Rassegna Stampa del 12/09/ :17

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa del 12/09/2007 09:17"

Transcript

1 SICT Rassegna Stampa del 12/09/ :17 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 12/09/2007 La Stampa L'agonia del Po sfruttato e avvelenato 12/09/2007 Il Giornale Finanziaria, la sinistra vuol tassare le rendite e svaligiare Bankitalia 12/09/2007 Il Resto del Carlino di LORENZO SANI 12/09/2007 Il Resto del Carlino «ALLA RICERCA del grande fiume» è... 12/09/2007 Il Resto del Carlino «Gli uomini, la storia, il palazzo» 12/09/2007 Il Resto del Carlino «Valorizziamo Antonioni e il cinema» 12/09/2007 Il Resto del Carlino Audiologia e musica 12/09/2007 Il Resto del Carlino di EVA DESIDERIO 12/09/2007 Il Resto del Carlino Ma intanto 'creiamo' la frutta brevettata 12/09/2007 Il Resto del Carlino Studenti contro Mussi: «Bloccare subito i test» 12/09/2007 Il Giorno di EVA DESIDERIO 12/09/2007 La Nazione Sani, belli e profumati Bologna e Firenze capitali dei nuovi stili di vita 12/09/2007 Corriere Adriatico Lo sviluppo della società letto dai quaderni di scuola 12/09/2007 Corriere del Mezzogiorno Domani alla libreria Laterza incontro con il biblista Piero Stefani

3 11/09/2007 Corriere del Veneto Don Sante sul web: aperto un sito Avvocati a lezione da Perry Mason 11/09/2007 Corriere di Verona Don Sante sul web: aperto un sito Avvocati a lezione da Perry Mason 12/09/2007 Il Domani FONDO ANTONIONI, MAISTO VUOLE L' UNIVERSITÀ 12/09/2007 Il Giornale di Vicenza «Avremo i corsi delle università» 12/09/2007 La Nuova Ferrara Con l'auto contro un camion 12/09/2007 La Nuova Ferrara Il Comune presta i quadri di Antonioni 12/09/2007 La Nuova Ferrara Una matricola: ingiusto rifare l'esame 12/09/2007 La Nuova Ferrara Aspiranti medici bravi ma non «troppo» 12/09/2007 La Nuova Ferrara Medicina, possibile l'annullamento dei test 12/09/2007 La Nuova Ferrara Rabbia e timori degli studenti 12/09/2007 Unione Sarda Medicina, poliziotti durante i test 12/09/2007 Il Sole 24 Ore - CentroNord «Capacità maggiore con le aggregazioni» 10/09/2007 Come Stai QUESTO FARMACO NON FA PER ME

4 AZIENDA OSPEDALIERA S.ANNA 12/09/2007 Il Resto del Carlino Oculustica: ambulatorio mobile per prevenzione e visite gratuite ai cittadini 12/09/2007 La Nuova Ferrara La prevenzione alla cecità 12/09/2007 La Nuova Ferrara Psc, inizia la battaglia degli emendamenti 12/09/2007 La Nuova Ferrara Il bus «7» si ferma al carcere e il «10» serve i nuovi uffici AZIENDA USL DI FERRARA 12/09/2007 Il Resto del Carlino Il ministro Turco per il battesimo dell'irst 12/09/2007 Il Resto del Carlino FILO Condominio dell'acer infestato dalle bisce: è paura 12/09/2007 Il Resto del Carlino Quando il "mal di testa" può rovinare la vita 12/09/2007 Corriere di Romagna Virus zanzara, analisi tutte negative 12/09/2007 Corriere di Romagna Tigre, un milione di euro contro il rischio endemico AZIENDA USL FERRARA LOCALI 12/09/2007 Il Resto del Carlino C'ERA TANTA gente, tutta le sua... 12/09/2007 Il Resto del Carlino «Il personale della Rsa è qualificato» SCENARIO SANITA E SALUTE 12/09/2007 Corriere della Sera Trovato il gene «ripara cuore» 63

5 12/09/2007 Il Riformista Gli embrioni chimerici, la Binetti e la presunta saggezza della ripugnanza 12/09/2007 Libero Mercato Il no della Turco protegge i conti delle farmacie 64 66

6 UNIVERSITA E RICERCA 12/09/2007 Corriere della Sera Veltroni: «Sogno un campus universitario vicino al Gazometro» 12/09/2007 La Repubblica Atenei, arrivano i super-campus le cittadelle di studio e sport 12/09/2007 La Repubblica Test universitari, pioggia di ricorsi oggi Mussi decide se annullarli 12/09/2007 Il Sole 24 Ore - CentroNord Percorsi accademici da modernizzare

7 UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 27 articoli

8 12/09/2007 La Stampa Pag. 8 ED. NAZIONALE L'agonia del Po sfruttato e avvelenato Dalla sorgente alla foce per guarirlo la sfida dell' Università di Pollenzo GIOVANNA FAVRO TORINO Il grande fiume è malato. Il Po, 652 chilometri di ricchezza, di storia e di tradizioni, dagli spruzzi cristallini della sorgente sul Monviso alle acque nere di Milano, dai grandi laghi prealpini all'abbraccio con affluenti spesso carichi di veleni, ha la forza di mille e 470 metri cubi di portata al secondo, e la fragilità di un gigante massacrato dall'uomo e dai mutamenti del clima: c'è una tale pressione di inquinanti che è come se vivessero nel bacino ben 114 milioni di persone, anziché i 15 milioni reali. E negli ultimi trent'anni, le piogge sono scese del 20%, e le temperature sono salite di 2 gradi e mezzo. Per non parlare del pericolo del mare: la risalita d'acqua salata è arrivata a 20 chilometri dalla foce. Negli Anni Sessanta, s'era a stento a due. Verificare lo stato di salute del grande fiume è uno dei significati del viaggio che dal 28 di questo mese intraprenderanno, in bicicletta e in nave, 153 studenti dell'università di Scienze gastronomiche, l'ateneo privato (ma legalmente riconosciuto) nato a Pollenzo, nel cuneese, da un'idea di Carlin Petrini, il guru di Slow Food. I ragazzi s'immergeranno nella cultura e nell'identità del corso d'acqua, alla scoperta della fragilità del suo ecosistema ma anche delle sue grandi tradizioni culturali, economiche e gastronomiche. Pedaleranno e navigheranno fino al 20 ottobre, insieme a tutor e docenti, per 400 chilometri, attraversando 4 regioni, 13 province e 82 Comuni. In 24 città faranno tappa fermandosi per le lezioni accademiche, per proseguire le loro ricerche e anche per consegnare i frutti del lavoro già avviato nei mesi scorsi: una mappa di 500 prodotti agroalimentari legati all'identità del Po, un dvd, intitolato «Memorie d'acqua», con le tradizioni e i ricordi della gente di fiume, e un manifesto stilato dagli studenti: «Il Po - scrivono - rischia di morire, e noi giovani non possiamo far finta di nulla. Sfruttato per irrigare migliaia di ettari di mais, e inquinato con i pesticidi», è «un grande vecchio in agonia». «Tocca a noi giovani rifondare una civiltà che lo viva in modo più sostenibile, perché possa continuare a scorrere portando acqua, cultura e vita». I ragazzi ripercorreranno, 50 anni dopo, il cammino compiuto lungo le sponde da Mario Soldati, che firmò per la Rai il «Viaggio lungo la valle del Po, alla ricerca dei cibi genuini». Battezzata «Alla ricerca del Grande fiume», l'iniziativa, cui contribuiscono tre ministeri oltre a numerosi sponsor ed enti locali, è stata presentata ieri in contemporanea in 4 città, con la partecipazione di altrettanti ministri e presidenti di Regione: il vicepremier Francesco Rutelli a Milano, Alfonso Pecoraro Scanio a Bologna, Paolo De Castro a Venezia e Livia Turco in collegamento con Torino. Rutelli ha parlato di ambiente e cultura ricordando del Po, oltre all'importanza per il Paese, la sconvolgente e malinconica bellezza, «basti pensare che Sabbioneta sarà presto riconosciuta patrimonio mondiale dell'umanità». E se Livia Turco ha sottolineato la centralità per la salute della filiera del corso d'acqua, dalla qualità dei cibi all'ambiente agricolo, Carlo Petrini ha ricordato che il viaggio «consegnerà alle comunità fluviali, oltre alla mappa di prodotti alimentari spesso scomparsi, le analisi scientifiche sul degrado del fiume, e le testimonianze di anziani che ne raccontano i miti». Ricordi di anni in cui si pescavano le rane, in cui nelle acque non spadroneggiava il pesce siluro, in cui lungo le sponde s'addensavano le lucciole e in cui, come ha ricordato la presidente del Piemonte Mercedes Bresso, «l'uomo era fragile davanti alla forza del fiume, mentre oggi accade il contrario». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 8

9 12/09/2007 La Stampa Pag. 8 ED. NAZIONALE Se la mattina sarà per gli studenti dell'università itinerante anche occasione di incontri con personaggi del calibro di Ermanno Olmi, la carovana su cui si muoverà, di fatto, gran parte del piccolo ateneo di Pollenzo, sarà ricevuta in ogni tappa in abbazie e palazzi storici, incontrando istituzioni, produttori, uomini di cultura e comunità localio. Ma le bandiere di Pollenzo e di Slow Food coinvolgeranno per intero le città, invadendo di spettacoli le piazze: s'inizierà con Lella Costa e Gianmaria Testa a Torino, e si proseguirà con Antonio Albanese a Pavia, Paolo Hendel a Piacenza, Flavio Oreglio a Cremona. A Parma Gerard Dépardieu racconterà la sua esperienza in «Novecento», e a Reggio Emilia Michele Serra dialogherà con Francesco Guccini e Luciano Ligabue. Roberto Vecchioni sarà a Mantova, mentre Natalino Balasso racconterà a Ferrara i suoi «Persi de 'sta tera». Saltando dalle tecniche per conservare il pesce alle colture di riso sul delta, gli studenti approfondiranno anche la figura di Mario Soldati, in un convegno a lui dedicato sponsorizzato dalla Regione Liguria, la terra in cui lo scrittore trascorse gli ultimi anni di vita. Alle personalità di riguardo s'alterneranno i volti di agricoltori e di anziani che vivono lungo il fiume: ne racconteranno leggende, mestieri, riti e miti, e il rapporto viscerale e contraddittorio che unisce terra ed acqua, vita e morte, fertilità e distruzione. «Al fiume ci si affeziona - racconta nel dvd Maurizio Gorpo, di Racconigi - come a una persona che si può amare. Comincia come un ruscellino piccolo. Ma è così che da sempre comincia la vita». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 9

10 12/09/2007 Il Giornale Pag. 4 ED. NAZIONALE Finanziaria, la sinistra vuol tassare le rendite e svaligiare Bankitalia Prc, Pdci e Sd: le riserve auree finanzino scuola e ricerca. Università, Mussi chiede 2,5 miliardi Prodi frena sulle nuove imposte La Cdl accusa: «Altro imbroglio» Gian Battista Bozzo Da Roma La Finanziaria? «Ci sarà, per come la vedo io, una manovra fra i 15 e i 20 miliardi di euro», dice Lino Duilio, il presidente della commissione Bilancio della Camera, durante il seminario dei gruppi parlamentari dell'ulivo a Frascati. Ma Romano Prodi non vuole sentir parlare di numeri. «Quello che è uscito adesso non ha significato - precisa il premier durante il suo intervento al seminario - il balletto delle cifre stavolta non c'è stato, e non ci sarà». La manovra rossa. Arriva intanto la Finanziaria della «Cosa rossa»: ed altro che balletto. Il blocco della sinistra radicale chiede di tassare al 20% tutte le rendite finanziarie per sostenere interventi a favore delle famiglie; vuol mettere le mani sulle riserve auree di Bankitalia per finanziare scuola e ricerca; taglia l'ici e postula l'esclusione dell'accordo sul welfare dalla Finanziaria «pur garantendo che lo scalone non andrà in vigore il prossimo 1 gennaio». Il documento, firmato da Rifondazione, verdi, Pdci, e Sinistra democratica, sarà presentato nelle prossime ore al premier. È l'antipasto di come la sinistra radicale si prepara ad affrontare i passaggi parlamentari della manovra. Tagli finti, spese vere. Prima di recarsi a Frascati, Prodi ha visto Tommaso PadoaSchioppa per conoscere l'esito dell'«operazione tagli». È vero che alcuni ministri hanno presentato documenti a saldo zero, fra tagli e richieste di spese. Ma spesso i tagli sono ipotetici, e le nuove spese sottostimate: ad esempio, il guardasigilli Mastella prevede risparmi per milioni ma ne chiede 250 per informatizzare gli uffici e per le carceri. Il titolare del Commercio estero Emma Bonino taglia 25 milioni, ma ne sollecita 60 per l'ice. Livia Turco vuol modificare i ticket sanitari (e non a costo zero). Fabio Mussi chiede 2 miliardi e mezzo l'anno per l'università e la ricerca; Paolo Ferrero un miliardo per gli anziani, e un piano casa. Bersani non chiede un euro; ma il suo vice, Sergio D'Antoni, prepara un progetto di crediti d'imposta per i nuovi assunti al Sud (che dovrebbe sostituire la legge 488): lo scambio fra riduzione dell'ires e il taglio degli incentivi non riguarderà le agevolazioni per il Mezzogiorno, che permangono. Infine, Luigi Nicolais prepara un piano di esodo incentivato per gli statali: l'esperienza dimostra che simili interventi prima costano (di certo), e poi (forse) consentono qualche risparmio. E rispuntano persino le «sinergie» fra gli istituti previdenziali (Inps, Inpdap), con un ipotetico risparmio di 3,5 miliardi in dieci anni. No a nuove tasse. Ai 21 miliardi di euro di maggiori spese 2008 stimate nel Dpef, ne vanno dunque aggiunti una decina. Tuttavia la parola d'ordine del Professore, ripetuta anche in quel di Frascati, è «no a manovre di aggiustamento e a nuove tasse». E poi «Finanziaria semplice, non ciclopica, con pochi emendamenti». Per il momento, la strategia è di tranquillizzare tutti: «La fase di emergenza dei conti è superata - afferma - la crescita dell'economia va bene e Almunia smentisce i profeti di sventura». L'eurocommissario ha confermato per l'italia una stima di crescita 2007 all'1,9%. Domani in Consiglio dei ministri ci sarà la prima lettura «corale» della Finanziaria: palazzo Chigi parla di 72 ore «decisive». La Cdl: Prodi imbroglia. «Dal presidente del Consiglio abbiamo l'ennesima versione della Finanziaria: Prodi sostiene che non alzerà le tasse, ma prima aveva detto che le avrebbe ridotte», commenta il segretario Udc Lorenzo Cesa. Dello stesso tenore le accuse di Renato Schifani (Forza Italia) e Altero Matteoli (An), che paventano una manovra tutt'altro che leggera. Anche il radicale Daniele Capezzone critica Prodi: «Non aumenterà le tasse? E vorrei vedere...», commenta ironico. Per oggi è fissato l'incontro con i Comuni: sarà l'occasione per discutere del taglio Ici sulla prima casa, che si fa sempre più ipotetico. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 10

11 12/09/2007 Il Giornale Pag. 4 ED. NAZIONALE Foto: IN DIFFICOLTÀ Il ministro dell'economia Tommaso Padoa-Schioppa gli atenei in rosso bari cagliari cassino ferrara firenze genova l'aquila... UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 11

12 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. XXIII FERRARA di LORENZO SANI di LORENZO SANI - BOLOGNA - DA DEMOSTENE a Goldoni, dalla scelta dei tempi e dei ritmi dell'arringa di Perry Mason, al metodo di recitazione Stanislavskij-Strasberg, imprinting del celebre Actors Studio di New York. Che tra il mestiere di attore e quello di avvocato possa esserci una sorta di osmosi non sorprende, basti pensare al dibattimento in Corte d'assise. Ma che una professione possa diventare addirittura propedeutica all'altra è una scoperta che hanno fatto insieme i trecento avvocati della Camera Penale di Venezia, presieduta da un principe del foro con una giovanile passione per la recitazione, Antonio Franchini, e un attore-regista teatrale, Emanuele Montagna, fondatore e direttore artistico della Scuola di Teatro Colli a Bologna, gemellata appunto con l' Actors Studio Drama School di New York. Da questa scoperta, maturata dopo un ciclo di incontri nell'aula bunker di Mestre tra Montagna e i legali, sempre sul tema della comunicazione, è nato poi un progetto unico in Italia: un corso di comunicazione verbale e non verbale di 150 ore suddivise in due aree di 75 ore ciascuna, durante il quale gli avvocati diventano attori, studiano le tecniche di interpretazione, la gestualità e la vocalità con l'obiettivo di migliorare l'aspetto comunicativo della professione forense. I risultati, non solo a giudizio del regista e docente, che dal 2000 insegna «Comunicazione della Persuasione» alla facoltà di Giurisprudenza di Ferrara, sono sorprendenti. Se possibile, però, sono ancora più entusiasti i suoi studenti sui generis, che dopo aver portato in scena la rappresentazione di un vero e proprio processo, ora vorrebbero interpretare i classici, magari Pirandello o Shakespeare, piuttosto che Ibsen. «IL TEATRO è sicuramente uno strumento eccezionale per imparare la tecnica di comunicazione verbale e non verbale», sottolinea Emanuele Montagna che nel cassetto ha una laurea in giurisprudenza conseguita all'università di Bari, con "un certo" Aldo Moro come relatore della tesi e un insegnante di Diritto del lavoro che risponde al nome di Gino Giugni, il padre dello Statuto dei lavoratori. Nel 2005 la Camera Penale veneziana lo contattò per allestire appunto la simulazione di un processo per infanticidio. «In sei incontri gli avvocati svolgevano, nell'ambito appunto della simulazione, tutti i ruoli in gioco, non solo quello del difensore, ma anche il magistrtato, il testimone, magari truccato da magrebino col nerofumo, l'imputato, il commissario di Ps, il medico legale, la mamma del bimbo ucciso. Il tutto - ricorda Montagna - con un attentissima sovrapposizione alla realtà secondo quello che, in termini tecnici, è il confronto incrociato previsto dal nuovo codice di procedura penale. Lo "spettacolo" durò ben quattro ore: si è trattato di un lavoro molto impegnativo, ma è stato recepito con un tale entusiasmo che mi hanno chiesto di organizzare stabilmente una master class per avvocati». DEL RESTO i nostri sono tempi in cui la Giustiza non è mai stata tanto teatrale. E il palcoscenico sa offrire molte chiavi per migliorare la comunicazione. «La nostra aspirazione è rendere seriale questa esperienza», sottolinea l'avvocato Matteo Garbisi, che fa parte del direttivo della Camera Penale veneziana. «E' vero, negli ultimi anni, da Tangentopoli in poi, abbiamo assistito a una spettacolarizzazione della Giustizia, soprattutto perché i magistrati avevano l'esigenza di una cassa di risonanza mediatica. Da quegli anni in poi è iniziata una sorta di degenerazione del processo: giornali e tivù dedicano moltissimo spazio alla cronaca giudiziaria, che però, a differenza del passato, non è più la cronaca UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 12

13 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. XXIII FERRARA del dibattimento, ma delle indagini preliminari. Tutto ciò - conclude Garbisi - provoca naturalmente una distorsione, ma al tempo stesso è un aspetto da non sottovalutare, perché anche un utilizzo consapevole dei media può risultare importante per la difesa». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 13

14 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. XVI FERRARA «ALLA RICERCA del grande fiume» è... «ALLA RICERCA del grande fiume» è un viaggio in bici che faranno 160 studenti lungo l'asta del Po: dai piedi del Monviso alle Valli di Comacchio.L'iniziativa è dell'università di Scienze gastronomiche (ideata da Slow Food) che porterà, in 24 tappe, dal 26 settembre al 20 ottobre, il gruppo fino a Comacchio. Ieri la presentazione dell'idea che prende spunto dai 50 anni della trasmissione Rai «Viaggio lungo la valle del Po, alla ricerca dei cibi genuini» di Mario Soldati e che nasce da un'idea di Carlin Petrini, inventore di Slow Food. L'iniziativa servirà a verificare lo stato di salute del Po e ad analizzare le caratteristiche di un territorio ricco di tradizioni culturali e gastronomiche, in gran parte scomparse e trascurate. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 14

15 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. IX FERRARA «Gli uomini, la storia, il palazzo» Ieri la presentazione del volume curato da Leopoldo Santini Di FABIO TERMINALI VIA MONTEBELLO, 33. A Ferrara, una via e un numero civico non proprio qualsiasi. Oggi, come noto, il palazzo è sede di Confindustria, ma in passato l'antica e prestigiosa dimora è stata lo scenario di vicende storiche di primo piano, casa di famiglie illustri e di artisti di grande fama. Un percorso di eventi dalle molteplici sfaccettature che è ben descritto nel volume 'Confindustria Ferrara. Gli uomini, la storia, il palazzo', presentato ieri pomeriggio. «Questo è un omaggio alla città, non tanto agli industriali - ha affermato il presidente dell'associazione imprenditoriale, Piero Puglioli -. È la testimonianza della nostra attenzione particolare verso la cultura, che ha nel Premio Estense il suo momento più importante». Il curatore del libro, l'imprenditore e cultore di storia locale Leopoldo Santini, ha tratteggiato il profilo dell'edificio. Da sempre dimora di primaria rilevanza nell'ambito urbano ferrarese. Fin dal 25 febbraio 1573, cioè da quando lo scalco ducale Giacomo Grana acquista il primo lotto di terreno da edificare in 'terranova', su una strada tracciata quale uno degli assi portanti dell'addizione Erculea. Un anno dopo, ecco la costruzione su progetto di Alessandro Balbi. INIZIA COSÌ l'era di Palazzo Calcagnini, abitato prima dalla famiglia Grana a cui faranno seguito poi le famiglie Santi e Calcagnini Estense, Gaetano Figlioli, Giovanni Grosoli, Ermanno ed Ernesta Tibertelli, il celebre pittore Filippo De Pisis, Alberto Marvelli ed Emilio Arlotti. Il quale legò la storia del palazzo a quella degli industriali ferraresi: un connubio iniziato nel 1925, quando Arlotti divenne appunto il primo presidente dell'unione Industriale Fascista. RISALE ALL'EPOCA mussoliniana, o meglio alla sua fine, l'aneddoto ancora velato di mistero che vede proprio le stanze di via Montebello come il luogo in cui venne preparato il documento del 25 luglio del '43 con cui il Gran Consiglio sfiduciò il duce. Fatto sta che Arlotti vi fu prelevato la notte del 14 novembre dello stesso anno per essere condotto a morte, ai piedi del Castello Estense. Il legame del palazzo con gli industriali estensi non si è mai più interrotto. Nel 1989 l'allora presidente Vanni Guzzinati avviò le trattative per l'acquisto dei locali, valorizzato in seguito dai suoi successori recuperando le sale, gli stucchi, gli infissi, le pareti e i soffitti. Molto ricco l'apparato iconografico e documentario del volume, che si è avvalso del contributo degli studiosi Marinella Mazzei Traina e Angela Ghinato. La prima parte è riservata a una carrellata storica sui presidenti che si sono susseguiti alla guida dell'unione Industriali, mentre figurano nelle pagine introduttive anche due interventi a firma di Luca Cordero di Montezemolo, presidente nazionale di Confindustria, e di Patrizio Bianchi, rettore dell'università di Ferrara. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 15

16 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. IX FERRARA «Valorizziamo Antonioni e il cinema» STUDIARE I MATERIALI di Antonioni con la Cineteca di Bologna, ma anche il cinema a Ferrara con l'università. È uno dei primi 'desiderata' del neoassessore alla Cultura del Comune di Ferrara Massimo Maisto, da lunedì titolare della delega al posto del sindaco Gaetano Sateriale. Dopo la morte dei cineasta ferrarese, avvenuta alla fine di luglio, si è aperto il dibattito sulla forma espositiva da dare ai materiali di e su Antonioni, raccolti a Ferrara e in parte già raccolti nel museo a lui dedicato, chiuso da tempo. Una risposta ancora non c'è, ma a fianco dello studio predisposto da Comune di Ferrara e Cineteca di Bologna, e riguardante il materiale del fondo Antonioni, Maisto vorrebbe «coinvolgere anche l'università, con cui studiare il cinema a Ferrara. Su Antonioni di materiale ne abbiamo tanto, mentre sul cinema il materiale va raccolto». RISPUNTA L'IDEA, già espressa dal sindaco, di focalizzare l'esposizione sul cinema a Ferrara piuttosto che sulla figura di Antonioni? Troppo presto per dirlo, chiarisce l'assessore: «Dobbiamo studiare e poi capire con la cineteca il modo migliore di organizzare i materiali per valorizzare il cinema e il fondo Antonioni». Intanto una parte del materiale lasciato dal cineasta a Ferrara approderà in Abruzzo per essere esposto al Castello cinquecentesco de l'aquila. In base a un accordo siglato già questa primavera, la giunta comunale estense ha deliberato ieri che le Gallerie d'arte moderna e contemporanea di Ferrara prestino al Museo nazionale d'abruzzo dell'aquila una serie di opere dal ciclo delle 'Montagne incantate'. Le tele dipinte da Antonioni andranno quindi a completare un'esposizione dedicata alle opere pittoriche del maestro. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 16

17 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. VI FERRARA CONGRESSO MEDICO Interverranno oltre 800 specialisti Audiologia e musica INIZIERÀ QUESTA sera il congresso medico organizzato dalla Società italiana di audiologia e foniatria "Voce, diapason e nanotech" che durerà fino al 15 settembre presso il teatro Comunale di ferrara e in cui interverranno oltre 800 specialisti internazionale. Al congresso ferrarese saranno molti i temi discussi: dalla vertigine ( La riabilitazione vestibolare è il tema della relazione ufficiale oltre ad un seminario su la vertigine vascolare), agli impianti cocleari (noto anche come "orecchio bionico") e alle nanotecnologia applicate alla terapia della sordità. D'altra parte il congresso, organizzato da Alessandro martini - direttore della cattedra di audiologia dell' ateneo ferrarese - nasce proprio dalla tradizione di Ferrara come città della musica con una lezione magistrale dal titolo " la comunicazione musicale del futuro". UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 17

18 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. 32 ED. NAZIONALE di EVA DESIDERIO di EVA DESIDERIO IL LUSSO DEL BELLO, del buono, del sano, della casa che fa stare bene con la propria coscienza. Ma anche del profumo, delle carezze, dei ricordi di un mondo senza contaminazioni, delle emozioni di donne e uomini del passato che traevano piacere e potere seduttivo dalle essenze che spargevano su capelli e vestiti. UN SOGNO? Piuttosto una nuova, prepotente, esigenza di riprendere possesso di sé, dopo troppo anni di consumismo urlato e scellerato. E non meraviglia che di queste eccellenze che scandiranno lo stile di vita del futuro si occuperanno nei prossimi giorni due saloni espositivi che sono sbocciati in due città colte come Bologna e Firenze. Sotto le Due Torri, da domani a domenica, si aprono le intense giornate di «Sana 2007», manifestazione in cui BolognaFiereGroup crede sempre di più, che indagherà su vivere sano e vivere bene con le proposte e le idee di 1700 espositori. A Firenze, nei Giardini di Palazzo Corsini, da venerdì a domenica si svolge la 5 edizione di «Fragranze», il salone di supernicchia dell'alta profumeria e cosmesi, laboratorio di creatività e di fantasia che sta diventando internazionale. «Fare fiere è sempre più difficile, bisogna distinguersi e puntare sulla ricerca», spiega Marisa Corso direttore commerciale di BolognaFiere «perché non è più tempo di presentare solo prodotti ma di esplorare le nuove esigenze della società. Con questo 19 Sana abbiamo istituito due Osservatori permanenti, uno sui consumi e i comportamenti degli italiani guidato da Giampaolo Fabris, l'altro sul food certificato a cura di Nomisma. E puntiamo molto - continua Marisa Corso - a valorizzare lo studio e la diffusione dell'ecologia domestica». Punto di partenza l'abitare con la casa ideale progettata da Michele De Lucchi composta da quattro stanze ( relax, riposo, cortesia, accoglienza) intorno al giardino-stanza dei sogni. NON MENO affascinanti i percorsi di «Fragranze», fiore all'occhiello di Pitti Immagine nell'esplorazione della cultura contemporanea legata al lifestyle e al benessere. Cento espositori, maison di fama e qualche «nasopazzo» moderno, ed eventi d'eccezione, nell'allestimento di raffinate vetrine di «couture-parfumeur» di Sergio Colantuoni. «Estensi: il Rinascimento attraverso i sensi» è il progetto di maggior spessore, presentato a Firenze in assoluta anteprima per ripensare in chiave contemporanea la bellezza di quella splendida corte. Ideato da Andrea Bovero e realizzato dal Laboratorio Cuturale Ferrara Capitale della Bellezza, dall' Università degli Studi di Ferrara con la creatrice di essenze Laura Tonatto (che creerà un profumo da dama), punta a trasformare Ferrara nella prima città olfattiva, da visitare col naso. E ANCORA l'apertura in via Tornabuoni del Bar à Parfums de L'Olfattorio, la presenza di un maestro come Maurice Maurin (naso di Hermés che però ha profumato la metropolitana RER di Parigi), la mostra fotografica ideata da Maria Luisa Frisa sulla bellezza femminile non convenzionale con gli scatti di Martina Della Valle. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 18

19 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. 27 ED. NAZIONALE RICERCA DA FERRARA UNA MELA NUOVA DI ZECCA PUNTA AI MERCATI DEL NORD EUROPA Ma intanto 'creiamo' la frutta brevettata di LORENZO FRASSOLDATI - FERRARA - LA MELA di Biancaneve, una delle poche interamente italiana, nata e cresciuta a Ferrara, è pronta al grande salto verso i market di tutta Europa. I primi quintali di mele Modì - ultimo brevetto del Civ, Consorzio italiano vivaisti, fondato nel 1983 da tre aziende leader come Vivai Mazzoni, Salvi Vivai, Tagliani Vivai, oggi tra i primi player a livello mondiale per brevetti e marchi di novità frutticole - sono pronti per la commercializzazione. Mela di pianura e 'da' pianura, ma con tutte le caratteristiche del frutto di montagna: consistente, croccante, alto grado zuccherino, facilmente conservabile. Una manna per i mercati del nord Europa. E a crederci sono i big del settore: nella società già nata per commercializzare frutti e piante (Modì Europa Spa), sono entrati oltre al Civ e ai padri fondatori Mazzoni, Salvi e Tagliani, anche colossi produttivi come Agrintesa, Apofruit e Ferrara Frutta e trattative sono in corso con un big delle mele dell'alto Adige e altri gruppi europei. «Nel corso della prima campagna di commercializzazione - informa Francesco Tagliani, presidente Civ - è prevista una produzione di 300 tonnellate di mele. Ma il programma di sviluppo prevede il raggiungimento di un potenziale produttivo di tonnellate entro giugno 2013 e di tonnellate entro il 2017". «QUESTA MELA - aggiunge Mauro Grassi, presidente di Modì Europa Spa - è l'unica il cui progetto di gestione a 'club' può definirsi interamente italiano in quanto ricerca, proprietà del brevetto vegetale e del marchio e gestione del prodotto sono italiani. Per la prima volta l'italia può vantarsi di governare direttamente un importante processo innovativo in frutticoltura». «Le sfide per la conquista di nuovi mercati - dice Michelangelo Leis, direttore dei Vivai Mazzoni e 'padre' della Modì - passano attraverso l'innovazione, la ricerca di nuove varietà ecocompatibili, tolleranti agli stress, resistenti a malattie e parassiti. Anni fa l'italia era tributaria verso l'estero di tutta l'innovazione varietale in frutticoltura. Adesso sono i nostri brevetti che ci pongono all'avanguardia. Prima con la mela Rubens, già un milione di alberi piantati, e adesso con questa Modì, che ci è stata richiesta anche da Australia, Brasile e Stati Uniti». Entusiasta del progetto l'assessore regionale Tiberio Rabboni: "La melicoltura era quasi scomparsa dalle nostre pianure. Grazie alla ricerca e a queste varietà innovative, sta rifiorendo e - altra bella novità - è il mondo agricolo che gestisce in esclusiva il prodotto, garanzia di prezzi più remunerativi e trasparenti». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 19

20 12/09/2007 Il Resto del Carlino Pag. 1 FERRARA UNIVERSITA ' «In piazza contro lo scandalo» Studenti contro Mussi: «Bloccare subito i test» Attesa una valanga di ricorsi dopo le inchieste sulle prove di ammissione inquinate Studenti contro Mussi: «Bloccare subito i test» UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 20

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA FORO ITALICO. Ufficio Stampa. Rassegna Stampa. Roma 3 dicembre 2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Ufficio Stampa Rassegna Stampa Roma 3 dicembre 2015 Argomento Testata Titolo Pag. Università Scuola24 Dalle imprese alla PA fino alla scuola: i dottori di ricerca vanno valorizzati

Dettagli

La Movida. Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura

La Movida. Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura Alla C.A. del dirigente scolastico Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura Da realizzarsi nel corso dell anno scolastico 2013-2014 Foto di gruppo Salone internazionale

Dettagli

PARTITO DEMOCRATICO ZO%A ADDA - MARTESA%A

PARTITO DEMOCRATICO ZO%A ADDA - MARTESA%A Sono un figlio dell ultimo secolo dello scorso millennio: quel Novecento che ha prodotto gli orrori della bomba atomica e dello sterminio di massa, ma anche le speranze e le lotte di liberazione di milioni

Dettagli

Cosmo Laera. Letizia Falini. Eataly Milano Smeraldo Piazza XXV Aprile, 10 20121 Milano MILANO SMERALDO

Cosmo Laera. Letizia Falini. Eataly Milano Smeraldo Piazza XXV Aprile, 10 20121 Milano MILANO SMERALDO Eataly Milano Smeraldo Piazza XXV Aprile, 10 20121 Milano MILANO SMERALDO http://www.eataly.net/it_it/negozi/milano-smeraldo/ eatalysmeraldo@eataly.it +39 02 49497301 per le fotografie Cosmo Laera per

Dettagli

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene.

Abbiamo cercato di costruire una rete significativa di riferimenti con il mondo al quale la nostra scuola appartiene. Tracce d opera Esserci insieme Scuola d Infanzia comunale Marc Chagall di Via Cecchi, 2 in collaborazione con la Redazione del Centro Multimediale di Documentazione Pedagogica della Città di Torino Introduzione

Dettagli

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives

COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI. Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives COME SPIEGARE AI PICCOLI LE COSE DEI GRANDI Action 1 - Youth for Europe Sub-Action 1.2 - Youth Initiatives Prefazione Se mi fosse chiesto di indicare il senso di Fiabe giuridiche, lo rintraccerei nelle

Dettagli

Gli orari e i servizi

Gli orari e i servizi INfanzia IN fiore Le Scuole dell infanzia di Attraverso esperienze reali impariamo le norme e i comportamenti da adottare in caso di pericolo I progetti Gli esperti Sportello psicologico una psicologa

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

Grido di Vittoria.it

Grido di Vittoria.it COME ENTRARE A FAR PARTE DELLA FAMIGLIA DI DIO La famiglia di Dio del Pastore Mario Basile Il mio intento è quello di spiegare in parole semplici cosa dice la Bibbia sull argomento, la stessa Bibbia che

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

CURRICULUM VITAE ANDREA MAGGI

CURRICULUM VITAE ANDREA MAGGI CURRICULUM VITAE ANDREA MAGGI DATI PERSONALI nome e cognome: Andrea Maggi luogo e data di nascita: Ferrara, 18 gennaio 1959 sede ufficio:: Università degli Studi di Ferrara via Ariosto 35, 44121 Ferrara

Dettagli

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO

GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO GIOVANI: A ROMA FORUM INTERNAZIONALE, PER FUTURO E LAVORO (ANSA) - ROMA, 22 APR - Dal 27 al 29 aprile l'acsig, Associazione Culturale per lo Sviluppo dell'inventiva Giovanile, in partnership con l'università

Dettagli

Costruiamo insieme una nuova cultura!

Costruiamo insieme una nuova cultura! Cittadinanza &Costituzione - Programma nazionale di EducAzione alla pace e ai Diritti Umani La mia scuola per la pace promosso dal Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la pace e i diritti umani

Dettagli

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare

Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare Cardinal Bagnasco sostiene utilizzo combustibile da disarmo nucleare - 22 febbraio 2011- Il Cardinale Angelo Bagnasco accoglie il Programma Megatons to Development come occasione di sviluppo per l umanità,

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca

COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca MUSEO STORICO DELLA RESISTENZA Sant Anna di Stazzema COMUNE di STAZZEMA Medaglia d Oro al Valor Militare Provincia di Lucca PARCO NAZIONALE DELL A PACE Parco nazion Alla cortese attenzione di: Dirigenti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

Omaggio a Luciano Minguzzi. Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna

Omaggio a Luciano Minguzzi. Fondazione del Monte Via delle Donzelle 2, Bologna Omaggio a Luciano Minguzzi Via delle Donzelle 2, Bologna Dal 26 gennaio al 29 aprile 2012 Inaugurazione mercoledì 25 gennaio 2012, ore 18.30 Comunicato stampa Bologna, 24 Gennaio 2012 - La rinnova, a partire

Dettagli

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010.

INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. INTERVENTO ALLENATORI-DIRIGENTI CSR Introduzione ai tre appuntamenti di formazione 9 gennaio 2010. Introduzione E appena passato il tempo delle feste. Tradizionale è lo scambio di regali Quale il regalo

Dettagli

Il Comune di Ravenna a-

Il Comune di Ravenna a- "Sicurezza dei pedoni": ecco la risposta di Ravenna LA CAMPAGNA REGIONALE II Comune aderisce a "Nati per Camminare" e il sindaco scrive una lettera che verrà distribuita nelle scuole: "L'auto non deve

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Napoli - dal 16 marzo al 16 aprile 2009 Gianluca Vassallo - Sapere Avvenire PAN - PALAZZO DELLE ARTI NAPOLI - PALAZZO ROCCELLA Via Dei Mille 60 (80121) +39 0817958605, +39 0817958608 (fax) info@palazzoartinapoli.net

Dettagli

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno

Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno Parrocchia di S. Gregorio Magno Scuola dell infanzia S. Gregorio Magno via Boccaccio, 91-35128 Padova, P. IVA 03386430288, C.F. 80041130289 Tel.e Fax 049-8071565, E mail: scuolamaterna@sangregoriomagnopadova.it,

Dettagli

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org

Cesar Via Cottinelli,22-25062 CONCESIO (BS) t. 030 2180654 - info@cesarsudan.org www.cesarsudan.org LA CHIAVE DELLO SVILUPPO Formiamo nuovi insegnanti per dare un domani al Sud Sudan Aggiungi un posto in classe c è un compagno in più! Concorso nazionale per scuole primarie e secondarie di I e II grado

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio

Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio Credito agrario Se il rapporto banca - agricoltori è consolidato anche dal formaggio di Giorgio Setti Tavola rotonda organizzata a Modena da Bper Banca su agricoltura e prodotti tipici, con la partecipazione

Dettagli

SOMMARIO LA SCUOLA DELL'INFANZIA...3 I CAMPI DI ESPERIENZA...4 IL SE' E L'ALTRO...4 Traguardi per lo sviluppo delle competenze...

SOMMARIO LA SCUOLA DELL'INFANZIA...3 I CAMPI DI ESPERIENZA...4 IL SE' E L'ALTRO...4 Traguardi per lo sviluppo delle competenze... SOMMARIO LA SCUOLA DELL'INFANZIA...3 I CAMPI DI ESPERIENZA...4 IL SE' E L'ALTRO...4 Traguardi per lo sviluppo delle competenze....4 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO BAMBINI DI TRE ANNI...4 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica

ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica PARROCCHIA S. Roberto Bellarmino - Taranto - Lettera del Parroco ai Genitori dei ragazzi che frequentano l'iniziazione Cristiana e l'azione Cattolica Carissimi Genitori, il nuovo Anno Catechistico segna

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

MODELO DE CORRECCIÓN

MODELO DE CORRECCIÓN ESCUELAS OFICIALES DE IDIOMAS DEL PRINCIPADO DE ASTURIAS PRUEBA ESPECÍFICA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO DE ITALIANO SEPTIEMBRE 2013 COMPRENSIÓN ORAL MODELO DE CORRECCIÓN HOJA DE RESPUESTAS EJERCICIO

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta!

Chi deve scegliere? Come aiutarli a scegliere? Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado. Scegliamo la meta! Guida per i genitori degli studenti della scuola secondaria di 1 grado Orientarsi in un mondo indeterminato vuol dire accettare il carattere paradossale della vita, fare delle scelte, consapevoli del loro

Dettagli

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio

Piera De Giorgi, insieme ad alcune riflessioni di due studenti del Canudo : Simone Ungaro e Tiziano D Ambrosio Al termine del progetto Comenius che ha portato a Gioia studenti e docenti provenienti dalla Turchia, si torna tutti alla solita routine, ma con tanti bei ricordi e nuovi amici. Di seguito un breve resoconto

Dettagli

Il medico di Welby condanato o assolto? Lo decidono gli studenti-giudici

Il medico di Welby condanato o assolto? Lo decidono gli studenti-giudici NAPOLI ALL'UNIVERSITÀ SUOR ORSOLA BENINCASA L'INIZIATIVA «I GRANDI PROCESSI» Il medico di Welby condanato o assolto? Lo decidono gli studenti-giudici Al termine di un finto processo quindici ragazzi assolveranno

Dettagli

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14

CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI. Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 CLASSI 5 a A/B GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. SCUOLA PRIMARIA BISSOLATI A.S. 2013-14 GLI ALTRI SIAMO NOI Percorsi di educazione alla cittadinanza attiva. PERCORSO

Dettagli

IL PROGETTO CULTURALE SPORTIVO

IL PROGETTO CULTURALE SPORTIVO L'Agorà rappresenta il tentativo del Centro Sportivo Italiano di raccontarsi nel terzo millennio. Attraverso convegni, dibattiti, iniziative sportive, animazione, spettacoli, ecc. si cercherà di individuare

Dettagli

progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base

progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base La Fondazione Cassa di Risparmio di Bra promuove il progetto per lo sviluppo culturale e sociale del territorio mediante la ricerca scientifica di base La Fondazione Cassa di Risparmio di Bra ha fra i

Dettagli

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio

Roma, gennaio 2011. EcclesiaStudio La Chiesa ha bisogno di santi, lo sappiamo, ma essa ha bisogno anche di artisti bravi e capaci; gli uni e gli altri, santi e artisti, sono testimoni dello spirito vivente in Cristo. PAOLO VI Lettera ai

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Il caso della Scuola Oliver Twist

Il caso della Scuola Oliver Twist Il caso della Scuola Oliver Twist di Giorgio Vittadini C è un opinione che oggi va per la maggiore: quella secondo cui, per poter essere efficacemente impegnati nella realtà, occorre partire da una visione

Dettagli

VI RACCONTIAMO LE MAFIE

VI RACCONTIAMO LE MAFIE 1 VI RACCONTIAMO LE MAFIE un progetto di Alessandro GALLO con la collaborazione di Alessandro PECORARO, Maria Cristina SARO Da un esperienza con l ITCS Gaetano Salvemini di Casalecchio di Reno (responsabile

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI

DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI DOSSIER MESE DEGLI INCONTRI 1 Caro educatore, quest'anno, come ben sai, Il richiamo al Concilio Vaticano II ha rappresentato il filo conduttore del cammino di tutti i ragazzi, i giovani e gli adulti di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013

ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO BUONARROTI CORSICO PROGETTO TEATRO SCUOLA SECONDARIA I GRADO BUONARROTI A.S. 2012-2013 Il Progetto Teatro viene proposto ogni anno a gruppi di classe individuati in base alle scelte

Dettagli

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA

Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: La Nuova Ferrara RASSEGNA STAMPA Da: Estense.com Vigarano, ecco il nuovo polo scolastico Paron: Scelta la data dell'11 settembre per riprenderci il futuro di Federica Pezzoli Vigarano Mainarda. Quello

Dettagli

Creare Valore con il Supply Chain Management

Creare Valore con il Supply Chain Management Idee e strumenti per l impresa manifatturiera del domani Settembre - Novembre 2013 Creare Valore con il Supply Chain Management Bologna 26 settembre Fabbrica Futuro - Il settore Moda Firenze 10 ottobre

Dettagli

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori PROGETTAZIONE DIDATTICA a/s 2013-2014 Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori Breve viaggio attorno al cibo e oltre Percorso di scoperta ed interazione tra il cibo e le qualità che gli alimenti nascondono:

Dettagli

DIALOGHI CON CESARE PAVESE ITINERARI PAVESIANI TRA LETTERATURA, STORIA E MITO

DIALOGHI CON CESARE PAVESE ITINERARI PAVESIANI TRA LETTERATURA, STORIA E MITO COMUNE DI CREMONA Assessorato Politiche Educative, Formazione Professionale e Rapporti con l Università DIALOGHI CON CESARE PAVESE ITINERARI PAVESIANI TRA LETTERATURA, STORIA E MITO GLI OBIETTIVI L iniziativa

Dettagli

La casa sull albero. Donare voci Una carta del lettore volontario

La casa sull albero. Donare voci Una carta del lettore volontario La casa sull albero Donare voci Una carta del lettore volontario La casa sull albero Donare voci Una carta del lettore volontario Iniziativa REGIONE DEL VENETO Assessorato alla Cultura Direzione Beni

Dettagli

Anna Frank. C.T.P. Adulti

Anna Frank. C.T.P. Adulti Anna Frank Tito Maccio Plauto San Giorgio C.T.P. Adulti Scuola Secondaria di primo grado Via Anna Frank di Cesena Progetto Macramè MEDIATORI CULTURALI aa.ss. 2008/2009-2009/2010 2009/2011 Scuola Secondaria

Dettagli

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro.

Un giornale può essere di carattere politico, economico, scientifico, sportivo, di attualità, di moda e di vita femminile, di costume ed altro. Normalmente si usa la parola giornale per una pubblicazione quotidiana dove si trovano le notizie del giorno. In un senso più largo però, questa parola si usa anche per pubblicazioni settimanali, quindicinali

Dettagli

un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi

un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi conferenza stampa TORINO fa SCUOLA Urban Center Metropolitano, 27 maggio 2015 un percorso culturale, pedagogico e progettuale che condurrà alla riqualificazione di due scuole torinesi Il rinnovamento della

Dettagli

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA

MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA Comitato Regionale per le Celebrazioni del 1 Centenario della morte di Aristide Naccari Fondazione Santi Felice e Fortunato Diocesi di Chioggia (VE) MUSEO DIOCESANO D ARTE SACRA DI CHIOGGIA (2014-2015)

Dettagli

MALEVIČ PER LA SCUOLA

MALEVIČ PER LA SCUOLA MALEVIČ PER LA SCUOLA KazimirMalevič nasce a Kiev nel 1878, e nel 1915 il suo Quadrato nero su fondo bianco che vede quest anno il centenario - è stato identificato come l icona del nostro tempo dal suo

Dettagli

Il melo gentile IL DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO

Il melo gentile IL DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Il melo gentile IL DOTTOR BOSTIK/UNOTEATRO Di Dino Arru Con Dino Arru e le marionette del Dottor Bostik Regia Dino Arru e Silvano Antonelli Voce narrante Silvano Antonelli Musiche originali Silvano Antonelli

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro

Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro realizzazione grafica: Valerio Rosati - Ufficio Stampa Rai Otto puntate, a partire da domenica 1 giugno, alle 20.20 su Rai3, con Pino Strabioli per raccontare alcuni grandi personaggi del Teatro italiano:

Dettagli

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski

SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II. Don Przemyslaw Kwiatkowski SPIRITO SANTO E MATRIMONIO NEL PENSIERO DI GIOVANNI PAOLO II Don Przemyslaw Kwiatkowski Ciao a tutti! Siamo Alberto e Silvia di Cherasco, in Piemonte e siamo sposati da quasi 6 anni. E noi siamo Alberto

Dettagli

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa

11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa 11 punto all ordine del giorno: Riapprovazione piano industriale del servizio raccolta integrato dei rifiuti solidi urbani. PRESIDENTE DEL CONSIGLIO COMUNALE Per quanto riguarda questa delibera di Consiglio,

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE

SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE SCUOLA DELL INFANZIA SANTA LUCIA - ISTITUTO COMPRENSIVO «GABRIELE ROSSETTI» IN COLLABORAZIONE CON LA CLASSE 4 C DEL LICEO DELLE SCIENZE UMANE «PANTINI PUDENTE» VASTO (CH) IL MAGGIO DEI LIBRI nella SCUOLA

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI

ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI PROGRAMMA OPERATIVO REGIONALE IT051PO003FSE ISTITUTO MAGISTRALE T.GULLI Anno scolastico 2012/2013 Pon Imprenditore DONNA Codice Progetto- C5 120h di Tirocinio e stage Simulazione aziendale, alternanza

Dettagli

Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT

Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT Il ministro dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Alfonso Pecoraro Scanio, intervenendo alla presentazione del III Rapporto APAT sulla Qualità dell Ambiente Urbano edizione 2006, ha sottolineato

Dettagli

DA SPETTATORI A DIVULGATORI:

DA SPETTATORI A DIVULGATORI: Comunicare Fisica 07 Trieste, 1-5 ottobre 2007 DA SPETTATORI A DIVULGATORI: un corso di comunicazione scientifica in un liceo torinese Michela Chiosso I.N.F.N Torino e Università di Torino Alessandro Bee

Dettagli

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti'

Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Ist. Viganò: i ragazzi di 3^ e 4^ G raccontano con una mostra Corleone e la lotta alla mafia di cui sono stati 'testimoni diretti' Merate Hanno deciso di condividere con studenti, professori, amici e parenti

Dettagli

INDICE RASSEGNA STAMPA. Si parla di noi. rassegna. Pagina I. Indice Rassegna Stampa

INDICE RASSEGNA STAMPA. Si parla di noi. rassegna. Pagina I. Indice Rassegna Stampa rassegna INDICE RASSEGNA STAMPA rassegna Si parla di noi Tirreno 08/11/2015 p. 17 Cinema o teatro il mestiere di attore lo impari in Toscana Paola Taddeucci 1 Corriere Fiorentino 08/11/2015 p. 14 CINEMA

Dettagli

Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli

Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli GLI SPETTACOLI 1 Il filo di Arianna Performance teatrale su nove donne ribelli Il Filo di Arianna è una performance teatrale che si interroga sulla condizione femminile nella società contemporanea. Al

Dettagli

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino

Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Iniziative Didattiche del Museo del Risparmio di Torino Il Museo del Risparmio di Torino è un luogo unico, innovativo e divertente in cui bambini, ragazzi e adulti possono avvicinarsi ai temi del risparmio

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO INSEGNANTI: CATERINA PIRROTTA ANTONELLA BORDONARO CLASSE I OBIETTIVI GENERALI Portare il bambino alla scoperta di se stesso in rapporto con gli altri. Far scoprire

Dettagli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli

attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli QUADERNO DI LAVORO PER I GENITORI attività Camminare insieme Il ruolo dei genitori nel momento della scelta formativa dei propri figli Percorso per genitori di studenti/studentesse in uscita dalla scuola

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI

RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE COLLEZIONE ARCHEOLOGICA ASSICURAZIONI GENERALI ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PROGETTO DIDATTICO PROMOSSO DA ASSICURAZIONI GENERALI RADICI DEL PRESENTE Progetto promosso da Assicurazioni

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future

Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future INTERGRUPPO PARLAMENTARE SUL TERZO SETTORE Roma, 31 luglio 2013 ore 10:00-13:00 Sala delle Colonne Via Poli, 19 Seminario Il Servizio Civile Nazionale: problemi e prospettive future Il contributo di ASC

Dettagli

Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo

Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo Gara Nazionale di Teatro Classico e Contemporaneo PREMESSA L Associazione culturale Achille e la Tartaruga e il Liceo Classico Torquato Tasso di Salerno, in collaborazione con il Palinuro Teatro Festival

Dettagli

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero

Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero Cerimonia di conferimento della Laurea magistrale honoris causa in Scienze e Tecnologie Alimentari a Giovanni Ferrero Laudatio Prof. Giacomo Rizzolatti Parma, 24 ottobre 2015 1 Magnifico Rettore Autorità

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

RASSEGNA STAMPA LOCALE

RASSEGNA STAMPA LOCALE IL GAZZETTINO.IT 29 novembre 2010 RASSEGNA STAMPA LOCALE Scuole cattoliche in rivolta: «I debiti aumentano, così lo Stato ci fa chiudere» Il coordinatore contro Sacconi e il governo: «Avanziamo 400mila

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE R. POLITI DI AGRIGENTO

LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE R. POLITI DI AGRIGENTO LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE R. POLITI DI AGRIGENTO COSA OFFRE IL LICEO R.POLITI di AGRIGENTO DUE INDIRIZZI LICEO SCIENTIFICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE PRESENTAZIONE DEL Liceo Scientifico

Dettagli

L ESERCITO DEI BISCOTTI

L ESERCITO DEI BISCOTTI L ESERCITO DEI BISCOTTI Siamo gli alunni del Convitto Nazionale Paolo Diacono, un Istituzione Educativa dello Stato, presente a Cividale del Friuli dal 1876. L offerta formativa del Convitto comprende:

Dettagli

OPPORTUNITÀ DI COLLABORAZIONE

OPPORTUNITÀ DI COLLABORAZIONE OPPORTUNITÀ DI COLLABORAZIONE Perché diventare Partner de il Circolo dei lettori Nato a Torino nell ottobre del 2006, il Circolo dei lettori è il primo spazio pubblico italiano dedicato ai lettori e alla

Dettagli

Progetto Scuola Superiore ed Università Casa circondariale Montorio (VR)

Progetto Scuola Superiore ed Università Casa circondariale Montorio (VR) Progetto Scuola Superiore ed Università Casa circondariale Montorio (VR) Progetto dell'associazione Progetto con il patrocinio del La Fraternita' MIUR:Uff. Scol. Regionale per il Veneto Uff. Territoriale

Dettagli

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA

CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA CI SONO SCELTE CHE FANNO LA DIFFERENZA ISTITUTO PARITARIO D.M. 15.02.2014 Liceo Internazionale Quadriennale IL NUOVO MODO DI FARE SCUOLA. WWW.LICEOINTERNAZIONALE.ORG Liceo Internazionale Quadriennale In

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita.

I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita. I VOSTRI FIGLI (adatt. da Kahlil Gibran) I vostri figli non sono figli vostri: sono i figli e le figlie della forza stessa della Vita. Nascono per mezzo di voi, ma non da voi. Stanno con voi ma non vi

Dettagli

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016.

OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per l anno scolastico 2015/2016. Allegati n 3 SPETTABILE COMITATO GENITORI E.DANDINI e ISTITUTO COMPRENSIVO FRASCATI OGGETTO: Progetto OVER THE RAINBOW doposcuola educativo didattico per attività/servizio di Dopo Scuola 13.35 16.20, per

Dettagli

DATA: 05 Luglio 2014 PAGINA: 4

DATA: 05 Luglio 2014 PAGINA: 4 DATA: 05 Luglio 2014 PAGINA: 4 DATA: 05 Luglio 2014 pag. 22 DATA: 05 Luglio 2014 pag. 11 ANSA DATA: 04 Luglio (ANSA) - TREVISO, 4 LUG - E' stato presentato oggi, a Treviso, un progetto di formazione pilota

Dettagli

Allegato n.5 RELIGIONE CATTOLICA TANTI DONI, UN SOLO DONATORE La scuola dell'infanzia, attraverso le attività proposte, realizza un contesto

Allegato n.5 RELIGIONE CATTOLICA TANTI DONI, UN SOLO DONATORE La scuola dell'infanzia, attraverso le attività proposte, realizza un contesto Allegato n.5 RELIGIONE CATTOLICA TANTI DONI, UN SOLO DONATORE La scuola dell'infanzia, attraverso le attività proposte, realizza un contesto educativo nel quale l'apprendimento si accorda all'essere e

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo

SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015. 2 Anno. L uomo in Cristo SCUOLA di FORMAZIONE TEOLOGICA per LAICI 2014-2015 2 Anno L uomo in Cristo DIOCESI DI MILANO Zona Pastorale IV Decanato di Bollate INTRODUZIONE La rivelazione cristiana, oltre a comunicarci il volto di

Dettagli

Abitare. le metropoli ", le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi " ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag.

Abitare. le metropoli , le foto e il libro di Basilico. AlMaxxi  ritratto da Toni Thorimbert. Basilico MAXXI. L ' anticipazione a pag. Diffusione : 189861 Pagina 1: AlMaxxi " Abitare le metropoli " le foto e il libro di Basilico L anticipazione a pag. 21 LUIGI MORETTI Due scatti della mostra che ha inaugurato il museo nel maggio 2010

Dettagli