Autorità Idrica Toscana

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Autorità Idrica Toscana"

Transcript

1 ORIGINALE Registro Generale n. 337 DETERMINAZIONE AREA AMMINISTRAZIONE E RISORSE UMANE n. 219 del 30/11/2017 OGGETTO: AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI UN SOFTWARE DI BACKUP. PROCEDURA AI SENSI DELL ART. 36, COMMA 2, LETT. A) DEL D.LGS. 50/2016. APPROVAZIONE ED AVVIO TRATTATIVA DIRETTA N CON L'OPERATORE ECOMICO IN.GE INFORMATICA SRL, TRAMITE ME.PA. CIG: Z372101AFE. APPROVAZIONE VARIAZIONE DI BILANCIO ANNO I L D I R I G E N T E PREMESSO CHE con L.R. 28/12/2011, n.69 (pubblicata sul BURT n.63 del 29/12/2011) è stata istituita l Autorità Idrica Toscana (A.I.T.) quale Ente rappresentativo di tutti i Comuni appartenenti all ambito territoriale ottimale comprendente l intera circoscrizione territoriale regionale (art.3, comma 1), ente dotato di personalità giuridica di diritto pubblico e di autonomia organizzativa, amministrativa e contabile (art.3, comma 2); RICHIAMATO specificamente l art. 5 della L.R. 69/2011 che detta disposizioni sull ordinamento dell Autorità Idrica Toscana e lo Statuto dell Ente; RICHIAMATI gli atti organizzativi e regolamentari dell Ente approvati dal Direttore Generale, in particolare: Regolamento di organizzazione; Dotazione organica, funzionigramma, organigramma e piano occupazionale; Regolamento di contabilità, regolamento di economato e regolamento per gli acquisti di beni e servizi in economia; Assegnazione del personale, conferimento di deleghe dirigenziali, istituzione dell area delle P.O. e delle alte professionalità e relative deleghe di procedimento e provvedimento; RICHIAMATI: - il decreto del Direttore Generale n. 150/2013 con il quale, ad esito della procedura concorsuale, lo scrivente è stato assunto a tempo indeterminato alle dipendenze dell Autorità con la qualifica di

2 Dirigente Amministrativo ed è stato incaricato della direzione dell Area Amministrazione e Personale (oggi Area Amministrazione e Risorse Umane); - il decreto del Direttore Generale n. 63/2016 con il quale è stato prorogato allo scrivente, sino alla data del 31/10/2019, l incarico dirigenziale attribuito con Decreto n. 58/2015 per la direzione dell Area Amministrazione e Risorse Umane; RICHIAMATO il D.Lgs. 267/2000 con le modifiche apportate dal D.Lgs. 118/2011 e dal D.Lgs. 126/2014; PRESO ATTO che con deliberazione dell Assemblea n. 44 del 15/12/2016 sono stati approvati il bilancio di previsione , il programma delle attività ed il piano triennale degli investimenti dell AIT ed è stato aggiornato il Documento Unico di Programmazione; PRESO ATTO, altresì, che con Decreto del Direttore Generale n. 1 del 20/01/2017 sono stati approvati il piano esecutivo di gestione, il piano della performance, il piano dettagliato degli obiettivi e la programmazione degli affidamenti e acquisti per l anno 2017; RICHIAMATE le seguenti deliberazioni dell Assemblea: - n. 9 del 15/05/2017 con cui è stato approvato il rendiconto della gestione dell Autorità Idrica Toscana relativo all esercizio finanziario 2016; - n. 10 del 15/05/2017 con cui sono state approvate le variazione al bilancio di previsione 2017/2018/2019; VISTI i seguenti Decreti del Direttore Generale: - n. 20 del 22/05/2017 con cui sono state approvate le variazioni al piano esecutivo di gestione 2017/2018/2019; - n. 78 del 17/10/2017 con cui è stata approvata la variazione al bilancio di previsione per prelevamento dal fondo rischi spese legali accantonato nel risultato di amministrazione 2016 ed altresì sono state approvate le variazioni al piano esecutivo ; RICHIAMATA la nota protocollo n /2017 avente oggetto Descrizione dello stato della infrastruttura del sistema informativo dei servizi della PA digitale dell Autorità Idrica Toscana alla luce del Codice dell amministrazione digitale, del Piano triennale per l informatica e della Circolare AGID sulle misure minime di sicurezza con la quale sono stati identificati gli elementi ed i conseguenti interventi, coinvolti dai recenti interventi normativi; CONSIDERATO che tra gli interventi di cui sopra, Il Piano Triennale per l'informatica nella Pubblica Amministrazione indica, come via privilegiata di sviluppo per i servizi informatici nella PA, l adozione di tecnologie di virtualizzazione nell ambito di servizi cloud;

3 DATO ATTO che l Ente anche nella transizione al cloud, deve garantire comunque la continuità operativa, con azioni volte a ripristinare lo stato del sistema informatico o parte di esso, a seguito di un evento disastroso; RICHIAMATA la nota istruttoria predisposta dal responsabile dei Servivi Informativi dell Ente, in atti con n. prot /2017, in cui si rileva che: - sono utilizzate complessivamente 54 postazioni di lavoro che contengono una frazione significativa dei dati correntemente utilizzati per il lavoro giornaliero; - sono utilizzati alcuni server virtuali residenti sullo stesso nodo fisico per contenere la maggior parte dei dati significativi; - i dati, sia del server che delle postazioni, vengono salvati quotidianamente tramite un software gratuito Cobian Backup; - tale software non è più sviluppato né supportato dal produttore; - il software non consente di effettuare di backup dell intera immagine disco, con conseguenti lunghi tempi di ripristino sia delle postazioni che dei server in caso di guasto; - il software non è dotato di una adeguata interfaccia di gestione e controllo centralizzata che consente di monitorare e configurare le postazioni distribuite sulle varie sedi; PRESO ATTO della necessità, di procedere all acquisto di un software di backup per la sicurezza dei dati e della infrastruttura informatica dell Ente, con le caratteristiche ed i servizi accessori dettagliatamente individuate dal Responsabile del Servizio, nelle nota istruttoria sopra richiamata; CONSTATATO conseguentemente che l Amministrazione intende dare corso all iter procedimentale finalizzato all acquisizione della fornitura di un software di backup, prevedendo anche il servizio di installazione e configurazione iniziale presso le 6 sedi dell Ente; RICORDATO che con decreto del Direttore Generale n. 1 del è stato approvato il Programma degli affidamenti e degli acquisti per il triennio 2017/2019; RITENUTO di procedere alla individuazione e nomina del RUP per la seguente procedura, nel Responsabile dell Ufficio Acquisti e Gestione del Patrimonio, con le funzioni e le competenze attribuitegli, e del direttore dell esecuzione, nel Responsabile dei Sistemi Informativi; RICHIAMATA la determina n. 204/14, con cui è stato istituito l Albo fornitori per l acquisizione di beni e servizi, revisionato con determina 155/2016 Reg. generale 237, con determina n. 170/2017 Reg. generale 266;

4 VISTA la nota prot /2017 con la quale è stato richiesta agli operatori economici iscritti nella sezione SERVIZI e nella sezione FORNITURE dell Albo fornitori, con riferimento alle categorie merceologiche identificate per i prodotti e servizi informatici, indicati nell Allegato A, la formulazione di un preventivo per la fornitura del software d backup e i servizi accessori richiesti dal Responsabile dei Servizi Informativi; ATTESO che con la richiesta di preventivi, l Ente ha garantito l apertura al mercato, nel rispetto dei principi di correttezza, libera concorrenza e non discriminazione, evitando la consultazione diretta di un solo operatore economico; DATO ATTO che entro il termine di scadenza fissato per la presentazione dei preventivi, il giorno 03/11/2017 alle ore 13,00, è pervenuta una sola offerta, dalla Società In.Ge Informatica Srl, assunta in atti con n. prot /2017, che propone la fornitura del software e dei servizi di seguito indicati, al costo complessivo di ,00 (oltre IVA): SOFTWARE DI BACKUP per postazioni desktop: StorageCraft - Lic. per ShadowProtect SPX Desktop (Windows) lic. con un anno di assistenza: Offerta economica per n 54 licenze 3.402,00 (oltre IVA); SOFTWARE DI BACKUP per nodo server ESXi: StorageCraft - Socket virtual bundle ShadowProtect SPX Virtual - Standard Edition (1 Socket) lic. con un anno di assistenza: Offerta economica per n 2 licenze 2.340,00 (oltre IVA); Servizi di installazione e configurazione presso le sedi e su macchine indicate Offerta economica 5.000,00 (oltre IVA); PRESO ATTO della valutazione tecnica complessiva della proposta presentata comprensiva delle integrazioni richieste al fornitore, eseguita dal Responsabile dei Servizi informativi, in atti con prot. n /2017; ACQUISITA l istruttoria del Responsabile del Procedimento, in atti con n. prot del 28/11/2017 che si conclude con la proposta di avviare una trattativa diretta tramite Me.Pa, con il fornitore In.Ge Informatica Srl, al fine di acquisire la miglior offerta per la fornitura del software di backup, comprensiva dei Servizi di installazione e configurazione presso le sedi territoriali e sui server dell Ente, ponendo a base d asta l importo complessivo di ,00; RICHIAMATI:

5 l art. 15 del vigente Regolamento per l acquisizione di servizi e forniture di importo inferiore alla soglia comunitaria, relativo alle procedure di affidamento, con particolare riferimento alle fasce di importo ivi indicate; l art. 16 del vigente Regolamento per l acquisizione di servizi e forniture di importo inferiore alla soglia comunitaria, che disciplina le modalità di affidamento diretto; TENUTO CONTO che ai sensi del D.Lgs. 50/2016 ed in particolare dell art. 36 comma 2 è possibile procedere ad affidamento diretto, motivato, come di seguito riportato: Fermo restando quanto previsto dagli articoli 37 e 38 e salva la possibilità di ricorrere alle procedure ordinarie, le stazioni appaltanti procedono all'affidamento di lavori, servizi e forniture di importo inferiore alle soglie di cui all'articolo 35, secondo le seguenti modalità: a) per affidamenti di importo inferiore a euro, mediante affidamento diretto, anche senza previa consultazione di due o più operatori economici o per i lavori in amministrazione diretta ; RICORDATO che: ai sensi dell art. 37, comma 1, del D.Lgs. 50/2016, Le stazioni appaltanti, fermi restando gli obblighi di utilizzo di strumenti di acquisto e di negoziazione, anche telematici, previsti dalle vigenti disposizioni in materia di contenimento della spesa, possono procedere direttamente e autonomamente all acquisizione di forniture e servizi di importo inferiore a euro e di lavori di importo inferiore a euro, nonché attraverso l effettuazione di ordini a valere su strumenti di acquisto messi a disposizione dalle centrali di committenza ; ai sensi dell art. 7 del DL 07/05/12 n. 52 convertito con modificazione dalla Legge 06/07/12 n.94, che ha modificato l art. 1 commi 449 e 450 della Legge 27/12/2006 n. 296, le amministrazioni pubbliche di cui all art. 1 del DLgs 165/2001: o per gli acquisti di beni e servizi di importo inferiore alla soglia di rilievo comunitario sono tenute a fare ricorso al mercato elettronico della pubblica amministrazione (Me.P.A.) ovvero ad altri mercati elettronici istituiti ai sensi dell art. 328 c. 1 del Regolamento di cui al DPR 05/10/2010 n. 207 (comma 450); o possono ricorrere per gli approvvigionamenti alle convenzioni Consip ovvero ne utilizzano i parametri di prezzo qualità come limiti massimi per la stipulazione dei contratti (comma 449); RICHIAMTO l art. 1 comma 512 della L. 208/2015 che contempla l ottimizzazione e la razionalizzazione degli acquisti di beni e servizi informatici e di connettività, prevedendo per le amministrazioni Pubbliche inserite nel conto economico consolidato della Pubblica Amministrazione, individuate dall Istat ai sensi dell art. 1 della L. 196/2009 che provvedano ai propri approvvigionamenti esclusivamente tramite Consip o i soggetti aggregatori di cui dell art. 3,comma 1, del DPCM 11 novembre 2014; VERIFICATO dal RUP che non risultano attive convenzioni Consip di cui all art. 26 c. 1 della Legge 488/1999 e ss.mm.ii. per la fornitura/il servizio in oggetto;

6 RILEVATO che nel Me.Pa. è presente il Bando SERVIZI, attivato in data , che comprende Servizi per l'information & Communication Technology, al quale risulta abilitato l Operatore Economico In.Ge Informatica Srl; RITENUTO, conseguentemente, di attivare una procedura negoziata sotto soglia, nel rispetto della disciplina dettata dall art. 36, comma 2, lett. a) del d.lgs. 50/2016; DATO ATTO che nell ambito del ME.PA gestito da Consip, è stata predisposta la funzionalità Trattativa Diretta, che consente all interno del Me.Pa di negoziare direttamente con unico operatore economico; RICHIAMATI: - l art. 192 del D.Lgs. 267/2000, che prescrive l adozione di preventiva determinazione a contrattare, indicante il fine che con il contratto si intende perseguire, l oggetto del contratto, la sua forma e le clausole ritenute essenziali, le modalità di scelta del contraente e le ragioni che ne sono alla base; - l art. 32 comma 2 del D. Lgs. 50/2016 il quale prevede che prima dell avvio delle procedure di affidamento dei contratti pubblici, le stazioni appaltanti, in conformità ai propri ordinamenti, decretano o determinano di contrarre, individuando gli elementi essenziali del contratto e i criteri di selezione degli operatori economici e delle offerte; VISTO l esito dei controlli effettuati nei confronti della ditta IN.GE Informatica Srl, acquisiti con le note sotto riportate ed in corso di validità: Certificato del casellario giudiziale dei soggetti di cui all art. 80 c.3 del Codice, muniti di potere di rappresentanza, in atti con prot. n /2017; Attestazione di regolarità fiscale assunta in atti con nota prot /2017 Verifica della Insussistenza di gravi illeciti professionali attraverso, acquisito attraverso la piattaforma del casellario informatico ANAC, in atti con prot; 13987/2017; Verifica di Autocertificazione dati Impresa, acquisito on line dal sito tramite il servizio di Infocamere, come da documento in atti con n. prot /2017, dalla quale risulta che nel registro delle imprese, per in.ge Informatica Srl, non risulta iscritta alcuna procedura concorsuale in corso o pregressa; DURC on line, in atti con n. prot /2017, dal quale risulta che In.Ge Informatica Srl è regolare con il versamento dei contributi nei confronti di INPS e INAIL alla data del 16/08/2017; DATO ATTO, in considerazione della natura del servizio e delle prestazioni ad esso riferite, che non si rende necessario procedere alla predisposizione del D.U.V.R.I., in quanto trattasi di servizi di natura intellettuale ai sensi dell art. 26 comma 3-bis del D.Lgs. n. 81/2008 ed in linea con la determinazione AVCP n. 3 del ; VISTA la proposta di trattativa diretta n , predisposta dal RUP secondo le caratteristiche contenute nel preventivo in atti, quantificando la base d asta in ,00 oltre IVA di legge; CONSIDERATO che la spesa presunta per la seguente procedura dovrà essere imputata alla Missione 1 Programma 3 capitolo 2249 per la parte relativa all acquisto del software con le garanzie offerte, pari ad

7 euro 7.005,24, e alla Missione 1 Programma 3 capitolo 1266 per la parte relativa all installazione del software pari ad euro 6.100,00; CONSIDERATO che il capitolo 2249 presenta uno stanziamento di euro 6.000,00 e non è pertanto sufficiente per la copertura finanziaria della spesa prevista per la procedura in parola; RITENUTO di effettuare una variazione di bilancio che comporti una riduzione di 1.500,00 dello stanziamento per l anno 2017, del capitolo 2250 e un contestuale incremento di pari importo dello stanziamento del capitolo 2249; CONSIDERATA la competenza, sensi dell art. 175 comma 5 quater del D.Lgs. 267/2000 e dell art.10 comma 6 lett. b del vigente regolamento di contabilità, della suddetta variazione di bilancio, considerato che i capitoli 2249 e 2250 appartengono allo stesso macroaggregato (n. 202) all interno della sessa Missione e Programma (Missione 1 Programma 3 - Titolo 2); ACQUISITO il CIG: Z372101AFE, richiesto ed ottenuto per via telematica dal sito dell ANAC, quale Amministrazione contraente, come da documento in atti prot /2017; DATO ATTO che il presente provvedimento rispetta le regole di finanza pubblica in conformità a quanto disposto dall art. 183, comma 8 del d.lgs. 267/2000; VISTO il D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.; VISTO il D.Lgs. n. 165/2001 e s.m.i.; VISTO IL D.Lgs. n. 50/2016 e s.m.i.; DETERMINA 1. Le premesse formano parte integrante e sostanziale del presente atto. 2. Di approvare, ai sensi dell art. 175 comma 5 quater del D.Lgs. 267/2000 e dell art.10 comma 6 lett. b del vigente regolamento di contabilità, la variazione di bilancio riprodotta nell Allegato 1; 3. Di procedere alla nomina del RUP per la seguente procedura, nel Responsabile dell Ufficio Acquisti e Gestione del Patrimonio, con le funzioni e le competenze attribuitegli, e del direttore dell esecuzione, nel Responsabile dei Sistemi Informativi. 4. Di prendere atto della valutazione tecnica complessiva della proposta presentata dal fornitore, comprensiva delle integrazioni richieste, eseguita dal Responsabile dei Servizi informativi, in atti con prot. n /2017; 5. Di prendere atto dell istruttoria del Responsabile del Procedimento, in atti con n. prot. prot del 28/11/2017 che si conclude con la proposta di avviare una trattativa diretta tramite Me.Pa, con il fornitore In.Ge Informatica Srl, sul bando SERVIZI per la categoria Servizi per l'information & Communication Technology, e di condividerne le risultanze.

8 6. Di approvare e dare avvio alla trattativa diretta n , tramite Me.Pa, con l operatore economico, In.Ge Informatica Srl, con sede legale in Via Enrico Fermi, Pieve al Toppo Civitella in Val di Chiana Arezzo- P.IVA , per l acquisizione del software di backup e dei servizi di seguito indicati: SOFTWARE DI BACKUP per postazioni desktop: StorageCraft - Lic. per ShadowProtect SPX Desktop (Windows) lic. con un anno di assistenza: Offerta economica per n 54 licenze 3.402,00 (oltre IVA); SOFTWARE DI BACKUP per nodo server ESXi: StorageCraft - Socket virtual bundle ShadowProtect SPX Virtual - Standard Edition (1 Socket) lic. con un anno di assistenza: Offerta economica per n 2 licenze 2.340,00 (oltre IVA); Servizi di installazione e configurazione presso le sedi e su macchine indicate Offerta economica 5.000,00 (oltre IVA). 7. Di rinviare all anno 2018 la fornitura dei necessari aggiornamenti del software SPX Desktop e SPX Socket Virtual boundle Standard Edition, trascorsi i 12 mesi di assistenza compresi nella fornitura iniziale. 8. Di riservare, all Autorità la facoltà di non procedere ad alcun affidamento per sopravvenuti motivi di interesse pubblico, ad insindacabile giudizio dell Autorità medesima. 9. Di quantificare l importo da porre a base d asta per la presente procedura in , Di dare mandato al RUP di trasmettere il presente provvedimento al direttore dell esecuzione, per quanto di competenza. 11. Di dare atto che il presente provvedimento viene pubblicato sul sito dell Ente nella sezione Albo Pretorio on line, e nella sezione del sito Di trasmettere copia del presente provvedimento al Responsabile del Servizio Contabilità, Bilancio e Patrimonio per gli adempimenti ed i controlli di competenza. 13. Di trasmettere copia del presente provvedimento al Responsabile del procedimento di pubblicazione per le pubblicazioni di cui al punto 11 del dispositivo. IL DIRIGENTE

9 Dott. Massimiliano Refi (*) (*) Documento amministrativo informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell art.24 del D.Lgs. 82/2005

10 Visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria (D.lgs , n.267 art. 151) Favorevole Si attesta parere favorevole alla variazione riprodotta in Allegato 1, ai sensi dell art. 175 comma 5 quater del D.Lgs. 267/2000 e dell art.10 comma 6 lett. b del vigente regolamento di contabilità. Firenze li, 01/12/2017. Il Responsabile Finanziario Dott. Marco Morgione(*) (*) Documento amministrativo informatico sottoscritto con firma digitale ai sensi dell art.24 del D.Lgs. 82/2005