, dvrà essere rilasciata, sentit il parere del tecnic, nel termine di 30 girni decrrenti dalla data di riceviment della dmanda, alla scadenza dei quali senza che sia stat adttat alcun prvvediment espress la dmanda si intende acclta. L autrizzazine dvrà stabilire le cndizini, i limiti dell intervent e l imprt della cauzine da rilasciare al Cnsrzi, ferm restand l bblig di ripristinare a regla d arte le pere manmesse. In difett il Cnsrzi interverrà direttamente, utilizzand in via priritaria la cauzine prestata fatt salv il ricnsciment del maggir dann patit. Art. 27 Può essere dispst, in accrd cl Cmune di Castellene, il diviet e/ la limitazine alla circlazine ai sensi dell art. 6 del D.Lgs 285/92. Le limitazini dvrann essere rese nte tramite appsizine di segnaletica stradale a cura e spese dell Amministrazine Cmunale. Le limitazini nn ptrann per nessun mtiv interessare i mezzi agricli, gli utenti lr incaricati a qualsiasi titl. Art. 28 Nrme transitrie Gli attuali cnsiglieri rimarrann in carica per tutta la durata della vigente amministrazine Cmunale e cmunque, di nrma, fin all elezine del nuv cnsigli di amministrazine del Cnsrzi. Art. 29 Per quant nn cntemplat nel presente Statut valgn le nrme di cui al D.Lgt. del 1 settembre 1918, n e s.m.i. nnchè tutte le altre dispsizini legislative e reglamenti attualmente vigenti che verrann emanati in materia. Dtt. Agr. Pal Maria Spadari Castellene 21/12/2011

11 Pagina 2: [1] Cmment [S1] Spadari 19/10/ Test in vigre dal: al: Art. 14. (Cnsrzi per le strade vicinali di us pubblic). La cstituzine dei cnsrzi previsti dal decret legislativ lugtenenziale 1 settembre 1918, n. 1446, per la manutenzine, sistemazine e ricstruzine delle strade vicinali di us pubblic, anche se rientranti nei cmprensri di bnifica, e' bbligatria. alla In assenza di iniziativa da parte degli utenti del Cmune, cstituzine del cnsrzi prvvede di uffici il prefett. Il DECRETO LEGISLATIVO 30 aprile 1992, n. 285 (in SO n.74, relativ alla 18/05/1992 G.U. 18/05/1992, n.114) ha dispst (cn l'art.231, cmma 1) l'abrgazine dell'inter prvvediment. 09/02/1993 Avvis di rettifica (in G.U. 09/02/1993, n.32) nel rettificare l'art. 231 del

12 eccezine dell'art.14. Pagina 2: [2] Cmment [S2] Spadari 19/10/ Art. 51 Art. 52 Art. 53 Art. 54 SEZIONE IV - STRADE VICINALI. La riparazine e cnservazine delle strade vicinali sta a caric di quelli che ne fann us per recarsi alle lr prprietà, sia che queste si trvin n cntigue alle strade stesse, quand per diritt per cnsuetudine un tale caric nn ricada spra determinate prprietà persne. Il municipi ptrà essere pure tenut ad una determinata quta di cncrs nella spesa di riparazine delle strade vicinali più imprtanti. In cas di divergenza cnflitt tra il municipi e gli interessati deciderà la deputazine prvinciale. Il sindac d'uffici ad istanza degli interessati cnvca annualmente quand ccrra gli utenti delle strade vicinali per deliberare sui mdi di dare esecuzine alle pere di cui sarà stata verificata la necessità, e sul ripart della spesa. Nn intervenend all'adunanza la metà dei chiamati, nn prendendsi alcuna deliberazine dalla maggiranza degli intervenuti, nn eseguendsi pi quant fu deliberat, l'affare è deferit alla risluzine del Cnsigli cmunale. La Giunta municipale prvvede d'uffici all'esecuzine dei lavri, se gl'interessati trascurin di eseguirli entr il termine prefiss nella deliberazine del Cnsigli, e decrrend dalla pubblicazine della medesima. Cntr le deliberazini del Cnsigli cmunale può entr l stess termine essere mss reclam alla deputazine prvinciale, la quale decide definitivamente. La quta di spesa assegnata a ciascun interessat si esige nei mdi stabiliti per la riscssine delle impste dirette, salv il diritt di chiamare in giudizi gli altri utenti pel rimbrs. Il ripart delle prestazini fra gli utenti, una vlta stabilit per effett della presente legge, resta bbligatri finché, a nrma dei casi spra cntemplati, nn sia mdificat nella riunine degli interessati, dal Cnsigli cmunale, dalla deputazine prvinciale, d in cnseguenza di sentenza giudiziale. Gli utenti pssn essere cstituiti in cnsrzi permanente per deliberazine del Cnsigli cmunale, quand il cmune cncrra alla cnservazine della strada, vver a richiesta di un numer di essi, che rappresenti il terz del cntribut. La Giunta municipale prvvede per la frmazine del cnsrzi, previa cnvcazine degli utenti, e decide sulle questini che insrgesser, salv entr trenta girni il diritt agli utenti di ricrrere alla deputazine prvinciale che statuirà definitivamente.

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO

RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO COMUNICATO STAMPA Milan, 28 gennai 2016 RISULTATI DIRITTO DI RECESSO OFFERTA IN OPZIONE E PRELAZIONE DELLE AZIONI OGGETTO DI RECESSO Alba S.p.A. (Alba, la Scietà) infrma che, in data 13 gennai 2016, si

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE

REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE REGOLAMENTO COMUNALE SERVIZIO DI VIDEORIPRESA E TRASMISSIONE TELEVISIVA O A MEZZO WEB DELLE RIUNIONI DEL CONSIGLIO COMUNALE Apprvat cn deliberazine del Cnsigli cmunale n. 73 dd.28.09.2010 IL PRESIDENTE

Dettagli

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco

COMUNE DI CIVATE Provincia di Lecco COPIA COMUNE DI CIVATE Prvincia di Lecc ZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 628 Reg. Pubblicazini N. 106 Registr Deliberazini del 24-09-2015 OGGETTO: APPROVAZIONE CONVENZIONE CON L'ALER DI LECCO PER LO SVOLGIMENTO

Dettagli

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI

COMUNE DI SERMONETA (Provincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI COMUNE DI SERMONETA (Prvincia di Latina) REGOLAMENTO COMUNALE PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI Apprvat cn deliberazine di Cnsigli Cmunale n. 43 in data 22/12/2012 Entrat in vigre il 08/01/2012

Dettagli

CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO

CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO CITTA DI SAN SALVATORE MONFERRATO PROVINCIA DI ALESSANDRIA R EGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA E L'ACCESSO AGLI INCENTIVI PER I LAVORI DI RIMOZIONE DEI MANUFATTI IN AMIANTO ANCORA PRESENTI NEL TERRITORIO DI

Dettagli

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale

COMUNE DI NOVARA. IL CONSIGLIO COMUNALE Su proposta della Giunta Comunale COMUNE DI NOVARA OGGETTO: I.U.C. ANNO 2014; Aliquta Tributi Servizi Indivisibili -TASI. IL CONSIGLIO COMUNALE Su prpsta della Giunta Cmunale Premess che: l art. 1 della Legge del 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI

STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI STATUTO DI ASSOCIAZIONE SPORTIVA CULTURALE AMBIENTALE COSTITUZIONE - SEDI DURATA SCOPI 1 ) COSTITUZIONE E SEDE: E cstituita l ASSOCIAZIONE TEGLIESE PRATI DELLE PARS PER LA TUTELA DELL AMBIENTE E AMATORI

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE

CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Prvincia di Csenza REGOLAMENTO CONSULTA PROVINCIALE DELLE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO DI PROTEZIONE CIVILE Settembre 2003 ART. 1 Istituzine e sede 1. E istituita, press la Prvincia di Csenza, la Cnsulta

Dettagli

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti;

Premesso che. 4. che un ulteriore trasferimento ad altro fondo sia autorizzato solo alle medesime condizioni di cui ai punti precedenti; Cpia per l Aderente DOCUMENTO INTEGRATIVO PER EX FUNZIONARI ED EX AGENTI DELLE COMUNITA EUROPEE RELATIVO AL TRASFERIMENTO DELLE SOMME ACCUMULATE NEL REGIME PENSIONISTICO DELLE COMUNITA EUROPEE Premess

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 Dipartiment Lavri Pubblici - Uffici Tecnic - Lavri Pubblici Determinazine n. 161 del 13/02/2014 Oggett: CIG. Z940D93ED2

Dettagli

A. Relazione illustrativa

A. Relazione illustrativa Cntrattintegrativecnmicperl utilizzazinedelfnddelpersnalenn dirigenzialeann2012sttscrittil24settembre2012.relazineillustrativae tecnicfinanziaria(articl 40, cmma 3 sexies, Decret Legislativ n.165/2001;

Dettagli

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri

Statuti. Croce Rossa Svizzera, Sezione del Sottoceneri Statuti Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri 1 1) Nme e sede La Crce Rssa Svizzera, Sezine del Sttceneri (in seguit CRSS ) è un assciazine ai sensi degli art. 60 segg. del Cdice civile svizzer; essa

Dettagli

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA

COMUNE di IMPRUNETA Provincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA COMUNE di IMPRUNETA Prvincia di Firenze SERVIZIO GESTIONE DEL TERRITORIO UFFICIO EDILIZIA PUBBLICA E PRIVATA (spazi riservat all uffici Prtcll) (spazi riservat all uffici Edilizia Privata) Al Dirigente

Dettagli

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO

SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO SETTORE ATTIVITA' INTERFUNZIONALI - SERVIZI AMMINISTRATIVI ED ESPROPRI PROGRAMMAZIONE CONTROLLO AP/ap Determinazine n. DD-2015-256 esecutiva dal 16/02/2015 Prtcll Generale n. PG-2015-16136 del 13/02/2015

Dettagli

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE

COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE 1 Lrenz Dmenic Parill: e-mail: urbanistica@cmune.merne.c.it COMUNE DI MERONE REGIONE LOMBARDIA PROVINCIA DI COMO UFFICIO TECNICO COMUNALE C.Fisc./ P. I.V.A.: 00549420131 Tel.: 031/650000 Fax: 031/651549

Dettagli

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA'

CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' Allegat parte integrante Allegat n. 2 ALLEGATO N. 2 CRITERI DI AMMISSIONE A FINANZIAMENTO DELLA QUOTA RISERVATA ALLA PROGRAMMAZIONE DEGLI INVESTIMENTI DELLE COMUNITA' La quta di risrse riservata alle Cmunità

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4821 del 29 ttbre 2013 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale N.

Dettagli

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI

REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI l.t CENTRO SERVIZI PER IL VOLONTARIATO REGOLAMENTO ECONOMALE PER L ACQUISTO DI BENI E SERVIZI Principi generali Il Centr Servizi VOL.TO al fine di imprntare la prpria gestine a principi di trasparenza

Dettagli

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA

SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA ALLEGATO A) SCHEMA DI PROTOCOLLO D INTESA TRA [ ] C.F. 80017210727, cn sede in [ ], Via [ ], in persna del legale rappresentante pr tempre dtt. [ ] (di seguit, anche sl Operatre) E L Istitut di Servizi

Dettagli

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna)

COMUNE DI BAGNACAVALLO (Provincia di Ravenna) REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI MUTUI AGEVOLATI FINALIZZATI ALL ACQUISIZIONE DELLA PRIMA CASA A BAGNACAVALLO Art. 1 - Premessa Il Cmune di Bagnacavall pne in essere azini finalizzate a favrire l increment

Dettagli

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N.

SERVIZIO AUTONOMO RISORSE UMANE E FORMAZIONE PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. Pag. 1 / 7 cmune di trieste piazza Unità d Italia 4 34121 Trieste www.cmune.trieste.it partita iva 00210240321 SERVIZIO PO PROGETTI SPECIALI PART TIME E ATTIVITA EXTRALAVORATIVE REG. DET. DIR. N. 3927

Dettagli

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui.

Documento n. 278/002. Fondo di solidarietà per i mutui per l acquisto della prima casa - sospensione delle rate dei mutui. Dcument n. 278/002. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa - sspensine delle rate dei mutui. Fnd di slidarietà per i mutui per l acquist della prima casa ai sensi dell art. 2, cmma

Dettagli

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013

PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Economico Finanziari Servizio Personale- Servizi Scolastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 COMUNE DI SAN MARCELLO PISTOIESE PROVINCIA DI PISTOIA 2^ AREA Servizi Ecnmic Finanziari Servizi Persnale- Servizi Sclastici DETERMINAZIONE N 47 DEL 11.7.2013 OGGETTO: Riscssine cattiva entrate cmunali.

Dettagli

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici

PROVINCIA DI PRATO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture. Servizio Gare Lavori Pubblici Registr generale n. 1322 del 2012 Determina di liquidazine di spesa DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DELL AREA: Area Ambiente e Infrastrutture Servizi Gare Lavri Pubblici Oggett SERVIZIO EDILIZIA PUBBLICA

Dettagli

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI

Città di Marsala. Medaglia d oro al Valore Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI Spazi riservat all uffici 00.02 Cat. Classe Prt. del Città di Marsala Medaglia d r al Valre Civile SETTORE SERVIZI AL CITTADINO AREA SERVIZI SOCIALI ESENTE DA BOLLO AL COMUNE DI MARSALA SETTORE SERVIZI

Dettagli

Riferimenti. Legge 136 del 13.08.2010. D.L. 187 del 12.11.2010. Determinazione n. 8 AVCP del 18.11.2010. Legge 217 del 17.12.2010

Riferimenti. Legge 136 del 13.08.2010. D.L. 187 del 12.11.2010. Determinazione n. 8 AVCP del 18.11.2010. Legge 217 del 17.12.2010 Riferimenti Legge 136 del 13.08.2010 D.L. 187 del 12.11.2010 Determinazine n. 8 AVCP del 18.11.2010 Legge 217 del 17.12.2010 Determinazine n. 10 AVCP del 22.12.2010 Finalità Assicurare la tracciabilità

Dettagli

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI

PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Determinazine n. 4704 del 24 nvembre 2014 PROVINCIA DI GENOVA DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE DIREZIONE AFFARI GENERALI, SERVIZI INFORMATIVI, POLIZIA PROVINCIALE SERVIZIO SISTEMI INFORMATIVI Prt. Generale

Dettagli

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab.

COMUNE DI VERRAYES. n. 42 del 27/12/2012. OGGETTO: Adozione variante non sostanziale al P.R.G.C.: aggiornamento parziale tab. Originale REGIONE AUTONOMA VALLE D AOSTA RÉGION AUTONOME VALLÉE D AOSTE COMUNE DI VERRAYES Verbale di deliberazine del Cnsigli cmunale n. 42 del 27/12/2012 OGGETTO: Adzine variante nn sstanziale al P.R.G.C.:

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 DOCUMENTO FIRMATO DIGITALMENTE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE ATTO N. 124 del 27/08/2015 OGGETTO: PROVVEDIMENTI IN MERITO ALLA DELIBERAZIONE DELL'ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Dettagli

RICHIESTA DOMANDA DI AMMISSIONE

RICHIESTA DOMANDA DI AMMISSIONE RICHIESTA DOMANDA DI AMMISSIONE La... cn sede in rappresentata dal. chiede di essere ammessa a, cn sede a Milan, Piazza Sant Ambrgi 16. Cn l adesine si impegna a: - prendere visine dell Statut sciale e

Dettagli

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP

COMUNE DI COLONNA. Provincia di Roma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP COMUNE DI COLONNA Prvincia di Rma REGOLAMENTO PER LA TRASFORMAZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE IN DIRITTO DI PROPRIETA NELLE AREE PEEP (art. 31 cmma 45 e ss. Legge n. 448 del 23 dicembre 1998 e ss.mm.ii.)

Dettagli

Oggetto: Richiesta erogazione integrazione retta per cittadini autosufficienti. ALTRO (specificare) Presenta domanda per l integrazione retta

Oggetto: Richiesta erogazione integrazione retta per cittadini autosufficienti. ALTRO (specificare) Presenta domanda per l integrazione retta MODULO 1 AL DIRETTORE DEL C.S.S.M. Crs Statut n. 13 12084 Mndvì Prt... del. Oggett: Richiesta ergazine integrazine retta per cittadini autsufficienti Il/La sttscritt/a nat a il residente a in Via tel.

Dettagli

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MODERN DANCE

STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MODERN DANCE STATUTO DELLA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA MODERN DANCE Denminazine - Sede TITOLO I Art. 1 Nell spirit della Cstituzine della Repubblica Italiana è cstituita l'assciazine sprtiva dilettantistica

Dettagli

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA

REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA REGOLAMENTO PER L UTILIZZO DEL VOLONTARIATO INDIVIDUALE IN ATTIVITA DI PUBBLICA UTILITA Apprvat cn Deliberazine C.C. nr. 48 del 28/11/2013 Smmari Art. 1 Oggett... 3 Art. 2 Stat giuridic dei vlntari...

Dettagli

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici.

Il servizio Mobilità Elettrica Calenzano è finalizzato alla promozione della mobilità di veicoli elettrici. Allegat A) DISCIPLINARE PER LA FRUIZIONE DEL SERVIZIO MOBILITA ELETTRICA CALENZANO (ACCESSO CON DISPOSITIVO CODIFICATO ALL USO DEI PUNTI DI RICARICA PER VEICOLI ELETTRICI) FINALITA DEL SERVIZIO Il servizi

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE COP IA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Prvincia di Cune DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE Settre LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE N. 33 del 30/05/2012 Il Respnsabile del Servizi: Gem. Luigi BIESTRO

Dettagli

COMUNE DI RAVENNA TASI NOTA INFORMATIVA 2014

COMUNE DI RAVENNA TASI NOTA INFORMATIVA 2014 COMUNE DI RAVENNA TASI NOTA INFORMATIVA 2014 Dal 1 gennai 2014 cn la legge 147 del 27/12/2013 è istituita la TASI Tribut per i Servizi Indivisibili. Il Cmune di Ravenna, cn delibera del Cnsigli Cmunale

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE

PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA. Trapani, Via Mafalda di Savoia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: PREMESSO CHE PROTOCOLLO DI INTESA IMPRENDITRAPANI TRA - CONFINDUSTRIA TRAPANI Assciazine degli Industriali della Prvincia cn sede in Trapani, Via Mafalda di Savia n. 26 - C.F.: 80002660811, rappresentata da: FIORELLA

Dettagli

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a

c h i e d e o nuova autorizzazione per noleggio da rimessa con conducente o sostituzione automezzo o autorizzazione per subingresso a Md. DNO 4443 AL COMUNE di BUCINE Impsta di bll OGGETTO: TRASPORTI Dmanda autrizzazine per il servizi di nleggi da rimessa cn cnducente. Il sttscritt nat a il residente a Via/P.zza/Fraz. n. Cdice fisc.

Dettagli

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012

DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 DECRETO DEL DIRETTORE DELLA U.O. GOVERNANCE E ISTITUZIONI nr. 980 del 5/6/2012 Determina a cntrarre cn Atahtels Executive l affidament dirett per l affitt e l utilizz dei servizi necessari alla realizzazine

Dettagli

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012

Modello EM-SUB: Dichiarazione di emersione dal lavoro irregolare subordinato ai sensi dell'art. 5 del decreto legislativo n.109 del 16 luglio 2012 Mdell EM-SUB: Dichiarazine di emersine dal lavr irreglare subrdinat ai sensi dell'art. 5 del decret legislativ n.109 del 16 lugli 2012 Istruzini di cmpilazine In attuazine della direttiva 2009/52/CE vlta

Dettagli

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT

COPIA TRATTA DAL SITO WEB ASLBAT.IT SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE - REGIONE PUGLIA AZIENDA SANITARIA LOCALE BT (Andria Barletta Bisceglie - Cansa di Puglia Margherita di Savia - Minervin Murge San Ferdinand di Puglia Spinazzla Trani - Trinitapli)

Dettagli

ABI ASSONIME ASSOSIM

ABI ASSONIME ASSOSIM ABI ASSONIME ASSOSIM Linee guida per l invi delle cmunicazini assembleari ex art. 22 del Prvvediment cngiunt Banca d Italia/Cnsb del 22 febbrai 2008 recante la disciplina dei servizi di gestine accentrata,

Dettagli

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione

Modulo LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla osta al lavoro subordinato per stranieri in possesso di un permesso di soggiorno CE. Istruzioni di compilazione Mdul LS : Art. 9 bis Richiesta Nulla sta al lavr subrdinat per stranieri in pssess di un permess di sggirn CE Istruzini di cmpilazine Il Minister dell'intern, Dipartiment per le Libertà Civili e l Immigrazine,

Dettagli

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI

AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI C O M U N E D I SABBIO CHIESE P R O V I N C I A D I B R E S C I A via Caduti 1, 25070 SABBIO CHIESE (BS) AREA UFFICIO TECNICO SETTORE LAVORI PUBBLICI ----------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

STATUTO. Art. 1 - Denominazione Sede Durata

STATUTO. Art. 1 - Denominazione Sede Durata STATUTO Art. 1 - Denminazine Sede Durata E cstituita un rganizzazine di vlntariat denminata Assciazine AMICI di TOTO, cn sede a Cllred di Mnte Alban in via Ipplit Niev n. 17 in prvincia di Udine. L assciazine

Dettagli

Parte 1 di 2 - MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO

Parte 1 di 2 - MODULO DI DELEGA E ISTRUZIONI DI VOTO Atlantia S.p.A. Assemblea dei titlari di Obbligazini Atlantia 2009-2016, cn cedla fissa 5,625%, di valre nminale cmplessiv pari a 1.500 milini di Eur 31 lugli 2012 (prima cnvcazine) 1 agst 2012 (secnda

Dettagli

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA

Regione del Veneto AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Regine del Venet AZIENDA U.L.S.S. N. 16 PADOVA Accrd Cntrattuale ex art. 17 l.r. 16.8.2002, n. 22 ed art. 8 quinquies d.lgs. 30.12.1992, n. 502 tra L Azienda Ulss e gli ergatri privati accreditati per

Dettagli

Guida pratica al diritto d accesso

Guida pratica al diritto d accesso PREMESSA Il Cmune di Perugia garantisce il diritt ai cittadini di accedere agli atti amministrativi del Cmune stess, al fine di assicurare la trasparenza e l'imparziale svlgiment dell'attività amministrativa.

Dettagli

CITTA DI PIOVE DI SACCO

CITTA DI PIOVE DI SACCO CITTA DI PIOVE DI SACCO Prvincia di Padva Piazza Mattetti, 4 35028 Pive di Sacc Allegat alla determinazine dirigenziale n. 1428 del 06/09/2012 Oggett: Band per l ergazine di cntributi per l smaltiment

Dettagli

ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA

ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA ORGANISMO DI MEDIAZIONE DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DI NOVARA Parte istante Sede legale: Via P. Azari n. 15 28100 Nvara Partita IVA: 00529380032 iscritt al n.1026 del Registr degli rganismi deputati a gestire

Dettagli

Istruzioni di compilazione

Istruzioni di compilazione Mdul EM-DOM: Dichiarazine di emersine dal lavr irreglare dmestic di assistenza alle persne ai sensi dell'art. 5 del decret legislativ n.109 del 16 lugli 2012 Istruzini di cmpilazine In attuazine della

Dettagli

Comune di Catania Direzione Corpo Polizia Municipale

Comune di Catania Direzione Corpo Polizia Municipale Cmune di Catania Direzine Crp Plizia Municipale REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE DI FORME DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA COMPLEMENTARE PER IL PERSONALE DELLA POLIZIA MUNICIPALE DEL COMUNE DI CATANIA E PER LA

Dettagli

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv

Condizioni tecniche per la connessione alle reti di distribuzione dell energia elettrica a tensione nominale superiore ad 1 kv pubblicata sul sit www.autrita.energia.it in data 20 marz 2008 Delibera ARG/elt 33/08 Cndizini tecniche per la cnnessine alle reti di distribuzine dell energia elettrica a tensine nminale superire ad 1

Dettagli

in collaborazione con

in collaborazione con Cmune di Casavatre in cllabrazine cn Manuale di Gestine Dcumentale (art. 5 DPCM 3/12/2013) Istruzini Operative Dcumenti esclusi dalla registrazine di prtcll e sggetti a registrazine particlare Cd. MANGEDOC

Dettagli

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI

COMUNE DI VERBANIA. PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI COMUNE DI VERBANIA PROVINCIA DEL V.C.O. 28900 VERBANIA Tel. 0323/5421 Fax 0323/557197 ****** SERVIZI TERRITORIALI (S) MANUTENZIONI DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 1857 / 2014 OGGETTO: CIG 6048522640 - SERVIZIO

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Fnd Pensine Nazinale per il Persnale delle Banche di Credit Cperativ / Casse Rurali ed Artigiane Iscritt all Alb tenut dalla Cvip cn il n. 1386 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE PREMESSA Le infrmazini cntenute

Dettagli

Bando della CCIAA di Roma

Bando della CCIAA di Roma LHYRA srl ROMA Band della CCIAA di Rma La Camera di Cmmerci di Rma al fine di cntribuire alle spese sstenute dalle imprese della Capitale clpite dall'alluvine del 20 ttbre scrs, che ha causat al sistema

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE CALABRIA AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO REGIONALE DEI FORNITORI DI LAVORI, MANUTENZIONI, BENI E SERVIZI.

DIREZIONE REGIONALE CALABRIA AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO REGIONALE DEI FORNITORI DI LAVORI, MANUTENZIONI, BENI E SERVIZI. DIREZIONE REGIONALE CALABRIA AVVISO PER LA COSTITUZIONE DELL ALBO REGIONALE DEI FORNITORI DI LAVORI, MANUTENZIONI, BENI E SERVIZI. La Direzine Reginale Inail per la Calabria, cn sede in Catanzar Via V.

Dettagli

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015

COMUNE DI VERGATO. Area3 - Lavori Pubblici, Manutenzione Determinazione n. 62 del 19/06/2015 COMUNE DI VERGATO Prvincia di BOLOGNA C O P I A Area3 - Lavri Pubblici, Manutenzine Determinazine n. 62 del 19/06/2015 OGGETTO: SERVIZIO DI MANUTENZIONE IMPIANTI ANTIFURTO E RILEVAZIONE INCENDI PRESSO

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORE CIVILE PALERMO

CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORE CIVILE PALERMO CORSO DI FORMAZIONE PER MEDIATORE CIVILE PALERMO Veen 22 Maarrzz rree rree 88::3300--1133::3300 1144::3300--1199::3300 Saab 33 Maarrzz rree 88::3300--1133::3300 1144::3300--1199::3300 Dm 44 Maarrzz rree

Dettagli

LA PRYVACY NEI CONDOMINI. Privacy. Condominio, art.700 c.p.c. Esposizione in bacheca condominiale di denuncia

LA PRYVACY NEI CONDOMINI. Privacy. Condominio, art.700 c.p.c. Esposizione in bacheca condominiale di denuncia Il Garante ha emanat precise direttive per la salvaguardia dei dati sensibili (in realtà pchi) all intern della struttura cndminiale. Per i dati che invece pssn essere divulgati all estern del cndmini,

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 170 del 11/03/2015 Registr del Settre N. 30 del 09/03/2015 Oggett: Acquist del servizi di access ai dati del

Dettagli

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015

Il Commissario Unico delegato del Governo per Expo Milano 2015 Il Cmmissari Unic delegat del Gvern per Exp Milan 2015 Milan, 15 maggi 2015 Prt. N. 74/U/2015 Ordinanza n. 2 del 15 maggi 2015 Oggett: Organizzazini di vlntariat di prtezine civile nelle attività cnnesse

Dettagli

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO

Prot. A00DRAB 2688 L Aquila, 24.02.2011 REGIONE ABRUZZO AI GESTORI DELLE SCUOLE PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO DELLA REGIONE ABRUZZO Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L ABRUZZO DIREZIONE GENERALE - L AQUILA Uffici di Vigilanza e Crdinament delle Scule nn Statali, Paritarie e nn

Dettagli

È opportuna la stesura di un protocollo operativo sull utilizzo del mezzo da parte di enti ed associazioni del territorio.

È opportuna la stesura di un protocollo operativo sull utilizzo del mezzo da parte di enti ed associazioni del territorio. Prtcll d intesa per l utilizz del mezz Fiat ducat targa EJ 942 CG Premess che : - L Unine Terre di Castelli cn determinazine dirigenziale n. 09 del 19.01.012, avente ad ggett Affidament in cmdat d us di

Dettagli

CITTÀ DI MONCALIERI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA

CITTÀ DI MONCALIERI CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA CITTÀ DI MONCALIERI REGISTRO SCRITTURE PRIVATE N. 6 1 8 8 CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI MONCALIERI E LE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE, GESTITE DA SOGGETTI GIURIDICI SENZA FINI DI LUCRO, ADERENTI FISM TRIENNIO

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE

TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE TABELLA RIASSUNTIVA TARIFFE PER L UTILIZZO TEMPORANEO DELLA SALA CONFERENZE Sggetti interessati 1 girnata 1/2 girnata F.S.N. e SOCIETA SPORTIVE (rimbrs spese) 160 110 ENTI, ASSOCIAZIONI e PRIVATI (tariffa

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 531 del 13/08/2015 Registr del Settre N. 69 del 07/08/2015 Oggett: Acquist del servizi di assistenza e manutenzine

Dettagli

Il/la sottoscritto/a...nato a... il... abitante a (1).. C.F..., in qualità di proprietario affittuario altro (2)...

Il/la sottoscritto/a...nato a... il... abitante a (1).. C.F..., in qualità di proprietario affittuario altro (2)... MODULO PER EDIFICI COSTRUITI DOPO L 11.08.1989 MARCA DA BOLLO DEL VALORE DI 16,00 DOMANDA di cncessine di cntribut per il superament e l eliminazine delle barriere architettniche negli edifici residenziali

Dettagli

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia

Il/La sottoscritt nat_ il a provincia codice fiscale residente in via e n. provincia DOMANDA N. PRESENTATA IL AL COMUNE DI FOLLONICA Larg Cavalltti 1 58022 FOLLONICA (GR) DOMANDA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO DI CONCORSO PER CAMBIO DI ALLOGGI ALL INTERNO DEL PATRIMONIO DI EDILIZIA RESIDENZIALE

Dettagli

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia

C O M U N E D I M I R A Provincia di Venezia ORIGINALE C O M U N E D I M I R A Prvincia di Venezia Lavri Pubblici\\Edilizia pubblica e prgettazine realizzazine Infrastrutture, D. Lgs 81/2008 DETERMINAZIONE DI IMPEGNO N 1938 Del 12/10/2012 Oggett:

Dettagli

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3

1.2 Redazione del Piano di Intervento Personalizzato (PIP) e costruzione del gruppo classe... 3 Allegat B PROCEDURE PER LA GESTIONE DELLA DOTE LOGISTICA 1. DOTE FORMAZIONE... 2 1.1 Prentazine della dte... 2 1.2 Redazine del Pian di Intervent Persnalizzat (PIP) e cstruzine del grupp classe... 3 1.3

Dettagli

ICBPI S.P.A. Stipula contratto online con certificato qualificato e riconoscimento tramite bonifico bancario. ICBPI S.p.A.

ICBPI S.P.A. Stipula contratto online con certificato qualificato e riconoscimento tramite bonifico bancario. ICBPI S.p.A. ICBPI S.P.A. Stipula cntratt nline cn certificat qualificat e ricnsciment tramite bnific bancari Presentata da: ICBPI S.p.A. Stipula cntratt nline cn certificat qualificat e ricnsciment tramite bnific

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 395 del 17/06/2015 Registr del Settre N. 49 del 25/05/2015 Oggett: Determinazine a cntrattare per l'assegnazine

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE]

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI DI PARTECIPAZIONE PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SMALTIMENTO RIFIUTI CIG[ZF811840FE] DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA REDATTA AI SENSI DEL D.P.R. N. 445

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI GESTIONE TEMPORANEA DEL CENTRO DI PRESTITO LIBRI ANNESSO AL SERVIZIO

Dettagli

DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014

DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014 DETERMINAZIONE N. 575 DEL REGISTRO GENERALE ASSUNTA IL GIORNO: 30/04/2014 DA UFFICIO: TECNICO SERVIZIO: TUTELA AMBIENTALE E GESTIONE DEL TERRITORIO CENTRO DI COSTO: RSU N. 15/PP OGGETTO: Incaric alla ditta

Dettagli

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE

DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE DIREZIONE CENTRALE PENSIONI DIREZIONE CENTRALE ENTRATE Rma, 10-02-2011 Messaggi n. 3487 OGGETTO: Fnd per il perseguiment di plitiche attive a sstegn del reddit e dellâ ccupazine per il persnale delle scietà

Dettagli

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467.

Notizie Lavoro Flash. Notiziario quindicinale a cura dell Ufficio Politiche Contrattuali e del Lavoro. Protocollo n. 467. Ntizie Lavr Flash Ntiziari quindicinale a cura dell Uffici Plitiche Cntrattuali e del Lavr Prtcll n. 467.11/15 EM/ac Rma, 6 febbrai 2015 Numer 3/2015 Smmari CIRCOLARE INPS N. 17 DEL 29 GENNAIO 2015 Oggett:

Dettagli

DOMANDA DI CONGEDO STRAORDINARIO PER ASSISTENZA AL FAMILIARE PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ

DOMANDA DI CONGEDO STRAORDINARIO PER ASSISTENZA AL FAMILIARE PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ Md. 15 Al Servizi Prtcll e Gestine Atti della sede di appartenenza Al Direttre ARDSU Tscana DOMANDA DI CONGEDO STRAORDINARIO PER ASSISTENZA AL FAMILIARE PORTATORE DI HANDICAP IN SITUAZIONE DI GRAVITÀ (Art.42

Dettagli

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI

1. REQUISITI PER BENEFICIARE DEI VOUCHER 2. CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DEI VOUCHER SETTIMANALI Allegat C alla delibera di Giunta Cmunale n ----- del ------- CRITERI E MODALITA DI ASSEGNAZIONE ALLE FAMIGLIE DI 100 VOUCHER SETTIMANALI A PARZIALE COPERTURA DEL COSTO PER LA FREQUENZA AI CENTRI ESTIVI

Dettagli

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di

T R A. (in caso di libero professionista) il libero professionista, nato a. il e residente a nella Via. (nato a il ), nella qualità di SCHEMA DI CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DELLA FUNZIONE DI RESPONSABILE DEL SERVIZIO DI PREVENZIONE E PROTEZIONE (RSPP), PER IL PERIODO 11.04.2011-31.12.2013, ai sensi del D.Lgs. n. 81 del 09/04/2008 e ss.mm.ii.

Dettagli

Regolamento del Rotary Club di. Rogliano Valle del Savuto

Regolamento del Rotary Club di. Rogliano Valle del Savuto Reglament del Rtary Club di Premessa Il nme ufficiale dell assciazine è: Rtary Club ; essa fa parte del del Rtary Internatinal, che ne ha definit i limiti territriali. Articl 1 Direzine del Club Il Club

Dettagli

Comune di Olevano sul Tusciano Provincia di Salerno REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI

Comune di Olevano sul Tusciano Provincia di Salerno REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI Cmune di Olevan sul Tuscian Prvincia di Salern REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI Apprvat cn Delibera di Cnsigli Cmunale n. 6 del 06/05/2015 FORMAT REGOLAMENTO FORUM DEI GIOVANI COMUNI INFERIORI AI 15.000 ABITANTI

Dettagli

Società Cooperativa Idroelettrica di Forni di Sopra S.r.l.

Società Cooperativa Idroelettrica di Forni di Sopra S.r.l. PREMESSA 1. DEFINIZIONI MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI CONNESSIONE ALLE RETI ELETTRICHE CON TENSIONE > 1 kv INDICE 2. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA 2.1 Dati

Dettagli

Determinazione dirigenziale

Determinazione dirigenziale SETTORE SISTEMA INFORMATIVI ASSOCIATI --- SIA Determinazine dirigenziale Registr Generale N. 311 del 13/05/2015 Registr del Settre N. 44 del 05/05/2015 Oggett: Acquist del certificat di sicurezza SSLMIME

Dettagli

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE

DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE. Settore LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE COP IA COMUNE DI SANTO STEFANO BELBO Prvincia di Cune DETERMINAZIONE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNALE Settre LAVORI PUBBLICI - MANUTENZIONE N. 108 del 28/12/2012 Il Respnsabile del Servizi: Gem. Luigi BIESTRO

Dettagli

piano generale di smaltimento delle acque (PGA)

piano generale di smaltimento delle acque (PGA) Abteilung 29 - Landesagentur für Umwelt Amt 29.4 - Amt für Gewässerschutz Ripartizine 29 - Agenzia prvinciale per l'ambiente Uffici 29.4 - Uffici Tutela acque Linee guida per l elabrazine del pian generale

Dettagli

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE

BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE BANDO 2011 CONCORSO SPESE E BORSE DI STUDIO UNIVERSITARIE 1. Premessa L ARCA, fra le sue attività istituzinali, persegue l biettiv di favrire la prmzine sciale e culturale dei Sci, anche attravers la destinazine

Dettagli

REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19. Disciplina per la programmazione e l' esecuzione delle opere pubbliche.

REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19. Disciplina per la programmazione e l' esecuzione delle opere pubbliche. REGIONE UMBRIA LEGGE REGIONALE DEL 20 MAGGIO 1986 N. 19 Disciplina per la prgrammazine e l' esecuzine delle pere pubbliche. (Bllettin Ufficiale della Regine Umbria N. 38 del 28 maggi 1986) [Ultima mdifica

Dettagli

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie

Università degli Studi di Messina Dipartimento di Scienze Veterinarie Avvis di selezine pubblica di esperti di alta qualificazine in pssess di un significativ curriculum prfessinale per il cnferiment dirett, a titl gratuit, di incarichi di insegnament pratic mediante stipula

Dettagli

ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13

ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13 ISTANZA di ADESIONE AL COMMA 3 DELL ART. 3 DEL DPR 59/13 Marca da bll 16,00 1 Al Respnsabile SUAP territrialmente SUAP cmpetente Via della Pineta 117 00040 Rcca Prira RM Marca da bll 1 OGGETTO: Istanza

Dettagli

(SU CARTA INTESTATA DELL OFFERENTE IN COMPETENTE BOLLO)

(SU CARTA INTESTATA DELL OFFERENTE IN COMPETENTE BOLLO) ALLEGATO A) al band di gara (SU CARTA INTESTATA DELL OFFERENTE IN COMPETENTE BOLLO) Marca da bll da 16,00 ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave

Domanda di congedo straordinario per assistere i figli o affidati con disabilità grave Dmanda di cnged strardinari per assistere i figli affidati cn disabilità grave (art. 42 cmma 5 T.U. sulla maternità e paternità decret legislativ n. 151/2001, cme mdificat dalla legge 350/2003) Per ttenere

Dettagli

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti:

A) DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE DI CERTIFICAZIONI (art.46, D.P.R. 28/12/2000 n.445) attestanti: MARCA DA BOLLO DA 16,00 MOD. n.1 Impresa singla Busta A PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE ALL AVVISO PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO DEDICATO ALLA PROMOZIONE

Dettagli

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O

INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O INIZIATIVE A SOSTEGNO DELL ACCESSO AL CREDITO DELLE PMI CASERTANE PER L ANNO 2011 (D.G. n. 93/2011) B A N D O Art. 1 - Finalità Nel quadr delle prprie iniziative istituzinali, la Camera di Cmmerci di Caserta

Dettagli

RIPARTO 5 PER MILLE 2015

RIPARTO 5 PER MILLE 2015 Direzine Reginale del Piemnte Settre Servizi e Cnsulenza Uffici Gestine Tributi RIPARTO 5 PER MILLE 2015 SEGNA LE SCADENZE 7 MAGGIO 2015 14 MAGGIO 2015 20 MAGGIO 2015 25 MAGGIO 2015 30 GIUGNO 2015 30 SETTEMBRE

Dettagli

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA

IL RESPONSABILE DELL AREA TECNICA OGGETTO: AVVISO PER ACQUISIZIONE DISPONIBILITA A SVOLGERE LAVORO OCCASIONALE DI TIPO ACCESSORIO PER LE ATTIVITA RELATIVE A LAVORI DI PULIZIA E GIARDINAGGIO, MANUTENZIONE DI EDIFICI, STRADE, PARCHI E MONUMENTI

Dettagli