ASIANEWS.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ASIANEWS. www.asia-onlus.org/richiesta.htm"

Transcript

1 ASIANEWS La Newsletter dei Sostenitori ed Amici del Tibet N 3/2007 ***************************************************************************************** Redazione: Via San Martino della Battaglia, 31 telefono , fax ***************************************************************************************** Carissimi, questo numero sarà uno speciale dedicato ai progetti che ASIA sta realizzando nella regione Tibetana del Kham. Vi ricordiamo che per iscriversi ad ASIANEWS è sufficiente inserire i propri dati su: BUONA LETTURA! Editoriale: Aggiornamenti e Progressi del Progetto per la Realizzazione di una Scuola Elementare Tibetana nella città di Derge di Andrea dell'angelo, Segretario Generale di ASIA Raccolta Fondi per la Scuola elementare di Derge L'appello CONTINUA I Nostri Progetti: Ambiente e Sviluppo La Scuola di Derge, un ipotesi bio-climatica per il Tibet di Marco Dimiziani Architetto per i progetti di costruzione di Asia in Tibet Proposte: "Terra Renova" in collaborazione con l'assessorato all'ambiente e Cooperazione tra i popoli - Regione Lazio Eventi realizzati: - Intervento di ASIA all'inaugurazione della mostra fotografica "Crescere in Tibet oggi" presso la sede della comunità Dzogchen di Roma Zhenpheling -Serata al Peak book " Cambiamenti Climatici sul tetto del mondo" in collaborazione con Greenpeace -Cena Solidale - Circolo Arci San Polo (RE) Testimonianze Viaggio al Monastero di Galenteng a cura di Rowena Hill - sostenitrice del monaco Tse Namgyal 1

2 EDITORIALE Aggiornamenti e Progressi del Progetto per la Realizzazione di una Scuola Elementare Tibetana nella Città di Derge Di Andrea dell Angelo Segretario Generale di ASIA Il progetto della Scuola Elementare Tibetana di Derge nasce dalla collaborazione tra ASIA e Khempo Sonam, Abate del monastero Gonchen di Derge. Derge, sede della più antica stamperia del Tibet, è una contea situata in un'area molto povera della regione tibetana del Kham dove la popolazione vive ancora in base ai ritmi e alle consuetudini della vita dei pastori nomadi. In questa regione il tasso di analfabetismo è elevatissimo per la carenza di strutture educative. Khempo Sonam, preoccupato per l'impoverimento culturale dei tibetani e desideroso di preservare la cultura e gli insegnamenti tradizionali ha iniziato ad accogliere orfani e bambini delle famiglie nomadi più povere per impartirgli un'educazione di base all'interno di una struttura fatiscente adibita a scuola. (Nella Foto: parte superiore della stamperia di Derge) ASIA, lavora nella regione di Derge, dal 1996 realizzando progetti per lo sviluppo sociale, sanitario e culturale della popolazione locale. In questi anni, ASIA ha instaurato diversi rapporti di lavoro e di cooperazione con il monastero di Derge Gomchen, in particolare per la realizzazione di alcuni collegi di studi tradizionali situati nella contea di Derge. A seguito, di tali esperienze, Khempo Sonam ha richiesto più volte all Associazione di aiutarlo a sviluppare la scuola per bambini poveri e orfani da lui istituita e ormai carente di spazi e di strutture per ospitare gli studenti. (Nella foto in basso: la classe dell attuale scuola di Derge) scuola di Derge) Diverse missioni di fattibilità sono state realizzate dal personale dell organizzazione negli ultimi tre anni al fine di raccogliere tutti i dati tecnici per predisporre il progetto esecutivo. Nell estate del 2006, l architetto di ASIA si è recato in loco e, dopo avere visitato il sito dove costruire la scuola, ha iniziato a predisporre i disegni architettonici. Nei mesi autunnali del 2006, i disegni sono stati inviati a Khempo Sonam per la sua approvazione e nel dicembre 2006, durante una altra missione, sono stati discussi e modificati. (Nella Foto: attuale Il progetto definitivo Preparato da ASIA e approvato dalle controparti il progetto prevede: la costruzione di una scuola convitto per 200 studenti, completa di aule,dormitori cucina e spazi ricreativi. fornire adeguato materiale didattico per tutti gli studenti formare gli insegnanti al fine di rendere questa scuola un centro di educazione e cultura per tutto il territorio circostante. 2

3 Marzo 2007 Il direttore di ASIA e l architetto si sono recati in loco e, dopo avere preparato i disegni architettonici, i disegni strutturali e i computi metri estimativi, hanno indetto una gara per la selezione della ditta costruttrice. Tre ditte costruttrici hanno partecipato alla gara di appalto e alla fine è stata selezionata la ditta Zhu. La gara prevedeva un offerta per la realizzazione dei seguenti edifici: Edificio di 6 aule su due piani di metri quadrati 406 Dormitori di metri quadrati 388 Cucina e refettorio di metri quadrati 228 Gabinetti di metri quadrati 35. Tutti gli edifici prevedono l utilizzazione di tecniche di risparmio energetico e di bio architettura e di materiali locali. I Costi di costruzione della scuola I costi pattuiti con la ditta vincitrice sono: aule Dormitori Cucina e refettorio Gabinetti Totale costo costruzioni : A questo costo va aggiunto il costo del muro di cinta e del cancello, del sistema di captazione e distribuzione dell acqua all interno della scuola, dell allaccio alle fognature, campo sportivo e sistemazione interne per un totale di circa Il contratto firmato riguarda la costruzione del primo edificio di 406 metri quadrati che comprende 6 aule disposte su due piani e il cui costo complessivo è di Lo Stato di avanzamento del Progetto I lavori sono iniziati il 15 aprile e il completamento dell'edificio è previsto per Agosto 2007 per un totale di 120 giorni lavorativi. Un primo pagamento di è stato fatto alla ditta come anticipo sui lavori. I restanti pagamenti previsti nel contratto sono: a completamento della struttura in cemento a completamento delle finiture ad un anno dalla fine dei lavori. Durante la missione è stata acquistata la terra dove costruire la scuola che si trova nella parte alta di Derge, in una piccola valle. La luce arriva in vicinanza del sito cosi come la strada. Lungo uno dei lati della terra scorre un fiume da dove verrà presa l acqua. Il costo di acquisto della terra è stato di (Nella Foto: il terreno sul quale verrà edificata la scuola) Ai costi di costruzione andranno aggiunti i costi per le attrezzature della scuola, per la formazione degli insegnanti, per la gestione del progetto, missioni di monitoraggio, e per i consulenti. Il costo totale del progetto previsto è di ASIA grazie alla campagna di raccolta fondi iniziata nel dicembre del 2006 e al supporto di ASIA Germany ad oggi ha raccolto

4 Il Progetto di Sostegno a Distanza Nel frattempo, ASIA ha avviato il progetto per il sostegno a distanza favore dei bambini dell attuale scuola di Derge, con l obbiettivo di consentire l accesso alla scuola ai bambini più poveri e di garantire agli studenti e al corpo insegnante condizioni di vita più decorose. In questi ultimi anni, la Cina si sta sviluppando sempre di più e il progresso sta raggiungendo, anche se molto lentamente, queste zone remote del paese. Ciononostante la minoranza tibetana è sempre più emarginata e la sua preziosa Cultura sempre più debole. Nelle scuole si insegna ormai prevalentemente il cinese e, il tibetano parlato e scritto, non viene quasi più utilizzato. Costruire scuole dove insegnare ai Tibetani la propria lingua e la propria cultura non è più una necessità ma è un emergenza. Senza questi progetti, in meno di una generazione, l antica Cultura Tibetana con il suo prezioso sapere e il popolo Tibetano scompariranno. ASIA sta cercando, dal 1993 di aiutare il Tibet. Dal 1993, 14 scuole Tibetane e 7 collegi di studi sono stati completati. Questi progetti sono stati realizzati grazie ai contributi delle persone che ci hanno dato fiducia e sostenuto fino ad oggi. La Raccolta fondi per la Scuola Elementare di Derge CONTINUA!!! Dobbiamo riuscire a raccogliere altri entro la fine di Agosto per poter iniziare la costruzione dei dormitori, cucine e servizi igienici prima dell'inizio del freddissimo inverno Tibetano e garantire un'accoglienza adeguata ai bambini. Con 120 Euro puoi contribuire alla costruzione di 1mq. Un aiuto importante per il futuro dei Bambini di Derge Le donazioni possono essere effettuate: *sul c/c postale n intestato a "A.S.I.A. Onlus" - Via San Martino della Battaglia Roma *sul c/c bancario n intestato ad "A.S.I.A. Onlus" - Via San Martino della Battaglia Roma, presso Monte dei Paschi di Siena S.p.a. Filiale di Arcidosso ABI CAB * con carta di credito (VISA, Mastercard, American Express, Carta Si) tramite il sito - - o autorizzazione via fax - 06/ Sulla causale indicare Donazione per la Scuola di Derge Tutte le donazioni effettuate a favore di ASIA Onlus sono fiscalmente deducibili ai fini delle imposte sul reddito e d impresa nei limiti consentiti dal DPR 917/86 e legge 80/05. I NOSTRI PROGETTI Ambiente e Sviluppo Sentiamo continuamente parlare di "Ambiente", "Energie rinnovabili", "Cambiamenti climatici" ma mai abbastanza visto le condizioni precarie in cui si trova il nostro pianeta. Tutti abbiamo bisogno di ripensare il modo in cui viviamo facendo scelte che siano più sostenibili e abbandonando vecchie abitudini dove lo spreco energetico regna sovrano. E ancora di più fare scelte ambientali sostenibili diventa un dovere quando si parla di interventi in paesi in via di sviluppo. 4

5 In questo numero della nostra newsletter vogliamo iniziare una serie su "Ambiente e Sviluppo"dove vi proporremo riflessioni sull argomento sia in casa che nei paesi dove operiamo. In apertura di questo filone vi proponiamo un articolo sulla Bioarchitettura e sulle tecnologie costruttive sostenibili, metodologie che stiamo realizzando nella costruzione della scuola di Derge e che da anni applichiamo nei nostri progetti. La Scuola di Derge, un ipotesi bio-climatica per il Tibet di Marco Dimiziani Architetto per i progetti di costruzione di Asia in Tibet Verso lo sviluppo di tecnologie costruttive sostenibili Il progetto per la scuola di Derge vede Asia impegnata nella messa a punto di una metodologia progettuale che punti allo sviluppo di appropriate tecnologie costruttive sostenibili in aree remote facendo ricorso a risorse sia materiali, che umane reperibili in loco. La consapevolezza che il successo di un progetto risiede nella sua capacità di coinvolgimento della popolazione locale e nella sostenibilità economica dei costi di gestione, ha portato Asia a sperimentare negli anni un approccio progettuale di tipo bioclimatico che, utilizzando sistemi solari passivi di riscaldamento, riduca la dipendenza da fonti energetiche non rinnovabili e consenta l utilizzo degli edifici anche in condizioni climatiche critiche dove, per carenza di fonti energetiche, spesso si bloccano le attività. Costruzioni in pietra nel tibet sud orientale Casa tradizionale tibetana Una metodologia di intervento maturata negli anni La metodologia impiegata in questa proposta è il risultato della sperimentazione di soluzioni che negli anni hanno tenuto conto di: Reperibilità in loco di materiali da costruzione e conseguente integrazione nell ambiente naturale (legno - pietra - terra) Conservazione di elementi costruttivi e tipologie tradizionali Applicazione di innovative tecnologie appropriate Sfruttamento del clima locale come alleato e non nemico da piegare. La radiazione solare, che in queste regioni è la più elevata al mondo, è una risorsa energetica inesauribile Capacità di coinvolgimento nella gestione delle nuove tecnologie da parte degli utenti Sensibilizzazione all impiego di tecnologie eco-compatibili e di ridotto impatto ambientale L educazione alla gestione e controllo delle tecnologie solari è parte integrante del programma di costruzione di edifici bioclimatici in quanto i sistemi passivi richiedono, per la loro regolazione, la partecipazione attiva degli utenti e quindi lo sviluppo di una coscienza energetica. L elevato potenziale di miglioramento del comfort ambientale sarà di stimolo per l adozione di tecniche costruttive innovative che tuttavia non necessitano di tecnologie sofisticate e sono facilmente integrabili nella tradizione costruttiva locale. 5

6 TECNOLOGIE BIOCLIMATICHE Per edificio bioclimatico si intende un organismo edilizio in grado di soddisfare il proprio fabbisogno energetico per la climatizzazione degli ambienti con la sola utilizzazione di sistemi passivi che non prevedono pertanto impianti. Le radiazioni solari Fattore essenziale per un riscaldamento passivo è l esposizione massima alla radiazione solare e quindi l orientamento dell edificio che deve essere rivolto con il fronte più ampio a Sud. Non a caso le costruzioni tibetane sono tutte orientate per captare il massimo della radiazione solare, consuetudine che la presenza cinese ha seriamente incrinato negli ultimi anni. Il riscaldamento passivo degli ambienti sfrutta il comportamento selettivo, rispetto alla radiazione solare, proprio del vetro che è in grado di intrappolare all interno dell ambiente la radiazione termica dei raggi solari ( effetto serra ). Per incrementare la radiazione solare incidente sulle aperture vetrate a sud sono stati progettati pannelli mobili che aperti riflettano i raggi del sole e chiusi durante le ore notturne isolino termicamente gli ambienti conservando il calore accumulato. Allo scopo di ridurre le fluttuazioni termiche nell arco delle 24 ore sono stati previsti muri ad accumulo tipo Trombe dove una muratura di colore scuro esposta a sud protetta da una vetrata funziona come un termosifone solare durante il giorno e come parete radiante nelle ore notturne quando rilascia il calore accumulato. Muro di Trombe- Scuola di Thanggan Fronte Nord della Costruzione Riduzione delle dispersioni termiche Altro fattore determinante per migliorare il comfort abitativo è la riduzione delle dispersioni termiche riducendo le superfici vetrate sul fronte a Nord, aumentando il grado di isolamento delle superfici disperdenti (pareti, tetti ), creando delle zone filtro tra gli ambienti abitati e l esterno che facciano da cuscinetto termico. I corridoi, gli spazi di servizio, i magazzini e tutti gli spazi accessori che non vengono abitati in modo continuativo sono stati prevalentemente disposti a Nord. I muri perimetrali e i tetti dispongono di uno strato di materiale coibente di elevato spessore per attenuare le dispersioni termiche. Un attenzione particolare è stata posta nella raccolta e distribuzione dell acqua piovana che in condizioni climatiche estremamente rigide come l inverno tibetano richiede soluzioni che evitino il congelamento notturno Progetto tecnico per la realizzazione della scuola elementare bioclimatica di Derge. Per edificio bioclimatico si intende un organismo edilizio in grado di soddisfare il proprio fabbisogno energetico per la climatizzazione degli ambienti con la sola utilizzazione di sistemi passivi che non prevedono pertanto impianti. 6

7 Fattore essenziale per un riscaldamento passivo è l esposizione massima alla radiazione solare e quindi l orientamento dell edificio che deve essere rivolto con il fronte più ampio a Sud con variazioni che alla Lat. N di 32 possono essere di +o Il riscaldamento passivo degli ambienti sfrutta il comportamento selettivo, rispetto alla radiazione solare, proprio del vetro che è in grado di intrappolare all interno dell ambiente la radiazione termica dei raggi solari ( effetto serra ). E pertanto fondamentale avere sulla parete a Sud un ampia superficie vetrata che nei climi freddi deve rappresentare un terzo della superficie abitata: 0.30 Mq. di Sup. vetrata per Mq. di calpestio. E possibile incrementare il guadagno termico disponendo una superficie riflettente in corrispondenza delle finestre che aumenti la radiazione solare incidente. Si può ottenere facilmente un pannello riflettente verniciando di bianco la superficie degli elementi di oscuramento esterno che opportunamente incernierati alla base possono costituire anche un adeguato isolamento termico durante la notte impedendo al calore accumulato durante il giorno di disperdersi all esterno attraverso i vetri delle finestre. Pannelli di tal genere sono in grado di aumentare del 30% il flusso termico attraverso il vetro. Per evitare che il calore catturato durante il giorno venga disperso durante la notte è necessario disporre di masse termiche di accumulo per immagazzinare calore da cedere nelle ore più fredde. A tale scopo si utilizzano le pareti ed i solai ed ogni altro elemento strutturale che abbia adeguata capacità termica. La muratura in mattoni, il calcestruzzo ed i muri di terra sono tutti materiali adatti a garantire un adeguato accumulo termico. Un muro di blocchi di terra dello spessore di cm.25 è in grado di garantire un accumulo di calore idoneo a limitare le oscillazioni di temperatura nell arco delle 24 ore. Spessori maggiori del muro ne riducono l efficacia. La massa di accumulo deve essere 9 volte la superficie captante Altro fattore determinante per migliorare il comfort abitativo è la riduzione delle dispersioni termiche riducendo le superfici vetrate sul fronte a Nord, aumentando il grado di isolamento delle superfici disperdenti (pareti, tetti), creando delle zone filtro tra gli ambienti abitati e l esterno che facciano da cuscinetto termico. I corridoi, gli spazi di servizio, i magazzini, i servizi igienici e tutti gli spazi accessori che non vengono abitati in modo continuativo dovrebbero essere prevalentemente disposti a Nord. I muri perimetrali e i tetti dovrebbero disporre di un intercapedine d aria dello spessore massimo di cm.10 per attenuare le dispersioni termiche. Un ruolo importante è giocato dai colori delle superfici captanti: colori scuri (rosso, marrone, ecc.) aumentano la capacità di accumulo di calore delle superfici interne, mentre colori chiari all esterno aumentano l albedo e se disposti su superfici che riflettono all interno la radiazione solare aumentano il guadagno termico. La proposta per la scuola di Derge, tenendo conto dei pattern di progettazione sopra descritti, prevede la realizzazione di due corpi di fabbrica orientati a Sud collegati tra loro con percorsi coperti e protetti che delimitano una corte interna di dimensioni tali da poter ospitare un campo da Basket. Un primo fabbricato, destinato agli alloggi di studenti ed insegnanti, è disposto su due piani (si riducono fortemente le dispersioni termiche aumentando il rapporto superficie/ volume degli edifici ) ed è interrotto dalla presenza della cucina e della mensa. La presenza dell unica fonte di calore costituita dalla cucina è stata sfruttata sia per riscaldare gli ambienti limitrofi ( sala mensa e spazi collettivi di riunione ) sia per disporre di una riserva d acqua per igiene personale, contenuta in fusti metallici disposti su una robusta intelaiatura di legno a diretto contatto con la canna fumaria per evitarne il congelamento notturno. Il secondo corpo di fabbrica è destinato alle aule tutte con affaccio a Sud e, come per gli alloggi, servito da un corridoio a Nord di ridotta superficie vetrata. Il fronte a Sud per entrambi i fabbricati e caratterizzato dalla presenza di una intelaiatura lignea decorata, disposta ad una distanza dalla facciata vetrata pari alla altezza delle finestre e perciò in grado di sostenere i 7

8 pannelli in legno oscuranti e riflettenti, che grazie a idonee cerniere sono ribaltabili, quando, durante il giorno, vengono abbassati con corde per riflettere la luce del sole Particolare cura deve essere prestata nella realizzazione di questi pannelli che svolgono la duplice funzione di riflettere ed isolare e che saranno pertanto verniciati di bianco sul lato interno e saranno dotati se possibile di intercapedine riempito di materiale isolante non marcescibile. Il dimensionamento delle aule e degli alloggi fa riferimento alla normativa del Dipartimento all educazione e prevede aule per 40 allievi di mq.50 ed alloggi per 8 allievi di mq.24 Clinica di Galenteng Fronte Sud della Clinica di Khorlond - Kham Proposte di progetto "Terra Renova" una proposta di progetto presentata per "Asia Invest" Europeaid Co-operation Office. Partenariato di ASIA con l'assessorato all'ambiente e Cooperazione tra i popoli - Regione Lazio sul tema delle energie rinnovabili e lo sviluppo di piccole e medie imprese. Vi proponiamo un estratto dall'articolo " Anche Terra Renova prende la via di Bruxelles" tratto dal Notiziario Gruppo Progettazione Europea Anno I Numero 6. "Finalmente anche la proposta Terra Renova, per la creazione di partenariati commerciali tra PMI europee ed asiatiche operanti nei settori delle rinnovabili e dell'efficienza energetica ha preso la via di Bruxelles...Questo è un progetto che unisce nella sua implementazione(nel caso venisse approvato) la delega dell'assessorato alla cooperazione tra i popoli (il programma fa parte di Europaid) con la delega alle rinnovabili. Insomma poter realizzare un incontro commerciale allargato tra PMI sui temi delle energie alternative sarebbe una grande sfida per la nostra struttura...va inoltre aggiunto che avendo in particolar modo a cuore le condizioni in cui si produce e lavora in alcuni paesi dell'asia in cui non vengono rispettati i diritti dei lavoratori ne quelli dell'ambiente, si è voluto coinvolgere nel progetto ASIA Onlus, Ong esperta in progetti di sviluppo sostenibile e responsabilità sociale nel continente asiatico. Lo scopo è duplice e cioè volto a garantire che vengano usati dei criteri di sostenibilità nella selezione delle aziende asiatiche e che, nelle aree più depresse, come quella del Qinghai, possano essere coinvolte quelle piccole e medie imprese (attraverso cicli di formazione ad hoc) che altrimenti rimarrebbero escluse dall'obbiettivo principale del progetto, cioè l'incontro tra imprese per la realizzazione di accordi commerciali..." 8

9 Eventi realizzati - Intervento di ASIA all'inaugurazione della mostra fotografica "Crescere in Tibet oggi" presso la sede della comunità Dzogchen di Roma Zhenpheling 25 febbraio 2007 Frammenti di Tibet: i contrasti di una terra spezzata, tra spiritualità e modernizzazione è il titolo della mostra fotografica presentata dall autrice Francesca Sfondrini che durante l incontro ha raccontato la sua esperienza di un anno in Tibet, il suo avvicinarsi alla vita quotidiana della capitale Lhasa, ma anche ai piccoli villaggi delle zone più remote, del suo scoprire accanto a vecchi baluardi di una civiltà traballante i segni più sconcertanti della sfrenata e velocissima modernizzazione che corre violenta da 50 anni. Gli operatori di ASIA hanno descritto la situazione dell educazione tibetana analizzando nel dettaglio le problematiche e descrivendo i progetti che ASIA realizza nelle scuole tibetane per far fronte al conseguente impoverimento culturale. Durante l incontro sono stati presentati i progetti di sostegno a distanza e le scuole tibetane realizzate da ASIA nelle regioni dell Amdo e del Kham. -Serata al Peak book. " Cambiamenti Climatici sul tetto del mondo" 20 aprile 2007 In collaborazione con il gruppo locale di Roma di Greenpeace e della libreria Peak Book si è parlato delle problematiche dei cambiamenti climatici nelle regioni della fascia himalayana. Greenpeace ha introdotto le problematiche poste dai cambiamenti climatici approfondendo in particolare lo scioglimento dei ghiacciai. ASIA oltre a fare una panoramica sui suoi interventi in Tibet ha prestato particolare attenzione al problema della desertificazione, che affligge alcune zone Tibetane presentando il caso della contea di Guinan. -Cena Solidale - Circolo Arci San Polo D'Enza (RE). 21 aprile 2007 Circa 60 persone hanno partecipato ad una cena solidale organizzata da Fabrizio Zarrini e amici in una bellissima cornice collinare. La cena è stata organizzata proprio per presentare ASIA, e suoi progetti. Durante la serata allietata da ottimi piatti è stato proiettato l'ultimo video sulle attività di ASIA in Tibet prodotto in collaborazione con Andrea Cavazzuti che ne è il regista. I proventi della serata sono stati donati per la costruzione della Scuola elementare di Derge. Un grazie sentito agli organizzatori ai partecipanti e al circolo Arci. 9

10 TESTIMONIANZE Viaggio al Monastero di Galenteng A cura di Rowena Hill sostenitrice del monaco Tse Namgyal Raggiungere Galenteng, dove sono andata per conoscere il giovane monaco che sponsorizzo, è stata un avventura ed un impresa ardua. Il tragitto in jeep da Kathmandu a Lhasa è durato una settimana, ho trascorso una settimana a Lhasa (un grande privilegio) ottenendo i quattro permessi necessari per attraversare la regione del Kham (provincia del Sichuan), e del permesso di tre settimane concesso mi restava solo una settimana per andare fino a Derge e tornare. Non era abbastanza. Sono riuscita con grande difficoltà ad ottenere un estensione del visto di un giorno: dunque, tre giorni per raggiungere Derge, due per rimanerci e tre per fare rientro. (Nella Foto: Rowena Hill) Non avevo idea, cosi come il mio autista Tibetano, che non si addentrava in queste regioni da diversi anni, che oltre all immensa distanza da percorrere avremmo trovato le strade con i lavori in corso, lunghe file di macchine che aspettavano la fine dei lavori. L autista era quello che sentiva di più le 12, 16 ore di viaggio al giorno. Per quanto mi riguarda, la bellezza del paesaggio, le gole rocciose, le immense valli ricoperte di mandrie, le vette bianche all orizzonte e i fiori di prima estate, erano abbastanza per compensare la durezza del viaggio e spesso mi davano la sensazione di avvicinarmi al paradiso.(nella Foto: il collegio di Galenteng) Il paradiso Tibetano come ben sappiamo è stato invaso, la presenza dei Cinesi, lungo tutto il percorso era visibile da blocchi post moderni in contrasto con la cultura e l ambiente locale. Derge come città risulta molto più Tibetana di quelle incontrate nella regione autonoma tibetana. Il monastero è operativo, e mentre mi trovavo li, il Chempo si stava preparando a parlare davanti ad un immensa folla di devoti. Sono stata ricevuta amichevolmente da Sonam Wangmo, la rappresentate di ASIA a Derge. Sonam mi ha subito portato a visitare l antico monastero Gonchen di Derge Gomqen (costruito 1000 anni fa) e il collegio di Wontod. In quel luogo ho visitato la cella dove il Maestro Chőgyal Namkhai Norbu ha studiato per diversi anni durante la sua infanzia. Poi, finalmente, ho raggiunto insieme a Sonam il Monastero di Galenteng, l obiettivo del mio lungo viaggio. È difficile trovare le parole per descrivere l incontro con il figlio che ho iniziato a sostenere l anno scorso. Mi sono commossa nel vedere la felicità piena di innocenza e il suo orgoglio, dimostrato durante la visita. Ci siamo seduti nell ufficio del Maestro, e mi sono presentata. Il Maestro traduceva quello che volevo dirgli e lo incoraggiava a rispondere, a pormi delle domande, ma Tse Namgyal era troppo timido per parlare. Sonam mi ha raccontato che Tse Namgyal è l unico studente del collegio che è stato accolto perché la sua famiglia si trovava in difficoltà. Solitamente gli studenti iniziano a frequentare il collegio per il desiderio di seguire un educazione tradizionale, incoraggiati dai propri genitori. Sono stata felice di essere venuta fin qui per incontrarlo.(nella Foto: Tse Namgyal) Il direttore del collegio è una persona molto importante, che mi ha fatto sentire subito a mio agio. Anche un anziano monaco che continuava imperturbato a mormorare mentre leggeva da un libro emanava molta umanità. La scuola, ovviamente, è disegnata molto bene, nel puro stile tibetano. Gli studenti sono contenti degli studi e della loro situazione. Tse Namgyal mi ha mostrato con molta fierezza la stanza che divide con un 10

11 altro studente: lo spazio sufficiente per due letti, un tavolino, qualche libro, poster colorati e immagini Buddiste sui muri. Tutto quello di cui hanno bisogno. All ultimo minuto, mentre stavo per andarmene, Tse Namgyal ha trovato finalmente la voce per ringraziarmi. Sapevo di non meritarmi nessun ringraziamento, che avrei dovuto ringraziarlo io per il privilegio di aver ricevuto la sua benedizione e la dolcezza dei suoi maestri. Ho sentito che il lungo cammino che ho percorso mi ha portato esattamente nel posto in cui avrei voluto essere, un posto in mezzo al cuore. Per sostenere a distanza un bambino o un anziano con ASIA è sufficiente un contributo mensile di 25. In questo modo si provvede al mantenimento di: ڄ un bambino alla scuola dell obbligo nelle aree più disagiate e remote del Tibet e nelle comunità in esilio in India e Nepal; ڄ un anziano all interno di una casa di accoglienza negli insediamenti di profughi tibetani in India; Per sostenere a distanza un monaco all interno dei collegi tradizionali di Studi e di Pratica Buddhista in Tibet è sufficiente un contributo di 16 Per il Sostegno a distanza: Conto Corrente Postale n intestato a ASIA Onlus Conto Corrente Bancario Monte dei Paschi di Siena c/c n ABI: CAB: CIN: F Tutte le donazioni effettuate a favore di ASIA Onlus sono fiscalmente deducibili ai fini delle imposte sul reddito e d impresa nei limiti consentiti dal DPR 917/86 e legge 80/ /

LEZIONE 4. Indice CORSO E-LEARNING LEZIONE 4

LEZIONE 4. Indice CORSO E-LEARNING LEZIONE 4 CORSO E-LEARNING LEZIONE 4 Indice Efficienza Energetica negli Edifici o Infissi esterni o Progettazione bioclimatica o Consigli per incrementare l efficienza energetica Note sui diritti d autore Il presente

Dettagli

TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI

TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO ENERGETICO NEGLI EDIFICI Labmeeting N TECNOLOGIE PER IL RISPARMIO ENERGETICO DEGLI EDIFICI Ing. Alessandra Gugliandolo alessandra.gugliandolo@enea.it Labmeeting N: RISPARMIO

Dettagli

La bioclimatica nella storia. Corso Probios Carrara 16 settembre 2006 Arch. M. Grazia Contarini

La bioclimatica nella storia. Corso Probios Carrara 16 settembre 2006 Arch. M. Grazia Contarini La bioclimatica nella storia Corso Probios Carrara 16 settembre 2006 Arch. M. Grazia Contarini Le tecnologie solari attive e passive La prima crisi petrolifera mondiale (anni 70) ha portato a molte sperimentazioni

Dettagli

COME SCEGLIERE L ORIENTAMENTO DEGLI AMBIENTI

COME SCEGLIERE L ORIENTAMENTO DEGLI AMBIENTI COME SCEGLIERE L ORIENTAMENTO DEGLI AMBIENTI Sia che stiate progettando di costruirvi una casa passiva, o che cerchiate la migliore disposizione degli ambienti in una casa già esistente, per poter sfruttare

Dettagli

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO

CONOSCERE IL SOLARE TERMICO CONOSCERE IL SOLARE TERMICO Parte I - Conoscere il solare termico COLLETTORE, FLUIDO, SERBATOIO CIRCOLAZIONE NATURALE E FORZATA Parte II Sistemi a circolazione naturale IL COLLETTORE I SELETTIVI RENDONO

Dettagli

SOLUZIONI ECOLOGICHE PER LA RIDUZIONE DEI CONSUMI DI RISCALDAMENTO Peter Erlacher

SOLUZIONI ECOLOGICHE PER LA RIDUZIONE DEI CONSUMI DI RISCALDAMENTO Peter Erlacher inbioedilizia 3 SOLUZIONI ECOLOGICHE PER LA RIDUZIONE DEI CONSUMI DI RISCALDAMENTO Peter Erlacher Casa Zipperle All interno del proprio rifugio domestico, la qualità della vita è un valore acquisibile

Dettagli

INVOLUCRO TRASPARENTE

INVOLUCRO TRASPARENTE INVOLUCRO TRASPARENTE SUPERFICI VETRATE Tra i diversi componenti dell involucro edilizio, le finestre svolgono le funzioni più complesse, con aspetti spesso contrastanti tra loro. Devono contribuire a

Dettagli

L efficienza energetica nell involucro edilizio. Prof. ing. Flavio Fucci. Università del Molise

L efficienza energetica nell involucro edilizio. Prof. ing. Flavio Fucci. Università del Molise Prof. ing. Flavio Fucci Università del Molise Prototipo sperimentale installato in località Difesa Grande - TERMOLI (CB) - presso il Centro di ricerca sperimentale permanente sulle energie rinnovabili

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN STORIA E CONSERVAZIONE DEI BENI ARCHITETTONICI E AMBIENTALI

CORSO DI LAUREA IN STORIA E CONSERVAZIONE DEI BENI ARCHITETTONICI E AMBIENTALI CORSO DI LAUREA IN STORIA E CONSERVAZIONE DEI BENI ARCHITETTONICI E AMBIENTALI LABMATER=Laboratorio dei "Materiali e risparmio energetico" Corso di: A.A. 2011/2012 Tema d anno: Ambienti Mediterranei e

Dettagli

Serre bioclimatiche con sistemi in PVC

Serre bioclimatiche con sistemi in PVC Serre bioclimatiche con sistemi in PVC Le serre nascono come luoghi ideali per la coltivazione di piante e fiori, già a partire dai giardini babilonesi e in seguito romani. In Inghilterra, dal XVI secolo,

Dettagli

di Torino A G E N Z I A E N E R G I A E A M B I E N T E Regolamenti edilizi comunali e promozione dell uso razionale dell energia.

di Torino A G E N Z I A E N E R G I A E A M B I E N T E Regolamenti edilizi comunali e promozione dell uso razionale dell energia. A G E N Z I A E N E R G I A E A M B I E N T E di Torino Regolamenti edilizi comunali e promozione dell uso razionale dell energia. Alcuni esempi di buona pratica. 1 Le analisi a livello europeo dimostrano

Dettagli

Presentiamo adesso alcuni esempi di bioarchitettura con l utilizzo di sistemi solaripassivi

Presentiamo adesso alcuni esempi di bioarchitettura con l utilizzo di sistemi solaripassivi Alcuni esempi di sistemi solari passivi Il costruire ecosostenibile sta lentamente contribuendo a consolidare una nuova etica del fare moderno e a garantire il cosiddetto sviluppo sostenibile, in quanto

Dettagli

Trasmissione termica

Trasmissione termica ISOLAMENTO TERMICO Per oltre 80 anni l utilizzo della vetrata isolante è stata riconosciuta come una condizione essenziale per garantire l isolamento termico degli edifici. Recenti sviluppi tecnologici

Dettagli

Produzione del caldo e del freddo: energia dal sole e dalla terra

Produzione del caldo e del freddo: energia dal sole e dalla terra Produzione del caldo e del freddo: energia dal sole e dalla terra Impianto fotovoltaico L impianto fotovoltaico, posto sulla copertura dell edificio, permette di trasformare l energia solare in energia

Dettagli

Audit energetico termico della nostra scuola

Audit energetico termico della nostra scuola Audit energetico termico della nostra scuola Questionario di raccolta dati dell involucro e degli impianti termici del nostro edificio scolastico Il questionario qui riportato è destinato a raccogliere

Dettagli

Comfort termico e risparmio energetico nelle case in legno

Comfort termico e risparmio energetico nelle case in legno Atti del Convegno promo_legno Napoli, 8 aprile 2011 Comfort termico e risparmio energetico nelle case in legno Erlacher Peter Naturno (BZ) Fisica tecnica & Edilizia sostenibile w w w.erlacher-peter.it

Dettagli

Due bio-architetture in Germania

Due bio-architetture in Germania Progetti Paola Ferrini gernot minke Due bio-architetture in Germania Asilo in Oranienburg. Particolare della cupola della sala. FOTOGRAFIE Gernot Minke Gernot Minke dirige l Istituto di Ricerca di Costruzioni

Dettagli

ARCHITETTURA TECNICA III 2012-13

ARCHITETTURA TECNICA III 2012-13 ARCHITETTURA TECNICA III 2012-13 APPROCCIO BIOCLIMATICO ALLA PROGETTAZIONE - TECNOLOGIE SOLARI ATTIVE e PASSIVE. Ing. Nicola Bartolini nicola.bartolini5@unibo.it AZIMUTH E ALTEZZA SOLARE Angolo di altezza

Dettagli

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria

g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria g.w. reinberg, edifici residenziali a salisburgo e vienna, austria Possiamo considerare l architetto austriaco un pioniere dell architettura solare, avendo egli svolto da oltre venti anni attività di ricerca

Dettagli

Solare termico. Vantaggi, risparmi e tecnologie. In collaborazione con

Solare termico. Vantaggi, risparmi e tecnologie. In collaborazione con Solare termico Vantaggi, risparmi e tecnologie In collaborazione con Solare termico Gli impianti solari termici utilizzano la radiazione solare, attraverso un collettore (pannello), per riscaldare l acqua

Dettagli

1. STRUTTURE 2. CHIUSURE ESTERNE

1. STRUTTURE 2. CHIUSURE ESTERNE SCOMPOSIZIONE TECNICA di un EDIFICIO Didattica nov122012 L involucro edilizio è un elemento architettonico che delimita l organismo costruttivo e strutturale, come fosse una scatola la cui funzione è di

Dettagli

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari

L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L efficienza energetica in edilizia La cura dei particolari L edificio energeticamente efficiente, deve nascere già dal progetto architettonico orientamento dimensionamento delle superfici trasparenti

Dettagli

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore

RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI E N E R G E T I C O. Vantaggi immediati per un futuro migliore COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI CON PARAMETRI CASA CLIMA A BASSOCONSUMO E N E R G E T I C O RISANAMENTO DEGLI EDIFICI ESISTENTI Vantaggi immediati per un futuro migliore Strada Comunale Gelati, 5 29025

Dettagli

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO

LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO LE VALVOLE TERMOSTATICHE PERCHE FANNO RISPARMIARE E COME UTILIZZARLE AL MEGLIO In questa breve guida non ci si soffermerà sul funzionamento delle valvole e non si entrerà in dettagli tecnici e costruttivi.

Dettagli

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011

Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti. Ponti termici e Serramenti. Novembre 2011 Il Patto dei Sindaci Spunti per approfondimenti Ponti termici e Serramenti Novembre 2011 Cosa sono i ponti termici I Ponti Termici sono punti o zone dove il comportamento termico dell edificio è diverso

Dettagli

ASSOCIAZIONE ALTEVETTE ONLUS, Via Abruzzi 2/H, 20068 Peschiera Borromeo RELAZIONE DI MISSIONE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO DIRETTIVO

ASSOCIAZIONE ALTEVETTE ONLUS, Via Abruzzi 2/H, 20068 Peschiera Borromeo RELAZIONE DI MISSIONE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO DIRETTIVO ASSOCIAZIONE ALTEVETTE ONLUS, Via Abruzzi 2/H, 20068 Peschiera Borromeo RELAZIONE DI MISSIONE DEL PRESIDENTE DEL COMITATO DIRETTIVO All Assemblea Generale dei Soci del 25 gennaio 2015 convocata per l approvazione

Dettagli

Giardini d inverno. un progetto di luce

Giardini d inverno. un progetto di luce Giardini d inverno un progetto di luce [ cos è un giardino d inverno ] detto anche veranda, serra bioclimatica o serra solare Il piacere è potersi godere la bellezza della natura, nell intimità di una

Dettagli

ARCH BUERO KALTENEGGER. Uffici. Grosswilfersdorf (A)

ARCH BUERO KALTENEGGER. Uffici. Grosswilfersdorf (A) ARCH BUERO KALTENEGGER Uffici Grosswilfersdorf (A) _1 L entrata all edificio. È ben evidente la struttura portante a telaio, soprattutto in questa parte vetrata _2 Vista sud-est 2 Form follows climate

Dettagli

Soluzioni ecologiche per la riduzione dei consumi di riscaldamento Prof. Peter Erlacher-Naturno(BZ)

Soluzioni ecologiche per la riduzione dei consumi di riscaldamento Prof. Peter Erlacher-Naturno(BZ) 1 Soluzioni ecologiche per la riduzione dei consumi di riscaldamento Prof. Peter Erlacher-Naturno(BZ) Nell area da cui provengo (Naturno, in provincia di Bolzano) le precipitazioni nevose sono frequenti,

Dettagli

COMFORT TERMICO E RISPARMIO ENERGETICO NELLE CASE IN LEGNO

COMFORT TERMICO E RISPARMIO ENERGETICO NELLE CASE IN LEGNO COMFORT TERMICO E RISPARMIO ENERGETICO NELLE CASE IN LEGNO Convegno PromoLegno Lecce 2 ottobre 2009 Erlacher Peter Naturno (BZ), Scuola Professionale per l Artigianato, Bolzano ISOLAMENTO E BENESSERE.

Dettagli

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa

ENERGIA CHECK-UP. energetico CASA. I love my. house. Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa CHECK-UP energetico CASA I love my house Contatta l Energy Manager Girasole per fissare un sopralluogo presso la Tua casa Livello globale di efficienza energetica Esistono diverse soluzioni tecniche per

Dettagli

EDIFICIO: Residenza LEONARDO proprietà : DOMUSMETRA srl

EDIFICIO: Residenza LEONARDO proprietà : DOMUSMETRA srl COMUNE DI VERONA PROVINCIA DI VERONA EDIFICIO RESIDENZIALE IN BIOEDILIZIA A BASSO CONSUMO ENERGETICO Piano di Lottizzazione loc. Bassone lotto B5 EDIFICIO: Residenza LEONARDO proprietà : DOMUSMETRA srl

Dettagli

Edilizia ecologica ed a basso consumo energetico Casa unifamigliare a Givoletto (TO)

Edilizia ecologica ed a basso consumo energetico Casa unifamigliare a Givoletto (TO) Edilizia ecologica ed a basso consumo energetico Casa unifamigliare a Givoletto (TO) Progettazione bioclimatica ed architettonica, direzione lavori: Ing. Clemente Rebora ProAere Avigliana (TO) pag. 1 Principi

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: un utopia?

Edifici a basso consumo energetico: un utopia? Edifici a basso consumo energetico: un utopia? Dr. Daniel Pahud, Dr. Giorgio Travaglini, Laboratorio di energia, ecologia ed economia (LEEE), SUPSI-DCT, Lugano-Trevano I cambiamenti climatici e la pressione

Dettagli

Friends of Lingshed. Progetto scolastico nell Himalaya. www.solarschule.org

Friends of Lingshed. Progetto scolastico nell Himalaya. www.solarschule.org Friends of Lingshed AUSTRIA Progetto scolastico nell Himalaya www.solarschule.org Friends of Lingshed austria Grazie di cuore a tutti coloro che ci hanno aiutato in modi diversi! Membri dell Associazione

Dettagli

Risparmio energetico negli edifici rurali

Risparmio energetico negli edifici rurali RECUPERO DELLE BORGATE E DEL PATRIMONIO EDILIZIO DELLE TERRE ALTE Risparmio energetico negli edifici rurali Torino, 8 Ottobre 2012 Paola ing.strata un occasione per ripensare alle fonti energetiche utilizzabili

Dettagli

STILE ITALIANO. Südtirolhaus Zona artigianale 3, I 39050 Nova Ponente (BZ) Tel. +39.0471.617120 Fax +39.0471.616159 www.suedtirolhaus.

STILE ITALIANO. Südtirolhaus Zona artigianale 3, I 39050 Nova Ponente (BZ) Tel. +39.0471.617120 Fax +39.0471.616159 www.suedtirolhaus. STILE ITALIANO di Paola Pianzola Südtirolhaus Zona artigianale 3, I 39050 Nova Ponente (BZ) Tel. +39.0471.617120 Fax +39.0471.616159 www.suedtirolhaus.it 52 casa naturale Materiali naturali, domotica friendly

Dettagli

Maria Cristina Donati. Casa Danila. Scorcio del fronte sud con in primo piano la passerella di collegamento tra i due blocchi.

Maria Cristina Donati. Casa Danila. Scorcio del fronte sud con in primo piano la passerella di collegamento tra i due blocchi. Maria Cristina Donati Tecnologia marco bonaretti, antonio andreucci Casa Danila Casa Danila, modello bioecologico di residenza, dove il luogo, l orientamento, il percorso solare, la direzione dei venti

Dettagli

Una scuola elementare a Francoforte s.m.

Una scuola elementare a Francoforte s.m. EDIFICI SCOLASTICI PASSIVI Una scuola elementare a Francoforte s.m. La scuola elementare di Francoforte-Riedberg Nel quartiere Riedberg, situato nella parte nordovest di Francoforte sul Meno, si sta attualmente

Dettagli

L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O

L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O L E R E S I D E N Z E D E L D O S S O REALIZZAZIONE DI NUOVI EDIFICI RESIDENZIALI SOSTENIBILI A EMISSIONI ZERO VIA DELLE MARASCHE VIA XXV APRILE L intervento immobiliare che si intende sviluppare sulle

Dettagli

solare termico e pannelli fotovoltaici

solare termico e pannelli fotovoltaici Palestra scolastica, Odenwald, Germania Progettista: Martin Grün solare termico e pannelli fotovoltaici I parte: solare termico 1 IMPIANTI SOLARI TERMICI i sistemi solari termici convertono l energia solare

Dettagli

LA CASA IL BENE INDISPENSABILE

LA CASA IL BENE INDISPENSABILE LA CASA LA CASA La GerSin srl, in qualità di General Contractor di un Pool di Imprese con molteplici esperienze nei vari settori civili ed in industriali, si pone come unico interlocutore con il principale

Dettagli

Il vetro da sempre presente nell architettura moderna ha richiesto una regolamentazione anche per il controllo della temperatura e la schermatura dai

Il vetro da sempre presente nell architettura moderna ha richiesto una regolamentazione anche per il controllo della temperatura e la schermatura dai Il vetro da sempre presente nell architettura moderna ha richiesto una regolamentazione anche per il controllo della temperatura e la schermatura dai raggi solari, vale a dire per l efficienza energetica.

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

vantaggi energetici economici ambientali

vantaggi energetici economici ambientali vantaggi energetici economici ambientali Indice L energia solare Principi base Come funziona un sistema solare termico Funzionamento Classificazioni I componenti dell impianto 2 La tecnologia del solare

Dettagli

Redazione: Via San Martino della Battaglia, 31 00185 Roma. Telefono 06.44340034, Fax 06.44702620. Sostieni ASIA di Andrea dell Angelo FOCUS ON

Redazione: Via San Martino della Battaglia, 31 00185 Roma. Telefono 06.44340034, Fax 06.44702620. Sostieni ASIA di Andrea dell Angelo FOCUS ON Redazione: Via San Martino della Battaglia, 31 00185 Roma. Telefono 06.44340034, Fax 06.44702620 IN PRIMO PIANO Sostieni ASIA di Andrea dell Angelo FOCUS ON Salviamo la scuola di Manasarovar di Roberta

Dettagli

Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale

Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Telefono/fax: 0534521104 http://centrocisa.it/ email : cisa@comune.porrettaterme.bo.it Pianoro 13 giugno 2007 L isolamento degli edifici: un esempio dell

Dettagli

DESCRIZIONE DEI BORGHI, DELLA LORO ARCHITETTURA E DEI MATERIALI CON CUI SONO COSTRUITI I SUOI EDIFICI

DESCRIZIONE DEI BORGHI, DELLA LORO ARCHITETTURA E DEI MATERIALI CON CUI SONO COSTRUITI I SUOI EDIFICI DESCRIZIONE DEI BORGHI, DELLA LORO ARCHITETTURA E DEI MATERIALI CON CUI SONO COSTRUITI I SUOI EDIFICI Il Borgo Sant Andrea ed il Borgo dell Argine Il Borgo di Sant Andrea è formato da tre edifici a contatto

Dettagli

Edifici passivi Quando la terra riscalda e raffredda Articolo apparso su L installatore italiano, n. 11, dicembre 2002

Edifici passivi Quando la terra riscalda e raffredda Articolo apparso su L installatore italiano, n. 11, dicembre 2002 1 Edifici passivi Quando la terra riscalda e raffredda Articolo apparso su L installatore italiano, n. 11, dicembre 2002 Un edificio passivo può ricorrere al terreno per far fronte alle esigenze termiche

Dettagli

L EFFICIENZA DEGLI EDIFICI SI MISURA CON LA TERMOGRAFIA

L EFFICIENZA DEGLI EDIFICI SI MISURA CON LA TERMOGRAFIA L EFFICIENZA DEGLI EDIFICI SI MISURA CON LA TERMOGRAFIA Come verificare la corretta esecuzione di un edificio dal punto di vista energetico? Quali strumenti adottare per individuare gli interventi volti

Dettagli

la PRODUZIONE di ENERGIA ELETTRICA nel MONDO

la PRODUZIONE di ENERGIA ELETTRICA nel MONDO la PRODUZIONE di ENERGIA ELETTRICA nel MONDO & CONSUMI procapite 17.800 miliardi di kwh RESTO del MONDO La produzione e quindi il consumo degli Stati Uniti rappresenta, da solo, ¼ di quello mondiale. Il

Dettagli

Politiche locali per l efficienza negli edifici

Politiche locali per l efficienza negli edifici Politiche locali per l efficienza negli edifici LO STRUMENTO DEL REGOLAMENTO EDILIZIO Giuliano Dall O Direttore Associazione Rete Punti Energia Milano Giovedi 11 novembre 2004 Centro Congressi Palazzo

Dettagli

Energia Fotovoltaica. Un'Idea solare!

Energia Fotovoltaica. Un'Idea solare! Energia Fotovoltaica Un'Idea solare! INTRODUZIONE idea: guadagnare dal proprio tetto. buona Una a geniale: guadagnare senza alcun costo! Un'idea b PRINCIPALI VANTAGGI 1 Vantaggio economico e "sonni tranquilli":

Dettagli

Caratteristiche di una CasaClima

Caratteristiche di una CasaClima Caratteristiche di una CasaClima Il termine CasaClima non identifica uno stile architettonico o un sistema costruttivo ma uno standard energetico. Una CasaClima è innanzitutto un edificio in grado di assicurare

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO E CASACLIMA

RISPARMIO ENERGETICO E CASACLIMA RISPARMIO ENERGETICO E CASACLIMA L accumulo di gas serra negli strati medi dell atmosfera, favorendo l intrappolamento delle energia riflessa dalle radiazioni solari, determinano l aumento della temperatura

Dettagli

Sara Ravasio. ITS 2012 Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici

Sara Ravasio. ITS 2012 Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici ITS 2012 Tecnico superiore per la gestione e la verifica di impianti energetici Work Shop La progettazione di un edificio sostenibile e ad alta efficienza 2 DA COSA NASCE IL WORKSHOP? Spunti di riflessione

Dettagli

Trasmittanza termica (U)

Trasmittanza termica (U) Centro Innovazione per la Sostenibilità Ambientale Telefono/fax: 0534521104 http://centrocisa.it/ email : cisa@comune.porrettaterme.bo.it L isolamento degli edifici: un esempio dell applicazione degli

Dettagli

SCUOLA MATERNA MONTESSORI

SCUOLA MATERNA MONTESSORI SETTORE LL.PP. UFFICIO PROGETTAZIONE SCUOLA MATERNA MONTESSORI REALIZZAZIONE AMPLIAMENTO Presentazione realizzata da: Arch. Teresa Pochettino, Immagini grafiche :Geom. Roberto Valentino OGGETTO INTERVENTO:

Dettagli

La certificazione energetica: metodi di calcolo e analisi di casi studio

La certificazione energetica: metodi di calcolo e analisi di casi studio La certificazione energetica: metodi di calcolo e analisi di casi studio Tesi di laurea triennale in Architettura per il progetto, Politecnico di Torino; Candidata: Elisa Sirombo Relatore: Guglielmina

Dettagli

Profughi tibetani in Ladakh: quando un biscotto non basta

Profughi tibetani in Ladakh: quando un biscotto non basta Profughi tibetani in Ladakh: quando un biscotto non basta I SOS Tibetan Children s Villages I SOS Tibetan Children s Villages sono villaggi-scuole creati in India a partire dagli anni 60 su diretto interessamento

Dettagli

DIVIDIAMO LE NOSTRE CASE DALL AMBIENTE CHE LE CIRCONDA INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO

DIVIDIAMO LE NOSTRE CASE DALL AMBIENTE CHE LE CIRCONDA INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO LE NOSTRE CASE E L AMBIENTE CHE CI CIRCONDA DIVIDIAMO LE NOSTRE CASE DALL AMBIENTE CHE LE CIRCONDA INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RISCALDAMENTO INSTALLIAMO DEGLI IMPIANTI PER IL RAFFRESCAMENTO E LA

Dettagli

AUTODIAGNOSI ENERGETICA

AUTODIAGNOSI ENERGETICA AUTODIAG ENERGETICA Puoi fare una prima verifica delle prestazioni energetiche della tua impresa attraverso un autodiagnosi. Ecco una check list per identificare abitudini e comportamenti non corretti

Dettagli

Riscaldamento a raggi infrarossi. riscaldare come il sole. confortevole - efficiente - sano

Riscaldamento a raggi infrarossi. riscaldare come il sole. confortevole - efficiente - sano Riscaldamento a raggi infrarossi riscaldare come il sole confortevole - efficiente - sano Riscaldamento a raggi infrarossi I nuovi sistemi di riscaldamento a raggi infrarossi rappresentano una tecnologia

Dettagli

Comunicato stampa. Dalla costruzione massiccia alla villa dei sogni con facciata in legno. Abitazione monofamiliare a Bad Dürrnberg/Hallein

Comunicato stampa. Dalla costruzione massiccia alla villa dei sogni con facciata in legno. Abitazione monofamiliare a Bad Dürrnberg/Hallein Comunicato stampa Friburgo, maggio 2010 Abitazione monofamiliare a Bad Dürrnberg/Hallein Dalla costruzione massiccia alla villa dei sogni con facciata in legno Pavatex SA Martin Tobler Direktor Marketing

Dettagli

La certificazione energetica degli edifici

La certificazione energetica degli edifici La certificazione energetica degli edifici Arch. Riccardo Giacobazzi Consulente tecnico di CISA per il settore della bioedilizia Decreto Legislativo del 29 dicembre 2006 n.311 Disposizioni correttive e

Dettagli

ABITA Via San Niccolò 89/a 50121 Firenze Tel. 055 2055556 E-mail: abita@taed.unifi.it http://www.centroabita.unifi.it/mdswitch.

ABITA Via San Niccolò 89/a 50121 Firenze Tel. 055 2055556 E-mail: abita@taed.unifi.it http://www.centroabita.unifi.it/mdswitch. NUOVO CENTRO IN AMBIENTI VIRTUALI E ICT DI LUCCA Dipartimento Pianificazione Territoriale e Infrastrutture Palazzo Ducale Piazza Napoleone, 32, 55100 Lucca Tel. 39/05834171 E-mail: info@provincia.lucca.it

Dettagli

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici

Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi. Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Costruire con rispetto Abitare con comfort Tagliare i consumi Guida rapida per proprietari, professionisti, Enti Pubblici Ecoabita è un progetto della Regione Emilia Romagna, in collaborazione con la Provincia

Dettagli

1. PARTICOLARITA DEL TESSUTO POLYSCREEN RISPETTO AD ALTRI ARTICOLI. GENERALITA.

1. PARTICOLARITA DEL TESSUTO POLYSCREEN RISPETTO AD ALTRI ARTICOLI. GENERALITA. Tutto sul POLYSCREEN 1 INTRODUZIONE: PERCHE IL POLYSCREEN AD ALTA TENACITA? VERTISOL ha scommesso sulla scelta del poliestere ad alta tenacità in seguito alle alte prestazioni ottenute con questo tipo

Dettagli

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia

DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI. Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia DISPOSIZIONI RIGUARDO ALLA SOSTENIBILITÀ DEGLI INSEDIAMENTI Requisiti degli insediamenti in materia di ottimizzazione dell energia 1 Riferimenti: Legge 9/10 del 1991: Norme per l'attuazione del Piano energetico

Dettagli

Impianto di ventilazione: la casa respira da sola

Impianto di ventilazione: la casa respira da sola minergie Impianto di ventilazione: la casa respira da sola I moderni edifici provvisti di sistemi di aerazione garantiscono un clima abitativo o lavorativo confortevole, sano e aria sempre fresca nei locali;

Dettagli

Rapporto N. H.0611.S.393.EMCP-Produzione

Rapporto N. H.0611.S.393.EMCP-Produzione INTRODUZIONE Da alcuni anni si è diffusa l abitudine di riscaldare fabbricati industriali con i pannelli radianti a pavimento. La nostra associazione EMCP di produttori di pannelli radianti a soffitto

Dettagli

Isolamento Estivo. 1. Il vantaggio di un buon isolamento termico in inverno e in estate

Isolamento Estivo. 1. Il vantaggio di un buon isolamento termico in inverno e in estate Isolamento Estivo Isolamento Estivo Abitare sostenibile implica un isolamento ottimale dal caldo e dal freddo, in grado di ridurre i consumi, far risparmiare denaro agli abitanti ed energia alla casa.

Dettagli

Sun&Glass. trasparenze che scaldano M.P.M M.P.M. R a d i at o r i i n v e t r o a d i n e r z i a

Sun&Glass. trasparenze che scaldano M.P.M M.P.M. R a d i at o r i i n v e t r o a d i n e r z i a R a d i a t o r i i n v e t r o a d i n e r z i a R a d i at o r i i n v e t r o a d i n e r z i a è una linea di pannelli radianti in vetro prodotti dalla MPM trasparenze che scaldano M.P.M Via Rivarolo

Dettagli

Residenze di Via Magenta

Residenze di Via Magenta Residenze di Via Magenta Vicenza Una forma sorprendente si staglia in un quartiere d altri tempi, con volumi a misura d uomo, ambienti eleganti e servizi accessibili. Su 5 piani, spazio e luce per 8 residenze

Dettagli

Esempi di coefficiente termico (valori-u in W/m²K) di edifici a diversi standard energetici. CasaClima A Casa da 3 litri

Esempi di coefficiente termico (valori-u in W/m²K) di edifici a diversi standard energetici. CasaClima A Casa da 3 litri CasaClima Efficienza energetica rispettando l ambiente Norbert Lantschner, direttore dell Ufficio provinciale Aria e Rumore della Provincia Autonoma di Bolzano e coordinatore del progetto CasaClima Petrolio

Dettagli

CLIMAPLUS 4S SGG SGG PLANISTAR SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT. SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT Isolamento Termico Rinforzato. Distributore

CLIMAPLUS 4S SGG SGG PLANISTAR SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT. SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT Isolamento Termico Rinforzato. Distributore 007-CLIMAPLUS S 1-0-00 :7 Pagina SAINT-GOBAIN GLASS COMFORT Isolamento Termico Rinforzato Vetro esterno Camera Vetro interno Fattori luminosi UV Fattori energetici TÏ R ÏE R ÏI TUV Te R ee Ae1 71 70 9

Dettagli

La posa in opera del serramento nella ristrutturazione esempi e proposte

La posa in opera del serramento nella ristrutturazione esempi e proposte Dr. Arch. Manuel Benedikter Architetto - progettista CasaClima - certificatore e consulente CasaClima La posa in opera del serramento nella ristrutturazione esempi e proposte Un argomento di stretta attualità

Dettagli

home Living huf haus art 3

home Living huf haus art 3 42 Home comfort & design avanti nel tempo Design, tecnologia, stile, sono le caratteristiche che contraddistinguono ogni abitazione firmata Huf Haus, leader nel settore delle case prefabbricate di lusso.

Dettagli

Casa ad Emissioni ZERO Certificate

Casa ad Emissioni ZERO Certificate Casa ad Emissioni ZERO Certificate 3 Abbiamo anticipato il futuro Dopo il 31 dicembre 2018 tutti gli immobili dovranno produrre tanta energia quanta ne consumano, ovvero dovranno essere autonomi per il

Dettagli

Progetti. manuel aires mateus Residenza a Leiria Portogallo. Francesca Reale*

Progetti. manuel aires mateus Residenza a Leiria Portogallo. Francesca Reale* Progetti Francesca Reale* manuel aires mateus Residenza a Leiria Portogallo Vista sud est. FOTOGRAFIE Fernando Guerra. The building has the typological characteristics of Mediterranean houses, that is

Dettagli

Il primo Cool Roof in Italia.

Il primo Cool Roof in Italia. Il primo Cool Roof in Italia. Abbiamo realizzato il primo Cool Roof in Italia. Si trova a Modena presso i Laboratori della Facoltà di Ingegneria : è un prodotto in grado di contenere il consumo energetico

Dettagli

Le barriere radianti sulle coperture ventilate

Le barriere radianti sulle coperture ventilate Le barriere radianti sulle coperture ventilate C A R A T T E R Z Z A Z I O N E T E R M I C A D E L L E C O P E R T U R E V E N T I L A T E M U N I T E D I B A R R I E R A R A D I A N T E, I N R E L A Z

Dettagli

Comune di Blenio. MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 11/2013 Trattanda no. 5

Comune di Blenio. MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 11/2013 Trattanda no. 5 Comune di Blenio MESSAGGIO MUNICIPALE NO. 11/2013 Trattanda no. 5 Credito di fr. 230 000. per la progettazione definitiva della ristrutturazione completa dello stabile scolastico ad Olivone Lodevole Consiglio

Dettagli

IL REGOLAMENTO EDILIZIO VERSO LA SOSTENIBILITA

IL REGOLAMENTO EDILIZIO VERSO LA SOSTENIBILITA IL REGOLAMENTO EDILIZIO VERSO LA SOSTENIBILITA Vaiano - 06 maggio 2011 L IMPORTANZA DEI PARTICOLARI NEL PROGETTO E NELL ESECUZIONE Ing. Vittorio BARDAZZI Consigliere dell Ordine degli Ingegneri della Provincia

Dettagli

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it

degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it degli Ingg.ri G.Fedrigo C.Gorio VIA SOLFERINO N 55-25121 - BRESCIA www.ingambiente.it - e-mail: ingambiente@bolbusiness.it Tel. 030-3757406 Fax 030-2899490 1 2 3 INDICE 1 Generalità pag. 04 2 Il comparto

Dettagli

Le soluzioni tecnologiche per l efficienza energetica dell involucro

Le soluzioni tecnologiche per l efficienza energetica dell involucro Casa Kyoto: zero consumi, zero emissioni 1/20 Le soluzioni tecnologiche per l efficienza energetica dell involucro Casa Kyoto: zero consumi, zero emissioni 2/20 Come isolarsi dal freddo Applicare vetrate

Dettagli

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CRITERI EDILIZI 1. Involucro Componenti dell involucro dotati di caratteristiche atte alla limitazione degli apporti solari estivi

Dettagli

L edificio amministrativo Pollmeier

L edificio amministrativo Pollmeier L edificio amministrativo Pollmeier Il nuovo edificio amministrativo dell azienda Pollmeier di Creuzburg (Germania), una segheria con 400 collaboratori, ha ricevuto nel 2002, per la sua architettura, il

Dettagli

RELAZIONE TECNICA GENERALE

RELAZIONE TECNICA GENERALE COMUNE DI GUAGNANO (LE) ADEGUAMENTO DI UN IMMOBILE DI VIA BIRAGO NELLA FRAZIONE DI VILLA BALDASSARRI PER LA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO SOCIO- EDUCATIVO E RIABILITATIVO PER DIVERSAMENTE ABILI RELAZIONE

Dettagli

IMPIANTI SOLARI TERMICI

IMPIANTI SOLARI TERMICI IMPIANTI SOLARI TERMICI 27 Aprile 2007 Lavinia Chiara Tagliabue IL COLLETTORE SOLARE Un collettore solare trasforma la radiazione solare in calore che può essere utilizzato: 1. per produrre aria calda

Dettagli

Il nuovo Regolamento per l efficienza energetica degli edifici del Comune di Selvino

Il nuovo Regolamento per l efficienza energetica degli edifici del Comune di Selvino Il nuovo Regolamento per l efficienza energetica degli edifici del Comune di Selvino Dipartimento B.E.S.T. Polo Regionale di Lecco 25 maggio 2007 Consumo energetico dell'utenza finale negli edifici residenziali

Dettagli

Rilevazioni consumi. L Agenda. SCHEDE DI RILEAVAZIONE Scheda Istituto Scheda aula Come articolare la scheda. Uno schema aperto SCUOLE

Rilevazioni consumi. L Agenda. SCHEDE DI RILEAVAZIONE Scheda Istituto Scheda aula Come articolare la scheda. Uno schema aperto SCUOLE L Agenda SCUOLE Rilevazioni SCHEDE DI RILEAVAZIONE Scheda Istituto Scheda aula Come articolare la scheda. Uno schema aperto Ing. Antonio Smaldore ACLI Anni Verdi Regionale schede rilevazioni P.I. Gino

Dettagli

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI RESIDENZIALI MULTIPIANO CON INCREMENTO VOLUMETRICO RICCARDO GULLI SAIE 24.10.2014

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI RESIDENZIALI MULTIPIANO CON INCREMENTO VOLUMETRICO RICCARDO GULLI SAIE 24.10.2014 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICI RESIDENZIALI MULTIPIANO CON INCREMENTO VOLUMETRICO RICCARDO GULLI SAIE 24.10.2014 TEMATICA RIQUALIFICAZIONE PRESTAZIONALE ED ARCHITETTONICA DEL PATRIMONIO EDILIZIO

Dettagli

Isolamento Termico estivo e Cappotto

Isolamento Termico estivo e Cappotto Isolamento Termico estivo e Cappotto a cura della Commissione Tecnica Cortexa - Federico Tedeschi Abitare sostenibile implica un isolamento ottimale dal caldo e dal freddo, in grado di ridurre i consumi,

Dettagli

Guida all acquisto. I requisiti qualitativi e tecnici che un immobile di nuova costruzione deve avere sono illustrati nei successivi sette punti:

Guida all acquisto. I requisiti qualitativi e tecnici che un immobile di nuova costruzione deve avere sono illustrati nei successivi sette punti: Guida all acquisto L acquisto di una nuova casa richiede la conoscenza di una serie di elementi indispensabili per effettuare un investimento sicuro e consapevole. Prima di procedere all acquisto è auspicabile

Dettagli

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra

La natura non è un posto da visitare, è casa nostra Una grande magnolia, un oasi verde in città, un corso d acqua, un foglio bianco. La natura non è un posto da visitare, è casa nostra gary Snider il progetto nasce così, con una sfida: dare vita a un nuovo

Dettagli

Sistemi a pannelli radianti Geberit. Benessere a pavimento

Sistemi a pannelli radianti Geberit. Benessere a pavimento Sistemi a pannelli radianti Geberit Benessere a pavimento Il sistema del futuro 3 Scegliere il benessere 5 Risparmio energetico 7 Progettare senza vincoli 9 Tecnica collaudata 12 Progettazione e supporto

Dettagli

REALIZZAZIONE DI UN LOCALE DI BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE PROGETTO DEFINITIVO

REALIZZAZIONE DI UN LOCALE DI BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE PROGETTO DEFINITIVO UFFICIO SPECIALE PER L EDILIZIA COMUNE DI VARESE UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA VARESE COMO REALIZZAZIONE DI UN LOCALE DI BAR-RISTORO Via Monte Generoso n. 71 - VARESE PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE

Dettagli