Modulo 3. del mercato dei capitali. e la Borsa valori. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modulo 3. del mercato dei capitali. e la Borsa valori. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario"

Transcript

1 Modulo Il merto dei pitli e l Bors vlori I destintri del modulo sono gli studenti del qurto nno; essi, dopo ver ppreso quli differenti forme giuridihe un impres può ssumere e, on riferimento lle soietà per zioni, le prolemtihe onnesse l reperimento di mezzi finnziri titolo di pitle proprio e di pitle di redito, si pprestno d quisire ompetenze speifihe in merito ll struttur e lle modlità di funzionmento del merto dei pitli. Questo è limentto dll offert e dll rihiest di fondi espresse di soggetti eonomii (fmiglie, imprese, Puli Amministrzione) he non relizzno, l proprio interno, l oinidenz tr i flussi di reddito e i flussi di spes; le imprese, in prtiolre, vi intervengono per esprimere un rihiest di fondi d destinre l proesso produttivo e, più rrmente, per impiegre disponiilità eedenti il proprio fisogno finnzirio. Le finlità generli del modulo onsistono nell pprendimento delle funzioni del merto dei pitli e delle sue lssifizioni. Gli llievi devono quisire un uon onosenz delle prinipli rtteristihe dei vlori moiliri, distinguendo tr titoli pulii e privti e tr titoli reddito predeterminto e reddito vriile, e delle reltive modlità di negozizione. Apprendernno, inoltre, d eseguire loli reltivi lle operzioni in titoli, distinguendo tr soggetti nettisti e lordisti, e redigere in P.D. le sritture onnesse l possesso d prte di un soietà di vlori moiliri reddito predeterminto e di prteipzioni zionrie. Gli studenti, infine, pprendernno le rtteristihe e le regole fondmentli di funzionmento dell Bors vlori. Unità. L struttur del merto dei pitli Unità. Il merto monetrio Unità. Il merto moilire Unità. Le negozizioni di vlori moiliri Unità. L Bors vlori, gli ltri merti e gli strumenti derivti Unità didttihe he ompongono il modulo /8 ore Tempo neessrio

2 PARTE SECONDA I moduli del qurto volume Oiettivi speifii di spere Conosenz: delle funzioni del merto dei pitli e dei omprti di ui esso si ompone; delle rtteristihe dei prinipli titoli pulii e privti; delle modlità di tsszione dei redditi e dei gudgni di pitle; delle modlità di negozizione dei vlori moiliri; delle prolemtihe onnesse ll vlutzione, d prte di un impres orgnizzt in form soietri, dei titoli in portfoglio fine eserizio; delle funzioni e delle regole di funzionmento dell Bors vlori; lmeno negli spetti essenzili, dei prinipli strumenti derivti. Oiettivi speifii di sper fre Sper eseguire loli reltivi ll sottosrizione di vlori moiliri. Determinre il ontrovlore dell negozizione di titoli reddito predeterminto e di titoli zionri, spendo distinguere tr soggetti nettisti e lordisti. Eseguire semplii loli reltivi ll investimento in quote di ondi omuni di investimento. Rilevre ontilmente le operzioni in titoli effettute d un impres orgnizzt in form soietri. Redigere le sritture onnesse ll posizione in titoli fine eserizio d prte di un impres orgnizzt in form soietri. Leggere i listini dei vlori moiliri. Operre semplii loli inerenti i prinipli derivti (futures, options). Prerequisiti Perorso Conosenz delle differenti forme giuridihe he un impres può ssumere. Conosenz delle prolemtihe onnesse ll emissione, d prte delle s.p.., di titoli zionri e di prestiti oligzionri. Sper eseguire loli onnessi ll umento del Cpitle soile d prte di un s.p.. Sper distinguere tr umenti di Cpitle grtuiti e pgmento. Conosere il diritto di opzione e sper eseguire i reltivi loli. Shemtizzzione dell itinerrio del modulo ed espliitzione degli oiettivi formtivi speifii. Verifi delle onosenze pregresse, nhe on l usilio di test ed eseritzioni d ingresso. Esposizione dei onetti ttrverso lezioni frontli, lettur del liro di testo, lettur delle pgine finnzirie di quotidini e riviste, utilizzo di luidi. Applizione dei onetti ttrverso: svolgimento di eseritzioni individuli e/o di gruppo; individuzione, osservzione, nlisi e desrizione di situzioni reli; studio di si ziendli.

3 Il merto dei pitli e l Bors vlori MODULO Spzi: Strumenti e ttrezzture: ul liro di testo, lvgn, luidi, quotidini e riviste Risorse d impiegre Le verifihe possono essere predisposte nel seguente modo: un verifi formtiv l termine di isun unità didtti; un verifi sommtiv onlusione del modulo. Si trtt di un verifi finle he h lo sopo di ertre il possesso delle onosenze e delle ompetenze quisite dllo studente durnte il perorso formtivo e, quindi, il grdo di rggiungimento degli oiettivi prefissti. Dovree omprendere un prte teori e un pplitiv, inerente l soluzione di prolemi onreti. Test Vero/lso, on eventule indizione del perhé. Quesiti rispost singol e multipl. Correlzioni, ompletmento di revi rni. Soluzione di prolemi inerenti l investimento in vlori moiliri reddito predeterminto e reddito vriile, d prte di soggetti nettisti e lordisti. Rilevzioni ontili onnesse ll negozizione e l possesso, d prte di imprese orgnizzte in form soietri, di titoli ontenuto oligzionrio e di prteipzioni zionrie. Soluzione di semplii prolemi onnessi operzioni nei prinipli prodotti derivti (futures, options). Tipologi delle verifihe Struttur delle verifihe

4 PARTE SECONDA I moduli del qurto volume Soluzioni dei Test di verifi, dell Verifi sommtiv e del Cso ziendle ontenuti nel Modulo Test di verifi Unità didtti.,,, d negoziti, ontrenti, ondizioni, operzioni, rolt, impiego, V,, V, V 8 9, V,, V d ollettivo, risprmitori, soietà, gestione, v-, lori, diversifizione Unità didtti. Unità didtti., d Bors, merto, quistre, vendere, domnd, offert, d,, V, V, V,, V Unità didtti. quote, prteipzioni, ontrollo, ollegmento, quisto, merto, pporto, V,,,, V,

5 Il merto dei pitli e l Bors vlori MODULO Unità didtti. smoilizzre, presupposto, risprmio, quotte, zioni, oligzioni, rolt 8 9 ; ; ; d 0 V,, V,,,, V, d derivti, omprtore, premio, quistre, vendere, eserizio, ttività Soluzione prov A Verifi sommtiv V f g V h d e V i Soluzione prov B d 8, d 9, 0 d, d

6 PARTE SECONDA I moduli del qurto volume Soluzione prov C Determinzione dell somm reditt l signor Cleffi Determinimo, innnzi tutto, il vlore netto di rimorso: vlore di rimorso lordo 00,00 vlore di emissione 98,0 srto di emissione,80 ============ Quindi:,80,0% = 0, impost 00 0, = 99, vlore netto di rimorso perentule d ui: x =.9 vlore di rimorso netto. Clolimo or l mmontre dell edol risoss:.000,% = 0 edol lord 0,0% = impost sostitutiv edol nett ======== 00 : 99, =.000 : x L somm omplessivmente risoss, pertnto, è l seguente: (.9 + ) =.9 Determinzione dell somm impiegt in BOT dll Chimenti s.p.. e di quell risoss sdenz prezzo lordo di emissione 9,80 + ommissione nri (0,0% su 9,80) 0,9 osto perentule di quisto 9,99 ========= Non è stt pplit l impost, in qunto l sottosrizione dei BOT rigurd un soggetto lordist. Aimo, quindi: 00 : 9,99 = : x d ui: x =.8, somm investit. L somm risoss ll sdenz dei titoli mmont 8.000; si trtt, inftti, del vlore nominle dei BOT sottosritti. Determinzione dell somm impiegt in CTZ dll signor Brmill e di quell risoss sdenz d ui: x =.8 somm investit in CTZ. 00 : 9,0 = : x Clolimo or l somm he srà risoss ll sdenz dei titoli: ( ) = interessi,0% = 8 impost ( ) =.9 vlore di rimorso netto

7 Il merto dei pitli e l Bors vlori MODULO Determinzione del numero di quote del ondo Ar Azioni Itli ssegnte l signor Cerruti somm verst.000,00 diritto di sottosrizione,0 importo netto investito.99,0 ============== Quindi:.99,0 : 9, = n.,8 quote ssegnte Determinzione dell somm rivt dll signor Ceronetti vendendo le Ol. Enel,80% orso seo: 00 : 9,8 =.000 : x; d ui: x =.,00 ommissione nri:. 0,0% =,.000,80 * + rteo di interessi: I = = 0,.00 orso tel quel.8, impost sul rteo di interesse mturto:,,0% =, impost sullo srto di emissione mturto: 00 9,0 =,0 srto di emissione perentule 00 :,0 =.000 : x; d ui: x = srto di emissione Quindi: ( ) : = : x; d ui: x = 0,09 srto mturto 0,09,0% = 8, somm rivt dll vendit delle Ol. Enel,80%.,9 ================= * Giorni ompresi tr il / e il 9/ Determinzione dell somm impiegt dll Gruti s.n.. per l quisto dei BTP,0% orso seo: 00 : 9,0 =.000 : x; d ui: x =.88,00 + ommissione nri:.88 0,0% = 8,0.000 (,0 : ) 8* + rteo di interessi: I = =, somm impiegt.,0 ================= * Giorni ompresi tr l / e il 9/ Rilevzioni in P.D. dell Gruti s.n.. e reltivi loli L prim rilevzione onerne l risossione delle edole semestrli in dt /; presentimo il lolo delle edole risosse: 9.000,0 I = = /0 BANCA X C/C reditte edole su BTP 8, 00 0/0 INTERESSI SU TITOLI reditte edole su BTP 8, 00 L rilevzione suessiv, in dt 9/, è quell reltiv ll quisto dei BTP di ui l punto preedente: 9/0 GESTIONE TITOLI quistti BTP., 0 9/0 INTERESSI SU TITOLI quistti BTP, 98 9/0 BANCA X C/C quistti BTP., 0 L importo ddeitto nel /Gestione titoli risult dll somm del orso seo e delle ommissioni nrie.

8 8 PARTE SECONDA I moduli del qurto volume Sono poi risosse, in dt /9, le edole semestrli; il lolo è il seguente:.000,0 I = = /09 BANCA X C/C reditte edole su BTP 0, 00 0/09 INTERESSI SU TITOLI reditte edole su BTP 0, 00 Presentimo or le sritture di ssestmento dell Gruti s.n.. onnesse l possesso dei BTP. Rilevimo, innnzitutto, il rteo reltivo gli interessi su titoli. Presentimo il reltivo lolo, onsiderndo he i giorni del semestre /9-/ sono 8 e he i giorni ompresi tr l /9 e il / sono : 8 : = 0 : x d ui: x = 0, rteo ttivo. / RATEI ATTIVI rilevto rteo su interessi BTP 0, / INTERESSI SU TITOLI rilevto rteo su interessi BTP 0, È or neessrio proedere ll vlutzione dei BTP in rimnenz; lolimo tle sopo il osto medio ponderto dei titoli in possesso dell soietà l /, tenendo dei dti riepilogti nel seguente prospetto: Dt Vlore nominle Costo di quisto 0/ ,00 9/0.000., ,0 Aimo, quindi:.000 :.0,0 = 00 : x d ui: x = 9,08 osto medio ponderto dei titoli. L vlutzione dei titoli in rimnenz, pri.000 nominli, l osto medio ponderto risult: 00 : 9,08 =.000 : x d ui: x =.0,0 vlutzione l osto medio d quisto. L vlutzione dei titoli in rimnenz l presumiile vlore di relizzo (rppresentto dl orso fine eserizio, pri 9,0) risult: 00 : 9,0 =.000 : x d ui: x = vlutzione l vlore di presunto relizzo. In se ll rt. C.C., essendo il vlore di presumiile relizzo inferiore l osto medio ponderto di quisto, per l vlutzione dei titoli in rimnenz è neessrio ssumere il vlore di presumiile relizzo. Aimo, pertnto: (.0, ) = 8,0 svlutzione titoli L rilevzione in P.D. è l seguente: / TITOLI DI STATO vlutzione BTP in rimnenz 0.880, 00 / SVALUTAZIONE TITOLI vlutzione BTP in rimnenz 8, 0 / GESTIONE TITOLI vlutzione BTP in rimnenz.0, 0

9 Il merto dei pitli e l Bors vlori MODULO 9 Si deve infine hiudere il onto Gestione titoli, rilevndo ontestulmente il risultto eonomio onseguito ttrverso le operzioni in BTP eseguite nel orso dell eserizio; il onto Gestione titoli si present osì: Gestione titoli Esistenze ll / 8.0,00 Aquisto del 9/.,0.0,0 Rimnenze l / Totle.0,0.0,0 Totle Nel nostro so, nel orso dell eserizio non è stt effettut lun vendit di BTP; per quest rgione non si deve rilevre né un utile, né un perdit. Le due sezioni, inftti, presentno il medesimo importo totle. Soluzione del so I vlori moiliri dell Cosmotroni s.p.. 0/0/n: sritture di ripertur dei onti Il so ziendle 0/0 TITOLI OBBLIGAZIONARI ripertur generle dei onti 9.000, 00 0/0 ALTRE PARTECIPAZIONI ripertur generle dei onti.000, 00 0/0 RATEI ATTIVI ripertur generle dei onti.90, /0 STATO PATRIMONIALE INIZIALE ripertur generle dei onti...,... 0/0 GESTIONE TITOLI esistenze inizili Ol. IMI % 9.000, 00 0/0 TITOLI OBBLIGAZIONARI esistenze inizile Ol.IMI % 9.000, 00 Il rteo inizile è stto lolto ome segue: I = =.00 mmontre dell inter edol semestrle.00 8 : 0 =.00 : x d ui: x =.90, rteo ttivo. /0/n: mturzione dell edol di interesse e redito in / nrio /0 BANCA X C/C redito edole Ol. IMI %.00, 00 /0 INTERESSI SU TITOLI redito edole Ol. IMI % 9, 8 /0 RATEI ATTIVI redito edole Ol. IMI %.90, Lo storno del rteo inizile potev, in lterntiv, essere operto in dt gennio. /0/n: risossione dei dividendi Teleom e redito in / nrio /0 BANCA X C/C redito dividendi z. Teleom.000, 00 /0 PROVENTI DA PARTECIPAZIONI redito dividendi z. Teleom.000, 00 0,0 n zioni =.000 dividendi reditti in /

10 0 PARTE SECONDA I moduli del qurto volume /08: mturzione dell edol di interesse e redito in / nrio /08 BANCA X C/C redito edole Ol. IMI %.00, 00 /08 INTERESSI SU TITOLI redito edole Ol. IMI %.00, 00../0: vendit di Oligzioni IMI %../0 BANCA X C/C vendit V.N Ol. IMI % 9.0, 00../0 GESTIONE TITOLI vendit V.N Ol. IMI % 9.000, 00../0 INTERESSI SU TITOLI vendit V.N Ol. IMI % 0, 00 0//n: vendit di zioni Teleom 0/ BANCA X C/C vendit n..000 z. Teleom Itli 0.00, 00 0/ ALTRE PARTECIPAZIONI vendit n..000 z. Teleom Itli.000, 00 0/ UTILE SU PARTECIPAZIONI vendit n..000 z. Teleom Itli 8.00, 00 Presentimo i loli:,0 n..000 zioni = 0.00 rivo dll vendit delle zioni Teleom Itli.000 n..000 zioni =.000 osto delle zioni Teleom Itli vendute /: sritture di ssestmento dei onti ( ) = 8.00 utile onseguito Rilevzione del rteo ttivo reltivo gli interessi sulle Ol. IMI %: / RATEI ATTIVI int. su Ol. IMI % di ompetenz 9, 09 / INTERESSI SU TITOLI int. su Ol. IMI % di ompetenz 9, 09 Il lolo del rteo, effettuto sull se del vlore nominle delle Ol. IMI nor in portfoglio, è il seguente: I = =.0 mmontre dell inter edol semestrle.00 8 : 0 =.0 : x d ui: x = 9,09 rteo ttivo di interessi su titoli. Vlorizzzione delle rimnenze finli di Ol. IMI %: / TITOLI OBBLIGAZIONARI rimnenze finli Ol. IMI % 8.00, 00 / GESTIONE TITOLI rimnenze finli Ol. IMI % 8.00, 00 L vlorizzzione è effettut l minore tr il osto dei titoli (he è pri 9) e il vlore desunto dll ndmento del merto (he è pri 99,0); imo, quindi: 00 : 9 = : x d ui: x = 8.00.

11 Il merto dei pitli e l Bors vlori MODULO Si deve or rilevre l utile o l perdit su titoli; il onto Gestione titoli si present ome segue: Gestione titoli Esistenze inizili 9.000, ,00 Vendit 8.00,00 Rimnenze finli 9.000, ,00 Sldo 00, , ,00 =========== =========== Per effetto dell vendit effettut durnte l eserizio, è stto onseguito un utile su titoli, he rilevimo ome segue: / GESTIONE TITOLI rilevzione utile su titoli 00, 00 / UTILE SU TITOLI rilevzione utile su titoli 00, 00 In sede di riepilogo dei omponenti positivi e negtivi di reddito dell eserizio imo: / C/ECONOMICO DI RISULTATO riepilogo dei rivi d eserizio..., / INTERESSI SU TITOLI riepilogo dei rivi d eserizio.08, 9 / UTILE SU TITOLI riepilogo dei rivi d eserizio 00, 00 / PROVENTI DA PARTECIPAZIONI riepilogo dei rivi d eserizio.000, 00 / UTILE SU ALTRE PARTECIPAZIONI riepilogo dei rivi d eserizio 8.00, 00 Il sldo del onto Interessi su titoli è determinto ome segue: Interessi su titoli 9,8 /0.00,00 /08 9,09 rteo l / Sldo.08,9.08,9.08,9 =========== =========== In sede di hiusur generle dei onti imo: / STATO PATRIMONIALE INALE hiusur generle dei onti..., / TITOLI OBBLIGAZIONARI hiusur generle dei onti 8.00, 00 / ALTRE PARTECIPAZIONI hiusur generle dei onti 9.000, 00 / RATEI ATTIVI hiusur generle dei onti 9, 09 Il sldo del onto Altre prteipzioni (pri 9.000) è dto dll differenz tr il osto delle esistenze inizili (.000) e il osto delle prteipzioni vendute (.000); esso rppresent il osto delle rimnenze finli di prteipzioni.

Modulo 9. Gli scambi con l estero. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario. Obiettivi specifici di sapere

Modulo 9. Gli scambi con l estero. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario. Obiettivi specifici di sapere 8 Modulo 9 Gli smi on l estero I destintri del modulo sono gli studenti del qurto nno he, dopo ver pprofondito le proprie onosenze rigurdo lle rtteristihe e lle funzioni delle ziende merntili, e in prtiolre

Dettagli

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI Cpitolo 8 LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Alfredo Vignò Titoli e Prtecipzioni Sono strumenti finnziri che rppresentno impieghi rispettivmente in quote

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Dniel Corbett P.S.: l fine di trttre in modo esustivo l rgomento, si precis che nei seguenti esercizi

Dettagli

Indice. Modulo 4 Il credito e i calcoli finanziari. Sul libro Ripassiamo insieme... 2. Materiali digitali

Indice. Modulo 4 Il credito e i calcoli finanziari. Sul libro Ripassiamo insieme... 2. Materiali digitali Indie Sul liro Ripssimo insieme... 2 Mterili digitli Unità 1 Modulo 4 Il redito e i loli finnziri Il finnzimento dell ttività eonomi... 10 1 L funzione finnz e il fisogno finnzirio... 11 2 Le operzioni

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M LE FONTI DI FINANZIAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Le fonti di finnzimento in un società comprendono: ) il cpitle socile b) il cpitle di credito c) l utofinnzimento

Dettagli

La statistica nei test Invalsi

La statistica nei test Invalsi L sttisti nei test Invlsi 1) Osserv il grfio seguente he rppresent l distriuzione perentule di fmiglie per numero di omponenti, in se l ensimento 2001.. Qul è l perentule di fmiglie on 2 omponenti? Rispost:..%.

Dettagli

Le verifiche finali e le scritture di assestamento

Le verifiche finali e le scritture di assestamento Numero 60/2012 Pgin 1 di 8 Le verifiche finli e le scritture di ssestmento Numero : 60/2012 Gruppo : Oggetto : Norme e prssi : Scric l guid complet sulle scritture di chiusur e il pssggio del bilncio d

Dettagli

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta QUESTIONRIO PINO GENERLE DEL TRFFIO URNO ITTÀ DI MGENT nlisi dei dti ottenuti dll rolt dei Questionri onsegnti l Tessuto Imprenditorile e ommerile dell ittà di Mgent Relizzt d onfommerio Mgent e stno Primo

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale OPERAZIONI IN VALUTA ATTIVITA E PASSIVITA IN VALUTA Codice civile. Art. 2425-bis.2: I ricvi e i proventi, i costi e gli oneri reltivi d operzioni in vlut devono essere determinti in bse l cmbio corrente

Dettagli

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO PERDITA D ESERCIZIO OLTRE 1/3 C.S. L società Alf sp C.S. 500.000,00 nell nno 200x rilev un perdit di 410.000,00. L ssemble dei soci deliber l riduzione del cpitle socile

Dettagli

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO 1. Indicre se le seguenti ffermzioni sono VERE o FALSE VERO FALSO Nel codice civile non sono presenti principi contbili. Per correttezz tecnic come clusol generle di formzione del bilncio si intende conoscenz

Dettagli

Lezione. Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali

Lezione. Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali Lezione Investimenti Diretti Esteri FDI e Imprese Multinzionli 1 Definizioni Dimensione del fenomeno 3 Tipi di IDE 4 Il prdigm OLI 5 Il modello ``knowledge sed speifi ssets 6 Un modello di selt tr esportzione

Dettagli

Rendite (2) (con rendite perpetue)

Rendite (2) (con rendite perpetue) Rendite (2) (con rendite perpetue) Esercizio n. Un ziend industrile viene vlutt ttulizzndo i redditi futuri dell gestione l tsso del 9% con inflzione null. I redditi prospettici vengono stimnti nell misur

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

Lezione 21 Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali 1) Definizioni. 5) Il modello ``knowledge based specific assets

Lezione 21 Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali 1) Definizioni. 5) Il modello ``knowledge based specific assets Lezione 1 Investimenti Diretti Esteri FDI e Imprese Multinzionli 1 Definizioni Dimensione del fenomeno 3 Tipi di IDE 4 Il prdigm OLI 5 Il modello ``knowledge sed speifi ssets 6 Un modello di selt tr esportzione

Dettagli

(segue): Le scritture di assestamento

(segue): Le scritture di assestamento Esercitzione Le scritture di ssestmento 1 Testo esercizio: In sede di ssestmento l 31/12/t si rilevno (sul libro giornle e libro mstro) le seguenti operzioni: 1. Accntont indennità di fine rpporto per

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO 1 ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO cur di Murizio Pini Esercizi reltivi l pr. 9.6 (I mutui pssivi). ESERCIZIO 9.6/1 (1) In

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitzioni del corso di Rgioneri generle ed pplict Corso 50-99 SOLUZIONE N 1 ESERCITAZIONE N 2 (SOLUZIONI) Si registri nel Libro Giornle il seguente ftto di gestione: il signor Rossi costituisce un Ditt

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA SIMULAZIONE PRIMA PROVA INTERMEDIA A

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA SIMULAZIONE PRIMA PROVA INTERMEDIA A RGIONERI GENERLE ED PPLICT SIMULZIONE PRIM PROV INTERMEDI COGNOME: NOME: N MTRICOL: L presente prov const di?? quesiti - Il tempo disposizione è di?? minuti ) Utilizzndo il solo Libro Giornle si proced

Dettagli

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale Regime di sconto commercile Formule d usre : S = sconto ; K = somm d scontre ; s = tsso di sconto unitrio V = vlore ttule ; I = interesse ; C = cpitle s t = st i t st = st S t Kst V K st () () ; () ( )

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

Lezione 7: Rette e piani nello spazio

Lezione 7: Rette e piani nello spazio Lezione 7: Rette e pini nello spzio In quest lezione i metteremo in un riferimento rtesino ortonormle dello spzio. I primi oggetti geometrii he individuimo sono le rette e i pini. Per qunto rigurd le rette

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

T16 Protocolli di trasmissione

T16 Protocolli di trasmissione T16 Protoolli di trsmissione T16.1 Cos indi il throughput di un ollegmento TD?.. T16.2 Quli tr le seguenti rtteristihe dei protoolli di tipo COP inidono direttmente sul vlore del throughput? Impossiilità

Dettagli

PIANI DI AMMORTAMENTO

PIANI DI AMMORTAMENTO ESERCITAZIONE MATEMATICA FINANZIARIA 09//203 PIANI DI AMMORTAMENTO Pino di mmortmento Itlino Esercizio 2 ESERCIZIO Si clcoli il pino di mmortmento quot cpitle costnte e rt semestrle reltivo d un prestito

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione Prof. Stefno Coronell Cognome: Nome: Mtricol: Aul: Documento identità (tipo e numero; bst nche il solo libretto universitrio) Rilscito d: Firm Rilscito il: Segnre con un X l unic rispost corrett (rispost

Dettagli

Calcolo del costo unitario FASE 1

Calcolo del costo unitario FASE 1 ESERCIZIO Definizione el pino ei entri i osto e eterminzione el osto unitrio i prootto Clolo el osto unitrio FASE 1 Azien i prouzione: proue i eni,,, Il proesso prouttivo prevee 3 fsi o proessi prinipli:

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 5/2013. OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: aspetti civilistici, contabili e fiscali.

NOTA OPERATIVA N. 5/2013. OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: aspetti civilistici, contabili e fiscali. NOTA OPERATIVA N. 5/2013 OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: spetti civilistici, contbili e fiscli. - Introduzione Il Decreto Crescit (D.L. 83/2012), h introdotto rilevnti novità per qunto rigurd

Dettagli

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data...

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data... I numeri rzionli Cpitolo Numeri rzionli Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle **

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle ** I temi MAP (Liber consultzione) Il TFR nel Bilncio 2007 * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Il TFR è stto riformto con il D.Lgs. 05/12/2005, n. 252, concernente l disciplin

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA COMPETENZE DI CITTADINANZA Agire in modo utonomo e responsile CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA COMPETENZE DI CITTADINANZA E TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLA

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

I DIVERSI SISTEMI CONTABILI

I DIVERSI SISTEMI CONTABILI I DIVERSI SISTEMI CONTABILI Dispens cur del Prof. Stefno Coronell d uso esclusivo degli studenti 1. Premess In epoc modern si sono susseguiti diversi sistemi contbili pplicti l metodo dell prtit doppi.

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione Prof. Stefno Coronell Cognome: Nome: Mtricol: Aul: Documento identità (tipo e numero; bst nche il solo libretto universitrio) Rilscito d: Firm Rilscito il: Segnre con un X l unic rispost corrett (rispost

Dettagli

Esercitazione - TESTO

Esercitazione - TESTO Esercitzione - TESTO Si effettui l registrzione contbile delle operzioni di gestione sotto riportte. Al termine delle operzioni si provved redigere il bilncio determinndo il reddito del periodo. 1) 15/01/2014

Dettagli

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO

ESERCIZI IN PIÙ ESERCIZI DI FINE CAPITOLO L RLZIONI L FUNZIONI serizi in più SRIZI IN PIÙ SRIZI I FIN PITOLO TST Nell insieme ell figur, l relzione rppresentt goe ell o elle proprietà: TST L relzione «essere isenente i», efinit nell insieme egli

Dettagli

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile Allegto C ll Deliber n. 509/10/CONS L metodologi di clcolo del costo medio ponderto del cpitle (WACC) degli opertori di rete mobile 1. Introduzione 1. In bse ll rt. 50 del Codice delle Comuniczioni, l

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

Verifica finale del modulo su programmazione e budget nelle imprese industriali e bancarie

Verifica finale del modulo su programmazione e budget nelle imprese industriali e bancarie di Mrgherit Amici supervisore Ssis Lzio Strumenti 35 APRILE/MAGGIO 2005 Verific finle del modulo su progrmmzione e budget nelle imprese industrili e bncrie Acompletmento dell rticolo pubblicto sul n. 34

Dettagli

LEASING FINANZIARIO 27/10/2013

LEASING FINANZIARIO 27/10/2013 LEASING FINANZIARIO LEASING Con il contrtto di un ziend concede d un ltr un bene strumentle verso il corrispettivo di un certo numero di cnoni periodici. Corso di rgioneri generle ed pplict Prof. Polo

Dettagli

La disciplina del conferimento d azienda

La disciplina del conferimento d azienda di Dniele Cherubini Dottore in Economi in Perugi 1. Premess Il conferimento d ziend rientr tr le operzioni strordinrie, in qunto esul di normli ftti di gestione, essendo volto d un rdicle riorgnizzzione

Dettagli

Scritture di assestamento

Scritture di assestamento Scritture di ssestmento AMMORTAMENTI CONTO ECONOMICO STATO PATRIMONIALE Impinti 200.000 «Si mmortizzino gli impinti per un vlore del 15%» clcolo quot : 200.000 * 20 / 100 = 40.000 impinti Scritture in

Dettagli

Risolvere il seguente caso aziendale

Risolvere il seguente caso aziendale Risolvere il seguente so zienle Un lergo on 80 oppie nel mese i Giugno e Luglio h registrto un gro i oupzione mere el 40% i ui il 75% iit mer oppi mentre il restnte 25% mer singol. Gli rrivi i perioo sono

Dettagli

Nota metodologica. Finalità, campo di osservazione, concetto di prezzo

Nota metodologica. Finalità, campo di osservazione, concetto di prezzo Not metodologic numeri indici dei prezzi l consumo misurno le vrizioni nel tempo dei prezzi di un pniere di eni e servizi rppresenttivi di tutti quelli destinti l consumo finle delle fmiglie presenti sul

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI prtners rgionieri commercilisti economisti d impres vldgno (vi) vi l. festri,15 tel. 0445/406758/408999 - fx 0445/408485 dueville (vi) - vi g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione Test di utovlutzione 0 0 0 0 0 50 0 70 0 0 00 n Il mio punteggio, in entesimi, è n Rispondi ogni quesito segnndo un sol delle 5 lterntive. n Confront le tue risposte on le soluzioni. n Color, prtendo d

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

Verifica del modulo: Il marketing dei prodotti turistici

Verifica del modulo: Il marketing dei prodotti turistici di Alessndro Siviero doente di Eonomi, mrketing e omunizione Strumenti APRILE/MAGGIO 00 Verifi del modulo: Il mrketing dei prodotti turistii Metodi di verifi e l pproio dello studente Nell rtiolo Il mrketing

Dettagli

L operatività in titoli e in cambi e i servizi bancari

L operatività in titoli e in cambi e i servizi bancari Moulo 8 L operatività in titoli e in ambi e i servizi banari 7 I estinatari el Moulo sono gli stuenti he, opo aver analizzato e appreso le aratteristihe fonamentali ell attività elle aziene i reito, le

Dettagli

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00 CONTRIBUTI I contributi, in bse ll loro motivzione e destinzione possono suddividersi in: - contributi in conto esercizio - seguono il principio di competenz; - contributi in conto impinti - seguono il

Dettagli

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito:

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito: OPE OPERAZIONI BINARIE Definizione di operzione inri Dto un insieme A non vuoto, si him operzione (inri) su A ogni pplizione di A in A In generle, un'operzione su A viene indit on il simolo Se (x, y) è

Dettagli

d.bisogno c. mi ss io ne iso gni Valorizzare la Villa reale 1 Rendere nuovamente la Villa Reale polo di attrazione e di promozione della città

d.bisogno c. mi ss io ne iso gni Valorizzare la Villa reale 1 Rendere nuovamente la Villa Reale polo di attrazione e di promozione della città nome politio deleghe od. ontesto polit i. d.sse finlità C. sse iso gni d.isogno. mi ss io ne d.missioni.p ro gr m m d.progrmm inditori Dirigente ssegntri o Progrmm.Pr d.progetto oget to resp. Progetto

Dettagli

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007 SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008 Associzione Genitori Scuole Cttoliche 5 ottobre 2007 Proseguendo nell trdizione formtiv dell Associzione Genitori Scuole Cttoliche,

Dettagli

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it)

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it) Rooti industrile Motori mgneti permnenti Prof. Polo Roo (polo.roo@polimi.it) Generzione di oppi L legge di Lorentz i die he un ri elettri q in moto on veloità v in un mpo mgnetio di intensità B è soggett

Dettagli

Allegato 3 Elenco BAT ed esempio interventi efficientamento

Allegato 3 Elenco BAT ed esempio interventi efficientamento Allegto 3 Eleno BAT e esempio interventi effiientmento LINEE GUIDA per l onuzione ell ignosi energeti nel settore rtrio Pg. 1 i 6 Riepilogo BAT sul onsumo e sull effiienz energetii estrtte ll DECISIONE

Dettagli

Formule di Gauss Green

Formule di Gauss Green Formule di Guss Green In queste lezioni voglimo studire il legme esistente tr integrli in domini bidimensionli ed integrli urvilinei sull frontier di questi. In seguito i ouperemo del problem nlogo nello

Dettagli

OBBLIGAZIONI grandi emittenti società non quotate

OBBLIGAZIONI grandi emittenti società non quotate O OBBLIGAZIONI Art. 2412 - L società può emettere obbligzioni per un somm non eccedente il doppio del cpitle socile, dell riserv legle e delle riserve disponibili risultnti dll ultimo bilncio pprovto.

Dettagli

Risoluzione. dei triangoli. e dei poligoni

Risoluzione. dei triangoli. e dei poligoni UNITÀ Risoluzione dei tringoli e dei poligoni TEORI Relzioni tr lti e ngoli di un tringolo qulunque (sleno) riteri per risolvere i tringoli qulunque 3 re dei tringoli 4 erhi notevoli dei tringoli 5 ltezze,

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE

- Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrato Territoriale NORD BARESE - Ufficio Unico PIT2 - Progetto Integrto Territorile NORD BARESE Andri Brlett Bisceglie Bitonto Cnos di Pugli Corto Giovinzzo Mrgherit di Svoi Molfett Ruvo di Pugli Sn Ferdinndo di Pugli Terlizzi Trni

Dettagli

Schede operative. Contabilità & Reddito d impresa. Il marchio d impresa: natura e definizione normativa

Schede operative. Contabilità & Reddito d impresa. Il marchio d impresa: natura e definizione normativa Schede opertive Contbilità & Reddito d impres Cessione di mrchio d impres: conseguenze fiscli e contbili in cso di lese bck Il mrchio d impres può essere ceduto congiuntmente ll ziend oppure in modo seprto;

Dettagli

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti

RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti prot. Istituto di Previdenz e Assistenz RIChIestA di BORsA di studio UNIVeRsItà O IstItUtI equipollenti SpzIo RISeRVTo ll Ip Cndidto punteggio esito Il sottoscritto (iscritto ll Ip) nto/ il residente in

Dettagli

Esercitazione Operazioni di acquisto e vendita con IVA

Esercitazione Operazioni di acquisto e vendita con IVA Esercitzione Operzioni di cquisto e vendit con IVA Esercizio 1 In dt 1 febbrio X l società Bic S.p.A. stipul un contrtto nnuo di ssicurzione su un utoveicolo che prevede il pgmento nticipto di un premio

Dettagli

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e )

( P r o v i n c i a d i F i r e n z e ) C O M U N E D I F U C E C C H I O ( P r o v i n c i d i F i r e n z e ) SETTORE ASSETTO DEL TERRITORIO E AMBIENTE ALLEGATO A VERBALE DI ASSEGNAZIONE AUTORIZZAZIONI RELATIVE AL PER IL RILASCIO DI N. 4 AUTORIZZAZIONI

Dettagli

p a g i n e c o o p e r a t i v e

p a g i n e c o o p e r a t i v e p g i n e o o p e r t i v e supplemento 2 0 0 7 Pgine Coopertive: mensile di proprietà dell Leg delle Coopertive del Friuli Venezi Giuli - 33100 Udine Vi D. Cernzi, 8 - supplemento l n. 1-2 - gennio-febbrio

Dettagli

d coulomb d volt b trasformatore d alternatore b amperometro d reostato

d coulomb d volt b trasformatore d alternatore b amperometro d reostato ppunti 7 TEST DI VERIFICA 1 Unità i misur ell ri elettri: henry weer volt oulom 2 Unità i misur ell pità elettri: oulom henry fr volt 3 Gener orrente lternt: umultore resistenz 4 Misur l tensione: resistometro

Dettagli

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI 8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI Movimentzione di mgzzino: le principli scritture contbili 8. Le rilevzioni contbili 8.1. 8.1. LE RILEVAZIONI CONTABILI Le rilevzioni ttinenti

Dettagli

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE.

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE. FCA D UN CCUTO SSTO CONTNNT PÙ GNATO CON UN TMNAL COMUN SNZA TMNAL COMUN. Si verifino quttro iruiti on due genertori: genertori on polrità onorde e un terminle omune genertori on polrità disorde e un terminle

Dettagli

FACTORING Bilancio Imposte dirette Iva Imposta di registro CONTABILITA Finanziamento mediante factoring pro soluto

FACTORING Bilancio Imposte dirette Iva Imposta di registro CONTABILITA Finanziamento mediante factoring pro soluto F FACTORING Il fctoring è un contrtto medinte il qule (lmeno nell su form clssic) un impres cede d un ltr impres (fctor) un credito commercile ricevendone in cmbio il pgmento, l netto delle commissioni.

Dettagli

PROVE DI CARICO SU SOLAIO

PROVE DI CARICO SU SOLAIO .5. PROVE DI CARICO SU SOAIO Pg. di PROVE DI CARICO SU SOAIO. Sopo prov intende testre le strutture orizzontli, in termini di resistenz e di rispost elsti, sottoponendole lle mssime solleitzioni possiili

Dettagli

Sondaggio piace l eolico?

Sondaggio piace l eolico? Songgio pie l eolio? Durnte l inugurzione i Stell sono stti istriuiti ei questionri per vlutre l inie i grimento ell eolio prte ell popolzione Sono stti ompilti e quini nlizzti 50 questionri Quest presentzione

Dettagli

5) 18/07 - Si vendono prodotti per 130.000 + IVA. Il pagamento avviene tramite rilascio di cambiali, al netto dell anticipo già ricevuto.

5) 18/07 - Si vendono prodotti per 130.000 + IVA. Il pagamento avviene tramite rilascio di cambiali, al netto dell anticipo già ricevuto. ESERCITAZIONE 4 In dt 09/05 è stt costituit, di signori Fbio Best e Gino Zpp, l società in nome collettivo, Fbio Best & C. s.n.c.. Il cpitle socile è di 100.000 e viene sottoscritto in ugul misur di soci,

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA Modello 9/11 DIHIRZIONE DI INIZIO TTIVITÀ, VRIZIONE DTI O ESSZIONE TTIVITÀ I FINI IV (IMPRESE INDIVIDULI E LVORTORI UTONOMI) Informativa sul dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

Giovanni Palomba FINANZA CONDIZIONATA E TEORIA DEL VALORE. Volume XII. Equilibrio e valore

Giovanni Palomba FINANZA CONDIZIONATA E TEORIA DEL VALORE. Volume XII. Equilibrio e valore Giovnni Plom FINANZA CONDIZIONATA E TEORIA DEL VALORE Volume XII Equilirio e vlore Copyright MMVIII ARACNE editrice S.r.l. www.rcneeditrice.it info@rcneeditrice.it vi Rffele Groflo, 133 A/B 00173 Rom (06)

Dettagli

La piattaforma Next Generation Guida rapida

La piattaforma Next Generation Guida rapida Gui rpi Quest gui rpi è stt ret on l oiettivo i iutrti fmilirizzre rpimente on le numerose rtteristihe e strumenti isponiili sull pittform Next Genertion. Sopri ove trovre i prootti isponiili e le notizie

Dettagli

TERAPIA 1. Capitolo 9

TERAPIA 1. Capitolo 9 Cpitolo 9 TERAPIA 1 9.1 DISPOSITIVI OCCLUSALI 158 Bite 160 Plhe di svinolo 164 Plhe di riposizionmento 167 Dispositivi di distrzione rtiolre 169 9.2 TERAPIE MANUALI 170 Distrzione rtiolre 170 Mnovre terpeutihe

Dettagli

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE Eserizi dell lezione sull Geomeri Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ES ERCIZI SULL' IPERBOLE ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA. Determinre l equzione dell ironferenz

Dettagli

Automobile Club d'italia

Automobile Club d'italia Automobile Club d'itli SCHDA DI SINTSI MODALITA' DI AUTNTICA PRMSSA L'rt. 7 L. 24812006 non specific le modlit8 d seguire per I'utentic delle sottoscrizioni, né richim lcun disciplin già esistente, qule

Dettagli

RIEPILOGO per TIPOLOGIA SPESA Esercizio finanziario 2014

RIEPILOGO per TIPOLOGIA SPESA Esercizio finanziario 2014 Ministero dell'istruzione, dell'università e dell Rier Eserizio finnzirio 2014 Pgin n. 1 Desrizione Progrm mzione definitiv impegnte 01 Personle 138.826,94 41.707,73 41.707,73 0,00 97.119,21 0,00 0,00

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE "VOLTERRA - ELIA" 60100 TORRETTE DI ANCONA (AN)

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE VOLTERRA - ELIA 60100 TORRETTE DI ANCONA (AN) Eserizio finnzirio 2010 Mod. H (rt. 18,. 2) ENTRATE Voe Progrmmzione definitiv ertte risosse rimste d risuotere e = - 01 Avnzo di mministrzione utilizzto 01 Avnzo Non vinolto 02 Avnzo Vinolto 02 Finnzimento

Dettagli

PARAMETRI DI VALUTAZIONE PER AUTOBUS INTERURBANI E CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI ALLEGATO 6/lotto 1

PARAMETRI DI VALUTAZIONE PER AUTOBUS INTERURBANI E CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI ALLEGATO 6/lotto 1 PARAMETRI DI VALUTAZIONE PER AUTOBUS INTERURBANI E CRITERI PER L'ASSEGNAZIONE DEI PUNTEGGI ALLEGATO 6/lotto 1 PUNTEGGIO PARAMETRI INTERURBANO NORMALE Punteggio Vlutzioni 1 PREZZO DEL VEICOLO COMPLETO (vesi

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

A.A.2009/10 Fisica 1 1

A.A.2009/10 Fisica 1 1 Mhine termihe e frigoriferi Un mhin termi è un mhin he, grzie un sequenz i trsformzioni termoinmihe i un t sostnz, proue lvoro he può essere utilizzto. Un mhin solitmente lvor su i un ilo i trsformzioni

Dettagli

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST 18 MARZO 2010 A cur dell Commissione IL TRUST Presidente Domenico Antonio Mzzone Componenti Murizio Bstinelli Sndro Certo Michel Cignolini

Dettagli

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014

Allegato alla D.G. n. 20 del 20 febbraio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 Allegto ll D.G. n. 20 del 20 febbrio 2012 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA C.C.I.A.A. DI ASCOLI PICENO TRIENNIO 2012-2014 1 Sommrio 1. Dti d pubblicre... 3 2. Modlità di pubbliczione

Dettagli