Guida Pratica Cura delle piante ornamentali, da frutto e ortaggi. KB Garden Top si fa in quattro. la famiglia si allarga.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Guida Pratica 2009. Cura delle piante ornamentali, da frutto e ortaggi. KB Garden Top si fa in quattro. la famiglia si allarga."

Transcript

1 Scotts Italia srl KB Garden Top si fa in quattro Concime granulare 1, kg : per soddisfare ogni esigenza nutrizionale Concime idrosolubile per accelerare la crescita e prevenire le carenze la famiglia si allarga Guida Pratica 2009 ERBICIDA Cura delle piante ornamentali, da frutto e ortaggi Treviso - Via Monterumici, 8

2 Piante Ornamentali Afidi Piccoli insetti di forma globulare, di colore verde, nero o grigio, che invadono i germogli e le foglie succhiandone la linfa. Formano fitte colonie e causano l avvizzimento delle parti colpite che si ricoprono di una sostanza appiccicosa detta melata. Kiros AL Kiros Giardino Trattare alla prima comparsa dell insetto, ripetendo se necessario il trattamento. Afidi del cedro Piccolissimi insetti (misurano poco più di un millimetro) che pungono i vari organi della pianta per nutrirsi della linfa. Le piante colpite presentano rugginosità, argentature, decolorazioni delle parti attaccate. Intervenire alla comparsa delle prime colonie irrorando abbondantemente con cura la chioma dell albero. Adatto per tutte le piante Rapido ed efficace Altamente solubile * 80% del più stabile, efficace e biologicamente attivo isomero orto-orto Fe EDDHA Cocciniglie Questo insetto si ricopre di uno scudetto ceroso che, a seconda della specie, può essere grigiastro (simile a mezzo grano di pepe) o bianco e fioccoso. Si insedia, di solito, lungo le nervature o sui rami ove punge per succhiare la linfa. KB Olio minerale + Caster Chaufer is a registered trademark of Ciba Specialty Chemicals Inc. il più puro!* Trattare nel periodo autunno invernale e alla ripresa vegetativa. 3

3 Piante Ornamentali Cocciniglie delle cactacee Le infestazioni sono facilmente individuabili dalla presenza di fiocchi cerosi o scudetti sotto i quali la cocciniglia trova protezione. A causa della sua presenza la pianta sviluppa ipertrofie, mancata fioritura e fruttificazione sino al completo deperimento e disseccamento. Intervenire irrorando la chioma con la soluzione insetticida ripetendo il trattamento con una frequenza adeguata (15-20 gg) sino alla completa eliminazione dell insetto. Ovipron Top Piante Ornamentali Metcalfa Piccoli insetti di colore bianco. Gli adulti, che compiono brevi voli, compaiono a primavera inoltrata. Nella seconda metà di giugno troviamo le forme giovanili (neanidi). Queste vivono sulla pagina inferiore delle foglie che imbrattano con la loro melata sulla quale si sviluppano fumaggini. Intervenire sulle prime forme giovanili ripetendo il trattamento in caso di reinfestazione. Kiros Giardino Larve di lepidotteri Mosca bianca Questi parassiti, presenti in numerosissime specie sulle più svariate colture si nutrono in genere allo stadio di larve erodendo foglie, fiori e frutti che in taluni casi riuniscono con filamenti sericei. Kiros Giardino Piccolo insetto di colore bianco che vive sulla pagina inferiore delle foglie, succhiandone la linfa. Scuotendo la pianta si alza in rapidi voli. In seguito alla sottrazione di linfa si hanno ingiallimenti fogliari e parziali defogliazioni. Intervenire prontamente sulle larve alla loro prima comparsa, ripetendo se necessario il trattamento. Intervenire alla sua prima comparsa ripetendo dopo 5-7 giorni il trattamento. Licena del geranio** (Cacyreus Marchalli) Le larve appena nate si comportano da minatori fogliari e nell ultima età fuoriescono dalla pianta per nutrirsi anche delle foglie e dei fiori. In questa ultima fase sono lunghe 1 cm di colore verde vivo con bande dorsali lilla. Successivamente scavano gallerie all interno dei rami sino a provocarne il disseccamento. Irrorare accuratamente la vegetazione alla prima comparsa delle larve ripetendo il trattamento al bisogno. 4 Kiros AL Kiros Giardino Vengono colpiti in particolare rododendri, camelie e siepi di lauroceraso Oziorrinco Gli adulti attaccano l apparato fogliare durante le ore notturne, mentre di giorno rimangono riparati nel terreno. Le larve si nutrono compiendo erosioni sulle radici e anche sulla parte interrata del fusto. Le piante attaccate deperiscono e, nei casi più gravi, possono disseccare. Trattamento fogliare serale con Kiros Giardino. Trattamento con interramento del prodotto vicino al fusto con Teflustar. 5 Teflustar + Kiros Giardino

4 Piante Ornamentali Psilla del lauroceraso ** Le forme giovanili dell insetto provocano la deformazione del lembo fogliare, il deperimento e il disseccamento dei giovani germogli. Il danno si presenta in genere a maggio-giugno ed è caratterizzato dall abbondante presenza di selezioni vischiose che colano dalle foglie. Kiros Giardino Piante Ornamentali Tripidi Piccolissimi insetti (misurano poco più di un millimetro) che pungono i vari organi della pianta per nutrirsi della linfa. Le piante colpite presentano rugginosità, argentature, decolorazioni delle parti attaccate. Kiros Giardino Kiros AL Trattare alla comparsa dell insetto anteponendo al trattamento insetticida un abbondante lavaggio delle parti colpite con Concime Idrosolubile Universale sciolto in acqua. Intervenire alla prima comparsa ripetendo il trattamento dopo 4-5 giorni. Ragnetto rosso e giallo Tortrice verde delle querce Questi acari danneggiano le foglie con le loro punture, causando imbrunimenti, disseccamenti e caduta delle foglie. Con forti infestazioni si nota la presenza di sottili ragnatele. Kiros Giardino Kiros AL Insetticida Acaricida KB È la larva di una farfalla che attacca le querce, con particolare preferenza per la Roverella, distruggendone i nuovi germogli e le foglie. Gli attacchi precoci di aprile sono i più dannosi per l albero in quanto se ripetuti nel tempo portano a gravissimi deperimenti del medesimo. Trattare alla comparsa dei primi esemplari ripetendo se necessario il trattamento. Irrorare la chioma nella fase di schiusura gemme. Ripetendo se necessario a distanza di 8-10 giorni. Tentredini Mal bianco Insetti di circa un centimetro di lunghezza che compaiono a primavera avanzata. Si alimentano divorando il lembo fogliare causando defogliazioni anche gravi. Kiros Giardino Malattia fungina che colpisce sia le foglie che i fiori ricoprendoli di una caratteristica muffa bianco-grigiastra. Gli organi colpiti in seguito avvizziscono. Fongys AL Thiocur Forte Intervenire alla comparsa del parassita ripetendo eventualmente il trattamento. 6 Trattare alla primissima comparsa dei sintomi ripetendo 2-3 trattamenti a distanza di 6-7 giorni. 7

5 Piante Ornamentali Maculature fogliari Molte specie di piante ornamentali e da frutto sia da esterno che da interno sono colpite da questa malattia fungina che si manifesta maggiormente sulla pagina superiore delle foglie. La foglia colpita si ripiega a doccia verso la pagina superiore, necrotizza e cade. Poltiglia Disperss R6 Bordeaux Piante Ornamentali Marciume basale Il fungo penetra dal terreno nella pianta attraverso le radici o il colletto determinandone poi la marcescenza. La parte epigea della pianta dissecca. Aliette Trattare irrorando con cura le foglie in corrispondenza dei periodi climatici umidi ripetendo il trattamento sino a quando persiste la condizione di umidità. Effettuare 3-5 interventi l anno irrigando abbondantemente il terreno circostante la pianta. Cancri corticali Sono lesioni di natura infettiva che interessano gli organi legnosi i quali disseccano in tutto o in parte. Molto frequentemente si manifestano su tronco, rami e giovani rami. Successivamente queste lesioni evolvono in veri e propri cancri i quali assumono l aspetto di ferite, spaccature del legno e distacco della corteccia. Asportare con la potatura invernale i rametti o le porzioni secche proteggendo le superfici di taglio con Lac Balsam. Trattare regolarmente a inizio e fine caduta foglie e alla ripresa vegetativa con Poltiglia Disperss o R6 Bordeaux. Poltiglia Disperss R6 Bordeaux Oidio del lauroceraso ** I primi organi a manifestare il danno sono i nuovi germogli che presentano sulla pagina inferiore della foglia una polverina biancastra. In seguito l apice si deforma e necrotizza sino al completo disseccamento. La malattia può manifestarsi già dal mese di aprile e prosegue l attività sino all autunno. Intervenire alla primissima comparsa della malattia ripetendo il trattamento con cadenza settimanale o quindicinale in funzione del prodotto impiegato. Thiocur Forte Zolfo Disperss Marciume del colletto delle acidofile Ruggini Attacca rododendro, azalea, erica, corbezzolo. È causato dal fungo Phytophthora cinnamoni. Si notano imbrunimenti e marcescenza sulle radici e sul colletto. La pianta deperisce e si ha un progressivo disseccamento della chioma con graduale defogliazione. Aliette Si formano piccole macchie di colore bruno o giallo-arancio, di aspetto polveroso, sulla pagina inferiore delle foglie o sui germogli. Le foglie attaccate, in seguito cadono. Thiocur Forte Fongys AL Applicare per 3-4 volte nel corso della stagione vegetativa irrigando abbondantemente il terreno circostante la pianta. 8 Trattare ai primissimi sintomi. 9

6 Piante da frutto Afidi Piccoli insetti di forma globulare, di colore verde, nero o grigio, che invadono i germogli e le foglie succhiandone la linfa. Formano fitte colonie e causano l avvizzimento delle parti colpite che si ricoprono di una sostanza appiccicosa detta melata. Piante da frutto Tentredini * Le tentredini delle drupacee e pomacee colpiscono i frutticini. Le femmine adulte depongono le uova nei fiori. Le larve si sviluppano a spese dei giovani frutti. I frutti colpiti presentano un foro rotondo. Trattare alla prima comparsa dell insetto, ripetendo se necessario il trattamento. Trattare tempestivamente appena terminata la fioritura. Cocciniglie * Verme delle mele Questo insetto si ricopre di uno scudetto ceroso che, a seconda della specie, può essere grigiastro (simile a mezzo grano di pepe) o bianco e fioccoso. Si insedia, di solito, lungo le nervature o sui rami ove punge per succhiare la linfa. Ovipron Top + Caster Piccola larva di colore giallo-rosato che scava gallerie nei frutti, penetrando fino alla zona centrale dei semi. Trattare in autunno inverno e alla ripresa vegetativa con Ovipron Top. In primavera estate per colpire le forme mobili dell insetto aggiungere Caster alla miscela. Effettuare 2-3 trattamenti l anno orientativamente nell ultima decade di maggio, nella prima di luglio e verso la metà di agosto. Mosca delle ciliegie Le larve della mosca scavano una galleria all interno dei frutti del ciliegio, intorno al nocciolo, rendendoli non commestibili. Dopo inverni miti si hanno attacchi più forti poiché sopravvivono un maggior numero di pupe. Le varietà di ciliegio più attaccate sono quelle tardive e medio tardive. Le varietà precoci e quelle di ciliegio acido non vengono attaccate. Trattare quando le ciliegie iniziano a colorarsi (invaiatura). 10 Ticchiolatura Malattia assai diffusa dovuta ad un fungo. Si manifesta su foglie e frutti con macchie bruno-olivastre rotondeggianti. Effettuare i trattamenti in concomitanza di lunghi periodi di bagnatura delle foglie (6-8 ore) con temperature miti. Ripetere nel caso in cui perduri la situazione. 11 Thiocur Forte + Poltiglia Disperss Syllit Flo

7 Piante da frutto Bolla del pesco Questo fungo colpisce le giovani foglie e i germogli che assumono una consistenza carnosa, si deformano e diventano di colore giallo-rossastro. Trattare alla caduta delle foglie e a fine inverno, prima della ripresa vegetativa. In caso di primavere piovose trattare anche in vegetazione. Syllit Flo Olivo Cocciniglia mezzo grano di pepe * Questo insetto si ricopre di uno scudetto ceroso di colore prima marrone e poi nero (simile a mezzo grano di pepe). Si insedia sulla pagina inferiore delle foglie, lungo la nervatura centrale, o sui rami ove punge per succhiare la linfa. Causa un deperimento generale della pianta, disseccamenti di rami e foglie e perdita di produzione. Effettuare un trattamento nel periodo estivo. KB Olio Minerale + Caster Monilia Mosca delle olive * Questo fungo infetta i fiori e i frutti causandone la marcescenza. I rametti si fessurano lasciando colare emissioni gommose mentre la parte apicale si necrotizza. I frutti colpiti si ricoprono in seguito di muffa di colore grigio o nocciola. Syllit Flo Questa piccola mosca (5 mm) punge le olive per inserirvi le uova. Da queste nascono le larve che si nutrono della polpa dei frutti nei quali scavano gallerie. I frutti infestati sono quindi destinati a cadere. L insetto è inoltre pericoloso in quanto può trasmettere la rogna dell olivo, grave malattia batterica. Trattare preventivamente in pre e post fioritura per proteggere i fiori e in prossimità della raccolta per il frutto. Trattare alla comparsa dei primi adulti o in presenza di punture sui frutti. Oidio dei fruttiferi Occhio di pavone Colpisce numerose specie di fruttiferi e in particolare melo e pesco. Le foglie appaiono coperte da una polvere bianco-grigiastra, inizialmente poco visibile e poi via via più intensa. L attacco determina forti riduzioni delle produzioni e scadimento della qualità. Intervenire a partire dalla prefioritura e per tutta la stagione di crescita con cadenza di 7-12 giorni in funzione del prodotto impiegato. Thiocur Forte Zolfo Disperss Trattare in autunno e a fine inverno. Questa malattia fungina colpisce soprattutto le foglie, ma anche i rametti e i frutti. Sulle foglie causa tipiche macchie rotondeggianti di circa 1 cm. di diametro, di colore grigio, contornate, nella stagione più calda, da un alone giallo, che ricordano la macchia della coda del pavone. Le foglie colpite cadono, la pianta si defoglia e deperisce. Poltiglia Disperss 12 13

8 Agrumi Agrumi Cocciniglie Mosca della frutta * Numerose sono le specie di cocciniglie che infestano gli agrumi. Appaiono come piccoli scudetti giallo-bruni, bruno-rossicci, bianco-grigiastri, di forma rotonda o a virgola, a seconda della specie. Alcune specie formano densi ammassi cerosi dall apparenza fioccosa. Attaccano foglie, frutti e germogli e anche gli organi legnosi. KB Olio Minerale + Caster Questo piccolo moscerino, di 4-6 mm. di lunghezza, attacca sia le drupacee che gli agrumi. Le femmine depongono le uova nei frutti con una puntura. Le larve si nutrono della polpa che viene poi attaccata da funghi che causano marciumi. Ne risulta la completa degenerazione dei frutti infestati. Trattare nel periodo estivo. Trattare alla comparsa dei primi adulti o in presenza di punture sui frutti. Mosca bianca Mal secco Piccolo insetto di colore bianco che vive sulla pagina inferiore delle foglie, succhiandone la linfa. In seguito alla sottrazione di linfa si hanno ingiallimenti fogliari e parziali defogliazioni. Produce, inoltre, notevoli quantità di melata che imbratta la vegetazione. É una malattia fungina che colpisce tutti gli agrumi e in particolare il Limone. La pianta malata si presenta agli apici secca e senza foglie e verde nella parte bassa. Poltiglia Disperss Intervenire alla sua prima comparsa ripetendo il trattamento dopo 5-7 giorni. Trattare da fine autunno a inizio primavera una volta al mese. Ragnetto rosso Gommosi o marciume del colletto E attivo tutto l anno ma specialmente in primavera e autunno segna i maggiori picchi di presenza. Attacca tutte le specie di agrumi determinando forti ingiallimenti e cascole di foglie e frutti. La malattia, causata da un fungo, si manifesta nella zona del colletto, con emissione di gomma dalla corteccia. La zona sopra il terreno appare imbrunita e fessurata mentre quella sotterranea è marcescente. Le foglie appaiono ingiallite e quindi appassiscono. I rami disseccano e la pianta può morire. R6 Bordeaux Intervenire ai primi sintomi irrorando con cura la pagina inferiore delle foglie. 14 Trattare irrigando abbondantemente il terreno circostante la pianta. 15

9 Vite Ortaggi Mal bianco Afidi Malattia fungina che colpisce sia le foglie che i frutti ricoprendoli di una caratteristica muffa bianco-grigiastra in corrispondenza della quale i tessuti sottostanti poi necrotizzano. Gli acini di vite, in seguito all infezione si spaccano. Thiocur Forte Piccoli insetti di forma globulare, di colore verde, nero o grigio, che invadono i germogli e le foglie succhiandone la linfa. Formano fitte colonie e causano l avvizzimento delle parti colpite che si ricoprono di una sostanza appiccicosa detta melata. Trattare preventivamente o alla primissima comparsa dei sintomi ripetendo 2-3 trattamenti a distanza di 6-7 giorni. Trattare alla prima comparsa dell insetto, ripetendo il trattamento se necessario. Tignoletta e Tignola della Vite Cavolaia * Le larve di queste farfalle attaccano i fiori e gli acini della vite e molte altre specie ornamentali e orticole. Nella vite danni maggiori si manifestano a carico degli acini che in seguito marciscono. L adulto è una delle farfalle più comuni, con ali bianche e macchie nere. Il danno è compiuto dalle larve che attaccano le diverse specie di cavolo, oltre ad altre crucifere (ravanello, rapa, ecc.). Erodono le foglie arrivando a distruggere ampie porzioni di lembo. Trattare orientativamente nell ultima decade del mese di Giugno irrorando con cura i grappoli. Trattare alla prima comparsa delle larve. Peronospora della vite Dorifora Malattia fungina a decorso particolarmente rapido e violento. Attacca le foglie e i grappoli della vite. Sulle foglie compaiono macchie tondeggianti giallastre e traslucide (dette macchie d olio) che poi necrotizzano. Sulla pagina inferiore compare una muffa biancastra. R6 Bordeaux Poltiglia Disperss I danni sono causati dalle larve di questo insetto che divorano voracemente foglie, fiori e frutti. Mentre l adulto è di colore giallo ocraceo con dieci bande longitudinali nere, la larva è di colore arancione con capo e zampe neri. Trattare ogni 6-7 giorni nei periodi con molta umidità e clima mite. Effettuare il trattamento alle prime comparse delle larve

10 Ortaggi Ortaggi Insetti del terreno * Mosca bianca Sono larve di insetti il cui colore cambia a seconda della specie (verde, grigio, rosso o giallastro). Attaccano voracemente le radici e il colletto delle giovani piantine sino a reciderle. Teflustar Piccolo insetto di colore bianco che vive sulla pagina inferiore delle foglie, succhiandone la linfa. Scuotendo la pianta si alza in rapidi voli. In seguito alla sottrazione di linfa si hanno ingiallimenti fogliari e parziali defogliazioni. Trattare il terreno prima della semina facendo seguire abbondanti irrigazioni. Intervenire alla sua prima comparsa ripetendo dopo 5-7 giorni il trattamento. Larve di lepidotteri * Mal bianco Questi parassiti, presenti in numerosissime specie sulle più svariate colture si nutrono in genere allo stadio di larve erodendo foglie, fiori e frutti che in taluni casi riuniscono con filamenti sericei. Malattia fungina che colpisce sia le foglie che i frutti ricoprendoli di una caratteristica muffa bianco-grigiastra in corrispondenza della quale i tessuti sottostanti poi necrotizzano. Thiocur Forte Zolfo Disperss Intervenire prontamente sulle larve alla loro prima comparsa, ripetendo se necessario il trattamento. Trattare preventivamente o alla primissima comparsa dei sintomi ripetendo 2-3 trattamenti a distanza di 6-7 giorni. Limacce e Lumache Peronospora Rodono voracemente le foglie e la vegetazione più tenera, anche scavando gallerie negli organi carnosi della pianta. Lumaldeide 5 Malattia fungina a decorso particolarmente rapido e violento. Attacca le foglie, i frutti e i fusti. Sulle foglie compaiono macchie tondeggianti giallastre che in seguito necrotizzano. R6 Bordeaux Poltiglia Disperss Distribuire il prodotto in prossimità delle piante. 18 Trattare ogni 6-7 giorni nei periodi con molta umidità e clima mite. 19

11 Diserbo Diserbo di aiuole e piante in contenitore I diserbanti antigerminello distribuiti preventivamente a terreno pulito evitano la nascita di una vasta gamma di infestanti sia a foglia larga che stretta per 4-6 mesi senza nessun pericolo per le piante coltivate. Potclean Altri interventi Clorosi I sintomi caratteristici della Clorosi sono costituiti da vistosi ingiallimenti localizzati tra le nervature della foglia. Il sintomo è provocato dalla carenza di Ferro nella pianta. Chaufer chelato di ferro ad altissime prestazioni Distribuire Potclean omogeneamente sul terreno anche in prossimità di alberi e arbusti irrigando se non piove per incorporarlo. Per un risultato ottimale e duraturo intervenire due volte l anno di preferenza inizio primavera e autunno. Intervenire ai primi sintomi del fenomeno ripetendo le somministrazioni. Diserbo tappeti erbosi Gli interventi mirati alla eliminazione delle infestanti esistenti, alternati nella stagione con quelli idonei a prevenirne la nascita, forniscono i risultati ottimali nel controllo delle malerbe. Con presenza di infestanti a foglia larga irrorare le medesime con Disergreen o EverGreen Diserbante granulare. Per prevenire la nascita delle infestanti sia a foglia larga che stretta distribuire Potclean sul tappeto erboso una-due volte l anno prima della nascita delle infestanti stesse. Disergreen EverGreen Diserbante Potclean Ferite da taglio L applicazione del Balsamo Cicatrizzante KB ostacola la penetrazione tramite le ferite di molti agenti patogeni responsabili di danni permanenti agli organi legnosi. Il miglior momento di utilizzo è quello che segue la potatura, l innesto o un danno da scortecciamento. Applicare sui tagli il Balsamo Cicatrizzante KB tramite il pennello incorporato nella confezione. Balsamo Cicatrizzante KB Diserbo dei vialetti Lucidatura foglie L attività sistemica di Roundup è in grado di controllare sia le infestanti a foglia larga che quelle a foglia stretta penetrando nei tessuti verdi fino alle radici. Elimina le infestanti presenti a momento del trattamento e permette di seminare sin dal giorno dopo il trattamento. Roundup Il deposito della polvere ambientale, specialmente nelle piante da appartamento, ostacola fortemente la fotosintesi clorofilliana. Pulire con un panno morbido la pagina inferiore e superiore di ogni foglia Spruzzare il prodotto mantenendo una distanza di cm KB Lucidante Fogliare Ripetere il trattamento una volta al mese

12 Insetti domestici Formiche Alcune specie di formiche risultano dannose: possono asportare semi dai campi seminati, compiere erosioni su frutti e piantine, distruggere il legno delle piante, favorire le infestazioni degli afidi. Distribuire Nexa Formiche Granuli tal quale oppure sciolto in acqua attorno ai formicai. Le formiche preleveranno il prodotto portandolo all interno del formicaio eliminando tutta la colonia. Nexa Formiche Granuli 1 2 Insetti domestici Lotta alla zanzara Tigre La presenza di Aedes albopictus si riscontra, a differenza della zanzara comune, anche durante il giorno. La sua puntura provoca la comparsa di gonfiori pruriginosi persistenti. Il controllo della zanzara si attua in due momenti: 1. Intervento preventivo contro le larve 2. Intervento curativo contro l insetto adulto Intervento preventivo (da aprile a ottobre ogni gg) Distribuire Biolarkim alle dosi di etichetta nei luoghi ove ristagna l acqua (tombini, sottovasi di fiori, laghetti, ecc.). Biolarkim 14 è innocuo per pesci, animali domestici e l uomo. Intervento curativo (da applicare al bisogno) Irrorare con cura le zone esterne delle abitazioni e le zone a verde ad esse circostanti con Nexa Insetti Molesti allo scopo di eliminare gli adulti dell insetto. Biolarkim 14 Nexa Insetti Molesti Formiche Le specie di formiche che frequentano i nostri appartamenti amano il caldo, sono golose di dolci e sono pronte a nutrirsi di un po di tutto. Nexa Formiche Trappole è appositamente studiato per essere posizionato anche all interno delle case, nei mobili e in tutte le situazioni nelle quali è necessario evitare il possibile contatto diretto con il prodotto. Nexa Formiche Esca Insetti delle Abitazioni Controlla gli insetti con una lunga azione residua unita all effetto abbattente e all azione snidante. Può essere efficacemente usato per insetti quali scorpioni, pulci, cimici, vespe, ragni, centopiedi, millepiedi, acari, zecche, mosche, Zanzara comune e Zanzara tigre. E indicato per la disinfestazione in esterno di abitazioni civili, locali pubblici quali bar, scuole, ospedali, magazzini alimentari e non, impianti industriali, mezzi di trasporto, imbarcazioni, depositi di rifiuti e discariche. Nexa può essere impiegato in tutti le situazioni dove è richiesta una forte azione abbattente unita ad un buon effetto residuale. Le aree quali discariche, siepi, arbusti, tappeti erbosi o depositi di derrate devono essere irrorate con cura. Nexa Insetti Molesti Formiche Insetti delle Abitazioni Le formiche in città si adattano anche piccolissimi spazi per costruire un nido. La fessura in un muro, lo spazio tra una mattonella e l'altra sono sufficienti ad ospitare un nido di qualche centinaio o migliaio di individui. Nexa Formiche AL Ve ne sono di diverse specie. In genere infestano le nostre case e si sviluppano in posti scuri con alta umidità, buona temperatura e preferibilmente su superfici porose (carta, legno, ecc.) con cibo facilmente disponibile. Nexa Trappola Scarafaggi Irrorare le zone di passaggio con Nexa AL e ripetere in caso di necessità. 22 Raccomandazioni d uso : collocare la trappolina nelle zone di abituale passaggio dell insetto. 23

13 Tappeti Erbosi Realizzare un prato completamente nuovo La fine dell estate e l inizio dell autunno sono i periodi migliori per le nuove semine. Anche la primavera può risultare adatta purchè vi sia acqua disponibile e temperature miti. Una volta preparato e livellato il terreno eliminare preventivamente le infestanti presenti. In funzione della destinazione d uso del prato e delle condizioni pedoclimatiche del luogo, sceglieremo il miscuglio più adatto. Tappeti Erbosi Che miscuglio usare Tollera l uso intenso, le alte temperature e gli stress idrici. Per tutti i tipi di terreno. Evergreen Mediterraneo Per giardini di pregio. Ottima finezza fogliare. Tollera basse temperature e le zone d ombra. Evergreen Ornamentale Quanto seme ci vuole? La quantità del seme dipende dal tipo di miscuglio che si sceglie. Quelli contenenti Loietto, Poa e Festuca vanno seminati a g/mq. Miscugli contenenti grandi quantità di Festuca arundinacea vanno seminati a dosi maggiori: g/mq. Questo è dovuto al fatto che il seme di festuca è molto grosso e pesante per cui diminuendo i grammi a metro quadrato rischiamo di seminare il prato troppo rado. Tuttavia è bene evitare la tentazione di seminare quantitativi superiori a quelli consigliati in quanto i semi in eccesso, una volta germinati, competono tra loro rendendo il prato debole. Per tutte le condizioni di ombreggiamento. Colorazione intensa. Tollera gli stress idrici. Per tutti i tipi di terreno. Evergreen Sole&Ombra Elevata velocità di insediamento. Adatto per rigenerazioni. Colorazione verde scuro. Evergreen Risemina

14 Tappeti Erbosi Tappeti Erbosi Concimazione alla semina Il piano annuale della concimazione di mantenimento La prima concimazione si effettua contemporaneamente alla semina. In questa fase è indispensabile apportare il fosforo in quanto è l elemento indispensabile per un rapido sviluppo delle radici in profondità. Con questo accorgimento conferiremo alla pianta maggiore resistenza agli stress e al calpestio. Difesa da muschio e melerbe Muschio e infestanti quando presenti determinano forti diradamenti e moria delle piantine. La lotta si esegue al bisogno ed è facilitata dalla speciale formulazione granulare pronta all uso. Evergreen Semina Antimuschio Weed Control I tempi della concimazione Molti concimano il prato solo due volte all anno forzandolo a periodi di crescita veloce alternati a periodi di denutrizione. Questa dieta yo-yo indebolisce il tappeto erboso rendendolo sensibile alle malattie e poco resistente al calpestio. La crescita dell erba, pur variando nel corso delle stagioni, è costante. Questo significa che la disponibilità dei nutrienti deve essere costante e proporzionale al periodo. Gennaio Novembre Settembre Luglio Maggio Marzo In questo momento è importante fertilizzare con un prodotto che promuova sia la crescita della parte aerea che quella dell apparato radicale. E il periodo di maggior crescita e quindi di richiesta di elementi nutritivi. Ripetere la fertilizzazione portando i dosaggi al livello più elevato. I caldi estivi rallentano la crescita e stressano la pianta. La concimazione bilanciata Azoto e Potassio aumenta la tolleranza alle alte temperature e garantisce uniformità di crescita. Le temperature miti e l umidità favoriscono la ripresa della crescita. Concimare con Evergreen Mantenimento a dosaggi intermedi. Prepara il prato ad affrontare i rigori invernali e ad accumulare riserve per la partenza primaverile. Sin da ora va eliminato il muschio presente. L intervento può essere ripetuto nel corso dell anno a seconda della necessità. Mantenimento Plus Mantenimento Antistress Mantenimento Mantenimento Plus Antistress Antimuschio 26 27

15 Piante Ornamentali Piante Fiorite e Gerani Richiedono terreno ben drenato e fertile e collocazione in pieno sole o mezza ombra. La fioritura è praticamente ininterrotta da primavera all autunno. Per questo motivo è necessario concimare in modo bilanciato per tutto il periodo vegetativo. L apporto degli elementi nutritivi deve essere costante e mai superiore alle reali necessità per non incorrere in fenomeni di eccesso di rigoglio che andrebbe a scapito della qualità della fioritura. Eventuali supplementi nutritivi possono essere forniti al bisogno mediante l utilizzo dei fertilizzanti liquidi o idrosolubili assieme all acqua di irrigazione. Osmocote Piante Fiorite Osmocote Tablet Piante Fiorite Piante Ornamentali Agrumi Negli agrumi l assorbimento degli elementi nutritivi è pressochè ininterrotto. Essendo dei sempreverdi la esigenza di assorbire elementi nutritivi, pur modulandosi nel corso delle stagioni, è costante. I periodi di maggiore consumo vanno dall inizio primavera sino all inverno. Premettendo la necessità di un apporto di concime organico, tipo stallatico, ad inizio inverno, la concimazione con Osmocote Agrumi dovrà essere eseguita a fine febbraio per poi completare il programma, con cadenze quindicinali, nelle epoche maggiormente critiche quali la fioritura, allegagione e crescita dei frutticini con la fertirrigazione e l eventuale apporto di ferro con Chaufer. Osmocote Agrumi Rose Preferiscono l esposizione soleggiata e non hanno particolari esigenza di terreno purchè fertile e ben drenato. Richiedono una nutrizione completa anche di microelementi quali magnesio e ferro. La concimazione si esegue a inizio primavera con Osmocote che garantisce la disponibilità degli elementi nutritivi necessari per tutto l arco vegetativo. Si anticipano i 2/3 del quantitativo totale a inizio primavera e l ultimo terzo ad inizio del secondo ciclo di fioritura. A completamento andranno eseguiti nel corso della stagione applicazioni regolari di fertilizzanti liquidi o idrosolubili assieme all acqua di irrigazione. Osmocote Rose Alberi e Arbusti Ornamentali Tra le piante a più alte esigenze nutritive si annoverano sicuramente tutte le specie di alberi e cespugli sia spoglianti che sempreverdi. Specialmente nel primo anno di impianto e nei tre-quattro subito seguenti, la necessità di radicare velocemente e raggiungere la fase adulta richiede alla pianta una attività vegetativa molto elevata. A seguito di queste considerazioni l apporto di un fertilizzante specifico quale Osmocote Alberi Arbusti è basilare. Una volta raggiunta la maturità, gli apporti andranno calibrati in calare e soprattutto fatti coincidere con fasi di stress o di abbondante fioritura e/o fruttificazione. Osmocote Alberi e Arbusti Acidofile Piante Verdi Richiedono terreni acidi, acqua di irrigazione a basso tenore di calcare e disponibilità di elementi nutritivi. Le carenze e gli eccessi di questi ultimi possono provocare gravi fisiopatie e crescite stentate. Per questo motivo l utilizzo di fertilizzante a lenta cessione è d obbligo. La concimazione è prevista in pre-trapianto/inizio vegetazione, distribuendo l'80% del fabbisogno totale e poi in copertura. A seconda della specie, e quindi dell epoca di fioritura, andremo a distribuire nel corso della medesima l altro 20%. Fertirrigazioni e correzioni con microelementi sono da effettuarsi ogni giorni. 28 Osmocote Ortensie Spesso di origine tropicale si possono considerare dei sempreverdi che necessitano di irrigazioni e nutrimento per tutto l anno, con cali nel periodo invernale. Se allevate in vaso, sono molto sensibili alle concentrazioni saline e quindi facilmente vulnerabili dagli eccessi di concime. L'utilizzo di Osmocote, con le sue caratteristiche di lenta cessione, protegge le piante da questo rischio. Per concimare basterà interrare Osmocote nel vaso ogni sei mesi. Rimane importante apportare settimanalmente concime liquido nei periodi di fioritura e forte vegetazione. 29 Osmocote Universale Osmocote Tablet Piante Verdi

16 Ortaggi e Frutteto La concimazione minerale delle piante deve essere a completamento di una buona fertilità del terreno. Risulta quindi indispensabile nella fase delle lavorazioni profonde estivo-autunnali (vangature) apportare sostanza organica in quantità generose. La Fertirrigazione Nelle fasi cruciali della crescita, cioè dalla allegagione sino a 2-3 settimane dalla raccolta al programma di concimazione di fondo va aggiunta una fertirrigazione settimanale per aiutare la pianta a superare gli stress vegetativi e migliorare la produzione e la qualità dei frutti. Sciogliere il prodotto nell acqua di irrigazione (15gr in 10L). Ortaggi a Frutto Melone, Cocomero, Melanzana: 50% in pre-trapianto e 50% ad inizio ingrossamento frutti Zucchino: 100% post-trapianto all inizio prime fasi di sviluppo Aglio: 40% alla semina e 60% inizio ingrossamento bulbo Cavolofiore: 40% in pre-trapianto, 20% dopo 20 giorni, 40% inizio formazione fiore. Cipolla: 40% in pre-trapianto, 30% alla terza foglia e 30% ad ingrossamento bulbi Carota: 40% in pre-semina, 30% alla quinta foglia e 30% dopo 30 giorni Pisello: 100% in pre-semina Peperone: 50% in pre-trapianto, 50% a inizio allegagione Pomodoro: 70% in pre-trapianto, 30% inizio fioritura Patata: 50% pre-trapianto, 50% alla prima rincalzatura KB Garden Top Hydro KB Garden Top Ortaggi e Frutteto Ortaggi a Foglia Radicchio: 50% in pre-trapianto, 25% alla quarta foglia e 25% dopo 1 mese. Lattuga: 30% in pre-trapianto e 70% dopo 20 giorni Spinacio: 50% in pre-semina, 50% dopo 25 giorni Prezzemolo: 30% in pre-semina, 70% dopo 30giorni Sedano: 40% alla preparazione del terreno, 30% dopo 30 giorni e 30% dopo 40 giorni Finocchio: 40% alla preparazione del terreno, 60% un mese dopo il trapianto. Frutteto Una volta costituita con la concimazione di fondo, al momento della messa a dimora della pianta, una buona dotazione nel terreno, i fabbisogni di mantenimento andranno soddisfatti ogni anno. A tale riguardo le diverse specie hanno differenti esigenze e in via generale si può dire: Pesco, Albicocco, Susino, Ciliegio: la dose totale si suddivide in due momenti: a) prima della ripresa vegetativa distribuendo 65% del fabbisogno annuale; b) 35% dopo l allegagione dei frutticini. Melo, Pero: 75% prima della ripresa vegetativa, 25% all inizio del riposo vegetativo. Vite: tutto il quantitativo ad inizio stagione vegetativa. Agrumi: una unica applicazione tra metà febbraio e metà marzo. Comunque non oltre l ingrossamento dei bottoni fiorali. KB Garden Top KB Garden Top * foto gentilmente concesse dall Istituto di Entomologia Agraria dell Università di Milano. - ** foto gentilmente concesse da Aldo Pollini. Si ringrazia per la collaborazione.

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO Operazioni PREPARAZIONE DEL TERRENO Il terreno ideale da giardino è quello con tessitura argillosa-sabbiosa, friabile. Se il terreno dovesse essere pesante e compatto bisognerà correggerlo incorporando

Dettagli

CALCIOCIANAMIDE. COMPOSIZIONE CONCIME CE AZOTO (N) totale 19,8% di cui nitrico 1,5% OSSIDO DI CALCIO (CaO) 50% CONFEZIONI:

CALCIOCIANAMIDE. COMPOSIZIONE CONCIME CE AZOTO (N) totale 19,8% di cui nitrico 1,5% OSSIDO DI CALCIO (CaO) 50% CONFEZIONI: CALCIOCIANAMIDE NITRATA GRANULARE È un prodotto microgranulare azotato ideale per ogni coltura orticola, frutticola e floricola; particolarmente indicata per terreni a ph acido svolge un azione fertilizzante

Dettagli

Insetticidi. Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi Insetticidi PAB PPO

Insetticidi. Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi Insetticidi PAB PPO Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi PAB PPO Calypso Protector SE Confidor 200 SL Decis Energy Confidor Oil Decis Jet Oliocin Reldan 22 Lumachicida Mesurol M Plus Insetticida acaricida Spaikil Team

Dettagli

Avversità delle piante coltivate

Avversità delle piante coltivate Avversità delle piante coltivate Le colture agrarie, in tutte le fasi del loro ciclo, possono essere soggette ad avversità di vario genere e si calcola che, ogni anno, circa il 30% della produzione mondiale

Dettagli

Bollettino di Difesa Integrata obbligatoria

Bollettino di Difesa Integrata obbligatoria del 24-06-2015 Provincia di BOLOGNA Bollettino di Integrata obbligatoria PREVISIONI DEL TEMPO (24/06/15) Un vasto promontorio anticiclonico, in espansione sull europa occidentale manterrà sulla nostra

Dettagli

LA POTATURA DEGLI ALBERI DA FRUTTO E LA DIFESA DALLE PRINCIPALI AVVERSITA

LA POTATURA DEGLI ALBERI DA FRUTTO E LA DIFESA DALLE PRINCIPALI AVVERSITA CORSO DI FRUTTICOLTURA LA POTATURA DEGLI ALBERI DA FRUTTO E LA DIFESA DALLE PRINCIPALI AVVERSITA Lezione 1- L albero da frutto: elementi di anatomia e fisiologia vegetale (dr. Giulio RE) Le funzioni vitali

Dettagli

ABC. L per la potatura e la cura degli alberi ornamentali e da frutta

ABC. L per la potatura e la cura degli alberi ornamentali e da frutta ABC L per la potatura e la cura degli alberi ornamentali e da frutta Consigli per la cura degli alberi Non è necessario essere professionisti per curare e potare alberi da frutto ed ornamentali. Di seguito

Dettagli

Acquisti.benza.it. Servizio Newsletter del 13 Giugno 2012

Acquisti.benza.it. Servizio Newsletter del 13 Giugno 2012 1 di 5 13/07/2013 16.00 Oggetto: [Benza.it] Newsletter del mese di Giugno Mittente: "Newsletter Benza.it" Data: 13/06/2012 17.10 A: info@benza.it Gentili clienti ed iscritti al ns.

Dettagli

Progetto 10.000 orti in Africa. Metodi di difesa naturali

Progetto 10.000 orti in Africa. Metodi di difesa naturali Progetto 10.000 orti in Africa Metodi di difesa naturali w w w. f o n d a z i o n e s l o w f o o d. i t Perché scegliere metodi di difesa naturali Per difendere l orto dalle avversità (patologie vegetali,

Dettagli

Rinnovo del patentino Modulo agronomico

Rinnovo del patentino Modulo agronomico nforma.fito. Strumenti di supporto per la diffusione delle informazioni sull uso sostenibile dei prodotti fitosanitari Rinnovo del patentino Modulo agronomico Lotte obbligatorie Pier Paolo Bortolotti Roberta

Dettagli

MALATTIE DEL TAPPETO ERBOSO

MALATTIE DEL TAPPETO ERBOSO SOLUZIONI PROFESSIONALI PER LA GESTIONE DEL PRATO MALATTIE DEL TAPPETO ERBOSO Marciume Rosa Invernale (Microdochium nivale) Malattia tipica della stagione invernale SINTOMI Si manifesta al principio con

Dettagli

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO

COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO COMUNE DI CREAZZO (VI) Incontri pubblico COMPOSTAGGIO DOMESTICO SCOPO DEGLI INCONTRI Fornire informazioni sulle modalità operative per la realizzazione del compostaggio domestico Fornire indicazioni sulle

Dettagli

Relatore: Caven Elger

Relatore: Caven Elger Relatore: Caven Elger 1. Parametri basali: temperatura, luce, concime ed acqua 2. Cura dopo la fioritura 3. Fioritura ripetuta 4. Danni da parassiti 5. Danni non da parassiti 6. Caduta dei boccioli 7.

Dettagli

Vivaio aperto - Perugia

Vivaio aperto - Perugia Vivaio aperto - Perugia Corso di potatura dei frutti INTRODUZIONE ALLA POTATURA 13 e 20 Febbraio 2010 - Bricocenter Perugia Estratto lezione dott. Agronomo Luca Crotti Questo documento è un estratto del

Dettagli

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Presentazione dei risultati del secondo biennio di attività Linee guida e disciplinari per la produzione di sementi biologiche D.ssa Alessandra Sommovigo

Dettagli

CONTROLLO UMIDITA 18/01/2010 1

CONTROLLO UMIDITA 18/01/2010 1 CONTROLLO UMIDITA 18/01/2010 1 CONTROLLO UMIDITA Il buon andamento del processo di compostaggio esige un costante e buon flusso dell ossigeno dell aria all interno della massa di scarti organici e un umidità

Dettagli

Periodo di potature? Fate attenzione...

Periodo di potature? Fate attenzione... Periodo di potature? Fate attenzione... Gli alberi non sono tutti uguali e non si potano tutti allo stesso modo o con la stessa frequenza. La potatura delle specie arboree viene, infatti, effettuata per

Dettagli

si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi

si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi LA PATATA Famiglia delle solanacee Genere solanum Pianta erbacea coltivata come annuale ma che in natura si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi I fiori sono riuniti a

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

COME REALIZZARE UN ORTO CONVENZIONALE

COME REALIZZARE UN ORTO CONVENZIONALE L' AGRICOLTURA INTEGRATA è un metodo di produzione che prevede l'adozione di tecniche compatibili con la conservazione dell'ambiente e la sicurezza alimentare attraverso la minimizzazione dell'uso di prodotti

Dettagli

Calendario del Contadino

Calendario del Contadino Parrocchia,Natività Maria SS., Mussotto Consorzio Socio-Assistenziale Alba-Langhe-Roero CAM DO N M ILA N I Calendario del Contadino 00 Dedica al contadino: Grazie a Bruno esperto contadino...è bello quando

Dettagli

COME PROTEGGERE LE PIANTE DAL FREDDO. SOLUZIONI E CONSIGLI

COME PROTEGGERE LE PIANTE DAL FREDDO. SOLUZIONI E CONSIGLI COME PROTEGGERE LE PIANTE DAL FREDDO. SOLUZIONI E CONSIGLI Malattie e parassiti Le piante che abbiamo in casa, vivono e crescono grazie a un associazione di luce, acqua, terreno, temperatura ed elementi

Dettagli

VADEMECUM SULLA. Culex pipiens o zanzara comune

VADEMECUM SULLA. Culex pipiens o zanzara comune VADEMECUM SULLA ZANZARA TIGRE Reggio Emilia srl COME SI RICONOSCE LA ZANZARA TIGRE? 1. Aspetto (Fig.1): stesse dimensioni della zanzara comune (pochi millimetri), si distingue per la colorazione nera del

Dettagli

ACARI CLASSIFICAZIONE. Regno:Animalia Phylum:Arthropoda Classe: Aracnida CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI ACARI

ACARI CLASSIFICAZIONE. Regno:Animalia Phylum:Arthropoda Classe: Aracnida CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI ACARI I PRINCIPALI NEMICI DELLE NOSTRE PIANTE ACARI CLASSIFICAZIONE Regno:Animalia Phylum:Arthropoda Classe: Aracnida CARATTERISTICHE GENERALI DEGLI ACARI Gli Acari sono degli artropodi (dal greco "artros =

Dettagli

orticoltura take-away

orticoltura take-away presenta orticoltura Dispense della lezione 30 maggio 2015 - Orti al Centro Le Solanacee e le Leguminose LA FAMIGLIA DELLE SOLANACEE Le Solanaceae sono una famiglia di piante che comprende più di 2500

Dettagli

Giornate tecniche 2011

Giornate tecniche 2011 Giornate tecniche 2011 Seminario: Aspetti applicativi della potatura delle piante ornamentali Relatore: dott. agr. Antonio Sagaria Data: 13 febbraio 2011 DICHIO vivai garden DICHIO vivai garden Un albero

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

LE INFESTAZIONI DI MOSCHE

LE INFESTAZIONI DI MOSCHE ISTITUTO DI ENTOMOLOGIA AGRARIA UNIVERSITÀ DEGLI STU DI DI MILAN O I - 20133 MILANO Via G. Celoria, 2 Tel. 02/50316754 Fax 02/50316748 E-mail: luciano.suss@unimi.it http://users.unimi.it/~agra/entol.html

Dettagli

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA?

COS E LA PRODUZIONE INTEGRATA? Cos è la Produzione Integrata (PI). Con questo scritto desidero fare una cronistoria sulla produzione integrata, un sistema di lotta iniziato negli anni 80, dove un ticinese nella persona del Dott. Mario

Dettagli

Per il Florovivaismo di qualità

Per il Florovivaismo di qualità Per il Florovivaismo di qualità a base di fibre di cocco La fibra di cocco è un materiale ricavato dal mesocarpo della noce di cocco che negli ultimi anni ha conquistato una valenza di primo ordine tanto

Dettagli

La zanzara tigre (Aedes albopictus)

La zanzara tigre (Aedes albopictus) La zanzara tigre (Aedes albopictus) Introduzione In questo capitolo saranno descritte alcune caratteristiche della zanzara tigre al fine di capire meglio: perché la si cerca e combatte come riconoscerla

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

Utenze domestiche. Guida al compostaggio domestico

Utenze domestiche. Guida al compostaggio domestico Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico Dai rifiuti organici al compost Cos è il compost E un fertilizzante molto simile al terriccio di bosco ottenuto dalla trasformazione dei rifiuti organici,

Dettagli

IASMA Notizie DIFESA ESTIVA DELL OLIVO

IASMA Notizie DIFESA ESTIVA DELL OLIVO IASMA Notizie OLIVICOLTURA Notiziario tecnico del Centro Trasferimento Tecnologico della Fondazione Edmund Mach - Istituto Agrario di S. Michele all Adige 24 giugno 2011 n. 2 IASMA Notizie n. 28 - Anno

Dettagli

ACARI DELLA VITE ERIOFIDI. Eriofide della vite Colomerus (=Eriophyes) vitis (Pagenstecher)

ACARI DELLA VITE ERIOFIDI. Eriofide della vite Colomerus (=Eriophyes) vitis (Pagenstecher) libro definitivo 19.05.04 19-05-2004 18:13 Pagina 161 ACARI DELLA VITE Da oltre un trentennio gli acari fitofagi della vite hanno assunto notevole importanza poiché possono provocare ingenti danni. Questi

Dettagli

VADEMECUM SULLA ZANZARA TIGRE

VADEMECUM SULLA ZANZARA TIGRE SERVIZIO DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE Sede Reggio Emilia 0522/297664 fax 0522/297675 e-mail: ddd.re@gruppoiren.it VADEMECUM SULLA ZANZARA TIGRE 1. COME SI RICONOSCE LA ZANZARA TIGRE?

Dettagli

I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento

I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento dossier FRUMENTO 2 I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento Aumentare la resa del frumento, e contemporaneamente anche la qualità, è possibile solo con una concimazione azotata continua

Dettagli

Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico

Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico Utenze domestiche Guida al compostaggio domestico Comune di San Giorgio di Piano Dai rifiuti organici al compost Cos è il compost E un fertilizzante molto simile al terriccio di bosco ottenuto dalla trasformazione

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

Ortaggi di qualità. Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea. La competenza in Potassio e Magnesio

Ortaggi di qualità. Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea. La competenza in Potassio e Magnesio Ortaggi di qualità Ortaggi di qualità Consigli per la concimazione potassica, magnesiaca e sulfurea La competenza in Potassio e Magnesio 2 La concimazione degli ortaggi 3 La politica comunitaria ha da

Dettagli

PRESEMINATO CARATTERISTICHE COMUNI

PRESEMINATO CARATTERISTICHE COMUNI PRESEMINATO è il biotessile preseminato, interamente biodegradabile, contenente sementi di prima qualità, fornito in rotoli, che consente la realizzazione di inerbimenti in varie situazioni a seguito della

Dettagli

Marina Barba Centro di ricerca per la Patologia Vegetale - Roma F. Campanile, B. Giuliano, F. Miracolo, A. Pentangelo, M.

Marina Barba Centro di ricerca per la Patologia Vegetale - Roma F. Campanile, B. Giuliano, F. Miracolo, A. Pentangelo, M. Campagna 2014: Problematiche fitosanitarie del pomodoro Marina Barba Centro di ricerca per la Patologia Vegetale - Roma F. Campanile, B. Giuliano, F. Miracolo, A. Pentangelo, M. Tridentino Il 2014 è stato

Dettagli

CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI. Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario

CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI. Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario CONSERVAZIONE DEGLI ALBERI TUTELATI: ASPETTI FITOSANITARI Nicoletta Vai Servizio Fitosanitario Di cosa parleremo Perché il Servizio Fitosanitario? Alberi monumentali: i fondamentali Conservazione: cosa

Dettagli

Un nuovo insetto è apparso a Bovisio Masciago. La cimice dell olmo

Un nuovo insetto è apparso a Bovisio Masciago. La cimice dell olmo Comune di Bovisio Masciago Un nuovo insetto è apparso a Bovisio Masciago La cimice dell olmo (Arocatus melanocephalus) Da due anni circa, le abitazioni di via Bellini, adiacenti al Parco di via Superga,

Dettagli

RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio

RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio RICCADONA OSCAR DANIELE Centro Forniture Giardinaggio Via Volpare 104/B - 37069 Villafranca di Verona (VR) IT tel. / fax (+39) 045 6300192 - cell. (+39) 348 0069434 website: www.riccadona.it e-mail: info@riccadona.it

Dettagli

LA MOSCA DELLE OLIVE Bactroceraoleae

LA MOSCA DELLE OLIVE Bactroceraoleae LA MOSCA DELLE OLIVE Bactroceraoleae 1 LA MOSCA DELLE OLIVE Principale parassita dell olivo Numerodigenerazionida2-3finoa4-7/anno Latitudine Altitudine Andamento climatico Permanenza di olive sulle piante

Dettagli

Prodotti fitosanitari

Prodotti fitosanitari Do it. Il meglio del fai da te. Prodotti fitosanitari Prodotti contro le malattie, i parassiti e gli insetti nocivi delle piante ornamentali, degli ortaggi, della frutta e delle bacche GARDEN Sommario

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.vitaincampagna.it Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificazioni. Ogni utilizzo di quest opera per usi diversi da

Dettagli

La zanzara tigre, conoscerla per difendersi meglio Origine

La zanzara tigre, conoscerla per difendersi meglio Origine La zanzara tigre, conoscerla per difendersi meglio dott.fulvio Zorzut Profilassi Malattie Infettive e Vaccinazioni Dipartimento di Prevenzione di Trieste Origine La zanzara tigre è stata importata nel

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

il CRA per i 150 anni dell'unitàd'italia FRUTTA E VERDURA: INFORMAZIONI E CONSIGLI UTILI PER L ACQUISTO, LA CONSERVAZIONE E IL CONSUMO

il CRA per i 150 anni dell'unitàd'italia FRUTTA E VERDURA: INFORMAZIONI E CONSIGLI UTILI PER L ACQUISTO, LA CONSERVAZIONE E IL CONSUMO FRUTTA E VERDURA: INFORMAZIONI E CONSIGLI UTILI PER L ACQUISTO, LA CONSERVAZIONE E IL CONSUMO Una sana alimentazione deve prevedere un importante consumo di frutta e verdura, che danno al nostro organismo

Dettagli

IL MONDO DELLE PIANTE

IL MONDO DELLE PIANTE PROVINCIA DI BERGAMO Settore Politiche Sociali e Salute IL MONDO DELLE PIANTE 2010 Realizzato dall Istruttore Educativo: Colella Anna 1 INDICE Classificazione delle piante pag. 3 Le parti della pianta

Dettagli

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale

REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale REGIONE LAZIO Direzione Regionale Agricoltura Area Servizi Tecnici e Scientifici, Servizio Fitosanitario Regionale Anopllophora spp Cerambiiciide o Tarllo asiiattiico Foto 1. Femmina di Anoplophora Gli

Dettagli

MISURE DI PREVENZIONE E CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DELLA ZANZARA TIGRE

MISURE DI PREVENZIONE E CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DELLA ZANZARA TIGRE DIREZIONE GENERALE SERVIZIO COMUNICAZIONE Viale Duca degli Abruzzi, 15 25124 Brescia Tel. 030.3838448 Fax 030.3838280 E-mail servizio.comunicazione@aslbrescia.it CONFERENZA STAMPA DEL 04/06/2010 MISURE

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

Progetto sperimentale per un sistema integrato domiciliare di raccolta dei rifiuti urbani

Progetto sperimentale per un sistema integrato domiciliare di raccolta dei rifiuti urbani Comune di Giuliano Teatino Progetto sperimentale per un sistema integrato domiciliare di raccolta dei rifiuti urbani 100% compostaggio domestico ANALISI DELLE CRITICITÀ E PROPOSTE RISOLUTIVE PER LE UTENZE

Dettagli

Innesti e Tecniche di Riproduzione

Innesti e Tecniche di Riproduzione Data inizio: 7-11-2011 Alberi da frutto Innesti e Tecniche di Riproduzione Sommario Perché innestiamo? 1 Innesto a Spacco 2 Innesto a Corona 3 Innesto a Triangolo 4 Innesti a Occhio 5 Innesto a Spacco

Dettagli

TABELLA DELLE CONSOCIAZIONI ORTICOLE

TABELLA DELLE CONSOCIAZIONI ORTICOLE TABELLA DELLE CONSOCIAZIONI ORTICOLE In questa tabella troverete indicazioni circa le consociazioni utili fra ortaggi aromatiche/essenziali e fiori frutto di sperimentazioni personali e ricerche sul web

Dettagli

GUIDA PASSO PASSO PER ELIMINARE LE ZANZARE DALLA CASA E DAL GIARDINO STEP 3 DISINFESTARE IL GIARDINO. Gli e-book di

GUIDA PASSO PASSO PER ELIMINARE LE ZANZARE DALLA CASA E DAL GIARDINO STEP 3 DISINFESTARE IL GIARDINO. Gli e-book di GUIDA PASSO PASSO PER ELIMINARE LE ZANZARE DALLA CASA E DAL GIARDINO STEP 3 DISINFESTARE IL GIARDINO Gli e-book di SOMMARIO ACQUA, OMBRA, CESPUGLI: COSA PUÓ CHIEDERE DI MEGLIO UNA ZANZARA? DI CHE TAGLIA

Dettagli

IRRIGAZIONE. Diffusione di portinnesti deboli, Infittimento sesti d impianto, Nuove tecniche irrigue

IRRIGAZIONE. Diffusione di portinnesti deboli, Infittimento sesti d impianto, Nuove tecniche irrigue IRRIGAZIONE Nei nuovi impianti fin dall inizio si installa l impianto d irrigazione. In passato l irrigazione era riservata agli agrumi e specie coltivate in zone siccitose. Motivi dello sviluppo dell

Dettagli

Prodotti ortofrutticoli freschi

Prodotti ortofrutticoli freschi Prodotti ortofrutticoli freschi I prodotti ortofrutticoli freschi hanno assunto un importanza sempre maggiore nella dieta del consumatore medio, in considerazione dell attenzione che le persone pongono

Dettagli

Gestione del rischio micotossine nella filiera produttiva del mais

Gestione del rischio micotossine nella filiera produttiva del mais Gestione del rischio micotossine nella filiera produttiva del mais Giuliano Mosca, Dipartimento Agronomia ambientale e Produzioni vegetali Università degli Studi di Padova 2.1 Introduzione Il frutto del

Dettagli

Semestrale di informazione aziendale Progetto grafico, impaginazione e stampa: Torelli Marketing & Pubblicità. N.11 - Anno 6 - Marzo 2009

Semestrale di informazione aziendale Progetto grafico, impaginazione e stampa: Torelli Marketing & Pubblicità. N.11 - Anno 6 - Marzo 2009 Semestrale di informazione aziendale Progetto grafico, impaginazione e stampa: Torelli Marketing & Pubblicità N.11 - Anno 6 - Marzo 2009 Aprile... fioriscono i balconi Il lavoro importante e piacevole

Dettagli

APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO

APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO SEMINARIO TECNICO ALBICOCCHE DI QUALITA :tecniche agronomiche, innovazione varietale e strategie di mercato APPROCCI INNOVATIVI NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI DI ALBICOCCO Sala Consiliare Comune di Scanzano

Dettagli

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario

www.sipcamitalia.it Questo contenuto ti è offerto da: Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Questo contenuto ti è offerto da: www.sipcamitalia.it Articolo tratto da: Edizioni L Informatore Agrario Tutti i diritti riservati, a norma della Legge sul Diritto d Autore e le sue successive modificazioni.

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

RISOLUZIONE VITI-OENO 1/2005

RISOLUZIONE VITI-OENO 1/2005 CODICE DI BUONE PRATICHE VITIVINICOLE PER LIMITARE AL MASSIMO LA PRESENZA DI OCRATOSSINA A NEI PRODOTTI DERIVATI DALLA VITE Considerando la Risoluzione CST 1/2002 che fissa il tasso limite di ocratossina

Dettagli

FIORI E ORTO SECONDO NATURA Suggerimenti tratti dalla serata con Patrizia Sarcletti (Piedicastello in Fior - 30 aprile 2011)

FIORI E ORTO SECONDO NATURA Suggerimenti tratti dalla serata con Patrizia Sarcletti (Piedicastello in Fior - 30 aprile 2011) FIORI E ORTO SECONDO NATURA Suggerimenti tratti dalla serata con Patrizia Sarcletti (Piedicastello in Fior - 30 aprile 2011) Ognuno con un piccolo pezzettino di orto/giardino ma anche con un balcone favorisce

Dettagli

Completa e Colora GIOCO 01

Completa e Colora GIOCO 01 GIOCO 01 ENTE FORESTE DELLA SARDEGNA www.sardegnaforeste.it REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA Completa e Colora stropicciato I suoi fiori sono grandi e rosa, con petali dal caratteristico aspetto......................

Dettagli

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal

Controllo Integrato delle infestanti dell'actinidia. INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Indipendentemente dal INFESTANTI CRITERI DI INTERVENTO SOSTANZE ATTIVE % S.a. DOSE l/ha ANNO Graminacee e Interventi chimici: Glifosate 30.40 9 l/ha Consigliabili le applicazioni nel periodo autunnale. L'uso di diserbanti può

Dettagli

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA I SEMI I semi sono un regalo della natura che i contadini, da sempre, si sono scambiati tra loro insieme a idee, conoscenze, cultura. QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA Gli agricoltori

Dettagli

LOMBRICOMPOSTAGGIO DOMESTICO. Workshop su Come fare il compost per le tue piante. Cos e il lombricompostaggio?

LOMBRICOMPOSTAGGIO DOMESTICO. Workshop su Come fare il compost per le tue piante. Cos e il lombricompostaggio? LOMBRICOMPOSTAGGIO DOMESTICO Workshop su Come fare il compost per le tue piante Cos e il lombricompostaggio? Si tratta di un processo simile a compostaggio, che comporta la decomposizione della materia

Dettagli

Concime per piante pluripremiato!

Concime per piante pluripremiato! Concime per piante pluripremiato! Powder Feeding Siamo alla ricerca del perfetto concime per piante da quando abbiamo iniziato a coltivare piante e produrre incroci. I risultati ottenuti con i prodotti

Dettagli

Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, e sono utilizzate per vari scopi: segnare il confine e separare le proprietà;

Le siepi sono costituite da filari di piante, spesso sempreverdi, e sono utilizzate per vari scopi: segnare il confine e separare le proprietà; LE SIEPI Le siepi sono esseri viventi che appartengono al mondo vegetale; le loro foglie infatti contengono la clorofilla e altre sostanze. Le siepi possono essere fogliose, lisce, verdi, spinose, diramate,

Dettagli

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO ifesa delle oreste Dryocosmus kuriphilus Yat su matsu Hymenoptera Cynipidae Cos è il Cinipide galligeno del castagno? L imenottero cinipide Dryocosmus kuriphilus Yatsumatsu

Dettagli

Danni insoliti da tripidi sul frutto melo

Danni insoliti da tripidi sul frutto melo Danni insoliti da tripidi sul frutto melo L osservazione e lo studio di sintomi su piante o frutti fa parte delle attività della Sezione Difesa delle Piante presso il Centro per la Sperimentazione Agraria

Dettagli

IL CORRETTO IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI

IL CORRETTO IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI IL CORRETTO IMPIEGO DEI PRODOTTI FITOSANITARI Guida al patentino per l acquisto dei prodotti fitosanitari in Emilia-Romagna MODULO 1 Le caratteristiche tecniche dei prodotti fitosanitari e dei loro coadiuvanti

Dettagli

-www.cpt-ti.ch/fito-

-www.cpt-ti.ch/fito- Occuparsi delle piante non è così facile come sembra, è infatti necessario avere delle conoscenze abbastanza approfondite per quel che riguarda la cura, le malattie più o meno comuni, le conseguenze in

Dettagli

concimi liquidi Qualità assoluta Principi nutrizionali ai massimi livelli per purezza e quantità

concimi liquidi Qualità assoluta Principi nutrizionali ai massimi livelli per purezza e quantità EXTR il nuovo punto di riferimento......extr in tutto Nasce un nuovo concetto di concimazione in grado di uni re una grande praticità d uso con una qualità e un livello di nutrizione ai massimi livelli.

Dettagli

COMUNE DI SAN GILLIO. Qualche semplice consiglio per risparmiare l acqua

COMUNE DI SAN GILLIO. Qualche semplice consiglio per risparmiare l acqua Qualche semplice consiglio per risparmiare l acqua L acqua è una risorsa essenziale. Ci sostiene, ci unisce, ci aiuta a crescere. Senza l acqua, le nostre società non potrebbero sopravvivere. Dipendiamo

Dettagli

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013

Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Rese medie per Piano assicurativo nazionale 2013 Fascia altimetrica Colture vegetali MEDIA REGIONALE ettaro/coltura Pianura ACTINIDIA 300,00 Collina ACTINIDIA 275,00 Pianura ACTINIDIA SOTTO RETE ANTIGRANDINE

Dettagli

Miscele da Sovescio Agri.Bio

Miscele da Sovescio Agri.Bio Miscele da Sovescio Agri.Bio Il sovescio è una pratica agronomica consistente nell'interramento di apposite colture allo scopo di mantenere o aumentare la fertilità del terreno. I risultati che si possono

Dettagli

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis

BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis BIOLOGIA DEL SUOLO Marco Acutis Corso di studi in Produzione e Protezione delle Piante e dei Sistemi del Verde BIOLOGIA del SUOLO Reazioni nel suolo Riguardano: Chimiche, poche Biologiche, la maggior parte

Dettagli

Il moscerino dei piccoli frutti

Il moscerino dei piccoli frutti Regione Toscana Il moscerino dei piccoli frutti Drosophila suzukii Direzione generale Competitività del sistema regionale e sviluppo delle competenze Sviluppo rurale - Servizio Fitosantario Regionale 2

Dettagli

flacone 1 lt 12 flacone 10 ml 2x50

flacone 1 lt 12 flacone 10 ml 2x50 INSETTICIDI Aficida sistemico RTU Soluzione insetticida ad ampio spettro d azione pronta all uso. É efficace contro gli insetti dannosi delle piante floreali ed ornamentali da appartamento, balcone, giardino.

Dettagli

ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014

ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014 ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014 TECNOZOO, AL FIANCO DEGLI ALLEVATORI DAL SEME AL PRODOTTO FINITO! SOMMARIO SORGO IBRIDO DA SFALCIO KARIM Pag 4 SORGO GENTILE

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO SERVIZIO: SERVIZIO INTEGRATO DI PULIZIA, GIARDINAGGIO, IGIENE AMBIENTALE

DISCIPLINARE TECNICO SERVIZIO: SERVIZIO INTEGRATO DI PULIZIA, GIARDINAGGIO, IGIENE AMBIENTALE DISCIPLINARE TECNICO SERVIZIO: SERVIZIO INTEGRATO DI PULIZIA, GIARDINAGGIO, IGIENE AMBIENTALE (DISINFEZIONE, DISINFESTAZIONE, DERATTIZZAZIONE E LOTTA ALLA PROCESSIONARIA) DELLE AREE DI PERTINENZA DEI FABBRICATI

Dettagli

Il "Progetto orto" istogramma degli ortaggi

Il Progetto orto istogramma degli ortaggi Il "Progetto orto" Martedì 17 ottobre è iniziato il "Progetto orto" con il maestro Antonio Censi che ci guiderà nel nostro percorso di osservazione e conoscenza dei principali ortaggi. Tutti noi abbiamo

Dettagli

Il manuale per fare giardinaggio naturalmente

Il manuale per fare giardinaggio naturalmente Il manuale per fare giardinaggio naturalmente www.neudorff.it il sito per la protezione della casa e del giardino Fare giardinaggio in modo naturale nel rispetto dell ambiente Neudorff è stata fondata

Dettagli

Università degli Studi di Torino Facoltà di Agraria. Pietro Piccarolo. Realizzazione e gestione del verde pubblico

Università degli Studi di Torino Facoltà di Agraria. Pietro Piccarolo. Realizzazione e gestione del verde pubblico Realizzazione e gestione Quando si progetta e realizza un area verde, non si può prescindere da quella che sarà la sua gestione. Una manutenzione inadeguata infatti, porta inevitabilmente al degrado dell

Dettagli

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO

IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO IL CINIPIDE GALLIGENO DEL CASTAGNO difesa delle foreste Dryocosmus kuriphilus Yatsumatsu Hymenoptera Cynipidae Cos è il Cinipide galligeno del Castagno? L imenottero cinipide Dryocosmus kuriphilus Yatsumatsu

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CITTÀ DI GIUGLIANO IN CAMPANIA Provincia di Napoli S ERVIZIO E COLOGIA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO MANUTENZIONE ORDINARIA DEL PATRIMONIO VEGETALE E DISERBO STRADALE SUL TERRITORIO DI PROPRIETA COMUNALE

Dettagli

Giardini che profumano di campagna

Giardini che profumano di campagna Il Divulgatore n 5/2010 VIVAISMO ORNAMENTALE Giardini che profumano di campagna Nella progettazione di parchi e giardini urbani un opportunità interessante che si va diffondendo è rappresentata dall inserimento

Dettagli

COMPOSTAGGIO DOMESTICO Per fare la DIFFERENZA basta un piccolo gesto.

COMPOSTAGGIO DOMESTICO Per fare la DIFFERENZA basta un piccolo gesto. COMPOSTAGGIO DOMESTICO Per fare la DIFFERENZA basta un piccolo gesto. Dopo aver raggiunto elevate percentuali di Raccolta Differenziata Vi chiediamo di continuare a collaborare migliorando la qualità della

Dettagli

Maag il maggiore esperto per la protezione e la cura delle piante.

Maag il maggiore esperto per la protezione e la cura delle piante. Calendario per il giardinaggio 2014 Maag il maggiore esperto per la protezione e la cura delle piante. Da oltre 170 anni Maag impara dalla natura e dalla passione che avete per il giardinaggio. Le vostre

Dettagli

Alcuni semplici accorgimenti, possono facilitare e rendere ancora

Alcuni semplici accorgimenti, possono facilitare e rendere ancora Alcuni semplici accorgimenti, possono facilitare e rendere ancora ra riportate di seguito. Ogni prodotto è identificato da un colore e lo stesso criterio è stato utilizzato per i parassiti/ malattie. -

Dettagli

Sembra che ai rifiuti che ho messo nel mio composter non succeda niente

Sembra che ai rifiuti che ho messo nel mio composter non succeda niente Divisione Igiene Ambientale Settembre 2003 Posizionamento, riempimento e svuotamento del composter Installare il composter: dove e come Scegliere un luogo soleggiato. Posizionare il composter sul terreno:

Dettagli

Contro. facciamoci in. la zanzara tigre. Tutto quello che dobbiamo sapere per evitare la diffusione della zanzara tigre e difenderci meglio

Contro. facciamoci in. la zanzara tigre. Tutto quello che dobbiamo sapere per evitare la diffusione della zanzara tigre e difenderci meglio Contro la zanzara tigre 4 Tutto quello che dobbiamo sapere per evitare la diffusione della zanzara tigre e difenderci meglio facciamoci in Nell estate del 2007 si è verificato nella nostra regione il primo

Dettagli

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola OBIETTIVI Il presente progetto sperimentale prevedeva l esecuzione di diverse prove di campo, condotte nel 2006, riguardanti

Dettagli