Centrale antifurto 3485STD

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Centrale antifurto 3485STD"

Transcript

1 01/13-01 PC Centrale antifurto 3485STD Manuale d installazione

2

3 3 INDICE 1 INTRODUZIONE Avvertenze e consigli Contenuto della confezione 5 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO Vista generale Tasti di navigazione Tastiera alfanumerica Visualizzazioni del display Funzioni principali Esempi di impiego della centrale antifurto 13 3 INSTALLAZIONE Vista posteriore della centrale Installazione della base metallica a corredo Collegamento della batteria Installazione della centrale Collegamento alla linea telefonica PSTN Collegamento telefonico con convertitore 3489GSM 18 4 PRIMA ATTIVAZIONE Scelta della lingua Apprendimento Uscita dal menù manutenzione Test sistema Programmazione degli scenari Programma chiavi - transponder Programma chiavi - codice numerico Programma chiavi - telecomando radio Limitazione chiavi Impostazione della data e dell ora Rinominare le zone Rinominare i dispositivi 38 5 PROGRAMMAZIONE Programmazione da personal computer Programmazione da tastiera Diagramma del menù di programmazione 45

4 Centrale Antifurto 3485STD 4 INDICE 6 MENÙ ANTIFURTO Scenari Zone Dispositivi Memoria eventi Data e ora Comandi Automazioni Impostazioni Manutenzione (riservato all installatore) In caso di smarrimento del codice manutenzione 57 7 MENÙ COMUNICATORE Numero jolly Rubrica Imposta chiamate Messaggi vocali Funzioni telefoniche Comandi telefonici 74 8 FUNZIONAMENTO Inserimento / disinserimento antifurto Disattivazione - attivazione zone Selezione di uno scenario Consultazione della memoria eventi in caso di allarme Invio di comandi telefonici Codici semplificati Richiesta informazioni - codice Funzione allarmi Risposta ad una chiamata della centrale 89 APPENDICE 90 Dati tecnici 90 Riferimenti normativi 90 COME RISOLVERE EVENTUALI PROBLEMI 91

5 5 1 INTRODUZIONE 1.1 Avvertenze e consigli Prima di procedere con l installazione è importante leggere attentamente il presente manuale, in quanto la garanzia decade automaticamente per negligenza, errata manovra, uso improprio, manomissione del circuito per opera di personale non autorizzato. Inoltre, decade quando il guasto è dovuto a forti sovratensioni accidentali presenti sulla rete di alimentazione o sulla linea telefonica. Pertanto se la Centrale antifurto viene installata in luogo soggetto a violente scariche atmosferiche (temporali) devono essere installate adeguate protezioni sulla linea di alimentazione e su quella telefonica, eseguendo il collegamento di terra nel modo più rigoroso possibile e rispettando le norme CEI. 1.2 Contenuto della confezione La confezione della Centrale contiene: centrale antifurto con comunicatore art. 3485STD base in metallo per installazione a parete CD-ROM contenente software TiSecurityStandard e manuali in formato PDF

6 Centrale Antifurto 3485STD 6 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.1 Vista generale ABC 3 DEF 3 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7 PQRS 8 TUV 9 WXYZ 6 / Display grafico: visualizza i messaggi che guidano le operazioni di programmazione e gli eventi accaduti (maggiori informazioni alla pagina successiva). 2- Tastiera di navigazione: permette la navigazione all interno dei menù, la conferma o l annullamento delle operazioni di programmazione. 3- Tastiera alfanumerica: permette l inserimento manuale di tutte quelle operazioni di programmazione che richiedano l utilizzo di numeri e/o simboli. 4- Microfono: utilizzato per registrare i messaggi e per l ascolto ambientale remoto tramite telefono. 5- Lettore di transponder: riceve i comandi di inserimento e disinserimento del sistema antifurto direttamente dalle chiavi transponder. 6- Altoparlante: permette l ascolto dei messaggi registrati e la diffusione di messaggi vocali nell ambiente tramite telefono.

7 7 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.2 Tasti di navigazione - Tasto di conferma della selezione visualizzata o dei dati inseriti Tasto di annullamento della selezione e ritorno alla schermata precedente MANUTENZIONE tenere premuto per uscire dai menù di programmazione e tornare alla schermata Lingua iniziale. Programma chiavi Test MANUTENZIONE sistema Tasti di scorrimento, permettono di scorrere l elenco delle voci presenti nei menù. Apprendimento Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Tasti di selezione, permettono la selezione delle funzioni, quando presenti, all interno dei menù. PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo 2.3 Tastiera alfanumerica PROGRAMMA CHIAVI Scrittura del testo Premere più volte un tasto numerico finchè non viene visualizzato il carattere In attesa desiderato; dellase la chiave... lettera desiderata si trova in corrispondenza dello stesso tasto di quella corrente, Nuovo attendere lo spostamento del cursore Per inserire uno spazio premere Per spostare il cursore usare i tasti Per cancellare una lettera posizionare il cursore su di essa con i tasti 1 2ABC e premere 3DEF Per passare dal minuscolo al maiuscolo tenere premuto il tasto quando 4 viene visualizzato il GHI 5 JKL 6 MNO carattere desiderato, i caratteri successivi saranno in maiuscolo; per tornare 7PQRS 8TUV al minuscolo 9WXYZ la procedura è identica / 0 Premendo più volte un tasto vengono visualizzati i seguenti caratteri: 1 GHI 4 7., - / :? 1 PQRS 1 GHI 4 7 g PQRS h i 4 í î 1 GHI 4 7 PQRS p q r s 7 2 ABC 5 JKL 3DEF MNO 8 TUV a b c 2 à á ä â ã ç 6 9 WXYZ d e f 3 è é ê 0 2 ABC 5 JKL 3DEF 6MNO 8 TUV 2 ABC j k l 5 9 WXYZ 6 m n o 6 ó ö õ 0 5 JKL 3DEF MNO 8 TUV 9 WXYZ 0 t u v 8 ù ü w x y z 9 spazio + = * # 0

8 Centrale Antifurto 3485STD 8 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.4 Visualizzazioni del display Prima accensione MANUTENZIONE Allarme intrusione / 24ore Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Impianto disinserito Chiamata telefonica in corso sul canale PSTN /07/08 14:22 Impianto inserito Zone 2 e 3 disattivate /07/08 14:22 15/07/08 14:22

9 9 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.4 VISUALIZZAZIONI DEL DISPLAY Scenario di parzializazione scenario 4 Batteria della Centrale scarica o guasta /07/08 14:22 Batteria di sistema guasta Manca tensione di rete Allarme generico* Test sistema Verificare i sensori Esci con CLEAR IN1=ON M30 **.** PIC **.** I N2 = OFF HW *.* * Allarme generico, indica un allarme di tipo tecnico, una segnalazione di un guasto alla batteria non di sistema (o di un dispositivo radio), una segnalazione di tamptest a sistema disinserito oppure assenza di linea PSTN.

10 Centrale Antifurto 3485STD 10 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.4 VISUALIZZAZIONI DEL DISPLAY Chiamate telefoniche disabilitate Sensore disabilitato /07/08 14:22 15/07/08 14:22 Vengono disabilitate importanti funzioni della Centrale; disabilitare solo in caso di effettiva esigenza.

11 11 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.5 Funzioni principali Caratteristiche generali Centrale antifurto con comunicatore telefonico integrato autoapprendimento dell impianto e visualizzazione configurazione sul display comandabile da transponder e tastiera gestione indipendente di ogni sensore programmabile da PC memoria eventi dettagliata e memoria solo allarmi personalizzazione dei messaggi di allarme rubrica telefonica per invio allarmi segnalazione di avvenuto taglio della linea telefonica PSTN connessione con centrali di sorveglianza tramite protocollo Ademco Contact ID con possibilità di impostazione dei parametri Ademco da remoto blocco per 1 minuto della possibilità di inserimento/disinserimento o di accesso al menu di navigazione, in caso di chiave errata per tre volte consecutive (da tastiera o transponder) assegnazione di un nome a scelta a scenari, sensori e zone ogni singolo sensore può essere disattivato inviando un comando dalla tastiera della centrale possibilità di invio chiamata di test, con temporizzazione programmabile, verso Portale My Home o Centrale di sorveglianza segnalazione di mancata interconnessione con: sensori ad impianto disinserito viene visualizzata un icona di segnalazione, ad impianto inserito viene generato un allarme parzializzazione zone direttamente dalla tastiera della Centrale 2 contatti locali Centrale del sistema antifurto: La Centrale gestisce un totale di 10 zone; la zona 0 è riservata agli inseritori (max. 9); le zone da 1 a 8 sono riservate ai sensori; la zona 9 è riservata agli allarmi tecnici/ausiliari (rivelatore di gas ecc.). Svolge le seguenti funzioni: gestisce gli eventi comunicati dai sensori, con la possibilità di determinare se e quando dare l'allarme le zone da 1 a 8 possono essere parzializzate in base alle esigenze dell'utente

12 Centrale Antifurto 3485STD 12 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.5 FUNZIONI PRINCIPALI è possibile creare fino a 16 scenari di parzializzazione ed attivarli secondo le esigenze ad ogni chiave può essere abbinata una determinata parzializzazione, inoltre è possibile limitare l uso della chiave a determinati giorni della settimana e ad una precisa fascia oraria consente di effettuare automazioni a scelta dell'utente, in caso di evento registrato dal sistema antifurto (es. accendere le luci nella zona interessata da un allarme di intrusione). tutte le fasi di personalizzazione sono guidate e visualizzate per mezzo del display. Comunicatore telefonico Permette la comunicazione bidirezionale tra l utente e l impianto domotico My Home. in caso di allarme rilevato dall antifurto, compone automaticamente i numeri telefonici precedentemente programmati dall'utente e comunica con un messaggio vocale il tipo di evento verificatosi. può essere chiamato telefonicamente dall'utente il quale, attraverso codici predefiniti, è in grado di inviare comandi all'impianto automazione ed a quello antifurto. consente di conoscere telefonicamente lo stato dell'impianto antifurto e automazione. permette la connessione al portale My Home rendendo disponibili i servizi My Home Web, quali ad esempio la teleassistenza e la possibilità di download della memoria eventi. permette l invio automatico delle segnalazioni di allarmi ed eventi a centrali di vigilanza che utilizzano il protocollo Contact ID e la richiesta e impostazione dei suoi parametri.

13 1 2ABC 3DEF 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7PQRS 8TUV 9WXYZ / 0 1 2ABC 3DEF 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7PQRS 8TUV 9WXYZ / DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 2.6 Esempi di impiego della centrale antifurto Esempio 1: allarme intrusione Centrale antifurto Sensore IR Telefono fisso Esempio 2: inserimento/disinserimento dell impianto antifurto a richiesta dell utente Centrale antifurto Sensore IR Telefono fisso

14 Centrale Antifurto 3485STD 14 3 INSTALLAZIONE 3.1 Vista posteriore della centrale Alloggiamento batterie Linea telefonica IN Linea telefonica OUT b a b Contatti per allarmi tecnici C 1 2 ART.3485STD _ T1 Linea Tamper (Vedi nota) Tamper locale T1 Interruttore a slitta ON OFF OFF ON BUS Pulsante di reset Bus SCS Connettore seriale per programmazione da PC (con cavo art o art. 3559) NOTA: La Centrale viene fornita con i morsetti ( / T1) della linea tamper cortocircuitati per l utilizzo del solo tamper locale T1 (installazione a parete con base metallica).

15 15 3 INSTALLAZIONE 3.2 Installazione della base metallica a corredo Fissare la base alla parete come indicato in figura. Scatola 503 Linea telefonica Doppino SCS A Passaggio cavi Base Centrale 3.3 Collegamento della batteria Collegare la batteria all apposito connettore rispettando le polarità indicate all interno dell alloggiamento. Prima di effettuare il collegamento accertarsi che l interruttore a slitta sia in posizione OFF. Se l impianto rimarrà in manutenzione per lungo tempo si raccomanda di scollegare la batteria per non danneggiarla.

16 Centrale Antifurto 3485STD 16 3 INSTALLAZIONE 3.4 Installazione della centrale Dopo aver effettuato tutti i collegamenti fissare la Centrale alla base avendo cura di disporre i fili in modo che non vengano danneggiati. N.B. Prima di fissare la Centrale antifurto accertarsi che l interruttore a slitta posto sul retro sia in posizione ON. B 1 2 Per estrarre la Centrale dalla base abbassare la linguetta B e spingere verso l alto.

17 OFF ON 17 3 INSTALLAZIONE 3.5 Collegamento alla linea telefonica PSTN La Centrale antifurto deve essere il primo elemento dell impianto telefonico interno: deve quindi essere collegata prima di qualsiasi altro apparecchio (telefono, fax o segreteria). Prevedere una adeguata protezione da sovratensioni sulla linea telefonica (es. PLT1). È buona norma proteggere l impianto elettrico contro la fulminazione utilizzando dispositivi scaricatori di tensione SPD di classe II come da schema rappresentato. In particolare, per la protezione della centrale antifurto da sovratensioni derivanti dalla linea telefonica, si raccomanda di utilizzare l apposito dispositivo PLT1 avendo cura di collegare il relativo morsetto di messa a terra con il riferimento di terra dello scaricatore SPD installato nel quadro di appartamento (vedi schema). La connessione dovrà avere l impedenza più bassa possibile ed essere realizzata con conduttore con sezione non inferiore a 2,5 mm2 e lunghezza non superiore ai 30 metri. Contatore Quadro montante Coordinamento SPD Quadro appartamento Differenziale di tipo S SPD1 SPD2 Differenziale max 30 m Linea urbana a b IN OUT a b Centrale antifurto b a b Cordless Fax C 1 2 ART.3485STD _ T1 BUS Verificare che il contratto con l operatore di telefonia fissa permetta l utilizzo di dispositivi con comunicazione a toni DTMF (quali Fax e segreterie telefoniche), in caso contrario contattare il proprio gestore.

18 OFF ON Centrale Antifurto 3485STD 18 3 INSTALLAZIONE 3.6 Collegamento telefonico con convertitore 3489GSM Antenna GSM RJ GSM 2G GSM Gateway Activity GSM Status SIM Centrale antifurto b a b Fax Cordless C 1 2 ART.3485STD _ T1 BUS Verificare che il contratto con l operatore di telefonia permetta l utilizzo di dispositivi con comunicazione a toni DTMF (quali Fax e segreterie telefoniche), in caso contrario contattare il proprio gestore.

19 19 4 PRIMA ATTIVAZIONE Quando viene accesa per la prima volta la Centrale presenta il menù Manutenzione; l interruttore a slitta posto sul retro è in posizione OFF b a b C 1 2 ART.3485STD _ T1 OFF OFF ON BUS ON BUS Per attivare la Centrale e renderla operativa: c scegliere la lingua, c far eseguire alla Centrale l apprendimento, c portare l interruttore a slitta su ON c posizionare la centrale sulla propria staffa a muro c uscire dal menù manutenzione premendo 2 volte c tornare al menù manutenzione c eseguire il test dell impianto, verificando i sensori c programmare una chiave transponder o un codice numerico c inserire ora e data. c personalizzare i nomi delle zone, dei dispositivi e degli scenari di parzializzazione

20 Centrale Antifurto 3485STD 20 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.1 Scelta della lingua Utilizzare questa funzione se la lingua preimpostata in fabbrica non fosse quella desiderata. MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Alla prima accensione il menù Lingua è già selezionato Confermare premendo Deutsch English Español Français LINGUA Scegliere la lingua desiderata English Español Français Italiano LINGUA Confermare premendo ATTENZIONE il tasto OK reinizializzerà tutti i nomi Conferma = OK Annulla = CLEAR Appare una schermata di conferma per scegliere se reinizializzare anche tutti i nomi impostati

21 21 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.2 Apprendimento Questa funzione consente alla Centrale antifurto di riconoscere tutti i dispositivi che compongono l impianto antifurto, individuandone la tipologia (sensore IR, sirena interna... ecc.) e la zona di appartenenza. La configurazione viene memorizzata dalla Centrale e può essere personalizzata in funzione delle esigenze del momento. MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Selezionare Apprendimento MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Premere per confermare APPRENDIMENTO zona: 0 num.: 1 tipo: non esiste tamper: OFF automatico Dopo aver premuto presenta come a lato il display si Premere per avviare l apprendimento apprendimento terminato nessun problema Vuoi inviare SEGUE la configurazione a dispositivi di visualizzazione? invia = OK non invia = CLEAR Al termine appare la scritta apprendimento terminato nessun problema (se invece appare problema tamper premere, premere il tasto OK e con la freccia laterale passare all autoconfigurazione manuale, verificare con la freccia GIÙ il dispositivo che presenta Tamper: ON, eliminare il problema e ripetere l apprendimento automatico)

22 Centrale Antifurto 3485STD 22 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.2 APPRENDIMENTO Al termine dell apprendimento dell impianto appare la schermata di configurazione ingressi locali. INGRESSO LOCALE 01 Z= N= MOD= * ESEGUI INGRESSO LOCALE 01 Z= 2 N= 2 MOD= * ESEGUI INGRESSO LOCALE 01 Z= 2 N= 2 MOD= 0 ESEGUI Se i contatti locali non vengono utilizzati premere per proseguire Se utilizzati configurare i contatti locali indicando i valori di Z = zona (valori da1 a 8) N = numero del dispositivo (valori da1 a 9) Premere per passare al configuratore successivo Il configuratore MOD determina la modalità di funzionamento del contatto: 0 = Contatto NC 1 = Contatto NC ritardato 2 = Contatto NA 3 = Contatto NA ritardato Una volta terminata la configurazione premere per proseguire Vuoi inviare la configurazione a dispositivi di visualizzazione? invia = OK non invia = CLEAR SEGUE

23 APPRENDIMENTO zona: 0 num.: 1 tipo: non esiste tamper: OFF automatico 4 PRIMA ATTIVAZIONE APPRENDIMENTO Appare la richiesta d invio della configurazione a dispositivi di visualizzazione ( es. Inseritore a tastiera con display), questo consentirà ai dispositivi di mostrare non solo la segnalazione di apprendimento avvenuto allarme ma terminato anche di indicare la zona ed il sensore che l ha rilevato. nessun problema Vuoi inviare la configurazione a dispositivi di visualizzazione? invia = OK non invia = CLEAR Predisporre l impianto alla configurazione invia = OK non invia = CLEAR errore trasmiss. Configurazione riprova TX =OK exit conf. =CLEAR Se nell impianto sono presenti dispositivi di visualizzazione: Premere per confermare In caso contrario Premere per annullare Predisporre i dispositivi a ricevere l installazione come indicato nei rispettivi manuali d installazione Premere Premere per confermare per annullare Se appare la schermata a lato verificare che tutti i dispositivi siano correttamente collegati al bus e predisposti a ricevere la configurazione. Premere per confermare Premere per annullare configurazione impianto OK Se l impianto viene modificato, aggiungendo o eliminando dispositivi, è necessario eseguire l autoapprendimento in modalità Aggiorna al fine di aggiornare la configurazione dell impianto memorizzato dalla Centrale.

24 Centrale Antifurto 3485STD 24 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.3 Uscita dal menù manutenzione b a b ART.3485STD _ T1 Portare l interruttore a slitta su ON OFF ON BUS MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento ANTIFURTO Premere per uscire dal menù Manutenzione Comandi Automazioni Impostazioni Manutenzione Tenere premuto iniziale per tornare alla schermata 01/01/08 00:00

25 25 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.4 Test sistema Tornare al menù Manutenzione come descritto di seguito e selezionare la voce Test sistema; questa funzione permette di verificare il corretto funzionamento dei sensori senza provocare allarmi /01/00 00:00 Premere il tasto Codice/Chiave * SELEZIONARE Antifurto Comunicatore Digitare il Codice Manutenzione (di base 00000) ANTIFURTO Selezionare il menù Antifurto e premere per confermare Comandi Automazioni Impostazioni Manutenzione MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Selezionare Manutenzione e premere per confermare Confermare la voce Test sistema

26 Centrale Antifurto 3485STD 26 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.4 TEST SISTEMA Procedere alle verifiche come indicato di seguito: Transitando nell area protetta dal sensore IR il led rosso si deve accendere Attivando il contatto locale (ad esempio aprendo la finestra a cui è collegato) la relativa indicazione sul display della centrale deve cambiare da OFF ad ON. Verificare i sensori Esci con CLEAR IN1=ON IN2=OFF M30 **.** PIC **.** HW *.* Una volta terminate le verifiche sull impianto, uscire dal menù Manutenzione come descritto al par. 4.3

27 27 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.5 Programmazione degli scenari La Centrale prevede 16 scenari di parzializzazione, di base tutti gli scenari sono abilitati e prevedono l attivazione di tutte le zone. Tramite la seguente procedura è possibile personalizzare gli scenari secondo le proprie esigenze. Nel menù Antifurto selezionare Scenari SCENARI 01: scenario : scenario Rinomina Con i tasti Rinomina Premere selezionare la funzione per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Memorizza Digitare un nome che identifichi lo scenario Premere per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Modifica Con i tasti Modifica Premere selezionare la funzione per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Memorizza Con i tasti numerici selezionare le zone che non dovranno essere attivate Premere per confermare SCENARI 01: Notte : scenario Disabilita Terminata la personalizzazione degli scenari tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale

28 Centrale Antifurto 3485STD 28 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.6 Programma chiavi - transponder Nel menù Manutenzione selezionare Programma chiavi MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo PROGRAMMA CHIAVI In attesa della chiave... Nuovo 1 2ABC 3DEF PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: Premere 03: per confermare 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: Premere nuovamente 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Abilita 4 GHI 5 JKL 6 MNO 7PQRS 8TUV 9WXYZ / 0 SEGUE PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: Avvicinare 03: la chiave transponder a meno di un 04: centimetro dal lettore, a Disabilita programmazione avvenuta sul display compare la scritta Programmazione eseguita. Qualora il transponder fosse già memorizzato la centrale tornerà all elenco delle chiavi evidenziando quella esistente nel caso la si volesse modificare.

29 29 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.6 PROGRAMMA CHIAVI - TRANSPONDER PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Memorizza Digitare un nome identificativo per il transponder PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Abilita Premere Con i tasti Abilita Premere per confermare Selezionare la funzione per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:transponder 1 02: 03: 04: Disabilita Il transponder così programmato verrà riconosciuto da tutti i lettori dell impianto Terminata la programmazione delle chiavi tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale Nota per l utilizzo del transponder: Per inserire o disinserire l impianto antifurto premere il tasto # o / dopodichè avvicinare la chiave transponder al lettore per circa 2 secondi. della Centrale antifurto,

30 Centrale Antifurto 3485STD 30 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.7 Programma chiavi - codice numerico Nel menù Manutenzione selezionare Programma chiavi MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo PROGRAMMA CHIAVI In attesa della chiave... Nuovo Programma chiavi digitare codice SEGUE / PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: Premere 03: per confermare 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: Premere 04: nuovamente Memorizza PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: Premere 04: il tasto / Abilita PROGRAMMA CHIAVI Digitare 01:codice il numerico 1 di 5 cifre; qualora 02: il codice fosse già utilizzato la centrale 03: tornerà all elenco delle chiavi 04: evidenziando Disabilita quella esistente nel caso la si volesse modificare.

31 31 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.7 PROGRAMMA CHIAVI - CODICE NUMERICO PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Memorizza Digitare un nome identificativo per il codice numerico PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: 04: Memorizza Premere per confermare / PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: 04: Abilita Con i tasti Abilita Selezionare la funzione Premere per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:codice 1 02: 03: 04: Disabilita Terminata la programmazione delle chiavi tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale Nota per l utilizzo del codice numerico: Per inserire o disinserire l impianto antifurto premere il tasto / della Centrale antifurto, dopodichè digitare il codice.

32 Centrale Antifurto 3485STD 32 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.8 Programma chiavi - telecomando radio Nel menù Manutenzione selezionare Programma chiavi MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Nuovo Premere PROGRAMMA CHIAVI per confermare 01: 02: 03: 04: Memorizza PROGRAMMA CHIAVI In attesa della chiave... Nuovo Premere nuovamente PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Memorizza SEGUE PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Premere uno dei tasti del telecomando Abilita radio. Qualora il telecomando fosse già memorizzato la centrale tornerà all elenco delle chiavi evidenziando quella esistente nel caso la si volesse modificare. PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Disabilita Per utilizzare il telecomando radio (art ) è necessario aver installato il ricevitore radio art. L/N/NT/HC/HS 4618.

33 33 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.8 PROGRAMMA CHIAVI - TELECOMANDO RADIO PROGRAMMA CHIAVI 01: 02: 03: 04: Memorizza Digitare un nome identificativo per il telecomando PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Memorizza Premere per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Abilita Con i tasti Abilita Premere Selezionare la funzione per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:telec. radio 1 02: 03: 04: Disabilita Il telecomando così programmato verrà riconosciuto da tutti gli inseritori dell impianto Terminata la programmazione delle chiavi tenere premuto il tasto fino alla comparsa della schermata iniziale Nota per l utilizzo del telecomando radio: per inserire l impianto antifurto premere il tasto 1 del telecomando radio, per disinserire premere il tasto 2.

34 Centrale Antifurto 3485STD 34 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.9 Limitazione chiavi L utilizzo di ogni chiave può essere limitato ad alcuni giorni della settimana, all attivazione solo di alcune zone dell impianto e ad una determinata fascia oraria. In caso di limitazione all accesso solo ad alcune zone dell impianto, la chiave non potrà più inserire, disinserire e modificare la parzializzazione dell impianto. MANUTENZIONE Lingua Programma chiavi Test sistema Apprendimento Nel menù Manutenzione 02:telecomando selezionare 2 Programma chiavi codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Premere per confermare PROGRAMMA CHIAVI 01:telecomando 1 02:telecomando 2 03:transponder 1 04:transponder 2 Rinomina PROGRAMMA CHIAVI 01:telecomando 1 02:telecomando 2 03:transponder 1 04:transponder 2 Rinomina PROGRAMMA CHIAVI 01:telecomando 1 02:telecomando 2 03:transponder 1 04:transponder 2 Seleziona 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Selezionare la chiave da limitare usando i tasti Con i tasti Seleziona 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 scegliere la funzione 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Premere per confermare 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L M M G V S D :00 23:59 SEGUE 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 13:00 Con i tasti numerici selezionare i giorni in cui la chiave non sarà utilizzabile. (1=lunedì; 2=martedì ecc.)

35 35 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.9 LIMITAZIONE CHIAVI 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 L utilizzo della chiave è stato limitato ai giorni di Lunedì, Mercoledì e Venerdì Premere per confermare 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 Premere i tasti numerici corrispondenti alle zone che non dovranno essere attivate dalla chiave Oppure, utilizzando i tasti selezionare uno dei 16 scenari disponibili In caso di inserimento dell impianto, la chiave attiverà le sole zone 1, 2 e 4 Premere per confermare 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 23:59 02:telecomando 2 codice: IR Limitazione: L - M - V :00 13:00 Digitare l ora di inizio e fine della fascia oraria in cui la chiave sarà abilitata L utilizzo della chiave sarà possibile dalle ore 09:00 alle 13:00 Premere per confermare Premere per tornare alla pagina che presenta l elenco delle chiavi

36 Centrale Antifurto 3485STD 36 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.10 Impostazione della data e dell ora Impostare correttamente data ed ora è importante affinchè si possano tenere costantemente sotto controllo tutti gli eventi memorizzati dal sistema. SELEZIONARE Antifurto Comunicatore Confermare Antifurto ANTIFURTO Scenari Zone Dispositivi Memoria eventi Selezionare Data e ora ANTIFURTO Zone Dispositivi Memoria eventi Data e ora Confermare DATA E ORA ora: 00:00 data: 01/01/00 Sabato MASTER DATA E ORA ora: 14:22 data: 25/03/08 Sabato MASTER Impostare l ora e la data (gg/mm/aa) utilizzando la tastiera alfanumerica (per l impostazione SLAVE/MASTER vedere par. 6.5) Premere per confermare, il giorno della settimana viene aggiornato automaticamente

37 37 4 PRIMA ATTIVAZIONE 4.11 Rinominare le zone La Centrale permette di assegnare ad ogni zona un nome che meglio la identifichi, ad esempio zona 1 potrebbe diventare ingresso oppure zona 3 perimetrale ecc. SELEZIONARE Antifurto Comunicatore Confermare Antifurto ANTIFURTO Scenari Zone Dispositivi Memoria eventi Selezionare e confermare il menù Zone ZONE 1:Zona 1 2:Zona 2 3:Zona 3 Rinomina ZONE 1:Ingresso 2:Zona 2 3:Zona 3 Selezionare la zona da rinominare usando i tasti Confermare con Digitare il nome da assegnare alla zona (es. ingresso) utilizzando la tastiera alfanumerica (par. 2.3) Memorizza Premere per memorizzare ZONE 1:Ingresso 2:Zona 2 3:Zona 3 Rinomina

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Serie Motorola D1110 Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Avvertenza Servirsi unicamente di batterie ricaricabili. Caricare il portatile per 24 ore prima dell uso. Benvenuti... al vostro

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE

GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE GUIDA RAPIDA ALL INSTALLAZIONE Sommario DECODER CUBOVISION 1 TELECOMANDO 3 COLLEGAMENTO ALLA TV 4 COLLEGAMENTO A INTERNET 6 COLLEGAMENTO ANTENNA 8 COLLEGAMENTO ALLA RETE ELETTRICA 9 COLLEGAMENTO AUDIO

Dettagli

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano Bravo Gold Manuale istruzioni - italiano 1. INSTALLAZIONE DEL TELEFONO 1.1 Connessione della base Connettore cavo telefonico Connettore alimentazione 1) Collegate l alimentazione e la linea telefonica

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email :

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : info@sicurezzacsc.it sito : www.sicurezzacsc.it 2 NEXTtec progetta

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale MANUALE UTENTE PowerMaster-10 G2 Sistema di allarme via radio bidirezionale www.visonic.com PowerMaster-10/30 G2 Guida dell'utente 1. Introduzione... 3 Premessa... 3 Panoramica... 3 Caratteristiche del

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi

Vassoio 5 (opzionale) Vassoio 6 (inseritore) (opzionale) Pannello comandi. Stazione di finitura per grandi volumi (opzionale) Pannello comandi Xerox ColorQube 90/ 90/ 90 Descrizione generale della macchina Descrizione generale della macchina Funzioni In base alla configurazione, il dispositivo è in grado di eseguire le seguenti operazioni: 8

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2 Manuale d uso del Nokia 6610i 9230886 Edizione 2 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto RM-37 è conforme alle disposizioni

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

BARON Manuale di istruzioni Italian

BARON Manuale di istruzioni Italian BARON Manuale di istruzioni Italian Introduzione: (1). Vista d assieme del telefono 1.1. 1.1 Tasti Tasto Funzione SIM1 /SIM2 Fine / Accensione Tasto OK Tasto di navigazione Tasto opzioni sinistro/destro

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Guida alle impostazioni generali

Guida alle impostazioni generali Istruzioni per l uso Guida alle impostazioni generali 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Collegamento della macchina Impostazioni di sistema Impostazioni Copiatrice/Document server Impostazioni fax Impostazioni Stampante

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

ANTIFURTO PER CANTIERI

ANTIFURTO PER CANTIERI ANTIFURTO PER CANTIERI Manuale di installazione - Ver. 1.1 DEMOKIT 1 Indice Indice... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI... 3 2.1 Centrale Edilsecurity... 3 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

Dettagli

UTC Fire & Security Italia

UTC Fire & Security Italia UTC Fire & Security Italia Corso tecnico V1.6 Sistema Advisor Advanced Versione Fw di riferimento 019.019.085 Obbiettivi del corso Questo corso Vi illustrerà la nuova centrale intrusione Advisor Advanced.

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio.

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio. Guida Rapida Guida Rapida Progetto Telefoni N e x t Collegati ai sistemi Progetto 35 PROMELT Meglio comunicare meglio. Telefoni PROGETTO NEXT Telefono ntercomunicante PROGETTO NEXT l Vs. apparecchio ha

Dettagli

Manuale d uso Italiano. Beafon S40

Manuale d uso Italiano. Beafon S40 Manuale d uso Italiano Beafon S40 Informazioni generali Congratulazioni per l acquisto del telefono Bea-fon S40! Si consiglia di leggere le presenti informazioni prima di utilizzare il telefono per poterne

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

4832015 FOTOCAMERA GSM. Manuale Utente. Versione manuale 1.9

4832015 FOTOCAMERA GSM. Manuale Utente. Versione manuale 1.9 4832015 FOTOCAMERA GSM Manuale Utente Versione manuale 1.9 4832015 Fotocamera GSM con controllo Remoto Grazie per aver acquistato questo dispositivo. Questa telecamera controllata a distanza, è in grado

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7 SO-2510 01 Prima di usare il dispositivo Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1 Dichiarazione di conformità FCC in materia di interferenze

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI

MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI MANUALE UTENTE ND-08 CONTENUTI 1. Informazioni basilari 1.1 Breve introduzione 2. Come procedere prima dell utilizzo 2.1 Nome e spiegazione di ogni parte 2.1.1 Mappa illustrativa 2.1.2 Descrizione delle

Dettagli

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER

FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER FORNASIER TIZIANO & C. S.a.s. Manuale d uso HUMITESTER Versione 1.0 del 18.08.2009 Sommario Schermata iniziale Pag. 3 Descrizione tasti del menu Pag. 3 Pagina principale Pag. 4 Pagina set allarmi Pag.

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione Alto II Telefono Mobile Manuale d'utilizzazione 1 Preambolo Copyright 2011 Gold GMT SA Tous droits réservés momento senza notificazione preliminare. La riproduzione, il trasferimento o lo stoccaggio del

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

User guide Conference phone Konftel 100

User guide Conference phone Konftel 100 User guide Conference phone Konftel 100 Dansk I Deutsch I English I Español I Français I Norsk Suomi I Svenska Conference phones for every situation Sommario Descrizione Connessioni, accessoires, ricambi

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

ipod nano Guida alle funzionalità

ipod nano Guida alle funzionalità ipod nano Guida alle funzionalità 1 Indice Capitolo 1 4 Nozioni di base di ipod nano 5 Panoramica su ipod nano 5 Utilizzare i controlli di ipod nano 7 Disabilitare i controlli di ipod nano 8 Utilizzare

Dettagli

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SU ISTANZE ON LINE A) Credenziali d accesso - B) Dati personali - C) Codice personale - D) Telefono cellulare E) Posta Elettronica Certificata (PEC) - F) Indirizzo e-mail privato

Dettagli

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1.

DPS-Promatic Telecom Control Systems. Famiglia TCS-AWS. Stazioni Metereologiche Autonome. connesse alla rete GSM. Guida rapida all'uso versione 1. DPS-Promatic Telecom Control Systems Famiglia TCS-AWS di Stazioni Metereologiche Autonome connesse alla rete GSM (www.dpspro.com) Guida rapida all'uso versione 1.0 Modelli che compongono a famiglia TCS-AWS:

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Guida Samsung Galaxy S Advance

Guida Samsung Galaxy S Advance Guida Samsung Galaxy S Advance Il manuale utente completo del telefono si può scaricare da qui: http://bit.ly/guidasamsung NB: la guida è riferita solo al Samsung Galaxy S Advance, con sistema operativo

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Alb@conference GO e Web Tools

Alb@conference GO e Web Tools Alb@conference GO e Web Tools Crea riunioni virtuali sempre più efficaci Strumenti Web di Alb@conference GO Guida Utente Avanzata Alb@conference GO Per partecipare ad un audioconferenza online con Alb@conference

Dettagli

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar:

Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Appendice per dispositivi multifunzione Navico compatibili che supportano le seguenti funzionalità Broadband 4G Radar: Doppio radar Doppia scala Controlli Radar 4G -Separazione - obiettivi -- Eliminazione

Dettagli