INSETTICIDI PER STRISCIANTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INSETTICIDI PER STRISCIANTI"

Transcript

1 TOPICIDI - RATTICIDI disabituanti catalogo 2011_12 INSETTICIDI PER STRISCIANTI insetticidi per VOLANTI

2 Vince solo chi è convinto di poterlo fare. Virgilio Vincere nella qualità dei prodotti, vincere nella garanzia dei risultati, vincere nel rapporto con i professionisti del settore! Viktory si affaccia nel segmento professionale della disinfestazione con una linea di prodotti specifici contro topi e ratti, contro gli insetti striscianti e volanti e come disabituanti per piccioni, TOPICIDI RATTICIDI disabituanti cani e gatti. Viktory si presenta con un packaging INSETTICIDI PER STRISCIANTI essenziale, immediato, tecnico ma gradevole nel visual. Viktory vince insetticidi per VOLANTI anche nella comunicazione, sfruttando quattro linee colore per identificare le quattro categorie. Viktory rappresenta il binomio perfetto che unisce i professionisti con i produttori!

3 topicidi ratticidi brodifacoum esca fresca p. 02 brodifacoum blocchi paraffinati p. 03 bromadiolone grano p. 04 bromadiolone esca fresca p. 05 brodifacoum grano p. 06 colla per topi ed insetti p. 07 trappola adesiva p. 07

4 02 TOPICIDI - RATTICIDI brody brodifacoum esca fresca impiego BRODIFACOUM è un esca pronta all uso e va impiegata tal quale. Disporre il contenitore nei luoghi frequentati dai roditori: abitazioni, fognature, fossati, canali, giardini, magazzini, immondezzai, ecc., rinnovando l esca consumata fino alla completa scomparsa di topi e ratti. L esca deve essere utilizzata all interno del contenitore con l accesso previsto solo per i roditori. Le esche devono essere disposte in modo da minimizzare il rischio di ingestione da parte di altri animali non bersaglio e devono essere fissate in modo opportuno. I roditori morti devono essere rimossi dalla zona del trattamento a intervalli frequenti e smaltiti in maniera idonea. formulazione Esca fresca caratteristiche Esca topicida e ratticida pronta all uso. BRODIFACOUM per uso domestico e civile, distrugge tutte le specie di ratti: ratti di fogna, ratti neri, topolini domestici, arvicole, talpe, ecc. BRODIFACOUM esplica la sua azione per ingestione causando la morte dei roditori per emorragia interna nel giro di qualche giorno, senza suscitare diffidenza nei consimili verso l esca; ciò permette una derattizzazione completa. Topi e ratti, una volta intossicati anche con una sola ingestione, vengono presi da senso di soffocamento e tendono ad andare a morire all aperto. BRODIFACOUM si è dimostrato efficace anche contro topi e ratti resistenti agli anticoagulanti impiegati fino ad ora. REGISTRAZIONE Registrazione No del Ministero della Sanità PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO Brodifacoum DENATONIUM BENZOATE Sostanze appetenti ed adescanti q.b. a 0,005 g 0,001 g 100 g VK01010 SECCHIo 5 KG 20% VK01011 CARTONE 25 KG 20%

5 TOPICIDI - RATTICIDI 03 brody brodifacoum blocchi paraffinati impiego BRODIFACOUM è un esca pronta all uso e va impiegata tal quale. Disporre il contenitore nei luoghi frequentati dai roditori: abitazioni, fognature, fossati, canali, giardini, magazzini, immondezzai, ecc., rinnovando l esca consumata fino alla completa scomparsa di topi e ratti. L esca deve essere utilizzata all interno del contenitore con l accesso previsto solo per i roditori. Le esche devono essere disposte in modo da minimizzare il rischio di ingestione da parte di altri animali non bersaglio e devono essere fissate in modo opportuno. I roditori morti devono essere rimossi dalla zona del trattamento a intervalli frequenti e smaltiti in maniera idonea. formulazione Blocchi paraffinati caratteristiche Esca topicida e ratticida pronta all uso. BRODIFACOUM per uso domestico e civile, distrugge tutte le specie di ratti: ratti di fogna, ratti neri, topolini domestici, arvicole, talpe ecc. BRODIFACOUM esplica la sua azione per ingestione causando la morte dei roditori per emorragia interna nel giro di qualche giorno, senza suscitare diffidenza nei consimili verso l esca; ciò permette una derattizzazione completa. Topi e ratti, una volta intossicati anche con una sola ingestione, vengono presi da senso di soffocamento e tendono ad andare a morire all aperto. BRODIFACOUM si è dimostrato efficace anche contro topi e ratti resistenti agli anticoagulanti impiegati fino ad ora. REGISTRAZIONE Registrazione No del Ministero della Sanità PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO VK01020 SECCHIo 5 KG 20% VK01021 CARTONE 25 KG 20% Brodifacoum DENATONIUM BENZOATE Sostanze appetenti ed adescanti q.b. a 0,005 g 0,001 g 100 g

6 04 TOPICIDI - RATTICIDI RATIBROM 2 bromadiolone GRANO impiego BROMADIOLONE è un esca pronta all uso e va usata tal quale. Disporre il contenitore nei luoghi frequentati dai roditori: abitazioni, fognature, fossati, canali, giardini, immondezzai, ecc. rinnovando l esca consumata fino alla completa scomparsa di topi e ratti. L esca deve essere utilizzata all interno del contenitore con l accesso previsto solo per i roditori. Le esche devono essere disposte in modo da minimizzare il rischio di ingestione da parte di altri animali non bersaglio e devono essere fissate in modo opportuno. I roditori morti devono essere rimossi dalla zona del trattamento a intervalli frequenti e smaltiti in maniera idonea. formulazione Grano caratteristiche Esca topicida e ratticida pronta per l uso. BROMADIOLONE per un uso domestico e civile, distrugge tutte le specie di topi e di ratti: ratti di fogna, ratti neri, topolini domestici. BROMADIOLONE esplica la sua azione per ingestione causando la morte dei roditori per emorragia interna nel giro di qualche giorno, senza suscitare diffidenza nei consimili verso l esca; ciò permette una derattizzazione completa. Topi e ratti, una volta intossicati anche con una sola ingestione, vengono presi da senso di soffocamento e tendono ad andare a morire all aperto. BROMADIOLONE si è dimostrato efficace anche contro topi e ratti resistenti agli anticoagulanti impiegati sino ad ora. REGISTRAZIONE Registrazione No del Ministero della Sanità PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO BROMADIOLONE puro DENATONIUM BENZOATE Sostanze appetenti ed adescanti q.b. a 0,005 g 0,001 g 100 g VK01030 SECCHIo 5 KG 20% VK01031 CARTONE 25 KG 20%

7 TOPICIDI - RATTICIDI 05 RATIBROM 2 bromadiolone ESCA FRESCA impiego BROMADIOLONE è un esca pronta all uso e va usata tal quale. Disporre il contenitore nei luoghi frequentati dai roditori: abitazioni, fognature, fossati, canali, giardini, immondezzai, ecc. rinnovando l esca consumata fino alla completa scomparsa di topi e ratti. L esca deve essere utilizzata all interno del contenitore con l accesso previsto solo per i roditori. Le esche devono essere disposte in modo da minimizzare il rischio di ingestione da parte di altri animali non bersaglio e devono essere fissate in modo opportuno. I roditori morti devono essere rimossi dalla zona del trattamento a intervalli frequenti e smaltiti in maniera idonea. formulazione Esca fresca caratteristiche Esca topicida e ratticida pronta per l uso. BROMADIOLONE per un uso domestico e civile, distrugge tutte le specie di topi e di ratti: ratti di fogna, ratti neri, topolini domestici. BROMADIOLONE esplica la sua azione per ingestione causando la morte dei roditori per emorragia interna nel giro di qualche giorno, senza suscitare diffidenza nei consimili verso l esca; ciò permette una derattizzazione completa. Topi e ratti, una volta intossicati anche con una sola ingestione, vengono presi da senso di soffocamento e tendono ad andare a morire all aperto. BROMADIOLONE si è dimostrato efficace anche contro topi e ratti resistenti agli anticoagulanti impiegati sino ad ora. REGISTRAZIONE Registrazione No del Ministero della Sanità PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO VK01040 SECCHIo 5 KG 20% VK01041 CARTONE 25 KG 20% BROMADIOLONE puro Denatonium benzoate Sostanze appetenti ed adescanti q.b. a 0,005 g 0,001 g 100 g

8 06 TOPICIDI - RATTICIDI brody brodifacoum GRANO impiego BRODIFACOUM è un esca pronta all uso e va impiegata tal quale. Disporre il contenitore nei luoghi frequentati dai roditori: abitazioni, fognature, fossati, canali, giardini, magazzini, immondezzai, ecc., rinnovando l esca consumata fino alla completa scomparsa di topi e ratti. L esca deve essere utilizzata all interno del contenitore con l accesso previsto solo per i roditori. Le esche devono essere disposte in modo da minimizzare il rischio di ingestione da parte di altri animali non bersaglio e devono essere fissate in modo opportuno. I roditori morti devono essere rimossi dalla zona del trattamento a intervalli frequenti e smaltiti in maniera idonea. formulazione Grano caratteristiche Esca topicida e ratticida pronta all uso. BRODIFACOUM per uso domestico e civile, distrugge tutte le specie di ratti: ratti di fogna, ratti neri, topolini domestici, arvicole, talpe, ecc. BRODIFACOUM esplica la sua azione per ingestione causando la morte dei roditori per emorragia interna nel giro di qualche giorno, senza suscitare diffidenza nei consimili verso l esca; ciò permette una derattizzazione completa. Topi e ratti, una volta intossicati anche con una sola ingestione, vengono presi da senso di soffocamento e tendono ad andare a morire all aperto. BRODIFACOUM si è dimostrato efficace anche contro topi e ratti resistenti agli anticoagulanti impiegati fino ad ora. REGISTRAZIONE Registrazione No del Ministero della Sanità PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO BRODIFACOUM DENATONIUM BENZOATE Sostanze appetenti ed adescanti q.b. a 0,005 g 0,001 g 100 g VK01000 SECCHIo 5 KG 20% VK01001 CARTONE 25 KG 20%

9 TOPICIDI - RATTICIDI 07 COLLA PER TOPI ED INSETTI impiego La colla va spalmata su supporti (tavoletta, cartone, faesite, ecc.) e posizionata sui luoghi abitualmente frequentati dai roditori. FORULAZIONE Colla incolore caratteristiche Colla per la cattura di topi, ratti e topolini domestici. REGISTRAZIONE Libera vendita Colla inodore ed incolore VK03000 ASTUCCIO + TUBO 135 G cartone da 50 20% TRAPPOLA ADESIVA impiego Porre le tavolette con le parti appiccicose rivolte in alto, vicino alle pareti o nei punti di passaggio dei topi. APPLICAZIONE Tavolette caratteristiche Trappole invischiate per la cattura di topi e ratti anche di grosse dimensioni. REGISTRAZIONE Libera vendita Cartoncino, colla VK02000 BUSTA 2 TAVOLETTE DIM. 19X28 CM cartone da 24 20%

10 DISABITUANTI DISABITUANTE PICCIONI p. 09 DISABITUANTE CANI E GATTI p. 09

11 DISABITUANTI 09 disabituante piccioni VK04000 tanica 4 l cartone da 1 20% impiego Agitare prima dell uso e spruzzare sulle superfici che si desidera proteggere. Per quelle particolarmente esposte, ripetere il trattamento sino a che sarà cessata ogni cattiva abitudine. DISABITUANTE PICCIONI garantisce in breve tempo ottimi risultati. FORULAZIONE Liquido LOTTA CONTRO Piccioni caratteristiche DISABITUANTE PICCIONI li allontana da cornicioni, davanzali, sottotetti. Il prodotto ha un odore gradevole per le persone ma insopportabile per i piccioni. DISABITUANTE PICCIONI nella pratica ed elegante confezione, è già diluito e pronto all uso: non unge, è innocuo e non macchia perchè agisce principalmente sull olfatto degli animali. REGISTRAZIONE Libera vendita Su formula originale U.S.A. ECOLOGICO / SENZA GAS A BASE DI SOSTANZE VEGETALI NATURALI disabituante cani e gatti impiego Agitare prima dell uso e spruzzare sulle superfici che si desidera proteggere. Per quelle particolarmente esposte, ripetere il trattamento sino a che sarà cessata ogni cattiva abitudine. DISABITUANTE CANI E GATTI garantisce in breve tempo ottimi risultati. FORMULAZIONE Liquido LOTTA CONTRO Cani e gatti VK04010 tanica 4 l cartone da 1 20% caratteristiche DISABITUANTE CANI E GATTI allontana in breve tempo cani, gatti, topi, uccelli, ed altri animali dalle abitazioni, dai giardini, dai magazzini, facendo loro perdere le cattive abitudini. Mantenere inoltre puliti i marciapiedi, le gomme delle auto, gli angoli in genere. DISABITUANTE CANI E GATTI nella pratica ed elegante confezione, è già diluito e pronto all uso: non unge, è innocuo e non macchia perchè agisce principalmente sull olfatto degli animali. REGISTRAZIONE Libera vendita Su formula originale U.S.A. ECOLOGICO / SENZA GAS A BASE DI SOSTANZE VEGETALI NATURALI

12 foval gel scarafaggi p. 11 foval gel formiche p. 12 insetticidi per STRISCIANTI

13 INSETTICIDI PER STRISCIANTI 11 FOVAL GEL SCARAFAGGI impiego Prima dell applicazione effettuare un accurata ispezione per verificare lo stato dell infestazione ed individuare i principali siti in cui sono presenti gli scarafaggi. Effettuare trattamenti localizzati mediante la pistola dosatrice nei siti frequentati dagli scarafaggi, luoghi di passaggio, luoghi caldi ed umidi (in vicinanza dei lavandini, delle condotte idriche, dietro i motori delle apparecchiature elettriche quali frigoriferi, computer, registratori, centraline elettriche), dietro cucine, mobili, forni, luoghi di accumulo rifiuti, e laddove sia prevedibile l annidamento degli scarafaggi. Contro Blattella germanica e Supella longipalpa: applicare, a seconda del grado di infestazione, 1-4 gocce da 0,04 grammi per metro quadrato; Contro Blatta orientalis e Periplaneta americana: applicare, a seconda del grado di infestazione, 2-6 gocce da 0,04 grammi per metro quadrato. Una goccia di 0,04 grammi equivale ad un diametro di circa 4 millimetri. Gli scarafaggi muoiono nelle ore successive all ingestione del gel. Poiché gli scarafaggi hanno come abitudine alimentare quella di passarsi gli alimenti, di nutrirsi dei cadaveri e degli escrementi appartenenti alla propria specie, in questo modo trasmettono l insetticida all interno della popolazione di blatte creando un effetto a catena che prolunga l attività del prodotto. In condizioni normali FOVAL GEL SCARAFAGGI ha una durata d azione di circa 3 mesi. In presenza di forti infestazioni è consigliabile ripetere il trattamento dopo 1-2 settimane. formulazione Gel lotta contro Scarafaggi caratteristiche FOVAL GEL SCARAFAGGI è un insetticida pronto all uso efficace contro le blatte (ninfe ed adulti) delle specie Blattella germanica, Blatta orientalis, Supella longipalpa e Periplaneta americana. FOVAL GEL SCARAFAGGI si applica con una pistola dosatrice di precisione e di facile impiego in trattamenti localizzati e, grazie alla sua appetibilità ed al suo potere attrattivo, offre la massima efficacia nel controllo degli scarafaggi. Il prodotto può essere utilizzato per la disinfestazione di case di abitazioni, cinema, scuole, ospedali, caserme, bar, ristoranti, alberghi, campeggi, treni, navi, aerei, magazzini, industrie in genere, industrie e laboratori alimentari. REGISTRAZIONE Registrazione No del PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO VK06030 SIRINGA 35 G IN ASTUCCIO 12 PZ cartone da 1 20% IMIDACLOPRID puro Coformulanti q.b. a 2,15 g (=24,5 g/l) 100 g

14 12 INSETTICIDI PER STRISCIANTI FOVAL GEL FORMICHE impiego È un gel insetticida che permette un applicazione localizzata sia in crepe che in fessure. UTILIZZO IN AMBIENTI INTERNI: distribuire il gel in forma di goccia o di linea vicino al percorso delle formiche e nei punti di entrata al nido. Applicare quindi dove c è presenza di formiche. In zone dove si sospetta la presenza di formiche o si rilevano sporadicamente si raccomanda l uso del prodotto in porta esche, posizionandole principalmente vicino alle dispense, frigoriferi, forni, lavandini, armadi, all interno di cantine e autorimesse. UTILIZZO IN AMBIENTI ESTERNI: distribuire il gel in forma di gocce o linee nel nido o lungo il loro tragitto. Applicare dove si ha presenza di formiche. Quando si sospetta che per condizioni atmosferiche avverse, come piogge, l esca e quindi la sua attività potrebbe essere compromessa, si consiglia di proteggere il gel utilizzando un porta esca. Se è possibile è conveniente eliminare altre fonti di cibo in modo che non interferisca con il consumo del gel da parte delle formiche. formulazione Gel lotta contro formiche caratteristiche è un gel insetticida pronto all uso specifico per ogni tipo di formica che si alimenta con zucchero e che viene considerata infestante, come la formica argentina (Linepithema humile). è stato studiato per offrire efficacia totale nel controllo delle formiche sia in ambienti esterni che in ambienti interni. L efficacia d azione di un esca antiformiche si deve manifestare all interno della colonia dopo che le formiche operaie l hanno trasportata e propagata all interno della colonia stessa: è quindi importante ottimizzare la capacità di attrazione, di consumo e di estensione della trofallassi (interscambio alimentare tra le formiche). Ha infatti un effetto mortale ritardato, agendo nell arco di alcune ore. Le formiche operaie hanno così il tempo necessario per trasportare l esca fino al nido e distribuirla alle altre operaie (trofallassi) alimentando quindi sia le larve che la regina: eliminando la regina la colonia si estingue.. REGISTRAZIONE Registrazione No del PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO IMIDACLOPRID puro 0,01 % Coformulanti q.b. a 100 g VK06031 SIRINGA 35 G IN ASTUCCIO 12 PZ cartone da 1 20%

15 antivespe p. 14 foval granuli milk p. 15 foval ce p. 16 insetticidi per volanti

16 14 INSETTICIDI PER VOLANTI ANTIVESPE EFFETTO SCHIUMA impiego Agitare la bombola prima dell uso. Nebulizzare a brevi intervalli, indirizzando il getto direttamente sui nidi, sulle tane nelle fessure in ogni luogo ove si possono ricoverare gli insetti. Per ottenere ottimi risultati è oppurtuno, in particolare contro le vespe e i calabroni, fare i trattamenti alla sera tardi quando gli insetti sono nel nido. NON CONTIENE PROPELLENTI RITENUTI DANNOSI PER L OZONO. formulazione Aerosol lotta contro VESPE caratteristiche Insetticida che agisce contro molti insetti ma particolarmente, sia per la sua formulazione che per la modalità d uso, è idoneo per la lotta contro le vespe e i calabroni anche nel loro nido. La sua speciale valvola permette di colpire gli insetti a distanza, anche fino a 4 metri, direttamente nel loro nido eliminando il pericolo che l operatore venga da essi attaccato. Ha pure una buona attività residuale. REGISTRAZIONE Registrazione No del Ministero della Sanità PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO TETRAMETRINA pura PERMETRINA 25/75 pura PIPERONILBUTOSSIDO puro Solvente, coformulanti e propellenti q.b. a 0,20 g 0,48 g 1,20 g 100 g VK07000 SPRAY 750 ML cartone da 12 20%

17 INSETTICIDI PER VOLANTI 15 FOVAL GRANULI MILK impiego FOVAL GRANULI MOSCHE MILK può essere utilizzato come: ESCA GRANULARE TAL QUALE: distribuendo il prodotto uniformemente in strati sottili (bagnando leggermente si ottiene una migliore attività). 200 g di FOVAL GRANULI MOSCHE MILK sono sufficienti per trattare ambienti con superficie pavimentata di 100 m 2. MISCELA PER PITTURA MURALE: può essere utilizzata anche per pitturare pannelli di legno o cartone da appendere in aree frequentate dagli insetti. Per ottenere i migliori risultati si consiglia di usare in modo combinato i due metodi sopra descritti, avendo cura di trattare più punti all interno del medesimo ambiente. Disperdere 200 g di FOVAL GRANULI MOSCHE MILK in 150 ml di acqua. Agitare bene e lasciare riposare per 15 minuti; distribuire la miscela ottenuta con un pennello o una spazzola su superfici non porose, dove riposano gli insetti (soffitti, stipiti delle porte e delle travi, recinti ecc..). Si consiglia di iniziare il trattamento sin dall inizio della stagione delle mosche, prevedendo così la crescita di un intera popolazione. Un trattamento dura fino a 30 giorni. Ripetere il trattamento ad esca terminata o ad esaurimento del potere attrattivo. formulazione Granulare lotta contro mosche caratteristiche FOVAL GRANULI MOSCHE MILK è un insetticida in granuli specifico per la lotta contro le MOSCHE, è in grado di eliminare le mosche più diffuse in modo rapido e duraturo. FOVAL GRANULI MOSCHE MILK con la sua fragranza al latte ha un ottima azione adescante. Contiene inoltre Denatonium Benzoate, sostanza estremamente amara, che riduce in modo notevole il rischio di ingestione accidentale da parte di persone. Il prodotto è indicato per trattamenti interni ed esterni in ambito rurale, zootecnico (in luoghi non raggiungibili da animali), civile (alberghi, ristoranti, comunità ) e industriali (es. industria alimentare). La mosca non muore nella vaschetta ma ne viene attratta. Respirando la sostanza insetticida la mosca muore nel giro di qualche minuto lontano dalla trappola. REGISTRAZIONE Registrazione del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali No del VK06020 SECCHIO 2 KG 20% IMIDACLOPRID puro Coformulanti q.b. a 0,5 g 100 g

18 16 INSETTICIDI PER VOLANTI E STRISCIANTI contro insetti volanti e striscianti FOVAL CE impiego Contro gli insetti volanti si usa alla dose dell 1-2% (10-20 ml in 1 litro d acqua) - Contro gli insetti striscianti si usa alla dose dell 2-4% (20-40 ml in 1 litro d acqua). Una volta diluito in acqua va nebulizzato usando nebulizzatori manuali o meccanici. Contro insetti striscianti si consiglia 1 litro di soluzione ogni 10 m 2 di superficie. Evitare di trattare pareti imbiancate di fresco. formulazione Liquido lotta contro ZANZARA, ZANZARA TIGRE, MOSCA caratteristiche È un insetticida con azione abbattente, in particolare se impiegato su superfici non assorbenti, contro insetti volanti (mosche, moscerini, zanzare, zanzare tigre, cimici, ecc.) e striscianti (formiche). La sua azione è fortemente ridotta se applicato su superfici non vetrificate (soffitti, muri interni ed esterni). Particolarmente indicato per la disinfestazione di comunità, alberghi, scuole, magazzini, depositi, industrie alimentari, attrezzature industriali viene utilizzato nella lotta contro le zanzare nella vegetazione (tappeti erbosi, siepi, cespugli, viali alberati) e contro le mosche negli ambienti rurali, stalle e allevamenti. REGISTRAZIONE Registrazione No del Ministero della Salute PRESIDIO MEDICO CHIRURGICO VK06000 FLACONE 1 L cartone da 12 20% CIPERMETRINA TETRAMETRINA PIPERONIL BUTOSSIDO Emulsionanti e acqua q.b. a 8,0 g (92 g/l) 2,0 g (23 g/l) 10,0 g (115 g/l) 100 g VK06001 TANICA 5 L cartone da 1 20% VK06002 TANICA 20 L cartone da 1 20%

19 norme NotIzIE generali sulla classificazione E L EtIchEttAturA dei prodotti In base a quanto prescrive la Direttiva ce 99/45 (data di recepimento da parte delle nazioni aderenti 31/07/2002) tutte le sostanze e i preparati immessi in commercio devono essere classificati a seconda del loro grado di pericolosità. Per sostanza si intende: gli elementi chimici o i loro composti sia naturali che sintetici. Per preparato si intende: la soluzione o la miscela di due o più sostanze. Per immissione in commercio si intende: la messa a disposizione di terzi. Il grado di pericolosità viene stabilito in base alle proprietà fisico-chimiche, agli effetti sulla salute e sull impatto ambientale dopo la valutazione del pericolo derivante dal quantitativo contenuto di tutti i componenti del preparato. Detto valore può essere ottenuto con opportuno calcolo o a seguito di prove sperimentali. La classificazione della sostanza o del preparato deve essere indicata nell etichetta che personalizza il prodotto evidenziata con i simboli di seguito riportati, affiancati con frasi di rischio (r) e consigli di prudenza (s). A seconda del grado e al simbolo di pericolo vanno affiancate le frasi che indicano il rischio (r) e quelle che consigliano le azioni prudenziali (s) onde evitare che il preparato causi danni alle persone e all ambiente. Tutte queste indicazioni devono essere inserite in etichetta all interno di un riquadro ed essere ben evidenziate. Quando non vi è nessuna indicazione il preparato non presenta nessun pericolo grave, ma per maggior sicurezza a volte vengono riportati alcuni consigli particolari di manipolazione. Quanto sopra esposto vale per qualsiasi tipo di preparato (composto chimico, presidio medico chirurgico, concime, detersivo o altro) ad esclusione dei medicinali per l uomo e gli animali, i prodotti cosmetici, gli alimentari, i mangimi, i prodotti contenenti sostanze radioattive. Altra eccezione riguarda i prodotti fitosanitari sia per uso agricolo che per appartamento e giardino, infatti per questi preparati pur non essendo classificati pericolosi vengono evidenziati con la frase: attenzione: manipolare con prudenza e con alcuni consigli di prudenza. centro antiveleni InDIrIzzI utili MILANO Ospedale Niguarda Ca Granda Piazza Ospedale Maggiore, 3 Tel TORINO Istituto Anestesia e Rianimazione Corso A.M. Doglitti, 14 Tel PADOVA Centro doc. tossic. dip. di farmacia E. Meneghetti Università degli Studi di Padova Largo E. Meneghetti, 2 Tel PORDENONE Ospedale Civile Santa Maria degli Angeli Via Montereale, 24 Tel PAVIA Centro naz. inform. tossic. Fondazione Salvatore Maugeri Via S. Boezio, 26 Tel TRIESTE Ospedale Inf. Burlo Garofalo Via dell Istria, 65/1 Tel LA SPEZIA Ospedale Civile S. Andrea Via V. Veneto, 197 Tel GENOVA Ospedale Civile S. Martino Viale Benedetto XV Servizi antiveleni - serv. pr. socc. accett. e oss. Istituto Scientifico G. Gaslini I.R.C.C.S. (Pediatrico) Largo G. Gaslini, 5 - Tel BOLOGNA Ospedale Maggiore Largo Bartolo Nigrisoli, 2 Tel FIRENZE Servizio autonomo di tossicologia Università degli Studi di Firenze Viale G. B. Morgagni, 65 Tel CHIETI Ospedale Santissima Annunziata Via Tiro a Segno Tel ROMA Policlinico Gemelli Largo A. Gemelli, 8 Policlinico Umberto I Viale Regina Elena, 124 Tel CESENA Ospedale Maurizio Bufalini Viale G. Ghirotti, 286 Tel NAPOLI Ospedale Cardarelli Via Cardarelli Tel LECCE Ospedale Vito Fazzi Via Rossini, 2 - Tel REGGIO CALABRIA Ospedale riuniti Via G. Melacrino, 1 - Tel CATANIA Ospedale Garibaldi Piazza S. Maria di Gesù Tel

20 A.D.: Le informazioni contenute in questo catalogo sono destinate esclusivamente agli agenti di vendita di Kollant, ai rivenditori e agli operatori professionali. Quanto riportato si intende semplicemente a titolo informativo e non può in alcun modo sostituire l etichetta ministeriale relativa a ciasun articolo stampata in ogni confezione di prodotti Viktory. Kollant non risponde di eventuali danni causati dall uso dei prodotti in dosi e in modi non conformi a quanto indicato nella corrispondente etichetta ministeriale. Chi utilizza il prodotto è tenuto a leggere e ad attenersi a quanto riportato nella etichetta ministeriale. Tutti i prodotti indicati nel presente catalogo sono autorizzati dal Ministero della Salute. Per scaricare le schede di sicurezza di ogni singolo prodotto, ove previste, è possibile collegarsi al sito internet Kollant raccomanda un uso consapevole di ogni prodotto fitosanitario. Viktory è UN marchio KOLLANT KOLLANT S.r.l. - VIA Cristoforo Colombo, 7/7A Vigonovo (VE) Italy Tel Fax

INQUADRIAMO QUESTO PROBLEMA

INQUADRIAMO QUESTO PROBLEMA INQUADRIAMO QUESTO PROBLEMA Il Benessere animale e l igiene ambientale zootecnica costituiscono fattori chiave nella gestione di successo di ogni tipologia di allevamento. Le mosche negli allevamenti causano

Dettagli

Note relative al controllo delle blatte

Note relative al controllo delle blatte Estratto dal sito www.disinfestanti.it Note relative al controllo delle blatte La lotta alle blatte è estremamente diffusa perchè questi insetti possono fungere da veicolo per svariati microrganismi patogeni

Dettagli

PROGETTO MOSCHE 3.0 GAMMA COMPLETA DI PRODOTTI PER IL CONTROLLO DELLE MOSCHE

PROGETTO MOSCHE 3.0 GAMMA COMPLETA DI PRODOTTI PER IL CONTROLLO DELLE MOSCHE PROGETTO MOSCHE 3.0 GAMMA COMPLETA DI PRODOTTI PER IL CONTROLLO DELLE MOSCHE INQUADRIAMO QUESTO PROBLEMA Il benessere animale e l igiene ambientale zootecnica costituiscono fattori chiave nella gestione

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

GUIDA ALLA LOTTA CONTRO I TOPI I.P.

GUIDA ALLA LOTTA CONTRO I TOPI I.P. Zapi: ambiente protetto dai topi GUIDA ALLA LOTTA CONTRO I TOPI I.P. L a lotta contro i Topi Chi l avrebbe detto che nel terzo millennio il mondo si sarebbe ritrovato ancora pericolosamente invaso dai

Dettagli

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile

Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010. L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile Master La pulizia sostenibile come opportunità FORUM PA Roma, 17-20 maggio 2010 L attività di ASSOCASA per una detergenza sostenibile A cura di ASSOCASA Assocasa Associazione Nazionale Detergenti e Specialità

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente

COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente COMUNE DI NISCEMI PROVINCIA DI CALTANISSETTA Ripartizione Lavori Pubblici e Ambiente OGGETTO: SERVIZIO DI DISINFESTAZIONE E DERATTIZZAZIONE IN TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE, NELLE SCUOLE E EDIFICI PUBBLICI

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana

COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana COMUNE DI BOLOGNA Settore Salute, Sport e Città Sana SERVIZIO PER GLI INTERVENTI LARVICIDI ED ADULTICIDI PER LA LOTTA ALLA ZANZARA TIGRE, DERATTIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE CONTRO ALTRI INFESTANTI, IN AREE

Dettagli

Ibiocidi sono stati soggetti in questi ultimi anni alla direttiva LA DIRETTIVA BIOCIDI

Ibiocidi sono stati soggetti in questi ultimi anni alla direttiva LA DIRETTIVA BIOCIDI Ferruccio Trifirò LA DIRETTIVA BIOCIDI PER CAPIRE GLI EFFETTI DEL REACH Con l applicazione della direttiva biocidi, diventata operativa nel 2000, c è stata una forte riduzione dei principi attivi e delle

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml.

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/06/08 Denominazione commerciale: EFFE 91 ACC-U-SOL ml. Pagina: 1/ 6 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Articolo numero: art.04920 Utilizzazione della Sostanza / del Preparato: Rivelatore fughe gas Produttore/fornitore: FIMI

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza

Scheda di dati di sicurezza Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati

Dettagli

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati

l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati CATALOGO EXA l esclusivo sistema per la diluizione ed il dosaggio dei prodotti ultraconcentrati + pratico + sicuro + economico + ecologico 3 edizione Azienda Certificata ISO 9001 e ISO 14001 IL SISTEMA

Dettagli

CATALOGO 2013. Come consultare il nuovo catalogo

CATALOGO 2013. Come consultare il nuovo catalogo CATALOGO 2013 Come consultare il nuovo catalogo Frutto dell impegno e dell esperienza COPYR, vi presentiamo il catalogo 2013 che offre ai professionisti del Pest Control prodotti e soluzioni sempre innovative

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA

SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA SCHEDA DI SICUREZZA ECO-TRAP DATA DI COMPILAZIONE: MAGGIO 2006 PAGINA: 1 DI 5 1 Nome commerciale IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA ECO-TRAP Utilizzazione della sostanza

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI

CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI Provincia di Salerno Area Tecnica Assetto ed Utilizzazione del Territorio CAPITOLATO SPECIALE TECNICO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DERATIZZAZIONE E DISINFESTAZIONE SULLE AREE PUBBLICHE COMUNALI ART.1

Dettagli

Scheda Dati di Sicurezza

Scheda Dati di Sicurezza Scheda Dati di Sicurezza Pagina n. 1 / 5 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Codice: 190683 Denominazione 1.2 Uso della

Dettagli

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO

Dipartimento di Prevenzione U.O.C. HACCP- RSO La presente istruzione operativa dettaglia una specifica attività/fase di un processo descritto dalla procedura Piano Interno di Intervento Emergenza Migranti. La sanificazione ambientale viene intesa

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI

REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI REGIONE VENETO REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art. 42) 24 NOTE GENERALI Il registro completo dei trattamenti, è composto da: - scheda A - Dati anagrafici azienda/ente

Dettagli

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato

212312 Tween 20 QP 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Tween 20 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA, S.A. E 08110

Dettagli

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile

Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Impianto di compostaggio e di produzione di energia rinnovabile Come ottenere energia rinnovabile e compost dai rifiuti organici Un percorso di educazione ambientale alla scoperta dell impianto di compostaggio

Dettagli

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12.

CIMSA SUD CHIMICA INDUSTRIALE MERIDIONALE SRL SCHEDA DI SICUREZZA PROCESS OIL Conforme al regolamento CE n 1907/2006 del 18.12. 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/MISCELA E DELL IMPRESA 1.1 Identificazione della sostanza o preparato -Tipologia Reach : Miscela -Nome commerciale : PROCESS OIL 32-46-68 1.2 Utilizzo : Olio per usi generali

Dettagli

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002

REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA. Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 Pag. 1 di 5 REFRASET SCHEDA DI SICUREZZA Revisione n 02 del 21/05/2012 Sostituisce 23/05/2002 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO, DEL PRODOTTO E DELLA SOCIETA 1.1 Identificazione della sostanza

Dettagli

LA SALVAGUARDIA DEL PATRIMONIO ARCHIVISTICO: CONSERVAZIONE E PREVENZIONE

LA SALVAGUARDIA DEL PATRIMONIO ARCHIVISTICO: CONSERVAZIONE E PREVENZIONE LA SALVAGUARDIA DEL PATRIMONIO ARCHIVISTICO: CONSERVAZIONE E PREVENZIONE Eugenio Veca Laboratorio di Biologia ISTITUTO CENTRALE PER IL RESTAURO E LA CONSERVAZIONE DEL PATRIMONIO ARCHIVISTICO E LIBRARIO

Dettagli

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012

CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE. REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 CANTINA PRODUTTORI DI VALDOBBIADENE REGISTRO DEI TRATTAMENTI CON PRODOTTI FITOSANITARI (DPR 23 aprile 2001 n 290 art 42) ANN0 2012 NORME IGIENICO - SANITARIE I prodotti fitosanitari sono sostanze pericolose:

Dettagli

CATALOGO RIVENDITE. Mangimi complementari. Sali minerali. Vitamine liquide. Pet food. Insetticidi. Topicidi. Attivatori biologici

CATALOGO RIVENDITE. Mangimi complementari. Sali minerali. Vitamine liquide. Pet food. Insetticidi. Topicidi. Attivatori biologici CATALOGO RIVENDITE Mangimi complementari Sali minerali Vitamine liquide Pet food Insetticidi Topicidi Attivatori biologici dal 1943 dà salute alla vita VITASOL DAL 1943 Fin dal 1943 Vitasol ha studiato

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

API, VESPE, CALABRONI ED IMENOTTERI PUNGENTI

API, VESPE, CALABRONI ED IMENOTTERI PUNGENTI (vers. 1 del 03/05/2005) API, VESPE, CALABRONI ED IMENOTTERI PUNGENTI Dio fece le api, il diavolo le vespe (Proverbio nordico) 1. GENERALITÀ Occorre premettere che è da ritenere del tutto naturale l occasionale

Dettagli

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE?

RISORSE ENERGETICHE AREA 9 FONTI DI ENERGIA DA DOVE PROVIENE L ENERGIA? 10/12/2013 COME SFRUTTIAMO L ENERGIA DEL SOLE? RISORSE ENERGETICHE ENERGIA 2 AREA 9 FONTI DI ENERGIA E INDISPENSABILE ALLA VITA SULLA TERRA ELEMENTO INDISPENSABILE PER SVILUPPO SOCIALE ED ECONOMICO FINO AD ORA: CONTINUO INCREMENTO DI PRODUZIONE E CONSUMO

Dettagli

Convegno. Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole. Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011

Convegno. Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole. Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011 Convegno Impianto, gestione e diserbo del verde urbano e delle aree extra-agricole Aula Magna Facoltà Agraria di Bari Bari, Giovedì 17 Febbraio 2011 AGRICENTER S.r.l. Import Export Via Facchinelle, 1 37014

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI

MANUALE DI GESTIONE GOVERNO QUOTIDIANO DEGLI ANIMALI MANUALE DI GESTIONE Breve descrizione del canile (fabbricati: box, locali accessori). Modalità di approvvigionamento idrico e smaltimento reflui animali. Individuazione responsabile generale (titolare)

Dettagli

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata)

Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) Guida all applicazione (spruzzatura ad aria nebulizzata) 1 Spruzzo convenzionale (aria nebulizzata) Una pistola a spruzzo convenzionale è uno strumento che utilizza aria compressa per atomizzare ( nebulizzare

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Catalizzatore Kjeldahl(Se) pastiglie 1.2 Nome della societá o ditta:

Dettagli

- Riproduzione riservata - 1

- Riproduzione riservata - 1 Principali malattie parassitarie del cane; Le malattie parassitarie che maggiormente interessano e colpiscono il cane sono molte ed alcune di queste possono colpire e provocare conseguenze anche per l

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca

S.C. Igiene degli alimenti di origine animale. Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca Requisiti igienico-sanitari applicati al settore della pesca La Spezia 20 ottobre 2009 Requisiti : Strutturali (Strutture ed attrezzature) Funzionali Requisiti strutturali : n Applicabili a tutte le imbarcazioni

Dettagli

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio

Imballaggio primario. Imballaggio secondario. Imballaggio terziario. Funzioni primarie dell imballaggio ALTO BELICE AMBIENTE S.p.A. Cos'è l'imballaggio L uomo ha sempre fatto uso di contenitori e già 3500 anni fa le popolazioni egizie immagazzinavano e trasportavano unguenti, oli e vino in contenitori di

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Flosina B(C.I. 45410) 1.2 Nome della societá o ditta: PANREAC QUIMICA,

Dettagli

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE

Scheda dei Dati di Sicurezza Secondo le Direttive 91/155/CEE 1. Identificazione della sostanza/preparato e della societá o ditta 1.1 Identificazione della sostanza o del preparato Denominazione: Mercurio II Solfato soluzione 200 g/lin acido solforico diluito 1.2

Dettagli

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe

Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate serena ai nostri amici a quattrozampe Direzione Generale della sanità animale e dei farmaci veterinari Direzione Generale della comunicazione e delle relazioni istituzionali Il caldo e la salute degli animali domestici Come garantire un estate

Dettagli

PROTEZIONE CEREALI. prodotti per la protezione dei cereali stoccati, silos e magazzini

PROTEZIONE CEREALI. prodotti per la protezione dei cereali stoccati, silos e magazzini PROTEZIONE CEREALI prodotti per la protezione dei cereali stoccati, silos e magazzini ACCORGIMENTI CHE FANNO LA DIFFERENZA Per una corretta impostazione del progetto è importante INDIVIDUARE GLI INSETTI

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

Scheda di sicurezza ai sensi della direttiva comunitaria 91/155

Scheda di sicurezza ai sensi della direttiva comunitaria 91/155 1 1 Elementi identificativi della sostanza o del preparato e della società/impresa produttrice. - Dati del prodotto Denominazione commerciale: mega-trim Polvere Produttore/fornitore: Megadental Vertrieb

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500

Scheda di sicurezza FULCRON CASA RIMUOVI MUFFA ML500 Scheda di sicurezza del 4/12/2009, revisione 2 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETÀ/IMPRESA Nome commerciale: Codice commerciale: 2544 Tipo di prodotto ed impiego: Agente antimuffa

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE

Scheda di dati di sicurezza Ai sensi del Regolamento CE 1907/2006 REACH Stampato il 01/01/09 Denominazione commerciale: SILIFIM ROSSO ALTE TEMPERATURE Pagina: 1/ 5 1. IDENTIFICAZIONE DELLA SOSTANZA/PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA Denominazione commerciale: SILIFIM ALTE TEMPERATURE Articolo numero: art.01004/01004a Utilizzazione della Sostanza / del

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa Identificatore del prodotto Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Utilizzazione della

Dettagli

Prevenzione dell allergia ad inalanti

Prevenzione dell allergia ad inalanti Prevenzione dell allergia ad inalanti La patologia allergica respiratoria è molto frequente nella popolazione generale: la sua prevalenza si aggira in media intorno al 10-15%. Inoltre, negli ultimi 20

Dettagli

Istruzioni per l uso sicuro delle batterie al piombo-acido

Istruzioni per l uso sicuro delle batterie al piombo-acido Istruzioni per l uso sicuro delle batterie al piombo-acido Questo documento è stato redatto in collaborazione con la Commissione per gli Affari Ambientali di EUROBAT (maggio 2003) ed esaminato dai membri

Dettagli

I PIÙ COMUNI INFESTANTI DEI LOCALI DI PRODUZIONE DEGLI ALIMENTI:

I PIÙ COMUNI INFESTANTI DEI LOCALI DI PRODUZIONE DEGLI ALIMENTI: I PIÙ COMUNI INFESTANTI DEI LOCALI DI PRODUZIONE DEGLI ALIMENTI: A cura di: Roberta Cecchetti - Silvia Mascali Zeo - Claudio Venturelli Hanno collaborato: Marina Fridel - Simona Macchini - Vannia Ricci

Dettagli

"#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro

#$%&'()! *$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()! "*$!$*#+#!,)!$-%#.# Guida ad un impiego sicuro dei solventi sul lavoro "#$%&'()!"*$!$*#+#!,)!$-%#.# Cos é un solvente? Molte sostanze chimiche, usate per distruggere o diluire altre sostanze

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

L esperienza toglie più di quanto aggiunga (Platone) MA l immaginazione aumenta con la pratica (William Somerset Maugham)

L esperienza toglie più di quanto aggiunga (Platone) MA l immaginazione aumenta con la pratica (William Somerset Maugham) GUIDA ALLA DIFESA INTEGRATA DELLE INDUSTRIE ALIMENTARI L esperienza toglie più di quanto aggiunga (Platone) E l immaginazione è più importante del sapere (Albert Einstein) MA l immaginazione aumenta con

Dettagli

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento

Problemi Scarsa areazione, difficoltà di rivoltamento Che cos è il compost Il compost è il terriccio (humus) che si forma dai rifiuti organici (erba, foglie, avanzi di frutta e verdura, ecc) grazie all azione del sole, dell aria e dei microrganismi presenti

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN

SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN SCHEDA DI SICUREZZA ESSENZA MIRRA-VANIGLIA PER EMANATORE SANDOKAN 1. Identificazione della sostanza / del preparato e della Società 1.1. Identificazione della sostanza o del preparato Miscela di oli essenziali

Dettagli

Book IL FENOMENO DELLE MUFFE E ALGHE

Book IL FENOMENO DELLE MUFFE E ALGHE IL FENOMENO DELLE MUFFE E ALGHE CAP Arreghini. Cultura della qualità. Un costante processo di evoluzione e di innovazione abbraccia da sempre tutte le attività di CAP Arreghini. L azienda gode infatti

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 dentificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 dentificatore del prodotto 1.2 Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Non sono

Dettagli

FATTI FURBO... DIFFERENZIA

FATTI FURBO... DIFFERENZIA Per i comuni del Consorzio Canavesano Ambiente Guida alla raccolta differenziata... FATTI FURBO... DIFFERENZIA anche fatti tu furbo...!!!... e al rispetto dell ambiente DIFFERENZIA ANCHE TU!!! Bastano

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/6 SEZIONE 1: Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa 1.1 Identificatore del prodotto Articolo numero: 10002430, 10002066, 10033113 Numero CAS: 67-68-5 Numeri CE:

Dettagli

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Questo contenuto ti è offerto da: www.sipcamitalia.it Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni.

Dettagli

La Storia leadership conquistata da Ecocleaning Italia risultato di impegno e determinazione.

La Storia leadership conquistata da Ecocleaning Italia risultato di impegno e determinazione. La Storia La leadership conquistata da Ecocleaning Italia nel settore dei servizi per le aziende è il risultato di impegno e determinazione. Ecocleaning Italia nasce nel 2005 ed immediatamente si specializza

Dettagli

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla.

3. Passate la superficie con carta vetrata per facilitare la presa della colla. Il lavoro di posa dei rivestimenti murali, è oggi, estremamente semplificato ed è una soluzione di ricambio interessante, in quanto applicare carta da parati non è più difficile che verniciare. Le spiegazioni

Dettagli

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche

Istituto Superiore di Sanità Centro Nazionale Sostanze Chimiche REGOLAMENTO (CE) N. 1272/2008 Consigli di prudenza Consigli di prudenza di carattere generale P101 P102 P103 In caso di consultazione di un medico, tenere a disposizione il contenitore o l etichetta del

Dettagli

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche

La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche La Raccolta Differenziata Utenze non domestiche istruzioni per l uso Raccolta Differenziata Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve essere gestita in modo

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto!

La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! La Raccolta differenziata: Ogni cosa al suo posto! Umido Plastica e Lattine Carta e Cartone Secco non riciclabile Vetro (bianco e colorato) Farmaci scaduti Pile Legno Umido I rifiuti umidi vanno conferiti

Dettagli

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr

Manuale d uso. Rilevamento del parto. www.medria.fr Manuale d uso Rilevamento del parto www.medria.fr Grazie per la preferenza accordataci nell acquistare Vel Phone. Vi chiediamo di leggere attentamente il presente manuale di istruzioni per l uso, prima

Dettagli

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015.

Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni ideali per il taglio del legname nell anno 2015. Giorni favorevoli per il taglio di legname da costruzione e uso falegnameria. Gli alberi dai quali si ricava legname da costruzione e per la fabbricazione

Dettagli

I METALLI PESANTI NEL LATTE

I METALLI PESANTI NEL LATTE I METALLI PESANTI NEL LATTE di Serraino Andrea Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria e Patologia Animale - Facoltà Medicina Veterinaria - Università di Bologna - Alma Mater Studiorum. I metalli sono

Dettagli

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear

Protezione dal Fuoco. Vetri Resistenti al Fuoco. Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Protezione dal Fuoco Vetri Resistenti al Fuoco Pilkington Pyrostop Pilkington Pyrodur Pilkington Pyroclear Chicago Art Istitute, Chicago (USA). Chi siamo Produciamo e trasformiamo vetro dal 1826. Questa

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

PYRAMIN DF 1KG. 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società. 2. Composizione / Informazioni sugli ingredienti

PYRAMIN DF 1KG. 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società. 2. Composizione / Informazioni sugli ingredienti Scheda dei dat Scheda dei dati di Sicurezza Pagina: 1/8 1. Denominazione della sostanza/preparato e della società PYRAMIN DF 1KG Uso: antiparassitario, erbicida Ditta: BASF Italia Spa Divisione Agro Via

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi?

Che cos'è il radon? Il gas radon è rilevabile con i sensi? Che cos'è il radon? Il Radon è un gas inodore e incolore presente in natura. Il suo isotopo (atomo di uno stesso elemento chimico con numero di protoni fisso e numero di neutroni variabile) 222Rn è radioattivo

Dettagli

Il rischio chimico degli operatori della disinfestazione

Il rischio chimico degli operatori della disinfestazione Igiene, ambiente e sicurezza: Il Controllo dei Volatili - la sicurezza del lavoro - la diffusione degli ematofagi (zecche e cimici dei letti) Indirizzi per Disinfestazione moderna Siena 16 e 17 novembre

Dettagli

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati

DECORAZIONE 03. Posare la carta da parati DECORAZIONE 03 Posare la carta da parati 1 Scegliere la carta da parati Oltre ai criteri estetici, una carta da parati può essere scelta in funzione del luogo e dello stato dei muri. TIPO DI VANO CARTA

Dettagli

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag.

DEM8.5/10. Istruzioni per l uso...pag. 2. Use and maintenance manual...pag. 11. Mode d emploi et d entretien...pag. 20. Betriebsanleitung...pag. DEM8.5/10 Istruzioni per l uso............pag. 2 Use and maintenance manual....pag. 11 Mode d emploi et d entretien.....pag. 20 Betriebsanleitung.............pag. 29 Gebruiksaanwijzing..............pag.

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

MASSAGGIATORE E OPERATORE DELLA SALUTE

MASSAGGIATORE E OPERATORE DELLA SALUTE MASSAGGIATORE E OPERATORE DELLA SALUTE I ANNO CORSO DI IGIENE Dott.ssa Tatiana Caccia Disinfestazione La disinfestazione è ogni misura profilattica rivolta a distruggere, rimuovere o evitare il contatto

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export

Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export Verifica della corretta applicazione del Regolamento Import-Export Dott.ssa Luigia Scimonelli ISS - Min. del lavoro, della salute e delle politiche sociali Roma, 26 novembre 2008 Indice Convenzione di

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

La movimentazione dei materiali (material handling)

La movimentazione dei materiali (material handling) La movimentazione dei materiali (material handling) Movimentazione e stoccaggio 1 Obiettivo generale La movimentazione e stoccaggio dei materiali (material handling MH) ha lo scopo di rendere disponibile,

Dettagli

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto

3 m 3 m. 1 m. B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra. Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea del recinto Il sistema di recinzione elettrico consiste di: A) un

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate.

Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. Tecnica ed esperienza per prestazioni elevate. INDICE La presente guida contiene suggerimenti e indicazioni di carattere generale e a scopo puramente informativo. Non si deve prescindere dal leggere attentamente

Dettagli

RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1

RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1 RIVOLTA TIP TOP INDUSTRIALE S.p.A. Via Rivolta, 2 20060 Pessano con Bornago - Milano (Italia) Tel. 02/95421 1 SCHEDA DATI DI SICUREZZA 1. IDENTIFICAZIONE DEL PREPARATO E DELLA SOCIETA /IMPRESA TIP TOP

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE

COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE COME FAR FUNZIONARE IL CONGELATORE In questo congelatore possono essere conservati alimenti già congelati ed essere congelati alimenti freschi. Messa in funzione del congelatore Non occorre impostare la

Dettagli

Valdigrano: quando l ambiente è un valore!

Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valdigrano: quando l ambiente è un valore! Valutazione di impatto ambientale delle linee Valdigrano, Valbio e La Pasta di Franciacorta Programma per la valutazione dell impronta ambientale Progetto co-finanziato

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957

COMUNE DI TERRALBA. (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 COMUNE DI TERRALBA (Provincia di Oristano) Via Baccelli n 1 09098 Terralba Tel. 078385301 Fax 078383341 P.IVA 00063150957 Ordinanza Sindacale n. 41/2012 Prot. n. 12292 ORDINANZA SINDACALE (Adozione misure

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica

EMILIA ROMAGNA. Natura giuridica. Contatti Via Piero Maroncelli, 40 47014 Meldola, Forlì Cesena. Terapie avanzate nell ambito dell oncologia medica Altri Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS (area di ricerca oncologica) presenti sul territorio nazionale, suddivisi per area geografica Gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere

Dettagli

Controllo della varroa in apicoltura biologica. Formiche e forbicine possono rimuovere gli acari dall inserto.

Controllo della varroa in apicoltura biologica. Formiche e forbicine possono rimuovere gli acari dall inserto. PROMEMORIA Controllo della varroa in apicoltura biologica In breve Mantenere la varroa sotto controllo continua a essere la principale sfida degli apicoltori. Il promemoria presenta due metodi diversi

Dettagli

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA

SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA SVILUPPO SOSTENIBILE L ETICHETTA ENERGETICA 24 2 Sommario Perché questo opuscolo 3 Il benessere sostenibile e i consumi delle famiglie italiane 4 Le etichette energetiche 5 La scheda di prodotto 9 L etichetta

Dettagli