Facoltà: Giurisprudenza Corso di Laurea in: Scienze Politiche Classe: L 36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali)

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Facoltà: Giurisprudenza Corso di Laurea in: Scienze Politiche Classe: L 36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali)"

Transcript

1 Facoltà: Giurisprudenza Corso di Laurea in: Scienze Politiche Classe: L 36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali) Sede segreteria del corso: Palazzo Ducale, P.zza Cavour, Telefono: tel. 0737/ Fax 0737/ Sede principale delle attività didattiche: Palazzo Ducale, p.zza Cavour, Camerino Telefono: 0737/ Fax 0737/ : Preside Facoltà: Guido Biscontini tel Presidente del Consiglio di Classe: Paolo Pastori tel Referenti per l internazionalizzazione Carlotta Latini - tel Sandro Ciurlia tel Referente per le attività di stage e placement: Paolo Verdarelli tel Referente per l orientamento: Marco Giovagnoli tel Referente per il tutorato: Paolo Giovannini tel Piani di studio: Sara Spuntarelli: tel Antonio Iannuzzi: tel Paolo Giovannini: tel Alessandro Monti: tel. 0737/ Giovanni Pellettieri: tel. 0737/ Rappresentanti degli studenti: i nominativi saranno resi disponibili sul sito della Facoltà non appena si sarà proceduto alla loro elezione 1

2 Presentazione del Corso: Il corso a contenuto fortemente interdisciplinare intende fornire competenze nei principali ambiti delle scienze socio-politiche. In particolare, si procederà, anche attraverso orientamenti specifici, all approfondimento dei seguenti principali aspetti della realtà socio-economica: i rapporti con l amministrazione pubblica, le politiche per il lavoro e per il territorio nonché le politiche internazionali e dell Unione Europea Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati Il percorso proposto fornisce competenze e abilità spendibili sia nel settore pubblico che in quello privato, avendo particolare rilevanza al fine del collocamento nel mondo del lavoro la padronanza di almeno 2 lingue dell'unione Europea. Esso intende fornire specifiche conoscenze nell'ambito dei principali settori di impiego del laureato in Scienze politiche: pubblica amministrazione, enti che si rapportano con l'estero, mondo sindacale e organizzazioni di categoria. Il laureato si colloca nel mondo del lavoro svolgendo compiti tecnici e/o professionali di supporto nell'ambito della ottimizzazione e organizzazione delle risorse umane, della gestione dei processi produttivi e socio economici, nel settore dei rapporti mercantili nonché nelle attività finanziarie e assicurativo. Prerequisiti di accesso: (o Syllabus) Per l'accesso al corso di laurea sono richiesti i saperi previsti per il conseguimento del diploma di istruzione secondaria superiore o di altro titolo di studio riconosciuto idoneo. Per l'ammissione al corso sono richieste una buona capacità di comunicazione sia in forma scritta che orale nonché familiarità con le conoscenze di base relative alla cultura generale. Il regolamento didattico del corso di studio precisa in modo più dettagliato le conoscenze e competenze richieste e le modalità con cui la struttura didattica competente provvede alla verifica. Obiettivi formativi: Il corso di laurea è strutturato in modo tale da garantire, con un approccio multidisciplinare, ai laureati il possesso di conoscenze in una pluralità di settori: giuridico (nelle due principali branche del diritto pubblico e del diritto privato), economico (nella sua espressione dell'economia politica), politologico, sociologico e storico, con insegnamenti dedicati alla storia contemporanea, alla storia delle dottrine politiche e alla sociologia generale. In particolare, nel primo anno l'attività formativa è diretta a fare acquisire conoscenze di base fondamentali nei settori sopra elencati. Grazie ai successivi anni di studio, con gradualità, il laureato riuscirà ad acquisire conoscenze relative all'amministrazione pubblica e alle complesse relazioni che intessuti nella realtà socio-economica da attori pubblici e privati. Il laureato padroneggerà in modo adeguato almeno due lingue. Gli strumenti didattici utilizzati per conseguire i suddetti obiettivi sono lezioni ordinarie, lezioni integrative, seminari, esercitazioni e tirocini pratico-professionali. L'acquisizione delle conoscenze sarà valutata mediante verifiche orali e/o scritte e nella prova finale. 2

3 Risultati di apprendimento attesi I laureati sapranno: padroneggiare le conoscenze di base delle scienze politiche e sociali enunciare gli elementari fondamenti economici delle dinamiche del mercato illustrare in prospettiva storica l'evoluzione delle politiche e delle istituzioni padroneggiare le dinamiche giuridiche emerse nel governo della mutevole realtà socio-economica Padroneggiare la conoscenza degli strumenti di intervento sulle politiche di governo degli enti e delle istituzioni Illustrare il modo di operare confacente ad una moderna ed efficiente amministrazione pubblica Illustrare le principali problematiche poste dalle relazioni comunitarie e internazionali Enunciare in prospettiva storica lo sviluppo delle relazioni comunitarie e internazionali Padroneggiare tecniche che privilegino un approccio interdisciplinare nella soluzione dei problemi posti dalle relazioni sociali Padroneggiare i concetti basilari di tipo socio-economico e giuridico in materia di governo del mercato del lavoro e del territorio Utilizzare metodi sia intra-disciplinari che trans-disciplinari per la progettazione, gestione e interpretazione delle basi di dati relative alla realtà sociale ed economica Avere una conoscenza generale ed altamente interdisciplinare delle principali dinamiche del mondo del lavoro nelle società complesse, delle relazioni tra i diversi attori del lavoro e della produzione, delle problematiche della gestione del consenso e del conflitto. Modalità di verifica del profitto e tipologie di esame: La forma didattica adottata è di tipo tradizionale e la verifica della preparazione avviene attraverso esami orali e/o scritti Caratteristiche della prova finale La prova finale consiste nella redazione e discussione di una dissertazione scritta su un argomento concordato con un docente ed accompagnato da un abstract in lingua inglese.l'obiettivo della prova finale è verificare la capacità del laureando di esporre e discutere con chiarezza e padronanza un argomento tra quelli oggetto degli insegnamenti curriculari. Alla prova finale sono attributi 10. La prova finale può essere discussa in lingua straniera e nella medesima lingua straniera può essere redatto l elaborato scritto richiesto per la laurea e la tesi. 3

4 Organizzazione della didattica L attività didattica si svolge attraverso lezioni, esercitazioni, seminari di gruppo, incontri di studio. Non è richiesto l obbligo d frequenza. Le lezioni si svolgeranno in due semestri. Il primo semestre inizia il 5 ottobre 2009 e termina il 29 gennaio 2010; il secondo semestre inizia il 1 marzo 2010 e termina il 11 giugno Per le matricole sono previste specifiche giornate di ambientamento (1 9 ottobre) Il piano curriculare prevede lo svolgimento di stage e tirocini. In collaborazione con gli Uffici preposti è contemplata la possibilità di soggiorni di studio all estero. L organizzazione dell attività didattica è curata dall Ufficio Management didattico in raccordo con le Segreterie della classe e della Facoltà di Giurisprudenza Organizzazione dei servizi di supporto/contesto: Le informazioni inerenti le strutture e i servizi a disposizione sono fruibili in via telematica sul sito di ateneo (www.unicam.it), in via cartacea sulla Guida allo Studente e sono erogate anche in via telefonica a cura dell ufficio informazioni della Facoltà di Giurisprudenza. La classe 15/L36 si appoggia per la gestione e l erogazione dei supporti e dei servizi a disposizione degli studenti diversamente abili del Servizio accoglienza studenti disabili, attivo presso l Area Servizi agli studenti e internazionalizzazione. I servizi di orientamento e tutorato sono seguiti da professori all uopo delegati dalla classe e dalla Facoltà. Gli stessi sono supportati da tutor, che operano in sinergia con il servizio Orientamento e Tutorato, attivo presso l Area Servizi agli studenti e internazionalizzazione I programmi di ciascun insegnamento e i relativi orari sono consultabili on line sul sito della Facoltà di Giurisprudenza (www.unicam.it/juris/) 4

5 Curriculum formativo: TABELLA 1: INSEGNAMENTI E MODULI I ANNO (Classe L 36 comune a tutti gli indirizzi) N Insegnamento totali (*) Moduli (**) per SSD (***) Tipologia dei moduli e crediti relativi (a,b,c,d,e,f,g, s) (#) Voto o idoneità 1 Economia politica 10 SECS-P/01 B 2 Diritto privato 10 IUS/01 B 3 Istituzioni di diritto pubblico 10 IUS/09 A 4 Sociologia generale 10 SPS/07 A 5 Storia contemporanea 10 M-STO/04 A 6 Storia delle dottrine politiche 10 SPS/02 A TABELLA 1: INSEGNAMENTI E MODULI II ANNO (Classe L-36) N Insegnamento totali Moduli per SSD Tipologia dei moduli e crediti relativi (a,b,c,d,e,f,g, s) (#) Voto o idoneità indirizzo Politiche dell'amministrazione pubblica 1 Lingua e cultura inglese 10 L-LIN/12 A 2 Filosofia politica o Scienza politica 10 SPS/01 o SPS/04 3 Diritto del lavoro 10 IUS/07 C 4 Sociologia dei fenomeni politici 10 SPS/11 B 5 Diritto amministrativo 10 IUS/10 C 6 Politica economica 10 SECS-P/02 B indirizzo Politiche del lavoro e del territorio 1 Lingua e cultura inglese 10 L-LIN/12 A 2 Filosofia politica o Scienza politica 10 SPS/01 o SPS/04 3 Storia dell'europa 10 M-STO/04 C 4 Sociologia dei processi economici e del lavoro 10 SPS/09 B 5 Economia territoriale e internazionalizzazione d'impresa B B 10 SECS-P/06 C 6 Politica economica 10 SECS-P/02 B indirizzo Politiche internazionali e dell'unione europea 1 Lingua e cultura inglese 10 L-LIN/12 A 2 Filosofia politica o Scienza politica 10 SPS/01 o SPS/04 3 Diritto comparato 10 mod1 5 IUS/02 C B 5

6 mod2 5 IUS/21 C 4 Sociologia della globalizzazione 10 SPS/09 B 5 Diritto internazionale 10 IUS/13 C 6 Storia dell'europa 10 M-STO/04 B TABELLA 1: INSEGNAMENTI E MODULI III ANNO (Classe L-36) N Insegnamento totali Moduli per SSD Tipologia dei moduli e crediti relativi (a,b,c,d,e,f,g, s) (#) Voto o idoneità indirizzo Politiche dell'amministrazione pubblica 1 Laboratorio informatico 5 F idoneità 2 Storia del pensiero economico o Scienza delle finanze 5 SECS-P/04 o SECS- P/03 3 Storia del pensiero politico contemporaneo 5 SPS/02 B 4 Scienza dell'amministrazione 5 SPS/04 C 5 Storia dei partiti e movimenti politici 5 M-STO/04 B 6 Lingua e cultura francese o Lingua e cultura spagnola 10 L-LIN/04 o L- LIN/07 7 Attività formativa a scelta dello studente 15 D 8 Prova finale 10 E C A indirizzo Politiche del lavoro e del territorio 1 Laboratorio informatico 5 F idoneità 2 Diritto dell'unione Europea 5 IUS/14 C 3 Storia del pensiero politico contemporaneo 5 SPS/02 B 4 Sociologia dell'organizzazione 5 SPS/09 C 5 Storia del sindacalismo e del movimento operaio 5 M-STO/04 B 6 Lingua e cultura francese o Lingua e cultura spagnola 10 L-LIN/04 o L- LIN/07 7 Attività formativa a scelta dello studente 15 D 8 Prova finale 10 E indirizzo Politiche internazionali e dell'unione europea 1 Laboratorio informatico 5 F idoneità 2 Diritto dell'unione Europea o Diritto del lavoro e legislazione sociale 5 IUS/14 o IUS/07 3 Teoria e politica dello sviluppo 5 SECS-P/02 B 4 Organizzazione internazionale 5 IUS/13 C 5 Politica economica internazionale 5 SECS-P/02 B A C 6

7 6 Lingua e cultura francese o Lingua e cultura spagnola 10 L-LIN/04 o L- LIN/07 7 Attività formativa a scelta dello studente 15 D 8 Prova finale 10 E A ARTICOLAZIONE DEI CURRICULA (PER GLI ISCRITTI FINO ALL AA ) Orientamento Politiche dell Amministrazione pubblica I anno Diritto privato 10 Istituzioni di diritto pubblico 10 Storia contemporanea 10 Storia delle dottrine politiche 10 Sociologia generale 10 Laboratorio informatico 5 Laboratorio Linguistico (inglese) 5 II anno Diritto amministrativo 10 Diritto del lavoro e legislazione sociale 5 Economia politica 10 Scienza politica o Filosofia politica 10 Statistica 5 Storia dell Europa Orientale 5 Lingua e cultura inglese 10 Una materia scelta preferibilmente tra le seguenti: 5 Diritto pubblico comparato Diritto regionale e degli enti locali Sociologia dei fenomeni politici Storia dei partiti e movimenti politici Storia del diritto italiano Storia del pensiero economico Storia del pensiero politico contemporaneo Laboratorio linguistico (a scelta tra francese e spagnolo) III anno Scienza delle finanze o Storia del pensiero economico 10 Sociologia dei processi economici 10 Scienza dell amministrazione 5 Teoria e politica dello sviluppo 10 Seconda lingua (a scelta tra lingua e cultura francese e lingua e cultura spagnola) 10 Una materia scelta preferibilmente tra le seguenti: 5 Demografia Diritto e legislazione universitaria Diritto sindacale Dottrina dello stato Istituzioni di diritto e procedura penale Psicologia sociale Storia delle istituzioni politiche Politica economica Prova finale 10 7

8 Orientamento Politiche internazionali e dell Unione Europea I anno Diritto privato 5 Istituzioni di diritto pubblico italiano e comparato 15 Storia contemporanea 10 Storia delle dottrine politiche 10 Sociologia generale 10 Laboratorio informatico 5 Laboratorio Linguistico (inglese) 5 II anno Diritto dell Unione Europea 10 Diritto internazionale 10 Economia politica 10 Scienza politica o Filosofia politica 10 Sociologia delle organizzazioni sociali 5 Lingua e cultura inglese 10 Una materia scelta preferibilmente tra le seguenti: 5 Demografia Storia dei partiti e movimenti politici Diritto agrario comunitario Economia e gestione delle imprese Laboratorio linguistico (a scelta tra francese e spagnolo) III anno Organizzazione internazionale 5 Storia e istituzioni delle Americhe 10 Politica economica o Economia internazionale 10 Scienza dell amministrazione 5 Scienza delle finanze o Storia del pensiero economico 5 Seconda lingua (a scelta tra lingua e cultura francese e lingua e cultura spagnola) 10 Una materia scelta preferibilmente tra le seguenti 5 Diritto pubblico comparato Sociologia dei fenomeni politici Storia del pensiero economico Scienza delle finanze Teoria e politica dello sviluppo Prova finale 10 Orientamento Politico-sociale I anno Diritto privato 10 Istituzioni di diritto pubblico 10 Storia contemporanea 10 Storia delle dottrine politiche 10 Sociologia generale 10 Laboratorio informatico 5 Laboratorio Linguistico (inglese) 5 II anno Diritto del lavoro e legislazione sociale 5 Economia politica 10 Sociologia dei processi economici e del lavoro 10 8

9 Scienza delle finanze o Storia del pensiero economico 5 Statistica 5 Scienza politica o Filosofia politica 10 Lingua e cultura inglese 10 Una materia scelta preferibilmente tra le seguenti: Demografia Diritto pubblico comparato Scienza delle finanze Storia del diritto italiano Storia del sindacalismo e del movimento operaio Storia del pensiero economico Laboratorio linguistico (a scelta tra francese e spagnolo) III anno Politica economica 10 Scienza dell amministrazione 5 Storia del pensiero politico contemporaneo 10 Storia e istituzioni delle Americhe o Storia dell Europa Orientale 10 Seconda lingua (a scelta tra lingua e cultura francese e lingua e cultura spagnola) 10 Una Materia scelta preferibilmente tra le seguenti: 5 Organizzazione internazionale Psicologia sociale Sociologia dei fenomeni politici Storia dei partiti e movimenti politici Storia del diritto italiano Teoria e Politica dello sviluppo Prova finale 10 Orientamento Politiche per la sicurezza I anno Diritto privato 10 Istituzioni di diritto pubblico 10 Storia contemporanea 10 Sociologia generale 10 Storia delle dottrine politiche 10 Laboratorio informatico 5 Laboratorio Linguistico (inglese) 5 Prova finale 10 II anno Diritto penale 10 Procedura penale 10 Diritto amministrativo 5 Scienza dell amministrazione 5 Scienza delle finanze o Storia del pensiero economico 5 Economia politica 10 Lingua e cultura inglese 10 Una materia a scelta preferibilmente tra le seguenti: 5 Sociologia della comunicazione Diritto penale dell economia Tecnica dell attività investigativa Criminologia Psicologia sociale 9

10 III anno Diritto internazionale 10 Scienza politica o Filosofia politica 10 Sociologia del diritto 5 Statistica 5 Storia dell Europa Orientale 5 Seconda lingua (a scelta tra lingua e cultura francese e lingua e cultura spagnola) 10 Una materia a scelta preferibilmente tra: 5 Diritto dell informatica Diritto e tecnica della conciliazione Diritto tributario Diritto dell esecuzione penale Diritto e tecnica della produzione di qualità Prova finale 10 10

11 Facoltà di Giurisprudenza Corso di laurea in Scienze Politiche (quadriennale) Per l anno accademico 2009/2010 è attivato il quarto anno del corso di laurea quadriennale. Gli studenti che risultano già iscritti possono ultimare gli studi secondo il piano già approvato dalla Facoltà e sostenere gli esami di profitto secondo i programmi, di seguito indicati. Presentazione La durata del corso di studi per conseguire la laurea in Scienze Politiche è di quattro anni divisi in un biennio propedeutico e in un biennio di specializzazione comprendente tre indirizzi: - Politiche dell amministrazione e dell organizzazione pubblica - Politiche internazionali e comunitarie - Politiche sociali e del lavoro. Per essere ammesso all esame di laurea lo studente deve aver seguito i corsi e superato gli esami relativi a ventitré annualità d insegnamento, così suddivise: - undici annualità di insegnamento fondamentale del biennio propedeutico, tra cui la lingua inglese; - otto annualità di insegnamento obbligatorie del biennio di specializzazione prescelto, tra cui una seconda lingua scelta fra i corsi di lingua attivati; - quattro annualità di insegnamento a scelta libera. Ulteriori informazioni saranno disponibili presso: Ufficio informazioni tel /01 Area Accademica e Didattica tel Articolazione degli studi Biennio propedeutico I ANNO 1) Diritto privato 2) Istituzioni di diritto pubblico 3) Economia politica 4) Statistica 5) Storia moderna o Storia contemporanea II ANNO 6) Sociologia generale 7) Diritto costituzionale italiano e comparato 8) Scienza politica 9) Storia delle dottrine politiche 10) Filosofia politica 11) Lingua inglese (da sostenere entro il I biennio)* Secondo biennio 11

12 I indirizzo (Politiche dell amministrazione e della organizzazione pubblica) III ANNO 12) Diritto amministrativo 13) Scienza dell amministrazione 14) Sociologia dei fenomeni politici 15) Storia del diritto italiano o Storia del pensiero economico 16 ) Insegnamento a scelta libera 17) Insegnamento a scelta libera IV ANNO 18) Istituzioni di diritto e procedura penale 19) Storia dei partiti e movimenti politici 20) Storia delle istituzioni politiche o Dottrina dello Stato 21) Insegnamento a scelta libera 22) Insegnamento a scelta libera 23) Seconda lingua da scegliere tra francese e spagnolo* II indirizzo (Politiche internazionali e comunitarie) III ANNO 12) Diritto internazionale 13) Economia internazionale 14) Diritto dell Unione Europea 15) Diritto pubblico comparato 16) Insegnamento a scelta libera 17) Insegnamento a scelta libera IV anno 18) Organizzazione internazionale 19) Storia e istituzioni delle Americhe 20) Teoria e politica dello sviluppo 21) Insegnamento a scelta libera 22) Insegnamento a scelta libera 23) Seconda lingua da scegliere tra francese e spagnolo* III indirizzo (Politiche sociali e del lavoro ) III ANNO 12) Diritto del lavoro e legislazione sociale 13) Sociologia dei processi economici e del lavoro 14) Storia del sindacalismo e movimento operaio 15) Politica economica o Scienza delle finanze e diritto finanziario 16) Insegnamento a scelta libera 17) Insegnamento a scelta libera IV ANNO 18) Sociologia del diritto 19) Teoria e politica dello sviluppo o Psicologia sociale 12

13 20) Matematica per le scienze sociali o Demografia 21) Insegnamento a scelta libera 22) Insegnamento a scelta libera 23) Seconda lingua da scegliere tra francese e spagnolo* Il livello richiesto per gli esami di lingua consiglia la frequenza ai corsi specifici fin dal I anno di corso. Insegnamenti a scelta libera Possono essere scelti: - gli insegnamenti obbligatori del secondo biennio dei due indirizzi non scelti dallo studente; - gli altri insegnamenti di lingue: Lingua francese, Lingua spagnola; - Storia moderna se nel biennio propedeutico è stata scelta Storia contemporanea, Storia contemporanea se nel biennio propedeutico è stata scelta Storia moderna; - gli altri insegnamenti attivati per il corso di laurea in Giurisprudenza e in Scienze Politiche, purché in linea con l indirizzo prescelto e preferibilmente tra le materie appartenenti al corso di laurea. Propedeuticità Gli studenti devono rispettare le seguenti propedeuticità: - possono sostenere l esame di profitto del corso di Diritto costituzionale italiano e comparato soltanto dopo aver superato quello del corso di Diritto costituzionale o Istituzioni di diritto pubblico; - possono sostenere gli esami di Economia internazionale, Politica economica, Scienza delle finanze e Diritto finanziario, Teoria e politica dello sviluppo, solo dopo aver superato l esame di Economia politica; - possono sostenere gli esami di Storia dei partiti e movimenti politici e Storia del sindacalismo e del movimento operaio soltanto dopo aver superato quello di Storia contemporanea o di Storia moderna; - possono sostenere gli esami di Diritto del lavoro e legislazione sociale, Diritto dell Unione Europea, Diritto internazionale, Diritto privato comparato, soltanto dopo aver superato quello di Diritto privato; - possono sostenere gli esami di Diritto amministrativo, Diritto regionale e degli enti locali, Diritto pubblico comparato e Diritto internazionale, soltanto dopo aver superato quello di Istituzioni di diritto pubblico; - possono sostenere l esame di Organizzazione internazionale soltanto dopo aver sostenuto l esame di Diritto internazionale. Termini e modalità di presentazione del piano di studi Lo studente deve presentare entro il 31 dicembre, contestualmente al pagamento delle tasse, il piano di studi predisposto utilizzando uno degli appositi moduli prestampati. Tale modulo, opportunamente compilato, firmato e munito di marca da bollo, dovrà essere consegnato o spedito alla Segreteria della Presidenza della Facoltà di Giurisprudenza. Nella compilazione del piano di studi lo studente dovrà esercitare, laddove siano presenti, le opzioni tra gli insegnamenti previste nel piano prescelto ed indicare, utilizzando l apposito spazio, gli insegnamenti a scelta libera tra tutti quelli attivati nei Corsi di laurea in Giurisprudenza e Scienze Politiche. 13

14 Il Consiglio di Classe provvederà ad approvare i piani di studi relativi al completamento della carriera degli studenti che si trasferiscano a questo Ateneo da altre Università o da altre Facoltà. Il piano di studi potrà essere approvato, approvato con riserva o respinto dal CC (Consiglio di Corso di Classe) che fisserà delle date (entro il mese di marzo) in cui sarà consentito agli studenti, il cui piano sia stato approvato con riserva, di apportare le necessarie modifiche o l eventuale completamento. La lista degli studenti il cui piano di studi è ammesso con riserva sarà affissa nei locali della Facoltà. E cura dello studente, dopo il 31 gennaio e non oltre il 28 febbraio, informarsi circa l approvazione del proprio piano di studio. Se le modifiche o i completamenti non saranno apportati nei tempi e secondo le modalità prescritte, il piano sarà definitivamente respinto. Per informazioni riguardo alla redazione dei piani di studi gli studenti possono rivolgersi ai membri della Commissione per i piani di studio che ricevono gli studenti secondo un calendario affisso nei locali della Facoltà e nella Segreteria studenti a partire dalla terza settimana del mese di settembre. 14

Consiglio unificato delle classi 15 e 70/S. Presidente Prof. Paolo Pastori. Segretario Prof. Marco Giovagnoli

Consiglio unificato delle classi 15 e 70/S. Presidente Prof. Paolo Pastori. Segretario Prof. Marco Giovagnoli Facoltà: Giurisprudenza Corsi di Laurea in: Scienze Politiche Scienze Politiche del Lavoro e del Territorio (magistrale) Scienze Politiche (quadriennale) Consiglio unificato delle classi 15 e 70/S Presidente

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN SCIENZE DEL LAVORO 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Scienze del lavoro (classe delle

Dettagli

Libero con valutazione dei requisiti di accesso B66

Libero con valutazione dei requisiti di accesso B66 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: Titolo rilasciato: Curricula attivi: Durata del corso di studi: Crediti richiesti per l'accesso: 180 Cfu da acquisire totali: 120 Annualità attivate: 1 Modalità

Dettagli

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali

Obiettivi formativi qualificanti della classe: L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali Università Classe Nome del corso Nome inglese Lingua in cui si tiene il corso Codice interno all'ateneo del corso Il corso é Università degli Studi di CAMERINO L-36 - Scienze politiche e delle relazioni

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16)

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA CLASSE DELLE LAUREE IN SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI INTERNAZIONALI (CLASSE DELLE LAUREE L-36 e L 16) CORSO DI LAUREA INTERCLASSE SCIENZE POLITICHE E RELAZIONI INTERNAZIONALI

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE Classe 31 Scienze giuridiche Art. 1 Le seguenti disposizioni disciplinano l organizzazione didattica del Corso di Laurea in Scienze giuridiche, in conformità alle

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza Corsi di laurea in: Scienze Giuridiche Giurisprudenza 22/S Giurisprudenza (LMG/01) Giurisprudenza (quadriennale)

Facoltà di Giurisprudenza Corsi di laurea in: Scienze Giuridiche Giurisprudenza 22/S Giurisprudenza (LMG/01) Giurisprudenza (quadriennale) Facoltà di Giurisprudenza Corsi di laurea in: Scienze Giuridiche Giurisprudenza 22/S Giurisprudenza (LMG/01) Giurisprudenza (quadriennale) Sede: Facoltà di Giurisprudenza Palazzo Ducale Piazza Cavour n

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII )

REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) 1 REGOLAMENTO DIDATTICO del Corso di Laurea in Scienze dell educazione e della formazione (Classe di Laurea XVIII ) Articolo 1 - Denominazione del Corso di Studio e classe di appartenenza 1. E istituito

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2013/14 LAUREA IN SCIENZE POLITICHE (SPO) - Classe L-36 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L-36 SCIENZE POLITICHE E DELLE RELAZIONI

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI CONSULENTE DEL LAVORO ED ESPERTO DI RELAZIONI INDUSTRIALI (Modificato con delibere del CdF e CdS del 22.01.03, del 07.05.2003, del 8.10.2003; del 25.02.2004;

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN EUROPEAN STUDIES ACADEMIC REGULATIONS UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN STUDI EUROPEI (Classe LM-90 Studi Europei) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E FINANZA INTERNAZIONALE 1. Il presente Regolamento specifica gli aspetti organizzativi del corso di laurea specialistica in Economia e finanza

Dettagli

Facoltà di Giurisprudenza. Corso di Laurea in Scienze Politiche L-36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali)

Facoltà di Giurisprudenza. Corso di Laurea in Scienze Politiche L-36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali) Facoltà di Corso di Laurea in Scienze Politiche L-36 (Classe delle lauree in Scienze Politiche e delle relazioni internazionali) Durata del corso: 3 anni Crediti complessivi da acquisire: 180 Sede del

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Storia e Civiltà europee (classe LM-84) a.a. 2010/2011 ART. 1 Finalità 1. Il presente Regolamento disciplina il Corso di Laurea Magistrale in Storia

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 SEZIONE UNDICESIMA FACOLTÀ DI ECONOMIA (SEDE DI PIACENZA) ART. 1 Alla Facoltà di Economia (sede di Piacenza) afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Economia aziendale b)

Dettagli

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56)

Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Regolamento didattico Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico ha l obiettivo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE CLASSE DELLE LAUREE IN SERVIZIO SOCIALE L-39 Ai sensi del D.M. 270/2004 (Social Service) A.A. 2014/2015 TITOLO

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16

Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico (LM 56) a.a. 2015/16 Obiettivi formativi Il Corso di Laurea Magistrale in Management e Sviluppo Socioeconomico

Dettagli

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale

Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione. Parte generale Regolamento didattico del corso di laurea triennale in Giurista dell Impresa e dell Amministrazione Capo I. Disposizioni generali Parte generale Art. 1. Ambito di competenza 1. Il presente Regolamento

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Psicologia Facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali LAUREA MAGISTRALE IN Teoria e tecnologia della comunicazione REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GIURISPRUDENZA GIURISPRUDENZA (Approvato con delibera del C.d.F. del 07.05.03, modificato con delibera del CdF del 8.10.03, del 12.05.04, del 01.06.2005, 21.12.2005) Regolamento

Dettagli

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi

Art. 1 Definizioni Art. 2 Istituzione Art. 3 Obiettivi formativi specifici Art. 4 Risultati di apprendimento attesi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA DIPARTIMENTO DI SCIENZE POLITICHE E INTERNAZIONALI REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI INTERNATIONAL STUDIES (Classe LM 52 Relazioni

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2009/20 Presentazione del

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ACADEMIC REGULATIONS PROGRAMME IN ADMINISTRATION STUDIES UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELL AMMINISTRAZIONE (Classe L-16 Scienze dell amministrazione e dell organizzazione) UNIVERSITY

Dettagli

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99

ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN CULTURE DIGITALI E DELLA COMUNICAZIONE ORDINAMENTO AI SENSI DEL D.M. 509/99 Il corso di laurea (CdL) in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Marketing, comunicazione aziendale e mercati internazionali REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 SEZIONE PRIMA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA ART. 1 Alla Facoltà di Giurisprudenza afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Giurisprudenza b) corso di laurea

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como

Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como hoòigioò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Giurisprudenza - Como Corso di Laurea in Scienze del Turismo Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 200/2009 Presentazione del

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E MANAGEMENT DELLE IMPRESE DI SERVIZI XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN INTERNATIONAL STUDIES ACADEMIC REGULATIONS

UNIVERSITY OF SIENA FACULTY OF POLITICAL SCIENCES ADVANCED PROGRAMME IN INTERNATIONAL STUDIES ACADEMIC REGULATIONS UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SIENA FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE INTERNAZIONALI (Classe LM-52 Relazioni Internazionali) UNIVERSITY OF SIENA FACULTY

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà ECONOMIA E LEGISLAZIONE D IMPRESA 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia e amministrazione delle imprese REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata triennale

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA -

REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Scuola di Lettere e Beni culturali LAUREA MAGISTRALE IN CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE CLASSE LM-65 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA - Art. 1 Requisiti per l'accesso

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE UNIVERSITÀ DEL SALENTO FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN TRADUZIONE LETTERARIA E TRADUZIONE TECNICO-SCIENTIFICA Classe 104/S La laurea

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE

CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE CORSO DI LAUREA IN SCIENZE GIURIDICHE SCIENZE GIURIDICHE (Approvato con delibera del CdS e CdF del 03.05.06 e modificato con delibera del CdS del 07.03.07 e del CdF del 04.04.07) Regolamento didattico

Dettagli

Mediazione Linguistica per l impresa

Mediazione Linguistica per l impresa Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Perugia Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT FACOLTÀ DI INTERPRETARIATO E TRADUZIONE e la Scuola Superiore per mediatori Linguistici di Perugia

Dettagli

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE

Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Pos. AG Decreto n. 449 IL RETTORE Vista la legge 9.5.89, n. 168; Vista la legge 19.11.90, n. 341; Vista la legge 15.5.97, n. 127; il D.P.R. 27.1.98, n. 25; il D.M. 3.11.99, n. 509 recante norme concernenti

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 REGOLAMENTO DIDATTICO. Art. 1 Definizioni FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA, CLASSE LMG/01 1. Ai sensi del presente Regolamento si intende: REGOLAMENTO DIDATTICO Art. 1 Definizioni a) per Facoltà: la Facoltà

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009

MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2008/2009 Corso di laurea magistrale in Economia e Commercio Corso di laurea magistrale in Economia

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea specialistica in Classe Facoltà MARKETING E COMUNICAZIONE 84/S Classe delle lauree specialistiche in Scienze economico-aziendali Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento

Dettagli

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009

FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 2008-2009 FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA Manifesto degli Studi a.a. 200-2009 La Facoltà di Giurisprudenza dell Università degli Studi del Salento attiva, nell a.a. 200-2009, i seguenti Corsi di studio: Corso di Laurea

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA MAGISTRALE IN Economia e Finanza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Corso di Laurea di durata biennale appartenente

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA AZIENDALE XVII Scienze dell economia e della gestione aziendale Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione

Dettagli

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1

SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 SEZIONE NONA FACOLTÀ DI SCIENZE BANCARIE, FINANZIARIE E ASSICURATIVE ART. 1 Alla Facoltà di Scienze bancarie, finanziarie e assicurative afferiscono i seguenti corsi di laurea di specialistica: a) corso

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Economia. LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Economia LAUREA IN Economia delle banche, delle assicurazioni e degli intermediari finanziari REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI STUDIO: Culture e tecniche del costume e della moda FACOLTÀ: Lettere e Filosofia CLASSE: 23 Art. 1 Coerenza tra crediti delle attività formative e obiettivi formativi programmati

Dettagli

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009

CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-2009 CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN Scienze politiche, sociali ed internazionali (classe 15) REGOLAMENTO 2008-200 (studenti immatricolati nell a. a. 2008/0) Obiettivi formativi qualificanti Il laureato in Scienze

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (D.M. 270/2004 LM-52)

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (D.M. 270/2004 LM-52) Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE INTERNAZIONALI E DIPLOMATICHE (D.M. 270/2004 L52) Sede didattica Classe delle lauree Durata sito web Dipartimento di riferimento Coordinatore: Genova Relazioni internazionali

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU)

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN ORGANIZZAZIONE E RISORSE UMANE (ORU) (Classe L-16) Immatricolati fino all'a.a. 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza:

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n.

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 1 REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN PROGRAMMAZIONE E GESTIONE DEI SERVIZI EDUCATIVI E FORMATIVI (classe n. 56/S) Art. 1 - Denominazione del Corso di Studio (CdS) e classe di appartenenza

Dettagli

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative

6 ore = 1 credito. 1 credito. 1 credito. 1 credito. Complementari Informatica A 5 IUS/14 Caratterizzanti Giuridico. 5 INF/01 Affiniintegrative UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà di Economia Varese MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2004/2005 Corso di laurea specialistica in Economia e Commercio Corso di laurea specialistica in Economia

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni)

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI. (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Regolamento Corso di Laurea Magistrale in ECONOMIA E GESTIONE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI (Classe LM-63, Scienze delle pubbliche amministrazioni) Art. 1 Istituzione La Facoltà di Economia istituisce

Dettagli

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE

FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE FACOLTA DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Classe 11 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA TRIENNALE IN LINGUE E LETTERATURE EUROMEDITERRANEE La laurea triennale in LINGUE E LETTERATURE EUROMEDITERRANEE

Dettagli

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale

Art. 4 Ordinamento didattico Art. 5 Quadro degli insegnamenti e delle attività formative Art. 6 Piano degli studi annuale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TRIESTE REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE PUBBLICA, D IMPRESA E PUBBLICITÀ LM 59 Art. 1 Finalità 1. Il presente regolamento didattico

Dettagli

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1

FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 SEZIONE TERZA FACOLTÀ DI ECONOMIA ART. 1 Alla Facoltà di Economia afferiscono i seguenti corsi di laurea specialistica: a) corso di laurea specialistica in Economia b) corso di laurea specialistica in

Dettagli

CLASSE L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali Corso di Laurea triennale in Scienze politiche

CLASSE L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali Corso di Laurea triennale in Scienze politiche CLASSE L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali Corso di Laurea triennale in Scienze politiche I anno comune IUS/09 Istituzioni di diritto pubblico 9 M-STO/04 Storia contemporanea 9 SECS-P/01

Dettagli

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI

DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA E SCIENZE POLITICHE, ECONOMICHE E SOCIALI UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE AMEDEO AVOGADRO REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN GIURISPRUDENZA

Dettagli

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008

Corso di Laurea in. Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici. Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 Corso di Laurea in VALORIZZAZIONE DEI SISTEMI TURISTICO-CULTURALI Classe di laurea 55/S Progettazione e gestione dei sistemi turistici Manifesto degli studi Anno Accademico 2007/2008 OBIETTIVI FORMATIVI

Dettagli

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale.

L'obbligo formativo aggiuntivo assegnato si intende superato con il superamento dell'esame di Matematica generale. SCUOLA DI ECONOMIA, MANAGEMENT E STATISTICA Regolamento di MANAGEMENT E MARKETING - Parte normativa- Art. 1 Requisiti per l'accesso al corso Requisiti di accesso Per essere ammessi al corso di laurea è

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in

Corso di Laurea Triennale in UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Triennale in Discipline Economiche e Sociali per la cooperazione, lo Sviluppo e la Pace Classe di laurea n.35 Scienze Sociali per la Cooperazione,

Dettagli

CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/13

CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/13 CORSO DI STUDIO MAGISTRALE INTERFACOLTÀ IN SCIENZE DELLO SVILUPPO E DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE CLASSE LM 81 A.A. 2012/1 PREMESSA I processi di globalizzazione nelle società e nei mercati aprono

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Testo: LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE - CLASSE L- 20 REGOLAMENTO DIDATTICO DI CORSO DI STUDIO PARTE NORMATIVA Art. 1 Requisiti

Dettagli

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE

CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INTERCLASSE IN SOCIETÀ E SVILUPPO LOCALE Classe delle Lauree Magistrali in Servizio sociale e politiche sociali (LM-87) Sede didattica del Corso di Laurea Magistrale: Alessandria

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14 1 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA COMUNICAZIONE Classe delle lauree n. 14 ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È istituito presso l Università degli Studi di Siena il Corso di Laurea in

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA IN SERVIZIO SOCIALE Emanato con Decreto del Presidente del Consiglio dell Università n. 04 del 12.0.2009 (decorrenza a.a. 2009/2010) STR 1 Art. 1 Definizione e

Dettagli

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1

FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1 SEZIONE DODICESIMA FACOLTÀ DI PSICOLOGIA ART. 1 Alla Facoltà di Psicologia afferiscono i seguenti corsi di laurea triennali: a) corso di laurea in Scienze e tecniche psicologiche Laurea in Scienze e tecniche

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA in Economia aziendale

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA in Economia aziendale REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO di LAUREA in Economia aziendale L -18 Scienze dell economia e della gestione aziendale COORTE 2015-2016 approvato dal Senato Accademico nella seduta del 27 ottobre 2015 1. DATI

Dettagli

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE

AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE .UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA DIPARTIMENTO DI ECONOMIA CLASSE DELLE LAUREE MAGISTRALI LM77 AI SENSI DEL D.M. 270/2004 CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN AMMINISTRAZIONE E LEGISLAZIONE AZIENDALE (Sede di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI PERUGIA NOTIZIARIO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE FACOLTÀ DI SCIENZE POLITICHE Corso di Laurea Interfacoltà in Storia della società della cultura

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO Laurea triennale in Classe Facoltà ECONOMIA E COMMERCIO XXVIII Scienze economiche Economia Art. 1. Finalità Il presente regolamento disciplina l articolazione dei contenuti e le modalità

Dettagli

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in

Regolamento Corso di Laurea Magistrale in Regolamento Corso di Laurea Magistrale in AMMINISTRAZIONE, ECONOMIA E FINANZA. (Classe LM-77, Scienze Economico Aziendali) Art. 1 Attivazione Il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell Informazione

Dettagli

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270

Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Page 1 of 5 Facoltà: LETTERE E FILOSOFIA Corso: 0966 - CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE (LM) Ordinamento: DM270 Titolo: CINEMA, TELEVISIONE E PRODUZIONE MULTIMEDIALE Testo: LAUREA MAGISTRALE

Dettagli

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione

Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione Regolamento didattico del Corso di Laurea Magistrale in LINGUA E CULTURA ITALIANE PER STRANIERI - (Classe: LM-39) Art. 1 - Requisiti per l'accesso

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013 (Regolamento didattico 2011) Università degli Studi di Perugia Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2012-2013

Dettagli

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI

LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI 1 Approvato dal Consiglio di Facoltà del 24 Marzo 2004 REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN LINGUE MODERNE E STUDI INTERCULTURALI ART. 1 - DENOMINAZIONE 1 - È attivato presso la Facoltà

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014 UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO MANIFESTO DEGLI STUDI A.A. 2014/15 LAUREA IN MANAGEMENT PUBBLICO (MAP) (Classe L-16) immatricolati fino al 2013/2014 GENERALITA' Classe di laurea di appartenenza: L-16

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Scienze della Formazione UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Scienze della Formazione LAUREA MAGISTRALE IN Formazione degli adulti e consulenza nelle organizzazioni REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi

Corso di Laurea Specialistica in. Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria e Attuariale. Manifesto degli Studi UNIVERSITA DELLA CALABRIA Facoltà di Economia Corso di Laurea Specialistica in Statistica e Informatica per l Economia e la Finanza Classe di laurea specialistica n. 91/S Statistica Economica, Finanziaria

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Giurisprudenza LAUREA IN Scienze per operatori dei servizi giuridici REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2007-2008 DESCRIZIONE Presso la Facoltà

Dettagli

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014)

Corso di Laurea in Informatica. Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016 (Regolamento didattico 2014) Università degli Studi di Perugia Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica CLASSE L-31 (Lauree in Scienze e Tecnologie Informatiche) Manifesto degli Studi A.A. 2015-2016

Dettagli

Scuola di Lettere e Beni culturali

Scuola di Lettere e Beni culturali Scuola di Lettere e Beni culturali Titolo: DAMS - DISCIPLINE DELLE ARTI, DELLA MUSICA E DELLO SPETTACOLO Testo: LAUREA IN DAMS Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo CLASSE L- 3 REGOLAMENTO

Dettagli

Scuola di Giurisprudenza

Scuola di Giurisprudenza Scuola di Giurisprudenza PARTE NORMATIVA DEL REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA MAGISTRALE A CICLO UNICO IN GIURISPRUDENZA - sede di Bologna ART. 1 REQUISITI PER L'ACCESSO AL CORSO Per essere ammesso

Dettagli

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione

U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione U N I V E R S I T À D E G L I S T U D I D I M A C E R A T A Facoltà di Scienze della formazione ALLEGATO N. Regolamento della Classe Unificata L-15 Classe delle lauree in Scienze del Turismo LM-49 Classe

Dettagli

Corso di Laurea Quadriennale in Giurisprudenza Nuovo Ordinamento didattico

Corso di Laurea Quadriennale in Giurisprudenza Nuovo Ordinamento didattico Corso di Laurea Quadriennale in Giurisprudenza Nuovo Ordinamento didattico La Facoltà di Giurisprudenza di Foggia conferisce la laurea in Giurisprudenza in conformità alle vigenti disposizioni. Il corso

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO

REGOLAMENTO DIDATTICO REGOLAMENTO DIDATTICO TITOLO I FINALITÀ E ORDINAMENTO DIDATTICO Art. 1 Premesse e finalità 1. Il Corso di laurea magistrale in Scienze Storiche afferisce alla Classe delle lauree magistrali LM-84 in Scienze

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001-2002

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001-2002 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI FACOLTA DI SCIENZE POLITICHE MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2001-2002 Corso di laurea in Scienze Politiche (N.O.) (Durata: tre anni, CFU 180 - attivati primo, secondo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA MAGISTRALE IN Giurisprudenza

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA. Facoltà di Giurisprudenza. LAUREA MAGISTRALE IN Giurisprudenza UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO-BICOCCA Facoltà di Giurisprudenza LAUREA MAGISTRALE IN Giurisprudenza REGOLAMENTO DIDATTICO - ANNO ACCADEMICO 2009-2010 DESCRIZIONE Presso la Facoltà di Giurisprudenza

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE

REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE REGOLAMENTO DIDATTICO CORSO DI LAUREA IN MATEMATICA PER LA FINANZA E L ASSICURAZIONE Art. 1 - Denominazione e classe di appartenenza E` istituito presso l'università degli Studi di Torino il Corso di Laurea

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA

CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Università degli Studi di Cagliari Regolamento Didattico del Corso di Studi in Ingegneria Elettrica, A.A. 2007/08 CORSO DI LAUREA IN INGEGNERIA ELETTRICA Art. 1. Articolazione del Corso di Laurea in Ingegneria

Dettagli

FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA

FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA www.uniurb.it Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Via Saffi, 2 61029 Urbino Tel. (0722) 3051 FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA in ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DELLE POLITICHE E DEI

Dettagli

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14)

Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Corso di LAUREA IN CONSULENTE DEL LAVORO E SCIENZE DEI SERVIZI GIURIDICI (CLASSE L-14) Curriculum in Consulente del lavoro PIANO DI STUDIO COORTE DI RIFERIMENTO A.A. 2014-2015 I anno II anno IUS 01 - Istituzioni

Dettagli

IL RETTORE. S.D.A./Servizio Elettorale, Statuto e Regolamenti D.R. 999

IL RETTORE. S.D.A./Servizio Elettorale, Statuto e Regolamenti D.R. 999 S.D.A./Servizio Elettorale, Statuto e Regolamenti D.R. 999 IL RETTORE VISTO il T.U. delle leggi sull'istruzione Superiore approvato con R.D. 31.08.1933, n. 1592; VISTA la legge 9 maggio 1989, n. 168; VISTO

Dettagli

Depliant informativo

Depliant informativo UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTÀ DI GIURISPRUDENZA SINDACATO AUTONOMO DI POLIZIA SEGRETERIA GENERALE Corso di Laurea Telematico in FUNZIONARIO GIUDIZIARIO E AMMINISTRATIVO ANNO ACCADEMICO 2007/2008

Dettagli

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015

Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/2015 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI MEDITERRANEA DI REGGIO CALABRIA DIPARTIMENTO DIIES Manifesto degli studi del DIIES per l anno accademico 2014/ 1 Premessa L offerta formativa del DIIES dell Università degli Studi

Dettagli

A.A. 2009/2010 GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO

A.A. 2009/2010 GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO GUIDA AI PERCORSI DI STUDIO www.scipol.unito.it (Classe L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali e L-37 Scienze sociali per la cooperazione, lo sviluppo e la pace) Presidente Prof. Luigi

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LECCE. Direzione Area Studenti D.R. N.2127 IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LECCE. Direzione Area Studenti D.R. N.2127 IL RETTORE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI LECCE Direzione Area Studenti D.R. N.2127 Oggetto: Iscritti all Albo dei Consulenti del Lavoro - riconoscimento crediti formativi nel Corso di studio di I livello in Scienze dei

Dettagli

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale

17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso. Economia aziendale Università Università degli studi di Genova Classe 17-Classe delle lauree in scienze dell'economia e della gestione aziendale Nome del corso Economia aziendale Modifica di Economia aziendale (codice=333)

Dettagli

Regolamento didattico del Corso di Laurea di Amministrazione ed Economia delle Imprese Classe 17 b (Scienze dell'economia e della gestione aziendale)

Regolamento didattico del Corso di Laurea di Amministrazione ed Economia delle Imprese Classe 17 b (Scienze dell'economia e della gestione aziendale) Regolamento didattico del Corso di Laurea di Amministrazione ed Economia delle Imprese Classe 17 b (Scienze dell'economia e della gestione aziendale) Approvato dal Consiglio di Corso di Laurea nelle sedute

Dettagli

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273

CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA ANTROPOLOGIA CULTURALE ED ETNOLOGIA. 274 Università degli Studi di Napoli Federico II. Facoltà di Sociologia 273 Facoltà di Sociologia 273 274 Università degli Studi di Napoli Federico II CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN 10.1 Ordinamento Didattico e Articolazione del corso di laurea Il Corso di Laurea Specialistica

Dettagli