Il Nuovo Giornale di Modena. Appennino Modena, stagione in chiaroscuro. La neve condiziona il turismo, più presenze da febbraio in poi

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Nuovo Giornale di Modena. Appennino Modena, stagione in chiaroscuro. La neve condiziona il turismo, più presenze da febbraio in poi"

Transcript

1 Il Nuovo Giornale di Modena Appennino Modena, stagione in chiaroscuro. La neve condiziona il turismo, più presenze da febbraio in poi Appennino Modena, stagione in chiaroscuro. La neve condiziona il turismo, più presenze da febbraio in poi cerca nel sito Appennino Modena, stagione in chiaroscuro. La neve condiziona il turismo, più presenze da febbraio in poi Giovedì 09 Aprile :07 Powered by Web Agency Montagna e Appennino: volge al termine una stagione invernale in chiaroscuro. Con le festività pasquali, quasi meglio di quelle natalizie: un apparente controsenso in cui emerge il forte legame con la neve. Ed è stata proprio la presenza o meno di questa a determinare le sorti della stagione: ad un avvio negativo ha fatto seguito un recupero molto positivo da inizio febbraio in poi quando cioè le precipitazioni si sono fatte consistenti. Al termine, il saldo rispetto allo scorso anno risulta invariato. "Il nostro sistema turistico montano è ancora troppo dipendente dalla possibilità di poter praticare o meno sport invernali. Occorre dunque differenziare, ampliando l' offerta e quindi le opportunità (mountain bike anche in inverno se i percorsi sono agibili, visite di natura storico culturale, artistica e gastronomica,etc.) se non si vuole dipendere esclusivamente dalle condizioni meteo", evidenzia Assoturismo Confesercenti Modena. L' andamento stagionale Temperature elevate e scarso innevamento fino all' Epifania e oltre, hanno limitato notevolmente l' afflusso turistico: col numero, oltretutto già negativo, delle presenze in ulteriore calo rispetto alla scorsa stagione,. Condizioni che si sono poi perpetuate a gennaio, incrementando la contrazione di arrivi e vacanzieri nelle strutture ricettive. Una netta inversione di tendenza è avvenuta a partire da febbraio quando la neve, copiosa e di ottima qualità ha ricoperto tutto l' Appennino. Condizioni rinnovatesi poi a marzo, fino a Pasqua che ha visto un vero e proprio record di presenze anche dovuto a condizione meteo veramente eccezionali per il periodo: freddo, neve fresca e sole. In poco più di due mesi si sono recuperate le perdite di dicembre e gennaio, segnando quindi un considerevole aumento in questi mesi, migliore dello stesso periodo del L' andamento delle strutture ricettive: alberghiero e ristorazione Il campione di strutture alberghiere monitorate da Confesercenti rileva una sostanziale stabilità delle presenze rispetto all' inverno 2013/2014. I dati però di febbraio e marzo, rispettivamente con un +20% e +15% sugli stessi mesi del 2014 sono molto confortanti: poiché indicano il termine di una emorragia di arrivi e presenze che durava ormai da diversi anni. Il mantenimento poi dei prezzi stabili, hanno Continua > 6

2 < Segue Il Nuovo Giornale di Modena significato una buona percentuale di camere occupate, come pure la scelta di molti alberghi di praticare promozioni e sconti. Strategie commerciali che se da un lato premiano, dall' altro stanno portando ad un pericoloso assottigliamento dei margini di guadagno. Utili, necessari ed indispensabile perché volti a programmare interventi di ristrutturazione o riqualificazione delle strutture ricettive. "Il prodotto neve del nostro Appennino è ancora competitivo ed attrattivo almeno sul mercato tradizionale, rappresentato in particolare dalle province di Emilia Romagna e Toscana. Al fine però di prevenire il pericolo che una stagione invernale dal meteo avverso, comporti un crollo del sistema turistico, occorre capire su quali mercati potrebbe essere indirizzata l' offerta e soprattutto quali prodotti proporre. Per questo è fondamentale concordare con Regione Emilia Romagna e Comuni le direttrici su cui investire per accrescere la competitività della destinazione turistica Appennino. Processo che necessita di una nuova governance atta a valorizzare le attrattive del territorio legate ad enogastronomia, cultura e soprattutto sport non solo invernali e quindi modificare le strategie di promo commercializzazione. Operazione che porta ad un riposizionamento del ruolo del Consorzio Valli del Cimone che sarà tanto più strategico e centrale quanto più il sistema territoriale saprà proporsi come prodotto turistico", conclude Assoturismo Confesercenti. 7

3 Il Nuovo Giornale di Modena Allarme vitalità imprese, dopo 3 anni un' attività commerciale su 2 ha già chiuso Allarme vitalità imprese, dopo 3 anni un' attività commerciale su 2 ha già chiuso cerca nel sito Allarme vitalità imprese, dopo 3 anni un' attività commerciale su 2 ha già chiuso Giovedì 09 Aprile :00 Powered by Web Agency Confesercenti Emilia Romagna valuta con forte preoccupazione gli ultimi dati forniti dall' Osservatorio dell' Associazione sul turn over delle imprese del commercio e turismo in Regione. Infatti l' esistenza in vita delle imprese è sempre più breve: nel commercio ben il 51,4% delle attività commerciali iscritte nel 2011 erano già cessate a dicembre 2014, dopo soli tre anni di attività; trend ancora più pesante nel turismo, dove per quanto riguarda le attività di alloggio e ristorazione, a fine 2014, è stato addirittura il 62,3% delle imprese iscritte nel 2011 a chiudere i battenti (quasi due su tre). Se consideriamo invece il totale delle imprese dell' Emilia Romagna, quelle che hanno chiuso dopo tre anni sono state il 30,2% del totale. "Si tratta di dati allarmanti sottolinea Stefano Bollettinari, direttore Confesercenti Emilia Romagna che evidenziano come il tessuto imprenditoriale del nostro settore sia negli anni divenuto molto più fragile rispetto al complesso dell' economia regionale; quindi, oltre ad auspicare la necessità che si consolidi la ripresa economica e dei consumi, occorrono al più presto interventi per abbassare la pressione fiscale, le tariffe dei servizi, ridurre gli adempimenti burocratici, calmierare i canoni di locazione e prevedere incentivi mirati per l' innovazione delle micro e piccole imprese" Esistenza in vita delle imprese Percentuale di imprese iscritte nel 2011 e già cessate a dicembre

4 Modena Today Solo la neve salva l' Appennino, turismo positivo solo da febbraio in poi "L' offerta va differenziata e ampliata se non si vuole dipendere dalle condizioni meteo. Occorre nuova governance atta a valorizzare le attrattive del territorio". Impianti del Cimone aperti fino al 19 aprile. Montagna e Appennino: volge al termine una stagione invernale in chiaroscuro. Con le festività pasquali, quasi meglio di quelle natalizie: un apparente controsenso in cui emerge il forte legame con la neve. Ed è stata proprio la presenza o meno di questa a determinare le sorti della stagione: ad un avvio negativo ha fatto seguito un recupero molto positivo da inizio febbraio in poi quando cioè le precipitazioni si sono fatte consistenti. Al termine, il saldo rispetto allo scorso anno risulta invariato. "Il nostro sistema turistico montano è ancora troppo dipendente dalla possibilità di poter praticare o meno sport invernali. Occorre dunque differenziare, ampliando l' offerta e quindi le opportunità (mountain bike anche in inverno se i percorsi sono agibili, visite di natura storico culturale, artistica e gastronomica,etc.) se non si vuole dipendere esclusivamente dalle condizioni meteo", evidenzia Assoturismo Confesercenti Modena. L' andamento stagionale Temperature elevate e scarso innevamento fino all' Epifania e oltre, hanno limitato notevolmente l' afflusso turistico: col numero, oltretutto già negativo, delle presenze in ulteriore calo rispetto alla scorsa stagione,. Condizioni che si sono poi perpetuate a gennaio, incrementando la contrazione di arrivi e vacanzieri nelle strutture ricettive. Una netta inversione di tendenza è avvenuta a partire da febbraio quando la neve, copiosa e di ottima qualità ha ricoperto tutto l' Appennino. Condizioni rinnovatesi poi a marzo, fino a Pasqua che ha visto un vero e proprio record di presenze anche dovuto a condizione meteo veramente eccezionali per il periodo: freddo, neve fresca e sole. In poco più di due mesi si sono recuperate le perdite di dicembre e gennaio, segnando quindi un considerevole aumento in questi mesi, migliore dello stesso periodo del Annuncio promozionale L' andamento delle strutture ricettive: alberghiero e ristorazione Il campione di strutture alberghiere monitorate da Confesercenti rileva una sostanziale stabilità delle presenze rispetto all' inverno 2013/2014. I dati però di febbraio e marzo, rispettivamente con un +20% e +15% sugli stessi mesi del 2014 sono molto confortanti: poiché indicano il termine di una emorragia di arrivi e presenze che durava ormai da diversi anni. Il mantenimento poi dei prezzi stabili, hanno significato una buona Continua > 9

5 < Segue Modena Today percentuale di camere occupate, come pure la scelta di molti alberghi di praticare promozioni e sconti. Strategie commerciali che se da un lato premiano, dall' altro stanno portando ad un pericoloso assottigliamento dei margini di guadagno. Utili, necessari ed indispensabile perché volti a programmare interventi di ristrutturazione o riqualificazione delle strutture ricettive. Redazione 10

6 Modena2000 Allarme vitalità imprese: per l' Osservatorio Confesercenti dopo tre anni un' attività commerciale su due ha già chiuso i battenti Confesercenti Emilia Romagna valuta con forte preoccupazione gli ultimi dati forniti dall' Osservatorio dell' Associazione sul turn over delle imprese del commercio e turismo in Regione.Infatti l' esistenza in vita delle imprese è sempre più breve: nel commercio ben il 51,4% delle attività commerciali iscritte nel 2011 erano già cessate a dicembre 2014, dopo soli tre anni di attività; trend ancora più pesante nel turismo, dove per quanto riguarda le attività di alloggio e ristorazione, a fine 2014, è stato addirittura il 62,3% delle imprese iscritte nel 2011 a chiudere i battenti (quasi due su tre).se consideriamo invece il totale delle imprese dell' Emilia Romagna, quelle che hanno chiuso dopo tre anni sono state il 30,2% del totale."si tratta di dati allarmanti sottolinea Stefano Bollettinari, direttore Confesercenti Emilia Romagna che evidenziano come il tessuto imprenditoriale del nostro settore sia negli anni divenuto molto più fragile rispetto al complesso dell' economia regionale; quindi, oltre ad auspicare la necessità che si consolidi la ripresa economica e dei consumi, occorrono al più presto interventi per abbassare la pressione fiscale, le tariffe dei servizi, ridurre gli adempimenti burocratici, calmierare i canoni di locazione e prevedere incentivi mirati per l' innovazione delle micro e piccole imprese". Esistenza in vita delle imprese Percentuale di imprese iscritte nel 2011 e già cessate a dicembre

7 Modena2000 La neve condiziona il turismo in Appennino, Confesercenti: presenze in incremento solo da febbraio in poi Montagna e Appennino: volge al termine una stagione invernale in chiaroscuro. Con le festività pasquali, quasi meglio di quelle natalizie: un apparente controsenso in cui emerge il forte legame con la neve. Ed è stata proprio la presenza o meno di questa a determinare le sorti della stagione: ad un avvio negativo ha fatto seguito un recupero molto positivo da inizio febbraio in poi quando cioè le precipitazioni si sono fatte consistenti. Al termine, il saldo rispetto allo scorso anno risulta invariato. "Il nostro sistema turistico montano è ancora troppo dipendente dalla possibilità di poter praticare o meno sport invernali. Occorre dunque differenziare, ampliando l' offerta e quindi le opportunità (mountain bike anche in inverno se i percorsi sono agibili, visite di natura storico culturale, artistica e gastronomica,etc.) se non si vuole dipendere esclusivamente dalle condizioni meteo", evidenzia Assoturismo Confesercenti Modena.L' andamento stagionale Temperature elevate e scarso innevamento fino all' Epifania e oltre, hanno limitato notevolmente l' afflusso turistico: col numero, oltretutto già negativo, delle presenze in ulteriore calo rispetto alla scorsa stagione,. Condizioni che si sono poi perpetuate a gennaio, incrementando la contrazione di arrivi e vacanzieri nelle strutture ricettive. Una netta inversione di tendenza è avvenuta a partire da febbraio quando la neve, copiosa e di ottima qualità ha ricoperto tutto l' Appennino. Condizioni rinnovatesi poi a marzo, fino a Pasqua che ha visto un vero e proprio record di presenze anche dovuto a condizione meteo veramente eccezionali per il periodo: freddo, neve fresca e sole. In poco più di due mesi si sono recuperate le perdite di dicembre e gennaio, segnando quindi un considerevole aumento in questi mesi, migliore dello stesso periodo del 2014.L' andamento delle strutture ricettive: alberghiero e ristorazione Il campione di strutture alberghiere monitorate da Confesercenti rileva una sostanziale stabilità delle presenze rispetto all' inverno 2013/2014. I dati però di febbraio e marzo, rispettivamente con un +20% e +15% sugli stessi mesi del 2014 sono molto confortanti: poiché indicano il termine di una emorragia di arrivi e presenze che durava ormai da diversi anni. Il mantenimento poi dei prezzi stabili, hanno significato una buona percentuale di camere occupate, come pure la scelta di molti alberghi di praticare promozioni e sconti. Strategie commerciali che se da un lato premiano, dall' altro stanno portando ad un pericoloso assottigliamento dei margini di Continua > 12

8 < Segue Modena2000 guadagno. Utili, necessari ed indispensabile perché volti a programmare interventi di ristrutturazione o riqualificazione delle strutture ricettive."il prodotto neve del nostro Appennino è ancora competitivo ed attrattivo almeno sul mercato tradizionale, rappresentato in particolare dalle province di Emilia Romagna e Toscana. Al fine però di prevenire il pericolo che una stagione invernale dal meteo avverso, comporti un crollo del sistema turistico, occorre capire su quali mercati potrebbe essere indirizzata l' offerta e soprattutto quali prodotti proporre. Per questo è fondamentale concordare con Regione e Comuni le direttrici su cui investire per accrescere la competitività della destinazione turistica Appennino. Processo che necessita di una nuova governance atta a valorizzare le attrattive del territorio legate ad enogastronomia, cultura e soprattutto sport non solo invernali e quindi modificare le strategie di promo commercializzazione. Operazione che porta ad un riposizionamento del ruolo del Consorzio Valli del Cimone che sarà tanto più strategico e centrale quanto più il sistema territoriale saprà proporsi come prodotto turistico", conclude Assoturismo Confesercenti. 13

9 Modena2000 Scuola lavoro: in provincia di Modena coinvolti oltre ragazzi Sono oltre tre mila gli studenti modenesi, appartenenti a 28 scuole superiori di tutta la provincia che partecipano ai percorsi di alternanza scuola lavoro. A Modena sono coinvolti gli studenti degli istituti Barozzi, Cattaneo, Corni, Fermi, Guarini, Selmi, Tassoni e Venturi. In base a questi percorsi, i ragazzi per alcune settimane durante l' anno scolastico sono impegnati in quasi 2000 aziende modenesi, dove approfondiscono e applicano concretamente quanto imparato sui banchi di scuola. E per migliorare ulteriormente queste esperienze è stato siglato giovedì 9 aprile, nella sede della Provincia che coordina il progetto, un accordo dedicato alla sicurezza al quale hanno aderito le associazioni di categoria (Cna, Lapam, Confindustria, Confimi, Confesercenti, Confcommercio, Cordiretti, Copagri, Confagricoltura e Cia), Ufficio scolastico provinciale, Ausl, Inail, Direzione territoriale del lavoro e la Rete delle scuole superiori modenesi. Tra le novità l' avvio dei corsi di formazione dei docenti sulla sicurezza, al quale hanno aderito finora 150 insegnanti, che dovranno trasmettere ai ragazzi le conoscenze acquisite.«la consapevolezza sulla sicurezza sul lavoro sottolinea Emilia Muratori, consigliere provinciale con delega all' Istruzione fa parte del percorso educativo e delle crescita formativa e professionale dei ragazzi. Insomma non è sufficiente che i luoghi di lavoro siano a norma di legge, ma occorre anche che i futuri lavoratori siano consapevoli di essere parte attiva di un sistema di tutela con diversi soggetti coinvolti, dalla scuola alle aziende. Questa esperienza di lavoro effettuata nel corso del curriculum scolastico, molto importante per i ragazzi e per le scuole, risulta a Modena al primo posto in regione per numero di partecipanti, superiori anche a Bologna. Un' iniziativa che intendiamo sviluppare ulteriormente come peraltro prevede la legge di riforma della scuola, attualmente in discussione».a ogni ragazzo che partecipa ai percorsi di alternanza scuola lavoro viene assegnato un tutor aziendale (sono oltre 1.800), individuato tra i lavoratori con competenze professionali adeguate. Prevista anche la creazione di un gruppo tecnico di coordinamento tra i vari enti sempre sul tema della sicurezza.il punto di riferimento a cui si ispira l' accordo è la legge 81 del 2008 sulla sicurezza sul lavoro che individua tra l' altro tutte le figure responsabili in materia, dal datore di lavoro al lavoratore stesso. 14

10 Sassuolo2000 Allarme vitalità imprese: per l' Osservatorio Confesercenti dopo tre anni un' attività commerciale su due ha già chiuso i battenti Confesercenti Emilia Romagna valuta con forte preoccupazione gli ultimi dati forniti dall' Osservatorio dell' Associazione sul turn over delle imprese del commercio e turismo in Regione. Infatti l' esistenza in vita delle imprese è sempre più breve: nel commercio ben il 51,4% delle attività commerciali iscritte nel 2011 erano già cessate a dicembre 2014, dopo soli tre anni di attività; trend ancora più pesante nel turismo, dove per quanto riguarda le attività di alloggio e ristorazione, a fine 2014, è stato addirittura il 62,3% delle imprese iscritte nel 2011 a chiudere i battenti (quasi due su tre). Se consideriamo invece il totale delle imprese dell' Emilia Romagna, quelle che hanno chiuso dopo tre anni sono state il 30,2% del totale. "Si tratta di dati allarmanti sottolinea Stefano Bollettinari, direttore Confesercenti Emilia Romagna che evidenziano come il tessuto imprenditoriale del nostro settore sia negli anni divenuto molto più fragile rispetto al complesso dell' economia regionale; quindi, oltre ad auspicare la necessità che si consolidi la ripresa economica e dei consumi, occorrono al più presto interventi per abbassare la pressione fiscale, le tariffe dei servizi, ridurre gli adempimenti burocratici, calmierare i canoni di locazione e prevedere incentivi mirati per l' innovazione delle micro e piccole imprese". Esistenza in vita delle imprese Percentuale di imprese iscritte nel 2011 e già cessate a dicembre 2014! Start WP. 15

11 Sassuolo2000 La neve condiziona il turismo in Appennino, Confesercenti: presenze in incremento solo da febbraio in poi Montagna e Appennino: volge al termine una stagione invernale in chiaroscuro. Con le festività pasquali, quasi meglio di quelle natalizie: un apparente controsenso in cui emerge il forte legame con la neve. Ed è stata proprio la presenza o meno di questa a determinare le sorti della stagione: ad un avvio negativo ha fatto seguito un recupero molto positivo da inizio febbraio in poi quando cioè le precipitazioni si sono fatte consistenti. Al termine, il saldo rispetto allo scorso anno risulta invariato. "Il nostro sistema turistico montano è ancora troppo dipendente dalla possibilità di poter praticare o meno sport invernali. Occorre dunque differenziare, ampliando l' offerta e quindi le opportunità (mountain bike anche in inverno se i percorsi sono agibili, visite di natura storico culturale, artistica e gastronomica,etc.) se non si vuole dipendere esclusivamente dalle condizioni meteo", evidenzia Assoturismo Confesercenti Modena. L' andamento stagionale Temperature elevate e scarso innevamento fino all' Epifania e oltre, hanno limitato notevolmente l' afflusso turistico: col numero, oltretutto già negativo, delle presenze in ulteriore calo rispetto alla scorsa stagione,. Condizioni che si sono poi perpetuate a gennaio, incrementando la contrazione di arrivi e vacanzieri nelle strutture ricettive. Una netta inversione di tendenza è avvenuta a partire da febbraio quando la neve, copiosa e di ottima qualità ha ricoperto tutto l' Appennino. Condizioni rinnovatesi poi a marzo, fino a Pasqua che ha visto un vero e proprio record di presenze anche dovuto a condizione meteo veramente eccezionali per il periodo: freddo, neve fresca e sole. In poco più di due mesi si sono recuperate le perdite di dicembre e gennaio, segnando quindi un considerevole aumento in questi mesi, migliore dello stesso periodo del L' andamento delle strutture ricettive: alberghiero e ristorazione Il campione di strutture alberghiere monitorate da Confesercenti rileva una sostanziale stabilità delle presenze rispetto all' inverno 2013/2014. I dati però di febbraio e marzo, rispettivamente con un +20% e +15% sugli stessi mesi del 2014 sono molto confortanti: poiché indicano il termine di una emorragia di arrivi e presenze che durava ormai da diversi anni. Il mantenimento poi dei prezzi stabili, hanno significato una buona percentuale di camere occupate, come pure la scelta di molti alberghi di praticare promozioni e sconti. Strategie commerciali che se da un lato premiano, dall' altro stanno portando ad un pericoloso assottigliamento dei margini di Continua > 16

12 < Segue Sassuolo2000 guadagno. Utili, necessari ed indispensabile perché volti a programmare interventi di ristrutturazione o riqualificazione delle strutture ricettive. "Il prodotto neve del nostro Appennino è ancora competitivo ed attrattivo almeno sul mercato tradizionale, rappresentato in particolare dalle province di Emilia Romagna e Toscana. Al fine però di prevenire il pericolo che una stagione invernale dal meteo avverso, comporti un crollo del sistema turistico, occorre capire su quali mercati potrebbe essere indirizzata l' offerta e soprattutto quali prodotti proporre. Per questo è fondamentale concordare con Regione e Comuni le direttrici su cui investire per accrescere la competitività della destinazione turistica Appennino. Processo che necessita di una nuova governance atta a valorizzare le attrattive del territorio legate ad enogastronomia, cultura e soprattutto sport non solo invernali e quindi modificare le strategie di promo commercializzazione. Operazione che porta ad un riposizionamento del ruolo del Consorzio Valli del Cimone che sarà tanto più strategico e centrale quanto più il sistema territoriale saprà proporsi come prodotto turistico", conclude Assoturismo Confesercenti.! Start WP. 17

13 Sassuolo2000 Scuola lavoro: in provincia di Modena coinvolti oltre ragazzi Sono oltre tre mila gli studenti modenesi, appartenenti a 28 scuole superiori di tutta la provincia che partecipano ai percorsi di alternanza scuola lavoro. A Modena sono coinvolti gli studenti degli istituti Barozzi, Cattaneo, Corni, Fermi, Guarini, Selmi, Tassoni e Venturi. In base a questi percorsi, i ragazzi per alcune settimane durante l' anno scolastico sono impegnati in quasi 2000 aziende modenesi, dove approfondiscono e applicano concretamente quanto imparato sui banchi di scuola. E per migliorare ulteriormente queste esperienze è stato siglato giovedì 9 aprile, nella sede della Provincia che coordina il progetto, un accordo dedicato alla sicurezza al quale hanno aderito le associazioni di categoria (Cna, Lapam, Confindustria, Confimi, Confesercenti, Confcommercio, Cordiretti, Copagri, Confagricoltura e Cia), Ufficio scolastico provinciale, Ausl, Inail, Direzione territoriale del lavoro e la Rete delle scuole superiori modenesi. Tra le novità l' avvio dei corsi di formazione dei docenti sulla sicurezza, al quale hanno aderito finora 150 insegnanti, che dovranno trasmettere ai ragazzi le conoscenze acquisite. "La consapevolezza sulla sicurezza sul lavoro sottolinea Emilia Muratori, consigliere provinciale con delega all' Istruzione fa parte del percorso educativo e delle crescita formativa e professionale dei ragazzi. Insomma non è sufficiente che i luoghi di lavoro siano a norma di legge, ma occorre anche che i futuri lavoratori siano consapevoli di essere parte attiva di un sistema di tutela con diversi soggetti coinvolti, dalla scuola alle aziende. Questa esperienza di lavoro effettuata nel corso del curriculum scolastico, molto importante per i ragazzi e per le scuole, risulta a Modena al primo posto in regione per numero di partecipanti, superiori anche a Bologna. Un' iniziativa che intendiamo sviluppare ulteriormente come peraltro prevede la legge di riforma della scuola, attualmente in discussione". A ogni ragazzo che partecipa ai percorsi di alternanza scuola lavoro viene assegnato un tutor aziendale (sono oltre 1.800), individuato tra i lavoratori con competenze professionali adeguate. Prevista anche la creazione di un gruppo tecnico di coordinamento tra i vari enti sempre sul tema della sicurezza. Il punto di riferimento a cui si ispira l' accordo è la legge 81 del 2008 sulla sicurezza sul lavoro che individua tra l' altro tutte le figure responsabili in materia, dal datore di lavoro al lavoratore stesso.! Start WP. 18

CONFESERCENTI Giovedì, 25 giugno 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 25 giugno 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 25 giugno 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 25 giugno 2015 24/06/2015 Modena Today Redazione, un bando per sostenere le start up 1 24/06/2015 Il Nuovo Giornale di Modena Modena, un Bando

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 15 ottobre 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 15 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 15 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 15 ottobre 2015 15/10/2015 Gazzetta di Modena Pagina 9 Commercio e turismo, scomparse altre 22 imprese 1 15/10/2015 Il Resto del Carlino (ed.

Dettagli

CONFESERCENTI Mercoledì, 23 settembre 2015

CONFESERCENTI Mercoledì, 23 settembre 2015 CONFESERCENTI Mercoledì, 23 settembre 2015 CONFESERCENTI Mercoledì, 23 settembre 2015 23/09/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 9 Adesioni al bando a sostegno delle start up: pochi giorni per

Dettagli

CONFESERCENTI Venerdì, 25 marzo 2016

CONFESERCENTI Venerdì, 25 marzo 2016 CONFESERCENTI Venerdì, 25 marzo 2016 CONFESERCENTI Venerdì, 25 marzo 2016 25/03/2016 Gazzetta di Modena Pagina 32 breve. Pasqua Le prenotazioni sono in crescita: +3% 1 25/03/2016 La Nuova Prima Pagina

Dettagli

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato EDI.CO.LA.NEWS Dati&Mercato N.9 EDILIZIA RESIDENZIALE: IL RINNOVO SI FERMA E PROSEGUE IL CALO DELLE NUOVE COSTRUZIONI Il valore di un mercato è determinato dalla consistenza degli investimenti che vi affluiscono.

Dettagli

Parchi di divertimento Indagine sull andamento della stagione 2013

Parchi di divertimento Indagine sull andamento della stagione 2013 Parchi di divertimento Indagine sull andamento della stagione 2013 1 La stagione 2013 Al termine della stagione 2013 l indagine analizza l andamento del settore dei parchi di divertimento italiani intendendosi

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 09 luglio 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 09 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 09 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 09 luglio 2015 09/07/2015 Gazzetta di Modena Pagina 16 Saldi, una partenza col freno a mano: «Colpa del caldo» 1 09/07/2015 Il Resto del Carlino

Dettagli

Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA. ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO

Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA. ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO Milano, 18 gennaio 2011 COMUNICATO STAMPA ANDAMENTO TURISTICO AUTUNNO 2010 e PREVISIONI PER L INVERNO Bilancio positivo per le strutture ricettive lombarde nell ultimo trimestre 2010 Il 2010 si chiude

Dettagli

CONFESERCENTI Sabato, 02 gennaio 2016

CONFESERCENTI Sabato, 02 gennaio 2016 CONFESERCENTI Sabato, 02 gennaio 2016 CONFESERCENTI Sabato, 02 gennaio 2016 02/01/2016 Gazzetta di Modena Pagina 13 «Saldi, le regole siano più chiare» 1 02/01/2016 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina

Dettagli

COMUNE DI REGGIO EMILIA. Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 2010

COMUNE DI REGGIO EMILIA. Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 2010 Osservatorio economico, coesione sociale, legalità Economia e Credito Luglio 21 1 Pagina Pagina Pagina Demografia delle imprese reggiane Andamento congiunturale Fallimenti Pagina Pagina Protesti Credito

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 30 luglio 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 30 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 30 luglio 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 30 luglio 2015 30/07/2015 Gazzetta di Modena Pagina 18 Spagna, Croazia e anche la Grecia mete dei modenesi 1 29/07/2015 gazzettadimodena.it

Dettagli

Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007

Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007 Statistiche in breve 29 giugno 2007 Turismo a cura di Roberta Savorelli e Manuela Genetti Risultati definitivi stagione invernale 2006-2007 Il Servizio Statistica presenta i dati definitivi relativi agli

Dettagli

Movimento turistico Stagione invernale 2012/13

Movimento turistico Stagione invernale 2012/13 luglio 2013 Movimento turistico Stagione invernale 2012/13 Il Servizio Statistica della Provincia autonoma di Trento presenta i dati definitivi relativi agli arrivi e alle presenze turistiche registrati

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO OSSERVATORIO TURISTICO DELLA PROVINCIA DI BERGAMO Nota congiunturale sull area delle Orobie Consuntiva stagione invernale 2007-2008 Redatta in Aprile 2008 Caratteristiche e metodologia di indagine L Osservatorio

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA MONTAGNA - Consuntivo stagione invernale 2012-2013 -

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA MONTAGNA - Consuntivo stagione invernale 2012-2013 - OSSERVATORIO TURISTICO DELLA MONTAGNA - Consuntivo stagione invernale 2012-2013 - La stagione invernale 2012-2013 si è conclusa negativamente Le settimane bianche registrano una preoccupante discesa nonostante

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Secondaria di Secondaria di II grado

COMUNICATO STAMPA. Secondaria di Secondaria di II grado Bologna, 24 Febbraio 2016 COMUNICATO STAMPA A.S. 2016/17 - ISCRIZIONE ALUNNI AL PRIMO ANNO DELLE SCUOLE STATALI E PARITARIE DI OGNI ORDINE E GRADO. IN REGIONE SONO PERVENUTE OLTRE 112 MILA DOMANDE. IN

Dettagli

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013

Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 Intervento Presidente Roberto Manzoni CONFERENZA REGIONALE SUL TURISMO Modena, 29 novembre 2013 La lunga crisi economica che ha colpito pesantemente il nostro Paese e con gradi diversi l economia internazionale

Dettagli

A gennaio si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati

A gennaio si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE A si consolida la domanda di prestiti da parte delle famiglie: +6,4%. A incidere maggiormente sono le richieste di prestiti finalizzati Le

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

CONFESERCENTI Mercoledì, 04 maggio 2016

CONFESERCENTI Mercoledì, 04 maggio 2016 CONFESERCENTI Mercoledì, 04 maggio 2016 CONFESERCENTI Mercoledì, 04 maggio 2016 04/05/2016 Gazzetta di Modena Pagina 10 Commercio, calo dell' occupazione ( 1,5%) 1 03/05/2016 Modena2000 Maranello: sabato

Dettagli

Prevenzione incendi: una soluzione è possibile

Prevenzione incendi: una soluzione è possibile N.29-1-15 dicembre 2011 - Quindicinale online di informazione tecnico-professionale per FEDERALBERGHI EDIZIONE QUADRI Prevenzione incendi: una soluzione è possibile La 61a edizione del Sia Guest, Salone

Dettagli

imprese della provincia di latina luglio 2013

imprese della provincia di latina luglio 2013 imprese della provincia di latina luglio 2013 indagine trimestrale congiunturale sulle imprese della provincia di rapporto di ricerca secondo trimestre 2013 roma, 30 luglio 2013 (12153lq 02) agenda 1.

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Gennaio 2014 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Versione: 1.0 Quadro dell opera: Termine

Dettagli

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale

Capitolo 2.3. La situazione internazionale. Relazione Annuale Capitolo 2.3 Il turismo in Piemonte Carlo Alberto Dondona Si ringraziano Cristina Bergonzo (Sviluppo Piemonte Turismo), Amedeo Mariano(Città Metropolitana di Torino Sistema Informativo Turistico) La situazione

Dettagli

CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015

CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 CONFESERCENTI Martedì, 30 giugno 2015 30/06/2015 Gazzetta di Modena Pagina 21 Banchi di frutta irregolari : «Vigilare» 1 30/06/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena)

Dettagli

CONFESERCENTI Martedì, 12 maggio 2015

CONFESERCENTI Martedì, 12 maggio 2015 CONFESERCENTI Martedì, 12 maggio 2015 CONFESERCENTI Martedì, 12 maggio 2015 12/05/2015 Gazzetta di Modena Pagina 8 Un corso innovativo per il settore turistico 1 12/05/2015 Gazzetta di Modena Pagina 11

Dettagli

RAPPORTO SPECIALE BIT 2013

RAPPORTO SPECIALE BIT 2013 RAPPORTO SPECIALE BIT 2013 OSSERVATORIO DEL SISTEMA TURISTICO LAGO DI COMO 1 L Osservatorio è una iniziativa al servizio di tutti gli operatori pubblici e privati del Sistema Turistico Lago di Como realizzata

Dettagli

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo

1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo 1 Rapporto dell Osservatorio Nazionale sul Turismo a cura di Flavia Maria Coccia Direzione Operativa Isnart Unioncamere Roma, 14 luglio 2011 www.isnart.it 1 L occupazione delle camere nelle imprese ricettive

Dettagli

LA DOMANDA TURISTICA NELLE IMPRESE RICETTIVE (ALBERGHIERE E COMPLEMENTARI)

LA DOMANDA TURISTICA NELLE IMPRESE RICETTIVE (ALBERGHIERE E COMPLEMENTARI) LA DOMANDA TURISTICA COMPLESSIVA Il complesso delle strutture ricettive (imprese e privati) che compongono l offerta turistica della provincia di Rimini, alla fine del 2005 ha registrato 2.870.726 arrivi

Dettagli

ABBIGLIAMENTO, CALZATURE, ACCESSORI,PELLETTERIE, REP TESSILE PER LA CASA ED ARTICOLI SPORTIVI

ABBIGLIAMENTO, CALZATURE, ACCESSORI,PELLETTERIE, REP TESSILE PER LA CASA ED ARTICOLI SPORTIVI SETTORE MODA,, ABBIIGLIIAMENTO,, CALZATURE,, ACCESSORII,,PELLETTERIIE,, TESSIILE PER LA CASA ED ARTIICOLII SPORTIIVII Con laa l ccol llaaborraazzi ionee di:: Fashion REPORT INDICE Pag. 1. 2. 3. 4. CONSUMI

Dettagli

IL CONSUNTIVO DEL TURISMO NELLA

IL CONSUNTIVO DEL TURISMO NELLA REGIONE BASILICATA UNIONCAMERE BASILICATA - CENTRO STUDI - OSSERVATORIO ECONOMICO REGIONALE IL CONSUNTIVO DEL TURISMO NELLA STAGIONE ESTIVA 2006 IN BASILICATA OTTOBRE 2006 UNA STAGIONE ESTIVA ALL INSEGNA

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA MONTAGNA - Consuntivo stagione invernale 2013-2014 -

OSSERVATORIO TURISTICO DELLA MONTAGNA - Consuntivo stagione invernale 2013-2014 - OSSERVATORIO TURISTICO DELLA MONTAGNA - Consuntivo stagione invernale 2013-2014 - Il turismo sta ripiegando e la stagione invernale 2013-2014 ha dato risultati poco soddisfacenti La riduzione delle settimane

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E LE ASSOCIAZIONI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO ADERENTI AL CUPLA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E LE ASSOCIAZIONI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO ADERENTI AL CUPLA PROTOCOLLO DI INTESA TRA REGIONE EMILIA-ROMAGNA E LE ASSOCIAZIONI PENSIONATI DEL LAVORO AUTONOMO ADERENTI AL CUPLA Le associazioni dei pensionati del lavoro autonomo aderenti al CUPLA esprimono un giudizio

Dettagli

Regione Campania. 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014

Regione Campania. 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014 1 Regione Campania 1. Dati congiunturali del secondo trimestre 2014 Il saldo tra iscrizioni e cessazioni Il secondo trimestre del 2014 mostra un deciso rafforzamento numerico del sistema imprenditoriale

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

Pasqua 2014: Aspettative degli operatori turistici

Pasqua 2014: Aspettative degli operatori turistici Pasqua 2014: Aspettative degli operatori turistici Anche quest anno l Osservatorio del turismo ha valutato la situazione del mercato turistico a ridosso del weekend Pasquale interpellando direttamente

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Domenica, 25 maggio 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Domenica, 25 maggio 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Domenica, 25 maggio 2014 24/05/2014 Modena Qui Pagina 8 Turismo, «gravi dimenticanze» nel settore della ristorazione 1 24/05/2014 Modena Qui Pagina 9 Tassa su insegne in franchising

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Venerdì, 04 luglio 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Venerdì, 04 luglio 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Venerdì, 04 luglio 2014 03/07/2014 Emilianet 03/07/2014 Emilianet DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Venerdì, 04 luglio 2014 Dossier Confcommercio Modena Consumi a 0,7%, la speranza

Dettagli

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015.

TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. TrendRA RAPPORTO CONGIUNTURALE ED ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI RAVENNA Anno 2014 e prime tendenze 2015. Questa mattina, nel corso di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il direttore, Massimo

Dettagli

ROADSHOW PMI TURISMO E PMI

ROADSHOW PMI TURISMO E PMI ROADSHOW PMI TURISMO E PMI Cagliari, 29 maggio 2009 Per il 67,2% delle Pmi del turismo la situazione economica del Paese è peggiorata nei primi cinque mesi del 2009 rispetto al secondo semestre del 2008.

Dettagli

Idee e strategie emergenti

Idee e strategie emergenti Idee e strategie emergenti Turismo sostenibile nel Parco Nazionale ValGrande Dr Luca Dalla Libera Federparchi IL TERRITORIO AMBITO VIGEZZO 1 tav.tecnico:20 2 tav.tecnico:12 AMBITO OSSOLA 1 tav.tecnico:30

Dettagli

ANALISI DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO "COMINCIO... DA TRE!" A cura di Giuseppe Landro Responsabile ACQ

ANALISI DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO COMINCIO... DA TRE! A cura di Giuseppe Landro Responsabile ACQ ANALISI DEI PARTECIPANTI AL PROGETTO "COMINCIO... DA TRE!" A cura di Giuseppe Landro Responsabile ACQ Pagina 1 PREMESSA Manageritalia, Confcommercio e le altre organizzazione datoriali (Confetra, Assologistica

Dettagli

LA MENDOLA CANYON. TREKKING - Percorsi per tutti i gusti

LA MENDOLA CANYON. TREKKING - Percorsi per tutti i gusti LA MENDOLA Nel 2013 l ApT si è fatta carico del restyling della vecchia brochure dedicata alla storia del Passo della Mendola che ormai da anni non veniva più ristampata e necessitava di un aggiornamento.

Dettagli

Le imprese attive nel comune di Bologna dal 2008 al 2014

Le imprese attive nel comune di Bologna dal 2008 al 2014 Le imprese attive nel comune di Bologna dal 28 al 214 33. Imprese attive nel comune di Bologna 32.5 32. 31.5 31. Fonte: UnionCamere Emilia-Romagna Il numero delle imprese attive a Bologna tra il 28 e il

Dettagli

REGISTRO IMPRESE: 50indicatori. si rafforza la struttura imprenditoriale. I dati della movimentazione a fine settembre 2013 in provincia di Modena

REGISTRO IMPRESE: 50indicatori. si rafforza la struttura imprenditoriale. I dati della movimentazione a fine settembre 2013 in provincia di Modena 5indicatori REGISTRO IMPRESE: si rafforza la struttura imprenditoriale I dati della movimentazione a fine settembre 213 in provincia di SALDO TRA ISCRIZIONI E CESSAZIONI Nel 3 trimestre del 213 il tessuto

Dettagli

Cantone dei Grigioni. Regione Bregaglia. Piano direttore regionale. Allegato 2. Linee di guida strategiche BET 2012-2014

Cantone dei Grigioni. Regione Bregaglia. Piano direttore regionale. Allegato 2. Linee di guida strategiche BET 2012-2014 Cantone dei Grigioni Regione Bregaglia Piano direttore regionale Allegato 2 Linee di guida strategiche BET 2012-2014 Esposizione pubblica dal 13 settembre al 15 ottobre 2012 Indice 1. Introduzione e premesse...

Dettagli

2.1 Gli effetti della crisi sulle imprese

2.1 Gli effetti della crisi sulle imprese Osservatorio economico,coesione sociale, legalità 3 Rapporto sulla coesione sociale nella provincia di Reggio Emilia 2.1 Gli effetti della crisi sulle imprese COMUNE DI REGGIO EMILIA La crisi economica

Dettagli

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012

Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 PROVINCIA DI LIVORNO Osservatorio Turistico di Destinazione (NECSTOUR) 2011 2012 Provincia di Livorno Il mercato turistico in provincia di Livorno Anno 2011 maggio 2012 1 1. Sintesi dei risultati Il mercato

Dettagli

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015

ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 ROMA E IL LAZIO a Expo Milano 2015 EXPO 2015: UNA GRANDE OPPORTUNITÀ PER LA CRESCITA E IL LAVORO Attesi 20 milioni di visitatori Già venduti 8 milioni di biglietti 23,5 miliardi di indotto previsto tra

Dettagli

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene.

su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Fare banca per bene. EDIZIONE osservatorio UBI Banca su Finanza e Terzo Settore Indagine sui fabbisogni finanziari della cooperazione sociale in Italia Executive Summary Gennaio 2012 con il contributo scientifico di Fare banca

Dettagli

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011

OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 OSSERVATORIO TURISTICO REGIONALE DELLA LIGURIA RAPPORTO ANNUALE 2011 Focus Provincia di Savona Maggio 2012 A cura di I flussi turistici nelle strutture ricettive Le principali dinamiche e tendenze manifestate

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 SALERNO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA - 2 TRIMESTRE 2015 -

MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA - 2 TRIMESTRE 2015 - MOVIMPRESE NATALITA E MORTALITA DELLE IMPRESE ITALIANE REGISTRATE PRESSO LA CAMERA DI COMMERCIO DI BOLOGNA - 2 TRIMESTRE 2015 - Sono 96.369 le imprese registrate alla Camera di commercio al 30 giugno 2015,

Dettagli

Circolare Informativa n 3/2013. Riduzione intervalli temporali nei contratti a termine

Circolare Informativa n 3/2013. Riduzione intervalli temporali nei contratti a termine Circolare Informativa n 3/2013 Riduzione intervalli temporali nei contratti a termine e-mail: info@cafassoefigli.it - www.cafassoefigli.it Pagina 1 di 10 INDICE Premessa pag.3 1) CCNL Turismo: Accordi

Dettagli

1. Gli italiani in vacanza nel 2012

1. Gli italiani in vacanza nel 2012 1. Gli italiani in vacanza nel 2012 Nel 2012 nonostante l imperversare della crisi economica il 62,8% della popolazione ha trascorso almeno un periodo di vacanza, pari a 31,7 milioni di italiani. Un dato

Dettagli

Le imprese a Bologna nel 2013

Le imprese a Bologna nel 2013 Le imprese a Bologna nel 2013 Aprile 2014 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione: Stefano Venuti e Paola Ventura Le elaborazioni sono

Dettagli

MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA

MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA MONITORAGGIO DEI FLUSSI TURISTICI IN PROVINCIA DI LUCCA Stagione estiva 2003 settembre 2003 Previsioni ottobre-novembre 2003 MONITORAGGIO PROVINCIALE SULL'ANDAMENTO DEI FLUSSI TURISTICI NELLA STAGIONE

Dettagli

Domanda e offerta di credito

Domanda e offerta di credito 2/5/2013 Domanda e offerta di credito La situazione registrata nel 2012 in provincia di Nel 2012 si è registrata una contrazione della domanda di credito. Rispetto alla media regionale le imprese modenesi

Dettagli

SOLUZIONE s.r.l. Centro Servizi Tecnici Via Vittorio Emanuele II n 131-50134 Firenze ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI

SOLUZIONE s.r.l. Centro Servizi Tecnici Via Vittorio Emanuele II n 131-50134 Firenze ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI SOLUZIONE s.r.l. Centro Servizi Tecnici Via Vittorio Emanuele II n 131-50134 Firenze ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI Analisi fabbisogni su campione di aziende della provincia di Firenze 2007-2008 Firenze,

Dettagli

PAROLE CHIAVE F I N A N Z I R I COMPETITIVITA. REALISMO, CORAGGIO e FIDUCIA IMPEGNO DI TUTTI STABILITA APERTURA CRESCITA

PAROLE CHIAVE F I N A N Z I R I COMPETITIVITA. REALISMO, CORAGGIO e FIDUCIA IMPEGNO DI TUTTI STABILITA APERTURA CRESCITA COMPETITIVITA REALISMO, CORAGGIO e FIDUCIA PAROLE CHIAVE F I N A N IMPEGNO DI TUTTI Z I STABILITA A APERTURA R I CRESCITA A 2015 MENO TASSE PER LE IMPRESE Il Trentino vuole essere territorio amico delle

Dettagli

Nel 2010 si è assistito ad una decisa ripresa dei flussi turistici (arrivi +6,7%)

Nel 2010 si è assistito ad una decisa ripresa dei flussi turistici (arrivi +6,7%) Il monitoraggio dei dati per la formulazione dell offerta turistica regionale a cura dell Osservatorio turistico Dipartimento regionale turismo, sport e spettacolo 1. Lo scenario e le macrodinamiche Nel

Dettagli

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012

Industria: I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 34indicatori Industria: stabile la produzione I risultati dell indagine congiunturale sul 1 trimestre 2012 E. S. Produzione sugli stessi livelli dello scorso anno, debole la domanda interna, ma rimane

Dettagli

DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015

DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015 DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015 DOSSIER Sabato, 04 luglio 2015 Articoli 04/07/2015 Gazzetta di Modena Pagina 12 Negozi, oggi il via ai saldi: «Valgono 30 milioni» 1 04/07/2015 Il Resto del Carlino (ed.

Dettagli

IL TURISMO IN PROVINCIA DI COMO NEL PERIODO MAGGIO OTTOBRE 2015. GLI EFFETTI DI EXPO MILANO 2015

IL TURISMO IN PROVINCIA DI COMO NEL PERIODO MAGGIO OTTOBRE 2015. GLI EFFETTI DI EXPO MILANO 2015 IL TURISMO IN PROVINCIA DI COMO NEL PERIODO MAGGIO OTTOBRE 2015. GLI EFFETTI DI EXPO MILANO 2015 Elaborazione su dati provvisori forniti dal Settore Turismo della Provincia di Como A cura di Massimo Gaverini

Dettagli

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO

AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO AGGIORNAMENTO DATI 1999 PER MERCATO ESTERO ARRIVI STRANIERI 1999 PER PROVENIENZA U.S.A. 1% S DK 1% 2% CZ 2% CH 2% ALTRI 10% GB 8% E 1% B 3% NL 6% F 2% A 7% D 55% STATI 1999 arrivi e presenze in provincia

Dettagli

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012

Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario. Roma 22 giugno 2012 Quindici anni di turismo internazionale dell'italia (1997-2011) Andrea Alivernini, Emanuele Breda ed Eva Iannario Roma 22 giugno 2012 Arrivi e spesa per viaggi internazionali nel mondo (milioni di viaggiatori

Dettagli

Piano straordinario di rigenerazione del bacino termale euganeo. Attività per la differenziazione delle imprese alberghiere termali

Piano straordinario di rigenerazione del bacino termale euganeo. Attività per la differenziazione delle imprese alberghiere termali Piano straordinario di rigenerazione del bacino termale euganeo Attività per la differenziazione delle imprese alberghiere termali Piano straordinario di rigenerazione del bacino termale euganeo Turismo

Dettagli

Osservatorio della Montagna emiliano-romagnola L OFFERTA NEVE REGIONALE

Osservatorio della Montagna emiliano-romagnola L OFFERTA NEVE REGIONALE Inverno 2010/2011 Osservatorio della Montagna emiliano-romagnola L OFFERTA NEVE REGIONALE Cosa è successo lo scorso inverno La clientela della montagna bianca: italiani vs stranieri A livello nazionale

Dettagli

DOSSIER UNIMORE Giovedì, 19 dicembre 2013

DOSSIER UNIMORE Giovedì, 19 dicembre 2013 DOSSIER UNIMORE Giovedì, 19 dicembre 2013 Dossier Unimore Gli studenti delle superiori puntano a Oriente, al via i corsi di... 1 Da La Nuova Prima Pagina del 2013 12 19T06:02:00 Progetto Cina: corsi in

Dettagli

Turismo alberghiero in Ticino RAPPORTO TREND ANNO TURISTICO 2014. O-Tur. Anno: III Numero: IX Autori: Igor Sarman Andrea Pellegrini Stefano Scagnolari

Turismo alberghiero in Ticino RAPPORTO TREND ANNO TURISTICO 2014. O-Tur. Anno: III Numero: IX Autori: Igor Sarman Andrea Pellegrini Stefano Scagnolari 06.05.2015 Anno: III Numero: IX Autori: Igor Sarman Andrea Pellegrini Stefano Scagnolari Turismo alberghiero in Ticino RAPPORTO TREND ANNO TURISTICO 2014 O-Tur Via Maderno, 24 -CP4361 CH-6904 Lugano www.otur.usi.ch

Dettagli

IL TURISMO COME DRIVER DELLA CRESCITA: successi e sfide per i prossimi anni. TTG INCONTRI - Fiera di Rimini - 8 Ottobre 2015 Sala Sisto Neri

IL TURISMO COME DRIVER DELLA CRESCITA: successi e sfide per i prossimi anni. TTG INCONTRI - Fiera di Rimini - 8 Ottobre 2015 Sala Sisto Neri IL TURISMO COME DRIVER DELLA CRESCITA: successi e sfide per i prossimi anni TTG INCONTRI - Fiera di Rimini - 8 Ottobre 2015 Sala Sisto Neri IL TURISMO E CAMBIATO Il tool di Amadeus permette di fare un

Dettagli

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna

Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Il rapporto strutturale sul sistema economico produttivo della provincia di Bologna Gian Carlo Sangalli Presidente Camera di Commercio di Bologna IL SISTEMA ECONOMICO PRODUTTIVO BOLOGNESE E E IN UNA FASE

Dettagli

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni

Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni Relazione del Presidente di ESA Giovanni Frangioni La nostra aspettativa è creare le condizioni di una autonomia del nostro territorio riguardante il ciclo dei rifiuti, attraverso una azienda di chiaro

Dettagli

L Agricoltura sociale e l esperienza dell Agrinido. Azienda Agricola Lupini di Lupini Larisa Agrinido L Orto dei pulcini

L Agricoltura sociale e l esperienza dell Agrinido. Azienda Agricola Lupini di Lupini Larisa Agrinido L Orto dei pulcini L Agricoltura sociale e l esperienza dell Agrinido Azienda Agricola Lupini di Lupini Larisa Agrinido L Orto dei pulcini L azienda: breve storia Azienda agricola da 3 generazioni Di piccole dimensioni ma

Dettagli

Mercoledì 3 giugno 2015

Mercoledì 3 giugno 2015 Comunicato stampa 15 Barometro Vacanze Ipsos / Europ Assistance Crisi alle spalle? Il 60% degli Europei (+6 punti rispetto al 2014) dichiara che andrà in vacanza quest estate. Italiani su di 8 punti percentuali

Dettagli

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare

Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Benvenuto turista : conoscere il territorio e informare Il Palazzo Ducale di Modena e il castello di Spezzano o quello di Formigine; il Duomo e il sito Unesco di piazza Grande e il lambrusco; il Museo

Dettagli

Andamento dei saldi 2013: confronto con i saldi del 2012

Andamento dei saldi 2013: confronto con i saldi del 2012 Centro Studi della Confesercenti cesenate Responsabile Angelo Spanò Andamento dei saldi 2013: confronto con i saldi del 2012 Rilevazione N. 1 del 2013 - effettuata il 14 gennaio 2013 su un campione di

Dettagli

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015

DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 DOSSIER Giovedì, 05 febbraio 2015 3 5 febbraio 04/02/2015 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 16 «Centro storico, il tema ztl è prematuro» 1 03/02/2015 (ed. Modena)

Dettagli

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO

LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Osservatorio turistico della regione Sardegna LE PERFORMANCE DI VENDITA DELLE IMPRESE DEL RICETTIVO Ottobre 2012 A cura di La performance di vendita delle imprese del ricettivo Periodo di riferimento:

Dettagli

CONFESERCENTI Venerdì, 16 ottobre 2015

CONFESERCENTI Venerdì, 16 ottobre 2015 CONFESERCENTI Venerdì, 16 ottobre 2015 CONFESERCENTI Venerdì, 16 ottobre 2015 16/10/2015 Il Resto del Carlino promuove le misure «Ma fate di più per i... 1 16/10/2015 Il Resto del Carlino Pagina 29 Weekend

Dettagli

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013

Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Osservatorio Le vacanze degli italiani a Natale 2013 A cura del Centro Studi TCI Dicembre 2013 Per comprendere cosa succederà in queste imminenti festività natalizie, in particolare nel periodo tra metà

Dettagli

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica

Il turismo nei primi 10 mesi del 2014. Servizio Turismo Ufficio Statistica Il turismo nei primi 10 mesi del 2014 Servizio Turismo Ufficio Statistica Presenze province Emilia-Romanga Serie storica Province 2012 2013 Var. % 2012-13 Piacenza 487.398 451.185-7,4 Parma 1.455.669 1.507.066

Dettagli

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO

INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SULLE PRENOTAZIONI/PRESENZE NELLE AREE TURISTICHE E SUI SEGMENTI DI PRODOTTO Maggio 2010 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T.

Dettagli

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007

Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Convegno Gli altri e noi: la sfida dell educazione interculturale Roma, 26-27 febbraio 2007 Quadro statistico: alunni con cittadinanza non italiana nelle scuole statali e non statali di Vinicio Ongini

Dettagli

Imola, 23 dicembre 2008. Cari Consiglieri,

Imola, 23 dicembre 2008. Cari Consiglieri, Imola, 23 dicembre 2008 Cari Consiglieri, Con l approssimarsi della fine dell anno, colgo l occasione per fare un bilancio dell anno 2008 e contestualmente del primo triennio di mandato dell attuale CdA

Dettagli

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015

La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 CONGIUNTURA & APPROFONDIMENTI Report n. 7 Maggio 2015 La situazione congiunturale per l industria manifatturiera trevigiana al primo trimestre 2015 A cura dell Area Studi e Sviluppo Economico Territoriale

Dettagli

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015

CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 CONFINDUSTRIA-CERVED: RAPPORTO PMI MEZZOGIORNO 2015 Duro l impatto della crisi, ma anche dalle PMI del Sud arrivano primi segnali di ripartenza. Servono più imprese gazzelle per trainare ripresa. Più di

Dettagli

Marzo 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori

Marzo 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori 31 marzo 2015 Marzo 2015 PREZZI AL CONSUMO Dati provvisori Nel mese di marzo 2015, secondo le stime preliminari, l indice nazionale dei prezzi al consumo per l intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi,

Dettagli

Valutazione delle festività natalizie e prenotazioni stagione invernale 2013/14

Valutazione delle festività natalizie e prenotazioni stagione invernale 2013/14 Supplemento n. 1 al n. 328/2013 de Il Trentino ANNO VIII - n. 61 GENNAIO 2014 Valutazione delle festività natalizie e prenotazioni stagione invernale 2013/14 Sintesi dei principali risultati L avvio della

Dettagli

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE DEGLI ASSOCIATI

ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE DEGLI ASSOCIATI ASSEMBLEA GENERALE ANNUALE DEGLI ASSOCIATI 23 LUGLIO 2015 RELAZIONE C.P.T. Egregi Associati e Colleghi, buonasera a tutti. In apertura fornisco i dati generali riguardanti le visite di consulenza e verifiche

Dettagli

REPORT SUI RISULTATI DEI PERCORSI FORMATIVI

REPORT SUI RISULTATI DEI PERCORSI FORMATIVI REPORT SUI RISULTATI DEI PERCORSI FORMATIVI Sommario. I percorsi formativi di Impresa creativa: missione possibile.... Formazione e consulenza ad hoc per giovani creativi.... Rimini.... Cesena.... Faenza....

Dettagli

Il turismo, fattore vincente delle politiche regionali

Il turismo, fattore vincente delle politiche regionali Il turismo, fattore vincente delle politiche regionali Prof. Gianfranco Viesti Presidente dell ARTI (in collaborazione con Prof. Pierfelice Rosato, Un. Salento) Forum Regionale del Turismo Bari 24 maggio

Dettagli

MOVIMPRESE RISTORAZIONE

MOVIMPRESE RISTORAZIONE Le pillole di Notizie, commenti, istruzioni ed altro MOVIMPRESE RISTORAZIONE Anno 2011 Ufficio studi A cura di L. Sbraga e G. Erba MOVIMPRESE RISTORAZIONE A dicembre del 2011 negli archivi delle Camere

Dettagli

SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE

SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE SINTESI DEI CONTRIBUTI RICEVUTI DALLE ASSOCIAZIONI SUL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PLURIENNALE IN TEMA DI POLITICHE DEL LAVORO E DELL INTEGRAZIONE 2015-2020 PREMESSA Il documento è stato inviato alle Associazioni

Dettagli

Professionalità, consapevolezza e accoglienza: fattori strategici per lo sviluppo del turismo nel Lazio

Professionalità, consapevolezza e accoglienza: fattori strategici per lo sviluppo del turismo nel Lazio Professionalità, consapevolezza e accoglienza: fattori strategici per lo sviluppo del turismo nel Lazio Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con ATLAZIO Agenzia Regionale

Dettagli

Aperti per voi e gli studenti dell Istituto Floriani di Vimercate. Report

Aperti per voi e gli studenti dell Istituto Floriani di Vimercate. Report Aperti per voi e gli studenti dell Istituto Floriani di Vimercate Report Marzo 2010 PREMESSA Nel corso delle prime settimane del 2010 si è svolta una prima esperienza pilota di inserimento temporaneo di

Dettagli

Nota metodologica 283

Nota metodologica 283 Nota metodologica Questo volume, indirizzato sia ai giovani che stanno per iscriversi a un corso di laurea, sia a quelli che stanno per completare gli studi, concentra la propria attenzione sulle prospettive

Dettagli

economico congiunturale

economico congiunturale indicatori Economica Numero 6 novembre-dicembre 55 Osservatorio economico congiunturale indicatori ll punto sull economia della provincia di 56 Economica Numero 6 novembre-dicembre I RISULTATI DI BILANCIO

Dettagli

Progetto Turismo di Prossimità per i Comuni d Italia

Progetto Turismo di Prossimità per i Comuni d Italia Informazioni e comunicazione promozionale di strada attraverso la formula dell interscambio utilizzando vele pubblicitarie (roll-up) nei centri città e comuni a intenso traffico pedonale. Un particolare

Dettagli