QUARTO AVVISO D ASTA PUBBLICA SI RENDE NOTO CHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "QUARTO AVVISO D ASTA PUBBLICA SI RENDE NOTO CHE"

Transcript

1 QUARTO AVVISO D ASTA PUBBLICA Alienazione dell ex macello e impianto per il congelamento e la conservazione della carne sito in Badia Polesine (RO), Via Ca Mignola, in esecuzione della D.G.R. n. 843 del e della D.A.U. dell Azienda Regionale Veneto Agricoltura n. 237 del SI RENDE NOTO CHE il giorno 01 Settembre 2008 alle ore presso la sede della Regione del Veneto - Direzione Regionale Demanio, Patrimonio e Sedi, sita in Marghera (VE), Via Longhena n. 6, si procederà all alienazione dell ex macello e impianto per il congelamento e la conservazione della carne di cui al presente avviso d asta, secondo il metodo di cui all art. 73, lett. c), del R.D. 24 maggio 1924, n. 827 (per mezzo di offerte segrete da confrontarsi con l importo stabilito a base d asta), nonché secondo le modalità previste dalla Legge 24 dicembre 1908, n. 783 e dalla Legge Regionale 4 febbraio 1980, n. 6 s.m.i. I BENI IMMOBILI L ex macello e impianto per il congelamento e la conservazione della carne, oggetto di alienazione in virtù di quanto disposto dalla deliberazione di Giunta Regionale n. 843 del , nonché dalla Disposizione dell Amministratore Unico dell Azienda Regionale Veneto Agricoltura n. 237 del , è attualmente inutilizzato. Lo stesso risulta composto da due complessi, fra di loro contigui materialmente e funzionalmente, così individuati: a) un edificio ad uso macello ed una palazzina a due piani fuori terra destinata ad uffici, per un volume complessivo di circa mc, nonché un area scoperta di circa mq, di proprietà dell Azienda Regionale Veneto Agricoltura; b) uno stabile ospitante le celle di congelamento e di conservazione delle carni per un volume di circa mc, una struttura in cemento armato che ospita la vasca di riciclo, una cabina elettrica ed i servizi igienici, nonché un area scoperta di circa mq, di proprietà della Regione del Veneto. Descrizione catastale degli immobili di proprietà dell Azienda Regionale Veneto Agricoltura: NCT - comune di foglio mappale superficie mq qualità / classe Badia Polesine Ente urbano Badia Polesine Ente urbano totale NCEU - comune di sez /foglio mappale sub via categoria rendita Euro Badia Polesine BP/ Ca Mignola D/ ,06 Descrizione catastale degli immobili di proprietà della Regione Veneto: NCT - comune di foglio mappale superficie mq qualità / classe Badia Polesine Seminativo Arborato NCEU - comune di sez /foglio mappale sub via categoria rendita Euro Badia Polesine BP/19 107* - Ca Mignola D/ ,06 * terreno di proprietà dell Azienda Regionale Veneto Agricoltura, su cui insiste il complesso immobiliare descritto alla lettera b), di proprietà della Regione del Veneto.

2 Provenienza: Regione del Veneto: il complesso immobiliare descritto alla lettera b), è stato trasferito alla Regione del Veneto in forza di quanto previsto dal combinato disposto dell art. 1, comma 2, della Legge 15 marzo 1997, n. 59, dell art. 4, comma 1, del D.Lgs. 4 giugno 1997, n. 143, nonché degli artt. 1, 3 e relativo allegato B del D.P.C.M. 11 maggio 2001, nel rispetto delle finalità di cui all art.10, comma 1, della Legge 27/10/1966 n In attuazione a quanto previsto dalle disposizioni sopra citate è stato sottoscritto, in data 14 dicembre 2004, apposito verbale di trasferimento e consegna del complesso immobiliare in parola, in forza del quale si è proceduto alla relativa trascrizione del bene, in favore della Regione del Veneto, avvenuta in data 11 gennaio 2005 presso l Agenzia del Territorio - Servizio di Pubblicità Immobiliare Ufficio Provinciale di Rovigo, al n. 320 r.g., n. 204 r.p.. Azienda Regionale Veneto Agricoltura: l Azienda Regionale Veneto Agricoltura è subentrata nella proprietà del compendio immobiliare sopra descritto alla lettera a) al disciolto ESAV (Ente di Sviluppo Agricolo del Veneto), in virtù di quanto previsto dalla L.R. 5 settembre 1997, n. 35. Destinazione del bene: gli immobili di proprietà della Regione del Veneto, descritti alla lettera b), ospitanti l ex impianto di congelamento e conservazione della carne, dovranno essere utilizzati nel rispetto delle finalità di cui al citato art. 10, comma 1, della Legge 27 ottobre 1966, n. 910 ( raccolta, conservazione lavorazione, trasformazione e vendita di prodotti agricoli e zootecnici ) e gestiti secondo le modalità previste dalla normativa vigente. Destinazione urbanistica: l area interessata dal complesso immobiliare, oggetto del presente avviso d asta, risulta classificata come zona Agroindustriale E5 al P.R.G. vigente del Comune di Badia Polesine (RO), approvato con D.G.R del , integrato e modificato da successive varianti. In tali zone è consentita l'edificazione di impianti speciali a servizio dell'agricoltura, quali strutture di conferimento dei prodotti viticoli ed ortofrutticoli, strutture di deposito, lavorazione, trasformazione e conservazione dei prodotti agricoli e commercializzazione degli stessi, nonché allevamenti zootecnici a carattere industriale; è comunque esclusa la possibilità di trasformare tali strutture in altre di tipo commerciale normale o in supermercati. E inoltre prescritta l osservanza delle seguenti norme: - Lotto minimo: mq Rapporto massimo di copertura: Rc = 40% della superficie destinata a zona agro-industriale nelle planimetrie di P.R.G. - Altezza massima: ml 10,00 esclusi i volumi tecnici. - Distanza minima dai confini: Dc = pari a 1/2 dell'altezza del fabbricato ed in ogni caso non inferiore a ml 5,00. - Distanza minima tra i fabbricati o corpi di fabbrica: Df = ml 10,00 tra edifici antistanti. - Distanza minima dalla strada: non potrà essere inferiore a ml 10,00 e dovrà in ogni caso rispettare la profondità del rispetto stradale di P.R.G., qualora individuato planimetricamente. Limitatamente alle distanze tra i fabbricati, i volumi tecnici (quali silos, tralicci e similari) non sono comunque da considerare ai fini della distanza minima: pertanto gli stessi dovranno essere realizzati il più possibile attigui e compatti al volume principale, per determinare un minor impatto ambientale complessivo. Per gli allevamenti si impone l'osservanza delle distanze previste dalla D.G.R. n. 7949/1989, nonché di tutte le norme vigenti in materia di inquinamenti atmosferici e di acque superficiali e di profondità, ed in particolare la Legge n. 319/1976 e successivi aggiornamenti, la Legge 690/1976, la L.R. 33/1985 e la Circolare n. 35 del 4 giugno Nel caso di ampliamenti di allevamenti intensivi preesistenti, deve essere realizzato uno schermo arboreo con piantumazione idonea per una fascia di almeno 10 m. sul fronte prospettante l'abitato, in modo da ridurre l'inquinamento atmosferico diretto. Vincoli, servitù: Sull area ospitante il complesso oggetto del presente avviso d asta insiste un vincolo di inedificabilità costituito, ai sensi della L.R. 13 settembre 1978, n. 58 (successivamente abrogata dalla L.R. 5 marzo 1985, n. 24), con atto pubblico sottoscritto in data 2/07/1984 dall allora ESAV (cui è subentrata l Azienda Regionale Veneto Agricoltura) avanti il Notaio Ottaviano Fabbri di Adria, rep. n , registrato in Adria il al n e trascritto alla Conservatoria dei Registri Immobiliari di Rovigo il al n reg. gen., n reg. part.. Sull area in questione insiste, inoltre, una servitù a favore di ENEL in conseguenza dell attraversamento di una linea area di elettrodotto. 2

3 Confini: il complesso immobiliare oggetto del presente avviso d asta confina a Nord con il mappale 257, a Est con il mappale n. 259, a Sud con la strada Comunale Ca Mignola e ad Ovest con il mappale n Il complesso immobiliare oggetto di alienazione è recintato lungo tutto il suo perimetro ed ha due accessi direttamente da Via Ca Mignola. II PREZZO A BASE D ASTA Il prezzo assunto a base d asta dell intero complesso immobiliare di cui al punto I) è determinato in Euro ,00 (un milione e seicentoventimila euro). III - CONDIZIONI DI VENDITA I beni indicati nel presente avviso d asta sono posti in vendita nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano e come sono posseduti dalla Regione del Veneto e dalla Azienda Regionale Veneto Agricoltura, con tutte le servitù attive e passive, tanto apparenti quanto non apparenti, anche se non appositamente indicate nello specifico avviso d asta, e con tutti i pesi che vi fossero inerenti. La Regione del Veneto garantisce la proprietà dei beni ad essa attribuiti, la legittima provenienza e la libertà degli stessi da ipoteche, privilegi e trascrizioni pregiudizievoli. L Azienda Regionale Veneto Agricoltura, garantendo la proprietà dei beni, dà atto che il complesso immobiliare di sua proprietà risulta gravato da ipoteche costituite a seguito di mutui contratti dalla Cooperativa Allevatori Bestiame Rovigo CALBER (cooperativa alla quale è subentrato l Ente di Sviluppo Agricolo del Veneto ESAV, cui è a sua volta subentrata l Azienda Regionale Veneto Agricoltura), di seguito elencati: - mutuo di L stipulato in data 29/03/1974 con l allora Consorzio Nazionale per il Credito Agrario di Miglioramento di Roma (estinto, è in corso la cancellazione dell ipoteca); - mutuo n / di L stipulato in data 28/12/1978 a rogito Notaio Milazzo di Rovigo rep con l allora Istituto Federale delle Casse di Risparmio delle Venezie Sezione di Credito Agrario con sede in Venezia, (estinto, è in corso la cancellazione dell ipoteca); - mutuo n / di L stipulato in data 04/03/1977 a rogito Notaio Milazzo di Rovigo rep con l allora Consorzio Nazionale per il Credito Agrario di Miglioramento di Roma, (estinto, è in corso la cancellazione dell ipoteca); - mutuo n / di L stipulato in data 28/12/1978 a rogito Notaio Milazzo di Rovigo rep con l allora Istituto Federale delle Casse di Risparmio delle Venezie Sezione di Credito Agrario con sede in Venezia, (estinto, è in corso la cancellazione dell ipoteca); - mutuo n di L stipulato in data 25/11/1975 a rogito Notaio Milazzo di Rovigo rep con l allora Consorzio Nazionale per il Credito Agrario di Miglioramento di Roma, (estinto, è in corso la cancellazione dell ipoteca); - mutuo n di L stipulato in data 13/03/1979 a rogito Notaio Torina di Roma rep con l allora Consorzio Nazionale per il Credito Agrario di Miglioramento di Roma (estinto, è in corso la cancellazione dell ipoteca). L Azienda Regionale Veneto Agricoltura si impegna a completare le procedure di estinzione delle ipoteche e dei relativi mutui, non appena individuata la Ditta aggiudicatrice dell asta, antecedentemente la stipula dell atto di compravendita. IV - DEPOSITO CAUZIONALE Per l ammissione all esperimento d asta i concorrenti dovranno effettuare preventivamente, a titolo di garanzia, un deposito infruttifero in contanti di Euro ,00 (centosessantaduemila), pari al 10% dell importo a base d asta, secondo le seguenti modalità: 1) versamento sul conto corrente postale n intestato a Regione Veneto - Servizio Tesoreria - depositi cauzionali, indicando nella causale cauzione per alienazione immobile in Badia Polesine (RO) DGR n. 843 del ; ovvero 3

4 2) bonifico bancario a favore della Regione Veneto - Servizio Tesoreria - depositi cauzionali con le coordinate bancarie codice IBAN IT79C , indicando nella causale: cauzione per alienazione immobile in Badia Polesine (RO) DGR n. 843 del V - OFFERTA ECONOMICA I concorrenti sono tenuti a presentare, a pena di esclusione, l offerta economica che dovrà essere inserita in apposita busta, chiusa con ceralacca o con striscia di carta incollata o nastro adesivo, ovvero con equivalenti strumenti idonei a garantire la sicurezza contro eventuali manomissioni; la busta dovrà essere controfirmata su tutti i lembi e recare, all esterno, il nominativo dell offerente e la dicitura offerta economica. L offerta economica dovrà: essere stesa su carta legale; essere redatta in lingua italiana; indicare in lettere e in cifre il prezzo proposto (in caso di discordanza prevarrà l offerta più vantaggiosa per l Amministrazione Regionale); essere sottoscritta, con firma leggibile e per esteso, dal concorrente o, se trattasi di Ente o Società, dal legale rappresentante; per le persone fisiche essere indicato il nome, il cognome, il luogo e la data di nascita, il domicilio ed il codice fiscale; per le persone giuridiche essere indicata la ragione sociale, la sede legale, il Codice Fiscale, la partita IVA nonché le generalità del legale rappresentante. Tali requisiti sono richiesti anche per le persone fisiche e le persone giuridiche estere. Non sono ammesse offerte per persona da nominare, né offerte condizionate. Nell ipotesi di offerte da parte di procuratore dovrà essere prodotto regolare ed autentico atto di procura speciale secondo le modalità di cui all art. 81 del R.D. n. 827/1924 (in originale o in copia autentica). Per facilitare la presentazione dell offerta, i concorrenti possono avvalersi del modello fac-simile, allegato al presente avviso d asta (Allegato A), che dovrà, a pena di esclusione, essere compilato in ogni sua parte e debitamente sottoscritto. L offerta presentata ha natura di proposta irrevocabile. La stessa è vincolante per l offerente per il periodo massimo di centottanta giorni decorrenti dalla data di scadenza del termine per la sua presentazione. VI - DOCUMENTAZIONE AMMINISTRATIVA e/o dichiarazioni dell offerente o del titolare della società o del legale rappresentante I concorrenti sono tenuti a presentare, con le modalità sotto specificate, a pena di esclusione dalla gara la seguente documentazione: a) quietanza comprovante l avvenuto deposito cauzionale, pari ad Euro ,00; b) attestazione di presa visione del complesso immobiliare oggetto d asta appositamente rilasciata dal Dirigente della Direzione Regionale Demanio, Patrimonio e Sedi o da suo delegato. Si precisa che il sopralluogo, che dovrà essere effettuato previo appuntamento telefonico secondo le indicazioni di cui al successivo punto XII, è obbligatorio, fatta eccezione per l ipotesi in cui lo stesso risulti essere già stato effettuato nell ambito dei tre precedenti esperimenti d asta: in tale caso è sufficiente che il soggetto interessato a partecipare alla presente gara dichiari, sotto la propria responsabilità, di aver già effettuato il necessario sopralluogo; c) dichiarazione che il concorrente è a conoscenza di tutte le prescrizioni normative inerenti le modalità di gestione dello stabilimento in oggetto poste dalla Legge 27 ottobre 1966, n. 910 e dai conseguenti Decreti Ministeriali dell 11 dicembre 1978 e del 22 novembre 1982; 4

5 d) dichiarazione che il concorrente ha avuto cognizione delle condizioni contenute nel presente avviso di gara, accettandone il contenuto; e) dichiarazione del concorrente di esonerare da ogni responsabilità l Amministrazione Regionale e l Azienda Regionale Veneto Agricoltura per fatti non riconducibili agli Enti interessati; f) il certificato generale del casellario giudiziale, reso in originale o in copia autenticata, di data non anteriore a mesi sei dalla data di scadenza dalla presentazione dell offerta; qualora si tratti di società commerciali, il predetto certificato dovrà riferirsi: - se trattasi di società in nome collettivo, a tutti i soci; - se trattasi di società in accomandita semplice, a tutti i soci accomandatari; - se trattasi di società di qualsiasi altro tipo, agli amministratori muniti di potere di rappresentanza; g) per le società commerciali, cooperative e ditte individuali, il certificato della C.C.I.A.A. reso in originale o copia autenticata, munito della dicitura antimafia di cui all art. 10 del DPR n. 252/1988, di data non anteriore a mesi sei dalla data di scadenza della presentazione dell offerta, da cui risulti che la società non si trova in stato di liquidazione, fallimento o concordato fallimentare, individuando altresì i nominativi delle persone munite del potere di rappresentanza; h) per le società commerciali, cooperative e ditte individuali, la dichiarazione resa ai sensi dell art. 38 del D.Lgs n. 163/2006, di non trovarsi in alcuna situazione di esclusione dalla partecipazione alla gara (fallimento, liquidazione coatta, soggetto a sentenza passata in giudicato, ecc.); i) per le società commerciali o cooperative o loro consorzi, estratto notarile in carta legale della deliberazione del competente organo sociale da cui risulti la volontà di acquistare i beni oggetto d asta; l) dichiarazione che l offerta presentata dall offerente è presentata esclusivamente per proprio conto, senza alcuna forma di collegamento con altri partecipanti alla procedura di gara, ai sensi dell art del Codice Civile; m) dichiarazione del concorrente di essere informato che, ai sensi e per gli effetti di cui al D.Lgs. n. 196/2003, i dati personali raccolti saranno trattati esclusivamente nell ambito del procedimento in essere; n) copia della carta d identità o di altro documento di riconoscimento in corso di validità del dichiarante; o) l eventuale procura in originale o in copia conforme; p) dichiarazione di elezione di domicilio; q) dichiarazione che non ricorrono, nei confronti del richiedente, cause che determinino l incapacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione e che tale incapacità non riguardi anche amministratori e/o soci muniti di poteri di rappresentanza. In luogo dei certificati di cui ai punti f) e g) l offerente può produrre una dichiarazione sostitutiva, accompagnata da copia fotostatica del documento di identità del sottoscrivente, ai sensi del DPR n. 445/2000. In caso di offerenti stranieri, riguardo alle certificazioni di cui ai punti f) e g), dovranno essere presentati i certificati rilasciati dalle Amministrazioni competenti, in base alla legislazione vigente nello Stato di appartenenza; nel caso in cui nessun documento o certificato di cui sopra venga rilasciato dallo Stato di appartenenza, potrà essere presentata, in alternativa, una dichiarazione giurata solenne rilasciata dall interessato innanzi a un autorità giudiziaria, amministrativa, avanti a un notaio o a un pubblico ufficiale autorizzato a riceverla in base all ordinamento del paese di residenza. 5

6 Per facilitare la produzione della documentazione amministrativa di cui ai punti c), d), e), h), l), m), p), q), nonché al punto b) nell ipotesi di sopralluogo già effettuato, i concorrenti hanno la possibilità di utilizzare il modello fac-simile allegato al presente avviso d asta (Allegato B), che dovrà, a pena di esclusione dalla gara, essere compilato in ogni sua parte e debitamente sottoscritto. La documentazione sopra elencata dovrà essere inserita in apposita busta, chiusa con ceralacca o con striscia di carta incollata o nastro adesivo, ovvero con equivalenti strumenti idonei a garantire la sicurezza contro eventuali manomissioni, controfirmata su tutti i lembi, recante all esterno, in chiara evidenza, il nominativo dell offerente e la seguente dicitura documentazione amministrativa. Fermo restando che la mancata presentazione della documentazione di cui sopra comporta l esclusione dalla partecipazione alla gara, nel caso di incompletezza e/o difformità della documentazione presentata, è fatta salva la facoltà di richiedere integrazioni e/o chiarimenti. VII - FORMAZIONE DEL PLICO La busta contenente l offerta economica e quella contenente la documentazione amministrativa dovranno essere inserite, a pena di esclusione dalla gara, in apposito plico, chiuso con ceralacca o con striscia di carta incollata o nastro adesivo ovvero con equivalenti strumenti idonei a garantire la sicurezza contro eventuali manomissioni; il plico dovrà essere controfirmato su tutti i lembi e recare all esterno, in chiara evidenza, il nominativo dell offerente nonché la seguente dicitura: offerta per l incanto pubblico per la vendita dell ex macello e impianto per il congelamento e la conservazione della carne sito in Badia Polesine (RO) - quarto esperimento. Il plico così formato dovrà pervenire, alla Regione del Veneto - Direzione Regionale Demanio, Patrimonio e Sedi - Via Longhena n. 6, Marghera (VE), a pena di esclusione, entro e non oltre le ore del giorno 25 Agosto 2008 mediante una delle seguenti modalità: 1. raccomandata a mezzo del Servizio Postale; 2. consegna a mezzo agenzia di recapito autorizzata; 3. consegna a mano. Il recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, non giungesse a destinazione in tempo utile. VIII- MODALITA DI SVOLGIMENTO DELL ASTA Il pubblico incanto sarà esperito secondo le modalità previste dalle vigenti norme in materia, in particolare secondo quanto disposto dagli articoli 73, lett. c), 75, 76, e 77 del R.D. 24 maggio 1924, n. 827, nonché secondo quanto previsto dal presente avviso d asta. IX - AGGIUDICAZIONE L aggiudicazione provvisoria sarà effettuata ad incanto unico e definitivo ed avverrà a favore del concorrente che avrà presentato l offerta valida più elevata, che dovrà comunque essere in aumento sul prezzo fissato a base d asta. Nel caso in cui due o più concorrenti presentino la stessa offerta e queste risultino le più elevate tra quelle presentate, si provvederà ad invitare gli stessi a presentare, secondo le modalità indicate in precedenza, una ulteriore offerta, al rialzo, al fine di pervenire all aggiudicazione provvisoria della gara. In caso di successive offerte di pari valore, tale procedura verrà ripetuta fino alla presentazione dell offerta più elevata. Qualora nessuno di coloro che hanno presentato offerte uguali sia presente, ovvero nessuno dei presenti voglia migliorare l'offerta, la sorte deciderà chi debba essere l aggiudicatario. L asta sarà aggiudicata anche in presenza di una sola offerta valida. 6

7 Il verbale di aggiudicazione sarà vincolante per l aggiudicatario, mentre lo sarà per la Regione del Veneto e l Azienda Regionale Veneto Agricoltura solo dopo l approvazione degli atti relativi alla procedura di gara. Ai concorrenti non risultati aggiudicatari ed a coloro che non siano stati ammessi alla gara, sarà restituito il deposito cauzionale mentre, per l aggiudicatario provvisorio, il deposito cauzionale verrà incamerato quale anticipo sul pagamento del prezzo. X - PAGAMENTI Il pagamento del prezzo di aggiudicazione dovrà avvenire con le seguenti modalità: 1. il 40% del prezzo di aggiudicazione dovrà essere versato dall aggiudicatario entro 60 (sessanta) giorni dalla data di ricezione della comunicazione di approvazione degli atti di gara e conseguente aggiudicazione della stessa, nel modo di seguito specificato: - il 75% dell importo dovrà essere corrisposto all Azienda Regionale Veneto Agricoltura tramite bonifico bancario a favore di "Veneto Agricoltura" con le coordinate bancarie IBAN IT97E , indicando nella causale: "alienazione immobile in Badia Polesine (RO)" ; - il 25% dell importo dovrà essere corrisposto alla Regione del Veneto tramite bonifico bancario a favore del Tesoriere della Regione Veneto Banca Popolare di Verona San Geminiano e S. Prospero S.p.A : codice IBAN IT79C , indicando nella causale: alienazione immobile in Badia Polesine (RO). 2. il 60% del prezzo di aggiudicazione dovrà essere corrisposto all atto della stipulazione del contratto che dovrà avvenire non oltre 90 (novanta) giorni dalla data di versamento della somma di cui al punto 1), salvo un termine maggiore dovuto in conseguenza della estinzione delle ipoteche e dei relativi mutui, di cui al punto III), da parte dell Azienda Regionale Veneto Agricoltura. Il versamento di tale somma dovrà avvenire nel modo di seguito precisato: - il 75% dell importo dovrà essere corrisposto all Azienda Regionale Veneto Agricoltura tramite bonifico bancario a favore di "Veneto Agricoltura" con le coordinate bancarie IBAN IT97E , indicando nella causale: "alienazione immobile in Badia Polesine (RO)" ; - il 25% dell importo (dal quale dovrà essere dedotto il deposito cauzionale versato) dovrà essere corrisposto alla Regione del Veneto tramite bonifico bancario a favore del Tesoriere della Regione Veneto Banca Popolare di Verona San Geminiano e S. Prospero S.p.A : codice IBAN IT79C , indicando nella causale: alienazione immobile in Badia Polesine (RO). La stipulazione del contratto di compravendita del complesso immobiliare oggetto del presente avviso d asta avverrà a firma congiunta della Regione del Veneto e dell Azienda Regionale Veneto Agricoltura. Tutte le spese inerenti alla vendita ed alla consegna del bene saranno interamente a carico dell aggiudicatario. In difetto del pagamento del prezzo o del versamento delle spese come sopra specificate, ovvero della stipulazione del contratto entro il termine previsto, non si darà luogo alla sottoscrizione del formale contratto di compravendita e l aggiudicazione si intenderà come non avvenuta, trattenendo il deposito cauzionale a titolo di penalità, salvo i maggiori danni. XI - PUBBLICAZIONE Il presente avviso d asta verrà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto, sul sito Internet e sull albo pretorio del Comune di Badia Polesine (RO) e del Comune di Legnaro (PD), nonché, per estratto, su tre quotidiani, di cui due a carattere nazionale ed uno locale. 7

8 La documentazione amministrativa relativa al complesso immobiliare oggetto del presente avviso d asta potrà essere visionata, con i limiti di legge, presso la Regione del Veneto - Direzione Demanio, Patrimonio e Sedi U.C. Demanio e Patrimonio, sita in Via Longhena n. 6 Marghera (VE). XII - INFORMAZIONI FINALI Si informa che la Giunta Regionale del Veneto, con deliberazione n. 843 del , ha stabilito che, qualora anche il presente incanto per la vendita dell immobile di proprietà regionale risultasse infruttuoso, per assenza totale di offerte o per mancata presentazione di offerte valide, non si procederà ad ulteriori ribassi d asta. Per prendere visione della documentazione agli atti d ufficio, per concordare le visite allo stabilimento oggetto d asta, per consegnare a mano il plico per la partecipazione alla gara, nonché per ulteriori informazioni è necessario contattare preventivamente, la U.C. Demanio e Patrimonio della Direzione Regionale Demanio, Patrimonio e Sedi della Regione del Veneto ai seguenti numeri telefonici tel. 041/ / / / , fax 041/ , nell osservanza del seguente orario di apertura al pubblico: martedì, giovedì, venerdì: lunedì, mercoledì: Referente: avv. Enrico Specchio (tel. 041/ ). DIREZIONE DEMANIO, PATRIMONIO E SEDI Il Dirigente Regionale avv. Gian Luigi Carrucciu 8

9 Alienazione dell ex macello e impianto per il congelamento e la conservazione della carne sito in Badia Polesine (RO), Via Ca Mignola, in esecuzione della D.G.R. n. 843 del e della D.A.U. di Veneto Agricoltura n. 237 del Quarto esperimento d asta. ALLEGATO A Bollo 14,62 Facsimile Spett.le REGIONE DEL VENETO DIREZIONE DEMANIO, PATRIMONIO E SEDI Via Longhena, VENEZIA-MARGHERA (VE) MODULO OFFERTA ECONOMICA (PUNTO V DELL AVVISO D ASTA PUBBLICA) Il sottoscritto nato a il e residente in Provincia di C.F. tel., fax , in nome e per conto proprio O F F R E (barrare le voci che interessano) in nome e per conto di (in caso di procuratore) * in qualità di legale rappresentante di, con sede legale in, C.F., P.IVA per l acquisto dell immobile in oggetto, la somma di Euro (cifre) (lettere) ** (luogo e data) (Firma per esteso e leggibile dell offerente***) * in caso di offerta da parte di procuratore, produrre atto di procura speciale in originale o copia autentica. ** in caso di discordanza tra il prezzo indicato il lettere e quello in cifre è valida l indicazione più vantaggiosa per l Amministrazione art. 72, comma 2, R.D. 827/1924. ** se trattasi di Ente o Società, deve essere apposta la firma del legale rappresentante.

10 Alienazione dell ex macello e impianto per il congelamento e la conservazione della carne sito in Badia Polesine (RO), Via Ca Mignola, in esecuzione della D.G.R. n 843 del e della D.A.U. di Veneto Agricoltura n. 237 del Quarto esperimento d asta. ALLEGATO B Facsimile Spett.le REGIONE DEL VENETO DIREZIONE DEMANIO, PATRIMONIO E SEDI Via Longhena, VENEZIA-MARGHERA (VE) DICHIARAZIONE PER L AMMISSIONE ALL ASTA PUBBLICA (PUNTO VI DEL AVVISO D ASTA PUBBLICA) A) PER LE PERSONE FISICHE: Il sottoscritto nato a il residente a via C.F. specificare regime patrimoniale familiare (se coniugato) oppure B) PER LE SOCIETA O ENTI DI QUALSIASI TIPO: Il sottoscritto nato a il, residente domiciliato per la carica presso la sede societaria ove appresso, in qualità di e legale rappresentante della Società/dell Ente con sede legale in via C.F. oppure P.IVA., capitale sociale Euro ( ), (eventuale: iscritta al Registro delle Imprese di al n. ) (eventuale: in promessa di R.T.I. o Consorzio con le Imprese mandanti o consorziate, all interno del quale la verrà nominata Impresa mandataria ),

11 - ai sensi e per gli effetti dell art. 76 D.P.R. 445/2000 consapevole della responsabilità e delle conseguenze civili e penali previste in caso di dichiarazioni mendaci e/o formazione od uso di atti falsi, nonché in caso di esibizione di atti contenenti dati non più corrispondenti a verità e consapevole altresì che qualora emerga la non veridicità del contenuto della presente dichiarazione la scrivente società decadrà dai benefici per i quali la stessa è rilasciata; - ai fini della partecipazione alla presente gara DICHIARA SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITÀ 1. che, con riferimento al punto VI lett. c) dell avviso d asta pubblica, è a conoscenza di tutte le prescrizioni normative inerenti le modalità di gestione dello stabilimento in oggetto poste dalla Legge 27 ottobre 1966, n. 910 e dai conseguenti D.M. del 11 dicembre 1978 e del 22 novembre 1982; 2. che, con riferimento al punto VI lett. d) dell avviso d asta pubblica, ha preso piena conoscenza del medesimo avviso d asta obbligandosi, in caso di aggiudicazione, ad osservarlo in ogni sua parte, prendendo atto e accettando le norme che regolano la procedura di gara,; 3. con riferimento al punto VI lett. e) dell avviso d asta pubblica, di esonerare da ogni responsabilità l Amministrazione Regionale e l Azienda Regionale Veneto Agricoltura per fatti non riconducibili agli Enti interessati; 4. che, con riferimento al punto VI lett. h) dell avviso d asta pubblica, non si trova in alcuna delle situazioni di esclusione dalla partecipazione alla gara di cui all art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006.; 5. che, con riferimento al punto VI lett. l) dell avviso d asta pubblica, l offerta è presentata dall offerente esclusivamente per proprio conto, senza alcuna forma di collegamento con altri offerenti partecipanti alla procedura di gara ai sensi dell art del Codice Civile; 6. con riferimento al punto VI lett. m) dell avviso d asta pubblica, di essere informato, ai sensi e per gli effetti dell art. 13 della legge 196/2003, che i dati personali raccolti saranno trattati, anche con strumenti informatici, esclusivamente nell ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa: 2

12 7. con riferimento al punto VI lett. p) dell avviso d asta pubblica, di eleggere il proprio domicilio per ogni eventuale comunicazione ed altresì ai sensi della Legge n. 241/1990 e sue successive modificazioni ed integrazioni in via, Comune di, Provincia di, tel, fax, (in caso di mancata indicazione, le comunicazioni verranno effettuate presso la residenza ovvero presso la sede legale); 8 che, con riferimento al punto VI lett. q) dell avviso d asta pubblica, non ricorrono, nei confronti del concorrente (persona fisica, ente o società) cause che determinano l incapacità a contrattare con la Pubblica Amministrazione e che tale incapacità non riguarda amministratori e/o soci muniti di poteri di rappresentanza., li Firma (per esteso e leggibile) NB.: Allegare copia fotostatica del documento di identità, in corso di validità. DICHIARA ALTRESI SOTTO LA PROPRIA RESPONSABILITÀ (dichiarazione da effettuare solo se il concorrente e già in possesso dell attestazione di presa visione dell impianto di cui alla lettera b) del punto VI dell avviso d asta pubblica: in tal caso barrare il quadratino e apporre in calce data e firma) di aver già effettuato, in occasione dei precedenti tre esperimenti d asta pubblica, il necessario sopralluogo presso il complesso immobiliare di cui all oggetto, ricevendone apposita attestazione da parte della competente Direzione Regionale., li Firma (per esteso e leggibile) 3

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA

AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA AVVISO PUBBLICO DI TRATTATIVA PRIVATA PER LA CESSIONE DELLA FARMACIA COMUNALE IN LOCALITA BUSTA In esecuzione della deliberazione di Giunta Comunale n. 17 del 14.02.2011 è indetta trattativa privata per

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO

Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO Allegato 3 ALTRI DOCUMENTI 1) SCHEMA DA UTILIZZARE PER REDIGERE LA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO NOTORIO La Dichiarazione Sostitutiva di Atto Notorio, da compilarsi in caso di Offerta Segreta o Offerta

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE ALLEGATO AL VERBALE DELL UDIENZA DEL TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE PROCEDURA N R.G.E. PROCEDIMENTO DI DIVISIONE N. I L G I U D I C E Visto il provvedimento reso all udienza del nella procedura esecutiva

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42

Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 Disciplinare di gara per l affidamento dei servizi di pulizia degli uffici e servizi annessi presso la sede di SACE S.p.A. in Roma, Piazza Poli 37/42 1 DISCIPLINARE DI GARA GARA EUROPEA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C

Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C Procedura aperta per l affidamento della fornitura di disinfestanti e derattizzanti. ALLEGATO C ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE La dichiarazione che segue deve essere resa dall Impresa concorrente completa

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85

AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO. ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 MOD. 2 - Busta A AVVALIMENTO DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEL SOGGETTO AUSILIATO ALL AUTORITA NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M. Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti

SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti SERVIZIO PATRIMONIO E AFFARI GENERALI Ufficio Gestione Patrimonio e Acquisti PROCEDURA APERTA n. 121/2009 Disciplinare di gara per l appalto, in quattro lotti, del servizio di pulizia, disinfezione ed

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI ULTIMAZIONE LAVORI SU PERMESSO DI COSTRUIRE

Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI ULTIMAZIONE LAVORI SU PERMESSO DI COSTRUIRE CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico Comune / Comunità / Unione COMUNICAZIONE DI ULTIMAZIONE LAVORI SU PERMESSO DI COSTRUIRE Dati del titolare Cognome Nome Codice fiscale Data

Dettagli

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale).

DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). Allegato al MOD. PRES. Mod. DICH/14. DICHIARAZIONE REQUISITI DI AMMISSIONE IL SOTTOSCRITTO... NATO A... IL. IN QUALITA DI (carica sociale). DELLA IMPRESA (denominazione e ragione sociale). SEDE LEGALE

Dettagli

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773.

SCIA valida anche ai fini dell art. 86 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/6/1931, n. 773. Modulo di segnalazione certificata di inizio attività per la somministrazione di alimenti e bevande all' interno dei circoli privati da presentare in carta libera Spazio per apporre il timbro di protocollo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA. All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari ISTANZA DI PARTECIPAZIONE E DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA All Università degli Studi di Bari ALDO MORO Piazza Umberto I n. 1 70121 Bari CIG: 55637729E4 Procedura aperta per l affidamento del servizio di raccolta,

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate.

LETTERA D INVITO SI INVITA. codesta Ditta a partecipare alla procedura di gara in oggetto, secondo le modalità di seguito indicate. Roma, 5 marzo 2010 AREA COORDINAMENTO AFFARI AMMINISTRATIVI Ufficio Affari Amministrativi Contabilità e Bilancio Prot. UAA-AIFA F.3./a.23734/P OGGETTO: Gara d appalto mediante cottimo fiduciario per l

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno)

COMUNE DI FORCE. (Provincia Ascoli Piceno) COMUNE DI FORCE PROT. N. 5794 del 15 dicembre 2014 (Provincia Ascoli Piceno) BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE - AI SENSI DELL ART. 30 DEL D.LGS. 163/2006 - DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2

BUSINESS INTELLIGENCE (BI) PER L AUTORITÀ PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI RIF. CIG 03506093B2 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI CONSULENZA SPECIALISTICA E DEI SERVIZI DI SVILUPPO, MANUTENZIONE ED EVOLUZIONE DEI SISTEMI DI BUSINESS PROCESS MANAGEMENT (BPM) E DI BUSINESS

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F.

ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. ENTE DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELL AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA Largo Luigi Daga, 2 00164 ROMA Tel.06/665911 fax 06/66165233 C.F. 96154220584 BANDO PER ISTITUZIONE ELENCO IMPRESE DA INVITARE ALLE

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI AUTOMEZZI, MACCHINARI ED ATTREZZATURE, ALLESTITE PER USO PROTEZIONE CIVILE, ATTE A COSTITUIRE PARTE DELLA COLONNA MOBILE PER IL SERVIZIO PROTEZIONE

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in

Oggetto: Offerta per l'acquisto dell'immobile sito in MODELLO PER PERSONE FISICHE ACI SERVIZIO PATRIMONIO E APPROVVIGIONAMENTI Coordinamento e Controllo Gestione Immobili Via Marsala 8 00185 - Roma OFFERTA A TRATTATIVA PRIVATA Oggetto: Offerta per l'acquisto

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE

LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE LINEE GUIDA PER GLI APPALTI DEI SERVIZI DI PULIZIE IN PROVINCIA DI COMO ED. 2009 Coordinamento del progetto: Osservatorio Territoriale per la provincia di Como per le Imprese di pulizia In collaborazione

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito

chiede l ammissione dell impresa medesima alla gara indetta per l affidamento del servizio in oggetto. Al proposito ALLEGATO 1 Via A. Picco Oggetto: istanza di ammissione alla gara relativa servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria delle macchine operatrici di ACAM Ambiente s.p.a.. Il sottoscritto...., nato

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso

Spett.le * * * Si invita a far pervenire, esclusivamente a mezzo raccomandata o posta celere oppure consegnato a mano, presso LETTERA INVITO A TRATTATIVA PRIVATA APERTA per Fornitura di Servizi di TRASLOCO di mobili e documenti da ufficio da Roma, Via Cristoforo Colombo 283/A (8 piano) a Roma, Quintino Sella, 42, CIG: Z9C0C2C891

Dettagli

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA

PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI, 29 BANDO DI GARA Settore Contratti e Appalti Tel. 030-3749968 3749907 per info. tecniche Tel. 030-3749341 Fax. 030-3749211 per inf. amministrat. www.provincia.brescia.it (bandi di gara) PALAZZO BROLETTO PIAZZA PAOLO VI,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta)

DISCIPLINARE DI GARA (Norme Integrative al bando di gara mediante procedura aperta) AZIENDA OSPEDALIERA REGIONALE SAN CARLO Ospedale S. Carlo di Potenza Ospedale S. Francesco di Paola di Pescopagano Via Potito Petrone 85100 Potenza Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 DISCIPLINARE

Dettagli

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare

CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare COMUNE DI BARLETTA CITTA DELLA DISFIDA Medaglia d oro al merito civile e militare BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA N. 1/2009 Il Comune di Barletta, in esecuzione della Determinazione Dirigenziale n.

Dettagli

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE

ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE Allegato 1 - Domanda di ammissione ALBO FORNITORI GTT - DOMANDA DI AMMISSIONE DICHIARAZIONE (da rendere da parte dei soggetti a ciò tenuti e accompagnata dalla copia di un documento di identità personale

Dettagli

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS

COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS COMUNE DI GONARS COMUNE DI LINGUA E CULTURA FRIULANE COMUN DI GONÂRS COMUN DI LENGHE E CULTURE FURLANIS UFFICIO LAVORI PUBBLICI LAVÔRS PUBLICS Tel. 0432 99 20 21 - Fax 0432 99 20 51 lavori.pubblici@com-gonars.regione.fvg.it

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

Disciplinare di gara PREMESSO:

Disciplinare di gara PREMESSO: DISCIPLINARE DI GARA TELEMATICA PER L AFFIDAMENTO IN VIA NON ESCLUSIVA DEL SERVIZIO DI BROKERAGGIO ASSICURATIVO PER L ANALISI, LA COPERTURA E LA GESTIONE DEI RISCHI RIGUARDANTI POLIZZE DI INTERESSE DELLA

Dettagli

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000.

MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. MODULO DICHIARAZIONE PER VALUTAZIONE CAPACITA FINANZIARIA EX ART. 6 COMMA2, D.LGS 395/2000. Domanda per l esercizio del servizio passeggeri effettuato mediante NCC-bus nella provincia di Bologna. Alla

Dettagli

P.IVA tel. cell.. e mail.. PREMESSO. che con atto del... Rep. n... racc. n... del notaio... (3)

P.IVA tel. cell.. e mail.. PREMESSO. che con atto del... Rep. n... racc. n... del notaio... (3) AL COMUNE DI BRINDISI SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE UFFICIO ESERCIZI PUBBLICI DOMANDA di rilascio licenza di locale per pubblico spettacolo o trattenimento ai sensi dell art. 68 del T.U.L.P.S. per trasferimento

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI

REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI REGOLAMENTO DISCIPLINANTE L ACCESSO AGLI ATTI DELLE PROCEDURE DI AFFIDAMENTO E DI ESECUZIONE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI FORNITURE E SERVIZI ART. 1 Campo di applicazione e definizioni 1. Il presente regolamento

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO Appalto di sola esecuzione - offerta economicamente più vantaggiosa Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto,

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34

C:\DOCUME~1\ascanim\IMPOST~1\Temp\Domino Web Access\34\schema SCIA pe.doc Pagina 1 di 34 TIMBRO PROTOCOLLO MODULO DI SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE (SUBINGRESSO NUOVA APERTURA (di cui art. 4 comma 5^ L.R. 14/2003) - CESSAZIONE VARIAZIONI

Dettagli

Regione Marche ERSU di Camerino (MC)

Regione Marche ERSU di Camerino (MC) DELIBERA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL ERSU DI CAMERINO N. 261 DEL 29/03/2011: OGGETTO: APPROVAZIONE DEL BANDO DI SELEZIONE PER IL CONCORSO PUBBLICO PER ESAMI PER L ASSUNZIONE A TEMPO DETERMINATO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA

DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA DISCIPLINARE DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA UNICA MISTA E DI CASSA Art. 1 - Oggetto Il presente disciplinare di gara ha per oggetto le norme di partecipazione alla successiva gara,

Dettagli

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE

COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE SUBINGRESSO NELL ESERCIZIO DELL ATTIVITÀ DI VENDITA SU AREE PUBBLICHE SIA DI TIPO A (su posteggi dati in concessione per dieci anni) SIA DI TIPO B (su qualsiasi area purché

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B

Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA' TIPO A TIPO B CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 0047 Versione 002 2014) Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA) Esercizi di commercio su aree pubbliche SUBINGRESSO IN ATTIVITA'

Dettagli

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU)

REGIONE TOSCANA. AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) REGIONE TOSCANA AZIENDA U.S.L. N. 12 di VIAREGGIO (LU) AVVISO DI SELEZIONE PUBBLICA PER IL CONFERIMENTO DI UN INCARICO DI LAVORO AUTONOMO LIBERO PROFESSIONALE A T. D. PER L'ACQUISIZIONE DI PRESTAZIONI

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE

PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE PROVINCIA DI CROTONE STAZIONE UNICA APPALTANTE AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE DI CROTONE Prot. n. 25161 del 21/05/2012 BANDO DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA Fornitura di Prodotti Disinfestanti e Derattizzanti

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a

Il Presidente. Pavia, 15 aprile 2015. EB/dc Prot. Spett.le. Alla cortese attenzione Sig. via fax. anticipata via mail a Il Presidente Pavia, 15 aprile 2015 EB/dc Prot. Spett.le Alla cortese attenzione Sig. via fax anticipata via mail a OGGETTO: Procedura negoziata per l affidamento del servizio di copertura assicurativa

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

MODELLO 1 DA UTILIZZARE PER LA COMUNICAZIONE ALL ARPAV AI SENSI DELL ART. 41BIS, COMMA 1, DELLA LEGGE N. 98/2013 E PER LE EVENTUALI MODIFICHE

MODELLO 1 DA UTILIZZARE PER LA COMUNICAZIONE ALL ARPAV AI SENSI DELL ART. 41BIS, COMMA 1, DELLA LEGGE N. 98/2013 E PER LE EVENTUALI MODIFICHE MODELLO 1 DA UTILIZZARE PER LA COMUNICAZIONE ALL ARPAV AI SENSI DELL ART. 41BIS, COMMA 1, DELLA LEGGE N. 98/2013 E PER LE EVENTUALI MODIFICHE Dichiarazione del proponente/produttore in merito al rispetto

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli