dossier a cura di Alessandro Massari

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "dossier a cura di Alessandro Massari"

Transcript

1 I REFERENDUM REGIONALI ABROGATIVI, CONSULTIVI, PROPOSITIVI dossir a cura di Alssandro Massari PREMESSA RIMBORSI SPESE REFERENDUM PREVISTI NELLE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO Abruzzo BURA 10/1/2006, d. sp. n Calabria 25/ Emilia-Romagna 13/ Lazio 1/ Liguria 1/ March 1/ Pimont 1/ Puglia 7/ Toscana BUR 11/2/ Umbria 21/ REFERENDUM PREVISTI NELLO STATUTO DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO NON NOVELLATO Basilicata 40/ Campania 25/ Lombardia 34/ Molis 35/ Vnto 13/ REFERENDUM PREVISTI NELLE LEGGI DELLE REGIONI A STATUTO SPECIALE E DELLE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E DI BOLZANO Provincia autonoma di Bolzano L.P. 11/ Provincia autonoma di Trnto L.P. 3/ Friuli-Vnzia Giulia 5/ Vall d Aosta 19/ Sicilia 1/ Sardgna 20/

2 Prmssa Qust brvi not rdatt sulla disciplina dll istituto rfrndario (abrogativo, consultivo propositivo), com prvista ngli Statuti nll lggi attuativ, nascono da uno scopo minntmnt funzional alla ncssità di vrificar, molto vlocmnt, la disciplina sistnt in matria al fin di analizzar dibattr l vntual praticabilità di una campagna rfrndaria. Dopo la sommaria analisi fatta dll norm stss, si sottolina al lttor com qusta non possa assolutamnt considrarsi saustiva. Innanzitutto prché ci si è limitati ad analizzar gli asptti più vidnti ma non crto gli unici asptti importanti. Sono stat individuat l norm di rifrimnto, spsso stratificatsi nl corso dgli anni, gli atti sottoponibili a rfrndum, sono stati individuati i titolari dlla, l matri sclus dalla possibil spunzion dall ordinamnto pr il tramit dll istituto rfrndario, l individuazion di quorum da suprar prché la consultazion possa avr fficacia. Molti altri asptti, mno visibili ad una prima lttura ma bn più importanti pr la concrta ralizzabilità d una campagna rfrndaria, dovranno ssr succssivamnt analizzati. Solo a titolo di smpio si possono indicar l limitazioni tmporali ch subiscono i rfrndum, poiché non è consntito la contmporana votazion pr lzioni amministrativ rfrndari ( la normativa è dl tutto trogna), l procdur pr la raccolta dll firm nll vari Rgioni, gli spazi tmporali ch consntono una rgolar prsntazion dlla di abrogazion rfrndaria, gli organi prposti al controllo dll fasi procdurali. Insomma, non c è una disciplina analoga a qulla statual ov, tra mill difficoltà, si ha almno la crtzza ch il soggtto titolar dlla è il Comitato promotor, ch il vaglio di ammissibilità formal è fatto dall Ufficio cntral pr il rfrndum costituito, volta pr volta, prsso la Cort di Cassazion ch l ammissibilità dl qusito, sotto l asptto sostanzial, è attribuito alla Cort Costituzional. Gli istituti l procdur adottat nll singol Rgioni sono trogni, individuati dall vari normativ con divrs con attribuzioni di compiti non smpr coincidnti con un modllo. E quindi ncssaria una accurata vrifica caso pr caso, snza nanch il conforto (o lo sconforto) d una consolidata giurisprudnza. A ciò si aggiunga ch non tutti gli Statuti sono stati novllati, ch anch nl caso in cui ciò sia accaduto non smpr è stata manata promulgata una nuova lgg attuativa dll disposizioni statutari ch fors in alcun Rgioni, ad smpio in Sardgna, non si ha nanch la crtzza ch il rfrndum sia giuridicamnt proponibil sulla bas dlla normativa vignt. 1. RIMBORSI SPESE L rgioni ABRUZZI, BASILICATA, CALABRIA, LIGURIA, MARCHE, LOMBARDIA, PIEMONTE, PUGLIA, TOSCANA, UMBRIA - sbbn con divrs procdur - prvdono un rimborso sps pr l autnticazion dl minimo dll firm prscritt, nlla misura stabilita pr i diritti dovuti pr l autntica ai sgrtari. La EMILIA ROMAGNA, a coprtura forfttaria dll sps pr l autnticazion dl numro minimo dll firm prscritt, nlla misura di mill lir pr ogni firma a condizion ch partcipi al voto la dgli avnti diritto. La Rgion Lazio, s non vin dichiarata la inammissibilità o la irrgolarità formal dlla, si fa carico dll sps rlativ alla stampa di fogli da usar pr la raccolta dll firm nonché di un rimborso sps pr l autnticazion dl minimo dll firm prscritt, nlla misura stabilita pr i diritti dovuti pr l autntica ai sgrtari. Nl FRIULI VENEZIA GIULIA, nlla VALLE D AOSTA d in SARDEGNA non è prvista alcuna forma di rimborso sps, nanch pr l procdur di autnticazion dll firm. Nlla Provincia autonoma di TRENTO è prvisto un rimborso dll sps di autnticazion dl minimo dll firm ncssari alla prsntazion dl qusito rfrndario (8.000 firm) d è posto a carico dll amministrazion finanziaria dlla Provincia. Nlla Provincia autonoma di BOLZANO è prvisto un rimborso di 0.50 pr ogni firma valida sino al raggiungimnto dl numro minimo di firm ncssari alla prsntazion dl qusito rfrndario ( firm, rimborso massimo pari a ). E prvisto anch il rimborso dll sps di autnticazion dl minimo dll firm ncssari (13.000). In SICILIA è prvisto un rimborso pari a 0.50 pr ogni firma valida, sino al raggiungimnto dl minimo dll firm ( pr un rimborso pari a ) pr un massimo annuo pari a , a condizion ch la consultazion rfrndaria raggiunga il quorum prvisto ( dgli avnti diritto). 2

