Via E. Segrè n Malo (VI) Tel./Fax Web :

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Via E. Segrè n.14 36034 Malo (VI) Tel./Fax 0445-581381 E-mail : info@seaecocentro.com Web : www.seaecocentro.com"

Transcript

1 S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali investe costantemente in ricerca ed innovazione, ponendosi obiettivi sempre maggiori nelle percentuali di materie prime secondarie recuperate dal trattamento di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

2 S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali è un azienda di Malo in provincia di Vicenza che opera nel settore del riciclaggio e del trattamento di apparecchiature elettriche ed elettroniche dal 1999 in possesso di tutte le autorizzazioni di legge. La nostra azienda offre ai propri clienti un servizio innovativo di raccolta e recupero di tutte le tipologie di beni durevoli dismessi oltre alla garanzia e alla sicurezza del trattamento di : Computers, Monitor, Stampanti, Periferiche, Fotocopiatrici, Televisioni, Calcolatrici,Videogiochi, Distributori automatici, Telefoni,Fax, Lavatrici, Lavastoviglie, e tutte quelle apparecchiature con funzionamento elettrico ed elettronico. Gli obiettivi di S.E.A. s.r.l. Servizi Ecologici Ambientali sono la messa in sicurezza e l eliminazione di tutte le sostanze dannose per l uomo e per l ambiente contenute nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche, come,ad e- sempio, i fosfori contenuti all'interno del cinescopio della tv, il vetro al piombo e al bario, nonché il recupero e il riutilizzo di materiali ferrosi e non, plastiche, legno, cavo in rame ricoperto, cono di deflessione ecc.,recuperati dallo smontaggio dei beni durevoli trattati. S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali opera nel settore del recupero e trattamento dei beni durevoli ai sensi dell ex articolo 44 del decreto 22/97 e delle altre leggi e direttive in materia di tutela dell ambiente.il costante aumento delle quantità di rifiuti prodotti e la necessità di una sempre maggiore attenzione alla salvaguardia dell ambiente, sono le motivazioni che hanno spinto la nostra azienda, a migliorare la qualità del trattamento delle apparecchiature a fine vita.tale processo è infatti finalizzato ad intercettare le componenti nocive ed individuare tutti quei materiali da avviare al recupero come ad esempio, vetro,ferro, rame, alluminio, plastiche, legno ecc.

3 Al fine di un efficace politica di salvaguardia ambientale è necessario tenere conto che in molte apparecchiature elettriche ed elettroniche abitualmente utilizzate, sono presenti componenti nocivi per l uomo e per l ambiente; Possiamo ad esempio ricordare le polveri fluorescenti contenute nei tubi catodici di monitor e televisioni, nonché le due tipologie di vetro che compongono il tubo catodico ( vetro al bario e vetro al piombo ), la presenza di cfc nei frigoriferi,ecc. S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali tratta le componenti nocive secondo le vigenti norme, avviando le procedure di recupero presso i propri impianti o avvalendosi di altre aziende specializzate ed autorizzate allo smaltimento, garantendo un corretto riutilizzo di tutte le componenti trattate. Vetro Cono al Piombo trattato Vetro Pannello al Bario trattato La normativa vigente, a partire dal 1 gennaio 2000, prevede il divieto dello smaltimento in discarica di tutte le apparecchiature elettriche ed elettroniche, specialmente di quelle che possono rilasciare sostanze nocive per l uomo e per l ambiente. Per questo motivo S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali si applica per un continuo e sistematico miglioramento della gestione delle materie trattate, attraverso la costante formazione di tutto il personale dipendente,al fine di individuare precisi obiettivi di qualità nel servizio e di tutela ambientale. Qualità quindi verso i clienti e rispetto dell ambiente sono gli obiettivi della nostra azienda che ha scelto di sottolineare e rafforzare tali suoi propositi avendo concluso il percorso di certificazione secondo la norma UNI EN ISO 14001:2004 e UNI EN ISO 9001:2000.

4 S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali si occupa dello smontaggio nei propri impianti, di tutte le componenti riciclabili e avvia sia direttamente sia in collaborazione con primarie aziende, il recupero di elementi quali ferro, rame, alluminio, plastiche, schede ecc. Il tutto avvalendosi di personale formato ed addestrato in ottemperanza alle disposizioni previste dalla legge 626 in materia di sicurezza dei lavoratori. S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali è la prima azienda in Europa ad utilizzare l impianto AP760 c.r.t. Recycling per il riciclaggio del tubo catodico, in grado di lavorare da 80 a 120 pezzi all ora in automatico, senza l intervento di operatori nelle varie fasi di bonifica. Grazie a questa tecnologia vengono separate in automatico le due tipologie di vetro ( vetro pannello e vetro cono ) nonché rimossi i fosfori e terre rare contenuti all'interno del cinescopio, in maniera tale che l operatore non venga mai a contatto con sostanze tossiche. S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali ha installato presso i propri stabilimenti, l innovativo impianto BU3000 per il trattamento delle due tipologie di vetro che compongono il tubo catodico, in grado di rimuovere le tutti i residui inquinanti dal vetro, producendo quindi, materia prima secondaria pronto forno. S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali è in grado di riciclare oltre il 95% delle televisioni o monitor con tecnologia c.r.t.

5 L azienda è anche in grado di gestire la logistica di raccolta, con propri mezzi muniti di sponda idraulica o avvalendosi di aziende leader nel trasporto di rifiuti con servizio container scarrabili o mezzi centinati. S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali svolge la gestione e il trattamento dei RAEE in modo efficiente ed efficace, nel rispetto dell ambiente e garantendo costi economici di conferimento e trattamento. Autorizzazione albo : r /87 del 21/03/2007 Autorizzazione al trasporto rifiuti PERICOLOSI : r. VE 479/OS del 12/05/2004 Autorizzazione al trasporto rifiuti O PERICOLOSI : r. VE 479 del 18/07/2007 S.E.A. srl Servizi Ecologici Ambientali investe costantemente in ricerca ed innovazione, ponendosi obiettivi sempre maggiori nelle percentuali di materie prime secondarie recuperate dal trattamento di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Sede Operativa : Via Ardeatina, 802-00178 Roma Tel. 06 71302273 Fax 06 71301017 csm.bizzaglia@gmail.com

Sede Operativa : Via Ardeatina, 802-00178 Roma Tel. 06 71302273 Fax 06 71301017 csm.bizzaglia@gmail.com Sede Operativa : Via Ardeatina, 802-00178 Roma Tel. 06 71302273 Fax 06 71301017 csm.bizzaglia@gmail.com i e d La società nasce nel 1994, su iniziativa di persone dotate di vasta esperienza nel settore

Dettagli

NME Srl. NME Srl nasce nel 1986 come spin-off del Gruppo Moltrasio la cui attività iniziò già alla fine del 1800

NME Srl. NME Srl nasce nel 1986 come spin-off del Gruppo Moltrasio la cui attività iniziò già alla fine del 1800 NME Srl NME Srl nasce nel 1986 come spin-off del Gruppo Moltrasio la cui attività iniziò già alla fine del 1800 Collabora sul mercato Italiano con Società Estere leader nei rispettivi settori Si occupa

Dettagli

PROGETTO LIFE N. 538 PIRR PIATTAFORMA INTEGRATA PER IL RECUPERO DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE

PROGETTO LIFE N. 538 PIRR PIATTAFORMA INTEGRATA PER IL RECUPERO DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE PROGETTO LIFE N. 538 PIRR PIATTAFORMA INTEGRATA PER IL RECUPERO DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE CRITERI INFORMATORI E OBIETTIVI DEL PROGETTO GABRIELE CANE AMMINISTRATORE DELEGATO

Dettagli

Schema di flusso Autorizzazioni stoccaggi e linee di trattamento Raecycle stabilimento di Cassino

Schema di flusso Autorizzazioni stoccaggi e linee di trattamento Raecycle stabilimento di Cassino Schema di flusso Autorizzazioni stoccaggi e linee di trattamento Raecycle stabilimento di Cassino Autorizzazione ex art. 208 D. Lgvo 152/2006 Det. n. G08763 del 17/06/2014 Gestione R1 A Frigoriferi Congelatori

Dettagli

Area Comunicazione R.A.E.E. cosa SONO. come SI RAccOLgONO. cosa diventano

Area Comunicazione R.A.E.E. cosa SONO. come SI RAccOLgONO. cosa diventano Area Comunicazione R.A.E.E cosa SONO come SI RAccOLgONO cosa diventano I R.A.E.E. QUALI SONO? I R.A.E.E. sono apparecchiature non funzionanti o di cui ci si vuole disfare, alimentate elettricamente o con

Dettagli

Al servizio dell ambiente, al vostro servizio.

Al servizio dell ambiente, al vostro servizio. Al servizio dell ambiente, al vostro servizio. Tutte le risposte che cercate, in un unico Partner Da 50 anni operiamo al fianco di Aziende, Enti e Comuni, fornendo servizi di recupero e trattamento di

Dettagli

Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali. COME VENGONO SMALTITI I RAEE.

Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali. COME VENGONO SMALTITI I RAEE. Consorzio per lo smaltimento dei RAEE domestici e professionali.. . 1) INTRODUZIONE 2) SOSTANZE NOCIVE CONTENUTE NEI RIFIUTI ELETTRICI ED ELETTRONICI a) CFC/HCFC b) Piombo c) Cadmio d) Mercurio e) Cromo

Dettagli

Il network degli impianti ReMedia per il trattamento dei RAEE sul territorio italiano. Struttura operativa e performance LUGLIO 2009

Il network degli impianti ReMedia per il trattamento dei RAEE sul territorio italiano. Struttura operativa e performance LUGLIO 2009 LUGLIO 2009 Il network degli impianti ReMedia per il trattamento dei RAEE sul territorio italiano. Struttura operativa e performance Quaderni ReMedia 2 Il network degli impianti ReMedia per il trattamento

Dettagli

ESPERIENZE E PROGETTI

ESPERIENZE E PROGETTI Spazio a perto ESPERIENZE E PROGETTI Rifi uti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE): la gestione del fi ne vita e la valorizzazione dei materiali Le nuove tipologie di apparecchiature immesse

Dettagli

ESPERIENZA DI RECUPERO RAEE R.A.E.E. ( Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche) BRENNO PINOTTI (Presidente TRED CARPI) COMUNI RICICLONI Emilia-Romagna Bologna 5 Febbraio 2010 DI COSA PARLIAMO

Dettagli

3. Grazie a tutte quelle aziende che contribuiscono a diffondere la cultura del riciclo.

3. Grazie a tutte quelle aziende che contribuiscono a diffondere la cultura del riciclo. 3. Grazie a tutte quelle aziende che contribuiscono a diffondere la cultura del riciclo. 1 2 3 DAL RIFIUTO TECNOLOGICO ALLA RIVALORIZZAZIONE UN PARTNER IDEALE PER L ECOTRATTAMENTO DEI RIFIUTI TECNOLOGICI

Dettagli

AMBIENTE. CHI SIAMO IL NOSTRO MIGLIOR CLIENTE È

AMBIENTE. CHI SIAMO IL NOSTRO MIGLIOR CLIENTE È CHI SIAMO In tutti i tempi, fin da quelli più antichi, le sfide hanno costituito, oltre che l'occasione per l'uomo di mettere alla prova le proprie capacità fisiche ed intellettuali, uno stimolo a migliorare

Dettagli

Helios srl Processing and Recycling waste

Helios srl Processing and Recycling waste Helios srl Processing and Recycling waste Attività dell impianto Le attività di recupero e trattamento dei rifiuti previste presso l impianto possono essere essenzialmente ricondotte alle seguenti tipologie:

Dettagli

Servizi Ambientali per Banche ed Imprese. Forum Green Economy 2014. Raccolta, Riutilizzo e Recupero dei rifiuti.

Servizi Ambientali per Banche ed Imprese. Forum Green Economy 2014. Raccolta, Riutilizzo e Recupero dei rifiuti. Servizi Ambientali per Banche ed Imprese Raccolta, Riutilizzo e Recupero dei rifiuti. Forum Green Economy 2014 Roma 4/5 giugno 2014 relatore: Moreno Lolli coordinamento: Elena Mazzoni Un po di storia 1997

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli ASSESSORATO ALL AMBIENTE

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli ASSESSORATO ALL AMBIENTE COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli ASSESSORATO ALL AMBIENTE Allegato Delibera di Giunta Comunale n. 413 del 03/12/2010-1 - INDICE Art. 1 Riferimenti Normativi Art. 2 Principi e finalità Art. 3 Campi di

Dettagli

Il computer sostenibile

Il computer sostenibile Il computer sostenibile I computer sono ovunque; La magica e prefissa ai vari settori ci ha illuso che ogni attività possa diventare più efficiente, economica, immateriale, leggera, virtuale, in una parola:

Dettagli

UNA STORIA FATTA DI INTUIZIONE, INTRAPRENDENZA E CRESCITA

UNA STORIA FATTA DI INTUIZIONE, INTRAPRENDENZA E CRESCITA TERRACUBE srl Company Profile www.terracube.it UNA STORIA FATTA DI INTUIZIONE, INTRAPRENDENZA E CRESCITA 2008 - Terracube nasce per iniziativa e intuizione di giovani imprenditori, già operanti nel settore

Dettagli

L esperienza di UNIMORE nella gestione sostenibile dei RAEE

L esperienza di UNIMORE nella gestione sostenibile dei RAEE L esperienza di UNIMORE nella gestione sostenibile dei RAEE Leonarda Troiano Settore Consulenza Gestione Rifiuti Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia RAEE Le Università producono rifiuti da

Dettagli

Apparecchiature fuori uso, diverse da quelle di cui alle voci da 16.02.09 a 16.02.13

Apparecchiature fuori uso, diverse da quelle di cui alle voci da 16.02.09 a 16.02.13 Si riportano qui di seguito le Tabelle contenenti per ogni tipologia di rifiuto, l attività di recupero che si intende svolgere, codice, descrizione del codice, stato fisico e quantitativo di trattamento

Dettagli

COMUNE DI OSTRA ASSESSORATO ALL AMBIENTE

COMUNE DI OSTRA ASSESSORATO ALL AMBIENTE COMUNE DI OSTRA ASSESSORATO ALL AMBIENTE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 7 del 27/04/2012. INDICE Art. 1 Riferimenti Normativi Art. 2 Principi e finalità Art. 3 Campi di applicazione

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE METODI E TECNOLOGIE DI REIMPIEGO RECUPERO E RICICLAGGIO IL PROGETTO LIFE PIRR538

LA GESTIONE DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE METODI E TECNOLOGIE DI REIMPIEGO RECUPERO E RICICLAGGIO IL PROGETTO LIFE PIRR538 LA GESTIONE DEI RIFIUTI DI APPARECCHIATURE ELETTRICHE ED ELETTRONICHE METODI E TECNOLOGIE DI REIMPIEGO RECUPERO E RICICLAGGIO IL PROGETTO LIFE PIRR538 Gabriele Canè Amministratore Delegato Tred Carpi S.r.l.

Dettagli

Provincia di Rieti Comune di Collalto Sabino IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE 910,80 KWp

Provincia di Rieti Comune di Collalto Sabino IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE 910,80 KWp Provincia di Rieti Comune di Collalto Sabino IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA NOMINALE 910,80 KWp PIANO DI DISMISSIONE DELL IMPIANTO Progetto di ripristino 1. Piano di dismissione impianto fotovoltaico

Dettagli

COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE

COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE . COMUNE DI BARONISSI Provincia di Salerno ASSESSORATO ALL AMBIENTE Allegato Delibera di Giunta Comunale n. 54 del 15.02.2010-1 - INDICE Art. 1 Riferimenti Normativi Art. 2 Principi e finalità Art. 3 Campi

Dettagli

PROGETTO DI RIPRISTINO

PROGETTO DI RIPRISTINO REGIONE TOSCANA PROVINCIA LIVORNO IMPIANTO FOTOVOLTAICO DI POTENZA 7,17 MWp Strada Loc. Forni Comune di Suvereto VERIFICA DI ASSOGGETTABILITA' A V.I.A. "PROGETTO DEFINITIVO" RETE RINNOVABILE S.R.L. Via

Dettagli

Una forza al servizio dell Uomo e dell ambiente

Una forza al servizio dell Uomo e dell ambiente CRS s.r.l. Via Piave, 21 10040 LEINI (TO) Tel. 011 9910270 - Fax : 011 9910992 P.IVA. - C.F. 07357640015 www.derichebourg.com Documento non vincolante - 10/2008 - www.epicea.com - Photo GettyImages - Corbis

Dettagli

Servizio di raccolta differenziata domiciliare della frazione cellulosica nel territorio della Città di Torino

Servizio di raccolta differenziata domiciliare della frazione cellulosica nel territorio della Città di Torino Servizio di raccolta differenziata domiciliare della frazione cellulosica nel territorio della Città di Torino La nostra è una cooperativa stabile, affidabile, che ha dimostrato di saper fare e saper immaginare.

Dettagli

La normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche

La normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche La normativa sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) AIRI TUTORIAL MEETING TECNOLOGIE MODERNE ED EMERGENTI PER LE PMI Perché una regolamentazione La politica ambientale dell'unione

Dettagli

Progetto di Educazione Ambientale DAI COLORE AL GRIGIO

Progetto di Educazione Ambientale DAI COLORE AL GRIGIO Progetto di Educazione Ambientale DAI COLORE AL GRIGIO Cooperativa Sociale l Ulivo s.c.r.l. Via del Lavoro 25/h 40127 Bologna Tel 051 255934 Fax 051 255981 Codice Fiscale e Partita Iva : 03604680375 info@ulivo.coop

Dettagli

Come faccio a riconoscere se un prodotto elettrico ed elettronico deve essere raccolto in maniera differenziata?

Come faccio a riconoscere se un prodotto elettrico ed elettronico deve essere raccolto in maniera differenziata? FAQ Che cosa sono i RAEE? RAEE è l acronimo di Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. I RAEE sono i rifiuti che derivano da tutte le apparecchiature che dipendono, per un corretto funzionamento,

Dettagli

RAEE PROFESSIONALI TORINO

RAEE PROFESSIONALI TORINO Provincia di Torino Area Ambiente RAEE PROFESSIONALI!&%!# ' TORINO D.Lgs. 151 del 25 luglio 2005 Attuazione delle direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE, relative alla riduzione dell'uso di sostanze

Dettagli

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa

ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa ROSIGNANO ENERGIA AMBIENTE spa REA IMPIANTI srl Relatore: Dott. Massimiliano Monti GESTIONE DEI RIFIUTI: ASPETTI TECNICI ECONOMICI E FINANZIARI SISTEMI DI RACCOLTA Con mezzo automatizzato-monoperatore

Dettagli

Piano di dismissione dell impianto

Piano di dismissione dell impianto Sommario PREMESSA... 2 1. SOSTENIBILITÀ DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 2 2. DECOMMISSIONING DELL IMPIANTO FOTOVOLTAICO... 3 3. TIPOLOGIA DEI MATERIALI... 3 3.1 Pannelli FV :... 3 3.2 Strutture di sostegno:...

Dettagli

REGOLAMENTO INCENTIVI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA

REGOLAMENTO INCENTIVI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Pag. 1 di 7 COMUNE DI SAVIANO Provincia di Napoli REGOLAMENTO INCENTIVI PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Rev. 1 del 17/7/2012 Il presente regolamento è stato approvato con delibera di Consiglio Comunale n.

Dettagli

.S.A. SRL. www.sogesasrl.biz. Società Gestione Servizi Ambientali. Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538

.S.A. SRL. www.sogesasrl.biz. Società Gestione Servizi Ambientali. Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538 SR.G.GE.S.A..S.A. SRL Società Gestione Servizi Ambientali www.sogesa.biz Via Campania, 33 74100 Taranto 099.7303538 Il contenuto di questo documento è di proprietà della So.. La riproduzione, la comunicazione

Dettagli

La nuova Normativa sul riciclo dei RAEE.

La nuova Normativa sul riciclo dei RAEE. 2 I RAEE, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Frigoriferi e climatizzatori, piccoli e grandi elettrodomestici, televisori e computer, apparecchiature audio/foto/video e lampade a risparmio

Dettagli

FUTURAEE. Risorse per il futuro.

FUTURAEE. Risorse per il futuro. FUTURAEE FUTURAEE è il progetto nato dalla collaborazione tra Cobat e un network selezionato di impianti di trattamento all avanguardia nella gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Dettagli

RAEE. Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

RAEE. Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche Questionario risultati Nella tua famiglia e' stato acquistato un grande elettrodomestico negli ultimi due anni? Si = 52 No= 7 Negli ultimi due

Dettagli

RAEE professionali. 4_Servizi RAEE professionali.

RAEE professionali. 4_Servizi RAEE professionali. RAEE professionali 4_Servizi RAEE professionali. Servizi RAEE professionali. Indice 1. cosa sono i RAEE 2. i raggruppamenti RAEE 3. RAEE professionali: definizione e casi pratici 4. gli obblighi del produttore

Dettagli

R E G I O N E P U G L I A

R E G I O N E P U G L I A - Visto il decreto legislativo 5 febbraio 1997, n.22 (sostituito dal decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152); - Visto il decreto legislativo 13 gennaio 2003, n.36; - Visto il decreto ministeriale 5 febbraio

Dettagli

Il DPCM 12 dicembre 2013 Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014 (GU Serie Generale n. 302 del 27.

Il DPCM 12 dicembre 2013 Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014 (GU Serie Generale n. 302 del 27. Il DPCM 12 dicembre 2013 Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l anno 2014 (GU Serie Generale n. 302 del 27 dicembre 2013 Suppl. Ordinario n. 89) Rosanna Laraia IL DPCM 12 dicembre

Dettagli

DESCRIZIONE RIFIUTO SUL TOTEM. PUNTI Al Kg

DESCRIZIONE RIFIUTO SUL TOTEM. PUNTI Al Kg TABELLA A Allegato A Prog. TIPOLOGIA RIFIUTO CODICE CER DESCRIZIONE CER Limit. CDR : limitazione della tipologia di rifiuti conferibili al Centro di Raccolta rispetto alla tipologia descritta dal Codice

Dettagli

GreenService. Servizio di recupero e riciclo. scarti a base gesso. Siniat premiata per il suo impegno nel Sostenibile VINCITORI 2013 VINCITORI 2013

GreenService. Servizio di recupero e riciclo. scarti a base gesso. Siniat premiata per il suo impegno nel Sostenibile VINCITORI 2013 VINCITORI 2013 VINCITORI 2014 VINCITORI 2013 VINCITORI 2013 Siniat premiata per il suo impegno nel Sostenibile reenservice innovazione Servizio di recupero e riciclo formazione a regola d arte scarti a base gesso. sistema

Dettagli

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA

COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA COMUNE DI ARGELATO PROVINCIA DI BOLOGNA REALIZZAZIONE DI UN IMPIANTO DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA CON MODULI FOTOVOLTAICI INSTALLATI SU UN TERRENO RENO AGRICOLO SITO IN VIA SAN DONNINO/VIA RONCHI

Dettagli

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Prov. di Grosseto

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Prov. di Grosseto REGOLAMENTO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE SOMMARIO Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 GESTIONE DEL CENTRO Art. 3 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 4 ACCESSO SOGGETTI AUTORIZZATI (UTENTI) - MODALITÀ Art.

Dettagli

I RAEE: RIFIUTI DA ELETTRICHE ED

I RAEE: RIFIUTI DA ELETTRICHE ED I RAEE: RIFIUTI DA ELETTRICHE ED 10 IDEE APPARECCHIATURE ELETTRONICHE di Gaia Gusso Intervista al dottor Paolo Pipere, Responsabile Servizio Territorio, Ambiente e Cultura della Camera di Commercio Industria

Dettagli

Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE

Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE Art. n.1 Definizione e Campo di Applicazione. Le piazzole ecologiche o ecopiazzole sono aree attrezzate destinate

Dettagli

Il corretto smaltimento dei beni dell information technology Il trattamento del tubo catodico

Il corretto smaltimento dei beni dell information technology Il trattamento del tubo catodico Il corretto smaltimento dei beni dell information technology Il trattamento del tubo catodico - La natura del problema In questi anni lo sviluppo tecnologico ha portato sul mercato nuove generazioni di

Dettagli

Domande e risposte sulle politiche comunitarie nel settore dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Domande e risposte sulle politiche comunitarie nel settore dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche MEMO/05/248 Bruxelles, 11 agosto 2005 Domande e risposte sulle politiche comunitarie nel settore dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche 1) Quali sono i problemi causati dai rifiuti di

Dettagli

TABELLA 1 Codice CER Descrizione R13 R12 SC R12 EI/A/DR/RV R3 02.01.04 rifiuti plastici (ad esclusione degli imballaggi) 03.01.01 scarti di corteccia e sughero 03.01.05 04.01.08 segatura, trucioli, residui

Dettagli

Agruzzo. Zuegg. Keplero. www.lamafer.com. Tre impianti per un servizio completo. I grandi interventi Lamafer. Nuovi prodotti.

Agruzzo. Zuegg. Keplero. www.lamafer.com. Tre impianti per un servizio completo. I grandi interventi Lamafer. Nuovi prodotti. Dicembre 2014 - edizione straordinaria - Tre impianti per un servizio completo Agruzzo Zuegg pag.2-3-4 Keplero I grandi interventi Lamafer pag.5 Nuovi prodotti pag.6 Squadra vincente pag.7 www.lamafer.com

Dettagli

Noi ci crediamo. Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. Campagna di informazione ReMedia e Legambiente. Con la partecipazione di:

Noi ci crediamo. Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. Campagna di informazione ReMedia e Legambiente. Con la partecipazione di: Campagna di informazione ReMedia e Legambiente Noi ci crediamo. Con la partecipazione di: Scopri con noi come riciclare i tuoi rifiuti elettronici. In collaborazione con: DIAMO VALORE AI RIFIUTI TECNOLOGICI

Dettagli

Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria. PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE

Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria. PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE Scuola Secondaria di Primo Grado P. Cafaro -Andria Anno Scolastico 2009 / 2010 PROGETTO di EDUCAZIONE AMBIENTALE Referente del progetto Prof. ssa Arcangela Quacquarelli PROGETTO DI EDUCAZIONE AMBIENTALE

Dettagli

CITTA DI CASAGIOVE Provincia di Caserta

CITTA DI CASAGIOVE Provincia di Caserta CITTA DI CASAGIOVE Provincia di Caserta REGOLAMENTO DI GESTIONE CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI URBANI DIFFERENZIATI PER FRAZIONI OMOGENEE Art.1 OGGETTO Il presente Regolamento disciplina l organizzazione e

Dettagli

AGRO DRISA GmbH ELEKTRONIKSCHROTT & BILDRÖHREN-RECYCLING

AGRO DRISA GmbH ELEKTRONIKSCHROTT & BILDRÖHREN-RECYCLING Riciclaggio di tubi catodici dismessi e di rifiu ele ronici, con separazione nei componen pannello e cono. AGRO DRISA GmbH ELEKTRONIKSCHROTT & BILDRÖHREN-RECYCLING PROFILO AZIENDALE La Agro-Drisa GmbH

Dettagli

SMALTIMENTO RIFIUTI SMALTIMENTO RIFIUTI SERVIZIO DI GLOBAL SERVICE NON TECNOLOGICO. Consorzio S.G.M. Il Presidente (Massimo Milone) COMMITTENTE:

SMALTIMENTO RIFIUTI SMALTIMENTO RIFIUTI SERVIZIO DI GLOBAL SERVICE NON TECNOLOGICO. Consorzio S.G.M. Il Presidente (Massimo Milone) COMMITTENTE: SMALTIMENTO RIFIUTI GLOBAL SERVICE NON TECNOLOGICO RACCOLTA E SMALTIMENTO RIFIUTI La ditta propone, per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, la fornitura di adeguati contenitori a norma di legge

Dettagli

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO ISOLA ECOLOGICA

CITTA di SARZANA Provincia della Spezia REGOLAMENTO ISOLA ECOLOGICA REGOLAMENTO ISOLA ECOLOGICA Adottato con deliberazione di Giunta Comunale n. 144 del 30.05.2002 ad oggetto Approvazione del Regolamento per l utilizzo dell Isola Ecologica, esecutiva ai sensi di legge,

Dettagli

PIANO DI DISMISSIONE

PIANO DI DISMISSIONE PIANO DI DISMISSIONE INDICE OGGETTO E SCOPO DESCRIZIONE IMPIANTO DESCRIZIONE DEL PIANO DI DISMISSIONE ALLA CATEGORIA RAEE NORMATIVA DI RIFERIMENTO PER LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI APPARTENENTI CLASSIFICAZIONE

Dettagli

COMUNE DI PIOMBINO. (Provincia di Livorno)

COMUNE DI PIOMBINO. (Provincia di Livorno) COMUNE DI PIOMBINO (Provincia di Livorno) LAVORI PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTO FOTOVOLTAICO A TERRA DELLA POTENZA DI 2096,64 kwp, IN PIOMBINO (LI) LOC. RIOTORTO VECCHIO PIANO DI DISMISSIONE E SMANTELLAMENTO

Dettagli

COMUNE DI ARESE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con

COMUNE DI ARESE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con COMUNE DI ARESE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente In collaborazione con REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI Approvato con Delibera

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ATTREZZATA (SEA) ART. 1 - FUNZIONE E DESTINATARI

Dettagli

Città Metropolitana di Genova PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE

Città Metropolitana di Genova PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE Città Metropolitana di Genova PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE DIREZIONE AMBIENTE, AMBITI NATURALI E TRASPORTI SERVIZIO ACQUA E RIFIUTI Prot. Generale N. 0000821 / 2015 Atto N. 69 OGGETTO: MODIFICA NON SOSTANZIALE

Dettagli

RAPPORTO SOSTENIBILITÀ 2014 SINTESI

RAPPORTO SOSTENIBILITÀ 2014 SINTESI RAPPORTO SOSTENIBILITÀ 2014 SINTESI ci prendiamo cura dell ambiente in cui viviamo e abbiamo i numeri per farlo GLI OBIETTIVI DI ECODOM Eccellenza ambientale, efficienza operativa ed economica sono i

Dettagli

C O M U N E D I P A L A I A

C O M U N E D I P A L A I A C O M U N E D I P A L A I A Provincia di Pisa Servizio LL.PP. Ambiente, Protezione Civile, Sicurezza sul Lavoro, Patrimonio REGOLAMENTO COMUNALE DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ATTREZZATA Approvato

Dettagli

Servizi Energia Innovazione

Servizi Energia Innovazione Servizi Energia Innovazione Il Consorzio SEI nasce dalla convergenza di quattro aziende dotate di elevati standard di qualità, efficienza e sicurezza sul lavoro ed in possesso di certificazioni di qualità

Dettagli

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA

I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA I COMUNI RICICLONI DELL'EMILIA ROMAGNA MONITORAGGIO SULLA CORRETTA GESTIONE DEI RIFIUTI E SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DESTINATA AL RICICLAGGIO Per poter premiare le situazioni più virtuose nella gestione

Dettagli

Indice. OPERE DI RIPRISTINO E RECUPERO AMBIENTALE Verifica di assoggettabilità VIA 2. IMPIANTO IDROELETTRICO BETTOLELLE Senigallia Fiume Misa

Indice. OPERE DI RIPRISTINO E RECUPERO AMBIENTALE Verifica di assoggettabilità VIA 2. IMPIANTO IDROELETTRICO BETTOLELLE Senigallia Fiume Misa Indice 1. Premessa... 3 1.1 Smantellamento del volume tecnico della centrale di produzione... 4 1.2 Smantellamento cabina quadri elettrici e di controll... 4 1.3 Smantellamento del canale di scarico interrato...

Dettagli

COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI

COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI AVVISO AI CITTADINI APERTURA ECOCENTRO COMUNE DI USINI Alle ore 9:00 di Sabato 14 Marzo 2015 avrà luogo l inaugurazione del Centro

Dettagli

I RIFIUTI UN PROBLEMA GLOBALE NASCOSTO?

I RIFIUTI UN PROBLEMA GLOBALE NASCOSTO? I RIFIUTI UN PROBLEMA GLOBALE NASCOSTO? Le cause dell inquinamento del suolo Il suolo viene inquinato a causa di vari tipi di rifiuti: quelli solidi, liquidi e gassosi. I rifiuti solidi possono essere

Dettagli

PARLIAMO DI. ATTIVITA PRODUTTIVE E RIFIUTI SPECIALI

PARLIAMO DI. ATTIVITA PRODUTTIVE E RIFIUTI SPECIALI CITTÀ DI BARLETTA COMANDO POLIZIA MUNICIPALE PARLIAMO DI. ATTIVITA PRODUTTIVE E RIFIUTI SPECIALI Tutte le attività produttive, che nell esercizio del ciclo lavorativo producono rifiuti speciali, devono

Dettagli

Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE

Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE Le problematiche del trattamento adeguato dei RAEE Fabrizio D Amico Presidente CdC RAEE Forum RAEE 2014 ACCORDO TRATTAMENTO L Accordo per la qualità del trattamento dei RAEE è stato siglato nell aprile

Dettagli

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014 Utenze domestiche stampato su riciclata novembre 2014 Calendario 2015 Raccolta differenziata domiciliare nei Comuni di Bentivoglio, Castello d Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Pietro in Casale, San

Dettagli

Milano, 3 marzo 2011 Nobody s Unpredictable

Milano, 3 marzo 2011 Nobody s Unpredictable L atteggiamento degli italiani nei confronti del recupero e riciclaggio degli elettrodomestici Milano, 3 marzo 2011 Nobody s Unpredictable METODOLOGIA E CAMPIONE Indice della presentazione 1) SCENARIO:

Dettagli

Ottimizzazione delle attività di raccolta e riciclaggio del vetro

Ottimizzazione delle attività di raccolta e riciclaggio del vetro UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE TESI DI LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE Ottimizzazione delle attività di raccolta e riciclaggio del vetro Relatore:

Dettagli

Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.)

Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.) Sede legale Centro di Stoccaggio: 72017 Ostuni (BR) Strada Comunale Sansone Monticelli (Z.I.) P. IVA 01684690744 Tel. 0831.340000 Fax 0831.305977 WEB: www.ecoimpresa.it E MAIL: info@ecoimpresa.it PEC:

Dettagli

Eco FORUM RAEE, 15 aprile 2008. San Donato Milanese. Presentazione a cura Helmut Oberguggenberger, MeWa

Eco FORUM RAEE, 15 aprile 2008. San Donato Milanese. Presentazione a cura Helmut Oberguggenberger, MeWa Riciclaggio dei RAEE semplice ed efficace Eco FORUM RAEE, 15 aprile 2008 San Donato Milanese Presentazione a cura Helmut Oberguggenberger, MeWa Competenze basilari MeWa Costruzione di impianti di riciclaggio

Dettagli

Sede: VIA TRENTO 33/8 20017 - PASSIRANA DI RHO (MILANO) ITALIA. Telefono: 02/93508197 (r.a.) - 02/93184238 Fax: 02/93508237

Sede: VIA TRENTO 33/8 20017 - PASSIRANA DI RHO (MILANO) ITALIA. Telefono: 02/93508197 (r.a.) - 02/93184238 Fax: 02/93508237 Sede: VIA TRENTO 33/8 20017 - PASSIRANA DI RHO (MILANO) ITALIA Telefono: 02/93508197 (r.a.) - 02/93184238 Fax: 02/93508237 ATTIVITA' DI RACCOLTA FINALIZZATA AL RECUPERO O ALLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI NON

Dettagli

COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE

COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento, adottato ai sensi del D.Lgs. 3 Aprile 2006 n 152 e successive

Dettagli

ALLEGATO 2. Relazione sull andamento del servizio rifiuti nel corso del 2011 e previsioni per il 2012.

ALLEGATO 2. Relazione sull andamento del servizio rifiuti nel corso del 2011 e previsioni per il 2012. ALLEGATO 2 Relazione sull andamento del servizio rifiuti nel corso del 2011 e previsioni per il 2012. Rinnovo convenzione con ATO 5 per la parte economica per l anno 2012 La assemblea di ATO5 del 22/12/2011

Dettagli

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011

Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi. Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 Responsabilità estesa dei produttori: il modello nella gestione degli imballaggi Luca Piatto Responsabile Area Territorio Roma, 15 giugno 2011 La gestione degli imballaggi è impostata su due cardini legislativi

Dettagli

stampato su carta riciclata ottobre 2014 urp@comune.san-giorgio-di-piano.bo.it

stampato su carta riciclata ottobre 2014 urp@comune.san-giorgio-di-piano.bo.it Per informazioni Servizio Clienti 00..00 chiamata gratuita, attivo dal al dalle.00 alle.00, dalle.00 alle.00..00 da telefono cellulare chiamata apagamento, costi variabili in base all operatore e al profilo

Dettagli

PROGETTO PVRENEW. Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici

PROGETTO PVRENEW. Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici PROGETTO PVRENEW Nuova vita ai Pannelli Fotovoltaici Impianti PV (*) e Eco-sotenibilità/1 Le Installazione PV mondiali sono stimate in oltre 100 GW, risparmiando all atmosfera, ogni anno, ben 70 milioni

Dettagli

Green Public Procurement

Green Public Procurement Andrea Monsignori, Servizio Qualità dell Ambiente gestione rifiuti e attività estrattive Workshop: Procedure e opportunità del comprare verde Perugia, 24 Febbraio 2010 Green Public Procurement (Acquisti

Dettagli

In particolare, sono stati sottoposti a misurazione e controllo i seguenti fattori:

In particolare, sono stati sottoposti a misurazione e controllo i seguenti fattori: \ La presente Relazione Tecnica, nel primo capitolo, descrive i risultati dei controlli e delle verifiche effettuate nel corso dell anno 2012 sui parametri e con le tempistiche previsti dal Piano di Monitoraggio

Dettagli

Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici

Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici Esperienze di gestione RAEE sulla base del rapporto costi/benefici -Esempio di classificazione delle apparecchiature da smaltire - Esempio di organizzazione del servizio di smaltimento - Costi del servizio

Dettagli

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA.

LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA GESTIONE DEI RIFIUTI URBANI E ASSIMILATI. L ESEMPIO DEL COMUNE DI FIDENZA NELLA PROVINCIA DI PARMA. LA SITUAZIONE IN PROVINCIA DI PARMA L autosufficienza nello smaltimento della quota residua di rifiuti

Dettagli

Direttiva 2002/96/CE (RAEE) - Obiettivi

Direttiva 2002/96/CE (RAEE) - Obiettivi Direttiva 2002/96/CE (RAEE) - Obiettivi PROMUOVERE LA PREVENZIONE DELLA PRODUZIONE DI RAEE, IL REIMPIEGO, IL RICICLAGGIO E ALTRE FORME DI RECUPERO IN MODO DA RIDURRE I RIFIUTI DA SMALTIRE; MIGLIORARE,

Dettagli

La Carta dei Servizi

La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi - Allegato B - DETTAGLIO SULLE STRUTTURE E I SERVIZI FORNITI Le principali attività garantite da ACEA sono: la raccolta stradale per eco-punti; le raccolte domiciliari; il lavaggio

Dettagli

Il sistema di gestione dei RAEE in Italia Fabrizio D Amico, Direttore Generale

Il sistema di gestione dei RAEE in Italia Fabrizio D Amico, Direttore Generale Il sistema di gestione dei RAEE in Italia e Fabrizio D Amico, Direttore Generale Federchimica, Milano 19 ottobre 2010 Una complessa normativa di riferimento... La normativa RAEE La normativa sui rifiuti

Dettagli

Prof. Luigi Toro. Centro di Ricerca Interuniversitario High Tech Recycling Università Sapienza di Roma

Prof. Luigi Toro. Centro di Ricerca Interuniversitario High Tech Recycling Università Sapienza di Roma Valorizzazione delle materie prime secondarie Prof. Luigi Toro Dott.ssa Giuliana Furlani Centro di Ricerca Interuniversitario High Tech Recycling Università Sapienza di Roma Le 3 R: riduzione - riuso -

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13.03.2003 con deliberazione n 9 2 CAPITOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 - Obiettivi

Dettagli

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 IL SINDACO PREMESSO:

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 IL SINDACO PREMESSO: Ordinanza Sindacale n 86 del 19 Luglio 2011 PREMESSO: IL SINDACO CHE con Ordinanza del Commissario Delegato per l Emergenza Rifiuti nella Regione Campania ex O.P.C.M. 3653 del 30.01.2008 n 122 del 07.05.2008

Dettagli

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014. Calendario 2015. Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014. Calendario 2015. Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano Utenze domestiche stampato su riciclata novembre 2014 Calendario 2015 Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano Centro di Raccolta Rifiuti (stazione ecologica) I Centri sono luoghi a disposizione

Dettagli

CITTA DI AFRAGOLA Provincia di Napoli Settore AA.TT.OO.PP Servizio Ambiente e Igiene Urbana

CITTA DI AFRAGOLA Provincia di Napoli Settore AA.TT.OO.PP Servizio Ambiente e Igiene Urbana 1di6 CITTA DI AFRAGOLA Provincia di Napoli Settore AA.TT.OO.PP Servizio Ambiente e Igiene Urbana OGGETTO : Relazione Tecnica Descrittiva ex art. 279 Lettera a) D.P.R. n. 207/2010 Regolare Esecuzione CCP

Dettagli

Gorno, maggio 2009. L Amministrazione Comunale

Gorno, maggio 2009. L Amministrazione Comunale Comune di Gorno Il Centro e il servizio di raccolta differenziata L a d i f f e r e n z a l a f a i t u! E con grande piacere che l Amministrazione Comunale di Gorno inaugura il nuovo Centro di raccolta

Dettagli

Sostenibilità Ambientale dell investimento

Sostenibilità Ambientale dell investimento Sostenibilità Ambientale dell investimento Sezione 5a Verranno valutati potivamente i progetti che contribuiranno a migliorare la sostenibilità ambientale dell investimento proposto. Nello specifico farà

Dettagli

Vecchi elettrodomestici, computer,

Vecchi elettrodomestici, computer, L aumento dei rifiuti elettronici nella società moderna Il massiccio uso della tecnologia moderna ha aperto nuove problematiche in materia di smaltimento dei rifiuti. Il quantitativo di RAEE complessivamente

Dettagli

Il modello impiantistico che trasforma il rifiuto in risorse.

Il modello impiantistico che trasforma il rifiuto in risorse. Replicabile, esportabile, versatile. Il modello impiantistico che trasforma il rifiuto in risorse. COSA PROPONE IL MODELLO SOGLIANO AMBIENTE? È un modello replicabile, esportabile e versatile di impianti

Dettagli

SERVIZI OFFERTI AGLI ASSOCIATI CONSORZIO NAZIONALE RACCOLTA E RICICLO

SERVIZI OFFERTI AGLI ASSOCIATI CONSORZIO NAZIONALE RACCOLTA E RICICLO SERVIZI OFFERTI AGLI ASSOCIATI CONSORZIO NAZIONALE RACCOLTA E RICICLO COBAT Consorzio di diritto privato, senza scopo di lucro, coerente alle disposizioni di legge imposte ai Sistemi Collettivi di finanziamento,

Dettagli

Il giorno 26 Gennaio dell'anno 2010, presso la Regione Toscana sono presenti,

Il giorno 26 Gennaio dell'anno 2010, presso la Regione Toscana sono presenti, PROTOCOLLO DI INTESA TRA LA REGIONE TOSCANA, REVET S.p.A E COREPLA PER IL MIGLIORAMENTO E L INCREMENTO DEL RICICLAGGIO DEI RIFIUTI DI IMBALLAGGI MISTI IN PLASTICA Il giorno 26 Gennaio dell'anno 2010, presso

Dettagli

PIANO DI GESTIONE OPERATIVA

PIANO DI GESTIONE OPERATIVA PIANO DI GESTIONE OPERATIVA ROTTAMI GARZON SRL Trattasi di una procedura che tende a consentire una corretta gestione dell impianto individuando le possibili criticità correlate alla tipologia di attività

Dettagli