Legend Nelle scatole con sfondo giallo, i nostri esperti attirano la tua attenzione su speciali caratteristiche.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Legend Nelle scatole con sfondo giallo, i nostri esperti attirano la tua attenzione su speciali caratteristiche."

Transcript

1 64-bit Windows - 32-bit Windows - Linux - Mac - ios - Android - Windows CE, Mobile - Windows Phone -.Net - Java - PHP - HyperFileSQL - Oracle - SQL Server - MySQL - DB2 - Informix le principali nuove funzionalità Windows 8 HyperFileSQL Android FTP sicuro Grafico a superficie rolap (tabella pivot) Nuovo controllo temporale Stampa HTML CSS3 Replica multi sito 88 nuovi comandi WLanguage 128 nuovi comandi ios 59 nuovi comandi Android 18 nuovi comandi Java 38 nuovi comandi PHP 78 nuovi comandi Linux...

2 TQuesta versione offre nuove funzionalità al vostro team che lo renderà ancora più efficiente. Nuovi controlli, miglioramenti, supporto per Windows 8 e la nuova interfaccia fanno tutte parte delle 918 nuove funzionalità trovate nella versione 18. I nclude funzionalità utili per le applicazioni tramite una semplice ricompilazione: questo è il primo beneficio fornito dalla versione 18. Con il passaggio alla versione 18, l applicazione guadagna nuove funzionalità, la velocità, la qualità e il supporto per le recenti evoluzioni tecnologiche. INDEV e WEBDEV sono Wi tuoi strumenti di lavoro. Grazie a voi, il vostro strumento di lavoro è molto più efficiente, più robusto e veloce. L obiettivo costante per il nostro team è chiaro: la vostra soddisfazione e il vostro successo, in tutti gli ambienti. Siamo fieri di presentare la versione 18: la versione principale. ORDINA VERSIONE 18 OGGI! 001 WINDOWS 8 Windows 8: panoramica Naturalmente, WINDEV 18 supporta Windows 8. La novità principale di Wndows 8 è la presenza di 2 interfacce distinte nel sistema operativo. La prima interfaccia è quella a cui siamo abituati in Windows, l interfaccia del «Desktop». La nuova interfaccia di Windows 8 è destinata sia a PC e dispositivi touch (tablets, phones). Il menu di avvio di questa nuova interfaccia è basato su titoli. WINDEV 18 supporta tutte le versioni di Windows. 002 Windows 8: Desktop PC WINDEV 18 consente di creare applicazioni per entrambi i tipi di interfaccia. Il codice, le finestre, la modalità dei dati... sono compatibili. Vedi i dettagli nella nuove funzionalità da #610 a #860. L applicazione usa la nuova interfaccia Portabilità delle applicazioni, preserva la competenza del team. Il supporto nativo per Windows 8 nei due tipi di interfaccia è la chiave di successo per la versione 18: le tue applicazioni sono compatibili. D ocumentazione. Nuova funzionalità. Questo documento è destinato a lettori che hanno già familiarità con la versione 17 di WINDEV, WEB- DEV e WINDEV Mobile. Se non hai familiarità non esitare a richiedere la documentazione completa (gratuitamente). Legend Nelle scatole con sfondo giallo, i nostri esperti attirano la tua attenzione su speciali caratteristiche. : la legenda mostra in quale prodotto la nuova fun- 3

3 003 Windows 8: tablets NUOVI CONTROLLI nuovo controllo della «Tabella Pivot» a sostegno del processo decisionale analitico WINDEV Mobile 18 ti permette di sviluppare applicazioni per tablets con sistema operativo Windows 8. Dal punto di vista del processore, i due tipi di processori (x86 and Arm) sono naturamente supportati da WINDEV Mobile. Tablet con sistema operativo Windows 8 Portabilità delle tue applicazioni. 004 Windows 8: smartphones Per gli Smartphone, il sistema operativo è leggermente diverso ed è chiamato Windows Phone 8. WINDEV Mobile 18 permette di creare applicazioni per smartphones con sistema operativo Windows Phone Nuovo controllo per le Tabelle Pivot: i decisori lo amano La tabella di controllo Pivot visualizza in modo dinamico i dati provenienti dall aggregazione di diversi file trovati in un database. Per esempio: il volume delle vendite in base al prodotto famigliare, i prodotti, le regioni, nel corso del tempo, con o senza dettagli. Tutto, ma proprio tutto, è visualizzato in modo dinamico, incluse intestazioni di riga e colonna. la tabella pivot esegue i calcoli. Tutti i risultati sono calcolati automaticamente. Il controllo della tabella pivot è anche chiamato ROLAP. ROLAP è un acronimo per Relational OLAP. Lo stesso OLAP è un acronimo di Processi Analitici On-Line. Questo è un controllo estremamente potente. Settimane di programmazione sono evitate grazie a questa nuova versione di controllo 18! 006 Controllo della tabella pivot: Come definirla? La definizione del controllo di una tabella pivot è molto semplice con WINDEV 18: bisogna semplicemente rispondere alle domande della procedura guidata. Portabilità delle tue applicazioni. La versione 18 assicura la compatibilità con tutte le versioni di Windows: Windows 8, Windows Server 2012, ma anche Windows 7, Vista, XP, 2008, a 32 o 64-bit. I team usano lo stesso linguaggio (nessuna API da caricare), le stesse windows, gli stessi reports,... Come per la vesione Mobile, la versione 18 è compatibile con Windows RT, Windows Phone, Windows Mobile, CE,... E naturalmente il vostro codice è compatibile con Linux, Mac, Android, ios (iphone, ipad)... La definizione del controllo avviene in tre fasi: contenuto (1), intestazioni di colonna (2), intestazioni di riga (3) Il primo strep consiste nel definire il contenuto principale della tabella. Le intestazioni dinamiche di riga e di colonna saranno definite negli ultimi due step. 4 5

4 Il contenuto della tabella è definito da uno o più calcoli da eseguire se uno o più item, e/o dal codice WLanguage. Per esempio il contenuto di una tabella per la visualizzazione dei ricavi di vendita può essere: somma delle righe dell ordine. Un altro esempio può essere: somma della quantità venduta. Diversi calcoli possono essere visualizzati nella stessa cella. Per esempio una cella è in grado di visualizzare sia i ricavi delle vendite sia la quantità venduta. Il terzo passaggio consiste nel definire i dati din elementi da leggere per creare le intestazioni di riga. Inoltre si possono definire alcuni livelli di dettaglio Esempio 1 Esempio 4 Esempio 2 Un controllo della tabella pivot base Nella tabella pivot i ricavi di vendita per ogni famiglia di prodotto è dettagliata per continente. Se l utente finale espande il continente (cliccando «+»), ciascun paese potrà essere visualizzato La navigazione tramite i dati, cambiare gli assi, è molto semplice per l utente finale, che può facilmente analizzare una tonnellata di numeri. Prima fase: contenuto al «centro» della tabella La seconda fase consiste nel definire la voce del file dati utilizzato per creare le intestazioni di colonna. Per esempio la data dell ordine, per visualuizzare l anno. Una data può essere mostrata in semestre, trimestre, quadrimestre, mesi o settimane... E possibile definire diversi livelli di intestazione. Per esempio, per ciascun anno visualizzato, è possibile visualizzare una lista dei continenti e quindi una lista dei paesi. Intestazione di riga Il totale di righe e di colonne, così come una media o un conteggio, può essere aggiunto automaticamente. Come qualsiasi controllo, il controllo della tabella pivot trae benefici dalla tecnologia «7-lab». E possibile anche creare un controllo direttamente da 7-lab. L attuazione della tabella pivot (rolap) è semplice. 007 Controllo della tabella pivot: riempimento automatico In questa tabella pivot, l utente finale ha ampliato il formato dell anno 2010 in formato di quadrimestri. I mesi possono essere espansi Esempio Controllo della tabella pivot: persistenza dei risultati Il resultato dell esecuzione può essere conservato e ricaricato in seguito, senza dover leggere nuovamente i file di dati ( PVTSave e PVTLoad funzioni), Questo permette di ricalcolare l intero cubo per i dati che non cambieranno più, come ad esempio i dati di vendita degli ultimi anni. E possibile anche ricaricare una tabella salvata e aggiornare parte della tavola, come ad esempio i dati di vendita per l anno in corso. Questo accellera la visualizzazione del risultato. Visualizzazione immediata dei risultati. Riempire la tabella è davvero semplice: E automatico! Il motore WINDEV 18 rolap legge automaticamente ed esegue il calcolo necessario per tutti i possibili livelli di dettagli. Riempie automaticamente le intestazioni di riga e di colonna. Programmare il cubo rolap è facile Questa tabella pivot contiene una dimensione aggiuntiva: il paese, che automaticamente filtra la tabella- L utente finale ha ampliato i dettagli della famiglia di prodotti «Libri». 010 L intestazione di colonna 008 Controllo della tabella pivot: in fase di esecuzione I calcoli del controllo della tabella pivot sono avviati dalla funzione PVTCalculateAll. Il cliente finale può scegliere in qualunque momento il livello dei dettagli dei dati visualizzati. Il risultato visualizzato può essere esportato come qualsiasi tabella WINDEV: Excel, Word, PDF, ,... Cerchiamo di illustrare i risultati fatti con 4 esempi: La tabella corrisponde a una «fetta» del cubo dati Questo nuovo controllo della tabella pivot è ricco di energia condensata. Consente di risparmiare settimane e anche mesi per i tempi di sviluppo. Esso paga per la versione 18 di per sè. Il cubo è piatto! Perchè a volte una tabella pivot viene chiamata «cubo»? E perchè spesso è utilizzata per visualizzare i dati in 3 dimensioni. La tabella visualizzata corrisponde quindi a una sezione del cubo, sapendo questo tutte le fette basate su tutti gli assi possono essere visualizzate. In realtà il numero di dimensioni che la tabella pivot è in grado di gestire è illimitato. 6 7

5 011 Nuova linea di controllo temporale La linea di controllo temporale è usata per rappresentare la cronologia di eventi vicini, che possono avvenire in parallello. Questo controllo è usato per esempio per: creare un montaggio video rappresentare degli elementi? creare un animazione... La granularità può essere alzata fino al microsecondo. La scale della linea temporale visualizzata può essere modificata dall utente finale tramite un cursore. L indicatore può essere spostato con il mouse o con la programmazione. Interfacce personalizzate ancora più avanzate. 013 Controllo organizzatore: incontri di tutta la giornata Nella versione 18, in aggiunta a tutta la granularità già offerta, è possibile definire tutti gli incontri giornalieri. La rappresentazione degli incontri è molto intuitiva per l utente finale. La funzione è anche disponibile per il controllo di pianificazione. Le funzionalità del controllo del grafico a superficie sono sofisticate: il controllo estrapola il valore che non viene fornito: è possibile visualizzarne una rete o no; il colore può essere specificato dall asse Z: il gradiente di colore è calcolato automaticamente: la visualizzazione degli assi può essere modificata: le griglie possono essere visualizzate o meno su ognuno dei 3 assi piani: gli assi possono essere ortonormali (o no):... L utente finale può ruotare il grafico con il mouse (questa opzione può essere disabilitata). Il grafico a superficie è incluso in una finestra Il nuovo controllo della linea temporale Rappresentare facilmente linee temporali. 012 Nuovo controllo di zona multilinea Questo nuovo tipo di controllo WINDEV è il controllo multilinea. Consente di inserire controlli di diverso tipo su ogni linea. Ciò consente di personalizzare ogni linea, per esempio offrendo una casella di controllo su una linea per cambiare lo stato, una barra di avanzamento su un altra linea, etc. Dalla programmazione è possibile aggiungere diverse occorrenze di uno stesso tipo di linea. Mercoledì: un incontro! La miglior rappresentazione di organizzazione e pianficazione. 014 CONTROLLO GRAFICO Nuovo controllo grafico a «superficie». Un nuovo tipo di grafico è stato introdotto nella versione 18: il grafico a superficie.un grafico a superficie è usato per rappresentare i dati analogici correlati, in accordo con 3 assi. Per esempio, rappresentare la resistenza di un materiale in base alla pressione e alla temperatura. Un altro esempio, per un motore, rappresenta il tempo di apertura degli inniettori in funzione del volume dell aria in entrata e della farfalla del motore. Certamente il grafico a superficie permette di rappresentare delle funzioni matematiche in 3 dimensioni. Il grafico a superficie è riempito specificando i punti noti del grafico (X,Y, Z) utilizzando grsurfaceadddata funzione: Il grafico a superficie offre un display spettacolare Un altro display spettacolare... Nuova abilità di sintetizzare i dati e di assistere i decision makers. TOTALMENTE COMPATIBILE CON LE VERSIONI PRECEDENTI WINDEV 18 rispetta le tue risorse esistenti. Non è necessaria alcuna migrazione da WINDEV 7.5, 8, 9, 10, 11, 12, 14, 15, 16 o 17 a WINDEV 18: quello che devi fare è riaggiornare l applicazione per farla funzionare con la versione 18. E lo stesso procedimento per il passaggio da WEBDEV 7, 9, 10, 11, 12, 14, 15, 16 o 17 a WEBDEV 18. Semplicemnte ricompila. I componenti esistenti (versione 8, 9, 10, 11, 12, 14, 15, 16 o 17) lavorano direttamente (senza bisogno di aggiornamento) con le applicazioni della versione 18. La versione 18 apre direttamente un progetto nelle versioni 7.5, 8, 9, 10, 11, 12, 14, 15, 16 o 17. I progetti più grandi (5.5,...) dovranno essere convertiti. E, ovviamente, diverse versioni del vostro ambiente di sviluppo possono coesistere sul vostro PC: la licenza per la versione 18 puo anche eseguire versioni precedenti (17, 16, 15, 14, 12, 11, 10, 9, 8, 7.5, ). La versione 18 è ovviamente compatibile con Windows

6 015 IPHONE, IPAD 88 Evoluzioni per ios Come sapete, la versione Mobile WINDEV 18 permette di creare applicazioni per iphone e ipad. La versione 18 è fornita di nuova funzioni: gli ambienti di nuove funzionalità, naturalmente, ma anche dozzine di nuove funzioni per i controlli di WLanguage. Vedi tutte queste nuove funzioni a partire da pagina 43. Sviluppare facilmente nuove applicazioni per iphone o ipad, riutilizzando il codice esistente. ANDROID 018 AMBIENTE Un ambiente ancor più efficiente Nella versione 18. lo sviluppo dell ambiente evolve per una miglior facilità d uso ed efficienza. Tra le principali evoluzioni, la presenza di un «nastro» è la più significativa: le scelte diventano più chiare. Notare che la presentazione mediante menu a tendina è ancora disponibile. 020 Compilazione più veloce: 30% di miglioramento Nella versione 18, il processo di compilazioone è stato migliorato. La compilazione e ricompilazione delle applicazioni è più veloce del 30% in media. Più tempo risparmiato. 021 Before 18 Compilation -30% Molto tempo risparmiato per l apertura dei progetti. 022 Before 18 Opening projects up to -80% Centro di monitoraggio progetti Il Centro di monitoraggio progetti si è evoluto nella versione 18. La velocità di visualizzazione delle liste richieste è ottimizzata. La visualizzazione delle schede è stata incrementata: la navigazione è più facile, la stampa è semplice. Tempo risparmiato per i grandi progetti nuove evoluzioni per Android Android è sempre più spesso usato sui dispositivi mobili. WINDEV Mobile permette di creare applicazioni per Android e anche di evolvere enormemente nella versione 18. L ambiente naturalmente, ma anche oltre a una dozzina di nuove funzioni per i controlli, il linguaggio, HyperFileSQL,... Vedi queste nuove funzioni a partire da #512. Sviluppare facilmente nuove applicazioni per Android, riutilizzando il codice esistente. 017 WINDOWS PHONE 8 Compatibilità assicurata Per ottenere vantaggio dalla nuova interfaccia per Windows 8, semplicemente creare o adattare le proprie applicazioni usando la versione 18 di WINDEV Mobile. La programmazione viene ancora fatta usando WLanguage, naturalmente, le finestre sono create come sempre con l editor di finestre... vedi queste nuove funzioni a partire da #610. Supporto per tutti gli ambienti mobile di Windows. Editori più intuitivi, miglioramento dell efficienza di squadra. 019 Nuova interfaccia a «nastro» Nella versione 18, l interfaccia a «nastro» è stata introdotta negli editori: Questo tipo di interfaccia permette di presentare maggiori informazioni su una ridorra quantità di spazio. Questo rende più facile predire il risultato di una scelta. Con questa interfaccia, gli sviluppatori facilmente scoprirano tutte le opzioni. Opzioni che prima erano sparse mentre ora sono raggruppate insieme. L interfaccia per la creazione di controlli è più visiva: le icone sono più grandi, più visibili e raggruppate per temi. Quando un controllo viene selezionato,??? Per esempio, un tipo di controllo consente di vedere subito il risultato dell applicazione di questo stile per il controllo della finestra. Il nastro si adatta agli spazi disponibili sullo schermo. Un campo di ricerca è diponibile in qualsiasi momento all interno di una barra multifunzione e permette di trovare una specifica opzione. La modalità compatibile con la vecchia versione mostra il menu tradizionale. Una volta testata l efficacia del nastro nella versione 18, non saprete farne a meno! Le varie operazioni possibili sono raggruppate e facili da trovare. Miglioramento nell apertura di un progetto dal 30% all 80% L apertura di progetti di grandi dimensioni è notevolmente più veloce. Il guadagno medio per un progetto con 1,000 elementi è del 38%. Miglioramenti fino all 80% sono stati registrati su progetti di grandi dimensioni. Il guadagno è notevole per gli sviluppatori. 023 Nuovo selettore di colori: più preciso Il selettore di colori per tutti gli editori è stato incrementato nella versione 18. Questa nuova interfaccia rende più facile definire i colori.ci sono molti colori visualizzati. il nastro in redazione: estremamente intuitivo 10 11

7 beneficio fornito dalla versione 18 è la nuova funzione: Aumentano le scelte visive per la selezione dei colori. 024 Progetto a albero gerarchico Gli elementi di analisi ora possono essere visualizzati in ordine logico. Una nuova opzione di visualizzazione permette di ordinare gli elementi per l ultima data modificata. Informazioni sono più facili da trovare nella gestione di un progetto. 025 Visualizzazioni di classi e di gruppi di procedure Il progetto di esplora risorse nuove opzioni di ordinamento per classi e insiemi di procedure.ora è possibile ordinare: dalla data dell ultima modifica per ordine alfabetico per colore dalla visibiltà (pubblica, protetta, privata) Visione sintetica. Il 026 Visualizza i metodi della classe base In OOP, quando una classe deriva da altre classi, è possibile visualizzare tutti i metodi ereditati da questa classe. Un click con il tasto destro consente di creare una ridefinizione del metodo virtuale. E possibile sclegliere di visualizzare solo i metodi e i membri pubblici. La visualizzazione delle classi è semplificata. L opzione può essere disattivata. Visione sintetica della classe maniglia???? 027 «Diff» sulle immagini Particolarmente utile in SCM, le ummagini «diff» permettono di visualizzare la differenza tra due versioni di un immagine, icona, pulsante... Il pulsante ha perso i suoi angoli smussati tra le due versioni... Diventa facile visualizzare le differenze tra le due versioni della stessa immagine. 028 Usa Google Traduttore nell editor Come sapete, consente di supportare fino a 64 lingue nello stesso progetto: window, report, WLanguage... La traduzione può essere eseguita successivamente utilizzando WDMSG o utilizzando direttamente gli editor. Per semplificare la traduzione, l editor offre di chiamare «Google traduttore» per eseguire le traduzioni Nota: naturalmente è necessario rispettare le norme di utilizzo del servizio Google, che sono soggetti a cambiare nel tempo. Traduzione più semplice. 029 componente interna: organizzata per cartella La visualizzazione di elementi di un componente interno è ora organizzato in un albero di moda: finestre, reports, pagine,... I file sono presentati in ordine gerarchico. 030 L aggiunta o l eliminazione di una lingua: sincronizzazione immediata Per i progetti multilingua, quando una lingua viene eliminata da un progetto, la versione 18 rimuove tutti i riferimenti relativi alla lingua cancellata in tutti gli elementi del progetto. In questo modo il progetto è mantenuto pulito. Quando si aggiunge una lingua, questo è fatto immediatamente e non solo quando ogni elemento viene aperto. Risparmio di operazioni noiose. 031 EDITORS: 18 NUOVE FUNZIONI DI RICERCA La funzione di ricerca editor è una componente importante che contribuisce all efficenza del tuo team. La sua facilità d uso e di efficienza sono di primaria importanza. Una funzione di ricerca è disponibile nel codice, nella finestra, nella pagina e nel report. Qui c è la lista dei 18 miglioramenti e evoluzioni fatte nella funzione di ricerca nella versione Search #1: Interfaccia di ricerca rinnovata La finestra di ricerca si è evoluta ed è ancora più semplice. I criteri di inserimento di una ricerca sono intuitivi. Facile da utilizzare. 033 Search #2: Jolly Ora è possibile usare i caratteri Jolly nelle ricerche. Il «?» sostituisce ogni altro carattere nello spazio dove è usato. Per esempio «Loui?» trova sia «Louis» che «Louix». O per esempio, «mydll1?04» trova «mydll1304», «mydll1404», etc. Diversi caratteri Jolly (?) possono essere usati nella stessa ricerca. Il carattere «*» può essere sostituito da più caratteri. «Loui*» trova «Louis»,»Louix», «Louise» e «Louisette» per esempio. Il carattere jolly può essere usato ovunque in una parola. Risparmio di operazioni noiose. catalogo di immagini: livello di trasparenza Lo voglio! Le immagini e le illustrazioni disponibili sul catalogo clipart ora supportano un livello di trasparenza (strato alpha). Quando si seleziona un immagine, una percentuale di trasparenza può essere specificato. Raffinatezza dell immagine. 034 Search #3: Espressioni regolari La versione 18 permette di usare espressioni regolari come criteri di ricerca. Per esempio, con un indirizzo è possibile specificare più gruppi: ciascun gruppo è sottolineato nella tabella dei risultati. La funzionalità «sostituisci» consente di sostituire i gruppi che sono stati trovati. 13

8 Ricerca basata su criteri molto precisi. 035 Search #4: Cercare aiuto La ricerca di aiuto è ora inclusa come parte dell editor: direttamente nell editor, senza lasciare l editor è possibile iniziare a cercare aiuto. Non bisogna uscire dall editor per trovare informazioni di aiuto. 036 Search #5: Ricerca per autore Nella versione 18, è possibile cercare per le modifiche eseguite da un determinato autore. Questi criteri possono essere combinati con i criteri di dati. E possibile cercare per elementi creati e modificati da Mickael tra l 1 Luglio al 31 Agosto Search #7: include o esclude commenti Nell editor di codice, è possibile specificare che la ricerca verrà effettuata solo nei commenti, o non nei commenti. Ciascuna opzione può rivelarsi utile! Limitare il numero di risultati. 039 Search #8: include o esclude le stringhe di codice Nell editor di codice, è possibile specificare che la ricerca verrà effettuata solo nelle stringhe di caratteri trovate nel codice, o è possbile escludere le stringhe di codici dalla ricerca. Limitare il numero di risultati. Nuove funzioni di ricerca Stai cercando? Trovato! 040 Search #9: Cercare all interno di una configurazione Ricerca per autore Sapete ciò che è stato modificato, quando e da chi! Una «configurazione» è un tipo di generazione di progetto. Nella versione 18, la ricerca può essere limitata a una specifica configurazione. La ricerca può essere eseguita, per esempio, solo all interno della configurazione «Linux» del progetto. 037 Search #6: Ricerca nel progetto La funzionalità di ricerca all interno di un progetto permette di trovare informazioni quali testo, immagini, nomi,... utilizzato dal progetto. Per esempio, la ricerca avverrà entro i parametri di generazione eseguibili, i componenti, le biblioteche... (messaggio di errore, icone per il file eseguibile, etc.) e anche nelle proprietà di progetto (descrizione del progetto). Nuove funzionalità di ricerca. Cercare all interno di una configurazione Riduzione del numero di operazioni nell editor. 041 Search #10: Ricerca limitata alle componenti interne E possibile specificare che la ricerca potrà avvenire solo negli elementi che si trovano in componenti interni. La ricerca sarà eseguita nelle componenti interne

9 Search #11: Diverse finestre di ricerca simultanee Ora è possibile avere diverse finestre di ricerca aperte nello stesso momento. Questa nuova funzionalità consente di consultare e utilizzare il risultato di varie ricerche allo stesso tempo. 3 finestre di ricerca aperte allo stesso tempo La ricerca è diventata più potente. 043 Search #12: Possibilità di specificare direttamente un punto di interruzione Una volta che è stata trovata una linea di un codice, è comune il desiderio di segnare con un punto di interruzione il debugger. Nella versione 18, l impostazione di un punto di rottura può essere fatta direttamente dai risultati della ricerca. Un minor numero di operazioni per l impostazione di un punto di rottura. 044 Search #13: Risultati di ricerca in formato ad albero Il risultato di ricerca è oresentato in formato ad albero nella versione 18. Le linee del codice hanno più spazio per essere visualizzate. E possibile comprimere i risultati della ricerca degli elementi a cui non si è interessati in. La visualizzazione dei risultati è organizzata meglio. Search #14: Ricerca della storia Nella versione 18, ogni ricerca eseguita è memorizzata nella storia. Tutti i criteri selezionati (modi di ricerca, range, filtri, etc.) sono memorizzati. Questa storia è molto utile nel caso di ricerche complesse, specialmente quelle che usano espressioni regolari. I criteri possono essere appuntati per essere tenuti tutto il tempo necessario. Cerca e ricerca! 046 Search #15: Ignorare lo spazio dei caratteri La funzione di ignorare lo spazio dei caratteri è stata introdotta nella versione 18. Quando questa funzione è abilitata, gli spazi sono ignorati all interno delle espressioni da trovare. «IF i = 1» and «IF i=1» sono trovati nello stesso modo! Ricerca più semplice 047 Search #16: Combina o esclude parole La nuova funzione è davvero molto utile. Ora è possibile cercare tutte le parole di una lista, ma, ancora meglio, è possibile escludere dai risultati di una ricerca che contiene una parola specifica (mettendo il segno all inizio della parola). Restringere il risultato della ricerca. 048 Search #17: Stampare i risultati di una ricerca Si consiglia di stampare un risultato di ricerca: ora è possibile farlo con la versione 18. Ad alcuni sviluppatori piace avere diverse copie. Search #18: Ricerca del codice target condizionale Il codice target condizionale consente di scrivere un codice specifico per una piattaforma del progetto. Per esempio, un pezzo del codice verrà eseguito solo se il progetto è in esecuzione su Java. Cercare tutti i pezzi di un codice target è possibile nella versione 18. Specifici cambiamenti per un determinato obiettivo sono più facili da implementare. 050 Search #19: Filtrare i risultati Una volta che una ricerca è stata presentata, spesso abbiamo bisogno di ridefinire il risultato perchè abbiamo troppe informazioni. La versione 18 permette di aggiungere criteri di ricerca: per esempio, non cercare dentro ai commenti... Ridefinire la ricerca già eseguita. 051 Search #20: Colorare il codice nel risultato della ricerca secondo la intassi La versione 18 visualizza il codice trovato usando diversi colori per ogni tipo di parola! Questo rende il codice più facile da leggere. E più facile leggere il codice. CLOUD COMPU- TING 052 Distribuire le applicazioni senza vincoli hardware Il cloud: disponibile Il principio alla base del cloud computing è quello di esternalizzare l applicazione in esecuzione e di memorizzare dei dati su piattaforme di calcolo a distanza in modo da non doverli conservare. Risorse (stoccaggio, memoria, calcolo, larghezza di banda) sono disponibili agli utenti su richiesta. L utente viene generalmente fatturato in proporzione al suo effettivo utilizzo. Il cloud delle applicazioni PC SOFT, offerto da PCSCloud (www.pcscloud.net) offre un grande numero di possibilità: hosting automatico dei siti WEBDEV: un click è tutto quello che serve hosting dei servizi web hosting dei databases HyperFile SQL, da utilizzare con un sito o per l accesso remoto da qualsiasi applicazione hosting per le installazioni: il team ha accesso da qualche parte del mondo alle applicazioni WINDEV e WINDEV Mobile, così come ai loro aggiornamenti. Distribuisce le applicazioni in cloud. 053 WLANGUAGE FTP sicuro: protocollo SFTP SFTP è l acronimo per Secure File Transfer Protocol. Questo protocollo è basato sul canale SSH (connessione sicura SSH). Sono supportati i seguenti algoritmi di cifratura simmetrici: 3DES, Blowfish, AES e APRCFOUR. Questo protoccolo è il più usato da i server Unix e Linux. Supporto di un protocollo sicuro per il trasferimento dei file

10 054 FTP sicuro: protocollo FTPS FTPS è l acronimo per File Transfer Protocol Secure La comunicazione è assicurata dal protocollo SSL. Sono supportati i seguenti algoritmi di cifratura simmetrici: 3DES, Blowfish, AES e ARCFOUR. Questo protocollo è il più usato dai server Web IIS. Supporto di un protocollo sicuro per il trasferimento dei file. La funzione di nazione permette di cambiare lingua all applicazione. Quando viene applicata la funzione Nazione in WINDEV18, la finestra è ripristinata istantaneamente con la nuova lingua (nella versione più vecchia l applicazione doveva essere riavviata e biognava tornare nella pagina home). Maggior semplicità di uso per l utente. 058 JIT (Just In Time Compilation): OOP e strutture 062 ArrayReverse Questa funzione inverte tutti gli elementi di una matrice. Codici più semplici. 063 Nuove funzioni faddtext, faddbuffer Il compilatore genera un errore di compilazione se il programma tenta di assegnare un valore diverso da uno dell elenco. Durante il processo di assegnazione, l entrata assistita offre un elenco di possibili valori. Gli <, >, <>, >=, <= operatori sono attivi. Il nuovo WLanguage combination permette di gestire un elenco di valori ma anche di combinare i valori. Per esempio: «Leggi». «Scrivi» Una variabile può assumere il valore «Leggi+Scrivi». Questo controllo ha un meccanismo per evitare che i dati escano da un elenco tra un applicazione host e i suoi componenti interni quando l enumerazione o la combinazione vengono modificate. Facile gestione di un elenco di valori di programmazione. 055 Nuova funzione: iprinthtml La nuova funzione iprinthtlm permette, come suggerisce il nome, di stampare il contenuto HTML. E possibile specificare una stampa per larghezza e altezza. Se è necessario la stampa può essere fatta su più pagine (la nuova funzione si può ritrovare nel report editor #111). Stampa HTML senza bisogno di programmare nulla. 056 Inferenza L inferenza rende più facile dichiarare le variabili. Per esempio: given x = «WinDev is great» Il codice sorgente è ancora più piccolo Just in Time Compilation e ora disponibile per il codice OOP: Area clienti, metodo di chiamata... Le applicazioni sono più veloci. 059 floadbuffer: specifica il pezzo di file da scaricare floadbuffer permette di scaricare il contenuto di un file (di solito in formato binario) in una variabile. Per scaricare solo una parte del file, prima della versione 18, bisognava programmare le operazioni nel dettaglio: aprire il file, puntare alla sezione da leggere, leggere il blocco,... I nuovi parametri delle funzione disponibile nella versione 18 permettono di eseguire questo tipo di operazioni in una singola linea del codice. Riduce il numero delle linee in un codice. Per aggiungere un testo alla fine di un file esistente, ora quello che bisogna fare è usare la nuova funzione faddtext. Senza bisogno di aprire il file e puntare la fine! La funzione faddbuffer fa la stessa cosa per i dati binari. Più maneggevolezza per i file esterni. 064 ffind: trova la posizione di un blocco binario La nuova funzione ffind permette di trovare la posizione di un buffer binario all interno di un file. Per esempio, questa funzione è utile per trovare 2 tag e per la lettura del testo tra questi tag. Questo evita di dover scaricare interi file. Il processo è veloce. 067 TextToRTF: Costruire una stringa RTF La funzione TextToRTF da una stringa RTF contenente il testo passato come parametro. Costruire una stringa RTF è semplice. 057 Funzione di nazione: applicata istantaneamente alla finestra aperta 060 BufferToInteger, Buffer- ToReal Le due nuove funzioni, BufferToInteger e BufferToReal,trasferiscono in una singola linea del codice il contenuto del buffer in una variabile di tipo intero o reale. Questo semplifica molto il codice e evita molti errori. Evita un gran numero di linee di codice e previene i potenziali errori. 065 Impostare il tipo di valore di ritorno di una funzione Il valore di ritorno di una procedura può avere un tipo di set. Questo consente al compilatore di controllare più rigorosamente il tipo di variabili gestite. Il beneficio fornito dalla versione 18 è la nuova funzione: Miglior rigore. Nella costruzione di siti la versione 18 fa il suo lavoro! 061 ArrayCopy: copia solo un pezzo La funzione ArrayCopy è molto utile. Nella versione 18 è possibile specificare una serie di indici da copiare. Codici più semplici, errori evitati. 066 Nuovi tipi: enumerazione e combinazione Il nuovo WLanguage enumerationpermette di lavorare facilmente con una lista di valori. Semplicemente dichiarare l elenco dei valori che una variabile di questo tipo può avere, per esempio: «On», «Off», «Broken». 18

11 TableDeleteSelect: Eliminare le linee selezionate WeekToDate L eliminazione di riga da una tabella è una comune fonte di errore. Per esempio, quando la prima riga è cancellata, tutti gli indici seguenti sono compensati da un altra! Un sacco di sviluppatori lo dimenticano! Grazie alla nuova funzione TableDeleteSelect, tutte le righe selezionate sono cancellate in una singola operazione: nessun rischio di errore, e il codice è più semplice. The code>weektodate restituisce il primo giorno della settimana il cui numero è usato come parametro. Riduce il potenziale d errore, codice più semplice. Meno codici! 073 ExtractLine: Restituisce la linea Nth di un testo 074 Più intuitivo. nuova funzione Bloccare le sessioni di Windows Tabelle ad albero: 3 nuove funzioni Queste funzioni sono utili per la gestione di tabelle ad albero. TableChildCount permette di scoprire il numero di bambini in una tabella ad albero. TableMoveLine muove una riga in una tabella ad albero. TableSwapLine scambia il contenuto di due file in una tabella ad albero. I nuovi parametri per la funzionesyslocksession parameter for the SysShutdownpermettono di bloccare le sessioni di Windows. L utente dovrà immettere la propria password per usare l applicazione. Ciò consente di proteggere un applicazione personale, quando un utente si allontana dalla scrivania. Miglirare la sicurezza dell applicazione. 075 Evita di scrivere linee di codici. 071 GPS: DecimalToSex agesimal sex agesimaltodecimal Il sistema GPS (tra gli altri) usa uno specifico sistema di coordinate: il sistema sessagesimale. Per esempio di longitudine corrispondono a 121,135 di longitudine. La commutazione tra i due sistemi è fatta automaticamente usando DecimalToSexagesimal e SexagesimalToDecimal funzioni. 078 s is set to «12/18/ : 00» (per esempio). Più codici evitati. 080 funzione famiglia Wi-fi trasformare i numeri in testo La nuova funzione NumberInWords enuncia i numeri. L uso più comune è per la compilazione dei controlli! NumberInWords(238)returns Two hundred thirty eight. Conversione istantanea del testo. WINDEV in Cinese. Ora è possibile sostituire un set di stringhe con un altra stringa in una singola linea del codice. L esempio sotto sostituisce i caratteri \\, \, e / con uno spazio: Text = Replace(Text,[«\\»,»\»,»/»],» «) Funzione più potente. 076 Funzione di generazione di password Più semplice programmazione di coordinate. Alcune volte un applicazione ha bisogno di generare una password per un utente. WEBDEV 18 d is DateTime s is string=datetostring(d,»mm/dd/yyyy HH: MM») Il risultato è più semplice da capire per l utente. Funzione «Sostituisci» un insieme di stringhe come parametri WINDEV 18 I nuovi parametri della funzione DateToString permette di ottenere un risultato in lingua originale. Per esempio, se sono le 2:00 pm e l ora visualizzata segna le 2:10 pm, la funzione può restituire una stringa contenente «In 10 minuti». Il risultato può essere «2 giorni fa», «In 1anno», «In una settimana», «2 ore fa»... La funzione ora accetta questi parametri Date Time, compresi per i formati regolari. The StringToDate and DateToString functions were accepting Date type parameters. Ora nella versione 18 sono anche accettati parametri Date Time. Per esempio: Estrazione semplificata. 070 La funzione DateToString restituisce la data in un linguaggio originale. Funzione «troncare»? StringToDate and DateToString: DateTime parameter Si evita di scrivere più codici e si traduce in una maggior sicurezza. La nuova funzione ExtractLine è una funzione mnemonica molto utile. Estrae una data linea di testo La funzione Truncate permette di troncare una stringa al numero di caratteri specificato. Lo stesso risultato può essere raggiunto usando la funzione Left, ma uno studio ha mostrato che l uso della funzione Left non fornisce questa azione. I principianti stravedono! Un parametro consente di specificare che si sta troncando dalla fine. La nuova funzionegeneratepassword permette di generare una password casuale sicura. La funzione accetta diversi elementi come parametri: sono accettate dimensioni, set di caratteri WINDEV Mobile 18 nuova funzione 20 La versione Cinese di WINDEV è distribuita in Cina. Il contesto, così come la lingua sono naturalmente in Cinese. Wi-Fi is now mainstream. La nuova funzione WiFi famiglia permette di programmare facilmente i processi che si vogliono. Le 8 funzioni sono di facile utilizzo: WiFiActivate: WiFiAddNet- work, WiFiConnect, WiFiDetectAccessPoint, WiFiStatus, WiFiConnectionInfo, WiFiListNetwork, WiFiDeleteNetwork. La comunicazione Wi-Fi è più facile.

12 081 7z compressione I formati di compressione supportati da WLanguage guadagnano «7z», che ha un livello di compressione sorprendente per quanto concerne la capacità. Supporto per il nuovo formato di compressione. 082 Procedure: passare matrici di valori Nella versione 18, è possibile passare matrici di valori come parametri in una procedura. Per esempio: proc([5,12,»albert»]) La funzione di sovraccarico è più semplice = e -= operatori sulla procedura Gli operatori += e -= sono molto utili. Nella versione 18 sono autorizzati a Procedurevariabili di tipo. Questo permette di gestire facilmente un elenco di procedure di chiamata, di aggiungere o eliminare procedure e chiamare questa lista di procedure in una singola chiamata. p is Procedure p += proc1 // add proc1 p += proc2 // add proc2 p(1) // call proc1(1) then proc2(1) Codice potente. 084 le funzioni di gestione delle immagini: 6 volte più veloci There is an image type in WLanguage. Le operazioni di assegnazione tra image variabili di tipo o tra image variabili di tipo e controlli di tipo di immagine sono stati ottimizzati: la velocità delle operazioni è 6 volte più veloce. maggiore velocità di elaborazione dell immagine. 085 EAN128 (GS1-128) codice a barre I caratteri di controllo non vengono più visualizzati sotto il codice a barre. L etichetta visualizzata o stampata è quindi molto più facile da leggere da un essere umano! Si noti che il codice a barre EAN-128 ha cambiato nome e ora si chiama GS Stampare il contenuto del codice a barre in modo chiaro sotto lo stesso codice a barre. 086 WEBSERVICES Webservice: array type results (SoapArray) Webservices possono restituire un risultato o passare un parametro come matrice (SoapArray). Per gestire automaticamente questo tipo di ritorno, la versione 18 offre supporto per le matrici automatiche. La struttura a matrice è visibile nell editor di esplorazione, l accesso alla programmazione è facile grazie alla fascia dell operatore. Web Services semplificati in formato matrice. 087 Associazione di dati su matrice: Servizi Web Se un servizio Web restituisce un risultato sotto forma di matrice, è possibile eseguire l associazione dati sul risultato e visualizzarlo senza dover riprogrammare nulla. Visualizzazione automatica. 088 Inclusi servizi Web Il file WDSL è la descrizione di un file di Web Services. Un file WDSL può includere un altro file WDSL, tramite il tag «Importa». I servizi Web sono ora gestiti automaticamente. Il progetto di ricerca mostra i servizi Web inclusi. I tipi e le funzioni dei servizi Web sono automaticamente dichiarati in WLanguage. Supporto per l inclusione dei servizi Web. 089 Sostegno attribuito nel wdls I servizi Web attribuiti sono automaticamente accessibili senza dover analizzare il documento XML. Questi attributi sono riconosciuti da WLanguage come proprietà dei parametri dei servizi Web. Un sacco di codifiche evitate. 090 Risposte multiple Un servizio Web può restituire diversi risultati contemporaneamente. Il recupero di questi risultati è ora automatico. Non serve analizzare il risultato XML. 091 Supporto per più intestazioni Alcuni servizi Web richiedono di essere chiamati con diverse intestazioni. La funzione SOAPAddHeader permette di aggiungere quante intestazioni si vogliono. Migliorato il supporto per i servizi Web che richiedono più intestazioni. 092 ebay WebService Una chiamata a un servizio Web attiva l esecuzione di una richiesta http standard. In WINDEV l esecuzione è automatica e chiara. Alcuni servizi Web richiedono speciali intestazioni nella richiesta http: E particolare il caso di un popolare servizio Web ebay. Nella versione 18 è possibile aggiungere elementi nella richiesta http. Facile supporto per alcuni specifici servizi Web. 093 Firma del messaggio E possibile aggiungere un certificato e firmare le richieste XML mandate al server. Ciò assicura l integrità dei messaggi ricevuti dal server. Miglior sicurezza per i servizi Web. 094 Gestione di WS-Addressing Il WS-Addressing (WSA) è destinato per gli scambi sincroni e asincroni che richiedono l identificazione del sever di destinazione. L elemento «Azione» dell intestazione WSA consente di specificare l azione da eseguire. L intestazione «Azione» del WSA standard è presa in considerazione dai servizi Web a partire dalla versione 18. Miglior sicurezza per i servizi Web. 095 Riferimenti circolari in schemi Lo «schema» definisce le tipologie gestite dal servizio Web. Una tipologia può essere usata per definirne un altra. La dichiarazione può essere «circolare»: Il primo tipo utilizza il secondo tipo che a sua volta utilizza il primo. La versione 18 supporta questi riferimenti circolari. Supporto di tipo avanzato nei servizi Web. 096 Sesam vitale Tutte le nuove funzionalità previste dalla versione 18 per i servizi Web consentono una gestione rapida e sicura dell interfaccia delle nuove cartelle Vitale. L applicazione dispone di un facile accesso alla cartella Sesam Vitale. 097 CODE EDITOR: 118 NUOVE FUN- ZIONALITÀ convertire il caso di un testo A volte è necessario capitalizzare un testo: il nome di una variabile per esempio. La nuova combinazione Ctrl M lo permette. E inoltre possibile convertire un testo tutto in minuscolo (Ctrl Shift M). Cambiare facilmente il caso

13 098 Immediato accesso alla procedura 102 «Switch» pre-filled in radio button controls REPORT EDITOR AND PRINTING Facilità di posizionamento e zoom. 107 Nella versione 18, è ora possibile accedere alla procedura o al metodo digitando solo una parte del suo nome. Rapido accesso alle procedure. 099 Creazione di una dichiarazione SWITCH su un pulsante di opzione si è notevolmente semplificato. L editor di codice nella versione 18 aggiunge automaticamente CASE la dichiarazione corrispondente a ciascun pulsante di opzione. La didascalia per ogni opzione viene automaticamente aggiunta nei commenti. 105 Anteprima: selezione del testo (copia/incolla) Stampare in Bianco e Nero dall anteprima di stampa Una nuova opzione permette di cambiare direttamente il tipo di stampa, a colori o in bianco e nero, dalla finestra di anteprima di stampa. Alt-Enter si apre la finestra 7-tab con il controllo corrente. Nell editor di codice quando il cursore si trova sul nome di un controllo, la combinazione Alt Enter apre direttamente la finestra 7- tab di questo controllo. Molto utile! Evita alcune operazioni. Il codice è automaticamente pre-caricato in base al controllo Risparmio di tempo e di risorse mentali. 100 La descrizione comandi visualizza la condizione per il «se» In an IF THEN ELSE END statement, hovering the ELSE or END keyword brings up the condition set in the IF statement. Se il codice è un pò lungo o quando ci sono diversi contenuti IF, questa funzione è molto apprezzata. Codice di più facile comprensione. 101 La descrizione dei comandi visualizza tutte le lingue di una stringa in un progetto multilingua 103 Debugger: opzione di prenzione di miniatura durante un GO Per impostazione predefinita, quando si esegue un operazione GO, l editor è ridotto al minimo. A seconda della configurazione hardware (schermo grande, 2 schermi, etc), questo non è necessario. Con la nuova opzione nella versione 18, è possibile mantenere l editor aperto. Nessuna necessità di ripristinare l ambiente durante il GO. 104 Opzione per disabilitare i punti di interruzione I punti di interruzione possono essere disabilitati nell editor di codice. Un cerchio vuoto li identifica. Selezione del testo dall anteprima: qui il numero dell ordine, che può essere copiato e incollato E ora disponibile la selezione del testo all interno dell anteprima. Consente di eseguire le operazioni di copia/incolla dall anteprima. Questo è molto utile per l utente finale. Si noti che in caso di necessità (riservatezza etc.) questa funzione può essere disabilitata con la funzione WLanguage iparameter- Preview. facilità di copia/incolla dall anteprima. 106 Anteprima: zoom e posizionamente dell area Nella finestra di anteprima di stampa è possibile visualizzare, sulla sinistra, le minuature corrispondenti alle pagine. La parte del report visualizzata è mostrata nella miniatura. Lo zoom e il posizionamento dell area possono essere ridimensionati e spostati nella miniatura, il fattore di zoom può essere modificato... Stampare a Colori o in Bianco e Nero? L utente finale può sceglierlo dall anteprima! Consente di risparmiare sulla ricarica dell inchiostro! 108 Passare dalla modalità Paesaggio a quella Ritratto nell anteprima di stampa. La descrizione dei comandi visualizza il testo tradotto nella lingua del progetto Quando si libra una stringa multilingua, il valore della stringa in tutte le lingue del progetto viene visualizzato nella descrizione dei comandi. Evita alcune operazioni. Gestisci i punti di interruzione Consente di mantenere un punto di interruzione per un uso successivo. Sulla sinistra, nell area «selezione e zoom», che segna la parte del report visualizzato Talvolta l utente finale vuole scegliere o modificare l orientamento di un report. Dal momento che la disposizione dipende dal formato, lo sviluppatore avrà bisogno di pianificare entrambi i layout durante la creazione del report. In questo caso, l icona si alza e permette all utente finale di scegliere l orientamento più adatto per la stampa a seconda della stampante, etc. Aumento delle scelte per l utente finale