3 2. REFERENDUM PREVISTI NELLE NUOVE DISPOSIZIONI STATUTARIE DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO A sguito dlla riforma costituzional dl 2001, Lgg costituzional n. 2, hanno approvato promulgato lo statuto l sgunti rgioni: Abruzzo, Calabria, Emilia-Romagna, Lazio, Liguria, March, Pimont, Puglia, Toscana. Si ricorda ch in tutt l norm statutari si fa rinvio alla lgg pr la puntual disciplina dl rfrndum abrogativo, consultivo propositivo. La lgg dv disciplinar, inoltr, l form di consultazion dll popolazioni intrssat ni casi di istituzion di nuovi comuni, mutamnto dll circoscrizioni, prvist dall articolo 133 dlla Costituzion. Nlla sola Lazio è prvisto il rfrndum propositivo ch ha ad oggtto un progtto di lgg. I titolari dlla l matri sclus sono l mdsim ch pr il rfrndum abrogativo. Pr comodità si anticipa l informazion in qusta sd non si riporta in tablla. Abruzzo Nuovo Statuto dlla Rgion Abruzzo BURA, 10 gnnaio 2006, dizion spcial, n.1 Calabria 25/2004 di sgunti atti Provvdimnti amministrativi Lgg rgolamnto Emilia- Lgg Romagna Rgolamnto Atto amministrativo 13/2005 di Titolari dlla 1/50 più consigli ch rapprsntino complssivamnt il quinto dlla popolazion 2 consigli 4% dl corpo lttoral 2 più consigli ch abbiano almno lttori iscritti nll propri list lttorali lttori ch rapprsntino 1/10 dgli abitanti dlla 2 consigli 3 Esclusioni quorum sui sgunti atti Norm dllo statuto Lggi prvist nl titolo II dllo Statuto riguardanti il Lggi tributari di bilancio Non può ssr srcitato ni si msi prcdnti la scadnza dl consiglio Norm dllo statuto intrni dl ; lggi di bilancio; tributari; dll lggi urbanistich di tutla dll'ambint; dll lggi di attuazion di scuzion dll normativ comunitari nonché dll lggi di ratifica, attuazion d scuzion dgli accordi intrnazionali dlla Rgion dll ints con altr rgioni italian avnti diritto avnti diritto Istituzion o fusion di comuni; mutamnto dll circoscrizioni Su matri ch intrssano catgori o sttori dlla popolazion. La lgg stabilisc i casi i modi di svolgimnto dl rfrndum consultivo qustioni di Norm dllo statuto su matri o i rgolamnti intrni dgli avnti diritto lggi di Organi ; comptnza l norm ch rgolano il dlla Rgion funzionamnto di istituti d organi di rilvanza costituzional o statutaria; l lggi tributari di bilancio; l lggi lttorali; l lggi di attuazion di scuzion dll normativ comunitari; l lggi di ratifica, attuazion d scuzion dgli accordi intrnazionali dlla Rgion dll ints con altr Rgioni italian; i rgolamnti attuativi dll suddtt lggi. titolari dlla Consigli consigli 10% dl corpo lttoral 40% di consigliri rsidnti ch rapprsntino 1/5 dgli abitanti dlla

4 Lazio 1/2004 Liguria 1/2005 March 1/2005 Pimont 1/2005 di sgunti atti Lgg Atto amministrativo di Lgg atto amministrativo gnral Non possono ssr proposti più di tr rfrndum contmporanamnt atto amministrativo di gnral (atti di programmazion gnral) Lgg provvdimnto amministrativo di carattr gnral Titolari dlla lttori 2 consigli con dlibrazion prsa con di 2/3 di consigliri di ciascun consiglio ch abbiano iscritti nll list lttorali, non mno di lttori, con dlibrazion adottata a di 2/3 di componnti di ciascun consiglio 3,5% dgli iscritti nll list lttorali nll ultima tornata lttoral lttori 2 consigli 20 consigli tanti consigli ch rapprsntino almno 1/5 dlla popolazion lttori 3 consigli purchè rapprsntino almno 1/5 dgli lttori dlla Rgion 4 Esclusioni quorum sui sgunti atti Norm dllo statuto lggi di bilancio avnti diritto finanziari, lggi tributari; lggi ch danno attuazion a ints con altr Rgioni ovvro ad accordi con Stati o a ints con nti trritoriali intrni ad altri Stati Norm dllo statuto lggi di bilancio; avnti diritto finanziari; tributari; lggi ch danno attuazion a ints con altr Rgioni ovvro ad accordi con Stati o a ints con nti trritoriali intrni ad altri Stati Propost di lgg concrnnti l istituzion di nuovi comuni i mutamnti dll circoscrizioni dll Provvdimnti di comptnza dl ; (oltr l consultazioni di cui all art. 133 Cost.) Norm dllo statuto, l Propost di disposizioni di rilivo avnti diritto lgg statutario, i rgolamnti concrnnti intrni dl, l istituzion di l lggi riguardanti il nuovi Comuni bilancio i tributi, Mutamnti dll l disposizioni o gli atti ch circoscrizioni o costituiscono admpimnto dll di obblighi costituzionali, intrnazionali o comunitari dlla Rgion. Norm dllo statuto l lggi tributari di bilancio, la lgg lttoral, l lggi di ratifica o di scuzion di accordi intrnazionali o intr di admpimnti di obblighi comunitari Rgolamnto intrno dl, rgolamnti di attuazion di lggi dllo Stato; norm rgolamntari scutiv di lggi (s la proposta non invst anch la lgg cui il rgolamnto si rifrisc); atti amministrativi di scuzion di norm lgislativ rgolamntari di scuzion dll dlibr consiliari avnti di diritto Iniziativ lgislativ o dtrminati provvdimnti titolari dlla con dlibrazion a assoluta di consigliri con voto a di 2/3 di componnti con voto a assoluta di suoi componnti

5 Puglia 7/2004 Toscana 1/2005 Umbria 21/2005 di sgunti atti Lgg Lgg Lgg Titolari dlla lttori 3 consigli o mtropolitani 30 consigli rapprsntanti di almno ¼ dgli abitanti dlla lttori lttori 1 consiglio provincial consigli ch rapprsntino almno 1/5 dlla popolazion 1 consiglio provincial assoluta di consigliri su proposta: dl Prsidnt, sntita la Giunta su proposta di 1/5 di consigliri Esclusioni quorum sui sgunti atti Norm dllo statuto, pr i rgolamnti intrni dl dlla Giunta, pr l lggi tributari di bilancio pr l norm rgolamntari mramnt scutiv di lggi dllo Stato o di dirttiv dll'union uropa. I rgolamnti gli atti amministrativi mramnt scutivi di lggi (s la proposta non attin anch all rlativ disposizioni lgislativ) Norm dllo statuto, l lggi di bilancio o tributari, i rlativi rgolamnti attuativi, i rgolamnti intrni dgli organi, l lggi i rgolamnti concrnnti accordi o ints di carattr intrnazional o con altr rgioni. Norm dllo statuto, dll lggi di intgrazion rvision dllo stsso, dll lggi di bilancio, finanziari tributari, dll lggi di attuazion di scuzion dll normativ comunitari, dll lggi di govrno dl trritorio, di valorizzazion di bni culturali ambintali, nonché dll lggi di ratifica di ints accordi con altr Rgioni o con nti trritoriali intrni ad altro Stato o con Stati stri. votanti all ultim lzioni avnti di diritto Propost di lgg, rgolamnti atti di programmazion gnral sttorial Propost di particolar pr la popolazion spcifici tmi ch intrssano l iniziativa politica amministrativa dlla Rgion titolari dlla con voto a assoluta di suoi componnti qualificata di 2/3 di consigliri sulla proposta di lgg da sottoporr a rfrndum consultivo 30 mila lttori assoluta di consigliri su proposta: dl Prsidnt, sntita la Giunta su proposta di 1/5 di consigliri 5

6 3. REFERENDUM PREVISTI NELLO STATUTO DELLE REGIONI A STATUTO ORDINARIO NON NOVELLATO A sguito dlla lgg costituzional 31 gnnaio 2001 n.2, non tutt l rgioni si sono uniformat alla nuova disciplina costituzional pr la autonoma approvazion promulgazion di un nuovo statuto. Di sguito si analizzano l norm statutari in tma di rfrndum dll rgioni a statuto ordinario ch non hanno ancora novllato i propri statuti. Sono quindi sposti i contnuti dll lggi statali istitutiv gli statuti manat prcdntmnt la riforma costituzional. Basilicata 40/80 Campania 25/75 Lombardia 34/83 Molis 35/75 di sgunti atti Titolari dlla Esclusioni quorum sui sgunti atti Lgg lttori dlla Lggi tributari Lggi di bilancio 2 consigli Norm dllo statuto ch abbiano complssivamnt iscritti nll list lttorali l organizzazioni confdrat di sindacati di lavoratori dipndnti d autonomi con sottoscritta da almno lttori Lgg Rgolamnto Provvdimnti amministrativi di gnral dlla Lgg Atti amministrativi di comptnza dl consiglio 1 Lggi Provvdimnti amministrativi di gnral dlla lttori dlla 2 consigli 1 o più consigli nll cui list lttorali siano iscritti non mno di lttori lttori 3 consigli 5 consigli ch rapprsntino almno un dcimo dlla popolazion dlla lttori iscritti nll list pr l lzion dl consiglio I consigli Almno 15 consigli rapprsntativi di non mno di un dcimo dlla popolazion Lggi tributari Lggi di bilancio Norm dllo statuto Lggi rlativ a mutui prstiti Norm dllo statuto Lggi tributari di bilancio Lggi in matria urbanistica approvat dai di du trzi di consigliri Norm rgolamntari scutiv di norm lgislativ s la proposta non riguarda anch qust ultim Norm dllo Statuto Lggi tributari di bilancio Rgolamnto intrno dl consiglio; rgolamnti di attuazion di lggi dllo Stato atti amministrativi concrnnti. Atti amministrativi ch siano di mra scuzion di lggi di rgolamnti Non è prvisto di voti validi di voti validi di voti validi di voti validi Istituzion di nuovi comuni Modificazion di circoscrizioni di comuni Propost di lgg pr l istituzion di nuovi comuni i mutamnti dll circoscrizioni dll Su qustioni di particolar dll intro trritorio o di part di sso. titolari dlla a assoluta a assoluta 1 con sclusion di: bilancio ; tributi propri dlla ; dlibr rlativ all'assunzion di mutui all'mission di prstiti; dlibr concrnnti l'assunzion la cssion di partcipazioni ; la nomina dgli amministratori dgli nti azind dipndnti dalla, nonché di rapprsntanti dlla in nti socità a partcipazion ; la formulazion di parri formalmnt richisti alla dagli organi costituzionali dlla rpubblica; la dsignazion di componnti di commissioni di altri organi collgiali,spttant alla non attribuita ad altri organi dlla mdsima dal prsnt statuto o dall lggi; il risam,nll form ordinari a smplic,dgli atti amministrativi rinviati alla ai snsi dll'articolo 125 dlla costituzion; la dsignazion a norma dl scondo comma dll'articolo 83 dlla costituzion di dlgati dlla pr l'lzion dl prsidnt dlla rpubblica; j) la formulazion di parri di cui agli articoli dlla costituzion 6

7 Vnto 13/02 di sgunti atti Titolari dlla Esclusioni quorum sui sgunti atti Lgg Provvdimnto amministrativo lttori Lggi di bilancio Lggi tributari rlativi provvdimnti di scuzion di voti validi Propost di lgg pr l istituzion di nuovi comuni i mutamnti dll circoscrizioni o dll titolari dlla 7

8 4. REFERENDUM PREVISTI NELLE LEGGI DELLE REGIONI A STATUTO SPECIALE E DELLE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E DI BOLZANO A sguito dll modifich introdott agli statuti dalla lgg costituzional 31 gnnaio 2001, n. 2, l rgioni ad autonomia diffrnziata disciplinano, con propri lggi approvat a assoluta, l srcizio dl rfrndum abrogativo, propositivo consultivo. Di sguito sono sposti i contnuti dll lggi manat succssivamnt la riforma dgli statuti, dall rgioni Vall d Aosta, Friuli-Vnzia Giulia, Sicilia dallprovinc autonom di Trnto di Bolzano. La Sardgna, invc, non ha manato una nuova disciplina d è quindi tuttora in vigor la lgg n. 20, Norm in matria di rfrndum popolar. Non è prsa in considrazion, invc, la disciplina di rfrndum consultivi in matria di circoscrizioni, nonché di rfrndum sull lggi statutari (lggi riguardanti la forma di govrno il sistma lttoral, approvat a assoluta di componnti il ) REFERENDUM PER L ABROGAZIONE TOTALE O PARZIALE di sgunti atti Provincia Lgg autonoma provincial di Bolzano L.P. 11/2005 Provincia Lgg autonoma provincial di Trnto L.P. 3/2003 Friuli- Vnzia Giulia 5/2003 Lgg Titolari dlla lttori iscritti nll list lttorali titolari dl diritto di voto pr il provincial lttori (avnti titolo ad lggr il provincial) 20 consigli (ciascun dlibra a di 2/3) REFERENDUM Esclusioni quorum CONSULTIVO PROPOSITIVO lggi tributari di bilancio, pr la disciplina dgli molumnti spttanti al prsonal d agli organi dlla Provincia, pr l disposizioni ch riguardano qustioni attinnti ai diritti alla tutla di gruppi linguistici. lggi riguardanti: a) bilancio tributi, b) la tutla dll minoranz linguistich ladin, mochn o cimbr, fatto salvo quanto prvisto dal comma 3 2, c) l lggi di cui al scondo comma dll'articolo 47 dllo Statuto spcial (forma di govrno sistma lttoral) lttori Lggi : iscritti nll list a) istitutiv di tributi; b) di bilancio o di lttorali di variazion dl bilancio; c) il cui comuni dlla contnuto sia rso obbligatorio da norm dllo Statuto, di lggi 2 Consigli costituzionali ovvro da norm statali vincolanti pr il lgislator ; (ciascun d) istitutiv di nuovi comuni o nuov provinc o modificativ dll loro dlibra a circoscrizioni o ; ) di approvat ai snsi dll'articolo 12 2/3) dllo Statuto (forma di govrno sistma lttoral); f) connss al funzionamnto dgli organi statutari dlla Rgion; g) o disposizioni di ss ch influiscono sul bilancio dl. 40% dgli avnti diritto dgli avnti diritto dgli avnti diritto Su un disgno di lgg assoluta dl Qustioni di provincial 2/3 di consigliri; 10 Consigli (con almno il 5% di rsidnti); Giunta; dll autonomi 3 Provvdimnti dicomptnza dl o dlla Giunta. Dlibra il (su proposta dlla Giunta, quando il provvdimnto è di comptnza dlla Giunta) Su un progtto di lgg rdatto in italiano tdsco Richista d sclusion: vdi rfrndum abrogativo Qustioni di provincial lttori 4 Esclusioni a) b) 4 R. abrogativo qustioni già sottopost a R. propositivo ngli ultimi 5 anni Prsntazion di un Progtto di lgg, diviso pr articoli Richista quorum: vdi rfrndum abrogativo 2 L.p. 3/2003, art. 18 comma 3. Il rfrndum pr l'abrogazion total o parzial di una lgg provincial ch coinvolg intrssi dll minoranz linguistich ladin, mochn o cimbr può ssr indtto sclusivamnt quando lo richidono millcinqucnto lttori rsidnti ni comuni ladini, mochni o cimbro di cui agli articoli dllo Statuto spcial. 3 L.p. 3/2003, art. 17, comma 2. Sull qustioni ch coinvolgono intrssi dlla minoranza linguistica ladina il rfrndum consultivo è indtto ov lo richidono i consigli dlla di comuni ladini indicati dall'articolo 48 dllo Statuto spcial; sull qustioni ch coinvolgono intrssi dll minoranz linguistich mochn o cimbr ov lo richidono i consigli dlla di comuni grmanofoni indicati dall'articolo 102 dllo Statuto spcial. 4 L.p. 3/2003, art. 5: Promotori dl rfrndum propositivo Il rfrndum propositivo è indtto quando lo richidono almno ottomila lttori iscritti nll list lttorali di comuni dlla provincia pr l'lzion dl provincial o, nl caso in cui la proposta di rfrndum abbia ad oggtto qustioni ch coinvolgono intrssi dll minoranz linguistich ladin, mochn o cimbr, millcinqucnto lttori dl provincial rsidnti ni comuni ladini, mochni o cimbro di cui agli articoli dllo Statuto spcial. 8

9 Vall d Aosta 19/2003 Sicilia 1/2004 Sardgna 20/1957 REFERENDUM PER L ABROGAZIONE TOTALE O PARZIALE di sgunti atti Lgg Lgg Titolari dlla lttori di comuni dlla 20 consigli (ciascun dlibra a assoluta) lttori iscritti nll list lttorali di comuni siciliani 3 Consigli, rapprsntativi dl 15% dgli abitanti dlla 40 consigli, rapprsntativi di un dcimo dgli abitanti dlla Lgg lttori (o un trzo di atto avnt consigliri valor di lgg) su Rgolamnt dlibrazion o o atto o dlla Giunta provvdimn to amministrati vo REFERENDUM Esclusioni quorum CONSULTIVO PROPOSITIVO a) l lggi tributari di bilancio; b) l disposizioni a contnuto obbligatorio o vincolato in forza di norm dlla Costituzion, dllo Statuto spcial, nonché dll'ordinamnto comunitario dgli obblighi intrnazionali. Qualora il rfrndum si rifrisca a lggi ch abbiano solo in part contnuto vincolato, la vrifica sull'ammissibilità di cui all'articolo 21 può rifrirsi solo all disposizioni a contnuto non vincolato o ch non n costituiscano uno svolgimnto strttamnt ncssario; c) l lggi ch riguardino la tutla di una minoranza linguistica; d) l lggi in matria di autonomia funzional dl dlla Vall; ) l lggi di programmazion in matria urbanistica di tutla ambintal. 45% dgli lttori a) lggi tributari di bilancio; b) lggi di cui all'articolo 17-bis dllo dgli avnti Statuto (forma di govrno sistma diritto lttoral); c) lggi connss al funzionamnto dgli organi statutari dlla Rgion; d) lggi ch rinviano, pr la loro disciplina d attuazion, al Rgolamnto agli atti intrni dgli Organi dll'assmbla siciliana; ) lggi sull'organizzazion sul prsonal dll'amministrazion ; f) lggi di rcpimnto dlla normativa comunitaria; g) lggi in matria di attività intrnazional dlla Rgion Lggi tributari di approvazion di bilanci un trzo Provvdimnti lgislativi o amministrativi di particolar rilvanza gnral il a assoluta su iniziativa dlla Giunta di ciascun mmbro dl Principi, indirizzi orintamnti rlativi a progtti di lgg l Assmbla a assoluta Validità: nssun quorum richisto Progtti di lgg o rgolamnti o atti di comptnza dl o dlla Giunta; Qustioni di lttori quorum: vdi rfrndum abrogativo Succssivo alla prsntazion di una Proposta di lgg di iniziativa popolar (da part di almno il 5% dgli lttori di Comuni dlla ) ch non abbia avuto sguito 5 quorum: di voti validamnt sprssi Non prvisto Non prvisto 5 Vall d Aosta L.r. 19/2003, articolo 13 (...) 3. Trascorsi sssanta giorni dalla assgnazion all Commissioni consiliari dlla proposta di lgg snza ch l stss si siano pronunciat, la proposta di lgg è iscritta all'ordin dl giorno dlla prima sduta dl, il qual dv dlibrar nl mrito ntro i succssivi sssanta giorni. 4. Qualora il dlla Vall non approvi la proposta di lgg di iniziativa popolar o una lgg ch, su conform parr dlla Commission di cui all'articolo 40, rcpisca i princìpi ispiratori d i contnuti ssnziali dlla proposta di lgg di iniziativa popolar, il Prsidnt dlla Rgion, con dcrto da pubblicar sul Bollttino Ufficial dlla Rgion, indic, ntro i succssivi trnta giorni, rfrndum propositivo sulla proposta di lgg. 9

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

COMUNE DI VALDASTICO

COMUNE DI VALDASTICO COPIA COMUNE DI VALDASTICO VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 27 Ltto, confrmato sottoscritto IL PRESIDENTE F.to GUGLIELMI CLAUDIO IL SEGRETARIO COMUNALE F.to DOTT. LAVEDINI GIUSEPPE REFERTO

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE

VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UN IVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Rgional Vill Vnt VILLEVENET E AS S O C IAZ IO NE PROTOCOLLO D'INTESA TRA l'ufficio Scolastico Rgional pr il Vnto l' A~sociazion pr l

Dettagli

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione

04/11/2014. Coordinatore per la progettazione. Coordinatore per l esecuzione Committnt /o Rsponsabil di lavori Imprsa affidataria, Imprs scutrici Lavoratori autonomi 1 Committnt CHI E : soggtto pr conto dl qual l intra opra vin ralizzata, indipndntmnt da vntuali frazionamnti dlla

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml

Classe di abilitazione (o classe di concorso) Reclutamento docenti e Graduatorie http://www.istruzione.it/urp/reclutamento.shtml Class di abilitazion (o class di concorso) La class di concorso è una sigla alfa numrica con la qual si indica l insim di matri ch possono ssr insgnat da un docnt. Indica una particolar cattdra di insgnamnto,

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014

Deliberazione n. 246 del 10 aprile 2014 Dlibrazion n. 246 dl 10 april Dirttor Gnral Dr. Robrto Bollina Coadiuvato da: Giancarlo Bortolotti Dirttor Amministrativo Carlo Albrto Trsalvi Dirttor Sanitario Giuspp Giorgio Inì Dirttor Social Il prsnt

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

Matrice storica delle emissioni del documento

Matrice storica delle emissioni del documento (Rdatto dal Consiglio Dirttivo ai snsi pr gli fftti dll articolo 23. punto 6) dllo STATUTO dll Associazion ONLUS IL BRUCO, approvato dall Assmbla di Soci firmato dal Prsidnt dlla stssa. Ragion Social Sd

Dettagli

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE di SOLAROLO DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE di SOLAROLO Vrbal Numro 8 OGGETTO: DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI SOLAROLO E L'ASSOCIAZIONE VOLONTARI SOLAROLO "MONS.G.BABINI". Priodo 1.1.2010-31.12.2014. MODIFICA

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INRICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACDEMICO

Dettagli

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna

qualifica cognome e nome presenze Rettore Presidente Luigi Lacchè P Componenti interni Laura Marchegiani P Roberto Perna Oggtto: Convnzion intratno pr la ralizzazion dl mastr di I livllo in Global managmnt for China (GMC) dizion anno accadmico 2015/2016 N. o.d.g.: 05.1 C.d.A. 30.10.2015 Vrbal n. 9/2015 UOR: Ara affari gnrali

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1305 Bari, 21 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA LA REGIONE VENETO E L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PADOVA, L UNIVERSITA DEGLI STUDI DI VERONA, L UNIVERSITA IUAV DI VENEZIA, L UNIVERSITA CA FOSCARI E L AZIENDA REGIONALE PER

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A. AREA PERSONALE Ufficio Personale tecnico amministrativo U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A AREA PERSONALE Ufficio Prsonal tcnico amministrativo Macrata, li 30.10.2008 Prot. N. 11694 IPP/29 d Ai Magnifici Rttori dll Univrsità Ai Dirttori

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015

Modello UNICO MENSA Comuni di Val della Torre e Caselette agg-to 29.05.2015 COMUNE di VAL DELLA TORRE COMUNE di CASELETTE Ufficio Srvizi Scolastici Associati pr il srvizio di rfzion scolastica la riscossion informatizzata dll rtt rfzion, trasporto scuolabus d assistnza mnsa Piazza

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE AVVISO PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ASSEGNAZIONE TEMPORANEA AI SENSI DELL ART. 39 C. 1 LR 31/1998 PRESSO L ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA RISERVATO AI DIPENDENTI DEL SISTEMA REGIONE

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 1176 Bari, 15 fbbraio 2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico

Dettagli

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29

Repubblica di Malta - Legge sull identità di genere Traduzione italiana di Roberto De Felice per ARTICOLO29 - Rpubblica di Malta - Rpubblika ta' Malta - Rpublic of Malta - LEGGE pr il riconoscimnto la rgistrazion dl gnr di una prsona pr rgolar gli fftti di tal cambiamnto, nonché il riconoscimnto la tutla dll

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2014/002 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2014 il giorno 16, dl ms di ottobr, all or 10:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Rprtorio n. 712/2014 Prot. n. 39292/X/4 dl 19.12.2014 Oggtto: dtrminazioni in ordin al subntro dll Univrsità di Brgamo, mdiant la cssion dl contratto disciplinata dal cod.civ. artt. 1406 sgg., ni contratti

Dettagli

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia

COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brescia COMUNE DI TORBOLE CASAGLIA Provincia di Brscia AREA DEMOGRAFICA, COMMERCIO, SPORTIVA E INFORMATICA DETERMINAZIONE N. 350 R.G. DEL 16-12-11 N. 41 Rg. Int. UFFICI COMUNALI, BIBLIOTECA COMUNALE, SCUOLA STATALE

Dettagli

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta

termine intercorso tra l'inizio e la fine del procedimento (F) D.P.R. 483/1997 - D.P.R. 220/2001, entro 6 mesi dalla prova scritta N procdimnto: brv dscizion (A) unità organizzativa rsponsabil dll'istruttoria (B) rsponsabil dl procdimnto -tl mail, (C) art. 35 Obblighi di pubblicazion rlativi ai procdimnti amministrativi ai controlli

Dettagli

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST

COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 19 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 22.11.2010 N. di Rg.Spcial (Uff.coord.) L anno 2010, il

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO.

XXX SPA Stabilimento di xxx (xx) REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pag. 1/10 REGISTRO FORMAZIONE/ADDESTRAMENTO CONTINUI LAVORATORI CAPIREPARTO PREPOSTI VICE CAPIREPARTO REPARTO. Pr form azion/ addst ram nt o cont inui si intnd la attività di addstramnto, vrbal / o pratico,

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE

ANALISI PROGRAMMA ANNUALE ANALISI PROGRAMMA ANNUALE VERBALE N. 2015/001 Prsso l'istituto I.I.S. "CASSATA - GATTAPONE" di GUBBIO, l'anno 2015 il giorno 12, dl ms di marzo, all or 11:00, si sono riuniti i Rvisori di Conti dll'ambito

Dettagli

Il Rgistro E-PRTR (Europan Pollutant Rlas and Transfr Rgistr) Attuazion dl Rgolamnto (CE) n. 166/06 LA DICHIARAZIONE PRTR Dlgs 46/2014 (rcpimnto IED), con l art. 30 introduc pr la prima volta l sanzioni

Dettagli

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE

L ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE COMUNE DI PADOVA QUARTIERE N. 5 SUD - OVEST DELIBERAZIONE DELL ESECUTIVO CIRCOSCRIZIONALE N. 5 SUD - OVEST N. 3 di Rg.Original (quartir) Sduta dl 12.03.2014 N. di Rg.Spcial (Uff. coord.) OGGETTO: CONTRIBUTI

Dettagli

Tra. di seguito le Parti

Tra. di seguito le Parti Protocollo di intsa SERVIRE CON LODE Tra il Politcnico di Torino C.F. n. 00518460019, con sd lgal in Torino, Corso Duca dgli Abruzzi, 24, rapprsntato dal Vic Rttor pr la Didattica Prof.ssa Anita Tabacco

Dettagli

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto

Impresa sociale vs altre forme non profit: costi gestionali e amministrativi a confronto Gstion Imprsa social vs altr form non profit: costi gstionali amministrativi a confronto di Maurizio Stti Lo studio di un caso Tra imprsa social form giuridich concorrnti (ONLUS, associazioni di promozion

Dettagli

Riepilogo Generale delle Spese - Anno 2007 TITOLO I - SPESE CORRENTI. beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammort.

Riepilogo Generale delle Spese - Anno 2007 TITOLO I - SPESE CORRENTI. beni di Prestazioni Utilizzo passivi Imposte straordinari Ammort. 1 TITOLO I - SPESE CORRENTI Intrvnti Srvizi organi istituzionali, partcipazion dcntramnto sgrtria gnral, prsonal organizzazion gstion conomica, finanziaria, programmazion, gstion dll ntrat tributari srvizi

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA)

TOTALE DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) DEI RISULTATI DEL CONTO ENERGIA (PRIMO, SECONDO, TERZO, QUARTO E QUINTO CONTO ENERGIA) (aggiornamento al 31 DICEMBRE 2014) REGIONE PUGLIA 11.310 31.758 22.145 168.396 2.866 208.465 1.819 1.566.140 55 172.237

Dettagli

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale

Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Univrsità dgli Studi di Firnz Dipartimnto di Inggnria Civil d Ambintal TARIFFARIO DELLE PRESTAZIONI IN CONTO TERZI (Approvato dal Consiglio di Dipartimnto dl 24/01/2002) ATTIVITÀ E SERVIZI OFFERTI PROVE

Dettagli

livello base gennaio 2015, concorso pubblico per esami per la copertura di un posto a tempo indeterminato 18 posto predetto, a

livello base gennaio 2015, concorso pubblico per esami per la copertura di un posto a tempo indeterminato 18 posto predetto, a COMUNE D BESENELLO PROVNCA D TRENTO BANDO D CONCORSO PUBBLCO PER ESAM PER LA COPERTURA D N. i POSTO A TEMPO NDETERMNATO E A TEMPO PARZALE (18 ORE SETTMANAL) NELLA QUALFCA D ASSSTENTE TECNCO (catgoria C

Dettagli

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO

Comune di Frossasco. Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO Comun di Frossasco Provincia di Torino AVVISO PUBBLICO PER L INDIVIDUAZIONE DEL SOGGETTO ATTUATORE BENEFICIARIO DEL CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO A COPERTURA DELLE SPESE EFFETTIVAMENTE SOSTENUTE E DOCUMENTATE,

Dettagli

AVVISO. Prot. 3840/C7c Trieste 18 agosto 2016 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

AVVISO. Prot. 3840/C7c Trieste 18 agosto 2016 IL DIRIGENTE SCOLASTICO I.S.I.S. Nautico Tomaso di Savoia Duca di Gnova - L. Galvani Dirignza Sd amministrativa P.zza Hortis, 1-34123 Trist Tl. 040 300888-300683 Fax 040 3798969 Sd di Via Campanll 266 34149 Trist Tl. 040 395565

Dettagli

Adoc Monza e Brianza, con sede in Monza, Via Ardigò n. 15, codice fiscale 94605750150 rappresentata dal Presidente Antonio Parrella

Adoc Monza e Brianza, con sede in Monza, Via Ardigò n. 15, codice fiscale 94605750150 rappresentata dal Presidente Antonio Parrella ACCORDO RELATIVO ALLE PROCEDURE CONCILIATIVE AMMINISTRATE DALLA CAMERA DI COMMERCIO, INDUSTRIA, ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI MONZA E BRIANZA tra Adiconsum Monza Brianza, con sd in Monza, Via Dant 17/A,

Dettagli

ELENCO DEGLI ULTERIORI PROVVEDIMENTI E ATTI DELEGATI DAL DIRETTORIO IN MATERIA DI VIGILANZA BANCARIA E FINANZIARIA (delibera n. 347 del 21.7.

ELENCO DEGLI ULTERIORI PROVVEDIMENTI E ATTI DELEGATI DAL DIRETTORIO IN MATERIA DI VIGILANZA BANCARIA E FINANZIARIA (delibera n. 347 del 21.7. ELENCO DEGLI ULTERIORI PROVVEDIMENTI E ATTI DELEGATI DAL DIRETTORIO IN MATERIA DI VIGILANZA BANCARIA E FINANZIARIA (dlibra n. 347 dl 21.7.2015) Nl prsnt lnco sono utilizzat l sgunti abbrviazioni: LEGENDA

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra

CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO. tra CONTRATTO DI FORNITURA DI SERVIZIO tra L Ent Circolo Didattico Statal con sd in Campi Bisnzio, Cod. Fisc. n. 80045390483, nlla prsona dl suo lgal rapprsntant pro-tmpor dott.ssa Ornlla Mrcuri l A.S.D. Polisportiva

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio

Sanità e federalismo fiscale. Maria Flavia Ambrosanio Sanità fdralismo fiscal Maria Flavia Ambrosanio Qusto contributo illustra l voluzion dlla spsa sanitaria a livllo rgional i principali fattori ch l hanno dtrminata, l diffrnz, talvolta anch profond, ch

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: ESTIMO SPECIALE CLASSI: V, sz A CORSO: Costruzioni, Ambint, Trritorio AS 2015-2016 Moduli Libro Di Tsto Comptnz bas Abilità Conoscnz Disciplina Concorrnti Tmpi Critri,

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

IV. CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCHE PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI)

IV. CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCHE PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI) IV. CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCHE PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI) CONVENZIONE PER L'ISTITUZIONE DEL CENTRO INTERUNIVERSITARIO DI RICERCA PER LA STORIA FINANZIARIA ITALIANA (CIRSFI)

Dettagli

INDICE PARTE PRIMA: L ORGANIZZAZIONE AZIENDALE I PRINCIPI 1. L Azinda Ospdalira S. Maria dgli Angli di Pordnon 1.1 Dnominazion, natura giuridica, sdi pag. 5 1.2 Logo azindal pag. 6 1.3 Mission pag. 6 1.4

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Deliberazione della Giunta Comunale

Deliberazione della Giunta Comunale COMUNE DI GEMMANO 47855 Provincia di Rimini Sd: Piazza Roma n. 1 Tl. (0541) 854060 854080 Fax (0541) 854012 Partita I.V.A. n. 01188110405 Codic Fiscal n. 82005670409 Dlibrazion dlla Giunta Comunal N. 44

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DI AS, ETAS e MCAS. Rev. 03 Pagina 1 di 5

SCHEMA REQUISITI PER LA CERTIFICAZIONE DI AS, ETAS e MCAS. Rev. 03 Pagina 1 di 5 , ET Rv. 03 Pagina 1 di 5 a) Titolo di studio rquisito minimo b) Conoscnz c) Esprinza lavorativa total ET Diploma di Istruzion scondaria suprior Soggtto iscritto/a all albo di mdici chirurghi dlla provincia

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

IL PRESIDENTE DELLA SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II UIVERSITÀ DEGLI STUDI DI APOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICIA E CHIRURGIA BADO DI SELEZIOE PER L AFFIDAMETO DI ICARICHI DIDATTICI EI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIOI SAITARIE PER L AO ACCADEMICO 2015-2016

Dettagli

REPORT APPRENDISTATO

REPORT APPRENDISTATO REPORT APPRENDISTATO Rilascio 9 gnnaio 2015 Aggiornamnto 7 gnnaio 2015 PROGRAMMA POT Pianificazion Trritorial Oprativa Sommario DOCUMENTI ATTUATIVI DELLA MISURA APPRENDISTATO... 3 Tab. 1 Apprndistato pr

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico Prot. N. 303 Bari, 16 gnnaio 2013 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE 2007-2013 COMPETENZE PER LO SVILUPPO Union Europa - Fondo Social Europo Con l Europa, invstiamo nl vostro futuro Il Dirignt Scolastico VISTO

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vita Europass Informazioni prsonali Cognom(i/)/No m(i) Indirizzo(i) Tlfono(i) Fax E-mail Cittadinanza Data di nascita Ssso Vcchi Cinzia PEC: Italiana Fmmina Mobil Esprinza profssional Avvocato

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Regolamento per il controllo della pubblicità

Regolamento per il controllo della pubblicità Rgolamnto pr il controllo dlla Rgolamnto pr il controllo dlla pu bbliciià. Introduzion: Qusto Rgolamnto vin applicato pr il controllo dlla pubbliciti su: Indumnti d quipaggiamnto di ginnasti, giudici diuignti;

Dettagli

REGIONE DEL VENETO PROVVEDIMENTO

REGIONE DEL VENETO PROVVEDIMENTO REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANiTARIA N. 6 VICENZA PROVVEDIMENTO DEL DIRIGENTE RESPONSABILE Srvizio Appalti Pubblic E-Procurmnt dlgato dal Dirttor Gnral dll Azinda con dlibra rgolamntar

Dettagli

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio

emercato Telefonia e controversie: regolamento Agcom Argomenti Chiara Faracchio Argomnti Tlfonia controvrsi: rgolamnto Agcom Chiara Faracchio Controvrsi in matria di comunicazioni lttronich: l Autorità pr l garanzi nll comunicazioni ha introdotto nuovi critri di calcolo pr la dtrminazion

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale

Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale Progtto dll Provinc (PSU-00003) maggio 203, abstract Istruzion formazion/ istruzion comptnz TEMA Rl Con il Comptnz + Livllo di comptnza numrica dgli studnti Nom indicator Formula Livllo Trritorial disponibil

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1

Conciliazione delle controversie: il ruolo delle associazioni di consumatori 1 Argomnti Conciliazion dll controvrsi: il ruolo dll associazioni di consumatori 1 Pitro Pradri Il CNCU (Consiglio Nazional di Consumatori Utnti) ha approvato il documnto con il qual si chid al Ministro

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010

1995-2010. Nazionale Regionale Provinciale. Nazionale Regionale Provinciale 2004-2010 Progtto BES dll Provinc (PSU-00003) maggio 2013, abstract Bnssr conomico /Standard matriali di vita TEMA Rl co n il BE S Consumi - Incidn di consumi alimntari sulla spsa dll famigli Rddito + Stima dl rddito

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli