Provincia Autonoma di Trento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Provincia Autonoma di Trento"

Transcript

1 Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 10/05/2011 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 10/05/ Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del 15 aprile 2011, n. 757 Art. 16, comma 5, legge provinciale 23 luglio 2010, n. 16 "Tutela della salute in provincia di Trento": aggiornamento delle prestazioni sanitarie aggiuntive inerenti la fornitura di prodotti galenici magistrali con significato terapeutico essenziale e di prodotti di medicazione e dispositivi medici per la cura e riabilitazione a domicilio di soggetti affetti da gravi patologie LA GIUNTA PROVINCIALE richiamato l articolo 16, comma 5, della legge provinciale 23 luglio 2010, n. 16, il quale prevede che la Giunta provinciale può individuare prestazioni aggiuntive rispetto a quelle previste dai livelli essenziali di assistenza, delle quali possono beneficiare gli iscritti al Servizio Sanitario Provinciale; considerato che nell ambito delle suddette prestazioni aggiuntive è assicurata, con oneri a carico dal Servizio Sanitario Provinciale, la fornitura di prodotti galenici magistrali con significato terapeutico essenziale e la fornitura di prodotti di medicazione e dispositivi medici per la cura e riabilitazione a domicilio di soggetti affetti da gravi patologie; vista la deliberazione della Giunta provinciale n di data 16 luglio 2010 recante le direttive all Azienda provinciale per i servizi sanitari per l erogazione delle prestazioni sanitarie aggiuntive e, in particolare, le relative Schede n. 15 FORNITURA DI PRODOTTI GALENICI MAGISTRALI CON SIGNI- FICATO TERAPEUTICO ESSENZIALE e n. 18 FORNITURA DI PRODOTTI DI MEDICAZIONE E DI- SPOSITIVI MEDICI PER LA CURA E RIABILITAZIONE A DOMICILIO, DI SOGGETTI AFFETTI DA GRAVI PATOLOGIE ; considerato che la Direzione Cura e Riabilitazione dell Azienda, con nota prot del 25 marzo 2011, ha chiesto all Assessorato alla Salute e Politiche sociali un aggiornamento delle suddette prestazioni di fornitura; ritenuta tale proposta di aggiornamento meritevole di accoglimento in quanto trae origine dalle specifiche richieste delle Unità operative aziendali finalizzate ad assicurare una risposta più puntuale ed efficace alle esigenze terapeutiche degli assistiti; ritenuto quindi opportuno, al tale fine, aggiornare le forniture contenute nelle citate Schede n. 15 e n. 18 prevedendo, per quanto attiene alla prima scheda, una nuova patologia riconosciuta e alcune nuove preparazioni galeniche e, per quanto attiene alla seconda, nuovi dispositivi medici (in particolare strisce e lancette per dosaggio e sistema per irrigazione); viste quindi le nuove Schede n. 15 FORNITURA DI PRODOTTI GALENICI MAGISTRALI CON SIGNI- FICATO TERAPEUTICO ESSENZIALE e n. 18 FORNITURA DI PRODOTTI E MEDICAZIONE E DI- SPOSITIVI MEDICI PER LA CURA E RIABILITAZIONE A DOMICILIO, DI SOGGETTI AFFETTI DA GRAVI PATOLOGIE, come riportato nell Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento; considerato che gli oneri aggiuntivi derivanti dal presente provvedimento a carico del Servizio Sanitario Provinciale sono stimati in euro ,00 in ragione d anno; su proposta dell Assessore alla Salute e Politiche Sociali; a voti unanimi legalmente espressi;

2 Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 10/05/2011 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 10/05/ delibera 1) di aggiornare, per le motivazioni esposte in premessa, le prestazioni sanitarie aggiuntive inerenti la fornitura di prodotti galenici magistrali con significato terapeutico essenziale e di prodotti di medicazione e dispositivi medici per la cura e riabilitazione a domicilio di soggetti affetti da gravi patologie, come riportato nell Allegato A), parte integrante e sostanziale del presente provvedimento, dando atto che lo stesso sostituisce, dalla data di entrata in vigore del presente provvedimento, le rispettive schede prestazionali n. 15 e n. 18 approvate con deliberazione della Giunta provinciale n di data 16 luglio 2010; 2) di dare atto che alla spesa aggiuntiva derivante dal presente provvedimento, come in premessa quantificata, l Azienda provinciale per i servizi sanitari farà fronte con le assegnazioni correnti disposte nell ambito del riparto del Fondo Sanitario Provinciale di parte corrente approvato con deliberazione della Giunta provinciale n. 2690/2010, voce della Tabella A) Altre prestazioni in convenzione: assistenza aggiuntiva ; 3) di trasmettere il presente provvedimento all Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari per gli adempimenti di competenza; 4) di disporre la pubblicazione del presente atto sul Bollettino Ufficiale della Regione Autonoma Trentino-Alto Adige. IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA LORENZO DELLAI LA DIRIGENTE DEL SERVIZIO SEGRETERIA DELLA GIUNTA ED ELEZIONI PATRIZIA GENTILE

3 Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 10/05/2011 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 10/05/ Allegato parte integrante Allegato A) PRESTAZIONE N. 15 a) Aventi diritto FORNITURA DI PRODOTTI GALENICI MAGISTRALI CON SIGNIFICATO TERAPEUTICO ESSENZIALE I soggetti di cui alla lettera A delle disposizioni generali affetti dalle patologie elencate di seguito, per i quali i prodotti galenici magistrali siano giudicati dal medico curante essenziali dal punto di vista terapeutico b) Prestazione Fornitura - con pagamento della sola quota forfettaria di 1 per ogni ricetta - di prodotti galenici magistrali prescritti dal medico dipendente o convenzionato con indicazione della tipologia e quantità dei componenti, come di seguito indicato: PATOLOGIA NEFROPATIA CRONICA PSORIASI NEOPLASIE PATOLOGIE ALLO STADIO TERMINALE DERMATITE ATOPICA ITTIOSI CONGENITE PATOLOGIE SENZA ALTERNATIVA TERAPEU- TICA COMPONENTI Calcio carbonato Calcio acetato Sodio Bicarbonato Magnesio Carbonato Magnesio Idrossido Ammonio Cloruro L.Lisina monocloridrato (polvere) Urotropina (esametilentetramina) Trimetropim Sciroppo di fosfati Citrato di sodio+citrato di potassio+acido citrico Pomata salicilica Unguento borobaracico Urea crema Crema eudermica Pomata eudermica Gel anestetico Soluzione per salivazione Codeina cachets Pilocarpina sciroppo Desametasone fosfato cp Sciroppo di morfina Pomata eudermica Crema eudermica Urea crema Crema e pomata eudermica Formulazioni di cui ai punti 3 e 4 della prestazione 14 (prestazioni per uso orale contenenti principi attivi a dosaggi inferiori a quelli disponibili in commercio, o medesimo dosaggio ma altro eccipiente se allergia documentata), nei casi in cui i principi attivi siano presenti in medicinali concedibili (max/ricetta 2 mesi di terapia)

4 Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 10/05/2011 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 10/05/ La ricetta deve essere specifica ed esclusiva, può contenere al massimo due prescrizioni di galenici magistrali e deve essere compilata nel rispetto della normativa vigente. c) Domanda Il beneficiario non deve presentare alcuna domanda in quanto la prestazione è erogata su prescrizione del medico dipendente o convenzionato.

5 Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 10/05/2011 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 10/05/ PRESTAZIONE N. 18 FORNITURA DI PRODOTTI DI MEDICAZIONE E DISPOSITIVI MEDICI PER LA CURA E RIABILITAZIONE A DOMICILIO, DI SOGGETTI AFFETTI DA GRAVI PATOLOGIE a) Aventi diritto I Soggetti di cui alla lettera A delle disposizioni generali, affetti da gravi patologie - croniche ed acute - la cui cura può essere convenientemente assicurata al domicilio dell'assistito da parte del medico curante, anche in collaborazione con i servizi infermieristici. b) Prestazione Fornitura gratuita di materiale di medicazione, di prodotti assimilabili e dispositivi medici elencati di seguito (le quantità si riferiscono alla fornitura massima che può essere concessa relativamente all'arco temporale corrispondente): MATERIALE DI MEDICAZIONE Quantità Massima Bende orlate non sterili - altezza qualunque misura 10 Mese Bende rete elastica qualunque misura 2 Mese Cerotti in rotolo ipoallergenico in TNT (altezza cm 2,5 o cm 5) 2 Mese Cerotti in rotolo poroso materiale plastico (altezza cm 2,5 o cm 5) 2 Mese Cerotti in rotolo in tela (h. 1,25 o 2,5 cm) per uso neonatale 2 Mese Cerotti in rotolo in seta (h. 1,25 o 2,5 cm) per uso neonatale Cerotti medicati a striscia (altezza cm 2,5 o cm 5) 2 Mese Nastro sterile in TNT per sutura cutanea per uso neonatale Secondo Prescrizione Medica (P.M.) Cotone idrofilo F.U. confezioni da gr. 250 o da Kg 1 1kg Mese Ovattina ortopedica varie su misura 2 Mese Compresse oculari di garza sterile 10 Mese Garza sterile 5 x Mese Garza sterile 10 x Mese Garza sterile singola cm. 18 (oppure 36) x cm Mese Garza non sterile qualunque misura 2kg Mese Garza di TNT 10 x 10 4 strati 200 Mese Garza adesiva elasticizzata in TNT 1 2 Mesi Garza adesiva impregnate 10 x Mese Medicazioni avanzate per la prevenzione e il trattamento delle lesioni cutanee da pressione o trofiche Medicazione sterile postoperatoria 15 Mese Collarini fissa cannule tracheostomia Secondo P.M. Compressa sterile alluminizzata per tracheostomia 8 x 9 Secondo P.M. Bende elastiche autoaderenti 10 Mese

6 Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 10/05/2011 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 10/05/ Bende auricolari 10 Mese Bende elastiche varie misure, vario grado di compressione 3 Mese Garze o bende iodoformiche varie misure 10 Mese Bendaggio compressivo per mastectomizzate o per linfedema arti superiori/inferiori varie misure Cuscinetto schiuma per mastectomizzate o per lindefema arti superiori/inferiori varie misure PRODOTTI ASSIMILABILI Quantità Massima Antisettici in flaconi o polveri A base di clorexidina gluconato in alcol 500 cc Mese A base di clorexidina gluconato sol. idroalcolica A base di povidone-iodio 1 litro Mese A base di derivati del cloro 500 cc/10 Mese buste Acqua ossigenata 10 vol. 1 litro Mese DISPOSITIVI MEDICI Quantità Massima Aghi monouso varie misure 10 Mese Aghi a farfalla varie misure 30 Mese Aghi cannulla 1 via varie misure 15 Mese Aghi terapia antalgica per port 5 Mese Regolatore di flusso 5 Mese Deflussori per terapia infusionale 50 Mese Tubo connessione ossigeno 180 cm k25 Secondo P.M. Cannulla nasale per ossigeno 200 cm k29 Secondo P.M. Raccordo per controllo digitale dell'aspirazione per uso neonatale Secondo P.M. Distanziatore per areosol (aerochamber) 1 Anno Sondini per aspirazione 100 Mese Misuratore picco di flusso 1 Anno Bavaglino per tracheostomizzati in filo di scozia-yersey-tela 4 Anno Tubo per tracheostomia non cuffiato neonatale - varie misure Secondo P.M. Scovolino per pulizia cannulla tracheostomica 4 Anno Scambiatore di umidità e calore per pazienti tracheostomizzati Secondo P.M. Catetere Foley palloncino 3 vie, misure varie 2 Mese Catetere a palloncino in lattice siliconato punta Tiemann varie misure 2 Mese Catetere monouso punta Tiemann varie misure 120 Mese Raccogli urine con rubinetto a circuito chiuso 3 Mese Raccogli urine con rubinetto 15 Mese Lacci fissaggio sacca urina 20 Mese Lubrificante per cateterismo e manovre endoscopiche Secondo P.M. Siringhe da 50 cc 10 Mese Siringhe da 5 e 10 cc Guanti monouso sterile 100 Mese Guanti monouso non sterile 100 Mese

7 Bollettino Ufficiale n. 19/I-II del 10/05/2011 / Amtsblatt Nr. 19/I-II vom 10/05/ Abbassa lingua 10 Mese Sonde rettali 10 Mese Tappi per caterere 30 Mese Valvola per catetere Connettore per valvola catetere Tappi antireflusso CVC (catetere venoso centrale) Soluzione per irrigazione Mascherine chirurgiche Camici monouso Strisce e lancette per dosaggio glicemia per pazienti affetti da sindromi Secondo P.M.S.- protocolli ipo-iperglicemiche paraneoplastiche Sistema per irrigazione trans anale e relativi accessori per pazienti con Secondo P.M.S.- protocolli intestino neurogeno da lesione midollare Ausili con sistema a raccolta come da nomenclatore: Limiti da nomenclatore Mese cod (ausili per stomie - compresi accessori cod /006), cod /06.003/06.006/ (cateteri) cod. da a (cateteri autolubrificanti)* cod (spray lubrificante) cod (raccoglitori) NOTE: * i cateteri autolubrificati sono forniti in via eccezionale su richiesta dello specialista che ne deve motivare l'insostituibilità con i dispositivi analoghi limitatamente al lavaggio CVC o al cateterismo vescicale limitatamente al lavaggio CVC dispositivi forniti direttamente tramite le strutture dell Azienda sanitaria a soggetti in carico a servizi cure domiciliari. In casi eccezionali, per particolari condizioni cliniche che per gravità necessitano di quantitativi superiori a quelli previsti, il medico prescrittore presenta formale e motivata proposta al Distretto che autorizza la fornitura previa valutazione di congruità della medesima. A favore di soggetti di età inferiore ai 18 anni, affetti da grave incontinenza urinaria e/o fecale,caratterizzati da un quadro clinico aggravato da specifiche patologie quali il mielomenigocele, la paralisi cerebrale infantile, le gravi cerebropatie, è assicurata la: Fornitura di ausili assorbenti l urina, cod 9.30 del Nomenclatore Tariffario, per un ulteriore quantitativo di 30 pezzi al mese. * *La Commissione Multidisciplinare, (prevista nell allegato B della Deliberazione n. 1217/08) istituita presso il distretto di Trento, definisce un elenco di patologie e le condizioni per le quali è necessario assicurare la prestazione aggiuntiva. La stessa Commissione definisce le modalità organizzative per l autorizzazione alla prestazione. c) Domanda Il beneficiario non deve presentare domanda; è infatti il medico curante che indica il materiale di cui abbisogna il paziente, specificando, sullo stesso modello di prescrizione-proposta o in allegato ad esso, le condizioni cliniche che ne giustificano l'uso. Sulla base di tale proposta medica l'assistito si rivolge al proprio distretto che autorizza la fornitura.

218 20.8.2008 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 34 DELIBERAZIONE 4 agosto 2008, n. 647

218 20.8.2008 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 34 DELIBERAZIONE 4 agosto 2008, n. 647 218 20.8.2008 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 34 DELIBERAZIONE 4 agosto 2008, n. 647 Approvazione elenco Ausili Medici previsto dallo schema di Protocollo d Intesa di cui alla DGRT n

Dettagli

NOMENCLATORE TARIFFARIO per la Regione Lazio.

NOMENCLATORE TARIFFARIO per la Regione Lazio. NOMENCLATORE TARIFFARIO per la Regione Lazio. Dal Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell ambito del SSN: modalità di erogazione e tariffe, DM 332 del 27 agosto

Dettagli

Schededisupporto. Catetere a permanenza tipo Foley a palloncino ACCESSORI E MODIFICHE DESCRIZIONE FUNZIONE CONTROINDICAZIONI MODALITÀ DI UTILIZZO

Schededisupporto. Catetere a permanenza tipo Foley a palloncino ACCESSORI E MODIFICHE DESCRIZIONE FUNZIONE CONTROINDICAZIONI MODALITÀ DI UTILIZZO Catetere a permanenza tipo Foley a palloncino In lattice o in silicone 100%, abitualmente a due vie: una per il deflusso d urina, l altra per instillare l acqua che gonfia il dispositivo a palloncino che

Dettagli

ARTICOLI DI MEDICAZIONE Aventi diritto: NOTA BENE

ARTICOLI DI MEDICAZIONE Aventi diritto: NOTA BENE Pagina 2 di 24 ARTICOLI DI MEDICAZIONE Aventi diritto: NOTA BENE Invalidi civili 100% Limitatamente alle patologie connesse e/o Invalidi di guerra cat. da 1 a 8 riconducibili alle invalidità riconosciute

Dettagli

IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2003 Allegato n 1

IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2003 Allegato n 1 AUSILI PER STOMIE 09.18 CODICE EX D.M. 28/12/92 CODICE ISO QUANTITATIVI MASSIMI CONCEDIBILI VECCHIO PREZZO 01/08/01 SISTEMA 1 PEZZO COLO-ILEOSTOMIA. * Sacca a fondo chiuso con filtro, barriera protettiva

Dettagli

Codice Descrizione presidi Quantità massima Prezzo al pubblico

Codice Descrizione presidi Quantità massima Prezzo al pubblico 1. Diabetici I prezzi di rimborso dei prodotti che seguono sono da intendersi quali importi massimi. Qualora il paziente si orienti verso prodotti con prezzo superiore a quello indicato, è tenuto a pagare

Dettagli

PIANO ATTUATIVO LOCALE

PIANO ATTUATIVO LOCALE REGIONE LAZIO AZIENDA UNITÀ SANITARIA LOCALE RIETI PIANO ATTUATIVO LOCALE Allegato n 2 Ambulatorio infermieristico Servizio Aziendale Professioni Sanitarie dr.ssa Agnese Barsacchi ASL RIETI AMBULATORIO

Dettagli

FORNITURA DI PROTESI ED AUSILI nella continuità terapeutica e assistenziale tra ospedale e territorio

FORNITURA DI PROTESI ED AUSILI nella continuità terapeutica e assistenziale tra ospedale e territorio FORNITURA DI PROTESI ED AUSILI nella continuità terapeutica e assistenziale tra ospedale e territorio OGGETTO DELLA SEGUENTE PROCEDURA AUSILI ANTIDECUBITO (cuscini, materassi) AUSILI PER LA PREVENZIONE

Dettagli

CASSETTE DI PRONTO SOCCORSO A NORMA FOR THE ITALIAN MARKET VALIGIETTE. QUICKFARMA (Allegato 1) FARMASTAR (Allegato 1) LEADERFARMA (Allegato 2)

CASSETTE DI PRONTO SOCCORSO A NORMA FOR THE ITALIAN MARKET VALIGIETTE. QUICKFARMA (Allegato 1) FARMASTAR (Allegato 1) LEADERFARMA (Allegato 2) CASSETTE DI PRONTO SOCCORSO A NORMA FOR THE ITALIAN MARKET (Decreto n. 388/03) per luoghi di lavoro VALIGIETTE QUICKFARMA (Allegato 1) 1.1 FARMASTAR (Allegato 1) 1.2 LEADERFARMA (Allegato 2) 1.3 FLEXIFARMA

Dettagli

CODICE CND DESCRIZIONE SPECIFICHE TECNICHE

CODICE CND DESCRIZIONE SPECIFICHE TECNICHE Dispositivi medici CODICE CND DESCRIZIONE SPECIFICHE TECNICHE Prezzo riferimento Mediana Note 1 Note 2 A010101 Aghi ipodermici sterili monouso G18 G 25 0,01 0,0109 [1] A010102 Aghi epicranici a farfalla

Dettagli

PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI ( DLgs 9 aprile 2008, n. 81 ed integrazione DLgs 3 agosto 2009, n. 106 )

PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI ( DLgs 9 aprile 2008, n. 81 ed integrazione DLgs 3 agosto 2009, n. 106 ) Allegato 06 REGISTRO CONTROLLI PRESIDI E SISTEMI ANTINCENDIO CASSETTA DI PRIMO SOCCORSO DLgs 9 aprile 2008, n. 81 ed integrazioni DLgs 3 agosto 2009, n. 106 PIANO DELLE MISURE PER LA SICUREZZA DEI LAVORATORI

Dettagli

XLMO015 Braccialetto identificazione colore bianco

XLMO015 Braccialetto identificazione colore bianco 2 XLMO013 Acqua bidistillata 10 lt XLMO074 Acqua deionizzata 10 lt Acqua distillata XLMO043 10 lt XLMO044 25 lt XLMO041 Acqua ossigenata 1000 ml conf. 15 pz XLMO015 Braccialetto identificazione colore

Dettagli

D.M. 388/2003 GRUPPO B GRUPPO C

D.M. 388/2003 GRUPPO B GRUPPO C La cassetta di pronto soccorso D.M. 388/2003 Ai sensi di questo D.M. le aziende sono distinte a seconda dell attività svolta, del numero dei lavoratori e e dei fattori di rischio in tre gruppi: GRUPPO

Dettagli

PROCEDURA PER LA CONSULENZA INFERMIERISTICA E L EROGAZIONE DEL MATERIALE DI MEDICAZIONE PER GLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI R.A.F. / R.S.A.

PROCEDURA PER LA CONSULENZA INFERMIERISTICA E L EROGAZIONE DEL MATERIALE DI MEDICAZIONE PER GLI OSPITI DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI R.A.F. / R.S.A. CONSULENZA INFERMIERISTICA MATERIALE STRUTTURE RESIDENZIALI Codice: PrSTCPD03 Data: 14 giugno 2012 Revisione:0 Pagina 1 di 9 PROCEDURA PER LA CONSULENZA INFERMIERISTICA E L EROGAZIONE DEL MATERIALE PER

Dettagli

Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele - Catania Direzione Medica di Presidio

Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico - Vittorio Emanuele - Catania Direzione Medica di Presidio 6-3-2009 - GAZZETTA UFFICIALE DELLA REGIONE SICILIANA - PARTE I n. 10 CIRCOLARE 23 febbraio 2009, n. 1256. Assistenza sanitaria integrativa - Revisione della distribuzione dei presidi e materiali sanitari

Dettagli

Figura Professionale codice FP233 INFERMIERE / A PROFESSIONALE

Figura Professionale codice FP233 INFERMIERE / A PROFESSIONALE settore Comparto descrizione SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE Persona che garantisce l assistenza infermieristica preventiva, curativa, palliativa e riabilitativa, di natura tecnica,

Dettagli

DESCRIZIONE LOTTO 0,77000 308,00

DESCRIZIONE LOTTO 0,77000 308,00 ALLEGATO A6 - Procedura aperta per l affidamento della fornitura biennale in somministrazione, prorogabile di un ulteriore anno, di dispositivi medici non aggiudicati da SO.RE.SA. - Importo biennale a

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER MEDICAZIONE: OVATTA, ALTRE GARZE E MEDICAZIONI IN TNT (CND M01 M02 M04)

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER MEDICAZIONE: OVATTA, ALTRE GARZE E MEDICAZIONI IN TNT (CND M01 M02 M04) ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER MEDICAZIONE: OVATTA, ALTRE GARZE E MEDICAZIONI IN TNT (CND M01 M02 M04) CND lotto voce Descrizione prodotto

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522. Lotto Descrizione Articolo CIG

PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522. Lotto Descrizione Articolo CIG PROCEDURA APERTA PER ANTISETTICI E DISINFETTANTI NUMERO GARA GENERALE 1241522 Lotto Descrizione Articolo CIG ANTISETTICI PER CUTE INTEGRA 1 2 3 4 5 Clorexidina gluconato 4% soluzione detergente per lavaggio

Dettagli

Care at home. ELENCO BARCODE PRODOTTI Urologia Homecare

Care at home. ELENCO BARCODE PRODOTTI Urologia Homecare Care at home ELENCO BARCODE PRODOTTI Urologia Homecare 2 Gentile Cliente, Teleflex produce e distribuisce in tutto il mondo dispositivi medici che contribuiscono a ridurre il tasso di infezioni e ad aumentare

Dettagli

REGOLAMENTO ASSISTENZA FARMACEUTICA INTEGRATIVA REGIONALE A.F.I.R.

REGOLAMENTO ASSISTENZA FARMACEUTICA INTEGRATIVA REGIONALE A.F.I.R. REGOLAMENTO ASSISTENZA FARMACEUTICA INTEGRATIVA REGIONALE A.F.I.R. Aggiornato al 12 novembre 2008 Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina via Sai 1-3 34128 Trieste L'Azienda per i Servizi Sanitari

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 4/I-II del 26/01/2010 / Amtsblatt Nr. 4/I-II vom 26/01/2010 73

Bollettino Ufficiale n. 4/I-II del 26/01/2010 / Amtsblatt Nr. 4/I-II vom 26/01/2010 73 Bollettino Ufficiale n. 4/I-II del 26/01/2010 / Amtsblatt Nr. 4/I-II vom 26/01/2010 73 56384 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2009 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 47/I-II del 20/11/2012 / Amtsblatt Nr. 47/I-II vom 20/11/2012 151

Bollettino Ufficiale n. 47/I-II del 20/11/2012 / Amtsblatt Nr. 47/I-II vom 20/11/2012 151 Bollettino Ufficiale n. 47/I-II del 20/11/2012 / Amtsblatt Nr. 47/I-II vom 20/11/2012 151 81750 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

Fare click sulla voce che identifica la tipologia del rifiuto per proseguire con la FASE 3.

Fare click sulla voce che identifica la tipologia del rifiuto per proseguire con la FASE 3. FASE 2. identificare il processo che ha prodotto il rifiuto. L identificazione della tipologia del rifiuto permette di identificare le successive due cifre del codice: 01 02 rifiuti legati alle attività

Dettagli

ELENCO DISPOSITIVI MEDICI PER ANESTESIA-RIANIMAZIONE - CHIRURGIA VOCE DESCRIZIONE PRODOTTO QUANTIT. ANNUALE

ELENCO DISPOSITIVI MEDICI PER ANESTESIA-RIANIMAZIONE - CHIRURGIA VOCE DESCRIZIONE PRODOTTO QUANTIT. ANNUALE ELENCO DISPOSITIVI MEDICI PER ANESTESIA-RIANIMAZIONE - CHIRURGIA VOCE DESCRIZIONE PRODOTTO QUANTIT. 1 Aghi per anestesia subaracnoidea (spinale) - sterile - monouso - mis. G22 - G23 -G25 2 Aghi per anestesia

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 41/I-II del 13/10/2015 / Amtsblatt Nr. 41/I-II vom 13/10/2015 42

Bollettino Ufficiale n. 41/I-II del 13/10/2015 / Amtsblatt Nr. 41/I-II vom 13/10/2015 42 Bollettino Ufficiale n. 41/I-II del 13/10/2015 / Amtsblatt Nr. 41/I-II vom 13/10/2015 42 101950 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2015 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

ALLEGATO A LOTTO 1 AGGIUDICAZIONE A LOTTO INTERO OVATTA DI COTONE IDROFILO NON STERILE

ALLEGATO A LOTTO 1 AGGIUDICAZIONE A LOTTO INTERO OVATTA DI COTONE IDROFILO NON STERILE ALLEGATO A Caratteristiche tecniche Le caratteristiche tecniche esplicitate nel presente capitolato non sono tassative, ma descrittive dei prodotti utilizzati e/o del livello di qualità richiesto. L impresa

Dettagli

Presidi per la gestione della vescica e dell intestino

Presidi per la gestione della vescica e dell intestino AUTONOMIA E QUOTIDIANITÀ Presidi per la gestione della vescica e dell intestino Patrizia Ferroni CPS Infermiera Uroriabilitatrice - Perugia AUTONOMIA La parola autonomia deriva dal greco e significa poter

Dettagli

CATALOGO GENERALE. COM.MED Di Nola G. Via Madonna delle Grazie, 10 82016 Montesarchio (BN) Italia

CATALOGO GENERALE. COM.MED Di Nola G. Via Madonna delle Grazie, 10 82016 Montesarchio (BN) Italia CATALOGO GENERALE COM.MED Di Nola G. Via Madonna delle Grazie, 10 82016 Montesarchio (BN) Italia Strutture Produttive Camere bianche certificate classe ISO 7 e ISO 8 sorvegliate e validate in accordo con

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MEDICAZIONI SPECIALI

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MEDICAZIONI SPECIALI ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI MEDICAZIONI SPECIALI GARZE IN TNT M0202010102 1A 1 compresse in tnt prepiegate, minimo 4 strati, non sterili, in confezioni da

Dettagli

CORSO di FORMAZIONE per ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO in attività classificate nei Gruppi A, B o C (D.M. 388/2003)

CORSO di FORMAZIONE per ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO in attività classificate nei Gruppi A, B o C (D.M. 388/2003) CORSO di FORMAZIONE per ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO in attività classificate nei Gruppi A, B o C (D.M. 388/2003) Corso di Formazione conforme ai criteri prescritti dal D.M. 388/2003 1/21 INQUADRAMENTO NORMATIVO

Dettagli

134 8.1.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 1 DELIBERAZIONE 23 dicembre 2013, n. 1162

134 8.1.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 1 DELIBERAZIONE 23 dicembre 2013, n. 1162 134 8.1.2014 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 1 DELIBERAZIONE 23 dicembre 2013, n. 1162 Indirizzi procedurali ed organizzativi per l attuazione della Legge Regionale 8 maggio 2012 n 18,

Dettagli

CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO PRONTO SOCCORCO IN CASA

CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO PRONTO SOCCORCO IN CASA CASSETTA DI PRONTO SOCCORSO L a cassetta del pronto soccorso raccoglie il materiale che è necessario ad un primo sommario trattamento di un infortunato, detto primo soccorso. Un minimo di attrezzatura

Dettagli

Le nuove regole del pronto soccorso nei luoghi di lavoro

Le nuove regole del pronto soccorso nei luoghi di lavoro NUOVE NORME SUL PRONTO SOCCORSO AZIENDALE Obbligatorio in tutte le aziende dal 3 febbraio 2005 1 Sintesi degli obblighi del datore di lavoro Il datore di lavoro deve adeguare la documentazione del sistema

Dettagli

Cassetta di Pronto Soccorso

Cassetta di Pronto Soccorso 16002 Cassetta di Pronto Soccorso Per unità produttive oltre i 2 dipendenti. Dimensioni: 46 x 34 x 18 cm. Contenuto: 1 copia decreto ministeriale 388 del 15/07/03, 5 paia di guanti sterili, 1 mascherina

Dettagli

- a voti unanimi espressi in forma di legge; delibera

- a voti unanimi espressi in forma di legge; delibera Bollettino Ufficiale n. 14/I-II del 03/04/2012 / Amtsblatt Nr. 14/I-II vom 03/04/2012 154 79221 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali

Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali Gara a procedura aperta per l'affidamento triennale della fornitura di medicazioni speciali ********** Capitolato Tecnico I prodotti oggetto della presente procedura devono essere conformi alle normative

Dettagli

Deliberazione della Giunta Regionale 29 aprile 2011, n. 43-1979 Attuazione Piano di Rientro. Assistenza Integrativa - Protesica. Linee di indirizzo.

Deliberazione della Giunta Regionale 29 aprile 2011, n. 43-1979 Attuazione Piano di Rientro. Assistenza Integrativa - Protesica. Linee di indirizzo. REGIONE PIEMONTE BU21 26/05/2011 Deliberazione della Giunta Regionale 29 aprile 2011, n. 43-1979 Attuazione Piano di Rientro. Assistenza Integrativa - Protesica. Linee di indirizzo. A relazione dell'assessore

Dettagli

Verifica da effettuarsi a cura dell Addetto ai Servizi di emergenza antincendio ed evacuazione di emergenza

Verifica da effettuarsi a cura dell Addetto ai Servizi di emergenza antincendio ed evacuazione di emergenza ESTINTORI A POLVERE La scheda serve per annotare la verifica mensile della funzionalità degli estintori portatili a polvere (integrità complessiva e posizionamento della lancetta del manometro sul campo

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DEI LIVELLI DI RISCHIO DI ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI, IN RELAZIONE ALLE DIVERSE MANOVRE INVASIVE

CLASSIFICAZIONE DEI LIVELLI DI RISCHIO DI ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI, IN RELAZIONE ALLE DIVERSE MANOVRE INVASIVE Pagina 1 di 1 Emissione: 10.11.2000 PROCEDURA N. 69 Aggiornamento: 27.9.2001 CLASSIFICAZIONE DEI LIVELLI DI RISCHIO DI ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI, IN RELAZIONE ALLE DIVERSE MANOVRE INVASIVE Destinatari

Dettagli

LOTTO 1 FILTRO ANTIMICROBICO PER ANESTESIA, ADULTO E PEDIATRICO 20.000,00

LOTTO 1 FILTRO ANTIMICROBICO PER ANESTESIA, ADULTO E PEDIATRICO 20.000,00 5859129235 LOTTO 1 FILTRO ANTIMICROBICO PER ANESTESIA, ADULTO E PEDIATRICO 20.000,00 5859134654 LOTTO 2 FILTRO ANTIBATTERICO ANTIVIRALE AUTOUMIDIFICANTE PER RIANIMAZIONE, ADULTO E PEDIATRICO 32.000,00

Dettagli

A Abbassalingua in legno 64 Acqua borica 55 Acqua depurata per autoclavi 58 Acqua ossigenata 55 Aghi a farfalla 13 Aghi cannula 1 via 14 Aghi cannula 2 vie 15 Aghi guida in acciaio inox per tubo drenaggio

Dettagli

Provincia Autonoma di Trento

Provincia Autonoma di Trento Bollettino Ufficiale n. 37/I-II del 13/09/2011 / Amtsblatt Nr. 37/I-II vom 13/09/2011 74 60989 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. PER ACCETTAZIONE Timbro della ditta e firma del Legale Rappresentante

CAPITOLATO TECNICO. PER ACCETTAZIONE Timbro della ditta e firma del Legale Rappresentante CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN NOLEGGIO DI APPARECCHIATURE PER EMODIALISI E FORNITURA DEL RELATIVO MATERIALE DI CONSUMO 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE APPARECCHIATURE

Dettagli

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale

Il distretto sanitario di Cividale si presenta. A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il distretto sanitario di Cividale si presenta A cura di Graziella Mauro Responsabile infermieristica Distretto di Cividale Il Distretto è una struttura dell Azienda per i servizi sanitari territoriali

Dettagli

LEGGE REGIONALE 20 NOVEMBRE 2003, N. 34. NORME IN FAVORE DEI SOGGETTI STOMIZZATI DELLA REGIONE VENETO.

LEGGE REGIONALE 20 NOVEMBRE 2003, N. 34. NORME IN FAVORE DEI SOGGETTI STOMIZZATI DELLA REGIONE VENETO. LEGGE REGIONALE 20 NOVEMBRE 2003, N. 34. NORME IN FAVORE DEI SOGGETTI STOMIZZATI DELLA REGIONE VENETO. (BUR n. 111/2003) Art. 1 - Finalità 1. La presente legge disciplina le tipologie e le modalità di

Dettagli

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE 1 DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE L informazione e la formazione all uso corretto dei mezzi di protezione individuale (DPI) assumono un ruolo fondamentale nella prevenzione delle patologie e degli

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 831 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Integrazione e modifica del Nomenclatore delle prestazioni di assistenza specialistica

Dettagli

Codice Descrizione presidi Quantità massima mensile. 1. Diabetici

Codice Descrizione presidi Quantità massima mensile. 1. Diabetici 1. Diabetici I prezzi di rimborso dei prodotti che seguono sono da intendersi quali importi massimi. Qualora il paziente si orienti verso prodotti con prezzo superiore a quello indicato, è tenuto a pagare

Dettagli

Eliminazione.. Calogero Papa Inf. Stomaterapista Fondazione IRCCS S. Matteo - Pavia

Eliminazione.. Calogero Papa Inf. Stomaterapista Fondazione IRCCS S. Matteo - Pavia Eliminazione.. Calogero Papa Inf. Stomaterapista Fondazione IRCCS S. Matteo - Pavia 2 grossi problemi Urinaria Incontinenza Fecale stipsi Cause Traumatiche Post intervento Neuropatie Post Radioterapia

Dettagli

Allegato B 1. AGHI STERILI MONOUSO 2. AGHI STERILI MONOUSO A FARFALLA

Allegato B 1. AGHI STERILI MONOUSO 2. AGHI STERILI MONOUSO A FARFALLA Allegato B 1. AGHI STERILI MONOUSO Gli aghi sterili monouso, dovranno essere fabbricati con materiali inerti, apirogeni e atossici. Il cono dovrà esser in plastica e colorato secondo gli standards internazionali

Dettagli

ALLEGATO 2. AUSILI MONOUSO Classe 09 "Ausili per la cura e la protezione personale" 04.19 ausili per somministrazione di medicinali

ALLEGATO 2. AUSILI MONOUSO Classe 09 Ausili per la cura e la protezione personale 04.19 ausili per somministrazione di medicinali AUSILI MONOUSO Classe 09 "Ausili per la cura e la protezione personale" ALLEGATO 2 04.19 ausili per somministrazione di medicinali 04.19.03 ausili per somministrazione e dosaggio ausili di collegamento

Dettagli

Allegato 1a DIMISSIONE PROTETTA E CONTINUITÀ DELLE CURE PER MINORI CON BISOGNI ASSISTENZIALI COMPLESSI IL COORDINATORE DI PERCORSO OSPEDALIERO RICEVE LA SEGNALAZIONE DALL'U.O. DI DEGENZA IL COORDINATORE

Dettagli

Guida all utilizzo della PEG

Guida all utilizzo della PEG Guida all utilizzo della PEG INDICE INTRODUZIONE PAG. 3 COSA E LA PEG E A COSA SERVE PAG. 4 MATERIALE NECESSARIO PAG. 5 COME PROCEDERE PER L ALIMENTAZIONE PAG. 6 PREPARAZIONE DELLA NUTRIZIONE PAG. 7 AL

Dettagli

GIORNATA ATL «ONCOLOGIA PEDIATRICA E ALTRO»

GIORNATA ATL «ONCOLOGIA PEDIATRICA E ALTRO» GIORNATA ATL «ONCOLOGIA PEDIATRICA E ALTRO» ASSISTENZA OSPEDALIERA/DOMICILIARE SIENA 8 NOVEMBRE 2014 A cura di Michela Vittori Veronica Di Maro DEFINIZIONE E CENNI STORICI L assistenza domiciliare è stata

Dettagli

PROCEDURA DEL CATETERISMO VESCICALE LAURA DA RE

PROCEDURA DEL CATETERISMO VESCICALE LAURA DA RE PROCEDURA DEL CATETERISMO VESCICALE LAURA DA RE RESPONSBILITA DELL INFERMIERE E RIFERIMENTI LEGISLATIVI SULLA PRATICA DELL INSERIMENTO DEL CATETERE VESCICALE TALE TECNICA E DI COMPETENZA INFERMIERISTICA

Dettagli

S IC U R S TAR S.r.l.

S IC U R S TAR S.r.l. Spett.Le CONSORZIO CENTRO CITTA Via Pagani 14 25127 Brescia (BS) Convenzione N.07/2013 del 03/07/2013 OGGETTO: Redazione Documento Valutazione Rischi, fornitura mezzi antincendio e di Primo Soccorso, manutenzione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 2795 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Riparto del fondo di riserva da destinare alle attività socio- assistenziali svolte

Dettagli

I diritti dell incontinente

I diritti dell incontinente I diritti dell incontinente La legislazione italiana è alquanto complessa e voluminosa, per non disperderci nei mille rivoli legislativi e per rendere sufficientemente comprensibili i principali diritti

Dettagli

La Nutrizione Enterale Domiciliare

La Nutrizione Enterale Domiciliare Dipartimento Malattie Digestive e Metaboliche U.O. Aziendale di Gastroenterologia e Dietetica Clinica U.O.S. Dietetica Clinica La Nutrizione Enterale Domiciliare Informazioni utili per il paziente e la

Dettagli

Direttive all'azienda provinciale per i servizi sanitari per l'erogazione di prestazioni sanitarie aggiuntive LA GIUNTA PROVINCIALE

Direttive all'azienda provinciale per i servizi sanitari per l'erogazione di prestazioni sanitarie aggiuntive LA GIUNTA PROVINCIALE Supplemento n. 1 al B.U. n. 28/I-II del 12/07/2011 / Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom 12/07/2011 Nr. 28/I-II 2 60535 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2011 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA

Dettagli

PRONTUARIO TERAPEUTICO CURE DOMICILIARI

PRONTUARIO TERAPEUTICO CURE DOMICILIARI AZIENDA SANITARIA LOCALE AVELLINO PRONTUARIO TERAPEUTICO CURE DOMICILIARI ANNO 2010 A cura di: ASL Avellino via degli Imbimbo n. 10/12 U.O.C.Assistenza Anziani 1 U.O.C. Farmacia Ospedaliera/ Farmacia Territoriale

Dettagli

ELMETTO ALTA VISIBILITÀ ELMETTO PER LAVORI SU PONTEGGI SOTTOGOLA PER ELMETTO ART. 31011 ART. 31012

ELMETTO ALTA VISIBILITÀ ELMETTO PER LAVORI SU PONTEGGI SOTTOGOLA PER ELMETTO ART. 31011 ART. 31012 ACCESSORI 180 31013 ELMETTO ALTA VISIBILITÀ Elmetto in polietilene alta densità trattato anti U.V., resistenza termica +50 C - 20 C, interno in plastica regolabile, fascia parasudore Predisposizione per

Dettagli

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA ALLEGATO B ELENCO PRESTAZIONI PER IL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA Medico Specialista ( es. geriatria- medicina interna o discipline equipollenti) 1. Prima visita domiciliare e stesura della

Dettagli

- 1 - Cod. 13123 (Estintore polvere Kg. 2 13A 89 BC) Cod. 13162 (Estintore polvere Kg. 6-43A 233 BC - EN 3/7)

- 1 - Cod. 13123 (Estintore polvere Kg. 2 13A 89 BC) Cod. 13162 (Estintore polvere Kg. 6-43A 233 BC - EN 3/7) Cod. 13123 (Estintore polvere Kg. 2 13A 89 BC) Cod. 13162 (Estintore polvere Kg. 6-43A 233 BC - EN 3/7) Cod. 13192 (Estintore polvere Kg. 9-55A 233 BC - EN 3/7) Cod. 13251 (Estintore Co2 Kg. 5 113 BC -

Dettagli

ALLEGATO B - OFFERTA ECONOMICA DEL FORNITORE LOTTO 3 MATERIALE SANITARIO CIG A73

ALLEGATO B - OFFERTA ECONOMICA DEL FORNITORE LOTTO 3 MATERIALE SANITARIO CIG A73 totale IVA ABBASSALINGUA STERILE ME001 PZ 0,040-1 pz ACQUA OSSIGENATA 250 ML ME002 PZ 0,560-1 pz AGHI A FARFALLA CON SISTEMA DI SICUREZZA AGHI STERILI PER INIEZIONI INTRAMUSCOLO 19G. - 100 pz AGHI STERILI

Dettagli

Diritti e opportunità I BENEFICI CONNESSI AL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITÀ CIVILE

Diritti e opportunità I BENEFICI CONNESSI AL RICONOSCIMENTO DELL INVALIDITÀ CIVILE fase di remissione di malattia. Una gravidanza che insorge in fase di attività di malattia è infatti molto più a rischio di problemi materni e fetali. Secondo molti autori, una gravidanza può essere intrapresa

Dettagli

PRONTO SOCCORSO ARMADIETTO P.S. 102/M VALIGETTA MEDIC 2. CONFEZIONE REINTEGRO ALLEGATO 2 Per aziende o unità produttive fino a due lavoratori

PRONTO SOCCORSO ARMADIETTO P.S. 102/M VALIGETTA MEDIC 2. CONFEZIONE REINTEGRO ALLEGATO 2 Per aziende o unità produttive fino a due lavoratori PRONTO SOCCORSO ARMADIETTO PRONTO SOCCORSO, in metallo Contenuto a norma DM 388 del 15/07/2003 allegato 1 e D.L. 81 del 09/0/08 art.5. Per aziende del gruppo A e B e comunque con tre o piu lavoratori ARMADIETTO

Dettagli

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente.

In caso di non esenzione il medico prescrittore procede a biffare la casella della ricetta contrassegnata dalla lettera N Non esente. ASSISTENZA FARMACEUTICA TERRITORIALE L erogazione dei farmaci a carico del Servizio Sanitario Nazionale (S.S.N.) è possibile, su prescrizione medica, attraverso la rete delle farmacie convenzionate con

Dettagli

AZIENDA SANITARIA DI NUORO ELENCO PRODOTTI "MATERIALE SANITARIO VARIO"

AZIENDA SANITARIA DI NUORO ELENCO PRODOTTI MATERIALE SANITARIO VARIO CND LOTTO AZIENDA SANITARIA DI NUORO ELENCO PRODOTTI "MATERIALE SANITARIO VARIO" DESCRIZIONE fabbisogno complessivo1 2 + 12 mesi importo presunto del lotto (12 +12 mesi) N campioni A DISPOSITIVI DA SOMMINISTRAZIONE,

Dettagli

DOCUMENTO ORGANIZZAZIONE PRIMO SOCCORSO E REGISTRO DEI CONTROLLI

DOCUMENTO ORGANIZZAZIONE PRIMO SOCCORSO E REGISTRO DEI CONTROLLI Anno Scolastico 2013 / 2014 ALLEGATO O Comune COMUNE DI VERONA Provincia Verona Istituto Scolastico I.P.S.E.O.A. A BERTI Servizio Prevenzione e Protezione A. Berti Istituto Professionale Servizi per l

Dettagli

IL CARRELLO PER L EMERGENZA INTRAOSPEDALIERA Dei NEONATI

IL CARRELLO PER L EMERGENZA INTRAOSPEDALIERA Dei NEONATI REGIONE DEL VENETO AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA Direzione Sanitaria IL CARRELLO PER L EMERGENZA INTRAOSPEDALIERA Dei NEONATI ISTRUZIONI PER LA MANUTENZIONE COLLOCAZIONI: N CARRELLO N CARRELLO N CARRELLO

Dettagli

Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA

Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA Corso di Formazione per Medici coordinatori delle RSA Fornitura diretta e gestione dei medicinali e dei prodotti sanitari nelle RSA Trento 20 febbraio 2010 Elisabetta De Bastiani Servizio Farmaceutico

Dettagli

Gestione pratica dell allestimento e della somministrazione dei farmaci ad alto rischio per l operatore

Gestione pratica dell allestimento e della somministrazione dei farmaci ad alto rischio per l operatore Gestione pratica dell allestimento e della somministrazione dei farmaci ad alto rischio per l operatore OFFICINE H IVREA 25 GENNAIO 2012 Anna Paola Canori Carla Varola S.C. Farmacia Ospedaliera Ivrea/Ciriè

Dettagli

INDICE PRONTO SOCCORSO

INDICE PRONTO SOCCORSO INDICE PRONTO SOCCORSO VALIGIE SPORTIVE Pag. 335 ARMADIETTI PENSILI IN PLASTICA Pag. 336 ARMADIETTI PENSILI IN METALLO Pag. 337 VALIGETTE ESTRAIBILI IN ABS Pag. 338 KIT REINTEGRO PACCHI MEDICAZIONE Pag.

Dettagli

Accordo tra il Governo, le regioni e le province autonome relativo a "Linee guida sui criteri per la

Accordo tra il Governo, le regioni e le province autonome relativo a Linee guida sui criteri per la Supplemento n. 1 al B.U. n. 11/I-II del 12/03/2013 / Beiblatt Nr. 1 zum Amtsblatt vom 12/03/2013 Nr. 11/I-II 58 83547 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2013 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA

Dettagli

PER LA GESTIONE INFORMATIVO

PER LA GESTIONE INFORMATIVO Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare e di Area Critica Direttore Dott. L. Zucchi UNITA DI TERAPIA SEMINTENSIVA RESPIRATORIA (UTSIR) OPUSCOLO INFORMATIVO PER LA GESTIONE A DOMICILIO DELLA TRACHEOSTOMIA

Dettagli

PUNTEGGI QUALITA' (a seconda del lotto: prezzo più basso o prezzo/qualità 50/50)

PUNTEGGI QUALITA' (a seconda del lotto: prezzo più basso o prezzo/qualità 50/50) PROCEDURA APERTA N. 107/2014 PER LA FORNITURA DI AGHI, MEDICAZIONI, CATETERI E ALTRO MATERIALE PER DIALISI IN AVEC ALLEGATO 9 PUNTEGGI QUALITA' LOTTO 1 DESCRIZIONE Ago per fistola artero-venosa, sterile,

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 146

Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 146 Bollettino Ufficiale n. 3/I-II del 15/01/2013 / Amtsblatt Nr. 3/I-II vom 15/01/2013 146 82496 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2012 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

Bollettino Ufficiale n. 48/I-II del 02/12/2014 / Amtsblatt Nr. 48/I-II vom 02/12/2014 60

Bollettino Ufficiale n. 48/I-II del 02/12/2014 / Amtsblatt Nr. 48/I-II vom 02/12/2014 60 Bollettino Ufficiale n. 48/I-II del 02/12/2014 / Amtsblatt Nr. 48/I-II vom 02/12/2014 60 96449 Deliberazioni - Parte 1 - Anno 2014 Provincia Autonoma di Trento DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE del

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO Procedura Aperta per la fornitura di "Medicazioni generali e specialistiche, teli chirurgici, copristrumenti ed altri dispositivi"

CAPITOLATO TECNICO Procedura Aperta per la fornitura di Medicazioni generali e specialistiche, teli chirurgici, copristrumenti ed altri dispositivi CAPA ECNC Capitolato d'neri DESCZNE AP VASA BASE D'ASA x lotto (EU) CG assa CG campioni N. N. A090 CNEN PE GAN 1 1 A090101 Sacche per isolamento organi in polietilene o altro idoneo materiale cm 50 x 50

Dettagli

PROVINCIA DI. NOMINATIVO AZIENDA SEDE: DOCUMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL PIANO AZIENDALE DI PRONTO SOCCORSO (D.Lgs. 626/94 DM 15 Luglio 2003 n.

PROVINCIA DI. NOMINATIVO AZIENDA SEDE: DOCUMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL PIANO AZIENDALE DI PRONTO SOCCORSO (D.Lgs. 626/94 DM 15 Luglio 2003 n. COMUNE DI PROVINCIA DI. NOMINATIVO AZIENDA SEDE: DOCUMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL PIANO AZIENDALE DI PRONTO SOCCORSO (D.Lgs. 626/94 DM 15 Luglio 2003 n.388) Data di emissione: Aggiornamento: IL DATORE DI

Dettagli

E importante rimarcare la distinzione tra paziente grave e paziente urgente.

E importante rimarcare la distinzione tra paziente grave e paziente urgente. IL PRIMO SOCCORSO Il Decreto Legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 mette in capo al Datore di Lavoro l obbligo di prendere i provvedimenti necessari in tema di primo soccorso e di assistenza medica di emergenza

Dettagli

CARATTERISTICHE QUALITATIVE

CARATTERISTICHE QUALITATIVE CAPITOLATO TECNICO Allegato A Capitolato d Oneri CARATTERISTICHE QUALITATIVE I dispositivi medici della presente gara devono essere conformi a quanto previsto dalla Direttiva 2007/47/CE. Il materiale dovrà

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 21. Norme in favore dei soggetti stomizzati

DISEGNO DI LEGGE. Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 21. Norme in favore dei soggetti stomizzati Senato della Repubblica XVI LEGISLATURA N. 21 DISEGNO DI LEGGE d iniziativa dei senatori BIANCONI, CARRARA e GHIGO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 29 APRILE 2008 Norme in favore dei soggetti stomizzati TIPOGRAFIA

Dettagli

Decreto del Ministero della Salute 15 luglio 2003, n. 388

Decreto del Ministero della Salute 15 luglio 2003, n. 388 Decreto del Ministero della Salute 15 luglio 2003, n. 388 Normativa - Regolamento recante disposizioni sul pronto soccorso aziendale, in attuazione dell'articolo 15, comma 3, del decreto legislativo 19

Dettagli

ALL. A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI DI DRENAGGIO NORME GENERALI

ALL. A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI DI DRENAGGIO NORME GENERALI ALL. A CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI DI DRENAGGIO NORME GENERALI I prodotti offerti devono essere forniti con etichette in lingua italiana, perfettamente aderenti al contenitore; le

Dettagli

CONVENZIONE TRA L'AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N 14 E L IPAB A

CONVENZIONE TRA L'AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N 14 E L IPAB A CONVENZIONE TRA L'AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO SANITARIA N 14 E L IPAB A. GALVAN DI PONTELONGO PER L ASSISTENZA SANITARIA DELLE PERSONE OSPITI NON AUTOSUFFICIENTI Tra l Azienda ULSS n 14, con sede legale

Dettagli

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 aprile 2012, n. 682

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 aprile 2012, n. 682 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 70 del 16-05-2012 15521 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIO- NALE 11 aprile 2012, n. 682 D.G.R n. 1390/11 - Linee guida per la corretta prescrizione dell Ossigeno

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER MEDICAZIONE: BENDAGGI M03

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER MEDICAZIONE: BENDAGGI M03 ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER MEDICAZIONE: BENDAGGI M03 M03 CND M0301 M030101 M030102 M0302 M030201 M030202 M03020201 M03020299 M030299

Dettagli

Linee guida per l attuazione dei Corsi per Operatori Socio Sanitari (O.S.S. e O.S.S.S.).

Linee guida per l attuazione dei Corsi per Operatori Socio Sanitari (O.S.S. e O.S.S.S.). Linee guida per l attuazione dei Corsi per Operatori Socio Sanitari (O.S.S. e O.S.S.S.). Con Delibera Giunta Regionale n.363 del 09/09/2013, pubblicata nel B.U.R.C. n.54 del 07/10/2013, sono stati approvati

Dettagli

Principi generali per l erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e principi generali per l erogazione dei dispositivi medici monouso

Principi generali per l erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e principi generali per l erogazione dei dispositivi medici monouso Principi generali per l erogazione delle prestazioni di assistenza protesica e principi generali per l erogazione dei dispositivi medici monouso Principi generali di erogazione delle prestazioni di assistenza

Dettagli

CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA IX LEGISLATURA

CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA IX LEGISLATURA CONSIGLIO REGIONALE DELLA BASILICATA IX LEGISLATURA PROPOSTA DI LEGGE Disposizioni in materia di utilizzo di farmaci cannabinoidi nell ambito del servizio sanitario regionale Iniziativa del Consigliere

Dettagli

PREPARAZIONE TERAPIE CON FARMACI ANTIBLASTICI

PREPARAZIONE TERAPIE CON FARMACI ANTIBLASTICI PREPARAZIONE TERAPIE CON FARMACI ANTIBLASTICI GIUSEPPE CINGARI CAPO SALA U. O. DI EMATOLOGIA AZIENDA OSPEDALIERA PAPARDO MESSINA LOCALI ATTUALI REQUISITI STRUTTURALI Cappa aspirante a flusso laminare

Dettagli

PIANO DI PRONTO SOCCORSO

PIANO DI PRONTO SOCCORSO ISTITUTO COMPRENSIVO G. MAZZINI PORTO S. STEFANO PIANO DI PRONTO SOCCORSO ( D.M. 15 luglio 2003, n.388 ) 1 INDICE PAG. 1. GENERALITA 3 2. PRESIDI SANITARI 4 3. ADDETTI AL PRONTO SOCCORSO 5 4. IL MEDICO

Dettagli

La ricetta medica. Normativa nazionale e regionale

La ricetta medica. Normativa nazionale e regionale La ricetta medica Normativa nazionale e regionale Assistenza integrativa L'assistenza integrativa e protesica prevede che il cittadino possa beneficiare, senza dover partecipare alla spesa sanitaria, di

Dettagli

Servizio Appalti e Forniture -TEL. 090/3992909. E MAIL annacicero@aorpapardopiemonte.it albertomondello@aorpapardopiemonte.it

Servizio Appalti e Forniture -TEL. 090/3992909. E MAIL annacicero@aorpapardopiemonte.it albertomondello@aorpapardopiemonte.it REGIONE SICILIANA ASSESSORATO SANITA AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI PAPARDO-PIEMONTE MESSINA C.F. e P.I. 03051880833 TEL.090/3991 annacicero@aorpapardopiemonte.it S.C. Provveditorato Servizio Appalti

Dettagli

allegato 1 PRESCRIZIONE DI STRUMENTI TECNOLOCICAMENTE AVANZATI RIVOLTI ALL'AUTONOMIA E ALL'INCLUSIONE SOCIALE

allegato 1 PRESCRIZIONE DI STRUMENTI TECNOLOCICAMENTE AVANZATI RIVOLTI ALL'AUTONOMIA E ALL'INCLUSIONE SOCIALE REGIONE PIEMONTE BU28 11/07/2013 Deliberazione della Giunta Regionale 17 giugno 2013, n. 18-5958 Modifiche ed integrazioni della D.G.R. n. 4-6467 del 23.07.2007 e s.m.i., recante contributi a persone con

Dettagli

REGOLAMENTO OPERATIVO PER IL RICOVERO IN LETTI DI PROSSIMITÀ

REGOLAMENTO OPERATIVO PER IL RICOVERO IN LETTI DI PROSSIMITÀ REGOLAMENTO OPERATIVO PER IL RICOVERO IN LETTI DI PROSSIMITÀ (APPROVATO DALL UCAD il 27/08/2015) Si precisa che in giallo sono state evidenziate le modifiche rispetto al regolamento pregresso. 1 Premessa

Dettagli

Il giorno DODICI del mese di FEBBRAIO dell anno DUEMILADIECI in Alessandria, presso la Sala riunioni della Direzione Generale

Il giorno DODICI del mese di FEBBRAIO dell anno DUEMILADIECI in Alessandria, presso la Sala riunioni della Direzione Generale PROTOCOLLO D INTESA PER LA REALIZZAZIONE DI UN SISTEMA SPERIMENTALE DI EROGAZIONE DI PRODOTTI DI ASSISTENZA INTEGRATIVA ASSORBENTI URINA E PRESIDI PER DIABETICI TRA L AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA

Dettagli