Connessioni - Giugno/Luglio June/July 2014 / Anno Year 9th / n Euro 7,00

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Connessioni - Giugno/Luglio June/July 2014 / Anno Year 9th / n. 24 - Euro 7,00"

Transcript

1 Connessioni - Giugno/Luglio June/July 2014 / Anno Year 9th / n Euro 7,00 LA RETE GARR La scuola in rete THE GARR NETWORK Connected schools j ade 125 Raffinata classe tecnologica Refined technological class PALAZZO DEL VIMINALE Stucchi, affreschi e tecnologia Plasters, frescoes and technology aver Al servizio della formazione At the service of the training SMART ENVIRONMENTS L evoluzione degli ambienti The evolution of environments CONNESSIONI.BIZ THE INTEGRATED SYSTEMS MEDIA Connessioni S.r.l.- Firenze - Tutti i diritti di riproduzione degli articoli e/o delle foto sono riservati - In caso di mancato recapito inviare i resi al CPO di Lucca per la restituzione al mittente.

2 Media Player HD & 4K per digital signage e IPTV Un ampia offerta di player multizona di forma compatta, capaci di offrire eccellente qualità video, HTML5 e Flash Playback. Ideali per le reti di digital signage, videowall, installazioni con più schermi. Tra le molte opzioni: HD Capture, IPTV multicast, Touch, Live Messaging, I/O control e possibilità di integrare contenuti live. Ultra HD 4K Distribuito in Italia da: tel: +39 (0)

3 Giugno/Luglio June/July 2014 / Anno Year 9 th / n. 24 EDITORIALE COMMENT Chiara Benedettini President & Editor in Chief A dirla tutta, quando l anno scorso abbiamo dato vita all AudioForum non credevamo che avrebbe fatto tanta strada e invece proprio adesso stiamo organizzando una nuova edizione in India, e comperando i biglietti aerei per Mumbai. AudioForum è infatti nato a metà del 2013, per offrire un occasione di aggiornamento e networking per i professionisti dell audio, ma anche con l idea di creare un migliore contatto tra questo mondo e quello dell integrazione di sistemi, che tanti elementi hanno in comune. Infatti la prima edizione ha avuto luogo durante la SIEC Convention, l unico evento italiano verticale per la system integration, che si è svolta a Milano a novembre L obiettivo successivo è stato portare l evento a una dimensione internazionale, resa possibile dall appoggio dell organizzazione di ISE: il 3 febbraio ha avuto luogo Audio nell ambito delle conference pre-fiera. Grazie alla nuova collaborazione con InfoComm Asia, la terza edizione di AudioForum avrà luogo a Mumbai, il 18 settembre, durante la fiera InfoComm India. Una nuova occasione, per il Made in Italy e non solo, di presentarsi ai mercati emergenti attraverso la cultura e la condivisione della conoscenza, e l originalità delle sue proposte. Infatti le aziende avranno la possibilità di legarsi all AudioForum e proporre la loro visione sui temi specifici, salendo direttamente in cattedra. Ecco il tema: Diffusori Audio: componenti, tecnologia e filosofia della qualità ; il programma comprenderà una panoramica sulle tipologie di altoparlanti, sui sistemi di diffusione più comuni, per poi esaminare il rapporto tra diffusione, ambiente e qualità di ascolto. E a chi ci chiede Perché l India? : perché è un paese storicamente attento alla formazione scientifica, perché dalle informazioni raccolte un focus sull audio avrebbe risposto ai desideri degli utenti ma anche e soprattutto perché ha un tasso di crescita del 20%, il più alto attualmente nella regione Asia Pacific. Un opportunità da non sottovalutare. To be honest, when we created AudioForum last year we never thought it would have gotten so far. And now we re organising a new edition of the event in India, and buying our plane tickets to Mumbai. AudioForum was created halfway through 2013, to provide audio professionals with an opportunity for updates and networking and also with the idea of creating better contact between this world and the world of system integration, as they have several elements in common. In fact, the first edition was held during the SIEC Convention, the only Italian event vertical for system integration, which took place in Milan in November The next step was to make the event grow to international levels, and this was made possible by the support given by the ISE organisation: on February 3 rd the Audio took place in the context of the pre-show conferences. Thanks to a new collaboration with InfoComm Asia, the third edition of AudioForum will take place in Mumbai on 18 September, during the InfoComm India trade fair. A new occasion for products made in Italy (and not) to introduce themselves to emergent markets through culture and the sharing of knowledge, and the originality of its proposals. Companies will have the chance to participate in the AudioForum and propose their own vision on specific subjects, hitting the pulpit. The subject will be Sound speakers: components, technology and quality philosophy. The programme will include an overview of types of speakers and the most common diffusion systems, and will then examine the relationship between diffusion, environment and quality of hearing. To those who ask Why India?, the answer: because it s a country historically attentive to scientific training, because according to the information collected, a focus on audio would respond to the requests of users but first and foremost because of its 20% growth rate, currently the highest in the Pacific Asia area. An opportunity that should not be underrated. 1

4 INFO INTERAGIRE CON IL SISTEMA CONNESSIONI INTERACTION WITH THE CONNESSIONI SYSTEM Connessioni è un azienda di comunicazione integrata, dedicata al mondo dell integrazione di sistemi Connessioni is a company that deals with integrated communication, dedicated to the systems integration sector Aziende citate Mentioned companies Agenzia Audio Video AMX Avaya Italia Aver AVI Project Barco Biamp Bosch IFMA InfoComm Intermark Sistemi KNX Italia LifeSize Lutron Onelan Panasonic Grazie al connubio QR Code/smartphone è possibile ad oggi mettere in relazione gli articoli stampati con approfondimenti che utilizzano piattaforme digitali. Negli articoli sarà presente un QR Code: con un solo scatto fotografico dello smartphone, sarà possibile accedere a contenuti di vario genere: siti web, gallery fotografiche, filmati e blog. Sarà quindi possibile godere delle interattività che fino ad oggi la carta non ci poteva offrire. Le icone riportate sopra il QR Code sono un indicazione del tipo di contenuto al quale si accederà. The QR Code/smartphone alliance has made it possible to connect print articles with insights which use digital platforms. A QR code will be present in each article: with a single photographic shot of the smartphone, you can access content from several sources; websites, photo galleries, videos and blogs.you can then enjoy the interactivity which, to now, paper was unable to offer us.the icons placed above the QR Code indicate the type of content that will be accessed. Bose Christie Cisco Italia Comm-Tec Crestron Philips Dynalite Prase Engineering Ricoh Satnet Seatel PHOTO CRN Sennheiser VIDEO Ephipan SIEC SITO WEB Epson Sony Europe INFO BLOG QRCODE link Informazione integrata. Inquadra il QR con la fotocamera del cellulare dopo aver aperto il lettore. Integrated information access. Frame the QR with the phone camera after opening the player. Euromet Exhibo Studio Zuccon International TVOne Eyevis Videoworks 2 Giugno June 2014

5 Giugno/Luglio June/July 2014 / Anno Year 9 th / n. 24 SOMMARIO TABLE OF CONTENTS 01 Editoriale Comment 02 Aziende Citate Mentioned companies 78 Colophon/Redazione/Collaboratori Colophon/Editorial Staff/Contributors 80 Inserzionisti Advertisers 04 smart environments L evoluzione degli ambienti The evolution of environments SOLUZIONI/SOLUTIONS SOLUZIONI/SOLUTIONS 24 PALAZZO DEL VIMINALE 62 Stucchi, affreschi e tecnologia Plasters, frescoes and technology J ADE 125 Raffinata classe tecnologica Refined technological class INCONTRI/MEETING AGGIORNAMENTI/UPDATE 32 AVER Al servizio della formazione At the service of the training 70 CHRISTIE & EUROMET Vince il Made in Italy Made in Italy wins TECNOLOGIA/TECHNOLOGY DALLE ASSOCIAZIONI/ASSOCIATIONS WORLD 44 LA RETE GARR La scuola in rete THE GARR NETWORK Connected schools 72 SIEC: L OCCASIONE DA NON PERDERE SIEC: AN OCCASION NOT TO BE MISSED 74 KNX ITALIA: LA FORMAZIONE NO STOP KNX ITALIA: NON-STOP TRAINING 76 INFOCOMM 2014: un edizione record INFOCOMM 2014: a record edition

6 SMART ENVIRONMENTS L evoluzione degli ambienti The evolution of environments

7

8 SCENARI SCENARIES Che siano dedicati all'apprendimento o al lavoro, la progettazione di quei luoghi atti a favorire la collaborazione e la comunicazione non può prescindere da dotazioni tecnologiche da integrare in sistemi più o meno complessi. Dotazioni che hanno modificato radicalmente il nostro modo di lavorare e che poi vedremo nel corso dell'articolo sono state a loro volta modificate per venire incontro a nuove esigenze professionali Whether they are dedicated to education or to business, the project of these places created to promote collaboration and communication cannot renounce to technological equipment, to being integrated in more or less complex systems. Technology has radically changed the way we work, and, as we will see further on in the article, it was modified itself in order to fulfil new professional requirements Text: Valentina Bartarelli Differentemente da altri speciali ai quali ci siamo approcciati definendo con precisione, fin dall'inizio, il campo di azione o il segmento di mercato che descrivevano, il mondo degli Smart Environments così li abbiamo ribattezzati si caratterizza per la trasversalità con cui tocca i vari ambiti di business di molte aziende; aspetto, questo, che ha portato a coinvolgere diverse figure che operano nel mondo dei sistemi integrati: dai produttori e distributori AV a chi si occupa di reti di trasmissioni dati, passando per installatori e clienti finali del settore professionale, cioè quei manager che decidono con quali tecnologie fornire le aziende per cui lavorano. MERCATO Con un approccio come quello appena descritto è difficile dare numeri o statistiche precise, una recente ricerca effettuata da Economist Intelligence Unit (divisione di ricerca e analisi del gruppo editoriale The Economist), e finanziata da aziende tra cui Ricoh, ha però evidenziato come le aziende europee si adeguino con più fatica delle altre ai cambiamenti relativi all'uso di nuove tecnologie per lo svolgimento delle proprie mansioni. La ricerca ha pure individuato due aspetti che potrebbero essere causa di questo rallentamento; da una parte l'incapacità di interconnettere le varie piattaforme disponibili e una conseguente difficoltà dei manager nell'approcciarvisi, dall'altra una ancora forte distanza tra la generazione di dipendenti o manager di 'vecchio stampo', con una visione della vita aziendale più classica, e l'altra, fatta di nativi digitali completamente aperti e familiarizzanti con le nuove tecnologie e tendenze sociali. Nonostante questo, occorre sottolineare come i cambiamenti profilati siano destinati comunque a compiersi, sia in modo lento e discontinuo, come pare succeda in Europa, sia in un altro più veloce e costante. Quindi, pur senza numeri che lo confermino, gli approcci progettuali verso gli ambienti di lavoro (o di studio) stanno già evolvendosi, per rispondere a esigenze di organizzazione smart che possano migliorare la qualità del lavoro, garantire una gestione oculata e efficiente dei consumi e un miglior equilibro tra vita privata e professionale. Quella attuale ci dice Enrico Leopardi di LifeSize, si potrebbe definire come 'lo scenario perfetto' per un mercato che sta esplodendo in termini di domanda: la disponibilità di reti ad alta banda (il 4G è in arrivo) e di connessioni WiFi a costi accessibili, la proliferazione di device mobili, ormai più diffusi dei PC, e le nuove modalità di business, che prevedono persone sempre più efficienti, dinamiche e raggiungibili, rendono questo un momento particolarmente propizio per la diffusione di tecnologie volte a implementare la vita professionale come quelle relative alla video comunicazione, il conferencing, la collaborazione unificata ecc. Un trend positivo confermato anche da altri produttori, come Daniela Karakaci di Panasonic che sottolinea come l'ambiente circostante, il modo di lavorare e di concepire l'ufficio stiano cambiando e come la tecnologia rappresenti il motore del cambiamento. Per questo Panasonic sta investendo e investirà sempre di più in tecnologie che aiutano a rendere gli spazi e la vita delle persone migliori e più semplici. Infatti il nostro slogan è 'a better life, a better world' ed è questo l'obbiettivo che ci proponiamo. 6 Giugno/Luglio June/July 2014

9 SCENARI SCENARIES L'interoperabilità completa assume quindi un ruolo cruciale che le prospettive date dal Cloud potrebbero far superare Full interoperability plays a crucial role, that the perspectives given by the Cloud may help overcome SMARTNESS E CRISI ECONOMICA Insomma un processo di evoluzione magari embrionale ma sicuramente in corso, non solo da un punto di vista tecnico ma, e soprattutto, sociale; più che definire un mercato, il concetto di Smart Environments definisce un'idea o un concetto dice Michele Dalmazzoni, Collaboration Architecture Leader di Cisco Italia. È una trasformazione che coinvolge gli ambienti fisici (sia a livello strutturale che di fruizione) e le persone prima di tutto, ormai abituate a muoversi con libertà senza rinunciare a esperienze collaborative. Un processo talmente inesorabile che la crisi economica in atto, più che rallentarne lo sviluppo, ne ha solo modificato le esigenze in relazione alla qualità e al costo delle soluzioni stesse. Concorda Anna Banfi Head of Field Marketing di Avaya Italia, operante in sistemi di Video Collaborazione, Comunicazioni Unificate e servizi correlati, e che da un paio di anni ha acquisito Radvision; il business si svolge sempre più senza confini fisici e geografici, le persone hanno necessità di essere sempre contattabili e di contattare in varie forme e modi (SMS, video, , social network) a seconda delle situazioni e dell esigenza/ urgenza, il tutto indipendentemente dall ubicazione geografica e dal device utilizzato. Soluzioni di Video e di Networking come le nostre faranno la differenza per garantire in un contesto sempre più virtualizzato, multicanale e mobile una User Experience davvero completa, che sia immediata e facile all uso, con un trend verso la cosiddetta Mobile Revolution. Si stima infatti che già oggi i dipendenti spendano il 21% del proprio tempo lavorativo fuori dalla sede, e che tale dato sale al 25% per i manager di medio livello e al 37% per il livello executive (fonte: Yankee Group). Inoltre è ormai provato che la produttività (e la motivazione) aumenta se il lavoratore ha la possibilità di operare in mobilità, coordinandosi e connettendosi rapidamente in modo totalmente trasparente rispetto al device utilizzato, al canale di comunicazione e potendo muoversi con facilità tra device e canali diversi senza soluzione di continuità. L aumento di produttività, la riduzione dei costi fissi e variabili sono conseguenza e motore trainante per la creazione di Smart Environment sempre più evoluti ed estesi.

10 SCENARI SCENARIES BANDA LARGA E INTEROPERABILITà Ma come sempre non è tutto oro quello che luccica e le ottime premesse (avanzamento tecnologico, attitudine personale alla mobilità e ottimizzazione delle risorse) non sono sufficienti a spianare definitivamente la strada a questa rivoluzione. Assistiamo Stefano Cavese di AVI Project, system integrator, a un continuo sviluppo di prodotti e tecnologie; parliamo di 4K, sistemi di automazione e controllo sempre più performanti ecc, ma l aspetto critico almeno in Italia è la scarsa diffusione della banda larga, che non agevola la diffusione di sistemi, come per esempio quelli per la videocomunicazione professionale. Conferma in parte Sara Stimilli di Videoworks, azienda specializzata nella realizzazione, installazione e assistenza di sistemi AV, entertainment e domotici in ambito conference, yacht e smart home, il ruolo chiave spetta alla connettività: avere una banda e dei protocolli che permettono il risparmio della stessa è fondamentale. Per un'azienda come la nostra, che punta alla qualità e all'alto livello delle proprie soluzioni, sebbene questo segmento sia ancora decisamente influente nel nostro business, registriamo un lieve calo. Molti budget sono congelati e le aziende piccole non possono assumersi certi investimenti, sempre di più invece sono richieste in ambito yachting e residenziale, rami importanti della nostra attività. Altro aspetto da migliorare, e che forse dipende da una poca conoscenza circa gli ambienti integrati, continua Cavese riguarda la fruizione e, quindi, impatto acustico e automazione: l'ambiente deve essere trattato acusticamente altrimenti l'esperienza non è appagante, io posso sopportare una bassa risoluzione video ma non ci sono compromessi per l'audio. E nemmeno per il controllo; ci vogliono sistemi integrati che parlino senza difficoltà tra loro per permettere anche a personale non specializzato una fruizione completa e efficiente. In questo senso, continua Gualtiero Anselmetti di Satnet, fornitore di sistemi per la comunicazione multimediale, la risoluzione dell'immagine diviene un aspetto decisamente sopravvalutato: sembra non si possa fare a meno di parlare di Full HD, poi si scopre che il 90% dei clienti non dispone di connettività sufficiente per l'alta definizione. E nonostante la sua ampia diffusione, invece che tendere all'unificazione continuano a spuntare nuove soluzioni proprietarie che i provider rincorrono per garantire una reale Unified Communication, a prescindere dallo strumento di lavoro che l'utente sceglie di utilizzare. L'interoperabilità completa assume quindi un ruolo cruciale che le prospettive date dal Cloud potrebbero far superare. Questo, insieme, chiaramente, alla consapevolezza del processo di convergenza tra AV e IT, ormai inesorabile ma ancora da digerire completamente: ALL-OVER-IP è una formula che dovrebbe diventare un must per tutti. PERCHè PRO Ma se la banda ancora langue e la crisi incalza, perché non affidarsi a sistemi di videoconferencing disponibili in rete gratuitamente? Certo, continua Stefano Cavese, la soluzione deve essere studiata sulle reali esigenze del cliente, non si può prescindere da queste. Quando però la richiesta è quella di un'esperienza realmente immersiva e senza spazio a latenze, interruzioni o altri problemi tecnici, protetta, realizzata ad hoc e fornita di supporto e assistenza allora ci vuole un sistema professionale, che garantisca qualità audio e video buona e ambienti progettati a dovere: trattamento acustico, giusta tonalità delle vernici, illuminazione adeguata, infrastrutture di rete solide e sopratutto un sistema di gestione (automazione) di qualità. I sistemi gratuiti sono molto utili ma non garantiscono un'esperienza e una funzionalità come i sistemi professionali, questo in alcune situazioni può rivelarsi un problema, conclude Novelli di Intermark Sistemi, distributore di soluzioni integrate audio/video/luci/ controllo. 8 Giugno/Luglio June/July 2014

11 MICROFLEX WIRELESS SISTEMA PER CONFERENZA SENZA FILI NEW Sistema di microfonia senza fili, funzionante in ambiente DECT a 1800/1900Mhz, che apre ad un nuovo standard nella conferenza wireless, esente da interferenze del digitale terrestre e completo con una vasta scelta tra basi conferenza, boundaray, bodypack e trasmettitori a mano con capsule intercambiabili, tutto pilotabile via Ethernet e configurabile con Dante. Massima flessibilità: opzioni tra basi microfoniche con diversi flessibili, boundary, bodypack e trasmettitori a mano Il coordinamento automatico della frequenza assicura frequenze pulite per ogni canale wireless Wireless criptato con algoritmo AES-256 per la sicurezza sulla trasmissione audio Audio Networking Digitale Dante consente audio multicanale a bassa latenza su reti Ethernet Software di controllo basato su browser web per la configurazione completa del sistema e il controllo in tempo reale Ricaricabilità avanzata con batterie intelligenti agli ioni di litio che consentono il monitoraggio remoto Design moderno, a basso impatto, adattabile ad ambienti AV differenti Prase Engineering S.p.A. Via Nobel, Noventa di Piave (Ve) Italy Tel.: Fax :

12 SCENARI SCENARIES OVER IP-CONVERGENZA Sebbene videoconferenza e collaborazione unificata siano già da tempo parole chiave per tecnici e progettisti, la totalità dei nostri intervistati ha riconosciuto nella relativamente recente convergenza digitale un punto di non ritorno: il riversamento su IP dice Emiliano Faccioli di Crestron, ha decisamente rivoluzionato questo segmento semplificando, abbattendo i costi e rendendo la comunicazione più flessibile grazie al nuovo ruolo giocato dal software. Se fino a poco tempo fa continua Andrea Tamagnini, la videoconferenza era basata su sistemi costosi in cui la banda a disposizione ne condizionava ampiamente l utilizzo, l'evoluzione dei codec e il riversamento su IP sono riusciti a superare molte difficoltà e, con una connessione normale, si possono avere oggi prestazioni pianificabili; tenendo anche presente che nella collaborazione unificata molte delle attività rimangono interne a una singola struttura e/o a strutture spesso collegate tra loro con rete a elevate prestazioni. Risulta chiaro quindi il vantaggio di strumenti che fanno uso della rete interna, piuttosto che di altre soluzioni. Dal nostro punto di vista, Crestron continuerà a cooperare con i propri partner, (CISCO, Microsoft..) i quali si occupano di infrastrutture, focalizzandosi sulla distribuzione dei dati all'interno degli edifici; adesso stiamo lavorando per rendere le meeting room sempre più flessibili con prodotti all-in-one per la gestione wireless dei contenuti. Dobbiamo pensare alla rete IP come la piattaforma unica di condivisione, spiega Paolo Bravin di Barco creando quindi un sistema modulare e scalabile che permetta lo scambio di contenuti con livelli di qualità diversi in base alle necessità e alla tipologia di distribuzione. Il mercato sta chiaramente evolvendo verso questa direzione: oggi una soluzione AV tradizionale può essere sostituita con una soluzione IP, il che sposta il domino verso un approccio IT. Quello che ancora non è presente sul mercato è la conoscenza dei due mondi come un unico soggetto, fondamentale per garantire una perfetta integrazione. Il mondo AV non sempre ha una conoscenza adeguata del mondo IT e viceversa, questo porta a una limitazione nell utilizzo della tecnologia esistente. Si deve lavorare molto sull utente finale al fine di evangelizzare il mercato su una tecnologia non ancora così conosciuta. Per quanto se ne parli da tempo, è l'opinione di Luca Galli, la convergenza è un processo appena iniziato; la piattaforma Omneo realizzata da Bosch, per esempio, prevede nel futuro l'integrazione del broadcasting, ma sarà necessario anche che ognuno faccia la sua parte per rendere realmente fruibile il tutto. Spesso l'interlocutore si trova a dover gestire l'ambiente attraverso apparati che si basano su sistemi operativi definiti. Secondo noi la ricerca, più che il mercato, sta andando verso una virtualizzazione dell'ambiente. Oggi infatti è visto ancora come ambiente fisico ma nel futuro, almeno in ambito multimediale, saremo sempre più aperti a considerarli ambienti virtuali. E conclude Leopardi di LifeSize, la migrazione verso le infrastrutture virtualizzate e i software è in atto; LifeSize è stata la prima azienda a lanciare un'infrastruttura UVC (Universal Video Communication) che ha tradotto tutti quegli apparati che servono quando un'azienda deve passare da una soluzione punto punto a una multi punto per collegare più sedi. Prima c'erano a disposizione appliance diverse (per esempio per collegarsi a Internet, o internamente, per registrare una conferenza, per collegare i device, per collegarsi ad altre aziende ecc) che pesavano sia per i costi sia per i grandi rack necessari all'installazione. Noi abbiamo trasformato tutto questo in una piattaforma software virtualizzata, disegnata sulle reali esigenze del cliente e protetta dal rischio dell'obsolescenza. gli approcci progettuali verso gli ambienti di lavoro (o di studio) STANNo già evolvendosi, per rispondere a esigenze di organizzazione smart the way design approaches work or study environments is evolving to respond to smart 10 Giugno/Luglio June/July 2014

13 SCENARI SCENARIES COLLABORAZIONE INTEGRATA Altro must indiscusso, l'interoperabilità tra l'uomo e i vari dispositivi, per garantire esperienze di collaborazione complete, con sistemi gestibili da un'unica interfaccia e capaci di comunicare tra loro. La grande diffusione di device personali, adoperati sia per lo svago sia per lavorare, ha spinto i produttori a muoversi in questo senso, introducendo nei propri cataloghi prodotti volti all'interazione; non è sufficiente sottolinea Karakaci, proiettare il contenuto durante un meeting, in quanto per l utente è importante poter condividerlo con facilità anche con coloro che non hanno partecipato. In questo senso l'offerta Panasonic comprende display interattivi con tecnologia touch screen e funzioni avanzate di connettività wireless, caratteristiche in grado di rendere il lavoro di squadra più efficiente. Il software della lavagna consente infatti all utente di lavorare direttamente sul display, modificandone i contenuti e condividendo tramite invio presentazioni in tempo reale, e tutto questo senza bisogno di collegarsi ad un PC. In linea con quelle che riteniamo essere le richieste del mercato, parla Carla Conca di Epson, stiamo lavorando per offrire prodotti sempre più sofisticati per quanto riguarda luminosità, risoluzione e possibilità di collegamento a Internet tramite WiFi. Si parla quindi di un'integrazione non più solo relativa al controllo dei dispositivi ma anche ai propri device: negli ultimi due anni sono sempre più richiesti i proiettori collegabili con i dispositivi personali per la riproduzione di file o presentazioni che vengono lanciati direttamente da questi. È un momento di grande trasformazione tecnologica e del modo che abbiamo di lavorare e collaborare. Interviene Fabrizio Rossi di Eyevis, produttore di grandi schermi l'esigenza di collaborazione all'interno dell'azienda o tra aziende diverse risulta al primo posto; dal 2000 Eyevis è impegnata collaborando anche con istituti di ricerca nella ricerca di nuove modalità per interagire con i nostri tavoli e video wall. Quindi spazi al touch e al multi touch (fino a 40 tocchi contemporaneamente), alla personalizzazione e allo scambio di documenti tra device e visualizzatori di grandi dimensioni tramite una gestualità semplice e intuitiva. La nostra scommessa in termini di sviluppo è cercare di identificare i trend che nascono in ambito consumer e poi riportarli nel mondo professionale; quindi interazione veloce, prestazioni smart e versatilità d'uso.

14 SCENARI SCENARIES L aumento di produttività, la riduzione dei costi fissi e variabili sono conseguenza e motore trainante per la creazione di Smart Environment sempre più evoluti Higher productivity, reduced overheads and variable costs are the consequence and driving force for the creation of smart environments that are more and more evolved TREND FUTURI Convergenza e collaborazione quindi sono i temi caldi del momento e quali saranno quelli di domani? Se l'ipotesi iniziale è giusta, sono le modalità operative delle aziende di oggi a dettare i traguardi di domani; modalità che oggi si traduco nel concetto di mobilità. Avere a disposizione ciò che occorre per lavorare sempre e ovunque, e come? Semplicemente caricandolo su una piattaforma Cloud. L'obbiettivo di LifeSize, conclude Leopardi, a nostro parere centrato con il lancio di LifeSize Cloud, è quello di garantire una perfetta connected users experience: per connettersi quando con la casa madre, quando con una sala conferenza, quando con il proprio ufficio o con quello di colleghi e partner, in modo automatico e con un semplice click sfruttando infrastrutture che sono disponibili sul nostro cloud e quindi senza costi per l'utente. I servizi cloud integrati Dalmazzoni sono oggi fondamentali per garantire esperienza di collaborazione e comunicazioni appaganti, così come il concetto di telepresenza dove non ci sono compromessi per qualità audio e video ma anche 3D e ologrammi, ancora legati a un mercato di nicchia ma tecnologicamente già realizzabili. E non solo, questa moltitudine di dati pensiamo alla corsa a risoluzioni sempre più elevate ha bisogno di essere elaborata e trasportata in tempo reale, quindi mandata in streaming per garantire una fruizione immediata e più realistica possibile. Tra le cose più richieste in questo segmento, parla Stefano Capitani AD di Comm-Tec Italia, distributore di prodotti per il controllo e la gestione dei segnali, la possibilità di registrare e trasmettere in streaming i dati. Ora che la convergenza verso il digitale è un passaggio appurato l'obbiettivo diventa migliorare questo processo rendendo al minimo (a zero) la latenza e trasmettendo segnali con risoluzioni sempre maggiori. Il futuro insiste Faccioli, sarà delle aziende che meglio si adatteranno ai cambiamenti del mercato, che vuole appoggiarsi alla rete per trasmettere in tempo reale dati AV. Quindi la video conferenza in senso stretto sparirà in favore di sistemi di telepresenza dove latenza e qualità vanno migliorati mentre la fruizione di contenuti sarà quasi eslcusivamente in streaming. E se anche non tutti sono d'accordo sulla necessità di risoluzioni più grandi, chi si occupa di reti non tralascia questo aspetto che domani potrebbe divenire un'esigenza sentita o indispensabile. Nel nostro settore fa notare Roberto Flaiani, CTO dell'r&d Video di Avaya, abbiamo visto prima una forte evoluzione tecnologica nei sistemi di videoconferenza per sala, poi una convergenza con il mondo desktop e mobile e successivamente l integrazione di servizi IT come la presence, l instant messaging e le directory distribuite. La ricerca in ambito video tende a rendere sempre più immersiva l esperienza dell utente, e pertanto si sta indirizzando verso risoluzioni crescenti: dal Full HD 1.920x1.080 al 3.840x2.160 UltraHD o 4k e infine al 7.680x4.320 Super High Vision o 8k. Per migliorare le prestazioni dinamiche sono previste anche frequenze di quadro sempre più alte, fino a 120 al secondo. Questi formati trasportano un enorme quantità di informazioni e per essere trasmessi a costi accettabili sulle reti di comunicazione odierne richiedono codec di nuova generazione. Recentemente è stato completato un nuovo standard (noto come H.265 o HEVC) che, al costo di un elevata complessità, permette di comprimere la banda di cinque volte rispetto alla codifica in uso nella TV digitale (terrestre e satellitare) e di due volte rispetto al miglior codec disponibile oggi in videoconferenza (H.264 High Profile). Insomma siamo a buon punto. GREEN ATTITUDE Argomento di punta quando si parla di tecnologie è l'impatto che queste hanno sui consumi e, giocoforza, sull'ambiente. La Smart Building ci dice Robert Meakin, Product Specialist Business Projectors, Sony Professional, Sony Europe, è un mercato maturo ma dinamico e ricco di opportunità. E non solo, ci sono anche molte responsabilità che i produttori devono assumersi; una è l'impatto sui consumi e sull'ambiente. In questo senso la tecnologia laser, per esempio, giocherà un ruolo sempre più importante che merita una ricerca costante affinché si lavori sia sulla durata che sul ROI (Return of Investiment) del cliente. Ma questo vale anche per tutta la filiera legata al mondo AV, che deve offrire tecnologie all'avanguardia da questo punto di vista: per quanto ci riguarda tra il 2006 e il 2012 abbiamo raggiunto una riduzione di consumo energetico dei nostri prodotti del 72% e contiamo di arrivare a un'impatto Zero entro il Batterie senza mercurio, inferiore consumo con più luminosità sono solo alcuni esempi di ciò su cui ci stiamo concentrando. 12 Giugno/Luglio June/July 2014

15 SCENARI SCENARIES Buone infrastrutture di rete, come abbiamo detto anche prima, e prodotti integrabili sono la chiave per una gestione improntata al risparmio energetico. Un risparmio da comunicare perché dà beneficio all'azienda la quale deve decidere oggi se investire in un sistema più economico, ma poi costoso nella sua gestione e manutenzione, oppure in un'altro che magari costa di più all'inizio ma permette di risparmiare nel corso del suo utilizzo aggiunge Novelli. Per le aziende conclude Karakaci, è fondamentale implementare strategie che perseguano l obiettivo di abbattimento dei costi di gestione. In quest ottica rientra la scelta di avvalersi di soluzioni altamente tecnologiche e smart, dove facilità di controllo e utilizzo e multicanalità diventano feature imprescindibili. SYSTEM INTEGRATOR Di fronte a uno scenario così articolato conviene interrogarsi sul ruolo del System Integrator; anello di congiunzione tra le proposte del mercato e le esigenze del cliente finale, aspetti eternamente connessi e, si sa, irrimediabilmente legati da rapporti biunivoci dove ognuno è destinato a condizionare l'altro e viceversa. Oltre a quello di acquisire quante più informazioni relativamente all'offerta, il SI ha il compito di parlare un linguaggio comprensibile a manager o dirigenti, anche a quelli meno abituati all'uso delle tecnologie di tipo consumer. E non solo, da un certo punto di vista dice Tamagnini di Crestron, la richiesta di ambienti sempre più integrati tecnologicamente ha avuto come effetto un cambiamento nel modo in cui i nostri partner e System Integrator si approcciano alla progettazione; prima realizzata in modo sartoriale, cioè a misura delle esigenze del cliente, mentre adesso la corsa alla semplificazione dei prodotti ha ridotto questa necessità e favorito soluzioni Ready to Run in cui la personalizzazione è possibile attraverso facili e veloci modifiche. Il mercato segue Faccioli, è ancora giovane e c'è troppa poca informazione sulle sue possibilità e tanta confusione relativa a quello che si può fare o non si può fare, anche garantire una certa sicurezza indispensabile in un contesto collaborativo dove si scambiano dati e informazioni importanti è fondamentale per gratificare e giustificare l'investimento. Niente va lasciato al caso, Cavese, bisogna indagare i bisogni del cliente, metterlo di fronte a dati certi che lui possa valutare per capire se l'investimento è conveniente o meno, valutare attentamente le strutture e infrastrutture che necessitano di interventi per non ritrovarsi a installare dispositivi che poi non possono essere usati o non servono a niente, e valutare nel progetto ogni aspetto con la stessa attenzione. La cosa migliore sarebbe sempre quella di avere a disposizione una demo room che mostri al cliente un'esperienza simile a quella che poi l'integratore ricreerà per lui: questo vale più di mille parole. Soluzioni personalizzate con SYStem... per pavimenti, tavoli, pareti e rack da 19 Cavi ibridi multipli e tanti altri prodotti resistenti alle fi amme Sistemi di distribuzione confi gurabili singolarmente per pavimenti, tavoli e pareti Soluzioni di montaggio semplici e salvaspazio Grande assortimento di accessori di installazione Rapida disponibilità Linee AES/EBU e DMX Sistemi Power Hybrid CAT + NF Pannello di collegamento da tavolo interattivo DVM-194-AF RICHIEDI IL CATALOGO GRATIS! SOMMER CABLE GmbH 13 Audio Video Broadcast Tecnologia media HiFi

16 SCENARI SCENARIES CONCLUSIONI Come visto, la strada verso un'integrazione totale che coinvolga gli ambienti che comunemente occupiamo è solo all'inizio, sebbene il mercato risulti abbastanza maturo e con un'offerta che, pur migliorabile, già definisce con chiarezza i propri punti di forza. Integrazione, interoperabilità e compatibilità parla Anselmetti sono le parole chiave. Se da una parte l'esigenza di pochi è la costosa telepresenza o, magari, la videoconferenza 3D, dall'altra l'esigenza di molti è disporre di strumenti semplici, funzionali che consentano di comunicare a prescindere da chi o cosa ci sia installato dall'altra parte: le famose domande che si facevano, e ancora si fanno, al cliente come 'Con chi deve collegarsi? Che sistema ha il suo interlocutore?' non avranno più senso, l'esigenza sarà quella di "collegarsi" a prescindere dal device disponibile, dalla posizione geografica, dalla presenza di una connettività fissa o mobile. Ed è una strada che passa non solo dal costruttore e dall'installatore ma anche dal cliente finale, che deve essere informato ed educato nel suo modo di intendere lo spazio lavoro; una grossa differenza spiega Leopardi, è che prima, per spingere il cliente verso i sistemi di videoconferenza, si puntava sul fatto che una volta installato il sistema i professionisti non sarebbero più stati costretti a trasferte che impegnavano e alzavano i costi dell'azienda. Adesso le esigenze sono cambiate e richiedono mobilità, quindi tecnologie per avere l'ufficio a portata di mano sempre, ovunque ci si trovi ad accendere un PC, un tablet o, addirittura, uno smart phone. Una posizione condivisa anche da Mariantonietta Lisena, Direttore Generale di IFMA Italia, l'associazione di Facility Manager che da anni si impegna di favorire il mercato attraverso l'incontro tra la domanda e l'offerta, la formazione e la ricerca. Essendo il Facility Manager colui che si occupa di tutte quelle attività volte ad aumentare il business e a ridurre i costi, grazie a una profonda conoscenza dell'azienda in cui lavora e delle dinamiche che vi fanno parte, è chiaro come questa figura ricerchi nelle dotazioni tecnologiche supporto alle proprie finalità. Da qui l'esigenza di essere informati e di intendere in un certo modo lo spazio di lavoro. Ci sono delle aziende che hanno cominciato a trattare questi temi anni fa, e che ora sono a un livello di organizzazione avanzato, mentre altre ci si affacciano adesso magari più per necessità e non per rendere efficienti i processi aziendali. Se invece andiamo a vedere i paesi dove questa figura è più diffusa, ci accorgiamo essere proprio quei paesi in cui l'economia è più sviluppata, questo anche perché hanno già messo a punto tutti i processi necessari. Parlando di luogo di lavoro, il grosso plus offerto dalla tecnologia è quello di aver allentato il confine tra vita privata e lavoro. Questo, se da una parte facilita la vita e apre nuove possibilità, dall'altra comporta dei rischi da evitare, come quello di perdere ogni contatto umano o di assumere un approccio troppo individuale e poco collaborativo. Anche per questo sono sempre più comuni all'interno delle aziende spazi aperti che favoriscono lo scambio e la conversazione. Una strada, quella verso gli Smart Environments, che passa certamente da una ricerca tecnologica senza però rinunciare a un confronto serrato con le mutazioni che caratterizzano il modo di lavorare, per capirne le esigenze e individuarne gli aspetti critici da risolvere. 14 Giugno/Luglio June/July 2014

17 Presentazioni Wireless da qualsiasi dispositivo Oggi l esigenza del cliente è quella di poter connettere via Wi-Fi i dispositivi che normalmente vengono utilizzati per le presentazioni in meeting e riunioni. Ora è possibile! Con la nuova soluzione A/V Wireless HD AirMedia Crestron è possibile connettere il proprio Laptop, Tablet e Smartphone al display presente nella sala riunioni/conferenze, per presentare in modalità wireless i contenuti in HD in pochissimi secondi. AirMedia è un dispositivo compatto facilmente collegabile alla rete e consente a fino 32 partecipanti di essere connessi simultaneamente, grazie alla comoda interfaccia grafica. Crestron Italia Via Vicenza Cernusco sul Naviglio(MI) Tel. 02/ Fax 02/ Web -

18 SCENARI SCENARIES Unlike other special articles in which we accurately defined, right from the beginning, the field of action or the market segment they described, the world of smart environments, as they have been christened, is characterised by the transversal way in which it touches the various businesses of several companies. This aspect has led to the involvement of several figures that work in the world of integrated systems: from AV manufacturers and distributors to those who work with data transmission networks, including installers and final clients of the professional sector, i.e. the managers who decide which technologies are to be used to equip the companies for which they work. MARKET With an approach such as the one we described above, it is hard to provide accurate figures or statistics. But a recent survey carried out by The Economist Intelligence Unit (the research and analysis division of The Economist) and sponsored by companies such as Ricoh has shown how European companies take longer to adapt to changes involving the use of new technologies to carry out their own jobs. The survey has also identified two aspects that may be behind this slowness: on the one hand, an inability to interconnect the various platforms available and, as a consequence, managers difficulty in approaching these platforms. On the other hand a still large distance between the generation of old-type employees or managers, with a classical vision of corporate life, and that of those born in the digital era, completely open and familiarised with new technologies and social trends. Nonetheless, although there are no figures to back this up, the way design approaches work or study environments is evolving to respond to smart organisational needs that can improve the quality of work, ensure a cautious and efficient management of utilities consumption and a better balance between private and professional life. According to Enrico Leopardi, of LifeSize, The current scenario is perfect for a market that is exploding when it comes to demand: the availability of high bandwidth networks (4G is coming) and of Wi-Fi networks at accessible costs, the proliferation of mobile devices, now even more common than PCs, and the new business models, which require increasingly more efficient, dynamic and accessible, are making this moment particularly auspicious for the diffusion of technologies that am to implement professional life, such as video communication, conferencing, unified collaboration etc. A positive trend confirmed by other manufacturers, such as Daniela Karakaci of Panasonic, who highlights: The adjoining environment, the way of working and of conceiving the office are changing, and technology is the driving force behind this change. This is why Panasonic has invested and will continue to invest in technologies that help improve and simplify people s spaces and lives. Our slogan is A better life, a better world, and this is our goal. SMARTNESS AND ECONOMIC CRISIS To sum it up, we re talking about an evolution process that may still be in its first steps but that s certainly ongoing, not only from the technical point of view but, first and foremost, in a social context as well. According to Michele Dalmazzoni, Collaboration Architecture Leader of Cisco Italia, The concept of smart environments defines less a market than an idea or concept. It is a transformation that involves physical environments (in terms of structure as well as of utilisation) and people most of all, people who are now used to moving in freedom without renouncing to collaborative experiences. A process that is so unstoppable that the current economic crisis has not so much slowed down its development as it has modified the needs in terms of quality and costs of the solutions. This opinion is shared by Anna Banfi, Head of Field Marketing of Avaya Italia, a company that works with video collaboration systems, unified communication and related services and that acquired Radvision a few years back: Business is taking place more and more often in complete disregard of physical and geographic frontiers. People need to be always available and to be able to contact with others in various forms (text messages, video, , social networks) according to the situation and the needs/urgency, all regardless of one s geographical position or device used. Video and networking solutions such as ours will make a difference to ensure, in an increasingly virtualised, multi-channel and mobile context, a trend towards the so-called Mobile Revolution. In fact, according to estimates, employees spend 21% of their working time away from their offices, and this figure is 25% higher for medium-level managers and 37% higher for executives (source: Yankee Group). 16 Giugno/Luglio June/July 2014

19 We re talking about INTEGRATION not only regarding the control of the devices, but also the devices Si parla quindi di un'integrazione non più solo relativa al controllo dei dispositivi ma anche ai propri device Dataton WATCHPAX, Il Solid State Mediaplayer con software WATCHOUT built.in, sempre più diffuso da oggi si duplica con il nuovo WATCHPAX 2! Progettato per prestazioni ottimali con WATCHOUT. Plug & Play per potersi concentrare al 100% sui contenuti superando problematiche tecniche di installazione. E lo spettacolo inizia!! Furthermore, it has been proven that productivity (and motivation) increases when employees have the chance to work while away from the office, quickly coordinating and connecting to the communication channel in a fully transparent manner regarding the device used, with the possibility of quickly and seamlessly switching between different devices and channels. Higher productivity, reduced overheads and variable costs are the consequence and driving force for the creation of smart environments that are more and more evolved and extensive. BROADBAND AND INTEROPERABILITY But all that is gold does not glitter, and the great premises (technological advancement, personal attitude towards mobility and optimisation of resources) are not sufficient to definitely pave the road for this revolution. According to Stefano Cavese of AVI Project, system integrator, We are witnessing a continuous development of products and technologies. We re talking about 4K, about automation and control systems that offer better and better performances, and so on, but the critical aspect, at least in Italy, is the scarce diffusion of broadband. It hampers the diffusion of systems such as professional video communication. Sara Stimilli of Videoworks, a company that specialises in the creation, installation and assistance of AV, entertainment and domotic systems for conferences, yachts and smart homes, agrees in part: The key role is played by connectivity: having a band and protocols that make it possible to save bandwidth is crucial. For a company like ours, that focuses on the quality and high levels of its own solutions, a small drop has been observed, although this segment is still decidedly influent in our business. Several budgets have been frozen and small companies simply cannot make certain investments. And yet there are more and more requests for yacht and residential installation, important branches of our activity. Another aspect that must be improved, and that is perhaps the consequence of insufficient knowledge about integrated environments, continues Cavese, involves utilisation and, therefore, acoustic impact and automation: the environment must be acoustically treated or the experience will not be satisfactory. Low resolution is acceptable for video, but not for audio. And nor for control either; it s important to have integrated systems that talk to each other without difficulties, in order to make it possible for non-specialised personnel to use them completely and efficiently. Stato solido Ingombro ridotto Zero configurazione Tel: Mobile:

20 SCENARI SCENARIES Gualtiero Anselmetti, of Satnet, supplier of systems for multimedia communication, continues: Image resolution becomes a decidedly overrated aspect: it seems that talking about Full HD is inevitable, but then we find out that 90% of clients don t have enough connectivity for high definition. And in spite of its popularity, instead of tending towards unification what we have are new proprietary solutions that providers chase to ensure actual unified communication, regardless of the work tool the user chooses to use. Full interoperability plays a crucial role, that the perspectives given by the Cloud may help overcome. This, of course, together with the knowledge of the AV and IT convergence process, now inexorable and yet still not fully digested: ALL-OVER-IP is a formula that should become a must for everyone. WHY PRO But if the crisis is still hot on our heels, why not use video conferencing systems available on the Internet for free? According to Stefano Cavese, The solution must be studied based on the client s actual needs; those can t be ignored. But when the request is that of a truly immersive experience without room for latencies, interruptions or other technical problems, protected, created ad hoc and provided with support and assistance, then we need a professional system that ensures good audio and video quality and environments designed accordingly. This means acoustic treatment, suitable colours on the walls, proper lighting, solid network infrastructure and, first and foremost, a highquality management system (automation). Novelli of Intermark Sistemi, a distributor of integrated audio/video/lights/control solutions, concludes: Free systems are very useful, but they can t guarantee the same experience and functionality that professional systems provide. In certain cases, this can be a problem. OVER IP-CONVERGENCE Although video conferences and unified collaboration have been key words for technicians and designers for a long time now, none of those we interviewed sees the relatively recent digital convergence as a point of no return. According to Emiliano Faccioli, of Creston, This dump on IT has decidedly revolutionised this segment, by simplifying, cutting costs and making communication more flexible, thanks to the new role played by software. Andrea Tamagnini continues: Video conferences used to be based on costly systems whose use was intensely conditioned by the available bandwidth. The evolution of codecs and the dump on IP have helped overcome many problems, and a normal connection is sufficient to create programmed performances. We should also keep in mind that in unified collaboration several of the activities remain inside a single structure and/or structures often connected to each other through high-performance networks. It is thus clear that instruments that use the internal network are more advantageous than other solutions. From our point of view, Creston will continue to cooperate with its partners (CISCO, Microsoft ) who work with infrastructure, focusing on the distribution of data within buildings. We re now working to make meeting rooms more and more flexible, with all-in-one products for the wireless management of the contents. We need to think of the IP network as the single sharing platform, explains Paolo Bravin, of Barco. This creates a modular and scalable system to share contents with different quality levels according to the needs and type of distribution. The market is clearly evolving in this direction: what is now a traditional AV solution can be replaced with an IP solution, which shifts the domino towards an IT approach. What is not to be found in the market yet is the knowledge of the two worlds as a single subject, fundamental to ensure perfect integration. The AV world doesn t always have adequate knowledge of the IT world and vice versa, and this leads to a limitation of the use of the existing technology. There is still much work to do on final users, to evangelise the market about a technology that is not that well known yet. Luca Galli says, Although we ve been talking about it for a long time, the convergence process has just begun. The Omneo platform created by Bosch, for instance, includes integration of broadcast in the future, but everyone must play their parts in order to make everything possible to use. Users often find themselves in the position of having to manage the ambient through equipment based on defined operational systems. We believe that research, more than the market, is moving towards a virtualisation of environments. Today it s still seen as a physical environment, but in the future, at least in the field of multimedia, we ll be increasingly inclined to consider them virtual environments. Leopardi of LifeSize concludes: Migration towards virtualised infrastructure and software is ongoing. LifeSize was the first company to launch a UVC (Universal Video Communication) infrastructure to translate all the equipment needed when a company must shift from a point-topoint solution to a multi-point solution, in order to connect several branches. There used to be different appliances available (to connect to the Internet, or internally, to record a conference, to connect devices, to connect to other companies etc), which were difficult to manage because of their cost as well as for the large racks required for installation. We have transformed all this in a virtualised software platform, designed according to client s actual needs and protected against the risk of becoming obsolete. INTEGRATION COLLABORATION Another undisputable must, interoperability between man and various devices, to ensure complete collaboration experiences, with systems managed through a single interface, and capable of communicating with each other. The wide popularity of personal devices, used for leisure as well as to work, has pushed manufacturers in this direction: they have introduced products for interaction in their catalogues. Karakaci emphasises that it s not enough to project contents during a meeting, because users must be able to share it easily even with those who didn t attend. In this context, Panasonic s offer includes interactive displays with touch-screen 18 Giugno/Luglio June/July 2014

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno.

UPPLEVA. 5 anni di GARANZIA. Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. UPPLEVA Soluzioni integrate di mobili, smart TV e sistema audio. Tutto in uno. 5 anni di GARANZIA INCLUSA NEL PREZZO I televisori, i sistemi audio e gli occhiali 3D UPPLEVA sono garantiti 5 anni. Per saperne

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA

Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA GRUPPO TELECOM ITALIA Collabor@ Organizza riunioni on-line da qualunque PC Recupera il tuo tempo Taglia i costi dei tuoi spostamenti Rispetta l ambiente DISCO DI VENDITA Indice Guida Veloce Contatti Quando

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

LA DIFFERENZA È NECTA

LA DIFFERENZA È NECTA LA DIFFERENZA È NECTA SOLUZIONI BREVETTATE PER UNA BEVANDA PERFETTA Gruppo Caffè Z4000 in versione singolo o doppio espresso Tecnologia Sigma per bevande fresh brew Dispositivo Dual Cup per scegliere il

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Comunicazioni video Avaya

Comunicazioni video Avaya Comunicazioni video Avaya Video ad alta definizione per singoli e gruppi a livello aziendale. Facile utilizzo. Ampiezza di banda ridotta. Scelta di endpoint e funzionalità. Le soluzioni video Avaya sfatano

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali

DynDevice ECM. La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali DynDevice ECM La Suite di applicazioni web per velocizzare, standardizzare e ottimizzare il flusso delle informazioni aziendali Presentazione DynDevice ECM Cos è DynDevice ICMS Le soluzioni di DynDevice

Dettagli

Web Conferencing and Collaboration tool

Web Conferencing and Collaboration tool Web Conferencing and Collaboration tool La piattaforma Meetecho Piattaforma di Web Conferencing e Collaborazione on line in tempo reale Caratteristiche generali Soluzione client-server progettata per essere

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Kaba PAS - Pubblic Access Solution

Kaba PAS - Pubblic Access Solution Kaba PAS - Pubblic Access Solution Fondata nel 1950, Gallenschütz, oggi Kaba Pubblic Access Solution, ha sviluppato, prodotto e venduto per oltre 30 anni soluzioni per varchi di sicurezza automatici. Oggi

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009

Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 Catalogo Trattamento dell Aria - Collezione 2009 SECCOTECH & S 8 SeccoTech & Secco Tecnologia al servizio della deumidificazione Technology at dehumidification's service Potenti ed armoniosi Seccotech

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE

PANNELLO FRONTALE: QUERCIA STYLE CANNELLA PROFILO: PINO NERO PIANO DI SERVIZIO E ZOCCOLO: AGGLOMERATO MEROPE Una proposta dall estetica esclusiva, in cui tutti gli elementi compositivi sono ispirati dalla geometria più pura e dalla massima essenzialità del disegno per un progetto caratterizzato da semplicità

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico

Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico Come la tecnologia può indirizzare il risparmio energetico CITTÀ, RETI, EFFICIENZA ENERGETICA CAGLIARI, 10 APRILE 2015 a cura di Fabrizio Fasani Direttore Generale Energ.it Indice 1. Scenari del mercato

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation

Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Caratteristiche raccomandate del Network in un progetto di Home Automation Uno degli aspetti progettuali più importanti di un sistema Control4 è la rete. Una rete mal progettata, in molti casi, si tradurrà

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale SOHO IP-PBX - ETERNITY GE 1 ETERNITY GE è un sistema di comunicazione avanzato e flessibile, che offre servizi e funzionalità utili alle grandi imprese, in linea con le loro richieste. La sua affidabile

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY

TODAY MORE PRESENT IN GERMANY TODAY MORE PRESENT IN GERMANY Traditionally strong in offering high technology and reliability products, Duplomatic is a player with the right characteristics to achieve success in highly competitive markets,

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli