SCAMBIO SUL POSTO Deliberazione AEEG ARG/elt 74/08. Disposizioni Tecniche di Funzionamento

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SCAMBIO SUL POSTO Deliberazione AEEG ARG/elt 74/08. Disposizioni Tecniche di Funzionamento"

Transcript

1 Disposizioni Tecniche di Funzionamento Modalità e condizioni tecnico-operative utilizzate per il Servizio di Scambio sul Posto e per il Servizio di Scambio senza l obbligo di coincidenza tra i punti di immissione e di prelievo Versione 3.3 1

2 Indice Premessa... 4 Definizioni e acronimi... 4 Riferimenti normativi Obblighi dell Utente dello scambio Adempimenti in capo agli USSP Centrali ibride Cogenerazione ad alto rendimento Variazione delle caratteristiche tecniche e di connessione dell impianto Variazione coordinate bancarie Variazione dell Impresa di Vendita fornitrice di energia elettrica Regole di inserimento, permanenza ed esclusione dei punti dalla convenzione di Scambio sul posto senza obbligo di coincidenza tra i punti di immissione e di prelievo Presentazione delle istanze nel periodo transitorio Presentazione delle istanze Inserimento di un punto su una convenzione attiva Esclusione punti dal contratto di scambio sul posto senza obbligo di coincidenza dei punti Regolazione economica del servizio di scambio sul posto e copertura dei costi del GSE Operatori con partita IVA Operatori senza partita IVA Quadro sintetico scadenze di pubblicazione e erogazione dei contributi Misura dell energia elettrica Indisponibilità delle misure Adempimenti di cui alla Deliberazione AEEG n. 127/ Data di decorrenza della convenzione pari alla data di entrata in esercizio dell impianto Gestione del periodo di permanenza nel perimetro di Scambio sul posto in assenza di una convenzione con il GSE

3 Aggiornamenti Rispetto al precedente testo del 31 ottobre 2011, sono state aggiornate le modalità di comunicazione con il GSE previste al paragrafo 3. 3

4 Premessa Le disposizioni tecniche di funzionamento (DTF), sono state predisposte dal Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. per disciplinare e agevolare le attività degli Utenti dello scambio sul posto (USSP) in relazione all'attuazione della convenzione stipulata ai sensi del Testo integrato dello scambio sul posto (TISP), allegato alla deliberazione ARG/elt 74/08. L USSP è tenuto a conoscerle e a rispettarne il contenuto. Le DTF, soggette a integrazioni e variazioni sulla base della normativa vigente e delle modalità di attuazione della stessa, regolano i seguenti argomenti: accesso e funzionamento dell applicazione web predisposto ai sensi dell art. 3, comma 6 TISP; comunicazione dei dati caratteristici degli impianti che accedono al meccanismo dello scambio sul posto; comunicazione dei dati propedeutici alla regolazione del contributo di scambio sul posto; fatturazione e pagamento. Definizioni e acronimi Anno a generico anno di competenza. L'espressione (a+1, a+2, ecc.) indica il primo, il secondo o l'ulteriore anno successivo a quello (a) di riferimento. Applicazione web interfaccia informatica utilizzata per la gestione dei rapporti tra GSE e USSP in relazione alla regolazione dei rapporti contrattuali ed economici intercorrenti. Contributo in conto scambio (Cs) in acconto/conguaglio ammontare espresso in Euro determinato dal GSE semestralmente/annualmente, in relazione alle caratteristiche tecniche dell unità produttiva e alla rilevazione dell energia elettrica immessa e prelevata dalla rete nel corso di un semestre e dell anno. Giorni lavorativi sulla piazza di Roma per lavorativo si intende un compreso tra lunedì e venerdì, ad eccezione di quelli riconosciuti festivi dallo Stato a tutti gli effetti civili. In particolare, si considerano festivi i giorni: 1 gennaio, 6 gennaio, lunedì dopo Pasqua, 25 aprile (Anniversario della liberazione), 1 maggio (Festa del lavoro), 2 giugno (Fondazione della Repubblica), 29 giugno (SS. Pietro e Paolo), 15 agosto, 1 novembre, 8 dicembre, 25 dicembre, 26 dicembre. Istanza richiesta inviata al GSE mediante applicazione web con la quale l USSP richiede la compensazione tra il valore associabile all energia elettrica prodotta e immessa in rete e il valore associabile a quella prelevata e consumata in un periodo differente da quello in cui avviene la produzione. Numero pratica codice assegnato dal GSE a ogni istanza. L USSP è tenuto a citare tale codifica nella corrispondenza indirizzata al GSE (esempio: SSP o SSA000001). SSA Scambio senza obbligo di coincidenza fra punto di immissione e di prelievo SSP Scambio sul posto Unità produttiva insieme dei gruppi di generazione che utilizzano una unica fonte primaria e un unico punto di immissione, entrati in esercizio alla stessa data USSP Utente dello scambio sul posto è identificato con il titolare (persona fisica, società di persone, società di capitali) che ha la disponibilità di uno o più impianti per i quali ha richiesto e ottenuto l ammissione al regime di scambio sul posto. 4

5 Riferimenti normativi Lo scambio sul posto viene regolato dalla normativa di seguito riportata. Decreto legislativo 387/03 Attuazione della direttiva 2001/77/CE relativa alla promozione dell'energia elettrica prodotta da fonti energetiche rinnovabili nel mercato interno dell'elettricità. Decreto legislativo 20/07 Attuazione della direttiva 2004/8/CE sulla promozione della cogenerazione basata su una domanda di calore utile nel mercato interno dell'energia, nonché modifica alla direttiva 92/42/CEE. Delibera ARG/elt 74/08 Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) e sue successive modifiche e integrazioni. Delibera ARG/elt 184/08 Disposizioni transitorie in materia di scambio sul posto di energia elettrica. Schema Convenzione per la regolazione dello scambio sul posto di cui il presente testo regola le modalità e criteri tecnico-operativi. 5

6 1 Obblighi dell Utente dello scambio 1.1 Adempimenti in capo agli USSP Centrali ibride Il diritto a permanere nel regime di scambio sul posto per le centrali ibride permane fino a quando la produzione imputabile a fonte non rinnovabile sia inferiore al 5% della produzione totale. Tramite l applicazione web, l utente dello scambio è tenuto a trasmettere al GSE, entro il 31 marzo di ogni anno, le quantità e le energie primarie associate a tutti i combustibili utilizzati in modo da fornire gli elementi utili per verificare la permanenza del requisito. A tale fine il GSE renderà disponibile il formato del file csv che dovrà essere compilato e inviato annualmente tramite upload, entro il 31 marzo dell anno successivo a quello di riferimento Cogenerazione ad alto rendimento Il diritto a permanere nel regime di scambio sul posto per le centrali cogenerative ad alto rendimento (CAR) viene meno quando non siano più verificate le condizioni previste dall art. 4 della deliberazione n. 42/02. Tramite l applicazione web, l utente dello scambio è tenuto a trasmettere al GSE, entro il 31 marzo di ogni anno, i dati e le informazioni necessarie ai fini della verifica della condizione di cogenerazione. Il GSE non procederà alla liquidazione di acconti sul contributo in conto scambio nell anno di competenza (a) fino a quando non sia stata verificata la condizione di cogenerazione ad alto rendimento realizzata nel corso dell anno precedente (a-1) Variazione delle caratteristiche tecniche e di connessione dell impianto L Utente dello scambio fornisce al GSE i dati relativi alle variazioni relative all impianto, alla connessione alla rete, alle apparecchiature di misura e a qualsiasi ulteriore elemento necessario alla determinazione dell energia e alla regolazione del contributo non appena ne viene a conoscenza. Ai fini del calcolo del contributo in conto scambio, le variazioni hanno effetto dal primo successivo a quello in cui vengono comunicate al GSE Variazione coordinate bancarie La variazione delle coordinate bancarie dovrà avvenire esclusivamente da applicazione web come dettagliatamente riportato nel manuale utente dell applicazione SSP. La variazione sarà resa operativa dal secondo mese successivo al mese di ricevimento della comunicazione stessa Variazione dell Impresa di Vendita fornitrice di energia elettrica L Utente dello scambio è tenuto a segnalare al GSE, tramite le apposite funzionalità delle applicazioni SSP ed SSA, ogni cambiamento dell Impresa di Vendita 1. La decorrenza che l Utente dovrà indicare nella comunicazione è obbligatoriamente coincidente con il primo in cui l utenza è presa in carico dal nuovo fornitore di energia elettrica. Si evidenzia che l indicazione puntuale e tempestiva di ogni variazione nell Impresa di Vendita è necessaria per il corretto calcolo del contributo in conto scambio Cs. ATTENZIONE: la mancata segnalazione da parte dell USSP del passaggio da un impresa di vendita ad un altra; la segnalazione di un impresa di vendita diversa dalla reale fornitrice di elettricità ovvero un indicazione non corretta di decorrenza della nuova impresa di vendita comportano l impossibilità, per il GSE, di procedere al calcolo del contributo in conto scambio Cs di conguaglio e la conseguente necessaria sospensione del rapporto contrattuale fino al momento di correzione dell anomalia. 1 Si registra un cambiamento nell Impresa di Vendita ogniqualvolta l Utente decida di rivolgersi a un diverso fornitore di energia elettrica rispetto a quello indicato originariamente nella convenzione stipulata con il GSE. 6

7 2 Regole di inserimento, permanenza ed esclusione dei punti dalla convenzione di Scambio sul posto senza obbligo di coincidenza tra i punti di immissione e di prelievo Presentazione delle istanze nel periodo transitorio I soggetti di cui ai punti i) e ii) dell art. 2.2 del TISP hanno la possibilità di presentare un istanza di scambio sul posto per tutti i punti in prelievo, immissione o misti (prelievo/immissione) che dal 2010 non siano stati già inseriti in una convenzione di SSP (con obbligo di coincidenza del punto in prelievo e in immissione) o in un altro contratto di cessione di energia elettrica con il GSE o con un soggetto terzo. Tale periodo transitorio, che avrà termine il 31 dicembre 2011, è stato previsto per garantire ai soggetti interessati di regolarizzare la posizione commerciale di ciascun punto. In tal caso, la convenzione avrà decorrenza commerciale a partire dalla data più recente fra quelle di validità dei punti in convenzione. 1/1/2010 a a + 1 a /12 1/1 31/12 1/1 prelievo misto immissione Data minima decorrenza Data lancio calcoli Cs su anno a Data lancio calcoli Cs su anno a+1 Regola per decorrenza convenzione SSA Data decorrenza convenzione DDC >= 1/1/2010 >= [data più recente dei punti inseriti nel perimetro] Presentazione delle istanze La presentazione delle istanze mediante l applicazione SSA può avvenire esclusivamente nel mese di gennaio di ciascun anno, relativamente ai punti di connessione i cui impianti sottesi siano già in esercizio entro il 31 gennaio. La convenzione avrà decorrenza commerciale a partire dalla data più recente, compresa tra il 1 e il 31 gennaio, in cui vi sia la presenza di una configurazione minima di punti da inserire nell istanza. Le configurazioni minime previste per poter richiedere una convenzione di scambio senza coincidenza dei punti sono determinate in base a vincoli tecnici, in mancanza dei quali, non è possibile procedere ad erogare il contributo in conto scambio ovvero non vi sia differenza tra l istanza SSA e l istanza SSP. Le configurazioni minime sono le seguenti: almeno un punto in immissione e un punto in prelievo; almeno un punto misto e un altro punto (indifferentemente in immissione, in prelievo, misto). Tutti i punti di connessione che non rispettino le suddette regole, ovvero, tutti i punti con un entrata in esercizio precedente al 1 gennaio dell anno in cui è previsto di inserire il punto in SSA, dovranno necessariamente regolare la cessione in rete dell energia elettrica prodotta a partire dalla data di entrata in esercizio mediante un diverso contratto commerciale (SSP o RID). Di tale contratto potrà essere richiesta la chiusura al 31 dicembre al fine di procedere all inserimento del punto nella convenzione SSA secondo le regole di cui al paragrafo seguente Inserimento di un punto su una convenzione attiva Può essere inserito un nuovo punto di connessione su una convenzione già attiva esclusivamente nel mese di gennaio. Valgono le medesime regole di cui al precedente paragrafo Per tale motivo qualsiasi impianto entrato in esercizio in data successiva al 31 gennaio non potrà essere inserito fino all anno successivo. 7

8 1/1/ /12 a 31/1 a /12 1/1 a + 2 Punti compresi nella convenzione SSA1 Punti compresi nella nuova convenzione SSA2 Periodo da contrattualizzare con convenzione diversa da SSA ad es. con SSP Data di entrata in esercizio o data scadenza di un contratto RID o mercato libero. Un nuovo punto può essere inserito nella convenzione entro il mese di gennaio dell anno in cui si vuole includerlo nel perimetro Data lancio calcoli Cs su anno a Data lancio calcoli Cs su anno a+1 Regola per decorrenza nuova convenzione SSA2 a seguito di inserimento di un nuovo punto Data entro cui è possibile inviare una convenzione con inserito un nuovo punto <= 31/12/ a+1 Data decorrenza convenzione DDC = 1/1/ a+1 Data minima di decorrenza del nuovo punto inserito nel perimetro della convenzione >= 1/1/ a+1 >= [data entrata in esercizio impianto] Esclusione punti dal contratto di scambio sul posto senza obbligo di coincidenza dei punti Uno o più punti presenti in convenzione possono essere esclusi in un qualsiasi dell anno. Il perimetro di riferimento per la convenzione verrà ridotto dei punti esclusi. Nel caso in cui l esclusione del punto determini il venir meno della configurazione minima, tale operazione comporterà automaticamente la chiusura della convenzione. 1/1/2010 a a + 1 a /12 1/1 31/12 1/1 Punti compresi nella convenzione SSA1 Perimetro della convenzione configurato per durata permanenza dei singoli punti Periodo da contrattualizzare con convenzione diversa da SSA ad es. con SSP Data lancio calcoli Cs su anno a Data lancio calcoli Cs su anno a+1 3 Regolazione economica del servizio di scambio sul posto e copertura dei costi del GSE Attraverso l applicazione web, il GSE determina e rende disponibili all USSP le informazioni relative al contributo in conto scambio di acconto e di conguaglio e rende disponibile una funzionalità sulle applicazioni SSP e SSA con cui l USSP, se soggetto all obbligo, emette fattura. Gli USSP non soggetti all obbligo di emissione della fattura non devono compiere alcuna operazione sull applicazione web a seguito della pubblicazione dei corrispettivi e la regolazione economica verrà predisposta dal GSE mediante bonifico. In entrambi i casi si specifica quanto segue: Contributo in acconto (attualmente previsto solo per SSP) Il GSE pubblica sull applicazione web la proposta di fattura per gli importi in acconto del contributo Cs di acconto entro i termini riportati nel La fattura viene proposta unicamente nel momento in cui l importo superi l ammontare di 15 Euro. 8

9 Contributo a conguaglio Il GSE pubblica sull applicazione web la proposta di fattura per gli importi di conguaglio del contributo Cs di conguaglio entro i termini riportati nel Ai fini della fatturazione e del pagamento del contributo in conto scambio si distinguono, conseguentemente, i seguenti soggetti: 1. USSP con partita IVA per i quali il pagamento è subordinato all emissione di una fattura 2. USSP senza partita IVA per i quali il pagamento non è subordinato all emissione di una fattura Operatori con partita IVA Per tali operatori il pagamento del contributo è subordinato all emissione di una fattura al GSE. La normativa attualmente in vigore prevede che tutti coloro che esercitano una impresa commerciale siano assoggettati al regime IVA. La proposta di fattura contiene le seguenti informazioni: 1. dati anagrafici del produttore; 2. dati anagrafici del GSE; 3. importo del contributo in conto scambio relativo al semestre di competenza o all anno di competenza (a); 4. importo derivante dalla vendita di energia elettrica eccedentaria prodotta dagli impianti per i quali l USSP abbia esercitato tale opzione entro il 31 gennaio dell anno (a+1) successivo all anno di competenza (a); 5. ammontare dell IVA; 6. ammontare totale imponibile e ammontare totale fattura (imponibile + IVA); 7. altri elementi obbligatori caratterizzanti la fattura (iscrizione registro CCIAA, ecc.). Il produttore dovrà trasformare la proposta di fattura in una propria fattura entro il 10 calendariale dalla pubblicazione dell importo sull applicazione web. L emissione della fattura nel rispetto delle tempistiche sopra indicate comporta il pagamento secondo le date riportate nello schema al In caso di mancato rispetto delle tempistiche sopra indicate, il pagamento sarà posticipato alla scadenza successiva ferma restando la necessità di procedere all emissione della fattura secondo i medesimi criteri sopra riportati. Per trasformare la proposta di fattura in una propria fattura il produttore dovrà eseguire le seguenti operazioni: 1. compilare il campo obbligatorio Numero fattura riportando il numero progressivo che vorrà attribuire alla fattura secondo la propria numerazione; 2. compilare il campo obbligatorio Data fattura riportando la data di emissione della fattura secondo il formato richiesto (a tale proposito si evidenzia che non è possibile indicare una data antecedente al primo successivo a quello del semestre di competenza); 3. selezionare l opzione conferma invio per inviare la fattura al GSE attraverso l applicazione web; 4. stampare direttamente copia del documento unicamente per gli usi propri (facoltativo). In caso di mancato rispetto delle tempistiche sopra indicate per l emissione della fattura, il pagamento sarà posticipato al semestre successivo. ATTENZIONE: è importante che l USSP verifichi i dati di fatturazione inseriti sull applicazione web (numero fattura e data fattura) prima di procedere alla conferma e invio, in quanto successivamente non potranno più essere modificati. Il GSE ha adottato una forma di fatturazione a mezzo strumenti elettronici che non prevede l invio presso la propria sede delle fatture cartacee. Ai fini fiscali, la selezione dell opzione conferma invio (precedente 9

10 punto 4) da parte del produttore, assolve a tutti gli effetti all invio della fattura al GSE attraverso l applicazione web. ATTENZIONE: le fatture emesse con modalità differenti da quelle proposte sull applicazione web, non saranno accettate dal GSE Operatori senza partita IVA Per gli operatori che non sono tenuti ad avere partita IVA il pagamento del contributo non è subordinato all emissione di una fattura nei confronti del GSE. Per questi utenti il GSE provvederà ad emettere un bonifico che verrà accreditato sul conto corrente indicato dall USSP in sede di compilazione istanza Quadro sintetico scadenze di pubblicazione e erogazione dei contributi Per il dettaglio sulle tempistiche di pubblicazione del contributo in conto scambio in acconto e a conguaglio, e dei corrispettivi amministrativi, nonché per le correlate tempistiche di liquidazione economica, si rinvia al paragrafo 4.8 delle Regole Tecniche. Di seguito, tuttavia, è riportato uno schema riassuntivo con la finalità di rendere più immediata la comprensione delle singole scadenze. Le lettere minuscole indicano il mese (il relativo è sempre al 15) di pubblicazione sull applicazione web, le lettere maiuscole il correlato pagamento. Le frecce indicano la finestra temporale in cui deve essere stata attivata la convenzione per rientrare in una determinata scadenza di pubblicazione ed erogazione. La regolazione economica avviene tenendo conto dei giorni lavorativi sulla piazza di Roma. Schema riassuntivo delle pubblicazioni e delle erogazioni dei contributi SSP Convenzioni entro il 1 marzo dell'anno "a" Convenzioni attivate tra il 1 marzo dell'anno "a" e il 1 settembre dell'anno "a" Convenzioni attivate dopo il 1 settembre dell'anno "a" ed entro il 1 dicembre dell'anno anno "a" anno "a+1" gen. feb. mar. apr. mag. giu. lug. ago. set. ott. nov. dic. gen. feb. mar. apr. mag. giu. lug. ago. set. ott. nov. dic. attivate a A c C a A c C a A c C b B b b B B Periodo di attivazione della convenzione Pubblicazione del contributo in conto scambio Cs in acconto 2011 Pubblicazione del contributo in conto scambio Cs a conguaglio dell'anno "a" Pubblicazione dei corrispettivi amministrativi dell'anno "a" Regolazione economica del contributo in conto scambio Cs in acconto dell'anno "a" Regolazione economica del contributo in conto scambio a conguaglio Regolazione dei corrispettivi amministrativi dell'anno "a" a b c A B C Il GSE provvede alla fatturazione del contributo annuo a copertura dei propri costi amministrativi entro il di marzo dell'anno "a", ovvero al momento della pubblicazione del primo contributo in conto scambio in acconto dell'anno "a". La regolazione finanziaria delle fatture emesse dal GSE viene effettuata per mezzo di compensazione sul primo pagamento da effettuarsi a favore dell USSP o, in caso di non capienza, sui pagamenti successivi. 10

11 Schema riassuntivo delle pubblicazioni e delle erogazioni dei contributi SSA anno "a" anno "a+1" gen. feb. mar. apr. mag. giu. lug. ago. set. ott. nov. dic. gen. feb. mar. apr. mag giu lug. ago. set. ott. nov. dic. X X b B c C Pubblicazione del contributo in conto scambio Cs a conguaglio anno "a" Pubblicazione dei corrispettivi amministrativi anno "a" Regolazione economica del contributo in conto scambio a conguaglio Regolazione dei corrispettivi amministrativi Periodo in cui l'utente può richiedere l'inserimento di un nuovo POD in convenzione dal 1 al 31 gennaio b c B C X Il GSE provvede alla fatturazione del contributo annuo a copertura dei propri costi amministrativi al momento della pubblicazione del contributo in conto scambio di conguaglio. La regolazione finanziaria delle fatture emesse dal GSE viene effettuata per mezzo di compensazione sul primo pagamento da effettuarsi a favore dell USSP o, in caso di non capienza, sui pagamenti successivi. Con esclusione del periodo transitorio che avrà termine al 31 dicembre 2011, per impianti entrati in esercizio nel periodo compreso tra il 1 febbraio dell'anno a-1 e il 31 gennaio dell'anno in corso (a), sarà possibile modificare il perimetro della convenzione esclusivamente nel mese di gennaio. Sarà riconosciuta la maggiore data tra quella di entrata in esercizio e il 1 gennaio dell'anno in corso. Per le sole convenzioni di SSA, ai normali costi amministrativi vanno aggiunti 4 (quattro) /anno per ogni POD presente in convenzione a copertura dei costi di aggregazione delle misure. 4 Misura dell energia elettrica 4.1 Indisponibilità delle misure Nel caso di indisponibilità dei dati che l impresa di vendita e i gestori di rete devono produrre, il GSE effettua periodiche e automatizzate azioni di sollecito verso i soggetti coinvolti. 5 Adempimenti di cui alla Deliberazione AEEG n. 127/ Data di decorrenza della convenzione pari alla data di entrata in esercizio dell impianto Il titolare di un impianto può vedersi riconosciuta la data di decorrenza contrattuale pari alla data di entrata in esercizio dell impianto qualora abbia espresso la volontà di aderire al servizio di scambio sul posto in occasione della comunicazione prevista dall art. 36.4, lett. c) della deliberazione AEEG 99/08 (Tasto integrato delle connessioni attive) con cui l USSP, richiedente, conferma (a Terna) la destinazione commerciale dell energia elettrica immessa in rete e l eventuale intenzione di richiedere, per una o più UP, gli incentivi previsti dalla normativa vigente, e abbia successivamente proposto istanza al GSE tramite applicazione web entro 60 giorni dalla data di entrata in esercizio dell impianto. Nel caso in cui l istanza sia proposta oltre i 60 giorni previsti dalla normativa, il GSE richiederà a Terna di svincolare l impianto dal perimetro dello scambio sul posto al fine di permettere al titolare di regolare le immissioni di energia elettrica sulla rete con una differente modalità di cessione. In tali casi il periodo di permanenza nell ambito del perimetro di scambio sul posto, ovvero dalla data di entrata in esercizio dell impianto al momento in cui il GSE, tramite Terna, svincolerà l impianto, sarà regolato economicamente utilizzando il Cei (controvalore economico dell energia immessa in rete) previsto all art. 5.2 del TISP. 5.2 Gestione del periodo di permanenza nel perimetro di Scambio sul posto in assenza di una convenzione con il GSE Il riconoscimento e la liquidazione economica dell importo maturato dal titolare di un impianto che sia stato incluso nel perimetro dello scambio sul posto per un periodo limitato e in assenza di una convenzione stipulata con il GSE, avviene esclusivamente nel momento in cui il GSE abbia acquisito i riferimenti necessari a procedere al bonifico. Per tale motivo il GSE ha la necessità di acquisire tramite applicazione web i dati anagrafici del titolare e i dati amministrativi per procedere al pagamento. L acquisizione avverrà nel momento in cui il titolare dell impianto procederà ad una istanza con il GSE per il medesimo impianto. A seguito della nuova richiesta il GSE: procede alla valorizzazione economica degli importi dovuti per il periodo limitato di permanenza dell impianto sullo scambio sul posto; 11

12 utilizzando i dati anagrafici e amministrativi del titolare della convenzione, propone una convenzione per tale periodo limitato per la quale non è richiesta alcuna attività di accettazione; propone la nuova convenzione di scambio sul posto per il successivo periodo. 12

Disposizioni Tecniche di Funzionamento

Disposizioni Tecniche di Funzionamento Disposizioni Tecniche di Funzionamento Modalità e condizioni tecnico-operative per l applicazione della convenzione di scambio sul posto Versione 1.0 1 TU1UT TU2UT TUObblighi TU3UT TUMisura TU4UT SCAMBIO

Dettagli

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it

Scambio sul posto. www.gse.it. www.gsel.it Scambio sul posto www.gse.it www.gsel.it 2 Lo scambio sul posto: ammissione al contributo La Deliberazione ARG/elt n. 74/08 (TISP) prevede che lo scambio sul posto sia erogato dal GSE su istanza degli

Dettagli

Con la presente Convenzione

Con la presente Convenzione CONVENZIONE PER L'EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL'ENERGIA ELETTRICA ai sensi della deliberazione 570/2012/R/efr e successive modifiche ed integrazioni NUMERO PRATICA: SSP00480388 Con

Dettagli

Nuovo regime di ritiro dedicato. Delibera AEEG n. 280/07. Roma, 29 novembre 2007

Nuovo regime di ritiro dedicato. Delibera AEEG n. 280/07. Roma, 29 novembre 2007 Nuovo regime di ritiro dedicato Delibera AEEG n. 280/07 Roma, 29 novembre 2007 Nuovo regime di ritiro dedicato: Deliberazione AEEG n. 280/07 Contenuti: 1. Aspetti normativi della Deliberazione AEEG n.

Dettagli

Lo scambio sul posto (SSP)

Lo scambio sul posto (SSP) Lo scambio sul posto (SSP) Il modulo approfondisce le caratteristiche e le condizioni relative al regime di "Scambio su posto", presentandone definizioni, procedure, modalità e regole tecniche. Il meccanismo

Dettagli

Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10

Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10 Testo coordinato delle integrazioni e modifiche apportate con deliberazioni ARG/elt 184/08, 1/09, 186/09, 127/10 e 226/10 TESTO INTEGRATO DELLE MODALITÀ E DELLE CONDIZIONI TECNICO ECONOMICHE PER LO SCAMBIO

Dettagli

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr

Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Versione integrata e modificata dalla deliberazione 493/2012/R/efr Definizione delle modalità per il ritiro, da parte del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. - GSE, dell energia elettrica immessa in

Dettagli

MODULO RPR-BT RICHIESTA DI CONNESSIONE PRODUTTORE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV

MODULO RPR-BT RICHIESTA DI CONNESSIONE PRODUTTORE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV Pag. 1 di 5 Spettabile Consorzio per i STN Val di Sole Piazza Regina Elena, 17 38027 Malè (TN) P.IVA: 02345700229 PEC: male.stnvaldisole@pec.it Oggetto: richiesta di connessione alla rete di distribuzione

Dettagli

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati

Delibera n. 28/06 L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS. Documenti collegati Documenti collegati Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data 13 febbraio 2006 Delibera n. 28/06 CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA

Dettagli

Produco di giorno e consumo la sera o la notte Come fare?

Produco di giorno e consumo la sera o la notte Come fare? Produco di giorno e consumo la sera o la notte Come fare? Servizio di Scambio sul Posto (SSP) Quindi: Produco di giorno e conto quanto immetto in rete (al netto dell autoconsumo istantaneo) Consumo la

Dettagli

CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA ELETTRICA

CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA ELETTRICA NUMERO PRATICA. CONVENZIONE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO DELL ENERGIA ELETTRICA ai sensi della deliberazione 570/2012/R/efr e successive modifiche e integrazioni Con la presente Convenzione

Dettagli

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto

Gestire il boom fotovoltaico. Le novità sullo scambio sul posto Gestire il boom fotovoltaico A cura di QualEnergia e ANEA Le novità sullo scambio sul posto Ing. Gervasio Ciaccia Direzione Mercati Unità fonti rinnovabili, produzione di energia e impatto ambientale Autorità

Dettagli

¾ Processo di presentazione dell istanza e stipula della convenzione

¾ Processo di presentazione dell istanza e stipula della convenzione M e c c a n i s m i d i i n c e n t i v a zi o n e p e r l u s o d e l l e f o n t i e n e r g e t i c h e r i n n o v a b i l i e i s i s t e m i d i c o g e n e r a zi o n e /( 1829( 5(*2/( 3(5,/ 6(59,=,2

Dettagli

Modalità copertura gestione, verifica. ica

Modalità copertura gestione, verifica. ica Modalità operative per il riconoscimento delle tariffe a copertura dei costi sostenuti dal GSE per le attività di gestione, verifica e controllo relative ai meccanismii di incentivazione e sostegno delle

Dettagli

Corsi di formazione finalizzati alla qualificazione professionale nel settore delle fonti energetiche rinnovabili e mobilità sostenibile

Corsi di formazione finalizzati alla qualificazione professionale nel settore delle fonti energetiche rinnovabili e mobilità sostenibile Corsi di formazione finalizzati alla qualificazione professionale nel settore delle fonti energetiche rinnovabili e mobilità sostenibile Corso: I sistemi fotovoltaici connessi in rete e integrati negli

Dettagli

L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia. Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori

L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia. Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori L attività del GSE nel campo dell accumulo di energia Ing. Federica Ceccaroni - Unità Affari Regolatori Seminario AEIT, 22 Maggio 2015 Agenda Contesto normativo e regolatorio Attività GSE Regole Tecniche

Dettagli

PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a)

PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a) PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a) deliberazione ARG/elt 104/11 1 Indice Premessa... 3 Definizioni e acronimi... 3 Riferimenti normativi e procedure tecniche richiamati nel documento...

Dettagli

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE

L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L IMPIANTO FOTOVOLTAICO, L ENERGIA PRODOTTA E LA SUA REMUNERAZIONE L impianto fotovoltaico è un impianto che consente di generare energia elettrica direttamente dalla radiazione del sole. L impianto fotovoltaico

Dettagli

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA

CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA CONDIZIONI PER LA FRUIZIONE DELLA FUNZIONALITA DI INVIO ELETTRONICO DELLA FATTURA PREMESSO CHE: 1. Nell ambito della propria attività di impresa, SKY Italia S.r.l. e la sua controllata Telecare S.r.l.

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA

CAPITOLATO SPECIALE DI GARA Gara per la fornitura di gas metano per il periodo 1 dicembre 2008 30 novembre 2009 ed energia elettrica per l anno solare 2009 all Università degli Studi di Perugia 1. OGGETTO DELLA GARA CAPITOLATO SPECIALE

Dettagli

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE

MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE MCC MODALITÀ E CONDIZIONI CONTRATTUALI PER LA CONNESSIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DELL AZIENDA PUBBLISERVIZI BRUNICO SOMMARIO 1 OGGETTO pag. 3 2 AMBITO

Dettagli

PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a)

PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a) PROCEDURA TECNICA articolo 6, comma 1, lettera a) deliberazione ARG/elt 104/11 1 Indice Premessa... 3 Definizioni e acronimi... 3 Riferimenti normativi e procedure tecniche richiamati nel documento...

Dettagli

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti

1. Cenni sul Nuovo Conto Energia. Incentivazione. Premi incentivanti Impianti fotovoltaici su immobili pubblici e risparmio energetico nella pubblica amministrazione: Un opportunità per il riequilibrio dei conti (A cura dell Ing. Gianluca Toso) 1. Cenni sul Nuovo Conto

Dettagli

TIPI DI ENERGIA. EFV =Energia prodotta dall impianto FV. EPREL =Energia prelevata dalla rete. Eu =Energia utilizzata. EIMM = Energia immessa in rete

TIPI DI ENERGIA. EFV =Energia prodotta dall impianto FV. EPREL =Energia prelevata dalla rete. Eu =Energia utilizzata. EIMM = Energia immessa in rete Ritiro dedicato e Scambio sul posto TIPI DI ENERGIA EFV =Energia prodotta dall impianto FV Eu =Energia utilizzata EIMM = Energia immessa in rete EPREL =Energia prelevata dalla rete EFV =Energia prodotta

Dettagli

GAUDI. Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e. Giugno 2012

GAUDI. Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e. Giugno 2012 GAUDI Gestione Anagrafica Unica degli Impianti e Processo di Qualificazione al mercato Giugno 2012 1 Perché GAUDI GAUDI è il sistema di Gestione Anagrafica Unica Degli Impianti di Produzione Consente di

Dettagli

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa

Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pagina 1 di 13 Documenti collegati Chiarimenti in merito alle modalità di transizione dalla delibera n. 224/00 alla delibera n. 28/06 Comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it in data

Dettagli

Scambio sul posto e vendita dell'energia

Scambio sul posto e vendita dell'energia Scambio sul posto e vendita dell'energia Contenuti 1 2 3 4 Principi e regole dello Scambio sul Posto (SSP) Regole del ritiro dedicato (vendita) Prezzi zonali Confronto ritiro dedicato vs SSP 1. Principi

Dettagli

Richiesta di adeguamento della connessione esistente Richiesta di nuova connessione

Richiesta di adeguamento della connessione esistente Richiesta di nuova connessione DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE ELETTRICA CON TENSIONE INFERIORE A 1 KV PER POTENZE IN IMMISSIONE FINO A 100 KW DEL COMUNE DI CAVALESE (Agg. 01/01/2014) Spettabile Comune di

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO PARERE 16 APRILE 2015 172/2015/I/EFR PARERE AL MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO SULLO SCHEMA DI DECRETO RECANTE APPROVAZIONE DI UN MODELLO UNICO PER LA REALIZZAZIONE, LA CONNESSIONE E L ESERCIZIO DI PICCOLI

Dettagli

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare)

Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) Istruzioni operative per l applicazione dell art 5 comma 7-bis della Legge n. 98 del 2013 (conversione DL Fare) SOMMARIO 1 Generalità... 2 2 Requisiti per l accesso... 2 3 Modalità di applicazione... 2

Dettagli

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N

ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N ATTUAZIONE DELL ARTICOLO 2, COMMA 153, DELLA LEGGE N. 244/07 E DELL ARTICOLO 20 DEL DECRETO MINISTERIALE 18 DICEMBRE 2008, IN MATERIA DI INCENTIVAZIONE DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA FONTI RINNOVABILI

Dettagli

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Deliberazione 3 giugno 2008 - ARG/elt 74/08 Testo integrato delle modalità e delle condizioni tecnico-economiche per lo scambio sul posto (TISP) L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione

Dettagli

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA IL GAS E IL SISTEMA IDRICO DELIBERAZIONE 30 LUGLIO 2015 400/2015/R/EEL INTERVENTI FINALIZZATI ALLA SEMPLIFICAZIONE DELLE CONDIZIONI TECNICHE ED ECONOMICHE PER LA CONNESSIONE ALLE RETI CON OBBLIGO DI CONNESSIONE DI TERZI DEGLI IMPIANTI

Dettagli

UNIACQUE S.p.A. ALLEGATO A Capitolato Speciale di Appalto

UNIACQUE S.p.A. ALLEGATO A Capitolato Speciale di Appalto UNIACQUE S.p.A. BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA APPALTO PER LA FORNITURA DI ENERGIA ELETTRICA PER IL PERIODO 01.01.2013-31.12.2013 PER LE UTENZE DELLA SOCIETA UNIACQUE S.P.A. (ai sensi degli artt. 54

Dettagli

nel seguito, singolarmente o congiuntamente, anche denominati la Parte o le Parti,

nel seguito, singolarmente o congiuntamente, anche denominati la Parte o le Parti, Fax simile convenzione con GSE CONVENZIONE PER IL RITIRO DELL ENERGIA ELETTRICA DI CUI ALL ARTICOLO 13, COMMI 3 E 4, DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 387/03 E ALL ARTICOLO 16 DEL DECRETO DEL MINISTERO DELLO

Dettagli

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA)

PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) PROCEDURA DI COORDINAMENTO TRA GESTORI DI RETE AI SENSI DEGLI ARTICOLI 34 E 35 DELL ALLEGATO A ALLA DELIBERA ARG/ELT 99/08 (TICA) Il presente documento descrive le modalità di coordinamento tra gestori

Dettagli

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com

y e Lo scambio sul posto cos è, come funziona e come viene calcolato. ire co www.vic-energy.com y e Lo scambio sul posto Guida per capire ire co cos è, come funziona e come viene calcolato. 1 Lo scambio sul posto fotovoltaico. Per capire cosa è e come funziona, lo scambio sul posto è necessario capire

Dettagli

Premessa RISOLUZIONE N. 32/E. Roma, 4 aprile 2012

Premessa RISOLUZIONE N. 32/E. Roma, 4 aprile 2012 RISOLUZIONE N. 32/E Direzione Centrale Normativa Roma, 4 aprile 2012 OGGETTO: Trattamento fiscale della produzione di energia elettrica da parte dell ente pubblico mediante impianti fotovoltaici Scambio

Dettagli

DTF Ritiro dedicato Conguaglio PMG Tariffa onnicomprensiva

DTF Ritiro dedicato Conguaglio PMG Tariffa onnicomprensiva Ritiro dedicato Conguaglio PMG Tariffa onnicomprensiva Ultimo aggiornamento 1/07/2014 RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ELETTRICA e CONGUAGLIO A PREZZI MINIMI GARANTITI Art. 13, commi 3 e 4, decreto legislativo

Dettagli

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE Domanda di connessione/adeguamento della connessione esistente alla rete di Energie Offida s.r.l. di : o un impianto di produzione di energia elettrica;

Dettagli

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6

GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP. Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici. Pagina : 1/6 Pagina : 1/6 GUIDA PRATICA SCAMBIO SUL POSTO SSP Sintesi delle cose da sapere per gli Impianti Fotovoltaici Rev. 02 03 Dic. 2013 Scambio sul posto - Generalità Lo Scambio Sul Posto è un contratto che i

Dettagli

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME)

Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Spett. le Società Elettrica Liparese Srl Via Francesco Crispi, 86 98055 Lipari (ME) Oggetto: Richiesta di connessione in bassa tensione alla rete della Società Elettrica Liparese Srl di un impianto di

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO 1 di 5 27/05/2015 18:52 MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 19 maggio 2015 Approvazione del modello unico per la realizzazione, la connessione e l'esercizio di piccoli impianti fotovoltaici integrati

Dettagli

Con la presente Convenzione

Con la presente Convenzione CONVENZIONE PER IL RITIRO DELL ENERGIA ELETTRICA DI CUI ALL ARTICOLO 13, COMMI 3 E 4, DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 387/03 E ALL ARTICOLO 1, COMMA 41 DELLA LEGGE N. 239/04 NUMERO ISTANZA. Con la presente

Dettagli

CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA

CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA CONNESSIONE DI IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE DI DISTRIBUZIONE ELETTRICA 25/05/2009 P.I. Alessandro Danchielli 1 INDICE PREMESSA...3 DOMANDA DI CONNESSIONE.......4 SOPRALLUOGO E PREVENTIVO... 5 PAGAMENTO

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA PER LE CESSIONI DI ENERGIA

FATTURA ELETTRONICA PER LE CESSIONI DI ENERGIA Dott. Mario Conte Ragioniere Commercialista Dott. Dario Cervi Ragioniere Commercialista Circolare n. 10/201 /2015 Dott. Giovanni Orso Rag. Pierluigi Martin Consulente aziendale Dott.ssa Arianna Bazzacco

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA 23 febbraio 2015, Bologna Circ. N. 0023/02/2015 Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Gentile Cliente, abbiamo rilasciato un nuovo modulo software e creato un servizio web per

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI)

REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) REGOLAMENTO PER LA REGISTRAZIONE DELLE TRANSAZIONI BILATERALI DEI TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA (CERTIFICATI BIANCHI) Approvato dall Autorità per l energia elettrica e il gas, con deliberazione 14 febbraio

Dettagli

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA

LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA LO SCAMBIO SUL POSTO E IL RITIRO DEDICATO DELL ENERGIA ENERGIA ELETTRICA GESTORE DEI SERVIZI ELETTRICI GSE SPA Direzione Operativa www.gse.it www.gsel.it 2 Commercializzazione dell energia energia elettrica

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE

PROCEDURA PER LA DETERMINAZIONE DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN RETE DEL PRODUTTORE Pagina 1 di 10 DEL MIX ENERGETICO COMPLEMENTARE DELL ENERGIA ELETTRICA IMMESSA IN (Ai sensi dell articolo 5, comma 5, del Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 31 luglio 2009) Pagina 2 di 10 INDICE

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA TeamSystem ha rilasciato un nuovo modulo software e creato un servizio web per gestire in modo snello, guidato e sicuro l intero processo

Dettagli

La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07

La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07 La cogenerazione. Il ruolo dell Autorità per l energia elettrica e il gas a seguito del d. lgs. n. 20/07 Andrea Galliani Convegno nazionale Microcogenerazione e trigenerazione Verona, 20 aprile 2007 Alcuni

Dettagli

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N.

ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. ARTICOLATO DELLA DELIBERAZIONE N. 34/05, COME MODIFICATO E INTEGRATO DALLE DELIBERAZIONI N. 49/05, N. 64/05, N. 165/05, N. 256/05 E N. 300/05 Articolo 1 Definizioni 1.1. Ai fini dell applicazione delle

Dettagli

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori

Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Fatturazione elettronica PA Nota informativa per i fornitori Riferimenti normativi e nuovo adempimento obbligatorio Il Decreto Ministeriale n. 55 del 3 aprile 2013, entrato in vigore il 6 giugno 2013,

Dettagli

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC

Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Profili contrattuali per l accesso ai servizi di trasporto, dispacciamento e vendita dell energia elettrica immessa e prelevata per un ASSPC Nella tabella 1 sono elencate tutte le qualifiche rilevanti

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 Rev. 3 P-GO

Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 Rev. 3 P-GO Pagina 1 di 6 Disposizione tecnica di funzionamento n. 4 (ai sensi dell articolo 4 del Regolamento di funzionamento del mercato organizzato e della piattaforma di registrazione degli scambi bilaterali

Dettagli

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto

INFORMATIVA 01/2010. La disciplina dello scambio sul posto INFORMATIVA 01/2010 La disciplina dello scambio sul posto Realizzato da: TIS Area Energia & Ambiente Data: Bolzano, 01/04/2010 TIS AREA ENERGIA & AMBIENTE 2 Indice 1 La disciplina dello scambio sul posto...

Dettagli

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA

FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA FORZA DOPPIA WEB - Medium OFFERTA GAS NATURALE + ENERGIA ELETTRICA Validità offerta: fino al 25 Gennaio 2016 Denominazione: FORZA DOPPIA WEB medium Codice: ATFDWM/15 Destinatari offerta La presente offerta

Dettagli

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi),

E.T.R.A. S.P.A. La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), E.T.R.A. S.P.A. CONTRATTO DI SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA.- Tra: La società E.T.R.A. S.p.A. con sede legale in Bassano del Grappa (Vi), Largo Parolini n.82/b, C.F. n.03278040245, che interviene

Dettagli

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE

DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE Pagina 1 di 6 DOMANDA DI CONNESSIONE PER IMPIANTI DI PRODUZIONE ALLA RETE ELETTRICA DI DISTRIBUZIONE (Ai sensi dell Allegato A alla deliberazione ARG/elt 99/08 valido per le richieste di connessione presentate

Dettagli

Circolare N. 156 del 27 Novembre 2014

Circolare N. 156 del 27 Novembre 2014 Circolare N. 156 del 27 Novembre 2014 Riduzione incentivi fotovoltaico l opzione entro il 30 novembre (Istruzioni GSE) Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che entro il prossimo 30.11.2014

Dettagli

Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo

Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo Spett.le Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi snc Via Rosario Gerbasi, 21 90139 Palermo Oggetto: Richiesta di connessione in bassa tensione alla rete esercita da Impresa Elettrica D Anna & Bonaccorsi

Dettagli

TESTO INTEGRATO DELLE MODALITÀ E DELLE CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

TESTO INTEGRATO DELLE MODALITÀ E DELLE CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO TESTO INTEGRATO DELLE MODALITÀ E DELLE CONDIZIONI TECNICO-ECONOMICHE PER L EROGAZIONE DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1.1 Ai fini del presente provvedimento

Dettagli

Scatti al 30 giugno 2014

Scatti al 30 giugno 2014 Scatti al 30 giugno 2014 1 Il mercato dell energia elettrica in Italia 2013 Bilancio anno 2013-4,4% Previsione anno 2014 Domanda Energia Elettrica 298 TWh (totale) 233 TWh al mercato non domestico www.consulenzaenergetica.it

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica A cura di: Una premessa Le Camere di Commercio sono chiamate a favorire la trasparenza e la circolazione delle informazioni sui prezzi.

Dettagli

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993

Lavoratore di prima occupazione (*) successiva al 29 aprile 1993 CONFERIMENTO TFR ALLA PREVIDENZA COMPLEMENTARE - VERSAMENTO ALL INPS DELLE QUOTE DI TFR RESIDUE PER LE AZIENDE CON ALMENO 50 DIPENDENTI DECRETI MINISTERIALI DI ATTUAZIONE 1 FEBBRAIO 2007 Sulla Gazzetta

Dettagli

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione

Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione Delibera n. 88/07 Disposizioni in materia di misura dell energia elettrica prodotta da impianti di generazione L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Nella riunione dell 11 aprile 2007 Visti: il

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Disposizione tecnica di funzionamento n. 01 rev. 02 MTEE

Disposizione tecnica di funzionamento n. 01 rev. 02 MTEE Pagina 1 Disposizione tecnica di funzionamento (ai sensi dell Articolo 4 delle regole di funzionamento del mercato dei titoli di efficienza energetica) Titolo Modalità di accesso al sistema informatico

Dettagli

RISOLUZIONE N. 126/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 21 maggio 2009

RISOLUZIONE N. 126/E. Direzione Centrale Normativa e Contenzioso. Roma, 21 maggio 2009 RISOLUZIONE N. 126/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 21 maggio 2009 Oggetto: Acquisto di aeromobili e di altri beni e servizi destinati ad attività di trasporto aereo a prevalente carattere

Dettagli

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL

Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL Adeguamento impianti fotovoltaici alla Delibera 243/2013/R/EEL CLIENTE UBICAZIONE POTENZA IMPIANTO (kwp) Adeguamento 243/13 Rev. 00 Data emissione: 27/01/14 Pag. 1 di 5 1) ADEGUAMENTO IMPIANTI FOTOVOLTAICI

Dettagli

Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO

Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO Allegato 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA APERTA Fornitura di gas e dei servizi connessi presso gli insediamenti della società Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. (di seguito RFI S.p.A. ) Capitolato tecnico

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pagina 1 di 5 Documenti collegati comunicato stampa Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA

Dettagli

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA

CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA CONSORZIO ASSINDUSTRIA ENERGIA TRENTO ASSOENERGIA REGOLAMENTO CONSORTILE PER LA SOMMINISTRAZIONE DI ENERGIA ELETTRICA Il funzionamento tecnico-amministrativo del Consorzio è retto, oltre che dalle disposizioni

Dettagli

Il sistema di gestione delle agevolazioni delle tariffe elettriche (a cura di Ancitel)

Il sistema di gestione delle agevolazioni delle tariffe elettriche (a cura di Ancitel) Palazzo delle Stelline Milano 26 novembre ore 10.00 13.00 ATTI DEL SEMINARIO Il sistema di gestione delle agevolazioni delle tariffe elettriche (a cura di Ancitel) Con la liberalizzazione del mercato dell

Dettagli

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango

Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare. Francesco De Mango Criteri e modalità per incentivare la produzione di energia elettrica mediante conversione fotovoltaica dell energia solare Francesco De Mango Direzione operativa Trento, 17 aprile 2008 www.gsel.it 2 Il

Dettagli

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1;

VISTA la proposta formulata dal GSE in data 10 luglio 2014; VISTA la legge 7 agosto 1990, n. 241 e, in particolare, l articolo 1; Il Ministro dello Sviluppo Economico VISTO l articolo 26, comma 2, del decreto-legge n. 91 del 2014, convertito dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, (di seguito: decreto-legge n. 91 del 2014) il quale dispone

Dettagli

CAPITOLO 16 FATTURAZIONE E PAGAMENTO

CAPITOLO 16 FATTURAZIONE E PAGAMENTO CAPITOLO 16 FATTURAZIONE E PAGAMENTO 16.1 PREMESSA... 217 16.2 TIPOLOGIA DI FATTURA... 217 16.3 IL CONTENUTO DEI DOCUMENTI DI FATTURAZIONE... 218 16.3.1 Le fatture relative ai servizi di stoccaggio...

Dettagli

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1

Scaglioni di potenza (kw) 1<P 3 3<P 6 6<P 20 20<P 200 200<P 1.000 P>1.000. /kw /kw /kw /kw /kw /kw - 2,2 2 1,8 1,4 1,2. Tabella 1 Tariffe per la copertura degli oneri sostenuti dal GSE per lo svolgimento delle attività di gestione, di verifica e di controllo, inerenti i meccanismi di incentivazione e di sostegno, a carico dei beneficiari

Dettagli

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6

CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 CONTRATTO AFFIDAMENTO SERVIZIO DI NOLEGGIO STAMPANTI E FORNITURA TONER 01/04/2011 31/03/2015 CIG 1303554EC6 FRA Camera di Commercio di Lodi, P.IVA 11125130150 C.F. 92515670153, con sede in Lodi Via Haussmann

Dettagli

Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili

Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili Delibera 281/2012/R/efr Revisione del servizio di dispacciamento per le unità di produzione a fonti rinnovabili non programmabili Direzione Gestione Energia Roma, 25 luglio 2012 Contenuti Normativa di

Dettagli

dematerializzazione delle procedure di accesso al Conto Energia fotovoltaico

dematerializzazione delle procedure di accesso al Conto Energia fotovoltaico DEMA dematerializzazione delle procedure di accesso al Conto Energia fotovoltaico Delibera Arg/elt 173/09 Manuale utente Indice Introduzione 3 Informazioni preliminari 4 La nuova procedura 5 Gestione degli

Dettagli

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA

REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Allegato C) REGOLAMENTO-TIPO DELLA COMUNITÀ SOLARE DI MEDICINA Art. 1 Scopo ed oggetto del Regolamento Il presente regolamento ha lo scopo di disciplinare talune norme di funzionamento e di organizzare

Dettagli

La nuova disciplina dello scambio sul posto

La nuova disciplina dello scambio sul posto Deliberazione ARG/elt 74/08 La nuova disciplina dello scambio sul posto Seminari AEEG 18 e 19 novembre 2008 www.gsel.it 2 Indice Nuova disciplina dello scambio sul posto Ruoli dei diversi operatori coinvolti

Dettagli

Determinazione 4 marzo 2014 n. 4/2014

Determinazione 4 marzo 2014 n. 4/2014 Determinazione 4 marzo 2014 n. 4/2014 Definizione, in attuazione di quanto previsto dall articolo 4, comma 1, della deliberazione 26 settembre 2013, 405/2013/R/com, delle modalità e tempistiche delle dichiarazioni

Dettagli

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso

Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive. Federico Luiso Sistemi Efficienti di Utenza Stato dell arte e prospettive Federico Luiso Verona 24 giugno 2014 Principi generali I sistemi semplici di produzione e consumo (SSPC) sono sistemi elettrici, connessi direttamente

Dettagli

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI

TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Attuazione del decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 6 agosto 2010, ai fini dell incentivazione della produzione

Dettagli

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI

DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI DOTTORI COMMERCIALISTI - REVISORI CONTABILI Dott. M A U R O R O V I D A 16128 GENOVA - Via Corsica 2/18 Dott. F R A N C E S C A R A P E T T I Telef.: +39 010 876.641 Fax: +39 010 874.399 Dott. L U C A

Dettagli

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende

il fotovoltaico quanto costa e quanto rende il fotovoltaico quanto costa e quanto rende gli incentivi /1 In Italia, da settembre 2005, è attivo un meccanismo di incentivazione, definito Conto Energia, per la produzione di energia elettrica mediante

Dettagli

Destinazione dell energia immessa in rete

Destinazione dell energia immessa in rete Destinazione dell energia immessa in rete Fino a 20 kw * è possibile: Oltre i 20 kw * è possibile: Usufruire del servizio di scambio sul posto, facendone richiesta al gestore di rete competente per territorio

Dettagli

Certificazione Garanzia di Origine per impianti alimentati da Fonti Rinnovabili

Certificazione Garanzia di Origine per impianti alimentati da Fonti Rinnovabili Certificazione Garanzia di Origine per impianti alimentati da Fonti Rinnovabili Disposizioni Tecniche di Funzionamento Versione 3.0 Aggiornata 1/7/2013 Indice Premessa... 3 Definizioni e acronimi... 4

Dettagli

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO

Autorità per l energia elettrica e il gas - Direzione energia elettrica MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO MANUALE OPERATIVO DEL SERVIZIO DI SCAMBIO SUL POSTO Autorità per l energia elettrica e il gas Direzione energia elettrica Milano, 12 aprile 2006 1 Sommario 1. Introduzione...3 2. Il quadro normativo di

Dettagli

Modello RCP RICHIESTA DI CONNESSIONE ALLA RETE SEL DI IMPIANTI DI PRODUZIONE

Modello RCP RICHIESTA DI CONNESSIONE ALLA RETE SEL DI IMPIANTI DI PRODUZIONE Modello RCP RICHIESTA DI CONNESSIONE ALLA RETE SEL DI IMPIANTI DI PRODUZIONE Parte 1: Generalità dell impianto Richiesta di connessione/adeguamento della connessione esistente alla rete di SEL srl di:

Dettagli

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA

26/03/2015. MODALITÀ DI FORMULAZIONE DELLA PROPOSTA AVVISO ESPLORATIVO Oggetto: Fornitura di energia elettrica e servizi connessi per sessantacinque utenze intestate all EFS. - Importo complessivo annuo stimato 37.000,00 oltre iva di legge. - Procedura

Dettagli

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi

INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi n 43 del 16 novembre 2012 circolare n 695 del 15 novembre 2012 referente GRANDI/af INPS Apprendistato: chiarimenti sui profili contributivi L INPS, con circolare n.128 del 2 novembre 2012 (allegata alla

Dettagli

Versamento contributo di funzionamento dell Autorità per l Energia elettrica e il gas

Versamento contributo di funzionamento dell Autorità per l Energia elettrica e il gas Versamento contributo di funzionamento dell Autorità per l Energia elettrica e il gas 1 Sommario 1 Premessa... 2 2 Identificazione per l accesso al sistema... 2 2.1 Identificazione con certificato digitale...

Dettagli

La fatturazione elettronica verso la P.A. - Modalità operative -

La fatturazione elettronica verso la P.A. - Modalità operative - I Dossier fiscali La fatturazione elettronica verso la P.A. - Modalità operative - Aprile 2014 pag. 1 SOMMARIO PREMESSA... 3 Decorrenza del nuovo regime... 3 La procedura di fatturazione elettronica...

Dettagli

REGOLAMENTO. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 maggio 2014)

REGOLAMENTO. (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 maggio 2014) REGOLAMENTO (Approvato dal Consiglio di Amministrazione del 23 maggio 2014) 1 Indice Articolo1 Oggetto del Regolamento Articolo 2 Requisiti di iscrizione Articolo 3 Modalità di adesione e comunicazione

Dettagli

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI

I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI I prezzi dell energia elettrica praticati alle PMI Nota metodologica A cura di: Una premessa Le Camere di Commercio sono chiamate a favorire la trasparenza e la circolazione delle informazioni sui prezzi.

Dettagli