Assicurazioni Internazionali di Previdenza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assicurazioni Internazionali di Previdenza"

Transcript

1 - Prodotti assicurativi della linea Vitazzurra Distribuito da Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. - Uffici Amministrativi: Via E. Q. Visconti, Roma - Italia - Tel Fax Sede Legale e Direzione Generale: Corso Cairoli, Torino - Italia - Tel Fax Capitale Sociale ,00 i.v. - Codice Fiscale, Partita IVA e N. Iscrizione Registro Imprese di Torino Autorizzata all esercizio delle Assicurazioni con D.M. 15/10/1987 n (G.U. 27/10/1987 n. 251) e con Provv. 18/11/2004 n (G.U. 6/12/2004 n. 286) - Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di SANPAOLO IMI S.p.A. AGENZIA DELLE ENTRATE - UFFICIO DI TORINO 1 Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. TORINO Mod FV1 Ed. 04/05 (1.000) TQ Il testo delle Condizioni Generali di assicurazione, delle Condizioni Speciali, Accessorie e Complementari è conforme a quello riportato nell originale depositato presso il Notaio Antonietta Leonzio con atto del 22/11/2000 repertorio n

2 - Nota Informativa su VITAZZURRA Assicurazione Temporanea in caso di morte Questa Nota Informativa ha lo scopo di fornire tutte le informazioni preliminari necessarie al Contraente per poter sottoscrivere consapevolmente il contratto VITAZZURRA. L informativa precontrattuale ed in corso di contratto è regolata da specifiche disposizioni emanate dall ISVAP. La presente Nota Informativa non è soggetta al preventivo controllo da parte dell ISVAP. Mod FV1 Ed. 04/05 (1.000) TQ Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. - Sede Legale e Direzione Generale: Corso Cairoli, Torino - Italia - Tel Fax Uffici Amministrativi: Via E. Q. Visconti, Roma - Italia - Tel Fax Capitale Sociale ,00 i.v. - Codice Fiscale, Partita IVA e N. Iscrizione Registro Imprese di Torino Autorizzata all esercizio delle Assicurazioni con D.M. 15/10/1987 n (G.U. 27/10/1987 n. 251) e con Provv. 18/11/2004 n (G.U. 6/12/2004 n. 286) - Società soggetta all attività di direzione e coordinamento di SANPAOLO IMI S.p.A. AGENZIA DELLE ENTRATE - UFFICIO DI TORINO 1 Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. TORINO

3 INDICE SEZIONE A Informazioni sull Impresa di assicurazione pag. 3 SEZIONE B Informazioni sul contratto » Definizione di ciascuna garanzia » Conclusione del contratto ed entrata in vigore dell assicurazione » Durata del contratto » Modalità di versamento dei premi » Informazioni sui premi relativi a ciascuna garanzia principale, accessoria o complementare » Modalità di scioglimento e di riattivazione del contratto» Pagamenti della Società » Indicazione dei valori di riscatto e di riduzione » Modalità di revoca della proposta di assicurazione.....» Modalità di esercizio del diritto di recesso » Progetto esemplificativo e costi » Regime fiscale e altre caratteristiche del contratto....» Reclami » Legge applicabile al contratto » Lingua in cui è redatto il contratto » 8 SEZIONE C Informazioni in corso di contratto » 8 1. Informazioni relative alla Società » 8 2. Informazioni relative al contratto » 8 2

4 SEZIONE A INFORMAZIONI SULL IMPRESA DI ASSICURAZIONE Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. (in forma abbreviata A.I.P. S.p.A.) è un impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni con D.M. n del 15 ottobre 1987 (G.U. n. 251 del 27 ottobre 1987) e con Provvedimento n del 18 novembre 2004 (G.U. n. 286 del 6 dicembre 2004). A.I.P. S.p.A. ha sede legale in Corso Cairoli, TORINO ITALIA, ed uffici amministrativi in Via Ennio Quirino Visconti, ROMA ITALIA tel fax SEZIONE B INFORMAZIONI SUL CONTRATTO 1. Definizione di ciascuna garanzia L assicurazione temporanea per il caso di morte garantisce il pagamento del capitale assicurato, ai Beneficiari designati, nel caso in cui il decesso dell Assicurato avvenga entro la scadenza del contratto. Nella fattispecie il contratto Vitazzurra prevede preliminarmente la scelta, da parte del Contraente, tra due distinti tipi di prestazione assicurata: a capitale ed a premio annuo costanti, oppure a capitale decrescente con cadenza annuale, semestrale o mensile, ed a premi annui costanti limitati. Il contratto prevede inoltre, solo per l assicurazione a capitale costante, la possibilità di affiancare alla garanzia prescelta (garanzia base) una o più delle seguenti garanzie complementari ed accessorie: a) assicurazione complementare in caso di morte da infornunio dell Assicurato, per un capitale aggiuntivo pari a quello della garanzia base; b) assicurazione complementare in caso di morte da infortunio o da infortunio stradale, per un capitale aggiuntivo pari a quello della garanzia base che si raddoppia in caso di infortunio stradale (da scegliere in alternativa all assicurazione complementare di cui al precedente punto a)); c) assicurazione complementare in caso di invalidità permanente da infortunio o malattia dell Assicurato, per un capitale massimo di importo non superiore a quello previsto dalla garanzia base e comunque non superiore a (stipulabile solo se l età dell Assicurato alla decorrenza del contratto è non superiore a 65 anni); d) assicurazione accessoria in caso di malattia grave dell Assicurato, per l anticipazione di un capitale prestabilito non superiore a quello della garanzia base (stipulabile solo se l età dell Assicurato alla decorrenza del contratto è non superiore a 65 anni); e) assicurazione accessoria doppio effetto, per un capitale aggiuntivo pari a quello della garanzia base nel caso di decesso, entro la scadenza del contratto, dell Assicurato e di una seconda persona (secondo Assicurato) indicata alla sottoscrizione (stipulabile solo se l età di ognuno dei due Assicurati alla decorrenza del contratto non sia superiore a 65 anni e la differenza di età fra i due non sia superiore a 25 anni). Poiché i premi versati dal Contraente servono esclusivamente alla copertura del rischio di morte e degli eventuali altri rischi sottoscritti per il danno alle persone, 3

5 nessuna prestazione è prevista in caso di sopravvivenza dell Assicurato alla scadenza del contratto. L assicurazione richiede il preventivo accertamento delle condizioni di salute di ogni Assicurato mediante una visita medica presso un Medico Fiduciario della Società corredata eventualmente, da esami di laboratorio e da accertamenti clinici. Modalità assuntive specifiche sono previste per la garanzia relativa al decesso dovuto ad infezione da H.I.V. (Aids e patologie ad essa collegate). Per maggiori informazioni su questo tipo di garanzie contattare il SERVIZIO ASSISTENZA CLIENTI (tel. 06/3571.1). È di fondamentale importanza che le dichiarazioni rese dal Contraente e dagli Assicurati siano complete e veritiere per evitare il rischio di successive legittime contestazioni della Società che potrebbero anche pregiudicare il diritto dei Beneficiari di ottenere il pagamento della prestazione. 2. Conclusione del contratto ed entrata in vigore dell assicurazione Il contratto di assicurazione si intende concluso, e quindi perfezionato, nel giorno in cui: il Contraente abbia ricevuto la polizza sottoscritta dalla Società ovvero la polizza sia stata sottoscritta dal Contraente e dalla Società. 3. Durata del contratto Per durata del contratto si intende l arco di tempo, che intercorre fra la data di entrata in vigore dell assicurazione e quella di scadenza del contratto, durante il quale sono operanti le garanzie assicurative. La scelta della durata va effettuata in relazione agli obiettivi perseguiti e compatibilmente con l età dell Assicurato. Per il contratto Vitazzurra la durata può essere fissata da un minimo di 1 anno ad un massimo di 20 anni, purché l età dell Assicurato, alla scadenza del contratto, non sia superiore a 75 anni. 4. Modalità di versamento dei premi A fronte della garanzia base e delle garanzie accessorie e complementari, eventualmente richieste, è dovuto un premio annuo anticipato. Il premio annuo può essere corrisposto anche in rate semestrali. In tal caso la maggiorazione di costo è pari al 2% del premio annuo netto dovuto. Il premio annuo è costante ed è dovuto: per un numero di anni pari alla durata del contratto, per l assicurazione a capitale costante; per un numero di anni inferiore o uguale alla durata contrattuale, per l assicurazione a capitale decrescente, come risulta dalla seguente tabella: Anni di durata del contratto Premi annui dovuti e oltre anni di durata meno 5 4

6 Il Contraente può nel corso della durata contrattuale richiedere l inserimento o l annullamento di una o più assicurazioni accessorie o complementari, nei termini previsti dalle Condizioni di assicurazione. I mezzi di pagamento ammessi sono: assegni bancari emessi dal Contraente all ordine di Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. con clausola di non trasferibilità; assegni bancari o circolari girati dal Contraente all ordine di Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. con clausola di non trasferibilità; autorizzazione di addebito sui c/c intrattenuti dai Clienti presso Banca Fideuram a favore di Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A Per i versamenti successivi al primo sono previste anche le seguenti modalità di pagamento: bollettino di c/c postale a favore di Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A.; bonifico bancario da altra banca a favore di Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A.. 5. Informazioni sui premi relativi a ciascuna garanzia principale, accessoria o complementare L entità del premio dipende dalla gamma e dal livello delle garanzie previste del contratto; influiscono inoltre la durata dell assicurazione, l età ed il sesso dell Assicurato, nonché il suo stato di salute e le abitudini di vita (relativamente a professione e sports). Qualora sia scelta l assicurazione accessoria doppio effetto, concorre a determinare l entità del premio, anche l età della seconda persona assicurata (secondo Assicurato) nonché la durata del contratto. I premi dovuti per la garanzia base, per la garanzia complementare in caso di morte da infortunio e per la garanzia accessoria Doppio Effetto non possono essere modificati dalla Società nel corso della durata del contratto. I premi relativi alla garanzia complementare in caso di invalidità permanente da infortunio e da malattia ed alla garanzia accessoria in caso di malattia grave sono gararantiti per dieci anni. Al termine di tale periodo la Società ha la possibilità di modificarli. Il Contraente che non li accettasse dovrà rinunciare alla garanzia. 6. Modalità di scioglimento e di riattivazione del contratto Il contratto può essere sciolto in qualsiasi momento interrompendo il pagamento dei premi. I premi fino ad allora versati restano acquisiti alla Società. Entro 24 mesi dalla scadenza della rata di premio non pagata si ha comunque diritto al ripristino della piena efficacia del contratto (riattivazione) versando l importo delle rate di premio arretrate aumentate degli interessi legali. La riattivazione richiesta dopo che siano trascorsi più di sei mesi dalla scadenza della prima rata di premio rimasta insoluta è subordinata alla verifica dello stato di salute degli Assicurati. 7. Pagamenti della Società I pagamenti a carico della Società verranno effettuati entro 30 giorni dal ricevimento della documentazione necessaria a verificare l esistenza dell obbligo di pagamen- 5

7 to e ad individuare gli aventi diritto, riportata all art. 12 delle Condizioni Generali di assicurazione. Decorso tale termine, ed a partire dal medesimo, sono dovuti gli interessi moratori calcolati al tasso legale in vigore. Nel caso in cui l Assicurato sia colpito da malattia grave riconosciuta indennizzabile dalla Società il Contraente è dispensato dal pagamento delle rate di premio che scadono in data successiva al verificarsi di tale evento. Si ricorda che il Codice Civile (art. 2952) dispone che i diritti derivanti dal contratto di assicurazione si prescrivono in un anno da quando si è verificato il fatto su cui il diritto stesso si fonda. 8. Indicazione dei valori di riscatto e di riduzione L assicurazione temporanea per il caso di morte a premio annuo costante di un capitale costante o decrescente non ammette valore di riscatto né valore di riduzione. 9. Modalità di revoca della proposta di assicurazione Il Contraente, ai sensi dell art. 112 del D.Lgs. 17 marzo 1995, n. 174, ha diritto di revocare la proposta di assicurazione fino alla data di conclusione del contratto, dandone comunicazione alla Società mediante lettera raccomandata A.R. indirizzata a: A.I.P. S.p.A. VIA ENNIO QUIRINO VISCONTI ROMA ITALIA. La Società, entro 30 giorni dalla data di ricevimento della lettera raccomandata, provvede alla restituzione delle somme già versate dal Contraente diminuite della parte corrispondente al rischio eventualmente corso. La data di effetto della revoca coincide con la data di spedizione della lettera raccomandata A.R Modalità di esercizio del diritto di recesso Il Contraente, ai sensi dell art. 111 del D.Lgs. 17 marzo 1995, n. 174, può recedere dal contratto entro 30 giorni dalla data di conclusione dello stesso, dandone comunicazione alla Società con lettera raccomandata A.R. indirizzata a: A.I.P. S.p.A. VIA ENNIO QUIRINO VISCONTI ROMA ITALIA. Il recesso ha l effetto di liberare entrambe le Parti da qualsiasi obbligazione derivante dal contratto, a decorrere dalle ore del giorno di spedizione della lettera raccomandata A.R.. Entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione di recesso la Società, previa consegna dell originale di polizza e delle eventuali appendici, rimborsa al Contraente un importo pari al premio da questi corrisposto diminuito dell imposta ad esso relativa e della parte corrispondente al rischio eventualmente corso per il periodo durante il quale il contratto ha avuto effetto. 11. Progetto esemplificativo e costi Per quanto riguarda lo sviluppo delle prestazioni e i costi previsti dal contratto si rimanda al progetto esemplificativo personalizzato che sarà consegnato dal private banker di Banca Fideuram al Cliente, al momento della sottoscrizione del contratto. 6

8 12. Regime fiscale e altre caratteristiche del contratto Il regime fiscale di seguito descritto è quello che si applica alla data di redazione della presente Nota Informativa nel caso in cui il Contraente e i Beneficiari della prestazioni assicurate siano persone fisiche o enti non commerciali. Imposta sui premi La porzione di premio relativa alle assicurazioni complementari in caso di morte da infortunio ed in caso di invalidità dell Assicurato è soggetta ad una imposta del 2,5%. Detrazione fiscale dei premi I premi corrisposti a fronte della copertura del rischio di morte e di invalidità permanente superiore al 5% derivante da qualsiasi causa, danno diritto annualmente ad una detrazione dall imposta sul reddito delle persone fisiche dichiarato dal Contraente, alle condizioni e nei limiti fissati dalla legge. Secondo le norme in vigore alla data di redazione della presente Nota Informativa è facoltà del Contraente detrarre annualmente dalla suddetta imposta un importo pari al 19% dei premi versati, con una detrazione massima di In virtù della riduzione di imposta della quale il Contraente viene così a beneficiare, il costo dell assicurazione risulta inferiore al premio versato. Tassazione delle somme assicurate Le somme corrisposte dalla Società, in caso di morte dell Assicurato sono esenti da IRPEF. Diritto proprio del Beneficiario Ai sensi dell Art del Codice Civile, il Beneficiario di un contratto di assicurazione sulla vita acquista, per effetto della designazione fatta a suo favore dal Contraente, un diritto proprio ai vantaggi dell assicurazione. Ciò significa, in particolare, che le somme corrisposte a seguito del decesso dell Assicurato non rientrano nell asse ereditario. Non pignorabilità e non sequestrabilità Ai sensi dell Art del Codice Civile, le somme dovute in dipendenza di contratti di assicurazione sulla vita non sono pignorabili né sequestrabili. 13. Reclami Eventuali reclami riguardanti il rapporto contrattuale o la gestione dei sinistri devono essere inoltrati per iscritto a: A.I.P. S.p.A. SERVIZIO ASSISTENZA CLIENTI VIA ENNIO QUIRINO VISCONTI, ROMA ITALIA tel fax Qualora l esponente non si ritenga soddisfatto dall esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel termine massimo di quarantacinque giorni, potrà rivolgersi all ISVAP, Servizio Tutela degli Utenti,Via del Quirinale 21, Roma, corredando l esposto della documentazione relativa al reclamo trattato dalla Società. In relazione alle controversie inerenti la quantificazione delle prestazioni e l attribuzione della responsabilità si ricorda che permane la competenza esclusiva dell Autorità Giudiziaria, oltre alla facoltà di ricorrere a sistemi conciliativi ove esistenti. 7

9 14. Legge applicabile al contratto Al contratto si applica la legge italiana. Le Parti possono, tuttavia, pattuire l applicazione di una diversa legislazione. In tal caso sarà la Società a proporre quella da applicare sulla quale, comunque, prevalgono le norme imperative di diritto italiano. 15. Lingua in cui è redatto il contratto Il contratto ed ogni documento ad esso allegato sono redatti in lingua italiana; le parti possono tuttavia pattuire di utilizzare una lingua diversa. SEZIONE C INFORMAZIONI IN CORSO DI CONTRATTO 1. Informazioni relative alla Società La Società comunicherà tempestivamente per iscritto al Contraente qualunque modifica dovesse intervenire, nel corso della durata contrattuale, con riferimento agli elementi indicati nella Sezione A della presente Nota Informativa. 2. Informazioni relative al contratto La Società fornirà per iscritto al Contraente, nel corso della durata contrattuale, le stesse informazioni di cui ai precedenti punti 1), 3), 4), 5), 6), 7), 8) della Sezione B della presente Nota Informativa, qualora subiscano variazioni per la sottoscrizione di clausole aggiuntive al contratto, oppure per intervenute modifiche nella legislazione ad esso applicabile. 8

10 Indice pag. Premessa Condizioni Generali di assicurazione Condizioni Speciali di assicurazione applicabili su contratti in tariffa n Condizioni Speciali di assicurazione applicabili su contratti in tariffa n Condizioni per l assicurazione complementare in caso di morte per infortunio Condizioni per l assicurazione complementare in caso di invalidità permanente da infortunio 8 Condizioni per l assicurazione complementare in caso di invalidità permanente da malattia. 11 Condizioni per l assicurazione accessoria anticipativa del capitale assicurato in caso di malattia grave Condizioni Speciali per l assicurazione accessoria in caso di morte su due teste al secondo decesso Diritto di recesso del Contraente

11 Premessa A) Disciplina del contratto. Il contratto è disciplinato dalle: CONDIZIONI GENERALI di assicurazione sulla vita; CONDIZIONI SPECIALI, relative alla forma prescelta di assicurazione sulla vita; CONDIZIONI COMPLEMENTARI, relative alle assicurazioni complementari eventualmente abbinate all assicurazione sulla vita; CONDIZIONI ACCESSORIE, relative alle assicurazioni accessorie eventualmente abbinate all assicurazione sulla vita. Il contratto è inoltre disciplinato dalle norme legislative in materia. B) Terminologia. 1) SOCIETÀ: l impresa assicuratrice; 2) CONTRAENTE: chi stipula il contratto con la Società; 3) ASSICURATO: la persona sulla cui vita è stipulato il contratto; 4) BENEFICIARI: coloro ai quali spettano le somme assicurate; 5) PREMIO: l importo dovuto dal Contraente alla Società; 6) RISERVA MATEMATICA: l importo accantonato dalla Società per far fronte in futuro ai suoi obblighi contrattuali. Si avverte che ogni e qualsiasi rapporto scaturente dalla sottoscrizione della presente proposta viene regolamentato in via esclusiva dalle Condizioni di polizza, in quanto applicabili, contenute nella proposta stessa. 1

12 Condizioni Generali di assicurazione Art. 1 - Obblighi della Società Gli obblighi della Società risultano esclusivamente dalla polizza ed appendici da essa firmate. Art. 2 - Dichiarazioni del Contraente e dell Assicurato Le dichiarazioni del Contraente e dell Assicurato devono essere esatte e complete. Trascorsi sei mesi dall entrata in vigore dell assicurazione o dalla sua riattivazione, il contratto non è contestabile per dichiarazioni inesatte o reticenti del Contraente o dell Assicurato, salvo il caso che la verità sia stata alterata o taciuta per colpa grave o in malafede. L inesatta indicazione dell età dell Assicurato comporta in ogni caso la rettifica, in base all età reale, delle somme dovute. Art. 3 - Entrata in vigore dell assicurazione L assicurazione entra in vigore, a condizione che sia stata pagata la prima rata di premio, dalle ore 24 del giorno in cui: la polizza sia stata sottoscritta dal Contraente e dall Assicurato; oppure la Società abbia rilasciato al Contraente la polizza o gli abbia altrimenti inviato per iscritto comunicazione del proprio assenso. Qualora la polizza preveda una data di decorrenza successiva, l assicurazione non può entrare in vigore prima delle ore 24 del giorno previsto. Art. 4 - Rischio di morte Il rischio di morte è coperto qualunque possa esserne la causa, senza limiti territoriali e senza tener conto dei cambiamenti di professione dell Assicurato. E escluso dalla garanzia soltanto il decesso causato da: dolo del Contraente o del Beneficiario; partecipazione attiva dell Assicurato a delitti dolosi; partecipazione attiva dell Assicurato a fatti di guerra, salvo che non derivi da obblighi verso lo Stato italiano; in questo caso la garanzia può essere prestata, su richiesta del Contraente, alle condizioni stabilite dal competente Ministero; incidente di volo, se l Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al volo o con pilota non titolare del brevetto idoneo e, in ogni caso, se viaggia in qualità di membro dell equipaggio; suicidio, se avviene nei primi due anni dall entrata in vigore dell assicurazione o, trascorso questo periodo, nei primi 12 mesi dall eventuale riattivazione dell assicurazione; sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), ovvero altra patologia ad essa collegata, se avviene entro i primi cinque anni dall entrata in vigore dell assicurazione. Qualora la polizza fosse emessa in sostituzione di uno o più precedenti contratti i cinque anni si considerano facendo riferimento alle rispettive date di perfezionamento delle assicurazioni sostituite. In questi casi, la Società paga il solo importo della riserva matematica calcolato al momento del decesso, ovvero, nel caso di suicidio, paga il valore di riduzione, se maturato per un importo superiore. Art. 5 - Pagamento del premio Il premio è calcolato in annualità anticipate. Le rate di premio debbono essere pagate alle scadenze pattuite contro ricevuta emessa dalla Società Il premio del primo anno, anche se frazionato in più rate, è dovuto per intero. Art. 6 - Mancato pagamento del premio: risoluzione e riduzione Il mancato pagamento anche di una sola rata del premio determina, trascorsi trenta giorni dalla scadenza, la risoluzione del contratto e i premi pagati restano acquisiti alla Società. Tuttavia, se risultano versate almeno tre annualità di premio, il contratto rimane in vigore per il valore di riduzione, determinabile secondo i criteri di calcolo stabiliti dalle Condizioni Speciali. Le assicurazioni temporanee in caso di morte non hanno alcun valore di riduzione, salvo che non sia diversamente previsto dalle Condizioni Speciali. A giustificazione del mancato pagamento del premio, il Contraente non può, in nessun caso, opporre che la Società non gli abbia inviato avvisi di scadenza né provveduto all incasso a domicilio. Art. 7 - Ripresa del pagamento del premio: riattivazione Entro sei mesi dalla scadenza della prima rata di premio non pagata, il Contraente ha comunque diritto di riattivare l assicurazione pagando le rate di premio arretrate aumentate degli interessi legali. Trascorsi sei mesi dalla predetta scadenza, la riattivazione può avvenire invece solo dietro espressa domanda del Contraente e accettazione scritta della Società, che può richiedere nuovi accertamenti sanitari, il cui costo è a carico del Contraente, e decidere circa la riattivazione tenendo conto del loro esito. In ogni caso di riattivazione, l assicurazione entra nuovamente in vigore, per l intero suo valore, alle ore 2

13 24 del giorno del pagamento dell importo dovuto. Trascorsi 24 mesi dalla scadenza della prima rata di premio non pagata, l assicurazione non può più essere riattivata. Art. 8 - Beneficiari Il Contraente designa i Beneficiari e può in qualsiasi momento revocare o modificare tale designazione. La designazione dei Beneficiari non può essere revocata o modificata nei seguenti casi: dopo che il Contraente ed il Beneficiario abbiano dichiarato per iscritto alla Società, rispettivamente, la rinuncia al potere di revoca e l accettazione del beneficio; dopo la morte del Contraente; dopo che, verificatosi l evento previsto, il Beneficiario abbia comunicato per iscritto alla Società di volersi avvalere del beneficio. In tali casi, le operazioni di riscatto, prestito, pegno o vincolo di polizza, richiedono l assenso scritto dei Beneficiari. La designazione di beneficio e le sue eventuali revoche o modifiche debbono essere comunicate per iscritto alla Società o fatte per testamento. Art. 9 - Riscatto Il Contraente, dopo aver pagato almeno tre annualità di premio, può, mediante dichiarazione scritta, risolvere anticipatamente il contratto e chiedere il versamento del relativo valore di riscatto determinabile secondo i criteri di calcolo stabiliti dalle Condizioni Speciali. La risoluzione ha effetto dalla data della dichiarazione. Le assicurazioni temporanee in caso di morte, in caso di vita ed in caso di sopravvivenza, non hanno valore di riscatto quando non prevedano la restituzione dei premi. Art Prestiti Il Contraente può ottenere prestiti dalla Società nei limiti del valore di riscatto maturato. La Società indica, nell atto di concessione, condizioni e tasso d interesse. Art Pagamenti della Società Per il pagamento del capitale assicurato per il caso di morte, devono essere consegnati alla Società i seguenti documenti: domanda di liquidazione, in carta libera, sottoscritta dai Beneficiari; certificato di morte dell Assicurato su carta libera; copia del documento di identità e del codice fiscale di ciascun Beneficiario; modulo privacy sottoscritto da ciascun Beneficiario; testamento dell Assicurato o atto notorio con il quale si attesta che l Assicurato è deceduto senza lasciare testamento e che fornisce, contestualmente, l elenco degli eredi legittimi; nel caso in cui tra i Beneficiari vi sia un minore, copia autentica del decreto del Giudice Tutelare che autorizzi l esercente la potestà ad incassare le somme dovute manlevando la Società da qualsiasi responsabilità in merito all impiego delle stesse; certificato medico che attesti l eventuale stato di gravidanza della vedova; rapporto del medico curante dell Assicurato o del medico che ne ha certificato la morte sulle cause del decesso, redatto su apposito modulo fornito dalla Società; copia delle cartelle cliniche relative a tutti i ricoveri che l Assicurato ha subito; nel caso di morte accidentale rapporto dell autorità giudiziaria; se eseguita, relazione autoptica. Tutti i pagamenti vengono effettuati contro rilascio di regolare quietanza presso la sede della Società o, se così richiesto dall avente diritto, mediante assegno bancario non trasferibile inviato al suo domicilio o mediante accredito sul conto corrente bancario al medesimo intestato. La Società, in ogni caso, verificata la sussistenza dell obbligo di pagamento, mette a disposizione la somma dovuta entro 30 giorni dal ricevimento della documentazione completa. Decorso tale termine, ed a partire dal medesimo, sono dovuti gli interessi moratori a favore dei destinatari del pagamento stesso. Art Cessione, pegno e vincolo Il Contraente può cedere ad altri il contratto così come può darlo in pegno o comunque vincolare le somme assicurate. Tali atti diventano efficaci solo quando la Società li accetti mediante annotazione sull originale di polizza o su appendice. Nel caso di pegno o vincolo, le operazioni di riscatto e di prestito richiedono l assenso scritto del creditore o vincolatario. Art Tasse ed imposte Tasse ed imposte relative al contratto sono a carico del Contraente o dei Beneficiari ed aventi diritto. Art Foro competente Foro competente per le controversie relative alla presente assicurazione è quello di residenza o di domicilio elettivo in Italia del Contraente. 3

14 Condizioni Speciali di assicurazione applicabili su contratti in tariffa n. 226 «Assicurazione temporanea in caso di morte a capitale ed a premio annuo costanti» 1) Prestazioni garantite In caso di morte dell Assicurato prima della scadenza contrattuale, la Società garantisce, ai Beneficiari designati, il pagamento immediato del capitale assicurato. In caso di sopravvivenza dell Assicurato alla data di scadenza della polizza questa si intenderà estinta ed i premi pagati resteranno acquisiti alla Società. 2) Premio annuo - Interruzione del pagamento dei premi Il premio annuo pattuito è costante per tutta la durata contrattuale ed è dovuto non oltre l anno di decesso dell Assicurato. Qualora il Contraente interrompa il pagamento dei premi nel corso della durata contrattuale la polizza verrà estinta qualunque sia il numero dei premi annui corrisposti, con eventuali frazioni, ed i premi versati resteranno acquisiti alla Società, senza diritto a capitale ridotto od a valore di riscatto. 3) Riattivazione Nel caso di sospensione del pagamento dei premi la polizza potrà essere riattivata in base a quanto prevede lo specifico articolo delle Condizioni Generali di assicurazione. 4

15 Condizioni Speciali di assicurazione applicabili su contratti in tariffa n. 201 «Assicurazione temporanea in caso di morte a capitale decrescente periodicamente di un importo costante ed a premio annuo costante limitato» 1) Prestazioni garantite In caso di morte dell Assicurato prima della scadenza contrattuale, la Società garantisce, ai Beneficiari designati, il pagamento immediato del capitale uguale a quello iniziale diminuito di un importo costante, per quanti saranno i periodi interamente decorsi dalla data di decorrenza. L importo costante si ottiene dividendo il capitale iniziale per il numero dei periodi (anni, semestri o mesi) contenuti nella durata contrattuale. In caso di sopravvivenza dell Assicurato alla data di scadenza della polizza questa si intenderà estinta ed i premi pagati resteranno acquisiti alla Società. 2) Premio annuo - Interruzione del pagamento dei premi Il premio pattuito è costante per tutta la durata prevista per il pagamento dei premi ed è dovuto non oltre l anno di decesso dell Assicurato. Qualora il Contraente interrompa il pagamento dei premi la polizza verrà estinta qualunque sia il numero dei premi annui corrisposti, con eventuali frazioni, ed i premi versati resteranno acquisiti alla Società, senza diritto a capitale ridotto od a valore di riscatto. 3) Riattivazione Nel caso di sospensione del pagamento dei premi la polizza potrà essere riattivata in base a quanto prevede lo specifico articolo delle Condizioni Generali di assicurazione. 5

16 Condizioni per l assicurazione complementare in caso di morte per infortunio Le presenti condizioni si intendono operanti solo se espressamente richiamate in polizza Art. 1 - Basi del contratto - Entrata in vigore dell assicurazione L assicurazione complementare per il caso di decesso dell Assicurato cagionato da infortunio viene stipulata in base alle dichiarazioni rese e firmate dal Contraente e dell Assicurato nella proposta e negli altri documenti alla medesima allegati. Essa entra in vigore contemporaneamente all assicurazione principale vita. Art. 2 - Rischio assicurato Per infortunio si intende l evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca all Assicurato lesioni fisiche obiettivamente constatabili, le quali abbiano per conseguenza diretta ed esclusiva la di lui morte, purché questa, quando non sia immediata, si verifichi entro due anni dall evento. La garanzia è operativa in tutti i casi nei quali il rischio di morte per infortunio è coperto anche dall assicurazione principale vita, in conformità alle relative condizioni generali di assicurazione sono considerati infortuni anche: l asfissia causata da fuga di gas o vapore; le conseguenze di ingestione o assorbimento per errore di sostanze (compresi l avvelenamento e le lesioni da contatto con sostanze corrosive); le conseguenze di morsi di animali e punture di insetti, escluse la malaria e le malattie tropicali; l annegamento; l assideramento o congelamento, la folgorazione, i colpi di sole o di calore; le lesioni da sforzo esclusi gli infarti e le ernie. In deroga agli artt e 1912 c.c. si considerano in garanzia gli infortuni derivanti da colpa grave dell Assicurato nonché quelli derivanti da tumulti popolari a condizione che l Assicurato non vi abbia preso parte attiva. È invece escluso dalla garanzia il decesso derivante da: pratica di sports aerei, paracadutismo, salto dal trampolino con sci o idrosci, sci acrobatico, bob, pugilato, atletica pesante, lotta nelle sue varie forme, alpinismo con scalate di rocce od accesso a ghiacciai, guidoslitta, immersioni con autorespiratore, speleologia, rugby, football americano; partecipazione a corse o gare (e relative prove ed allenamenti) comportanti l uso di veicoli o natanti a motore, salvo si tratti di gare di regolarità pura; abuso di alcoolici o di psicofarmaci o uso di stupefacenti od allucinogeni; azioni delittuose dell Assicurato; trattamenti medici o chirurgici non resi necessari da infortunio; guerre, insurrezioni, terremoti, inondazioni ed eruzioni vulcaniche; trasformazioni o assestamenti energetici dell atomo, naturali o provocati, e da accelerazioni di particelle atomiche (fissione e fusione nucleare, isotopi radioattivi, macchine acceleratrici, raggi X, ecc.); incidente di volo, se l Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al volo o con pilota non titolare di brevetto idoneo e, in ogni caso, se viaggia in qualità di membro dell equipaggio; suicidio. Art. 3 - Aggravamento del rischio Ai sensi dell art c.c. il Contraente è tenuto, agli effetti della prosecuzione della garanzia complementare, a comunicare alla Società ogni cambiamento dell attività esercitata, dichiarata in proposta. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati dalla Società possono comportare la perdita, totale o parziale, del diritto all indennizzo nonché la stessa cessazione dell assicurazione. Art. 4 - Pagamento del premio Valgono, per il pagamento del premio, le norme previste dalle condizioni generali dell assicurazione principale vita. Nel caso di mancato pagamento del premio infortuni o di quello dell assicurazione principale vita la presente assicurazione complementare verrà annullata di pieno diritto ed i premi per essa pagati resteranno acquisiti alla Società. La riattivazione dell assicurazione principale vita dà diritto alla rimessa in vigore dell assicurazione complementare con effetto dalle ore del giorno in cui avviene tale riattivazione. L Assicurato, pur continuando a mantenere in vigore l assicurazione principale vita, ha la facoltà di porre termine alla presente assicurazione complementare 6

17 allo scadere di ogni annualità di premio, dandone notizia alla Società almeno 60 giorni prima della scadenza del premio stesso. L assicurazione complementare si estinguerà automaticamente al termine del periodo previsto per il pagamento dei premi sull assicurazione principale vita, oppure in caso di esonero dal pagamento dei medesimi e comunque al 75 anno di età dell Assicurato. Qualora il 75 anno venga compiuto durante il periodo di assicurazione, l assicurazione stessa mantiene la sua validità fino alla successiva scadenza del premio. Qualora il Contraente effettui versamenti di premi annui aggiuntivi, conformemente alle relative condizioni particolari riportate in proposta, si procederà ad utilizzare parte di tali versamenti per garantire sulla presente assicurazione complementare un capitale aggiuntivo di importo pari all aumento subito dal capitale principale vita. Art. 5 - Denuncia dell infortunio - Obblighi relativi L evento mortale deve essere denunciato alla Società entro sette giorni dal suo verificarsi. Gli aventi diritto devono fornire la prova che la morte dell Assicurato è stata causata da infortunio in conformità a quanto previsto dalle presenti condizioni, autorizzare i medici a dare alla Società tutte le informazioni che essa potesse loro chiedere e consentire qualsiasi indagine che la Società ritenesse necessaria. Art. 6 - Cumulo di indennizzi L indennizzo per il caso di morte non è cumulabile con quello per invalidità permanente. Tuttavia: a) se dopo il pagamento dell indennizzo per invalidità permanente, ma entro due anni dal giorno dell infortunio ed in conseguenza di questo l Assicurato muore, la Società corrisponde ai Beneficiari designati l eventuale maggior capitale assicurato per il caso di morte; b) se dopo la liquidazione dell indennizzo per invalidità permanente o dopo che questo sia stato offerto in misura determinata, ma prima che la Società abbia provveduto al relativo pagamento, l Assicurato muore in conseguenza dell infortunio, la Società corrisponde ai Beneficiari designati dall Assicurato l eventuale maggior importo assicurato per il caso di morte. Art. 7 - Controversie In caso di controversia sulla natura del decesso, le parti si obbligano a conferire, per iscritto, mandato di decidere ad un Collegio di tre medici, nominati uno per parte ed il terzo di comune accordo o, in caso contrario, dal Consiglio dell Ordine dei Medici avente giurisdizione nel luogo ove deve riunirsi il Collegio dei medici. Il Collegio Medico risiede nel comune, sede di Istituto di medicina legale, più vicino al luogo di residenza dell Assicurato. Ciascuna delle parti sostiene le proprie spese e remunera il medico da essa designato, contribuendo per la metà delle spese e competenze del terzo medico. Le decisioni del Collegio Medico sono prese a maggioranza di voti, con dispensa da ogni formalità di legge, e sono vincolanti per le parti, le quali rinunciano fin d ora a qualsiasi impugnativa salvo i casi di violenza, dolo, errore o violazione di patti contrattuali. I risultati delle operazioni arbitrali devono essere raccolti in apposito verbale da redigersi in doppio esemplare, uno per ognuna delle parti. Art. 8 - Rinuncia dell azione di rivalsa La Società rinuncia ad esercitare l azione di rivalsa, prevista dall art c.c., verso i terzi responsabili dell infortunio. Art. 9 - Forma delle comunicazioni Tutte le comunicazioni alle quali il Contraente, l Assicurato ed i Beneficiari delle prestazioni sono tenuti hanno efficacia dal momento in cui pervengono alla Società e solo se fatte per iscritto ed inviate a mezzo lettera raccomandata o telegramma indirizzati alla sede della Società. Art Richiamo alle condizioni dell assicurazione principale Per quanto non risulta regolato dalle presenti condizioni valgono le norme di legge in materia e le condizioni generali dell assicurazione principale vita, in quanto applicabili. 7

18 Condizioni per l assicurazione complementare in caso di invalidità permanente da infortunio Le presenti condizioni si intendono operanti solo se espressamente richiamate in polizza Art. 1 - Basi del contratto - Entrata in vigore dell assicurazione L assicurazione complementare per il caso di invalidità permanente dell Assicurato cagionata da infortunio viene stipulata in base alle dichiarazioni rese e firmate dal Contraente e dall Assicurato nella proposta e negli altri documenti alla medesima allegati. Essa entra in vigore contemporaneamente all assicurazione principale vita. Art. 2 - Rischio assicurato Per infortunio si intende l evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna che produca all Assicurato lesioni fisiche obiettivamente constatabili, le quali abbiano per conseguenza diretta una invalidità permanente purché la stessa si verifichi, anche successivamente alla scadenza dell assicurazione, entro due anni dall evento. Per invalidità permanente si intende la perdita o la diminuzione definitiva ed irrimediabile della capacità all esercizio di un qualsiasi lavoro proficuo indipendentemente dalla professione svolta dall Assicurato. Sono considerati infortuni: l asfissia causata da fuga di gas o vapore; le conseguenze di ingestione o assorbimento per errore di sostanze (compresi l avvelenamento e le lesioni da contatto con sostanze corrosive); le conseguenze di morsi di animali e punture di insetti, escluse la malaria e le malattie tropicali; l assideramento o congelamento, la folgorazione, i colpi di sole o di calore; le lesioni da sforzo, esclusi gli infarti e le ernie. In deroga agli artt e 1912 c.c. si considerano in garanzia gli infortuni derivanti da colpa grave dell Assicurato nonché quelli derivanti da tumulti popolari a condizione che l Assicurato non vi abbia preso parte attiva. È invece escluso dalla garanzia l infortunio derivante da: pratica di sports aerei, paracadutismo, salto dal trampolino con sci o idrosci, sci acrobatico, bob, pugilato, atletica pesante, lotta nelle sue varie forme, alpinismo con scalata di rocce od accesso a ghiacciai, guidoslitta, immersioni con autorespiratore, speleologia, rugby, football americano; partecipazione a corse o gare (e relative prove ed allenamenti) comportanti l uso di veicoli o natanti a motore, salvo si tratti di gare di regolarità pura; abuso di alcoolici o di psicofarmaci o uso di stupefacenti od allucinogeni; azioni delittuose dell Assicurato; trattamenti medici o chirurgici non resi necessari da infortunio; guerre, insurrezioni, terremoti, inondazioni ed eruzioni vulcaniche; trasformazioni o assestamenti energetici dell atomo, naturali o provocati, e da accelerazioni di particelle atomiche (fissione e fusione nucleare, isotopi radioattivi, macchine acceleratrici, raggi X, ecc.); incidente di volo, se l Assicurato viaggia a bordo di aeromobile non autorizzato al trasporto passeggeri o con pilota non titolare di brevetto idoneo e, in ogni caso, se viaggia in qualità di membro dell equipaggio. Art. 3 - Aggravamento del rischio Ai sensi dell art c.c. il Contraente deve dare comunicazione alla Società di ogni aggravamento del rischio. Gli aggravamenti di rischio non noti o non accettati dalla Società possono comportare la perdita totale o parziale del diritto all indennizzo nonché la stessa cessazione dell assicurazione. Art. 4 - Pagamento del premio Valgono, per il pagamento del premio, le norme previste dalle Condizioni Generali dell assicurazione principale vita. Nel caso di mancato pagamento del premio della garanzia complementare o di quello dell assicurazione principale vita la presente assicurazione complementare verrà annullata di pieno diritto ed i premi per essa pagati resteranno acquisiti alla Società. La riattivazione dell assicurazione principale vita dà diritto alla rimessa in vigore dell assicurazione complementare con effetto dalle ore del giorno in cui avviene tale riattivazione. L Assicurato, pur continuando a mantenere in vigore l assicurazione principale vita, ha la facoltà di porre termine alla presente assicurazione complementare allo scadere di ogni annualità di premio, dandone notizia alla società almeno 60 giorni prima della scadenza del premio stesso. L assicurazione complementare si estinguerà comunque al termine del periodo previsto per il pagamento dei premi sull assicurazione principale vita, oppure in caso 8

19 di esonero dal pagamento dei medesimi ed in ogni caso al 65 anno di età dell Assicurato. Tuttavia per le persone che raggiungono tale età durante il periodo di assicurazione, l assicurazione stessa mantiene la sua validità fino alla successiva scadenza annuale del premio. Art. 5 - Cessazione dell assicurazione La sopravvenienza, in corso di contratto, delle seguenti affezioni: alcoolismo, tossicodipendenza, sindromi organiche cerebrali, schizofrenia, forme maniacodepressive, stati paranoidi, costituiscono causa di cessazione dell assicurazione complementare. Art. 6 - Denuncia dell infortunio - Obblighi relativi La denuncia dell infortunio deve essere presentata alla Società entro sette giorni dal verificarsi dell evento. L inadempimento di tale obbligo può comportare la perdita totale o parziale dell indennizzo ai sensi dell art c.c.. La denuncia dell infortunio deve contenere l indicazione del luogo, giorno, ora e causa dell evento e deve essere corredata dal certificato medico. Il decorso delle lesioni deve essere documentato da ulteriori certificati medici. L Assicurato deve sottoporsi in Italia agli accertamenti e controlli medici disposti dalla Società, fornire alla stessa ogni informazione e produrre copia delle eventuali cartelle cliniche complete e di ogni altra documentazione sanitaria, a tal fine sciogliendo qualsiasi medico dal segreto professionale. Art. 7 - Determinazione delle indennità La Società corrisponde l indennizzo per le conseguenze dirette ed esclusive dell infortunio. Se, al momento dell infortunio, l Assicurato non è fisicamente integro e sano, sono indennizzabili soltanto le conseguenze che si sarebbero verificate qualora l infortunio avesse colpito una persona fisicamente integra e sana. L indennizzo è dovuto se l invalidità stessa si verifica anche successivamente alla scadenza della polizza entro due anni dal giorno dell infortunio. Qualora l invalidità permanente accertata sia di grado pari o superiore al 66% della totale l indennità sarà pari all intera somma assicurata. Nei casi di invalidità permanente di grado inferiore al 25% non verrà liquidata alcuna indennità. Nei casi in cui l invalidità accertata sia uguale o superiore al 25% e fino al 66% la Società liquida una indennità calcolata sulla somma assicurata in base alle percentali seguenti: Percentuale di invalidità permanente accertata Percentuali da liquidare dal 36 al 55 dal 36 al dal 66 al Il grado di invalidità permanente è accertato con riferimento alla Tabella INAIL per l Industria, allegato n. 1 al D.P.R. 30 giugno 1965, n di seguito riportata, tenendo conto dei seguenti criteri: la perdita totale ed irrimediabile dell uso funzionale di un organo o di un arto viene considerata come perdita anatomica dello stesso. Se trattasi di minorazione le percentuali previste dalla citata tabella vengono ridotte in proporzione alla funzionalità perduta; la perdita totale, anatomica o funzionale, di più organi od arti comporta l applicazione di una percentuale di invalidità pari alla somma delle singole percentuali dovute per ciascuna lesione, con il massimo del 100%; in caso di perdita anatomica o riduzione funzionale di un organo o di un organo già minorato, le percentuali di indennizzo sono diminuite tenendo conto del grado di invalidità preesistente; nei casi di invalidità permanente non specificati nella tabella INAIL l indennizzo è stabilito con riferimento alle percentuali dei casi indicati, tenendo conto della diminuita capacità lavorativa dell Assicurato, indipendentemente dalla sua professione; 9

20 se l Assicurato è mancino le percentuali di invalidità permanente previste per l arto superiore destro e la mano destra, varranno per l arto superiore sinistro e la mano sinistra, e viceversa. Art. 8 - Liquidazione dell indennità La Società, compiuti gli accertamenti del caso, liquida l indennità che risulta dovuta e provvede al pagamento. Il diritto all indennità è di carattere personale e non è, quindi, trasferibile agli eredi. Tuttavia, se l Assicurato muore dopo che l indennità sia stata liquidata o comunque offerta in misura determinata, la Società paga agli eredi dell Assicurato l importo liquidato od offerto, secondo le norme della successione testamentaria o legittima. Art. 9 - Controversie In caso di disaccordo sulla natura delle lesioni, sul grado di invalidità permanente e/o sull applicazione dei criteri per la determinazione delle indennità le parti si obbligano a conferire, per iscritto, mandato di decidere se ed in quale misura sia dovuto l indenizzo a norma e nei limiti delle condizioni di polizza, ad un Collegio di tre medici, nominati uno per parte ed il terzo di comune accordo o, in caso contrario, dal Consiglio dell Ordine dei Medici avente giurisdizione nel luogo ove deve riunirsi il Collegio dei medici. Il Collegio Medico risiede nel comune, sede di Istituto di medicina legale, più vicino al luogo di residenza dell Assicurato. Ciascuna delle parti sostiene le proprie spese e remunera il medico da essa designato, contribuendo per la metà delle spese e competenze del terzo medico. Le decisioni del Collegio Medico sono prese a maggioranza di voti, con dispensa da ogni formalità di legge, e sono vincolanti per le parti, le quali rinunciano fin d ora a qualsiasi impugnativa salvo i casi di violenza, dolo, errore o violazione di patti contrattuali. I risultati delle operazioni arbitrali devono essere raccolti in apposito verbale, da redigersi in doppio esemplare, uno per ognuna delle parti. Art Rinuncia all azione di rivalsa La Società rinuncia ad esercitare l azione di rivalsa, prevista dall art c.c., verso i terzi responsabili dell infortunio. Art Forma delle comunicazioni Tutte le comunicazioni alle quali il Contraente e l Assicurato sono tenuti hanno efficacia dal momento in cui pervengono alla Società e solo se fatte per iscritto ed inviate a mezzo lettera raccomandata o telegramma indirizzati alla sede della Società. Art Richiamo alle condizioni dell assicurazione principale Per quanto non risulta regolato dalle presenti condizioni valgono le norme di legge in materia e le Condizioni Generali dell assicurazione principale vita, in quanto applicabili. 10

Vitazzurra. Proposta di assicurazione sulla vita nella forma «Temporanea per il caso di morte»

Vitazzurra. Proposta di assicurazione sulla vita nella forma «Temporanea per il caso di morte» Vitazzurra Proposta di assicurazione sulla vita nella forma «Temporanea per il caso di morte» Ufficio delle Entrate di Roma 1 Fideuram Vita Compagnia di Assicurazioni e Riassicurazioni S.p.A. Sede Legale

Dettagli

Invalidità Permanente da Malattia

Invalidità Permanente da Malattia QUISICURA Salute Condizioni di Assicurazione Invalidità Permanente da Malattia INDICE QuiSicura GARANZIA INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA OGGETTO DELLA GARANZIA Art. 1 Invalidità permanente da malattia

Dettagli

Piu sicurezza per chi guarda al futuro. CARISMI CARISMIPIU SERENITÀ

Piu sicurezza per chi guarda al futuro. CARISMI CARISMIPIU SERENITÀ CARISMI Piu sicurezza per chi guarda al futuro. SERENITÀ CARISMIPIU N O T A I N F O R M A T I V A CARISMI PIÙ SERENITÀ NOTA INFORMATIVA MOD. 006 ASSICURAZIONE TEMPORANEA IN CASO DI MORTE A CAPITALE E PREMIO

Dettagli

INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA

INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA Condizioni di assicurazione Mod. 237 ed. 3 I N D I C E 1 Definizioni 2 Condizioni generali di assicurazione 3 Condizioni relative alla garanzia Invalidita permanente da

Dettagli

OBIETTIVO PROTEZIONE PLUS

OBIETTIVO PROTEZIONE PLUS COMPENSATIVA DEL BOLLO UFFICIO DEL REGISTRO DI OBIETTIVO PROTEZIONE PLUS Nota Informativa ED. APRILE 2004 ASSICURAZIONE TEMPORANEA IN CASO DI MORTE A CAPITALE E PREMIO ANNUO COSTANTI CON GARANZIE ACCESSORIE

Dettagli

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA

FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA FONDO ASSISTENZA PREVIDIR FONDO INTERAZIENDALE DI ASSISTENZA REGOLAMENTO INVALIDITA PERMANENTE DA MALATTIA EDIZIONE 2010-1 - Definizioni - Assistito: la persona a favore della quale viene prestata l assistenza

Dettagli

I nvalidità P ermanente da M alattia

I nvalidità P ermanente da M alattia I nvalidità P ermanente da M alattia INDICE Definizioni... Oggetto e delimitazione del rischio... Sinistri - Diritti e doveri delle Parti... Altri diritti e doveri delle Parti... PAGINE 2 3 5 8 CONDIZIONI

Dettagli

17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci

17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 17a - Assicurazioni Polizza Infortuni Soci INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca della

Dettagli

ASSICURAZIONE TEMPORANEA MONOANNUALE DI GRUPPO PER IL CASO DI MORTE E Dl INVALIDITA TOTALE E PERMANENTE

ASSICURAZIONE TEMPORANEA MONOANNUALE DI GRUPPO PER IL CASO DI MORTE E Dl INVALIDITA TOTALE E PERMANENTE ASSICURAZIONE TEMPORANEA MONOANNUALE DI GRUPPO PER IL CASO DI MORTE E Dl INVALIDITA TOTALE E PERMANENTE Polizza Collettiva N. Agenzia Taormina GT ASSISERVICE s.r.l. - Cod. 642 - Tra la Spett.le A.I.G.A.

Dettagli

PREVIDENZA VIP a premio ricorrente

PREVIDENZA VIP a premio ricorrente PREVIDENZA VIP a premio ricorrente Nota Informativa 2004 Mod. 16016 ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO RICORRENTE E A PREMI UNICI AGGIUNTIVI CON RIVALUTAZIONE ANNUA DEL CAPITALE E PRESTAZIONE ADDIZIONALE

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Associazione RIUNITI Polizza Long Term Care CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE Le presenti Condizioni di Assicurazione sono formate da 6 pagine Pagina 1 di 6 DEFINIZIONI Le definizioni, il cui significato è riportato

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI 01/09 02/09 POLIZZA DI ASSICURAZIONE SALUTE MEDICI CHIRURGHI Ed. Gennaio 2010 DEFINIZIONI Nel testo che segue si intende per: - ASSICURAZIONE : il contratto di assicurazione - POLIZZA : il documento che

Dettagli

Polizza Assicurativa. Creditor Protection

Polizza Assicurativa. Creditor Protection Polizza Assicurativa Creditor Protection La polizza assicurativa Creditor Protection, studiata da UniCredit Leasing in convenzione con compagnie di assicurazione di elevato standing, è finalizzata a coprire

Dettagli

INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA

INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA Contratto di Assicurazione Malattia Il presente Fascicolo Informativo contenente la Nota Informativa comprensiva del Glossario e le Condizioni di Assicurazione deve essere

Dettagli

Nota Informativa e Condizioni di Assicurazione

Nota Informativa e Condizioni di Assicurazione Nota Informativa e Condizioni di Assicurazione Nota Informativa Pag. 3 Condizioni di Assicurazione Pag. 10 Regolamento della Gestione Pag. 13 pagina 1 Terminologia Assicurato: la persona sulla cui vita

Dettagli

Protezione. Copertura Assicurativa Creditor Protection Prestiti Personali

Protezione. Copertura Assicurativa Creditor Protection Prestiti Personali Copertura Assicurativa Creditor Protection Prestiti Personali COPERTURE ASSICURATIVE, COLLETTIVE E FACOLTATIVE, ABBINATE AI PRESTITI PERSONALI. Protezione Condizioni di Assicurazione Vita Convenzione n.

Dettagli

Protezione. Copertura Assicurativa Creditor Protection CreditExpress Dynamic

Protezione. Copertura Assicurativa Creditor Protection CreditExpress Dynamic Copertura Assicurativa Creditor Protection CreditExpress Dynamic Protezione COPERTURE ASSICURATIVE, COLLETTIVE E FACOLTATIVE, ABBINATE AI PRESTITI PERSONALI Condizioni di Assicurazione a Polizza Collettiva

Dettagli

POLIZZA INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA E DIARIA GIORNALIERA IGENISTI DENTALI

POLIZZA INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA E DIARIA GIORNALIERA IGENISTI DENTALI 1/10 2/10 POLIZZA INVALIDITÀ PERMANENTE DA MALATTIA E DIARIA GIORNALIERA IGENISTI DENTALI Ed. Gennaio 2010 Nel testo che segue si intende per: DEFINIZIONI - ASSICURAZIONE : il contratto di assicurazione

Dettagli

RISPARMIO PLUS COUPON

RISPARMIO PLUS COUPON RISPARMIO PLUS COUPON NOTA INFORMATIVA 2005 ASSICURAZIONE MISTA A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUA DEL CAPITALE, PRESTAZIONE ADDIZIONALE PER IL CASO DI MORTE E CEDOLA ANNUALE DI IMPORTO COSTANTE Leggere

Dettagli

nota informativa 1) Informazioni relative alla Società 2) Informazioni relative al contratto

nota informativa 1) Informazioni relative alla Società 2) Informazioni relative al contratto nota informativa La presente Nota informativa vuol contribuire a far conoscere le informazioni preliminari necessarie al Contraente per poter sottoscrivere il contratto di assicurazione sulla vita denominato

Dettagli

La polizza Tutela 5. Contratto di assicurazione sulla vita in forma temporanea in caso di morte. Tariffa IUP115M. UNIQA Previdenza SpA

La polizza Tutela 5. Contratto di assicurazione sulla vita in forma temporanea in caso di morte. Tariffa IUP115M. UNIQA Previdenza SpA Protezione & Benessere La polizza Tutela 5 Codice F001011 - Edizione maggio 2011 Contratto di assicurazione sulla vita in forma temporanea in caso di morte. Tariffa IUP115M Il presente Fascicolo Informativo,

Dettagli

C U. COMMERCIAL UNION Previdenza ASSICURAZIONI VITA CONTRATTI IN FORMA DI: CAPITALE DIFFERITO CAPITALIZZAZIONE

C U. COMMERCIAL UNION Previdenza ASSICURAZIONI VITA CONTRATTI IN FORMA DI: CAPITALE DIFFERITO CAPITALIZZAZIONE C U COMMERCIAL UNION Previdenza ASSICURAZIONI VITA CONTRATTI IN FORMA DI: CAPITALE DIFFERITO CAPITALIZZAZIONE Edizione 2004 SOMMARIO Guida all uso del Suo Contratto IL CONTRATTO parte I I TERMINI PIÙ USATI

Dettagli

CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONDIZIONI CONTRATTUALI CONDIZIONI CONTRATTUALI ASSICURAZIONE DI CAPITALE DIFFERITO INDEX LINKED A PREMIO UNICO CON CONTROASSICURAZIONE SPECIALE TARIFFA 386 Articolo 1. Prestazioni assicurate 1.1. PRESTAZIONI IN CASO DI VITA

Dettagli

QUADRIFOGLIO PROTEZIONE KEY MAN

QUADRIFOGLIO PROTEZIONE KEY MAN 408 QUADRIFOGLIO PROTEZIONE KEY MAN POLIZZA VITA MISTA A PREMIO UNICO E CAPITALE RIVALUTABILE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PREMESSA A) DISCIPLINA DEL CONTRATTO

Dettagli

le norme imperative di diritto italiano.

le norme imperative di diritto italiano. nota informativa Informazioni relative alla Società La Zurich Investments life S.p.A. con Sede legale a Milano in Piazza C. Erba n. 6, è una Società per azioni di diritto italiano, autorizzata all esercizio

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE della Polizza Collettiva n. 5222 (ed. 05/2007)

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE della Polizza Collettiva n. 5222 (ed. 05/2007) NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE della Polizza Collettiva n. 5222 (ed. 05/2007) NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALL IMPRESA Cardif Assicurazioni S.p.A., Largo Toscanini, 1-20122 Milano,

Dettagli

Protègo ASSICURAZIONE TEMPORANEA CASO MORTE. Nota Informativa Normativa Contrattuale. Area Risparmio Previdenziale

Protègo ASSICURAZIONE TEMPORANEA CASO MORTE. Nota Informativa Normativa Contrattuale. Area Risparmio Previdenziale Area Risparmio Previdenziale Protègo ASSICURAZIONE TEMPORANEA CASO MORTE Nota Informativa Normativa Contrattuale Tariffa F80H - Edizione 1/2001 ( fumatori ) Tariffa N80H - Edizione 1/2001 ( non fumatori

Dettagli

LIFE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA TEMPORANEA CASO MORTE

LIFE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA TEMPORANEA CASO MORTE LIFE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA TEMPORANEA CASO MORTE Il presente fascicolo informativo contente: Nota informativa Condizioni contrattuali Glossario deve essere consegnato al Contraente prima

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI DI POLIZZA

CONDIZIONI PARTICOLARI DI POLIZZA PROCEDURA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DELLA COPERTURA ASSICURATIVA INFORTUNI DEI CONSIGLIERI REGIONALI ALLEGATO 1) CONDIZIONI PARTICOLARI DI POLIZZA COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DERIVANTI AI

Dettagli

Essenziale. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva

Essenziale. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva Essenziale Nota Informativa Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva

Dettagli

CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014

CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014 CIRCOLARE N. 17 2014/2015 FIRENZE, 25 SETTEMBRE 2014 Lega Italiana Calcio Professionistico A tutte le Società di Lega Pro LORO SEDI Assicurazione infortuni ai sensi dell art. 20 Accordo Collettivo Lega

Dettagli

Infortuni della Famiglia

Infortuni della Famiglia Infortuni della Famiglia Contratto di Assicurazione del tempo libero di tutto il nucleo famigliare IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO, CONTENENTE: Nota informativa, comprensiva di Glossario; Condizioni

Dettagli

CONDIZIONI PARTICOLARI DI POLIZZA

CONDIZIONI PARTICOLARI DI POLIZZA ALLEGATO 1) CONDIZIONI PARTICOLARI DI POLIZZA COPERTURA ASSICURATIVA CONTRO I RISCHI DERIVANTI AI CONSIGLIERI REGIONALI DA INFORTUNI SOFFERTI NEL PERIODO DI ESERCIZIO DEL MANDATO Periodo 1 Gennaio 2013-31

Dettagli

Nota Informativa e Condizioni di assicurazione

Nota Informativa e Condizioni di assicurazione Nota Informativa e Condizioni di assicurazione Nota Informativa Pag. 3 Disposizioni Generali Pag. 11 Disposizioni Speciali Pag. 13 Regolamento della Gestione Pag. 16 pagina 1 pagina 2 CRESCO NEW Terminologia

Dettagli

Contratto di Infortuni

Contratto di Infortuni Contratto di Infortuni Edizione 2012 NOTA INFORMATIVA POLIZZA INFORTUNI ISCRITTI AL SI. R. BO (Sindacato Ragionieri Commercialisti di Bologna) appartenenti alle categorie commercialisti e praticanti. La

Dettagli

QUADRIFOGLIO CRESCITA

QUADRIFOGLIO CRESCITA 617 QUADRIFOGLIO CRESCITA POLIZZA VITA A PREMIO UNICO E CAPITALE RIVALUTABILE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PREMESSA A) DISCIPLINA DEL CONTRATTO Il contratto

Dettagli

Nota Informativa e Condizioni di Assicurazione

Nota Informativa e Condizioni di Assicurazione Nota Informativa e Condizioni di Assicurazione Nota Informativa Pag. 3 Disposizioni Generali Pag. 9 Disposizioni Speciali Pag. 11 Regolamento della Gestione Pag. 12 pagina 1 pagina 2 Terminologia 1) Compagnia:

Dettagli

Consiglio Regionale del Piemonte COPERTURA ASSICURATIVA VITA

Consiglio Regionale del Piemonte COPERTURA ASSICURATIVA VITA Consiglio Regionale del Piemonte COPERTURA ASSICURATIVA VITA 1 PREMESSO che con Legge Regionale 17/6/97 n. 35 all'art. 2 il Consiglio Regionale del Piemonte ha dato facoltà all'ufficio di Presidenza "di

Dettagli

La polizza Tutela Family Premio Annuo

La polizza Tutela Family Premio Annuo Protezione & Benessere La polizza Tutela Family Premio Annuo Codice F001012 - Edizione maggio 2011 Contratto di assicurazione sulla vita in forma temporanea in caso di morte. Tariffe IUP15F / IUP15H /

Dettagli

INVEST RENDITA GARANTITA

INVEST RENDITA GARANTITA INVEST RENDITA GARANTITA A PREMIO ANNUO Prodotti assicurativi della linea Sanpaolo Vita distribuiti da NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI CONTRATTUALI SOMMARIO Nota Informativa pag. 2 A. Informazioni relativa

Dettagli

indice Nota informativa pag. 3

indice Nota informativa pag. 3 indice Nota informativa pag. 3 Condizioni di polizza tariffa 54E pag. 7 tariffa 541T pag. 11 tariffa 544T pag. 14 tariffa 545TM pag. 18 tariffa 546T pag. 22 Garanzia Complementare Infortuni pag. 24 nota

Dettagli

QUADRIFOGLIO NUOVA MELODIA

QUADRIFOGLIO NUOVA MELODIA 615 QUADRIFOGLIO NUOVA MELODIA POLIZZA VITA A PREMIO UNICO E CAPITALE RIVALUTABILE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PREMESSA A) DISCIPLINA DEL CONTRATTO Il contratto

Dettagli

FIDEURAM CERTA. Contratto di assicurazione SULLA VITA mista rivalutabile a premio unico

FIDEURAM CERTA. Contratto di assicurazione SULLA VITA mista rivalutabile a premio unico FIDEURAM CERTA Contratto di assicurazione SULLA VITA mista rivalutabile a premio unico Assicurazioni Internazionali di Previdenza S.p.A. - Uffici Amministrativi: Via E. Q. Visconti, 80-00193 Roma - Italia

Dettagli

Nota Informativa. Distribuito da

Nota Informativa. Distribuito da Nota Informativa Distribuito da Premessa e Presentazione della Società Definizioni Nota Informativa Informazioni relative al contratto Informazioni in corso di contratto pag.3 pag.4 pag.6 pag.6 pag.9 UFFICIO

Dettagli

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI

POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI POLIZZA DI ASSICURAZIONE INFORTUNI RISCHI EXTRA PROFESSIONALI N. 310039254 DEFINIZIONI Assicurazione Polizza Contraente Assicurato Società Premio Infortunio Sinistro Indennizzo Retribuzione : il contratto

Dettagli

A. INFORMAZIONI SULL'IMPRESA DI ASSICURAZIONE.

A. INFORMAZIONI SULL'IMPRESA DI ASSICURAZIONE. NOTA INFORMATIVA POLIZZA CONVENZIONE FIDI XXX La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell ISVAP.

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE CONTRATTO DI ASSICURAZIONE COLLETTIVA A PREMI MONO ANNUALI IN FORMA DI RENDITA IN CASO DI NON AUTOSUFFICIENZA Art. 1 Oggetto. Il presente contratto ha ad oggetto la copertura

Dettagli

NORMATIVO. delle coperture LONG TERM CARE per collettività. dei Soci Aggregati al. Fondo V.I.S. Vita In Salute COPERTURA 2013

NORMATIVO. delle coperture LONG TERM CARE per collettività. dei Soci Aggregati al. Fondo V.I.S. Vita In Salute COPERTURA 2013 NORMATIVO delle coperture LONG TERM CARE per collettività dei Soci Aggregati al Fondo V.I.S. Vita In Salute COPERTURA 2013 Associazione V.I.S. VITA IN SALUTE Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa Sede

Dettagli

AXA piano temporaneo. contratto di assicurazione temporanea per il caso morte con garanzie complementari IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE

AXA piano temporaneo. contratto di assicurazione temporanea per il caso morte con garanzie complementari IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE AXA piano temporaneo IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE Nota Informativa Condizioni Generali di Assicurazione Comprensive di - Condizioni Complementari delle Garanzie abbinate alla Garanzia Principale

Dettagli

NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE

NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE NORME CHE REGOLANO L ASSICURAZIONE IN GENERALE ART. 1 DICHIARAZIONI RELATIVE ALLE CIRCOSTANZE DEL RISCHIO Le dichiarazioni inesatte o le reticenze del Contraente o dell Assicurato relative a circostanze che influiscono sulla valutazione del rischio,

Dettagli

RisparmiSicuro. Il presente Fascicolo Informativo contenente:

RisparmiSicuro. Il presente Fascicolo Informativo contenente: Contratto di assicurazione caso morte a vita intera con rivalutazione annua del capitale a premi unici ricorrenti con possibilità di versamenti aggiuntivi (Tariffa U10003) RisparmiSicuro programma RISPARMIO

Dettagli

ALLEGATO N. 4 PRESTAZIONI ASSICURATIVE ACCESSORIE

ALLEGATO N. 4 PRESTAZIONI ASSICURATIVE ACCESSORIE ALLEGATO N. 4 PRESTAZIONI ASSICURATIVE ACCESSORIE TITOLO I Norme comuni alle prestazioni assicurative accessorie di Premorienza e Invalidità Totale e Permanente Art. 1 - Modalità di adesione e determinazione

Dettagli

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO

FABINFORMA NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO NAZIONALE BANCHE DI CREDITO COOPERATIVO NOTIZIARIO A CURA DEL COORDINAMENTO ASSICURAZIONE INVALIDITA' PERMANENTE DA MALATTIA Anno 2004 PRESTAZIONI Art. 1 - Assicurati Art. 2 - Prestazioni SOMMARIO DELIMITAZIONE DELL ASSICURAZIONE Art. 3 Limiti

Dettagli

CARIFECap CAPITALIZZAZIONE FINANZIARIA NOTA INFORMATIVA

CARIFECap CAPITALIZZAZIONE FINANZIARIA NOTA INFORMATIVA CARIFECap CAPITALIZZAZIONE FINANZIARIA NOTA INFORMATIVA CAPITALIZZAZIONE CARIFECap NOTA INFORMATIVA 2004 Contratto di capitalizzazione finanziaria a premio unico e premi unici aggiuntivi Leggere attentamente

Dettagli

CONVENZIONE CL/05/207

CONVENZIONE CL/05/207 CONVENZIONE CL/05/207 CONVENZIONE n CL/05/207 Credito al consumo finalizzato all acquisto di Camper stipulato tra: AGOS ITAFINCO S.p.A con sede in Milano - 20158 - Via Bernina, 7 - in seguito definita

Dettagli

FONDO PENSIONE DIRIGENTI GRUPPO ENI - FOPDIRE FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I DIRIGENTI DEL GRUPPO ENI

FONDO PENSIONE DIRIGENTI GRUPPO ENI - FOPDIRE FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I DIRIGENTI DEL GRUPPO ENI FONDO PENSIONE DIRIGENTI GRUPPO ENI - FOPDIRE FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE A CAPITALIZZAZIONE PER I DIRIGENTI DEL GRUPPO ENI DOCUMENTO SULL EROGAZIONE DELLE RENDITE FOPDIRE - Fondo Pensione Complementare

Dettagli

Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva

Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva Viaggiare Nota Informativa Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE

CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE PENSIONE INTEGRATIVA (tariffa 60025): Condizioni Generali di Assicurazione, Condizioni di Assicurazione, Regolamento della Gestione Separata Azuritalia II depositati presso lo studio del Dott. Guido Corradi,

Dettagli

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE della Polizza Collettiva n. 5258

NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE della Polizza Collettiva n. 5258 NOTA INFORMATIVA E CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE della Polizza Collettiva n. 5258 NOTA INFORMATIVA INFORMAZIONI RELATIVE ALLE IMPRESE - Cardif Assicurazioni S.p.A., Largo Toscanini, 1-20122 Milano, Italia,

Dettagli

POLIZZA VOLONTARIO SICURO

POLIZZA VOLONTARIO SICURO POLIZZA VOLONTARIO SICURO CONDIZIONI PARTICOLARI DI ASSICURAZIONE DEFINIZIONI Nel testo che segue si intendono: per "Legge sul volontariato : la legge-quadro sul volontariato del 11 agosto 1991, n 266;

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa.

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa. Contratto di assicurazione caso morte a vita intera con rivalutazione annua del capitale a premi unici ricorrenti con possibilità di versamenti aggiuntivi (Tariffa U10025) Il presente Fascicolo Informativo

Dettagli

Casa Serena. Prodotto collegato ai mutui, a premio unico, riservato ai correntisti degli Istituti di Credito del Gruppo Banco Desio

Casa Serena. Prodotto collegato ai mutui, a premio unico, riservato ai correntisti degli Istituti di Credito del Gruppo Banco Desio Impresa autorizzata all esercizio delle Assicurazioni sulla Vita con Provvedimento ISVAP N. 1979 del 4 Dicembre 2001 - G.U. N. 288 del 12 Dicembre 2001 Prodotto collegato ai mutui, a premio unico, riservato

Dettagli

ST TUTELALI DIPENDENTI. Data ultimo aggiornamento: 01/2015

ST TUTELALI DIPENDENTI. Data ultimo aggiornamento: 01/2015 DESCRIZIONE POLIZZA DESTINATARI BENEFICIARI PRESTAZIONI DECORRENZA DURATA DEL CONTRATTO SCHEDA TECNICA La copertura assicurativa è prestata per il rischio di morte e di invalidità totale e permanente,

Dettagli

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE POLIZZA CONVENZIONE FIDI XXX -

CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE POLIZZA CONVENZIONE FIDI XXX - CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE POLIZZA CONVENZIONE FIDI XXX - TITOLO 1 CONDIZIONI GENERALI DI ASSICURAZIONE Art. 1.1 Garanzie Assicurate 1.1.1 La Polizza prevede le seguenti garanzie assicurative: - Garanzia

Dettagli

ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER IL SOLO CASO DI MORTE NOTA INFORMATIVA

ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER IL SOLO CASO DI MORTE NOTA INFORMATIVA ASSICURAZIONE TEMPORANEA DI GRUPPO PER IL SOLO CASO DI MORTE NOTA INFORMATIVA PREMESSA La presente Nota Informativa ha lo scopo di fornire alcune informazioni preliminari necessarie al Contraente per poter

Dettagli

L Assicurazione Tutela Senzatempo

L Assicurazione Tutela Senzatempo Protezione & Benessere L Assicurazione Tutela Senzatempo Codice F001065 - Edizione maggio 2015 Contratto di assicurazione sulla vita in forma temporanea per il caso di morte a capitale e a premio annuo

Dettagli

QUADRIFOGLIO MELODIA

QUADRIFOGLIO MELODIA T 611 QUADRIFOGLIO MELODIA POLIZZA VITA A PREMIO UNICO E CAPITALE RIVALUTABILE CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE NOTA INFORMATIVA CONDIZIONI DI ASSICURAZIONE PREMESSA A) DISCIPLINA DEL CONTRATTO Il contratto

Dettagli

Assicurazione Collettiva ERBAVOGLIO

Assicurazione Collettiva ERBAVOGLIO Assicurazione Collettiva ERBAVOGLIO Convenzione n. 500.053 - Tariffa IUP117A - Ed. maggio 2014 Contratto di puro rischio Il presente Fascicolo informativo, contenente: a) Nota Informativa; b) Condizioni

Dettagli

IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE

IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO CONTENENTE Contratto di assicurazione caso morte a vita intera con rivalutazione annua del capitale a premi unici ricorrenti con possibilità di versamenti aggiuntivi (Tariffa US10025) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO

Dettagli

CONDIZIONI CONTRATTUALI

CONDIZIONI CONTRATTUALI CONDIZIONI CONTRATTUALI Contratto di capitalizzazione a premio unico e premi integrativi, con rivalutazione annuale del capitale assicurato (tariffa n 357) PARTE I - OGGETTO DEL CONTRATTO Articolo 1 -

Dettagli

Contratto di Assicurazione malattia/invalidità permanente da malattia

Contratto di Assicurazione malattia/invalidità permanente da malattia Contratto di Assicurazione malattia/invalidità permanente da malattia Il presente Fascicolo informativo contenente la Nota informativa, le Condizioni di assicurazione e il Modulo di proposta deve essere

Dettagli

L Assicurazione Tutela Premio Annuo

L Assicurazione Tutela Premio Annuo Protezione & Benessere L Assicurazione Tutela Premio Annuo Codice F001012 - Edizione maggio 2015 Contratto di assicurazione sulla vita in forma temporanea in caso di morte. Tariffe IUP15Z/IUP12Z Il presente

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa.

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa. Contratto di assicurazione caso morte a vita intera con rivalutazione annua del capitale a premi unici ricorrenti con possibilità di versamenti aggiuntivi (Tariffa U10025K) IL PRESENTE FASCICOLO INFORMATIVO

Dettagli

L Assicurazione Tutela 5

L Assicurazione Tutela 5 Protezione & Benessere L Assicurazione Tutela 5 Codice F001011 - Edizione maggio 2015 Contratto di assicurazione sulla vita in forma temporanea in caso di morte. Tariffa IUP115G Il presente Fascicolo Informativo,

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI LOTTO 9) POLIZZA DI ASSICURAZIONE VITA DIRIGENTI E QUADRI

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI LOTTO 9) POLIZZA DI ASSICURAZIONE VITA DIRIGENTI E QUADRI CAPITOLATO SPECIALE D ONERI LOTTO 9) POLIZZA DI ASSICURAZIONE VITA DIRIGENTI E QUADRI La presente polizza è stipulata tra CONCESSIONI AUTOSTRADALI VENETE - CAV SPA Via Bottenigo 64/a 30175 Marghera (VE)

Dettagli

CARTA TASCA. www.cartabcc.it www. creditocooperativo.it MODALITÀ PER LA RICHIESTA DELLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E DI ASSISTENZA

CARTA TASCA. www.cartabcc.it www. creditocooperativo.it MODALITÀ PER LA RICHIESTA DELLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E DI ASSISTENZA www.cartabcc.it www. creditocooperativo.it MODALITÀ PER LA RICHIESTA DELLE PRESTAZIONI ASSICURATIVE E DI ASSISTENZA Per i Servizi Assicurativi (Infortuni): telefoni al numero +39 06 / 93.20.325 (in funzione

Dettagli

17 - Assicurazioni - Polizza Infortuni Clienti

17 - Assicurazioni - Polizza Infortuni Clienti Normativa sulla Trasparenza Bancaria Foglio informativo sulle operazioni e servizi offerti alla clientela 17 - Assicurazioni - Polizza Infortuni Clienti INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Valconca

Dettagli

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi

Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali. appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Regole in materia di coperture per Infortuni Professionali ed Extraprofessionali a favore del Personale appartenente alle Aree Professionali ed ai Quadri Direttivi Aprile 2008 Regole in materia di coperture

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa.

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa. contratto di assicurazione mista, potenziata in caso di premorienza, con rivalutazione annua del capitale con bonus finale, a premio annuo costante con esonero dal pagamento dei premi in caso di invalidità

Dettagli

Torino, 3 febbraio 2006. Prot. n. 92. Agli iscritti e agli aderenti. Oggetto: rientro sanitario organizzato

Torino, 3 febbraio 2006. Prot. n. 92. Agli iscritti e agli aderenti. Oggetto: rientro sanitario organizzato Prot. n. 92 Torino, 3 febbraio 2006 Agli iscritti e agli aderenti Oggetto: rientro sanitario organizzato Si informa che è stata rinnovata, con significativi miglioramenti, la copertura assicurativa, di

Dettagli

LONG TERM CARE ITALIANA

LONG TERM CARE ITALIANA LONG TERM CARE ITALIANA NOTA INFORMATIVA AL CONTRAENTE La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS, ma il suo contenuto non è soggetto alla preventiva approvazione dell

Dettagli

Infortuni Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva

Infortuni Viaggiare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva Infortuni Viaggiare Nota Informativa Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS ma il suo contenuto non è soggetto

Dettagli

Assicurazione tax-free

Assicurazione tax-free LINEA PATRIMONIO Assicurazione tax-free Sommario pag 2 Definizioni 4 10 Settori (Norme): Infortuni Malattie 13 Norme che regolano l assicurazione in generale Definizioni Definizioni relative all assicurazione

Dettagli

SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA INFORTUNI DIPENDENTI

SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA INFORTUNI DIPENDENTI SCHEDA POLIZZA ASSICURATIVA INFORTUNI DIPENDENTI CONTRAENTE Banco Popolare Soc. Coop. per conto delle Società del Gruppo che hanno aderito alla copertura ASSICURATI I dipendenti di Efibanca. Si evidenzia

Dettagli

Contratto di assicurazione temporanea caso morte a capitale e premio annuo costanti con controassicurazione dei premi a scadenza (Tariffa U30006)

Contratto di assicurazione temporanea caso morte a capitale e premio annuo costanti con controassicurazione dei premi a scadenza (Tariffa U30006) Contratto di assicurazione temporanea caso morte a capitale e premio annuo costanti con controassicurazione dei premi a scadenza (Tariffa U30006) Il presente Fascicolo Informativo contenente a) Nota Informativa

Dettagli

POLIZZA Dl ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA Dl CAPITALE DIFFERITO A PREMIO UNICO CON CONTROASSICURAZIONE E CON RIVALUTAZIONE ANNUA DEL CAPITALE

POLIZZA Dl ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA Dl CAPITALE DIFFERITO A PREMIO UNICO CON CONTROASSICURAZIONE E CON RIVALUTAZIONE ANNUA DEL CAPITALE Sommario Definizioni pag. 4 Relative all assicurazione in generale... pag. 4 Relative all assicurazioni vita in particolare pag. 4 Condizioni generali di assicurazione pag. 6 Condizioni speciali di assicurazione

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa.

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa. Contratto di assicurazione caso morte a vita intera con rivalutazione annua del capitale a premi unici ricorrenti con possibilità di versamenti aggiuntivi (Tariffa U10022) Il presente Fascicolo Informativo

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa.

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa. Contratto di assicurazione mista, potenziata in caso di premorienza, con rivalutazione annua del capitale con bonus finale, a premio annuo costante con esonero dal pagamento dei premi in caso di invalidità

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI LOTTO 9) POLIZZA DIRIGENTI VITA INVALIDITA TOTALE PERMANENTE

CAPITOLATO SPECIALE D ONERI LOTTO 9) POLIZZA DIRIGENTI VITA INVALIDITA TOTALE PERMANENTE Pagina 1 di 13 CAPITOLATO SPECIALE D ONERI LOTTO 9) POLIZZA DIRIGENTI VITA INVALIDITA TOTALE PERMANENTE La presente polizza è stipulata tra CAV SPA CONCESSIONI AUTOSTRADALI VENETE SEDE OPERATIVA VIA BOTTENIGO,

Dettagli

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam

NOTA INFORMATIVA. Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam Contratto di Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam Ad Personam/Mod. X0403.0 Edizione 2/2009 Assicurazione infortuni e malattia/ad Personam La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema

Dettagli

nota informativa 1) Informazioni relative alla Società 2) Informazioni relative al contratto

nota informativa 1) Informazioni relative alla Società 2) Informazioni relative al contratto nota informativa La presente Nota informativa vuol contribuire a far conoscere le informazioni preliminari necessarie al Contraente per poter sottoscrivere il contratto di assicurazione sulla vita denominato

Dettagli

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa.

Prima della sottoscrizione leggere attentamente la Scheda Sintetica e la Nota Informativa. contratto di assicurazione caso morte a vita intera con rivalutazione annua del capitale a premi unici ricorrenti con possibilità di versamenti aggiuntivi (tariffa u10032) Il presente Fascicolo Informativo

Dettagli

POLIZZA COLLETTIVA INFORTUNI e MALATTIA

POLIZZA COLLETTIVA INFORTUNI e MALATTIA POLIZZA COLLETTIVA INFORTUNI e MALATTIA NOTA INFORMATIVA PER I CONTRATTI DI ASSICURAZIONE INFORTUNI E MALATTIA Nota Informativa Mod. 5002002140/S ed. 2011-03 Ultimo aggiornamento 01/03/2011 Ai sensi dell

Dettagli

Tutti i dati contenenti nei documenti facenti parte del Fascicolo Informativo sono aggiornati al 1/04/2012

Tutti i dati contenenti nei documenti facenti parte del Fascicolo Informativo sono aggiornati al 1/04/2012 Fascicolo Informativo POLIZZA COLLETTIVA CON APPLICAZIONI INDIVIDUALI DI ASSICURAZIONE - TEMPORANEA IN CASO DI MORTE A CAPITALE DECRESCENTE MENSILMENTE A PREMIO UNICO Contratto abbinabile a prestiti personali

Dettagli

Guidare & Navigare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva

Guidare & Navigare. Nota Informativa. Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva Guidare & Navigare Nota Informativa Aviva Italia S.p.A. Gruppo Aviva NOTA INFORMATIVA La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall IVASS ma il suo contenuto non è soggetto

Dettagli

Nota Informativa. Polizza di Assicurazione Infortuni CORRENTISTI. Banca di Credito Cooperativo di PIOVE di SACCO

Nota Informativa. Polizza di Assicurazione Infortuni CORRENTISTI. Banca di Credito Cooperativo di PIOVE di SACCO Nota Informativa Polizza di Assicurazione Infortuni CORRENTISTI Banca di Credito Cooperativo di PIOVE di SACCO Edizione 12/2014 NOTA INFORMATIVA POLIZZA INFORTUNI CORRENTISTI BANCA di CREDITO COOPERATIVO

Dettagli

Dirigo! NOTA INFORMATIVA. Mod. 26.137/B - Ed. 12/2005. Pag. 7 di 46

Dirigo! NOTA INFORMATIVA. Mod. 26.137/B - Ed. 12/2005. Pag. 7 di 46 Dirigo! NOTA INFORMATIVA Mod. 26.137/B - Ed. 12/25 Pag. 7 di 46 Nota Informativa La presente Nota Informativa è redatta secondo lo schema predisposto dall ISVAP, ma il suo contenuto non è soggetto alla

Dettagli