documentazioni anziché occuparci del lavoro concreto. Tesi confermata da Adriana Boaretto, presidente provinciale degli

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "documentazioni anziché occuparci del lavoro concreto. Tesi confermata da Adriana Boaretto, presidente provinciale degli"

Transcript

1 EDITORIALE GLORIA FERRARI* I compiti che il Governo non fa *Presidente Confartigianato Imprese Provincia di Lodi n 12 settembre Davanti alla scuola i genitori si ritrovano dopo le vacanze e l argomento più gettonato è quello delle tecniche per convincere i figli a terminare i compiti estivi: c è chi ha usato la psicologia, chi le urla, chi il ricatto (niente compiti, niente giochini ecc.) e così a seguire finché pazienza e fantasia lo hanno permesso. I nostri ragazzi non sono gli unici a non aver voglia di affrontare le proprie responsabilità; anche chi ci governa continua a non voler affrontare i propri compiti con determinazione e senso di responsabilità verso il Paese. Quale tecnica devono adottare imprese e famiglie per convincere il Governo ad attuare subito le riforme di cui abbiamo bisogno? Le nostre imprese continuano ad essere subissate di tasse ed oppresse dalla burocrazia, mentre la spesa pubblica non accenna a diminuire. Anche nel Lodigiano la situazione non migliora: a fronte dei continui proclami degli amministratori locali sulla priorità del lavoro, nei fatti riscontriamo un persistente inasprimento della tassazione sulle imprese. Le sigle si sprecano (Tasi, Tari, Imu, ecc.), ma la sostanza resta che ogni Comune applica regole differenti con logiche incomprensibili (come è possibile che in un Comune un bar paghi per la Tari 6 euro al mq e a soli 15 km di distanza un analoga attività ne paghi 12?). Non diversa è la situazione dei regolamenti edilizi che si sovrappongono a leggi regionali e nazionali, rendendo il quadro incomprensibile agli stessi professionisti del settore; questo caos li costringe a innumerevoli pellegrinaggi dal tecnico comunale di riferimento per sentire qual è la sua interpretazione e per non rischiare di perdere mesi, se non anni, per una pratica che a pochi km magari non serve neppure. Ben vengano le borse lavoro o il potenziamento di spor- CORRIERE IMPRESE telli unici, ma solo se accompagnati da una riduzione dell imposizione e da una reale semplificazione. Gli amministratori stentano ancora a comprendere che le azioni che portano alla chiusura delle imprese (aumento delle tasse e burocrazia certamente lo sono), distruggono il lavoro e danneggiano quindi le famiglie e la comunità tutta. Di fronte a questo scenario l on. Serracchiani (vice-segretario nazionale del PD), lo scorso 9 settembre, dinanzi ad una platea di circa 250 tra presidenti e segretari di Confartigianato di tutta Italia, ha molto candidamente esordito: Visto che voi imprenditori ci chiedete di ridurre l apparato burocratico statale, iniziate a dare l esempio riducendo il numero dei vostri uffici sui territori.... Alla dottoressa Serracchiani sfugge un particolare: i nostri uffici li pagano solo le nostre imprese e fungono da centri di servizio per chi volontariamente si associa, gli uffici pubblici li pagano, non volontariamente, sempre le nostre imprese e sono centri di costo per tutti. FESTIVAL Q 9 EVENTI Q 15 Tornano a Lodi le Forme del Gusto I maestri dello scatto per la Fotografia Etica CREDITO Q 11 Moratoria per le imprese, proroga a fine anno APPALTI Q 12/13 Mercato elettronico, pochi i lodigiani presenti PERIODICO MENSILE DI CONFARTIGIANATO IMPRESE PROVINCIA DI LODI Anno XXXVI - Numero 8 SETTEMBRE 2014 PRIMO PIANO E IL LAVORO VERO DIVENTA SECONDARIO Di burocrazia si può anche morire: troppi costi e perdite di tempo mettono in ginocchio le imprese n HACCP, Durc, prove fonometriche, organizzazione del cantiere. Di burocrazia si muore, denunciava Confartigianato qualche mese fa nel corso di una manifestazione nazionale. E la burocrazia, anche oggi, rappresenta uno dei freni alla crescita delle piccole e medie aziende, lodigiane e nazionali. Lo attestano i dati contenuti nell ultimo rapporto Confartigianato (che riportiamo nelle pagine seguenti), lo certificano gli artigiani lodigiani intervistati dal Corriere Imprese. Le loro ditte, che operano in settori svariati ma tutti strettamente collegati all economia del territorio, devono muoversi nel mare delle carte bollate e spesso gli adempimenti burocratici sono addirittura più impegnativi del lavoro vero e proprio. Uno dei comparti più colpiti dall eccesso di burocrazia è quello edile. Gli adempimenti che portano all apertura del cantiere sono davvero numerosi - afferma Sabrina Baronio, esponente del consiglio provinciale di Confartigianato e titolare di un impresa edile -: richiedono una mole di lavoro pazzesco e l aspetto paradossale è che la medesima mole di lavoro è prevista sia per un cantiere di 2/3 giorni che per uno di 2/3 anni. Per aprire un cantiere occorre produrre in media una quarantina di documenti, davvero troppi. La sicurezza è fondamentale, ma spesso ci ritroviamo a passare più tempo sulle carte e sulle documentazioni anziché occuparci del lavoro concreto. Tesi confermata da Adriana Boaretto, presidente provinciale degli Edili di Confartigianato: L apertura di un cantiere comporta obblighi svariati e non tutti della medesima importanza - spiega - accanto ad adempimenti doverosi, penso a quelli che attengono strettamente alla sicurezza sul lavoro (cartellini dei lavoratori, medico, preposti alla sicurezza), ve ne sono altri decisamente meno importanti, segue a pagina 2

2 02 Settembre 2014 CORRIEREIMPRESE PRIMO PIANO PROTESTANO GLI IMPRENDITORI LODIGIANI Corsi interminabili, chili di carta e... la prova rumore per i trapani: tanti gli adempimenti inutili segue dalla prima pagina ma che ci costringono a dedicare tempo ed energie all aspetto burocratico. Un esempio pratico? La documentazione relativa alle caratteristiche delle scarpe anti-infortunistiche: fogli e fogli che nessuno andrà mai a leggere ma che siamo obbligati a produrre. I fogli purtroppo non creano vera sicurezza, servono solo allo Stato per fare cassa. Dario Celvini, vice presidente provinciale della categoria Elettricisti di Confartigianato, segnala che alcuni dei nostri problemi sono simili a quelli degli edili e riguardano l attività nei cantieri. Il Durc è un acronimo che è salito da tempo alla ribalta delle cronache. Ma è in buona compagnia: Siamo obbligati a far eseguire da enti terzi la prova fonometrica per le vibrazioni emesse dagli elettroutensili, ad esempio i trapani, che abbiamo sui nostri furgoni - spiega Celvini -: si tratta di un adempimento che ai fini pratici non sembra avere una grande utilità, ma che di certo permette lauti guadagni agli enti terzi chiamati a eseguire queste verifiche. Cosa non funziona? Giusto essere sottoposti ai controlli - risponde Celvini - ma spesso siamo messi di fronte a una mole disarticolata e disordinata di adempimenti burocratici, che rallentano il nostro lavoro. E arriviamo alla certificazione HACCP, evocata da Carlo Cornali, presidente provinciale degli Alimentaristi di Confartigianato. Si tratta delle procedure di autocontrollo sul fronte igienicosanitario - spiega -: sono adempimenti doverosi, previsti a tutela della nostra categoria e dei clienti, tuttavia andrebbero resi più semplici. Basta pensare che per pulire un affettatrice devo compilare un modulo sul quale indico il tipo di detergente utilizzato. O ancora, ogni mattina devo annotare su una tabella la temperatura dei frigoriferi: si tratta di un controllo che farei anche senza essere obbligato, perché devo verificare che le scorte non si deteriorino. Insomma, siamo costretti a produrre carta su carta e spesso ci ritroviamo con faldoni che nessuno in realtà leggerà mai in maniera approfondita. Guarda al passato invece Luca Pedrazzini, attivo nel settore pa- nificazione e delegato Confartigianato di Casalpusterlengo. L attività di panificazione richiede certamente meno documentazione rispetto a quella edile - ammette - tuttavia gli adempimenti non mancano e una semplificazione sarebbe doverosa. Rispetto a vent anni fa le cose sono cambiate notevolmente, oggi prima di fare il pane devo sbrigare una serie di obblighi burocratici che rallentano l attività.

3 CORRIEREIMPRESE Punta il dito sulla formazione sempre nel settore della sicurezza - il delegato Confartigianato di Codogno, Alessandro Mosconi, che con la moglie Anna Josè Buttafava gestisce tre saloni di acconciatura. Abbiamo 22 collaboratori e i corsi di aggiornamento sulla sicurezza rappresentano un costo rilevante. Si tratta di corsi che richiedono troppo tempo rispetto alle esigenze pratiche. Il personale viene formato con cor- Settembre si di 8 ore, quando in realtà basterebbe la metà del tempo per trasmettere le medesime nozioni. La semplificazione tanto decantata non si è ancora vista - riflette Maria Grazia Dotti, esponente della giunta esecutiva di Confartigianato, presidente del gruppo Donne impresa e attiva nel settore delle imprese di pulizia -, oggi c è molta più carta rispetto al passato e questo è un controsenso lampante se pensiamo che viviamo nell era di Internet e dei computer. Per partecipare a una gara d appalto è necessario produrre una documentazione infinita, inoltre vengono richieste fideiussioni bancarie da ottenere nell arco di pochi giorni. Il tutto si scontra con la vita reale delle imprese, che i burocrati sembrano non conoscere. Carta, carta, carta: anche Angelo Pistone (presidente provinciale della categoria Odontotecnici e delegato Confartigianato di Lodi) denuncia l arretratezza del sistema burocratico. O quantomeno le sue contraddizioni. Molti degli adempimenti burocratici sono già informatizzati, purtroppo però vanno sempre trasformati in formato cartaceo: un vero controsenso. Penso alla certificazione dei lavori protesici, che va sempre e comunque duplicata in cartaceo. Lorenzo Rinaldi OBBLIGHI Troppo spesso il lavoro delle imprese è rallentato da adempimenti di legge ripetitivi, inutili e costosi

4 04 CORRIEREIMPRESE Settembre 2014 PRIMO PIANO UNO STUDIO DI CONFARTIGIANATO La conferma arriva dai numeri: solo una norma fiscale su sei semplifica la vita alle imprese Il fisco e la burocrazia opprimente restano i nemici giurati delle piccole imprese. La sensazione comune viene ora confermata da uno studio della Direzione Politiche Fiscali di Confartigianato che mette in luce tutte le contraddizioni e i paradossi del nostro sistema legislativo. I provvedimenti più temuti dai piccoli imprenditori sono le vecchie leggi Finanziarie, oggi ribattezzate leggi di Stabilità, che di volta in volta appesantiscono con nuovi obblighi l attività degli artigiani e delle Pmi. Parlando di paradossi, poi, come non sottolineare le leggi sulla semplificazione, che in alcuni casi - lungi dal raggiungere il loro obiettivo - hanno introdotto nuovi adempimenti per il sistema produttivo? Questi e molti altri spunti sono contenuti nello studio di Confartigianato: sotto esame è finita la pressione burocratica a cui sono state sottoposte le imprese negli ultimi sei anni (2008/2014); se si pensa che sono esattamente gli anni della crisi economica e della contrazione della domanda interna, è automatico domandarsi quanto la burocrazia abbia inciso sulla caduta del Prodotto interno lordo. Da Berlusconi a Renzi In questa ricerca Confartigianato parla di pressione burocratica riferendosi all impatto burocratico della normativa fiscale contenuta nei provvedimenti statali emanati a partire dal 2008: nel mirino sono finiti dunque 41 provvedimenti emanati tra il 29 aprile 2008 e il 28 marzo 2014 dai governi Berlusconi, Monti, Letta e Renzi. Nei sei anni esaminati - spiegano gli estensori dello studio - sono state approvate 629 norme fiscali, di cui 72 semplificano, 168 sono sostanzialmente Vuoi fare effettuare un check-up tecnologico alla tua impresa? Hai un idea per rendere migliore i tuoi prodotti? Cerchi un bando per finanziare le tue invenzioni? Le risposte giuste le trovi allo Sportello Innovazione Pmi, il nuovo servizio per la competitività delle piccole e medie imprese promosso da Confartigianato Imprese Provincia di Lodi, Consorzio Lodi Export e Parco Tecnologico Padano. Le aziende interessate, grazie ai servizi dello Sportello Innovazione Pmi, potranno sottoporsi gratuitamente ad un check up effettuato da parte di ricercatori del Parco Tecnologico Padano, scoprire i nuovi brevetti dedicati al settore della tua attività, individuare il bando di finanziamento per il trasferimento tecnologico aziendale e cogliere molte altre opportunità. Per richiedere maggiori informazioni: Via della Marescalca, 6 - Lodi Tel Fax LEGGI Troppe volte il Parlamento emana leggi che rendono difficile la vita alle imprese neutre e 389 presentano un impatto burocratico sulle imprese: quasi due norme fiscali su tre aumentano dunque i costi burocratici per le aziende. Gli anni neri sono stati il 2012 e il 2013 (anni in cui l Italia peraltro è stata messa sotto stretta osservazione dall Unione europea): in un solo biennio sono state introdotte quasi 200 nuove norme che aggravano gli adempimenti burocratici per le imprese. La tela di Penelope Per contro, i ricercatori di Confartigianato segnalano che sono relativamente scarse le norme che semplificano la gestione fiscale delle aziende, solo 72 nei sei anni esaminati: la politica di semplificazione - aggiungono - appare come una tela di Penelope se per una norma che semplifica ne vengono emanate 5,4 che hanno un impatto burocratico sulle imprese. Il 2013 anno nero Analizzando la produzione legislativa emerge poi che tra il 2008 e il 2013 la pressione burocratica mostra una tendenza costante alla crescita, raggiungendo il picco proprio nel Va osservato che nel 2013 mentre la pressione fiscale registra una pur leggera flessione, al contrario la pressione burocratica continua a salire, segnalano da Confartigianato. Leggi Finanziarie, solo dolori Il vero spauracchio per artigiani e piccoli imprenditori in generale sono le manovre di bilancio. Tradizionalmente anticipate da settimane di polemiche politiche e dai tradizionali assalti alla diligenza, questi provvedimenti finiscono spesso per ripercuotersi negativamente sul mondo delle imprese. Le manovre di bilancio di fine anno - indica il rapporto Confartigianato - hanno

5 CORRIEREIMPRESE Settembre gli anni presi in considerazione dalla ricerca della Direzione Politiche Fiscali di Confartigianato dal 2008 al le norme fiscali approvate nel periodo preso in esame durante i governi Berlusconi, Monti, Letta e Renzi 168 di quelle norme non hanno sostanzialmente cambiato di una virgola l attività a carico delle imprese italiane 389 e anziché anziché semplificarla semplificarla speciale classifica troviamo la legge di Stabilità 2013, mentre al terzo posto ecco il fantomatico Salva Italia adottato da Monti nel 2011 in un momento drammatico per il Paese: una cura da cavallo, imposta dall Europa e che si è scaricata soprattutto sui piccoli. L unico provvedimento che semplifica davvero il quadro burocratico è il decreto Sviluppo del 2011, che introduce 24 norme semplificative. E molto curioso invece che il de- sono invece le norme che hanno rivelato un impatto burocratico a carico delle aziende che le ha costrette a nuovi costi 72 sono le norme che hanno davvero semplificato la vita agli imprenditori: solo una ogni 5,4 provvedimenti della politica Design della comunicazione: fotografia: Roberta Paolucci il maggiore impatto burocratico mentre la semplificazione è pressoché assente. E curioso notare che tra il 2008 e il 2014 poco meno della metà (46,1 per cento) del maggior impatto burocratico sulle aziende si concentra in soli sei provvedimenti. In cima alla classifica spicca la legge di Stabilità 2014, con 43 norme che appesantiscono gli obblighi a carico delle aziende e nessuna che introduce semplificazioni. Al secondo gradino di questa creto legge Semplificazioni Tributarie del 2012 faccia tutto il contrario di quanto dica il nome: sono ben 27 infatti le norme che aumentano la pressione burocratica. Quando lo Stato diventa il nemico Lo studio di Confartigianato - purtroppo - non fa altro che confermare le condizioni di stress burocratico a cui sono sottoposte le nostre piccole imprese. La situazione è talmente insostenibile che addirittura il Dipartimento della funzione pubblica (dunque un organo statale) ne ha dovuto prendere atto attraverso una consultazione effettuata tra il 16 ottobre 2013 e il 20 gennaio Secondo i risultati dell indagine del Dipartimento, effettuata direttamente sulle aziende, le imprese pongono in cima alla classifica degli adempimenti e delle procedure più complicate gli adempimenti fiscali, seguiti da adempimenti e procedure in materia edilizia, autorizzazioni e inizio attività d impresa, Durc e documentazione sugli appalti, adempimenti per la sicurezza sul lavoro. L indagine evidenzia poi che il fisco rappresenta una vera e propria giungla, con un numero eccessivo di adempimenti che si sovrappongono con scadenze diverse nell anno e l estrema difficoltà riscontrata nel calcolare le differenti imposte. Tra gli altri problemi, che restano purtroppo irrisolti, le continue modifiche delle regole, il proliferare di nuovi adempimenti con scadenze ravvicinate e istruzioni difficili e la continua richiesta di dati già in possesso dell amministrazione pubblica. Lorenzo Rinaldi MUTUO IO C ENTRO MI REGALA 6 MESI Scopri il mutuo gratuito per i primi 6 mesi*. Inoltre polizza scoppio e incendio inclusa e zero spese d istruttoria. *fino ad esaurimento plafond Il Mutuo di Banca Centropadana Rivolgiti ai nostri consulenti presso tutte le filiali. Segnare il sentiero, guardare avanti bcccp-inserzione235x160,4.indd 1 28/05/14 10:25

6 Settembre 2014 CORRIEREIMPRESE Servizio POS: pagamenti sicuri e vantaggiosi. The Van 06 Un offerta esclusiva! Dal 30 giugno 2014 tutti i professionisti e le imprese (artigiani, commercianti, ecc) devono dotarsi di strumenti per accettare pagamenti con moneta elettronica. Grazie alla collaborazione con Confartigianto Imprese Provincia di Lodi, il Banco Popolare propone oggi una gamma completa di soluzioni di incasso, offerte a condizioni esclusive. Scegliendo fra le numerose soluzioni POS del Banco Popolare potrai anche essere in regola con i nuovi obblighi normativi e godere di ulteriori vantaggi: INCASSARE I PAGAMENTI DEI TUOI CLIENTI IN MODO COMODO, INNOVATIVO E SICURO CONSENTIRE AI TUOI CLIENTI DI PAGARE CON LA MASSIMA LIBERTÀ ANCHE TRAMITE L UTILIZZO DI CARTE DI PAGAMENTO Affrettati: ti aspettiamo in filiale entro il 31 dicembre per individuare la soluzione più adatta a te e sottoscrivere la nuova offerta POS a condizioni esclusive! Nelle filiali è già disponibile anche il nuovo MobilePOS, che ti permette di beneficiare delle stesse funzionalità del POS anche al di fuori del tuo punto di vendita o del tuo studio professionale connettendo il lettore mobile al tuo smartphone: così accetterai i pagamenti sempre e ovunque. Messaggio pubblicitario con finalità promozionali. Per le condizioni contrattuali e economiche fare riferiemento ai fogli informativi disponibili presso le filiali e sul sito nella sezione Trasparenza. Ese Adv POS 235 x 329,6.indd 1 16/09/14 12:59

7 CORRIEREIMPRESE Settembre L OPINIONE FRANCESCO CANCELLATO L immortale Burosauro che prospera in Italia e cresce anche in Europa n Se c è una cosa che è cresciuta, in questi anni di crisi, è la burocrazia. Mentre tutti, a parole, vorrebbero ridurla. Strano caso, quello del Burosauro. Se siete piccoli imprenditori l avrete sicuramente incontrato più volte, nella vostra vita. Del tutto simile a un pachiderma, ma molto più grande (e soprattutto molto più lento), il Burosauro è un animale che ama vivere nei punti di passaggio. Guadi, valichi, sportelli: dovunque vi sia un di qua e un di là, lui è lì, nel mezzo, con la sua mole smisurata, il suo sguardo serafico e la sua fotocopiatrice rotta. Non è cattivo: tuttavia, se vi capita di incrociarlo lungo il vostro cammino è molto probabile che siate nei guai. Del Burosauro è stata da tempo preconizzata la fine: la Grande Globalizzazione aveva catapultato il mondo in un era nuova, moderna, in cui pareva non esserci spazio per chi rallentava il cammino di chi doveva girarlo. L avvento di Internet e delle tecnologie informatiche avrebbe reso obsoleti le piramidi di certificati, moduli, autorizzazioni. Qualcuno pensava che per rispondere alle difficoltà della successiva crisi, la pressione e la complicazione fiscale avrebbero dovuto essere fisiologicamente ridotte. Forse ci si riuscirà, chissà. Nel frattempo, il Burosauro è ancora qui e non è mai stato meglio. Il suo habitat naturale, le foreste di leggi, leggine e regolamenti crescono a dismisura: qualcuno ha stimato che nel 2009 il corpus normativo dopo un simbolico, quanto inutile rogo di 375mila norme da tempo abrogate - era arrivato a contare circa 75mila unità. Il Parlamento, intanto, continua a sfornarne come se non ci fosse un domani: ci sono ancora 543 leggi, risalenti a questa e alla scorsa legislatura che aspettano un decreto attuativo che le renda esecutive. Ciò Francesco Cancellato che rende l Italia la patria perfetta del Burosauro, tuttavia, non è la quantità di leggi che produce, quanto piuttosto la loro capacità di complicare le cose. L Ufficio Studi di Confartigianato ha recentemente preso in esame i 41 provvedimenti emanati nei giorni che intercorrono tra il 29 aprile 2008 e il 28 marzo Ebbene, in questi 41 provvedimenti ci sono ben 629 norme fiscali, tra le quali 72 semplificano la vita delle imprese, 168 non vi impattano in alcun modo o quasi, laddove invece 389 (il 61,8%) la complicano, offrendo ai Burosauri ulteriore potere d interdizione. Volendo dirla in un altro modo: in questi duemila e rotti giorni, per ogni norma che semplifica la vita delle imprese, ne sono state introdotte quasi sei che la complicano. O anche, che il fisco Italiano è un ecosistema che si complica alla velocità di una nuova norma ogni 6,8 giorni. E poi di- cono che la politica non combina nulla. È nei grandi numeri che si coglie il trionfo dei Burosauri. Ad esempio, nel fatto che il saldo tra norme che complicano la vita e norme che la semplificano segna una costante crescita, passando dal +33 del 2009 al +93 del O ancora, che tutto ciò ha contribuito a far crescere la pressione fiscale dal 43% del 2009 al 43,8% del 2013, alla faccia della contrazione dei redditi complessivi di imprese e famiglie. Pare non essere un caso, infine, che l 82% delle leggi italiane pubblicate in Gazzetta Ufficiale dall inizio di questa legislatura non siano altro che l attuazione pedissequa di vincoli e disposizioni provenienti da quella stessa burocrazia europea cui Magnus Enzensberger, nel 2011, ha dedicato un rabbioso pamphlet. Racconta il filosofo austriaco, con profusione di esempi e numeri, di un «esercito di 40mila impiegati», persone «il cui scopo nella vita è spegnere nei cittadini ogni senso civico, ogni traccia di autonomia». Il titolo del libro è, in tedesco, Sanftes Monster Brüssel oder Die Entmündigung Europas, Bruxelles dolce mostro, ovvero l interdizione dell Europa. Già, perché i Burosauri non prosperano solo in Italia. Anche a Bruxelles, ad esempio, non se la passano male.

8 Promosso da In collaborazione con Con il contributo di Evento con il patrocinio di CON LA PARTECIPAZIONE DI CAMILLA BARESANI MARCO GATTI Mostre mercato, laboratori del gusto, incontri ed eventi per valorizzare le tradizioni e i prodotti del Lodigiano e della Lombardia Lodi, settembre 2014 orario 9.00 / ALLAN BAY ANTONINO CANNAVACCIUOLO TESSA GELISIO PROGRAMMA MOSTRE MERCATO sabato 27 e domenica 28 settembre 2014 dalle ore 9.00 alle ore Le eccellenze agroalimentari - Piazza della Vittoria e Piazza Broletto I vini naturali - Ex Convento di San Cristoforo, Via Fanfulla 14 - A cura della Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori - Delegazione di Lodi VISITE GUIDATE ALLA CITTÀ Lodi da gustare: tre percorsi per scoprire il patrimonio storico, artistico e culturale di Lodi sabato 27 settembre ore I Conventi di San Cristoforo e San Domenico, sedi della Provincia di Lodi domenica 28 settembre ore Il centro storico: il Broletto, Piazza della Vittoria, il Duomo e l Incoronata ore Quattro passi in centro: dal Romanico al Liberty Le visite, della durata di 90 min. circa ognuna, sono gratuite e partiranno tutte da Piazza Broletto APPUNTAMENTI sabato 27 settembre ore Evento - Inaugurazione della quarta edizione de Le Forme del Gusto Ospite d eccezione la giornalista e scrittrice Camilla Baresani (Ex Convento di San Cristoforo - Via Fanfulla 14) ore Laboratorio del Gusto - Anteprima della Rassegna: i piatti della tradizione lodigiana A cura dei ristoratori della XXVI Rassegna Gastronomica del Lodigiano (Ex Convento di San Cristoforo - Via Fanfulla 14) ore Laboratorio del Gusto - Le dolci Forme della pasticceria lodigiana A cura di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi (Ex Convento di San Cristoforo - Via Fanfulla 14) ore Laboratorio del Gusto - Alla scoperta dei vini naturali e delle eccellenze agroalimentari del Lodigiano Con la partecipazione del critico enogastronomico Marco Gatti e di Lorenzo Maggioni. Degustazione guidata dalla Federazione Italiana Sommelier Albergatori Ristoratori - Delegazione di Lodi, dalla Confagricoltura Milano - Lodi - Monza e Brianza e dalla Confartigianato Imprese Provincia di Lodi (Ex Convento di San Cristoforo - Via Fanfulla 14) APPUNTAMENTI domenica 28 settembre Dalle 9.00 alle Evento - Alla ricerca delle Forme del Gusto Uno straordinario percorso nei laboratori del Polo di Eccellenza delle Biotecnologie Agroalimentari e un opportunità unica per conoscere da vicino le più avanzate tecnologie per garantire la sicurezza e la qualità di ciò che finisce sulle tavole degli italiani. Ai visitatori, inoltre, sarà offerta la possibilità di vestire i panni del ricercatore e imparare ad estrarre il proprio DNA. A cura del Parco Tecnologico Padano e di CesvipLab (Parco Tecnologico Padano - Via Einstein - Loc. Cascina Codazza) ore 9.30 Laboratorio del Gusto - Impariamo a fare il pane Lezione a cura dell Associazione Provinciale dei Panificatori del Lodigiano (Parco Tecnologico Padano - Via Einstein - Loc. Cascina Codazza) ore 9.30 Laboratorio del Gusto - Impariamo a fare il formaggio Lezione a cura di Confagricoltura Milano - Lodi - Monza e Brianza (Parco Tecnologico Padano - Via Einstein - Loc. Cascina Codazza) ore Evento kg di Gusto: realizzazione di un colossale panino artigianale farcito con 100 kg di salsiccia tipica lodigiana Iniziativa a cura dell Associazione Macellai della provincia di Lodi (Piazza Broletto) ore Evento - Le Forme del Gusto nelle Cucine italiane Conversazione tra lo scrittore Allan Bay e lo chef Antonino Cannavacciuolo, conduttore della trasmissione televisiva Cucine da incubo (Parco Tecnologico Padano - Via Einstein - Loc. Cascina Codazza) ore Laboratorio del Gusto - La Piadina alla Lodigiana: la vera Piadina Romagnola incontra le eccellenze agroalimentari del territorio Un laboratorio per imparare l arte della piadineria romagnola e per scoprire il gusto dell abbinamento con i prodotti tipici lodigiani. A cura di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi e del Consorzio Alberghi Tipici Riminesi (Ex Convento di San Cristoforo - Via Fanfulla 14) ore Evento - Chi più raschia 3 Trofeo di abilità nella preparazione della Raspadüra lodigiana Ospite d eccezione Tessa Gelisio, conduttrice dei programmi televisivi Pianeta Mare e Cotto e mangiato Seguirà, al termine della gara, una degustazione di Raspadüra (Ex Convento di San Cristoforo - Via Fanfulla 14) ore Evento - Presentazione della XXVI edizione della Rassegna Gastronomica del Lodigiano I presenti, al termine dell incontro, potranno degustare i piatti della tradizione lodigiana preparati dai ristoratori della XXVI Rassegna Gastronomica del Lodigiano (Ex Convento di San Cristoforo - Via Fanfulla 14) Il programma completo su

9 CORRIEREIMPRESE Settembre LA PRESENTAZIONE Da sinistra Vittorio Boselli, Simonetta Pozzoli, Cristiano Devecchi, Gloria Ferrari e Alessandro Zucchetti FESTIVAL LA QUARTA EDIZIONE IL 27 E 28 SETTEMBRE A Lodi ancora protagoniste Le Forme del Gusto Le eccellenze agroalimentari sposano il turismo n Torna a Lodi nel fine settimana del settembre Le Forme del Gusto. Il festival delle eccellenze agroalimentari lodigiane e lombarde è arrivato ormai alla quarta edizione sotto la regia di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi e con la collaborazione di decine tra enti, associazioni e istituzioni del territorio. Gli organizzatori si basano su un impianto consolidato ma preannunciano anche novità importanti, a partire da ospiti di respiro nazionale e da uno sguardo inevitabilmente rivolto a Expo La kermesse è stata presentata venerdì 12 settembre nella sede della Provincia di Lodi. Il programma della due giorni, che si preannuncia davvero intensa, è disponibile sul sito Internet Il punto di forza restano i numeri: l edizione 2014 potrà infatti contare su oltre 130 imprese presenti in forma singola o associata, 24 realtà associative ed economiche coinvolte nell organizzazione, 5 location, due grandi mostre mercato e 16 eventi. La rassegna vivrà di incontri, dimostrazioni, esposizioni, mostre mercato, laboratori e degustazioni, adatti ad adulti e bambini e sarà dislocata in cinque punti della città: piazza Vittoria, ex convento di San Cristoforo in via Fanfulla, piazza Broletto, Parco Tecnologico Padano e centro direzionale della Banca Popolare di Lodi in via Polenghi Lombardo. L edizione 2014 de Le Forme del Gusto potrà inoltre contare su cinque testimonial: Antonino Cannavacciuolo, cuoco pluristellato e protagonista del format Tv Cucine da incubo, Tessa Gelisio, volto Mediaset e conduttrice di Pianeta Mare e Cotto e mangiato, Allan Bay e Camilla Baresani, scrittori e Marco Gatti, critico enogastronomico. L inaugurazione della manifestazione è in programma sabato 27 settembre alle nell ex convento di San Cristoforo, alla presenza di Camilla Baresani. Tra gli eventi significativi di sabato, sempre a San Cristoforo, il laboratorio del gusto Alla scoperta dei vini naturali e delle eccellenze agroalimentari del Lodigiano, in programma alle 18 alla presenza di Marco Gatti. Anche domenica 28 settembre sarà ricchissima di appuntamenti. Tra gli altri segnaliamo alle 10 in piazza Broletto la preparazione di un colossale panino artigianale farcito con 100 chilogrammi di salsiccia lodigiana, mentre alle 11 al Parco Tecnologico Padano è prevista la conversazione tra lo scrittore Allan Bay e lo chef Antonino Cannavacciuolo. Sempre domenica, alle a San Cristoforo, Chi più raschia, terzo trofeo di abilità nella preparazione della Raspadüra lodigiana, con la partecipazione di Tessa Gelisio. Due inoltre le mostre mercato destinate ad attirare il grande pub- blico nell intero week end (sabato e domenica dalle 9 alle 19.30): Le eccellenze agroalimentari in piazza Vittoria e piazza Broletto e I vini naturali nell ex convento di San Cristoforo. La quarta edizione de Le Forme del Gusto guarda poi a Expo 2015; si è pensato pertanto di proporre tre percorsi guidati di novanta minuti ciascuno alla scoperta di Lodi: sabato 27 settembre alle 15 I conventi di San Cristoforo e San Domenico, domenica 28 settembre alle 10 Il centro storico: il Broletto, piazza Vittoria, il duomo e l Incoronata, alle 15 Quattro passi in centro: dal Romanico al Liberty. Le visite, gratuite, partiranno tutte da piazza Broletto. L iniziativa, che ha ottenuto il patrocinio dell assessorato regionale all Agricoltura, è promossa da Provincia, Comune di Lodi, Camera di commercio, Confartigianato, Confagricoltura, Coldiretti, Confcommercio e Parco Tecnologico Padano. Il pool di sostenitori è invece composto da Banca Popolare di Lodi, Il Cittadino (media partner), Astem e Calicantus. Numerosi infine i soggetti pubblici e privati che hanno collaborato all evento. Anche quest anno la rassegna è il risultato di un opera corale - ha spiegato Vittorio Boselli, segretario di Confartigianato -, non si tratta di una semplice passerella, ma di un brand importante per il Lodigiano e con un piano marketing che si concentra sull area metropolitana. Gloria Ferrari, presidente di Confartigianato, ha infine segnalato come Le Forme del Gusto rappresentino un opportunità concreta per le nostre imprese per mostrare le loro eccellenze enogastronomiche; non a caso il numero di adesioni è in continua crescita. Lorenzo Rinaldi

10 10 Settembre 2014 CORRIEREIMPRESE SI PUÒ FARE! ZABAGLIO ARREDAMENTI In una frazione di Codogno la filiera completa del mobile dalla progettazione alla vendita n È una storia tutta artigianale, e lunga più di 60 anni, quella della Zabaglio Arredamenti alla frazione Maiocca di Codogno: Massimo Zabaglio, 33 anni, ha raccolto l eredità del nonno Giovanni, del papà Giampiero e dello zio Carlo, e continua oggi la tradizione di famiglia, passando dall antica falegnameria del dopoguerra a un azienda d arredamento moderna, dalla progettazione alla realizzazione, tutto su misura. Massimo ha collaborato con l azienda di famiglia fin dal 2005, quando era fresco di laurea in architettura e design, ma di fatto è cresciuto dentro la ditta condotta dal papà e dallo zio. Negli ultimi mesi, il passaggio di consegne, un cambiamento di ragione sociale, che non modifica la filosofia aziendale, e una nuova avventura da titolare dell attività, sempre con il supporto della famiglia e soprattutto del papà. «La nostra azienda ha una storia antica, che risale al 1952 e al nonno con la sua falegnameria - racconta Massimo -. Nel tempo quella falegnameria si è evoluta, oltre alla costruzione di mobili su misura ha cominciato ad avere una piccola esposizione, e poi un vero negozio di arredamento, con un iniziale spinta sui serramenti. Con la mia laurea ho cercato di portare anche uno sviluppo della parte di progettazione e di design, che comunque venivano già fatte. Oggi siamo in grado di offrire ai nostri clienti lo studio, la progettazione ad hoc e la costruzione su misura dei mobili, dalle cucine intere ai serramenti ai complementi d arredo». La clientela spazia in tutta la Lombardia, con qualche puntata anche all estero, ma il nocciolo duro è della zona, tra il Lodigiano, il Piacentino, il Cremonese e il Milanese. Non male per un attività che ha base alla Maiocca. «Qui la gente ci viene apposta e infatti a noi si rivolgono persone che ci conoscono o sono state indirizzate appositamente - spiega Massimo -. È un po il destino delle attività artigianali. Noi facciamo solo pezzi su misura, in proprio o attraverso una rete di artigiani collaboratori che negli anni abbiamo selezionato con grande cura e attenzione. Il prodotto di serie non fa per noi, puntiamo al servizio completo, alla qualità nella costruzione e nel montaggio e alla IL TITOLARE Massimo Zabaglio, 33 anni, responsabile dell azienda. A destra, la targa della ditta e a sinistra una delle cucine in esposizione realizzazione su misura». Una ricetta antica, che però è ancora valida anche in un mercato in grande cambiamento, e di sicuro con qualche difficoltà causata dalla crisi economica perdurante. «La crisi si sente in tutti i settori, e anche noi l abbiamo avvertita - prosegue Massimo -. Tuttavia l aspetto più rilevante di questi anni è stato il cambiamento del mercato, sia nelle richieste dei clienti sia nella preparazione dei clienti. Oggi strumenti come Internet permettono di conoscere e di confrontare con estrema facilità: questo ha reso i clienti più preparati, da un certo punto di vista, ma spesso ha favorito anche una gran confusione perché chi non ha una buona conoscenza tecnica rischia di fraintendere. Il nostro è e resta un lavoro artigianale, di qualità diversa rispetto a quello delle grandi catene del mobile». Per il futuro le sfide sono tante, ma ci sono già le idee per restare sul mercato con un azienda solida e che guarda avanti. «Il nostro approccio artigianale non cambierà conclude Massimo -. Oggi di fatto ci sono solo io, e invece mi piacerebbe riuscire a strutturare meglio l azienda. Ci sono progetti in tutti gli ambiti, dalla progettazione ai canali di vendita, ma vogliamo andare avanti con un approccio prudente, passo dopo passo, come abbiamo sempre fatto in 60 anni di storia». Andrea Bagatta

11 CORRIEREIMPRESE Settembre CREDITO SEI MESI IN PIU PER LE SCADENZE Moratoria verso le imprese, raggiunta l intesa con l ABI: proroga al 31 dicembre n L ABI (Associazione Bancaria Italiana), Confartigianato Imprese e altre associazioni di categoria hanno siglato lo scorso luglio un intesa per la proroga al 31 dicembre 2014 dell Accordo per il Credito L intesa posticipa quindi la scadenza della moratoria ABI a fine anno rispetto a quella prevista il 30 giugno scorso. Un iniziativa intrapresa al fine di evitare discontinuità in questa ancora delicata fase economica e che, mantenendo immutati i contenuti dell Accordo per il Credito 2013, prevede la sospensione e l allungamento dei finanziamenti secondo le seguenti modalità: - sospensione per 12 mesi della quota capitale delle rate dei mutui, anche se agevolati o perfezio- nati tramite il rilascio di cambiali; - sospensione per 12 ovvero per 6 mesi della quota capitale dei canoni di operazioni di leasing, rispettivamente immobiliare o mobiliare; - allungamento della durata dei mutui per un massimo del 100% della durata residua del piano di ammortamento e comunque non oltre 3 anni per i mutui chirografari e a 4 anni per quelli ipotecari; - allungamento fino a 270 giorni delle scadenze delle anticipazioni bancarie su crediti per i quali si siano registrati insoluti di pagamento; - allungamento per un massimo di 120 giorni delle scadenze del credito agrario di conduzione. Dall avvio operativo dell Accordo per il Credito (ottobre 2013) al 31 maggio 2014, sono state accolte domande per un controvalore complessivo di debito residuo pari a 9,6 miliardi di euro e una maggior liqui- dità a disposizione delle imprese di 1,1 miliardi. Per maggiori informazioni, è possibile rivolgersi agli uffici di Artigianfidi Lombardia presso le sedi territoriali della Confartigianato Imprese Provincia di Lodi.

12 12 Settembre 2014 CORRIEREIMPRESE OSSERVATORIO APPALTI GLI ULTIMI CASI IN COMUNE A CODOGNO Mercato elettronico, poche ditte lodigiane Così i lavori finiscono quasi tutti fuori provincia n A Codogno anche i microappalti vanno su piattaforma elettronica, e finiscono lontano dal Lodigiano: una serie di gare estive condotte su Sintel, la piattaforma di mercato elettronico di Regione Lombardia, ha visto esiti che favoriscono aziende della provincia di Milano o di Bergamo o di Varese o di Como. Anche per importi limitati a poche migliaia d euro. Appalti sul mercato elettronico La disamina delle gare condotte è impietosa: la fornitura e la posa di segnaletica verticale, con due ditte invitate, ha visto aggiudicare l appalto alla ditta Isov di Pessano con Bornago, in provincia di Milano. La base d asta era di 2mila 459 euro oltre Iva e 150 euro per oneri di sicurezza. L importo di aggiudicazione è stato di 2mila 151 euro. Analogo esito per la fornitura di vestiario e calzature per i dipendenti comunali. Con quattro ditte invitate e una base d asta di 5mila 800 euro CIMITERO Estumulazioni in cottimo fiduciario oltre Iva. L aggiudicazione è avvenuta con un ribasso del 35 per cento a 3mila 508,09 euro alla ditta L antifortunistica di Santorso in provincia di Varese. Anche le disinfestazioni finiscono fuori provincia. Il servizio di derattizzazione e disinfestazione blatte è andato in procedura negoziata con tre inviti e una base d asta di 3mila 279 euro, mentre il servizio di dezanzarizzazione in cottimo fiduciario ha avuto una gara con due inviti e una base d asta di 4 mila 100 euro, entrambi oltre Iva come naturale. Ad aggiudicarsi entrambi gli appalti è la ditta Fema di Assago, nel primo caso con un importo di 2mila 844,53 euro, nel secondo con un importo di 2mila 962,25 euro. Infine alla ditta Riva Ulderico di Cavallasca (in provincia di Como) è andato il servizio di riparazione e revisione dello scuolabus comunale per un importo di aggiudicazione di 3mila 90 euro su una base d asta di 3mila 600 euro, aggiudicato con procedura aperta a cui hanno partecipato due sole ditte. Il più clamoroso tra gli appalti finiti fuori provincia però è forse quello relativo alla tinteggiatura delle aule dell asilo nido comunale, una gara in procedura aperta con il criterio del prezzo più basso su una base d asta di 2mila 500 euro. Alla fine le offerte che si sono contese l appalto sono state due: quella della Ferricolor Snc di Codogno con un prezzo di euro, e quella di Migliorati Gianluca di Castione della Presolana in provincia di Bergamo con un prezzo vincente di 1.865,28 euro. Quasi 150 chilometri e due ore di macchina per viaggio con lo stesso prezzo in pratica di un impresa che lavora sul posto. Per il Comune lo sconto di fatto non cambia se non di pochi euro. Ma invece di una gara aperta era impossibile fare una procedura negoziata con inviti limitati al territorio? Ci sono poi gare la cui aggiudicazione rimane nel Lodigiano, anche se le ditte artigiane resta-

13 CORRIEREIMPRESE no al palo. Con il sistema del cottimo fiduciario è stato assegnato il servizio di esumazione ed estumulazione delle salme al cimitero cittadino. Con due partecipanti e un importo a base d asta di 15mila 606 euro oltre Iva e 468,20 per oneri di sicurezza, l appalto è andato alla ditta Guasconi Arte Funeraria e Servizi srl di Casalpusterlengo. La pulizia degli edifici comunali fino a fine anno invece è stata assegnata con una gara in procedura negoziata e con la tipologia dell offerta economicamente più vantaggiosa (parte economica e parte tecnica) con quattro invitate. L aggiudicazione ha premiato la cooperativa Il Ponte di Casale, che ha avuto l appalto per 47mila 476,99 euro. Attenzione al territorio, ma il quadro evolve Dall ufficio appalti e contratti del Comune di Codogno spiegano questa raffica di assegnazioni fuori dal territorio con una scarsa presenza di aziende lodigiane su Sintel e in generale sul mercato elettronico. «Il responsabile di procedimento decide che tipo di procedura applicare, mentre il passaggio sul mercato elettronico per beni e servizi è un obbligo spiegano dall ufficio -. Rispetto agli indirizzi politici, è bene ricordare che il politico indica solo l oggetto dell appalto, dopodiché sta ai funzionari individuare lo strumento più efficace per costruire la gara. Se ci sono state tante gare in procedura negoziata anche per cifre minime è perché i funzionari hanno deciso in tal senso piuttosto che operare con un affidamento diretto, pure consentito dalla normativa. Peraltro ormai vige l obbligo di effettuare le gare sul mercato elettronico, e abbiamo riscontrato come poche aziende lodigiane siano presenti sulle piattaforme. In questo caso rischiano seriamente di perdere non solo questi appalti, ma tutte le forniture della pubblica amministrazione». Le scelte politiche invece le spiega il sindaco Vincenzo Ceretti. «L indirizzo di massima rimane sempre quello di valorizzare le aziende del territorio, e se si accede all area dell amministrazione trasparente del sito web del Comune di Codogno si può apprezzare quanti appalti siano rimasti nel Lodigiano - afferma il primo cittadino -. Tuttavia questa operazione di valorizzazione viene fatta sempre all interno e nel massimo rispetto del quadro normativo di riferimento, che peraltro è in continua e forte evoluzione. L obbligo del mercato elettronico, per esempio, ci ha portato a verificare come le ditte lodigiane siano poco presenti o addirittura del tutto assenti per Settembre certi tipi di forniture. Poi all interno di questo percorso delimitato dai paletti della valorizzazione del Lodigiano e del quadro normativo, alcune volte bisogna tenere presente anche l offerta fatta rispetto alla richiesta. In ogni caso rilevo come sia giusto da parte delle associazioni di categoria rilevare la casistica intera dell operatività del Comune, e insieme agli appalti finiti fuori territorio mettere in mostra anche i tanti che sono rimasti nel Lodigiano». Confartigianato per le imprese Ma l intento di Confartigianato non è quello di puntare il dito verso il Comune di Codogno o di indicare buoni e cattivi amministratori, quanto di sollevare l attenzione sulla tematica del lavoro nel Lodigiano e quindi sui percorsi da attivare per mantenere il più possibile gli appalti nel nostro territorio. Ma le piattaforme elettroniche sono esclusivamente degli strumenti in mano ai funzionari, che hanno poi la possibilità di individuare la tipologia di procedura più adatta e rispondente all indirizzo politico avuto dalla Giunta, dalla procedura negoziata fino all affidamento diretto. E nessuno vieta alle amministrazioni comunali di tenere fede ai loro impegni elettorali di attenzione al territorio con un opera di contatto e relazione con i fornitori abituali del Lodigiano per invitarli a iscriversi alle piattaforme di mercato elettronico in modo da continuare a dare attenzione fattiva e non solo a parole al territorio. D altro canto, l osservazione del Comune di Codogno ha una sua fondatezza, e ancora molte aziende lodigiane sono lontane dalle piattaforme elettroniche. A questo proposito è bene ricordare che Confartigianato è da tempo impegnata in una campagna di sensibilizzazione per portare le aziende del territorio sul mercato elettronico e addirittura ha attivato nelle sue sedi territoriali un servizio di assistenza gratuita per i propri soci, per guidarli e accompagnarli nella procedura di accreditamento sulle piattaforme regionali e nazionali. Questo sempre più rimane l unico strumento per continuare a rivolgersi al mercato delle amministrazioni pubbliche. Per questa ragione, Confartigianato ribadisce la propria disponibilità alla collaborazione con le amministrazioni comunali che - nel pieno rispetto della normativa - intendano perseguire l obiettivo di una filiera corta di fornitori, come altronde avviene nei territori limitrofi, per salvaguardare il tessuto economico e l occupazione nel Lodigiano. Andrea Bagatta COMUNE In alto la sede dell amministrazione comunale di Codogno. A lato, il sindaco Vincenzo Ceretti: «Le ditte lodigiane sono poco presenti nel mercato elettronico»

14 14 Settembre 2014 CORRIEREIMPRESE ARTICOLAZIONE REGIONALE LOMBARDIA C/O ELBA Viale Vittorio Veneto 16/A, Milano Tel Fax Parti sociali costituenti IL SINDACATO DEI CITTADINI

15 CORRIEREIMPRESE Settembre EVENTO IN MOSTRA ANCHE NELLA SEDE DI LODI DELLA CONFARTIGIANATO Uno sguardo diverso sulla realtà del mondo: arrivano a Lodi i grandi maestri dello scatto n Quello con la fotografia etica è un appuntamento consolidato per la città di Lodi. Si riapre infatti per la quinta volta il 17 ottobre 2014 il Festival della Fotografia Etica, la manifestazione patrocinata dalla Provincia di Lodi e realizzata dal Gruppo Fotografico Progetto Immagine con il contributo di Regione Lombardia e del Comune di Lodi e il sostegno di numerosi sponsor (tra cui anche, come già lo scorso anno, Confartigianato Imprese Provincia di Lodi) e media partner. La manifestazione, nata nel 2010 da un idea del Gruppo Fotografico Progetto Immagine, si propone di portare al grande pubblico quei lavori fotogiornalistici i cui contenuti siano di grande rilevanza etica. Durante il festival, che si svolge nei fine settimana del e del ottobre, non vengono presentate solo le mostre con i migliori lavori realizzati dai reporter italiani e stranieri, ma si può partecipare anche a dibattiti, incontri, workshop, letture portfolio, videoproiezioni e a tanti altri eventi tesi a indagare la relazione che intercorre tra etica, comunicazione e immagine. La manifestazione si propone di promuovere la fotografia come strumento di conoscenza e approfondimento con modalità e declinazioni differenti. Nell ampio programma dell edizione 2014 spicca la serie di mostre raccolte all interno della sezione Spazio Tematico, che quest anno è dedicata alla violenza sulle donne nel mondo. L obiettivo è quello di alzare il sipario su realtà, spesso drammatiche, che coinvolgono molte donne in tutto il mondo. Le mostre previste all interno di questo Spazio saranno infatti: Jeddah Diary di Olivia Arthur, I Just Want to Dunk di Jan Grarup, Taken di Meeri Koutaniemi, Beautiful Child di Lærke Posselt e In/visible di Ann-Christine Woehrl. Da sottolineare che il reportage della venticinquenne fotografa freelance finlandese Meeri Koutaniemi, dedicato alle mutilazioni genitali femminili, viene presentato in Italia per la prima volta proprio a Lodi, dopo i successi conseguiti al Festival di Hannover e a Perpignan, dove i primi di settembre le è stato assegnato il Visa d Or nella sezione Presse Quotidienne. Allo Spazio Tematico si affianca lo Spazio Approfondimento, che prevede le mostre di Marc Asnin e Kri- FORMAZIONE Corsi, l elenco di ottobre Confartigianato Imprese Provincia di Lodi ha predisposto un ampia offerta formativa per l anno Ecco l elenco dei corsi per la sicurezza in avvio nel prossimo mese di ottobre: l Lunedì 13 ottobre Formazione Lavoratori (Modulo generale); l Lunedì 13 ottobre Formazione Lavoratori (Modulo Alto Rischio); l Lunedì 20 ottobre Formazione Addetti Primo Soccorso; l Lunedì 20 ottobre Formazione IL SITO (foto di Ann-Christine Woehrl / Echo Photo Agency) sanne Johnson, mentre lo Spazio ONG accoglie i lavori commissionati da una serie di ONG ad alcuni noti fotoreporter. Di grande rilievo poi lo Spazio World.Report Award, riservato ai vincitori dell ultima edizione World.Report Award Premio Italiano di Fotogiornalismo. Insomma, anche questa edizione PREMIO LENTA Entro il 3 ottobre le candidature Per il decimo anno consecutivo, Confartigianato Imprese Provincia di Lodi promuove il Premio Bruno Lenta per la Responsabilità Sociale dell Impresa. Potranno concorrere esclusivamente le imprese regolarmente iscritte (entro il 31 dicembre 2012) alla Camera di Commercio e aventi sede legale o unità operativa nella Provincia di Lodi. La partecipazione è gratuita. Le candidature dovranno essere segnalate per iscritto alla Segreteria Generale di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi entro le ore 12 di venerdì 3 ottobre 2014, secondo una delle seguenti modalità: a) consegna della domanda presso una delle sedi associative; b) invio postale alla sede legale (via della Marescalca 6, Lodi) o amministrativa (via Garibaldi 40, Codogno); c) trasmissione via fax ( oppure ); d) inoltro della domanda via confartigianato.lodi.it). Il bando è reperibile sul sito associativo del Festival della Fotografia Etica di Lodi assicura un immersione nelle vicende del mondo attraverso il filtro dell eticità di quei fotografi che vivono la loro professione come missione e restituiscono all informazione quel ruolo prezioso e fondamentale, sempre meno presente nei mezzi di comunicazione. Datori di Lavoro con la funzione di RSPP (Modulo Medio Rischio); l Giovedì 23 ottoobre Formazione Addetti Montaggio/ Smontaggio trabatelli. Per iscrizioni o maggiori informazioni (costi, tempistica, ecc): Giusy Negri Tel Laura Meazzi Tel

16 per le imprese con NOI c è più spazio VIENI A SCOPRIRLO PRESSO UNA DELLE NOSTRE SEI SEDI CONFARTIGIANATO IMPRESE PROVINCIA DI LODI Un punto di riferimento per più di imprese artigianali, industriali e commerciali di cui difende orgogliosamente la storia e le attività. Una realtà in grado sia di tutelare gli interessi delle imprese sui tavoli istituzionali sia di assistere gli imprenditori con convenienti servizi professionali. Lodi Via della Marescalca, 6 Tel Fax S. Angelo Lodigiano Piazza Libertà, 2 Tel Fax San Colombano al Lambro Via Monti, 70 Tel./Fax Codogno Via Garibaldi, 40 Tel Fax Casalpusterlengo Via Emilia, 32 Tel Fax San Giuliano Milanese Via Vespucci, 1/3 Tel Fax CORRIERE IMPRESE supplemento a IL CORRIERE ARTIGIANO DEL LODIGIANO Periodico Mensile di Informazione di Confartigianato Imprese Provincia di Lodi Inviato Gratuitamente a tutti I Soci Anno XXXVI N 8 Settembre 2014 Direttore Responsabile Renato Goldaniga Direttore Editoriale Vittorio Boselli Coordinatore di Redazione Mauro Parazzi Redazione Claudio Bianchessi, Domenico Staffieri, Gianpiero Brunelli, Alberto Ciusani, Laura Ferrari, Emanuele Lupi, Nicola Peloso, Paolo Roda, Antonio Scarcella, Lorenzo Rinaldi, Andrea Bagatta, Francesco Cancellato, Paola Roverselli, Paola Rota Direzione, Redazione, Amministrazione Codogno, Via Garibaldi, 40 Stampa C.s.q. Spa Erbusco (Bs) Fotografie Archivio Confartigianato, Archivio Il Cittadino Registrazione Tribunale di Lodi N. 128 del 28/03/1980 Ideazione e Realizzazione Grafica Pmp Edizioni

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA!

PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! PENSA CHE MENSA SCOLASTICA! Buona, pulita e giusta Linee guida per una mensa scolastica di qualità 1 A cura di: Valeria Cometti, Annalisa D Onorio, Livia Ferrara, Paolo Gramigni In collaborazione con:

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO - SERVIZIO APPALTI, CONTRATTI E GESTIONI GENERALI - UFFICIO APPALTI. Città: TRENTO Codice postale: 38100 Automa di TrentoUNIONE EUROPEA Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Lussemburgo Fax (352) 29 29-42670 E-mail: ojs@publications.europa.eu Info

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione

La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo una regolamentazione Economia > News > Italia - mercoledì 16 aprile 2014, 12:00 www.lindro.it Sulla fame non si spreca La bolla finanziaria del cibo Emanuela Citterio: Non demonizziamo i mercati finanziari, chiediamo solo

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione Con questa Guida la COVIP intende illustrarti, con un linguaggio semplice e l aiuto di alcuni esempi,

Dettagli

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012

Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Comunicare il proprio business: il Bilancio sociale come strumento trasparente di rendicontazione. Treviso - 19 novembre 2012 Presentazione dei risultati del progetto e prospettive future dr. Antonio Biasi

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso.

Deutsche Bank Easy. db contocarta. Guida all uso. Deutsche Bank Easy. Guida all uso. . Le caratteristiche. è il prodotto di Deutsche Bank che si adatta al tuo stile di vita: ti permette di accedere con facilità all operatività tipica di un conto, con

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

guida introduttiva alla previdenza complementare

guida introduttiva alla previdenza complementare 1 COVIP Commissione di Vigilanza sui Fondi Pensione guida introduttiva alla previdenza complementare www.covip.it 3 Questa Guida è stata realizzata dalla COVIP Indice grafica e illustrazioni Studio Marabotto

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico monofase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che vive con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI

ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI ATM PER I GIOVANI E PER GLI STUDENTI EDIZIONE MARZO 015 ABBONARSI AI MEZZI ATM 1 ATM, per rispondere alle diverse esigenze di mobilità, offre ai giovani e agli studenti una serie di agevolazioni sull acquisto

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio

Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Buoni lavoro per lavoro occasionale accessorio Cosa sono I buoni lavoro (o voucher) rappresentano un sistema di pagamento del lavoro occasionale accessorio, cioè di quelle prestazioni di lavoro svolte

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università

Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università COS'È TORNO SUBITO Torno Subito è un'iniziativa della Regione Lazio Assessorato alla Formazione, Ricerca, Scuola e Università finanziata con fondi POR FSE Lazio 2007-2013 Asse II Occupabilità; Asse V Transnazionalità

Dettagli

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole-

STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- STIME VALUTAZIONI TENDENZE DEL MERCATO DEL LAVORO DI MILANO - economia territoriale in pillole- A cura del dipartimento mercato del lavoro Formazione Ricerca della Camera del Lavoro Metropolitana di Milano

Dettagli

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni

Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Ferrara, giovedì 27 Settembre 2012 Sistema innovativo agricolo italiano e nuova Pac: alcune riflessioni Giacomo Zanni (Dipartimento di Ingegneria ENDIF, Università di Ferrara) giacomo.zanni@unife.it SOMMARIO

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA

R E G O L A M E N T O PER IL FUNZIONAMENTO DELLA MENSA SCOLASTICA Allegato alla deliberazione consiliare n. 03 del 31.01.2014 COMUNE DI ROTA D IMAGNA PROVINCIA DI BERGAMO TELEFONO E FAX 035/868068 C.F. 00382800167 UFFICI: VIA VITTORIO EMANUELE, 3-24037 ROTA D IMAGNA

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi.

Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Come utilizzare il contatore elettronico trifase. E scoprirne tutti i vantaggi. Indice Il contatore elettronico. Un sistema intelligente che lavora con te 2 Un contatore che fa anche bella figura 3 Oltre

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività:

La filosofia di Idecom è idee e comunicazione con contenuti, che sviluppa nei seguenti diversi ambiti di attività: Idecom è una società nata dal gruppo Ladurner che da anni è specializzato nella progettazione, costruzione e gestione di impianti nel campo dell ecologia e dell ambiente, in particolare in impianti di

Dettagli

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi

CELTA IUSTA. Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi ONDI OMUNI: AI A CELTA IUSTA Cosa, come, quando, quanto e perché: quello che dovresti sapere per investire i tuoi risparmi CONOSCERE I FONDI D INVESTIMENTO, PER FARE SCELTE CONSAPEVOLI I fondi comuni sono

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO

GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO GUIDA PER ORGANIZZARE IL TRASLOCO Consigli e trucchi da esperti del settore IN QUESTA GUIDA: I. COME ORGANIZZARE UN TRASLOCO II. PRIMA DEL TRASLOCO III. DURANTE IL TRASLOCO IV. DOPO IL TRASLOCO V. SCEGLIERE

Dettagli

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE

Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Milano, 6/5/15 AVVISO PROROGA E INTEGRAZIONE Il bando relativo all iniziativa URSA AWARD: Best project for a better tomorrow si modifica e integra come segue: 1) la partecipazione viene prorogata fino

Dettagli

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI

CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI CAPITOLATO DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEGLI UFFICI DI ROMA ENTRATE SPA E FORNITURA DEL MATERIALE PER I RELATIVI SERVIZI IGIENICI Art. 1 Oggetto del capitolato Il presente appalto prevede: la

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto

Avviso di aggiudicazione di appalti Settori speciali. Sezione I: Ente aggiudicatore. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto 1/ 14 ENOTICES_alessiamag 14/11/2011- ID:2011-157556 Formulario standard 6 - IT Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, L-2985 Luxembourg

Dettagli

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria Radio Vigiova presenta UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria 3 edizione Contest Musicale Festival Biblico - REGOLAMENTO - ART.1_PARTECIPANTI UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 è un contest musicale

Dettagli

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche

Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... 12 disegni per sorridere e riflettere su come sarebbe il mondo senza le banche Se la Banca non ci fosse... Come accade per tutte quelle aziende che servono in ogni momento

Dettagli

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E

Meno carte più sicurezza. Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E FUOCO DEL VIGILI Meno carte più sicurezza Procedure semplificate per la prevenzione incendi C O R P O N A Z I O N A L E Premessa La semplificazione per le procedure di prevenzione incendi entra in vigore

Dettagli

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE

LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L EGIDA DEL TRIBUNALE CONVEGNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FERRARA Dipartimento di Economia e Management ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI FERRARA IPSOA LA GESTIONE DELLA CRISI DI IMPRESA SOTTO L

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore

RFI:Informativa e invio documentazione. Verbale di accordo e comunicato unitario. Convocazione comitato di settore ATTIVITA FERROVIARIE RFI:Informativa e invio documentazione ACI GLOBALE Verbale di accordo e comunicato unitario AUTONOLEGGIO Comunicato unitario di proclamazione sciopero TRASPORTO MERCI LOGISTICA AUTOSTRADE

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design

Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Principioattivo Architecture Group presenta cre-active garden: arte, design e food al fuori salone Porta Venezia in Design Dove: Principioattivo Via Melzo 34, 20129 Milano Giorni/Orari apertura: 14/19

Dettagli

con il patrocinio di in collaborazione con

con il patrocinio di in collaborazione con con il patrocinio di in collaborazione con La Traders Cup, organizzata dalla rivista TRADERS Magazine Italia punto di riferimento per il mondo del trading e dell investimento professionale, è l unica competizione

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA.

Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. Presentazione format Konopizza per nuove aperture Punti Vendita ITALIA. In che cosa consiste il nostro format? Il cono è l attore protagonista di tutte le formule Konopizza diventando un ottimo contenitore

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI #WHYILOVEVENICE MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO REGOLAMENTO ART. 11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001, 430 CONCORSO A PREMI Soggetto delegato #WHYILOVEVENICE PROMOSSO DALLA SOCIETA BAGLIONI HOTELS SPA BAGLIONI HOTELS S.P.A. CON

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda.

Questa lettera informativa è quindi dedicata a tutti gli imprenditori che vogliono aumentare le vendite della loro azienda. [D q Una delle domande più frequenti è: Cosa può fare la mia azienda per generare più richieste, avere più clienti e aumentare le vendite? Quasi tutte le aziende, anche le più piccole, oggi investono in

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura

A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per. le Erogazioni in Agricoltura A.R.C.E.A. Agenzia della Regione Calabria per le Erogazioni in Agricoltura Regolamento per l istituzione di un elenco di operatori economici di fiducia ai sensi dell art. 125, comma 12 del D.lgs. n. 163

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli