RASSEGNA STAMPA DEL. 09 Luglio 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RASSEGNA STAMPA DEL. 09 Luglio 2014"

Transcript

1 COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE TRASPARENZA RASSEGNA STAMPA DEL 09 Luglio 2014 via Miglietta, Lecce tel. - fax Dirigente Responsabile Sonia Giausa

2 TESTATA INDIPENDENTE CHE NON PERCEPISCE l CONTRIBUTI PUBBLIQ PREVISTI DAllA LEGGE N" 250ill0 ~ _La Gazzetta del MezZogiorno 1.20 la GAZZmA DI PUGLIA CORRIERE DELLE PUGLIE ~~~~~~ ~~~~~~,, Quotidiano fondato nel I~} ~J 1 03 ~ 02 ~il(f, LECCE. &b.jdspa-~.~zione.topograliaestamp3:1aalescipi)mflliric;lno bari.saltc*ndbari fslai lrufrj {pow- IIftbo~lrlltlr!naroni IJnzì:ltJ!Gener.ie54703tli-[limi(r)el'oiti:l547~l~ezìonepoli!Jca~- ca. ~ill _~ii~ (segre!eriareda~ezrogorro.itl-cn:mcadilltfi5: Ea:rolia OGIORNU 'www.lagazzettadelmezzogiorno.it Ab b. Post.- 4S%- Art. Z C 20/B t.ll62/96- filiale Bari tassa pagata prom~zioni valide sole in Puglia e Easilicata. Anno 127" NUmero 186 n ECONOMIA DALrECOFIN UNA MANO AU:ITALIA: SÌ AGLI OBIETTIVI SU CRESCITA-RIFORME. BORSE, LE BANCHE TRASCINANO GIÙ l LISTINI TARANTO t:hiesta PURE la REVOCA DEUA NOMINA DI GNUDI A COMMISSARIO Ilva, Riva impugna al Tar anche il piano ambientale. razienda si oppone all'utilizzo di 1,8 miliardi sequestrati nell'ambito dell'inchiesta milanese MAZZA A PAGINA 9» SALENTO UTI ORGANIZZATORI-ATTIVISTI ANTI GASDOTIO martellò Renzi sull'europa Tap, festa e luci ~rue Salva con le idee, non coi limiti. investimenti digitali via dal patto ' ora a Scon:ano. Padoah contro la Bundesbank. Pales~,(Fl): più tasse col nuovo senata~:i:llfuoiano schiaffo m UN PASSO AVANTI _i E UNO INDIETRO l... :. SUlLA STRADA P'DEllE RIFORME ' ' - SELECAO INESISTENTE, LA GERMANIA VINCE PER 7 1 Ancora scintille e polemiche per illogo della multinazionale comparso in cima ad alcune luminarie --- 'l'àpi> piazza cbntro le tu. ::;iìiiiriarlie sponscorizzate dalla società del gasdotto. Non si spen~ gono le polemiche.. BORTONE A PAGINA 10» za fmo a spuntare il risultato migliorè. L 'impegnò del. M5S è qrielloc i:ll sostenere il sistema maggioòtàriosucufsifohdalà riforma elettorale dèl.iireìnier, abbandonando ripòtesi dlun ritorno al :proporzionale più o meno.~~.cobtto", a cui s'ag. giungono,il; superamento del cosiddetto! bicamefalismo per fetta e là t)lodilica_derrìtolo v della Costituzione 1Je}:' ripor tare i poteri delle Regtoni in capo allo Stato. SEGUE A PAGINA 17» la RIVOLUZIONE DEI COMUNI PAGATA DAI CITIADINI una qu;;.tioj:>e vecchia quanto l'acquedotti> Pugliese '\1906), il ruolo dei Comuni nell; Aqp,' oo Regione vuole farne i protago. nisti per evitare la privatizzazione? Nell'eco T. orna nomià globale le imprese cercano di essere interna zionali, in Puglia le facciamo diventare comunali? Bah! A PAGINA 16» BltANtiOAQP " ~lffy~s11mer1tiìh çré,sqit~i ('l~7miliardì ifoalini' Y ~;t,~~j(i~~.~.i :~~,; ::: ~.~PAGifiA~:~;:: LOURDES... v&&, delk&~onh <OHYOLODIRmG PasticCio precari all' Ares pugliese L'Agenzia sanitaria della Puglia procederà al rinnovo di 23 contratti a tempo deter minato, nonostante abbia sù perato i tetti di spesa del personale. L'accordo è stato fir mato da Cgil e Cis!, e prevede 21 rinnovi fmo a un anno e 2.BARESI E LECCESI: TOGLIETECITUTfO MANONTOCCATEMADREESQUADRA << vostro Onore, di FRANCESCO COSTANTINI qu~do uno si sposa mette in conto che prima o poi la moglie possa avere un cedimento. Certo, ci rimane male se succede, ma nessuno può llirsi completamente sorpreso da un tradimento della donna conia quale si è giurato amoreeteruo: cista, siamo uomini, possiamo essere noi a tradire, possono essere loro. Sempre carne appiccicata sono... Ma la mamma no, la mamma non ti tradisce mai, non può tradirti mai, la mannna è carne della tua..." H ihfaontlp ~n l'hp.<lp h ::ti torto.}a mamma ti porta fle} grembo-e

3 O,J :, 1-'a~-0- Or. ~~~;'v ~ NUOVI O' ed. cii Pugll. a~~-~ ~ -.,,. 1,20*,, 6',.. Lecce ~.quot~r.nodlpuglia.h l ~~Ili i Lavpro.mifrrino di cittadinanza: il sì dei smdaci-;' n "lavòi-0 ~niiflimo di ci~din~~'i p;oposto dàì sindacati umtàri e:condiviso dallà-regiòne~pugli3; piàce' molto ài sindaci defsalento, che hanho_già sottoscrit:,to. l!d'primo': a~éordo per conso~iarsì _e. avviare la spenmentazion~ per ntlare di" gnità ai lavoratori che percepisco!) O.. gli. anuuortiziatori sociali senza;,di fattò, avere.. più unlavòro. MINERVA alle pagg. 2 e 3 CRF.SClTA E OCCUPAZIONE PER CAMBIARE U PREVIDENZA di Oscar GIANNINO U n paese con una spesa previdenzial~ che resta supe~ore al: la media europea e de1 paesi Ocse, ma che contemporaneamente ne ha parecchio contenuto l'ulteriore crescita, senza però riuscire a evìtare altre tre brutti guai. EomiC:idio di Copertino: la svoltaalle indagini grazie a tre testimoni chiave <<L'ho ucciso per gelosia». Il kuler si costituisce e confessa. «Molestò la mia donna». lnquirenti scettici fatto ri Ja pistola e àver ucciso per gelosia;. per una presunta sto-, ria 1i1r la vittima e la sua donna } nata -~dtie anni fa, in occasione di un suo ricovero.in ospedalè' Un movente c<:he.- P.,rò, lascia scettici gli :.;,investigatori.. Ad incastrare. l'uomq tre testimoni chiave..mi\rinazzo e PACELLA - :- allepagg.10e11 Gli Archi a Santa Cesarea Rischio crolli allarme cessato: riaprono i lidi a Santa Cesarea - La stagione estiva di Santa Cesarea- Terme può considerarsi a tutti gli. effetti avviata. TI Comune ha provveduto a emanare gli atti necessari per liberare alcuni lidi che erano stati interdetti per il rischio crolli. NUZZACi a p~g ~~a,tt~'ihffrftidatorio contro una coppia di Galatone. Non esélusa alcuna pista 'Proiettile e minacce all'avvocato e a sua moglie imprenditrice Una lettera intrisa di offese indirizzata ad un'imprenditrice e una seconda Contenente un proiettile inviata giorni dopo al suo compagno, un avvocato di Galatone, L.G., 46 anni. E per comprendere l'autore o gli aùtori di gesti cosi inquietanti compiuti i.n ~empi relativamente nstrettt e stata presentata. una denuncia in Procura per consentire agli inquirenti di aprire un fascicolo d~indagine. La prima lettera è stata recapitata il 22 maggio, la seconda i130. Le luminarie di Santa Domenica a Scorrano Bufera per Tap sponsor lascia il capo-comitato tensioni anche in piazza noi le meduse "buone" «Vorrei essere Papa per tutelare i gay rriva -1' estate e, puntuali Acome le tasse, arrivano le meduse. Non dappertutto, ma in molti posti ci sono eccome. In estate la nostra bilancia dei pagamenti entra in attivo. n turistuo balneare è uu volano economico potentissimo. I nostri chilometri di coste sono un patrimonio che rende, anche.~p 11 tr~tti!tmn nrnnrin m~lf":

4 MEltCOLEDl 9 LUGLIO 2014 ANNO 139 N """EURO 1,40 1 (l{!; -COBBIEBE DELLA SEBA ba Milano. Via SoirerfrfO 28"- Te! Roma. Piazza Venezià 5 - Te L Fondato nel1876 Servizio Clientl.:Tel 02; mau: YOKOHAMA lave Driving. f 7J You!unii yokohama i t Personag&l. Serie tv, la stagione degli intramontabili. di Renato Franco apaglna!lt Sulle riforme accelerazione in Parlamento Ue, primo sì all'italia su crescita e lavoro Renzi sui decreti attuativt bisogna cambiare Giannellt L 'Eco fin appoggia gli «Obiettivi della presidenza italiana di stimolare la crescita e i posti di lavo!il». All'esordio alla guida dell'organismo che riunisce i 28 ministri llnanziarlue,il responsabile dell'economia Pier cario Padoan ottiene un primo riconoscimento: da definire la flessibilità con cui applicare il patto di Stabilità. Intanto la riforma del Senato approda domani in Aula per essere votata da DOPPIO FORNO, DOPPIO~;~~: PAQi/Au P I&Jmll llncredibilegoleadadeitedeschi ll Brasile umiliato dalla Germania Un Paese in lacrime. IL SOGNO PERDUTO di ALDO CAZZULLO E ora? Come reagirà il gigante atterrato? Che sarà delmonaiale ora che il Brasile non c'è più? ora che sullo o a 6 i tifosi comincia no a piangere e a sfollare? CONTINUA A PAGINA 37 ~~~~~!~!cta interventiperve!ocizzarli. l Un Paese sotto cboc: storica disfatta del Brasile nella prima semifinale del Mondiale a Belo Horizonte. Lli perdedigoleadaconlagerman!a, squagliandosi agli attacchi dei tedeschi: 5-o in trenta minuti, 7 1 finale. Oggi Argentina-Olanda de ~~~_la~-"!'~!!jiallsta. SERVIZI E COMMENTI DA PAGINA 36 A PAGINA 41 Gaza Vittime anche tra i civili. Netanyahu richiama 40 mila riser\tisti. non escluse azioni via terra 1 1srae1e e Hamas, lampi di guem1 Raidinrispostaairazzi, 19 morti Sirene a Gerusalemme e TelA viv di ANTONIO POLITO 1 er quanto si possa essere imr nuovo ~enato, l'argomento principe è pazienti, è la Costituzione ilseguente:sevoimollaterenzi,luifa di DA VIDE FRATTINI stessa che impone una certa la legge elettorale con Grillo, e io so-, J 9rtftb l! DM lentezza e ponderatezza a chi no finito. E guerra tra Israele e HaR vuole cambiarla: doppia lettura di en- l due forni aperti dal premler por- mas, la fazione palestitrarnbe le camere, almeno tre mesi tana infatti a esiti molto diversi. NelR nese al potere a Gaza. n si QUEU.O tra l'una e l'altra, maggioranza dei due l'accordo con Forza Italia, che premia stema missilistico difensivo terzi per evitare il1'eferendum. E con le coalizioni, Berlusconi concede la dellostatoebralcohaevitato CHE NESSUNO buone ragioni. Non sempre la fretta è prossima vittoria elettorale a Renzi in che Gerusalemme e 'M Aviv OLE stata buona consigliera in materia co- cambio del monopolio dell'opposi- lbssero raggiunte dai razzi VU stituzionale. Delle tre grandi riforme zio ne, visto che le forze minor! di cen' lanciati dalla Striscia, colpita E PUO' ACCADERE varate durante la Seconda Repubbli-!rodestra non potrebbero che conte- a sua volta: 19 l morti. ca, una è stata sonoramente bocciata rirgll ilorovoti. In un eventuale accor- Al..l.E PAGINE 2 E 3 da un referendum popolare Qa devo- do con l nuovi Cinquestelle sconge!ati lution del centrodestra), un'altra è alla Di Maio, U ballottaggio sarebbe stata uo disastro (U federalismo del invece tra l due maggiori partiti, e centtosinlstra)e la terza l'abbiamo già questo rischierebbe davvero di escluripudiata in nome della flessibilità (U dere Rerluscon! da rutti l giochi, com Da governatore dell'emilia-romagna pareggio di bilancio). Sarà dunque presi quelli sul quali nutre un interesbene ascoltare con il rispetto dovuto se per cosi dire personale. Errani condannato ciò che D Senato avrà da dire, dalla Uno del due forni andrà dunque prossima settimana, sulla sua autoriforma. Tutto è perfettlbile. perfino la spento. Non foss'altro per ragioni eu ropee. L'intesa con Berluscont, magabozza dà le dimissioni Boschl~alderoli-Finocchlaro. ri corretta su soglie e collegi, porte Vasco llrrani, governa Purché sia chiaro che c'è qualcosa di rebbe a un bipolarismo di stampo tore dell'emilia-romagna, si è dimesso. La de peggio di una riforma imperfetta: la- continentale, tra socialisti e popolari. IMttMttfjf sciare in piedi il bipolarismo perletto. Q)lella con Grillo potrebbe partorire cisione dopo la sentenza potevano prevedere è che tra una let- dualismo tra U centrosinistra e un processo 'Ierremerse: Errani è stato condannato a tura e l'altra arrivasse al Senato un'al- movimento che a Bruxelles è alleato Ciò che però i padri costituenti non invece un sistema anomalo basato sul della Corte d'appello nel tra riforma lnestr!cabilmente!ntrec- con NI&el Farage. Per quanto tatticadata: un anno per falso ideolo la nuova legge elettorale. Non a mente conveniente, il doppio gioco gico, pena sospesa. caso, nelle telefonate personali con le non è il modo m.lgllore di fondare la AllEPAGINE14E15 quali l'ex Cavaliere sta chièdendo ai Terza Repubblica. Albertl, Fasano suoi dissidenti di baciare U rospo del con un'analisi di Man:o lmarlsio Scuola Enrico e gli altri, le storie degli studenti con il massimo dei voti ll ragazzo Down e illoo alla Maturità di ELVIRA SERRA H a una passione per la pasta all'amatriciana e il salame al cioccolato. E adora lo sport: nuoto e judo. Enrico, 19 anni, di Padova si gode il meritato riposo dopo la Maturità. E dice: «Ho avuto il massimo dei voti con la sindrome di Down. Ora sogno una pizzeria». Enrico è uno dei ragazzi d'oro cbe all'esame di Stato banno ottenuto il punteggio più alto, 100 su 100. Viaggio del Corriere aella Sera!ragli studenti con i rlsultatidrlgliorl. APAGINA22 -Dal Monte. Voltattoml Le regole dello Ior: La sfida cinese conti correnti a Panama: solo a chi dimostra un nuovo canale di pagare le tasse di 278 chilometri di M. ANTONIETIA CALABRÒ di GUIDO SANTEVECCin A PAGINA 20 Vecchi A PAGINA 12 di ANTONIO FERRARI ai in Israele, negli M ultimi decenn~ la guerra-interido una guerra vera, ai cui tutti veaono l'inizfoma non immaginano né la fine né le aevastanti conseguenze-era stata così vicina. Non era così vicina nèl '91, al tempo dei missili Scud di SaddamHussein; non la era nella seconda in!ifada, quando non si contavano gli attentati-suiciai polestinesi che terrorizzavano Israele; non lo è stata neppure due anni fa, quando Israele aveva richiamato risenristi per attaccare la Striscia ai Gaza da terra. CONTINUA A PAGINA 2

5 11111 ~111111~ ~111~ :Condannato ;Eriai1HaScia 1l.Pd t ;... : npensae1 >Uri anno al presieente dell'emilia-romagna > "Fàlso idedlogic()' 1 sui favori al fratello - :>Inprihib grado era stato giudicato innocente ' ' '.. ' 1 ~~;;.~~~~~~~~ BOLOGNA. Il governatore dell'emilia-.;.il.oiìia9ru>vasco EITani. còndannato -a Unant).o~rfalsoideologico, si èdi-..._,.jnessopdcodopolasentenzaaprendo la Crisi eh~ porterà alle elezioni antidpàte. La condanna è anivataierl in Corte d' ApPéllo, dopo l'assoluzione Pienaò~èilutaln~ogrado.Lavicenda è legata al firiartziamento ero ;gatortel~006dallarè!gioneàlfacoop TelTemerse da Giovanni Errani. Dal Partito fi.coi.loqijlo n Governatore: "Nonhoeol;pe male sentenze si rispettano anchepolltieamente" GIOVANNIEGIDIOAPAGINA2 ~essi. duello Ecofin-Renzi :JiÙ ~e 1 Bbcie, Milano la peggiòre FRANCESCO MERLO CATANIA N ON c'è più l'odore s~to dèl caramello e dello zucchero filato di cinquant'anni fa, adesso la città emana i fumi infernali dell'arrosto di cavallo - -"arrusti e mangia"- cibo mafioso che è anche cibo pop, (<canni pi eumannari, caruù pi futtiri, carmi pi mangiati>). Ma «soprattutto», mi dice don Salvatore Resca della parrocchia di San PietroePaolo,«iifumoelafolladovesgomitanoima:fiosiperchéll c!èiidiomafiosoenonc'èildio cristiano». La festa è quella di Sant'Agata, «la terza festa del mondo -mi spiega il sindaco di CataniaEnzoBianco-d~opoSiviglia e Lima: un milione e mezzo di presenze secondo la polizia}). Ed è l'unica al mondo che è stata processata per mafia Racconta il pm An.tonino Fanara: «ll principale circolo di devoti era diretto dalla famiglia Santapaola,ilnipoteeilfiglio.edalla famiglia Mangion... Loro organizzavano tutto: il percorso, la durata, le fermate, i fuochi d'artificio, sceglievano i portatori, sorreggevano la vara. Per ragioni di prestigio, non di danaro}). dal calcolo delle spese invel;""c u'":'y"a'~ Male le Borse, Piazza Affari è la peggiore echiu:, Un raid aereo israeliano su Gaza Netanyahu, pugno duro su Gaza razzi di Hamascontro Gerusalemme ~... ~ _.,.. :.-~.. :~ DALNOSTROCORRISPONDENTE :: FABIOSCUf() C SEGUE ALLE PAGINE 12 E 13 '"; B.DJ5CORS()-; '. ;; II qoveredellasperanza,. -.. GERUSAI..ÉMME ENTO raid aerei iri. un giorno sono Solo uìi ;.assaggio" DA~JUGROs.!iMAN. dell'operazio S ne "Protem;ive Edge" lanciata PERANzA e ~ìiaiione. Cison o stati anni in cui abbiamo os~até'fréf ~~ due. Oggi seffibra che la maggior ieii notte dal GabinettO di guerralsiaelianoperfermare parte degli israeliani e dei palestinesf si trovi in uno l'ondatadimissilichedagiolè stato d'animo ne6woso, piatto, privo di orizzonte. In un nimartellanoilsuddilsraele. torpore ottuso, in un'àuto-narcosi. SEGUE ALLE PAGINE 12E13 R2/LACOPER11NA Quando la processione fa fuggire i sacerdoti Un rito in cui i boss decidono tutto: strada, tappe, soldi "Questo non è il Dio cristiano" SEGUE ALLE PAGINE 30 E 31 LE IDEE Tutte le volte chela Chiesa siinchiuaalpotere VITOMANCUSOAPAGINA31 HIVISCE7-l,IA~SCO!m1TADEIVEliDEOROOIEESCONODAIJ.OSI'ADIOTRAimmtKUJSE,RECORDDittmNDMONDIALI Brasileinlacrimesepoltodaigoltedeschi DAL NOSTRO INVIATO MAURlZIO CROSEI'n M BEL0HOR1ZONTE AI ascoltato un simile silenzio dentro uno stadio, mai. Mai visto il Brasile, e nessun altro, prendere 5 gol in mezz'ora e 4 iri sette minuti e 7 in novanta: mai Mai vista tanta gente piangere senza S:iflghiozzi, colvisoiromobflecomelapietra.maivistaunasimilemattanza, una difesa più terrorizzata,uncentrocampopiùnudo, rmaformazionepiùsbagliata, unluogo più triste della peggior tristezza APAGINA56 B.REPORTAGE Dal sogno all'incubo il Paese in lutto CONCITA DE GREGORIO C RlODEJANEIRO ostno.cosìno.cosièunaviolenzaferoceecrudelechein:fieriscesu un corm po, una squadra, unpaesesteso a terrb.ìn lacrime, al buio nella pioggia, rannicchiato sotto i colpi Perché non si fermano? chiede un tifoso olandese alla sua ragazza, ilbambinocheoianaeasut=~m::ufra

6 Cure dentali «negate» Caroppo attacca la Asl CASARANO. Il consigliere regionale Andrea Caroppo (Ncd) sollecita la Asl ad acquistare una nuova poltrona odontoiatrica per il distretto di Casarano. Da tre anni non è possibile effettuare visite odontoiatriche a causa della rottura del riunito odontoiatrico, meglio conosciuto come poltrona dentistica, il cui acquisto peraltro è stato già deliberato. «Dopo aver commentato eli preziose apparecchiature acquistate e giacenti in utilizzate, o eli apparecchiature finanziate ma non acquistate, oppure dello scandaloso affidamento diretto e senza gara ad una cooperativa emiliana delle attività eli Pronto soccorso, siamo costretti ancora una volta - elice Caroppo - a prendere atto dei tragici disservizi che attanagliano la sanità pugliese e, nel caso eli specie, la Asl eli Lecce». La responsabilità di quanto è accaduto, secondo Caroppo, sarebbe da attribuire alla «sanità vencloliana». «Nel frattempo - continua il consigliere - i cittadini sono costretti a rivolgersi altrove, laddove non a desistere, e le liste eli attesa si ingrossano. Il tutto a carico dei contribuenti: ragion per cui è scattata anche un'indagine da parte della Procura e della Corte dei conti». Secondo il consigliere, l'episodio non andrebbe sminuito, in quanto proprio in questi giorni la Società italiana eli oclontoiatria infantile ha denunciato comele cure dentistiche per i bambini stiano diventando sempre più tm lusso per pochi, con la conseguenza che molte famiglie decidono di rinunciare ad esse. «Sebbene per la sanità vendoliana non sarà sufficiente a rimediare alla figuraccia - conclude l'esponente del Nuovo centrodestra -sarebbe bene che la Asl si desse una mossa per comprare questa benedetta poltrona per i cittadini del distretto di Casarano». [a.n.} ' LA DENUNCIA PARLA CONVERSANO (SOCIETÀ ITALIANA D'IGIENE) «Crolla il numero dei bambini vaccinati» In alcune aree -25o/o per morbillo e rosolia e ROMA. Da tempo vittime di vere e proprie campagne media ti che denigratorie e oggetto di sentenze, le coperture vaccinali, oltre che distribuite a macchia di leopardo sul territorio italiano, sono in forte discesa, con picchi che, in alcune zone, raggiungono il-25%. La denuncia viene dalla Società Italiana d'igiene (Siti) e conferma quanto si temeva, compresa la preoccupazione del riemergere di nuovi focolai di malattie quasi debellate. Occasione per fare il punto è stata la conferenza stampa «L'importanza di VaccinarSì», organizzata in ocçasione dell'anno di vita del portale informativo patrocinato dalla Siti, insieme al Ministero della Salute e all'istituto Superiore di Sanità. Negli ultimi anni, è l'allarme lanciato dal presidente Si ti, il pugliese Michele Conversano (già direttore del Dipartimento di Prevenzione della ASL di Taranto), «a causa delle campagne di controinformazione antivaccinale», «assistiamo a un calo pauroso della copertura, con picchi anche del25% in meno per morbillo e rosolia». Se, infatti, ne- VACCINO Il disamore degli italiani gli ultimi anni in Italia si registra, in media, una perdita di un punto percentuale annuo, «i cali sono 1 più evidenti nelle località in cui queste associazioni sono più / attive e in prossimità di convegni>>, specifica Antonio Ferro, responsabile della Campagna VaccinarSì della Siti. «Siamo inon- 1 dati di informazioni ma, paradossalmente, molto disinformati», sintetizza il ministro della Salute Beatrice Lorenzin. «È facile - sottolinea- pensare: io il vaccino a mio figlio non lo faccio, lo farà il mio vicino di casa». Ma è solo con una copertura pressoché completa che sono state debellate, in Italia, poliomelite e vaiolo. E, laddove «la copertura è insufficiente, le malattie ritornanm>. Per questo sui vaccini «non possiamo abbassare la guardia n è in Italia n è in Europa» e «ho inserito il tema nel programma del semestre europeo». Il Presidente della Commissione Affari Sociali della Camera Pierpaolo Vargiu, «dimostrano che le campagne di disinformazione, figlie anche di allarmi infondati lanciati da alcune procure, ci spingono lontano dal progresso scientifico».

7 Mercoledì 9 luglio 2014 '. CASARANO <<Mio marito abbandonato dagli infermieri» di Enzo SCHIA V ANO Un paziente malato di Alzheimer sarebbe stato lasciato per più di 2~ ore in un letto d'ospedale sporco di sangue. E La denuncia che lancia una signora di Casarano, moglie dell'ammalato. Il caso riguarda G.D.C., 67 anni, affetto da una patologia molto grave a causa della quale non è in grado di gestirsi. Sabato scorso, all'ora di pranzo, la donna ha chiamato il 118 perchè il marito aveva un problema di soffocamento da cibo, non riusciva a deglutire. Giunti a casa, gli operatori del 118 hanno constatato la gravità della situazione e lo hanno trasportano con urgenza al pronto soccorso dell'ospedale civile "Francesco Ferrari" dove è arrivato cianotico. I medici del pronto soccorso sono riusciti a liberare il paziente dal soffocamento e, dopo i dovuti accertamenti, gli hanno diagnosticato un focolaio di broncopolmonite, disponendo il ricovero nell'unità operativa di Medicina all'interno della stessa struttura ospedali era. «La sera di sabato ritorno a casa- racconta la donna -, l'indomani tomo in ospedale e trovo mio marito in una situazione indegna: il letto sporco di sangue, causato dal fatto che lui tende a toccarsi continuamente a causa della patologia, per cui si è tolto l'ago della flebo.. Inoltre, il pannolone era tutto sbriciolato, il flacone della flebo vuoto chissà da quanto tempo e l'altro flacone pieno sul comodino». E da qui inizia, secondo la versione della signora, la richiesta per il cambio delle lenzuola che sarebbe durata più di 24 ore. «Da domenica a mezzogiorno ho cercato di convincere gli infermieri a cambiare il letto a mio marito - accusa la donna - lo hanno fatto solo lunedì alle ore dopo che ho minacciato di chiamare i carabinieri. Le infermiere continuavano a dirmi che erano solo in 2 per 30 malati, ma possibile che in tre turni di lavoro nessuno ha trovato il tempo per cambiare il letto? Nemmeno gli animali vengono trattati COSÌ». Il dottor Cesare Cavalera, primario del reparto di Medicina del "Ferrari", rimane incredulo sui fatti raccontati dalla donna. «Ventiquattro ore per cambiare un letto? Non può essere vero - nsponde con convinzione -. Possono aver ritardato, perchè siamo sotto organico, ma prima o poi gli.infermieri intervengono. Con la signora ho parlato questa mattina (ieri, ndr), abbiamo affrontato i problemi del paziente e anche dei rimedi relativi alla deglutizione. Mi sembrava serena e non mi ha detto nulla di quello che denuncia adesso. Ripeto, ci possono essere stati ritardi dovuti alla carenza di organico - conclude il primario - ma non di quell'entità>>.

8 la GAZZFTTA DI:Z.MFZzOGrORN() Mercoledì 9 - luglio~ l GALATINA DENUNCIA DEL SEGRETARIO CITTADINO DEl COMUNISTIITAUANI SUL CATTIVO SMALTIMENTO DEl RIFIUTI Contenitori dei medicinali stracolmi «L'amministrazione sia più solerte»... \ CAmVI ESEMPI l contenitori dei meicinali scaduti e GALATINA. «l contenitori per la raccolta dei medicinali scaduti sono sempre pieni e non riescono a contenere il materiale conferito». La denuncia parte dal segretario cittadino dei Comunisti Italiani, Dino Santoro che invita l'amministrazione comunale a potenziare il servizio di raccolta e ad avviare una campagna di sensibilizzazione nei confronti delle famiglie sul corretto smaltimento. «il perdurare della presenza di rifiuti di ogni genere in prossimità dei contenitori destinati alla raccolta di quelli speciali come prumoloni, pile esauste, solventi e vernici, farmaci, se da un lato evidenzia uno scarso senso civico della popolazione, dall'altro è sintomo dell'incapacità delle istituzioni preposte a trasmettere ai cittadinila necessaria coscienza dell'etica nello smaltimento dei rifiuti -dice Santoro - Abbiamo assistito in passato alla sterile esaltazione dell'attività repressiva senza che ci sia stata mai una campagna di informazione e di formazione degna di questo nome. A tutto questo va aggiunto un deficit nella quantità, nella dislocazione e probabilmente nella frequenza di svuotamento dei contenitori». «Questo fa si- continua- che siano alla mercé di chiunque farmaci di ogni genere, alcuni dei quali estremrunente pericolosi. [a. l.} MURO LECCESE Deposimetri svaniti nel nulla Giallo in Comune MURO LECCESE. Spariscono i deposimetri e un gruppo di minoranza insorge. È nato un caso dalla sparizione degli strumenti utilizzati per il contenimento della dispersione di sostanze inquinanti nei differenti comparti ambientali. Le apparecchiature erano state installate nella terrazza del centro anziani dall'amministrazione precedente, in ottemperanza, ad una prescrizione Aia. Ma ora, di quei j deposimetri, non c'è più traccia. j Per questo il gruppo di minoranza «Mu- l roliberl(ì citta'» ha interrogato immediata- l mente il nuovo sindaco Antonio Donno titolare, tra l'altro, della delega per le politiche ambientali. I consiglieri di minoranza chiedono di sapere in che data è stato rimosso il deposimetro, il perchè della rimozione, chi si è effettivamente recato presso il centro anziani, se c'è stato qualcuno tra i dipendenti comunali che abbia assistito alla rimozione, da chi sia stato autorizzato il dipendente comunale. quali azioni intenda intraprendere il sindaco per il ripristino del deposi metro e quali azioni, sempre il sindaco, intenda intraprendere nei confronti dell'azienda Ruggeri Service. Stesse richieste hanno fatto bella mostra di sè anche su alcuni manifesti apparsi in città nei giorni scorsi. Al momento nessuna risposta.

9 .. o...- Tho -2"' o-. ~1.: U1! ~~ ~.t r ~ -- lq!1: [C: l\ sftl -': -... "' ~=' ~ Dietrofront Asl sui medici del118: sciopero revocato cdi Maddalena MONGIÒ La Asl fa dietrofront e i sindacati del settore emergenza sanitaria del 118: Snami, Fimmg é Uil Fpl, revocano lo sciopero indetto, dopo la proclama-. zione dello stato di agitazione, per il prossimo 15 luglio. E. non basta. La Asl fa il "piglia tutto" tenendosi in Pronto soccorso sia i medici del ll8 (in un primo momento.sollevati, almeno per l'estate, dalla prestazione del servizio), sia i medici copiati con una coòperativa di Bologna subentra a una di Parma. I fatti. La lettera con la revoca dello sciopero è già stata inviata, alla Asl e alla prefettura. La missiva è di poi::he ore successiva alla retromarcia della Asl. In sintesi il direttore sanitario, Ottavio Narracci, ha inviato ai direttori dei Pronto soccorso la richiesta di un piano ferie che tenga conto sia delle risorse del 118 che dei medici esterni. Della serie: "Melius abundare quam deficere". Sul punto il direttore generale, Valdo Mellone, tiene a raffreddare il clima. «Nessuno ha mai avuto intenzione di mel- '1JfllAIIJI1itDt~--,-,." ""-'r"'"'"''; ' E la clinica Città di Lecce va al Tat ~uitetti di spesa i '. Alla fine Città di Lécèe ba pres~tato il ricorso al Tar per yttenete, l'àiulullamento- e in. premessa la sospellsiva della delibera della Asl relativa ai,tetti di spesa-alle case di cura private. La delibera è dello scorso maggio e ha sfotbiciato i tetti dì Città di Lecce e Villa Bianca, mentre altre case. di cura hanno avuto un aumento del tetto dì spesa.. In particolare Città dì Lecee ha avuto un decremento cdell'll,9% e Villa:Bian<:a del5,96%. È. andata bene, invece, a Petrucciani con un incremento dell9,s8%, a San. Francesco con più 17,79%, a Euroitalia 6,26%, Villa Verde 3,76%. E non basta. Per Città di Lecce e Petrucciatii il budget è ancora provvisorio è qùando sarà definitivo, secondo i calcoli elaborati da Città di Lecce il loro tetto avrà urta decurtazione dell' 11,49%, mentre Ì'etrucciani bissérà il budget provvisorio e arriverà a un più 34,19%. Tra le moti\'iiz!oni, nel ricorso, si fa riferimento a una nota della Regione che, per l'anno in corso, invitava le Asl a mantenere i tetti fissati per lo scorso anno. Ma la Asl ha deciso di rimodulare tutti i tetti sulla base di criteri applicati, secondo Citth di Lecce, con criterio ragionieristico. Ora spetta ai giudizi dirimere sulle ragioni.. A destra, il pronto. soccorso. dell'ospeda le lfrto Fazzi di Lecce: la revoca dello sciopero che era stato annunciato dai medici d~ l'estemahzzazione di alcuni servizi restituisce tranquillità agli utenti tere in secondo piano i medici tradizione che ha finora carattedel afferma Mellone - ri- rizzato le relazioni tra le seritengo ci sia stato un fraintendi-... venti organizzazioni sindacali mento. Abbiamo fatto ricorso a e la direzione della Asl sospenpersonale esterno per permette- dono le procedure dello sciopere ai medici di poter fare le fe- ro». rie, che sono - non dimentichia- Ma non finisce qui. La quemolo - un diritto sacrosanto. I stione, ormai, è tracimanata armedici del 118 continueranno rivando in Consiglio regionale. a prestare il loro servizio, co- Luigi M_azzei, Andrea Caroppo me hanno fatto sempre e in più e Antomo!'Jarba ~~no pres~navremmo un rinforzo nell'orga- tato, ~app~~a un mterrogaz10: nico. La verità abbiamo agito ne d~t t~m mente. aff~tto tene~ per risolvere un problema e ne per l ~tenda santtana salenttè stata data una hiave di lettura na. ~01 hanno dato un altro colche va oltre le nostre intenzioni» p_o dt acceleratore _con u~a mo- ztone a firma degh stesst Maz-.... Ma ~ stata. l~ marct~ mdtezei e Barba.e di Saverio Congedo e Aldo Aloisi. tro a spmgere ~ smdacatt a rece- Pongono una questione che dere da uno sc10pero che, se at- da anni è sul tavolo dei contu~to,, avre~?e _me~so in ginoc- fronti tra sindacati di categoria chto l atttvtta dì pnmo ~nterven: e Regione, senza - d'altra parte to. «Su mandato det propn - aver trovato, sinora, una via iscritti, - si legge nella nota - d'uscita. Quindi? Chiedono, i preso atto della nota del diretto- consiglieri regionali, un ripenre sanitario della Asl Lecce, in- samento della rete del l 18 con terpretata tale nota come atto un incremento delle postazioni di apertura al confronto, nella di ambulanza e auto mediche. IL CASO La Regione: «Nessun taglio all'ospedale di Copertino» e <<L'ospedale di Copertino non chiuderà»: il caso è scoppiato dopo le ultime polemiche ma ora il neoassessore regionale alla sanità. Donato Pcntassuglia, mette le cose in chiaro c definisce «ingiustificati i timori>> sollevati in questi giorni circa la paventata soppressione dei reparti di geriatria c ostctri eia-ginecologia dell'ospedale di Copertino. Un concetto che il successore della Gentile. alla guida del welfare da appena cinque giorni, ha espresso ieri durante un incontro che ha avuto a Bari con il consigliere regionale Donato Pellegrino, il consigliere comunale di Copertino lvan Strafella (medico in servizio a Copertino) e il delegato di "Sinistra Unita" Mimmo Ciccarc se. <<Pentassuglia ha smentito tutte le voci circolate e ci ha rassicurati: non c è alcun cambio di rotta do parte del governo regionale - spiega Strafclla - e quindi nessun rischio per le unità operative di ginecologia-ostetricia e geriatria dell'o spedale di Copertino. L'assesso re comunque si è riservato di convocare i vertici delle Asl. per verificare se in via autoiloma abbiano deciso di apportare delle IJ1odifiche al piano di riordino. E in carica da appena cinque giorni e quindi ci ha a.ssicu rato che dovrà vagliare attentamente i numeri, sentire le Asl c poi decidere di conseguenza sulle varie questioni. ma che sul taglio dei reparti a Copertino si tratta solo di timori ingiustificati. Pentassuglia s'è dirrlostrato molto determinato. Chiederemo un potcnziamcnto del presidio». M.Cai.

10 PALAUO CARAFA ~ ~ ~ COMMISSIONE SERVIZI SOCIALI LA QUESTIONI: l fondi stanziati dalla Regione non potrebbero essere utilizzati E non mancano le polemiche «ll Comune faccia di tutto per evitare la chiusura del centro per disabili» PALAZZO CARAFA La commissione Servizi sociali di ieri mattina Un'indicazione bipartisan a <<far di tùtto per evitare la chiusura del centro polivalente vja Vecchia Carmiano>> è arrivata, ieri mattina, dalla Commissione Servizi sociali di Palazzo Carafa. La struttura, in cui svolgono attività diurna una cinquantina di portatori di handicap, rischia di chiudere i battenti a fmemese. Una prospettiva contro )a quale si sono schierati tanto i famigliari dei ragazzi coinvolti quanto gli operatori del centro. E ieri i rappresentanti degli uni e degli altri hanno avuto la possibilità di confrontarsi con il vicesindaco Carmen Tessitore e con la diriltente del settore Servizi sociali, Anna Mluia Perulli Ed è stata proprio quest'ultima a ricostruìre, dal punto di vista amministrativo, la delicata questione. «Con una prescrizione deuo scorso 17 dicembre- ha spiegato la dirigente Perul!i -la Regione Puglia ci ha fatto sapere che il centro di via Vecchia Carmiano, che è classificato nell'articolo 105 (per disabilità lievl ndr) del Regolamento regionale, non può usufruire degli stanziamenti previsti per strnttùre ricadenti nell'articolo 60 (per disabilità più~v~ ndr). Si tratta di fondi che hanno unà ben precisa destinazione d'uso: La scadenza di quel centro era prevista già a febbraio scorso, ne abbiamo prorogato l'attività fmo a questo mese. Ora possiamo ragionarci sù e ripensarlo diversamente>>. Ma, in proposito, non sono mancate le proteste. In particolare, da parte del consigliere di maggioranza Paolo Cairo. «Non voglio far polemica -ha premesso Cairo - Ma oggi ho avuto la conferma dell'inerzia che in proposito ha caratterizzato l'amministrazione comunale, se è vero che conosceva il problema già da dicembre scorso. Era proprio necessario arrivare a luglio per cercare una soluzione? Se si tende a incentivare l'assistenza domiciliare integrata, piuttosto che questo tipo di centri, io non sono d'accordo>>. Tra i genitori presen!l anche l'avvocato Maurizio Villani. «La mia proposta è fmalizzata a capire se questo centro, che iimziona benissimo, possa variare la classificazione da articolo 105 ad articolo 60>>, ha suggerito illegale. In caso di variazione, però, pare che il centro non possa ospitare più di 30 utenti. «Dobbiamo indirizzare le scelte verso i reali bisogni delle persone, al di là di questo o quell'articolo - ha detto Maria Paola Leucci- Dove sta la programmazione. se si sapeva già tùtto a dicembre?>>. «Perché sono trascorsi sei mesi senza attivare le procedure di affidamento?- ha chiesto Luigi M elica-perchè non si sono informate le famiglie dei disabili e gli operatori a tempo debito? Perchè solo la scorsasettimanailsindacohaincontrato gli operatori? Ci si rende conto di cosa significhi avere un figlio disabile che hn avviato un legame oggettivo e soggettivo con un centro che quotidianamente offre un servizio di questa natura? Come reagiranno le persone disabili quando apprenderanno, improvvisamente, che il centro è destinato a chiudere o. comunque, che non potranno più contare sugli operatori che sino ad oggi sono stati un riferimento costante? Perchè il consigliere Roberto Martella- persona stima bile - si è dimesso da delegato all'ambito senza dare spiegazioni? Spero che il presidente Lucio Inguscio ah1ti la Commissione a conoscere le risposte ai tanti perché, di cui sopra a partire dal contenuto delle prescrizioni regionali».

11 "" -~ - ~='-~--" corrler~dellasem -Mercoledì9Ùigllo20i4~ ~~~ J.a denuncia Il capogruppo del Pd Foresio chiede spiegazioni: L'assessore Guido: competenza Aqp Blatte nella movida. Ecco i rimedi <<fai da. te>> LECCE - Rimedi anti-blatte «fai da te» nelle strade della movida leccese. Unico sistema per non veder fuggire via i clienti, molestati dagli insetti che, incuranti di qualsiasi cosa, passeggiano sui piedi di chi è seduto a bere un drink o a mangiare qualcosa La denuncia -frutto delle lamentele dei gestori dei locali e di molti cittadini- arriva dal capogruppo Pd in Consiglio comunale, Paolo Foresio. <<Dopo la prima settimana di luglio, in piena stagione estiva e con Lecce invasa da centinaia di turisti, non c'è ancora nessuna traccia della disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e deblattizzazione che dovrebbe essere effettuata dal Comune per tempo, in modo da evitare spiacevoli incidenti - dice Foresio -.Sono soprattutto i pube le strutture ricettive del centro storico che stanno risentendo di questa man- Cartone e nastro adesivo contro le blatte canza dell'amministrazione. Da loro mi arrivano segnalazioni quasi quotidiane ed esasperate, tanto che i locali di una delle strade principali della movida, via Umberto I, hanno preso l'iniziativa di chiudere le feritoie elle ci sono nei basoli, da cui fuoriescono gli scarafaggi, alla bell'è meglio, con cartone e scotch. Inoltre, in molti casi, gli esercenti -che, certo, non possono rischiare visite di esserini indesiderati -,si stanno attrezzando, provvedendo a spese loro a un servizio che dovrebbe essere, non solo garantito dal Comune, ma anche effettuato con un calendario preciso di scadenze, che prevedano interventi di richiamo -ogni quindici giorni». Le blatte, intanto, sono comparse anche nei locali del tribunale civile di via Brenta, dove impiegati e avvocati li hanno fotografati mentre scorrazzavano nei corridoi. E non meno grave è la situazione a Brinclisi. In piazza Mercato, uno degli ango li più belli del centro cittadino, i gestori di ristoranti e bar che attorniano le tettoie Liberty sono esasperati. A fine serata sono costretti, non solo aripulire gli spazi di propria competenza, ma anche a disinfettare, sperando che tutti gli altri facciano altrettanto e che gli indesiderati ospiti non migrino dagli spazi vicini. Tornando a Lecce, e alla denuncia di Foresio, il consigliere aggiunge: <<Giro all'assessore all'ambiente, Andrea Guido, la domanda che in tanti fanno a me: perché non è ancora stato avviato il servizio di disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e deblattizzazione? Quando e come verrà effettuato, visto che la stagione è già abbondantemente partita? Con quali eventuali disagi? Sarà, poi, efficace lo stesso?». E Guido prontamente risponde: «Gli interventi nella fogna nera, da dove vengono le blatte, sono di competenza dell'aqp, ma stiamo intervenendo insieme». F.M. Cl RIPRODUZIONE RISERVATA

12 L'EMERGENZA';. 'te.i rim. ral.'eipià -~l$~~!~ ~ w.ma. ~~tttoziii~iité)~::::. :;:; Il Comune corre ai ripari; 200mila euro per 23 interventi. Foresio (Pd): allarme movida «lnvasi da blatte e zanzare» Bonifiche solo a metà luglio e Ventitre interventi di disinfestazione da giugno a settembre. È 'il calendario previsto dall'amministrazione comunale di concerto alla ditta Bios che si occupa degli interventi. Operazioni - antialato, deblattizzazione, derattizzazione per la città e le marine - per le quali Palazzo Carafa ha stanziato 253mila euro (istruttoria dell'ufficio Ambiente, procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando) e che interesseranno sia la città che le marine. Insomma Palazzo Carafa corre ai ripari dopo non poche accuse generate nei giorni scorsi. A cominciare dall'invasione di,pulci, blatte e topi anche neua sede del ttibunale penale di Viale De Pietro che resterà ch;iuso nella giornata di sabato per consentire le operazioni di; disinfestazione. Intanto a getlare benzina sul fuoco ci ha pensato il capogruppo del Partito Democratico a Palazzo Carafa Paolo Foresio che ha.raccolto le segnalazioni auotidiane ed esasperate l'iniziativa di chiudere le feritoie che ci sono nei basoli, da cui fuoriescono gli scarafaggi, alla bell'e meglio, con cartone e scotch - ha dichiaratao il consigliere - Inoltre, in motti casi, gli esercenti - che, certo, non possono rischiare visite di esserini indesiderati - si stanno attrezzando provvedendo a spese loro a un servizio che dovrebbe essere garantito dal Comune~ e che, a metà luglio. ancora non è stato effettuato. ha ribadito il consigliere. n rischio è proprio quello che incappare in visite sgradite con blatte che passeggiano tranquillamente per la città e che visti passare sui piedi orrendi scarafaggi - ha concluso Foresio - Di certo loro non potreb si "avventurano'' in volo, anche a bassa quota andando a bero sapere che la responsabilità non è dei proprietari dei finire nei piatti degli avventori. Insomma una situazione allarmante che Foresio gira all' assessore alle Politiche Am locali, ma dell'incuria di un' amministrazione che aspira a bienlali Andrea Guido: «Spero raggiungere standard europei, che si possa porre rimedio alla ma poi si perde dietro queste situazione prima di leggere prassi di amministrazione spicciola»>. qnalcbe recensione al vettiolo su Tripadvisor da parte di turisti che, sorseggiando un caffè sore Guido ha incontrato Ac Intanto ieri mattina l' asses in ghiaccio. o. p~e!lde~~-~ ~?, quedotto Pugliese che si occu..._ h!ll ~ipa~tn l':utc;e!i!j!ore -!tombini del centro storico chiusi alla meglio dai titolari dei locali per evitare che vengano fuori gi =..~:sono seduti a cena o a pranzo nei locali del centro storico che escono le blatte», ha ag-. giunto Guido cbe martedì mattina incontrerà il responsabile Aqp, ingegnere Stendardo e il responsabile della Asl Alberto Fedele per discutere sul prodotto da Utilizzare. «Esiste un prodotto sul mercato con un principio attivo più forte, ma voglio solo capire - ha detto guido - quali sia gli effetti sull'ambiente». Nel frattempo «abbiamo convenuto sul fare una disinfestazione mettendo insieme rete fognaria bianca e nera; in questo modo si eviterà agli scarafaggi di cercare delle vie di fuga che non sono state trattate nella speranza di sopravvivere al trattamento». Poi l'invito, anche ai cittadini: «quello di fare la deblattizzazione anche nelle proprie abitazioni». n calendario dunque: oggi si procederà all' antilarvale, il 14, il 21, il 25 luglio, il 4-7-IZ,21-28 agosto e il 3-8 e 15 settembre l'antialato; il 23 luglio alla disinfestazione per pulci e zecche; il 16 e 30 luglio, il 18 agosto e l'l settem- IL CASO VIA BRENTA E in Tribunale arrivano anche gli scarafaggi Dopo i ratti e le pulci, ora arrivano anche g scarafaggi. Ad aprire le porte ai ''nuovi" visit tori sgraditi è il Tribunale di via Brenta. E i d pendenti che li hanno "avvistati" ora, con u1 nota, sollecitano pulizie anche nella sede del giustizia civile. Per ora, infatti, la disinfestazione interesse solo gli uffici giudiziari in viale de Pietro. ' un primo successo ma non è abbastanza>>? l fatto sapere in una nota Massimo Battaglia. segretario generale della Confsal-Unsa si è fai portavoce dell'allarme lanciato da alcuni impi gati che, oltre alla presenza di scarafaggi, l mentano la mole smisurata di carte, trasfer: nell'inlmobile, dopo la soppressione delle sezi ni distaccate. <<In alcune sedi, come ad esemi queua di Gallipoli; era stata denunciata la p1 senza di parassiti cl;le potrebbero essere emigj ti con i fascicoli nel capoluogo. Cosl come, passato, dietro i fascicoli accatastati nelle st> ze di via Brenta sono stati trovati insetti di 01 genere». Secondo il segretario Battaglia <<nel reg deua legge non si possono ammettere arret menti sulle tutele e sulle regole» e riguardo le disinfestazioni, quest'anno, non sono state esegilite né approfondite come, si sarebbe dovuto vista l' attuale emergenza. Lo stesso assessore comunale ade Politiche Ambientali, Andrea Guido, dopo il sopralluogo di qnalche giorno fa nel ttibunale di viale de Pietro, con un responsabile della ditta Bios srl che sabato eseguirà la disinfestazione e la derattizzazione, aveva denunciato: «Appe- l( sindacato na siamo entrati nell'archivio siamo stati "assali- «Problemi ti" dalle pulci>>. La situa- 1 1 ~ zione, dunque, coincide non SOlO a LO con una vera e propria Intervenite emergenza. Il Tribunale chiuderà, quindi, per subito» un'intera giornata. Sempre che non ci sia bisogno di un periodo più lungo per testare gli el ti della disinfestazione. L'ipotesi di Battaglia è che i parassiti si stati alimentati dalla carcassa di un gatto ancora rimossa in un archivio, nell'interrato Palazzo. Oltre al problema di insetti e anin la Confsal-Unsa ha puntato i riflettori s smaltimento di rifiuti speciali: <<Dopo rip< segnalazioni, sono stati rimossi dai pianero delle scale di servizio del Tribunale di via!< Pietro materiali di ogni genere. come cart di toner, altamente inquinante, ma ora sonc catastale in uno spazio del parcheggio sotb neo. Le difficoltà e le inadempienze saranm gnalate al Ministero - ha concluso Battag! ma nel frattempo sarebbe bene che le relru sindacali e il sistema di partecipazione, a co ciare. dall'igiene e sicurezza. ricominciasse

13 Quotidiano - IJrlndlsl, tec-~, TllrGnfo l SERVIZI SOCIAU Dirigente e assessore nel mirino in Commissione. La soluzione del sindaco Perrone: «ll Centro per disabili non chiuderà» Il centro polivalente di via vecchia Camùano non chiuderà. Parola di Paolo Perrone, sindaco di Lecce e presidente dell'ambito servizi sociali. n rischio che la struttura abbassi per sempre le saracinesche, lasciando fuori le decine di ragazzi disabili che la frequentano ogni giorno e i 18 assistenti del Consorzio Europa che li seguono, è concreto, perché già a dicembre scorso la Regione ha annunciato che non ci sono fondi per una struttura simile. L'Ambito sapeva, ma ha taciuto, come è emerso ieri in commissione Servizi sociali, durante la quale il centrodestra - in primis Paolo Cairo - e la minoranza di centro sinistra, con Paola Leucci (Pd) e, in serata, Luigi Melica (Udc), hanno attaccato frontalmente la dirigente del settore Anna Maria Perulli e l'assessore al ramo Carmen Tessitore. Una commissione concitatissima, alla quale hannò partecipato anche gli operatori del centro e i genitori dei ragazzi, fra i quali l'avvocato tributarista Maurizio Villani: «Quel centro funziona benissimo e a noi le beghe politiche non interessano - ha detto - bisogna trovare una soluzione perché i ragazzi, anche se fossero trasferiti altrove, ne risentirebbero». n consigliere de La Puglia prima di tutto Paolo Cairo ha accusato l'amministrazione di inerzia, proprio perché la chiusura del rubinetto dei fondi - destinati, invece, a finanziare centri per disabilità gravi..::. era stata annunciata da Bari a dicembre: «Nessuno ha pensato di comunicare nulla al personale e agli utenti del centro negli ultimi mesi e pensare che questo centro chiuda è assolutamente inconcepibile: i ragazzi non possono essere ghettizzati>>. Feroce Io scontro fra Cairo e la Perulli e pungente l'attacco della Leucci: «Vorrei capire - ha tuonato - in che misura si stanno facendo gli interessi dei ragazzi disabili e delle loro famiglie piuttosto che gli interessi di qualcun altro>>. In serata il chiarimento di Perrone: «Ci sono due ipotesi sul tavolo: la prima - ha detto - prevede la trasformazione della struttura in centro riabiijtativo, che comporterebbe il trasferimento dei ragazzi con disabilità lievi in un altro centro dell'ambito. L'altra ipotesi è mimtenere il centro polivalente, suddividendolo in due moduli, per disabili gravi e lievi, e dandolo in concessione per salvaguardare i posti di lavoro. Con i buoni conciliazione (che servono a conciliare, appunto, lavoro e assistenza ai figli ndr) le famiglie potrebbero poi acquistare i servizi. I genitori si stanno dimostrando molto disponibili e operativi e il centro, per quanto mi riguarda, non. morirà. Non riusciremo ad aprire il l" agosto, ma in una settimana avremo il quadro completo della situazione>>.

14 l 8 l PUGLIA E BASITJCATA ' SANITA GLI SPRECHI DEL SISTEMA PUBBLICO UN MILIONE DI EURO IN PIÙ In base alla legge l'ente non può spendere più di 1,8 milioni di euro l'anno. Ma quest'anno ne spenderà 2,8 la GAZZElTA DELMUZOGIORNo Me<coledi 9\ugHo 2014 L' Ares e il pasticcio dei «precari» Prorogati 23 contratti a tempo: ma l'agenzia ha superato i limiti di spesa del personale e BARI. ll rbmovo immediato di 23 contratti in scadenza, e la prevlslone (dal 2015) di 10 nuove assunzioni a tempo indetenninato. Nonostante abbia superato l tetti di spesa per Il personale,!' Ares (l'agenzia sanitaria della Puglia) sceglie la strada delle proroghe creando l presupposti per un'altra pioggia di stabllizzazionl. Eppure la legge, sul punto, è molto chiara. n tetto di spesa per Il personale delle aziende sanitarie è pari alla spesa del 2004 ridotta del 1,4%, mentre per i contratti a tempo determinato Il riferimento e la spesa del 2009 ridotta del 50%. Per farla breve, nel 2014 l'a1'es può spendere 1,8 mllion~ invece ne spenderà 2,8. «Rientreremo nel parametri a partire dal2015», dice in una lettera alla Regione Il diretto~ generale Franco Bux: che nella lettera promette di far cessare entro fme anno tutti i progetti affidati all'agenzia dalla giunta regionale (che costano esattamente l milione), ma poi con una delibera l'altroieri ha ugualmente prorogato t contratti oltre Il tetto di spesa fmo a metà del Un pasticcio di cui la stessa Ares è ben consapevole. Tanto che, se da un lato ha stipulato l'accordo con Cgl! e Cis! per la proroga per un annq di 21 contratti, dall'altro l'agenzia ha approvato una delibera di <<rinnovo assistito» (che prelude alla stabiliz zazione) per altre due unità (Maria Ranieri e Maria Cristina Straziota). E nel provvedimento lo dice chiaro: «Qualora i vincoli finanziari relativi alla spesa del personale (... ) dovessero subire differenti applicazioni ed interpretazioni, sarà riconslderata la possibilità di prorogare i contratti a tempo determinato utilizzati per tutte le attività progettualb. Ieri la «Gazzetta>> ha documentato il sistematico ricorso dell' Ares a costose convenzioni con altre aziende sanitarie pugliesi, allo scopo di ag girare i limiti di spesa sul personale. Cosi, per esempio, fmo a fme aprile l'amministrazione e il personale erano affidate al Policlinico, con una spesa rispettivamente di 7omila e Bomila euro l'anno: quattro volte il costo medio di un commercialista e di un consulente del lavoro per un'azienda con meno di 30 dipendenti. Sul punto interviene il direttore amministrativo del Policlinico, Vito Montanaro. «Fin da dicembre 2013 dice. abbiamo fatto presente all'ares di non essere più in condizione di sopperire al sigu!dcativo carico di EMENDAMENTO DI ROMANO (PD) AUA NORMA SUl MANAGER Asl, niente più pensionati come direttori generali Sì alla legge: 6 dei 7 in cartca sono fuort gioco e BARI. Una norma di tre righe inserita nella legge di modifica sulle procedure di nomina del direttori generali delle Asl mette fuori gioco 6 degli 8 attuali manager. Anticipando una riforma voluta da Renzi (è contenuta nel der.reto pubblica amministrazione che sarà esaminato dal Parlamento), il Consiglio regionale ha infatti inserito il divieto di nominare pensionati alla guida delle aziende saultarie. Il: una norma a doppio taglio, perché d'ora in poi sarà molto difficile trovare qualcuno disposto a guidare un'azien da da l miliardo di fatturato con un compenso pari a 140mila euro l'anno lordi. E infatti, cinque dei sei direttori generali in carica non potranno più essere confermati: Domenico Colasanto (Bari), Fabrizio Scattaglia (Taranto), Valdo Mellone (Lecce), Paola Cianna mea (Brindisi). Attilio Manliini (Fog gia) e Tommaso Morettl (Riuniti Foggia) sono infatti pensionati. SI salvano solo Giovanni Gorgoni (Bai) e Vitangelo Dattoli (Policlinico di Bari). La norma Pino Romano IPdl regionale, voluta dal capogruppo pd Pino Romano, vale solo per i direttori generali ma non per i direttori sanitari e amministrativi. Romano parla di <<passo in avanti verso quella riforma della pubblica amministrazione messa in atto dal governo nazionale: favoriremo. dice l'ingresso nel mercato del lavoro di giovani leve, sempre più preparate e pronte a guidare la pubblica amministrarione». Con la legge approvata ieri, la Puglia ha eliminato (come previsto dalle norme nazionali) l'obbligo per gli aspiranti direttori generali di partecipare preventivamente a un corso di formazione: dovranno completare l'obbligo formativo entro 18 mesi dalla data di nomina. /m.~/ lavoro determinato dalla convenzione per la gestione del personale. Dal l" aprile ci occupiamo solo dell'elaborazione degli stipendi. Va comunque detto che se avesse svolto quelle attività all'interno, I'Ares avrebbe afii"ontato un costo significativamente più alto rispetto a quello della convenzione>>. La convenzione per la gestione amministrativa, dice Montanaro, è stata chiusa il l" aprile. «Fino a quella data, un gruppo di lavoro del Policlinico si è occupato della gestione contabile e finanziaria dei fornitori dell'ares. dall'avvio del servizio Pht e fmo alla fme dell'esercizio Per questa attività, svolta fuori dall'orario di lavoro, da luglio 2013 al 31 marzo sono stati rendi contati costi per ciascun oomponente del gruppo di lavoro pari a circa 20m ila euro». [m.s.f IN CASA DEUA REGIONE I:Aras ha sede nel nuovo palazzo degli asseuonoti della Ragione, in via Gentile a Bari. Sopra il titolo, rarticolo pubbficato ieri dara Gazzetta che raccontava di alcune spese effettuate dall'agenzia IL DIRETIORE GENERALE BUX «Contro di me partita la macchina del fango» Dal direttore generale dell'ares, Francesco Bu.~. riceviamo quesìit nota in merito all'articolo di ieri. E ci risiamo. Se I'AReS Puglia non accetta il diktat di qualche potentato. la risposta è quella di ricoprirla di fango e farla apparire come sprecona e fuori controllo, lamentando il quiç custodiet ru stn<ks?. Anche oggi. all'indomani della proroga assistita per 21 con tratti per precari, raggiunto sulla base di un acconlo decentrato sottoscritto «SSlo» con Cgil e Cis!. peraltro nel rispetto dei vincoli economici previsti. grazie anche alla determinante valutazione po. sitiva espressa con impegno dal nuovo assessore Pentassuglia. riparte la macchina del fango, presentando ancora una volta dati in modo distorto. facilmente ribaltabili, perché tutti documentati e giustificati negli atti dell'agenzia. naturalmente a disposizione di hltti quanti vogliano e sappiano Ieggerll. D nucleo di verifica prewntivo degli atti di gara ha una attività documentata, rintraccia bile dal 200!l suhito web dell'ares, che ha riguardato gare del valore di più di 4 miliardi di euro, condividendo percorsi trasparenti con i patrimoni delle aziende. aiutandole ad affrontare il tragico arretrato di gare esistente, sino a condurle a bandi per aree vaste con intuibili economie, St'nza i sospetti e leopacità che riguanlavano gare ed appalti nel primo semestre 200!l Tanto che la Corte dei Conti già nella relazione del2010 prendeva atto che ((la Regione fa fmalmente CQntrolli)). I fatti sebyflalati dalla ((Gaz. zelta» avranno puntuale riscontro al centesimo. dopo una doverosa verifica interna, e comunicati nella SpPran7..a cht" gli or~~ni di stampa ospitino con eguale solerzia i dati positivi olb-e che' lf' dpnuncc. a \-olte scarsamente documentate, ma sicuramente ad pffetto. Francesco Bux Dopo essen! riuscito a non rispettare per tre a n m dz seg!litn i linuti di spesa per il personale, violando la legge. il dotrnr llux riesce a dejinirr umacchina del fango)) fatti e circostanze chr non può 0/'l'iamente smentire. È la prima regola: quando non puoi nsponderp nel nl('rito. proclamati vittima di un complotto... {m.s J

15 =~ :..... IA.GAZZEÌfÀDRMEZZOGIORNO - Mercoledì 9 luglìo 2014.,. ~-~"'''""<~?,-',~~ l CONSIGLIERI DEL PDUFI HANNO PRESENTATO UNA MOZIONE, SOLLECITANDO UN PRONTO INTERVENTO. «Va rivista la rete regionale del118» «Nel Salento venti due postazioni sono insufficienti, si faccia qualcosa» Luigi Mazzei «La rete regionale dell18 va rivista». E' quanto chiede il consigliere regionale del Pdl-Fi, Luigi Mazzei, che insieme con i colleghi Aldo Aloisi, Antonio Barba e Saverio Congedo, ha presentato una mozione al presidente della Giunta regionale, Nichi Vendola, «Il118- viene sottolineato- grazie alla capacità operativa di chi quotidianamente presta il suo servizio, ha rappresentato un vero e proprio avamposto di cura che ha salvato tantissime vite umane». In particolare, «nel periodo estivo, quando alla popolazione del Salento si aggiungono tanti turisti gli sforzi sembrano non bastare. Ed è proprio in queste situazioni - sottolinea - che servirebbe più che mai l'intervento della Regione per mettere in condizione glì operatori medici e péj.ramedici di operare al meglio. Bisognerebbe fare più attenzione al Salento e alla Provincia di Lecce - rimarca - dove 22 postazioni con ambulanza previste, risultano insufficienti, soprattutto in questo periodo, dove si registra un afflusso di circa quattro milioni di turisti. Se si tiene presente che - conclude Mazzei - il 118 leccese si vede anche vessato dalla nota storia dei medici e paramedici reclutati nel periodo estivo dalla cooperativa della rossa Emilia, anziché essere individuati tra le professionalità del territorio, cosa per la quale mi sono mosso con apposita interrogazione all'assessore alla Sanità Pentassuglia, si capisce bene quale sia il grado di considerazione della Giunta Vendola verso i problemi del Salento».

16 TARANTO ATTANASIO PROTESTA Malati oncologici trasporto al ko RI: «Ora si dimetta ll manager Asl» Il consigliere regionale Tommy Attanasio (Realtà Italia), componente della Commissione Sanità, a seguito dell'audizione del rappresentante delle famiglie dei malati oncologici della provincia-di Taranto, relativa al mancato servizio di trasporto dei pazienti, ha chiesto le dimissioni del direttore generala della Asl tarantina, Fabrizio Scattaglia in- _ vitando l'intera commissione a fare altrettanto. Per protesta, ha anche abbandonato i lavori della commissione e non vi parteciperà «sino a quando non verrà risolta una questione che riguarda la vita e la sopravvivenza delle persone e che si trascina da ben tre anni». Ieri, intanto, il consiglio regionale ha approvato all'unanimità una mozione, presentata dal consigliere Francesco Damone, riguar dante la sovrapposizione di competenze del Servizio provinciale 118 e delle sale operative di Bari e Foggia. Il consiglio regionale impegna «la Giunta regionale a porre rimedio a tale assurda situazione e a disporre che le due sale operative, seppure esistenti ed attrezzate nei pn ~idi t!pi policlinici. vengano as,, gn<w in comodato gratuito " la r<,ponsabil ità Psclusì~<I, t> lì c;,; ~~~'S0gnata i11l\sl'prr unicità dì ~t~s.tionf:ll

17 Spènding~~~ew irt farnigli9-i, metà budget~rcasa e cibo\' si risparrniasu salute e libri I dati lstatsui consumk è di 1872 e~1ro laspesamensilè~w 2359lamedianaiionaie.Forte{C~il):spiralepelVersa:' "P, <SEGUEDALLAPRIMADICRÒIIIACA nel2012).inaumentoanchelaquotadifamigliechesceglie S ono i numeri. contenuti nel dossier Istatpreseni:atoieri.fu l'hard discount per l'acquisto di generi alimentaria scapito p~ Puglia si vive al di sottifdella media italiana: lasp<!samedia valentementedisupermercati,ipennercati e negozi tradiziofui:r mensile alivellonazional~è di euro con picchi di li. Lievedecrementopericontiioholletta: percomhnstihili ed euro io TrentinoAltoAdige e iollun11àrdia Se è ve- energiasiimpiegail5,9% del budget, rispanniando iolucee. ' rocheilcostodellavitaalsudèpiùbasso,è~cpeverocheè'qui gas. J~,, ~.. tb che si avvertonomag!j!~enteglieffettide1 '. Cala anche, iounanno,laspesa per abbigliamento e calzature, 1acrisi; perqùesto lefamigliepugliesisfrihgò-"' il5;7% Bel totale;allasànitàsi destinail3,6%dello stipendi.j, 1\0 la cinghia etagliaxioilsùper/l)ui. Ucapitolo..:mensilerivolgendo)!Ì qùasisempreastrutturepubbliche, ai ifa. dtspesamaggiorenelbil!mcionguarda.i'abi ~n 13,6%,ali'iStru?i6iierU%.alleèomunicaziotùi12,1%. tazioneequiodiipagamènti,diaffitto;fuufuo e.allaè,ulttirail3;3%\ì.:=:'; :'':...,. o~se:allacas~ip~gliesi._~~~~?. ~?~~?~.,, «~~~éche~ nio~ela_coda:sesi_piò?uce<!i~eno,sicrea.;;.1 del1.872euro. Unaltroquartodispe.sa,il miljoreoccy.pazionechevùoldire,mmonredditiemenoconsus.. i.. 24,4%:vaadalimen~~'~cle:Ji<!rmaft- ~-"<:o~eniail_segretario:egiona!7dellacgiigi~fort;~-':.i!jl&e mpùgliastspende m percentualepmchem Vene.tcidQ11i\, il lavoro edet~tepert consunn.anchep;erchém Puglia òli' al cibovai116,1% delbudgetmensile che, però, ammontaà. solo il14% delléìiii:eìitl~'esporta e iotelnazionrilizza,!'altro 86'lf 2.706euro..... i.. r èdimensionato~.mercato.~terno~stùnostrosistemaecono.- ~ "Le famiglie -silegge nelrl;lpporto Istat-.continulii:io a mettete mi cci, dipendeqùindidai cilnsumiioterni. Bisogna aumentare. in atto strategie di coiltenimento dellaspesà: la quota di quelle... gli investimenti per Creare occupaziorie e avviare laripresa ~ < :i che riducono la qualità o la quantità dialmenouno de\ generi (fr.russ!j alimentaria~~tine!mezzogiomosfiorail77% (~rail?3% CRIPROOUZ!ONERtSERVAi'.-. ANELI.i: Presidente dell'ordine dei medici: "Stiamo cercando convénzioni con le banche non vbi-i-emmo che i costi si àbt)attano sui pazienti" ''. IJIDISA Ingegnere: 'Nessuno lo installerà. l nostri onorari. alti, prevederemo la possibilità di pagare con bonifico". I consumatori: "Sanzioni adeguate ai trasgressori e si preveda unsistema'più ampio di detrazioni" i ;;;:.. ti. 1 t ; STfiU.,. te cos,osi, non 1 1 me. tti. amo " dagli ambulanti agli aw0cati èrivolta : ~... '. "~ ILREPOR'l'AGE E <SEGUEDAUAPRIMAPAGINA non solo perché l'obbligo non prevede alcuna sanzione. Ma perché professionisti e commercianti non hannoalcunalntenzionediade-' guarsi ali~ nll:ova normativa «Nessunoha1nStaÌiafoilPose.lo installerà - ra9iona l'itigegnere barese Nicola Ladisa- è inutile ed è solo un arricchimento per le banche. Nel nostro caso, poi, difficilmente ci sono cifre basse da pagare, il compenso minimoèdi400euro,mailgrosso sono lavori di progettazione sui 4-6mlla euro e la carta di solito ha un tettodispesadi 2mila euro al mese. n problema sorgerebbe solo.se il cliénte chiedesse di pagare con il bancomat, ma lo stiamo superando indicando, nella sottoscrizione di iocarico, la possibilità io al ' ternativadieseguireunbonili- CO». Nonvamegliotragliavvocati «ll Pos è inutile, antieconomico.solouncostoaggiuntivospiega Cristina Conte~ ~a -molticlientinonhannoneanche un conto corrente. Già è complicato essere pagati, figuriamoci con 'il Pos. Se Ìl cliente potesse detrarre le spese del l'avvocato sarebbe inveçe più se'!lplice». Tra i legali l'opinione è comune e nessuno sembra eletariff~!ruper-.:.nodigranlunc ga i limiti di pagamento dellè cartebancomat~ ~.~ Nessuha tra:ilsazioiie-vlrtti.àl le neanche negli studi medici anche se l'ordine si è attivato. «Stiamo cercando convenzioni Viaggio tra i p(ofessionisti baresi a unasettimana dall'obbligo oella nonna antievàsori: li. conlebanchepertentarediab-.. battere i costi-raccontai! pre- to~rappresent~teregionaledi siden,tefilippoanelli-llrischio Confese~centi;t bisognerebbe è chesiritocchiooletariffe an usare il whi,c{lo smartphone, che se sarebbe deleterio scari- - ma molti Sorlo anziani e non carlesuipazienti.lebanchepo- hanhòdiritèse'èhezza Se dive n trebbero agevolarci. _Per ora i tasseeffettivol'obbligodelpos, medicisoilotuttiinattesa». sarebpe up ~an caos. Ci Sono TragliaitigiRnieicoiÌlriler-. costi elevatf,i2so euro l'anno, ciànti va ancora peggio. La no- un~altram.azzata delle banche. vità al mercato di Santa Scola- A chi vendè;' prodotti ittici e di stica è stata accolta con diffi- macelleriàq.onverrebbeperché denza «La prima difficoltà è facilmenteì~si raggiunge una quella della linea telefonica. Spesadi3~J3uro,maachivende non c'è -osserva Franco Milel- frutta e veroura?». Né idraulici la, un box macelleria al merca- né elettricisti hanno seguito AZIENDA SANITARIA LOCALE DELLA PROVINCIA DI BARI Avviso di rettifica. Procedura aperta per la progl!ttazione,realizzazione.gestioneemenutenzionedelslstemainformativoautornmizzato e per fa gestione del servizi di supporto Jet della A.S.L. di Bari, pubblicata su Gazzetta Ufficiale Vseriespeclalen.69dei20106J2014.SICOitiiJii. cache,inesecuzionedelladelibetan 1113del , sono stati reltificati gli atti deha gara in oggetto e eh& i nuovi. documenti soho disponibill sul sito aziendale dal quale possono essere acquisiti come orlg{nali. Il dl.-.ttore area patrimonio Tllg. Giovanni Uteaorlw. CITTA DI TRANI Avviso cr;tn~ nptflta-ciguc0361w Arnminis~~:Comt.lleciTrani,VIIlTen Morrk:o2.Pmcedtmldi8g!lludicazione:aperta,exartt.3 e55,0.lgs es.m.i.oggel!o:appaltos&rvizio lrilnnala~hmobitpalrlmonlop.bbicocomtmle. Oatadlaggiudk:aZ!one:!Mt.tirlg.-6arip!rtiZìone-n.110 c:la129.1t.13edeld""llig.-araapoliziamonicipale n.24 dei crilerlodlaggiudicazione:ofertaaconornica-' menti piìlva~tawiosa.tltart83,d.lgs.163jog esml. irnpresapartedpanll:n.5.1mpr1saaggiudicalada:"lstilu!g divigianzasiaj;n:enlerspa"dlf'alermo.lmportlditq;!luriit:a7ltlnftsubasetriei'h'i!!4:e eomorensivl l'obbligo. Persino nei bar, nel centro di Bari, c'è chi il Pos l'ha tolto per le troppe spese. Non d stanno però i consumatori. «Servono sanzioni adeguateperitrasgressori-protesta il presidente di Adiconsum Pilglia:Basilicata,Giovannid'Elia-n probletriacheva affrontatoedefuùtciriguardada~lato la cuìtura della legalità di una parte di imprenditori e' professiorùsti, soprattutto di alcune categorie.note per le dichiarazio:rli dei Z.edditi al di sotto di qiielle dei flropri 'dipendenti, dall'altrò là':ìiforma complessi vadel:fiscoclu~devepreved.ere, Stialcunicostiimportanti (qualisanità,speselegali,idratilica)' il sistema delle detrazioni (tal: l'irpef dei contribuenti». Dalla Regio nei primi 4,5 milioni salvi gli stipendi dei dipendenti S ALVI gli stipendi dei dipendenti ffifieradellevante. Dice ieriserailgovematò.ì'èni.chivendoladopoavereincontrato i soci fondatori dell'ente autonomo (ProVincia, Comune. Camera dico.mm~rèio ):_cnei_p~ossimi giorrtieroghererilo i160 per cento!l) qùaiìto JaRegioneliii'~lito pe1;ilfuturo difdl». n contribu1;0 straotdinap.o ammonta.. a~,5 milioni di euro. Se neaggiungerannòahreìtaìiiidapartèdèitrepartneristituzionali. «Credo» aqgiunge'véndo~«che (Ju:ésça.siS.unabuonano- tizianonsolo perilavoratori». Discoverdè hdes so ana ristrutturazione del quartiere fieristico, dariqualifi.éare attraverso «un vero piano industriale». Laricàpitalizzazione è pari a 9 milioni di euto. p. presidente Schittulli sottolinea che la Provincia «ha.già dato la disponibilità a erogare le risorse" mentre il sinr1::.r.n flac:::.ro asmcura che «annenaci sarà la Droclamazione dei MILELIJI Titolare di un boxai mercato:"mancano le linee telefoniche e molti sono anziani: i costi sono elevati, 250 euro all'anno" CONTE Awocato: "Molti clienti non hanno il conto corrente: già e complicato essere pagati, figuriamoci ~ coniipos" Medici riluttanti: "Stiamo cercando convenzioni.., non vorremmoscaricarè i costi sui pazienti"

18 VII LECCE ClTT A la GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO Mercoledì 9 luglio 2014 CONCORSO.... i migliori tra articoli, disegni e foto selezionati; saranno premiati da una commissione alla fine dell'anno.. scolastico. Il concorso e' aperto a tutti i ragazzi, dalla prima elementare all'universtita' comll\111.., ;~ _. ' w,':: ' Gli elaborati anche disegnl'e tòto pòssoni{essere inviati. awìndirizzo: La Gazzetta del Ml!7,logìrimo '. Galleria piazza Mazzin!, 29' LECCE oppure via mail: «Si vince anche mangiando san p» Coldiretti Lecce: «l nostri cesti? Un invito ai giovani a scegliere merende genuine» e «Scegliete merende sane, genuine, medi terranee. Dite no agli snack infarciti di grassi e conservanti>>. Coldiretti Lecce ha voluto mandare un messaggio forte e chiaro ai giovani vincitori del concorso «Lo scrivo io>>, ideato dalle «La Gazzetta del Mezzogiorno» Sul palco di un gremitissimo hotel Tiziano, il direttore della federazione leccese di Coldiretti, Giampiero Marotta, ha consegnato i dieci cesti con le bontà a «chilometro zero» dei produttori locali. Un «dono>> che ribadisce l'impegno costante di Coldiretti nel promuovere fra le nuove generazioni un'alimentazione sana e corretta e nello stimolare il consumo dei buoni prodotti della dieta mediterranea, che ormai la comunità scientifica ha accreditato come elisir di lunga vita. Di lavoro da fare in realtà ce n'è tanto. Gli studi sull'alimentazione di piccini e adolescenti sono tutt'altro che tranquillizzanti: ben 6 nutrizionisti su 10 considerano la merenda il pasto più a rischio per i giovani. Viene infatti considerato come il momento nel quale è possibile fare uno strappo alla regola, ingurgitando ciò che si vuole e perdendo di vista la qualità e la quantità. n prodotto più gettonato, neanche a dirlo, sono le merendine confezionate. «ll risultato dell'alimentazione scorretta è un allarmante 30per cento di giovani e bambini obesi in Italia, un dato che deve farci riflettere sulla necessità di invertire le abitudini alimentari all'interno delle famiglie», ribadisce Marotta. Coldiretti e la fondazione «Campagna Amica» sono da anni impegnati nel sensibilizzare gli italiani ad una spesa consapevole. «Quando acquistiamo del cibo da portare a tavola è importante fare attenzione alla tracciabilità, sapere da dove viene la materia prima, chi ha lavorato a quel prodotto, conoscere chi ci ha messo la faccia. La grande industria evidenzia i processi produttivi ma sorvola su tutte le informazioni sull'origine e sulla qualità della materia prima>>. Di certo, invece, i prodotti contenuti nei cesti di «Campagna amica» offerti ai 10 giovani vincitori, hanno una tracciabilità certa al cento per cento e sono autenticamente salentini, oltreché gustosissimi. «Mangiar sano non fa rima con sacrificio», evidenzia Marotta. Una merenda dolce a base di pane, pomodoro ed olio extravergine di frantoio, un buon fòrmaggio fresco o stagionato condito con un «baffetto>> di miele, i salumi made in Salento sono stuzzichini salati che non hanno nulla da invidiare agli snack imbustati di dubbia provenienza. E sul fronte dolce, yogurt freschi, crostate alla frutta e macedonie di stagione non possono certo essere considerati alimenti di serie B. «Tutt'altro - ha ribadito Marotta - sono invece proprio queste scelte alimentari che aiutano voi giovani a crescere forti, sani e belli. Che aiutano ad affrontare compiti ed esami con una marcia in più. E, perché no, a vincere competizioni come questa».

19 Sanità 8 luglio 2014 Abusivismo Senato al Giustizia sanitario via alla : il testo Camera. 1n l'articolo ' Chiudi approvato dal commissione Approda alla Camera dopo l'approvazione del 3 aprile scorso in Senato <YEDI) il testo della proposta di legge «Modifiche agli articoli 348, 589 e 590 del codice penale, agli articoli 123 e 141 del testo unico delle leggi sanitarie, di cui al regio decreto 27 luglio 1934, n. 1265, nonché all'articolo 8 della legge 3 febbraio 1989, n. 39, in materia di esercizio abusivo di una professione e di obblighi professionali», di iniziativa dei senatori Giuseppe Francesco Maria Marinella (Pdl), Giuseppe Ruvolo (Pdl), Riccardo Mazzoni (Pdl), Salvatore Torrisi (Pdl), Pippo Pagano (Pdl). L'atto (n. 2281) è stato assegnato alla commissione Giustiza in sede referente, che non ha ancora avviato però la discussione. Il testo approvato dal Senato, lo ricordiamo, prevede per i falsi medici e i falsi dentisti il carcere fino a due anni e multe fino a 50mila euro, oltre al sequestro di tutte le attrezzature utilizzate e alla pubblicazione della sentenza. Ma non solo. E' previsto anche nel testo che la detenzione di medicinali scaduti, guasti o imperfetti in farmacia sia punita con la sanzione amministrativa da 500 a euro, se risulta che per la modesta quantità di farmaci, le modalità di conservazione e l'ammontare complessivo delle riserve si può escludere la loro destinazione al commercio. Pene anche in caso gli abusivi siano nelle professioni sanitarie. Il provvedimento indatti prevede che chiunque non abbia la licenza prescritta dall'articolo 140 o dell'attestato di abilitazione ed esercita un'arte ausiliaria delle professioni sanitarie è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro a euro. Il provvedimento modifica l'articolo 348 del codice penale e l'articolo 141 del testo unico delle leggi sanitarie, di cui al regio decreto 271uglio 1934, n. 1265, in materia di esercizio abusivo di una professione. E nel caso l'esercizio abusivo di una professione o arte sanitaria provochi danni alla persona, la pena per lesioni gravi è la reclusione da sei mesi a due anni; la pena per lesioni gravissime è da un anno e sei mesi a quattro anni di reclusione. 8 luglio 2014

20 Sanità l'articolo, Chiudi 8 luglio 2014 Nuovo Titolo V: costi standard nella Costituzione. Più competenze alle Regioni. Via libera della commissione Affari costituzionali del Senato La commissione Affari Costituzionali del Senato ha approvato il nuovo Titolo v nel testo base che ricalca il Odi del Governo sulle riforme. È stato approvato anche un sub emendamento deii'ncd, a prima firma del capogruppo Maurizio Sacconi, che introduce in costituzione dopo «gli indicatori di riferimento di costo e di fabbisogno» le parole «uniformati a criteri di efficienza», ossia i costi standard per le spese degli enti locali per quanto riguarda l'autonomia finanziaria. l costi e i fabbisogni standard nella determinazione delle risorse di comuni, città metropolitane e regioni (soppresse le Province) sono stati introdotti all'articolo 119 della Costituzione. Le modifiche riguardano gli articoli 117 e 119 della costituzione. Rispetto al testo del Governo aumentano le competenze per le Regioni. Le modifiche prevedono all'articolo 117 che spetti allo Stato la competenza sul coordinamento della finanza pubblica e del sistema tributario. Inoltre spetteranno allo Stato, oltre la competenza sui mercati finanziari anche quella sui mercati assicurativi. Tra le altre materie resteranno inoltre alla competenza esclusiva dello Stato la produzione, trasporto e distribuzione nazionali dell'energia e le infrastrutture strategiche e grandi reti di trasporto e navigazione d'interesse nazionale e porti e aeroporti di interesse nazionale e internazionale (come previsto anche dal testo del Governo). Poi la potestà legislativa delle Regioni. La modifica introdotta sopprime totalmente la legislazione concorrente e lascia agli enti locali il potere di legiferare su «pianificazione del territorio regionale, mobilità al suo interno, dotazione infrastrutturale, programmazione e organizzazione dei servizi sanitari e sociali, promozione dello sviluppo economico locale e organizzazione in ambito dei servizi alle imprese e in materia di servizi scolastici, istruzione e formazione professionale, promozione del diritto allo studio, anche universitario, di disciplina, per quanto di interesse regionale, delle attività culturali, della valorizzazione dei beni ambientali e paesaggistici, di valorizzazione e organizzazione regionale del turismo, di regolazione, sulla base di apposite intese concluse in ambito regionale, delle relazioni finanziarie tra gli enti territoriali della Regione per il rispetto degli obiettivi programmatici regionali locali di finanza pubblica, nonché in ogni materia non espressamente riservata alla competenza dello Stato». Viene infine introdotta una clausola della salvaguardia dell'interesse nazionale, ossia la possibilità del Governo di intervenire non solo a tutela dell'unità giuridica o economica della repubblica ma anche a «tutela dell'interesse nazionale», anche se la proposta dei relatori riduce l'ambito di applicabilità della norma. «Su proposta del Governo - si legge nel testo la legge dello stato può intervenire in materie non riservate alla legislazione esclusiva quando lo richieda la tutela dell'unità giuridica o economica della repubblica, owero la tutela dell'interesse nazionale». Il Odi del Governo prevedeva che tale potere potesse applicarsi anche laddove «lo renda necessario la realizzazione di programmi di riforme economico-sociali di interesse nazionale». 8 luglio 2014

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi

COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi COSA OFFRONO I SERVIZI SOCIALI DI UN COMUNE AI CITTADINI? A cura di Paola Bottazzi Questo documento vuole essere una sintetica descrizione dei servizi e delle opportunità che i servizi sociali del Comune-tipo

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA

Autorizzazione per l'anno 2015 all'emissione della bollettazione in acconto per il primo semestre da parte del soggetto gestore AMA Protocollo RC n. 4480/15 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI DELLA GIUNTA CAPITOLINA (SEDUTA DEL 20 FEBBRAIO 2015) L anno duemilaquindici, il giorno di venerdì venti del mese di febbraio, alle ore

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Settori. Personale qualificato. Chi siamo

Settori. Personale qualificato. Chi siamo Settori Pubblico Pulizia di edifici di Pubbliche amministrazioni seguendo le richieste indicate nei capitolati d oneri, controllate inoltre delle specifiche norme UNI EN ISO 9001 e SA8000. Privato personalizzati

Dettagli

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI

REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI REGOLAMENTO PER L USO DELLE PALESTRE COMUNALI Art. 1 Oggetto. Il Comune di Varedo, nell ottica di garantire una sempre maggiore attenzione alle politiche sportive e ricordando i principi ispiratori del

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari

Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Legge 15 dicembre 1990, n. 386, come modificata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507. Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari Art. 1. Emissione di assegno senza autorizzazione

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Sommario Rassegna Stampa

Sommario Rassegna Stampa Sommario Rassegna Stampa Pagina Testata Data Titolo Pag. Rubrica Edilizia 38 Il Sole 24 Ore 23/01/2015 IN BREVE - EDILIZIA 3 Rubrica Lavori pubblici 36 Il Messaggero - Cronaca di Roma 23/01/2015 DAL MUSEO

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1

VÉÇá zä É exz ÉÇtÄx wxäät câzä t 1 1 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria 2 LEGGE REGIONALE Norme in materia sanitaria Il Consiglio regionale ha approvato la seguente legge: Art. 1 (Integrazione del comma 40 dell articolo 3 della

Dettagli

REGISTRO DELLE MANUTENZIONI per la prevenzione delle diffusione delle malattie infettive Art. 10, Legge Regionale n.45 del 23 dicembre 2008

REGISTRO DELLE MANUTENZIONI per la prevenzione delle diffusione delle malattie infettive Art. 10, Legge Regionale n.45 del 23 dicembre 2008 REGISTRO DELLE MANUTENZIONI per la prevenzione delle diffusione delle malattie infettive Art. 10, Legge Regionale n.45 del 23 dicembre 2008 REGISTRO DELLE MANUTENZIONI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO DELL

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto)

COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) COMUNE DI ORBETELLO (Provincia di Grosseto) REGOLAMENTO DI ISTITUZIONE DELLE POSIZIONI ORGANIZZATIVE Art. 1 - Area delle posizione organizzative 1. Nel rispetto dei criteri generali contenuti nelle disposizioni

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE DEL PART-TIME ART. 1 Oggetto Il presente regolamento disciplina le procedure per la trasformazione dei rapporti di lavoro da tempo pieno a tempo parziale dei dipendenti

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata

RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo se informatizzata a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Forza Italia - Il Popolo della Libertà - Berlusconi Presidente 918 RENATO BRUNETTA PER IL FOGLIO Un Nazareno digitale. Perché l Italia riparte solo

Dettagli

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA

AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIA-ROMAGNA AGENZIA TERRITORIALE DELL EMILIAROMAGNA PER I SERVIZI IDRICI E RIFIUTI CAMB/2014/71 del 30 dicembre 2014 CONSIGLIO D AMBITO Oggetto: Proroga delle scadenze temporali previste dall'art. 12 del "Regolamento

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza

Legge 22 maggio 1978, n. 194. Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza Legge 22 maggio 1978, n. 194 Norme per la tutela sociale della maternità e sull interruzione volontaria della gravidanza (Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Gazzetta Ufficiale del 22 maggio 1978, n. 140)

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008

Patto europeo. per la salute mentale e il benessere. Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Patto europeo per la salute mentale e il benessere CONFERENZA DI ALTO LIVELLO DELL UE INSIEME PER LA SALUTE MENTALE E IL BENESSERE Bruxelles, 12-13 GIUGNO 2008 Slovensko predsedstvo EU 2008 Slovenian Presidency

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME

ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME ORARI E GIORNI VISITE FISCALI 2014-2015. CAMBIA TUTTO PER I LAVORATORI DIPENDENTI - ECCO COME Gli Orari Visite Fiscali 2014 2015 INPS lavoratori assenti per malattia dipendenti pubblici, insegnanti, privati,

Dettagli

inform@ata news n.02.14

inform@ata news n.02.14 inform@ata news n.02.14 Per contatti o segnalazioni: e-mail: r.fiore@flcgil.it siti internet: www.flc-cgiltorino.it www.flcgil.it la newsletter di informazione sulle problematiche del settore ATA della

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della

Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali. pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966. con le modifiche della Legge 15 luglio 1966 n. 604 Norme sui licenziamenti individuali pubblicata nella G.U. n. 195 del 6 agosto 1966 con le modifiche della legge 4 novembre 2010, n. 183 (c.d. Collegato Lavoro) Legge 28 giugno

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione

Scheda 2.4 Imprese di pulizia, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione Scheda 2.4 Imprese di, disinfezione, disinfestazione, derattizzazione e sanificazione SOGGETTI RICHIEDENTI/AMBITO DI APPLICAZIONE La presente scheda riguarda unicamente soggetti ricadenti nella qualifica

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Arcangela Mastromarco

Arcangela Mastromarco Autore: Con la collaborazione di: Arcangela Mastromarco Lidia Scarabelli 1 Unità 1 Questa è la mia famiglia. Io mi chiamo Meijiao. Faccio la IV elementare. La mattina mi alzo alle 7.00, mi vesto e faccio

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

Art. 1. Art. 2. Art. 3.

Art. 1. Art. 2. Art. 3. L. 20-3-1865 n. 2248. Legge sul contenzioso amministrativo (All. E) (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 27 aprile 1865. (2) Vedi, anche, la L. 6 dicembre 1971, n. 1034. (3) Con riferimento al presente

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi

IO NE PARLO. DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi AR IO NE PARLO DIARIO DELLA TERAPIA per annotare i farmaci e i progressi Ti aiuta a tenere sotto controllo la tua artrite reumatoide e a trarre il massimo beneficio dalla terapia Visita www.arioneparlo.it

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi)

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) Principali norme di riferimento 1) Legge n. 241/1990 - Nuove norme in

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione

Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Commissione indipendente per la Valutazione, la Trasparenza e l Integrità delle amministrazioni pubbliche Autorità Nazionale Anticorruzione Delibera n.12/2013: Requisiti e procedimento per la nomina dei

Dettagli