Centrale antifurto 3485STD

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centrale antifurto 3485STD"

Transcript

1 01/13-01 PC Centrale antifurto 3485STD Manuale d installazione

2

3 3 INDICE 1 INTRODUZIONE Avvertenze e consigli Contenuto della confezione 5 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO Vista generale Tasti di navigazione Tastiera alfanumerica Visualizzazioni del display Funzioni principali Esempi di impiego della centrale antifurto 13 3 INSTALLAZIONE Vista posteriore della centrale Installazione della base metallica a corredo Collegamento della batteria Installazione della centrale Collegamento alla linea telefonica PSTN Collegamento telefonico con convertitore 3489GSM 18 4 PRIMA ATTIVAZIONE Scelta della lingua Apprendimento Uscita dal menù manutenzione Test sistema Programmazione degli scenari Programma chiavi - transponder Programma chiavi - codice numerico Programma chiavi - telecomando radio Limitazione chiavi Impostazione della data e dell ora Rinominare le zone Rinominare i dispositivi 38 5 PROGRAMMAZIONE Programmazione da personal computer Programmazione da tastiera Diagramma del menù di programmazione 45

4 Centrale Antifurto 3485STD 4 INDICE 6 MENÙ ANTIFURTO Scenari Zone Dispositivi Memoria eventi Data e ora Comandi Automazioni Impostazioni Manutenzione (riservato all installatore) In caso di smarrimento del codice manutenzione 57 7 MENÙ COMUNICATORE Numero jolly Rubrica Imposta chiamate Messaggi vocali Funzioni telefoniche Comandi telefonici 74 8 FUNZIONAMENTO Inserimento / disinserimento antifurto Disattivazione - attivazione zone Selezione di uno scenario Consultazione della memoria eventi in caso di allarme Invio di comandi telefonici Codici semplificati Richiesta informazioni - codice Funzione allarmi Risposta ad una chiamata della centrale 89 APPENDICE 90 Dati tecnici 90 Riferimenti normativi 90 COME RISOLVERE EVENTUALI PROBLEMI 91

5 5 1 INTRODUZIONE 1.1 Avvertenze e consigli Prima di procedere con l installazione è importante leggere attentamente il presente manuale, in quanto la garanzia decade automaticamente per negligenza, errata manovra, uso improprio, manomissione del circuito per opera di personale non autorizzato. Inoltre, decade quando il guasto è dovuto a forti sovratensioni accidentali presenti sulla rete di alimentazione o sulla linea telefonica. Pertanto se la Centrale antifurto viene installata in luogo soggetto a violente scariche atmosferiche (temporali) devono essere installate adeguate protezioni sulla linea di alimentazione e su quella telefonica, eseguendo il collegamento di terra nel modo più rigoroso possibile e rispettando le norme CEI. 1.2 Contenuto della confezione La confezione della Centrale contiene: centrale antifurto con comunicatore art. 3485STD base in metallo per installazione a parete CD-ROM contenente software TiSecurityStandard e manuali in formato PDF

6 Centrale Antifurto 3485STD 6 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.1 Vista generale ABC 3 DEF 3 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7 PQRS 8 TUV 9 WXYZ 6 / Display grafico: visualizza i messaggi che guidano le operazioni di programmazione e gli eventi accaduti (maggiori informazioni alla pagina successiva). 2- Tastiera di navigazione: permette la navigazione all interno dei menù, la conferma o l annullamento delle operazioni di programmazione. 3- Tastiera alfanumerica: permette l inserimento manuale di tutte quelle operazioni di programmazione che richiedano l utilizzo di numeri e/o simboli. 4- Microfono: utilizzato per registrare i messaggi e per l ascolto ambientale remoto tramite telefono. 5- Lettore di transponder: riceve i comandi di inserimento e disinserimento del sistema antifurto direttamente dalle chiavi transponder. 6- Altoparlante: permette l ascolto dei messaggi registrati e la diffusione di messaggi vocali nell ambiente tramite telefono.

7 7 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.2 Tasti di navigazione - Tasto di conferma della selezione visualizzata o dei dati inseriti Tasto di annullamento della selezione e ritorno alla schermata precedente MANUTENZIONE tenere premuto per uscire dai menù di programmazione e tornare alla schermata Lingua iniziale. Programma chiavi Test MANUTENZIONE sistema Tasti di scorrimento, permettono di scorrere l elenco delle voci presenti nei menù. Apprendimento Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Tasti di selezione, permettono la selezione delle funzioni, quando presenti, all interno dei menù. PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo 2.3 Tastiera alfanumerica PROGRAMMA CHIAVI Scrittura del testo Premere più volte un tasto numerico finchè non viene visualizzato il carattere In attesa desiderato; dellase la chiave... lettera desiderata si trova in corrispondenza dello stesso tasto di quella corrente, Nuovo attendere lo spostamento del cursore Per inserire uno spazio premere Per spostare il cursore usare i tasti Per cancellare una lettera posizionare il cursore su di essa con i tasti 1 2ABC e premere 3DEF Per passare dal minuscolo al maiuscolo tenere premuto il tasto quando 4 viene visualizzato il GHI 5 JKL 6 MNO carattere desiderato, i caratteri successivi saranno in maiuscolo; per tornare 7PQRS 8TUV al minuscolo 9WXYZ la procedura è identica / 0 Premendo più volte un tasto vengono visualizzati i seguenti caratteri: 1 GHI 4 7., - / :? 1 PQRS 1 GHI 4 7 g PQRS h i 4 í î 1 GHI 4 7 PQRS p q r s 7 2 ABC 5 JKL 3DEF MNO 8 TUV a b c 2 à á ä â ã ç 6 9 WXYZ d e f 3 è é ê 0 2 ABC 5 JKL 3DEF 6MNO 8 TUV 2 ABC j k l 5 9 WXYZ 6 m n o 6 ó ö õ 0 5 JKL 3DEF MNO 8 TUV 9 WXYZ 0 t u v 8 ù ü w x y z 9 spazio + = * # 0

8 Centrale Antifurto 3485STD 8 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.4 Visualizzazioni del display Prima accensione MANUTENZIONE Allarme intrusione / 24ore Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Impianto disinserito Chiamata telefonica in corso sul canale PSTN /07/08 14:22 Impianto inserito Zone 2 e 3 disattivate /07/08 14:22 15/07/08 14:22

9 9 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.4 VISUALIZZAZIONI DEL DISPLAY Scenario di parzializazione scenario 4 Batteria della Centrale scarica o guasta /07/08 14:22 Batteria di sistema guasta Manca tensione di rete Allarme generico* Test sistema Verificare i sensori Esci con CLEAR IN1=ON M30 **.** PIC **.** I N2 = OFF HW *.* * Allarme generico, indica un allarme di tipo tecnico, una segnalazione di un guasto alla batteria non di sistema (o di un dispositivo radio), una segnalazione di tamptest a sistema disinserito oppure assenza di linea PSTN.

10 Centrale Antifurto 3485STD 10 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.4 VISUALIZZAZIONI DEL DISPLAY Chiamate telefoniche disabilitate Sensore disabilitato /07/08 14:22 15/07/08 14:22 Vengono disabilitate importanti funzioni della Centrale; disabilitare solo in caso di effettiva esigenza.

11 11 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.5 Funzioni principali Caratteristiche generali Centrale antifurto con comunicatore telefonico integrato autoapprendimento dell impianto e visualizzazione configurazione sul display comandabile da transponder e tastiera gestione indipendente di ogni sensore programmabile da PC memoria eventi dettagliata e memoria solo allarmi personalizzazione dei messaggi di allarme rubrica telefonica per invio allarmi segnalazione di avvenuto taglio della linea telefonica PSTN connessione con centrali di sorveglianza tramite protocollo Ademco Contact ID con possibilità di impostazione dei parametri Ademco da remoto blocco per 1 minuto della possibilità di inserimento/disinserimento o di accesso al menu di navigazione, in caso di chiave errata per tre volte consecutive (da tastiera o transponder) assegnazione di un nome a scelta a scenari, sensori e zone ogni singolo sensore può essere disattivato inviando un comando dalla tastiera della centrale possibilità di invio chiamata di test, con temporizzazione programmabile, verso Portale My Home o Centrale di sorveglianza segnalazione di mancata interconnessione con: sensori ad impianto disinserito viene visualizzata un icona di segnalazione, ad impianto inserito viene generato un allarme parzializzazione zone direttamente dalla tastiera della Centrale 2 contatti locali Centrale del sistema antifurto: La Centrale gestisce un totale di 10 zone; la zona 0 è riservata agli inseritori (max. 9); le zone da 1 a 8 sono riservate ai sensori; la zona 9 è riservata agli allarmi tecnici/ausiliari (rivelatore di gas ecc.). Svolge le seguenti funzioni: gestisce gli eventi comunicati dai sensori, con la possibilità di determinare se e quando dare l'allarme le zone da 1 a 8 possono essere parzializzate in base alle esigenze dell'utente

12 Centrale Antifurto 3485STD 12 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.5 FUNZIONI PRINCIPALI è possibile creare fino a 16 scenari di parzializzazione ed attivarli secondo le esigenze ad ogni chiave può essere abbinata una determinata parzializzazione, inoltre è possibile limitare l uso della chiave a determinati giorni della settimana e ad una precisa fascia oraria consente di effettuare automazioni a scelta dell'utente, in caso di evento registrato dal sistema antifurto (es. accendere le luci nella zona interessata da un allarme di intrusione). tutte le fasi di personalizzazione sono guidate e visualizzate per mezzo del display. Comunicatore telefonico Permette la comunicazione bidirezionale tra l utente e l impianto domotico My Home. in caso di allarme rilevato dall antifurto, compone automaticamente i numeri telefonici precedentemente programmati dall'utente e comunica con un messaggio vocale il tipo di evento verificatosi. può essere chiamato telefonicamente dall'utente il quale, attraverso codici predefiniti, è in grado di inviare comandi all'impianto automazione ed a quello antifurto. consente di conoscere telefonicamente lo stato dell'impianto antifurto e automazione. permette la connessione al portale My Home rendendo disponibili i servizi My Home Web, quali ad esempio la teleassistenza e la possibilità di download della memoria eventi. permette l invio automatico delle segnalazioni di allarmi ed eventi a centrali di vigilanza che utilizzano il protocollo Contact ID e la richiesta e impostazione dei suoi parametri.

13 1 2ABC 3DEF 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7PQRS 8TUV 9WXYZ / 0 1 2ABC 3DEF 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7PQRS 8TUV 9WXYZ / DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.6 Esempi di impiego della centrale antifurto Esempio 1: allarme intrusione Centrale antifurto Sensore IR Telefono fisso Esempio 2: inserimento/disinserimento dell impianto antifurto a richiesta dell utente Centrale antifurto Sensore IR Telefono fisso

14 Centrale Antifurto 3485STD 14 3 INSTALLAZIONE 3.1 Vista posteriore della centrale Alloggiamento batterie Linea telefonica IN Linea telefonica OUT b a b Contatti per allarmi tecnici C 1 2 ART.3485STD _ T1 Linea Tamper (Vedi nota) Tamper locale T1 Interruttore a slitta ON OFF OFF ON BUS Pulsante di reset Bus SCS Connettore seriale per programmazione da PC (con cavo art o art. 3559) NOTA: La Centrale viene fornita con i morsetti ( / T1) della linea tamper cortocircuitati per l utilizzo del solo tamper locale T1 (installazione a parete con base metallica).

15 15 3 INSTALLAZIONE 3.2 Installazione della base metallica a corredo Fissare la base alla parete come indicato in figura. Scatola 503 Linea telefonica Doppino SCS A Passaggio cavi Base Centrale 3.3 Collegamento della batteria Collegare la batteria all apposito connettore rispettando le polarità indicate all interno dell alloggiamento. Prima di effettuare il collegamento accertarsi che l interruttore a slitta sia in posizione OFF. Se l impianto rimarrà in manutenzione per lungo tempo si raccomanda di scollegare la batteria per non danneggiarla.

16 Centrale Antifurto 3485STD 16 3 INSTALLAZIONE 3.4 Installazione della centrale Dopo aver effettuato tutti i collegamenti fissare la Centrale alla base avendo cura di disporre i fili in modo che non vengano danneggiati. N.B. Prima di fissare la Centrale antifurto accertarsi che l interruttore a slitta posto sul retro sia in posizione ON. B 1 2 Per estrarre la Centrale dalla base abbassare la linguetta B e spingere verso l alto.

17 OFF ON 17 3 INSTALLAZIONE 3.5 Collegamento alla linea telefonica PSTN La Centrale antifurto deve essere il primo elemento dell impianto telefonico interno: deve quindi essere collegata prima di qualsiasi altro apparecchio (telefono, fax o segreteria). Prevedere una adeguata protezione da sovratensioni sulla linea telefonica (es. PLT1). È buona norma proteggere l impianto elettrico contro la fulminazione utilizzando dispositivi scaricatori di tensione SPD di classe II come da schema rappresentato. In particolare, per la protezione della centrale antifurto da sovratensioni derivanti dalla linea telefonica, si raccomanda di utilizzare l apposito dispositivo PLT1 avendo cura di collegare il relativo morsetto di messa a terra con il riferimento di terra dello scaricatore SPD installato nel quadro di appartamento (vedi schema). La connessione dovrà avere l impedenza più bassa possibile ed essere realizzata con conduttore con sezione non inferiore a 2,5 mm2 e lunghezza non superiore ai 30 metri. Contatore Quadro montante Coordinamento SPD Quadro appartamento Differenziale di tipo S SPD1 SPD2 Differenziale max 30 m Linea urbana a b IN OUT a b Centrale antifurto b a b Cordless Fax C 1 2 ART.3485STD _ T1 BUS Verificare che il contratto con l operatore di telefonia fissa permetta l utilizzo di dispositivi con comunicazione a toni DTMF (quali Fax e segreterie telefoniche), in caso contrario contattare il proprio gestore.

18 OFF ON Centrale Antifurto 3485STD 18 3 INSTALLAZIONE 3.6 Collegamento telefonico con convertitore 3489GSM Antenna GSM RJ GSM 2G GSM Gateway Activity GSM Status SIM Centrale antifurto b a b Fax Cordless C 1 2 ART.3485STD _ T1 BUS Verificare che il contratto con l operatore di telefonia permetta l utilizzo di dispositivi con comunicazione a toni DTMF (quali Fax e segreterie telefoniche), in caso contrario contattare il proprio gestore.

19 19 4 PRIMA ATTIVAZIONE Quando viene accesa per la prima volta la Centrale presenta il menù Manutenzione; l interruttore a slitta posto sul retro è in posizione OFF b a b C 1 2 ART.3485STD _ T1 OFF OFF ON BUS ON BUS Per attivare la Centrale e renderla operativa: c scegliere la lingua, c far eseguire alla Centrale l apprendimento, c portare l interruttore a slitta su ON c posizionare la centrale sulla propria staffa a muro c uscire dal menù manutenzione premendo 2 volte c tornare al menù manutenzione c eseguire il test dell impianto, verificando i sensori c programmare una chiave transponder o un codice numerico c inserire ora e data. c personalizzare i nomi delle zone, dei dispositivi e degli scenari di parzializzazione

20 Centrale Antifurto 3485STD 20 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.1 Scelta della lingua Utilizzare questa funzione se la lingua preimpostata in fabbrica non fosse quella desiderata. MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Alla prima accensione il menù Lingua è già selezionato Confermare premendo Deutsch English Español Français LINGUA Scegliere la lingua desiderata English Español Français Italiano LINGUA Confermare premendo ATTENZIONE il tasto OK reinizializzerà tutti i nomi Conferma = OK Annulla = CLEAR Appare una schermata di conferma per scegliere se reinizializzare anche tutti i nomi impostati

21 21 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.2 Apprendimento Questa funzione consente alla Centrale antifurto di riconoscere tutti i dispositivi che compongono l impianto antifurto, individuandone la tipologia (sensore IR, sirena interna... ecc.) e la zona di appartenenza. La configurazione viene memorizzata dalla Centrale e può essere personalizzata in funzione delle esigenze del momento. MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Selezionare Apprendimento MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Premere per confermare APPRENDIMENTO zona: 0 num.: 1 tipo: non esiste tamper: OFF automatico Dopo aver premuto presenta come a lato il display si Premere per avviare l apprendimento apprendimento terminato nessun problema Vuoi inviare SEGUE la configurazione a dispositivi di visualizzazione? invia = OK non invia = CLEAR Al termine appare la scritta apprendimento terminato nessun problema (se invece appare problema tamper premere, premere il tasto OK e con la freccia laterale passare all autoconfigurazione manuale, verificare con la freccia GIÙ il dispositivo che presenta Tamper: ON, eliminare il problema e ripetere l apprendimento automatico)

22 Centrale Antifurto 3485STD 22 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.2 APPRENDIMENTO Al termine dell apprendimento dell impianto appare la schermata di configurazione ingressi locali. INGRESSO LOCALE 01 Z= N= MOD= * ESEGUI INGRESSO LOCALE 01 Z= 2 N= 2 MOD= * ESEGUI INGRESSO LOCALE 01 Z= 2 N= 2 MOD= 0 ESEGUI Se i contatti locali non vengono utilizzati premere per proseguire Se utilizzati configurare i contatti locali indicando i valori di Z = zona (valori da1 a 8) N = numero del dispositivo (valori da1 a 9) Premere per passare al configuratore successivo Il configuratore MOD determina la modalità di funzionamento del contatto: 0 = Contatto NC 1 = Contatto NC ritardato 2 = Contatto NA 3 = Contatto NA ritardato Una volta terminata la configurazione premere per proseguire Vuoi inviare la configurazione a dispositivi di visualizzazione? invia = OK non invia = CLEAR SEGUE

23 APPRENDIMENTO zona: 0 num.: 1 tipo: non esiste tamper: OFF automatico 4 PRIMA ATTIVAZIONE APPRENDIMENTO Appare la richiesta d invio della configurazione a dispositivi di visualizzazione ( es. Inseritore a tastiera con display), questo consentirà ai dispositivi di mostrare non solo la segnalazione di apprendimento avvenuto allarme ma terminato anche di indicare la zona ed il sensore che l ha rilevato. nessun problema Vuoi inviare la configurazione a dispositivi di visualizzazione? invia = OK non invia = CLEAR Predisporre l impianto alla configurazione invia = OK non invia = CLEAR errore trasmiss. Configurazione riprova TX =OK exit conf. =CLEAR Se nell impianto sono presenti dispositivi di visualizzazione: Premere per confermare In caso contrario Premere per annullare Predisporre i dispositivi a ricevere l installazione come indicato nei rispettivi manuali d installazione Premere Premere per confermare per annullare Se appare la schermata a lato verificare che tutti i dispositivi siano correttamente collegati al bus e predisposti a ricevere la configurazione. Premere per confermare Premere per annullare configurazione impianto OK Se l impianto viene modificato, aggiungendo o eliminando dispositivi, è necessario eseguire l autoapprendimento in modalità Aggiorna al fine di aggiornare la configurazione dell impianto memorizzato dalla Centrale.

24 Centrale Antifurto 3485STD 24 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.3 Uscita dal menù manutenzione b a b ART.3485STD _ T1 Portare l interruttore a slitta su ON OFF ON BUS MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento ANTIFURTO Premere per uscire dal menù Manutenzione Comandi Automazioni Impostazioni Manutenzione Tenere premuto iniziale per tornare alla schermata 01/01/08 00:00

25 25 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.4 Test sistema Tornare al menù Manutenzione come descritto di seguito e selezionare la voce Test sistema; questa funzione permette di verificare il corretto funzionamento dei sensori senza provocare allarmi /01/00 00:00 Premere il tasto Codice/Chiave * SELEZIONARE Antifurto Comunicatore Digitare il Codice Manutenzione (di base 00000) ANTIFURTO Selezionare il menù Antifurto e premere per confermare Comandi Automazioni Impostazioni Manutenzione MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Selezionare Manutenzione e premere per confermare Confermare la voce Test sistema

26 Centrale Antifurto 3485STD 26 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.4 TEST SISTEMA Procedere alle verifiche come indicato di seguito: Transitando nell area protetta dal sensore IR il led rosso si deve accendere Attivando il contatto locale (ad esempio aprendo la finestra a cui è collegato) la relativa indicazione sul display della centrale deve cambiare da OFF ad ON. Verificare i sensori Esci con CLEAR IN1=ON IN2=OFF M30 **.** PIC **.** HW *.* Una volta terminate le verifiche sull impianto, uscire dal menù Manutenzione come descritto al par. 4.3

27 27 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.5 Programmazione degli scenari La Centrale prevede 16 scenari di parzializzazione, di base tutti gli scenari sono abilitati e prevedono l attivazione di tutte le zone. Tramite la seguente procedura è possibile personalizzare gli scenari secondo le proprie esigenze. Nel menù Antifurto selezionare Scenari SCENARI 01: scenario : scenario Rinomina Con i tasti Rinomina Premere selezionare la funzione per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Memorizza Digitare un nome che identifichi lo scenario Premere per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Modifica Con i tasti Modifica Premere selezionare la funzione per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Memorizza Con i tasti numerici selezionare le zone che non dovranno essere attivate Premere per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Disabilita Terminata la personalizzazione degli scenari tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale

28 Centrale Antifurto 3485STD 28 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.6 Programma chiavi - transponder Nel menù Manutenzione selezionare Programma chiavi MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo PROGRAMMA CHIAVI In attesa della chiave... Nuovo 1 2ABC 3DEF PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: Premere 03: per confermare 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: Premere nuovamente 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Abilita 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7PQRS 8TUV 9WXYZ / 0 SEGUE PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: Avvicinare 03: la chiave transponder a meno di un 04: centimetro dal lettore, a Disabilita programmazione avvenuta sul display compare la scritta Programmazione eseguita. Qualora il transponder fosse già memorizzato la centrale tornerà all elenco delle chiavi evidenziando quella esistente nel caso la si volesse modificare.

29 29 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.6 PROGRAMMA CHIAVI - TRANSPONDER PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Memorizza Digitare un nome identificativo per il transponder PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Abilita Premere Con i tasti Abilita Premere per confermare Selezionare la funzione per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Disabilita Il transponder così programmato verrà riconosciuto da tutti i lettori dell impianto Terminata la programmazione delle chiavi tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale Nota per l utilizzo del transponder: Per inserire o disinserire l impianto antifurto premere il tasto # o / dopodichè avvicinare la chiave transponder al lettore per circa 2 secondi. della Centrale antifurto,

30 Centrale Antifurto 3485STD 30 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.7 Programma chiavi - codice numerico Nel menù Manutenzione selezionare Programma chiavi MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo PROGRAMMA CHIAVI In attesa della chiave... Nuovo Programma chiavi digitare codice SEGUE / PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: Premere 03: per confermare 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: Premere 04: nuovamente Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: Premere 04: il tasto / Abilita PROGRAMMA CHIAVI Digitare 01:codice il numerico 1 di 5 cifre; qualora 02: il codice fosse già utilizzato la centrale 03: tornerà all elenco delle chiavi 04: evidenziando Disabilita quella esistente nel caso la si volesse modificare.

31 31 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.7 PROGRAMMA CHIAVI - CODICE NUMERICO PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Memorizza Digitare un nome identificativo per il codice numerico PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: 04: Memorizza Premere per confermare / PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: 04: Abilita Con i tasti Abilita Selezionare la funzione Premere per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: 04: Disabilita Terminata la programmazione delle chiavi tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale Nota per l utilizzo del codice numerico: Per inserire o disinserire l impianto antifurto premere il tasto / della Centrale antifurto, dopodichè digitare il codice.

32 Centrale Antifurto 3485STD 32 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.8 Programma chiavi - telecomando radio Nel menù Manutenzione selezionare Programma chiavi MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo Premere PROGRAMMA CHIAVI per confermare 01: 02: 03: 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI In attesa della chiave... Nuovo Premere nuovamente PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Memorizza SEGUE PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Premere uno dei tasti del telecomando Abilita radio. Qualora il telecomando fosse già memorizzato la centrale tornerà all elenco delle chiavi evidenziando quella esistente nel caso la si volesse modificare. PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Disabilita Per utilizzare il telecomando radio (art ) è necessario aver installato il ricevitore radio art. L/N/NT/HC/HS 4618.

33 33 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.8 PROGRAMMA CHIAVI - TELECOMANDO RADIO PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Memorizza Digitare un nome identificativo per il telecomando PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Memorizza Premere per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Abilita Con i tasti Abilita Premere Selezionare la funzione per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Disabilita Il telecomando così programmato verrà riconosciuto da tutti gli inseritori dell impianto Terminata la programmazione delle chiavi tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale Nota per l utilizzo del telecomando radio: per inserire l impianto antifurto premere il tasto 1 del telecomando radio, per disinserire premere il tasto 2.

34 Centrale Antifurto 3485STD 34 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.9 Limitazione chiavi L utilizzo di ogni chiave può essere limitato ad alcuni giorni della settimana, all attivazione solo di alcune zone dell impianto e ad una determinata fascia oraria. In caso di limitazione all accesso solo ad alcune zone dell impianto, la chiave non potrà più inserire, disinserire e modificare la parzializzazione dell impianto. MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Nel menù Manutenzione 02:telecomando selezionare 2 Programma chiavi codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Premere per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:telecomando 1 02:telecomando 2 03:transponder 1 04:transponder 2 Rinomina PROGRAMMA CHIAVI 01:telecomando 1 02:telecomando 2 03:transponder 1 04:transponder 2 Rinomina PROGRAMMA CHIAVI 01:telecomando 1 02:telecomando 2 03:transponder 1 04:transponder 2 Seleziona 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Selezionare la chiave da limitare usando i tasti Con i tasti Seleziona 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 scegliere la funzione 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Premere per confermare 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L M M G V S D :00 23:59 SEGUE 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 13:00 Con i tasti numerici selezionare i giorni in cui la chiave non sarà utilizzabile. (1=lunedì; 2=martedì ecc.)

35 35 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.9 LIMITAZIONE CHIAVI 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 L utilizzo della chiave è stato limitato ai giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì Premere per confermare 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Premere i tasti numerici corrispondenti alle zone che non dovranno essere attivate dalla chiave Oppure, utilizzando i tasti selezionare uno dei 16 scenari disponibili In caso di inserimento dell impianto, la chiave attiverà le sole zone 1, 2 e 4 Premere per confermare 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 13:00 Digitare l ora di inizio e fine della fascia oraria in cui la chiave sarà abilitata L utilizzo della chiave sarà possibile dalle ore 09:00 alle 13:00 Premere per confermare Premere per tornare alla pagina che presenta l elenco delle chiavi

36 Centrale Antifurto 3485STD 36 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.10 Impostazione della data e dell ora Impostare correttamente data ed ora è importante affinchè si possano tenere costantemente sotto controllo tutti gli eventi memorizzati dal sistema. SELEZIONARE Antifurto Comunicatore Confermare Antifurto ANTIFURTO Scenari Zone Dispositivi Memoria eventi Selezionare Data e ora ANTIFURTO Zone Dispositivi Memoria eventi Data e ora Confermare DATA E ORA ora: 00:00 data: 01/01/00 Sabato MASTER DATA E ORA ora: 14:22 data: 25/03/08 Sabato MASTER Impostare l ora e la data (gg/mm/aa) utilizzando la tastiera alfanumerica (per l impostazione SLAVE/MASTER vedere par. 6.5) Premere per confermare, il giorno della settimana viene aggiornato automaticamente

37 37 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.11 Rinominare le zone La Centrale permette di assegnare ad ogni zona un nome che meglio la identifichi, ad esempio zona 1 potrebbe diventare ingresso oppure zona 3 perimetrale ecc. SELEZIONARE Antifurto Comunicatore Confermare Antifurto ANTIFURTO Scenari Zone Dispositivi Memoria eventi Selezionare e confermare il menù Zone ZONE 1:Zona 1 2:Zona 2 3:Zona 3 Rinomina ZONE 1:Ingresso 2:Zona 2 3:Zona 3 Selezionare la zona da rinominare usando i tasti Confermare con Digitare il nome da assegnare alla zona (es. ingresso) utilizzando la tastiera alfanumerica (par. 2.3) Memorizza Premere per memorizzare ZONE 1:Ingresso 2:Zona 2 3:Zona 3 Rinomina

Centrale antifurto 3485STD

Centrale antifurto 3485STD 07/13-01 PC Centrale antifurto 3485STD Manuale d installazione 3 INDICE 1 INTRODUZIONE 5 1.1 Avvertenze e consigli 5 1.2 Contenuto della confezione 5 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 6 2.1 Vista

Dettagli

Manuale d installazione. Centrale antifurto. Art. 3486 09/14-01 PC

Manuale d installazione. Centrale antifurto. Art. 3486 09/14-01 PC 09/14-01 PC Centrale antifurto Art. 3486 Manuale d installazione 3 INDICE 1 INTRODUZIONE 5 1.1 Avvertenze e consigli 5 1.2 Contenuto della confezione 5 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 6 2.1 Vista

Dettagli

Centrale antifurto art. 3486

Centrale antifurto art. 3486 Part. U2071D - 10/11-01 PC Centrale antifurto art. 3486 Manuale d installazione Burglar-alarm Unit Item 3486 Installation manual IT ITALIANO 3 UK ENGLISH 99 3 INDICE 1 INTRODUZIONE 5 1.1 Avvertenze e consigli

Dettagli

Centrale antifurto. Manuale d installazione. art. 3500 GSM PART. T9540A-01-04/05 - PC

Centrale antifurto. Manuale d installazione. art. 3500 GSM PART. T9540A-01-04/05 - PC PART. T9540A-01-04/05 - PC Centrale antifurto art. 3500 GSM Manuale d installazione 3 INDICE 1 INTRODUZIONE 5 1.1 Avvertenze e consigli 5 1.2 Contenuto della confezione 5 2 DESCRIZIONE della CENTRALE

Dettagli

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A SOLUZIONE SICUREZZA Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

Centrale antifurto art. 3500/3500N

Centrale antifurto art. 3500/3500N Centrale antifurto art. 3500/3500N Manuale d uso Part. U0218A-01-07/05 - PC Indice 1 Introduzione 5 La Centrale antifurto La tastiera Il display Cosa segnala il display 2 Funzionamento 11 Inserisci -

Dettagli

Centrale Antifurto 3486

Centrale Antifurto 3486 Centrale Antifurto 3486 Manuale d uso Part. U2072D - 10/11-01 PC Indice 1 Introduzione 5 La Centrale Antifurto 6 La tastiera 7 I tasti di navigazione La tastiera alfanumerica Il display 8 Schermata iniziale

Dettagli

Centrale antifurto art. 3500 GSM

Centrale antifurto art. 3500 GSM Centrale antifurto art. 3500 GSM Manuale d uso Part. T9541A-01-04/05 - PC Indice COSA NON DEVI FARE Non svitare per nessun motivo il connettore dell antenna! Non rimuovere la Scheda SIM! In caso di necessità

Dettagli

MY HOME KIT. Antifurto Manuale per l utente MHKIT70 - MHKIT80 F4237A O4/05-01 PC

MY HOME KIT. Antifurto Manuale per l utente MHKIT70 - MHKIT80 F4237A O4/05-01 PC MY HOME KIT Antifurto Manuale per l utente O4/05-01 PC MHKIT70 - MHKIT80 F4237A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

Manuale d uso TiSecurityPolyx

Manuale d uso TiSecurityPolyx Versione 1.0 02/08-01-PC Manuale d uso TiSecurityPolyx Software per la configurazione della Centrale Antifurto 3485 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software 4 2. Installazione 4 3. Concetti fondamentali

Dettagli

Manuale d uso TiSecurity

Manuale d uso TiSecurity Versione 2.1 10/05-01-PC Manuale d uso TiSecurity Software per la configurazione delle Centrali Antifurto 3500/3500N e 3500 GSM 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software Pag. 4 2. Installazione Pag. 4

Dettagli

Centrale antifurto HC/HS/HD/L/N/NT4601

Centrale antifurto HC/HS/HD/L/N/NT4601 Part. U2860B - 11/09-01 PC Centrale antifurto HC/HS/HD/L/N/NT4601 Manuale d installazione Burglar-alarm Unit HC/HS/HD/L/N/NT4601 Installation manual I ITALIANO 3 GB ENGLISH 61 INDICE 1 INTRODUZIONE 5 1.1

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

MY HOME KIT. Antifurto Manuale per l installatore MHKIT70 - MHKIT80 F4236B O9/05-01 PC

MY HOME KIT. Antifurto Manuale per l installatore MHKIT70 - MHKIT80 F4236B O9/05-01 PC MY HOME KIT Antifurto Manuale per l installatore O9/05-0 PC MHKIT70 - MHKIT80 F4236B DESCRIZIONE E COMPOSIZIONE DEL KIT Descrizione e composizione del kit 4 Procedura d'installazione 5 Schema elettrico

Dettagli

Sistema di allarme. Homelink 75. Manuale dell utente Master

Sistema di allarme. Homelink 75. Manuale dell utente Master Sistema di allarme Homelink 75 Manuale dell utente Master Indice Introduzione... 3 Comandi e Display...5 Il display...6 Tasti:...7 Amministrazione... 8 Ingresso nel Menu Utente...8 Messaggio vocale...9

Dettagli

CT10-M CT11-M. Comunicatore telefonico GSM. Comunicatore telefonico GSM/PSTN. Manuale utente

CT10-M CT11-M. Comunicatore telefonico GSM. Comunicatore telefonico GSM/PSTN. Manuale utente CT10-M Comunicatore telefonico GSM CT11-M Comunicatore telefonico GSM/PSTN DS80CT46-002A LBT80042 Manuale utente Sommario degli argomenti 1.0 Descrizione Leds e tasti... 3 1.1 Descrizione leds... 3 1.2

Dettagli

CENTRALE REPORTER UNIT CONSOLLE PER LA GESTIONE MANUALE PER L UTENTE Cod. 301050 Revisione 1.0 INDICE Accesso al menu... 11 Attivazione con sistema non pronto all inserimento... 8 Attivazione e disattivazione

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

349340 Video Display Eteris. Manuale installatore 01GF-28W10

349340 Video Display Eteris. Manuale installatore 01GF-28W10 349340 Video Display Eteris Manuale installatore 01GF-28W10 2 Video Display Eteris Indice 1 Introduzione 4 1.1 Avvertenze e consigli 4 1.2 Contenuto della confezione 4 Manuale installatore 2 Descrizione

Dettagli

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso PART. T8742A - 12/03 - PC Impianto antifurto Manuale d'uso Indice 1 Introduzione 5 Terminologia Operatività dell impianto La Centrale antifurto 3500 2 Funzionamento 9 Descrizione della centrale a 4 zone

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

Video Display. Manuale Installatore 11/09-01 PC

Video Display. Manuale Installatore 11/09-01 PC Video Display Manuale Installatore 349311 349312 11/09-01 PC INDICE 1 INTRODUZIONE 4 1.1 AVVERTENZE E CONSIGLI 4 1.2 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE 4 2 DESCRIZIONE 5 2.1 FUNZIONI PRINCIPALI 5 2.2 VISTA FRONTALE

Dettagli

Antifurto CATALOGO. La sicurezza da professionisti AF04C. edizione 02/2004

Antifurto CATALOGO. La sicurezza da professionisti AF04C. edizione 02/2004 Antifurto La sicurezza da professionisti edizione 02/2004 CATALOGO AF04C MY HOME la sicurezza da professionisti Il nuovo antifurto BTicino è completo e professionale in tutte le sue funzioni: controllo,

Dettagli

CENTRALE ANTINTRUSIONE. Securityline MANUALE UTENTE CP8048 - CP8096 CP8200. Italiano

CENTRALE ANTINTRUSIONE. Securityline MANUALE UTENTE CP8048 - CP8096 CP8200. Italiano Securityline CENTRALE ANTINTRUSIONE MANUALE UTENTE CP8048 - CP8096 CP8200 Italiano IT INDEX 1 Simboli e glossario 4 2 Descrizione d uso 4 3 Importante per la SICUREZZA 4 4 Impianto d allarme 5 4.1 Aree

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 Mod. 1067 DS1067-007A LBT8376 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE UTENTE INDICE PREFAZIONE... 4 1 ORGANI DI COMANDO... 5 1.1 TASTIERA DISPLAY 1067/021... 5 1.2 LETTORE CHIAVE ELETTRONICA

Dettagli

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 COMBY GSM BUS Combinatore GSM su BUS 485 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE.

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

MESSA IN FUNZIONE E COLLAUDO

MESSA IN FUNZIONE E COLLAUDO MESSA IN FUNZIE E COLLAUDO MESSA IN FUNZIE NOTA: questa operazione deve essere eseguita dopo che l impianto è stato configurato (vedere capitolo Configurazione sistema ). Per poter mettere in funzione

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN GW 90 823 A 1 2 3 4 RF 5 1 Pulsante di programmazione 2 Morsetto ponticello programmazione 3 LED presenza alimentazione 4 LED di programmazione

Dettagli

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso.

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Italiano Serie GSM MINI Manuale di uso e installazione MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Indice Descrizione delle funzioni del dispositivo 3 Descrizione dei

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 MANUALE TECNICO PANDA 4 Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 La Sima dichiara che questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali delle direttive 1999/5/CE 89/336/CEE

Dettagli

AMICO SPORT. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO SPORT. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO SPORT Manuale di istruzioni - Italiano 1 1. Descrizione Telefono 2 2. Iniziare a utilizzare 1. Rimuovere il coperchio della batteria. 2. Inserire la batteria nel suo vano. Rivolgere i tre punti in

Dettagli

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528 MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CAF528 è una centrale di semplice utilizzo da parte dell utente il quale può attivare l impianto in modo totale o parziale per mezzo dei PROGRAMMI

Dettagli

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO MANUALE

Dettagli

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente Serie Runner Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari Manuale Utente Contenuti INTRODUZIONE Pag. 3 Presentazione del sistema di controllo allarmi CROW 3 Configurazione tipica di un sistema di allarme

Dettagli

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 CE818 Programmazione via software 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 Software di programmazione Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE. CONSERVARE

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Dichiarazione di Conformità RTTE Con la presente, RISCO Group, dichiara che questa centrale antifurto (ProSYS 128, ProSYS

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931 MANUALE DI PROGRAMMAZIONE Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931 GW10931 - MANUALE DI PROGRAMMAZIONE - 70154364 PER L INSTALLATORE: AVVERTENZE Attenersi scrupolosamente alle norme operanti sulla

Dettagli

Sistemi di allarme serie Comfort

Sistemi di allarme serie Comfort Sintesi di programmazione dei Sistemi di allarme serie Comfort A cura dell Ing. Generoso Trisciuzzi Prima attivazione della tastiera 1. Selezionare la lingua : + OK OK Italiano 2. Selezionare il codice

Dettagli

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione MCA 808GSM Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Il codice di default è 67890 All accensione La centrale effettua una serie di TEST. Tali Test sono evidenziati dall

Dettagli

Manuale utente. EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL DT01291DI0708R03

Manuale utente. EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL DT01291DI0708R03 EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza DT01291DI0708R03 MANUTENZIONE

Dettagli

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com Manuale PC MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY venitem.com 2 venitem.com INDICE COLLEGAMENTO DEL CAVO TRA CENTRALE E PC ABILITARE LA CENTRALE PER IL COLLEGAMENTO AVVIARE IL COLLEGAMENTO MENU DI

Dettagli

CE818. Manuale utente. Made in Italy 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20

CE818. Manuale utente. Made in Italy 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20 CE818 Manuale utente 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20 Made in Italy 1 CARATTERISTICHE DEL VOSTRO SISTEMA ANTIFURTO Il cuore del tuo sistema di allarme è la centrale elettronica CE818, un sistema intelligente a

Dettagli

CENTRALI ANTINTRUSIONE 36-76-192 MANUALE UTENTE

CENTRALI ANTINTRUSIONE 36-76-192 MANUALE UTENTE CENTRALI ANTINTRUSIONE 36-76-192 MANUALE UTENTE Italiano English EN IT INDICE 1 SIMBOLI E GLOSSARIO... PAG. 4 2 CONDIZIONI DI UTILIZZO... PAG. 4 2.1 DESCRIZIONE D USO...4 3 IMPORTANTE PER LA SICUREZZA...

Dettagli

WL31 WL31TG Sistema wireless bidirezionale

WL31 WL31TG Sistema wireless bidirezionale I WL31 WL31TG Sistema wireless bidirezionale DS80WL01-001A LBT80088 Manuale Utente 0681 1/32 WL30 Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società

Dettagli

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente HardWare Centrale Facile Manuale Utente rev. 2.1 del 06/11/2012 SAET I.S. Manuale Utente Centrale Facile rev 2.1 pag 2 1. DEFINIZIONI... 3 2. OPERATIVITÀ DA TASTIERA TOUCH SCREEN... 4 2.1 SCHERMATA INIZIALE...

Dettagli

Manuale d installazione e programmazione

Manuale d installazione e programmazione Combinatore telefonico multifunzione a sintesi vocale INFORMA 600E (Cod. HEINF6E) INFORMA 600GSM (Cod. HEINF6G) INFORMA 600GSMVV (Cod. HEINF6V) INFORMA 600GSM-AE (Cod. HEINF6GAE) Manuale d installazione

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenze Questo manuale è soggetto alle seguenti condizioni e restrizioni: Il manuale contiene informazioni esclusive

Dettagli

CE 1003BUS MANUALE SOFTWARE (VERSIONE 2.2) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso

CE 1003BUS MANUALE SOFTWARE (VERSIONE 2.2) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso CE 1003BUS MANUALE SOFTWARE (VERSIONE 2.2) Il presente manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso Versione firmware di centrale: 1.21 (o superiore) Sommario 1. PROGRAMMAZIONE CON SOFTWARE

Dettagli

CENTRALE D ALLARME SUPER STAR

CENTRALE D ALLARME SUPER STAR CENTRALE D ALLARME SUPER STAR con combinatore GSM SUPER RADIO senza combinatore GSM Manuale Utente Pag. AVVERTENZE L allarme ha una funzione dissuasiva verso eventuali furti. In nessun caso deve essere

Dettagli

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 -

CENTRALE serie R. Utente. Manuale. - Versione 4.1 - CENTRALE serie R Manuale Utente - Versione 4.1-00 1 Menù Utente CODICE PERSONALE (DEFAULT utente 1= 111111) Frecciagi ù INSERIMENTO Invio ( ) Utilizzare i Tasti Numerici per configurare i Programmi da

Dettagli

INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE...2 2. ELEMENTI DEL DISPOSITIVO

INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE...2 2. ELEMENTI DEL DISPOSITIVO MANUALE UTENTE INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE...2 2. ELEMENTI DEL DISPOSITIVO 2.1 Tastiera...2 2.2 Display...3 2.3 Led di segnalazione...4 3. FUNZIONI UTENTE 3.1 Memoria allarmi...5 3.2 Archivio eventi...5

Dettagli

Mod. 1033. Sch./Ref. 1033/462 COMBINATORE TELEFONICO GSM A 4 CANALI MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE

Mod. 1033. Sch./Ref. 1033/462 COMBINATORE TELEFONICO GSM A 4 CANALI MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE DS1033-134B Mod. 1033 LBT8797 COMBINATORE TELEFONICO GSM A 4 CANALI Sch./Ref. 1033/462 MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE INDICE 1 CARATTERISTICHE E FUNZIONI... 3 2 VIDEATE INFORMATIVE TEST FUNZIONALI... 7

Dettagli

EasyCon GSM. Manuale di Installazione

EasyCon GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione SOMMARIO Descrizione delle funzioni del dispositivo... pag. 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... pag. 3 Istruzioni per l installazione... pag. 3 Segnalazioni LED...

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 DS1067-009C Mod. 1067 LBT8378 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE PROGRAMMAZIONE INDICE 1 PREFAZIONE...6 1.1 NAVIGAZIONE NEI MENU...6 2 ORGANI DI COMANDO...8 2.1 TASTIERA DISPLAY

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326)

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Vista D insieme.. Visualizzazione

Dettagli

ITALIANO. Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Serie Atlantis MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice Atlantis Utente Attivazioni Utente Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 CE818 Centrale filare a doppio modo di funzionamento 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE

Dettagli

Manuale utente. INFORMA 600E (Cod. HEINF6E) INFORMA 600GSM (Cod. HEINF6G) INFORMA 600GSMVV (Cod. HEINF6V) INFORMA 600GSM-AE (Cod.

Manuale utente. INFORMA 600E (Cod. HEINF6E) INFORMA 600GSM (Cod. HEINF6G) INFORMA 600GSMVV (Cod. HEINF6V) INFORMA 600GSM-AE (Cod. Combinatore telefonico multifunzione a sintesi vocale INFORMA 600E (Cod. HEINF6E) INFORMA 600GSM (Cod. HEINF6G) INFORMA 600GSMVV (Cod. HEINF6V) INFORMA 600GSM-AE (Cod. HEINF6GAE) Manuale utente DT00981HE0908R01

Dettagli

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 SERIE RUNNER Manuale veloce di installazione Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 Sommario: 0.0 Avvertenze pag. 3 0.1 Introduzione pag. 3 0.2 Prima di iniziare pag. 3 1.0 Inizio

Dettagli

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione Modulo Vocale Modello RP128EV00ITA Istruzioni per l Uso e la Programmazione Compatibile con le centrali Serie ProSYS RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenza Questo manuale è soggetto

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox Manuale di Installazione ed Uso - Versione 1.0 - Indice INTRODUZIONE 3 SCHEDA E COLLEGAMENTI 3 LED DI SEGNALAZIONE DELLO STATO OPERATIVO 4 DEFAULT RESET 4 PROGRAMMAZIONE 4 wizard tecnico 5 FUNZIONE INGRESSI

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente HardWare Centrale Facile Manuale Utente rev. 4.4 del 20/05/2015 SAET I.S. Manuale Utente Centrale Facile rev 4.4 pag 2/28 SAET I.S. Manuale Utente Centrale Facile rev 4.4 pag 3/28 1. DEFINIZIONI... 4 2.

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 Il combinatore telefonico digitale GSM o PSTN permette di inviare

Dettagli

Infinity 8. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione. Centrale Allarme 8 zone. Versione Sekur

Infinity 8. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione. Centrale Allarme 8 zone. Versione Sekur Infinity 8 Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Versione Sekur PRIMA ACCENSIONE: All accensione la centrale effettua una serie di TEST. Questi ultimi sono evidenziati

Dettagli

MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile

MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile I MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile Manuale Utente DS80MP4K-020C LBT80069 Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

Manuale utente. INFORMA 600D (Cod. HEINF6ED) INFORMA 600DGSM (Cod. HEINF6GD) INFORMA 600DGSMVV (Cod. HEINF6VD)

Manuale utente. INFORMA 600D (Cod. HEINF6ED) INFORMA 600DGSM (Cod. HEINF6GD) INFORMA 600DGSMVV (Cod. HEINF6VD) Combinatore telefonico multifunzione a sintesi vocale INFORMA 600D (Cod. HEINF6ED) INFORMA 600DGSM (Cod. HEINF6GD) INFORMA 600DGSMVV (Cod. HEINF6VD) Manuale utente DT01196DI0908R01 Questa apparecchiatura

Dettagli

Guida Rapida per l installazione

Guida Rapida per l installazione Guida Rapida per l installazione Per maggiori informazioni fare riferimento al Manuale Installatore dell Agility Scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Indice 1. INSTALLARE L UNITÀ PRINCIPALE 3

Dettagli

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Sommario Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Pagina 1.0. Descrizione generale... 2 2.0. Programmazione... 3 3.0. Registrazione messaggi... 3 4.0. Ascolto messaggi... 3 5.0. Inserimento

Dettagli

CTDBS. Combinatore Telefonico Digitale BIDIREZIONALE per centrali AL20S+, AL32S, AL128S, AL16S, AL16F, ECO 832, ECO 896. www.progetto2000srl.

CTDBS. Combinatore Telefonico Digitale BIDIREZIONALE per centrali AL20S+, AL32S, AL128S, AL16S, AL16F, ECO 832, ECO 896. www.progetto2000srl. www.progetto2000srl.it CTDBS Combinatore Telefonico Digitale BIDIREZIONALE per centrali AL20S+, AL32S, AL128S, AL16S, AL16F, ECO 832, ECO 896 INTRODUZIONE Il Combinatore Telefonico Digitale CTDBS può essere

Dettagli

Dualcom-8. Manuale istruzioni. Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati ITALIANO

Dualcom-8. Manuale istruzioni. Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati ITALIANO Dualcom-8 Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati Manuale istruzioni TRE i SYSTEMS S.r.l. Via del Melograno N. 13-00040 Ariccia, Roma Italy Tel:+39 06 97249118

Dettagli

Manuale d uso. TIDISPLAY Color. Software per la configurazione. del Touch screen a colori 09/06-01 PC

Manuale d uso. TIDISPLAY Color. Software per la configurazione. del Touch screen a colori 09/06-01 PC 09/06-01 PC Manuale d uso TIDISPLAY Color Software per la configurazione del Touch screen a colori 3 INDICE 1. Requisiti Hardware e Software Pag. 4 2. Installazione Pag. 4 3. Concetti fondamentali Pag.

Dettagli

TELEBOX 328 INTERFACCIA TELEFONICA PER SECURBOX 368 MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. versione 6.xx

TELEBOX 328 INTERFACCIA TELEFONICA PER SECURBOX 368 MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. versione 6.xx TELEBOX 328 INTERFACCIA TELEFONICA PER SECURBOX 368 MANUALE DI PROGRAMMAZIONE versione 6.xx INDICE 1.1 INTRODUZIONE 2.1 STRUTTURA 2.2 CARATTERISTICHE 2.3 INFORMAZIONI PRELIMINARI 3.1 NUMERI TELEFONICI

Dettagli

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW:

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW: Copyright by GPS Standard SpA. I diritti di traduzione, di riproduzione e di adattamento totale o parziale e con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi. GPS Standard si riserva di apportare modifiche

Dettagli

MY HOME CONTROLLO LE NOVITÀ. F444 Modem Router ADSL per guida DIN

MY HOME CONTROLLO LE NOVITÀ. F444 Modem Router ADSL per guida DIN MY HOME CONTROLLO LE NOVITÀ F444 Modem Router ADSL per guida DIN MHSERVER2 WEB Server 2 fili di controllo e supervisione audio/video e di sistemi SCS MY HOME MH300 Modem Router ADSL WiFi 298 MY HOME INDICE

Dettagli

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO.

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO. Guida Rapida Utente Congratulazioni per aver scelto il Sistema di Sicurezza LightSYS di RISCO. Questa Guida Rapida descrive le funzioni utente principali del prodotto. Per consultare il manuale utente

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit XRGSM2_APGSM2

Dettagli

Manuale programmazione ed uso

Manuale programmazione ed uso Manuale programmazione ed uso Edizione 1.1-2016 Pagina 1 NOTE Il prodotto prima di essere imballato è stato testato con cura. Vi consigliamo di familiarizzare con le varie funzioni del dispositivo prima

Dettagli

BEGHELLI INTELLIGENT ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE

BEGHELLI INTELLIGENT ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE INTELLIGENT BEGHELLI SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE ANTINTRUSIONE SICUREZZA DOMESTICA AUTOMAZIONE DOMESTICA ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE INDICE Cos è INTELLIGENT BEGHELLI pag. 4 Installazione

Dettagli

EVO192 (cod. PXD92EV)

EVO192 (cod. PXD92EV) EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) Guida alla programmazione dei moduli DT01288DI0708R02 MANUTENZIONE PERIODICA Si consiglia in fase d installazione di aggiornare la centrale all ultima versione

Dettagli

Centrali NX-10 Modulo GSM a bordo Senza Modulo GSM NX-10-GSM-EUR NX-10-EUR NX-10-GSM-LB-EUR NX-10-LB-EUR 4

Centrali NX-10 Modulo GSM a bordo Senza Modulo GSM NX-10-GSM-EUR NX-10-EUR NX-10-GSM-LB-EUR NX-10-LB-EUR 4 NX-10 Corso Tecnico Sistema NX-10 1. Introduzione 2. Installazione 3. Interfaccia Utente 4. Esempio di Programmazione 5. Software di Programmazione 6. Aggiornamento firmware 7. Dibattito sugli argomenti

Dettagli

InterCom GSM. Manuale di Installazione

InterCom GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione Sommario Descrizione delle funzioni del dispositivo... Pagina 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... Pagina 3 Vantaggi... Pagina 4 Installazione e configurazione... Pagina

Dettagli

Video Display Eteris Istruzioni d'uso 01GF-28W10

Video Display Eteris Istruzioni d'uso 01GF-28W10 349340 Video Display Eteris Istruzioni d'uso 01GF-28W10 2 Indice 1 Introduzione e Funzioni Base 5 1.1 Informazioni generali 6 1.2 Il tuo Axolute Video Display: usalo subito! 6 1.2.1 Tasti funzioni videocitofoniche

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli