Modell / Art.-Nr.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modell 1256 03.0/2011. www.viega.com. Art.-Nr."

Transcript

1 Modell /2011 Art.-Nr

2 Fonterra Kleinflächenregelstation A 2

3 Fonterra Kleinflächenregelstation B C D E F G 3

4 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte Fonterra Informazioni sulle presenti istruzioni Le presenti istruzioni forniscono importanti informazioni necessarie per un montaggio e un utilizzo sicuri e corretti della stazione di regolazione per superfici ridotte. Utilizzo secondo le disposizioni La stazione di regolazione per superfici ridotte è stata studiata per impostare a un valore nominale fisso preselezionato la temperatura di sistema degli impianti di riscaldamento radiante. Attraverso la manopola della valvola termostatica, il valore nominale può essere regolato in modo continuo a un valore compreso tra i 20 e i 70 C. È possibile limitare il campo di regolazione in base alla temperatura min. / max. La stazione di regolazione per superfici ridotte viene utilizzata negli impianti di riscaldamento le cui utenze (ad es. radiatori) sono sostituite da superfici di riscaldamento a bassa temperatura (ad es. riscaldamento a pavimento e / o a parete). Sicurezza Prima di procedere all installazione è opportuno leggere attentamente, capire ed attenersi alle presenti istruzioni per l uso. La stazione di regolazione per superfici ridotte deve essere montata, regolata e sottoposta a manutenzione solo da tecnici competenti. Il personale da istruire può eseguire interventi sul prodotto solo sotto la supervisione di una persona esperta. Per l utilizzo della stazione di regolazione per superfici ridotte attenersi a tutte le avvertenze delle presenti istruzioni. Non sono consentiti utilizzi differenti. Il produttore declina ogni responsabilità per eventuali danni derivanti da un uso indebito della stazione di regolazione per superfici ridotte. Per motivi di sicurezza, non sono consentite trasformazioni o modifiche. Per evitare danni e formazioni calcaree negli impianti a circolazione di acqua calda, la composizione del fluido termovettore deve essere conforme alla direttiva VDI Queste istruzioni, così come la documentazione relativa alla pompa di circolazione, al limitatore di sicurezza della temperatura e agli altri componenti, sono parte integrante del prodotto e devono essere rispettate e conservate. 4

5 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte Fonterra Descrizione Nella stazione di regolazione per superfici ridotte, per mantenere costante la temperatura di mandata dei circuiti di riscaldamento, dal generatore di calore viene alimentata in modo controllato acqua calda. Il valore nominale della temperatura di mandata viene impostato attraverso la manopola della valolva termostatica. In caso di anomalie, un limitatore supplementare della temperatura provvede a disinserire la pompa per evitare il rischio di sovratemperatura, evitando così possibili danni al riscaldamento radiante. Il punto di azionamento del limitatore della temperatura deve essere di min. 10 K superiore alla temperatura nominale impostata mediante la valvola termostatica. Dati tecnici Temperatura d esercizio max. amm.: 70 C Sovrappressione di esercizio max. amm.: 6 bar Campo di regolazione temperature: da 20 a 70 C Potenza termica nominale: ca. 3 kw 1) Potenza pompa: da 9 a 63 W 2) Tensione di esercizio: 230 V Altezza d installazione: ca. 480 mm Larghezza: ca. 430 mm Profondità: ca. 115 mm Collegamento: attacco Eurokonus da 3/4" 1) Pressione differenziale del lato primario rispetto alla stazione di regolazione min. 100 mbar. 2) Fare riferimento ai dati riportati sulla targhetta della pompa. Materiali Guarnizioni piatte: AFM 34 o EPDM Valvole Ottone Ms 58 Pezzi grezzi: tubo a sezione circolare in acciaio inossidabile , nichelato O-Ring: EPDM Plastiche: antiurto e resistenti al calore 5

6 Istruzioni per l uso Montaggio e collegamento della stazione di regolazione da collettore La stazione di regolazione per superfici ridotte va montata a filo all interno di un apertura praticata nella parete o su una controparete. Non utilizzarlo in zone esposte a spruzzi d acqua. Collegamenti idraulici Realizzare i collegamenti idraulici come mostrato nelle fig. da B a D: Taglio ad angolo retto e sbavatura del tubo del riscaldamento radiante Spingere sul tubo il dado dell ogiva di fissaggio, l ogiva di fissaggio e l adattatore Collegare la tubazione di raccordo con il collettore, serrare a mano il dado dell ogiva di fissaggio. Nell eseguire questa operazione, spingere il tubo fino a battuta Con una chiave inglese fissa da 24 tenere fermo il corpo del raccordo e serrare il dado sull'ogiva di fissaggio con una chiave inglese da 27 (fig. D) Impostazione della portata Rimuovere il cappuccio di protezione Con la chiave di sfiato chiudere la valvola ruotandola in senso orario (= valore minimo sul misuratore di portata) (fig. E) Aprire la valvola ruotandola in senso antiorario, fino a quando sul misuratore di portata non viene visualizzata la portata desiderata Ripetere l operazione con le altre valvole Controllare i valori impostati e se necessario correggerli (fig. F) Ai fini del risciacquo / riempimento, le singole valvole possono essere chiuse. A tale scopo, applicare i cappucci di protezione e chiudere la valvola. I misuratori di portata possono essere chiusi con una chiave di sfiato (fig. G) Per bloccare in modo permanente singole uscite, avvitare un cappuccio in metallo da 3/4" con guarnizione 6

7 Istruzioni per l uso Allacciamento elettrico Tutti i collegamenti elettrici devono essere eseguiti da un tecnico autorizzato conformemente alle norme di installazione elettrotecnica vigenti localmente. Le linee elettriche non devono toccare nessun componente caldo. La pompa di circolazione e il termostato a contatto sono già stati cablati in fabbrica (v. fig. in basso). Se la stazione di regolazione per superfici ridotte alimenta un solo locale, la pompa viene comandata direttamente attraverso un termostato ambiente. Il termostato ambiente disinserisce la pompa al raggiungimento della temperatura ambiente impostata. È possibile collegare fino a un massimo di quattro termostati ambiente (circuiti di riscaldamento). A tale scopo, in base allo schema elettrico, collegare ai termostati ambiente una morsettiera Fonterra e sul collettore montare gli attuatori Fonterra. La morsettiera Fonterra può essere fissata alla cassetta, senza bisogno di ricorrere ad alcun attrezzo, utilizzando le fascette magnetiche presenti nella stazione di regolazione per superfici ridotte. H I cablato in fabbrica cablato in fabbrica Termostato ambiente Viega 230 V, n art Termostato con orologio Viega 230 V, n art

8 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte Fonterra Impostazione della temperatura di mandata a pavimento A fronte di un fabbisogno di potenza massimo (potenza nominale), la temperatura di mandata della caldaia deve essere di almeno 15 C superiore alla temperatura di mandata desiderata nel circuito a pavimento! La temperatura di mandata può essere regolata in modo progressivo a valori compresi tra 20 e 70 C. Il volantino di regolazione della manopola della valvola termostatica è dotato di una scala che va da 1 a 7. Per informazioni sulla temperatura nominale fare riferimento alla tabella: C 28 C 37 C 45 C 53 C 62 C 70 C Limitazione della temperatura di mandata a pavimento Di norma per gli impianti di riscaldamento radianti non si utilizzano temperature di mandata superiori ai 50 C. La temperatura nel circuito della caldaia / del radiatore è però spesso superiore (ad es. 70 / 50 C o 60 / 40 C). Per evitare che questa sovratemperatura arrechi danni alla struttura del pavimento, il valore nominale della temperatura di mandata va limitato e bloccato attraverso la manopola del termostato. A tale scopo prima di tutto impostare il valore nominale (max. 5 = ca. 53 C) e, con riscaldamento radiante in funzione, effettuare un controllo attraverso il termometro. Se l impostazione è corretta, posizionare uno dei dispositivi di arresto rispettivamente a monte e a valle della freccia di contrassegno. Max. temperatura di mandata dell acqua di riscaldamento secondo UNI EN e DIN con riscaldamento a parete con riscaldamento a pavimento Intonaci in gesso o calce 50 C Massetto in solfato di calcio e cemento 55 C Intonaco in argilla 50 C Reno / Reno XL 50 C Intonaco calce-cemento 70 C Side 12 (pannelli in gessofibra) 50 C Termostato di temperatura limite a contatto (modello ) In caso di anomalie, il termostato di temperatura limite a contatto provvede a disinserire la pompa di circolazione evitando così di surriscaldare il riscaldamento a pavimento. Per evitare un attivazione involontaria, impostare la temperatura sul termostato a contatto di sicurezza di min. 10 K sopra la temperatura di mandata desiderata (impostazione di fabbrica 60 C). Nell effettuare l impostazione assicurarsi di non superare la massima temperatura ammessa del pavimento in prossimità dei tubi del riscaldamento. 8

9 Istruzioni per l uso Messa in funzione Vedere anche la fig. A Legenda: 1 Mandata del circuito di riscaldamento 7 Mandata caldaia 2 Ritorno del circuito di riscaldamento 8 Ritorno caldaia 3 Pompa 9 Valvola di riempimento e di scarico 4 Manopola della valvola termostatica 10 Termometro 5 Misuratore di portata 11 Termostato di temperatura limite a contatto; impostazione di fabbrica 60 C 6 Cappuccio di protezione 12 Valvola di regolazione del circuito di ritorno Riempimento dei circuiti di riscaldamento Far funzionare la stazione di regolazione con acqua di riscaldamento La stazione di regolazione e il collettore vanno collegati come precedentemente descritto Togliere corrente alla stazione di regolazione Chiudere la stazione di regolazione dal lato caldaia. Chiudere il rubinetto a sfera in corrispondenza della mandata della caldaia (fig. A [7]) Chiudere tutti i circuiti di riscaldamento sul collettore. È sufficiente chiudere con i cappucci di protezione solo le valvole sul ritorno del collettore (fig. A [6] e fig. G). Durante la messa in servizio per rimuovere l aria anche dal corpo pompa, la prima volta riempire la stazione di regolazione in senso opposto alla direzione di risciacquo e di scarico. Collegare il flessibile di riempimento dell acqua alla valvola di riempimento / scarico sul ritorno del collettore (fig. A). La valvola di risciacquo in corrispondenza della mandata deve essere aperta. A tale scopo aprire la valvola attraverso il perno quadro integrato nel cappuccio. Aprire anche la valvola in corrispondenza del ritorno, fino a quando dalla mandata non fuoriesce acqua. Raccogliere l acqua che fuoriesce in un recipiente idoneo oppure convogliarla verso uno scarico. Al termine chiudere entrambe le valvole. 9

10 Istruzioni per l uso Risciacquo dei circuiti di riscaldamento Collegare la condotta di riempimento e di scarico alle valvole di riempimento e scarico integrate nel collettore. Aprire il circuito di riscaldamento numero uno e lavarlo in direzione di risciacquo, fino a eliminare dal circuito tutta l aria e le eventuali impurità. Ripetere l operazione di risciacquo per ogni singolo circuito di riscaldamento. Effettuare il lavaggio solo nella direzione di flusso dei circuiti di riscaldamento. Il dispositivo anti-riflusso sopra la pompa impedisce che si formi una zona di corto circuito che potrebbe impedire il corretto risciacquo e / o riempimento dei circuiti di riscaldamento. Durante il risciacquo e in seguito alla chiusura dei dispositivi di risciacquo la pressione dell impianto non deve superare i 2,5 bar, poiché altrimenti si aprirebbe la valvola di sicurezza con conseguente fuoriuscita dell acqua di riscaldamento. Messa in funzione Effettuare la regolazione idraulica di tutti i circuiti di riscaldamento Impostare la temperatura di mandata del circuito di riscaldamento a pieno carico e elevata temperatura della caldaia. A tale scopo, aprire completamente tutte le valvole del circuito di ritorno in corrispondenza del collettore (la vite di taratura è a filo con la sede della valvola, non deve sporgere) Al termine regolare e controllare attraverso la manopola del termostato la necessaria temperatura di mandata 10

11 Istruzioni per l uso del gruppo di miscela per superfici ridotte Fonterra Regolazioni Impostazione della valvola di regolazione della mandata Perdita di carico complessiva (da 1 a 4 uscite) Perdita di carico [mbar] Perdita di carico [mbar] Perdita di carico [mbar] Volume di flusso [l / h] Volume di flusso [l / h] Impostazione della valvola di regolazione del ritorno Volume di flusso [l / h] Valori indicativi per impostare la valvola di regolazione del ritorno Potenza termica [Watt] Valvola di regolazione del ritorno [numero di apertura giri] , , ,5 Alla consegna, la valvola di regolazione del ritorno risulta aperta di 1 giro. Se a fronte del massimo fabbisogno di calore nel collettore non si raggiungere la temperatura nominale, aprire gradualmente la valvola di regolazione fino a raggiungere il valore nominale. 11

12 Istruzioni per l uso Guida per la risoluzione delle anomalie Anomalia Causa Rimedio I circuiti di riscaldamento a pavimento non si scaldano. Il termostato di temperatura limite a contatto disinserisce la pompa della stazione di regolazione. Motivo: il termostato a contatto di sicurezza è impostato a valori troppo bassi. Il termostato di temperatura limite a contatto disinserisce la pompa della stazione di regolazione. Motivo: nonostante i circuiti di riscaldamento dell impianto a pavimento siano chiusi, la pompa rimane attiva. L acqua all interno della stazione di regolazione si scalda per effetto del calore di scarico della pompa. Il termostato di temperatura limite a contatto disinserisce la pompa al raggiungimento della temperatura massima! La pompa è collegata a un termostato ambiente o a una morsettiera. Alla chiusura di tutti gli attuatori, la pompa si disinserisce. In caso di arresto prolungato, la mandata dell impianto di riscaldamento a pavimento si raffredda. Il regolatore richiede pertanto l apertura della valvola miscelatrice d iniezione. Il circuito primario inietta acqua calda. Ciò determina il riscaldamento della stazione di regolazione. Al raggiungimento della temperatura massima del termostato di temperatura limite a contatto, il contatto si apre. La pompa non si inserisce nuovamente. La differenza tra la temperatura di mandata della caldaia e la temperatura di mandata desiderata dell impianto di riscaldamento a pavimento è insufficiente per il carico termico presente. La pressione differenziale tra il circuito della caldaia / del radiatore rispetto al circuito a bassa temperatura non è sufficiente. La pompa non funziona. Le valvole di regolazione dei circuiti di riscaldamento sono troppo chiuse. Manopola del termostato difettosa. Impostare il termostato di temperatura limite a contatto di min. 10 K sopra la temperatura di mandata dell impianto di riscaldamento a pavimento. Non superare la massima temperatura ammessa per l impianto di riscaldamento a pavimento! La differenza di inserimento del termostato di temperatura limite a contatto è pari a ca. 5 K. La stazione di regolazione ritorna a essere operativa più velocemente se il termostato di temperatura limite a contatto viene brevemente rimosso per consentirgli di raffreddarsi e raggiungere nuovamente la temperatura d inserimento. Estrarre il termostato di temperatura limite a contatto dalla stazione di regolazione, farlo raffreddare e verificarne il funzionamento. Utilizzare la morsettiera Fonterra con modulo pompa. La logica della pompa fa sì che la pompa funzioni solo se è aperto almeno un circuito di riscaldamento dell impianto di riscaldamento a pavimento. Estrarre il termostato di temperatura limite a contatto dalla stazione di regolazione, farlo raffreddare e verificarne il funzionamento. Impostare la temperatura di mandata della caldaia a un valore superiore. A fronte di un fabbisogno di potenza massimo dei circuiti di riscaldamento dell impianto di riscaldamento a pavimento, la temperatura di mandata del generatore di calore deve essere di almeno 15 C superiore alla temperatura di mandata desiderata dell impianto di riscaldamento a pavimento! Regolare idraulicamente l impianto in modo che a monte della stazione di regolazione si formi una pressione differenziale di 100 mbar. Controllare il collegamento elettrico della pompa, se necessario rimuovere il guasto. Controllare la regolazione delle valvole, e se necessario correggerla. Smontare la manopola della valvola termostatica. Se il circuito di riscaldamento a pavimento si scalda, montare una nuova manopola. 12

13 Istruzioni per l uso della stazione di regolazione per superfici ridotte Fonterra I circuiti di riscaldamento a pavimento non si scaldano neanche dopo aver smontato la manopola del termostato. Temperatura di mandata dei circuiti di riscaldamento a pavimento troppo alta. La pompa non funziona. La temperatura di mandata dell impianto di riscaldamento a pavimento non può essere impostata al valore desiderato o la temperatura di mandata oscilla eccessivamente. Raccordo del circuito di ritorno troppo chiuso. Raccordo del circuito di ritorno troppo aperto. Valvola termostatica difettosa. Manopola della valvola termostatica difettosa. Collegamento elettrico non realizzato correttamente. Il limitatore della temperatura ha disinserito la pompa. Pompa difettosa. La mandata e il ritorno della stazione di regolazione sono stati collegati invertendoli. La pressione di mandata / il livello di potenza della pompa sono impostati a livelli troppo bassi. Il carico termico della stazione di regolazione è troppo alto, ossia il consumo di calore supera la potenza nominale della stazione di regolazione. Questa condizione può verificarsi ad es. temporaneamente quando si scalda un pavimento»freddo«. La manopola della valvola termostatica è difettosa. Aprire il raccordo del circuito di ritorno come descritto nelle istruzioni. Chiudere il raccordo del circuito di ritorno come descritto nelle istruzioni. Sostituire la valvola termostatica. Montare una nuova manopola della valvola termostatica. Controllare il collegamento elettrico della pompa, se necessario rimuovere il guasto. Impostare correttamente la temperatura sul limitatore della temperatura (min. 10 K al di sopra del valore impostato per la manopola del termostato). Montare una nuova pompa. Verificare che tutti i collegamenti della stazione di regolazione siano corretti, eventualmente invertirli. Incrementare il numero di giri e/o la portata / il livello di potenza della pompa. Determinare il massimo fabbisogno di calore e confrontarlo con la potenza nominale. Eventualmente ripartire i circuiti di riscaldamento su una seconda stazione di regolazione con relativo collettore. Se la causa dipende dal fatto che si tratta del primo riscaldamento di un impianto a pavimento, in seguito alla fase di riscaldamento (dopo 2 o 3 giorni) può subentrare un funzionamento normale. Ciò avviene in particolare in caso di funzionamento prossimo alla potenza nominale superiore. Montare una nuova manopola della valvola termostatica. 13

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI

COLLETTORI CON FLUSSIMETRI ST.04.03.00 COLLETTORI CON FLUSSIMETRI 3972 3970 Art. 3970 Collettore componibile di mandata in ottone cromato. - Flussimetri e regolatori di portata - Attacchi intercambiabili per tubo rame, plastica

Dettagli

Descrizione del funzionamento

Descrizione del funzionamento Descrizione del funzionamento Laddomat 21 ha la funzione di......all accensione, fare raggiungere velocemente alla caldaia una temperatura di funzionamento elevata....durante il riempimento, preriscaldare

Dettagli

Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori

Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Componenti di regolazione, collettori e cassette per collettori Panoramica dei componenti di regolazione Termostati Termostato ambiente a

Dettagli

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA

GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA ST.01.01.00 GRUPPI DI RILANCIO PER LA REGOLAZIONE TERMICA Art. 2170 Gruppo di rilancio completo di: - Valvola miscelatrice con servocomando a 3 punti - Circolatore a tre velocità - Valvole d intercettazione

Dettagli

Mammuth - Pompe di rilancio

Mammuth - Pompe di rilancio Mammuth - Pompe di rilancio GRUPPO DI DISTRIBUZIONE PER IMPIANTI A ZONA I gruppi di distribuzione e gestione di utenza di impianti a zone MAMMUTH serie 80, sono stati appositamente studiati per poter

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053)

ISTRUZIONI PER L INSTALLAZIONE E L UTILIZZO GRUPPO IDRAULICO per SOLAR SYSTEM (COD. A00.650053) DATA: 07.11.08 PAG: 1 DI: 12 Il Gruppo idraulico racchiude tutti gli elementi idraulici necessari al funzionamento del circuito solare (circolatore, valvola di sicurezza a 6 bar, misuratore e regolatore

Dettagli

02 Componenti per impianti solari pag.

02 Componenti per impianti solari pag. 02 02 Componenti per impianti solari pag. Miscelatore termostatico - Valvola di zona deviatrice - Raccordo 3 Pezzi 8 Gruppo solare 9 Valvola sfogo aria - Valvola di sicurezza - Disaeratore 62 Raccorderia

Dettagli

GRUPPO DI MISCELAZIONE in polimero CODICE PRODOTTO PME03-12P e PME03-12R

GRUPPO DI MISCELAZIONE in polimero CODICE PRODOTTO PME03-12P e PME03-12R GRUPPI DI MISCELAZIONE GRUPPO DI MISCELAZIONE in polimero CODICE PRODOTTO PME03-12P e PME03-12R IMPIEGO Il gruppo di miscelazione in polimero è un gruppo di regolazione che riunisce in un unico dispositivo

Dettagli

Collettori per impianti di riscaldamento a pavimento Collettori a barra, dimensione 1

Collettori per impianti di riscaldamento a pavimento Collettori a barra, dimensione 1 Collettori per impianti di riscaldamento a pavimento Collettori a barra, dimensione 1 Scheda tecnica per 853X edizione 0207 - Set collettore a barra con gruppi otturatori di intercettazione e gruppi otturatori

Dettagli

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO

Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO Art.S001-S002 MODULO SOLARE CON ATTACCHI DI MANDATA E RITORNO FUNZIONE I gruppi di circolazione serie S001- S002, vengono applicati sul circuito primario degli impianti solari e presiedono alla gestione

Dettagli

RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO

RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO RADIATORI COMPONIBILI IN ALLUMINIO Descrizione Il radiatore componibile in alluminio pressofuso Shardana s è un prodotto di qualità che si adatta con facilità ad ambienti e impianti di nuova concezione,

Dettagli

Premium Valvole + Sistemi. Gruppi di regolazione per impianti di riscaldamento MADE IN GERMANY. Innovazione + Qualità. Panoramica prodotti

Premium Valvole + Sistemi. Gruppi di regolazione per impianti di riscaldamento MADE IN GERMANY. Innovazione + Qualità. Panoramica prodotti Premium Valvole + Sistemi Innovazione + Qualità Gruppi di regolazione per impianti di riscaldamento Panoramica prodotti MADE IN GERMANY 2 1 bar 0 OV Gruppi di regolazione per caldaie Oventrop, con i gruppi

Dettagli

Impianti di riscaldamento

Impianti di riscaldamento Dati tecnici del sistema Raxofix, vedi capitolo "Descrizione del sistema" all'inizio del manuale Impianti di riscaldamento Utilizzo corretto Il sistema Raxofix di tubazioni in plastica esclusivamente in

Dettagli

Manuale applicativo. Volume III: Fonterra Superfici scaldanti 2a edizione

Manuale applicativo. Volume III: Fonterra Superfici scaldanti 2a edizione Manuale applicativo Volume III: Fonterra Superfici scaldanti 2a edizione Manuale applicativo Volume III: Fonterra Superfici scaldanti 2a edizione 2a edizione, novembre 2011 - IT - 686 932-11/11 Viega GmbH

Dettagli

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione

SISTEMA SOLARE BSTD. Manuale di montaggio e messa in funzione SISTEMA SOLARE BSTD Manuale di montaggio e messa in funzione 1 INDICE AVVERTENZE PER LA SICUREZZA 3 ELENCO DEI COMPONENTI 4 INFORMAZIONI GENERALI 4 ACCUMULO BSTD 4 Descrizione generale 4 Dati tecnici 5

Dettagli

ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE E IL FUNZIONAMENTO. KIT Mt

ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE E IL FUNZIONAMENTO. KIT Mt ISTRUZIONI PER L'INSTALLAZIONE E IL FUNZIONAMENTO KIT Mt Grazie per aver scelto un prodotto DOMUSA. All'interno della gamma dei prodotti DOMUSA avete scelto il kit per pavimenti radianti M t, un accessorio

Dettagli

MODULO ACS 35 DESCRIZIONE DEL KIT

MODULO ACS 35 DESCRIZIONE DEL KIT MODULO ACS 35 Questa istruzione deve essere considerata insieme all istruzione dell accumulo solare abbinato nell impianto, al quale si rimanda per le AVVERTENZE GENERALI e per le REGOLE FONDAMENTALI DI

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio 0 07/00 IT Per i tecnici specializzati Istruzioni di montaggio Gruppo sfiato aria SKS per collettori piani a partire dalla versione. Prego, leggere attentamente prima del montaggio Volume di fornitura

Dettagli

Collettori per circuiti del riscaldamento. Collettori per circuiti del riscaldamento.

Collettori per circuiti del riscaldamento. Collettori per circuiti del riscaldamento. Collettori per circuiti del riscaldamento I.6.2 Collettori per circuiti del riscaldamento. Tutti i componenti dei collettori del riscaldamento della SCHÜTZ sono compatibili nel modo più ottimale agli armadietti

Dettagli

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione

CALEFFI. Valvola di scarico termico con reintegro incorporato. serie 544 01058/09. sostituisce dp 01058/07. Funzione Valvola di scarico termico con reintegro incorporato serie 544 R EGI STERED BS EN ISO 9001:2000 Cert. n FM 21654 UNI EN ISO 9001:2000 Cert. n 0003 CALEFFI 01058/09 sostituisce dp 01058/07 Funzione La valvola

Dettagli

Istruzioni per la trasformazione gas

Istruzioni per la trasformazione gas Istruzioni per la trasformazione gas Caldaie combinate a gas e caldaie a gas con bollitore integrato CGU-2-18/24 CGG-2-18/24 CGU-2K-18/24 CGG-2K-18/24 Wolf GmbH Postfach 1380 84048 Mainburg Tel. 08751/74-0

Dettagli

Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50

Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50 Premium Valvole + sistemi Sistema collegamento caldaia Regumat 220/280 DN40/50 Istruzioni di installazione e funzionamento Legga con attenzione le istruzioni di installazione e funzionamento prima dell'installazione

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE

CARATTERISTICHE TECNICHE MODELLO OFWM 19 Stazione per la produzione istantanea dell' acqua calda sanitaria tramite scambiatore di calore. Attivazione del circolatore tramite flussostato. Riduzione del calcare tramite la valvola

Dettagli

sistema SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale

sistema SOLARE TERMICO PLUS DI PRODOTTO VANTAGGI PER L INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale SOLARE TERMICO 9.11 2.2008 sistema Produzione acqua calda sanitaria a circolazione naturale Sistema CSN 20 PLUS 150 P (parallelo) Sistema CSN 20 PLUS 150 45 (45 inclinazione) Sistema CSN 20 PLUS 300 P

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori 7 77 09 5-08/007 IT Lato circuito di riscaldamento Gruppo tubazioni per Logalux S5/S60 affiancato Logano plus GB5-8 Logano G5-5 Logano plus SB05 Per l installatore Leggere

Dettagli

Premium Valvole + Sistemi Regudis W Moduli satellite per il collegamento di una unità abitativa ad un sistema di riscaldamento centralizzato

Premium Valvole + Sistemi Regudis W Moduli satellite per il collegamento di una unità abitativa ad un sistema di riscaldamento centralizzato Premium Valvole + Sistemi Regudis W Moduli satellite per il collegamento di una unità abitativa ad un sistema di riscaldamento centralizzato Panoramica prodotto Riconoscimento: Regudis W Modulo satellite

Dettagli

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione

E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri. Istruzioni d installazione, uso e manutenzione E-TECH W Mobile Caldaia elettrica 09 Mono 15 Tri 22 Tri Istruzioni d installazione, uso e manutenzione ATTENZIONE! Eseguire accuratamente lo SFIATO DELL ARIA dell impianto secondo quanto riportato nel

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Accessori Collegamento di tubi Logano G5 con Logalux LT300 Logano G5/GB5 con bruciatore e Logalux LT300 Per l installatore Leggere attentamente prima del montaggio. 6066600-0/00

Dettagli

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350

Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Istruzioni di servizio per la caldaia a vapore della serie di produzione S 350 Posizione della caldaia 1. Per garantire un funzionamento perfetto della caldaia è necessario che la stessa, per mezzo della

Dettagli

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T

Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T Valvole di zona Serie 571T, 560T, 561T Attuatore elettrotermico Serie 580T 02F051 571T 560T 561T 566T 565T 531T 580T Caratteristiche principali: Comando funzionamento manuale/automatico esterno Microinterruttore

Dettagli

Manuale di installazione

Manuale di installazione Manuale di installazione Bollitori ad accumulo TSW-120/CSW-120 per caldaie murali e caldaie murali a condensazione Wolf GmbH Postfach 1380 84048 Mainburg Tel. 08751/74-0 Fax 08751/741600 Internet: www.wolf-heiztechnik.de

Dettagli

-Zumpe GmbH. Solarcheck Mobilcenter P80. Betriebsanleitung Operating Instructions Notice technique Istruzioni per l uso Manual. Pumps and Sprayers

-Zumpe GmbH. Solarcheck Mobilcenter P80. Betriebsanleitung Operating Instructions Notice technique Istruzioni per l uso Manual. Pumps and Sprayers -Zumpe GmbH Pumps and Sprayers Betriebsanleitung Operating Instructions Notice technique Istruzioni per l uso Manual Solarcheck Mobilcenter P80 Istruzioni per l'uso SOLARCHECK MOBILCENTER P80 1. Dichiarazione

Dettagli

Giunto di riparazione

Giunto di riparazione Giunto di riparazione Corpo in ottone CW614N Attacchi intercambiabili per tubi rame, plastica e multistrato Doppio o-ring di tenuta in EPDM Possibile installazione sottotraccia Disponibile versione EUROKONUS

Dettagli

Istruzioni per l installazione. combinazione frigo-congelatore Pagina 18 7081 401-00. CNes 62 608

Istruzioni per l installazione. combinazione frigo-congelatore Pagina 18 7081 401-00. CNes 62 608 struzioni per l installazione combinazione frigo-congelatore Pagina 18 I 7081 401-00 CNes 62 608 Posizionamento Evitare la posizionatura dell'apparecchio in aree direttamente esposte ai raggi del sole,

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio VITOCROSSAL 300. per il personale specializzato

VIESMANN. Istruzioni di montaggio VITOCROSSAL 300. per il personale specializzato Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Vitocrossal 300 Tipo CM3 Caldaia a gas a condensazione con bruciatore ad irraggiamento MatriX VITOCROSSAL 300 11/2014 Conservare dopo il

Dettagli

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL

MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL MANUALE DI USO E MANUTENZIONE CALDAIE A LEGNA Mod. CL centopercento Made in Italy 1 Dati Tecnici Installazione, uso e manutenzione della caldaia combinata nella quale è possibile bruciare gasolio, gas

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1. Avvertenze sulla sicurezza

VIESMANN. Istruzioni di montaggio e di servizio. Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1. Avvertenze sulla sicurezza Istruzioni di montaggio e di servizio per il personale specializzato VIESMANN Modulo di regolazione per impianti solari, tipo SM1 per Vitocell 100-W, tipo CVUC-A Avvertenze sulla sicurezza Si prega di

Dettagli

COMPONENTI PER IMPIANTI SOLARI

COMPONENTI PER IMPIANTI SOLARI COMPONENTI PER IMPIANTI SOLARI Le serie di prodotti Caleffi Solar sono state specificamente realizzate per l utilizzo nei circuiti degli impianti solari, dove si possono normalmente raggiungere elevate

Dettagli

Stazione solare. Panoramica dei prodotti SD25-RS e SD25-RD

Stazione solare. Panoramica dei prodotti SD25-RS e SD25-RD Stazione solare Panoramica dei prodotti SD25-RS e SD25-RD Stazione solare, incl. regolazione a uno o due circuiti Questa stazione solare a 2 tubi ¾ trova impiego in impianti solari termici che non superano

Dettagli

COLLETTORI PREASSEMBLATI INFORMAZIONE TECNICA. Valido dal 01.03.2011 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it. Edilizia Automotive Industria

COLLETTORI PREASSEMBLATI INFORMAZIONE TECNICA. Valido dal 01.03.2011 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it. Edilizia Automotive Industria COLLETTORI PREASSEMBLATI INFORMAZIONE TECNICA Valido dal 01.03.2011 Salvo modifiche tecniche www.rehau.it Edilizia Automotive Industria 1.1 Descrizione generale Fig. 1-1 Collettori preassemblati con pompa

Dettagli

Regusol X Gruppi con scambiatore di calore per il solare termico

Regusol X Gruppi con scambiatore di calore per il solare termico Scheda tecnica Campo d impiego: Il gruppo Regusol X con scambiatore di calore di Oventrop consente la trasmissione dell energia termica dal circuito solare (circuito primario) al circuito serbatoio (circuito

Dettagli

Istruzioni per la manutenzione

Istruzioni per la manutenzione Istruzioni per la manutenzione Caldaie murali a condensazione CGB-75 CGB-100 Caldaia solo riscaldamento Caldaia solo riscaldamento Wolf Italia S.r.l. Via 25 Aprile, 17 20097 S. Donato Milanese (MI) Tel.

Dettagli

Corriacqua Advantix Basic parete

Corriacqua Advantix Basic parete Corriacqua Advantix Basic parete Modello 4980.30 03.2/2011 A 520549 Modell 4980.30 B C Modell Art.-Nr. 4964.95 619 121 KD 2 Modell 4980.30 KE 21 22 23 24 Modell 4980.30 E 25 쎻 26 쎻 27 쎻 28 쎻 햲 햳 햴 햵 햶

Dettagli

Ultraslim. ...l impianto a pavimento in soli 20 mm di spazio. Conversione in cmyk del Pantone_300 c. Conversione in cmyk del Pantone_485 c

Ultraslim. ...l impianto a pavimento in soli 20 mm di spazio. Conversione in cmyk del Pantone_300 c. Conversione in cmyk del Pantone_485 c Pantone_485 c Conversione in cmyk del Pantone_485 c Pantone_300 c Conversione in cmyk del Pantone_300 c c 0 m 95 y 100 k 0 c 2 m 31 y 3 k 12...l impianto a pavimento in soli 20 mm di spazio Ultraslim Sistema

Dettagli

Istruzioni di montaggio

Istruzioni di montaggio Istruzioni di montaggio Forno a vapore a pressione DG 4064 / DG 4164 DG4064L/DG4164 L Leggere attentamente le istruzioni d'uso prima it-it di procedere al posizionamento, all'installazione e alla messa

Dettagli

Viega Megapress. Il sistema a pressare per tubi di acciaio a parete normale.

Viega Megapress. Il sistema a pressare per tubi di acciaio a parete normale. Viega Megapress Il sistema a pressare per tubi di acciaio a parete normale. Descrizione sistema Impiego previsto Il sistema Megapress è adatto all impiego per impianti di riscaldamento, raffreddamento

Dettagli

VIESMANN VITOSOLIC. Foglio dati tecnici Articoli e prezzi: vedi listino prezzi VITOSOLIC 100 VITOSOLIC 200. Regolazione per sistemi solari

VIESMANN VITOSOLIC. Foglio dati tecnici Articoli e prezzi: vedi listino prezzi VITOSOLIC 100 VITOSOLIC 200. Regolazione per sistemi solari VIESMANN VITOSOLIC Regolazione per sistemi solari Foglio dati tecnici Articoli e prezzi: vedi listino prezzi Indicazione per l'archiviazione: raccoglitore Vitotec, indice 13 VITOSOLIC 100 Regolazione elettronica

Dettagli

V5001P Kombi-Auto PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE DIFFERENZIALE

V5001P Kombi-Auto PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE DIFFERENZIALE V5001P Kombi-Auto PER IL CONTROLLO DELLA PRESSIONE DIFFERENZIALE SPECIFICA TECNICA Applicazione Esecuzione La valvola Kombi-Auto V5001P è costituita dai seguenti elementi: Corpo valvola DN15... DN50 con

Dettagli

IN GAS. Rubinetto a sfera per gas da incasso. Rubinetto a sfera per gas IN GAS: esempi di applicazione VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE

IN GAS. Rubinetto a sfera per gas da incasso. Rubinetto a sfera per gas IN GAS: esempi di applicazione VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE IN GAS IN GAS Rubinetto a sfera per gas da incasso VALVOLA A SFERA CESTELLO DI ISPEZIONE DADI DI FISSAGGIO SEDI LATERALI CODOLI PER SALDATURA O-RINGS GUARNIZIONI METALLICHE ROSONE DI COPERTURA LEVA VITI

Dettagli

Valvola motorizata 3 vie 3/4 ACS

Valvola motorizata 3 vie 3/4 ACS Valvola motorizata 3 vie 3/4 CS cod.3902021 Descrizione Le valvole deviatrici motorizzate permettono la deviazione automatica del fluido termovettore negli impianti di climatizzazionee idrosanitari. Le

Dettagli

VITODENS 100-W Caldaia murale a gas a condensazione da 9.0 a 35 kw

VITODENS 100-W Caldaia murale a gas a condensazione da 9.0 a 35 kw VITODENS 100-W Caldaia murale a gas a condensazione da 9.0 a 35 kw VITODENS 100-W Tipo WB1B Caldaia murale a gas a condensazione da 9.0 a 35.0 kw Per gas metano e gas liquido VTP 100-W WB1B 06/008 VTD

Dettagli

GRUPPO DI MISCELAZIONE CODICE PRODOTTO PME03-12M e PME03-12D

GRUPPO DI MISCELAZIONE CODICE PRODOTTO PME03-12M e PME03-12D GRUPPI DI MISCELAZIONE GRUPPO DI MISCELAZIONE CODICE PRODOTTO PME03-12M e PME03-12D IMPIEGO Il GRUPPO DI MISCELAZIONE è un gruppo di regolazione che riunisce in un unico dispositivo un insieme di componenti

Dettagli

Sistemi di contabilizzazione 0402IT gennaio 2013

Sistemi di contabilizzazione 0402IT gennaio 2013 04U08 con profondità 0 mm - GE GEY4 GEY4 - GEY43 VISTA DEL PORTELLO GEY48 GEY49 GE Figura - serie GE Descrizione I moduli di contabilizzazione serie GE con profondità 0 mm sono utilizzati per la misurazione

Dettagli

VALVOLE MONOTUBO E BITUBO TERMOSTATIZZABILI

VALVOLE MONOTUBO E BITUBO TERMOSTATIZZABILI ST.07.05.00 VALVOLE MONOTUBO E BITUBO TERMOSTIZZABILI 1. Art.1420 VALVOLA MONOTUBO TERMOSTIZZABILE Le valvole monotubo termostatizzabili permettono una regolazione di tipo manuale, termostatica oppure

Dettagli

VITODENS 100-E Caldaia murale a gas a condensazione per installazione ad incasso o a balcone da 7.9 a 26.0 kw

VITODENS 100-E Caldaia murale a gas a condensazione per installazione ad incasso o a balcone da 7.9 a 26.0 kw VITODENS 100-E Caldaia murale a gas a condensazione per installazione ad incasso o a balcone da 7.9 a 6.0 kw VITODENS 100-E Tipo AB1B Caldaia murale a gas a condensazione versione per installazione ad

Dettagli

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE

ATTUATORI PNEUMATICI A DIAFRAMMA SERIE 1 X 210 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE MAN0006I / rev.0 ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE - IMPIEGO MANUTENZIONE per LIMITAZIONI D'USO vedere documento PARCOL "NTG 76/555" (Rischi residui rispetto ai requisiti essenziali di sicurezza di cui all''allegato

Dettagli

GRUPPO DI MISCELAZIONE in ottone CODICE PRODOTTO PME03-12M e PME03-12D

GRUPPO DI MISCELAZIONE in ottone CODICE PRODOTTO PME03-12M e PME03-12D GRUPPI DI MISCELAZIONE GRUPPO DI MISCELAZIONE in ottone CODICE PRODOTTO PME03-12M e PME03-12D IMPIEGO Il GRUPPO DI MISCELAZIONE è un gruppo di regolazione che riunisce in un unico dispositivo un insieme

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO DEI COLLETTORI NEL TETTO TETTO A TEGOLE Pannello solare SFSD10 Attenzione! Leggere attentamente le seguenti istruzioni prima del montaggio e della messa in funzione dell impianto.

Dettagli

Gruppi Regumat-130 DN 25

Gruppi Regumat-130 DN 25 Das Qualitätsmanagementsystem von Oventrop ist gemäß DIN-EN-ISO 001 zertifiziert. Gruppi Regumat-10 DN Scheda tecnica Campo d`applicazione: Sistema di collegamento caldaia Oventrop "Regumat-10"- lunghezza

Dettagli

BWT SOLAR PUMPE. Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali MANUTENZIONE ORDINARIA

BWT SOLAR PUMPE. Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali MANUTENZIONE ORDINARIA BWT SOLAR PUMPE Gruppo di caricamento e lavaggio per impianti solari, geotermici e di riscaldamento tradizionali NOTE GENERALI DATI TECNICI INSTALLAZIONE AVVIAMENTO MANUTENZIONE ORDINARIA INTERVENTI STRAORDINARI

Dettagli

Scheda tecnica prodotto

Scheda tecnica prodotto Le teste termoelettriche per il loro funzionamento sfruttano la dilatazione di un elemento termosensibile, che al momento in cui la valvola deve essere aperta è scaldato tramite una resistenza elettrica.

Dettagli

POMPE DI CALORE da 3 a 540 kw

POMPE DI CALORE da 3 a 540 kw SOLEO F1155, POMPA DI CALORE MODULANTE TERRA/ACQUA O ACQUA/ACQUA (1.5 a 16 kw) DESCRIZIONE E PREZZO ART. N. PV (CHF) IVA esclusa NIBE F1155 è una pompa di calore intelligente, dotata di sistema Inverter

Dettagli

COMPONENTI PER IMPIANTI SOLARI TERMICI

COMPONENTI PER IMPIANTI SOLARI TERMICI OMPONENTI PER IMPINTI SOLRI TERMII 2. VLVOL DI SIUREZZ SOLRFR rt. 2006 Valvola di sicurezza cromata per impianti solari. - Misura entrata: 1/2" femmina - Misura uscita: 3/4" femmina - Temperatura massima:

Dettagli

GREENOx BT A BASSA TEMPERATURA DUAL BT A BASSA TEMPERATURA CON MODULI AFFIANCATI. GREENOx BT COND A BASSA TEMPERATURA CON CONDENSATORE

GREENOx BT A BASSA TEMPERATURA DUAL BT A BASSA TEMPERATURA CON MODULI AFFIANCATI. GREENOx BT COND A BASSA TEMPERATURA CON CONDENSATORE MANUALE TECNICO GREENOx BT A BASSA TEMPERATURA DUAL BT A BASSA TEMPERATURA CON MODULI AFFIANCATI GREENOx BT COND A BASSA TEMPERATURA CON CONDENSATORE GREENOx/GREENOx.e/K A TRE GIRI DI FUMO DUAL GRX/DUAL

Dettagli

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708

Istruzioni operative e di montaggio EB 8546 IT. Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Regolatore della pressione di alimentazione Tipo 4708 Tipo 4708-5352 su posizionatore Tipo 3730 Tipo 4708-52 con filtro a bicchiere Tipo 4708-6252 su attuatore Tipo 3372 Fig. Regolatori della pressione

Dettagli

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie

NEWS 61. Moltiplicatore di pressione Serie NEWS 61 Componenti per l'automazione pneumatica Moltiplicatore di pressione www.pneumaxspa.com Generalità In alcune applicazioni, la spinta generata da un attuatore pneumatico è insufficiente a compiere

Dettagli

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico

Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Istruzioni per l installazione - Scaldasalviette Elettrico Radiatore Scaldasalviette elettrico. Lo scaldasalviette elettrico deve essere installato da un elettricista professionale o tecnico qualificato

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di servizio VITOSOL-F. per il personale specializzato. Vitosol-F. Avvertenze sulla validità all'ultima pagina

VIESMANN. Istruzioni di servizio VITOSOL-F. per il personale specializzato. Vitosol-F. Avvertenze sulla validità all'ultima pagina Istruzioni di servizio per il personale specializzato VIESMANN Vitosol-F Avvertenze sulla validità all'ultima pagina VITOSOL-F 10/2012 Da conservare! Avvertenze sulla sicurezza Avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX

RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX RECUPERATORI DI CALORE PER ACQUA CALDA SANITARIA O ALTRI USI IN ACCIAIO INOX Serie mod. da ø a ø MODELLI DISPONIBILI SOLO IN VERSIONE TRM u u u u SIGNIFICATO DELLE SIGLE IDENTIFICATIVE Recuperatore acqua

Dettagli

Istruzioni d installazione

Istruzioni d installazione Istruzioni d installazione Accessori Tubazioni di collegamentocaldaia-accumulatore Logano plus GB225-Logalux LT300 Per i tecnici specializzati Leggere attentamente prima del montaggio. 6 720 642 640 (01/2010)

Dettagli

RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A PAVIMENTO SERIE GRUPPO DI REGOLAZIONE DA CENTRALE TERMICA SCHEDA TECNICA SOLO RISCALDAMENTO

RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A PAVIMENTO SERIE GRUPPO DI REGOLAZIONE DA CENTRALE TERMICA SCHEDA TECNICA SOLO RISCALDAMENTO RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A PAVIMENTO SERIE GRUPPO DI REGOLAZIONE SCHEDA TECNICA SOLO RISCALDAMENTO RISCALDAMENTO E RAFFRESCAMENTO A PAVIMENTO FUNZIONE Gruppo di regolazione da centrale termica, premontato

Dettagli

Documentazione tecnica Sistemi di accumulo

Documentazione tecnica Sistemi di accumulo Risparmio energetico e tutela ambientale di serie Documentazione tecnica Sistemi di accumulo N M L K B/D F E K D F L E B 1 Risparmio energetico e tutela ambientale di serie Sistemi di accumulo ccumulatori

Dettagli

MISCELATORE TERMOSTATICO BICOMANDO PER DOCCE GUIDA DELL'UTENTE

MISCELATORE TERMOSTATICO BICOMANDO PER DOCCE GUIDA DELL'UTENTE MISCELATORE TERMOSTATICO BICOMANDO PER DOCCE Le manopole di comando del miscelatore e la piastra di incasso possono variare in funzione del modello scelto GUIDA DELL'UTENTE EDIZIONE 02 Queste istruzioni

Dettagli

Building Technologies HVAC Products

Building Technologies HVAC Products 7697 HE-BOX Heating Box Satellite d utenza pensile con produzione acqua sanitaria tramite scambiatore rapido. Controllo della temperatura del fluido termovettore e del sanitario con regolatore PID; dotato

Dettagli

Mynute Rain Green. Condensazione. Murali ecologiche a condensazione da esterno. Residenziale

Mynute Rain Green. Condensazione. Murali ecologiche a condensazione da esterno. Residenziale Mynute Rain Green Murali ecologiche a condensazione da esterno Condensazione Residenziale Mynute Rain Green Mynute Rain Green: la tradizione si evolve La gamma Mynute Rain Green da esterno offre sia versioni

Dettagli

Rubinetto a sfera per gas da incasso con doppia uscita

Rubinetto a sfera per gas da incasso con doppia uscita IN GAS DOPPIO IN GAS DOPPIO Rubinetto a sfera per gas da incasso con doppia uscita VALVOLA A SFERA CW 617 N UNI EN 5-4 CESTELLO DI ISPEZIONE Plastica DADI DI FISSAGGIO CW 6 N UNI EN 4 SEDI LATERALI P.T.F.E.

Dettagli

ACCUMULATORE PER ACQUA DOLCE SANITARIA FS/WP

ACCUMULATORE PER ACQUA DOLCE SANITARIA FS/WP DESCRIZIONE DEL PRODOTTO FS/WP accumulatore per acqua dolce sanitaria per pompa termica Semplice accumulatore combinato in acciaio (S 235 JR) per il riscaldamento e la preparazione dell'acqua sanitaria

Dettagli

CALEFFI. Gruppo di circolazione anticondensa. serie 282 01225/11. Completamento codice Taratura 45 C 55 C 60 C 70 C. Funzione

CALEFFI. Gruppo di circolazione anticondensa. serie 282 01225/11. Completamento codice Taratura 45 C 55 C 60 C 70 C. Funzione Gruppo di circolazione anticondensa serie 282 ACCREDITED CALEFFI 01225/11 ISO 9001 FM 21654 ISO 9001 No. 0003 Funzione Il gruppo di circolazione anticondensa svolge la funzione di collegare il generatore

Dettagli

Boiler Elektro. Istruzioni di montaggio Pagina 2

Boiler Elektro. Istruzioni di montaggio Pagina 2 Boiler Elektro Istruzioni di montaggio Pagina Boiler Elektro (boiler elettrico) Indice Simboli utilizzati... 11 Modello... 11 Istruzioni di montaggio 4 Istruzioni di montaggio Scelta della posizione e

Dettagli

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 )

ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ATTUATORE ELETTRICO ROTATIVO SERIE SEF (AR2 ) ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO E LA MANUTENZIONE Leggere le istruzioni prima dell'uso. Questo dispositivo di controllo deve essere installato secondo i regolamenti

Dettagli

DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM. DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1

DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM. DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1 DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE SYSCON XLI - XLE 115 SYSTEM DOSSIER TECNICO GENERATORI DI CALORE DI TIPO MODULARE Pagina 1 INTRODUZIONE RIELLO S.p.A produce moduli termici a condensazione

Dettagli

Istruzioni di manutenzione

Istruzioni di manutenzione Istruzioni di manutenzione CR, CRN 120 e 150 50/60 Hz 3~ 1. Identificazione del modello... 2 1.1 Targhetta identificativa... 2 1.2 Codice del modello... 2 2. Coppie di serraggio e lubrificanti... 3 3.

Dettagli

Scheda tecnica prodotto

Scheda tecnica prodotto Le teste termoelettriche per il loro funzionamento sfruttano la dilatazione di un elemento termosensibile che, al momento in cui la valvola deve essere aperta, è scaldato tramite una resistenza elettrica.

Dettagli

IMPIANTI SOLARI. Manuale installazione impianti solari a Circolazione forzata

IMPIANTI SOLARI. Manuale installazione impianti solari a Circolazione forzata IMPIANTI SOLARI Manuale installazione impianti solari a Circolazione forzata 1 IMPIANTI SOLARI 1. Schema Generale combinazioni impiantistiche per Sistemi Solari Tecnosolar Pannelli Solari Energia Solare

Dettagli

Serie T15. Riduttore di pressione ad azione diretta a pistone F/F. Campi di applicazione. Regolazione. www.brandoni.it

Serie T15. Riduttore di pressione ad azione diretta a pistone F/F. Campi di applicazione. Regolazione. www.brandoni.it Riduttore di pressione ad azione diretta a pistone F/F Campi di applicazione ACQUA RISCALDAMENTO ACQUA POTABILE INDUSTRIA 230 I riduttori di pressione filettati F/F serie T15 sono adatti alla riduzione

Dettagli

VITODENS 343-F. Caldaia compatta a gas a condensazione per abbinamento a impianto solare da 3,8 a 19,0 kw. Vitodens 343-F 2.10 2.

VITODENS 343-F. Caldaia compatta a gas a condensazione per abbinamento a impianto solare da 3,8 a 19,0 kw. Vitodens 343-F 2.10 2. Caldaia compatta a gas a condensazione per abbinamento a impianto solare da 3,8 a 19,0 kw I prezzi si intendono IVA esclusa 4/2010 Vitodens 343-F Tipo FB3B Caldaia compatta a gas a condensazione per abbinamento

Dettagli

Monosplit a Parete Alta - Installazione

Monosplit a Parete Alta - Installazione Prima di iniziare l installazione, è necessario scegliere il luogo di installazione delle apparecchiature, verificandone l idoneità tecnica. Per una installazione a regola d arte, non è sufficiente applicare

Dettagli

PRESSFAR 1. DESCRIZIONE 2. CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE. Certificati N DW - 8511BS0157 DW - 8511BS0155

PRESSFAR 1. DESCRIZIONE 2. CARATTERISTICHE COSTRUTTIVE. Certificati N DW - 8511BS0157 DW - 8511BS0155 ST.09.01.00 PRESSFAR Certificati N DW - 8511BS0157 DW - 8511BS0155 1. DESCRIZIONE I raccordi a pressare Pressfar per tubi multistrato sono utilizzabili per impianti di riscaldamento, raffrescamento ed

Dettagli

REGOLAZIONE TERMOSTATICA

REGOLAZIONE TERMOSTATICA REGOLAZIONE TERMOSTATICA VALVOLE E TESTE TERMOSTATICHE & VALVOLE MANUALI Oggi il costo del riscaldamento copre l 80% del consumo energetico delle abitazioni. La giusta scelta dei componenti che vengono

Dettagli

SensoGate WA 131 M. Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro

SensoGate WA 131 M. Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro Raccordi retrattili manuali Raccordo retrattile manuale innovativo con azionamento di rotazione sicuro Per le applicazioni in cui non sono assolutamente necessari raccordi pneumatici, con, Knick ha sviluppato

Dettagli

Manuale degli schemi THE FUTURE OF ENERGY. www.sonnenkraft.com

Manuale degli schemi THE FUTURE OF ENERGY. www.sonnenkraft.com Manuale degli schemi THE FUTURE OF ENERGY www.sonnenkraft.com Avvertenza: con la presente versione, tutti i manuali DEGLI schemi anteriori alla vers. n. 061018-sm-I perdono di validità! THE FUTURE OF ENERGY

Dettagli

Per l'utilizzatore. Istruzioni per l'uso. Stazione di acqua dolce. Produzione di acqua calda in base al fabbisogno

Per l'utilizzatore. Istruzioni per l'uso. Stazione di acqua dolce. Produzione di acqua calda in base al fabbisogno Per l'utilizzatore Istruzioni per l'uso Stazione di acqua dolce Produzione di acqua calda in base al fabbisogno IT Indice Indice 1 Avvertenze sulla documentazione... 3 1.1 Documentazione complementare...

Dettagli

Istruzioni di Manutenzione

Istruzioni di Manutenzione Istruzioni di Manutenzione caldaia a condensazione COB COB-CS solo riscaldamento con bollitore a stratificazione Wolf GmbH Postfach 1380 84048 Mainburg Tel. 08751/74-0 Fax 08751/741600 Internet: www.wolf-heiztechnik.de

Dettagli

Prestabo con SC-Contur

Prestabo con SC-Contur Prestabo con SC-Contur Sistema di tubi e raccordi a pressare di acciaio galvanizzato. Tubi e raccordi di acciaio al carbonio galvanizzato Sistema indeformabile e resistente per installazioni facili e veloci

Dettagli

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2

I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 I N D I C E Premessa PAG. 2 1. Descrizione dello stato di fatto PAG. 2 2. Intervento previsto da progetto PAG. 2 1 Premessa All interno del complesso degli interventi di efficientamento e nell ottica del

Dettagli

EOLO Extra kw HP Pensile a condensazione con recuperatore di calore, per impianti ad alta temperatura. Pre Sales Dept.

EOLO Extra kw HP Pensile a condensazione con recuperatore di calore, per impianti ad alta temperatura. Pre Sales Dept. EOLO Extra kw HP Pensile a condensazione con recuperatore di calore, per impianti ad alta temperatura Nuovi modelli Immergas amplia la propria gamma di caldaie a condensazione con le versioni EOLO Extra

Dettagli

MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011

MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011 MANUALE D USO POMPE CENTRIFUGHE CON SERBATOIO PER ACQUA DI CONDENSA COD. 12170027-12170013 - 12170012-12170011 INDICE INSTALLAZIONE...3 INTERRUTTORE DI SICUREZZA...3 SCHEMA ELETTRICO...4 GRAFICI PORTATE......5

Dettagli

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2.

Manuale d istruzioni. 1 Sommario. 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2. Manuale d istruzioni 1 Sommario 2 Introduzione 2 2.1 Uso della pompa 2 2.2 Aree di applicazione 2 2.3 Uso non corretto 2 3 Sicurezza 2 4 Trasporto e immagazzinamento 2 4.1 Sollevamento 2 4.2 Immagazzinamento

Dettagli

Foglio Tecnico1/2002 Cocon Valvola di regolazione per impianti di raffrescamento a soffitto

Foglio Tecnico1/2002 Cocon Valvola di regolazione per impianti di raffrescamento a soffitto Das Qualitätsmanagementsystem von Oventrop ist gemäß DIN-EN-ISO 9001 zertifiziert. Foglio Tecnico1/2002 Cocon Valvola di regolazione per impianti di raffrescamento a soffitto Cocon Valvola di regolazione,

Dettagli

Regolazione Standard varimatic 230 V oppure 24 V

Regolazione Standard varimatic 230 V oppure 24 V Regolazione Standard varimatic 230 V oppure 24 V I.7.1 Descrizione del sistema Termostato ambiente varimatic 230 V Termostato ambiente varimatic 230 V Modulo regolazione varimatic 230 V da 1 fino a 6 termostati

Dettagli