LE ORIGINI E LA FONTE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE ORIGINI E LA FONTE"

Transcript

1

2 LE ORIGINI E LA FONTE Schiaccianoci è uno dei più bei doni della danza, non soltanto per i bambini, ma per chiunque ami l elemento magico del teatro (Balanchine) Alle origini dello Schiaccianoci c è Ivan Aleksandrovic Vsevolojskij, il direttore dei Teatri Imperiali, che in diciassette anni di gestione artistico-amministrativa stimolò, suggerì o contribuì a creare i più bei balletti del secolo. Tra il 1881 e il 1899, fu lui che commissionò, fra l altro, La bella addormentata nel bosco, Il lago dei cigni, Raymonda e, appunto, Lo schiaccianoci. Marius Petipa, la colonna del Teatro Marijinskij di Pietroburgo, ex ballerino, maitre de ballet e coreografo principe, era entusiasta di questo direttore, anche perché egli gli lasciava spazio in materia di decisioni artistiche, lo ammirava molto, era un professionista serio ed aveva anche un buon talento di pittore (molti dei bozzetti originali per i balletti di Petipa erano in realtà suoi). Il marsigliese Marius Petipa ( ) era considerato lo zar assoluto del balletto russo da una quarantina d anni. Autore di grandi successi come Don Chisciotte, Raymonda, La Bayadére, oltre alla più recente Belle au bois dormant, completerà il trittico dei capolavori con Il lago dei cigni. Nel 1890, il successo della Bella addormentata nel bosco, persuase Vsevolojskij a chiedere a Cajkovskij e Petipa, ormai in piena sintonia e collaborazione, nuovi frutti del loro ingegno. Come soggetto egli propose un racconto di E.T.A. Hoffmann Schiaccianoci e re dei topi (scritto nel 1816 e pubblicato nel 1819 nella raccolta I fratelli di San Serapione), da lui letto nella traduzione-riduzione francese di Alexandre Dumas padre con il titolo Casse-Noisette et le Roi des souris. Cajkovskji conosceva già il racconto, che gli era stato inviato da un amico otto anni prima. Ma la bizzarra fiaba in cornice borghese, sinistra e poetica insieme, di Hoffmann (tormentato protagonista del romanticismo tedesco, maggior esponente di quel filone fantastico- grottesco che molto più tardi, in America trovò in E.A. Poe un geniale continuatore) non doveva essergli piaciuta di primo acchito, in quanto trovava la vicenda piena di sproporzioni e di conti che non tornavano, priva di vigore teatrale. Petipa, però, lo seppe convincere con un colpo da maestro: invece di enucleare e isolare dal racconto di Hoffmann il mero elemento fiabesco trascurando la cornice realistica che funge da antefatto e da epilogo, ideò una coreografia che conservava entrambi i piani narrativi, la fiaba e la realtà quotidiana e familiare. Egli infatti, sulla falsariga di Dumas, volle farne prevalentemente un bello spettacolo di Natale, come piaceva alla corte e a Vsevolojskij, adatto per grandi e piccini. Anche se Petipa preferì la versione edulcorata di Dumas (poco più di un banale raccontino natalizio), ben diversa affinità dovette sentire Cajkovskij col racconto di Hoffmann. Anche il musicista -e lo si era visto negli altri due grandi balletti- era portato a sentire l amore come un bene irraggiungibile, l infanzia come un paradiso perduto, la realtà fitta di fantasmi ostili, da cui il sogno soltanto è capace di tirarci fuori, fino a sollevarci nel cielo di un idilliaca, perfetta letizia da favola.

3

4 LA COREOGRAFIA Schiaccianoci è, fra i balletti di repertorio, quello che ha subito maggiori rielaborazioni e modifiche. Ciò è dipeso soprattutto dal fatto che Petipa dovette rinunciare alla coreografia a causa di una malattia improvvisa e affidò al suo maitre en seconde, Lev Ivanov, l'onere della messa a punto del balletto e che ne firmò integralmente la coreografia. Lev Ivanovic Ivanov ( ) restò sempre ingiustamente in ombra rispetto all onnipotente Petipa e ancor oggi il suo ruolo non è pienamente riconosciuto. Cresciuto in un orfanotrofio a Mosca, ebbe sempre una esistenza travagliata e infelice. Finì alcolizzato nella più nera miseria e disperazione, adeguandosi a lavori minori con coreografi a lui infinitamente inferiori. La coreografia di Schiaccianoci è la prova ulteriore (si pensi al II atto di Lago dei cigni) della sua grande fantasia creatrice. Petipa, quando quando si trattò di concordare con Cajkovskij il piano dell opera, fu implacabile al punto di far soffrire il musicista, una sofferenza che si trasferì poi in Ivanov quando si trattò di realizzare coreograficamente le varie parti del lavoro (che risolse splendidamente). La prima rappresentazione andò in scena al Mariinskij il 6/18 dicembre 1892, in un bene augurale clima natalizio.

5 IL SOGGETTO Il libretto è tratto da un racconto di Ernst Theodor Amadeus Hoffmann ma non nella sua forma originale, perché sembrerebbe troppo cruenta. Il racconto ripreso dal libretto dunque si basa su una revisione meno cruenta di Alexandre Dumas. Qui verrà analizzata la versione originale del balletto, quella di Marius Petipa. Atto I Durante la vigilia di Natale, agli inizi del XIX secolo, il sindaco indice una festa per i suoi amici e per i loro piccoli figli. Questi, in attesa dei regali e pieni di entusiasmo, stanno danzando quando arriva il signor Drosselmeyer, un amico di famiglia, che porta regali a tutti i bambini, intrattenendoli con giochi di prestigio, nonostante all'inizio incuta paura ai bambini. Alla sua prediletta, Clara, regala uno schiaccianoci a forma di soldatino che Fritz, il fratello della bambina, rompe per dispetto. Arrivano così alla festa anche i parenti, che si uniscono alla festa danzando. Clara, stanca per le danze della serata, dopo che gli invitati si ritirano, si addormenta sul letto e inizia a sognare. È mezzanotte, e tutto intorno a lei inizia a crescere: la sala, l'albero di Natale, i giocattoli... e soprattutto una miriade di topi che cercano di rubarle lo schiaccianoci. Clara tenta di cacciarli, quando lo Schiaccianoci si anima e partecipa alla battaglia con i soldatini di Fritz: alla fine, rimangono lui e il Re Topo, che lo mette in difficoltà. Clara, per salvare il suo Schiaccianoci, prende la sua ciabatta e la lancia addosso al Re Topo, distraendolo; Lo Schiaccianoci lo colpisce uccidendolo. Ed ecco che lo Schiaccianoci si trasforma in un Principe, e Clara lo segue, entrando in una foresta innevata. L'Atto si chiude con uno splendido Valzer dei Fiocchi di Neve. Atto II I due giovani entrano nel Regno dei Dolci, dove al Palazzo li riceve la Fata Confetto, che si fa raccontare dallo Schiaccianoci tutte le sue avventure, e di come ha vinto la battaglia col Re Topo. Subito dopo, tutto il Palazzo si esibisce in una serie di danze che compongono il Divertissement più famoso e conosciuto delle musiche di Čajkovskij e che rendono famoso il balletto, culminando nel conosciutissimo Valzer dei Fiori. Dopo, il Principe e la Fata Confetto si esibiscono in un Pas de deux, dove nelle variazioni si può riconoscere il suono della celesta, strumento usato da Čajkovskij per la variazione della Fata Confetto. Il balletto si conclude con un ultimo Valzer, e il

6 sogno finisce: una volta risvegliata, mentre si fa giorno, Clara ripensa al suo magico sogno abbracciando il suo Schiaccianoci.

7 LO SCHIACCIANOCI di Rudolf Nureyev Il balletto, nato per il Teatro Reale di Stoccolma nel febbraio del 1968, e quindi variamente ripreso (Royal Ballet di Londra, Scala, Opéra di Parigi), avvince per il gioco di sovrapposizioni e rimandi grazie ai quali il brutto schiaccianoci è anche il bel principe e il bel principe il sinistro Drosselmeyer, la bambina che sogna è anche la protagonista del proprio sogno e gli orrendi pipistrelli evocati dall incubo onirico la deformazione fantastica della sua mente. Quello di Drosselmeyer è poi un personaggio con infinite sfumature che lo propongono agli occhi di Clara ora come punto di riferimento, ora come figura maschile terrorizzante, ora come compagno di divertimento,, ora come essere surreale, sfuggente, indecifrabile. Nureyev ha inteso proseguire quella ristrutturazione del libretto iniziata da Vasilij Vajnonen che ebbe un merito indiscutibile: quello di immettere nello spettacolo quella carica di credibilità e realismo che caratterizzerà molto il balletto sovietico fino ad oggi. Questa versione è senza dubbio quella che conobbe da studente alla scuola di Kirov e che interpretò, nella parte del Principe, in otto spettacoli presso quel teatro prima ancora di ottenere il diploma. Nureyev quindi prende le mosse da Vajnonen, ma, avendo ben presente l originale di Hoffmann va oltre, unificando (o piuttosto sdoppiando) i personaggi di Drosselmeyer, vecchio, un po sinistro e decisamente misterioso è interpretato dallo stesso ballerino che poi sarà il Principe, splendente, giovane, radioso. In questo, come in altre innovazioni, Nureyev ha tentato di dare allo Schiaccianoci il carattere di un grande affresco onirico, in cui il sogno acquisti alcuni fra i profondi e precisi significati che gli sono propri.

8 LA MUSICA Petr Ill ic Cajkovskij compose le musiche del balletto tra il 1891 e il La prima rappresentazione Pëtr Il'ič Čajkovskij compose le musiche del balletto tra il 1891 e il La prima rappresentazione, che si tenne insieme alla prima dell'opera Iolanta dello stesso Čajkovskij, ebbe luogo il 18 dicembre 1892 presso il Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, Russia. Fu condotta interamente dal compositore italiano Riccardo Drigo e coreografata dal ballerino russo Lev Ivanov: questa esecuzione tuttavia non riscosse successo. La suite che derivò dal balletto divenne molto popolare nell'ambiente dei concerti, tanto che lo stesso Čajkovskij decise di estrarne otto movimenti. Una novità presente in quest'opera è la presenza di uno strumento che fu visto per la prima volta dal compositore a Parigi: la celesta. Čajkovskij lo volle assolutamente inserire nell'opera e lo aggiunse in alcuni passaggi del secondo atto. Nello Schiaccianoci il compositore ha due caratteri da rendere in musica: la lieta innocenza infantile e il bizzarro, la festosità e la comicità. Il balletto si apre con l Ouverture-Miniature (i titoli e i sottotitoli francesi, cari all autore, sono consacrati dalla tradizione e talora intraducibili) dove l orchestra è ridotta all osso, assottigliata negli archi e nelle percussioni. Nell organico del balletto sono previsti strumenti-giocattolo, ma lo Schiaccianoci ha anche questa bizzarria, che tutti gli strumenti, prima o poi, sono usati come strumenti-giocattolo. Nella Marche, i piatti insolitamente percossi con la bacchetta dei timpani rendono una sonorità così curiosa nella sua sproporzione da far pensare a qualcuno che non ce la fa a sollevare un peso.. Spassosissime le danze caratteristiche, che ostentano spropositati caratteri etnici o nazionali associandoli a bevande calde e immensamente confortevoli, di quelle che per lo più si bevono con i pasticcini: la Danse espagnole ovvero la cioccolata; la Danse arabe ovvero il caffè; la Danse chinoise ovvero il thé; la Danse russe o Trepak, che scandisce un unico tema ritmato ossessivamente e stringe nel finale aumentando la velocità fino al parossismo; la Danse des mirlitons, che non sono i reed-pipes inglesi ( zufoli ), bensì cannoncini di pasta sfoglia ripieni di crema o di panna montata. In un trionfo di luci e colori, questo festoso stato d animo si rivela e si manifesta nei tre grandi valzer della partitura: nel I atto, la Valse des flocons de neige; nel II atto, la famosissima Valse des fleurs e, a conclusione dell intero balletto, la Valse finale et apothéose. Se la Valse des fleurs è l apoteosi dell arpa, la Danse de la fée Dragée è l apoteosi della celesta, lo strumento metallofono a tastiera dal suono diafano, brevettato da Auguste e Alphonse Mustel a Parigi nel 1886, soltanto sei anni prima che Cajkovskij scrivesse la musica di questo balletto.

9 Il musicista, entusiasmato da questo strumento in occasione di un suo viaggio a Parigi nel 1891, chiese al suo editore Jurgenson di inviargliela in segreto, affinché Rimskij- Korsakov e Glazunov non venissero a sapere della sua intenzione di usarla per la danza della Fata Confetto e non gli copiassero l idea! Il nuovo, tintinnante strumento certo sarebbe piaciuto al prediletto Mozart anche qui richiamato da Cajkovskij in alcuni momenti e segnatamente nella arcadica Danse des mirlitons. LO SCHIACCIANOCI MODERNO Lo Schiaccianoci è stato ripreso più volte dal cinema, dal teatro e anche dallo sport, soprattutto le sue musiche e la sua trama. Un esempio cinematografico è il film Fantasia della Disney, in cui fate, funghi, pesci, fiori, cardi e orchidee danzano al ritmo delle note della suite dello Schiaccianoci. Ad ogni modo, la partitura musicale di Čajkovskij è stata riproposta fedelmente. Questo non è accaduto però in molte rappresentazioni allestite di recente. Il balletto originale infatti dura solamente novanta minuti, quindi è più breve rispetto al Lago dei cigni o a La bella addormentata. In queste rappresentazioni i compositori omettono brani, li riordinano o addirittura aggiungono brani tratti da altre opere, creando solamente confusione nella suite. Nel 1983 infatti, ne Lo Schiaccianoci: fantasia su ghiaccio, un adattamento televisivo per uno spettacolo di pattinaggio su ghiaccio, le musiche originali sono state riordinate secondo un'altra scaletta e sono state aggiunte poi musiche di un altro compositore russo, Mikhail Ippolitov-Ivanov. L'attuale popolarità de Lo Schiaccianoci è in parte dovuta a Willam Christensen, fondatore della compagnia San Francisco Ballet, che importò il lavoro negli Stati Uniti nel Il successo del balletto e la coreografia di George Balanchine per la sua prima rappresentazione nel 1954 creò una vera e propria tradizione invernale nelle rappresentazioni dell'opera negli Stati Uniti.

10 BIBLIOGRAFIA Giacomo Manzoni, Guida all ascolto della musica sinfonica, Feltrinelli, 1996 Alberto Testa, I grandi Balletti, Grenese, 1991 Una favola anche per i grandi, di Vittoria Ottolenghi Un capolavoro per accumulazione, di Vittoria Ottolenghi Immagini di Cajkovskij, di Silvestro Severgnini Rudolf Nureyev, a cura di Paola Calvetti Fiaba e tragedia sulla neve- Nota alle partiture dei balletti di Cajkovskij, di Quirino Principe Schiaccianoci: la fiaba di Natale, di Luigi Rossi Lo schiaccianoci di Rudolf Nureyev: quando il balletto va dallo psicanalista, di Elsa Airoldi

OFFERTE DANZA 2013-2014 TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI

OFFERTE DANZA 2013-2014 TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI OFFERTE DANZA 2013-2014 TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI I prezzi ed il calendario potrebbero essere soggetti a variazioni. Tutti i prezzi sono segnalati con prevendita inclusa. BALLETTO YACOBSON DI SANPIETROBURGO

Dettagli

L atto della comunicazione si basa su un aspettativa reciproca di cooperazione tra il locatore e l ascoltatore. (S. Pinker L istinto del linguaggio)

L atto della comunicazione si basa su un aspettativa reciproca di cooperazione tra il locatore e l ascoltatore. (S. Pinker L istinto del linguaggio) LA FIABA SINFONICA: DALL ASCOLTO ALLA DRAMMATIZZAZIONE LO SCHIACCIANOCI Obiettivi: * seguire la narrazione di testi ascoltati o letti mostrando di saperne cogliere il senso globale; * comprendere l argomento

Dettagli

SPECIALE REGALI DI NATALE: biglietti teatrali a prezzo speciale

SPECIALE REGALI DI NATALE: biglietti teatrali a prezzo speciale SPECIALE REGALI DI NATALE: biglietti teatrali a prezzo speciale viale dell innovazione 20 Milano Russian International Ballet LA BELLA ADDORMENTATA La Compagnia Russian International Ballet ha partecipato

Dettagli

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA

PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA Scuola infanzia di PALATA PEPOLI PROGETTO MUSICA E BIBLIOTECA DI QUALCHE ANNO FA. Di W:A MOZART Il Flauto Magico Progetto musica e biblioteca Scuola dell Infanzia di Palata Pepoli Destinatari: Luogo: Durata:

Dettagli

Spettacolo! Info & prezzi

Spettacolo! Info & prezzi Spettacolo! La Scala è aperta a tutti i bambini, con adattamenti pensati apposta per loro. Grandi Spettacoli per Piccoli è dedicato proprio a questo pubblico speciale. Prima di ogni spettacolo verrà distribuita

Dettagli

TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI Stagione 2015/2016 www.teatroarcimboldi.it

TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI Stagione 2015/2016 www.teatroarcimboldi.it TEATRO DEGLI ARCIMBOLDI Stagione 2015/2016 www.teatroarcimboldi.it MAMMA MIA! IN LINGUA ORIGINALE Sottotitoli in italiano Dal 24 novembre al 6 dicembre Dal martedì al venerdì ore 21:00 Sabato ore 16:30

Dettagli

MUSICA prima elementare CANTO CORALE

MUSICA prima elementare CANTO CORALE MUSICA prima elementare CANTO CORALE Particolarmente in preparazione di un concerto di Natale Canto corale, ascolto di canzoni e brani di musica per bambini, classica e non, giochi di ascolto, canto con

Dettagli

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica

Il carnevale degli animali. Grande fantasia zoologica Il carnevale degli animali di Camille Saint Saёns Grande fantasia zoologica Per due pianoforti e piccola orchestra Obiettivi del nostro lavoro Imparare a riconoscere il timbro di alcuni strumenti musicali.

Dettagli

PROGETTO : " COLORI E SUONI "

PROGETTO :  COLORI E SUONI Scuola dell' Infanzia Paritaria " MAGIC SCHOOL 2 " coop.soc. Via G. Meli, 8-90010 Ficarazzi PROGETTO : " COLORI E SUONI " Anno scolastico 2013 / 2014 Insegnante : Roberta Semilia P R O G E T T O : COLORI

Dettagli

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!)

ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) ALICE NELLE FAVOLE (Ma come è bello leggere!!!) Il valore della lettura Scriveva Gianni Rodari, "il verbo leggere non sopporta l'imperativo". Ed è in effetti impossibile obbligare qualcuno a leggere con

Dettagli

La bella addormentata nel bosco Rosaspina. A.S. 2013\2014 1^C Dell Avvocato Martina, Di Terlizzi Francesca, He Federico, Hu Giulia

La bella addormentata nel bosco Rosaspina. A.S. 2013\2014 1^C Dell Avvocato Martina, Di Terlizzi Francesca, He Federico, Hu Giulia La bella addormentata nel bosco Rosaspina A.S. 2013\2014 1^C Dell Avvocato Martina, Di Terlizzi Francesca, He Federico, Hu Giulia 1 Indice Riassunto fiaba di Charles Perrault e dei Fratelli Grimm Somiglianze

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L ARENA DI VERONA APRE LA STAGIONE CON IL MUSICAL ROCK IN ANTEPRIMA MONDIALE: IL PRIMO PAPA, LA LIBERTÀ DI ESSERE UOMO

COMUNICATO STAMPA L ARENA DI VERONA APRE LA STAGIONE CON IL MUSICAL ROCK IN ANTEPRIMA MONDIALE: IL PRIMO PAPA, LA LIBERTÀ DI ESSERE UOMO COMUNICATO STAMPA L ARENA DI VERONA APRE LA STAGIONE CON IL MUSICAL ROCK IN ANTEPRIMA MONDIALE: IL PRIMO PAPA, LA LIBERTÀ DI ESSERE UOMO Un opera unica che ha già ricevuto la benedizione del Santo Padre

Dettagli

vivo, scrivo, immagino, rappresento Perugia

vivo, scrivo, immagino, rappresento Perugia vivo, scrivo, immagino, rappresento Perugia Un indagine poetica sull anima della città. Testi, disegni, immagini diventano linfa vitale di uno spettacolo. Perugia è la protagonista. Perugia sei tu. www.urbancreactivity.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE 2015 / 2016 / 2017

PROGRAMMAZIONE 2015 / 2016 / 2017 T +39 06 93663062 F +39 06 93800262 M +39 347 4553763 E kwjcip@tin.it E info@danielecipriani.it PROGRAMMAZIONE 2015 / 2016 / 2017 GRAN GALA IL CIGNO NERO con Ashley Bouder e Joaquin De Luz Principals del

Dettagli

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori

Il Principe Mezzanotte. Scheda di approfondimento. Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori Il Principe Mezzanotte Scheda di approfondimento Materiale didattico di approfondimento per insegnanti e operatori La Compagnia Teatropersona ha deciso di creare queste schede per dare l opportunità alle

Dettagli

LA C.A.A. NEL CASTELLO DELLE FIABE CON BIANCANEVE!

LA C.A.A. NEL CASTELLO DELLE FIABE CON BIANCANEVE! LA C.A.A. NEL CASTELLO DELLE FIABE CON BIANCANEVE! Progetto realizzato in collaborazione con la Torre delle Favole Comune di Lumezzane (BS) Assessorato alla Cultura Ideazione Sonia Mangoni e Laura Staffoni

Dettagli

Compagnia teatroblu CenerentolO

Compagnia teatroblu CenerentolO Compagnia teatroblu CenerentolO Di: Susanna Gabos Regia: Nicola Benussi Attori: Klaus Saccardo Marta Marchi Clara Setti Costumi: Giacomo Sega Scenografia: Andrea Coppi Luci: Luca De Martini Produzione:

Dettagli

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite

Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite Mia nonna si chiamava Sonia ed era una bella cilena che a ottant anni ancora non sapeva parlare l italiano come si deve. Le sue frasi erano costruite secondo il ritmo e la logica di un altra lingua, quella

Dettagli

Scuola dell infanzia Piazza Garibaldi A.S 2014/15

Scuola dell infanzia Piazza Garibaldi A.S 2014/15 Scuola dell infanzia Piazza Garibaldi A.S 2014/15 Anche quest anno nel nostro plesso si è attuato il progetto teatro che ha coinvolto i bambini in due momenti particolarmente significativi dell anno scolastico.:

Dettagli

UN MUSICAL DA FAVOLA. di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno

UN MUSICAL DA FAVOLA. di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno in UN MUSICAL DA FAVOLA di e con Andrea Longhi nel ruolo di Giovannino Perdigiorno Tratto da uno dei capolavori letterari più letti e famosi di Gianni Rodari FAVOLE AL TELEFONO, e dalle composizioni musicali

Dettagli

CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI

CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI CUOLA DELL INFANZIA PETER PAN QUATTROPONTI ISTITUTO COMPRENSIVO POLO I, GALATINA ( LECCE ) Scuola dell Infanzia Plesso di Via Teano a.s. 2013 /2014 Progetto Di Plesso Le storie dove stanno? Ce n è una

Dettagli

Paolo Beneventi David Conati

Paolo Beneventi David Conati Paolo Beneventi David Conati L animazione teatrale costituisce un momento molto importante della formazione di tutti, non solo dei bambini ma anche degli adulti. IMPARIAMO LE REGOLE Il teatro è soprattutto

Dettagli

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini

Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti. per i bambini 20 15 16 Spettacoli, attività didattiche e laboratori, percorsi, formazione docenti per i bambini Gentili Insegnanti, per la seconda volta il nostro programma si presenta in una veste grafica snella e

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA

ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INSEGNANTE: VIALE ELVIRA DOPO LE OSSERVAZIONI FATTE DALLE MAESTRE DURANTE I NOSTRI GIOCHI CON IL MATERIALE DESTRUTTURATO SI SONO FORMATI QUATTRO GRUPPI PER INTERESSE DI GIOCO.

Dettagli

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai?

Venite tutti a casa mia. Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Quanti CD hai? TEMPO LIBERO Venite tutti a casa mia Ragazzi, perché non ascoltiamo un po di musica? Ho molti CD di musica ska; tanti di musica punk-rock, pochi invece di altri generi. Per me la musica ska è la più divertente

Dettagli

Oggetto: XV^ edizione del Progetto Invito alla Musica classica Lezioni- concerto a.s. 2014-2015

Oggetto: XV^ edizione del Progetto Invito alla Musica classica Lezioni- concerto a.s. 2014-2015 Castelfranco, 7 gennaio 2015 Oggetto: XV^ edizione del Progetto Invito alla Musica classica Lezioni- concerto a.s. 2014-2015 Gent.mi Insegnanti, Anche per il prossimo anno scolastico l' Orchestra Regionale

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Scrivere è una parola!

Scrivere è una parola! Scrivere è una parola! Seminario di scrittura condotto da Luca Chieregato Venerdì 15, Sabato 16, Domenica 17 Maggio 2015 Scrivere. Scrivere una parola, metterla sulla pagina, lasciarla respirare. Guardare

Dettagli

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete

Nonni si diventa. Il racconto di tutto quello che non sapete Nonni si diventa Il racconto di tutto quello che non sapete Introduzione Cari nipoti miei, quando tra qualche anno potrete leggere e comprendere fino in fondo queste pagine, forse vi chiederete perché

Dettagli

Concerto di Natale 2014

Concerto di Natale 2014 La serata in musica, prima delle festività natalizie, è diventata ormai un appuntamento immancabile per tutti noi, studenti, genitori e insegnanti delle Scuola Secondaria di Primo grado dell Istituto di.

Dettagli

www.animagiovane.org In estate divertimento, educazione e creatività vanno alla grande!

www.animagiovane.org In estate divertimento, educazione e creatività vanno alla grande! www.animagiovane.org In estate divertimento, educazione e creatività vanno alla grande! anima l estate con ANIMAGIOVANE e ALTRESÌ NON SOLO CENTRI... Dopo vari anni di sperimentazioni, nel 2004 nasce ANIMAGIOVANE,

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

FIABE DALLA SCOZIA. Espone alla classe fiabe lette seguendo l ordine cronologico.

FIABE DALLA SCOZIA. Espone alla classe fiabe lette seguendo l ordine cronologico. UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Prodotti Competenze mirate FIABE DALLA SCOZIA TAM LIM, JANET E LA REGINA DEL PICCOLO POPOLO LA FIGLIA DEL MARE Tratte dal libro Il canto delle scogliere Luigi Dal Cin

Dettagli

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni

Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Quadri rossi. Una conversazione sull arte a dieci anni Luca Mori Questo articolo presenta i passaggi salienti di una conversazione tra bambini di quinta elementare sulla percezione dell opera d arte 1,

Dettagli

La musica che ho in mente

La musica che ho in mente SOCIETA FILARMONICA DI BUSSOLENO La musica che ho in mente Concorso per le scuole materne, elementari, medie e liceo del territorio di Bussoleno, Chianocco, Foresto. Concorso dedicato e gestito dalla Società

Dettagli

LA PRIMA A SI ESERCITA A SCRIVERE FIABE Aiutata dalla maestra Laura

LA PRIMA A SI ESERCITA A SCRIVERE FIABE Aiutata dalla maestra Laura LA PRIMA A SI ESERCITA A SCRIVERE FIABE Aiutata dalla maestra Laura DESCRIVIAMO UN MOSTRO Tratto dai nostri disegni con l aiuto di domande guida LAVORO DI GIULIO IL MOSTRO DI CUI VI PARLO E UN MOSTRO BUONO.

Dettagli

Proposta di modulo didattico rivolto alle scuole elementari per lo svolgimento dei seguenti temi:

Proposta di modulo didattico rivolto alle scuole elementari per lo svolgimento dei seguenti temi: Scheda di progetto Denominazione progetto: Un sogno ad occhi aperti nella foresta dei suoni Proposta di modulo didattico rivolto alle scuole elementari per lo svolgimento dei seguenti temi: 1. IO E ME

Dettagli

INTRATTENIMENTI NATALE 2013

INTRATTENIMENTI NATALE 2013 INTRATTENIMENTI NATALE 2013 LASCERANNO TUTTI A BOCCA APERTA! 2 PARATA NATALIZIA sui trampoli i personaggi delle fiabe di Natale 2 3 Parata di trampolieri con costumi natalizi (Babbo Natale, l albero, il

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

S. DOMENICO di Guzman

S. DOMENICO di Guzman Carissimi bambini, abbiamo pensato di farvi una sorpresa... sapete che questo è il giornalino del rosario, ma vi siete mai domandati chi ha inventato il rosario? Nooooo?! E allora, bambini e bambine, in

Dettagli

IMMAGINI, SUONI, COLORI

IMMAGINI, SUONI, COLORI IMMAGINI, SUONI, COLORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente 2. Inventa storie

Dettagli

Questa volta... lo faccio io! piccoli artisti grandi artisti al computer: creano, disegnano, raccontano... (con programmi free da 3 a 12 anni)

Questa volta... lo faccio io! piccoli artisti grandi artisti al computer: creano, disegnano, raccontano... (con programmi free da 3 a 12 anni) Questa volta... lo faccio io! piccoli artisti grandi artisti al computer: creano, disegnano, raccontano... (con programmi free da 3 a 12 anni) Iconografia da www.pianetino.it created by Gabriella:una maestra

Dettagli

Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don

Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don Dopo il recente evento sismico,le associazioni Incontrarti e Piccole onde hanno avuto l'occasione di proporre alla classe III B della scuola don Milani un laboratorio sul tema del cambiamento. Stimolati

Dettagli

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie

Racconti fiabeschi, mostre, laboratori creativi, burattini, performance teatrali e narrative, eventi e libri che svelano magie Associazione Agenzia Arcipelago Onlus Comune di Campodimele Festival internazionale della fiaba UN PAESE INCANTATO VIII edizione 2016 (diretto da Giuseppe ERRICO) Racconti fiabeschi, mostre, laboratori

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

CRE UGOLINI. Giacomo Pulcini

CRE UGOLINI. Giacomo Pulcini CRE UGOLINI Giacomo Pulcini Giacomo Pulcini è un pasticcione nato! Piccoli errori ed equivoci lo hanno accompagnato per tutta la sua vita. Questi errori, però, chissà come, lo hanno sempre portato a ritrovarsi

Dettagli

Saranno le opere di questi autori oggetto di studio del progetto Re Sole

Saranno le opere di questi autori oggetto di studio del progetto Re Sole Il Barocco Francese alla Corte del Re Sole Il tema del Progetto affronta un periodo poco conosciuto ma di grande importanza per l evoluzione della musica europea, quello del Barocco Francese della seconda

Dettagli

Il laboratorio di musica

Il laboratorio di musica Il laboratorio di musica Il laboratorio di musica si inserisce nei laboratori facoltativi pomeridiani e a differenza degli altri laboratori, che hanno una durata quadrimestrale, dura per tutto l anno.

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO UMBERTIDE GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini GIOCO, LIBERA TUTTI! A volte il mondo io non lo comprendo Però se giochiamo lo prendo Bruno Tognolini PROGETTO DI PLESSO SCUOLA PRIMARIA PIERANTONIO a. s. 2014/2015 PREMESSA La scuola rappresenta lo spazio

Dettagli

Il piccolo pezzo di argilla

Il piccolo pezzo di argilla di iana Engel Su in alto, nella vecchia torre, c era un laboratorio. Era un laboratorio di ceramica, pieno di barili di smalti colorati, col tornio del ceramista, i forni e, naturalmente, l argilla. ccanto

Dettagli

--- il Surrealismo ---

--- il Surrealismo --- --- il Surrealismo --- Nascita del movimento Il termine surrealista fu inventato nel 1917 dallo scrittore Guillaume Apollinaire, ma il Surrealismo come movimento artistico, in realtà, nacque solo nel 1924

Dettagli

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi

Asilo nido Centro ricreativo Centro educativo. Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Progetto Educativo Asilo Piccoli Passi Asilo Asilo nido nido Centro Centro ricreativo ricreativo Centro Centro educativo educativo Indroduzione Il desiderio di aprire l Asilo Nido nasce da un istintivo

Dettagli

COMUNE DI CAPISTRANO

COMUNE DI CAPISTRANO COMUNE DI CAPISTRANO GRUPPO BANDISTICO CITTA DI CAPISTRANO I Raduno Bandistico Città di Capistrano, 8 Agosto 2012 a Capistrano (VV) (Calabria). Con la partecipazione dei gruppi bandistici: L Associazione

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

PRESENTAZIONE INDICE

PRESENTAZIONE INDICE PRESENTAZIONE Quest anno noi ragazzi di prima C, con l aiuto dell insegnante di Lettere, abbiamo deciso di comporre alcune brevi poesie per creare un atmosfera natalizia dolce e festosa. Oltre a rallegrarvi

Dettagli

GLI ANIMALI La storia di Babaril piccolo elefante Il carnevale degli animali Francesco Bossaglia. LE PERCUSSIONI I Percussionisti de laverdi

GLI ANIMALI La storia di Babaril piccolo elefante Il carnevale degli animali Francesco Bossaglia. LE PERCUSSIONI I Percussionisti de laverdi Crescendo in Musica RASSEGNA CRESCENDO IN MUSICA 2014/2015 Storie celebri e fiabe in musica Continua per la stagione 2014/2015 la Rassegna Crescendo in Musica con 15 concerti pensati per i bambini dai

Dettagli

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI

IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI IL GIRO DEL MONDO IN 6 GIORNI - - diario di bordo - classi seconde 27 febbraio 2012 La ciurma della danza Oggi è il primo giorno della settimana interculturale e chissà cosa sta facendo il gruppo del ballo;

Dettagli

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016

Giochiamo al Teatro PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE. Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 PROGETTO LABORATORIO TEATRALE PER SCUOLE PRIMARIE Istituto Comprensivo San Gimignano ANNO ACCADEMICO 2015 2016 A cura di Associazione A.L.Y. e Associazione Teatro Riflesso Referenti Progetto : Ylenia Mazzoni

Dettagli

SPETTACOLI CON RIDUZIONI

SPETTACOLI CON RIDUZIONI SPETTACOLI CON RIDUZIONI PROMESSI SPOSI OPERA MODERNA Dal 2 al 25 ottobre Dal martedì al venerdì ore 21:00 Sabato ore 16:00 e ore 21:00 Domenica ore 16:00 In occasione di EXPO 2015 grande ritorno de "I

Dettagli

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI

UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI UN ANNO DI MUSICA CON IL MAESTRO GIUSEPPE VERDI PERCORSO INTERDISCIPLINARE DI MUSICA TECNOLOGIA IMMAGINE ITALIANO STORIA Classi 4 C e 5 B a.s. 2013 /2014 Il 10 ottobre 2013 noi alunni di tutta la Scuola

Dettagli

L OCA RINA ALLA SCOPERTA DELLA MUSICA. Un progetto a cura di: Cristina Maurelli Stefano Menegale Deborah Morese

L OCA RINA ALLA SCOPERTA DELLA MUSICA. Un progetto a cura di: Cristina Maurelli Stefano Menegale Deborah Morese L OCA RINA ALLA SCOPERTA DELLA MUSICA Un progetto a cura di: Cristina Maurelli Stefano Menegale Deborah Morese SINTESI DEL PROGETTO Il progetto consiste di uno spettacolo musicale dal vivo, di introduzione

Dettagli

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA

L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA L ATTO CREATIVO DELLA SCRITTURA QUADRI D AUTORE Gianna Campigli, Anna Castellacci, Seminario nazionale, Cidi Firenze, 8 maggio 2011 Dal percorso per la terza classe L autobiografia Il percorso sull autobiografia

Dettagli

Zona Val di Chiana Senese IL REPARTO DI PEDIATRIA. i Pediatri di Famiglia, le Biblioteche, le Scuole. partecipano al progetto.

Zona Val di Chiana Senese IL REPARTO DI PEDIATRIA. i Pediatri di Famiglia, le Biblioteche, le Scuole. partecipano al progetto. Zona Val di Chiana Senese IL REPARTO DI PEDIATRIA i Pediatri di Famiglia, le Biblioteche, le Scuole partecipano al progetto Nati per Leggere Che cos è Nati per Leggere?...... è un progetto nazionale che

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI

PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI PROGETTAZIONE ANNUALE A.S. 2010/2011 SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA SAN GIUSEPPE SULLE ALI DELLE EMOZIONI FESTE E RICORRENZE Le feste rappresentano esperienze belle e suggestive da vivere e ricordare per

Dettagli

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea

L arte come gioco di forme e colori. a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea L arte come gioco di forme e colori a.s. 2007-08 Laboratori scuola dell infanzia via Amantea Le forme di Kandiskij Scrive Kandinskij: Oggi il punto può significare qualche volta nella pittura più di una

Dettagli

pissarro l anima dell impressionismo family guide

pissarro l anima dell impressionismo family guide pissarro l anima dell impressionismo family guide +5 CAMILLE PISSARRO Il giovanotto che vediamo rappresentato è Camille Pissarro. Dipinge questo autoritratto poco prima dei 25 anni. Da un isola delle Antille

Dettagli

UNITÀ DIDATTICA: Il viandante sul mare di?

UNITÀ DIDATTICA: Il viandante sul mare di? UNITÀ DIDATTICA: Il viandante sul mare di? Scuola: secondaria di primo grado di Sappada e di Candide Classi: III OBIETTIVO: Individuare le attitudini degli alunni che sceglieranno la futura scuola superiore.

Dettagli

ITALIA: CENTOCINQUANTA ANNI E OLTRE...

ITALIA: CENTOCINQUANTA ANNI E OLTRE... ITALIA: CENTOCINQUANTA ANNI E OLTRE... A come Armani Giorgio Armani è uno dei più famosi stilisti italiani nel mondo. Grazie al suo stile rivoluzionario, è diventato simbolo dell'alta moda. Moltissime

Dettagli

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO

WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO WORKSHOP DRAMMATURGIA DELL OGGETTO 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 CONTENUTI. Drammaturgia dell oggetto... 5 MODALITÀ DI SVOLGIMENTO... 7 DESTINATARI... 7 OBIETTIVI E FINALITÀ DIDATTICHE... 7 2 PREMESSA Dire

Dettagli

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco

Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco Esperienza d arte presso l asilo nido comunale Collodi Piossasco. L asilo nido Collodi, gestito dalla Cooperativa Accomazzi per conto della Città di Piossasco, accoglie 45 bambini dai 6 ai 36 mesi. Aspetto

Dettagli

11. Mai 2010. Test di comprensione orale

11. Mai 2010. Test di comprensione orale HÖREN I (6j.) HT2 2009/10 Name Punkte von 26 Klasse Schriftliche Reifeprüfung aus Italienisch 2. Haupttermin 11. Mai 2010 Test di comprensione orale Istruzioni: 1. Questo test ha 4 esercizi e 26 domande.

Dettagli

QUAGLIO. (anche Quaglia, Qualio, Qualia)

QUAGLIO. (anche Quaglia, Qualio, Qualia) QUAGLIO (anche Quaglia, Qualio, Qualia) Famiglia di scenografi e pittori tedeschi di origine italiana, attivi nell'area austro-tedesca per sei generazioni (dalla metà del Seicento alla metà del Novecento)

Dettagli

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini

1. Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 1 1 Abbina le descrizioni dei personaggi alle immagini Pag 2 Pag 3 La nonna: è il capostipite della famiglia Cantona, insieme al cognato Nicola ha aperto il pastificio di famiglia e lo ha gestito con

Dettagli

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5

Ombra di Lupo Chiaro di Luna SCHEDE 1/5 Ombra di Lupo Chiaro di Luna Tratto da Lupus in Fabula di Raffaele Sargenti Narrazione e Regia Claudio Milani Adattamento Musicale e Pianoforte Federica Falasconi Soprano Beatrice Palombo Testo Francesca

Dettagli

http://www.trio-lescano.it/ Biografie dei cantanti che hanno collaborato col Trio Lescano di Alessandro Rigacci

http://www.trio-lescano.it/ Biografie dei cantanti che hanno collaborato col Trio Lescano di Alessandro Rigacci http://www.trio-lescano.it/ Biografie dei cantanti che hanno collaborato col Trio Lescano di Alessandro Rigacci Restauro delle immagini, revisione del testo e impaginazione del Curatore Sono vietati l

Dettagli

Amore in Paradiso. Capitolo I

Amore in Paradiso. Capitolo I 4 Amore in Paradiso Capitolo I Paradiso. Ufficio dei desideri. Tanti angeli vanno e vengono nella stanza. Arriva un fax. Lo ha mandato qualcuno dalla Terra, un uomo. Quando gli uomini vogliono qualcosa,

Dettagli

CLASSI 1 A 1 B SCUOLA PRIMARIA di CAMPOMAGGIORE

CLASSI 1 A 1 B SCUOLA PRIMARIA di CAMPOMAGGIORE CLASSI 1 A 1 B SCUOLA PRIMARIA di CAMPOMAGGIORE Lucia è una piccola giraffa che viene rapita e portata via dal suo ambiente naturale e dalla sua famiglia. Nel periodo di convivenza forzata con la famiglia

Dettagli

sequenze colonna sonora

sequenze colonna sonora La musica nel cinema Le componenti fondamentali di un film sono quattro: Le immagini, o inquadrature, che si susseguono in sequenze Le parole, dette dai vari personaggi I suoni e i rumori che ambientano

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Cosa farò da grande?

Cosa farò da grande? Scuola dell Infanzia Paritaria Maestre Pie Rimini Progetto educativo Cosa farò da grande? Anno Scolastico 2009/2010 Quest anno abbiamo voluto coinvolgere i bambini e le famiglie in una programmazione incentrata

Dettagli

PROGETTI DI EDUCAZIONE MUSICALE

PROGETTI DI EDUCAZIONE MUSICALE PROGETTI DI EDUCAZIONE MUSICALE INTRODUZIONE I progetti di educazione musicale da me proposti si articolano in differenti approcci che variano a seconda dell età dei bambini. La differenziazione avviene

Dettagli

«PERSONAGGI FUORI DAL LIBRO»

«PERSONAGGI FUORI DAL LIBRO» DIREZIONE DIDATTICA 3 CIRCOLO SASSUOLO Gruppo letture animate: Maestre fuori classe «PERSONAGGI FUORI DAL LIBRO» Page 1 Presentazione del progetto Questo progetto nasce dalla consapevolezza che la lettura

Dettagli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli

MUSICA E IMMAGINE. musica e cinema. musica e cinema. musica e TV. musica e pubblicità. Copyright Mirco Riccò Panciroli MUSICA E IMMAGINE musica e cinema musica e TV musica e pubblicità Copyright Mirco Riccò Panciroli musica e cinema musica e cinema La colonna sonora colonna sonora Parlato inciso in varie lingue nelle sale

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

ICS Pisacane e Poerio Milano Classe 2^D Scuola Primaria Anno Scolastico 2013-2014

ICS Pisacane e Poerio Milano Classe 2^D Scuola Primaria Anno Scolastico 2013-2014 ICS Pisacane e Poerio Milano Classe 2^D Scuola Primaria Anno Scolastico 2013-2014 PREMESSA La scoperta del concorso è stata tardiva e del tutto casuale pertanto la classe non ha ricevuto il Kit iniziale.

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO

PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO PROGETTO ACCOGLIENZA TUTTI A BORDO L entrata alla scuola dell infanzia rappresenta per il bambino una tappa fondamentale di crescita. La scuola è il luogo dove il bambino prende coscienza della sua abilità

Dettagli

SPETTACOLI CON RIDUZIONI

SPETTACOLI CON RIDUZIONI SPETTACOLI CON RIDUZIONI PROMESSI SPOSI OPERA MODERNA Dal 2 al 25 ottobre Sabato ore 16:00 e ore 21:00 Domenica ore 16:00 In occasione di EXPO 2015 grande ritorno de "I PROMESSI SPOSI" l opera musicale

Dettagli

Lasciatevi incantare

Lasciatevi incantare Lasciatevi incantare Rita Pecorari LASCIATEVI INCANTARE favole www.booksprintedizioni.it Copyright 2013 Rita Pecorari Tutti i diritti riservati Tanto tempo fa, io ero ancora una bambina, c era una persona

Dettagli

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2012/2013

spettacoli ANNO SCOLASTICO 2012/2013 spettacoli ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Luca Uslenghi Teatro dei Bambini Via Lario, 17 20159 Milano tel/fax 02.60830199 contatto Luca Uslenghi info@lucauslenghi.com www.lucauslenghi.com LA SCATOLA DEI GIOCATTOLI

Dettagli

Festa di Natale 2007

Festa di Natale 2007 Festa di Natale 2007 La mattina del 19 dicembre 2007, sono cominciati i preparativi per la festa di Natale che si celebra da alcuni anni all interno dell istituto Auxologico di Piancavallo, dedicata ai

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì!

Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Due nonne di Forlì correvan sempre tutto il dì. Un giorno caddero ridenti e si spaccaron tutti i denti. Che sbadate le due nonne di Forlì! Limerik di Ettore (nipotino grande) 9 PREFAZIONE È stata un emozione

Dettagli

Giocare con la fantasia

Giocare con la fantasia Giocare con la fantasia Con le bambole e le pentoline si divertono le bambine, con piste e camioncini son felici tutti i bambini, sullo scivolo ed il trenino sale allegro ogni bambino, con il puzzle o

Dettagli

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino

Programmazione 2014/2015. Elaborato da: Aiello Valentina. Scuola dell Infanzia. San Matteo. Nichelino Programmazione 2014/2015 Elaborato da: Aiello Valentina Scuola dell Infanzia San Matteo Nichelino Nella scuola dove siamo Quando in cerchio ci troviamo Si fa bella l esperienza Non possiamo farne senza!

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA - MUSICA (Classe 1ª)

SCUOLA PRIMARIA - MUSICA (Classe 1ª) SCUOLA PRIMARIA - MUSICA (Classe 1ª) Ascoltare in modo consapevole eventi sonori e brani musicali. Produrre e rappresentare eventi sonori con la voce, il corpo, strumenti musicali e tecnologici. Individuare

Dettagli

L Orma presenta. Progetto Musical. Progetto di attività motoria teatrale musicale. Anno scolastico 2013/14

L Orma presenta. Progetto Musical. Progetto di attività motoria teatrale musicale. Anno scolastico 2013/14 presenta Progetto Musical Progetto di attività motoria teatrale musicale Anno scolastico 2013/14 Nella sintesi tra attività motoria, ritmico - musicale e teatrale, il Percorso Didattico Musical ha l intento

Dettagli

GIOCHI DI CARTE E DI BIRILLI

GIOCHI DI CARTE E DI BIRILLI Ciclo «La Fiaba Necessaria» Laboratorio di traduzione dai Fratelli Grimm Casa di Goethe GIOCHI DI CARTE E DI BIRILLI Analisi e confronto delle traduzioni della fiaba dei fratelli Grimm TRAMA GIOCHI DI

Dettagli

IL BOOK DELLE FESTE. Scopri come festeggiare con noi il tuo compleanno e renderlo unico!

IL BOOK DELLE FESTE. Scopri come festeggiare con noi il tuo compleanno e renderlo unico! IL BOOK DELLE FESTE. Scopri come festeggiare con noi il tuo compleanno e renderlo unico! Novità Sei più pirata o principessa? Ami gli animali o sogni di incontrare un super eroe? Da oggi puoi festeggiare

Dettagli

Benvenuto! come proporre il tuo mestiere. START IDENTITà STORY TELLING MESTIERE

Benvenuto! come proporre il tuo mestiere. START IDENTITà STORY TELLING MESTIERE come proporre il tuo mestiere START IDENTITà STORY TELLING MESTIERE Benvenuto! Questa guida è stata creata per rendere semplice e funzionale la tua esperienza su Build Your Job. Ogni capitolo ti fornirà

Dettagli