14 109 Stampa fronte-retro da anteprima stampa Una nuova opzione consente di modificare la modalità di stampa da un solo lato a «fronte-retro» dalla finestra di anteprima di stampa. Lo sviluppatore non ha bisogno di programmare nulla. 110 Adattare la stampa al formato A4, A3, US Letter dalla finestra di anteprima di stampa Lo sviluppatore non deve sapere necessariamente a quale tipo di stampante l utente finale ha accesso. Gli utenti finali che hanno accesso a una stampante in formato A3 di solito vogliono approfittarne. Questo è possibile con la versione 18. Lo sviluppatore deve semplicemente pianificare il report per ciascuna delle versioni offerte. Un report può essere preparato per differenti formati di stampa: A4, A3, US Letter. Ottimazione per ciascun formato cartaceo. Nella versione 18, l editor si arricchisce di un nuovo tipo di controllo potente e utile: il controllo HTML. Grazie a questo nuovo controllo, la stampa di contenuto HTML (con tag, immagini, etc.) avviene direttamente senza alcuna programmazione. Il contenuto HTML può essere statico e direttamente copiato nell editor per la creazione del report, oppure può essere dinamico e viene letto quando stampato. Radicale semplificazione della stampa HTML. 112 Stampa grafico a superficie Il nuovo grafico a «superficie» può essere stampato direttamente nel report. CONTINUOUS INTEGRATION L integrazione consiste nella compilazione automatica (fino alla creazione della procedura di setup) di uno o più progetti a intervalli di tempo regolari (solitamente quotidiani) al fine di rivelare immediatamente (e correggere) eventuali difetti nel progetto: errori di compilazione, errori rilevati dai test standardizzati, file mancanti, risorse mancanti,... Il setup dell integrazione continua ad essere molto semplice con WINDEV e WEBDEV e consente di risparmiare molto tempo e mal di testa. Più grande sarà il vostro team e i vostri progetti, più grandi i guadagni. 113 Controllo della produzione: specificare per i piani di azione Un piano d azione spool può contenere numerosi piani di azione (diverse centinaia o migliaia). Un piano d azione può avere la priorità. Il coordinatore ora consente di poter cambiare l ordine dei piani d azione spool. Dare priorità ai piani d azione. UTENTE GROUPWARE (PASSWORD) IMPORTANTE: L ex formato dell utente Groupware è ancora pienamente disponibile. Nella versione 18 è possibile continuare a usare la versione precedente dell utente Groupware. Come sempre è garantita la compatibilità delle vostre applicazioni. 115 Interfaccia modernizzata La finestra dell utente Groupware è stata modernizzata. Il suo look si è evoluto Print HTML content Un grafico a «superficie» nel report. Lo sviluppatore non ha bisogno di programmare nulla. ` Controllo della produzione: specificare la priorità di automatizzare Il coordinatore supporta l ordine delle priorità tra quelle automatizzate. Quando diverse macchine sono disponibili, questo permette la selezione di una macchina specifica per eseguire i piani d azione (per esempio la macchina più veloce). Approfitta del potere delle macchine. Il look dell utente Groupware è cambiato un pò! La definizione dei diritti è più chiara. 116 applicare un modello a pelle in fase di esecuzione Versione 18: un vantaggio chiave per le industrie Print HTML content Oggi un sacco di contenuti viene conservato in formato HTML. WLanguage offre un grande numero di funzioni per la gestione di questo contenuto. Il look dell utente Groupware è conforme al modello dell applicazione a pelle Il look dell utente Groupware si è evoluto, ma nella versione 18 è 26 27

15 ora possibile applicare il modello a pelle dell applicazione alle finestre Groupware dell utente. Se si desidera, l applicazione offrirà lo stesso aspetto per tutti i processi! Promemoria: La vecchia interfaccia è ancora disponibile in compatibilità con le versioni precedenti. Armonia visiva migliore per la vostra applicazione. 117 Gerarchia di gruppo e utente L utente Groupware consente di definire gruppi di utenti (profili). Un gruppo può contenere gruppi e/o utenti. Un utente può appartenere a più gruppi. Il Right Management è ancora più veloce. Informazioni strutturate rendono più veloci la definizione dei diritti. 118 Modifica: personalizzazione tramite una «componente interna» inclusa. L utente Groupware può essere personalizzato: Le finestre dell utente Groupware sono incluse nel progetto. Al fine di organizzare meglio i processi, tutte le finestre (e tutti i codici) sono centralizzati in una «componente interna», che è adattata al progetto. L analisi dell utente Groupware è inclusa nella componente interna. Più facile la gestione dei dati Groupware. 119 Esecuzione: definire i diritti sugli elementi di un componente Un progetto solitamente usa diverse componenti. La versione 18 dell utente Groupware consente di definire i diritti sugli elementi di un componente utilizzato in un applicazione. Maggiore personalizzazione. 120 Utilizzare l autenticazione di Windows. L utente Grouware può utilizzare login e password dell utente di Windows. L applicazione userà automaticamente questa informazione. Se l utente cambia la sua password di Windows, sarà automaticamente cambiata anche la password per l accesso all applicazione (o parte della domanda). Maggiore facilità d uso per l utente finale. Tutti i databases sono supportati: SQL Server Oracle MySQL AS/400 Access PostgreSQL DB2 SQLite Informix ODBC, OLE DB HyperFileSQL SSO: Single Sign On SSO (acronimo di Single Sign On) consente di immettere la password solo una volta per sessione, indipendentemente dal numero delle applicazioni eseguite. L utente finale deve solo accedere una volta, e il suo accesso viene applicato a tutte le applicazioni. Naturalmente le applicazioni devono condividere lo stesso database per la gestione dei diritti dell utente Groupware. Maggior comfort per l utente finale. 122 HYPERFILESQL Embedded native Android HyperFileSQL Nella versione 18, HyperFileSQL è anche disponibile per il sistema operativo Android. HyperFileSQL è ora disponibile per Windows, Linux, Mac, Windows Mobile, ios (iphone, ipad) e per le piattaforme Android. Il formato dei file dati e dei file indice è identico, permette copie tra sistemi senza alcuna conversione. Le nuove funzioni permettono uno sviluppo più standard e portatile per le vostre applicazioni. (Supportato a partire da Android 3.2, processore ARMv7, per esempio Samsung Galaxy S3, Galaxy Tab, etc.). I vostri dati sono ancora più portatili, il codice ancora più semplice. 123 HyperFileSQL Android Client/Server Nella versione 18, l accesso al server HyperFileSQL può essere effettuata da un dispositivo Android. Questo permette, per esempio, di accedere alla società IS da un tablet tramite Wi-Fi. (Versione Android 3.2 e versioni successive, processore ARMv7, per esempio Samsung Galaxy S3, Galaxy Tab, etc.). I vostri dati sono ancora più portatili, il codice ancora più semplice. 124 In quale ordine è eseguita la query SQL? Spiegalo! Una query SQL può coinvolgere una serie di compiti: leggere, filtrare, ordinare, unire, selezionare,... HyperFileSQL ottimizza l ordine con cui queste azioni vengono eseguite sulla base degli indici disponibili e della distribuzione dei dati. In alcuni casi a uno sviluppatore, a un project manager o a un amministratore può essere utile conoscere quale sia l ordine. La funzione Explain fornire il dettaglio dei piani di esecuzione di una query. Avete visibilità su come sono gestite le query SQL. 125 Sicurezza: Restrinzioni di accesso basato su indirizzo IP In modalità Client/Server, ogni computer che accede al server ha un indirizzo IP, anche su una rete locale senza internet! L accesso al server HyperFileSQL può essere limitato agli indirizzi predeterminati o a a un intervallo di indirizzi. Altri indirizzi vengono respinti. L autorizzazione può essere concessa anche a uno o più nomi DNS. Per esempio può essere autorizzato. Sono supportati sottodomini. Maggiore sicurezza d accesso. 126 Cluster: evoluzioni Come sapete, il cluster HyperFileSQL permette di sincronizzare i vari server in tempo reale. Nella versione 18, il cluster HyperFileSQL offre delle evoluzioni pratiche: Gestione del diritto dell utente è supportata. Aggiunta di utenti, modificare i diritti di una tabella,... ora è sincronizzato automaticamente tra tutti i nodi del cluster. Modificare una password è molto semplice. Il cluster può essere maggiormente personalizzato. 127 Ottimizzazione dell indice mentre il server è inattivo. Un server dati HyperFileSQL può avere periodi di basso utilizzo o essere inattivo: di notte o durante il week end per esempio. Il server rileva automaticamente il periodo di bassa attività. Durante questo periodo, il server HyperFileSQL può attivare la pro- 29

16 cedura di ottimizzazione per riorganizzare gli indici in base ai dati reali, in grado di accellerare gli accessi successivi. L accesso al database e le modifiche di performance sono più ottimali. La prestazione del database è migliorata senza dover fare nulla. 128 Nuovi comandi SQL: Alter Table, Create Index L SQL Alter Table permette di modificare la struttura di una tabella. Creare l indice permette anche di aggiungere dinamicamente gli indici di una tabella esistente. Agire sulle analisi tramite programmazione. 129 SQL: Natural and Using in joins Natural permette di creare collegamenti utilizzando tutti gli elementi con lo stesso nome nelle due tabelle da collegare. Utilizzare permette di creare collegamenti usando il nome dell item specificato nelle due tabelle. Programmazione SQL più potente. 130 Cronologia degli incidenti di un server notifiche di Un server può incontrare vari problemi senza che qualsiasi utente (o sviluppatore) se ne accorga. Per esempio, in un cluster, se il nodo viene disabilitato, questo fatto passerà inosservato e l applicazione continuerà a funzionare (questa è l essenza dei clustering!) Un altro esempio. un operazione pianificata potrebbe non riuscire o un backup automatico potrebbe fallire. La versione 18 offre nuove interessanti funzioni in questo campo: mantenere una cronologia di tutti gli incidenti capacità di essere notificato tramite (e il centro di controllo di messaggistica interno) in caso di problemi. La cronologia degli incidenti (o avvertenze) può essere visualizzata nel centro di Controllo HyperFileSQL. Gli incidenti sono classificati in 3 categorie: bassa, media, alta. Nella versione 18, è ora possibile ricevere una notifica via (o un messaggio) quando si verifica un incidente, sulla base di un criterio del livello di gravità. Miglior monitoraggio del server. 131 Informazioni sulla query eseguita E possibile recuperare il numero degli elementi aggiunti, modificati ed eleminati con Isert, Update e Delete query. Si dispone di un ordine di grandezza per le operazioni. REPLICA DEI SER- VER HYPERFILESQL Una caratteristica molto potente è la nuova funzione di replica introdotta nella versione 18: replicazione del server. I dati vengono replicati automaticamente da server a server, in modo asincrono. 132 Replicazione multisito del server Una società può avere diversi server HyperFileSQL in differenti luoghi, un server in ogni filiale per esempio. Questa società può decidere di replicare i dati su ciascun server. E ora semplice grazie alla versione 18! Sincronizzare automaticamente i server remoti. 133 Replica lineare La replica lineare è il processo più semplice: 2 server (o di più) sono collegati a 2 a 2. La replica può essere unidirezionale o bidirezionale (vedi dopo). Il beneficio fornito dalla versione 18 è la nuova funzione: Supporta tutte le topologie di siti. 134 Le replica a stella La replica a stella corrisponde per default a sede e filiali (punti vendita,...). A intervalli di tempo regolari (per esempio ogni sera,...) sincronizzano i loro dati con la sede. La replica può essere unidirezionale o bidirezionale (vedi sotto). La replica di filiali è facile. 135 Replica nella struttura ad albero Una replica ad albero (per livello) corrisponde per esempio ad un impresa globale che sincronizza ogni filiale prima e successivamente i singoli paesi. La replica può essere unidirezionale o bidirezionale (vedi dopo). Il beneficio fornito dalla versione 18 è la nuova funzione: La replica per le organizzazioni altamente strutturate è più facile. 136 Replica unidirezionale Nella replica unidirezionale, i dati viaggiano in una sola direzione. Gli aggiornamenti vengono eseguiti solo da un server a un altro. Il tipo di replica è definito per coppie di server. E facile inviare dati a un sito remoto. 137 Replica bidirezionale Nella replica bidirezionale i dati sono sincronizzati su entrambe le vie. Gli aggiornamenti sono eseguiti in ciascun server. La risoluzione dei conflitti per gli aggiornamenti è automatica. E inoltre possibile gestire i conflitti di programmazione. Il tipo di replica è definito per coppie di server. Il beneficio fornito dalla versione 18 è la nuova funzione: Flessibilità, bilanciamento del carico. 138 Frequenza di replica: in programma La replica può essere programmata, il che significa che avviene a intervalli di tempo predefiniti: alla sera alle 8:00, ogni 2 ore, solo il Sabato, etc. La replica può essere avviata in qualsiasi momento, su richiesta. La programmazione della replica è definita da coppie di server. Eseguire la replica durante l uso limitato del server 139 Frequenza di replica: modalità continua La replica può essere eseguita in modo «continuo», cioè per ogni modifica del database. Si noti che la replica avviene in modalità asincrona, il che significa che non ci può essere un ritardo tra la modifica del database sul server e il riporto di tale modifica su un altro server. Per una modifica sincrona in tempo reale è necessario usare la modalità Cluster, anche disponibile. La programmazione della replica è definita da coppie di server. Sincronizzazione continua del server. Possibilità di avere un backup del server. 140 Sicurezza della replica Durante una replica, se uno dei server non è disponibile (ADSL offline), la replica può essere rifatta automaticamente: in 10 secondi, in un minuto, in 3 minuti, in 10 minuti, in un ora, o dopo un determinato intervallo di tempo, etc. Si può richiedere di essere informati (via ...) quando la replica è in ritardo (vedi la nuova funzione #130). Protezione contro potenziali buchi nella rete

17 Selezione dei dati da replicare La replica può essere applicata a tutti i database presenti nel server, tabelle o più parti di tabelle (file dati). Esecuzione della modifica delle strutture tipo query E possibile eseguire le query che modificano la struttura del database del Centro di Controllo HyperFileSQL. Updete, Insert, Delete, Alter Table, Create Index type queries sono ora autorizzati. Facilitare le operazioni di manutenzione del database è più facile. Configurazione di replica nel Centro di Controllo Granularità della configurazione. CENTRO DI CON- TROLLO HYPERFI- LESQL 143 Visualizzare il numero di records elaborati da una query. Quando si esegue una query, è visualzzato il numero dei record (linee) influenzato dalla query modificata. Questo fornisce un feedback sul campo di applicazione dell azione. Evitare operazioni indesiderate. 144 Consultare direttamente gli incidenti del server Se avvengono incidenti nel server, è possibile visualizzare direttamente dal Centro di Controllo HyperFileSQL. La configurazione delle di notifica (che sono inviate automaticamente in caso di incidenti) può essere fatta anche qui. Facile monitoraggio degli eventi sul server. 145 Configurare la replica del server L intera configurazione della replica del server: collegamento tra server, priorità, calendario, file da replicare, etc. è presto fatto dal Centro di Controllo HyperFileSQL. Facile configurazione di replica le principali nuove funzionalità WINDEV 18 beneficia di tutte le nuove funzioni della versione 18. Approfittate dei nuovi controlli(vedi sotto), dall evoluzione dei controlli, dall evoluzione di WLanguage, dall evoluzione di Hyper- FileSQL, gli utenti finali beneficiano del nuovo AAF, si fonda su nuove tecnologie... L ambiente è più produttivo, più efficiente e più piacevole da usare. 147 CONTROLLI Nuovo controllo rolap: tabella Pivot Questo nuovo controllo permette all utente finale (in casi di presa di decisione) di analizzare automaticamente montagne di dati. I dati sono aggregati come si vuole, e i risultati possono essere consolidati in base a diversi «assi»(vedi nuove funzioni da #005 a #010 per maggiori dettagli). Prendi una decisione! 148 Nuova linea di controllo temporale 149 Nuovo controllo di zona multilinea Questo tipo di controllo permette di posizionare controlli di diverso tipo in ogni linea. Ciò consente di personalizzare ogni linea, per esempio offrendo una casella di controllo su una linea per cambiare lo stato, una barra di avanzamento su un altra linea, etc. (vedi i dettagli nella nuova funzione #012). Un interfaccia più sofisticata senza alcuna programmazione. 150 Scheda: fila con frecce E stata introdotta una nuova opzione di visualizzazione per le schede: se il numero di schede è maggiore di quello può essere visualizzato su una riga, si può chiedere di aggiungere frecce di scorrimento invece di visualizzare le schede su più righe. Questo nuovo tipo di controllo consente di rappresentare una cronologia di eventi o di modificare tale rappresentazione (vedi i dettagli nella nuova funzione #011). Il beneficio fornito dalla versione 18 è la nuova funzione: Nuovo controllo

18 153 Funzione «Apri» nella finestra interna Riquadri nella versione 17 controlli statici. Non è necessaria nessuna linea di codice per farlo, semplicemente utilizzare la nuova maschera. E utile anche quando si visualizzano flussi di notizie. Le intestazioni di una scheda sono più leggibili. nuova funzione 154 Le tabelle possono avere ora una colonna sotto-titolo. Diverse colonne possono avere un titolo unico, che si trova sotto i titoli delle colonne abituali. Nella versione 18 la leggibilità della tabella è migliorata. radio button/check box: aggiungere le opzioni di programmazione Tabella: Colonna sotto-titolo Nella versione 18, è possibile aggiungere opzioni di un pulsante di scelta o di una casella di controllo mediante la programmazione. E inoltre possibile eliminare alcune opzioni. scelta o la casella di opzione è più facile. 155 Personalizzazione della tabella ancora più avanzata. nuova funzione radio button/check box: niente più spazi per opzioni nasconte L intestazione 2013 copre due colonne nuovi modelli di pelle Non c è bisogno di inserire una finestra interna in una finestra vuota. 151 La versione 18 offre nuovi modelli che possono essere utilizzati gratuitamente nelle vostre applicazioni. Questo aumenta la possibilità di personalizzare le vostre applicazioni. Una nuova finestra interna che deve essere usata da sola può essere aperta direttamente come una normale finestra. Riquadri nella versione 18 con l opzione «solo una riga». 158 Il pulsante di scelta o la casella di opzione possono essere temporaneamente nascoste. Nelle versioni precedenti di WINDEV questo avrebbe lasciato un «buco» nelle opzioni di visualizzazione. Nella versione 18 è possibile raggruppare visivamente le opzioni. Tabella: Intestazione pausa sempre visibile (opzione) Gli ordini vengono presi... L utente è informato in tempo reale I dati visualizzati sono più facili da interpretare, così si limita il rischio di errori. 157 Maschera esadecimale Modifica e controlli statici offrono una nuova maschera «Esadecimale». Questo consente di visualizzare un buffer in formato binario in modo leggibile. Nuove possibilità grafiche per la vostra applicazione. Facile visualizzazione Con WINDEV 18 si costruiscono ottimi programmi se ci fossero un gran numero di dati visualizzati sulla tabella, l intestazione pausa potrebbe scomparire durante lo scorrimento. Nella versione 18 è possibile chiedere che l intestazione sia sempre visibile: essa non verrà spostata durante lo scorrimento. Prima della versione 18, con la versione 18: non più bichi Pulsanti di opzione e caselle di controllo che vengono modificate e migliorate dinamicamente. 156 Maschera data/ora: «2 ore fa», «ieri». etc. L intestazione pausa (la dimensione del costume da bagno nel nostro caso) rimane sempre visibile quando l utente finale scorre la finestra. Intestazione pausa sempre visibile. WINDEV 18 WEBDEV 18 Per la rappresentazione di date e orari, un gran numero di applicazioni usa una terminologia basata sulla lingua parlata. Invece di visualizzare «Questo evento si è verificati alle 14:48; l applicazione mostra «Questo evento è accaduto 2 ore fa» (o 2 giorni fa, o 3 settimane fa, etc.) Questo tipo di visualizzazione è disponibile per la modifica e per i WINDEV Mobile 18 nuova funzione 34 Les nouveautés WINDEV 18 WEBDEV WINDEV Mobile 18

19 AAF 159 Nuova AAF: Interruzione di linea automatica (multilinea) 161 Nuova AAF: ricerca del menu e titolo delle finestre Come per tutte le AAF, questa funzione può essere disabilitata. Una cella può contenere testo che è molto più lungo della dimensione delle celle disponibili, o il testo con i ritorni a capo. Un utente finale può modificare la visualizzazione della tabella. egli può decidere di convertire una tabella con linea singola in una multilinea, e essere in grado di vedere l intero testo in questo modo. Quando un utente scopre una nuova interfaccia, potrebbe aver voglia di trovare rapidamente una parte specifica di informazioni, come il nome di un controllo di entrata o un opzione di menu ridotto. Questa nuova AAF permette di trovare immediatamente quello che sta cercando! L utente finale trova le sue scelte in modo più veloce. L AAF (caratteristiche automatiche di applicazione) sono un insieme di caratteristiche di cui beneficiano automaticamente gli utenti finali delle applicazioni sviluppate con WINDEV, WEBDEV o WINDEV Mobile. Gli utenti apprezzeranno sicuramente l esportazione di Word, Excel, l invio di messaggio di posta elettronica, la creazione di timer sui pulsanti, etc. Senza alcuna programmazione, AAF istantaneamente aggiunge una serie di funzionalità avanzate per le applicazioni e rende gli utenti più efficienti. Nella versione 18, nuovi AAF vengono aggiunti alla già lunga lista di AAF già esistenti. Nella tabella a linea singola il testo viene tagliato a destra. Tabella convertita in formato multilinea: viene visualizzato l intero testo L utente può leggere facilmente il contenuto delle celle. 160 Nuova AAF: L immisione della password è chiara Di solito quando si immette una password, i caratteri immessi vengono cancellati da un carattere generico nel controllo. Ora una nuova tendenza è quella di visualizzare i caratteri in modo chiaro sullo schermo (non ci sono di solito malintenzionati in piedi dietro di voi).questo permette agli utenti di controllare se avete digitato i caratteri giusti. L utente sceglie (o no) di visualizzare in modo chiaro la password. Più facile inserimento della password in ambiente sicuro. 162 Nuova AAF: espandere tutti i rami di un albero In una visualizzazione strutturata o in una tabella ad albero, i rami vengono espansi uno per uno. In alcuni casi l utente finale vuole vedere l intero albero. Questa nuova AAF ti permette di fare questo in un click! L utente vede il contenuto in un solo click. 163 Nuova AAF: in vendita oggi In un controllo data, è già possibile memorizzare una certa data. Ora è possibile memorizzare il fatto che è la data di oggi che deve essere visualizzata come impostazione predefinita. Imput senza alcun margine di errore. 164 Nuova AAF: copia il contenuto di una colonna In una tabella di visualizzazione, l utente può attualmente copiare una cella, una riga o l intera tabella. Con la versione 18, l utente può ora copiare solo una colonna. Copia colonna facile. 165 Nuova AAF: invia il programma via Un applicazione in grado di visualizzare un calendario. Nella versione 18 l utente finale può inviare direttamente questo calendario via , per dare un insieme di date come scelte. Il calendario sarà allegato alla in formato PDF. L utente finale può inviare il calendario via , nessuna codifica per lo sviluppatore! Le informazioni sono più facili da condividere. 166 INSTALLER Installazione da the cloud Nella versione 18 è possibile un installazione di riferimento in the cloud (in un click). In questo modo tutti gli utenti autorizzati possono installare ed aggiornare le proprie applicazioni da qualsiasi parte del mondo, senza che voi dobbiate preoccuparvi di nulla. Si noti che è anche possibile inserire i database HyperFileSQL Cliente/Server in the cloud. Installazioni semplici e aggiornamenti per team distribuiti. 167 Installazione della firma La versione 18 permette di firmare le installazioni create con WIN- DEV. Basta firmare un certificato nella procedura guidata di creazione di setup. L integrità del pacchetto di installazione è gratuito

20 168 nuova funzione 171 nuova funzione Supporto per il tipo di immagine WLanguage Image è supportato in Java: la programmazione di immagini e foto è molto più veloce. Nella versione 18 le installazioni possono essere facilmente firmate. Aumento della velocità 169 L utente è rassicurato circa l installazione: conosce l editore del programma! JAVA NATIVE LINUX HyperFileSQL: Supporto per gli items Unicode Gli items Unicode HyperFileSQL sono supportati nella versione 18 (supporto per set di caratteri non latini, dal momento che ogni carattere è codificato su 2 bytes). Support per set di caratteri non latini. nuova funzione 172 nuova funzione Orientamento automatico delle foto L applicazione Java ora visualizza una foyto in base al suo orientamento (verticale o orizzontale) in cui la foto è stata scattata (utlizza le informazioni Exif). Niente più mal di collo per l utente! 170 nuova funzione Supporto per h Transaction La funzionehtransaction è supportata da HyperFileSQL Client/Server, SQL Lite, MySQL, SQL Server. Supporto per le opzioni linguistiche di un progetto (maschere, date, etc). 192 Un progetto WINDEV può definire i formati da utilizzare per visualizzare le date, le maschere di controllo, etc... A seconda delle applicazioni, questi parametri possono essere diversi da quelli del sistema operativo. Un applicazione Java sviluppata nella versione 18 prende in considerazione questi parametri. Maggior personalizzazione delle applicazioni Java to nuova funzione 18 nuove funzioni disponibili in Java La programmazione della transazione è ora più coerente. Java ottiene 18 nuove funzioni WLanguage: StringReverse dcrop InWinRTMode HTransactionEnd Truncate ChronoReset dmerge fbuildpath NoRightCharacter UTF8ToAns dloadimage dencrustcolor HDuplicateRecord NoLeftCharacter UTF8ToUnicode dcopyscreenimage GetGUID HTransactionStartt WeekToDate Controllo di codici a barre QR Code EAN 13 EAN128 I codici a barre possono essere visualizzati e stampati in applicazioni Linus usando le funzioni iprintbarcode o usando un reporto in PDF. I formati supportati sono: QR, UPCA, UPCE, EAN13, EAN8, EAN128, CODE128, CODE39, CODE93, CODE11, CODE128, Intervaled 2 of 5, CODABAR, CB_MSI, Datamatrix, PDF417,... Il beneficio fornito dalla versione 18 è la nuova funzione: Codici a barre sotto Linux. Maggior uso per il codice esistente. MAC SVILUPPO 10 VOLTE PIÙ VELOCE 191 nuova funzione Tutte le nuove funzionalità di Java Tutte le nuove funzionalità di Java sono naturalmente disponibili per le applicazioni Mac. Applicazioni molto più potenti per Mac! WINDEV 18 WEBDEV 18 Il supporto per immagini e foto si è molto evoluto con la versione 18. WINDEV Mobile 18 nuova funzione 39

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3

Indice generale. Introduzione. Parte I Panoramica generale. Capitolo 1 L ambiente di lavoro... 3 Indice generale Introduzione...xv Tra cronaca e storia...xvi Il ruolo di Microsoft...xvii Le versioni di Excel...xviii Convenzioni usate nel libro...xix Parte I Panoramica generale Capitolo 1 L ambiente

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007

REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 SISTEMA A SUPPORTO DEI PROCESSI DI PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE NELLE ORGANIZZAZIONI PUBBLICHE REALIZZAZIONE DI REPORT MEDIANTE MICROSOFT EXCEL 2007 Copyright 2010 CSIO Società di Informatica

Dettagli

L interfaccia di Microsoft Word 2007

L interfaccia di Microsoft Word 2007 L interfaccia di Microsoft Word 2007 Microsoft Word 2007 è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. La novità di questa versione riguarda la barra multifunzione, nella quale i comandi

Dettagli

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione

Sommario. Prefazione... 15. Parte 1 - Introduzione Sommario Prefazione... 15 Parte 1 - Introduzione 1.1 L interfaccia utente e le operazioni più comuni... 19 La scheda File...24 Ridurre la barra multifunzione...29 Personalizzare la barra multifunzione...29

Dettagli

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

Manuale TeamViewer Manager 6.0

Manuale TeamViewer Manager 6.0 Manuale TeamViewer Manager 6.0 Revisione TeamViewer 6.0-954 Indice 1 Panoramica... 2 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 2 1.2 Informazioni sul presente Manuale... 2 2 Installazione e avvio iniziale...

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Archivio Parrocchiale

Archivio Parrocchiale BREVI INFORMAZIONI PER L UTILIZZO DEL PROGRAMMA Archivio Parrocchiale 1 INDICE PREMESSA...3 CENNI SUL PROGRAMMA...4 REQUISITI MINIMI DEL PC...5 LA FINESTRA PRINCIPALE...6 I PULSANTI DEL MENU PRINCIPALE...7

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

Cos è GIOELCOTT. Modalità d uso del software

Cos è GIOELCOTT. Modalità d uso del software Giornale Elettronico dei Lavori e Gestione delle Planimetrie con l uso di Coni Ottici GIOELAV + GIOELCOTT (Versione 2.0.0) Cos è GIOELAV? E una piattaforma software, residente in cloud, per la registrazione

Dettagli

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico

Piano didattico. Disporre il testo in colonne. Modificare l aspetto di un grafico Piano didattico Word Specialist Creare un documento Iniziare con Word Creare un documento Salvare un file per utilizzarlo in un altro programma Lavorare con un documento esistente Modificare un documento

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

Microsoft Office Office 2013 Collana Microsoft Office 2013 Talento Talento ECDL Talento Collana Microsoft Office 2013, Learning Coffee,

Microsoft Office Office 2013 Collana Microsoft Office 2013 Talento Talento ECDL Talento Collana Microsoft Office 2013, Learning Coffee, Microsoft Office è la suite di applicazioni desktop di supporto alle attività professionali più famosa al mondo da quando nel lontano 1988 Bill Gates la presentò come la rivoluzione per l Office Automation.

Dettagli

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003

MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 1. Novità di Excel 2003 MANUALE OPERATIVO EXCEL 2003 CAPITOLO 1 Microsoft Office Excel 2003 ha introdotto alcune novità ed ha apportato miglioramenti ad alcune funzioni già esistenti nelle precedenti versioni

Dettagli

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1

Indice PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 office sommario 4-04-2007 15:09 Pagina V Indice Introduzione XXVII PARTE PRIMA INTRODUZIONE A MICROSOFT OFFICE 2007 1 Capitolo 1 Un primo sguardo 3 1.1 Un interfaccia tutta nuova 3 La barra multifunzione

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

TeamViewer 9 Manuale Manager

TeamViewer 9 Manuale Manager TeamViewer 9 Manuale Manager Rev 9.1-03/2014 TeamViewer GmbH Jahnstraße 30 D-73037 Göppingen teamviewer.com Panoramica Indice Indice... 2 1 Panoramica... 4 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 4 1.2

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi

Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Gestione dei contenuti web Ultimi eventi Questo manuale illustra le operazioni più comuni per la manutenzione e aggiornamento del sito web http://terremoti.ingv.it/ultimi eventi/ tramite l interfaccia

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

Access 2010: panoramica... 1. Access 2010: panoramica generale... 2. Accedere in modo più semplice agli strumenti appropriati nel momento giusto...

Access 2010: panoramica... 1. Access 2010: panoramica generale... 2. Accedere in modo più semplice agli strumenti appropriati nel momento giusto... Guida al prodotto Microsoft Access 2010 Access 2010: panoramica... 1 Access 2010: panoramica generale... 2 Accedere in modo più semplice agli strumenti appropriati nel momento giusto.... 2 Compilare i

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it

Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access. sergiopinna@tiscali.it Corso introduttivo a MS Excel ed MS Access sergiopinna@tiscali.it Seconda Parte: Ms Access (lezione #2) CONTENUTI LEZIONE Query Ordinamento Avanzato Maschere Report Query (interrogazioni) Gli strumenti

Dettagli

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale

Siti web e Dreamweaver. La schermata iniziale Siti web e Dreamweaver Dreamweaver è la soluzione ideale per progettare, sviluppare e gestire siti web professionali e applicazioni efficaci e conformi agli standard e offre tutti gli strumenti di progettazione

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Manuale di Lokalize. Nick Shaforostoff Traduzione italiana: Pino Toscano

Manuale di Lokalize. Nick Shaforostoff Traduzione italiana: Pino Toscano Nick Shaforostoff Traduzione italiana: Pino Toscano 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Editor 6 2.1 Finestra principale..................................... 6 2.2 Barre degli strumenti....................................

Dettagli

Modalità d uso del software

Modalità d uso del software Giornale Elettronico dei Lavori e Gestione delle Planimetrie con l uso di Coni Ottici GIOELAV + GIOEMAP (Versione 2.0.1) Cos è GIOELAV? E una piattaforma software, residente in cloud, per la registrazione

Dettagli

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it

CORSI DI FORMAZIONE AMMEGA.IT. Formazione informatica di base IC 3 /MOS. http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 /MOS http://www.ammega.it Formazione informatica di base IC 3 Descrizione sintetica IC 3 è un Programma di Formazione e Certificazione Informatica di base e fornisce

Dettagli

Guida Veloce all Utilizzo Per iniziare con NTRconnect

Guida Veloce all Utilizzo Per iniziare con NTRconnect Guida Veloce all Utilizzo Tavola dei contenuti: - Glossario - Accesso remoto - Terminare la connessione - Caratteristiche chiave - Avviso di Sicurezza - Domande Frequenti(FAQ) - Richieste A proposito di

Dettagli

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it Indice Introduzione... 3 Perchè Wordpress... 3 Pagina di accesso all amministrazione... 3 Bacheca... 4 Home... 4 Aggiornamenti... 5 Articoli... 6

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows

Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows www.informarsi.net Appunti Modulo 2 - Microsoft Windows Sistema operativo Il sistema operativo, abbreviato in SO (in inglese OS, "operating system") è un particolare software, installato su un sistema

Dettagli

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica

USARE WORD. - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Pagina 1 di 32 USARE WORD - non solo per scrivere - Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu pag.

Dettagli

USARE WORD - non solo per scrivere -

USARE WORD - non solo per scrivere - GUIDA WORD USARE WORD - non solo per scrivere - corso Word Un corso per chi vuole imparare ad usare Word senza fare fatica Indice: - La finestra di Word pag. 2 - Barra del titolo pag. 3 - Barra dei menu

Dettagli

Sommario. Copyright 2008 Apogeo

Sommario. Copyright 2008 Apogeo Sommario Prefazione xix Modulo 1 Concetti di base della Tecnologia dell Informazione 1 1.1 Fondamenti 3 Algoritmi...3 Diagramma di flusso...4 Progettare algoritmi non numerici...5 Progettare algoritmi

Dettagli

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial

&RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD. Microsoft Word. Tutorial &RUVRGLLQWURGX]LRQH DOO LQIRUPDWLFD Microsoft Word Tutorial Sommario Introduzione Formattazione del documento Formattazione della pagina Layout di pagina particolari Personalizzazione del documento Integrazione

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

XFACILE / XTOTEM Pagina 1. Presentazione

XFACILE / XTOTEM Pagina 1. Presentazione XFACILE / XTOTEM Pagina 1 Presentazione XFACILE / XTOTEM Pagina 2 Presentazione XFACILE XTOTEM è un sistema studiato per gestire Siti Internet e Pannelli Informativi. Con XTOTEM si possono disegnare e

Dettagli

Programma Corso Office ECDL

Programma Corso Office ECDL Programma Corso Office ECDL FASE DI AULA PRIMA LEZIONE MICROSOFT WORD Concetti generali: Primi passi Aprire (e chiudere) Microsoft Word. Aprire uno o più documenti. Creare un nuovo documento (predefinito

Dettagli

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service

Guida all uso. Instant Cloud Platform As A Service Guida all uso Instant Cloud Platform As A Service Prima edizione maggio 2014 Instant Cloud Platform As A Service Sommario Instant Cloud - Platform As A Service... 4 1 Introduzione... 4 2 Instant Cloud...

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424

Scansione. Stampante/copiatrice WorkCentre C2424 Scansione In questo capitolo sono inclusi i seguenti argomenti: "Nozioni di base sulla scansione" a pagina 4-2 "Installazione del driver di scansione" a pagina 4-4 "Regolazione delle opzioni di scansione"

Dettagli

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza

Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza Lezione 6 Introduzione a Microsoft Excel Parte Terza I grafici in Excel... 1 Creazione di grafici con i dati di un foglio di lavoro... 1 Ricerca del tipo di grafico più adatto... 3 Modifica del grafico...

Dettagli

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo

VIRTUAL MAIL. Guida rapida di utilizzo VIRTUAL MAIL Guida rapida di utilizzo Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SERVIZIO... 4 Requisiti di sistema... 4 3. PROFILO... 5 Menu Principale... 5 Pagina Iniziale... 5 Dati Personali... 6 4.

Dettagli

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2

Il Personal Computer. Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 Il Personal Computer Uso del Computer e gestione dei File ECDL Modulo 2 1 accendere il Computer Per accendere il Computer effettuare le seguenti operazioni: accertarsi che le prese di corrente siano tutte

Dettagli

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1

Sommario. MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 Sommario MODULO 1 Concetti di base della tecnologia dell informazione, 1 UD 1.1 Algoritmo, 3 L algoritmo, 4 Diagramma di flusso, 4 Progettare algoritmi non numerici, 5 Progettare algoritmi numerici, 5

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 3 Elaborazione testi Word Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 3: Word 2 Modulo 3 Elaborazione testi Word G. Pettarin ECDL

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Operazioni fondamentali

Operazioni fondamentali Elaborazione testi Le seguenti indicazioni valgono per Word 2007, ma le procedure per Word 2010 sono molto simile. In alcuni casi (per esempio, Pulsante Office /File) ci sono indicazioni entrambe le versioni.

Dettagli

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base

Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prova di informatica & Laboratorio di Informatica di Base Prof. Orlando De Pietro Programma L' hardware Computer multiutente e personal computer Architettura convenzionale di un calcolatore L unità centrale

Dettagli

La Gestione Integrata dei Documenti

La Gestione Integrata dei Documenti Risparmiare tempo e risorse aumentando la sicurezza Gestione dei documenti riservati. Protezione dati sensibili. Collaborazione e condivisione file in sicurezza. LA SOLUZIONE PERCHE EAGLESAFE? Risparmia

Dettagli

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15

PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE 1 BT A.S. 2014/15 Istituto di Istruzione Superiore V. Bachelet Istituto Tecnico Commerciale - Liceo Linguistico Liceo Scientifico Liceo Scienze Umane Via Stignani, 63/65 20081 Abbiategrasso Mi PROGRAMMA FINALE SVOLTO CLASSE

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Indice analitico. .docx... 117; 193.pdf... 193.xls 204.xlsx... 204

Indice analitico. .docx... 117; 193.pdf... 193.xls 204.xlsx... 204 Indice analitico..docx... 117; 193.pdf... 193.xls 204.xlsx... 204 A A barre (grafici -)... 265 A bolle (grafici -)... 272 A dispersione (XY) (grafici -)... 272 A linee (grafici -)... 265 A superficie (grafici

Dettagli

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER

GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0) GUIDA UTENTE FIDELITY MANAGER (vers. 2.0.0)... 1 Installazione... 2 Prima esecuzione... 7 Login... 8 Funzionalità... 9 Gestione punti... 10 Caricare punti...

Dettagli

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa.

A destra è delimitata dalla barra di scorrimento verticale, mentre in basso troviamo una riga complessa. La finestra di Excel è molto complessa e al primo posto avvio potrebbe disorientare l utente. Analizziamone i componenti dall alto verso il basso. La prima barra è la barra del titolo, dove troviamo indicato

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente

HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente HP Capture and Route (HP CR) Guida utente Numero riferimento: 20120101 Edizione: marzo 2012 2 Avvisi legali Copyright 2012 Hewlett-Packard Development Company,

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

Strumenti per lo sviluppo del software

Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software Strumenti per lo sviluppo del software Lo sviluppo del software è l attività centrale del progetto e ha lo scopo di produrre il codice sorgente che, una volta compilato e messo

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Uso delle tabelle e dei grafici Pivot Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Una tabella Pivot usa dati a due dimensioni per creare una tabella a tre dimensioni, cioè una tabella

Dettagli

Capitolo 31: Modulo di offertistica - Stampa offerta

Capitolo 31: Modulo di offertistica - Stampa offerta Capitolo 31: Modulo di offertistica - Stampa offerta Avviate MasterChef dall icona presente sul vostro Desktop. Nota: Se state utilizzando una versione dimostrativa, una volta caricato il programma, un

Dettagli

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL

I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL I.T.C.G. DE SIMONI PROGETTO ECDL USO DEL COMPUTER E GESTIONE FILES Referente e tutor Prof.ssa Annalisa Pozzi Tutor lezioni Prof. Claudio Pellegrini 2.3 Utilità 2.3.1 Compressione dei files 2.3.1.1 Comprendere

Dettagli

Banana è un applicazione nativa per Windows, Linux e Mac e contiene le funzioni per gestire diverse tipologie di contabilità:

Banana è un applicazione nativa per Windows, Linux e Mac e contiene le funzioni per gestire diverse tipologie di contabilità: banana Contabilità 7 SCHEDA TECNICA Applicazioni e tipologie Banana è un applicazione nativa per Windows, Linux e Mac e contiene le funzioni per gestire diverse tipologie di contabilità: Contabilità Entrate/Uscite

Dettagli

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni

> P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni > P o w e r D R E A M < Catalogazione Sogni Guida rapida all utilizzo del software (rev. 1.4 - lunedì 29 ottobre 2012) INSTALLAZIONE, ATTIVAZIONE E CONFIGURAZIONE INIZIALE ESECUZIONE DEL SOFTWARE DATI

Dettagli

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel

Il Foglio Elettronico. Microsoft Excel Il Foglio Elettronico 1 Parte I Concetti generali Celle e fogli di lavoro.xls Inserimento dati e tipi di dati Importazione di dati Modifica e formattazione di fogli di lavoro FOGLIO ELETTRONICO. I fogli

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2

GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2 GUIDA ALL USO DELL E-READER SONY PRS-T1...2 INFORMAZIONI SUL DISPOSITIVO READER...2 OPERAZIONI DI BASE...2 APPLICAZIONI E SCHERMATA [HOME]...2 Barra di stato...3 Finestra di notifica...4 OPERAZIONI DEL

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

APPUNTI WORD PER WINDOWS

APPUNTI WORD PER WINDOWS COBASLID Accedemia Ligustica di Belle Arti Laboratorio d informatica a.a 2005/06 prof Spaccini Gianfranco APPUNTI WORD PER WINDOWS 1. COSA È 2. NOZIONI DI BASE 2.1 COME AVVIARE WORD 2.2 LA FINESTRA DI

Dettagli

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5.

Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4. Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa. Anno 2011/2012 Syllabus 5. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 4 Lezione 3: Grafici Impostazione e verifica del foglio Opzioni di stampa Anno 2011/2012 Syllabus 5.0 Una delle funzioni più importanti di un foglio elettronico

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera

WORD per WINDOWS95. Un word processor e` come una macchina da scrivere ma. con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera WORD per WINDOWS95 1.Introduzione Un word processor e` come una macchina da scrivere ma con molte più funzioni. Il testo viene battuto sulla tastiera ed appare sullo schermo. Per scrivere delle maiuscole

Dettagli

Microsoft Access Guida Rapida

Microsoft Access Guida Rapida Microsoft ccess Guida Rapida E ()Pulsante di Microsoft Office (Menu) Visualizza un menu di comandi di uso comune (Nuovo, pri, Salva con nome, Stampa, hiudi database ecc.) e sostituisce il menu File che

Dettagli

WGDESIGNER Manuale Utente

WGDESIGNER Manuale Utente WGDESIGNER Manuale Utente Pagina 1 SOMMARIO 1 Introduzione... 3 1.1 Requisiti hardware e software... 3 2 Configurazione... 3 3 Installazione... 4 3.1 Da Webgate Setup Manager... 4 3.2 Da pacchetto autoestraente...

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows

CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014. Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO DI INFORMATICA DI BASE - 1 e 2 Ciclo 2013-2014 Programma del Corso Sistemi Microsoft Windows CORSO BASE DI INFORMATICA Il corso di base è indicato per i principianti e per gli autodidatti che vogliono

Dettagli

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO

SYNERGY. Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO SYNERGY Software di supervisione ed energy management MANUALE OPERATIVO INDICE 1 INTRODUZIONE... 4 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE... 4 3 SETUP... 4 4 ACCESSO A SYNERGY E UTENTI... 5 4.1 Utenti... 5 4.2

Dettagli

Microsoft Project 2010 si basa sulle fondamenta di Microsoft Project 2007 per offrire soluzioni di gestione del lavoro flessibili e strumenti di

Microsoft Project 2010 si basa sulle fondamenta di Microsoft Project 2007 per offrire soluzioni di gestione del lavoro flessibili e strumenti di Microsoft Project 2010 si basa sulle fondamenta di Microsoft Project 2007 per offrire soluzioni di gestione del lavoro flessibili e strumenti di collaborazione adatti ai project manager professionisti

Dettagli

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3

SOMMARIO IL SISTEMA OPERATIVO WINDOWS... 1 LE FINESTRE... 3 Corso per iill conseguiimento delllla ECDL ((Paatteenttee Eurropeeaa dii Guiidaa deell Computteerr)) Modullo 2 Geessttiionee ffiillee ee ccaarrtteellllee Diisspenssa diidattttiica A curra dell ssiig..

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli