FRANCO U PESCAU UN CENTRO (MOLTO) SOCIALE ASSENTEISMI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FRANCO U PESCAU UN CENTRO (MOLTO) SOCIALE ASSENTEISMI"

Transcript

1 Paize Autu I bambini scoprono il presente. I giovani guardano al futuro. I fidanzati parlano di amore eterno. Chi mette su famiglia cerca di conciliare il passato con il presente ed il futuro (la famiglia di origine, la nuova sistemazione, il mutuo, l affitto, le scadenze delle bollette, il lavoro, le varie proposte della società civile e quelle della comunità religiosa di appartenenza, ecc.). Quando ci riuniamo (pochi o tanti) per un qualsiasi motivo, prima o poi cadiamo sui ricordi, diamo giudizi sull andamento delle cose che più ci interessano o che ci stanno a cuore e azzardiamo soluzioni e proposte dal nostro punto di vista. Forse, qualche volta, ci siamo sorpresi a pensare: se io avessi o non avessi detto quella parola, fatto o non fatto quella scelta, avuto o non avuto quell incontro come sarei o dove sarei? Così è per i grandi fatti della storia. Se Adamo ed Evase Cleopatra..se i Longobardi se Cristoforo Colombo se Galileo se ecc. ecc.. come vivremmo oggi? Ci sarebbe il male ed il bene come lo viviamo noi? Avremmo tutti i confort ed i mezzi di comunicazione che l industria e l economia ci offrono? La realtà è quella che viviamo, è una società in cui ci troviamo, chi più Periodico dell Associazione U Risveiu Burdigotu Posteitaliane S.p.A. spedizione in Abbonamento Postale 70% CNS/CBPANO/IMPERIA Anno 2 n. 8 Agosto 2009 LA STORIA FATTA CON I SE convinto, chi meno favorito, chi mal combinato, chi fiducioso e aperto alla speranza che un mondo migliore è sempre possibile. Siamo veramente liberi di pensare e di scegliere, secondo coscienza e responsabilità? Oppure le difficoltà e le contraddizioni, favoriscono un cedimento nel qualunquismo, nell apatia morale e spirituale? Proviamo a pensare SE e, probabilmente i sogni possono diventare realtà. Enconnu U RISVEIU BURDIGOTU organizza per il giorno 19 settembre 2009 IL TERZO CONCORSO DI ARTE FLOREALE REGOLAMENTO: TEMA I MESI DELL ANNO SCIURE IN TI CARUGI Qui sotto pubblichiamo la locandina, relativa alla manifestazione in argomento, che anche quest anno si svolgerà nelle piazzette e in ti carugi del Paese Alto. Gli interessati a parteciparvi sono invitati ad iscriversi tempestivamente. 1. Le iscrizioni si chiuderanno il giorno 10 settembre 2009, e dovranno essere effettuate telefonicamente dalle ore 14,00 di tutti i giorni al seguente numero 377/ Sig.ra LUCIA. 2. Quota iscrizione Euro 10, Orario concorso dalle 07,30 alle 12,30. Seguirà pranzo offerto dall organizzazione. 4. I fiori e le spugne saranno forniti dall organizzazione. 5. Ogni partecipante può usare materiale e verde di sua proprietà. 6. I concorrenti potranno scegliere i mesi da Gennaio a Dicembre. 7. Non si potrà scegliere il mese se ci saranno più di due concorrenti che hanno scelto lo stesso mese. (es. se due persone hanno scelto gennaio, il terzo concorrente che volesse scegliere gennaio non può) - Avranno più possibilità di scelta i primi iscritti. 8. La postazione sarà assegnata mediante estrazione il giorno 10/9/2009 presso la sede de U RISVEIU BURDIGOTU alle ore Le composizioni dovranno essere smontate al termine della premiazione oltre le ore 19,00 del 20 settembre Chi fosse impossibilitato ad effettuare tale operazione lo dovrà comunicare al momento dell iscrizione. 10. L organizzazione declina ogni responsabilità per danni che potrebbero essere causati ad oggetti o persone.

2 Pagina 2 Paize Autu FRANCO U PESCAU UN CENTRO (MOLTO) SOCIALE Nui vurereximu aregurdalu cusci Ina seira se semu atruvai, dopo tantu remandà, da Mambrin: L'eira in pò che vurevu stalu in pò a sente. Elu u m'hà ditu: de cose ti vöi che te parle? Da toi vita in se a marina g'hon respuzu mi. Da duve cumensamu da duve ti vöi U tempu credeime u m'è vörau e i fati che u m'ha cuntau i sun stai tanti e mentre elu u parlava me paresceva de rilese Il Vecchio ed il mare. Ma chelu che sentivu, no l'eira sciurtiu da a fantasia de in grande scriture, ma i eira episodi veramente vixiui. Da candu fiö' pecin u se fava acumpagnà, prima de andà a l'asilu, a viè so paire cu rientrava in cun i bateli dopu ave pasau a nöte a pescà, a vera de versu frança, pe viè se vere gianche che piava cianin cianin teren pe purtà i pesci a tera pe vendiri e pöi alà i bateli, e cuntinuà fin che tütu nu l'eira alestiu turna pe a nöte dopu. E ure pasae ai remi, e marine breute, a ghera, ma anche a sudisfasiun de avè fau u travaiu che ghe piaixeva ciü de ogni autru e che pe faru u l'aveva lutau contru tüti. Ma cieü de ögni cosa l'amù e u rispetu pe a noxia marina, pe u modu de vivira, che oramai u s'è persu, e l'amù pe a noxia Burdighea. Nui vuremu aregurdate cuxì a a bona, cume semu sempre stai tüti nui, senza sercà de parole pe imprexiunà chi lezerà se poche righe e in dialetu. Sachì no l'è in urasiun funebre, l è u noxiu salüu in cun in augüriu cume se ti fuxi partiu pe andà a fà ina cara Te auguramu che dove sei adesu ti pöxi atruvà de marine carme e in cun tanti pesci, l'equipagiu nu credu te sarà dificile da truvaru perchè lì duve ti sei andau adesu a carà a re de pescaui cume tü... ghe n'è tanti...ciao Franco! U Risveiu Burdigotu I PRIGIONIERI DELLE STELLE Nella ricorrenza dei 40 anni dello sbarco sulla luna, Amelia ha voluto con questa poesia ricordare tutti gli astronauti che si sono immolati per raggiungere l ambizioso obiettivo. Una folgore improvvisa preclude la loro meta......e la via del ritorno. Sette fiaccole accese, sette stelle cadenti. Dove saranno gli eroici frammenti? Quale angolo di terra li accoglie? Quale onda marina ne cura le spoglie? E i sogni di gloria finiti nel nascere; il fato nemico in agguato li ha defraudati del giusto riposo, lascito antico elargito ai comuni mortali, agli eroi senza domani. Ovunque si trovino vada il mio pensiero amico Amelia Franchino ved. Garofalo Alle radici del sodalizio N el numero di giugno del nostro giornale abbiamo pubblicato un servizio sul Centro Sociale Bordigotto, con sede nel Villino Levratto, sulla Via dei Colli. Abbiamo potuto constatare la nuova sistemazione e preso atto delle attività che vi vengono svolte. Ma com era prima? Quali i presupposti affinchè nascesse un sodalizio così particolare? Di chi l idea che ha dato impulso all iniziativa che ha portato agli attuali traguardi? Per saperne di più siamo andati a trovare la signora Marcella Vagnetti che è unanimemente considerata la esecutrice materiale della fondazione. L idea però è da attribuire al dott. Ariano, all epoca medico del nascente Day- Hospital (intitolato al Sen. Zaccari), il quale con sensibilità e tenacia propugnava iniziative di grande valenza sociale. Proprio in quel periodo stava chiudendo la colonia Villa San Patrizio per la Via dei Colli e l allora Sindaco, la Signora Renata ASSENTEISMI Ha colpito molti bordigotti la propostaprovocazione-accusa lanciata dal Consigliere di opposizione Giribaldi, il quale ha chiesto le dimissioni del Consigliere Franco Biamonti della Nuova D.C., (eletto in consiglio in quanto capolista della sua formazione), per assenteismo. In effetti i pochi cittadini che normalmente assistono alle sedute Olivo parlò con il dott. A- riano per capire se si poteva insediare in quella struttura qualche attività sociale, utile alla Comunità. Il dott. Ariano stava istruendo, all interno dell ospedale, le nascenti operatrici volontarie dell A.V.O. di cui faceva parte anche la signora Vagnetti, a cui affidò l incarico di verificare la possibile realizzazione di una struttura di accoglienza e di intrattenimento per gli anziani di Bordighera Alta. Marcella Vagnetti contattò immediatamente le persone che pensava potessero essere interessate all iniziativa. Si rivolse anche al Risveglio Bordigotto, all epoca molto attivo sul territorio, da cui vennero arruolate la signora Armida Agnoletti e i coniugi Truzzi-Ventura. Vennero coinvolte anche le professoresse Maria Pia Pazielli e Maria Teresa Dainotti che diedero il necessario impulso all organizzazione culturale e i signori Lupi e Frecentese per le diverse altre gestioni. Quasi tutti questi Soci Fondatori operano tuttora nel sodalizio con vari compiti e mansioni nonché con immutato entusiasmo. a cura di G.C.Pignatta del Consiglio Comunale, più di una volta si sono chiesti del perché quella sedia vuota sui banchi di quella lista che opposizione non è, ma che è stata ed è (neanche troppo malcelatamente) d appoggio alla maggioranza. Fermo restando che la Maggioranza ha i suoi più che sufficienti numeri - davvero - che ci sta a fare il dott. Biamonti?

3 Paize Autu Pagina 3 Curiosità Bordigotte FIRBANK - CHI ERA COSTUI? La professoressa Rita Severi assieme al marito, si è affacciata all Oratorio S. Bartolomeo mentre sistemavamo tavoli e sedie. Incuriosita, ha cominciato a chiederci informazioni sulla nostra prima parrocchiale. E bastato poco per simpatizzare e associarla al Risveglio. Lei ed il marito sono docenti Universitari. Lei a Verona lui a Bologna. Ci ha parlato di una sua ricerca su di uno scrittore inglese vissuto a Bordighera negli anni venti. Le abbiamo chiesto di scrivere un articolo su questo ennesimo intellettuale di oltremanica o- spite della nostra cittadina. ***** RONALD FIRBANK A BORDIGHERA ( ) D opo un viaggio che lo aveva portato a Cuba e a Jamaica, lo scrittore inglese, Ronald Firbank ( ), il 17 ottobre del 1922, giunse a Bordighera. La guida Cook raccomandava la cittadina della Riviera per il clima mite d inverno e le giornate soleggiate. Firbank, che soffriva di tubercolosi, cercava sempre di svernare in luoghi dal clima temperato. Bordighera fu una scelta istintiva anche per la vicinanza a Nizza, Menton, Cannes e Monte Carlo, luoghi anch essi molto frequentati dagli inglesi, ma economicamente più cari. Appena arrivato si sistemò all Hotel Bristol che subito gli parve terrificante per il silenzio che vi regnava tanto che non si osava respirare. L hotel lo spaventò anche perché sembrava un luogo per invalidi, dove gli ospiti non parlavano, ma bisbigliavano. Immediatamente pensò di cambiare alloggio e cominciò a cercare una villa da affittare per tre o sei mesi, al prezzo di cinquanta o ottanta sterline. Non ebbe nessuna difficoltà a traslocare nella proprietà della contessa Galleani Trotta, Villa Sans Souci, dotata di telefono, luce elettrica, bagno e un grazioso giardino, ma l attrazione maggiore era la posizione stessa dell edificio circondato su tre lati da campi di garofani e narcisi. Dalla finestra del piano superiore si vedeva una distesa di garofani rosa, il mare e, in lontananza, la Francia. L unico problema era trovare persone di servizio affidabili e pulite, ma ben presto trovò una donna del luogo che parlava anche francese e gli rese la permanenza molto confortevole.. Trascorreva le sue giornate in giardino, dove, tra piante di aranci, limoni, rose, garofani e mimose gli pareva di respirare l aria del sud, godendosi giornate gloriose di sole come se fosse piena estate. Snob, riservato, eccentrico, solitario al punto da evitare anche le persone conosciute, Firbank, che aveva pubblicato nel 1920 la sua unica commedia, ambientata a Firenze, The Princess Zoubaroff (ed. bilingue, a cura di R. Severi, Palermo, Novecento, 2003), quando giunse a Bordighera aveva appena finito di scrivere un romanzo, The Flower Beneath the Foot (Il fiore calpestato) e cominciò immediatamente a scriverne un altro. Il romanzo, noto col titolo di Sorrow in Sunlight in Inghilterra e Prancing Nigger negli Stati Uniti fu concepito e terminato a Bordighera e pubblicato nel In Italia fu tradotto da Vittorio Sereni col titolo Fuoco Nero (Milano, Feltrinelli, 1962). Firbank vi profuse tutto il suo amore per la musica jazz, per i neri, per i luoghi assolati, dalla florida vegetazione colorata. Il romanzo narra, come in un triste blues percorso da ritmi frenetici, le vicende della famiglia Mouth che abbandona la campagna per migliorare la propria condizione economica ed esistenziale andando a vivere nella città di Cuna-Cuna, un luogo, per molti aspetti incantevole, ma pericoloso. I genitori Mouth attendono la vecchiaia abbandonati dagli affetti, in un ambiente ostile. Edna Mouth, la figlia più giovane, sedotta dal diabolico Vittorio Ruiz diventerà la sua concubina, mentre Miami, la maggiore dopo la notizia della morte dell amato Bamboo, sbranato da uno squalo, perde tutta la propria gioia di vivere. L allegro Charlie, cacciatore di farfalle nella savana, viene irretito in un equivoco giro di ragazzi. Tutto il dramma è narrato con uno stile leggero e un linguaggio pieno di doppi sensi. Firbank, innamorato della cultura nera, nella solitudine di Bordighera inventa un racconto pieno di contrasti: una tragedia sotto il sole, in un luogo caraibico, eppure vicino. Infatti, gli aranci, le mimose, i fiori di Cuna-Cuna, tutta l ambientazione, ci riporta a Bordighera, immersa nella vegetazione e nella luce. A gennaio traslocò da Villa Sans Souci perché la padrona aveva deciso di venderla. Si recò allora a San Remo per cercare casa, ma non fu soddisfatto e pensò bene di tornare nella placida Bordighera dove affittò, fino a giugno, Villa Olivetti, più grande della abitazione precedente, più romantica, seppur cadente, circondata da vecchie palme, con un nobile viale di mandarini, gli interni ampi e asciutti e un bel balcone. Bordighera rappresentò per Firbank un momento di grande calma e produttività. Apprezzò moltissimo la bellezza del luogo, ma si lamentava per la mancanza di stimoli e di vita culturale. Eppure Bordighera fu per lui, diversamente che per la famiglia Mouth, la Cuna-Cuna tanto vagheggiata del riposo assoluto, propizio per la sua vena creativa. Nell autunno del 1923 andò a vivere a Roma dove compose il suo ultimo capolavoro, Concerning the Eccentricities of Cardinal Pirelli ( Il Cardinal Pirelli, trad.diana Bonacossa, Milano, Felrinelli, 1962). Morì nella città eterna ed è sepolto al Verano. (Su Firbank ed altri epigoni di Oscar Wilde, rimando al mio libro, Oscar Wilde &Company. Sinestesie Fin de Siècle, Bologna, Patron, 2001, reperibile anche alla Biblioteca di Bordighera) Rita Severi, Università di Verona. COMUNICATO Da alcuni mesi il nostro giornale viene spedito a domicilio, agli abbonati che abitano fuori Bordighera Alta. In questo primo periodo non abbiamo avuto notizie di ritardi né di disguidi. Preghiamo i nostri lettori di avvertirci tempestivamente qualora se ne manifestassero.

4 Pagina 4 Paize Autu LA STORIA SIAMO NOI A partire dalla metà degli anni 50, Radio Rai organizzò una serie di spettacoli itineranti, per sviluppare i suoi programmi, cominciando da quelli di varietà e di musica leggera. In quest ambito si ricordano seguitissime presenze di Mike Bongiorno e di Enzo Tortora anche a Bordighera. I più anziani di noi forse si ricordano una trasmissione itinerante che prevedeva doversi indovinare il titolo di una canzone e, se non andiamo errati, di cantarne qualche pezzo. Quella sera una fiumana di gente scendeva da Via al Capo per assembrarsi tutti davanti all attuale bar Corallo, all epoca bar-trattoria Pallanca. Il presentatore cercava tra la folla il concorrente giusto, da far intervenire in trasmissione. Non era facile, per quei tempi trovare in giro tutta la disinvoltura e la presenza di spirito che hanno invece - oggi i nostri giovani. Si fece avanti Giorgio Blancardi - paesengo - il quale accennò un motivo di Nico Fidenco allora molto in voga. In fretta e furia la troupe se ne andò poiché il gioco musicale prevedeva la massima vivacità e rapidi collegamenti tra le postazioni. La delusione fu molta ma ci si adeguò subito e la gente si disperse nelle varie osterie a bere una spuma o in piazza a comperare un gelato da 10 (Lire) dal mitico Eccolo ). QUANDO LA RAI ARRIVO A VALLEBONA di Giuliano R. Magoni Enzo Tortora, un giovane timido presentatore, ancora sconosciuto, conduce un programma radiofonico itinerante che tocca quasi tutti i paesi della nostra Provincia. Lo scopo primario di questa visita Rai è quello di far conoscere e divulgare la radio per convincere il popolo ad acquistare l apparecchio radio per ricevere ed ascoltare i programmi messi in onda, compresi i primi spot pubblicitari. Questo programma, affinchè registri un buon ascolto, coinvolge persone del luogo che, consapevoli di essere ascoltare per radio da oltre la metà degli italiani, si esibiscano disinvolte al microfono con canti e recitazioni. Il giorno 2 agosto dell anno 1954 giunge a Vallebona il carrozzone della Rai che si posiziona nei pressi dell osteria del Giardino. Il palcoscenico, dal quale si esibiranno gli artisti, viene posizionato nell angolo tra il muro du giardìn de Girumì ed il muro da ca de Fiurì. Consiste in un tappeto steso per terra ed un microfono posato sull asta. Chi funge da scenografia sono: il muretto del ritano che scende, l antica pianta di gaggia messa a dimora nelle vicinanze della porta carraia dalla quale si accede nel locale oggi adibito a salone ristorante e la grande carrucola in legno che da secoli è appesa al muro della casa, la quale (carrucola) si dice sia servita per tirare su le campane del nuovo campanile. Degli artisti che si esibiranno, Enzo Tortora conosce già i nomi ma, secondo la sua intuizione da presentatore che farà carriera, manca ancora qualcuno e, guarda caso, sul calar della sera, scorge una ragazzina, apparentemente spigliata, la quale sta uscendo dal commestibile gestito da Chiara Fiore, dove si era recata a fare la spesa. Tortora blocca quella ragazzina che risulta essere Vivi Cartisano e, dopo aver dialogato un po con lei, la convince a prendere parte allo spettacolo della serata, anche solo per leggere una poesia locale. Vivi un po euforica, a gambe levate si reca dalla zia Bedè per prendere lezioni di dialetto. Alle ore 21 di quella sera, gli artisti vallebonesi che si esibiranno sono già lì, pronti, tutti vestiti con abito decoroso e, mentre sentono il loro cuore che pulsa velocemente, cercano di farsi coraggio a vicenda per vincere quella grande emozione. Alle inizia la trasmissione. Il primo a salire quel palco è Renato Guglielmi de Piè de Dixidò, un giovane discendente da una famiglia che ha la musica nel sangue. Enzo Tortora lo intervista, gli formula molte domande, sulla vita del Paese, sul lavoro, sulla famiglia, Renato se la cava bene, quando il presentatore gli chiede il titolo del brano che farà ascoltare, con gli occhi lucidi dalla gioia risponde pressappoco così: mi sono da poco sposato e dedico alla mia sposa un brano presentato al festival di Sanremo di quest anno, che ritengo sia appropriato alla mia situazione famigliare, poiché ha per titolo mogliettina. Renato inizia l esibizione, il silenzio è tombale, non si sentono motori di macchine né di motorini, non si sentono aerei, si sente la sua voce che gli viene dal cuore e, mentre canta quelle strofe, le cui parole tra le altre dicono: l incanto di una rosa profumata sei per me/ mogliettina/ si intuisce che Renato ha quella gioia nel cuore e spera in un avvenire sereno accanto alla sua mogliettina che, da Bordighera, lo sta ascoltando alla radio. Viene il momento della seconda esibizione, sono chiamate due ragazze Vallebonesi che formano un duetto, sono le cugine Anita Cartisano e Graziella Vargiu, due giovani ragazze piene di vita, sempre allegre e solari con tutti, alle quali piace molto il canto; proprio per la totale mancanza di inquinamento acustico, sovente, quando sono in campagna, spesso e volentieri cantano e la loro voce si sente da una parte all altra della vallata. Tortora, vedendo queste due ragazze spigliate, rivolge loro parecchie domande, alle quali, le due cugine rispondono disinibite. Infine chiede cosa presentano. Rispondono che si esibiranno in un canto d amore e di allegria che ha per titolo: non ti scordar di un bacio a mezzanotte.

5 Quel canto, che tra le altre parole dice: oh, come farò senza baciar. Lo eseguono a due voci, soprano e contralto, interpretandolo magistralmente e, per la gioia delle orecchie che ascoltano, il ritornello lo eseguono col controcanto. Un esecuzione che viene applaudita con emozione. Gli artisti che seguono sono un quartetto formato da. Adriana Guglielmi (de Lurè Bafòn), Bruno Rossi (Bruno de Josè), Elsa anfosso (Elsa a tabachina) e Armando Salvini (il fidanzato di Elsa). Enzo tortora intervista queste due giovani coppie, chiede loro quali sono le abitudini del Paese e vuole sapere alcuni stranomi numerate del luogo. Terminata l intervista chiede il titolo del brano che verrà eseguito. I quattro rispondono che si esibiranno in un canto francese, che di frequente si esegue durante le serenate che si fanno nei carugi del nostro Paese, dal titolo: Montagne d Italie. Si tratta di un bel valzer, dalle parole romantiche: e asciugando dagli occhi una lacrima/non dimentica il suo amor anche questo canto viene esguito magnificamente, meritandosi il nutrito applauso dei presenti e gli elogi di Enzo Tortora. A chiudere la serata spetta alla giovane ragazza Vivi Cartisano che legge una poesia in dialetto dal titolo: A Valebona, scritta dal cantore dei nostri Paesi, tale fu Silvio Andracco che, dalle alture di Seborga, ha messo in versi le vicende amare vissute dai Vallebonesi per un fatto drammatico accaduto dopo la metà del Enzo Tortora chiede quale sia stato il fatto che ha ispirato il poeta a scrivere questi versi. Vivi risponde che vuole essere un ringraziamento ad un personaggio chiamato Prebeghin. Dopodiché recita magnificamente questa toccante poesia meritandosi gli applausi dei presenti ed i complimenti di Enzo Tortora. All epoca, in Vallebona, gli apparecchi radio sono pochi, si contano forse cinque famiglie che ne sono in possesso. I locali pubblici che sono provvisti di quella scatola che parla sono: il dopolavoro Enal, ubicato in Via del Municipio che ha la sala radio; l altro locale provvisto dell apparecchio è il bar Giardino che lo custodisce in un mobiletto bar, in uso a quei tempi nei salotti delle famiglie. In occasione della serata, questi esercizi pubblici sono gremiti di persone che hanno voluto sentire quel qualcosa di nuovo: anche le case di quelle famiglie che possiedono l apparecchio radio sono assalite dai parenti che vogliono ascoltare stupiti - quella trasmissione. Nei giorni seguenti il fatto, qualche persona anziana componente la famiglia provvista di apparecchio radio, non riuscendo a capire a fondo l evento del carrozzone Rai a Vallebona, durante la veglia serale che si tiene nei carugi, tra l altro dice: ina vuxie ca sa semegliava a chela da figlia de Erculì ***** Oggi che siamo nell era del computer, se possiamo permetterci di fermarci un attimo per fare una riflessione su questo fatto di appena sessant anni fa, non possiamo fare a meno di convincerci che la tecnologia ha fatto passi da gigante. Che bella iniziativa ADOTTIAMO UN LIBRO Il giorno 6 luglio il Presidente del Risveglio, Cesare Masini, ha consegnato al dott. Dario Grassano, responsabile di P.O. del settore cultura, sport e turismo del Comune di Bordighera, la somma di 160,00 finalizzata al restauro (nell ambito dell iniziativa Adotta un libro ) del volume: La casa di riposo Villa Regina Margherita a cura dell Associazione Vedove ed Orfani di guerra, conservato presso la Biblioteca Internazionale. La suddetta cifra è stata stanziata dal Direttivo della Associazione U Risveiu Burdigotu che, a nome di tutti i soci, ha aderito all invito dell Amministrazione per salvare i libri della nostra Biblioteca, danneggiati dall attacco del parassita che ha colpito i fondi storici. Dopo la riapertura dei locali, chiusi per parecchio tempo, al fine di permettere la disinfestazione, Paize Autu Pagina 5 Villa Etelinda: la casa di riposo a cui è dedicato il libro adottato l Assessore alla Cultura dott. Ingernito, ha lanciato l idea dell adozione dei libri più danneggiati per il loro restauro. Non ci sembra che la campagna stia avendo il successo auspicato. Per il momento non si hanno notizie di grandi adesioni. I primi ad aderire sono stati gli inserzionisti del blog cittadino Blacksail i quali hanno sponsorizzato per il restauro il celebre libro del Taggiasco su Bordighera. La Biblioteca Internazionale ospita libri di tutti i generi: enciclopedie, collane, dizionari, narrativa. Ma soprattutto il tesoro nascosto nelle stanze sulla Via Romana è il fondo inglese che conta volumi, quello francese conta libri, e quello tedesco Auspichiamo che altre associazioni bordigotte decidano di adottare un volume da restaurare, per amore dei libri, per a- more di Bordighera.

6 Paize Autu Pagina 6 A desso che siamo in estate il problema risulta, se possibile, ancora più marcato. Ci sono i dehors, fuori dai vari ristoranti. Ci sono le rastrelliere delle merci davanti ai vari negozi. C è l andirivieni delle molte persone che usano, in questo periodo, visitare la Mostra Missionaria per gli acquisti equosolidali. In Piazza Padre Giacomo poi, è stato montato un grande palco per gli spettacoli con annesse le sedie per gli spettatori. Vistosi vasi di fiori e piante, infine, troneggiano un po in tutte le zone della piazza. Quella del Popolo, la nostra piazza, il punto d incontro di tutto il Centro Storico, risulta però ancora e sempre frequentata da autovetture di ogni tipo: automobili, furgoni, motorette, transitano bellamente ad ogni ora, in barba al tassativo divieto che pur spicca in bella vista alla porta della Maddalena. Da tempo è stato regolamentato lo ingresso per motivi di carico e scarico merci dalle ore alle ore 10.00, dopodiché chi avesse bisogno di movimentare colli può usufruire dello spazio previsto nella medesima piazza della Maddalena. Eventuali deroghe possono venire prese in considerazione e valutate dalla Polizia Municipale. Fino a qualche tempo fa funzionava un dissuasore d ingresso che veniva attivato e disattivato secondo gli orari prestabiliti o all occorrenza con lo intervento degli enti in possesso dell apposito telecomando. Da molto tempo oramai questo impianto non è più PIAZZA PULITA di Giancarlo Pignatta funzionante per cui in Piazza entra e staziona chi vuole, in certi casi con sprezzo di ogni regola e divieto. L Amministrazione peraltro è piuttosto tollerante e non si fa più di tanto - parte diligente del problema. Fino a qualche tempo fa c era una sorta di Vigile di quartiere che passava ogni mattina e durante il Nell immediato dopo guerra venne proposto, a Bordighera Alta, il celeberrimo Premio letterario e di pittura detto delle Cinque Bettole. Italo Calvino, Giuseppe Berto, Carlo Betocchi erano i nomi degli scrittori che presenziavano. Nell estate del 1962 il Premio ebbe quale sede l Oratorio di San Bartolomeo, patrocinato dalla A- zienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, con la Presidenza del dott. Angelo Giribaldi Laurenti, ascrisse alla giuria Marco Valsecchi, Garibaldo Marussi, Ennio Morlotti, Oscar Navarro, Joffre Truzzi e Palma Viardo. Nel cercare tra i suoi documenti, Ampeglio Verrando ha scovato la poesia, praticamente inedita, di Elio.Filippo Acrocca che pubblichiamo qui a fianco. giorno qualche volta, a controllare la situazione. Con l avvento del nuovo Comandante si è notata la scomparsa di questa figura affidata, a favore di pattuglie che girano e ogni tanto capitano anche qui. Quello che vogliamo affermare è che non è più tollerabile una situazione di questo tipo, quella cioè che ognun fa quel che vuole, tanto non succede niente. Se in Piazza è così facile e tollerato sostare, allora facciamolo tutti, magari a turno per godere tutti di questo privilegio. Se si vuole invece mantenere il divieto di accesso, allora lo si faccia rispettare, nei modi e con gli strumenti più consoni al caso. Può aiutare a risolvere il problema avere sempre a disposizione l area di carico e scarico alla Maddalena, la quale purtroppo risulta però quasi sempre occupata da soste selvagge. Se insistiamo su questo argomento è perché risulta essere uno degli aspetti decisivi per migliorare la qualità della vita di chi abita un Centro Storico particolare come il nostro; senza considerare il fastidio ed i pericoli che il traffico di veicoli in queste aree comporta. QUANDO LE BETTOLE ERANO CINQUE CINQUE BETTOLE A BORDIGHERA ALTA Cinque Bettole e cinque nidi sul fianco del rosone. Chi s affaccia sullo slargo li scorge, balconcini di rondini a strapiombo sulle scale della Piazza del Popolo. Si destano prima delle campane, Bordighera Alta ne accoglie il volo, segmenti nel cielo, tagli, guizzi, allegri stridii sui tetti e sulle terrazze in faccia al vento di mare. Trattoria del Capo, Bernà, Garibaldi, Romano, degli Amici Cinque bettole, cinque nidi d uomini sul colle dove i fuochi delle case fanno comuni il tempo e la memoria. Si destano le bettole al tramonto dopo l Ave, la piazza accoglie voci: questa è l ora del cambio. Dentro i nidi regna il silenzio, Bordighera Alta appartiene di sera agli avventori, le loro storie antiche fanno eco al mare, al tempo. Elio Filippo Acrocca

7 Arte, Turismo, Cultura PAGNINI E GLI ALTRI: UNA RISORSA BORDIGOTTA Il 31 luglio si è conclusa, alla Chiesa Anglicana, la bella Mostra sul Nostro Lilio Domenico Pagnini. Artista, troppo spesso visto, in chiave limitativa, come ho avuto occasione di dire durante l'inaugurazione del 14 luglio, alla presenza del Sindaco, dell'assessore al Turismo e di tanti amici e collezionisti. Lo si conosce come pittore dei pescatori, ma proprio in occasione di questa mostra sono venuti alla luce i suoi bellissimi pastelli, le sue incisioni, i suoi disegni, che denotano l'influenza del suo Maestro Balbo, ma anche una profonda padronanza della tecnica e sue precise ed uniche peculiarità. Voglio ricordare, con l'occasione, altri pittori ancora viventi che danno lustro alla nostra cittadina e che meriterebbero maggiore attenzione. Mi riferisco a Maiolino, a Gagliolo, a Ciacio Biancheri, a Consiglio, i quali sono degni successori di quei grandi pittori, che in passato hanno soggiornato e vissuto a Bordighera. Bordighera è Città dei Pittori e con un attento studio e con un vero e proprio progetto potrebbe sfruttare al meglio questa sua identità. Mi vengono in mente percorsi, immagini e luoghi dove artisti del passato e del presente hanno posato il loro cavalletto e i loro strumenti di lavoro. Voglio invitare i miei lettori ad una acuta riflessione: Pensate per un attimo, a quanto vi dissi nei mesi precedenti, riflettete su Bordighera, città dal fantastico clima, su Bordighera delle bellissime Ville, su Bordighera dei bei Giardini, su Bordighera dei fantastici tramonti, su Bordighera d'importanti Biblioteche, su Bordighera della Regina Margherita di Savoia, su Bordighera di Monet, su Bordighera di Pompeo Mariani, su Bordighera di Garnier, su Bordighera di tanti pittori, letterati, scultori e mecenati del passato e del presente. In pochi secondi vi potete rendere conto quanto questa cittadina vi può dare oggi e vi potrà dare nel futuro, attingendo a questo immenso archivio di storia e di natura. Rivolgo, come di consueto un messaggio affinchè si possa trarre il meglio da queste idee e si arrivi finalmente ad un unico, tanto agognato e desiderato progetto definitivo. In ultimo, voglio ringraziare - pubblicamente - l'amministrazione Comunale, in modo particolare il Sindaco e l Assessore al Turismo, per aver dato corso alla mia richiesta di 4 targhe, che indichino la Fondazione Pompeo Mariani e U Risveiu Burdigotu per aver perorato più volte la mia causa. Siate certi, che la Fondazione Pompeo Mariani, ha la ferma intenzione di prodigarsi al meglio, per dare sempre più lustro alla nostra cittadina. Carlo Bagnasco Il quadro elettrico incriminato, situato sul Gravino Tiro a segno U cantun du mugugnu Paize Autu Pagina 7 Spillo ospita nel suo spazio tutta una serie di denunce, di osservazioni, di proteste, riscontrate e formulate nell ambito delle attività svolte nella vita di tutti i giorni. - Manin si lamenta, sulle panchine del Capo, per la sporcizia creata tutte le sere attorno ai cassonetti dell immondizia; struttura che viene usata a dir poco in maniera inadeguata dagli utenti, specie da quelli esorbitanti che lasciano i sacchi fuori dai contenitori. Sacchi che vengono regolarmente divelti da cani, gatti e gabbiani con le conseguenze che si possono immaginare. Problemi anche sul Gravino dove sconsiderati utenti hanno manomesso la struttura di proprietà specifica della Casa di Riposo rendendola inutilizzabile. E pensare che solo 30 metri più in là ci sono i cassonetti disponibili per tutti. - La signora Marisa, una turista lombarda che frequenta regolarmente la nostra cittadina, si lamenta (nel piccolo supermercati di Maria), delle mulattiere che ha trovato impraticabili (per la vegetazione nata spontanea) sulla Via dei Colli. In particolare lei non è riuscita a percorrere quella che dal Bel Sit si collega con la Via Romana. Ha chiesto a noi (a noi?) perché non ci si attivi per ripulirle; lei si è resa disponibile ad aiutarci. - La gente dei Bastioni, della Madonnetta e della Piazza Padre Giacomo si lamenta delle persone che usano alimentare gatti randagi, piccioni e, adesso anche gabbiani. Se è vero e doveroso rispettare gli animali randagi è anche vero che bisogna contenerne la proliferazione. Gli alimenti lasciati in abbandono qua e là attirano topi, scarafaggi, e altri parassiti. Per non parlare dei cani di cui parleremo ampiamente il mese prossimo in un apposito servizio. - Alcuni bagnanti si sono lamentati del mare che ogni tanto restituisce rifiuti di ogni genere. Si è constatato chetali rifiuti non sono riconducibili all esercizio di terra, per cui se ne deduce che derivano dalla poca sensibilità e dal poco rispetto che hanno per il mare alcune imbarcazioni che lo solcano. Gli amici delle Capitanerie e dei Circomare sapranno sicuramente circoscrivere tale fenomeno. - Vibrate proteste arrivano da più parti per il cattivo funzionamento del recapito della posta: giorni e giorni senza riceverne, continuo avvicendarsi di postini, bollette che arrivano già scadute. Insomma, un disservizio non più accettabile. Che fare? Individualmente si può far poco. Magari qualche Associazione dei Consumatori o il Sindaco possono intervenire presso la Direzione delle Poste. - Un bagnante torinese che abita in Paese ci ha segnalato una anomalia, a dimostrazione della quale ci fornisce anche una foto quale pezza d appoggio. Si tratta del quadro elettrico (sistemato davanti alla Casa Parrocchiale), che alimenta il palco in Piazza P. Giacomo. E fissato approssimativamente e chiuso con un precario filo di ferro. Qualcuno vi ha apposto un cartello non propriamente risolutivo del problema, per cui il pericolo resta. Spillo

8 Paize Autu Pagina 8 Riceviamo e volentieri pubblichiamo A proposito di Monet Ho letto su Paize Autu l articolo apparso nel mese di giugno dal titolo A proposito di Monet. Non posso non essere d accordo con il sig. Bagnasco, cioè con l idea di una mostra a bordighera che ci porti le incantevoli tele che Monet dipinse durante il suo soggiorno in quello che definì uno dei più bei posti che abbia visto mai nel nostro viaggio, riferendosi al viaggio che fece con Renoir sulla costa mediterranea della Francia e della Liguria. Proprio tra le palme e gli ulivi di questa città si confrontò con un paesaggio per lui insolito, tanto che definì impossibili i colori del cielo e del mare: tutto è così nuovo per me che non riesco a finire. Sarebbe bello abbinare alla mostra le lettere che egli scrisse in quel periodo nelle quali cercava di raccontare i colori e le luci di Bordighera, che ancora oggi Paize Autu LETTERE AL GIORNALE vivono in quel che rimane del giardino Moreno. Voglio ricordare che nel 1988 una mostra fotografica dei dipinti che Monet eseguì a Bordighera fu allestita nella Chiesa Anglicana. E- rano riproduzioni su vetro che illuminate dal retro, ben ci mostravano la luminosità dei suoi quadri, sparsi in tutto il mondo. Spero che il possibile sogno si possa realizzare. Un cordiale saluto. Giuseppina V. Sciarratta Lavagna (Ge) ***** A proposito di Petrarca Giacomo Strafforello un nostro socio che abita da quelle parti scrive al Sindaco e a noi, per un riferimento al poeta Francesco Petrarca che era situato all inizio della Romana Vecchia. Sig. Sindaco, Desidero portare a Sua conoscenza che sulla Romana Vecchia esiste un ulivo pluricentenario che ancora nel 1960 aveva attaccato al tronco una grande tabella in ferro smaltato con su scritto: Sotto questo ulivo sostò il sommo poeta Francesco Petrarca. Petrarca sostò lì perché vi era una stazione di posta dove cambiavano i cavalli alla carrozza; da sempre, quindi i cavalli a Bordighera-Burdigheta e anche prima, stavano lì fintanto che esistettero le carrozzelle e cioè fino al Per fortuna l ulivo ha resistito (allego due foto). Da notare che il Petrarca passò di lì nel 1342 Anno Domini 1342, in viaggio per Avignone sede papale fino al Perché non rimettere il cartello? Perché sottacere l importanza strategica, nei secoli, di questo angolo di paradiso? Cordiali saluti, Vale Giacomo Strafforello L ulivo di Petrarca sulla via Romana Vecchia Direttore Responsabile: Giancarlo Pignatta Registrazione del Tribunale di Sanremo nr. 03/08 del 04/07/2008 Direzione-Amministrazione-Redazione: Bordighera Alta Via alle Mura, 8 Le firme impegnano gli autori degli articoli Stampato in proprio a Bordighera Alta Collaboratori: Carlo Bagnasco, Simona Biancheri, Anna Maria Ceriolo, Giacomo Ganduglia, Claudio Gazzoni, Irma Murialdo, Mattia Riello, Alessandro Seghezza, Ampeglio Verrando, Franco Zoccoli, Lucia Xaiz. Sito informatico a cura di Mauro Sudi U Risveiu Burdigotu Sede: Via alle Mura Bordighera Alta Orario : lunedì e venerdi dalle ore 16,00 alle 18,00 giovedì dalle 21 alle 23 Internet:www.urisveiuburdigotu.it Telefono:

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Un workshop eccezionale

Un workshop eccezionale Un posto splendido Ischia, l isola bella nel Golfo di Napoli, nata da un vulcano. Al sud dell Isola si trova un albergo in mezzo alla natura, 200 m sopra il mare, in un giardino romantico con le palme,

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia

LA STORIA DEL VECCHIO F di Patrizia Toia Patrizia Toia Patrizia Toia (born on 17 March 1950 in Pogliano Milanese) is an Italian politician and Member of the European Parliament for North-West with the Margherita Party, part of the Alliance of

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier

CORSO PER SOMMELIER. Diventare. Sommelier Sommelier, nella prestigiosa realtà della Sommellerie di Roma e del Lazio, significa Professionismo nel vino. Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13

Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO. Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 Gira gira il mestolo NIDO INFANZIA POLLICINO Documentazione Progetto per lo Sviluppo e l Apprendimento a/s 2012/13 INDICE Le tante facce della documentazione Pag.3 Il progetto per lo sviluppo e l apprendimento

Dettagli

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige)

Un roseto. le nuvole. Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Dai suoi 1500 metri, è il più alto d Europa (Bulla, Ortisei - Alto Adige) Un roseto Il gazebo adiacente la casa sfrutta l estensione fra di un glicine centenario le nuvole e offre ombra e riparo nelle

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it

Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Istituto Comprensivo di Via Nazario Sauro Brugherio Via Nazario Sauro 135 Tel. 039. 2873466 e mail istituto : icsauro@yahoo.it Anno Scolastico 2010-2011 Email: icsauro@yahoo.it Fratelli Grimm La Scuola

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Trasformazione attivo-passivo

Trasformazione attivo-passivo Trasformazione attivo-passivo E possibile trasformare una frase attiva in passiva quando: 1. il verbo è transitivo 2. il verbo è seguito dal complemento oggetto. Si procede in questo modo: 1. il soggetto

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI

CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI CITTÀ di ORTONA Medaglia d oro al valor civile PROVINCIA DI CHIETI Repertorio generale n. 1638 Settore Servizi sociali, culturali e tempo libero Servizi Culturali, Educativi e Tempo Libero DETERMINAZIONE

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS

VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS : VENICE-SIMPLON ORIENT-EXPRESS Un Viaggio indimenticabile attraverso la Storia Venice-Simplon Orient-Express è il treno più famoso del mondo, con una storia ultracentenaria che nasce nel 1864 e prosegue

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

L ultima cosa che ho visto

L ultima cosa che ho visto L ultima cosa che ho visto Cinzia Politi L ULTIMA COSA CHE HO VISTO www.booksprintedizioni.it Copyright 2012 Nome Autore Tutti i diritti riservati Dedicato a Sara, una giovane, grande donna CAPITOLO

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Il paracadute di Leonardo

Il paracadute di Leonardo Davide Russo Il paracadute di Leonardo Il sogno del volo dell'uomo si perde nella notte dei tempi. La storia è piena di miti e leggende di uomini che hanno sognato di librarsi nel cielo imitando il volo

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

"UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE

UN VERO EROE NON SI DIMOSTRA DALLA FORZA CHE GREST 2015 L estate ormai si avvicina e l Unità Pastorale Madre Teresa di Calcutta, organizza e propone il GrEst (Oratorio estivo), rivolto ai ragazzi delle classi elementari e medie delle nostre parrocchie.

Dettagli

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati

ITALIA / ITALIE e tra. a cura di Gabriele Dadati ITALIA / ITALIE e tra a cura di Gabriele Dadati direzione editoriale: Calogero Garlisi redazione: Eugenio Nastri comunicazione: Gabriele Dadati commerciale: Marco Bianchi realizzazione editoriale: Veronica

Dettagli