In questo numero. Anno N. 3. Periodico dell Azienda Lombarda per l Edilizia Residenziale della Provincia di Sondrio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "In questo numero. Anno 2011 - N. 3. Periodico dell Azienda Lombarda per l Edilizia Residenziale della Provincia di Sondrio"

Transcript

1 Anno N. 3 Periodico dell Azienda Lombarda per l Edilizia Residenziale della Provincia di Sondrio Rivista quadrimestrale Aut. Tribunale di Sondrio n. 304 del Spedizione in a.p. - 70% - DCB Sondrio - distribuzione gratuita portale: Dirigenti e personale Aler con le maestranze davanti al nuovo fabbricato di via Scamozzi a Sondrio. In questo numero Consegnati nuovi alloggi a Sondrio La festa dei vicini Dal manuale d uso: l ospitalità temporanea ALER e Provaltellina aiutano le donne in difficoltà Turismo di casa nostra: il Museo di Morbegno

2 2 3/2011

3 3/ Sommario Aler ha inaugurato il fabbricato di via Scamozzi a Sondrio...pag. 4 Festa dei vicini...pag. 6 Bando generale di concorso per i cambi di alloggio Bando per il Contributo di solidarietà...pag. 9 Blattella Germanica: conosciamola... pag. 10 Risparmio energetico: la lavastoviglie...pag 11 Non ci casco: vendite telefoniche... pag. 12 Dal manuale d uso: ampliamento del nucleo familiare ospitalità... pag. 13 Turismo di casa nostra: il museo di Morbegno... pag. 14 Poesie Dialettali... pag. 16 Aler e Provaltellina aiutano le donne in difficolta... pag. 17 Notizie in breve... pag. 18

4 4 3/2011 Aler ha inaugurato il fabbricato di via Scamozzi a Sondrio De Gianni: Confermiamo così la nostra attenzione al problema della casa Aler Sondrio ha inaugurato il 10 dicembre scorso il nuovo fabbricato realizzato a Sondrio in via Scamozzi con una cerimonia ufficiale cui hanno partecipato il presidente Aler Gildo De Gianni, il direttore Walter Songini, il vicepresidente Corrado Canali, il responsabile Utenza Barbara Bordoni, i consiglieri ed il personale dell Azienda, il sindaco di Sondrio Alcide Molteni con l assessore ai Servizi sociali del capoluogo valtellinese Carlo Ruina e il consigliere regionale Angelo Costanzo. La benedizione del fabbricato, prima della consegna delle chiavi ai nuovi inquilini, è stata curata dal parroco monsignor Marco Zubiani. Siamo molto contenti - ha detto il primo cittadino di Sondrio Molteni, intervenuto per primo - di tagliare il nastro di questa bellissima struttura, andando incontro a diverse famiglie. Oggi è un giorno di festa che condividiamo con Aler, che ha portato a compimento un lavoro importante per la nostra città. Il presidente De Gianni, nel suo discorso, ha sottolineato il bisogno di casa che c è soprattutto in questo periodo di crisi per il Paese. Aver ultimato questa nuova realizzazione ci regala una grande soddisfazione e offre a 12 famiglie la possibilità di avere finalmente un alloggio a canone agevolato. Aler sarà sempre in prima linea nell affrontare e risolvere il problema della casa in provincia di Sondrio, anche se la nuova manovra vuole far tornare l Ici, una novità che certamente non facilita il nostro impegno. La speranza è che non si voglia far cassa proprio sulla gente che di una casa ha realmente bisogno. De Gianni ha portato anche i saluti dell assessore regionale alla Casa Domenico Zambetti, impossibilitato a partecipare per motivi famigliari. Il consigliere regionale Costanzo si è complimentato per il bel risultato raggiunto ed ha augurato un sereno Natale ai nuovi inquilini, cui queste case sono arrivate proprio come un vero e proprio dono natalizio. Con questa giornata speciale si è concluso l interven-

5 3/ to di nuova costruzione che ha interessato una porzione di un area importante del tessuto della città di Sondrio, utilizzato fino a pochi anni fa con destinazione scolastica. Alcuni dati tecnici: si tratta di un fabbricato composto da 12 alloggi e 6 autorimesse, sviluppato su quattro piani fuori terra. Costo totale dell intervento 1 milione e 300mila euro con finanziamento della Regione Lombardia per 827mila euro. La progettazione è stata curata dall Ufficio tecnico dell Aler che ha seguito anche la direzione lavori con l architetto Antonio Saligari e i geometri Andrea Giugni e Fabio Moraschinelli. Le opere principali sono state appaltate all Impresa Magatti di Milano. Hanno lavorato inoltre: Termoidraulica Fomiatti Mario (impianto idraulico), Piasini Roberto (impianto elettrico), Bruga Fulvio e C. Snc (serramenti), M. Edil Srl (pavimenti). Hanno collaborato anche i seguenti professionisti: ingegner Carlo Graneroli (impianti), ingegner Stefano Salvetti (cementi armati), ingegner Piero Maspes (acustica), geometra Christian Borromini (coordinatore sicurezza). Ufficio stampa Aler Sondrio Marco Quaroni Diverse immagini dell inaugurazione del fabbricato in via Scamozzi a Sondrio.

6 6 3/2011 Lo scorso 15 ottobre è tornata La festa dei vicini, con Aler e comune di Sondrio Castagnata, animazione e musica alla Piastra Aler e Comune di Sondrio, con la collaborazione dell Associazione Ava, degli abitanti e degli esercizi commerciali del quartiere Piastra, hanno organizzato anche per l anno 2011 la Festa dei vicini. La simpatica iniziativa si è svolta nel pomeriggio di sabato 15 ottobre a Sondrio in Largo Sindelfingen, alla pista di pattinaggio. La Festa dei vicini di casa vuole aiutare e promuovere proprio la vicinanza intesa come primo momento di socializzazione, che incoraggi i rapporti quotidiani fatti di gesti di solidarietà piccola e grande, di scoperta di nuove amicizie. La manifestazione era aperta a tutti gli abitanti del quartiere, ma anche a tutti quelli che volevano conoscere questa iniziativa e le sue finalità. La Festa sono state le parole del presidente Aler Gildo De Gianni - vuole essere un occasione per creare o rafforzare i legami di convivialità tra chi abita nel quartiere e non solo, visto che tutta la città è invitata a festeggiare con noi. Anche quest anno il Comune di Sondrio ha risposto positivamente mettendo a disposizione le attrezzature necessarie e l Associazione Ava organizzerà la castagnata. La novità dell edizione 2011 è stata la presenza della Ludoteca Ghirotondo per l animazione dei bambini e dell Accademia Musicale Sondriese An-

7 3/ tonio Lamotta che si è esibita in un concerto. Ringrazio ha sempre dichiarato De Gianni - queste associazioni che hanno accolto l invito a partecipare, rappresentando così la loro vicinanza agli abitanti del quartiere e a tutta la città. L assessore ai Servizi sociali del Comune di Sondrio Carlo Ruina considera la Festa molto importante perchè mira a stabilire rapporti di vicinato nel senso della collaborazione comune. Aiuta a creare relazioni positive ed è di particolare importanza il fatto che viene organizzata nel quartiere più popoloso di Sondrio, dove vanno sicuramente sperimentate nuove forme di relazioni tra persone provenienti da diverse realtà. Queste sono invece state le parole di Mario Cecchini, presidente Ava. Grazie alla proficua collaborazione in atto da tempo con Aler, i volontari dell Ava sono pronti, come nella scorsa edizione, con la castagnata, a dare il massimo sostegno all iniziativa nel suo complesso. Realizzare momenti di aggregazione così importanti significa contribuire a migliorare la quali-

8 8 3/2011 tà della vita e quindi dell ambiente che ci circonda. Se poi la vivibilità di uno spaccato urbano come il quartiere sud-ovest è promossa con la partecipazione di altre associazioni, non solo del luogo, è indice che è forte il desiderio di riprendere in mano quella socializzazione che abbiamo nel tempo trascurato. Per concludere Barbara Bordoni, responsabile servizio Utenza di Aler e vera anima della kermesse, ha ricordato che con la Festa dei vicini saremo vicini idealmente a milioni di persone che, dalla Grecia alla Svizzera, dalla Francia all Inghilterra, dal Portogallo al Canada, scopriranno in questa giornata che è più divertente volersi bene e ridere insieme che litigare. Ufficio stampa Aler Sondrio Marco Quaroni

9 3/ Bando per il Contributo di solidarietà Si ricorda a tutti gli inquilini che la Legge Regionale 27/2009 prevede all art. 35 che Aler e Comuni sostengano gli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica che non sono in grado di far fronte al pagamento del canone di locazione e dei servizi prestati. Si invitano pertanto gli inquilini interessati alla compilazione dell apposito modulo che dovrà essere restituito all Aler di Sondrio entro e non oltre il 30 novembre Bando generale di concorso per i cambi di alloggio Si ricorda a tutti gli inquilini che tutte le domande giacenti e non ancora soddisfatte dovranno essere confermate utilizzando il modulo di domanda allegato al presente bando di concorso. siasi ulteriore chiarimento o informazione si rendessero necessari. Si invitano pertanto gli inquilini interessati alla compilazione dell apposito modulo che dovrà essere restituito all Aler di Sondrio entro e non oltre il 29 febbraio I moduli per partecipare a tali bandi li trovate come inserti a questo numero di ALERinForma Gli uffici dell Aler sono a disposizione, anche telefonicamente al n Ufficio Patrimonio e Utenza - per qual-

10 10 3/2011 La Blattella Germanica conosciamola E recentemente accaduto che in alcuni alloggi locati da ALER, è spiacevolmente comparsa la Blattella Germanica. Questo poco simpatico animaletto è la specie di blatta (scarafaggio) più diffusa al mondo. La sua lunghezza varia dai 13 ai 16 mm e i motivi della sua crescente diffusione, oltre alla sue piccole dimensioni, sono la sua capacità di arrampicarsi anche su superfici perfettamente lisce (vetro, acciaio inox, piastrelle) e lo straordinario potenziale riproduttivo: una femmina può infatti originare in un anno una discendenza teorica di individui. Per prosperare, la Blattella Germanica richiede temperature piuttosto elevate e buona umidità, pertanto le cucine sono le zone in cui più facilmente trova l habitat ottimale, nascondendosi ad esempio all interno di lavastoviglie o addirittura macchine del caffè. Anche le scorte alimentari attirano questi animaletti che nelle dispense spesso proliferano con facilità; si può quindi rischiare di portarle in casa anche semplicemente riponendo in dispensa prodotti già infestati. La sua presenza non necessariamente è indice di carenza di igiene, ma sicuramente la pulizia è uno dei suoi nemici. Una pulizia approfondita e meticolosa che si estende anche e soprattutto negli angoli, nelle fessure, negli interstizi e che è effettuata con prodotti di qualità che siano disinfettanti oltre che detergenti è il primo modo di prevenire la diffusione non solo della blattella ma di tutti i minuscoli e sgraditi ospiti che mai vorremmo nelle nostre case anche perchè, per quanto piccoli, insetti, blatte, formiche, zecche pulici, tarme e via discorrendo, molto spesso sono anche portatori di malattie. PREVENZIONE QUALCHE CONSIGLIO prestare sempre attenzione ai contenitori delle derrate alimentari (ad es. imballaggi in cartone). procedere sempre a una accurata pulizia delle attrezzature di cucina con particolare attenzione alle cappe aspiranti e ovunque vi sia presenza di interstizi. evitare il ristagno di residui di sostanza organica tra griglia e sifone degli scoli presenti sotto le attrezzature di cottura. Allontare ogni residuo di alimento. Poche briciole possono alimentare un gran numero di insetti. Anche l acqua non deve risultare facilmente disponibile. Ricordiamo che: Il Manuale d uso degli alloggi al cap. 13 prevede che le disinfestazioni degli alloggi sono interventi a cura e carico degli assegnatari.

11 3/ Lavastoviglie, come risparmiare Il risparmio energetico: dovere e vantaggio La lavastoviglie è uno degli elettrodomestici ad uso quotidiano o quasi. Per diminuirne i consumi e quindi risparmiare denaro, basta prendere qualche piccola abitudine che ne renda più razionale l utilizzo. Gli apparecchi di recente concezione peraltro già da soli consentono notevoli risparmi di elettricità, acqua, detersivo. Ma vediamo qualche consiglio: disporre le stoviglie correttamente, dopo aver asportato i residui più grossi di cibo, si evita così il pericolo di intasamento del filtro con conseguente diminuzione della capacità pulente; utilizzare il ciclo intensivo solo quando le stoviglie davvero lo richiedono e sono particolarmente sporche, i programmi intensivi implicano un notevole assorbimento di energia lavando in tempi molto lunghi e temperature molto elevate; usare il lavaggio rapido a freddo quando le stoviglie sono poche, non particolarmente sporche e usate da poco (non incrostate), subito dopo il pasto è l ideale ed oltre a ridurre i consumi evita spiacevoli odori e incrostazioni sulle stoviglie lasciate in attesa del carico completo; chiaramente è sempre meglio optare, potendo, per il riempimento totale della lavastoviglie, la quantità di stoviglie introdotto non cambia minimamente l entità del consumo energetico; prediligere in generale il programma economico, si tratta infatti di un programma studiato apposta per conciliare i consumi al buon risultato del lavaggio; a volte non prevede la fase di asciugatura (che avviene naturalmente in poche ore) e quindi consuma meno energia, la fase di asciugatura consiste nel 45% del consumo energetico totale di un programma; rispettare la dose di detersivo consigliata dalla casa produttrice, è inutile aumentare la quantità non solo perchè la dose consigliata è calcolata per una resa più che soddisfacente, ma perchè maggiori quantità rischiano di depositarsi sulla stoviglie e inquinano ulteriormente l ambiente; Attenzione alla manutenzione: il filtro va pulito spesso e con cura perchè i depositi e le impurità impediscono all acqua di scaricare correttamente e penalizzano la qualità del lavaggio; Usare regolarmente l apposito sale per prevenire incrostazioni di calcare (che danneggiano la lavastoviglie al punto di renderla inutilizzabile) Verificare di tanto in tanto che i forellini dei bracci rotanti siano liberi e non ostruiti per permettere che l acqua raggiunga perfettamente tutte le stoviglie; In caso di lunga inattività, staccare i collegamenti elettrici e idrici e accertarsi che l interno della lavastoviglie sia perfettamente asciutto prima di chiudere lo sportello; Leggere sempre e comunque il libretto di istruzioni che spesso fornisce informazioni e accortezze che non si sarebbero immaginate.

12 12 3/2011 NON CI CASCO Vendite telefoniche Come difendersi dalle truffe piu diffuse Nel caso di contratti a distanza (quindi anche di quelli fatti per telefono) la società venditrice deve inviare presso l abitazione del consumatore copia scritta del contratto. Dal momento in cui la documentazione arriva all indirizzo del consumatore, questi ha 10 giorni lavorativi di tempo per esercitare il diritto di recesso, inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede della società. Anche se il contratto è concluso per telefono, per esercitare il diritto di recesso bisogna inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno. Conservate sempre tutta la documentazione compresa la copia della lettera inviata e la ricevuta. La documentazione relativa al contratto stipulato verbalmente può sembrare pubblicità prima di gettarla verificate con i familiari se qualcuno, ricevendo una telefonata, abbia acconsentito, magari per semplice cortesia, a delle proposte oppure le abbia accettate pensando che quanto detto per telefono non abbia particolare valore. Se così fosse il problema non si risolve dichiarando che chi ha risposto all apparecchio non è il titolare dell utenza; il titolare in tal caso non è obbligato ad onorare il contratto, ma il familiare sì. Meglio quindi inviare una raccomandata in più e per sicurezza ed esercitare il diritto di recesso che trovarsi un contratto non voluto. Per i contratti che riguardano i servizi di telefonia oppure le televendite, la legge Bersani (L. 40/2007) consente la risoluzione in qualsiasi momento e senza costi, anche se il contratto prevede diversamente. L Autorità Garante per il trattamento dei dati personali ha stabilito che, se non si presta il proprio consenso, nessuno può prendere i nostri dati dall elenco telefonico per fare offerte commerciali per telefono o tramite posta. Chi è a casa tuttavia sa che questo provvedimento non viene rispettato, infatti le telefonate commerciali sono ripetute e a volte anche assillanti. Prendi nota della società per conto della quale è avvenuto il contatto dicendo che l informazione serve per segnalare la telefonata all Autorità Garante della Privacy!

13 3/ Dalla Carta dei Servizi Ampliamento del nucleo familiare e ospitalità Si ricorda che per ospitare una persona, anche parente, è necessario che l assegnatario RICHIEDA ED OTTENGA PREVEN- TIVAMENTE l autorizzazione da parte dell ALER. La richiesta deve essere presentata sui moduli appositamente predisposti dall ALER che possono essere ritirati presso gli uffici. Il mancato rispetto della legge, comporta la cessione parziale dell alloggio che provoca l avvio della procedura di decadenza dall assegnazione. SUBENTRO NEL CONTRATTO DI LOCAZIONE Modifica al punto della Carta dei Servizi Modifiche apportate dal Regolamento Regionale Lombardia n. 3/2011 Possono subentrare nel contratto di locazione: - tutti coloro che erano nel nucleo familiare al momento dell assegnazione e che abbiano convissuto continuativamente, purchè in possesso dei requisiti per la permanenza nell edilizia residenziale pubblica; - gli ascendenti di primo grado e i discendenti di primo grado che erano nel nucleo familiare al momento dell assegnazione che, usciti dallo stesso, sono successivamente rientrati e che, autorizzati dall ALER, siano conviventi da almeno un anno dalla data di autorizzazione. Si invitano pertanto tutti gli Inquilini che necessitano di informazioni in merito, a prendere contatti, anche telefonicamente, con l Ufficio Utenza e Patrimonio al n. di telefono

14 14 3/2011 Turismo di casa nostra Morbegno: il museo civico di storia naturale Nell area riservata ai giardini pubblici vicini alla Biblioteca comunale sorge, all interno di un palazzo settecentesco, il Museo civico di storia naturale di Morbegno. Il suo allestimento risale al 1974 ed è frutto della collaborazione tra un appassionato del posto, Giacomo Perego, e l Amministrazione comunale. L esposizione permanente è costituita da collezioni suddivise in due sezioni allestite su altrettanti piani: SEZIONE DI SCIENZE DELLA TERRA Conta di tre sale in cui il visitatore troverà 24 vetrine che lo guideranno alla scoperta degli aspetti geologici della Provincia di Sondrio. Nelle prime due sale (La geografia della provincia di Sondrio - Le Alpi: storia e geologia) vi sono plastici, fotografie, disegni e reperti che forniscono le informazioni principali relative alla geologia, mineralogia, geografia, morfologia e climatologia. L ultima sala espone rocce, minerali e fossili della provincia di Sondrio. SEZIONE FAUNISTICA E organizzata in cinque sale dove sono esposti tutti gli animali caratteristici della provincia. Vi sono la Sala degli Anfibi e dei Rettili,

15 3/ la Sala degli Insetti, le Vetrine degli Uccelli, le Vetrine degli Ambienti Naturali (ricostruzione di habitat naturali). Si possono inoltre ammirare due vetrine tematiche (adattamenti negli animali alpini e campagna di notte), un esposizione di trofei di ungulati e due vetrine sull estinzione del Lupo e dell Orso bruno. Le finalità del museo sono: RACCOLTA, CONSERVAZIONE E VALO- RIZZAZIONE DEI BENI NATURALISTICI: esposizione di collezioni di rocce, minerali, fossili, insetti, anfibi, rettili, uccelli, mammiferi ed un erbario. RICERCA SCIENTIFICA: indagini in collaborazione con ricercatori universitari e pubblicazione della rivista annuale Il Naturalista Valtellinese - Atti del Museo civico di Storia naturale di Morbegno. PROMOZIONE CULTURALE ED EDUCA- ZIONE PERMANENTE: apertura al pub- blico delle esposizioni permanenti, della biblioteca del museo, organizzazione di conferenze, corsi, mostre e attività didattiche. Tratto dal sito: Via Cortivacci, Morbegno Tel GIORNI ED ORARIO DI APERTURA: martedì, giovedì, sabato, domenica e festivi infrasettimanali dalle alle Ingresso gratuito

16 16 3/2011 Poesie Dialettali Uno scorcio su Chiavenna... Omaggio al poeta chiavennasco Giovanni Bertacchi di Guido Scaramellini Un momént de nostalgia Quant Ciavena la se inòcia sü, tra mèz ai sò montàgn, cont quii sò gandón de ròcia che stravaca in d i campàgn; quant da quest a quel paees i se ciaman tüti i gees, mi, sbandii de Lombardía dal decrét del mè destín, cerchi un pòst in tratoría, cerchi 1 föoch d un quai camín, e stòo lí a guardà 1 pasaa cont i öc imbambolaa. Èco; pròpi in sto momént sum chi, dent in d una stanza, bèl al còlt, coi sentimént tüt velaa de lontananza. Còsa gh é 1 che viif o möor in 1 invèrno del mè cöor? Fóra 1 fiòca: in quel velari che vegn gió sü tec e straat, come in font a un gran scenari se profila i mè valaat. Forsi a st ora, sü a Ciavena, sonaràn per la novena. O novena de Natàl, tanto vegia e sempar növa, paar che 1 cel de la mia val a sentít al se comöva; paar che pròpi 1 sia là sü el presepi de Gesü. È la nostalgia per la sua terra, qui dichiarata anche nel titolo, nella ricorrenza più poetica e sentita dell anno: il Natale. Sotto le feste il poeta, lontano, al fuoco d un camino di trattoria, vede delinearsi la valle natia e i Natali della fanciullezza, quando in tempo di novena, con i compagni, finita la scuola, fra gli ippocastani di Prosto e Capiòla andava in cerca di alloro, muschio e pungitopo per il presepio, che veniva allestito nel caratteristico locale foderato in legno (la stüa); poi la trepidazione nell attesa del Bambino con le marionette (magatèi ) egli altri doni; infine l epífania e la fine di tutte le feste. Caar presepi, me regòrdi! Coi compàgn, finii la scöla, se coreva tüc d acòrdi sü per Prost e per Capiöla a cercà, fra i èrboi mat, òri, müfa e spungiaràt. Pö in d i stüf 1 era un defà a tra insém la scena viva: gh era i pàscoi, gh era i ca, gh era i sonadoo de piva, e 1 Bambín, che fa la nana tra i du bèsti, in la capana. Quanti ròp a nün bastrüch me parlava in quela scena, fada sora a quatar sciüch lungo i dí de la novena! Ghe sentivom al riciàm de la feet di nòstar mam. Ma 1 vegniva pö 1 gran dí che in quel quadar inocént se vedeva a comparí i trè Magi de 1 oriént, i trii rè: Gaspar, Melchiòr, Baldasàr, cont i tesòr. In la nòc quii rè inscí bèi, filànt via a vün a vün, i portava süi camèi un quaicòs anca per nün... Nün a scüur, coi óc avèert, trepignavom sot ai cuèert. E 1 dí dòpo un carnevaa tra tüc nün compàgn de giöoch: magatèi, trombét, soldaa, cont i esempi arént al föoch. Fèsta granda, incoronada d una zena prelibada. Ma, pö dòpo, che magón tornà chiét sot ai lenzöo! Piü vin dolz, piü panetón, tüt finii, i mè pòvar fiöo... Domàn... scóla! Epifania tüti i f`est i a pòrta via!

17 3/ Aler e Provaltellina aiutano le donne in difficolta Ok al contributo di solidarietà da 100mila euro Il Consiglio di amministrazione di Aler Sondrio, nel perseguire la propria missione sociale anche per il 2011, ha stanziato 100mila euro in conto contributi di solidarietà. Si tratta di un sostegno per le famiglie che, stante anche la situazione economica mondiale, sono in difficoltà nel pagamento dei canoni di locazione e delle spese condominiali. Inoltre, con ProValtellina, Aler porterà a termine un progetto del valore di 50mila euro in favore delle donne in difficoltà. E un progetto rivolto ai nuclei familiari composti da donne sole o con familiari a carico che vivono in alloggi di edilizia residenziale pubblica e che, per difficoltà economiche, sono in arretrato con il pagamento dei canoni di locazione e delle spese condominiali. Priorità verrà data ai nuclei familiari ove sono presenti minori e disabili. Grande attenzione sarà posta a chi ha perso il posto di lavoro o è stato messo in mobilità. Questo il commento del presidente Aler Gildo De Gianni: E una integrazione dei progetti presentati negli anni 2009 e 2010 che hanno consentito di sostenere famiglie in difficoltà. Aler infatti cerca di rispondere con sempre maggior impegno alle numerose richieste della sua utenza. Il progetto 2011, che si rivolge alle donne in difficoltà, riconosce l importanza del loro ruolo sia all interno della famiglia che della società. Le stesse donne che, oltre alle difficoltà lavorative, spesso devono affrontare le difficoltà legate alla separazione dal coniuge con conseguente peggioramento della situazione economica. Così invece il presidente ProValtellina Marco Dell Acqua: ProValtellina, come Aler del resto, presta sempre molta attenzione a coloro che, soprattutto in questo momento particolare di bisogno e di crisi, è in difficoltà a soddisfare i bisogni primari, pertanto l auspicio è che si possa continuare anche in futuro con questa collaborazione. Ufficio stampa Aler Sondrio Marco Quaroni INSTALLAZIONI IMPIANTI TECNOLOGICI: GAS, RISCALDAMENTO IDRICO SANITARIO, PANNELLI SOLARI, CONDIZIONAMENTO, ELETTRICI, PRONTO INTERVENTO E MANUTENZIONE TECNICA MGV SRL ENERGIE ALTERNATIVE - IMPIANTI INTEGRATI DAL 1961 SONDRIO - Via Tirano, 3/C - tel Fax

18 18 3/2011 Ricetta internazionale Nasi Goreng (indonesiana) Ingredienti: 500 g riso bollito freddo, 2 uova leggermente sbattute, 2 cipolle tritate molto finemente 1 spicchio d aglio tritato 1 petto di pollo tagliato a strisce sottilissime 1 fetta di manzo tagliato a strisce sottilissime 20 code di gamberi 3 cucchiai d olio di arachidi 2 cucchiai di salsa di soia 1 peperoncino fresco tritato 1 cucchiaino di peperoncino secco, 1 di cumino, 1 di coriandolo, 1 di zenzero e 1 di curcuma. Preparazione: Il riso va cotto qualche ora prima e fatto raffreddare in frigorifero, successivamente si separano i chicchi sgranandoli con una forchetta. A parte si sbattono le uova con due cucchiai di acqua e una spruzzata di soia e quindi si prepara una sottilissima frittatina usando una padella antiaderente con qualche goccia d olio; una volta raffreddata la si taglia a striscioline. Si mette quindi l olio in un wok, si aggiungono le cipolle, l aglio e il peperoncino fresco tagliato a rondelle e si soffrigge per qualche minuto. Si uniscono quindi la salsa di soia e le spezie, dopo un altro minuto si uniscono il manzo, il pollo e da ultimo le code di gambero A fuoco appena spento si uniscono le striscioline di frittata. Per rifl ettere Aforismi e massime Le cose più semplici sono le più straordinarie, e soltanto il saggio riesce a vederle. P. Coelho Esistono due tipi di idioti: quelli che rinunciano a fare qualcosa perchè hanno ricevuto una minaccia e quelli che pensano che faranno qualcosa perchè li stanno minacciando. P. Coelho Il vero io è quello che tu sei, non quello che hanno fatto di te. P. Coelho Proverbi del mese di dicembre A Natale, freddo cordiale. Per San Silvestro ogni oliva è nel canestro. Natale col sole e Pasqua col tizzone se vuoi che venga una buona stagione. Da Santo Stefano all Epifania si vede l anno come sia.

19 P.zza Radovljica 1 - SONDRIO ORARIO PER IL PUBBLICO Da Lunedì a Venerdì 08,30-12,00 Lunedì e Mercoledì 14,15-16,45 NUMERI E INDIRIZZI CENTRALINO Tel fax AMMINISTRATORE CONDOMINIO IL NOSTRO INDIRIZZO INDIRIZZI DIRETTI AGLI UFFICI SINDACATI DEGLI INQUILINI PRESENTI IN PROVINCIA U.N.I.A.T. Presso U.I.L. Sondrio Tel S.U.N.I.A. Presso C.G.I.L. Sondrio Tel Morbegno Tel S.I.C.E.T. Presso C.I.S.L. Sondrio Tel Tirano Tel Morbegno Tel Chiavenna Tel C.O.N.I.A. Presso Studio dr. Roscio Sondrio tel Periodico dell Azienda Lombarda per l Edilizia Residenziale della Provincia di Sondrio N. 3/2011 Aut. trib. Sondrio n. 304 del Spedizione in abbonamento postale - 70% - Sondrio DIRETTORE RESPONSABILE Dr. ing. Walter Songini REDAZIONE Villa Paola SEDE P.zza Radovljica SONDRIO Tel. 0342/ Fax FOTOCOMPOSIZIONE GRAFICA E STAMPA Tipografia Bonazzi - Sondrio FOTOGRAFIE Archivio ALER Sondrio PER LA PUBBLICITÀ SU QUESTO PERIODICO ALER di Sondrio

20

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE

a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta ndustriali S.r.l. UTENZE DOMESTICHE ervizi. a Colori Campagna di informazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti porta a porta UTENZE DOMESTICHE presentazione Carissimi cittadina /cittadino, torno da te, per raccontarti la nostra esperienza

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07

QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI. Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 QUESTIONARIO SULLE RISORSE ENERGETICHE : ALTERNATIVE E SUGGERIMENTI Isitip Verrés sede Pont-Saint-Martin AS 2006/07 Sezione A: Che cosa sappiamo delle risorse energetiche? Sono risorse energetiche non

Dettagli

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI

CHI L I HA. lo CHIAMAVANO EDIZIONE. Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI FREQUENTAVA VETRI ROTTI 3 EDIZIONE dati 2012 CHI L I HA Ciò che differenzi oggi, avrà una nuova vita domani INDAGINE SUL RECUPERO DEI RIFIUTI NASCONDE UN IDENTITÀ PLASTICA FREQUENTAVA VETRI ROTTI si spacciava per una lattina

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri.

Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri. Il sistema di lavaggio ActiveWater concentrato in 55 centimetri. Nuove lavastoviglie ActiveWater Smart. Il massimo delle prestazioni in dimensioni ridotte. Sistema ActiveWater. Lavaggi perfetti, risparmio

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani

Comune di Ragusa. Regolamento assistenza domiciliare agli anziani Comune di Ragusa Regolamento assistenza domiciliare agli anziani REGOLAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA DOMICILIARE AGLI ANZIANI approvato con delib. C.C. n.9 del del 24/02/84 modificato con delib. C.C.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE

QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE N.B. Qualora ritenga importante integrare il questionario con commenti particolari o chiarimenti che ritiene importanti può farlo scrivendo quanto ritiene opportuno nello

Dettagli

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO

L AUDIT ENERGETICO DEGLI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERGETICO COMUNE DI CANZO COMUNE DI CASTELMARTE COMUNE DI EUPILIO COMUNE DI LONONE AL SERINO COMUNE DI PROSERPIO COMUNE DI PUSIANO L AUDIT ENERETICO DELI EDIFICI E IL RISPARMIO ENERETICO Una politica energetica

Dettagli

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015

Alassio AL MARE RESIDENZA. Stagione 2014-2015 RESIDENZA AL MARE Alassio Stagione 2014-2015 Periodi e tariffe giornaliere di soggiorno: PERIODO DAL AL SOCI AGOAL AGGREGATI NOTE Festività fine Anno 28/12/2014 02/01/2015 72,00 77,00 Periodo non frazionabile

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni

Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Pizzaport il Thermoport di classe 2 per pizze e quant altro! [ Sistemi universali di trasporto vivande ] buone soluzioni Appena sfornate! Calde... pizze dal Pizzaport Per un ottimo isolamento: struttura

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE

TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE TARIFFE LUCE E GAS: CONFRONTO INTERNAZIONALE Italiani Energia elettrica e metano costano poco, rispetto al resto d Europa, solo per livelli bassi di consumo. Man mano che l utilizzo aumenta, diventiamo

Dettagli

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE

COMUNE DI RUFFANO. - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE COMUNE DI RUFFANO - Provincia di Lecce - REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L'UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE approvato con Deliberazione del Commissario Straordinario con i poteri del Consiglio Comunale

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno..

non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Comune di Modena ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI SANITARIE E ABITATIVE non posso permettermi la casa che vorrei... se solo quell appartamento costasse un pò meno.. Cerchi casa e stai vivendo un momento

Dettagli

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia

COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus. Carta. dei Servizi. Famiglie Anziani Infanzia COOPERATIVA LOMBARDA F.A.I. Societa Cooperativa Sociale - Onlus Carta dei Servizi Famiglie Anziani Infanzia Indice di revisione n. 1 del 1/3/2014 3 INDICE CHI SIAMO IDENTITA E VALORI 4 5 COSA FACCIAMO

Dettagli

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela

Con Rikke nei Parchi d Abruzzo di Kristiina Salmela di Kristiina Salmela Gole di Fara San Martino (CH) Hei! Ciao! Sono un bel TONTTU - uno gnometto mezzo finlandese mezzo abruzzese, e mi chiamo Cristian alias Rikke. Più di sei anni fa sono nato nel Paese

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010 L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile A cura di ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità

Dettagli

People. Process. Product.

People. Process. Product. People. Process. Product. INTRODUZIONE Il programma StoreSafe è stato creato per identificare i prodotti Cambro che aiutano gli operatori nel settore della ristorazione collettiva a soddisfare i requisiti

Dettagli

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica

Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Bollette più leggere. Bollette più leggere..aria più pulita.aria più pulita Alida Nepa Sportello Ecoidea - Provincia di Ferrara A scuola di ecologia domestica Ostellato 28 maggio 2004 A scuola di ecologia

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti

IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici. Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti IL TRATTAMENTO DELL ACQUA per il miglioramento dell efficienza energetica negli impianti termici Cillichemie Italiana Srl Stefano Bonfanti gli utilizzi tecnici dell acqua in un edificio ACQUA FREDDA SANITARIA

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione

Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione «Ispezione tecnica: l analisi degli impianti aeraulici» Legionella pneumophila: impianti e punti a maggior rischio di colonizzazione e tecniche di prevenzione Cillichemie Italiana Dott. Marco D Ambrosio

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa

Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa Affitti in nero: convenienza ZERO Opportunità e agevolazioni per gli studenti alla ricerca di casa A cura del Comando Provinciale Guardia di Finanza Studia e vivi Roma Studia e vivi Roma è una guida di

Dettagli

I VERSAMENTI VOLONTARI

I VERSAMENTI VOLONTARI I VERSAMENTI VOLONTARI Le Guide Inps Direttore Annalisa Guidotti Capo Redattore Iride di Palma Testi Daniela Cerrocchi Fulvio Maiella Antonio Silvestri Progetto grafico Peliti Associati Impaginazione Aldo

Dettagli

Risparmiare acqua ed energia. Molti ne parlano, ecogenius lo rende concreto ad ogni lavaggio.

Risparmiare acqua ed energia. Molti ne parlano, ecogenius lo rende concreto ad ogni lavaggio. Risparmiare ed energia. Molti ne parlano, ecogenius lo rende concreto ad ogni lavaggio. Nuove lavastoviglie ecogenius. The future moving in. Risultati straordinari nel risparmio d. Con le nuove ecogenius,

Dettagli

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige)

Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) Dott. Huber Josef Pietra dei solstizi di Montevila Perca (Alto Adige) La pietra dei solstizi di Montevila é un blocco di granito con un volume di ca. 1,3 m³. Ha cinque fori con un diametro di ca. 3 cm

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE

Tassi di Assenza e di Maggior presenza del personale in servizio presso COMUNE DI SALERNO dal 01 03 2015 al 31 03 2015 GG. LAVORATIVI TOTALE PERSONALE GRECO GIUSEPPE Dirigente DIREZIONE/SEGRETERIA (INGGRECO), EDILIZIA SCOLASTICA, MAN.PATRIMONIO ABITATIVO, MANUTENZIONE IMPIANTI ELETTRICI, PUBBLICA ILLUMINAZIONE UOPI ASSENZA ASSENZA/ PRESENZA PRESENZA/

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso

V-ZUG SA. Cappa aspirante DW-SE/DI-SE. Istruzioni per l uso V-ZUG SA Cappa aspirante DW-SE/DI-SE Istruzioni per l uso Grazie per aver scelto uno dei nostri prodotti. Il vostro apparecchio soddisfa elevate esigenze, e il suo uso è molto semplice. E tuttavia necessario

Dettagli

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato

Giacinto Bonanome. Scuola dell Infanzia Asilo Nido Integrato Centro d Infanzia Giacinto Bonanome Via San Marco 217 37050 Isola Rizza (Vr) Asilo Nido Integrato Progetto psicopedagogico DELLA SEZIONE API Anno scolastico 2013/2014 Centro d Infanzia Giacinto Bonanome

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO

IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO dopo il TERREMOTO IL PIANO CASA PER LA TRANSIZIONE E L AVVIO DELLA RICOSTRUZIONE GUIDA PER IL CITTADINO Assicurare la ricostruzione di case e imprese secondo tempi certi e procedure snelle, garantendo

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper

LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper LA NAZIONE LIVORNO mer, 8 apr 2015 ROSIGNANO LE DOMANDE DOVRANNO ESSER PRESENTATE ENTRO IL 14 APRILE Bollette dell'acqua: un contributo dal Comuneper le famiglie in condizioni economiche precarie ROSIGNANO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l Istruzione Direzione Generale per lo Studente, l Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione Concorso nazionale La mia

Dettagli

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO

RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI TEMPORANEE DI PUBBLICO SPETTACOLO C O M U N E D I R O V E R B E L L A Via Solferino e San Martino, 1 46048 Roverbella Tel. 0376/6918220 Fax 0376/694515 PEC PROTOCOLLO : roverbella.mn@legalmail.it RICHIESTA RILASCIO LICENZA PER MANIFESTAZIONI

Dettagli

NE MULTIRINSE Lavastoviglie a nastro

NE MULTIRINSE Lavastoviglie a nastro line GREY NE MULTIRINSE Lavastoviglie a nastro 5 buoni motivi per scegliere la serie NE MR 1 Economia Tutte le lavastoviglie della serie NE MULTIRINSE sono dotate del sistema rivoluzionario MULTIRINSE,

Dettagli

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica

4. Processo di elaborazione: Descrivi brevemente il processo di elaborazione/creazione del vostro progetto/pratica Descrizione della pratica 1. Identificazione Istituto scolastico dove si sviluppa la pratica ISIS A. GRAMSCI-J.M. KEYNES Nome della pratica/progetto Consumare meno per consumare tutti Persona referente

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali -

Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - Progetto, realizzazione e manutenzione di un laghetto da giardino - Direttive generali - (tratto dalla relazione di Martino Buzzi del 17.09.06) Lo stagno: un angolo di natura Avere uno stagno nel proprio

Dettagli

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni

PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PIANO DI AUTOCONTROLLO secondo D.lgs 155/97 e successive modifiche ed integrazioni PARTE PRIMA (prima della compilazione leggere le istruzioni a pag. 2) MANIFESTAZIONE: (nome della manifestazione) SEDE:

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO

AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AVVISO VOLONTARI AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO AL VIA LA CAMPAGNA AGRONOMI E FORESTALI WAA FOR EXPO 1. ESSERE UN AGRONOMO E FORESTALE WAA for EXPO2015 Il grande appuntamento dell EXPO MILANO 2015 dal

Dettagli

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti.

I CONTROLLI, pertanto, sono OBBLIGATORI, così come le procedure secondo le quali devono essere svolti. INDICE Informazioni per i cittadini - 3 Campagna di controllo degli impianti termici - 3 Responsabile dell impianto termico - 4 La manutenzione degli impianti: frequenze temporali delle operazioni - 4

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli