CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA CATETERI, TUBI, CANNULE SONDE VARIE DA UTILIZZARE PRESSO I VARI PRESIDI OSPEDALIERI DELL ISTITUTO PER 9 MESI.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA CATETERI, TUBI, CANNULE SONDE VARIE DA UTILIZZARE PRESSO I VARI PRESIDI OSPEDALIERI DELL ISTITUTO PER 9 MESI."

Transcript

1 CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA CATETERI, TUBI, CANNULE SONDE VARIE DA UTILIZZARE PRESSO I VARI PRESIDI OSPEDALIERI DELL ISTITUTO PER 9 MESI. Procedura in economia Criterio di aggiudicazione: prezzo inferiore RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO ADDETTO ALL ISTRUTTORIA Sig.ra Lara Giannini Dott.ssa Laura Oliveri Tel Tel Tel

2 INRCA ISTITUTO NAZIONALE DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO CAPITOLATO SPECIALE CATETERI, TUBI, CANNULE E SONDE VARIE DA UTILIZZARE PRESSO I VARI PRESIDI OSPEDALIERI DELL ISTITUTO PER NOVE MESI Al presente capitolato si applicano, ancorche non espressamente indicate, le norme stabilite dal D.Lgs n.163/2006 e s.m.i. ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO Oggetto del presente capitolato è la fornitura di cateteri, tubi, cannule e sonde varie descritti per quantità e tipologie merceologiche nei successivi articoli del presente capitolato speciale, occorrenti ai P.O.R. INRCA di Ancona, Fermo, Roma, Cosenza, Casatenovo (Lc) e Cagliari. I prodotti sono suddivisi nei seguenti lotti: Lotto A CATETERI PER UROLOGIA Lotto B CATETERI TUBI CANNULE VARI Lotto C SONDE VARIE Alcuni lotti sono suddivisi in sub-lotti. Il dettaglio dei sub-lotti viene esplicitato nei seguenti articoli del presente capitolato tecnico. L offerta tecnica ed economica, come di seguito specificato, deve essere formulata in relazione ad ogni singolo sub-lotto. I sub-lotti non sono ulteriormente frazionabili. Le offerte che riguardassero frazioni di sub-lotti saranno escluse. ART.2 QUANTITA DELLA FORNITURA - DURATA DEL CONTRATTO Le quantità dei prodotti da fornire e riportate nelle Tabelle Consumi di ciascun lotto sono indicative. Durante la fornitura potranno subire variazioni in funzione dei reali fabbisogni delle varie sedi dell Istituto, e quindi rettificate sia in aumento che in diminuzione, senza che il fornitore possa muovere eccezione alcuna. L appalto avrà la durata di 9 mesi a partire dalla firma del contratto. La Ditta aggiudicataria avrà l obbligo di continuare la fornitura alle condizioni pattuite, fino alla nuova aggiudicazione se già bandita e comunque per non più di 90 giorni. L Istituto si riserva, inoltre, la facoltà nel corso di validità del contratto di fornitura di sospendere l acquisizione di quei prodotti che non risultassero più idonei a seguito di mutamento negli indirizzi tecnico-scientifici o per le esigenze operative del reparto utilizzatore. ART.3 DIVIETO SOSPENSIONE DEL SERVIZIO E fatto divieto assoluto di sospendere o interrompere il servizio anche nei casi di mancato o ritardato pagamento da parte dell Istituto, fatta salva ogni altra forma di tutela prevista per legge. ART.4 - PARTE TECNICA E REQUISITI GENERALI Sono presenti e specificati in questo articolo: I requisiti generali dei prodotti Il confezionamento L indicazione per ogni lotto dei relativi sub-lotti i dati relativi ai consumi presunti previsti gli importi posti a base d asta per ciascun singolo sub-lotto di gara le specifiche in merito alla campionatura richiesta le specifiche tecniche di ciascun sub-lotto di gara

3 Si ribadisce che le offerte devono essere fatte distintamente per ciascun singolo sub-lotto. REQUISITI GENERALI I prodotti devono essere costruiti in conformità alle Norme di Buona Fabbricazione per i Dispositivi Medici. I prodotti e relativi confezionamenti, etichette e fogli illustrativi devono essere conformi ai requisiti previsti dalle leggi e regolamenti comunitari vigenti in materia all atto della fornitura. Essi devono inoltre essere provvisti di marcatura di conformità CE (Decreto Legislativo del n. 46 in attuazione alla Direttiva 93/42 e successive modifiche ed integrazioni). I materiali consegnati dovranno possedere validità residua non inferiore ai 2/3 della validità massima prevista. CONFEZIONAMENTO Sulla confezione devono essere riportate, in lingua italiana, tutte le informazioni previste dalla normativa vigente e necessarie per garantire una utilizzazione corretta e sicura del dispositivo. Sulla confezione e sull imballaggio più esterno devono apparire immediatamente decifrabili: tutti i dati necessari ad individuare il prodotto contenuto; la misura del dispositivo; il numero di lotto; data di produzione; l indicazione sterile; l indicazione monouso; il metodo di sterilizzazione; data di scadenza; il nome o ragione sociale ed indirizzo del produttore; la marcatura CE; eventuali avvertenze derivanti dall analisi del rischio; Le indicazioni, in lingua italiana, devono essere stampigliate in maniera indelebile, mentre non sono ammesse etichette adesive o scritte con pennarelli. Il materiale di confezionamento deve essere resistente e tale da garantire la sterilità e il grado di pulizia previsto fino al momento dell uso. I prodotti devono essere confezionati e imballati in modo tale che le loro caratteristiche e prestazioni non vengano alterate durante il trasporto e immagazzinamento per il periodo di tempo indicato. Nella confezione, dove previsto, dovrà essere presente il foglietto illustrativo con le indicazioni per l uso in lingua italiana. ART.5 OFFERTA TECNICA Nella busta indicante OFFERTA TECNICA CATETERI LOTTO E/O /NUMERO dovrà essere inserita la seguente documentazione: dichiarazione del produttore attestante il possesso della marcatura CE (allegare copia della certificazione) scheda tecnica originale del produttore redatta in lingua italiana (o con traduzione allegata), nella quale deve essere riportato: o la destinazione d uso o composizione e caratteristiche dei materiali o misure del prodotto o processo di sterilizzazione adottato o eventuali avvertenze per l uso, la limitazione d uso e lo stoccaggio documentazione comprovante la rispondenza del prodotto alle specifiche tecniche richieste ed ogni altro documento ritenuto utile ai fini della valutazione tecnica;

4 dichiarazione attestante la corrispondenza del prodotto alle caratteristiche tecniche richieste La ditta dovrà inoltre dichiarare la disponibilità o meno di un servizio post-vendita di informazione, aggiornamento scientifico e tecnico sulle caratteristiche dei prodotti. Nel caso in cui tale servizio fosse disponibile la ditta dovrà indicare la/e persona/e referente/i con i relativi recapiti telefonici. Considerato che l aggiudicazione avviene in relazione ad ogni singolo Lotto e/o Sub Lotto specificati nelle Schede Tecniche, le ditte partecipanti possono presentare offerta per uno, alcuni o tutti i lotti. Le ditte che intendono presentare offerte per più Lotti e/o Sub Lotti, dovranno predisporre tante buste quanti sono i lotti e/o sub-lotti offerti. All esterno di ogni singola busta dovrà essere chiaramente indicato il numero di riferimento del lotto e/o Sub Lotto di appartenenza del materiale indicato nella Schede Tecniche. Esempio: La ditta che intende inviare offerta per i cateteri uretrali maschili nelaton in PVC ch da 10 a 18 e per le cannule di guedel dovrà predisporre due buste separate con all esterno le seguenti diciture: o per i cateteri OFFERTA TECNICA CATETERI SUB LOTTO A1 o per le cannule OFFERTA TECNICA CATETERI SUB LOTTO B1 Sull esterno della/e busta/e si chiede inoltre di riportare i dati della ditta offerente. La valutazione dell offerta tecnica risulta di competenza della commissione amministrativa che può demandarla ai tecnici che ne fanno parte.. Non verranno ammesse alla fase di valutazione economica le offerte tecniche giudicate non idonee. NON SONO AMMESSE OFFERTE IN ALTERNATIVA ART.6 OFFERTA ECONOMICA La busta indicante OFFERTA ECONOMICA CATETERI LOTTO E/O SUB LOTTO NUMERO dovrà essere sigillata e contenere l offerta economica, da redigere in competente carta legale o carta resa legale sulla base del fac-simile Modulo Offerta Economica allegata al presente Capitolato Speciale quale parte integrante e sostanziale. I prezzi devono essere indicati in modo inequivocabile e, in ogni caso, in cifre ed in lettere; in caso di difformità saranno considerate valide le indicazioni più favorevoli all Istituto. L offerta dovrà avere validità non inferiore a 90 giorni a partire dalla data di apertura delle offerte economiche. E esclusa, in ogni caso ogni, qualsiasi clausola di revisione ed aggiornamento prezzi. Nell eventualità che una Ditta partecipi per più Lotti potrà attenersi alla seguente procedura: 1. Tante buste chiuse quanti sono i lotti offerti con all interno l offerta economica in carta semplice e all esterno la dicitura OFFERTA ECONOMICA CATETERI LOTTO E/O SUB LOTTO NUMERO. 2. L offerta economica riepilogativa redatta in carta legale o resa tale di tutti i lotti offerti, in unica busta chiusa con la dicitura esterna OFFERTA ECONOMICA IN CARTA LEGALE CATETERI PER LOTTO E/O SUB LOTTO NUMERO. Esempio: La ditta che intende inviare offerta per i cateteri uretrali maschili nelaton in PVC ch da 10 a 18 e per le cannule di guedel dovrà predisporre due buste separate con all esterno le seguenti diciture:

5 o per i cateteri OFFERTA ECONOMICA CATETERI SUB LOTTO A1 o per le cannule OFFERTA ECONOMICA CATETERI SUB LOTTO B1 Sull esterno della/e busta/e si chiede inoltre di riportare i dati della ditta offerente. per quanto detto al punto 2 una terza busta con la dicitura esterna OFFERTA ECONOMICA IN CARTA LEGALE PER CATETERI SUB LOTTO A1 / B1. ART.7 DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA All interno della busta con l indicazione Documentazione Amministrativa dovranno essere inseriti i seguenti documenti: a. dichiarazione, resa ai sensi del DPR 445/2000, a firma del legale rappresentante, redatta come da fac-simile allegato e compilata in ogni sua parte, corredata da fotocopia del documento di riconoscimento del rappresentante legale stesso. Possono partecipare alla gara solo le Società in possesso dei requisiti indicati nel fac-simile di dichiarazione. Per i Raggruppamenti temporanei d Impresa o Consorzi la dichiarazione di cui sopra dovrà essere fornita con le stesse modalità, pena l esclusione dalla gara, anche da tutte le imprese mandanti, o dai soggetti che eseguiranno la fornitura nel caso dei consorzi; b. copia della lettera di invito, del Capitolato Speciale, della bozza del contratto, del Capitolato Generale sottoscritti per accettazione in ogni loro pagina con timbro e firma del Legale Rappresentante; c. copia del modulo Informativa ai sensi del Dlgs.vo 196/03 debitamente compilato e sottoscritto con timbro e firma del Legale Rappresentante, per il necessario consenso; d. due dichiarazioni bancarie da cui risulti che il concorrente ha sempre fatto fronte ai propri impegni con regolarità e puntualità, ai sensi dell art. 41, comma 1, lett. a) del D.Lgs. 163/06 (almeno una deve essere riferita al capogruppo nel caso di raggruppamento temporaneo di imprese); e. impegno di un fideiussore, ai sensi dell art. 75, comma 8 del D.Lgs. 163/06 a rilasciare garanzia fidejussoria per l esecuzione del contratto; E prevista l esclusione immediata dalla gara in caso di mancata presentazione di quanto previsto al precedente punto a), d) (salvo quanto previsto dal c. 3 dell Art.41 del D.Lgs.n.163/06), ed e), per i documenti di cui ai punti b) e c) in caso di loro mancata presentazione l Istituto ne richiederà la regolarizzazione entro un termine di 3 giorni; alla scadenza del termine, in caso di mancata integrazione, la ditta verrà automaticamente esclusa. L Istituto procederà a verificare la veridicità delle dichiarazioni contenute nelle autocertificazioni presentate dall impresa risultante aggiudicataria (fermo restando l attivazione di controlli a campione ai sensi dell art. 71 del DPR 445/00 ed ai sensi dell art. 48 del D.Lgs. 163/06). In caso di verifica della veridicità delle dichiarazioni la ditta dovrà trasmettere la seguente documentazione: 1. capacità economica finanziaria (vedi punto 14 della dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR n.445/00) da uno o più documenti (bilanci riclassificati in base alle normative europee recepite nell ordinamento italiano, articoli 2423 e seguenti del codice civile, corredati dalle note integrative e dalla relativa nota di deposito oppure estratto di bilancio; 2. capacità tecnica e professionale (vedi punto 15 della dichiarazione rilasciata ai sensi del DPR 445/00) certificati rilasciati e vistati dalle amministrazioni o dagli enti pubblici. La falsa dichiarazione, oltre a comportare le sanzioni penali di cui all art.76 del DPR 445/00, potrà costituire causa di esclusione dalla partecipazione a successive gare d appalto nonché determina l esclusione dalla gara e la decadenza dall eventuale aggiudicazione. ART.8 - CAMPIONATURA Al momento della presentazione delle offerte non viene richiesta campionatura. L Istituto, prima dell approvazione dell atto di affidamento, potrà richiedere la campionatura alle ditte che risultano aggiudicatarie provvisorie della fornitura stessa, al fine di verificare la rispondenza dei prodotti all offerta tecnica. Delle verifiche effettuate verrà redatta apposita relazione tecnica da parte degli utilizzatori.

6 Nel caso in cui il campione non risulti idoneo, l Istituto procederà a richiedere i campioni della seconda aggiudicataria e se necessario alla terza fino ad individuare il prodotto idoneo e rispondente alle necessità dell Istituto che sarà aggiudicato. Tali campioni potranno essere ritirati entro tre mesi dall avvenuta aggiudicazione della gara a cura e spese della ditta proprietaria, salvo che siano deteriorabili o che siano stati utilizzati per le prove tecniche. I campioni non ritirati entro i termini sopra indicati s intenderanno ceduti a titolo gratuito e gli stessi diverranno di proprietà dell Istituto. ART.9 CRITERI DI AGGIUDICAZIONE La fornitura sarà aggiudicata per singoli sub-lotti alla ditta che, tra le offerte ammesse, avrà praticato il prezzo complessivamente più basso, previa eventuale valutazione di idoneità delle caratteristiche della campionatura da parte degli utilizzatori, come previsto all art. 5 campionatura. L aggiudicazione verrà effettuata anche in presenza di una sola offerta valida. La stazione appaltante, tuttavia, ai sensi dell art. 81 comma 3 del Dlgs n. 163/06 e smi, si riserva la facoltà di non procedere all aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all oggetto del contratto. In caso di parità, si procederà all esperimento di miglioramento del prezzo ai sensi dell art. 77 del R.D , n. 827, anche in presenza di uno solo dei pari offerenti (a mezzo del legale rappresentante o persona da questi espressamente delegata con poteri di esprimere il miglioramento dell offerta). In caso di ulteriore parità si procederà mediante sorteggio. La verifica della congruità dei prezzi sarà effettuata secondo quanto previsto agli artt. 86, 87, 88 e 89 del Dlgs.vo 163/06. L aggiudicazione si intende definitiva per l Istituto solo dopo l intervenuta esecutività a termini di legge del relativo atto di affidamento, mentre la Ditta aggiudicataria rimarrà vincolata sin dal momento della presentazione dell offerta. Entro 5 giorni dal provvedimento di aggiudicazione definitiva, l Istituto provvederà alle comunicazioni di cui all art. 79 comma 5 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i. L aggiudicazione definitiva diventa efficace dopo la verifica dei prescritti requisiti e l Istituto si riserva la facoltà di procedere alla stipula del contratto ancorché non siano trascorsi 30 giorni dalla data delle comunicazioni di cui al sopra citato art. 79 comma 5 del D.Lgs. n. 163/06 e s.m.i., in considerazione, se del caso, dell urgenza di avvio della fornitura. Si precisa che, pena esclusione dalla gara, le offerte non potranno recare importi superiori a quelli posti a base d asta. ART.10 ASSICURAZIONE Il produttore del materiale fornito, di cui al presente capitolato, si obbliga a mantenere indenne l INRCA anche mediante adeguata copertura assicurativa da eventuali danni a pazienti e/o utilizzatori, derivanti da difetti di produzione e/o di progettazione (rottura dei componenti per difetto di materiale o usura ingiustificata). ART.11 - PERIODO DI PROVA Le Ditte aggiudicatarie dovranno tenere presente che per i primi tre mesi, a partire dalla data della prima consegna, i prodotti utilizzati saranno considerati in prova al fine di verificare la corrispondenza e la tenuta qualitativa degli stessi. Qualora nel suddetto periodo, dovessero emergere problematiche per le quali non vi fosse soluzione, l Istituto procederà alla risoluzione del contratto di fornitura con le medesime Ditte. ART. 12 CONDIZIONI ECONOMICHE DELLA FORNITURA Le condizioni economiche sono quelle derivanti dai prezzi offerti dalla ditta aggiudicataria relativa ai prodotti previsti dal capitolato per ogni lotto ed, all interno di ciascun lotto, di ogni singolo sublotto di gara. I prezzi così determinati saranno fissi e invariati per tutta la durata contrattuale e si intendono comprensivi di tutti gli oneri accessori (trasporto, ecc.).

7 L Istituto si riserva, qualora Consip attivasse una sua convenzione in merito ai prodotti oggetto della presente gara, di effettuare una verifica comparata tra i prezzi della citata convenzione e quelli proposti dalla ditta aggiudicataria. Qualora dalla predetta verifica si riscontrasse che i prezzi derivanti dalla menzionata convenzione Consip fossero inferiori, l Istituto si riserva la facoltà di chiedere alla ditta aggiudicataria della gara di adeguare i propri prezzi a quelli derivanti dalla convenzione. In caso di diniego, l Istituto si riserva la facoltà di approvvigionarsi (per i beni interessati) presso la ditta convenzionata con Consip S.p.A. senza che la ditta aggiudicataria abbia nulla a pretendere o di che rivalersi. ART.13 RICHIESTA, MODALITA E TEMPI DI CONSEGNA, REQUISITI DEI PRODOTTI, CONTROLLI SULLE FORNITURE, PENALI I prodotti dovranno essere consegnati nelle quantità richieste negli ordini d acquisto emessi dalle varie sedi dell Istituto. Pertanto, non sono ammessi vincoli legati ai minimi d ordine. La consegna dovrà avvenire franco magazzino, libera da ogni onere, salvo IVA, in uno dei magazzini così come specificato sull ordine d acquisto e nel rispetto del seguente orario: dalle ore 8,00 alle ore 12,00 Fatta eccezione per le richieste che rivestono eccezionalmente carattere di estrema urgenza, da evadere entro 3 (tre) gg. dalla loro ricezione, le consegne dovranno essere effettuate, ove non diversamente indicato negli ordini di acquisto, entro 10 (dieci) gg. dalla ricezione dell ordine stesso. Non sono validi ordini telefonici; sono ammessi quelli inviati a mezzo fax, purchè regolarmente numerati e sottoscritti dal Responsabile del Servizio. In caso di consegna parziale della merce ordinata, alla ditta aggiudicataria verranno concessi ulteriori 7 (sette) gg. per consentire il saldo dell ordine. Per ogni giorno di ritardo rispetto ai tempi sopra indicati verrà applicata una penale del 1% (unopercento) sull importo della fornitura. L Istituto e per essa i Responsabili dei Servizi e/o Magazzini, hanno piena facoltà di rifiutare la fornitura di prodotti che, a loro insindacabile giudizio, non corrispondano ai requisiti contrattuali o la cui scadenza non superi i 2/3 del loro periodo di validità. L accettazione della merce, che avviene con la firma della bolla di accompagnamento, indica soltanto un riscontro del numero dei colli inviati. La quantità è esclusivamente quella accertata presso i magazzini delle sedi e deve essere riconosciuta ad ogni effetto dal fornitore, che deve integrarla in caso di non rispondenza. L accettazione della merce non solleva, quindi, il fornitore dalla responsabilità delle proprie obbligazioni in ordine ai vizi apparenti ed occulti della merce consegnata non rilevabili all atto della consegna, né dal rispondere ad eventuali contestazioni che potessero insorgere all atto dell utilizzazione del prodotto e di sottoporli ad accertamenti analitici presso laboratori legalmente riconosciuti. Le spese per tali accertamenti, il cui risultato dovrà essere accettato dalla ditta aggiudicataria saranno a carico della stessa qualora i dati rilevati dimostrino la non conformità dei prodotti consegnati ai requisiti prescritti. I prodotti rifiutati o contestati rimarranno a disposizione dell aggiudicataria che dovrà, a suo rischio e spese, provvedere al ritiro; di conseguenza la stessa non potrà pretendere alcun compenso o risarcimento per i deterioramento che gli stessi dovessero subire durante il deposito.

8 L aggiudicataria dovrà riportare tassativamente su ogni bolla di consegna, gli estremi degli ordinativi ai quali si riferisce la consegna: numero, data e sede che li ha emessi. In sede di liquidazione delle fatture, verrà tenuto conto esclusivamente dei quantitativi riscontrati all atto della ricezione della merce da parte del personale dei magazzini delle varie sedi. L aggiudicataria dovrà garantire la perfetta corrispondenza dei prodotti forniti a quelli offerti in sede di gara. Essi devono, altresì, corrispondere sempre ai requisiti previsti da leggi o disposizioni anche se sopravvenute, che ne regolamentino o ne disciplinano la produzione, il confezionamento, il trasporto e la vendita. Ogni e qualsiasi responsabilità per quanto riguarda le caratteristiche di prodotti offerti e forniti e gli eventuali inconvenienti e danni provocati dal loro possibile impiego, resta a totale e completo carico della ditta fornitrice, la quale, rendendosene garante nei confronti dell Istituto, sarà tenuta all osservanza, oltre che di tutte le leggi e regolamenti vigenti in materia la momento dell affidamento, anche di quelle che potrebbero essere emanate durante tutto il periodo contrattuale da parte delle competenti Autorità. In caso di emanazione di nuove direttive statali e/o comunitarie, nel corso della validità dell appalto, afferenti l assoggettamento a determinate caratteristiche dei prodotti oggetto del presente appalto, l aggiudicataria è tenuta a conformare la qualità dei prodotti alla sopravvenuta normativa, senza alcun aumento di prezzo ed a sostituire le eventuali rimanenze relative alle forniture effettuate, giacenti nei magazzini delle sedi, qualora ne fosse vietato l uso. ART.14 - DOCUMENTI (da presentare da parte dell aggiudicatario) La Ditta aggiudicataria, entro 15 giorni dal ricevimento della comunicazione da parte dell Ente, dovrà: Costituire le garanzie di esecuzione o coperture assicurative di cui all articolo precedente; Inviare i seguenti documenti: - Eventuale formalizzazione del Raggruppamento Temporaneo di Impresa; - Certificato CCIAA con data non anteriore a sei mesi, completo della dicitura antimafia; - Certificato rilasciato dai competenti Uffici, dal quale risulti l ottemperanza degli obblighi previsti dalla Legge 68/99 (solo se la ditta è soggetta alla normativa che regola il diritto al lavoro dei disabili); L Ente si riserva di richiedere alla ditta aggiudicataria l offerta tecnica presentata in formato elettronico. ART INADEMPIENZE CONTRATTUALI In caso di inadempienze del contratto, le penalità sono individuate all art.26 del Capitolato Generale e per gli effetti della risoluzione si applica l art. 27 del medesimo. Per quanto non espressamente previsto trovano applicazione le previsioni di cui ai seguenti commi del presente articolo nonché gli artt. dal 1453 e ss. del Codice Civile. Nel caso di inosservanza delle prescrizioni del Capitolato speciale e/o generale, l Amministrazione addebiterà inoltre una penale da un minimo di 500,00 ad un massimo di 5.000,00 per ogni deficienza, secondo la gravità della stessa. Resta inoltre impregiudicata ogni azione dell Amministrazione verso l Aggiudicatario per danni subiti. Inoltre l Istituto potrà avvalersi della facoltà di procedere alla risoluzione del contratto, in danno alla ditta inadempiente, anche nel caso in cui i prodotti consegnati dalla ditta aggiudicataria non sia conforme a quanto richiesto e offerto in sede di gara e la ditta non sia in grado di sostituirla con altra di caratteristiche pari o superiori.

9 ART. 16 FATTURAZIONE E MODALITA DI PAGAMENTO Le fatture dovranno essere inviate presso l Amministrazione Centrale dell Istituto al seguente indirizzo: INRCA ISTITUTO RICOVERO E CURA ANZIANI V.E.II AMM.NE C.LE VIA S. MARGHERITA, ANCONA Le fatture dovranno riportare il numero dell ordinativo di acquisto, il nome dell operatore che lo ha emesso, il numero e data della bolla di consegna, la sede dove è stata consegnata la merce. Il pagamento sarà disposto entro 90 gg. dalla data di ricevimento della fattura. Per quanto riguarda i pagamenti oltre il termine previsto di 90 giorni, nel caso in cui la ditta aggiudicataria non accetti la proposta di cui agli ultimi due capoversi del presente articolo, troverà applicazione il citato DLgs 231/2002 Art. 4. comma 1 e 2 che recita: 1. Gli interessi decorrono, automaticamente, dal giorno successivo alla scadenza del termine per il pagamento. 2. Salvo il disposto dei commi 3 e 4, se il termine per il pagamento non e' stabilito nel contratto, gli interessi decorrono, automaticamente, senza che sia necessaria la costituzione in mora, alla scadenza del seguente termine legale: a) trenta giorni dalla data di ricevimento della fattura da parte del debitore o di una richiesta di pagamento di contenuto equivalente; b) trenta giorni dalla data di ricevimento delle merci o dalla data di prestazione dei servizi, quando non e' certa la data di ricevimento della fattura o della richiesta equivalente di pagamento; c) trenta giorni dalla data di ricevimento delle merci o dalla prestazione dei servizi, quando la data in cui il debitore riceve la fattura o la richiesta equivalente di pagamento e' anteriore a quella del ricevimento delle merci o della prestazione dei servizi; trenta giorni dalla data dell'accettazione o della verifica eventualmente previste dalla legge o dal contratto ai fini dell'accertamento della conformità della merce o dei servizi alle previsioni contrattuali, qualora il debitore riceva la fattura o la richiesta equivalente di pagamento in epoca non successiva a tale data. L Istituto da parte sua propone che nei casi in cui il pagamento non avvenga entro il termine sopra stabilito il ritardo verrà valutato, in deroga a quanto previsto dal DLgs.n.231/2002 ed in accordo tra le parti: senza interessi, se il ritardo non supera 6 mesi; con interessi del 2% per il ritardo relativo al periodo successivo (6 mesi + 1 giorno) fino ad 1 anno; al tasso di interesse della Banca Centrale Europea, applicato alla sua più recente operazione di rifinanziamento principale effettuata il primo giorno di calendario del semestre in questione, al netto di qualsiasi commissione o gravame, per il ritardo relativo al periodo successivo (1 anno + 1 giorno). Si attende che la ditta accetti detta proposta o proponga in sede di offerta un diverso accordo, purché migliorativo rispetto ai termini di cui al DLgs.n.231/2002. ART. 17 TRACCIABILITA DEI FLUSSI FINANZIARI La ditta aggiudicataria è tenuta ad assolvere a tutti gli obblighi previsti dall art. 3 della legge n. 136/2010 al fine di assicurare la tracciabilità dei movimenti finanziari relativi all appalto. In caso di subappalto l Impresa si impegna ad inserire nei contratti sottoscritti con subappaltatori e/o con i subcontraenti un apposita clausola con la quale ciascuno di essi assume gli obblighi di tracciabilità dei flussi finanziari come previsto dall art. 3 della Legge n. 136/2010. Una copia dei suddetti contratti verrà inviata all Istituto al fine di verificare l apposizione della suddetta clausola. Qualora la Ditta aggiudicataria non assolva agli obblighi previsti dall art. 3 della Legge 13 agosto 2010, n. 136 per la tracciabilità dei flussi finanziari relativi all appalto, l Istituto risolverà il contratto di diritto, ai sensi del comma 8 del medesimo art. 3 della L.136/2010 e dell art cod. civ., dandone comunicazione alla Ditta Aggiudicataria con raccomandata a.r..

10 ART.18 - CAUZIONE DEFINITIVA La Ditta aggiudicataria, entro il termine previsto al successivo articolo, dovrà costituire una garanzia fidejussoria (fideiussione bancaria o polizza assicurativa) nelle percentuali e con le modalità e gli effetti stabiliti dall art. 113 del Dlgs.vo n.163/06 e smi. La restituzione della cauzione definitiva avverrà allo scadere del contratto, dopo la verifica del rispetto da parte dell Impresa delle norme contrattuali e dopo che sia stata risolta ogni eventuale contestazione. ART. 19 FORO COMPETENTE Per tutte le controversie che dovessero insorgere in ordine all applicazione del contratto sarà competente il Foro di Ancona.

11 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO A : CATETERI PER UROLOGIA Il presente lotto A è suddiviso nei seguenti sub-lotti non ulteriormente frazionabili. A1: CATETERI URETRALI MASCHILI NELATON IN PVC CH DA 10 A 18 CIG A2: CATETERI URETRALI FEMMINILI NELATON IN PVC CH DA 12 A 14 CIG B3 A3: CATETERI VESCICALI FOLEY SILICONATI DA CH 12 A 24 CIG D24 A4: CATETERI VESCICALI FOLEY SILICONE 100% CH CIG D5F A5: CATETERI VESCICALI PUNTA COUVELAIRE SENZA PALLONCINO DA CH CIG B 14 A 24 A6: CATETERI VESCICALI TIPO FOLEY 2 VIE CON PUNTA TIEMANN CON CIG F PALLONCINO DA CH 8 A 24 A7: CATETERI VESCICALI CON PUNTA TIEMANN SENZA PALLONCINO DA CIG DC9 CH 6 A 24 A8: CATETERI VESCICALI SENZA PALLONCINO TIPO MERCIER CON PUNTA CIG A08 CURVA DA CH 6 A 30 A9: CATETERI PROSTATICI 3 VIE CON PALLONCINO PUNTA DUFOUR DA CH CIG FAA 16 A 24 A10: CATETERI URETERALI TIPO CHEVASSU SENZA FORO DA CH 4 A 12 CIG D A11: CATETERI URETERALI PUNTA DRITTA 2 FORI CON MANDRINO IN CIG F METALLO DA CH 3 A 9 A12: SET PIGTAIL PER NEFROSTOMIA PERCUTANEA CIG A13: SET CATETERE SOVRAPUBICO PERCUTANEO DI STAMEY CIG A14: CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI MONOUSO DA CH 8 CIG A 24 A15: CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI PER CIG CF1 INSTILLAZIONE VESCICALE STERILE MONOUSO DA CH A16: CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI PER DILATAZIONE CIG URETRALE STERILE MONOUSO DA CH 16 A 18 SENZA FORI A17: CATETERI A BECCO DI FLAUTO DI BRACCI PER CIG A84 SIGMOIDOURETEROSTOMIA DA CH 5 A 12 A18: RACCORDO BICONICO SIMMETRICO STERILE PER COLLEGAMENTO CIG C9 DRENAGGI CHIRURGICI E SACCA DI DEFLUSSO A19: CONNETTORE UNIVERSALE LUER LOCK STERILE PER CATETERI CIG URETERALI DA 3 A 8 FR A20: CONNETTORE UNIVERSALE ADATTI PER CATETERI URETERALI DI CIG EC QUALSIASI DIAMETRO DA 3 A 12 FR A21: EVACUATORI VESCICALI DI ELLIK CIG B

12 A1: A2: CONSUMO PREVISTO PER 9 MESI LOTTO A MISURE ANCONA FERMO ROMA COSENZA CASATENOVO CAGLIARI CATETERI URETRALI MASCHILI NELATON IN PVC CATETERI URETRALI FEMMINILI NELATON IN PVC DA CH 10 A DA CH 12 A PREZZO UNITARIO BASE D'ASTA 0,300 0,200 IMPORTO A BASE D'ASTA PER 288, ,000 A3: CATETERI VESCICALI FOLEY SILICONATI 2 VIE DA CH 12 A VIE DA CH12 A ,500 1, , ,500 A4: CATETERI VESCICALI FOLEY SILICONE 100% 2 VIE DA CH 12 A VIE DA CH 18 A ,000 14, , ,000 A5: CATETERI VESCICALI PUNTA COUVELAIRE SENZA PALLONCINO DA CH 14 A , ,000 A6: CATETERI VESCICALI TIPO FOLEY 2 VIE CON PUNTA TIEMANN CON PALLONCINO DA CH 18 A , ,000 A7: CATETERI VESCICALI CON PUNTA TIEMANN SENZA PALLONCINO DA CH 6 A , ,000 A8: CATETERI VESCICALI SENZA PALLONCINO TIPO MERCIER CON PUNTA CURVA DA CH 6 A , ,000 CON PALLONCINO (ML DA 30 A 50) DA CH 16 A , ,000 A9: CATETERI PROSTATICI 3 VIE PUNTA DUFOUR CON PALLONCINO (ML DA 50 A 80) DA CH 18 A , ,000 A10: CATETERI URETERALI TIPO CHEVASSU SENZA FORO CON PALLONCINO (ML 120) DA CH 18 A DA CH 4 A ,000 25, , ,000

13 LOTTO A MISURE ANCONA FERMO ROMA COSENZA CASATENOVO CAGLIARI PREZZO UNITARIO BASE D'ASTA IMPORTO A BASE D'ASTA PER A11: CATETERI URETERALI PUNTA DRITTA 2 FORI CON MANDRINO IN METALLO DA CH 3 A , ,000 A12: A13: SET PIGTAIL PER NEFROSTOMIA PERCUTANEA SET CATETERE SOVRAPUBICO PERCUTANEO DI STAMEY ,000 95, , ,000 A14: A15: A16: CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI MONOUSO STERILI CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI MONOUSO PER INSTILLAZIONE VESCICALE STERILE CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI MONOUSO PER DILATAZIONE URETRALE STERILE DA CH 8 A DA CH 8 A CH DA CH 16 A ,000 3,000 3, , , ,000 A17: CATETERI A BECCO DI FLAUTO DI BRACCI PER SIGMOIDOURETEROSTOMIA DA CH 5 A , ,000 A18: RACCORDO BICONICO SIMMETRICO STERILE PER COLLEGAMENTO DRENAGGI CHIRURGICI E SACCA DI DEFLUSSO 3 X 3 MM 320 1, ,000 A19: A20: CONNETTORE UNIVERSALE LUER LOCK STERILE PER CATERI URETERALI CONNETTORE UNIVERSALE ADATTO PER CATETERI URETERALI DI QUALSIASI DIAMETRO DA 3 A 8 FR 320 DA 3 A 12 FR 140 7,000 10, , ,000 A21: EVACUATORI VESCICALI DI ELLIK 50 22, ,000

14 SPECIFICHE TECNICHE A1 - CATETERI URETRALI MASCHILI NELATON IN PVC DA CH 10 A 18: Catetere uretrale nelaton maschile in pvc, punta chiusa arrotondata, a due fori, sterile, monouso lunghezza cm 40 circa nelle misure da ch 10 a 18 A2 CATETERI URETRALI FEMMINILI NELATON IN PVC DA CH 12 A 14 Catetere uretrale nelaton femminile in pvc, punta chiusa arrotondata, a due fori, sterile, monouso lunghezza cm 20 circa nelle misure da ch 12 a 14 A3 CATETERI VESCICALI FOLEY SILICONATI A DUE E TRE VIE DA CH 12 A 24 Cateteri vescicali foley, con punta chiusa arrotondata, due fori laterali contrapposti, palloncino della capacità di 5-15 ml, lunghezza cm 40 circa, in latice di gomma siliconato a due vie e tre vie, sterili, monouso nelle misure da ch 12 a 24 (per due vie) da ch 16 a 24 (per tre vie). A4 CATETERI VESCICALI FOLEY SILICONE 100% A DUE ( DA CH 12 A 24) E TRE VIE (DA CH 18 A 24) Cateteri vescicali foley, con punta chiusa arrotondata, due fori laterali contrapposti, palloncino della capacità di 5-15 ml, lunghezza cm 40 circa, in puro silicone a due vie e tre vie, sterili, monouso nelle misure da ch 12 a 20 (per due vie) da ch 18 a 24 (per tre vie). A5 CATETERI VESCICALI PUNTA COUVELAIRE SENZA PALLONCINO DA CH 14 A 24 Cateteri punta couvelaire, con fori di drenaggio, a superficie liscia, senza palloncino, rigidi, sterile, monouso nelle misure da ch 14 a 24 A6 CATETERI VESCICALI TIPO FOLEY A DUE VIE CON PUNTA TIEMANN CON PALLONCINO DA CH 18 A 24 Cateteri tipo foley con punta tiemann, con uno o due fori, palloncino da 5-15 ml, lunghezza da cm 40 circa, semirigido a due vie, sterile, monouso nelle misure da 18 a 24 A7 CATETERI VESCICALI CON PUNTA TIEMANN SENZA PALLONCINO DA CH 6 A 24 Cateteri tipo foley con punta tiemann, senza palloncino, con punta piena, con fori di drenaggio, lunghezza da cm 40 circa, rigidi, monouso, sterili, nelle misure da ch 6 a 24 A8 CATETERI VESCICALI SENZA PALLONCINO TIPO MERCIER CON PUNTA CURVA DA CH 6 A 30 Catetere vescicale punta tipo mercier, senza palloncino, con punta curva, due fori, lunghezza di cm 40 circa, sterile, monouso, nelle misure da ch 6 a 30. A9 CATETERI PROSTATICI A TRE VIE PUNTA DUFOUR CON PALLONCINO ML DA CH 16 A 24, CON PALLONCINO ML DA CH 18 A 24, CON PALLONCINO ML 120 DA CH 18 A 24 Cateteri prostatici a tre vie con punta dufour, con palloncino da ml da ch 16 a 24, con palloncino da ml da ch 18 a 24, con palloncino da ml 120 da ch 18 a 24, valvola con attacco luer lock, lunghezza di cm 40 circa, sterile, monouso A10 CATETERI URETERALI TIPO CHEVASSU SENZA FORO DA CH 4 A 12 Cateteri ureterali tipo chevassu, radiopachi, graduati, senza foro, con mandrino e raccordo adattatore, punta a becco di flauto, lunghezza da 30 cm circa, sterile, monouso, nelle misure da ch 4 a 12 A11 CATETERI URETERALI PUNTA DRITTA DUE FORI CON MANDRINO Cateteri ureterali, radiopachi, graduati, con due fori, con mandrino e raccordo adattatore, punta dritta lunghezza da 70 cm circa, sterile, monouso, nelle misura da ch 3 a 9 A12 SET PER NEFROSTOMIA PERCUTANEA Il set è formato da un ago da 22g da 20 cm, un ago da 18g da 20 cm, guida metallica in acciaio rivestita in tfe da lunghezza da 80 cm con punta a j, 4 dilatatori radiopachi da 20 cm, catetere pigtail radiopaco con 6 fori laterali da fr 8 circa lungo 30 cm, disco di fissaggio in silicone con fascetta, connettore da 14 fr lungo 30 cm con rubinetto a 1 via.

15 A13 SET CATETERE SOVRAPUBICO PERCUTANEO DI STAMEY Catetere sovrapubico con ago otturatore cavo, catetere malecot in polietilene con otturatore assemblato, rubinetto a 1 via + tubo connettore sterile, monouso, nelle misure fr 14 con lunghezza del catetere di 25 cm A14 CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI MONOUSO STERILI Catetere autolubrificato per cateterismo ad intermittenza in pvc soffice e flessibile con rivestimento attivo idrofilico di massima scorrevolezza che non lascia residui nel corpo o sulle mani, lunghezza da 40 cm (per uomo) da 20 cm (per donna), punta nelaton con due fori laterali, sterile, monouso, nelle misure da ch 10 a 16 A15 CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI MONOUSO STERILI PER INSTILLAZIONE VESCICALE Catetere autolubrificato. per instillazione endovescicale sterile, monouso, in pvc soffice e flessibile con rivestimento attivo idrofilico di massima scorrevolezza che non lascia residui nel corpo o sulle mani, con raccordo luer-lock, lunghezza da 20 cm (per donna) e 40 cm (per uomo), punta nelaton con due fori laterali, nelle misure da ch 10, 12, 14. A16 CATETERI VESCICALI AUTOLUBRIFICANTI IDROFILI MONOUSO STERILI PER DILATAZIONE URETRALE Catetere autolubrificato in pvc soffice e flessibile con rivestimento attivo idrofilico di massima scorrevolezza che non lascia residui nel corpo o sulle mani, lunghezza da 40 cm, punta nelaton chiusa, sterile, monouso, nelle misure da ch 10 a 16 A17 CATETERI A BECCO DI FLAUTO DI BRACCI PER SIGMOIDOURETEROSTOMIA Cateteri intraoperatori tipo bracci, in pvc, con 5 fori di drenaggio e punta a becco di flauto, lunghezza 160 circa, radiopaca, graduata sull asse lungo del sondino, con mandrino flessibile in nylon e raccordo siringa, sterile, monouso nelle misure da ch 5 a10 A18 RACCORDO BICONICO SIMMETRICO STERILE PER COLLEGAMENTO DRENAGGI CHIRURGICI E SACCA DI DEFLUSSO 3 X 3 MM Raccordo biconico simmetrico, in polipropilene, sterile, monouso, misura 3 x mm. A19 CONNETTORE UNIVERSALE LUER LOCK STERILE PER CATETERI URETERALI DA 3 A 8 FR Connettore universale luer lock per cateteri ureterali che permette di collegare il catetere ureterale alla sacca di raccolta diuresi, monouso, sterile, nelle misure da 3 a 8 fr. A20 CONNETTORE UNIVERSALE PER CATETERI URETERALI DI QUALSIASI DIAMETRO DA 3 A 12 FR Connettore universale adatto per catetere ureterali di qualsiasi diametro, in lattice morbido, monouso, sterile, nelle misure da 3 a 12 fr. A21 EVACUATORI VESCICALI DI ELLIK Evacuatori vescicali di Ellik, monouso collegabili a cistoscopio

16 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO B : CATETERI TUBI E CANNULE VARI Il presente lotto B è suddiviso nei seguenti sub-lotti non ulteriormente frazionabili. B1: CANNULE DI GUEDEL CIG B2: TUBI ENDOTRACHEALI CUFFIATI PUNTA MURPHY CIG D2D B3: TUBI ENDOTRACHEALI ARMATI CUFFIATI PUNTA MURPHY CON CIG SISTEMA BRANT B4: CANNULE TRACHEOSTOMICHE, CONTROCANNULA CUFFIATE CIG F B5: SONDINI PER ASIRAZIONE TRACHEO/BRONCHIALE CIG B6: CATETERE MOUNT CIG B7: CATETERI TORACICI CIG ED4 B8: CATETERI SPECIALI PER VENA CENTRALE ADULTI MONOLUME, CIG DOPPIO LUME, TRIPLO LUME B9: SISTEMI IMPIANTABILI CIG D7 B10: KIT CATETERI DI HICKMAN CIG BC3 B11: CATETERE TEMPORANEO A DOPPIO LUME CIG E B12: CATETERE A PERMANENZA A DOPPIO LUME CIG EEC B13: DISPOSITIVO PER ACCESSO VASCOLARE CIG C6 B14: SET PER IL DRENAGGIO DELLA CAVITA PLEURICA CIG C8

17 B1: B2: B3: B4: B5: B6: B7: B8: B9: B10: B11: B12: B13: CONSUMO PREVISTO PER 9 MESI LOTTO B MISURE ANCONA FERMO ROMA COSENZA CASATENOVO PREZZO UNITARIO BASE D'ASTA. IMPORTO A BASE D'ASTA PER CANNULE DI GUEDEL DA 00 A , ,000 TUBI ENDOTRACHEALI CUFFIATI PUNTA MURPHY TUBI ENDOTRACHEALI ARMATI CUFFIATI PUNTA MURPHY CON SISTEMA BRANT CANNULE TRACHEOSTOMICHE, CONTROCANNULA CUFFIATE SONDINI PER ASPIRAZIONE TRACHEO/BRONCHIALE CATATERE MOUNT CATETERE MOUNT DA CH 7 A 8, , ,000 DA CH 7 A 8, , ,000 4, 6, 8, , ,000 DA CH 8 A , , LUNG. CM 15 CIRCA 180 LUNG. CM 15 CIRCA , , , ,000 CATETERI TORACICI DA CH 12 A , ,000 CATETERI SPECIALI PER VENA CENTRALE ADULTI MONOLUME LUNG. CM 20 CIRCA , ,000 DOPPIO LUME , ,000 TRIPLO LUME 33 40, ,000 SISTEMI IMPIANTABILI DA FR 6 A , ,000 KIT CATETERI DI HICKMAN DA FR 6 A , ,000 CATETERE TEMPORANEO A DOPPIO LUME CATETERE A PERMANENZA A DOPPIO LUME DISPOSITIVO PER ACCESSO VASCOLARE CH , ,000 CH 14, , , , ,000 B14: SET PER IL DRENAGGIO DELLA CAVITA PLEURICA CON VALVOLA UNIDIREZIONALE SET PER IL DRENAGGIO DELLA CAVITA PLEURICA CON RUBINETTO A TRE VIE 50 30,00 60, , ,100

18 SPECIFICHE TECNICHE B1 CANNULE DI GUEDEL Cannula orofaringea di guedel in plastica medicale, con estremità distale aperta smussata a bordo arrotondato, visualizzazione della misura della cannula indelebile, con codice colore trasparente, confezione singola sterile, nelle misura da 00 a 5 B2 - TUBI ENDOTRACHEALI CUFFIATI PUNTA MURPHY Tubi endotracheale cuffiati, sterili, oro-nasali, in pvc ad alta biocompatibilità, tubo di durezza standard, termosensibile, linea ORX colorata longitudinale lungo tutta la lunghezza del tubo, graduato a norma ISO, assenza di asperità in corrispondenza dei punti di giuntura cuffia/tubo, punta tipo murphy, atraumatica, arrotondata, levigata, cuffia a bassa pressione, realizzata in pvc morbido a parete uniforme, palloncino do controllo con valvola per attacco L/L, nelle misure dalla 5 alla 8,5 B3 - TUBI ENDOTRACHEALI ARMATI CUFFIATI PUNTA MURPHY CON SISTEMA BRANT Tubi endotracheali armati cuffiati, con mandrino reinserito, siliconati, sterili, oro-nasale, monouso, in pvc ad alta biocompatibilità, termosensibile, linea radiopaca colorata longitudinale lungo tutta la lunghezza del tubo, graduato a norma ISO, indicatori posti in prossimità della cuffia, assenza di asperità in corrispondenza dei punti di giuntura cuffia/tubo, cuffia a bassa pressione ed ad alto volume, realizzato in pvc morbido a parete uniforme, palloncino di controllo con valvola per attacco luer, punta murphy atraumatica, arrotondata, levigata, sistema per la ridifussione del protossido d azoto (Brandt), nelle misure da ID 5 a 8 mm. B4 - CANNULE TRACHEOSTOMICHE, CONTROCANNULA CUFFIATE Cannule per tracheotomia cuffiate, in pvc rigido di grado medicale, cuffia a bassa pressione ed alto volume residuo, con flangia morbida basculante, completo di controcannula riusabile con connettore girevole per innesto a baionetta di 15 mm, dotato di otturatore per facilitarne inserimento, in confezione singola, sterile, nelle misure da 4, 6, 8, 10 B5 - SONDINI PER ASPIRAZIONE TRACHEO/BRONCHIALE Sonda per broncoaspirazione a punta dritta, con foro centrale e quattro fori laterali con raccordo per il controllo dell aspirazione, sterile, lunghezza 60 cm circa, nelle misure da ch 5, 8, 10, 14, 14, 16 B6 - CATETERE MOUNT DRITTO E GIREVOLE Catetere mount in pvc medicale trasparente, parete interna liscia, parete esterna con rinforzo spiralato, compliance inferiore al 2%, lungo cm 15 circa, girevole per 360 in senso orario e antiorario, con raccordo di connessione 15f/22m B7 - CATETERI TORACICI A parete sottile, estremità prossimale a becco di flauto per facilitare il passaggio atraumatico attraverso le fascie muscolari, estremità distale smussata con punta liscia atraumatica per prevenire danni ai tessuti, fori ellittici per garantire un drenato ottimale. Linea di controllo radiopaca e foro di controllo per facilitare la verifica radiografica del posizionamento. Indicatori di profondità, trmosensibile, latex free, in pvc retto, nelle misure da ch 12 a 40 B8 - CATETERI SPECIALI PER VENA CENTRALE ADULTI A lume singolo, a doppio lume, a triplo lume, in poliuretano radiopaco con metodica di seldinger. Il set deve essere composto da un ago cannula con mandrino, filo guida a j flessibile, dilatatore, siringa ml 5 luer lock, catetere in poliuretano radiopaco con tacche di profondità B9 - SISTEMI IMPIANTABILI Sistemi impiantabili per terapia infusionale, Nutrizione parenterale, chemio terapia long-time. Il catetere in poliuretano ed in silicone a punta aperta deve essere dotato di un sistema di connessione al port mediante meccanismo a pressione e con un sistema di chiusura di sicurezza; il port di dimensioni e peso ridotto deve essere in titanio. Il setto autosigillante in silicone deve permettere 2000 inizioni con aghi di huber. Compreso di kit di introduzione con guaina peel-away e relativo mandrino, nelle misure da 6 a 10 fr.

19 B10 - KIT CATETERI DI HICKMAN Catetere per accesso vascolare a lungo termine. I cateteri devono essere: in silicone radiopaco lunghi cm 90 circa, ad un lume o doppio lume o triplo lume con i morsetti preconnessi sopra una guaina protettiva per il clampaggio, il connettore deve essere luer-lock, deve avere un manicotto di crescita tissutale e un manicotto antimicrobico, nelle misure da 6 a10 fr. Il kit deve essere in doppia busta sterile contenente: catetere, filo guida lungo 50 cm, ago 18g, introduttore rimovibile (peel-apart) con dilatatore vasale, siringa, tunnellizzatore, cappuccio per iniezione. B11 - CATETERE TEMPORANEO A DOPPIO LUME Catetere temporaneo a doppio lume a D in poliuretano idrofilo, lunghezze da 20 e 24 cm circa, con terminale in poliuretano, misura da ch 11. B12 - CATETERE A PERMANENZA A DOPPIO LUME Catetere a permanenza per emodialisi a doppio lume a D, sia precurati che dritti, in poliuratano ad alta biocompatibilità, lunghezza per giugulare dx 36 cm circa, con distanza punta-cuffia di cm 20 circa; lunghezza per giugulare sx 40 cm circa, con distanza punta-cuffia 23 cm circa, misura da ch 14,5. B13 DISPOSITIVO PER ACCESSO VASCOLARE Dispositivo per accesso vascolare in circuito chiuso, membrana esterna in gomma naturale disinfettabile con soluzione alcolica, cilindro interno in acciaio medicale, flusso lineare ch permette la misurazione di pressione venosa ed arteriosa, molla di chiusura in acciaio medicale, sterile, monouso in confezione singola. B14 SET PER IL DRENAGGIO DELLA CAVITA PLEURICA Set per il drenaggio della cavità pleurica con sistema chiuso con valvola unidirezionale, con ago di punzione a pareti sottili da G 14, 16, 18 e lunghezza di mm 80 circa, tubo di raccordo con attacco luer-lock, siringa da ml, valvola antireflusso, sacca raccolta da 2000 cc cono standard e tubo di raccordo da 90 cm circa, sacca di raccolta da 2000 cc con attacco luer-lock e tubo di connessione da 90 cm circa, sterile, monouso, in confezione singola, Set per il drenaggio della cavità pleurica con sistema chiuso con rubinetto a 3 vie, ago di punzione a pareti sottili da G. 14, 16, 18 e lunghezza di mm. 80 circa, tubo di raccordo con attacco luer-lock, siringa da ml, sacca di raccolta da 2000 cc con attacco luer-lock e tubo di connessione da 90 cm circa, sterile, monouso, in confezione singola

20 CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO C : SONDE VARIE Il presente lotto C è suddiviso nei seguenti sub-lotti non ulteriormente frazionabili. C1: CIG F1 C2: CIG BB8 C3: CIG A C4: CIG D C5: CIG C6: CIG D4 SONDE GASTRO-DUODENALI PER ASPIRAZIONE/DECOMPRESSIONE E/O LAVAGGIO A DUE VIE SONDE NASO-GASTRICA PER ALIMENTAZIONE ENTERALE KIT PER INSERIMENTO SONDE PER GASTROSTOMIE (PEG) SONDE DA RICAMBIO PER PEG CONNETTORE ESTERNO PER PEG SONDE RETTALI

21 CONSUMO PREVISTO PER 9 MESI LOTTO C MISURE ANCONA FERMO ROMA COSENZA CASATENOVO PREZZO UNITARIO BASE D'ASTA. IMPORTO A BASE D'ASTA PER C1: SONDE GASTRO-DUODENALI PER ASPIRAZIONE/DECOMPRESSIONE E/O LAVAGGIO A DUE VIE DA CH 14 E , ,000 C2: SONDE NASO-GASTRICA PER ALIMENTAZIONE ENTERALE DA CH 10 A , ,500 C3: KIT PER INSERIMENTO SONDE PER GASTROSTOMIE (PEG) DA FR 14 A , ,000 C4: C5: SONDE DA RICAMBIO PER PEG DA CH 14 A , ,000 CONNETTORE ESTERNO PER PEG DA FR , ,000 C6: SONDE RETTALI DA CH 28 E , ,000

22 SPECIFICHE TECNICHE C1 SONDE GASTRO-DUODENALI PER ASPIRAZIONE/DECOMPRESSIONE E/O LAVAGGIO A DUE VIE Sonde gastro-duodenali per aspirazione/decompressione e/o lavaggio, in pvc atossico, linea radiopaca a due vie tipo salem, con marker di profondità, molteplici fori laterali e punta chiusa, raccordabili al sistema di aspirazione, steirili, monouso, in confezione singola, lunghezza da cm 120 circa, nelle misure ch 14 e 16. C2 SONDA NASO-GASTRICA PER ALIMENTAZIONE ENTERALE Sonde naso-gastriche per alimentazione enterale, in poliuretano morbido, radiopachi ad una via, con mandrino metallico, raccordabili al sistema di nutrizione, con connettore multiuso, con marker di profondità, punta aperta con 2-4 fori laterali con bordi smussi e atraumatici, con tappi di chiusura, sterili, monouso, lunghezza di almeno cm 100 circa e non oltre cm 130 circa, nelle misure da ch 10 a 14. C3 KIT PER INSERIMENTO SONDE PER GASTROSTOMIE (PEG) Kit apposito per realizzare PEG con metodo Pull completo di ansa per polipectomia, comprensivo di sonda per gastrostomia completamente in silicone, con disco di fissaggio con piedini per l areazione della cute, rimovibile a trazione, sterili, monouso, nelle misura da fr 20 C4 SONDE DI RICAMBIO PER PEG Sonde da ricambio per PEG, completamente in silicone, con disco di fissaggio con piedini per l areazione della cute, con palloncino da 5 e 20 cc, sterile, monouso, nelle misure da fr 14 a 30. C5 CONNETTORE ESTERNO PER PEG Connettore esterno per PEG, in silicone, sterile, monouso, da 20 fr C6 SONDE RETTALI Sonda rettale in pvc morbido, flessibile, trasparente, con superficie liscia, punta chiusa con due fori laterali, estremità prossimale a cono colorato, sterile, monouso, in confezione singola, lunghezza da circa 40 cm, nelle misure da ch 28 e 30.

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di dispositivi medici occorrenti al servizio di radiologia interventistica e vascolare

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI SACCHE PER RACCOLTA SANGUE DA CORDONE OMBELICALE E SACCHE PER CONGELAMENTO E STOCCAGGIO DI CELLULE STAMINALI PERIFERICHE * * * * * * PROCEDURA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI UROLOGICI PER L U.O. UROLOGIA E PER L U.O. CHIRURGIA PEDIATRICA Atti 1517/2006 all.10 $%&' I N D I C E Art. 1 Oggetto del capitolato Art. 2 Durata

Dettagli

Procedura Negoziata ai sensi dell art. 57 comma 2 lettera b) del Dlgs n. 163/06 e smi. Importo complessivo presunto 64.754,01+ IVA

Procedura Negoziata ai sensi dell art. 57 comma 2 lettera b) del Dlgs n. 163/06 e smi. Importo complessivo presunto 64.754,01+ IVA . CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI FARMACI NON COMPRESI NELLA GARA REGIONALE DI RIFERIMENTO PER I POR INRCA DI ANCONA, ROMA, CASATENOVO E COSENZA PER UN PERIODO DI 12 MESI. Procedura Negoziata ai

Dettagli

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia

Prot. n.5130/c14q Brescia 07 novembre 2013 /le. Il Dirigente scolastico dell Istituto Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna di Brescia Istituto di Istruzione Superiore di Stato Andrea Mantegna Sede legale Via Fura, 96 C.F. 98092990179-25125 Brescia Tel. 030.3533151 030.3534893 Fax 030.3546123 e-mail: iabrescia@provincia.brescia.it sito

Dettagli

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022

REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 ALLEGATO C) REGIONE CAMPANIA AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO U.O.C. G.U.M. - ECONOMATO tel. 0825/292157 - fax. 0825/292022 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI CONSUMABILI PER MACCHINE D

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE OGGETTO: Contratto estimatorio per la fornitura di presidi chirurgici e protesi per il Servizio di Radiologia Interventistica cardiologica

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO REGIONE LIGURIA AZIENDA U.S.L. N.1 IMPERIESE VIA AURELIA 97-18038 BUSSANA DI SANREMO (IM) TEL. 0184/5361 - TELEFAX 0184/536588 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA

Art. 1 PREMESSA. Art. 2 OGGETTO DELLA GARA allegato B) CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI SACCHETTI IN MATER-BI PER LE RACCOLTE DIFFERENZIATE C.I.G. 3581325ADF Art. 1 PREMESSA 1. Il presente Capitolato d Oneri ha per oggetto l affidamento della

Dettagli

Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani

Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani Consorzio per la Gestione Integrata di Raccolta e Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani - BACINO SA/1. Progetto: REVIME Carribbean Local Authorities: Sustainable Waste Management for a better life. CAPITOLATO

Dettagli

ALL. A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI DI DRENAGGIO NORME GENERALI

ALL. A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI DI DRENAGGIO NORME GENERALI ALL. A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI DI DRENAGGIO NORME GENERALI I prodotti offerti devono essere forniti con etichette in lingua italiana, perfettamente aderenti al contenitore; le

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E

REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E DISCIPLINARE DI PROCEDURA IN ECONOMIA REGIONE VENETO AZIENDA ULSS 16 DI PADOVA PADOVA FORNITURA DI UNA SOLUZIONE INFORMATICA-SOFTWARE E RELATIVI SERVIZI DI IMPLEMENTAZIONE E MANUTENZIONE PER IL CONTROLLO

Dettagli

1) Ente Appaltante: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie Piero Sraffa ViaF.lli Zoia, 130 MILANO - sito internet www.curiesraffa.

1) Ente Appaltante: ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE Marie Curie Piero Sraffa ViaF.lli Zoia, 130 MILANO - sito internet www.curiesraffa. OGGETTO: Bando di gara per la fornitura ed installazione degli apparati necessari all implementazione di un area WIFI nella scuola Numero di Gara CIG Z910EB074F In esecuzione del Decreto Prot N 1073 del

Dettagli

CODICE ASO CODICE ASL AT QUANTITA' ANNUA PRESUNTA ASO ASLAT ASLAL

CODICE ASO CODICE ASL AT QUANTITA' ANNUA PRESUNTA ASO ASLAT ASLAL DISPOSITIVI ELASTOMERICI E CATETERI VENOSI LOTTO DESCRIZIONE GRUPPO A: DISPOSITIVI ELASTOMERICI DISPOSITIVO DI TIPO ELASTOMERICO MONOUSO PER TERAPIA INFUSIONALE CONTROLLATA E CONTINUA requisiti minimi:

Dettagli

COMUNE DI GIOIA DEL COLLE

COMUNE DI GIOIA DEL COLLE COMUNE DI GIOIA DEL COLLE Provincia di Bari Piazza Margherita di Savoia, 10 www.comune.gioiadelcolle.ba.it P.Iva: 02411370725 C.F.: 82000010726 CAPITOLATO D ONERI Fornitura di manifesti di comunicazione

Dettagli

CONTRATTO DI FORNITURA TRA

CONTRATTO DI FORNITURA TRA REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di manutenzione ed assistenza del sistema informatico contabile dell Istituto

Dettagli

C O M U N E D I P I A N O R O

C O M U N E D I P I A N O R O CAPITOLATO RELATIVO ALLA GESTIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA PER ALUNNI DISABILI Art. 1 - Oggetto e modalità di svolgimento del servizio Oggetto del presente capitolato è la gestione delle attività di

Dettagli

!"#$%&!"!"'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE

!#$%&!!'())***+ C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE C A P I T O L A T O AFFIDAMENTO FORNITURA MATERIALE DI FERRAMENTA ED ATTREZZATURE DI LAVORO OCCORRENTE PER LA MANUTENZIONE DELLE CONDOTTE E DELLE OPERE IDRAULICHE Avellino, IL PRESIDENTE f.to dott. Michele

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Contratto d appalto per l affidamento del servizio di gestione dell albo fornitori telematico e delle gare on-line da parte

Dettagli

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI

ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTAL ALLEGATO 4 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO PER ANNI 3 DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO

Dettagli

Prot. n. 1042/B38 del 08/02/2014

Prot. n. 1042/B38 del 08/02/2014 Prot. n. 1042/B38 del 08/02/2014 PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE (PON) COMPETENZE PER LO SVILUPPO FONDI STRUTTURALI EUROPEI ANNUALITÀ 2013/14 PON FSE Obiettivo C Azione C1, codice autorizzazione nazionale

Dettagli

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383

BANDO DI GARA - Capitolato d'appalto - n. gara 4849383 CONVITTO NAZIONALE MARCO FOSCARINI con annesse Scuole Primaria Secondaria di I gr. Liceo Ginnasio Ordinamentale ed Europeo Cannaregio 4941/4942 VENEZIA 30131 Tel. 041/5221970 Fax 041/5239698 Prot. n.1264/c14

Dettagli

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818

Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 Prot. 9740/C14g Roma 15 ottobre 2014 CIG N. ZEE113F818 BANDO DI GARA NOLEGGIO FOTOCOPIATRICI Alle ditte RCO - l.bassotti@rcoonline.it Vema Copy info@vemacopy.it BASCO BAZAR info@basco-bazar2.it FASTREND

Dettagli

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA Prot. n. 000961/2015 Tolentino, li 11/03/2015 BANDO DI GARA PER PROCEDURA APERTA a) Stazione appaltante: COSMARI Srl - Località Piane di Chienti - 62029 Tolentino (MC) - tel. 0733/203504 - fax 0733/204014

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA A1993/08-3 DISCIPLINARE DI GARA Allegato B) Alla determina n. del OGGETTO: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato. Art. 1 Procedura semplificata ai sensi degli

Dettagli

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più

Procedura di gara e criteri di aggiudicazione: procedura aperta con il criterio del prezzo più PROVINCIA DI PISTOIA Piazza S. Leone n. 1, Pistoia Tel. 0573/374249, Fax 0573/374543: DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER PROVVISTA DI FONDI TRIENNIO 2006/2008 PER IL FINANZIAMENTO DI OPERE PUBBLICHE

Dettagli

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato

COMUNE DI CREMONA. Settore Economato Allegato A) COMUNE DI CREMONA Settore Economato Capitolato speciale d oneri relativo a: FORNITURA CON CONSEGNE RIPARTITE DI CARTA NATURALE E RICICLATA PER LE FOTOCOPIATRICI DEGLI UFFICI COMUNALI ANNO 2014

Dettagli

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010

BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA UFFICI E SERVIZI COMUNALI E DI CUSTODIA DI PALAZZO CUSANO ANNO 2010 ENTE APPALTANTE: Comune di Cusano Milanino Piazza Martiri di

Dettagli

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO

COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO COMUNE DI GROSSETO DIREZIONE PROVVEDITORATO Appalto per la fornitura di cancelleria, oggettistica per ufficio e carta per fotocopie e buste. DISCIPLINARE DI GARA Il presente disciplinare di gara, che costituisce

Dettagli

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa

Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Capitolato di gara per l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa Articolo 1 Oggetto del servizio Il presente capitolato di gara ha per oggetto l assegnazione del servizio di tesoreria e cassa per

Dettagli

OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola

OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola OGGETTO: Bando di gara - cottimo fiduciario per l Acquisizione di offerte, per la fornitura tende filtranti per aule e laboratori della scuola Numero di Gara CIG Z1814B62AA In esecuzione del Decreto Prot

Dettagli

Criterio di aggiudicazione: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del Dlgs.vo 163/06 e smi

Criterio di aggiudicazione: offerta al prezzo più basso ai sensi dell art. 82 del Dlgs.vo 163/06 e smi CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN UN LOTTO UNICO DI ENDOPROTESI VASCOLARI OCCORRENTI ALL U.O.C. DI CHIRURGIA VASCOLARE DEL POR DI ANCONA PER UN PERIODO DI 36 MESI. GARA N.

Dettagli

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale

CITTA DI NETTUNO PROVINCIA DI ROMA CORPO POLIZIA LOCALE Ufficio Comando Settore Affari Generali e Personale BANDO DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO FORNITURA E POSA IN OPERA DI SEGNALETICA ORIZZONTALE E VERTICALE - CIG 39689354C5 - ENTE APPALTANTE Comune di Nettuno, Viale Giacomo Matteotti n 37 00048 Nettuno

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata con aggiudicazione mediante il ricorso al criterio del prezzo più basso per la fornitura di lavoratori in somministrazione 1. Finalità e oggetto. Il presente atto

Dettagli

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D

Via Roma 20 21047 Saronno (VA) Tel. 02.962.88.220 Fax 02.962.48.896 www.saronnoservizi.it CIG: ZD1100E36D Saronno, 07 luglio 2014 Prot. 1666 / 2014 OGGETTO: Invito alla procedura negoziata per la messa in sicurezza definitiva del pozzo dismesso Amendola e trasformazione in piezometro del pozzo ad uso potabile

Dettagli

C o m u n e d i B a r i

C o m u n e d i B a r i C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA Servizi assicurativi polizze rischi: incendio, furto, rca/ard/infortuni, responsabilità civile patrimoniale dell ente, tutela legale, dal 1 gennaio 2012 al

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n.

REPUBBLICA ITALIANA. Repertorio: n. REPUBBLICA ITALIANA Repertorio: n. I.N.R.C.A. AMMINISTRAZIONE CENTRALE Oggetto: Fornitura di prodotti per il Servizio di Medicina Nucleare del POR di Ancona. CIG CONTRATTO DI FORNITURA TRA l INRCA, Istituto

Dettagli

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif.

DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. DISCIPLINARE DELLA PROCEDURA AD EVIDENZA PUBBLICA PER LA CESSIONE DEL 11,65 % DELLE QUOTE DELLA SOCIETA MIOGAS SRL N rif. GUUE: 2012-155687 L Azienda Servizi Gaggiano s.r.l. (di seguito Asga) con sede

Dettagli

CATETERE VENOSO CENTRALE BILUME CON TRATTAMENTO ANTIMICROBICO lunghezza cm 15-16

CATETERE VENOSO CENTRALE BILUME CON TRATTAMENTO ANTIMICROBICO lunghezza cm 15-16 ALLEGATO A AL CAPITOLATO TECNICO DI FORNITURA MATERIALE PER LE UU.OO. DI ANESTESIA, RIANIMAZIONE ED UCIC DELLE AZIENDE SANITARIE DELL AREA VASTA VENEZIA-ROVIGO Lotto n. 1 (CIG: 1059430D47) CATETERE VENOSO

Dettagli

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO

BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO COMUNE DI LUSERNA SAN GIOVANNI Provincia di Torino BANDO DI GARA PER PUBBLICO INCANTO In esecuzione della D.C.C. n. 28 del 30/07/2015 e della determinazione n. 274 del 21/09/2015 si rende noto che il Comune

Dettagli

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO

FORNITURA MATERIALE ELETTRICO S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A ALLEGATO 1) FORNITURA MATERIALE ELETTRICO REDATTO DALL ASSISTENTE TECNICO SORANZO LORIS VISTO: IL DIRETTORE S.C. TECNICO PROGETTI INTEGRATI A Arch. Antonietta PASTORE

Dettagli

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città

Allegato B. Spett. le. Via Cap - Città Prot. n. Cagliari, Spett. le Via Cap - Città OGGETTO: Procedura di affidamento diretto del servizio in economia inerente all imputazione sul SIL Sardegna dei dati relativi allo stato di attuazione degli

Dettagli

BANDO DI GARA D APPALTO - SETTORI ORDINARI FORNITURE

BANDO DI GARA D APPALTO - SETTORI ORDINARI FORNITURE BANDO DI GARA D APPALTO - SETTORI ORDINARI FORNITURE Lotto A) CIG: 5273782E91 Lotto B) CIG: 5273798BC6 1. ENTE AGGIUDICATORE DENOMINAZIONE E INDIRIZZO UFFICIALE DELL'ENTE AGGIUDICATORE, PRESSO CUI INVIARE

Dettagli

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3)

BUSTA A: chiusa e sigillata con scritto Documentazione amministrativa : 1) da fac simile allegato; 2) 3) 89900 - Vibo Valentia - Piazza Martiri d Ungheria - P.I. 00302030796 Telefono 0963/599111 - Telefax 0963/43877 DISCIPLINARE DI GARA INFORMALE Procedura per l individuazione di una ditta cui affidare il

Dettagli

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI

1 PREMESSE 1.1 DEFINIZIONI DISCIPLINARE DI GARA 1 PREMESSE Il presente Capitolato Speciale d Appalto descrive e disciplina le condizioni, le modalità ed i termini di esecuzione della fornitura di opere librarie e documentarie per

Dettagli

INRCA ISTITUTO NAZIONALE DI RIPOSO E CURA PER ANZIANI V.E.II ANCONA CAPITOLATO SPECIALE

INRCA ISTITUTO NAZIONALE DI RIPOSO E CURA PER ANZIANI V.E.II ANCONA CAPITOLATO SPECIALE CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 500.000,00 Procedura negoziata ai sensi dell art. 57, comma

Dettagli

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO

SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO SEZIONE E CONTRATTO DI CONTO DEPOSITO Procedura aperta per la Fornitura di materiali per Osteosintesi - Distretto Collo/Femore occorrenti alle AA.SS.LL., EE.OO. e I.R.CC.S. della Regione Liguria N. gara

Dettagli

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta

MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia. Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA. Procedura Aperta MINIMETRO S.P.A. Loc. Pian di Massiano 06143 Perugia Partita Iva e Codice Fiscale 02327710543 BANDO DI GARA Procedura Aperta PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL DECRETO LEGISLATIVO 12 APRILE 2006 N. 163 E DI-

Dettagli

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano

Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II, n 3 20153 Milano Oggetto: Disciplinare di gara per il servizio di somministrazione lavoro a tempo determinato Art. 1 Procedura semplificata ai

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA

CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA DI CONTATORI A TURBINA PER ACQUA FREDDA Palermo, Gennaio 2015 ART. 1 - OGGETTO DELLA GARA La gara ha per oggetto la fornitura di contatori a Turbina dei seguenti diametri:

Dettagli

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it

Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali. alberto.vanelli@regione.piemonte.it Struttura flessibile La Venaria Reale e altri beni culturali alberto.vanelli@regione.piemonte.it LETTERA D INVITO: PROCEDURA PER IL SERVIZIO DI FORNITURA E POSA DI NUOVA CALDAIA COMPLETA DI BRUCIATORE,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DELLE REGIONI LAZIO E TOSCANA DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura biennale di gas speciali e azoto liquido

Dettagli

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o

COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o COMUNE DI FRABOSA SOTTANA P r o v i n c i a d i C u n e o Via IV Novembre, 12 C.A.P. 12083 - Tel.0174/244481-2 - Fax.0174/244730 e-mail: comune@comune.frabosa-sottana.cn.it PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

COMUNE DI PIETRAPERZIA

COMUNE DI PIETRAPERZIA COMUNE DI PIETRAPERZIA PROVINCI DI ENNA BANDO DI GARA OGGETTO: Affidamento del servizio Assistenza domiciliare anziani nel Comune di Pietraperzia in esecuzione della Delibera di Giunta Comunale n. 105

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici

CAPITOLATO SPECIALE. Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici CAPITOLATO SPECIALE Fornitura ed installazione di Personal Computer ed attrezzature hardware per il VI settore del Comune di Portici ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ammonta ad. 10250 oltre IVA al

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI CATETERI PER TERAPIA ENDOVENOSA PICC E MIDLINE E ACCESSORI DI POSIZIONAMENTO

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI CATETERI PER TERAPIA ENDOVENOSA PICC E MIDLINE E ACCESSORI DI POSIZIONAMENTO CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI CATETERI PER TERAPIA ENDOVENOSA PICC E MIDLINE E ACCESSORI DI POSIZIONAMENTO Gara (cottimo annuale) per la fornitura di cateteri a media permanenza per la terapia

Dettagli

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S.

Prot. 3108/C27/d Venafro, 12 settembre 2013 RICHIESTA OFFERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI ASSICURAZIONE DEGLI ALUNNI A.S. ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE L. Pilla Via Maiella tel. 0865904216 fax 0865904216 cod fisc.80003310945 e-mail: isic82500p@istruzione.it PEC: istitutoleopoldopillavenafro@ecert.it 86079 V E N A F R O (IS)

Dettagli

COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI MARIGLIANO PROVINCIA DI NAPOLI AREA VIGILANZA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO Capitolato Speciale per programma di previdenza integrativa fondo pensione aperto - per il Corpo di Polizia Municipale

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art.

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CASSA DEL SEGRETARIATO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA CIG N. Z4507AAB67 Art. 1 OGGETTO DEL SERVIZIO Il presente disciplinare di gara ha

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630

AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE SANTOBONO-PAUSILIPON VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 AZIENDA OSPEDALIERA DI RILIEVO NAZIONALE "SANTOBONO-PAUSILIPON" VIA DELLA CROCE ROSSA N 8-80122 NAPOLI CF/p. IVA 06854100630 CONTRATTO RELATIVO ALL AFFIDAMENTO ANNUALE (PROROGABILE DI UN ULTERIORE ANNO)

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER IL CONFERIMENTO IN GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA Ente appaltante: Comune di Donori, Piazza Italia n. 11, 09040 DONORI Responsabile

Dettagli

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019

CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 CAPITOLATO PRESTAZIONALE GENERALE D APPALTO PER LA FORNITURA DI SERVIZI ASSICURATIVI TRIENNIO 2016-2019 LOTTO 1 CIG. 634030378C Responsabilità civile terzi Responsabilità civile verso prestatori d opera

Dettagli

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012

Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 Friuli Innovazione Condizioni generali di contratto Applicabili ai lavori, servizi e forniture Rev.1 21/9/2012 INDICE Art. 1 - Ambito di applicazione e principi generali Art. 2 - Decorrenza e durata del

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Gara per l affidamento del servizio di trasporto di rifiuti urbani od assimilabili o rifiuti provenienti dal trattamento dei rifiuti urbani od

Dettagli

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti

BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale. ALLEGATO 1 Documenti BANDO DI GARA Trasporto, trasloco e facchinaggio per le esigenze degli immobili utilizzati dall Amministrazione Regionale ALLEGATO 1 Documenti Allegato 1 : Documenti Pagina 1 di 9 ALLEGATO 1 - DOCUMENTI

Dettagli

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA

COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE BANDO DI GARA COMUNE DI GUAGNANO PROVINCIA DI LECCE SETTORE SERVIZI SOCIALI via Emilia Romagna tel. 0832/704360 fax 0832/705009 E-mail: servizisociali@comune.guagnano.le.it BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA PER L ACQUISTO

Dettagli

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase

COMUNE DI. Capitolato d Oneri per la Fornitura di contatori di energia elettrica BT monofase e trifase COMUNE DI FRANCAVILLA DI SICILIA P R O V I N C I A D I M E S S I N A Ente del Parco Fluviale dell Alcantara Area Tecnica Lavori Pubblici Servizio Idroelettrico Piazza Annunziata n. 3 98034 Francavilla

Dettagli

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO

BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO BANDO DI GARA SERVIZI FINANZIARI RELATIVI ALLA CONCESSIONE DI UN MUTUO A TASSO VARIABILE CIG: Z3E1A38D7E IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO FINANZIARIO In esecuzione della determinazione n. 243 RG del 08.06.2016

Dettagli

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno

ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno ESA S.p.A. Elbana Servizi Ambientali Provincia di Livorno Bando di gara per l affidamento del servizio di raccolta differenziata di carta e cartone BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA INDICE 1. STAZIONE APPALTANTE...

Dettagli

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo

PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo PALERMO B A N D O D I G A R A 1-Ente appaltante: AMAP S.p.A. - Via Volturno n. 2 90138 - PALERMO- tel. 091-279316/279225 - fax 091-279228; indirizzo e-mail: info@amapspa.it; indirizzo internet: www.amapspa.it;

Dettagli

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla

Disciplinare di gara. Il plico contenente la domanda di partecipazione unitamente alle offerte, pena l esclusione dalla PUBBLICO INCANTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVAGGIO E SISTEMAZIONE DELLA VETRERIA E DEI MATERIALI DI LABORATORIO, PULIZIA DELLA STRUMENTAZIONE E DELLE SUPPELLETTILI DI LABORATORIO DELL AGENZIA

Dettagli

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELL OFFERTA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE ALL. A AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI PULIZIA E FACCHINAGGIO PER LA SEDE DELLA SOGESID S.P.A. DI ROMA E PER LA FORESTERIA MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Dettagli

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013

NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 SISTEMA DI QUALIFICAZIONE PER FORNITURE DI GAS NATURALE NORME DI QUALIFICAZIONE 2013 Premessa: Brescia Trasporti S.p.A. intende istituire un proprio sistema di qualificazione al fine di selezionare operatori

Dettagli

APPALTI. REGIONE CAMPANIA - Bando di gara relativo alla trattativa multipla per l installazione di sistemi di allarme per l emergenza.

APPALTI. REGIONE CAMPANIA - Bando di gara relativo alla trattativa multipla per l installazione di sistemi di allarme per l emergenza. BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 9 DEL 20 FEBBRAIO 2006 APPALTI REGIONE CAMPANIA - Bando di gara relativo alla trattativa multipla per l installazione di sistemi di allarme per l emergenza.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA VITA E DELL AMBIENTE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA VITA E DELL AMBIENTE DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA NEGOZIATA DI COTTIMO FIDUCIARIO PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA DI N. 1 OSMOMETRO CIG: Z2108C6DDFO CUP: F71J11000940002 ALL.A Art. 1 (PREMESSA) 1.Le prescrizioni del presente

Dettagli

Comune di Civitavecchia Provincia di Roma Servizi Finanziari Ufficio Provveditorato/Economato

Comune di Civitavecchia Provincia di Roma Servizi Finanziari Ufficio Provveditorato/Economato Comune di Civitavecchia Provincia di Roma Servizi Finanziari Ufficio Provveditorato/Economato Prot. Gen. n. del Spett.le ditta OGGETTO: Invito a partecipare alla procedura negoziata indetta ai sensi dell

Dettagli

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore

Istituto di Istruzione Secondaria Superiore LICEO "Francesco Crispi" TECNICO "Giovanni XXIII" PROFESSIONALE "A. Miraglia" Istituto di Istruzione Secondaria Superiore "Francesco Crispi" Via Presti, 2-92016 Ribera (Ag) Tel. 0925 61523 - Fax 0925 62079

Dettagli

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico

Prot. n. 381 /C14e Roma, li 20.01.2016 SITO WEB: WWW.SCUOLAREGINAMARGHERITA.GOV.IT. IL Dirigente Scolastico MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO Regina Margherita Via Madonna dell Orto,2 00153 ROMA 065809250 Fax: 065812015 Distretto

Dettagli

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura

S.C. TELECOMUNICAZIONI. Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10. Art. 1 Oggetto della procedura S.C. TELECOMUNICAZIONI SEDE LEGALE: Via San Secondo, 29 Torino, 22/11/2010 Prot. n. 124751/D.04.01.07.01 Spett. Ditta Oggetto: Procedura negoziata per la manutenzione degli apparati fax Gara 08/D.04/10

Dettagli

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA

COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA COMUNE DI TRIGOLO PROVINCIA DI CREMONA ALLEGATO ALLA DETERMINAZIONE R.F N. 91 DEL 30.11.2015_ BANDO/DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PERIODO DALL 01/01/2016

Dettagli

COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca)

COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) COMUNE DI SERAVEZZA (Provincia di Lucca) DETERMINAZIONE N. 446 DEL 14-04-2010 DEL REGISTRO GENERALE SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO Servizio ECONOMATO SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO Servizio Finanziario Registro

Dettagli

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria.

DISCIPLINARE. La procedura è in attuazione alla Determinazione n. 81 del 25/02/2014 del Dirigente dell Area Economico Finanziaria. FORNITURA DEL SERVIZIO DI MANUTENZIONE ATTREZZATURE INFORMATICHE DI PROPRIETA DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NAPOLI AL DI FUORI DEL PERIODO DI GARANZIA INIZIALE ON SITE - CIG: 5654825D33 DISCIPLINARE Il

Dettagli

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE

SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE SEZIONE B CAPITOLATO SPECIALE Fornitura mediante Procedura Aperta di ENDOPROTESI VASCOLARI ADDOMINALI occorrenti alle AA.SS.LL., AA.OO. e IRCCS della Regione Liguria N. gara 4863881 periodo di 24 mesi

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO ATTREZZATURE INDICE Art. 1 Oggetto della fornitura Art. 2 Importo dell appalto Art. 3 Caratteristiche della fornitura Art. 4 Criteri di aggiudicazione Art. 5 Termini e luoghi

Dettagli

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA

SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA Presidio Ospedaliero Nord S.MARIA GORETTI DI LATINA SERVIZIO DI RISONANZA MAGNETICA GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI UNA RM 1,5 T, L AFFIDAMENTO DEI LAVORI DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750.

CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750. CAPITOLATO SPECIALE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DI UN SERVIZIO FINANZIARIO RELATIVO ALLA CONTRAZIONE DI UN MUTUO DECENNALE DI 750.000,00 Procedura aperta Criterio di aggiudicazione: prezzo

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO

DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO C o m u n e d i B a r i DISCIPLINARE DI GARA SERVIZIO ASSICURATIVO POLIZZA RCT/RCO Pagina 1 di 7 Art. 1 OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto il servizio assicurativo della responsabilità civile

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA CONTRAZIONE DI LEASING IMMOBILIARE FINALIZZATO ALL ACQUISTO DELL IMMOBILE PROVANA S.P.A. DESTINATO A NUOVA SEDE UFFICI COMUNALI. (leasing immobiliare

Dettagli

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R.

Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le. Mail. Raccomandata A.R. Catanzaro, 10 aprile 2015 Spett.le Mail Raccomandata A.R. OGGETTO: Invito per l'affidamento dei servizi di noleggio di n. 8 Stampanti Multifunzione SCANNER/COPIA/STAMPA - Procedimento in economia a mezzo

Dettagli

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA Quadriennio 01/01/2016 31/12/2019 C. I.G. Z0116DAB81 IL DIRIGENTE SCOLASTICO

BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA Quadriennio 01/01/2016 31/12/2019 C. I.G. Z0116DAB81 IL DIRIGENTE SCOLASTICO Prot. n. 7364/C14 Reggio Calabria, 09/11/2015 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DEL SERVIZIO DI CASSA Quadriennio 01/01/2016 31/12/2019 C. I.G. Z0116DAB81 IL DIRIGENTE SCOLASTICO PRESO ATTO

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO

DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO DISCIPLINARE DI GARA CESSIONE DEL CREDITO PRO SOLUTO ART. 1 - OGGETTO DEL SERVIZIO Napoli Sociale S.p.A. di seguito più semplicemente Azienda, ha indetto gara, a mezzo procedura aperta ai sensi del D.lgs.

Dettagli

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA

BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA LAVORI DI ADEGUAMENTO ANTINCENDIO PADIGLIONI 1 E 2 DEL PRESIDIO OSPEDALIERO DI SONDALO - CODICE C.I.G. 515248906F - CUP F63B12000810003. SEZIONE I: STAZIONE APPALTANTE

Dettagli

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

- CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA. Azienda Ospedaliera Ospedale San Carlo Borromeo Via Pio II 20153 Milano - CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SOMMINISTRAZIONE DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO MEDIANTE PROCEDURA SEMPLIFICATA.

Dettagli

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A

COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A COMUNE DI CALTAGIRONE AREA 6 ---------------------------------------- BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA CIG:Z4012C736A Oggetto: Affidamento in LOCAZIONE degli spazi pubblicitari esistenti su pensiline

Dettagli

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER ELETTROFISIOLOGIA ED ELETTROSTIMOLAZIONE, PER ABLAZIONE TRANSCATETERE A RADIOFREQUENZA

Dettagli

CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE

CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE CAPITOLATO D'ONERI PER SERVIZI DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE 1. Oggetto della gara Oggetto del presente capitolato è la fornitura di servizi di interpretariato e traduzione per le attività della Provincia

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO C O M U N E D I P A L E R M O PUBBLICA ISTRUZIONE CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA DI ARREDI PER GLI ASILI NIDO COMUNALI DI PALERMO Pagina 1 di 7 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI PER LA FORNITURA

Dettagli

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania

Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele Catania Settore Provveditorato ed Economato Tel. 095/7435606 N di Prot.... Allegati n. Oggetto: Gara mediante procedura negoziata per l acquisto di presidi dedicati per iniettori automatici COVIDIEN. Spett.le

Dettagli

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c )

Nella busta contenente l offerta non dovranno essere inclusi altri documenti 8.a) 8.b) 8.c ) SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE PIEMONTE A.S.L. 1 TORINO Via S. Secondo, 29-10128 TORINO Codice Fiscale Partita IVA 05437630014 ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli