F.E.P. Campania ASSE PRIORITARIO DI INTERVENTO 2 ACQUACOLTURA, PESCA NELLE ACQUE INTERNE TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE (ex. artt.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "F.E.P. Campania 2007-2013 ASSE PRIORITARIO DI INTERVENTO 2 ACQUACOLTURA, PESCA NELLE ACQUE INTERNE TRASFORMAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE (ex. artt."

Transcript

1 (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 1 FEP Campania MISURE DELL ASSE 2 font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 2 Sommario RIFERIMENTI NORMATIVI OBIETTIVI DELL ASSE PRIORITARIO E FINALITA DELLE MISURE COFINANZIAMENTI AMMISSIBILI SOGGETTI AMMISSIBILI AL COFINANZIAMENTO DOTAZIONE FINANZIARIA E MISURA DEL COFINANZIAMENTO AREA TERRITORIALE DI ATTUAZIONE REQUISITI DI AMMISSIBILITA DEL CANDIDATO AL COFINANZIAMENTO TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI COFINANZIAMENTO MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI COFINANZIAMENTO DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA PER L ACCOGLIMENTO DELLE ISTANZE SPESA Massima ammissibile SPESE COFINANZIABILI Iniziativ misura 2.1 (attrzzatur Macchin) Iniziativ misura 2.3 (attrzzatur Macchin) Sps gnrali Procdur Di Acquisto DEI

2 BENI SPESE NON AMMISSIBILI ISTRUTTORIA DELL ISTANZA Istruttoria di ammissibilità dll istanz Dtrminazion dl puntggio di mrito dll istanz Elnco dll istanz, risam risrv dll Amministrazion EROGAZIONE DEI CONTRIBUTI ACCERTAMENTI TECNICO AMMINISTRATIVI OBBLIGHI DEL BENEFICIARIO DIRITTI DEL BENEFICIARIO REVOCA DEL CONTRIBUTO E RECUPERO DELLE SOMME EROGATE...29 font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II RECESSO...29 ALLEGATO ISTANZA DI PARTECIPAZIONE AL BANDO, DICHIARAZIONI ED IMPEGNI DEL CANDIDATO...30 DICHIARAZIONE DI ACCETTAZIONE DEL COFINANZIAMENTO E DI RESPONSABILITA ALLA CONCLUSIONE DELL INVESTIMENTO DICHIARAZIONE DI ACCOLLO DELLE SPESE ECCEDENTI LA SPESA MASSIMA AMMISSIBILE...39 ALLEGATO INFORMAZIONI TECNICHE...40 ALLEGATO font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura

3 Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 4 RIFERIMENTI NORMATIVI I principali documnti normativi d amministrativi a bas dl prsnt bando sono i sgunti: 1.Rgolamnto (CE) n. 1198/06 dl Consiglio dl 27 luglio 2006, rlativo al Fondo Europo Psca (FEP); 2.Rgolamnto (CE) n. 498/2007 dlla Commission dl 26 marzo 2007 rcant modalità di applicazion dl Rgolamnto (CE) n. 1198/2006 dl Consiglio rlativo al Fondo Europo Psca (FEP); 3. Piano Stratgico Nazional pr il Sttor dlla psca approvato dalla Commission con Dcision CCI2007IT14FPO001 dl 19/12/2007; 4. Programma Oprativo Nazional rlativo al Fondo Europo pr la Psca , approvato dalla Commission con Dcision C(2007)6792 dl ; 5.Modifica dl Programma Oprativo Nazional rlativo al Fondo Europo pr la Psca approvata dalla Commission con Dcision C(2010)7914 dl ; 6.Modifica dl Programma Oprativo Nazional rlativo al Fondo Europo pr la Psca approvata con procdura scritta il ; 7. Lin d azion rgionali pr lo sviluppo dlla psca dll acquacoltura approvato dall Amministrazion Rgional con D.G.R. n 942 dl ; 8. Lin guida pr la dtrminazion dll sps ammissibili dl Fondo Europo Psca approvat con Dcrto Ministrial dl 9/9/2009, n. 50; 9. Critri di ammissibilità pr la concssion dgli aiuti approvati con Dcrto dl Ministro dll Politich Agricol Alimntari Forstali dl 30/11/2009 n. 63; 10. Critri di slzion pr la concssion dgli aiuti approvati in sd di Comitato di Sorvglianza FEP dl 09/05/2008; 11.Schmi di bando pr l attuazion dlla misura 2.1 Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura dlla misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla trasformazion dlla commrcializzazion approvati con Dcrto Ministrial 593/2008 dl 24/10/2008; 12.con Dcrto Dirignzial dl , n. 10, ss. mm. ii, il Rfrnt rgional dl FEP Campania ha approvato il Bando dlla misura 2.3 Costruzion d adguamnto di mrcati ittici, dll struttur di commrcializzazion all ingrosso dgli impianti di trasformazion di prodotti ittici ; 13.con Dcrto Dirignzial dl , n. 11, il Rfrnt rgional dl FEP Campania ha approvato il Bando dlla misura 2.1 Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura ; 14.Manual dll procdur di controlli dlla Rgion Campania dl PO FEP 2007/2013 III^ rvision- approvato con dcrto dl , n. 32. I principali documnti di rifrimnto sono consultabili sulla pagina wb dl F.E.P. dlla Rgion Campania all indirizzo: font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura

4 Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 5 1. OBIETTIVI DELL ASSE PRIORITARIO E FINALITA DELLE MISURE Nll ambito dlla politica comun dlla psca, ai snsi di quanto disposto dal Rg. CE 1198/2006 ch istituisc il Fondo uropo pr la psca (di sguito F.E.P.) pr il priodo di programmazion dfinisc il quadro dgli intrvnti di sostgno dlla Comunità a favor dllo sviluppo sostnibil dl sttor dlla psca, dll zon di psca dlla psca nll acqu intrn, l Ass 2 dl FEP si prfigg il prsguimnto di sgunti obittivi: 1. divrsificazion aumnto dlla produzion intrna; 2. miglioramnto dlla qualità di prodotti; 3. intgrazion di rddito riconvrsion dgli addtti, nuovi sbocchi di mrcato; mdiant misur pr gli invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura invstimnti ni sttori dlla trasformazion dlla commrcializzazion di prodotti dlla psca. L Misur di attuazion attravrso l quali si articola l Ass 2 dl FEP Campania , in particolar, incntivano invstimnti ni sttori dll acquacoltura (Misura art. 29 dl Rg. CE 1198/2006) dlla trasformazion dlla commrcializzazion all ingrosso di prodotti dlla psca dll acquacoltura (Misura 2,3 - artt ), finalizzati al prsguimnto di sgunti obittivi: 1. miglioramnto dll condizioni di lavoro di sicurzza di lavoratori; 2. miglioramnto monitoraggio dll condizioni di igin o dlla qualità di prodotti; 3. produzion di prodotti di alta qualità dstinati a nicchi di mrcato divrsificazion finalizzata alla cattura o alla produzion di nuov spci con buon prospttiv di mrcato1; 4. riduzion dll impatto ngativo sull ambint o, pr il sttor dll acquacoltura, aumnto dgli fftti positivi sull ambint risptto all normali pratich utilizzat nl sttor dll acquacoltura2; 5. sostgno all tradizionali attività dll acquacoltura al fin di prsrvar sviluppar il tssuto socioconomico l ambint3; 6. incntivo all uso dll spci poco diffus, di sottoprodotti dgli scarti; 7. produzion o commrcializzazion di nuovi prodotti, applicazion di nuov tcnologi o sviluppo di mtodi di produzion innovativi; 8. sostgno pr l acquisto di attrzzatur volt a protggr gli allvamnti dai prdatori slvatici; 9. sostgno alla commrcializzazion di prodotti provninti soprattutto dagli sbarchi dall acquacoltura locali; [1] Si dfiniscono nuov spci qull pr l quali la produzion mdiant acquacoltura nllo Stato mmbro è scarsa o insistnt pr l quali sistono buon prospttiv di mrcato. Si dfiniscono spci con buon prospttiv di mrcato qull pr l quali, scondo la tndnza prvista a mdio trmin, la domanda sarà probabilmnt suprior all offrta. [2] L tcnich di acquacoltura ch riducono in modo sostanzial l impatto ngativo sull ambint sono l sgunti: a) l allvamnto off-shor, o in mar aprto, ossia l acquacoltura marina praticata in zon di mar non prottt. Nl caso di psci la dfinizion gabbi di allvamnto off-shor si rifrisc ad attività acquicol praticati in siti sposti a forti ondat. Nl caso dlla molluschicoltura i filari in mar aprto possono avr fftti positivi sulla riduzion dll inquinamnto; b) l allvamnto con ricircolo idrico. Si tratta di sistmi a trra chiusi o parzialmnt chiusi pr la produzion acquicola in cui l acqu fflunti sono trattat pr ssr riutilizzat [3] In Rgion Campania il comparto dlla mitilicoltura è da considrar com attività di acquacoltura tradizional. font:

5 (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II promozion dll occupazion sostnibil nl sttor COFINANZIAMENTI AMMISSIBILI Ai snsi dl prsnt bando sono ascrivibili all tipologi di impianti di acquacoltura, trasformazion commrcializzazion all ingrosso di prodotti dlla psca dll acquacoltura, gli impianti di allvamnto in mar in trrafrma, avanottri, imbarcazioni a srvizio dgli impianti di acquacoltura, cntri di dpurazion, cntri di spdizion, stabilimnti pr la trasformazion di prodotti ittici, mrcati ittici, struttur pr il commrcio all ingrosso di prodotti ittici impianti pr la lavorazion di sottoprodotti, dgli scarti di lavorazion, di prodotti dlla psca dll acquacoltura. Con il prsnt bando, in adrnza all finalità dlla Misura 2.1 dlla Misura 2.3 dl FEP Campania , si intnd cofinanziar solo l acquisto di bni (attrzzatur macchinari) ncssari /o intgrativi ai procssi produttivi pr l suddtt tipologi di impianto, solo s già opranti. L ammissibilità dll sps pr l acquisto di bni, prtanto, è subordinata al posssso di tutt l autorizzazioni/abilitazioni di cui alla norma vignt ncssari al funzionamnto dll impianto di un Piano azindal d invstimnto aggiornato alla luc dll invstimnto candidato a cofinanziamnto ch dttagli, tra l altro, l incidnza ai fini dl prsguimnto di sgunti obittivi azindali: - aumnto dl livllo qualitativo di prodotti; - aumnto dlla capacità produttiva; - introduzion di nuovi prodotti /o srvizi; - riduzion dll impatto ambintal; - vntual riduzion di costi dl prodotto commrcializzato; - miglioramnto dll condizioni di sicurzza sul lavoro. Sono ammissibili a cofinanziamnto l sps pr l acquisto di bni (attrzzatur macchinari) già sostnut, in fas di ralizzazion da sostnr. L sps pr l acquisto di bni in fas di ralizzazion si rifriscono a fornitur pr l quali, a partir dal , ricorr una dll sgunti fattispci: 1. è stato msso l ordin di fornitura in data antcdnt alla pubblicazion dl prsnt bando ma il bn non è ancora matrialmnt prsnt in azinda; 2. è stato msso l ordin di fornitura in data antcdnt alla pubblicazion dl prsnt bando sono stati pagati acconti pro-quota ma il bn non è ancora matrialmnt prsnt in azinda; 3. è stato msso l ordin di fornitura in data antcdnt alla pubblicazion dl prsnt

6 bando sono stati pagati acconti pro-quota ma i bni oggtto dlla fornitura sono prsnti solo in part prsso l azinda; 4. il bn è prsnt in azinda ma non è stata mssa fattura non è avvnuto il rlativo pagamnto. L sps pr l acquisto di fornitur già sostnut sono considrat ammissibili a far data dal , data di chiusura pr la prsntazion dll istanz a valr sui prcdnti bandi font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 7 dll Misur 2.1 Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla trasformazion dlla commrcializzazion dll Ass 2 dl FEP Campania 2007/2013, adottati con i dcrti dirignziali dl , nn A pna di inammissibilità dll istanza, i bni oggtto di richista di cofinanziamnto dvono ssr nuovi di fabbrica privi di vincoli /o ipotch. 2. SOGGETTI AMMISSIBILI AL COFINANZIAMENTO I soggtti ammissibili al cofinanziamnto dll oprazioni sono l Micro, piccol mdi imprs, italian o di altro Stato comunitario, di cui alla raccomandazion 2003/361/CE dlla Commission Europa dl 6 maggio 2003 l imprs, non contmplat da tal dcision ch occupano mno di 750 prson ralizzano un fatturato infrior a 200 Muro con sdi/unità produttiv situat nl trritorio dlla rgion Campania di cui al paragrafo 4. Non sono ammissibili al cofinanziamnto dlla misura 2.3 dl FEP Campania : i soggtti già dstinatari di finanziamnti a valr sul Programma SFOP ch, alla data di prsntazion dll istanza, risultino dbitori, sulla bas di provvdimnti dfinitivi di rvoca di bnfici concssi o ch non abbiano concluso gli invstimnti finanziari ntro l scadnz dl programma né l imprs ch abbiano già usufruito di un finanziamnto pr l stss opr, lavori attrzzatur, lncat nlla schda tcnica di misura di cui al paragrafo 12, ni cinqu (5) anni prcdnti la data di prsntazion dlla domanda di finanziamnto. l imprs in difficoltà così com dfinit all art. 1 paragrafo 7 dl Rg CE 800/ DOTAZIONE FINANZIARIA E MISURA DEL COFINANZIAMENTO La dotazion finanziaria complssiva pr l attuazion dl prsnt Bando è fissata in Euro ,00 (uro quattromilioniottocntomila//00) ripartita com sgu: - pr l iniziativ compatibili con la Misura ,00 (uro dumilioniquattrocntomila//00); - pr l iniziativ compatibili con la Misura ,00 (uro dumilioniquattrocntomila //00). L importo dl cofinanziamnto, pr gli invstimnti ammssi, è dtrminato com sgu: in misura dl 60% dll importo dlla spsa ammissibil riconosciuta in fas istruttoria

7 pr micro, piccol o mdi imprs4, comunqu, fino al limit di spsa massima di cui al cap.9. Il Bnficiario ch acctta il cofinanziamnto si impgna, in ogni caso, all accollo di tutti gli onri di spsa ccdnti il contributo concsso com dtrminato in sd istruttoria comunqu fino alla complta ralizzazion funzionalizzazion dll oprazion. [4] Ai snsi dlla raccomandazion 2003/361/CE: La catgoria dll microimprs, dll piccol imprs dll mdi imprs (PMI) è costituita da imprs ch occupano mno di 250 prson, il cui fatturato annuo non supra i 50 milioni di uro oppur il cui total di bilancio annuo non supra i 43 milioni di uro. font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 8 in misura dl 30% dll importo dlla spsa ammissibil riconosciuta in fas istruttoria pr l imprs, ch non rintrano nlla raccomandazion 2003/361/CE ch occupano mno di 750 addtti o il cui fatturato annuo non supra i 200 milioni di uro, rlativamnt al costo total di ralizzazion dll oprazion candidata. Il Bnficiario ch acctta il cofinanziamnto si impgna, in ogni caso, all accollo di tutti gli onri di spsa ccdnti il contributo concsso com dtrminato in sd istruttoria comunqu fino alla complta ralizzazion funzionalizzazion dll oprazion. 4. AREA TERRITORIALE DI ATTUAZIONE L ara di attuazion dl prsnt bando, pr il cofinanziamnto d invstimnti rlativi all acquisto di bni da sostnr/ in corso di ralizzazion / già sostnuti, è rifrita all sdi/unità produttiv di cui al par. 1.2 situat nl trritorio dlla rgion Campania, iscritt al Rgistro dll imprs prsso la Camra di Commrcio, Industria, Artigianato, Agricoltura comptnt pr trritorio. 5. REQUISITI DI AMMISSIBILITA DEL CANDIDATO AL COFINANZIAMENTO Ai fini dl prsnt Bando, in conformità agli obittivi dll Misur dl FEP Campania , possono candidarsi al cofinanziamnto dll oprazion i soggtti ammissibili di cui al prcdnt paragrafo 2 in posssso di sgunti rquisiti: a) assnza di procdur concorsuali di amministrazion controllata i richidnti non dvono trovarsi in stato di fallimnto, di liquidazion coatta, di concordato prvntivo, in qualsiasi altra situazion quivalnt scondo la lgislazion vignt; qusto rquisito, nl caso di domanda di aiuto prsntata da una socità, dv ssr possduto dichiarato da tutti coloro ch hanno la lgal rapprsntanza dlla socità; b) applicazion dl CCNL di rifrimnto d admpimnto di tutto quanto prvisto dall lggi sociali di sicurzza sui luoghi di lavoro nl caso in cui l imprsa utilizzi prsonal dipndnt. c) Assnza, ngli ultimi 5 anni, di sntnza di condanna passata in giudicato o di dcrto pnal di condanna divnuto irrvocabil, oppur di sntnza di applicazion dlla pna richista ai snsi dll art. 444 dl c.p.p., pr rati gravi in danno dllo Stato o dlla Comunità ch incidono sulla moralità profssional o pr dlitti finanziari;

8 d) Assnza di contributi individuati quali illgali o incompatibili dalla Commission Europa scondo quanto prvisto dal DPCM 23 maggio 2007, o s ricvuti, avrli succssivamnt rimborsati o dpositati su un conto bloccato; font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 9 ) rgolarità contributiva ai snsi dll art. 48 bis dl D.P.R. n. 602/1973. f) Assnza di carichi pndnti in violazioni agli obblighi rlativi al pagamnto dll impost tass; 6. TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI COFINANZIAMENTO Il trmin di prsntazion/invio dll istanz di cofinanziamnto è fissata in vnti (20) giorni, ch dcorrono dalla data di pubblicazion sul B.U.R.C. dl prsnt Bando. Qualora Il trmin di scadnza coincid con un sabato o un giorno fstivo, dtto trmin è posticipato al primo giorno frial succssivo. Il prsnt Bando è intgralmnt pubblicato pr la consultazion sul sito wb dlla Rgion Campania, all indirizzo: 7. MODALITA DI PRESENTAZIONE DELLE ISTANZE DI COFINANZIAMENTO La Rgion Campania Organismo Intrmdio pr l attuazion dl FEP Campania , in conformità al Manual dll procdur di controlli si avval dgli Uffici dll Provinci in qualità di Soggtti Attuatori. L istanza di finanziamnto dv ssr inviata con raccomandata postal A/R o consgnata a mano ni giorni di aprtura al pubblico, prsso gli Uffici dl Soggtto Attuator trritorialmnt comptnt, in plico sigillato riportant sul frontspizio la dicitura FEP Campania 2007/2013 candidatura al Bando dll Ass 2 Misura (spcificar la Misura pr la qual si richid il cofinanziamnto s trattasi dlla Misura 2.1 o Misura 2.3) sul rtro il nominativo il rcapito postal dl richidnt. Sono considrat ammissibili l istanz prvnut /o trasmss ntro il trmin di scadnza di cui al cap. 6 dl prsnt Bando. Pr l istanz trasmss con raccomandata A/R, ai fini dlla tmpstività dll istanza, fa fd la data postal apposta sulla raccomandata dall ufficio postal. Di sguito sono riportati i rcapiti di Soggtti Attuatori. Provincia di Casrta Ufficio Caccia Psca - Vial Lambrti (x Saint -Gobain) Casrta Provincia di Napoli Ara Agricoltura, Turismo markting trritorial Dirzion Agraria,

9 Risors Faunistich, Agricoltura, Tutla dlla Flora - Piazza Mattotti, 1 Napoli - Pc: Provincia di Salrno Sttor innovazion Tcnologica Informatizzazion - Sttor Attività Produttiv, Agricoltura Forst p.zza S. Agostino, Salrno pc: L istanz di finanziamnto di soggtti la cui sd lgal ricad nl trritorio dll Provinc di Avllino di Bnvnto dovranno ssr inviat alla Rgion Campania - Dipartimnto dlla font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 10 salut dll Risors Naturali - Dirzion Gnral Politich Agricol Alimntari Forstali - Unità Oprativa Dirignzial Psca, Acquacoltura Caccia Cntro Dirzional Is. A/ Napoli Pr l prson giuridich ch hanno la propria sd lgal in rgion Campania, la Provincia comptnt è individuata in qulla nl cui ambito trritorial ha sd lgal l imprsa richidnt. Pr l prson giuridich ch hanno la propria sd lgal fuori dalla Rgion Campania, la Provincia comptnt pr trritorio è individuata in qulla nl cui ambito trritorial è prvista l oprazion. 8. DOCUMENTAZIONE OBBLIGATORIA PER L ACCOGLIMENTO DELLE ISTANZE L istanza di cofinanziamnto, a pna di inammissibilità, si compon dlla sgunt documntazion minima: 1. Allgato 1 (istanza di partcipazion al bando), compilato in ogni sua part corrdato di tutta la documntazion nllo stsso indicata; l allgato 1 dv ssr siglato in ogni pagina, datato sottoscritto dal lgal rapprsntant dl soggtto candidato. Lo schma tipo dll allgato 1 è disponibil in formato ditabil sul sito WEB dlla Rgion Campania all indirizzo: 2. Allgato 2 (rlazion tcnico dscrittiva) compilato in ogni sua part corrdato, di tutta la documntazion nllo stsso indicata; l allgato 2 dv ssr siglato in ogni pagina, datato sottoscritto dal lgal rapprsntant dl soggtto candidato dal tcnico ov splicitamnt prvisto. Lo schma tipo dll allgato 2 è disponibil in formato ditabil sul sito WEB dlla Rgion Campania all indirizzo: 3. Piano azindal d invstimnto;

10 4. Copia dlla carta d idntità o documnto quipollnt dl lgal rapprsntant dl soggtto candidato, ai snsi dll art. 35 dl D.P.R. 28 dicmbr 2000, n. 445; 5. Supporto magntico (CD) contnnt copia di tutta la documntazion di cui si compon l istanza rgistrata in fils non modificabili avnti stnsion.pdf. Nl caso in cui l istanza di cofinanziamnto prvd il riconoscimnto di sps pr bni già acquistati, oltr alla documntazion di cui al prcdnt punto lnco, la stssa dv ssr intgrata, a pna di inammissibilità, con la sgunt documntazion: 1. copia conform all original dll fattur (o documnti fiscalmnt quivalnti), riportanti l satta indicazion di bni forniti d i numri di matricola di fabbricazion ov prsnti corrdat dll rlativ dichiarazioni libratori rs dal vnditor. L libratori in qustion, accompagnat da documnto di riconoscimnto dl fornitor, dovranno risultar rifribili ai bni acquistati dovranno riportar gli strmi dl pagamnto di cui al succssivo punto 4; inoltr, pr ciascun bn fornito, sarà font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 11 ncssaria la dichiarazion dl bnficiario di assnza di parntla fino al II grado o partcipazion con la ditta vnditric/fornitric 2. documnto di trasporto di bni oggtto dlla fornitura nl qual dovrà ssr possibil ffttuar la rispondnza con l fattur di pagamnto dgli stssi; 3. copia conform all original dl rgistro di bni ammortizzabili dll azinda su cui è trascritto il bn acquistato ovvro di altro documnto quipollnt prvisto dalla norma vignt; 4. riscontro di pagamnto ffttuati: 4.1 Pr pagamnti con bonifico bancario o postal: a. copia ordin di bonifico da cui si possa vincr gli strmi dl bnficiario; b. copia stratto conto bancario (o postal) intstato all imprsa ch attsti il pagamnto l ffttiva uscita finanziaria ovvro, in altrnativa, documnto bancario rilasciato dalla Banca (o da Uff. Post Italian) attstant l scuzion dll oprazion (contabil bancaria o postal contnnt il rlativo numro di C.R.O. (codic Trasmission Intrbancaria di Bonifico) con rlativa copia stratto conto bancario/postal intstato al bnficiario ch attsti il pagamnto l ffttiva uscita finanziaria; 4.2 Pr pagamnti con ricvuta bancaria: a. copia ricvuta bancaria contnnt l indicazion dl bnficiario gli strmi dl pagamnto con rlativa copia dll stratto bancario intstato alla ditta bnficiaria ch attsti il pagamnto l ffttiva uscita finanziaria 4.3 Pr pagamnti con utilizzo di carta di crdito azindal (solo pr acquisti onlin): a. copia dll stratto conto bancario intstato all imprsa ch attsti il pagamnto l ffttiva uscita finanziaria. 4.4 Pr pagamnti con assgno circolar:

11 a. copia dll assgno circolar contnnt l indicazion dl bnficiario gli strmi di pagamnto con rlativa copia dll stratto bancario intstato alla ditta bnficiaria ch attsti il pagamnto l ffttiva uscita finanziaria. 5. Crtificazion di un rvisor contabil iscritto all albo Ufficial attstant: a. la conformità dlla spsa al bando dlla misura 2.1/2.3, b. ch la spsa oggtto di cofinanziamnto si rifrisc a bni di nuova fabbricazion; c. la rispondnza dll fattur con i bni oggtto di acquisto; 6. Prizia tcnico-stimativa ch giustifichi la sclta la congruità di przzi di bni acquistati corrdata dlla documntazion ch comprova l indagin di mrcato, svolta pr addivnir alla sclta dl bn acquistato. font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 12 L dichiarazioni sostitutiv di crtificazion /o di atti di notorità prvist dal prsnt bando costituiscono corrdo obbligatorio all'istanza di finanziamnto; ss sono rs ai snsi dgli artt dl DPR 445/2000. Pr l istanz di finanziamnto l Amministrazion fftturà il controllo dll dichiarazioni sostitutiv di crtificazion /o di atto di notorità, ai snsi dll art. 71 dl DPR 20 dicmbr 2000 n In caso di accrtamnto di fals dichiarazioni, rs dall intrssato, oltr all applicazion dll sanzioni di cui all art.76 dl DPR 20 dicmbr 2000 n. 445., è disposta anch l sclusion dalla possibilità di richidr nuovi finanziamnti a valr sull Misur dl FEP Campania SPESA MASSIMA AMMISSIBILE La spsa massima ammissibil pr ciascuna oprazion è fissata in ragion dlla tipologia di invstimnto prcisamnt: ,00 pr sps di invstimnto solo pr bni già acquistati; ,00 pr sps di invstimnto pr acquisto di bni in corso di ralizzazion /o da sostnr; ,00 pr sps di invstimnto corrispondnt alla somma dll sps di invstimnto pr bni già acquistati (fino ad ,00) pr acquisto di bni in corso di ralizzazion /o da sostnr (fino ad ,00). Nl caso in cui si proponga la candidatura al cofinanziamnto di bni pr i quali, la somma dgli importi pr spsa ammissibil supra i limiti di cui sopra il proponnt è tnuto a prsntar, pna l inammissibilità dll istanza, una dichiarazion d accollo dlla spsa ccdnt; tal dichiarazion è rsa scondo il modllo di cui all Allgato al prsnt

12 Bando. La spsa massima ammissibil è comprnsiva dll sps gnrali. Sono considrat ammissibili a cofinanziamnto l sps sostnut a partir dal 21 maggio 2012 (trmin inizial di ammissibilità). I bni la cui spsa è già stata sostnuta prima dlla data di pubblicazion dl prsnt bando ma non prima dl dvono già ssr prsnti in azinda; è concsso, ov ncssario, ch il loro collaudo mssa in srcizio ordinario avvnga ntro i tr msi succssivi da tal data di pubblicazion dl prsnt bando. L sps riconosciut ammissibili pr l acquisto di bni in fas di ralizzazion/da sostnr dvono stingursi ntro non oltr tr msi dalla data di approvazion dl dcrto di concssion (trmin final di ammissibilità). Entro il trmin final di ammissibilità il candidato dovrà prsntar prsso gli Uffici di Soggtti Attuatori la documntazion di rndicontazion final. Farà fd la data di mission di pagamnto dll fattur di spsa. L fattur dovranno ssr mss d intgralmnt pagat ntro l arco tmporal di ammissibilità. font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 13 Si prcisa ch l obbligazion giuridica originaria di costi indicati nll fattur, non dv ricadr in un priodo antcdnt al trmin inizial final di ammissibilità (smpio: non sarà ritnuta ammissibil la fattura ch, pur ssndo mssa pagata dopo il trmin inizial di ammissibilità, sia rifrita ad un documnto di trasporto ovvro ad un contratto antcdnt la stssa data inizial di ammissibilità). In caso di acquisti ffttuati con pagamnto a rat, tutt l rat dovranno ssr indrogabilmnt pagat ntro il prdtto arco tmporal di ammissibilità. Il pagamnto di rat ffttuat prima dl trmin inizial di ammissibilità ovvro dopo il trmin final di ammissibilità, comportrà l inammissibilità dlla spsa total l automatico avvio dll procdur di rvoca dlla concssion rcupro dll somm rogat. In caso di fattur pagat in più soluzioni, ov tal modalità sia sprssamnt rgolamntata dal contratto di fornitura, tutti i pagamnti dovranno ssr indrogabilmnt ffttuati ntro il prdtto arco tmporal di ammissibilità. Un pagamnto ffttuato prima dl trmin inizial dll ammissibilità /o dopo il trmin final di ammissibilità, comportrà l inammissibilità dlla spsa total l automatico avvio dll procdur di rvoca dlla concssion rcupro dll somm rogat. Il trmin inizial di ammissibilità è considrato trmin prntorio. Entro i tr msi succssivi dall avvnuta consgna dlla fornitura dv ssr ffttuato il

13 collaudo la mssa in srcizio ordinario dl bn oggtto dlla fornitura. Non sono ammss prorogh varianti. 10. SPESE COFINANZIABILI Nl limit dlla spsa massima ammissibil di cui al prcdnt cap. 9, l voci di spsa ammissibili al cofinanziamnto sono l sgunti: INIZIATIVE MISURA 2.1 (ATTREZZATURE E MACCHINE) Attrzzatur: Macchin attrzzatur da laboratorio; Vasch di allvamnto; Raccoglitori di uova; Filtri mccanici, chimici biologici; struttur pr la produzion di alimnti larvali distribuzion di mangimi; attrzzatur volt a protggr gli allvamnti dai prdatori slvatici; macchin pr il lavaggio la strilizzazion dll attrzzatur; banconi rfrigrati; bilanc di prcision, macchin pr il ghiaccio; tavoli di szionamnto; contnitori utilizzati nl ciclo di allvamnto; carrlli nastri trasportatori; cll frigo di pronta installazion; coltlli pr il szionamnto filttatura dl prodotto; font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 14 bollitoi; macchin pr il sottovuoto; vasch pr la pulizia disinfzion dgli utnsili; vasch pr il lavaggio dl prodotto primario; aratori; tichttatrici; bins; sgranatric; vaglio; clippatric; abbattitori di tmpratura; tunnl in azoto pr il conglamnto; comprssori; attrzzatura informatica (hardwar softwar) pr l attività di srcizio dll azinda, pr

14 la ralizzazion gstion dl sito wb ufficial dll azinda, nonché pr il collgamnto tlmatico pr la partcipazion ad ast pr lo scambio di dati con altri mrcati ittici, con l imbarcazioni in mar pr il commrcio lttronico;cll di affumicamnto. Mzzi mobili mzzi mobili non targati ncssari al ciclo di allvamnto o, nl caso di impianti in trrafrma, pr il trasporto all intrno dll impianto /o ara annssa, intrssata dall allvamnto purché dimnsionati all ffttiva produzion ddicati sclusivamnt a qusti scopi cornti all invstimnto proposto INIZIATIVE MISURA 2.3 (ATTREZZATURE E MACCHINE) Attrzzatur: Macchin attrzzatur da laboratorio; Filtri mccanici, chimici biologici; macchin pr il lavaggio la strilizzazion dll attrzzatur; banconi rfrigrati; bilanc di prcision; macchin pr il ghiaccio; tavoli di szionamnto; contnitori utilizzati nl ciclo di lavorazion; cll frigo di pronta installazion; coltlli pr il szionamnto filttatura dl prodotto; bollitoi; macchin pr il sottovuoto; vasch pr la pulizia disinfzion dgli utnsili; vasch pr il lavaggio dl prodotto primario; cll di affumicamnto; macchin filttatrici; ssiccatoi; font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 15 macchin tritatici; tichttatrici; macchin pr l imballaggio pr il confzionamnto; carrlli nastri trasportatori; abbattitori di tmpratura; comprssori; tunnl in azoto pr il conglamnto; attrzzatura informatica (hardwar softwar) pr l attività di srcizio dll azinda, pr la ralizzazion gstion dl sito wb ufficial dll azinda, nonché pr il collgamnto

15 tlmatico pr la partcipazion ad ast pr lo scambio di dati con altri mrcati ittici, con l imbarcazioni in mar pr il commrcio lttronico. Mzzi mobili mzzi mobili non targati ncssari al ciclo di produzion o pr il trasporto dll produzioni all intrno dll opificio /o ara annssa, intrssata alla lavorazion/trasformazion/commrcializzazion, purché dimnsionati all ffttiva produzion ddicati sclusivamnt a qusti scopi cornti all invstimnto proposto. L lnco di bni su indicato pr ntramb l iniziativ dll Misur non è saustivo; prtanto, è possibil candidar a cofinanziamnto bni non inclusi ni suddtti lnchi corrdando la richista di cofinanziamnto con spcifica rlazion tcnica giustificativa. L ammissibilità dl bn richisto rsta è subordinata all sito dll istruttoria SPESE GENERALI L sps gnrali, rifrit all progttazioni, sps bancari pr la tnuta dl conto corrnt ddicato crtificazion contabilità, potranno ssr riconosciut nl limit massimo dl 4% dll importo total, al ntto dll IVA, richisto pr la fornitura di bni. Rlativamnt all sps gnrali, l affidamnto dgli incarichi di progttazion avvrrà nl risptto di principi di non discriminazion, parità di trattamnto proporzionalità. In ogni caso l affidamnto dll incarico dovrà ssr fondato sulla valutazion comparata di titoli, comptnza profssional curriculum rlativi a più candidati (almno tr, s sussistono in tal numro aspiranti idoni) dovrà ssr adguatamnt motivata. I profssionisti incaricati (s: progttista, rvisor di conti, tc) sono tnuti alla sottoscrizion dll rlazioni tcnich spcialistich ad ogni ultrior assvrazion ov splicitamnt prvisto nl bando ni suoi allgati. In sd di liquidazion dl saldo dl contributo dovuto, il costo rlativo al pagamnto dll parcll profssionali potrà ssr riconosciuto solo a sguito dll sibizion di copia dl modllo F24 utilizzato pr il vrsamnto dll rlativ ritnut d acconto. 11. PROCEDURE DI ACQUISTO DEI BENI L acquisto di bni oggtto di cofinanziamnto dv concludrsi ntro non oltr la data di cui al cronoprogramma riportato al paragrafo A.10 dll Allgato 2, pna la rvoca dlla font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 16 concssion con contstual avvio dll procdur di rcupro dll somm trasfrit; tal trmin dovrà ssr obbligatoriamnt splicitato in una apposita dichiarazion di rsponsabilità, rdatta scondo lo schma riportato nll Allgato 1, a concludr l invstimnto compatibilmnt con i trmini di ammissibilità dlla spsa dl Programma

16 FEP 2007/2013. Pr la fornitura di bni matriali, la cui spsa è da sostnr, il Bnficiario oprrà a mzzo di procdura ngoziata con richista di almno 3 (tr) prvntivi di spsa, pr ciascun bn. La richista di offrta, pna la loro inammissibilità, dovrà indicar i sgunti lmnti minimi da riportar nl prvntivo di fornitura dl bn: 1. la data di mission dl prvntivo; 2. la ragion social dlla ditta vnditric/fornitric il rlativo numro di iscrizion alla CCIAA; 3. C.F./partita IVA il nominativo dl rapprsntant lgal dlla ditta vnditric/fornitric; 4. la dttagliata dscrizion dl bn oggtto di fornitura, (s. dimnsioni, consumi nrgtici, potnza, carattristich principali, matricola, tc.); 5. status di bn di nuova fabbricazion; 6. il przzo dl bn l aliquota I.V.A. cui è sottoposto; 7. l indicazion dll modalità di tmpi di fornitura; 8. timbro dlla ditta fornitric firma dl lgal rapprsntant o soggtto dlgato; 9. splicita dicitura: FEP CAMPANIA ASSE 2 Bando dl / /. In istanza dovranno ssr prsntat l richist di offrta dl bnficiario i rlativi prvntivi, prodotti da ditt in concorrnza, in numro minimo di 3 (tr) pr singolo bn. La sclta dlla fornitura dl bn in bas al prvntivo ritnuto più adrnt all signz tcnich d conomich dll oprazion candidata sarà ffttuata dal candidato sulla bas di paramtri tcnico-conomici formrà oggtto di apposita rlazion assvrata dl tcnico progttista; dtta rlazion, rsa pr ogni bn oggtto di fornitura, si sprim anch sulla congruità dl costo dl bn proposto (Allgato 2 Sz. A.8.1). L Amministrazion si risrva la facoltà di vrificar la congruità dl prvntivo proposto dal candidato, anch a mzzo di smplici indagini di mrcato. Nl caso di acquisizioni di bni a compltamnto di fornitur prsistnti, la dichiarazion assvrata dl tcnico progttista, oltr al contnuto tcnico-conomico di cui sopra, riportrà la dscrizion dllo stato di luoghi (corrdata da rport fotografico) la valutazion tcnico-conomica giustificativa dl compltamnto. Nl caso di acquisizioni di bni a compltamnto di fornitur prsistnti, pr i quali non sia possibil rprir o utilizzar più fornitori, il tcnico progttista prdispon una dichiarazion assvrata circa la ricognizion dllo stato di luoghi (corrdata da rport fotografico), la valutazion tcnico-conomica giustificativa dl compltamnto nonché dll impossibilità ad individuar altr ditt concorrnti in grado di fornir i bni proposti a finanziamnto (s. licnza sclusiva) /o pr singolarità spcifich (da dttagliar). Nl caso di fornitura di bni la cui produzion è garantita da privativa industrial commrcial (sclusiva) o anch di un bn o srvizio ch una sola ditta può fornir con i rquisiti tcnici il grado di prfzion richisti, il tcnico progttista prdispon una font:

17 (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 17 spcifica rlazion tcnica giustificativa nonché una dichiarazion assvrata attstant l impossibilità di individuar altr ditt concorrnti in grado di fornir i bni proposti a finanziamnto ch sarà, a pna di sclusion, corrdata da apposita dichiarazion rilasciata dall sclusivista ch, rdatta in lingua italiana, attsti lo status di sclusività, indichi la validità tmporal l vntual ambito trritorial dll sclusività; l'unicità dl fornitor dv'ssr crta5; in tal caso l indagin di mrcato ha il solo scopo di acquisir la crtzza di tal unicità o di scludrla. Pr tali bni s ncssario nl corso dll istruttoria potrà ssr acquisito un approfondimnto sul carattr di sclusività dl bn richisto. L acquisto di bni con la formula lasing è ammissibil purché il riscatto dl bn avvnga ntro il trmin di chiusura dl progtto alla cui data il bn dv risultar di proprità dll imprsa. 12. SPESE NON AMMISSIBILI imposta sul valor aggiunto (IVA); acquisto di matrial usato; sps pr opr dili /o lavori connssi di qualsiasi tipo (s.: intrvnti di riparazion /o lavori di ordinaria manutnzion, adguamnti impiantistici, tc.); sps pr qualsiasi tipo di attività di prsonal dipndnt dll imprsa richidnt il cofinanziamnto; qualsiasi forma di autofatturazion; (solo pr i raggruppamnti) la fatturazion incrociata tra l imprs adrnti al raggruppamnto; gli intrssi passivi, fatto salvo quanto riportato nl Rg. (CE) n. 1198/2006, art. 56, paragrafo 8, dov vin indicato ch il contributo dl Fp, può ssr ralizzato in form divrs dagli aiuti dirtti a fondo prduto; nl caso di acquisto con lasing, i costi connssi al contratto (garanzia dl concdnt, costi di rifinanziamnto dgli intrssi, sps gnrali, onri assicurativi, cc.); i contributi in natura; sps rlativ ad opr in sub-appalto; acquisto di matrial non durvol (cass pr psc, vstiti, cc ) tutt l sps ch a vario titolo possono rintrar nll srcizio dll imprsa; sps connss all acquisto /o ammodrnamnto di imbarcazioni a srvizio dgli impianti navi officina s iscritt in trza catgoria nl rgistro dll navi da psca; invstimnti riguardanti la trasformazion di prodotti dlla psca dll acquacoltura pr fini divrsi dal consumo umano, salvo gli invstimnti concrnnti il trattamnto, la trasformazion la commrcializzazion dgli scarti di prodotti dlla psca dll acquacoltura;

18 (solo pr iniziativ dlla Misura 2.3) invstimnti rlativi al commrcio al dttaglio; [5] Consiglio di Stato, Sz. V, 7/11/2007 n font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 18 invstimnti finalizzati a garantir il risptto dll norm prvist dalla normativa comunitaria in matria di ambint, salut dll uomo o dgli animali, igin o bnssr dgli animali, qualora l suddtt norm divntino vincolanti pr l imprs; canoni dll concssioni dmaniali; i matriali di consumo connssi all attività ordinaria dl bnficiario pr i quali non sia dimostrata l inrnza all oprazioni finanziat; sps di alloggio; sps pr procdur amministrativ, brvtti bandi di gara; acquisto di arrdi d attrzzatur d ufficio divrs da qull informatich di laboratorio acquisto di bni immobili; opr di abbllimnto spazi vrdi; tributi o onri (in particolar l impost dirtt i contributi pr la prvidnza social su stipndi salari) ch drivano dal cofinanziamnto FEP, a mno ch ssi non siano ffttivamnt dfinitivamnt sostnuti dal bnficiario final; sps di consulnza pr finanziamnti rapprsntanza prsso l pubblich amministrazioni; i trasfrimnti di proprità di struttur già adibit all srcizio di attività inrnti la psca; i trasfrimnti di proprità di immobili o struttur, a far data dalla pubblicazion dl bando, nll ambito dllo stsso nuclo familiar fino al II grado di parntla. 13. ISTRUTTORIA DELL ISTANZA 13.1 ISTRUTTORIA DI AMMISSIBILITÀ DELLE ISTANZE Tutt l istanz di cofinanziamnto dgli intrvnti a valr sul prsnt Bando, prsntat conformmnt all modalità di cui ai capp. 7 8, saranno ammss alla fas istruttoria. L Unita Oprativ 1 prsso i soggtti attuatori avviano, di norma, l istruttoria dll istanz di cofinanziamnto a partir dalla prima data util succssiva alla data di chiusura dl Bando; l istruttoria pr l ammissibilità, condotta con il supporto dgli schmi di vrbali chck list spcifici di cui al Manual dll Procdur vignt, si conclud, di norma, ntro 10 giorni. Non sono ammss, a pna di inammissibilità, intgrazioni di atti /o documnti prscritti ai snsi dl prsnt bando; è consntita la spcificazion dgli atti /o documnti. Pr l istanz di cofinanziamnto rlativ a sps pr l acquisto di bni già sostnut l istruttoria dovrà prvdr la vrifica in loco volta ad accrtar ch l sps dichiarat dall istant siano ffttivamnt sguit ch i bni oggtto di richista di cofinanziamnto siano stati forniti. In droga all procdur dscritt nl Manual dll procdur di controlli di cui al dcrto rgional dl , n. 32, tal vrifica assolv gli

19 admpimnti in loco svolti nll ambito di controlli di I livllo. font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II DETERMINAZIONE DEL PUNTEGGIO DI MERITO DELLE ISTANZE L istruttoria dll istanz includ la dtrminazion dl puntggio di mrito, comprso tra 0 100, in applicazion di critri di cui allo schma S1 pr l iniziativ dlla Misura 2.1 di critri di cui allo schma S2 pr l iniziativ dlla Misura 2.3. L istanza è ammissibil al cofinanziamnto solo nl caso in cui consgu un puntggio non infrior a 41 punti. font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 20 Valor Massimo Indicazion Valor PUNTEGGIO A I B C = AxB SI= 1 NO= 0 Tipo 1 - Dscrittiva con cnsimnto univoco di bni (Rlazion Tcnica di un tcnico abilitato con laborati grafici dfinitivi) Tipo 1 0,5 Tipo 2 - Dscrittiva grafica: Rlazion Tcnica con cnsimnto univoco di bni d laborati grafici di dttaglio (Rlazion Tcnica di un tcnico abilitato con laborati di dttaglio c.d. "as built") Tipo 2 1 I3<2= 0,3 I3=3= 0,6 I3>4= 1 I4=1= 0,3 I4=2= 0,6 I4>3= 1 Ci/Ct<5% = 0,3 5%<Ci/Ct<10% = 0,6 30%<Ci/Ct = 1 SI= 1 NO= 0 SI= 1 NO= FATTORI DI VALUTAZIONE PARAMETRI DI VALUTAZIONE Programma psca acquacoltura Rgion Campania Intrvnti cofinanziati dal FEP Ass prioritario II Misura 2.1.1: Invstimnti produttivi nl sttor dll'acquacoltura - (Art.29 Rg CE 1198/06) Schma di Valutazion Istanz S 1

20 SCHEDA PER LA DETERMINAZIONE DEL PUNTEGGIO DI MERITO DELLE ISTANZE I2 Progttazion scutiva 10 Cod Indicator gnral Indicator spcifico I1 Progtti prsntati dall micro piccol imprs così com dfinitit nlla raccomandazion 2003/361/CE dlla Commission dl 6 maggio 2003 dichiarazion data dal candidato (rif.: TAB. A.1.1. Allgato 2) 10 I3 Intgrazion di filira, in particolar dll struttur produttiv dlla psca dll acquacoltura Numro di attività svolt all'intrno dlla filira produttiva (rif.: TAB A.9.1. Allgato2) 20 I4 Allvamnti di nuov spci Numro di spci allvat (rif.: TAB A Allgato2) 5 I5 Miglioramnto dll condizioni lavorativ di sicurzza Costo (Ci) dgli intrvnti finalizzati al miglioramnto dll condizioni di lavoro di sicurzza sul costo (Ct) total dll'invstimnto (rif.: TAB A.9.3 Allgato2) 20 I6 Invstimnti rlativi al commrcio al dttaglio L'azinda commrcializza anch dirttamnt il proprio prodotto (rif.: TAB A.9.1 Allgato2) 20 TOTALE I7 Progtti ch prvodono l'utilizzo di tcnich di acquacoltura ch riducono l'impatto ngativo o producono fftti positivi sull'ambint in modo sostanzial risptto all normali pratich utilizzat nl sttor dll'acquacoltura Invstimnti volti all'ammodrnamnto di impianti offshor (in mar aprto) di psci, ovvro di impianti di molluschicoltura in mar aprto (comprsa la mitilicoltura), ovvro impianti in trra frma ch utilizzano il riciclo idrico 15 font: (x. artt. 28, 29, Rg. CE 1198/2006) Rgion Campania Misura 2.1 sottomisura 1 - Invstimnti produttivi nl sttor dll acquacoltura Misura 2.3 Invstimnti ni sttori dlla Trasformazion Commrcializzazion Bando pr il cofinanziamnto d invstimnti pr l acquisto di bni mobili rlativi alla Misur 2.1 alla Misura 2.3 dll Ass II 21 Valor Massimo Indicazion Valor PUNTEGGIO A I B C = AxB SI= 1 NO= 0 SI= 1 NO= 0 Tipo 1 - Dscrittiva con cnsimnto univoco di bni (Rlazion Tcnica di un tcnico abilitato con laborati grafici dfinitivi) Tipo 1 0,5 Tipo 2 - Dscrittiva grafica: Rlazion Tcnica con cnsimnto univoco di bni d laborati grafici di dttaglio (Rlazion Tcnica di un tcnico abilitato con laborati di dttaglio c.d. "as built") Tipo 2 1 0<I<3 = I/3 I>3 = 1 Ci/Ct<20% = 0,3 20%<Ci/Ct<30% = 0,6 30%<Ci/Ct = 1 SI= 1 NO= 0 2= 0,3 3= 0,6 4= 1

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE LA REGISTRAZIONE DI MARCHI COMUNITARI E INTERNAZIONALI Dipartimento per l impresa e l internazionalizzazione Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione Ufficio Italiano Brevetti e Marchi BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER FAVORIRE

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014

Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 Progetto Borse Studio/Lavoro 2014 RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE DA PARTE DI IMPRESE ED ENTI OPERANTI SUL TERRITORIO DELLA PROVINCIA DELL AQUILA AD OSPITARE GIOVANI DESTINATARI DI BORSE DI STUDIO/LAVORO

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI

BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI BANDO PER LA CONCESSIONE DI AGEVOLAZIONI ALLE IMPRESE PER LA VALORIZZAZIONE DEI DISEGNI E MODELLI 1. PREMESSA Il Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), attraverso la Direzione Generale per la Lotta

Dettagli

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013.

Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività. di informazione e promozione del PSR 2007/2013. REGIONE AUTONOMA DELLA LA SARDEGNA L Assessore Direttive per l azione amministrativa e la gestione della misura 133 Attività di informazione e promozione del PSR 2007/2013. Dotazione finanziaria Il fabbisogno

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N.

SELEZIONI INTERNE PER LA COPERTURA A TEMPO INDETERMINATO DI N.5 POSTI DI OPERATORE TECNICO SPECIALIZZATO-AUTOMEZZI, N. Azienda Ospedaliera Nazionale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo Alessandria Via Venezia, 16 15121 ALESSANDRIA Tel. 0131 206111 www.ospedale.al.it asoalessandria@pec.ospedale.al.it C. F. P. I. 0 1 6

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA

OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA OGGETTO:BANDO PER L ISTITUZIONE DI UN ALBO DI FORNITORI 2012 PRESSO L ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA ROMA 1.1. ) ACCADEMIA NAZIONALE DI DANZA Largo Arrigo VII, 5-00153 Roma (Italia) ; centralino 06/5717621;

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017.

OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA PER IL QUINQUENNIO 2013-2017. Prot. n. 0000 /2013 Torrebelvicino, 07 febbraio 2013 SETTORE ECONOMICO FINANZIARIO RACCOMANDATA A.R. Spett.le OGGETTO: RICHIESTA DI FORMULAZIONE DI MIGLIORE OFFERTA PER L ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI

SCHEDA OPERATIVA SOGGETTI AMMISSIBILI Avviso pubblico - Puglia Sviluppo - Regione Puglia in attuazione della DGR n. 1788 del 06 Agosto 2014. Pagina 1 COMMISSIONE EUROPEA REGIONE PUGLIA Area Politiche per lo Sviluppo Economico, Lavoro e Innovazione

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE

COMUNICAZIONE INIZIO LAVORI PERMESSO DI COSTRUIRE Modello da compilarsi a cura del dichiarante, direttore lavori e impresa esecutrice opere Sportello per l Edilizia COMUNE DI VENEZIA DIREZIONE SPORTELLO UNICO EDILIZIA Sede di Venezia - San Marco 4023

Dettagli

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI

Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI BANDO PER LA VENDITA DI TERRENI CON PATTO DI RISERVATO DOMINIO A FAVORE DI GIOVANI LAUREATI (Determinazione del Direttore Generale n. 642 del 06/12/2012) Art. 1 - OGGETTO E RIFERIMENTI NORMATIVI 1. L Istituto

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI

CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI CONTRIBUTO AGLI AUTOTRASPORTATORI PER L ACQUISTO DI VEICOLI NUOVI Art. 1, comma 89, Legge n. 147/2013 DM n. 307/2014 Circolare MIT 22.9.2014, n. 18358 Modena, 07 ottobre 2014 La Finanziaria 2014 ha previsto

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

più credito per la tua impresa

più credito per la tua impresa Sei un impresa che vuole acquistare nuovi macchinari, impianti o attrezzature? più credito per la tua impresa : Agevolazioni anche per i settori di pesca e agricoltura Beni strumentali, l agevolazione

Dettagli

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA

MARCA DA BOLLO REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO 17, 00144 ROMA MOD. Art/A 1-07-2002 15:17 Pagina 1 Numero ALBO MARCA DA BOLLO Mod. ART/A ISCRIZIONE DI DITTA INDIVIDUALE REGIONE LAZIO COMMISSIONE PROVINCIALE PER L ARTIGIANATO DI ROMA C/O C.C.I.A.A. - VIA OCEANO INDIANO

Dettagli

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres.

L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. L.R. 15/2014, art. 9, c. 29 B.U.R. 4/3/2015, n. 9 L.R. 13/2014, art. 26 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 18 febbraio 2015, n. 036/Pres. Regolamento attuativo dell articolo 9, commi da 26 a 34 della

Dettagli

Il Ministro dello Sviluppo Economico

Il Ministro dello Sviluppo Economico Il Ministro dello Sviluppo Economico Vista la legge 17 febbraio 1982, n. 46 che, all articolo 14, ha istituito il Fondo speciale rotativo per l innovazione tecnologica; Visto il decreto-legge 22 giugno

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

POR FESR ABRUZZO 2007 2013. BANDO ATTIVITÀ VI.1.3. a) Sostegno alla coesione sociale nell area del cratere Nuove strutture turistiche

POR FESR ABRUZZO 2007 2013. BANDO ATTIVITÀ VI.1.3. a) Sostegno alla coesione sociale nell area del cratere Nuove strutture turistiche REGIONE ABRUZZO DIREZIONE SVILUPPO DEL TURISMO, POLITICHE CULTURALI Servizio Investimenti Pubblici Politiche Turistiche POR FESR ABRUZZO 2007 2013 BANDO ATTIVITÀ VI.1.3. a) Sostegno alla coesione sociale

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA

AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA PRESENTAZIONE DELL OFFERTA AL COMUNE DI CARPENEDOLO SERVIZI ALLA PERSONA Mod. PRES 1. PRESENTAZIONE DELL OFFERTA Per la pubblica gara avente ad oggetto Procedura aperta per l affidamento del servizio di assistenza ad personam Periodo

Dettagli

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014

AVVISO PUBBLICO BANDO 2014 ALLEGATO "A" Dipartimento politiche Abitative Direzione Interventi Alloggiativi AVVISO PUBBLICO Concessione del contributo integrativo di cui all art. 11 della legge 9 dicembre 1998, n. 431 e successive

Dettagli

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo:

L acquisizione di candidature riguarderà i seguenti ambiti di interesse, costituenti Sezioni dell Albo: Avviso pubblico per l istituzione di un Albo di esperti da impegnare nelle attività di realizzazione di programmi e progetti di studio, ricerca e consulenza. Art. 1 Premessa E indetto Avviso Pubblico per

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che

dello dei E DEI Stato Sta tale dell per CF Mini e dei cotra Via 69, per delle che , con zzetta dest 63, ), ha per 147, che dest per il euro che A LLEGATO Min nistero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, I SERVIZI INFORMATIVI E STATISTICI DIREZIONE GENERALE EDILIZIA STATALE E INTERVENTI SPECIALI CONVENZIONE TRA

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART.

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. Universita Telematica UNIVERSITAS MERCATORUM REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DELL ELENCO DEGLI OPERATORI ECONOMICI DI FIDUCIA DELL UNIVERSITÀ TELEMATICA UNIVERSITAS MERCATORUM - EX ART. 125, COMMA 12 DEL D.L.VO

Dettagli

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO

AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO 1 PUBBLICATO ALL ALBO DELL ASL 2 SAVONESE IL 08.01.2010 SCADE IL 28.01.2010 AZIENDA SANITARIA LOCALE 2 SAVONESE BANDO DI CONCORSO PUBBLICO RISERVATO In attuazione della deliberazione del Direttore Generale

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE IL DIRETTORE GENERALE Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico 8 marzo 2013, pubblicato nella Gazzetta

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE

IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE, ORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI, PER LA FORMAZIONE DI UNA GRADUATORIA PER ASSUNZIONI A TEMPO DETERMINATO DI ASSISTENTE AI SERVIZI AMMINISTRATIVI E CONTABILI CAT. C1. IL DIRETTORE DELL AREA RISORSE UMANE,

Dettagli

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4

Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo 4. Art. 2: Ripartizione Generale dell incentivo fra le attività 4 Regolamento per la ripartizione e l erogazione dell incentivo ex art. 92 D. lgs. 163/06 e s.m.i. 1 INDICE TITOLO I :PREMESSA 3 Art. 1: Modalità di distribuzione dei compiti che danno diritto all incentivo

Dettagli

ART. 1 Ente appaltante

ART. 1 Ente appaltante La Scuola è sede di progetti Istituto Omnicomprensivo Statale San Demetrio Corone (CS) Dirigenza ed Uffici Amministrativi Via Dante Alighieri, n. 146 87069 San Demetrio Corone (CS) Tel. +39 0984 956086

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli