Risk Italia. Sondaggio esclusivo I migliori operatori in derivati sul mercato italiano

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Risk Italia. Sondaggio esclusivo I migliori operatori in derivati sul mercato italiano"

Transcript

1 MAGGIO Risk Italia CURRENCIES INTEREST RATES EQUITIES COMMODITIES CREDIT Sondaggio esclusivo I migliori operatori in derivati sul mercato italiano L'esordio di Cofiri nel settore dell'investment banking italiano Banca Intesa affronta le sfide del rischio operativo I governi europei e la copertura del debito pubblico Tavola rotonda: il futuro delle cartolarizzazioni La risposta di BNL alla crisi argentina La vulnerabilità della copula Il calcolo delle perdite di portafoglio

2 In primis, il servizio Le classifiche 2003 degli operatori in derivati Risk Italia ha chiesto a 100 player italiani in derivati OTC di stilare la classifica dei loro operatori migliori. JP Morgan Chase, SG e Lehman Brothers occupano il primo posto, seguiti a ruota da Banca Nazionale del Lavoro. Nel plotone di testa anche UniCredit Banca Mobilare, Banca Intesa e Banca Akros. Naomi Humphries. Paolo Gribaudi, Banca Intesa VALUTAZIONE COMPLESSIVA DELLA QUALITÀ DELLA CONSULENZA IN DERIVATI E GESTIONE DEL RISCHIO 1 JP Morgan Chase 2 SG 3 Lehman Brothers Top Italian adviser: UniCredit Banca Mobiliare (in ottava posizione) Il servizio personalizzato nell operatività in derivati è il fattore più importante per Enrico Frizzi, responsabile romano finanza e rischio per Bulgari. La società del lusso ha elevati costi di produzione in franchi svizzeri da coprire con ricavi in euro e dollari americani ma Frizzi, acquirente abituale di opzioni su valuta costantemente alla ricerca dei prezzi più convenienti, pone come condizione prioritaria l innovazione e la ricerca: Rimaniamo fedeli a un team che si prende cura di noi. Frizzi di Bulgari si rivolge a primarie banche internazionali quali Lehman Brothers, Goldman Sachs, JP Morgan Chase e Deutsche Bank,i principali operatori in derivati su tassi e valuta. Queste banche si sforzano almeno di alzare la cornetta per segnalare variazioni nel mercato, dimostrando così maggiore disponibilità rispetto alle banche italiane. Risk Italia ha chiesto a Bulgari e ad altri 99 importanti player della comunità italiana degli operatori in derivati OTC di stilare le classiche dei migliori operatori. La metà degli intervistati è costituita da banche, il resto da utilizzatori finali non finanziari e finanziari quali le compagnie assicurative. Analogamente a Frizzi, la maggior parte degli intervistati ha indicato i migliori operatori a livello internazionale per idee, prezzo ed esecuzione. I primi tre in termini di qualità della consulenza in gestione del rischio e dell operatività in derivati sono risultati JP Morgan Chase, SG la divisione corporate e investment banking di Société Générale e Lehman Brothers. Ma c è dell altro. Le classifiche di Risk Italia dimostrano che se da un lato gli operatori italiani forse non dispongono ancora della stessa quantità e qualità di risorse, dall altro negli ultimi anni hanno compiuto passi da gigante, riuscendo a far fronte alla crescente domanda di derivati sui mercati corporate, asset management e interbancari. Primarie banche italiane Banca Nazionale del Lavoro (BNL), Banca Intesa e UniCredit Banca Mobilare (UBM, la divisione di investment banking del gigante Credito Italiano), grazie agli ingenti investimenti in derivati degli ultimi anni, hanno riscosso notevole successo nelle nostre classifiche. La buona affermazione di Banca Akros dimostra che esiste uno spazio per l approccio boutique. Radici locali BNL, per ben dieci volte nei primi tre posti delle classifiche di Risk Italia relative alle categorie tassi e valute, si classifica al primo posto fra gli operatori locali. Sotto la direzione di Guido Rossi, responsabile delle divisione tesoreria a Roma, BNL ha sviluppato una florida attività in derivati sulle fondamenta della tradizionale attività di concessione di crediti ad aziende ed enti locali. Negli ultimi tre anni, l attività di BNL in derivati su tassi di interesse e cambio è cresciuta notevolmente. Secondo Giuseppe Notarnicola, responsabile delle vendite di prodotti finanziari per BNL di Roma, la banca ha ampliato la propria attività in derivati offrendo all ampia base di clienti servizi di consulenza e prodotti su tassi di interesse per la gestione delle passività. Prima del 1999, vi era scarsa liquidità per i prodotti derivati denominati in lire. Allo stato attuale, la gestione delle passività assume per i clienti un importanza crescente, in parte dovuta all introduzione dell euro e all integrazione europea. Grossi sostiene che molti clienti stanno sviluppando una cultura e un atteggiamento nuovi verso i derivati, il cui impiego è rivolto principalmente alla gestione dei tassi di interesse. In risposta alla crescente domanda, la banca ha rafforzato il proprio ufficio vendite e trading, sviluppando una politica di selezione attiva dei clienti attraverso servizi di consulenza e formazione. Notarnicola registra una domanda crescente di prodotti strutturati da parte delle aziende ma, come aggiunge Grossi, risulta fondamentale un solido rapporto con la clientela. E importantissimo che il cliente comprenda pienamente il profilo di rischio di un prodotto, accettandolo solo 8 RISK ITALIA MAGGIO 2003

3 DERIVATI SU TASSI DI INTERESSE Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Euro overnight Euro, a meno di 2 anni Euro, oltre i due anni 1 Banca Nazionale del Lavoro 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 2 JP Morgan Chase 2 Banca Nazionale del Lavoro 2 Deutsche Bank 3 Deutsche Bank 3 CSFB 3 Lehman Brothers Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (1) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (2) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (7) Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Swap di tassi di interesse: Overnight in dollari USA Dollaro USA, a meno di 2 anni Dollaro USA, oltre i due anni 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 2 Deutsche Bank 2 Morgan Stanley 2 Goldman Sachs 3 Goldman Sachs 3 Lehman Brothers/Goldman Sachs 3 Deutsche Bank Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (4) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (6) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (4) Forward rate agreement (FRA) in Euro Forward rate agreements (FRA) in dollari USA 1 Deutsche Bank 1 JP Morgan Chase 2 JP Morgan Chase 2 Citigroup 3 Banca Nazionale del Lavoro 3 Banca Nazionale del Lavoro Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Pronti contro termine (Repo) Euro Pronti contro termine (Repo) Dollaro USA 1 Banca Nazionale del Lavoro 1 Banca Nazionale del Lavoro 2 SG 2 JP Morgan Chase 3 Banca Intesa 3 Citigroup Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (1) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (1) DERIVATI SU VALUTA Opzioni cross-currency, Euro/Dollaro USA Swap cross-currency, Euro/Dollaro USA 1 Goldman Sachs 1 Goldman Sachs 2 UBS Warburg 2 Banca Nazionale del Lavoro 3 Banca Nazionale del Lavoro 3 Deutsche Bank Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (2) Prodotti esotici su valuta, ad esempio, opzioni su valuta correlate ad altre classi di attivitá: Euro Prodotti esotici su valuta, ad esempio, opzioni su valuta correlate ad altre classi di attivitá: Dollaro USA 1 JP Morgan Chase 1 Deutsche Bank 2 Goldman Sachs 2 Banca Nazionale del Lavoro 3 Banca Nazionale del Lavoro 3 JP Morgan Chase Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (3) Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro (2) DERIVATI SU AZIONI Opzioni su azioni italiane Opzioni su azioni internazionali, Opzioni su indici OTC, Vanilla OTC, vanilla azionari italani 1 SG 1 SG 1 UniCredit Banca Mobilaire 2 UniCredit Banca Mobiliare 2 Deutsche Bank 2 SG 3 Deutsche Bank / Banca Akros 3 CSFB 3 Banca Akros Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (2) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (8) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (1) Opzioni su indici azionari Opzioni esotiche su azioni, OTC, Warrant internazionali ad esempio, opzioni barrier 1SG 1SG 1SG 2 JP Morgan Chase 2 CSFB 2 UniCredit Banca Mobiliare 3 CSFB 3 BNP Paribas 3 Citigroup Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (5) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (5) Top Italian dealer: UniCredit Banca Mobiliare (2) DERIVATI CREDITIZI Opzioni esotiche su tassi, ad esempo, le swaption 1 JP Morgan Chase 2 CSFB 3 Deutsche Bank/Goldman Sachs Top Italian dealer: Banca Nazionale del Lavoro/Banca Intesa (=7) Default swap italani su 'single name' Default swap internazionale su 'single name' Collateralised debt obligation (CDO) 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 1 JP Morgan Chase 2 Banca Intesa 2= Goldman Sachs 2=Deutsche Bank 3 SG 2= UBS 2=Bear Stearns Top Italian dealer: Banca Intesa (2) Top Italian dealer: Banca Intesa (7) Top Italian dealer: Banca Intesa (8) MAGGIO 2003 RISK ITALIA 9

4 qualora si giustifichi all interno della sua posizione complessiva. Banca Intesa si colloca al primo posto tra gli operatori in derivati. La sua affermazione è ascrivibile ai significativi volumi generati dal desk derivati creditizi sotto la guida del responsabile milanese Paolo Gribaudi. Gribaudi è stato uno dei pionieri in Italia del mercato dei derivati creditizi e delle cartolarizzazioni sintetiche sin dalla metà degli anni 90. Il successo continuo di Gribaudi e del suo team potrebbe soprendere quanti lo scorso settembre hanno letto il nuovo business plan , stilato da Corrado Passera, il nuovo CEO della banca. Si legge che Banca Intesa avrebbe ridimensionato alcune operazioni non core quali ad esempio il trading in derivati creditizi. La reazione di Passera faceva seguito ai sostanziali write-off da parte di Banca Intesa, molti dei quali collegati all attività di CDO. Ma, come afferma Paolo Gribaudi, questo non era il segnale di una ritirata totale dai derivati creditizi ma solo da una parte di essi. La banca era stata la prima ad impiegare derivati creditizi lunghi per aumentare l esposizione ai crediti internazionali. Le esposizioni del banking book hanno indubbiamente subìto un forte ridimensionamento passando dai 7 miliardi di euro ai 3 miliardi di euro nel 2002, con la prospettiva di una ulteriore riduzione del 30% nell anno in corso. L attività del desk derivati creditizi di Intesa rimane comunque elevata in quanto vengono eseguite transazioni strutturate per conto di terzi e trading interbancario. I clienti intervistati da Risk Italia ritengono che il desk di Gribaudi offra un servizio qualitativamente simile a quello dei giganti internazionali della liquidità quali JP Morgan Chase, Goldman Sachs e Deutsche Bank. La forza del brand UniCredit Banca Mobiliare (UBM) è stata votata la migliore banca italiana per la categoria Valutazione complessiva della qualità della consulenza in derivati e gestione del rischio, e fra le prime tre nelle categorie equity. Il significativo numero di voti raccolto nella comunità retail e corporate dimostra che la strategia di UBM sta dando i suoi frutti. UBM è stata fondata nel 2000 dal Gruppo Credito Italiano. Avvalendosi della consulenza dell americana McKinsey, UBM ha dato vita, attraverso le unità di business Corporate Lab e Trading Lab, a un modello unico basato sulla distinzione dei brand: Trading Lab struttura derivati azionari principalmente per il mercato retail mentre Corporate Lab, l unità finanziaria di risk management, fornisce consulenza di ingegneria finanziaria alla clientela italiana aziendale e del settore pubblico strutturando derivati su cambi, tassi di interesse e commodity. Il secondo posto di UBM nel settore dei warrant conferma il primato di Trading Lab nel comparto dei covered warrant, un opzione azionaria rivolta agli investitori italiani. Banca Akros altro esempio di brand nel settore dei derivati che opera autonomamente dalla società controllante (Banca Popolare di Milano) ha ottenuto buoni risultati nelle categorie dei derivati azionari, collocandosi al terzo posto per le opzioni vanilla OTC e le opzioni su indici azionari italiani. Banca Akros, il cui esordio risale al febbraio 1987 come piccola e indipendente società di intermediazione, nonostante l acquisizione da parte del gruppo Banca Popolare di Milano nel 1998, ha conservato, sotto la guida dell amministratore delegato Marco Turrina, il proprio stile indipendente e la propria strategia di business. Gli uffici di New York sono stati vitali per lo sviluppo di banca Akros ma la sede rimane a Milano. L utile netto dello scorso anno pari a 13,6 milioni di euro ha registrato un incremento del 120% rispetto al 2001, un risultato sfiorato anche da altre banche italiane. Banca Akros non compare nelle classifiche dei derivati su valuta e reddito per le ridotte dimensioni della sua attività rispetto a BNL, MPS Finance (di proprietà Banca Monte dei Paschi di Siena) e MCC (Mediocredito Centrale divisione di investment banking di Capitalia) ma la sua capacità di soddisfare le esigenze dei clienti costituisce un punto a suo favore. Steve Raffin, financial risk manager presso il Molti nostri clienti stanno sviluppando una cultura e un atteggiamento nuovi verso i derivati, il cui impiego è rivolto principalmente alla gestione dei tassi di interesse. Guido Grossi, Banca Nazionale del Lavoro gruppo editoriale milanese Mondadori, assegna un punteggio molto alto alla straordinaria efficienza di Banca Akros nell affrontare problemi di back-office grazie ad un agile struttura: Per l attività su cambi, parlo sempre con le stesse tre persone e quando ho un problema so che riceverò una risposta immediata. Ciò non toglie che Raffin svolga gran parte dell attività in derivati avvalendosi di banche internazionali. Sembrerebbe logico rivolgersi a una banca italiana ma negli ultimi anni le banche internazionali hanno offerto una maggiore solidità. La ragione per la quale primarie banche italiane risultano meno user-friendly è imputabile al difficile processo di fusione e ristrutturazione che le ha coinvolte. Rivolgersi a una banca italiana, significa interloquire con dieci back-office, otto middle office e un unico frontoffice e ciò diviene complicato per qualsiasi cliente. Analogamente a Frizzi di Bulgari, Raffin di Mondadori sostiene che gli operatori internazionali eccellono nella gestione dei rapporti con la clientela. La maggior parte delle banche è in grado di rispondere a qualsiasi esigenza degli utilizzatori di derivati. Il valore aggiunto risiede nella consulenza e nel servizio offerti. Su questo punto, JP Morgan Chase ottiene i voti più alti. L alto profilo di JP Morgan Chase nel settore dei derivati creditizi italiani ha 10 RISK ITALIA MAGGIO 2003

5 origine dalla fusione avvenuta nel 2000 tra il gigante del banking retail, Chase Manhattan, e l autorevole banca di investimenti JP Morgan. Matteo del Fante, responsabile financial institutional derivatives EMEA presso la JP Morgan Chase di Londra, sostiene che l istituto è stato abile nel gestire la sovrapposizione potenziale di persone e attività, rafforzando la propria presenza nella regione rispetto al passato. La banca ora è focalizzata fortemente sul settore, con team dedicati alla ricerca di soluzioni adeguate per le istituzioni finanziarie, le aziende e il settore pubblico. JP Morgan Chase domina le nostre classifiche degli operatori in CDS (credit default swap) e CDO (collateralised debt obligation). Negli ultimi 12 mesi, a riprova del forte interesse delle banche italiane nei derivati creditizi, alcune di esse hanno avviato attività di trading in CDS ed eseguito operazioni come market maker. A breve, è comunque improbabile un aumento dei crediti italiani sul mercato dei default swap, dato il numero decisamente ridotto dei partecipanti attivi. Due sono i driver del mercato dei derivati creditizi: il nascente mercato delle cartolarizzazioni e la crescita delle operazioni in CDO sintetiche. Secondo l agenzia di rating Standard and Poor s, l Italia, con il 15,1% delle emissioni del 2002, è attualmente il terzo mercato d Europa in ordine di grandezza, dopo Regno Unito e Germania. SG si colloca al secondo posto nella categoria della consulenza in derivati e gestione del rischio. Negli ultimi 3 4 anni il mercato del reddito fisso ha assunto un forte rilievo per SG ma sono i prodotti azionari a rappresentarne la vera forza. La banca si colloca al primo posto in ben cinque delle nostre categorie, raccogliendo una seconda posizione nelle rimanenti categorie delle opzioni su indici azionari italiani. David Armstrong, responsabile ingegneria e vendite dei derivati creditizi italiani presso SG a Parigi, sostiene che gran parte dell attività italiana è concentrata nel settore dei warrant in quanto SG è stata la prima, nel luglio del 1998, a quotare in Borsa questi strumenti, raccogliendo apprezzamenti e acquisendo visibilità tra i clienti e la comunità finanziaria italiana. SG si è inoltre sviluppata nel comparto dei derivati creditizi strutturati, rivolti prevalentemente a clienti retail e istituzionali. La serie di prodotti azionari garantiti che porta il nome di vette famose, tra cui Altiplano e Kilimanjaro, sono molto popolari in Italia. Lo stesso Armstrong rileva un interesse decisamente forte da parte del settore retail in quanto i prodotti consentono agli investitori di assumere un diverso approccio ai mercati azionari, che ben si attaglia all attuale contesto dei mercati e nel contempo risponde alle necessità degli investitori di avere maggiore sicurezza. Lehman Brothers raggiunge solo due volte le prime tre posizioni ma si colloca al terzo posto nella categoria Valutazione complessiva della qualità della consulenza in derivati e gestione del rischio. Tale successo deriva dalla sua lunga tradizione nel private equity e nell investment banking in Italia. Nel marzo del 2002, Lehman Brothers ha trasferito il team dedicato al reddito fisso da Londra a Milano perché seguisse maggiormente i clienti italiani. Andrea Potsios, responsabile reddito fisso in Italia, sostiene che tra i prodotti più conosciuti di Lehman vi siano le obbligazioni e gli swap legati all inflazione, che hanno suscitato l interesse di banche e compagnie di assicurazioni. Un numero crescente di aziende utilizza tali prodotti anche per coprire i rischi associati alla rivalutazione dei fondi pensione ancorati all inflazione. Goldman Sachs si è comportata bene nelle categorie dei derivati su valuta, collocandosi al primo posto nell attività di opzioni sui cambi e di forex swap e al secondo nelle opzioni esotiche in euro, raccogliendo una buona percentuale di voti dalla comunità corporate. Andrea Anselmetti, responsabile delle vendite corporate presso Goldman Sachs a Londra, afferma che l innovazione del prodotto è cresciuta rapidamente negli ultimi anni. Con la scomparsa del mercato intraeuropeo dei derivati su valuta a seguito dell introduzione dell euro, Goldman ha potuto far fronte al calo dei volumi attraverso la piattaforma on-line per il trading sul Foreign Exchange. E lo stesso Anselmetti a confermare che grazie agli strumenti on-line è stato possibile intercettare flussi di attività in passato preclusi, focalizzando l attenzione su soluzioni innovative in grado di soddisfare le esigenze dei clienti. Tra gli altri operatori internazionali nelle classifiche di Risk Italia annoveriamo Deutsche Bank, presente per ben 11 volte nelle prime tre posizioni. Deutsche Bank ha costruito la propria attività italiana dal basso, Grazie agli strumenti on-line, ci è stato possibile intercettare flussi di attività sul mercato italiano in passato preclusi Andrea Anselmetti, Goldman Sachs Metodologia Come Risk Italia ha approntato le proprie classifiche Risk Italia ha intervistato 100 controparti sul mercato italiano dei derivati OTC. Cinquanta erano banche italiane e internazionali con desk operativi in Italia, oltre a banche italiane con desk operativi per i derivati all estero. Le altre cinquanta erano società finanziarie e non, catalogate tra gli utenti finali di derivati OTC vale a dire acquirenti che effettuano operazioni in contratti derivati finalizzate alla gestione del rischio e ad obiettivi di investimento. Agli intervistati è stato chiesto di esprimere un duplice parere: indicare i tre operatori migliori, in acquisendo, alla fine degli anni 80, Banca d America e d Italia e i suoi 300 sportelli. L Italia il mercato più importante dopo la Germania afferma Michele Faissola, responsabile globale in derivati OTC di Deutsche Bank a Londra. La nostra attività si è concentrata prevalentemente sull asset management ma negli ultimi due anni siamo riusciti a farci largo nel settore corporate. Il settore finanziario, banche, compagnie di assicurazioni e altri investitori istituzionali, assorbe la maggior parte dell attività in derivati anche se dall introduzione dell euro nel 1999, sono le società industriali e quelle del settore pubblico ad utilizzare i derivati con maggiore sofisticazione. Traduzione: Danio Maldussi base alla qualità della loro consulenza nella gestione del rischio e dell operatività in derivati e i tre migliori operatori in prodotti OTC. Gli intervistati sono stati invitati a stilare la loro classifica in base ai seguenti parametri: concorrenzialità dei prezzi, rapidità delle transazioni, abilità nell offrire al liquidità necessaria, soluzioni innovative. Risk Italia ha ponderato i risultati assegnando tre punti alla prima scelta, due punti alla seconda, e un punto per la terza. La somma dei punti ha consentito di stilare le classifiche finali. 12 RISK ITALIA MAGGIO 2003

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it

Nicola Romito. Esperienza. Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Nicola Romito Presidente presso Power Capital nicola.romito@hotmail.it Esperienza Presidente at Power Capital aprile 2013 - Presente (1 anno 4 mesi) * Consulenza per gli investimenti, gestione di portafoglio

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini SpA Sede Legale : Piazza Ferrari n. 15 47921 RIMINI ITALY Tel.: 0541-701111 Fax 0541-701337 Indirizzo Internet: www.bancacarim.it Capitale Sociale 246.145.545,00

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Garnell Garnell Garnell

Garnell Garnell Garnell Il veliero Garnell è un grande esempio di capacità di uscire dagli schemi, saper valutare il cambio di rotta per arrivare serenamente a destinazione, anche nei contesti più turbolenti Il 14 agosto 1919

Dettagli

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale.

Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Risparmiatori italiani combattuti tra ricerca del rendimento e protezione del capitale. Questo il risultato di una ricerca di Natixis Global Asset Management, secondo cui di fronte a questo dilemma si

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 CODICE DOCUMENTO REG044/I/BIM (Allegato 1) SOCIETA BANCA INTERMOBILIARE

Dettagli

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it

I Derivati. a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it I Derivati a.a. 2013/2014 mauro.aliano@unica.it 1 Definizione di derivati I derivati sono strumenti finanziari (art.1 TUF) Il valore dello strumento deriva da uno o più variabili sottostanti (underlying

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria

CHE COS'È UNA BANCA? PARTE 2 Le banche al centro della crisi finanziaria Crisi bancarie L'attività bancaria comporta l'assunzione di rischi L'attività tipica delle banche implica inevitabilmente dei rischi. Anzitutto, se un mutuatario non rimborsa il prestito ricevuto, la banca

Dettagli

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini -

- Politica in materia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Unipol Banca S.p.A. Sede Legale e Direzione Generale: piazza della Costituzione, 2-40128 Bologna (Italia) tel. +39 051 3544111 - fax +39 051 3544100/101 Capitale sociale i.v. Euro 897.384.181 Registro

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance

SALARY SURVEY 2015. Banking & Insurance. Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it. Banking & Insurance SALARY SURVEY 2015 Banking & Insurance Banking & Insurance Specialists in banking & insurance recruitment www.michaelpage.it Banking & Insurance Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi

Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari. Documento di Sintesi Strategia di Trasmissione degli Ordini su Strumenti Finanziari Documento di Sintesi Documento redatto ai sensi dell art. 48, comma 3, del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Dettagli

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online!

Da oggi i Certificates si sottoscrivono anche online! un All interno intervista esclusiva a Pietro Poletto di Borsa Italiana 44 GENNAIO 12 GENNAIO 12 CERTIFICATES BNP PARIBAS Investire con un click Innovative soluzioni di investimento per cogliere le opportunità

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012.

Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. 3 Michael Page Salary Survey 2012 - Banking 4 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2012. Michael Page, quale leader nella ricerca e selezione

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa

Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa 2 a EDIZIONE MILANO NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 In collaborazione con Corso di Alta Formazione in Finanza Quantitativa NOVEMBRE 2011 - MAGGIO 2012 orso

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02

Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Strategia di Trasmissione degli Ordini Versione n. 02 Approvata con delibera CdA del 04/09/ 09 Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob 16190/2007. LA NORMATIVA MIFID

Dettagli

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012

Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Società e Servizi di IR Presentazione Istituzionale Ottobre 2012 Noi Siamo una società indipendente di consulenza specializzata in Investor Relations e Comunicazione d Impresa. Siamo una giovane realtà,

Dettagli

Definizione di investment banking e commercial banking e finalità delle presenti FAQ

Definizione di investment banking e commercial banking e finalità delle presenti FAQ Domande frequenti (Frequently Asked Questions - FAQ) su argomenti selezionati in materia di antiriciclaggio di denaro nel contesto dell'investment banking e del commercial banking Preambolo Il Gruppo Wolfsberg

Dettagli

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI

PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI Rassegna Stampa PREMIO LE FONTI - CEO SUMMIT & AWARDS 2015: TRA I VINCITORI BNP PARIBAS IP, GENERALI, INTESA SANPAOLO, VERSACE E RAI 12 Giugno 2015 Scritto da: Redazione Grande successo per la prima serata

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID SECTORS AND Advisory THEMES Mercati Title alternativi heree scenari di liquidità: quali sfide per gli Additional information in Univers 45 Light 12pt on 16pt leading intermediari? kpmg.com Servizi d investimento

Dettagli

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011.

11/11. Anthilia Capital Partners SGR. Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia. Maggio 2011. 11/11 Anthilia Capital Partners SGR Maggio 2011 Opportunità e sfide per l industria dell asset management in Italia Eugenio Namor Anthilia Capital Partners Lugano Fund Forum 22 novembre 2011 Industria

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi -

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi - Direttiva 2004/39/CE "MIFID" (Markets in Financial Instruments Directive) Direttiva 2006/73/CE - Regolamento (CE) n. 1287/2006 Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di sintesi

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti.

Doti di leadership con forti capacità di coordinamento e motivazione dei team gestiti. Sintesi Professionale Consolidata esperienza nella gestione di progetti complessi volti all introduzione di nuove attività e simmetricamente alla razionalizzazione ed efficientamento di strutture e reti

Dettagli

Fondazione Culturale Responsabilità Etica Onlus CAPIRE LA FINANZA. I Derivati

Fondazione Culturale Responsabilità Etica Onlus CAPIRE LA FINANZA. I Derivati CAPIRE LA FINANZA I Derivati Indice Introduzione 1. Cosa sono i derivati 1.1 Tipi di strumenti derivati 2. Il mercato dei derivati 2.1 Le dimensioni e i trend internazionali 2.2 I derivati scambiati nei

Dettagli

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino

Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Deliberato dal CdA della BCC di Buccino nella seduta del 07/08/2009 Versione n 3 Strategia di trasmissione degli ordini BCC di Buccino Fornite ai sensi dell art. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.

PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0. SINTESI DELLA STRATEGIA DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI PROCESSO FINANZA Data approvazione Versione 25 ottobre 2007 v.0.1 19 novembre 2009 v.0.2 16 settembre 2010 v.0.3 25 novembre 2010 v.0.4 1 La Markets

Dettagli

Economia monetaria e creditizia. Slide 3

Economia monetaria e creditizia. Slide 3 Economia monetaria e creditizia Slide 3 Ancora sul CDS Vincolo prestatore Vincolo debitore rendimenti rendimenti-costi (rendimenti-costi)/2 Ancora sul CDS dove fissare il limite? l investitore conosce

Dettagli

Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria

Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria Il tuo partner ideale per le soluzioni applicative e l informativa finanziaria Il nostro gruppo in sintesi vwd group è da oltre 60 anni uno dei più importanti provider in Europa per la fornitura di soluzioni

Dettagli

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani

AIM Italia. Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani AIM Italia Il mercato di Borsa Italiana per i leader di domani Perché AIM Italia I mercati di Borsa Italiana AIM Italia si aggiunge all offerta di mercati regolamentati di Borsa Italiana MTA MTF 3 Perché

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge

Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge Unità di ricerca Business Intelligence, Finance& Knowledge ( www.economia.unimi.it/lda/adamss ) Facoltàdi Scienze, Università degli Studi di Milano 10 febbraio 2006 Coordinatore: Davide La Torre (Professore

Dettagli

Le agenzie di rating e la crisi finanziaria

Le agenzie di rating e la crisi finanziaria Facoltà di Economia Corso di Laurea in Mercati e intermediari finanziari Le agenzie di rating e la crisi finanziaria RELATORE Prof. Claudio Boido CANDIDATO Greta Di Fabio ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Indice

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT

S.A.S. Principe Max von und zu Liechtenstein, CEO di LGT Breve ritratto «Focalizzazione, continuità, prospettiva globale e l opportunità per i clienti di coinvestire con la proprietaria e i collaboratori ci hanno aiutato a sviluppare ulteriormente la nostra

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it

Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Advisory Risparmio gestito in Italia: trend ed evoluzione dei modelli di business kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 1 2 3 Il trend del risparmio gestito prima e dopo la crisi finanziaria

Dettagli

La cartolarizzazione e l esplosione della crisi finanziaria

La cartolarizzazione e l esplosione della crisi finanziaria CAPIRE LA FINANZA La cartolarizzazione e l esplosione della crisi finanziaria Indice I. Il sistema di cartolarizzazione dei crediti I.1. Chi ha inventato il sistema di cartolarizzazione? II. La genesi

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A.

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. EXECUTION POLICY Data decorrenza 09 dicembre 2013 Sede Sociale e Direzione

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Perché AIM Italia? (1/2)

Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia Perché AIM Italia? (1/2) AIM Italia si ispira ad un esperienza di successo già presente sul mercato londinese Numero di società quotate su AIM: 1,597 Di cui internazionali: 329 Quotazioni su

Dettagli

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO.

MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. MATERIALE DI STORIA PER LA TERZA PROVA (TIPOLOGIA C ). ECONOMIA, FINANZA, FISCO. di A. Lalomia Premessa Si propongono di seguito venticinque items di Storia da utilizzare per una terza prova su argomenti

Dettagli

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso

SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso SCHEMA DI DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC del Carso LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE.

BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. BANCHIERI SVIZZERI DAL 1873 BSI E GLI EXTERNAL ASSET MANAGER. PIÙ DI UNA COLLABORAZIONE, DEDIZIONE E PASSIONE. INSIEME CON UN UNICO OBIETTIVO: LA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE 04.C.08 EAM Gestori Esterni_IT.qxd:-

Dettagli

Corso di Valutazioni d Azienda

Corso di Valutazioni d Azienda Andrea Cardoni Università degli Studi di Perugia Facoltà di Economia Dipartimento di Discipline Giuridiche e Aziendali Corso di Laurea Magistrale in Economia e Management Aziendale Corso di Valutazioni

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli