Bando L62/2000- Annualità 2004/2005 Regione Calabria Assessorato Istruzione, Cultura e Ricerca Scientifica Via Alberti Catanzaro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Bando L62/2000- Annualità 2004/2005 Regione Calabria Assessorato Istruzione, Cultura e Ricerca Scientifica Via Alberti - 88100 Catanzaro"

Transcript

1 REGIONE CALABRIA - ASSESSORATO ISTRUZIONE - DIPARTIMENTO N Catanzaro REGOLAMENTO DI ATTUAZIONE PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI (BORSE DI STUDIO) A SOSTEGNO DELLA SPESA DELLE FAMIGLIE PER L ISTRUZIONE PER L ANNO SCOLASTICO 2004/05. LEGGE 10 MARZO 2000 N. 62. DISPOSIZIONI OPERATIVE PER GLI UTENTI E LE SCUOLE - TERMINI DI SCADENZA Art. 1 Possono presentare richiesta per l accesso al beneficio dell assegnazione del Contributo (borsa di studio) gli alunni residenti in Calabria iscritti e frequentanti scuole statali e paritarie nell adempimento dell obbligo scolastico (Scuole Elementari e Medie Inferiori) e nella frequenza delle scuole secondarie (Scuole Medie Superiori) aventi sede in Calabria i quali appartengono a famiglie la cui situazione economica (ISE) non sia superiore a Tale valore rapportato al parametro del nucleo familiare di tre persone pari a 2,04 ( secondo il Dlg.109/98) fornisce una situazione economica equivalente (ISEE) di che rappresenta per tutti i richiedenti e per qualsiasi composizione di nucleo familiare, il valore limite di reddito massimo per poter accedere al beneficio. Il contributo si assegna ai richiedenti rientranti nella graduatoria esclusivamente e solo in base al reddito ISEE del nucleo familiare e non per merito scolastico dello studente. Art. 2 La domanda dovrà essere presentata e sottoscritta dai genitori o da altri soggetti che rappresentano il minore ovvero dallo studente se maggiorenne, ad esclusione in ogni caso degli studenti di Corsi per Adulti o per Lavoratori sia presso le Scuole pubbliche che presso le paritarie, esclusivamente alla Scuola/Istituto frequentata dallo studente nell anno scolastico La richiesta della concessione del Contributo (borsa di studio), deve essere formulata sull apposito modello riportato nell allegato 1 alla delibera di G.R. (modello domanda per l anno scolastico Inoltre, deve essere corredata della Certificazione ISEE sul reddito relativo all anno 2003che attesti la situazione economica equivalente del nucleo familiare. Deve essere altresì compilato il quadro nella domanda relativo alle spese sostenute e allegare la relativa e valida documentazione delle spese effettivamente sostenute. Nel caso di più figli occorre che il richiedente presenti alla scuola di appartenenza e frequenza dello studente una domanda di richiesta di borsa studio per ogni figlio. Art. 3 L assegnazione del Contributo (borse di studio) verrà disposta con priorità a favore di famiglie in condizioni di maggiore svantaggio economico; per cui, sulla base delle domande e richieste ricevute e inserite nel sistema telematico, sarà elaborata apposita Graduatoria Regionale in ordine di reddito ISEE crescente; l assegnazione ai beneficiari, borse ammesse al contributo, sarà svolta fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Art. 4 Per essere ammesso al beneficio per l anno 2004/2005 il richiedente deve appartenere a nuclei familiari nella cui situazione economica equivalente, riferiti ai redditi percepiti nell anno 2003 e come certificati dall attestato ISEE, risulti un reddito ISEE pari o inferiore a (diconsi quattordicimilaottocentoottantacinque euro). L Attestazione ISEE relativa al reddito 2003 è rilasciata dall INPS o da un CAF (Centro di Assistenza Fiscale) autorizzato ovvero, qualora non fosse in possesso dell attestazione rilasciata dall INPS o dal CAF, è necessario presentare, prima di inoltrare la domanda, la dichiarazione sostitutiva unica conforme ai modelli tipo approvati dal DPCM 18 maggio 2001 e pubblicati sulla G.U. n. 155 del 6 luglio 2001 al Comune di residenza, alle sedi dell INPS, o a un CAF. Il richiedente dichiara altresì di avere conoscenza che, nel caso di corresponsione dei benefici, si potrà applicare l art. 4, comma 2, del D.Lgs. 31 marzo 1998 n. 109, in materia di controllo della veridicità delle informazioni fornite. La Regione Calabria, direttamente o tramite il suo Centro Servizio autorizzato dell IPSIA di Catanzaro, si riserva il diritto di espletare operazioni di controllo e verifica, anche a campione, sulle domande certificati documentazioni di spesa presentate dai richiedenti alle Scuole e denunciare o sottoporre a controlli superiori delle Autorità Competenti di tipo Fiscale secondo quanto già detto nel comma precedente. Art. 5 Le tipologie di spese effettivamente sostenute alla cui copertura parziale o totale sono destinate i Contributi (borse di studio) comprendono: 1. le spese per la frequenza ( tassa di iscrizione e/o rette di iscrizione, assicurazione); Sono ammissibili ricevute postali o ricevute/fatture legalmente e fiscalmente rilasciate da Istituto Scolastico Statale o Paritario e/o Assicurazioni. 2. trasporti,(ticket o abbonamenti ); nel caso il richiedente sia sprovvisto delle ricevute/ticket/fatture originali può allegare dichiarazione di utilizzo del mezzo di trasporto (bus, treno, funicolare) quantificando la spesa e con allegate le dichiarazioni di spesa per trasporto regolarmente rilasciate dal Comune o gestori Autolinee, Bus, ferrovie e indicanti il nome dello studente e l importo in euro di costo del trasporto; 1

2 Non sono assolutamente ammissibili spese per benzina o trasporto con automobile privata o a noleggio o con taxi o spese per viaggi d istruzione o visite guidate; 3. mense scolastiche; Sono ammissibili le spese sostenute per ticket o abbonamenti (documenti ticket, ricevute/fatture abbonamento) per Mense Scolastiche; nel caso il richiedente sia sprovvisto delle ricevute/ticket/fatture originali può allegare le dichiarazioni di spesa indicanti il nome del richiedente e la relativa spesa regolarmente rilasciate dal Comune o dall Azienda che gestisce il servizio di Mensa. Non sono assolutamente ammissibili scontrini fiscali- ricevute - fatturedichiarazioni di spesa rilasciate da alimentari e/o bar. 4. attrezzature, sussidi e materiali didattici come di seguito specificate sono ammissibili spese per: dispense, dizionari, vocabolari, manuali di traduzione di lingue, atlanti storici e geografici, testi di ausilio didattico e metodologico, strumenti di uso individuale per lo svolgimento delle esercitazioni presso la scuola quali righe, squadre, compassi, calcolatrici elettroniche tascabili scientifiche e/o programmabili, strumenti musicali di tipo portatile previsti nella scuola dell obbligo per le normali attività di orientamento musicale e di discipline musicali fatte nel corso dell anno scolastico di riferimento e nelle aule della scuola di appartenenza, strumenti portatili a basso costo di misura per laboratori tecnici-scientifici, materiali di consumo nella scuola per l esecuzioni di attività di laboratorio (cartoncini, das e materiali equivalenti, colla, colori a matita tempera - olio, pennelli e spatoline, abachi e alfabetieri e similari didattici manuali, materiali didattici di consumo e di ausilio ad uso dello studente per l apprendimento delle discipline e per uso nei laboratori tecniciscientifici-didattici, dischi floppy da 3 1/2, dischi CD vergini). Attenzione: Sono ammissibili, nella dichiarazione e nella domanda, le spese per i libri di testo esclusivamente per coloro che non usufruiscono di libri in comodato di uso o di buoni libro assegnati allo studente da parte della scuola (Legge 27 Diritto allo studio o benefici di legge similari) o di assegno libro rilasciati da Enti Pubblici e/o Privati per i figli di dipendenti. I richiedenti per avere riconosciute le spese per l acquisto dei libri di testo devono allegare regolare ricevute - fatture scontrini o dichiarazioni di spesa fiscalmente equivalenti. Attenzione : Sono ammissibili le spese per l acquisto di una postazione completa e minima di personal computer e relative periferiche hardware (unità centrale, monitor, stampante, tastiera, mouse, webcam, lettore CD/DVD, masterizzatore, casse acustiche, microfono). Per tale tipo di spesa è concesso un importo fisso di Euro 120,00 (centoventi/00 euro) esclusivamente e solo se il richiedente presenta regolare fattura di acquisto intestata e datata nel periodo dal 1 settembre 2004 al 31 maggio 2005 per un importo maggiore o uguale di 800 euro. Sono assolutamente esclusi e quindi considerate spese inammissibili quelle per hardware di aggiornamento e/o completamento e dispositivi esterni come fotocamere e videocamere digitali e/o analogiche. Nota Bene: Nella domanda di richiesta la relativa voce di spesa del computer va indicata nell apposito rigo a parte con il relativo importo (sotto il Totale spese e non nel rigo delle spese per Sussidi Didattici). E severamente proibito che un richiedente dichiari la stessa spesa in due o più domande distinte, ad es. per più figli. 5. Sussidi allievi disabili: sono ammissibili i sussidi didattici consentiti per allievi diversamente abili per l espletamento delle normali attività scolastiche di classe e di laboratorio. I richiedenti per avere riconosciute le spese dei sussidi devono allegare regolare ricevute - fatture scontrini o dichiarazioni di spesa fiscalmente equivalenti. Si sottolinea che, per le spese documentate, le Scuole possono accettare da parte dei richiedenti non in possesso di scontrini / ricevute / fatture fiscali (ad es. perché smarriti o non più in possesso) i documenti alternativi e fiscalmente equivalenti, dette dichiarazioni di spesa. Si intendono per tali quelle dichiarazioni di spesa su carta intestata regolarmente rilasciate timbrate - firmate dal Libraio e/o Cartoleria e/o Gestori di Trasporti Pubblici e/o soggetto Commerciale e Fiscale similare legalmente riconosciuto, intestate nominativamente al cliente con allegate o le copie degli scontrini/delle ricevute fiscali/delle fatture dei beni/prodotti venduti o dei ticket, oppure contenenti una descrizione specifica (data, prodotto, costo) e certa delle tipologie di spese sostenute dal cliente, che attestino inequivocabilmente le spese sostenute, riconosciute ed elencate nei punti di questo art. 5 del Regolamento di Attuazione. Il soggetto fiscale non è obbligato a rilasciare tale dichiarazione. Non sono assolutamente ammissibili spese per strumenti quali pianoforti, pianole elettriche, batterie, macchine per cucito, e/o apparecchi similari. Non sono assolutamente ammissibili le spese per la cancelleria (quali quaderni, gomme, matite, penne, fotocopie ), enciclopedie e collane enciclopediche didattiche tematiche e/o disciplinari, abbigliamento di qualsiasi tipo per i laboratori o per attività sportive (divise, tute, scarpe, camici, e affini), grembiuli, cestini zaini borse per libri e quaderni. Non sono assolutamente ammissibili le spese per l acquisto di software: sistemi operativi Windows o loro aggiornamento, pacchetto software Office2000/XP/2003 per studente o loro aggiornamento, software multimediale per studenti in discipline scolastiche (ad es. CD di Italiano, Inglese, Fisica, Storia, Geografia, Encarta, Omnia, Enciclopedie Multimediali ad uso didattico). Attenzione: per eventuali spese qui non specificate chiedere informazioni e disposizioni esclusivamente con istanza all indirizzo (in mancanza via fax). Attenzione: tutte le spese dichiarate devono essere congrue con le normali attività didattiche svolte durante l anno scolastico. Tutti i documenti di spesa sono ritenuti ammissibili solo se datate tra il 1 settembre 2004 e il 31 maggio Art. 6 2

3 Il tetto minimo di spesa effettivamente sostenuta, dichiarata nella domanda presentata, ai fini dell ammissione al beneficio, di cui al presente decreto, è stabilito in 51,65; il sistema di immissione telematica non accetterà importi di spesa inferiori a questo limite. Non vi sono invece limiti superiori di spesa, cioè il richiedente può dichiarare anche spese totali di 500 o 1000 o 2000 euro o più; il sistema di immissione telematico accetterà qualsiasi importo. Il contributo di borsa di studio viene determinato o calcolato dalla somma del 50% (diconsi cinquantapercento) dell importo indicato nella domanda di richiesta nel rigo TOTALE SPESE: Euro, dichiarato e documentato nella domanda, con l importo fisso di 120 euro nel caso di acquisto di computer con importo maggiore o uguale di 800 euro indicato nel rigo Importo di Costo del computer, con un massimo di importo concedibile secondo i seguenti tetti massimi : per i frequentanti la scuola dell obbligo (Scuole Elementari e Medie Inferiori) l importo massimo concedibile è di 723,24 (diconsi settecentoventitre/24 euro) ; per i frequentanti della scuola superiore (classi dalla prima alla quinta) l importo massimo concedibile è di 1549,38 (millecinquecentoquarantanove/38 euro). Dall importo calcolato di ogni borsa viene detratto l importo fisso di euro 2,50 (euro due/50) per costi di gestione. L importo di borsa concedibile potrà essere aumentato, sempre entro il limite del tetto massimo, di una percentuale fissata dalla Regione Calabria in rapporto alla eventuale maggiore disponibilità finanziaria derivante dal totale delle richieste, regolarmente ammesse nella Graduatoria Regionale Unica. I Contributi (borse di studio), risultanti dal calcolo, assegnati alle famiglie per sostenere l istruzione degli alunni nei cui confronti si applicano le disposizioni della legge 104/92 (L allievo o uno dei genitori è stato riconosciuto con handicap grave a norma dell art.3,comma 3, della Legge 104/92) sono aumentati del 50%. Art. 7 L erogazione dei contributi (borse di studio) avverrà attraverso le Istituzioni scolastiche di appartenenza degli alunni utilmente collocati in graduatoria, con accreditamento presso gli istituto di credito o gli uffici postali di riferimento delle Scuole. Art. 8 Le richieste, complete di tutti i documenti, per la concessione dei Contributi (borse di studio), compilate sull apposito modello domanda, disponibile presso le Segreterie delle Scuole e/o scaricabili da Internet dal sito dovranno essere dai genitori esclusivamente alle scuole di appartenenza e frequenza degli studenti in uno dei seguenti modi: consegnate a mano alla segreteria della scuola entro e non oltre le ore 13 del 31 maggio 2005 ; spedite per posta con raccomandata e avviso di ricevuta, le domande devono pervenire alla segreteria della scuola in ogni caso entro e non oltre le ore 13 del 31 maggio 2005 pena l inammissibilità della domanda, non fa fede il timbro e la data di spedizione postale,. Domande o documenti spediti via fax o via devono essere ritenute inammissibili da parte delle Scuole. Le scuole devono accettare e protocollare (un protocollo per ogni domanda ricevuta) le domande, che devono essere complete degli importi di reddito e di spesa totale finali scritte nei relativi quadri della domanda che sono obbligatori nonché di tutta la documentazione di spesa a corredo (pena l inammissibilità della domanda stessa), a loro pervenute entro i termini di scadenza del 31 maggio 2005 anche se eventualmente mancanti del certificato ISEE, di cui il richiedente si riserva di presentare non più tardi del 10 giugno E assolutamente vietata la possibilità da parte delle Scuole di accettare documenti di spesa a loro pervenute oltre le ore 13 del 31 maggio Le Scuole, in caso di domanda incompleta del Certificato ISEE, possono ugualmente immettere nel sistema telematico (sulla base dei dati e importi di reddito e di spesa totale già indicati e documentata) la domanda con riserva di definirla non appena il richiedente consegna il documento mancante. Il richiedente deve entro e non oltre le ore 13 del il 10 giugno 2005, pena l inammissibilità e cancellazione dal sistema telematico della domanda, regolarizzare e presentare alla Scuola il documento ISEE mancante; a tal proposito non sono ammesse deroghe per nessun motivo; Documentazione pervenuta oltre tale termine è ritenuta inammissibile e assolutamente non valida da parte della Scuola del Centro Servizio degli Uffici della Regione Calabria. Al richiedente non in possesso di certificazione ISEE, perché disoccupato o altro, è consentita la presentazione di un atto notorio contenente l autodichiarazione di non possesso del Certificato ISEE, la relativa motivazione e la dichiarazione di reddito pari a zero. La Scuola deve immettere le domande controllare verificare gli elenchi e gli importi di spesa delle domande ricevute e immesse nel sistema telematico entro le ore 14 del 15 luglio 2005, data di congelamento dell accesso all area riservata. Le domande già inserite ma incomplete nella documentazione vanno cancellate dal sistema telematico. La Regione Calabria, il MIUR Direzione generale Calabria e il Centro Servizio Ipsia di Catanzaro svolgeranno adeguata e tempestiva attività di informazione di massa all utenza e presso tutte le Scuole/Istituti Statali e Paritarie della Regione Calabria tramite giornali a tiratura regionale, comunicati - news sul sito internet (www.siticz.it ), mezzi televisivi nonché messaggi tramite Intranet Miur e lettere di comunicazione tradizionali, avvisi stampati da affiggere presso le bacheche studenti delle Scuole comunicazioni dirette nelle classi con Circolari da parte delle Scuole. Gli Istituti Scolastici sono invitati e si faranno carico di: Art. 9 3

4 scaricare i documenti: modello domanda Regolamento di Attuazione L62/2000 Anno dal sito ufficiale ( ) e stamparli e pubblicarli in bacheca con relativo avviso informativo dell apertura dei termini di presentazione delle domande di contributo. Avvisare direttamente e ripetutamente tramite Circolare, tutti gli studenti di tutte le classi; mettere avviso in bacheca studenti e genitori della possibilità di Contributo e dei termini di scadenza; di fotocopiare e distribuire i modelli domanda ai richiedenti o meglio distribuirli nelle classi; raccogliere e regolarmente protocollare le domande: attenzione ogni domanda deve avere tassativamente un n di protocollo unico e la data entro il termine di scadenza del 31 maggio 2005, pena la nullità della domanda. inserire nel sistema telematico, nell area riservata alla L62/2000- Annualità del (sito Ufficiale di gestione del Centro Servizio Ipsia Catanzaro), le domande che via via pervengono; a tal proposito si consiglia di cadenzare l immissione per non trovarsi in ritardo con l immissione e arrivare alla scadenza con domande ancora da inserire. Si invitano le scuole a verificare immediatamente l immissione ed inoltro delle domande inserite (voce Elenco domande inserite da menù nell area riservata scuole), si ricorda che è possibile modificare e/o cancellare qualsiasi dato di domanda già inserita. La scadenza ultima per l immissione delle domande nel sistema telematico è fissata improrogabilmente entro e non oltre le ore 14 del 15 luglio 2005., non saranno concesse proroghe per nessun motivo. Il sistema consente da menù, prima del congelamento definitivo del sito corrispondente alla scadenza di immissione, di visualizzare e controllare le domande inserite e quindi modificare correggere cancellare - inserire reinserire verificare qualsiasi dato immesso in modo inesatto nel sistema e non corrispondente a quanto dichiarato nelle domande. Il personale addetto della Scuola deve porre particolare cura ed attenzione al ricevimento delle domande e al relativo controllo documenti e inserimento dei dati delle domande stesse nel sistema. E severamente proibito consentire e far apportare correzioni e/o modifiche manuali di qualsiasi tipo su cifre e/o importi già dichiarati sulle domande da parte dei richiedenti o da personale scolastico dopo la presentazione e accettazione al protocollo delle domande, né tanto meno prima o dopo la immissione nel sistema telematico e la pubblicazione delle graduatorie; La Scuola deve controllare verificare - aggiornare tutti i propri dati anagrafici (telefono, fax, referente, indirizzo , dati bancari, etc ) entro il 15 luglio 2005, data di congelamento del sito e dei suoi dati. Eventuali cambi di dati bancari avvenuti dopo tale data devono essere tassativamente e urgentemente comunicati via fax al Centro Servizio per predisporre il bonifico di pagamento dell importo presso il conto bancario/postale esatto della Scuola, pena la restituzione dell importo alla tesoreria emittente e il ritardarsi a data da destinarsi dei pagamenti. Domande pervenute oltre i termini di scadenza devono essere ritenute tassativamente nulle e quindi non valide; domande non regolarizzate dai richiedenti nei termini consentiti devono essere ritenute nulle e quindi cancellate dal sistema in caso di avvenuta immissione con riserva. Attenzione: tutte le domande (in cartaceo) ricevute stanno agli atti della Scuola di appartenenza dei richiedenti e non devono essere spedite né alla Regione Calabria né al centro di Servizio dell Ipsia di Catanzaro ma immesse dalla Scuola nel sistema telematico del (accesso all area riservata tramite Username e Password). Art. 10 Dopo la scadenza di immissione dati il Centro Servizio dell Ipsia di Catanzaro congelerà l accesso alle Scuole al menù Gestione Inserimento o Modifica domande (da Elenco Domande) per procedere alla elaborazione dei dati e alla stesura e pubblicazione della Graduatoria Regionale dei beneficiari e alla disponibilità per le Scuole delle tabelle comprendenti i richiedenti beneficiari. La pubblicazione e relativa disponibilità per le Scuole della Graduatoria Regionale Unica (Elenchi Beneficiari per singola Scuola) definitiva nel sistema telematico presumibile avverrà tra il 20 ed il 31 luglio Sarà data regolare comunicazione sulle Ultimissime del sito web ufficiale che la Scuola è invitata a leggere periodicamente. Art. 11 Le Scuole/Istituti, già dalla data di disponibilità della graduatoria definitiva: Possono, dall Area Riservata stampare la tabella con gli importi di riepilogo, le tabelle degli elenchi con i richiedenti ammessi e non ammessi al contributo di borsa di studio; controllano eventualmente i dati dei beneficiari e gli importi di contributo calcolato in corrispondenza delle spese dichiarate; verificano e segnalano al Centro Servizio la presenza di eventuali domande doppie o importi inesatti ; fanno una copia datata, timbrata e firmata in ogni foglio e l affiggono in bacheca alunni da tenere disponibile per il pubblico fino alle ore 13 del 10 ottobre 2005; mettono avviso in bacheca studenti della disponibilità delle graduatorie e relativi elenchi dei beneficiari e non; avvisano, tramite apposita circolare e ripetutamente, le classi (studenti e relativi genitori) all inizio delle attività Scolastiche; accettano dagli ammessi e non ammessi eventuali istanze e/o reclami e/o ricorsi su inesattezze o altro, da presentarsi alla Scuola di appartenenza esclusivamente con consegna a mano entro e non oltre le ore 13 del 30 settembre 2005; da tenere presente che non devono essere accettate per nessun motivo eventuali richieste di correzioni di spese in aumento di importi già dichiarati e imputati nel sistema. 4

5 comunicano immediatamente tutte le istanze ricevute e/o eventuali inesattezze per essere aggiornati e/o rettificati rilevate su dati importi e quant altro al Centro Servizio esclusivamente via all indirizzo di Assistenza del Centro Servizio indicando sempre nel messaggio l Istituto, il Codice Meccanografico e il telefono dell Istituto; il Centro Servizio accetterà e risolverà in tempi brevi istanze da parte delle Scuole solo se arrivate esclusivamente via o via fax entro e non oltre le ore 14 del 10 ottobre Da tale data, il Centro Servizio gestore del Sistema e la Regione Calabria non prenderà in considerazione e per qualsiasi motivo nessun tipo di istanza reclamo ricorso documentazione o eventuali nuove domande di borse di studio che dovessero pervenire via telefono, via fax, via , via posta, da parte delle Scuole od anche dei diretti richiedenti, anche se indicano un n di protocollo sulla domanda entro il 31 maggio 2005, in quanto tutti i termini utili si intendono ormai scaduti. Le Scuole devono regolarmente e correttamente trasmettere le domande entro i termini prestabiliti per via telematica entro il 15 luglio 2005 o segnalare tempestivamente entro la stessa data a questo Centro Servizio - IPSIA Cz la mancata immissione con relativa motivazione. Non saranno più prese in considerazione e quindi istruite e valutate, perchè fuori termine, istanze presentate al Centro Servizio dai richiedenti e dalle scuole in cui si richiedono modifiche degli importi delle spese dichiarate nelle domande presentate entro il 31 maggio 2005, in seguito a presentazione di documentazione prodotta e presentata tardivamente (oltre il 10 giugno 2005) da parte dei richiedenti. Il Centro Servizio e il Responsabile di Controllo della Regione Calabria valutano rispondendo tempestivamente a tutte le istanze, comunicandole alle Scuole esclusivamente via e solo nei casi più gravi con raccomandata alle Scuole e ai richiedenti; Il Centro Servizio, che ha già elaborato e pubblicato per ogni scuola gli elenchi definitivi dei beneficiari con gli importi spettanti presumibilmente entro il 31 luglio 2005, elabora e stampa i relativi mandati di pagamento trasmettendoli all Ente Pagatore, che dietro emissione di Decreto Approvazione e di Liquidazione della spesa, procederà ad accreditare gli importi direttamente sul conto corrente bancario o postale delle Scuole. Questa operazione sarà attuata ed espletata presumibilmente tra il 10 e il 31 ottobre In questa fase la Regione Calabria potrà disporre e procedere con il suo Servizio Ispettivo ad eventuali controlli e verifiche dirette o a campione sui beneficiari sulla correttezza delle dichiarazioni e sulla legale assegnazione dei Contributi. Art. 12 Le Scuole appena hanno comunicazione da parte della banca o Ufficio Postale dell avvenuto accreditamento e quindi della disponibilità delle somme, consegnano alla Banca o Ufficio postale stesso l'autorizzazione al pagamento delle borse (1 foglio mandato di pagamento secondo le normali procedure contabili della Scuola) con allegati gli elenchi dei beneficiari (precedentemente stampati dal sito web nella propria area riservata) debitamente datati, timbrati e firmati in ogni foglio da parte del Dirigente Scolastico. Le Scuole quindi avvisano i beneficiari (studenti e relativi genitori richiedenti beneficiari) con avviso in bacheca e direttamente nelle classi, con opportuna Circolare, della disponibilità dei contributi agli sportelli, presso cui i beneficiari si devono recare muniti di regolare documento d identità per riscuotere le somme. Dopo 15 giorni la Scuola chiederà alla Banca o Posta eventuali somme non riscosse e solleciterà i beneficiari alla riscossione. Passati ulteriori 15 giorni la Scuola comunicherà via al Centro Servizio le somme e relativi beneficiari che non hanno riscosso le somme. Il Centro Servizio analizza le risultanze finali, Le comunica alla Regione, che prenderà atto e darà le disposizioni del caso per il recupero delle somme non riscosse. Art. 13 La Regione Calabria emetterà Decreto di completamento attuazione L62/2000 Anno dichiarando chiuse tutte le operazioni il 31 ottobre Art. 14 Tutti i richiedenti potranno avere il modello di domanda direttamente presso le Scuole o scaricarlo direttamente dal sito ufficiale (menù a sinistra Borse di Studio ). Inoltre i richiedenti, inserendo il codice fiscale, potranno accedere ad una area loro riservata (Area Utenti della home page del sito ufficiale per verificare l immissione della domanda e l eventuale concessione di importo di contributo o chiedere informazioni direttamente alla Scuola o visionare gli elenchi degli ammessi pubblicati nella bacheca alunni.. I richiedenti sono invitati a: a leggere eventuali comunicati avvisi presso la bacheca della Scuola per gli studenti; informarsi e chiedere la modulistica presso la Scuola di frequenza dello studente; a leggere le Ultimissime in Home page del sito ufficiale di gestione telematica della L62/2000 e navigarlo periodicamente; in esso si possono trovare informazioni utili e termini di scadenza nonché scaricare e stampare i modelli di domanda. presentare istanza reclamo su inesattezze dopo la pubblicazione degli elenchi entro e non oltre le ore 13 del 30 settembre 2005 esclusivamente in carta semplice presso la Scuola di appartenenza, che deve regolarmente protocollare l istanza, che poi sarà trasmessa immediatamente al Centro Servizio per la valutazione esclusivamente per o per fax. 5

6 Art. 15 Il mezzo esclusivo usato per le comunicazioni di qualsiasi tipo di documento avviso comunicazioni - istanze richieste di informazioni tra il Centro Servizio e le Scuole/Istituto Statali e Paritarie della Regione Calabria è la posta elettronica il cui indirizzo ufficiale del Centro Servizio dell IPSIA di Catanzaro è : Le Scuole sono invitate oltre che a navigare periodicamente il sito ufficiale di gestione telematica della L62/2000 nell Area delle Ultimissime in Home page, anche a controllare adeguatamente e periodicamente, quando accedono al sistema telematico del dall Area Riservata Scuole tramite la User Id e la Password già possedute, tutti i dati anagrafici della Scuola (codici meccanografici, codici fiscali o partite IVA, denominazione, indirizzo completo, telefono e fax, indirizzo necessario per ottenere le risposte telematiche ai messaggi inviati al Centro, Dirigente Scolastico, referente, dati bancari completi di Banca indirizzo agenzia - numero di conto corrente codice ABI codice CAB necessari per avere il corretto e tempestivo accreditamento degli importi dopo l uscita ed approvazione da parte della regione Calabria della Graduatoria Regionale Unica). Il controllo monitoraggio supervisione del processo di attuazione nonché le disposizioni operative nelle varie fasi attuative della legge sono di esclusiva pertinenza della Regione Calabria Assessorato Istruzione Cultura Ricerca Scientifica Dipartimento X, Via Alberti Catanzaro. 6

7 Documento elaborato da: Prof. ARISTIPPO DOMENICO -RESPONSABILE L62/2000 Annualità Centro Servizio IPSIA Cz- SITI CENTER: Servizi Informatici Telematici Integrati Visto per approvazione: Dott. Aldo Romagnino - D.S. Ipsia Cz Dott.ssa Sonia Tallarico Dirigente di Settore Assessorato istruzione Regione Calabria; Dott. Gaetano Princi Dirigente Generale Assessorato Istruzione Regione Calabria; On.le Assessore Istruzione Regione Calabria; 7

C O M U N E D I BURCEI

C O M U N E D I BURCEI C O M U N E D I BURCEI Provincia di Cagliari BANDO DI CONCORSO Per la concessione di: - contributi a sostegno delle spese sostenute dalle famiglie per l istruzione nell anno scolastico 2013/2014 (legge

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA PER LE COMPONENTI CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE E BUONO SCUOLA

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA PER LE COMPONENTI CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE E BUONO SCUOLA AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA PER LE COMPONENTI CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE E BUONO SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 INDICAZIONI GENERALI PREMESSA

Dettagli

ART. 1 - RIFERIMENTI NORMATIVI

ART. 1 - RIFERIMENTI NORMATIVI COMUNE DI LIVORNO Area Dipartimentale 3 Servizi alla Città U. Org.va Attività Educative - Funzione Diritto allo studio CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DEL CONTRIBUTO ECONOMICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO C.D.

Dettagli

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo

BORSA DI STUDIO. 1) Il contributo BORSA DI STUDIO 1) Il contributo Il contributo rappresenta un premio destinato agli studenti, appartenenti a nuclei famigliari con reddito ISEE non superiore ad Euro 20.300,00, con un buon profitto scolastico

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE

ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE ANNO SCOLASTICO 2009/2010 BANDO PROVINCIALE PER L ASSEGNAZIONE DEI BUONI PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO IN USO PRESSO LE SCUOLE MEDIE INFERIORI E SUPERIORI DI ISTRUZIONE

Dettagli

COMUNE DI CASTEL MADAMA Provincia di Roma CONCESSIONE CONTRIBUTI PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO ED EROGAZIONE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012

COMUNE DI CASTEL MADAMA Provincia di Roma CONCESSIONE CONTRIBUTI PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO ED EROGAZIONE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 DI CASTEL MADAMA Provincia di Roma CONCESSIONE CONTRIBUTI PER ACQUISTO LIBRI DI TESTO ED EROGAZIONE BORSE DI STUDIO ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Vista la legge n 448/98 concernente l'assegnazione di contributi

Dettagli

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31

COMUNE DI FORLÌ. AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 COMUNE DI FORLÌ AREA SERVIZI AL CITTADINO SERVIZIO POLITICHE DI WELFARE Unità Amministrativa Via Cobelli, 31 Prot. N. 0008412 AVVISO PUBBLICO CONTRIBUTO RIVOLTO A FAMIGLIE CON 4 O PIU FIGLI MINORI (COMPRESI

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2011/2012 ALLEGATO A INDICAZIONI GENERALI Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende diverse componenti in cui rientrano: per

Dettagli

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta.

Disabilità destinata agli alunni disabili che frequentano precorsi di istruzione in scuole paritarie che applicano una retta. ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA COMPONENTI BUONO SCUOLA, DISABILITA E CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INDICAZIONI GENERALI PREMESSA Il sistema

Dettagli

Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici per il diritto allo studio

Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici per il diritto allo studio COMUNE DI SANTA GIUSTA PROVINCIA DI ORISTANO Regolamento Per l attribuzione dei vantaggi economici per il diritto allo studio Approvato dal Consiglio Comunale con atto N. 50 del 11 ottobre 2010 ART. 1

Dettagli

INTERVENTI MONETARI DI SOSTEGNO AL REDDITO 2009/bis

INTERVENTI MONETARI DI SOSTEGNO AL REDDITO 2009/bis SSSSSSSSSSSSSSSSSSS SSSS INTERVENTI MONETARI Destinatari: lavoratori in C.I.G. ordinaria o straordinaria o in deroga, che nel periodo dall 01/01/2009 al 31/12/2009 abbiano maturato almeno 1.032 ore o 129

Dettagli

COMUNE DI SENIGALLIA Provincia di Ancona

COMUNE DI SENIGALLIA Provincia di Ancona COMUNE DI SENIGALLIA Provincia di Ancona LEGGE REGIONALE 30/98 INTERVENTI A FAVORE DELLA FAMIGLIA ANNO 2014 IL DIRIGENTE - Richiamati: - La Legge Regionale n. 30 del 10.08.1998: Interventi a favore della

Dettagli

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012

PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 \ PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI CAMPORGIANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2011/2012 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia

Dettagli

MODULO DI DOMANDA 2) - CONTRIBUTO PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO A

MODULO DI DOMANDA 2) - CONTRIBUTO PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO A Comune di Seravezza MODULO DI DOMANDA Provincia di Lucca PER GLI STUDENTI DELLE SCUOLE, STATALI E PARITARIE, PRIMARIE E SECONDARIE DI 1 E 2 GRADO PER L ASSEGNAZIONE DELL E SEGUENTI PROVVIDENZE ECONOMICHE

Dettagli

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona

La sottoscritta Dirigente del Settore n. 4 Servizi alla persona COMUNE DI FUCECCHIO (Provincia di Firenze) Piazza Amendola n. 17 50054 Fucecchio (Fi) Tel. 0571/2681 Fax. 0571/268246 www.comune.fucecchio.fi.it BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI BENEFICI ECONOMICI INDIVIDUALI

Dettagli

- che, tuttavia, nessun beneficiario, per i decorsi anni scolastici, ha optato per la detrazione fiscale come modalità di fruizione del beneficio;

- che, tuttavia, nessun beneficiario, per i decorsi anni scolastici, ha optato per la detrazione fiscale come modalità di fruizione del beneficio; A.G.C. 17 - Istruzione - Educazione - Formazione Professionale - Politica Giovanile e del Forum Regionale della Gioventù - Osservatorio Regionale del Mercato del Lavoro (O.R.ME.L.) Deliberazione n. 568

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA R E G I O N E S I C I L I A N A

REPUBBLICA ITALIANA R E G I O N E S I C I L I A N A REPUBBLICA ITALIANA R E G I O N E S I C I L I A N A ASSESSORATO REGIONALE DELL ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE DIPARTIMENTO DELL ISTRUZIONE E DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE SERVIZIO XIII -

Dettagli

GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA

GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA ASSEGNO DI STUDIO PER ISCRIZIONE E FREQUENZA (l.r. 28/2007 art. 12 comma 1a) Anno scolastico 2007/2008 INFORMAZIONI GENERALI La legge regionale 28 dicembre 2007

Dettagli

REGIONE MOLISE. Direzione Generale Area III. Servizio Politiche Sociali. POR FSE Molise. Obiettivo Competitività regionale e occupazione 2007-2013

REGIONE MOLISE. Direzione Generale Area III. Servizio Politiche Sociali. POR FSE Molise. Obiettivo Competitività regionale e occupazione 2007-2013 REGIONE MOLISE Direzione Generale Area III Servizio Politiche Sociali POR FSE Molise Obiettivo Competitività regionale e occupazione 2007-2013 DETERMINAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE DELLA GIUNTA REGIONALE

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Comune di Massarosa BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2012/2013 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della

Dettagli

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO

COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO COS E LA DOTE SCUOLA COMUNE DI TERNO D ISOLA PROVINCIA DI BERGAMO DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 La Dote Scuola è un contributo che la Regione Lombardia eroga alle famiglie degli studenti residenti

Dettagli

REGIONE PIEMONTE BU14 05/04/2012

REGIONE PIEMONTE BU14 05/04/2012 REGIONE PIEMONTE BU14 05/04/2012 Codice DB1507 D.D. 6 marzo 2012, n. 118 L.r. n. 28/2007 - Art. 12 - comma 1 lettera b) Approvazione Bando "Modalita' e procedure per la presentazione delle domande di assegnazione

Dettagli

C O M U N E D I VIGGIANELLO PROVINCIA DI POTENZA UFFICIO ISTRUZIONE E CULTURA IL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO

C O M U N E D I VIGGIANELLO PROVINCIA DI POTENZA UFFICIO ISTRUZIONE E CULTURA IL RESPONSABILE DEL SETTORE AMMINISTRATIVO PROT. 5803 DEL 23/10/2014 C O M U N E D I VIGGIANELLO PROVINCIA DI POTENZA UFFICIO ISTRUZIONE E CULTURA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 - FORNITURA GRATUITA E SEMIGRATUITA LIBRI DI TESTO LEGGE 448/1998- IL RESPONSABILE

Dettagli

PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2008

PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2008 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2008 AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI BUONI PREMIO PER I MIGLIORI STUDENTI UNIVERSITARI CALABRESI DOMANDE FREQUENTI (aggiornamento 4 luglio 2008)

Dettagli

Settore 3 Servizi al Cittadino

Settore 3 Servizi al Cittadino Settore 3 Servizi al Cittadino Deliberazione della G.R. n.104/2014 Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell'infanzia paritarie,

Dettagli

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza

COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza COMUNE di LAURIA Provincia di Potenza BANDO PER LA FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO ANNO SCOLASTICO 2015/2016. (Ai sensi dell art. 27 della Legge 23.12.1998 n. 448) Articolo 1 Spese

Dettagli

Legge Regionale n. 27/2004

Legge Regionale n. 27/2004 Legge Regionale n. 27/2004 Fondo per la concessione di garanzie sui prestiti a favore dei pescatori calabresi iscritti nel registro-matricola Gente di mare Disposizioni attuative Sommario 1. Oggetto e

Dettagli

INDICAZIONI GENERALI. Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende le seguenti componenti:

INDICAZIONI GENERALI. Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende le seguenti componenti: AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA COMPONENTI BUONO SCUOLA, DISABILITA E CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INDICAZIONI GENERALI

Dettagli

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S.

MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. \ MODELLO UNICO BANDO PROVINCIALE PROVINCIA DI LUCCA COMUNE DI SILLANO BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO A.S. 2009/2010 Vista la L.R. 32 del 26.7.02 Testo unico della normativa della

Dettagli

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon)

Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica. (a cura del prof. Bruno Bordignon) Sussidiarietà orizzontale nelle politiche regionali in materia di parità scolastica (a cura del prof. Bruno Bordignon) 1 ABRUZZO 1 BASILICATA BOLZANO (Provincia Autonoma di) A livello di normativa sono

Dettagli

Comune di Ovindoli. Generalità del richiedente. Residenza anagrafica. Generalità dello studente

Comune di Ovindoli. Generalità del richiedente. Residenza anagrafica. Generalità dello studente Comune di Ovindoli Provincia di L'Aquila FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA LIBRI DI TESTO AGLI ALUNNI RESIDENTI NEL COMUNE DI OVINDOLI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 (ART. 27 LEGGE 23/12/1998) Generalità del

Dettagli

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda Bando Modalità e procedure per la presentazione delle domande di assegnazione dell ASSEGNO DI STUDIO PER SPESE DI LIBRI DI TESTO, ATTIVITA INTEGRATIVE PREVISTE DAI PIANI DELL OFFERTA FORMATIVA, TRASPORTI

Dettagli

COMUNE DI CASAMICCIOLA TERME

COMUNE DI CASAMICCIOLA TERME COMUNE DI CASAMICCIOLA TERME P R O V I N C I A D I N A P O L I STAZIONE DI CURA, SOGGIORNO E TURISMO DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE AFFARI GENERALI Prot. Int. Affari Generali.. n. 5 Del 19/01/2011 Registro

Dettagli

Guida per la compilazione della domanda

Guida per la compilazione della domanda Guida per la compilazione della domanda ASSEGNO DI STUDIO PER LIBRI DI TESTO, ATTIVITÀ INTEGRATIVE PREVISTE DAI PIANI DELL OFFERTA FORMATIVA, TRASPORTI (l.r.. 28/2007 art. 12 comma 1b) Anno scolastico

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA

BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA COMUNE DI BARGA COMUNE DI BORGO A MOZZANO COMUNE DI COREGLIA ANTELMINELLI BANDO DI CONCORSO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO ANNO SCOLASTICO 2015/2016 BENEFICIO ECONOMICO INDIVIDUALE PACCHETTO SCUOLA Vista la

Dettagli

AVVISO. Premessa. 1. Oggetto e finalità

AVVISO. Premessa. 1. Oggetto e finalità AVVISO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER INDIVIDUALI AGLI STUDENTI PER LA FREQUENZA DI PERCORSI FULL IMMERSION DI LINGUA INGLESE E TEDESCA IN PAESI DELL UNIONE EUROPEA Annualità 2016 Premessa Il presente avviso

Dettagli

UFFICIO DI PIANO AVVISO

UFFICIO DI PIANO AVVISO COMUNE DELL AQUILA DIPARTIMENTO SERVIZI ALLA PERSONA E QUALITÀ DELLA VITA Settore Politiche Sociali, Assistenza alla popolazione, Diritto allo studio, Cultura Sport e Turismo UFFICIO DI PIANO PIANO DI

Dettagli

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti.

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti. ALLEGATO A Linee guida ai Comuni per l erogazione dei contributi per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo, per l anno scolastico 2013-2014, a favore degli alunni residenti nel Lazio,

Dettagli

OBIETTIVI BENEFICIARI

OBIETTIVI BENEFICIARI ASL DI MILANO INFORMA CHE LA REGIONE LOMBARDIA AI SENSI DELLA LEGGE REGIONALE 23/99 CON DECRETO DEL D.G.F.C.I.S.S. N. 12252 DEL 18.12.2012, HA FORNITO INDICAZIONI PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE

Dettagli

22 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 12 - Martedì 18 marzo 2014

22 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 12 - Martedì 18 marzo 2014 22 Bollettino Ufficiale D.d.s. 13 marzo 2014 - n. 2139 Approvazione dell avviso per l assegnazione della dote scuola - Anno scolastico 2014/2015, ai sensi della d.g.r. n. X/1320 del 31 gennaio 2014 IL

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2012/2013

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 ALLEGATO A INDICAZIONI GENERALI Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende diverse componenti in cui rientrano: per

Dettagli

Progetto VOUCHER FRIENDLY

Progetto VOUCHER FRIENDLY Progetto VOUCHER FRIENDLY AVVISO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE E L EROGAZIONE DI VOUCHER DI SERVIZIO PER LA CONCILIAZIONE TRA TEMPI DI VITA E DI LAVORO. 1. OBIETTIVI E FINALITÀ L obiettivo prioritario dell

Dettagli

CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE PER RENDERE EFFETTIVO IL DIRITTO A STUDIO ED ISTRUZIONE

CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE PER RENDERE EFFETTIVO IL DIRITTO A STUDIO ED ISTRUZIONE COMUNE DI BEINASCO Provincia di Torino Via delle Fornaci n. 4 10092 BEINASCO Tel 011.39.89.215 Fax 011.39.89.373 E-mail: daniela.comba@comune.beinasco.to.it AREA DEISERVIZI UFFICIO ASSISTENZA SCOLASTICA

Dettagli

Spett.le Provincia di Pordenone Settore Politiche Sociali Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE

Spett.le Provincia di Pordenone Settore Politiche Sociali Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE Spett.le Provincia di Pordenone Settore Politiche Sociali Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE DOMANDA DI AMMISSIONE AL PROGETTO MICROCREDITO Il/la sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a (Prov. ), il

Dettagli

L ausilio/strumento, individuato come necessario all interno del progetto sociale e/o educativo, deve prioritariamente:

L ausilio/strumento, individuato come necessario all interno del progetto sociale e/o educativo, deve prioritariamente: All.1 BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE DI PERSONE CON DISABILITA' O AL SINGOLO SOGGETTO DISABILE (Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5) PER L ACQUISTO DI STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2012/2013

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 ALLEGATO A INDICAZIONI GENERALI Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende diverse componenti in cui rientrano: per

Dettagli

BANDO DI CONCORSO. per la partecipazione a. Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento CERTIFICATI E CONVENZIONATI DA INPS

BANDO DI CONCORSO. per la partecipazione a. Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento CERTIFICATI E CONVENZIONATI DA INPS BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani di: - dipendenti e pensionati iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245

Dettagli

SI COMUNICA CHE PER COMPILARE LA DOMANDA DI DOTE SCUOLA 2015-16 SI NECESSITA DELLA

SI COMUNICA CHE PER COMPILARE LA DOMANDA DI DOTE SCUOLA 2015-16 SI NECESSITA DELLA FONDAZIONE CARLO MANZIANA CREMA DOTE SCUOLA 2015-16 - BUONO SCUOLA - CONTRIBUTO PER L ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO E/O DOTAZIONI TECNOLOGICHE SI COMUNICA CHE PER COMPILARE LA DOMANDA DI DOTE SCUOLA 2015-16

Dettagli

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010

Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n. 2247 del 15/09/2010 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DI TITOLI SOCIALI PER IL SOSTEGNO AL REDDITO DI PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO Delibera Giunta Comunale n. 2533/2010 Determina n.

Dettagli

EstateINPSieme SENIOR 2016

EstateINPSieme SENIOR 2016 EstateINPSieme SENIOR 2016 BANDO DI CONCORSO PER L ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI PER SOGGIORNI IN ITALIA in favore - per la Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali: dei pensionati iscritti

Dettagli

Avviso di Concorso Bonus Bebè Cod. 04/2013

Avviso di Concorso Bonus Bebè Cod. 04/2013 Avviso di Concorso Bonus Bebè Cod. 04/2013 800 contributi per bambini nati nell anno 2012, figli a carico di dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. CONCORSO per l assegnazione di 800 contributi di

Dettagli

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda

2. Modalità, procedure e termine di presentazione della domanda Bando Modalità e procedure per la presentazione delle domande di assegnazione dell ASSEGNO DI STUDIO PER ISCRIZIONE E FREQUENZA Anno scolastico 2013/2014. (L. r. n. 28 del 28/12/2007 art. 12 comma 1 a),

Dettagli

BANDO DI CONCORSO DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO. a.a. 2014-15. (delibera del Consiglio di Amministrazione del 16 luglio 2014)

BANDO DI CONCORSO DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO. a.a. 2014-15. (delibera del Consiglio di Amministrazione del 16 luglio 2014) BANDO DI CONCORSO DIRITTO ALLO STUDIO UNIVERSITARIO a.a. 2014-15 (delibera del Consiglio di Amministrazione del 16 luglio 2014) Indice Premessa Art. 1 Numero di borse di studio disponibili Art. 2 Condizioni

Dettagli

BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DANNEGGIATE DAL SISMA. Disposizioni generali

BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DANNEGGIATE DAL SISMA. Disposizioni generali BANDO PER CONTRIBUTI ALLE IMPRESE DANNEGGIATE DAL SISMA Disposizioni generali Art. 1 Finalità e destinatari A seguito degli eccezionali eventi sismici che hanno colpito, nel mese di maggio 2012, alcune

Dettagli

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti.

2. Requisiti dei soggetti beneficiari, documentazione richiesta e modalità di presentazione delle domande dei soggetti richiedenti. ALLEGATO A Linee guida ai Comuni per l erogazione dei contributi per la fornitura gratuita, totale o parziale, dei libri di testo, per l anno scolastico 2014-2015, a favore degli alunni residenti nel Lazio,

Dettagli

DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016

DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 Dalle ore 12.00 del 26/03/2015 Alle ore 17.00 del 05/06/2015 Indicatore ISEE per tutte le tipologie di domanda Va richiesta ed ottenuta presso uno degli enti competenti

Dettagli

Articolo 1 Finalità generali

Articolo 1 Finalità generali Allegato A Deliberazione della G.R. n. 104/2014 Avviso pubblico per la realizzazione di Progetti finalizzati al sostegno alle famiglie per la frequenza delle scuole dell'infanzia paritarie, private e degli

Dettagli

COMUNE DI MONTE ARGENTARIO Provincia di Grosseto Piazzale dei Rioni, 8 58019 Porto S. Stefano Tel. 0564-811908 Fax 0564-810650 C.F.

COMUNE DI MONTE ARGENTARIO Provincia di Grosseto Piazzale dei Rioni, 8 58019 Porto S. Stefano Tel. 0564-811908 Fax 0564-810650 C.F. COMUNE DI MONTE ARGENTARIO Provincia di Grosseto Piazzale dei Rioni, 8 58019 Porto S. Stefano Tel. 0564-811908 Fax 0564-810650 C.F. 00124360538 Bando per l assegnazione di contributi ad integrazione dei

Dettagli

ART. 2 - CONTRIBUTI PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO

ART. 2 - CONTRIBUTI PER IL RIMBORSO TOTALE O PARZIALE DEI LIBRI DI TESTO BANDO PUBBLICO PER IL DIRITTO ALLO STUDIO Bandi unici per l assegnazione di benefici rivolti agli studenti iscritti alle scuole localizzate sul territorio comunale di Castiglione della Pescaia Anno scolastico

Dettagli

1. OBIETTIVI 2. BENEFICIARI

1. OBIETTIVI 2. BENEFICIARI Allegato 1 Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5 INDICAZIONI PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE DI PERSONE CON DISABILITA' O AL SINGOLO SOGGETTO DISABILE PER L ACQUISTO DI STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE

Dettagli

Tra essi figura Roma Capitale, assegnataria del 50% ( 1.000.000,00) delle risorse finanziarie disponibili.

Tra essi figura Roma Capitale, assegnataria del 50% ( 1.000.000,00) delle risorse finanziarie disponibili. AVVISO PUBBLICO rivolto al sostegno economico delle famiglie romane in lista di attesa per l anno educativo 2010-2011 presso servizi comunali o convenzionati di cura della prima infanzia, con figli frequentanti

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PREVISTI DAL REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ANNO 2010

BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PREVISTI DAL REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ANNO 2010 BANDO PUBBLICO PER L ASSEGNAZIONE DEI BENEFICI PREVISTI DAL REGOLAMENTO DEL FONDO DI SOLIDARIETA CONTRO LA CRISI ANNO 2010 Il presente bando di concorso - approvato con determinazione del sottoscritto

Dettagli

Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5

Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5 Allegato 1) Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5 INDICAZIONI PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE DI PERSONE CON DISABILITA' O AL SINGOLO SOGGETTO DISABILE PER L ACQUISTO DI STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE

Dettagli

DOTE SCUOLA 2015/2016

DOTE SCUOLA 2015/2016 DOTE SCUOLA 2015/2016 Per l a.s. 2015/2016 il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende le seguenti componenti: Componente Contributo per l acquisto di libri di testo e/o dotazioni tecnologiche

Dettagli

ALLEGATO A Dgr n. 938 del 10/06/2014 pag. 1/5

ALLEGATO A Dgr n. 938 del 10/06/2014 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATO A Dgr n. 938 del 10/06/2014 pag. 1/5 BANDO (CRITERI E MODALITA ) PER LA CONCESSIONE DEL CONTRIBUTO REGIONALE BUONO-LIBRI E STRUMENTI DIDATTICI ALTERNATIVI ANNO

Dettagli

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012

CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 CRITERI PER EROGAZIONE DI SUSSIDI IN DENARO PER ACQUISTO DEI LIBRI DI TESTO PER GLI ALUNNI DELLA SCUOLA DELL OBBLIGO Anno Scolastico 2011/2012 OGGETTO: Assegnazione di sussidi a rimborso delle spese sostenute

Dettagli

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1)

SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI MACCHINARI, MEZZI E ATTREZZATURE TESTO DEL REGOLAMENTO(in vigore dal 1 ottobre 2001) SCHEMA DI DOMANDA (Allegato1) SCHEMA DELLA RELAZIONE SUGLI INVESTIMENTI EFFETTUATI (Allegato2)

Dettagli

PROVINCIA DI PORDENONE Medaglia d oro al V.M. www.provincia.pordenone.it Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE

PROVINCIA DI PORDENONE Medaglia d oro al V.M. www.provincia.pordenone.it Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE Medaglia d oro al V.M. www.provincia.pordenone.it Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE Modalità e termini del procedimento per la realizzazione del progetto Microcredito rivolto

Dettagli

Provincia dell Ogliastra BANDO DI CONCORSO

Provincia dell Ogliastra BANDO DI CONCORSO Allegato alla determinazione del Resp. Serv. Amm.vo e Economico Finanziario N. 242 del 10.11.2014 C O M U N E Provincia dell Ogliastra I L B O N O BANDO DI CONCORSO CONCESSIONE BORSE DI STUDIO IN FAVORE

Dettagli

Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2015/2016 ai sensi dell art. 4, L.R. 26/2001

Bando per la concessione di borse di studio a.s. 2015/2016 ai sensi dell art. 4, L.R. 26/2001 Allegato A) Assessorato alla Scuola, Formazione Professionale, Università e Ricerca, Lavoro PROVINCIA DI FERRARA Settore Politiche del Lavoro, Formazione Professionale, Politiche Sociali, Sanità, Pubblica

Dettagli

Organizzazione Scolastica e Politiche per gii Studenti

Organizzazione Scolastica e Politiche per gii Studenti $ O Settore: REGIONE LIGURIA SEGRETERIA GENERALE GABINETTO DEL PRESIDENTE Organizzazione Scolastica e Politiche per gii Studenti Genova, 16 luglio 2015 Prot. n. PG/2015/129217 Allegati: 3 Oggetto: Modalità

Dettagli

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI

BANDO 2014 PER L ACCESSO AI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELL ISTRUZIONE FINANZIATI CON FONDI REGIONALI E COMUNALI C O M U N E di A S S E M I N I Provincia di Cagliari AREA AMMINISTRAZIONE E FINANZE SERVIZIO ISTRUZIONE Ufficio Istruzione - Via Cagliari snc (ex Scuole Pintus) - tel. e fax 070\949476-070\949458 e-mail

Dettagli

PROVINCIA DI SALERNO

PROVINCIA DI SALERNO AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE SPESE DI TRASPORTO DEGLI STUDENTI DIVERSAMENTE ABILI CHE FREQUENTANO ISTITUTI SUPERIORI DI SECONDO GRADO DELLA PROVINCIA. ANNO SCOLASTICO

Dettagli

REGIONE SICILIANA Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento regionale degli Interventi Strutturali per l Agricoltura

REGIONE SICILIANA Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento regionale degli Interventi Strutturali per l Agricoltura Allegato A al D.D.G. n /2012 REPUBBLICA ITALIANA REGIONE SICILIANA Assessorato delle Risorse Agricole e Alimentari Dipartimento regionale degli Interventi Strutturali per l Agricoltura Modalità e procedure

Dettagli

CONTRIBUTO REGIONALE BUONO-SCUOLA

CONTRIBUTO REGIONALE BUONO-SCUOLA giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 872 del 04 giugno 2013 pag. 1/7 CONTRIBUTO REGIONALE BUONO-SCUOLA CRITERI E MODALITA DI CONCESSIONE (BANDO) ANNO SCOLASTICO-FORMATIVO 2013-2014 Articolo

Dettagli

PROVINCIA DI PORDENONE Medaglia d oro al V.M. www.provincia.pordenone.it Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE

PROVINCIA DI PORDENONE Medaglia d oro al V.M. www.provincia.pordenone.it Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE PROVINCIA DI PORDENONE Medaglia d oro al V.M. www.provincia.pordenone.it Largo San Giorgio, 12 33170 PORDENONE Modalità e termini del procedimento per la realizzazione del progetto Microcredito rivolto

Dettagli

INTERVENTI REGIONALI PER LO SVILUPPO DEL CINEMA E DELL AUDIOVISIVO. (Legge regionale 13 Aprile 2012, n.2 e s.m.i.)

INTERVENTI REGIONALI PER LO SVILUPPO DEL CINEMA E DELL AUDIOVISIVO. (Legge regionale 13 Aprile 2012, n.2 e s.m.i.) ALLEGATO B/1 INTERVENTI REGIONALI PER LO SVILUPPO DEL CINEMA E DELL AUDIOVISIVO (Legge regionale 13 Aprile 2012, n.2 e s.m.i.) MODALITA E CRITERI PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER LE INIZIATIVE PER

Dettagli

COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA

COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA COMUNE DI PARMA SERVIZIO SERVIZI EDUCATIVI S.O. SERVIZI PER LA SCUOLA SERVIZI ESTIVI - CENTRI ESTIVI in CITTA - CENTRI ESTIVI in CAMPAGNA - PER BAMBINI/E E RAGAZZI/E DAI 6 AI 14 ANNI BANDO PER LA RICHIESTA

Dettagli

INPDAP. Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio II - Welfare

INPDAP. Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio II - Welfare Pagina1 INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Credito e Welfare Ufficio II - Welfare SUPER MEDIA 2011 6 MILA BORSE DI STUDIO IN FAVORE

Dettagli

BANDO DI CONCORSO SUSSIDI SCOLASTICI

BANDO DI CONCORSO SUSSIDI SCOLASTICI BANDO DI CONCORSO SUSSIDI SCOLASTICI in favore degli orfani dei dipendenti del Gruppo Poste Italiane S.p.A. ed iscritti ex-ipost deceduti in attività di servizio o nello stesso mese del collocamento a

Dettagli

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIO E CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 29/IFD DEL 21/03/2013

DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIO E CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 29/IFD DEL 21/03/2013 1 DECRETO DEL DIRIGENTE DELLA P.F. ISTRUZIONE, FORMAZIONE INTEGRATA, DIRITTO ALLO STUDIO E CONTROLLI DI PRIMO LIVELLO N. 29/IFD DEL 21/03/2013 Oggetto: DGR 388/13- Bando per concessione contributo una

Dettagli

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008

Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 Data di ri-pubblicazione bando: 25/01/2008 BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER L ACQUISTO DI AUTOVEICOLI A BASSO IMPATTO AMBIENTALE E PER LA CONVERSIONE DEI SISTEMI DI ALIMENTAZIONE. 1 Oggetto e

Dettagli

Settore VII Politiche del Lavoro e Formazione Professionale. PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione

Settore VII Politiche del Lavoro e Formazione Professionale. PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione Settore VII Politiche del Lavoro e Formazione Professionale PO FSE Abruzzo 2007-2013 Obiettivo Competitività Regionale e Occupazione PIANO OPERATIVO 2009-2010-2011 Progetto Speciale Multiasse ad attuazione

Dettagli

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari

COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari COMUNE DI PULA Provincia di Cagliari BANDO DI SELEZIONE CRITERI PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI AMMISSIONE AL PROGRAMMA PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI DI CONTRASTO DELLE POVERTA ANNUALITA 2013.

Dettagli

In ottemperanza al Decreto n. 12006 del 10 dicembre 2014, questa ASL pubblica il seguente BANDO

In ottemperanza al Decreto n. 12006 del 10 dicembre 2014, questa ASL pubblica il seguente BANDO Allegato A alla deliberazione n. 16 del 15 gennaio 2015 composto da n. 07 fogli In ottemperanza al Decreto n. 12006 del 10 dicembre 2014, questa ASL pubblica il seguente BANDO PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI

Dettagli

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo

COMUNE DI AMBIVERE Provincia di Bergamo Allegato A) Modalità di attribuzione delle borse di studio a favore di studenti che hanno frequentato nell a.s. 2011/2012 la 3^ classe della Scuola Secondaria di 1^ grado e tutte le classi della Scuola

Dettagli

CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio)

CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio) CONCORSI PER L ASSEGNAZIONE DEI CONTRIBUTI FINANZIARI INDIVIDUALI A NN O S C OL AS TI CO 2011/2012 (Borse di studio) In conformità alle disposizioni previste dal Piano di Indirizzo Generale Integrato 2006-2010

Dettagli

DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015

DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015 DISCIPLINARE SOGGIORNI-VACANZA PER PERSONE CON DISABILITÀ - Anno 2015 ARTICOLO 1 - FINALITÀ E TIPOLOGIA DELL INTERVENTO Nell ambito degli interventi e dei servizi rivolti alle persone con disabilità, il

Dettagli

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI PER IL TRASPORTO SCOLASTICO PER L ANNO SCOLASTICO 2013-2014

BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI PER IL TRASPORTO SCOLASTICO PER L ANNO SCOLASTICO 2013-2014 Assessorato alla Scuola, Formazione Professionale, Università e Ricerca, Lavoro BANDO PER L ATTRIBUZIONE DI CONTRIBUTI PER IL TRASPORTO SCOLASTICO PER L ANNO SCOLASTICO 2013-2014 La Provincia di Reggio

Dettagli

BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015. SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00

BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015. SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00 BANDO COMUNALE SOSTEGNO FAMIGLIE NUMEROSE - 2015 SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: il giorno 23 dicembre 2015 alle ore 12.00 Il Comune di Vedano Olona, con deliberazione di Giunta Comunale n. 135 del 19

Dettagli

FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO Anno Scolastico 2015/2016

FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO Anno Scolastico 2015/2016 FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO Anno Scolastico 2015/2016 Ai sensi dell art. 27 della Legge 23.12.1998 n. 448 CRITERI E MODALITA DI CONCESSIONE BANDO (DGR n. 1454 del 10.11.2015) Articolo

Dettagli

Azienda Sanitaria Locale Provincia di Milano n. 3 Monza

Azienda Sanitaria Locale Provincia di Milano n. 3 Monza Azienda Sanitaria Locale Provincia di Milano n. 3 Monza Bando per l assegnazione di contributi alle famiglie di persone con disabilità e al singolo soggetto disabile per l acquisto di strumenti tecnologicamente

Dettagli

C O M U N E D I M O R UZZO PROVINCIA DI UDINE

C O M U N E D I M O R UZZO PROVINCIA DI UDINE Prot. C O M U N E D I M O R UZZO PROVINCIA DI UDINE Bando per la corresponsione di incentivi comunali una tantum per l attivazione di nuovi contratti per il servizio di banda larga riservati agli studenti

Dettagli

COMUNE DI BARUMINI. Provincia del Medio Campidano

COMUNE DI BARUMINI. Provincia del Medio Campidano COMUNE DI BARUMINI Provincia del Medio Campidano ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Viale San Francesco 5 c.a.p.

Dettagli

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2013/2014

AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 AVVISO PER L ASSEGNAZIONE DELLA DOTE SCUOLA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 INDICAZIONI GENERALI PREMESSA Il sistema di Dote Scuola della Regione Lombardia comprende le seguenti componenti: per i percorsi di

Dettagli

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse

Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso. Art.1 Premesse Bando per l erogazione di borse di studio per l anno in corso Art.1 Premesse L Ente Nazionale di Previdenza ed Assistenza per i Biologi, in ottemperanza alle finalità di cui all art. 3, comma 3, dello

Dettagli

Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5

Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5 Allegato 1) Legge regionale 23/99 - art. 4, commi 4 e 5 INDICAZIONI PER L EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE FAMIGLIE DI PERSONE CON DISABILITA' O AL SINGOLO SOGGETTO DISABILE PER L ACQUISTO DI STRUMENTI TECNOLOGICAMENTE

Dettagli

DOTE SCUOLA a.s. 2009/2010

DOTE SCUOLA a.s. 2009/2010 ISTITUZIONE PER I SERVIZI CULTURALI E FORMATIVI PUBBLICA ISTRUZIONE DOTE SCUOLA a.s. 2009/2010 Dal 10 febbraio 2009 al 30 aprile 2009 è possibile richiedere la domanda per ottenere i contributi dote scuola

Dettagli