Risk Italia. Sondaggio esclusivo I migliori operatori in derivati sul mercato italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risk Italia. Sondaggio esclusivo I migliori operatori in derivati sul mercato italiano"

Transcript

1 MAGGIO Risk Italia CURRENCIES INTEREST RATES EQUITIES COMMODITIES CREDIT Sondaggio esclusivo I migliori operatori in derivati sul mercato italiano L'esordio di Cofiri nel settore dell'investment banking italiano Banca Intesa affronta le sfide del rischio operativo I governi europei e la copertura del debito pubblico Tavola rotonda: il futuro delle cartolarizzazioni La risposta di BNL alla crisi argentina La vulnerabilità della copula Il calcolo delle perdite di portafoglio

2 In primis, il servizio Le classifiche 2003 degli operatori in derivati Risk Italia ha chiesto a 100 player italiani in derivati OTC di stilare la classifica dei loro operatori migliori. JP Morgan Chase, SG e Lehman Brothers occupano il primo posto, seguiti a ruota da Banca Nazionale del Lavoro. Nel plotone di testa anche UniCredit Banca Mobilare, Banca Intesa e Banca Akros. Naomi Humphries. Paolo Gribaudi, Banca Intesa VALUTAZIONE COMPLESSIVA DELLA QUALITÀ DELLA CONSULENZA IN DERIVATI E GESTIONE DEL RISCHIO 1 JP Morgan Chase 2 SG 3 Lehman Brothers Top Italian adviser: UniCredit Banca Mobiliare (in ottava posizione) Il servizio personalizzato nell operatività in derivati è il fattore più importante per Enrico Frizzi, responsabile romano finanza e rischio per Bulgari. La società del lusso ha elevati costi di produzione in franchi svizzeri da coprire con ricavi in euro e dollari americani ma Frizzi, acquirente abituale di opzioni su valuta costantemente alla ricerca dei prezzi più convenienti, pone come condizione prioritaria l innovazione e la ricerca: Rimaniamo fedeli a un team che si prende cura di noi. Frizzi di Bulgari si rivolge a primarie banche internazionali quali Lehman Brothers, Goldman Sachs, JP Morgan Chase e Deutsche Bank,i principali operatori in derivati su tassi e valuta. Queste banche si sforzano almeno di alzare la cornetta per segnalare variazioni nel mercato, dimostrando così maggiore disponibilità rispetto alle banche italiane. Risk Italia ha chiesto a Bulgari e ad altri 99 importanti player della comunità italiana degli operatori in derivati OTC di stilare le classiche dei migliori operatori. La metà degli intervistati è costituita da banche, il resto da utilizzatori finali non finanziari e finanziari quali le compagnie assicurative. Analogamente a Frizzi, la maggior parte degli intervistati ha indicato i migliori operatori a livello internazionale per idee, prezzo ed esecuzione. I primi tre in termini di qualità della consulenza in gestione del rischio e dell operatività in derivati sono risultati JP Morgan Chase, SG la divisione corporate e investment banking di Société Générale e Lehman Brothers. Ma c è dell altro. Le classifiche di Risk Italia dimostrano che se da un lato gli operatori italiani forse non dispongono ancora della stessa quantità e qualità di risorse, dall altro negli ultimi anni hanno compiuto passi da gigante, riuscendo a far fronte alla crescente domanda di derivati sui mercati corporate, asset management e interbancari. Primarie banche italiane Banca Nazionale del Lavoro (BNL), Banca Intesa e UniCredit Banca Mobilare (UBM, la divisione di investment banking del gigante Credito Italiano), grazie agli ingenti investimenti in derivati degli ultimi anni, hanno riscosso notevole successo nelle nostre classifiche. La buona affermazione di Banca Akros dimostra che esiste uno spazio per l approccio boutique. Radici locali BNL, per ben dieci volte nei primi tre posti delle classifiche di Risk Italia relative alle categorie tassi e valute, si classifica al primo posto fra gli operatori locali. Sotto la direzione di Guido Rossi, responsabile delle divisione tesoreria a Roma, BNL ha sviluppato una florida attività in derivati sulle fondamenta della tradizionale attività di concessione di crediti ad aziende ed enti locali. Negli ultimi tre anni, l attività di BNL in derivati su tassi di interesse e cambio è cresciuta notevolmente. Secondo Giuseppe Notarnicola, responsabile delle vendite di prodotti finanziari per BNL di Roma, la banca ha ampliato la propria attività in derivati offrendo all ampia base di clienti servizi di consulenza e prodotti su tassi di interesse per la gestione delle passività. Prima del 1999, vi era scarsa liquidità per i prodotti derivati denominati in lire. Allo stato attuale, la gestione delle passività assume per i clienti un importanza crescente, in parte dovuta all introduzione dell euro e all integrazione europea. Grossi sostiene che molti clienti stanno sviluppando una cultura e un atteggiamento nuovi verso i derivati, il cui impiego è rivolto principalmente alla gestione dei tassi di interesse. In risposta alla crescente domanda, la banca ha rafforzato il proprio ufficio vendite e trading, sviluppando una politica di selezione attiva dei clienti attraverso servizi di consulenza e formazione. Notarnicola registra una domanda crescente di prodotti strutturati da parte delle aziende ma, come aggiunge Grossi, risulta fondamentale un solido rapporto con la clientela. E importantissimo che il cliente comprenda pienamente il profilo di rischio di un prodotto, accettandolo solo 8 RISK ITALIA MAGGIO 2003

3 DERIVATI SU TASSI DI INTERESSE Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Euro overnight Euro, a meno di 2 anni Euro, oltre i due anni 1 Banca Nazionale del Lavoro 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 2 JP Morgan Chase 2 Banca Nazionale del Lavoro 2 Deutsche Bank 3 Deutsche Bank 3 CSFB 3 Lehman Brothers Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (1) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (2) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (7) Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Overnight in dollari USA Dollaro USA, a meno di 2 anni Dollaro USA, oltre i due anni 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 2 Deutsche Bank 2 Morgan Stanley 2 Goldman Sachs 3 Goldman Sachs 3 Lehman Brothers/Goldman Sachs 3 Deutsche Bank Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (4) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (6) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (4) Forward rate agreement (FRA) in Euro Forward rate agreements (FRA) in dollari USA 1 Deutsche Bank 1 JP Morgan Chase 2 JP Morgan Chase 2 Citigroup 3 Banca Nazionale del Lavoro 3 Banca Nazionale del Lavoro Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Pronti contro termine (Repo) Euro Pronti contro termine (Repo) Dollaro USA 1 Banca Nazionale del Lavoro 1 Banca Nazionale del Lavoro 2 SG 2 JP Morgan Chase 3 Banca Intesa 3 Citigroup Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (1) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (1) DERIVATI SU VALUTA Opzioni cross-currency, Euro/Dollaro USA Swap cross-currency, Euro/Dollaro USA 1 Goldman Sachs 1 Goldman Sachs 2 UBS Warburg 2 Banca Nazionale del Lavoro 3 Banca Nazionale del Lavoro 3 Deutsche Bank Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (2) Prodotti esotici su valuta, ad esempio, opzioni su valuta correlate ad altre classi di attivitá: Euro Prodotti esotici su valuta, ad esempio, opzioni su valuta correlate ad altre classi di attivitá: Dollaro USA 1 JP Morgan Chase 1 Deutsche Bank 2 Goldman Sachs 2 Banca Nazionale del Lavoro 3 Banca Nazionale del Lavoro 3 JP Morgan Chase Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (2) DERIVATI SU AZIONI Opzioni su azioni italiane Opzioni su azioni internazionali, Opzioni su indici OTC, Vanilla OTC, vanilla azionari italani 1 SG 1 SG 1 UniCredit Banca Mobilaire 2 UniCredit Banca Mobiliare 2 Deutsche Bank 2 SG 3 Deutsche Bank / Banca Akros 3 CSFB 3 Banca Akros Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (2) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (8) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (1) Opzioni su indici azionari Opzioni esotiche su azioni, OTC, Warrant internazionali ad esempio, opzioni barrier 1SG 1SG 1SG 2 JP Morgan Chase 2 CSFB 2 UniCredit Banca Mobiliare 3 CSFB 3 BNP Paribas 3 Citigroup Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (5) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (5) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (2) DERIVATI CREDITIZI Opzioni esotiche su tassi, ad esempo, le swaption 1 JP Morgan Chase 2 CSFB 3 Deutsche Bank/Goldman Sachs Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro/Banca Intesa (=7) Default swap italani su 'single name' Default swap internazionale su 'single name' Collateralised debt obligation (CDO) 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 2 Banca Intesa 2= Goldman Sachs 2=Deutsche Bank 3 SG 2= UBS 2=Bear Stearns Top Italian dealer: Banca Intesa (2) Top Italian dealer: Banca Intesa (7) Top Italian dealer: Banca Intesa (8) MAGGIO 2003 RISK ITALIA 9

4 qualora si giustifichi all interno della sua posizione complessiva. Banca Intesa si colloca al primo posto tra gli operatori in derivati. La sua affermazione è ascrivibile ai significativi volumi generati dal desk derivati creditizi sotto la guida del responsabile milanese Paolo Gribaudi. Gribaudi è stato uno dei pionieri in Italia del mercato dei derivati creditizi e delle cartolarizzazioni sintetiche sin dalla metà degli anni 90. Il successo continuo di Gribaudi e del suo team potrebbe soprendere quanti lo scorso settembre hanno letto il nuovo business plan , stilato da Corrado Passera, il nuovo CEO della banca. Si legge che Banca Intesa avrebbe ridimensionato alcune operazioni non core quali ad esempio il trading in derivati creditizi. La reazione di Passera faceva seguito ai sostanziali write-off da parte di Banca Intesa, molti dei quali collegati all attività di CDO. Ma, come afferma Paolo Gribaudi, questo non era il segnale di una ritirata totale dai derivati creditizi ma solo da una parte di essi. La banca era stata la prima ad impiegare derivati creditizi lunghi per aumentare l esposizione ai crediti internazionali. Le esposizioni del banking book hanno indubbiamente subìto un forte ridimensionamento passando dai 7 miliardi di euro ai 3 miliardi di euro nel 2002, con la prospettiva di una ulteriore riduzione del 30% nell anno in corso. L attività del desk derivati creditizi di Intesa rimane comunque elevata in quanto vengono eseguite transazioni strutturate per conto di terzi e trading interbancario. I clienti intervistati da Risk Italia ritengono che il desk di Gribaudi offra un servizio qualitativamente simile a quello dei giganti internazionali della liquidità quali JP Morgan Chase, Goldman Sachs e Deutsche Bank. La forza del brand UniCredit Banca Mobiliare (UBM) è stata votata la migliore banca italiana per la categoria Valutazione complessiva della qualità della consulenza in derivati e gestione del rischio, e fra le prime tre nelle categorie equity. Il significativo numero di voti raccolto nella comunità retail e corporate dimostra che la strategia di UBM sta dando i suoi frutti. UBM è stata fondata nel 2000 dal Gruppo Credito Italiano. Avvalendosi della consulenza dell americana McKinsey, UBM ha dato vita, attraverso le unità di business Corporate Lab e Trading Lab, a un modello unico basato sulla distinzione dei brand: Trading Lab struttura derivati azionari principalmente per il mercato retail mentre Corporate Lab, l unità finanziaria di risk management, fornisce consulenza di ingegneria finanziaria alla clientela italiana aziendale e del settore pubblico strutturando derivati su cambi, tassi di interesse e commodity. Il secondo posto di UBM nel settore dei warrant conferma il primato di Trading Lab nel comparto dei covered warrant, un opzione azionaria rivolta agli investitori italiani. Banca Akros altro esempio di brand nel settore dei derivati che opera autonomamente dalla società controllante (Banca Popolare di Milano) ha ottenuto buoni risultati nelle categorie dei derivati azionari, collocandosi al terzo posto per le opzioni vanilla OTC e le opzioni su indici azionari italiani. Banca Akros, il cui esordio risale al febbraio 1987 come piccola e indipendente società di intermediazione, nonostante l acquisizione da parte del gruppo Banca Popolare di Milano nel 1998, ha conservato, sotto la guida dell amministratore delegato Marco Turrina, il proprio stile indipendente e la propria strategia di business. Gli uffici di New York sono stati vitali per lo sviluppo di banca Akros ma la sede rimane a Milano. L utile netto dello scorso anno pari a 13,6 milioni di euro ha registrato un incremento del 120% rispetto al 2001, un risultato sfiorato anche da altre banche italiane. Banca Akros non compare nelle classifiche dei derivati su valuta e reddito per le ridotte dimensioni della sua attività rispetto a BNL, MPS Finance (di proprietà Banca Monte dei Paschi di Siena) e MCC (Mediocredito Centrale divisione di investment banking di Capitalia) ma la sua capacità di soddisfare le esigenze dei clienti costituisce un punto a suo favore. Steve Raffin, financial risk manager presso il Molti nostri clienti stanno sviluppando una cultura e un atteggiamento nuovi verso i derivati, il cui impiego è rivolto principalmente alla gestione dei tassi di interesse. Guido Grossi, Banca Nazionale del Lavoro gruppo editoriale milanese Mondadori, assegna un punteggio molto alto alla straordinaria efficienza di Banca Akros nell affrontare problemi di back-office grazie ad un agile struttura: Per l attività su cambi, parlo sempre con le stesse tre persone e quando ho un problema so che riceverò una risposta immediata. Ciò non toglie che Raffin svolga gran parte dell attività in derivati avvalendosi di banche internazionali. Sembrerebbe logico rivolgersi a una banca italiana ma negli ultimi anni le banche internazionali hanno offerto una maggiore solidità. La ragione per la quale primarie banche italiane risultano meno user-friendly è imputabile al difficile processo di fusione e ristrutturazione che le ha coinvolte. Rivolgersi a una banca italiana, significa interloquire con dieci back-office, otto middle office e un unico frontoffice e ciò diviene complicato per qualsiasi cliente. Analogamente a Frizzi di Bulgari, Raffin di Mondadori sostiene che gli operatori internazionali eccellono nella gestione dei rapporti con la clientela. La maggior parte delle banche è in grado di rispondere a qualsiasi esigenza degli utilizzatori di derivati. Il valore aggiunto risiede nella consulenza e nel servizio offerti. Su questo punto, JP Morgan Chase ottiene i voti più alti. L alto profilo di JP Morgan Chase nel settore dei derivati creditizi italiani ha 10 RISK ITALIA MAGGIO 2003

5 origine dalla fusione avvenuta nel 2000 tra il gigante del banking retail, Chase Manhattan, e l autorevole banca di investimenti JP Morgan. Matteo del Fante, responsabile financial institutional derivatives EMEA presso la JP Morgan Chase di Londra, sostiene che l istituto è stato abile nel gestire la sovrapposizione potenziale di persone e attività, rafforzando la propria presenza nella regione rispetto al passato. La banca ora è focalizzata fortemente sul settore, con team dedicati alla ricerca di soluzioni adeguate per le istituzioni finanziarie, le aziende e il settore pubblico. JP Morgan Chase domina le nostre classifiche degli operatori in CDS (credit default swap) e CDO (collateralised debt obligation). Negli ultimi 12 mesi, a riprova del forte interesse delle banche italiane nei derivati creditizi, alcune di esse hanno avviato attività di trading in CDS ed eseguito operazioni come market maker. A breve, è comunque improbabile un aumento dei crediti italiani sul mercato dei default swap, dato il numero decisamente ridotto dei partecipanti attivi. Due sono i driver del mercato dei derivati creditizi: il nascente mercato delle cartolarizzazioni e la crescita delle operazioni in CDO sintetiche. Secondo l agenzia di rating Standard and Poor s, l Italia, con il 15,1% delle emissioni del 2002, è attualmente il terzo mercato d Europa in ordine di grandezza, dopo Regno Unito e Germania. SG si colloca al secondo posto nella categoria della consulenza in derivati e gestione del rischio. Negli ultimi 3 4 anni il mercato del reddito fisso ha assunto un forte rilievo per SG ma sono i prodotti azionari a rappresentarne la vera forza. La banca si colloca al primo posto in ben cinque delle nostre categorie, raccogliendo una seconda posizione nelle rimanenti categorie delle opzioni su indici azionari italiani. David Armstrong, responsabile ingegneria e vendite dei derivati creditizi italiani presso SG a Parigi, sostiene che gran parte dell attività italiana è concentrata nel settore dei warrant in quanto SG è stata la prima, nel luglio del 1998, a quotare in Borsa questi strumenti, raccogliendo apprezzamenti e acquisendo visibilità tra i clienti e la comunità finanziaria italiana. SG si è inoltre sviluppata nel comparto dei derivati creditizi strutturati, rivolti prevalentemente a clienti retail e istituzionali. La serie di prodotti azionari garantiti che porta il nome di vette famose, tra cui Altiplano e Kilimanjaro, sono molto popolari in Italia. Lo stesso Armstrong rileva un interesse decisamente forte da parte del settore retail in quanto i prodotti consentono agli investitori di assumere un diverso approccio ai mercati azionari, che ben si attaglia all attuale contesto dei mercati e nel contempo risponde alle necessità degli investitori di avere maggiore sicurezza. Lehman Brothers raggiunge solo due volte le prime tre posizioni ma si colloca al terzo posto nella categoria Valutazione complessiva della qualità della consulenza in derivati e gestione del rischio. Tale successo deriva dalla sua lunga tradizione nel private equity e nell investment banking in Italia. Nel marzo del 2002, Lehman Brothers ha trasferito il team dedicato al reddito fisso da Londra a Milano perché seguisse maggiormente i clienti italiani. Andrea Potsios, responsabile reddito fisso in Italia, sostiene che tra i prodotti più conosciuti di Lehman vi siano le obbligazioni e gli swap legati all inflazione, che hanno suscitato l interesse di banche e compagnie di assicurazioni. Un numero crescente di aziende utilizza tali prodotti anche per coprire i rischi associati alla rivalutazione dei fondi pensione ancorati all inflazione. Goldman Sachs si è comportata bene nelle categorie dei derivati su valuta, collocandosi al primo posto nell attività di opzioni sui cambi e di forex swap e al secondo nelle opzioni esotiche in euro, raccogliendo una buona percentuale di voti dalla comunità corporate. Andrea Anselmetti, responsabile delle vendite corporate presso Goldman Sachs a Londra, afferma che l innovazione del prodotto è cresciuta rapidamente negli ultimi anni. Con la scomparsa del mercato intraeuropeo dei derivati su valuta a seguito dell introduzione dell euro, Goldman ha potuto far fronte al calo dei volumi attraverso la piattaforma on-line per il trading sul Foreign Exchange. E lo stesso Anselmetti a confermare che grazie agli strumenti on-line è stato possibile intercettare flussi di attività in passato preclusi, focalizzando l attenzione su soluzioni innovative in grado di soddisfare le esigenze dei clienti. Tra gli altri operatori internazionali nelle classifiche di Risk Italia annoveriamo Deutsche Bank, presente per ben 11 volte nelle prime tre posizioni. Deutsche Bank ha costruito la propria attività italiana dal basso, Grazie agli strumenti on-line, ci è stato possibile intercettare flussi di attività sul mercato italiano in passato preclusi Andrea Anselmetti, Goldman Sachs Metodologia Come Risk Italia ha approntato le proprie classifiche Risk Italia ha intervistato 100 controparti sul mercato italiano dei derivati OTC. Cinquanta erano banche italiane e internazionali con desk operativi in Italia, oltre a banche italiane con desk operativi per i derivati all estero. Le altre cinquanta erano società finanziarie e non, catalogate tra gli utenti finali di derivati OTC vale a dire acquirenti che effettuano operazioni in contratti derivati finalizzate alla gestione del rischio e ad obiettivi di investimento. Agli intervistati è stato chiesto di esprimere un duplice parere: indicare i tre operatori migliori, in acquisendo, alla fine degli anni 80, Banca d America e d Italia e i suoi 300 sportelli. L Italia il mercato più importante dopo la Germania afferma Michele Faissola, responsabile globale in derivati OTC di Deutsche Bank a Londra. La nostra attività si è concentrata prevalentemente sull asset management ma negli ultimi due anni siamo riusciti a farci largo nel settore corporate. Il settore finanziario, banche, compagnie di assicurazioni e altri investitori istituzionali, assorbe la maggior parte dell attività in derivati anche se dall introduzione dell euro nel 1999, sono le società industriali e quelle del settore pubblico ad utilizzare i derivati con maggiore sofisticazione. Traduzione: Danio Maldussi base alla qualità della loro consulenza nella gestione del rischio e dell operatività in derivati e i tre migliori operatori in prodotti OTC. Gli intervistati sono stati invitati a stilare la loro classifica in base ai seguenti parametri: concorrenzialità dei prezzi, rapidità delle transazioni, abilità nell offrire al liquidità necessaria, soluzioni innovative. Risk Italia ha ponderato i risultati assegnando tre punti alla prima scelta, due punti alla seconda, e un punto per la terza. La somma dei punti ha consentito di stilare le classifiche finali. 12 RISK ITALIA MAGGIO 2003

alla tempesta Sopravvivere Per il secondo

alla tempesta Sopravvivere Per il secondo Sopravvivere alla tempesta Quest anno, per la seconda volta consecutiva, JP Morgan ha sopravanzato tutti nel nostro sondaggio sui derivati. Tuttavia, la volatilità che ha recentemente investito i mercati

Dettagli

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Roma, 10 dicembre 2012 Rilevazione sui prodotti derivati over-the-counter a fine giugno 2012 La Banca d Italia comunica le informazioni

Dettagli

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE DEL DIRETTORIO E COMUNICAZIONE

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE DEL DIRETTORIO E COMUNICAZIONE Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE DEL DIRETTORIO E COMUNICAZIONE Roma, 3 giugno 2015 Rilevazione sui prodotti derivati over-the-counter a fine dicembre La Banca d Italia

Dettagli

BANCA D ITALIA AMMINISTRAZIONE CENTRALE. Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE

BANCA D ITALIA AMMINISTRAZIONE CENTRALE. Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE BANCA D ITALIA AMMINISTRAZIONE CENTRALE Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE Rilevazione sui prodotti derivati over-the-counter a fine giugno 2005 La Banca d Italia comunica

Dettagli

BNP Paribas. Corporate & Investment Banking in Italia. Nicola D Anselmo. Responsabile CIB Italia. Roma, 1 Dicembre 2006

BNP Paribas. Corporate & Investment Banking in Italia. Nicola D Anselmo. Responsabile CIB Italia. Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Corporate & Investment Banking in Italia Nicola D Anselmo Responsabile CIB Italia Roma, 1 Dicembre 2006 Sommario BNP Paribas CIB in Italia prima di BNL Nuove prospettive per CIB Implementazione

Dettagli

Morningstar. Italy ETF Survey 2011. Sponsored by

Morningstar. Italy ETF Survey 2011. Sponsored by Morningstar Italy ETF Survey 2011 Sponsored by Etf, promossi per i costi, ma gli investitori vogliono saperne di più Conosce cosa sono gli Etf/Etc, ma vuole saperne di più sul funzionamento. Li sceglie

Dettagli

Selezione naturale. Dopo il propagarsi

Selezione naturale. Dopo il propagarsi Italia gs Rankin 008 Immagine: Getty Images/Eddie Soloway Selezione naturale In un anno di turbolenze per i mercati finanziari, le cinque banche ai primi posti nella classifica annuale di Risk Italia mantengono

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI IMPARTITI ALLA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A., GRUPPO BNP PARIBAS, DAI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI IMPARTITI ALLA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A., GRUPPO BNP PARIBAS, DAI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI IMPARTITI ALLA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A., GRUPPO BNP PARIBAS, DAI PROPRI CLIENTI AL DETTAGLIO E PROFESSIONALI SOMMARIO

Dettagli

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale

CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale CREDITO E SVILUPPO delle PMI nel Lazio: opportunità, vincoli e proposte per il sistema regionale Realizzato dall EURES Ricerche Economiche e Sociali in collaborazione con il Consiglio Regionale dell Economia

Dettagli

BANQUE PRIVÉE EDMOND DE ROTHSCHILD EUROPE

BANQUE PRIVÉE EDMOND DE ROTHSCHILD EUROPE BANQUE PRIVÉE EDMOND DE ROTHSCHILD EUROPE Crisi dell Euro: il rischio bancario Giorgio Solcia Vicenza, 25 giugno 2012 Credenze incrollabili...crollate Gli immobili sono un investimento sicuro che non farà

Dettagli

Approvati risultati al 30 settembre 2015

Approvati risultati al 30 settembre 2015 COMUNICATO STAMPA Approvati risultati al 30 settembre 2015 Risultati record nei primi nove mesi, con il miglior trimestre di sempre Utile netto: 148,8 milioni ( 109,3 milioni al 30 settembre 2014, +36,2%)

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato dei Fondi comuni di investimento mobiliare gestiti da ANIMA SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro

Dettagli

Alla ricerca del rendimento perduto

Alla ricerca del rendimento perduto Milano, 10 aprile 2012 Alla ricerca del rendimento perduto Dalle obbligazioni alle azioni. La ricerca del rendimento perduto passa attraverso un deciso cambio di passo nella composizione dei portafogli

Dettagli

La Mission di UBI Pramerica

La Mission di UBI Pramerica La Mission di UBI Pramerica è quella di creare valore, integrando le competenze locali con un esperienza globale, per proteggere e incrementare la ricchezza dei propri clienti. Chi è UBI Pramerica Presente

Dettagli

Dalle Relazioni, il Valore

Dalle Relazioni, il Valore Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto 80 Schemi e prospetti 82 Le strategie e il Valore 86 Il Valore delle relazioni 88 Indici di Sostenibilità 89 78 79 Calcolo e ripartizione del Valore Aggiunto

Dettagli

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale

Le scelte per la media impresa tra debito e capitale IFFI 10 edizione VALORIZZARE L IMPRESA E ATTRARRE GLI INVESTITORI La liquidità dei mercati finanziari per lo sviluppo delle imprese Le scelte per la media impresa tra debito e capitale MILANO, 11 Novembre

Dettagli

l Gestione di portafoglio

l Gestione di portafoglio Avanti tutta! Le banche italiane hanno compiuto progressi significativi nella gestione del rischio associato al portafoglio crediti, anche se permangono diversi punti deboli, soprattutto collegati al pricing

Dettagli

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO

Le banche LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO ITALIANO Banche Intermediari creditizi non bancari Intermediari della securities industry Assicurazioni LA STRUTTURA DEL SISTEMA FINANZIARIO Fonte Banca d Italia, Relazione

Dettagli

i dossier www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta

i dossier www.freenewsonline.it www.freefoundation.com a cura di Renato Brunetta 326 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com TURBAMENTO DEI MERCATI Mentre in America Obama chiede 5 miliardi a S&P S, in Italia l indagine della Magistratura di Trani viene ridicolizzata

Dettagli

I DERIVATI: QUALCHE NOTA CORSO PAS. Federica Miglietta Bari, luglio 2014

I DERIVATI: QUALCHE NOTA CORSO PAS. Federica Miglietta Bari, luglio 2014 I DERIVATI: QUALCHE NOTA CORSO PAS Federica Miglietta Bari, luglio 2014 GLI STRUMENTI DERIVATI Gli strumenti derivati sono così denominati perché il loro valore deriva dal prezzo di una attività sottostante,

Dettagli

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 30.06.2010 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS)

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 30.06.2010 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS) GE Capital Interbanca Corso Venezia 56 20121 Milano T +39 02 77311 F +39 02 784321 COMUNICATO STAMPA GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 30.06.2010 (In conformità ai principi contabili

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it

Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Il credito finalizzato nella strategia di un primario Gruppo Creditizio - Consum.it Roma, 26 Febbraio 2002 Sommario Strategia Gruppo MPS Situazione antecedente la costituzione di Consum.it Perché nasce

Dettagli

GRAFICO 9 - ANDAMENTO DEL NUMERO DI COVERED WARRANT QUOTATI

GRAFICO 9 - ANDAMENTO DEL NUMERO DI COVERED WARRANT QUOTATI il mercato dei covered warrant Il Mercato dei Covered Warrant Il trend positivo che caratterizza il numero di covered warrant quotati fin dall ammissione di questi strumenti sul mercato italiano nel 1998

Dettagli

Gli accordi di Basilea e l accesso al credito da parte delle imprese

Gli accordi di Basilea e l accesso al credito da parte delle imprese Gli accordi di Basilea e l accesso al credito da parte delle imprese Giordano Villa Managing Director Chief Credit Officer Italy 31 st May 2011 La quantità di impieghi che le banche possono erogare dipende

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon Valore Cedola x 5-11/2014 A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital S.A. e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

Star Conference 2006. Milano, 1 Marzo 2006

Star Conference 2006. Milano, 1 Marzo 2006 Star Conference 2006 Milano, 1 Marzo 2006 1 AGENDA IL GRUPPO BANCA FINNAT E LE PROSPETTIVE DI SVILUPPO Arturo Nattino LE PRINCIPALI GRANDEZZE ECONOMICHE Gian Franco Traverso Guicciardi 2 Il Gruppo Banca

Dettagli

IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE: CONGIUNTURA E PROBLEMI STRUTTURALI. Una finanza per la crescita Milano 12 giugno 2013

IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE: CONGIUNTURA E PROBLEMI STRUTTURALI. Una finanza per la crescita Milano 12 giugno 2013 IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE: CONGIUNTURA E PROBLEMI STRUTTURALI Giorgio Gobbi Servizio Studi di Struttura Economica e Finanziaria della Banca d Italia Una finanza per la crescita Milano 12 giugno 2013

Dettagli

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa

L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa L ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI Lo scenario attuale e gli strumenti a disposizione per imprenditori e consulenti di impresa La situazione dell accesso al credito per le piccole e medie imprese che costituiscono

Dettagli

INDICE I SINTESI... 2 II PREMESSA... 2 III DISPOSIZIONI GENERALI... 2

INDICE I SINTESI... 2 II PREMESSA... 2 III DISPOSIZIONI GENERALI... 2 STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI IMPARTITI ALLA BANCA NAZIONALE DEL LAVORO S.P.A, GRUPPO BNP PARIBAS, DAI PROPRI CLIENTI AL DETTAGLIO E PROFESSIONALI INDICE I

Dettagli

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A.

Sistema Anima. Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Sistema Anima Regolamento di gestione Regolamento di gestione semplificato degli OICVM italiani gestiti da Anima SGR S.p.A. Linea Mercati Anima Liquidità Euro Anima Riserva Dollaro Anima Riserva Globale

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria

Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria Relazione del Consiglio di Amministrazione sul secondo punto all ordine del giorno della parte straordinaria Aumento di capitale sociale ai sensi dell art. 2441, quarto comma, secondo periodo, c.c.; deliberazioni

Dettagli

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006

FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI. Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 FONDO PER INVESTIMENTI IN IMMOBILI PREVALENTEMENTE NON RESIDENZIALI Relazione semestrale al 30 giugno 2005 Relazione semestrale al 30 giugno 2006 POLIS FONDI SGR.p.A. POLIS FONDI IMMOBILIARI DI BANCHE

Dettagli

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge

info Prodotto Investment Solutions by Epsilon A chi si rivolge info Prodotto è un Comparto del fondo comune di diritto lussemburghese Investment Solutions by Epsilon, promosso da Eurizon Capital SA e gestito da Epsilon SGR. Il Comparto mira ad ottenere un rendimento

Dettagli

ROAD SHOW 2008 Company Results

ROAD SHOW 2008 Company Results ROAD SHOW 2008 Company Results Milano, 24 marzo 2009 1 Relatori Luca Bronchi Direttore Generale Ugo Borgheresi Investor Relator 2 Agenda Company Highlights 31 Dicembre 2008 Linee Guida Piano Industriale

Dettagli

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO

Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati del primo trimestre 2007 GRUPPO MPS: UTILE NETTO A 253,6 MILIONI DI EURO In forte accelerazione i flussi commerciali, 56.000 nuovi clienti nei primi quattro mesi

Dettagli

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund

CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund CoStrUirE Un patrimonio mese dopo mese ControLLando il rischio Con nord ESt fund piano di accumulo gennaio 100 febbraio 50 marzo 150 agosto 50 aprile 15o maggio 100 LUgLio 100 giugno 50 La SoLUzionE per

Dettagli

EDIZIONE APRILE 2016 COMPANY PROFILE

EDIZIONE APRILE 2016 COMPANY PROFILE La casa dei professionisti nella consulenza per il credito. EDIZIONE APRILE 2016 COMPANY PROFILE 2 Soluzione Credito: sono le persone che fanno la differenza. SOLUZIONE CREDITO MEDIAZIONE CREDITIZIA Soluzione

Dettagli

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati

Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Fondi Managed, oltre gli alti e bassi dei mercati Oltre gli schemi, verso nuove opportunità d investimento Adottare un approccio di gestione standard, che utilizza l esposizione azionaria come un indicatore

Dettagli

Capitolo 3. Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio. preparato da Thomas Bishop (adattamento italiano di Elisa Borghi)

Capitolo 3. Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio. preparato da Thomas Bishop (adattamento italiano di Elisa Borghi) Capitolo 3 Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio preparato da Thomas Bishop (adattamento italiano di Elisa Borghi) Anteprima Principi di base sui tassi di cambio Tassi di cambio

Dettagli

Approvati i risultati al 31 marzo 2015

Approvati i risultati al 31 marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Approvati i risultati al 31 marzo 2015 UTILE NETTO: 47,8 milioni ( 36,9 milioni al 31 marzo 2014, +29,4%) Ricavi totali: 137 milioni ( 113 milioni al 31 marzo 2014, +20,9%) Cost/Income

Dettagli

C o m p a n y P r o f i l e

C o m p a n y P r o f i l e C o m p a n y P r o f i l e La società Lombard Merchant Bank Filosofia Il modello "industriale" rappresenta uno schema originale, che valorizza le massime sinergie di Gruppo, ma allo stesso tempo conserva

Dettagli

GABETTI PROPERTY SOLUTIONS S.p.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007

GABETTI PROPERTY SOLUTIONS S.p.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 GABETTI PROPERTY SOLUTIONS S.p.A.: APPROVATA LA RELAZIONE SEMESTRALE AL 30 GIUGNO 2007 Margine operativo lordo per attività di servizi pari a Euro 5,6 milioni in crescita del 26% rispetto al I semestre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015

COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 COMUNICATO STAMPA BANCA IMI: APPROVATI I RISULTATI AL 31 MARZO 2015 Risultato netto consolidato di 228 milioni di euro, in aumento del 26% rispetto ai 181 milioni al 31 marzo 2014 Margine di intermediazione

Dettagli

LA PARTNERSHIP DI SOCIETE GENERALE SECURITIES SERVICES CON CREDIT SUISSE ASSET MANAGEMENT: UN CASE STUDY

LA PARTNERSHIP DI SOCIETE GENERALE SECURITIES SERVICES CON CREDIT SUISSE ASSET MANAGEMENT: UN CASE STUDY SECURITIES SERVICES LA PARTNERSHIP DI SOCIETE GENERALE SECURITIES SERVICES CON CREDIT SUISSE ASSET MANAGEMENT: UN CASE STUDY Alla luce dell aumento dei vincoli normativi, della crescente complessità del

Dettagli

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La prima banca i lavoratori dipendenti Pag. 1 L offerta: sonalizzazione e sicurezza Pag. 3 Il credito al consumo: un settore in evoluzione Pag. 5 I dati economico-finanziari

Dettagli

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più

Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il. ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più Nel modello organizzativo di Intesa Sanpaolo è più volte affermato il ruolo centrale della relazione con il cliente. Essere una delle più importanti banche del Paese (In Italia: 5.809 sportelli, 11,4 mln.

Dettagli

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE.

CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI 3 MESI. REGOLARMENTE. CEDOLARMENTE UNA SELEZIONE DI PRODOTTI CHE PREVEDE LA DISTRIBUZIONE DI UNA CEDOLA OGNI MESI. REGOLARMENTE. PERCHÉ UN INVESTIMENTO CHE POSSA GENERARE UN FLUSSO CEDOLARE LE SOLUZIONI DI UBI SICAV Nell attuale

Dettagli

Il contributo si focalizza sugli aspetti organizzativi/ funzionali connessi allo sviluppo/ implementazione dei sistemi di rating interno

Il contributo si focalizza sugli aspetti organizzativi/ funzionali connessi allo sviluppo/ implementazione dei sistemi di rating interno IL CONTRIBUTO DI UNICREDITO ITALIANO AL PROGETTO DI RICERCA Rating interni e controllo del rischio di credito Esperienze, problemi, Soluzioni Milano - 31 marzo 2004 NEWFIN Centro Studi sull innovazione

Dettagli

La gestione degli investimenti

La gestione degli investimenti La gestione degli investimenti Un servizio personalizzato, professionale e trasparente. L investimento patrimoniale dovrebbe produrre il massimo rendimento possibile in base all evoluzione dei mercati

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Strategia di trasmissione ed esecuzione degli ordini Informazioni sulle strategie di trasmissione e di esecuzione degli ordini 1. Premessa La Direttiva

Dettagli

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE

FONDO PENSIONE APERTO CARIGE FONDO PENSIONE APERTO CARIGE INFORMAZIONI SULL ANDAMENTO DELLA GESTIONE I dati e le informazioni riportati sono aggiornati al 31 dicembre 2006. 1 di 8 La SGR è dotata di una funzione di Risk Management

Dettagli

GP Benchmark GP Quantitative

GP Benchmark GP Quantitative Servizio d'investimento commercializzato da: GP Benchmark GP Quantitative Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario.

Dettagli

Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients

Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients Deutsche Bank Spa - Divisione Private & Business Clients Modelli Organizzativi e Sistemi Informatici a Supporto del Segmento Private Banking - L Esperienza Deutsche Bank Italia Milano, 14 Ottobre 2004

Dettagli

Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio

Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio Capitolo 3 Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio adattamento italiano di Novella Bottini 1 (c) Pearson Italia S.p.A. - Krurman, Obstfeld, Melitz - Economia internazionale 2 Anteprima

Dettagli

fondi attivi, private equity, asset illiquidi, strategie flessibili, hedge fund, infrastrutture, private debt.. è sempre più difficile (investire)?!?!

fondi attivi, private equity, asset illiquidi, strategie flessibili, hedge fund, infrastrutture, private debt.. è sempre più difficile (investire)?!?! Authorized and regulated by the Financial Conduct Authority fondi attivi, private equity, asset illiquidi, strategie flessibili, hedge fund, infrastrutture, private debt.. è sempre più difficile (investire)?!?!

Dettagli

Certificates Multigeo 100 Plus. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti.

Certificates Multigeo 100 Plus. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Certificates Multigeo 100 Plus Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Dalla Terra risorse che danno nuovo respiro ai tuoi investimenti. Multigeo 100 Plus è un certificate che

Dettagli

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI

RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI RAFFORZATE SOLIDITA PATRIMONIALE E LIQUIDITA ; LA GESTIONE OPERATIVA TRAINA LA REDDITIVITA (+23%): UTILE NETTO 2013: 150 MILIONI In un contesto ancora debole, il esprime una redditività in crescita continuando

Dettagli

La realtà di Banca Aletti

La realtà di Banca Aletti CAPIRE CAPIRE E GESTIRE GESTIRE I RISCHI RISCHI FINANZIARI FINANZIARI Sistemi di risk management a confronto: La realtà di Banca Aletti Christian Donati Milano, 7 Novembre 2011 - Sala Convegni S.A.F. SCUOLA

Dettagli

Giuseppe Rovani Direttore Generale

Giuseppe Rovani Direttore Generale In 40 anni di attività nel private banking, abbiamo consolidato una profonda esperienza nei servizi di investimento ad elevato valore aggiunto, orientati al controllo del rischio ed alla personalizzazione.

Dettagli

BANCHE ARGOMENTI. Struttura finanziaria delle aziende di credito Principali aree gestionali La performance bancaria Struttura del sistema bancario

BANCHE ARGOMENTI. Struttura finanziaria delle aziende di credito Principali aree gestionali La performance bancaria Struttura del sistema bancario BANCHE A.A. 2015/2016 Prof. Alberto Dreassi adreassi@units.it DEAMS Università di Trieste ARGOMENTI Struttura finanziaria delle aziende di credito Principali aree gestionali La performance bancaria Struttura

Dettagli

NOTA DI SINTESI. CREDEM INTERNATIONAL (LUX) SA CREDITO EMILIANO S.p.A. or ABAXBANK S.p.A. Descrizione dell'emittente

NOTA DI SINTESI. CREDEM INTERNATIONAL (LUX) SA CREDITO EMILIANO S.p.A. or ABAXBANK S.p.A. Descrizione dell'emittente NOTA DI SINTESI La presente Nota di Sintesi va letta come un'introduzione al Prospetto Base. Qualunque decisione di investimento nei Covered Warrant e/o nei Certificates (congiuntamente, gli "Strumenti

Dettagli

i dossier SECONDA PUNTATA Tutto quello che avreste voluto sapere su spread, aste, Btp e nessuno vi ha mai detto www.freefoundation.

i dossier SECONDA PUNTATA Tutto quello che avreste voluto sapere su spread, aste, Btp e nessuno vi ha mai detto www.freefoundation. 43 i dossier www.freefoundation.com SECONDA PUNTATA Tutto quello che avreste voluto sapere su spread, aste, Btp e nessuno vi ha mai detto 5 marzo 2012 a cura di Renato Brunetta INDICE 2 Il mercato primario

Dettagli

Rapporto dei presidenti

Rapporto dei presidenti Rapporto dei presidenti Nonostante le difficili condizioni quadro economiche, nel 2015 il Gruppo Migros ha ottenuto un fatturato pari a CHF 27.4 miliardi, con una crescita dello 0.1 %. Inoltre è riuscita

Dettagli

Note integrative di Moneta e Finanza Internazionale. c Carmine Trecroci 2004

Note integrative di Moneta e Finanza Internazionale. c Carmine Trecroci 2004 Note integrative di Moneta e Finanza Internazionale c Carmine Trecroci 2004 1 Tassi di cambio a pronti e a termine transazioni con consegna o regolamento immediati tasso di cambio a pronti (SR, spot exchange

Dettagli

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese

Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Il Contributo della Previdenza alla Crescita Economica del Paese Michele Boccia Responsabile Istituzionali Italia Eurizon Capital Sgr Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset

Dettagli

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio

Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio Glossario Glossario di alcuni termini della relazione di bilancio (nell accezione accolta nella Relazione e con esclusione dei termini entrati nel lessico comune italiano oppure inseriti in un contesto

Dettagli

Gruppo Cornèr Banca. Prodotti e servizi per la Clientela commerciale. I vostri valori, i nostri valori.

Gruppo Cornèr Banca. Prodotti e servizi per la Clientela commerciale. I vostri valori, i nostri valori. Gruppo Cornèr Banca Prodotti e servizi per la Clientela commerciale I vostri valori, i nostri valori. Servizi base 2 Crediti e Commerciale 3 Consulenza 4 Mercati 5 Servizi Cornèronline 6 CornèrTrader

Dettagli

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.

GP Private. Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461. GP Private Servizio d'investimento commercializzato da: Sede legale e direzione generale 38122 Trento - Via Segantini, 5 +39.0461.313111 www.cassacentrale.it Messaggio pubblicitario. Non costituisce offerta

Dettagli

BNP Paribas. Investor Day. Conclusioni. Baudouin Prot Chief Executive Officer. Roma, 1 Dicembre 2006

BNP Paribas. Investor Day. Conclusioni. Baudouin Prot Chief Executive Officer. Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Investor Day Baudouin Prot Chief Executive Officer Roma, 1 Dicembre 2006 BNP Paribas Un Business Mix ben Equilibrato Aree di attività 3T06 - Distribuzione ricavi Distribuzione geografica 3T06

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

MILANO MOSCA LONDRA NEW YORK PECHINO DUBAI

MILANO MOSCA LONDRA NEW YORK PECHINO DUBAI P R O F I L O I S T I T U Z I O N A L E MILANO MOSCA LONDRA NEW YORK PECHINO DUBAI WWW.HERAIMMOBILI.COM C H I S I A M O Héra International Real Estate è un player italiano specializzato nella valorizzazione

Dettagli

Matteo Trotta, Vice-Direttore Ufficio Studi e Ricerche Consultique

Matteo Trotta, Vice-Direttore Ufficio Studi e Ricerche Consultique Matteo Trotta, Vice-Direttore Ufficio Studi e Ricerche Consultique OBIETTIVO DERIVATI La copertura dai rischi finanziari L attività di impresa è caratterizzata da una serie di rischi finanziari, principalmente

Dettagli

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA

GESTIONE PATRIMONIALE E FINANZIARIA 31 Elisioni intersettoriali Le elisioni intersettoriali sono relative allo storno di ricavi e costi tra società del Gruppo appartenenti a settori diversi. In particolare il saldo negativo di 15 milioni

Dettagli

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I

Workshop Gli investitori incontrano le imprese. --- Gabriele Casati ANTARES AZ I. Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 ANTARES AZ I Workshop Gli investitori incontrano le imprese --- Gabriele Casati Mini-Bond Meeting 15 dicembre 2014 Chi siamo Antares AZ I è un fondo d investimento mobiliare chiuso riservato a Investitori Qualificati

Dettagli

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni

17 luglio 2015. Italia: premi raccolti nei settori vita e danni Banca Nazionale del Lavoro Gruppo BNP Paribas Via Vittorio Veneto 119 00187 Roma Autorizzazione del Tribunale di Roma n. 159/2002 del 9/4/2002 Le opinioni espresse non impegnano la responsabilità della

Dettagli

Nuove Misure per il Credito alle PMI

Nuove Misure per il Credito alle PMI Seminario 10 maggio 2012 Nuove Misure per il Credito alle PMI In collaborazione con: Confapi Padova Viale dell Industria, 23 Padova Tel. 049 80 72 273 Powered by info@confapi.padova.it www.confapi.padova.it

Dettagli

MERCHANT - Loan Capital Union

MERCHANT - Loan Capital Union MERCHANT - Loan Capital Union La Società Loan Credit Union S.p.A. offre un approccio diretto alla tesoreria di impresa, intesa come area da cui trarre profitti, tramite investimenti e gestioni costituiti

Dettagli

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE

MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE OFFERTA FORMATIVA Titolo: MASTER SPECIALISTICO IN PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DI GESTIONE Padova, Roma e Bologna. Destinatari: Il Master si rivolge a laureati, preferibilmente in discipline economiche,

Dettagli

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti

CARTELLA STAMPA. Ottobre 2013. Chi Siamo La Storia Obiettivi integrazione industriale L Offerta di ADVAM Partners SGR Management Contatti CARTELLA STAMPA Ottobre 2013 IR Top Consulting Media Relations & Financial Communication Via C. Cantù, 1 Milano Domenico Gentile, Antonio Buozzi Tel. +39 (02) 45.47.38.84/3 d.gentile@irtop.com ufficiostampa@irtop.com

Dettagli

Agressor (ISIN: FR0010321802)

Agressor (ISIN: FR0010321802) Informazioni chiave per gli investitori Il presente documento contiene le informazioni chiave di cui tutti gli investitori devono disporre in relazione a questo OICVM. Non si tratta di un documento promozionale.

Dettagli

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO. al 31 dicembre 2013. Gruppo Bancario Deutsche Bank

INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO. al 31 dicembre 2013. Gruppo Bancario Deutsche Bank Deutsche Bank S.p.A. INFORMATIVA AL PUBBLICO STATO PER STATO al 31 dicembre 2013 Gruppo Bancario Deutsche Bank Premessa Al fine di accrescere la fiducia dei cittadini dell Unione Europea nel settore finanziario,

Dettagli

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013

Comunicato Stampa. Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013 Comunicato Stampa Il Consiglio di Amministrazione di Ambromobiliare S.p.A. approva la Relazione Finanziaria Semestrale al 30 Giugno 2013 Ricavi netti 1.799 migliaia ( 1.641 migliaia al 30 giugno 2012)

Dettagli

Arca Strategia Globale: i nuovi fondi a rischio controllato

Arca Strategia Globale: i nuovi fondi a rischio controllato Arca Strategia Globale: i nuovi fondi a rischio controllato Risponde: Federico Mosca, Responsabile Absolute Return I tre Fondi Nella nostra gamma prodotti, i fondi che adottano la metodologia di investimento

Dettagli

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive

La nostra indipendenza vi garantisce scelte di gestione perfettamente obiettive AL VOSTRO SERVIZO Forte di oltre 50 anni di esperienza, PKB ha acquisito una profonda conoscenza delle esigenze di privati e famiglie, imprenditori, liberi professionisti e dirigenti. È quindi in grado

Dettagli

Gli investimenti delle aziende per i pubblici servizi

Gli investimenti delle aziende per i pubblici servizi Gli investimenti delle aziende per i pubblici servizi Carla Ferrari Amministratore Delegato Equiter S.p.A Gruppo Intesa Sanpaolo 22 Giugno 2011 1 EQUITER S.p.A. Settori di investimento EQUITER S.p.A.,

Dettagli

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo

I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo No. 5 - Settembre 2013 2 I punti di forza del mercato azionario europeo rispetto al resto del mondo Con il mercato obbligazionario

Dettagli

Dario Rampini. Asset Management Specialist. Page 1

Dario Rampini. Asset Management Specialist. Page 1 Dario Rampini Asset Management Specialist Page 1 La Piattaforma La Piattaforma della quale si avvale DR è un intermediario finanziario indipendente che offre una vasta gamma di servizi, fra i quali tecnologie

Dettagli

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS)

GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili internazionali IAS/IFRS) GE Capital Interbanca Corso Venezia 56 20121 Milano T +39 02 77311 F +39 02 784321 COMUNICATO STAMPA GE Capital Interbanca: Risultati di Bilancio consolidati al 31.12.2009 (In conformità ai principi contabili

Dettagli

Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING

Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING Basilea 2: Vincere insieme la sfida del RATING Il Comitato di Basilea viene istituito nel 1974 dai Governatori delle Banche Centrali dei 10 paesi più industrializzati. Il Comitato non legifera, formula

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

Banking & Financial Diploma Percorso base

Banking & Financial Diploma Percorso base Banking & Financial Diploma Sono oggi più di 3.000 i partecipanti che hanno conseguito l Attestato ABI di professionalità bancaria e finanziaria, con risultati eccellenti in termini di crescita personale

Dettagli

Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio

Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio Capitolo 3 Tassi di cambio e mercati valutari: un approccio di portafoglio adattamento italiano di Novella Bottini 1 Anteprima Principi di base sui tassi di cambio Tassi di cambio e prezzi dei beni I mercati

Dettagli

Il Brasile per le imprese italiane

Il Brasile per le imprese italiane Il Brasile per le imprese italiane Massimo Capuano Amministratore Delegato Centrobanca Milano, 9 ottobre 2012 Assolombarda La partnership tra Centrobanca e Banco Votorantim Nel 2012 Centrobanca e Banco

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014

Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017. Milano, 25.03.2014 Banca Finnat Euramerica I Risultati Economici al 31.12.2013 Il Piano Industriale 2014-2017 Milano, 25.03.2014 Agenda I Profilo del Gruppo II Dinamica delle attività III Risultati di esercizio al 31.12.2013

Dettagli

per BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3

per BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3 BNP PARIBAS ITALIA Il Gruppo a livello mondiale Pag. 1 La presenza in Italia Pag. 2 II 4 poli funzionali Pag. 3 Milano, 7 febbraio 2006 1 IL GRUPPO A LIVELLO MONDIALE Prima banca francese per totale attivo

Dettagli

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO

La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO La ristrutturazione dell impresa come opportunità di sviluppo e creazione di valore IL FONDO ITALIANO DI INVESTIMENTO TopLegal Roma, 23 settembre 2010 Il progetto Nel mese di dicembre 2009, su iniziativa

Dettagli

PROTEGGERE ED INCASSARE I CREDITI VERSO L ESTERO. Reggio Emilia, 25 marzo 2015. Relatore: Rodolfo Baroni

PROTEGGERE ED INCASSARE I CREDITI VERSO L ESTERO. Reggio Emilia, 25 marzo 2015. Relatore: Rodolfo Baroni PROTEGGERE ED INCASSARE I CREDITI VERSO L ESTERO Reggio Emilia, 25 marzo 2015 Relatore: Rodolfo Baroni Export In un contesto domestico con prospettive incerte vendere sui mercati esteri continua ad essere

Dettagli

Gestione Finanziaria delle Imprese Lezione 2

Gestione Finanziaria delle Imprese Lezione 2 GESTIONE FINANZIARIA DELLE IMPRESE 1 L EVOLUZIONE DEL SISTEMA BANCARIO Lezione 2 Gli strumenti finanziari a disposizione di un impresa 2 Apertura di credito Sconto di effetti Contratti bancari Anticipo

Dettagli