Ver 5 Sistema d'allarme antiintrusione. Manuale per l'installazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ver 5 Sistema d'allarme antiintrusione. Manuale per l'installazione"

Transcript

1 Ver 5 Sistema d'allarme antiintrusione Manuale per l'installazione PIMA Electronic Sistems Ltd. 5 Hatzoref Street, Holon 58856, Israel

2 2 PIMA Electronic Systems Ltd. non sostiene che i propri prodotti non possono essere manomessi ed aggirati, o che i Prodotto preverrà ogni caso di morte, lesione personale e/o corporale e/o danno alla proprietà quale risultato di violazione, furto, incendio o altro, o che il Prodotto fornirà in tutti i casi adeguata avvertenza o protezione. L'Utente comprende che una strumentazione installata e mantenuta correttamente può solo ridurre il rischio eventi quali violazione, furto, ed incendio inavvertito, ma non è un'assicurazione o una garanzia che questo non avvenga o che non possano verificarsi quali risultati casi di morte, lesioni personali e/o danni alla proprietà. PIMA Electronic Sistems Ltd. Respinge qualsiasi responsabilità per ogni caso di morte, lesione personale e/o corporale e/o danno alla proprietà o altre perdite sia dirette che, indirette, accidentali, consequenziali o diverse, basate sulla recriminazione per la quale il Prodotto non ha svolto le sue funzioni. Attenzione: L'utente deve attenersi alle istruzioni d'installazione e funzionamento e tra l'altro testare il Prodotto e l'intero sistema almeno una volta alla settimana. Per vari motivi, compresi, ma non limitati a, modifiche nelle condizioni ambiente, rotture e manomissioni elettriche o elettroniche, il Prodotto può non prestare le prestazioni previste. Si raccomanda all'utente di prendere tutte le necessarie precauzioni per la propria sicurezza e per la protezione della propria proprietà. Questo documento non deve essere duplicato, messo in circolazione, alterato, modificato, tradotto, ridotto in qualsiasi forma o diversamente cambiato, a meno che non sia concesso il previo consenso scritto della PIMA. Sono stati impiegati tutti gli sforzi per assicurare che il contenuto di questo manuale sia preciso. Pima si riserva il diritto di modificare questo manuale o ogni parte dello stesso, di tempo in tempo, senza fornire alcun preavviso al proposito. Si invita a leggere tutto questo manuale prima di tentare di programmare o mettere in funzione il sistema. Se una parte qualsiasi di questo manuale non è compresa, si invita a contattare il fornitore o l'installatore di questo sistema. Copyright 2005 della PIMA Electronic Sistems Ltd. Tutti i diritti riservati. Il nostro recapito e contatto: PIMA Electronic Sistems Ltd. 5 Hatzoref Street, Holon 58856, Israel DISPOSIZIONI DI SICUREZZA Il sistema d'allarme CAPTAIN-i è stato registrato secondo la Norma EN60950 e le sue disposizioni. La Norma EN ci prescrive di fornire le informazioni che seguono: 1. In questo sistema d'allarme esiste il pericolo d'incendio e scossa elettrica. Per ridurre il pericolo d'incendio o scossa elettrica, non esporre questo sistema d'allarme a pioggia o umidità. Fare attenzione: i cavi telefonici possono essere buoni conduttori per energia elettrica. 2. Non aprire lo portello del sistema d'allarme. All'interno della scatola sono presenti tensioni elettriche pericolose. Impiegare solo personale qualificato per il servizio. 3. Questo sistema d'allarme deve essere usato con 230V/110V CA, 50Hz, protetto da interruttore antiscossa elettrica. Per la prevenzione di scosse elettriche e pericoli d'incendio, non usare qualsiasi altra sorgente d'alimentazione. 4. Non versare liquidi di qualsiasi tipo sull'unità. Se del liquido è accidentalmente versato sull'unità, consultare immediatamente un servizio qualificato d'assistenza. 5. Installare questo Prodotto in un sito protetto dove nessuno può calpestare qualsiasi conduttore o cavo elettrico. Proteggere i cavi da danni o abrasioni. 6. Staccare tutte le sorgenti di alimentazione prima di procedere all'installazione. Fare attenzione: non installare conduttori a bassa tensione vicino a cavi d'alimentazione CA: devono essere separati. 7. Collegare l'uscita del trasformatore CA alla morsettiera sul pannello di controllo come marcato. 8. Collegare i conduttori della linea CA ai morsetti dell'alimentazione come segnato. (GND; N; L)

3 3 Sommario Cap.1: Introduzione Caratteristiche principali di CAPTAIN-i Avvisatore d'allarme Il CAPTAIN-i pannello e accessori...8 Cap.2: Partizione Cap.3: Installazione Informazioni generali Accessori e zone d'installazione Ingressi di zona Armo con chiave/telecomando Sirene d allarme Collegamenti tastiera Telefono Unità microfono MIC Unità voce VU Tensione di rete Messa in funzione e programmazione Cap.4: Programmazione e funzionamento del sistema Informazioni generali Software di carica/scarica COMAX Programmazione locale veloce usando PRG LCL-11A: Adattatore per programmazione locale Programmazione con tastiera LCD Funzione dei tasti nel menu del tecnico Parametri di programmazione delle zone Sensibilità della zona Caratteristiche della zona Risposte della zona Nome della zona Parametri di comunicazione Comunicazione con il Centro di controllo Comunicazione telefonica con il CMS Comunicazione GSM con il CMS Comunicazione radio con il CMS... 31

4 Numero abbonato, formato, tempo d'attesa, ora del test automatico ed intervallo fra i test GSM Programmazione numero di codice area per GSM Impostazione dei codici di relazione Impostazione dei numeri di telefono del Centro di controllo Impostazione caratteristiche della linea telefonica Programmazione delle caratteristiche del sistema Impostazione dei parametri d'uscita per sirena d allarme e smoke Configurazione del sistema 1 (config 1) Configurazione del sistema 2 (config 2) Configurazione del sistema 3 (config 3) Configurazione del sistema 4 (config 4) Configurazione del sistema 5 (config 5) Configurazione del sistema 6 (config 6) Impostazione delle risposte del sistema a guasti ed eventi Impostazione del tempo di ritardo in ingresso Impostazione tempo di ritardo in uscita Assegnazione di utenti a partizioni Opzioni generali di programmazione Modifica del codice del tecnico Pre-definizioni di fabbrica Carica veloce Cap.5: Guasti e loro riparazione Informazioni generali Guasti visualizzati sulle tastiere Indicazioni di anomalia generica Indicazioni di anomalia d alimentazione Indicazioni di anomalia di zona Indicazioni di anomalia di comunicazione e GSM Quando il codice Master è sconosciuto Riparazione dei guasti Cap.6: Accessori Programmatore veloce PRG Unità adattatrice di carica locale LCL-11A Unità microfono MIC

5 5 6.4 Unità voce VU Trasmittente radio a lungo raggio Trasmittente GSM Tastiere Cap.7: Appendici Appendice A Tabelle di parametri pre-definiti Zone Codici e ritardi Emissioni sirena d allarme Configurazione del sistema, parametri generali Chiamata telefonica all'abbonato Risposte del sistema al sopravvenire degli eventi Centro di controllo Codici di relazione (telefono) Codici di relazione (radio) Appendice B Tabella di programmazione dei formati Formati degli impulsi Formati DTMF Appendice C Inserzione dei nomi... 67

6 6 Cap.1: INTRODUZIONE Il CAPTAIN-i dotato di caratteristiche raffinate che gli consentono di essere configurato su misura secondo i requisiti del cliente, pur mantenendo la facilità di funzionamento e programmazione sia per utenti che per tecnici. Il CAPTAIN-i è stato progettato per alta immunità da interferenze RF e EMC (elettro-magnetica) per ridurre al minimo i falsi allarmi. Questo manuale contiene le istruzioni per l'installazione, una descrizione delle opzioni di programmazione ed altre informazioni che rendono l'installazione e la manutenzione del dispositivo veloce e semplice. Per una comprensione di base del sistema e per essere in grado di programmarlo e metterlo in funzione a livello utente, consultare il Manuale per l'uso di CAPTAIN-i. Se ulteriori informazioni o chiarimenti, contattare il distributore locale PIMA o direttamente la società PIMA a: PIMA Electronic Sistems Ltd. Tel.: Fax: Caratteristiche principali di CAPTAIN-i 6 zone programmabili Due partizioni Avvisatore: fino a tre numeri privati predefiniti di telefono e quattro numeri di Centri di controllo Vari modi di armo e disarmo: tastiera, chiave, telecomando, automatico Quattro tipi di tastiere: una semplice tastiera LED (RX/N-406), una tastiera a display LED e sette segmenti (RX-180), tastiere LCD (RX/N-400 o RX/N-410) ed una tastiera anti-vandali RX/N-200 Fino a sei differenti tastiere, collegate in parallelo Due modi operativi: Full o Home

7 7 Gli eventi del sistema sono registrati in memoria Vari codici operativi: codice primario, fino ad otto codici utente, e codice abbreviato Codice utente #8 può funzionare quale codice DURESS Bypass opzionale temporaneo di zone Modo Chime per zone: fa funzionare il buzzer di tastiera quando una zona è aperta (ad esempio, per monitoraggio di una porta posteriore quando il sistema è disarmato) Comunicatore del Centro di controllo: avvisatore incorporato, radio a lungo raggio integrata e trasmettitori cellulari Impedisce che il sistema sia armato in caso di guasto Scorciatoie di tastiera per codici DURESS e FIRE 1.2 Avvisatore d'allarme Il CAPTAIN-i comprende un avvisatore d'allarme che è in grado di chiamare tre numeri di telefono predefiniti (programmati dal cliente) tramite un collegamento PSTN o trasmittente GSM 1. NOTA: Quando si usa il GSM per chiamare questi numeri privati a un telefono con supporto ID chiamante, è consigliabile assegnare un nome, ad esempio Allarme a XXX, a tale numero. L'avvisatore chiama questi numeri in numerose circostanze programmate: l'attivazione di una delle zone, guasti, ecc. L'avvisatore chiama ciascun abbonato due volte ed attiva un tono d'allarme. Se la configurazione del sistema comprende un'unità voce, che è stata definita quale tale, l'avvisatore non attiverà il tono d'allarme; in sua vece sarà udito il messaggio vocale registrato sull'unità voce. L'avvisatore termina il ciclo di chiamata nelle circostanze che seguono: Il sistema è stato disarmato Tutte le chiamate agli abbonati sono state completate (due chiamate a ciascun abbonato) 1 Nella versione 5.5 del CAPTAIN-i e GSM 100 versione 2 e superiore è supportato un dialer private tramite trasmittente GSM.

8 8 1.3 Il CAPTAIN-i pannello e accessori P1 TRANSMITTER U11 CAPTAIN-i U7 JP1 F3 (BATT.) JP2 F2 BAT F1 AC F4 - Z6 Z1 Z2 Z3 Z4 Z5 - ZONES INPUT +V SMOKE PGM SRN OUTPUTS - +V IN OUT KEYPAD AUD LINE SET TELEPHONE Il circuito è provvisto di quattro fusibili: F1, F2, F3 e F4 Fusibili F1 e F2 per limitare la corrente: Il circuito contiene due fusibili termici automatici F1 - per l'alimentazione della sirena d allarme alimentazione (1.85A) F2 - per l'alimentazione di tastiera e rivelatore (750mA) Fusibili F3 (5A Fast) e F4 (1.6A Slow Blow) per la protezione del circuito Fusibili F3 e F4 proteggono la batteria ed il trasformatore, rispettivamente contro sovracorrenti causate da un guasto alla scheda. Descrizione dettagliata dei terminali di collegamento CA - Tensione in ingresso: 14VCA in ingresso dal trasformatore. L'area della sezione del cavo principale CA deve essere almeno 0.75 mm 2 Collegamento alla batteria tampone: due conduttori collegano la batteria tampone al PCB. Il conduttore rosso collega al contatto positivo (+) della batteria, ed il conduttore nero collega al contatto negativo (-) della batteria IMPORTANTE! Assicurare i collegamenti corretti dei contatti della batteria!!! Collegamenti errati possono danneggiare il PCB. Z1-Z6 - Ingressi di zona: gli ingressi di zona possono essere collegati a tutti i tipi di rivelatori a contatto a secco. Ciascuna zona può essere programmata per essere una zona protetta EOL (uno o due resistori EOL) (+V) - Tensione di rivelatore: l'alimentazione per rivelatori che richiedono tensione operativa, quali: rivelatori passivi all'infra-rosso (PIR), rivelatori ultrasonici, ecc. Il fusibile termico automatico F2 protegge tutte le uscite +V

9 9 SMOKE Tensione in uscita per rivelatore smoke e dispositivi ausiliari: alimentazione commutata meno per rivelatori smoke che richiedono reset per riarmarsi. Se una risposta particolare della zona è programmata quale rivelatore smoke (consultare la sezione Cap.1:Risposte della zona a pagina a pagina 129), la sua attivazione causerà il disinnesto dell'alimentazione per un certo periodo di tempo, come programmato in precedenza (consultare la sezione Impostazione caratteristiche della linea telefonica a pagina 39). Se non vi è necessità di reset automatico (come per esempio, quando numerosi rivelatori sono installati nella stessa zona e si desidera vedere quale di essi ha causato l'allarme), il reset può essere eseguito manualmente premendo e tenendo premuto. Questa uscita può essere programmata per funzionare al contrario, cioè normalmente disinnestata e commutata su ( ) quando attivata PGM Uscita ausiliaria: Questa è un'uscita programmabile uso generale. Può essere programmata sia per seguire lo stato del sistema (cioè se lo stato è ON, l'uscita è commutata su GND; se lo stato è OFF, questa è disinnestata) o seguire un'uscita per sirena d allarme (se la sirena d allarme è ON, l'uscita è GND e se la sirena d allarme è OFF, l'uscita è disinnestata). Per istruzioni sulla programmazione consultare Configurazione del sistema 5 (config 5) a pagina 45 e Risposte della zona a pagina 29 per ulteriori funzioni. A questa uscita può essere collegato un microfono MIC-200 o un'unità voce VU-20 SRN - Uscita per sirena d allarme : Questa uscita è collegata alla sirena d allarme. Due sirene d allarme in parallelo possono essere collegate con o senza driver (Consultare la sezione Sirene d allarme a pagina 16). Il fusibile termico automatico F1 protegge questa uscita TASTIERA - Collegamento alla tastiera: vi sono quattro terminali: ( ) e (+V) per fornire tensione alla tastiera, data OUT dal pannello di controllo alla tastiera e data IN dalla tastiera al pannello di controllo. Il fusibile termico automatico F2 protegge la fornitura di tensione. Possono essere collegate fino a sei tastiere in parallelo. Le tastiere compatibili PIMA sono: RX/N-406, RX-180, RX/N-200, RX/N- 400, e RX/N-410. IMPORTANTE! Solo un tipo di tastiera LED (cioè RX-130, RX-180, o RX/N-406) può essere collegato al sistema. RX/N-200 è un'eccezione e quando è usato il suo LED di stato, deve essere visualizzato quale RX-180, diversamente può essere usato con tutti i tipi di tastiera.

10 10 AUD - Collegamenti alla scheda Microfono o Voice: Consultare le sezioni Unità microfono MIC-200 in Configurazione del sistema 3 (config 3) a pagina 43 per istruzioni sulla programmazione e installazione. LINE - Collegamenti della linea telefonica: un terminal per la linea telefonica allo scopo di chiamare numeri privati e/o i Centri di controllo. Per ottenere i migliori risultati, collegare gli ingressi vicini per quanto possibile alla sorgente della linea per fornire la miglior protezione contro le manomissioni SET Collegamenti a un apparecchio telefonico: un terminal d'uscita per un telefono, una macchina fax o una segreteria elettronica (consultare Configurazione del sistema 3 (config 3) a pagina 43) Ponticello JP1: ponticello usato per controllare la polarità dell'alimentazione collegata ad una sirena d'allarme in CC JP2: ponticello usato per impostare l'alimentazione della sirena d allarme: batteria o tensione senza regolazione Ponticello JP1 JP2 Posizione del ponticello Alimentazione della sirena d allarme Note 1-2 Negativa L'uscita per sirena d allarme fornisce sia tensione negativa (Comune) o disinserita 2-3 Positiva L'uscita per sirena d allarme fornisce sia tensione positiva che disinserita 1-2 Batteria La tensione positiva è ottenuta dalla batteria 2-3 Senza regolazione La tensione positiva è ottenuta da un'alimentazione senza regolazione

11 11 Cap.2: PARTIZIONE CAPTAIN-i Ver 5 e superiore, può essere ripartito in 2 partizioni, come segue: Ciascuna zona può essere assegnata sia alla Part 1 che alla Part 2, o entrambi Ciascun utente può essere assegnato sia alla Part 1 che alla Part 2, o entrambi Ciascuna partizione può essere programmata con un differente numero ID d'abbonato Tutte le tastiere collegate al sistema hanno in comune lo stesso display Per le informazioni che seguono sugli argomenti sotto-elencati, si prega di fare riferimento alla corrispondente pagina: Per programmare numeri ID dell'abbonato delle partizioni: consultare pagina 32 Per assegnare utenti a partizioni: consultare pagina 49 Tastiera LCD/ display LED con partizioni usate: consultare il Manuale per l uso

12 12 Cap.3: INSTALLAZIONE 3.1 Informazioni generali IMPORTANTE! Prima di installare il sistema, assicurarsi che la batteria e la tensione d'alimentazione non siano collegate. La versione DOS di COMAX carica/scarica non supporta la programmazione a distanza di CAPTAIN-i (nelle versioni 3 e superiori). 3.2 Accessori e zone d'installazione Collegare i vari accessori al sistema secondo il diagramma e le istruzioni che seguono: IMPORTANTE! Solo un tipo di tastiera LED (RX-180, o RX/N-406) può essere collegato al sistema. RX/N-200 è un'eccezione e quando è usato il suo LED di stato, deve essere visualizzata quale RX-180, diversamente può essere usata con tutti i tipi di tastiera. Batteria ricaricabile 12Vcc, 7.2AH max 14Vca, 17VA BAT AC F4 Collegamento del rivelatore N.C. - Z6 Z1 Z2 Z3 Z4 Z5 - ZONES INPUT 10K ¼W 10K ¼W N.O. Collegamento rivelatore (+) 10K ¼W +V SMOKEPGM SRN OUTPUTS (-) Rivelatore SMOKE - +V IN OUT KEYPAD Yellow (OUT) Arancio (IN) Rosso (+V) Marron (-V) Collegame nto tastiera MIC-200/VU-20 AUD LINE SET TELEPHONE Telefono

13 13 IMPORTANTE! Staccare tutte le sorgenti di alimentazione prima di procedere con l'installazione! Ingressi di zona Ciascun ingresso di zona può essere collegato con o senza resistore/resistori EOL. Quando si fa uso di un resistore EOL, il valore della sua resistenza deve essere di 10KΩ e quando si fa uso di due resistori EOL la loro resistenza deve essere di 10KΩ e 13KΩ (consultare figure a pagina 15). IMPORTANTE! Ciascuna zona può essere definita separatamente quale zona regolare o zona protetta EOL. Ma l'intero sistema è configurato per essere protetto con UNO o DUE resistori EOL Collegamento senza Resistore EOL Zona Comune Zona Tamper Comune Zona Comune TAMPER NC + - RELAY NC TAMPER NC + - RELAY NC JP1 JP1 Zona Comune PIR1 JP2 PIR1 JP2 Schema elettrico Collegamento del TAMPER in serie con il relè di zona Il relè PIR ed il TAMPER sono collegati separatamente; TAMPER è collegato alla zona 24 h

14 Collegamento con un resistore EOL Resistore EOL con un PIR Normalmente Chiuso (N.C) PIR (NC) 10K ¼W Zona 10K ¼W Comune 10K ¼W Zona manomiss. Comune 10K ¼W Zona Comune MANOMISS. TAMPER NC + - RELAY NC TAMPER NC + - RELAY NC JP1 JP1 Zona (-) PIR1 JP2 PIR1 JP2 Schema elettrico per collegamento di un resistore EOL ad un N.C. PIR Collegamento del il Resistore EOL in serie con il relè (zona) ed il TAMPER Resistore EOL con un PIR normalmente aperto (N.O) Il relè PIR ed il TAMPER sono collegati separatamente (ciascuno con un resistore EOL); TAMPER è collegato a zona 24 h PIR (NO) Zona Comune Zona manomiss. Comune Zona Comune 10K ¼W 10K ¼W 10K ¼W 10K ¼W TAMPER TAMPER NC + - RELAY NC TAMPER NC + - RELAY NC JP1 JP1 Zona (-) PIR1 JP2 PIR1 JP2 Schema elettrico per collegamento di un resistore EOL ad un PIR N.O. Collegamento del resistore EOL in parallelo con il relè (zona) ed in serie con il TAMPER Il relè PIR ed il TAMPER sono collegati separatamente (ciascuno con un resistore EOL); TAMPER è collegato a zona 24 h

15 Collegamento con due resistori EOL Due resistori EOL con un PIR normalmente chiuso (N.C) PIR (NC) TAMPER 13K ¼W 10K ¼W PIR1 JP2 JP1 TAMPER NC RELAY NC K ¼W 13K ¼W Zone Common Zone (-) Schema elettrico per collegamento di due resistori EOL a un PIR N.C. Collegamento dei resistori EOL al relè (zona) ed in serie con il TAMPER Armo con chiave/telecomando Collegare la chiave o il relè in uscita del ricevitore del telecomando tra Zona 6 e GND. La Zona 6 deve essere programmata nel sistema quale ingresso a chiave (consultare la sezione Configurazione del sistema 3 (config 3) a pagina 43). Per una migliore protezione è possibile collegare un resistore EOL da 10KΩ all'estremità della linea. La chiave può essere di tipo a posizione momentanea o fissa (consultare Configurazione del sistema 3 (config 3) a pagina 43). +V SMOKE PGM SRN OUTPUTS Senza resistore EOL Schema elettrico Collegamento N.O. 10K ¼W Collegamento N.C. 10K ¼W Z3 - Z4 Z5 Z6 - ZONES INPUT GND 10K ¼W

16 16 NOTA: Quando si fa uso di un resistore EOL l'ingresso deve essere programmato adeguatamente (consultare la sezione Caratteristiche della zona a pagina 28). La chiave per le proprietà di Zona 6 può essere impostata sia quale N.O. che N.C Sirene d allarme Altoparlante La sirena d allarme è collegata al SRN e ai terminali comuni (-). Collegare JP1 tra i piedini 2 e 3 Collegare JP2 tra i piedini 2 e 3 Programmare il tono della sirena d allarme 1-8 (consultare Impostazione dei parametri d'uscita per sirena d allarme e smoke, a pagina 40) GND Z4 Z5 Z6 - S INPUT JP1 (BATT.) JP2 - +V IN OUT KEYPAD +V SMOKE PGM SRN OUTPUTS (+) ALTOPARLANTE Sirena d allarme a bassa corrente Quando si fa uso di una sirena d allarme self-driven (ad esempio piezo-elettrica) che consuma fino a 2OO ma, collegare il contatto GND della sirena d allarme al terminale SRN e l'alimentazione della sirena d allarme al terminale +V. Collegare JP1 tra piedini 1 e 2 Collegare JP2 tra piedini 2 e 3 Programmare il tono 9 della sirena d allarme (consultare Impostazione dei parametri d'uscita per sirena d allarme e smoke, a pagina 40)

17 17 JP1 GND SIRENA SELF-DRIVEN Z4 Z5 Z6 - S INPUT (BATT.) JP2 - +V IN OUT KEYPAD +V SMOKE PGM SRN OUTPUTS (+) Sirena d allarme ad alta corrente Quando si fa uso di una sirena d allarme ad alta corrente che consuma più di 200 ma, collegare il contatto d'alimentazione della sirena d allarme al terminale SRN ed il contatto GND della sirena d allarme al terminale comune (-). Collegare JP1 tra piedini 2 e 3 Collegare JP2 tra piedini 1 e 2 Programmare il tono 9 per la sirena d allarme come descritto in Impostazione dei parametri d'uscita per sirena d allarme e smoke, a pagina 40). JP1 (BATT.) JP2 - +V IN OUT KEYPAD +V SMOKE PGM SRN OUTPUTS (+) SIRENA AD ALTA CORRENTE GND Z4 Z5 Z6 - S INPUT NOTA: In questo stato, la sirena d allarme consuma corrente dalla batteria del pannello di controllo Collegamenti tastiera Collegare tutti e quattro i conduttori provenienti dalla tastiera alla morsettiera terminale di tastiera, cioè [-], [+V], [IN], e [OUT].

18 18 IMPORTANTE! L'alimentazione della tastiera non dovrebbe essere condivisa con nessun altro dispositivo! NOTE: È molto IMPORTANTE che i conduttori della tastiera non si trovino nello stesso cavo dei conduttori del telefono. Se questo avviene, i segnali della tastiera possono interferire con quelli dei conduttori del telefono. Solo un tipo di tastiera LED (cioè RX-180, o RX/N-406) può essere collegato ad un sistema. RX/N-200 è un eccezione e quando è usato lo stato LED, deve essere vista come RX-180, diversamente può essere usata con tutti i tipi di tastiera Accesso alla programmazione tramite RJ11 su tastiere RX-4XX Allentare la vite (se presente) che fissa il coperchio della tastiera e smontare lo stesso inserendo un cacciavite nelle apposite scanalature (come illustrato nella figura di sinistra) Collegare la spina RJ11 4x4 (da TC-3, LCL-11A, PRG-22, ecc.) alla presa femmina RJ11 della scheda della tastiera (come illustrato nella figura di destra). Rimontare il coperchio frontale della tastiera.

19 Telefono Collegare il doppino proveniente dalla linea telefonica ai morsetti di collegamento LINE. Collegare apparecchio telefonico, fax, ecc., ai morsetti SET SRN - +V IN OUT KEYPAD AUD LINE SET TELEPHONE Collegamento della linea telefonica Telefono Unità microfono MIC-200 AC F4 MIC Z6 Z1 Z2 Z3 Z4 Z5 - ZONES INPUT +V SMOKEPGM SRN - +V IN OUT OUTPUTS KEYPAD AUD LINE SET TELEPHONE (-)12(+) CON.OUT. TAMP. Programmazione: Sullo schermo Risposte della zona, programmare (+) sotto PGM per ciascuna zona che attiverà il MIC.

20 20 Nel programma Configurazione del sistema 3 (+) sotto la lettera G (PGM ritardato). Consultare la sezione Configurazione del sistema 3 (config 3) a pagina 43. NOTA: Non programmare PGM ritardato e SMOKE ritardato contemporaneamente. Nel caso che le due funzioni siano programmate contemporaneamente, il sistema ignorerà la funzione SMOKE ritardato Unità voce VU V SMOKEPGM SRN OUTPUTS - +V IN OUT KEYPAD AUD LINE SET TELEPHONE AUDIO (blu) -Tr (giallo) +V (rosso) - (nero) Unità voce VU-20 NOTA: Al pannello deve essere collegato solo un conduttore blu. Programmazione: Sullo schermo Risposte della zona, programmare (+) sotto PGM per ciascuna zona che attiverà il parametro "G" di VU-20 (consultare la sezione Risposte della zona a pagina 29). Sullo schermo Config. 3, sotto la lettera V (unità voce) deve apparire un (+). Consultare la sezione Configurazione del sistema 3 (config 3) a pagina 43 Sullo schermo Config. 3, sotto la lettera G (PGM ritardato) deve apparire un (+). Consultare la sezione "Configurazione del sistema 3 (config 3)" a pagina 43.

21 Tensione di rete IMPORTANTE! Verificare che l'estremità del conduttore da collegare all'alimentazione NON sia collegata alla rete elettrica. IL SISTEMA DEVE ESSERE COLLEGATO ALLA RETE ELETTRICA SOLO DA UN ELETTRICISTA AUTORIZZATO NOTA: L area della sezione trasversale del cavo principale CA deve essere almeno di 0.75 mm 2 Il foro per il passaggio del cavo principale deve essere provvisto di occhiello passafili o di bronzina. I conduttori del cavo principale devono essere serrati assieme da fascette serrafili. Le fascette serrafili devono essere autoestinguenti UL 94 classe V2 o superiore. Il sistema deve essere collegato ad un circuito teleruttore automatico che interrompe l'alimentazione elettrica quando necessario. Collegare i tre conduttori ai morsetti dell'alloggiamento trasformatore. Assicurarsi di collegarli nell'ordine corretto. Verificare con un ohmetro la continuità tra il contatto di messa a terra dell'unità di controllo ed il contatto di messa a terra della spina elettrica. La resistenza non deve superare 1 ohm Batteria Il funzionamento di CAPTAIN-i è previsto con batteria ricaricabile da 12 V. La tensione di carica è 13.8 V. Il sistema esegue un test della batteria: quando il sistema è armato ogni 24 ore quando il sistema è messo sotto tensione Se il test non riesce, il sistema si comporterà come previsto nel caso di esito errato (suono di sirene, chiamata il Centro di controllo, ecc.). 3.3 Messa in funzione e programmazione Verificare che tutti i collegamenti siano corretti. Poi collegare la tensione di rete al sistema. Dopo alcuni secondi controllare il seguente display sulla tastiera LCD (di tipo RX/N-400, RX/N-410):

22 22 R X N VER 1.7 A t t e n d e re... Collegare la batteria ai terminali ad attacco veloce nero e rosso: il conduttore rosso al polo (+) ed il conduttore nero al polo (-). IMPORTANTE! Assicurarsi che questo collegamento sia eseguito correttamente. NOTA: Se la batteria è collegata prima della tensione di rete, sarà visualizzato il messaggio 220 Volt fino a che la tensione d'alimentazione è collegata. Alcuni secondi dopo il collegamento dell alimentazione, sono visualizzati l ora 00:00 e lo stato delle zone. Inoltre, il rosso Guasto LED lampeggerà e nell area di indicazione dei guasti sarà visualizzata la comunicazione "Orologio". Possono anche essere visualizzati altri guasti. A questo punto, inserire il codice principale (il codice principale predefinito di fabbrica è 5555) ed impostare l ora e la data corrette come segue: [ Codice Master [ [ora corrente (HH:MM formato a 24 ore) [ [data corrente (formato AA MM GG) [ [

23 23 Cap.4: PROGRAMMAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL SISTEMA 4.1 Informazioni generali Il CAPTAIN-i è fornito con parametri predefiniti pre-programmati (consultare Appendice A a pagina 60). In generale, per un installazione standard, non vi è necessità di cambiare tali parametri ad eccezione di quelli che sono specifici dell utente, quali numeri di telefono da comporre in caso di un allarme. Alcuni dei parametri predefiniti sono: Zona 1 - in ritardo Zona 2 - ritardo in ingresso Ritardo in ingresso di 20 secondi e ritardo in uscita di 60 secondi Si possono cambiare i parametri predefiniti in uno dei seguenti quattro modi: 1. Con programmazione manuale usando la tastiera LCD; 2. Con carica veloce dal programmatore PRG-22, collegato ad una tastiera RX/N-400/410, che consente di programmare uno dei quattro differenti gruppi di parametri predefiniti ( programmi ); 3. Con programmazione carica/scarica COMAX a distanza con un PC ed un modem; 4. Con carica locale con un computer. 4.2 Software di carica/scarica COMAX Il CAPTAIN-i può essere programmato a distanza tramite linea telefonica. Questo avviene usando un computer compatibile IBM PC, un modem PIMA ed il software COMAX. Il software di carica/scarica COMAX consente la programmazione di tutti i parametri, la verifica della memoria, l armo, il disarmo, ecc. Nel Manuale per l uso COMAX si può trovare una descrizione completa e spiegazioni.

Tastiera LCD RX/N-400/410 per Sistema d'allarme

Tastiera LCD RX/N-400/410 per Sistema d'allarme Tastiera LCD RX/N-400/410 per Sistema d'allarme Ver.5 Manuale per l uso PIMA Electronic Sistems Ltd. 5 Hatzoref Street, Holon 58856, Israel +972-3-6506444 +972-3-5500442 support@pima-alarms.com http://www.pima-alarms.com

Dettagli

HUNTER-PRO 32 ver. 3 Manuale per l'uso RXN-416

HUNTER-PRO 32 ver. 3 Manuale per l'uso RXN-416 HUNTER-PRO 32 ver. 3 Manuale per l'uso RXN-416 PIMA Electronic Sistems Ltd. 5 Hatzoref Street, Holon 58856, Israel +972-3-5587722 +972-3-5500442 support@pima-alarms.com http://www.pima-alarms.com 2 PIMA

Dettagli

HUNTER-PRO 32 Ver.3 e success. Sistema d'allarme anti-intrusione Manuale per l'installazione

HUNTER-PRO 32 Ver.3 e success. Sistema d'allarme anti-intrusione Manuale per l'installazione HUNTER-PRO 32 Ver.3 e success. Sistema d'allarme anti-intrusione Manuale per l'installazione PIMA Electronic Sistems Ltd. 5 Hatzoref Street, Holon 58856, Israel +972-3-5587722 +972-3-5500442 support@pima-alarms.com

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

HUNTER-PRO 32 Ver 3. Sistema di allarme antintrusione. Manuale per l uso

HUNTER-PRO 32 Ver 3. Sistema di allarme antintrusione. Manuale per l uso HUNTER-PRO 32 Ver 3 Sistema di allarme antintrusione Manuale per l uso info@protexitalia.it http://www.protexitalia.it 2 HUNTER-PRO 32 Ver 3 Sistema d'allarme anti-intrusione - Manuale per l'uso PIMA Electronic

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

COMBINATORI TELEFONICI

COMBINATORI TELEFONICI COMBINATORI TELEFONICI A SINTESI VOCALE, MEMORIA NON VOLATILE VIA RETE TELEFONICA E CELLULARE 5140 MIDA C 5145 CELLULAR 5240/E COMBI WHITELINE EURO GSM Ericsson compatibili tipo A2618 - T28 - A2628. SOMMARIO

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

Installazione del trasmettitore. ACom6

Installazione del trasmettitore. ACom6 Installazione del trasmettitore CBC (Europe) Ltd. Via E.majorana, 21 20054 Nova Milanese (MI) tel: +39 (0)362 365079 fax: +39 (0)362 40012 1 Precauzioni Il dispositivo non deve essere esposto a pioggia

Dettagli

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso.

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Italiano Serie GSM MINI Manuale di uso e installazione MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Indice Descrizione delle funzioni del dispositivo 3 Descrizione dei

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO SA031

COMBINATORE TELEFONICO SA031 COMBINATORE TELEFONICO SA0 INTRODUZIONE Il binatore telefonico modello SA0 è stato progettato per essere collegato alle più uni centrali d allarme, consentendo all occorrenza l invio di telefonate verso

Dettagli

InterCom GSM. Manuale di Installazione

InterCom GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione Sommario Descrizione delle funzioni del dispositivo... Pagina 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... Pagina 3 Vantaggi... Pagina 4 Installazione e configurazione... Pagina

Dettagli

Guida di installazione rapida

Guida di installazione rapida FAX-2820 FAX-2920 Prima di poter utilizzare l apparecchio, è necessario predisporne i componenti. Leggere questa Guida di impostazione rapida per garantire una corretta predisposizione all'uso. Guida di

Dettagli

AMICO VERO. Manuale di istruzioni-italiano -1-

AMICO VERO. Manuale di istruzioni-italiano -1- AMICO VERO Manuale di istruzioni-italiano -1- 1. INTRODUZIONE 1.1 INFORMAZIONI: Grazie per aver scelto AMICO VERO, telefono cellulare senior. Con questo manuale, è possibile comprendere il funzionamento

Dettagli

MC-62 Vintage. Manuale di Istruzioni. Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO

MC-62 Vintage. Manuale di Istruzioni. Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO MC-62 Vintage Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO Manuale di Istruzioni TRE i SYSTEMS S.r.l. Via del Melograno N. 13-00040 Ariccia, Roma Italy

Dettagli

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1

SERIE RUNNER. Manuale veloce di installazione. Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 SERIE RUNNER Manuale veloce di installazione Ver 15.01.08 SERIE RUNNER MANUALE VELOCE DI INSTALLAZIONE 1 Sommario: 0.0 Avvertenze pag. 3 0.1 Introduzione pag. 3 0.2 Prima di iniziare pag. 3 1.0 Inizio

Dettagli

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER

GSM Dialer. Skynet Italia Srl www.skynetitalia.net Pagina 1 COMBINATORE GSM - DIALER COMBINATORE GSM - DIALER Combinatore telefonico GSM con funzione combinatore telefonico a linea fissa.dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature. Invia chiamate vocali

Dettagli

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione Modulo Vocale Modello RP128EV00ITA Istruzioni per l Uso e la Programmazione Compatibile con le centrali Serie ProSYS RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenza Questo manuale è soggetto

Dettagli

Combinatore telefonico

Combinatore telefonico SISTEMA ANTINTRUSIONE Manuale utente Combinatore telefonico Microfono 16877 INDICE COMBINATORE TELEFONICO Indice 1. CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 2. PROGRAMMAZIONE... 4 3. COMANDI PARTICOLARI... 6 4.

Dettagli

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 MANUALE TECNICO PANDA 4 Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 La Sima dichiara che questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali delle direttive 1999/5/CE 89/336/CEE

Dettagli

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO.

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO. Guida Rapida Utente Congratulazioni per aver scelto il Sistema di Sicurezza LightSYS di RISCO. Questa Guida Rapida descrive le funzioni utente principali del prodotto. Per consultare il manuale utente

Dettagli

Combinatore telefonico monocanale

Combinatore telefonico monocanale ITALIANO Combinatore telefonico monocanale MANUALE PER L'UTENTE Combinatore telefonico monocanale - Manuale per l'utente Indice Capitolo Introduzione. Descrizione del combinatore.... Caratteristiche funzionali....

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione

Easy Series. Manuale dell utente. Centrale di controllo antintrusione Easy Series IT Manuale dell utente Centrale di controllo antintrusione Easy Series Manuale dell'utente Utilizzo dell organo di comando Utilizzo dell organo di comando Visualizzazione degli stati Display

Dettagli

EasyCon GSM. Manuale di Installazione

EasyCon GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione SOMMARIO Descrizione delle funzioni del dispositivo... pag. 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... pag. 3 Istruzioni per l installazione... pag. 3 Segnalazioni LED...

Dettagli

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox Manuale di Installazione ed Uso - Versione 1.0 - Indice INTRODUZIONE 3 SCHEDA E COLLEGAMENTI 3 LED DI SEGNALAZIONE DELLO STATO OPERATIVO 4 DEFAULT RESET 4 PROGRAMMAZIONE 4 wizard tecnico 5 FUNZIONE INGRESSI

Dettagli

Sistemi di allarme serie Comfort

Sistemi di allarme serie Comfort Sintesi di programmazione dei Sistemi di allarme serie Comfort A cura dell Ing. Generoso Trisciuzzi Prima attivazione della tastiera 1. Selezionare la lingua : + OK OK Italiano 2. Selezionare il codice

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso

VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2. Manuale d uso VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI DISP 2 Manuale d uso Note: Le informazioni contenute in questa documentazione possono essere modificate senza preavviso. Per ulteriori informazioni contattare: DUEMMEGI

Dettagli

Manuale Utente Centrale Pi-8

Manuale Utente Centrale Pi-8 Manuale Utente Centrale Pi-8 INDICE 1 LA TASTIERA E IL SUO FUNZIONAMENTO... 3 1.1 DESCRIZIONE DELLA TASTIERA CON I LED...3 1.1.1 LED DI PRONTO (ROSSO)...3 1.1.2 LED DI TAMPER (ROSSO)...3 1.1.3 LED DI RETE

Dettagli

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X

MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MULTIPLEXER 4 CANALI CON FUNZIONAMENTO DUPLEX E VIDEO A COLORI AXECD4X MANUALE D INSTALLAZIONE LEGGERE ATTENTAMENTE IL PRESENTE MANUALE PRIMA DI METTERE IN FUNZIONE L'APPARECCHIATURA. INDICE Caratteristiche

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE w w w.pr otexital i a. it Combinatore Telefonico GSM MANUALE DI PROGRAMMAZIONE 8 numeri di telefono per canale 2 canali vocali o sms programmabili 2 teleattivazioni 2 risposte a teleattivazioni Display

Dettagli

Manuale d uso. Pag. 1. Sentinel è un prodotto importato da Skynet Italia srl www.skynetitalia.net INFORMAZIONI AGLI UTENTI

Manuale d uso. Pag. 1. Sentinel è un prodotto importato da Skynet Italia srl www.skynetitalia.net INFORMAZIONI AGLI UTENTI Manuale d uso Grazie per aver scelto il Sentinel, il sistema definitivo per la protezione della vostra casa o della vostra attività. Prima dell uso vi invitiamo a leggere attentamente le istruzioni INFORMAZIONI

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

Guida Rapida per l installazione

Guida Rapida per l installazione Guida Rapida per l installazione Per maggiori informazioni fare riferimento al Manuale Installatore dell Agility Scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Indice 1. INSTALLARE L UNITÀ PRINCIPALE 3

Dettagli

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE

TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO HAA85 TASTIERA CODIFICATA PER SERRATURE (cod.haa85) 1. INTRODUZIONE Sistema dotato di doppia uscita a relè per controllo accessi e altre applicazioni destinate alla sicurezza.

Dettagli

Sistema di allarme. Homelink 75. Manuale dell utente Master

Sistema di allarme. Homelink 75. Manuale dell utente Master Sistema di allarme Homelink 75 Manuale dell utente Master Indice Introduzione... 3 Comandi e Display...5 Il display...6 Tasti:...7 Amministrazione... 8 Ingresso nel Menu Utente...8 Messaggio vocale...9

Dettagli

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60 26-02-10/24801220 Combinatore Telefonico PSTN ATV60 CONTENUTO DELL IMBALLO Nella confezione del combinatore telefonico è presente: - Istruzioni - Combinatore telefonico. Nella confezione non sono incluse

Dettagli

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo Rivelatore volumetrico ad IR passivo MODIFICHE PER IMPIANTO A 4 ZONE La centrale Sch.1057/008 è preimpostata per raggruppare i rivelatori in 3 zone (ad esempio Zona giorno, Zona notte e Garage). Anche

Dettagli

Centrale via filo ad 8 zone

Centrale via filo ad 8 zone Note Centrale via filo ad 8 zone Sommario Pagina 1.0. Descrizione... 2 2.0. Installazione... 3 3.0. Collegamenti... 4 4.0. Collegamento alla rete... 7 4.1. Sostituzione fusibile di rete... 7 4.2. Presa

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICOMOD. KIM10GSM Istruzioni Base

COMBINATORE TELEFONICOMOD. KIM10GSM Istruzioni Base TechnologicalSupport S.N.C. di Francesco Pepe & C. Via Alto Adige, 23 04100 LATINA (ITALY) Tel +39.0773621392 www.tsupport1.com Fax +39.07731762095 info@tsupport1.com P. I.V.A. 02302440595 COMBINATORE

Dettagli

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM Introduzione Grazie per aver preferito il nostro prodotto. La centrale wireless DS1 SL è uno dei migliori antifurti disponibili

Dettagli

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione

Ver. 1.1. Manuale d uso e configurazione Ver. 1.1 Manuale d uso e configurazione Introduzione Questa applicazione consente di gestire le principali funzioni delle centrali Xpanel, Imx e Solo da un dispositivo mobile dotato di sistema operativo

Dettagli

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO

TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO GESCO SECURKEY TERMINALE REMOTO mod. 630 SCHEDA DECODIFICA mod. 633 ORGANO DI COMANDO PROGRAMMABILE A CODICE NUMERICO Adatto a comandare impianti di allarme antiintrusione eda controllare accessi o apparecchiature,mediante

Dettagli

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA

Gruppi di continuità UPS Line Interactive. PC Star EA Gruppi di continuità UPS Line Interactive PC Star EA Modelli: 650VA ~ 1500VA MANUALE D USO Rev. 01-121009 Pagina 1 di 8 SOMMARIO Note sulla sicurezza... 1 Principi di funzionamento... 2 In modalità presenza

Dettagli

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente Serie Runner Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari Manuale Utente Contenuti INTRODUZIONE Pag. 3 Presentazione del sistema di controllo allarmi CROW 3 Configurazione tipica di un sistema di allarme

Dettagli

GSM/GPRS Allarme Antintrusione Wireless

GSM/GPRS Allarme Antintrusione Wireless GSM/GPRS Allarme Antintrusione Wireless code 8910 Contenuti Capitolo 1 Installazione Allarme...3 1.1 Requisiti di sistema...3 1.2 Istruzioni per il posizionamento del...3 1.3 Guida all'installazione...3

Dettagli

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE

Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Ricevitore radio DCMP2000FL INDICE Generalità pag. 2 Caratteristiche pag. 2 Modo di funzionamento pag. 3 Collegamenti pag. 3 Visualizzazioni pag. 4 Eventi pag. 4 Allarme pag. 4 Tamper pag. 4 Batteria scarica

Dettagli

Guida Rapida all Installazione e Programmazione

Guida Rapida all Installazione e Programmazione Guida Rapida all Installazione e Programmazione Introduzione: Questa guida rapida descrive in modo semplificato tutte le fasi più importanti relative all installazione e alla programmazione del sistema

Dettagli

ALM-6816 INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

ALM-6816 INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE ALM-6816 INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE Installazione e Programmazione v1.4 1 SISTEMA MARSS Solar Defender In questa guida sono contenute le specifiche essenziali di installazione e configurazione del

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 Mod. 1067 DS1067-007A LBT8376 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE UTENTE INDICE PREFAZIONE... 4 1 ORGANI DI COMANDO... 5 1.1 TASTIERA DISPLAY 1067/021... 5 1.2 LETTORE CHIAVE ELETTRONICA

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

7.10 FINE PROGRAMMAZIONE Connettore Antenna GSM ACCESO LED MODULO GSM Connettore SIM LED Alimentazione periferiche INSERITO ANOMALIA PROGR. TECNICA 0) FINE PROGRAM. ESCLUSO MODULO GSM PROGR. TECNICA 0)

Dettagli

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104

Centrale d allarme monozona Mod. EA-104 XON Electronics Manuale Utente EA104 Centrale d allarme monozona Mod. EA104! Attenzione prodotto alimentato a 220V prima di utilizzare, leggere attentamente il manuale e particolarmente le Avvertenze a

Dettagli

Manuale di riferimento e installazione

Manuale di riferimento e installazione Sistema di sicurezza completo senza fili MG-6130 (cod. PXMWM16), MG-6160 (cod. PXMWM32) MG-6130/86 (cod. PXMXM16), MG-6160/86 (cod. PXMXM32) Versione 2.0 Manuale di riferimento e installazione Distribuzione

Dettagli

Uscita sirena Uscita AUX SW/AUX Uscita sensore attivo

Uscita sirena Uscita AUX SW/AUX Uscita sensore attivo Centrale Allarme GOLEM GasiaShop Via Giorgio Perlasca, 13 81100 Caserta P.Iva: 03957290616 Sommario Impostazioni GSM... 6 Panoramica... 8 Informazioni per l installazione... 11 Informazioni utente... 19

Dettagli

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4

ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 ABB i-bus EIB / KNX KIT INTERFACCIAMENTO DOMUSLINK EIB/KNX ED 029 4 Sistemi di installazione intelligente INDICE 1 GENERALE... 4 2 CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 2.1 DATI TECNICI... 5 3 MESSA IN SERVIZIO...

Dettagli

W-AIR telefono cordless. Manuale d uso

W-AIR telefono cordless. Manuale d uso W-AIR telefono cordless Manuale d uso Versione: 01.06.2012 Il manuale fornisce tutte le informazioni necessarie sull installazione e l utilizzo del Wildix cordless telefono. Unboxing 4 Prima di aprire

Dettagli

ITALIANO ITALIANO. Sommario. Pagina. Manuale istruzioni STGSM16A. Pag. 2

ITALIANO ITALIANO. Sommario. Pagina. Manuale istruzioni STGSM16A. Pag. 2 0.0. Caratteristiche tecniche Sommario Pagina.0. escrizione...3 2.0. Installazione... 3.0. Collegamenti...5.0. ccensione...6 5.0....6 5.. Principali voci del menù...7 5.2. numeri telefonici per messaggi

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

WisDom. Manuale Utente. Wireless Domestic Security System. Accessori Radio della WisDom:

WisDom. Manuale Utente. Wireless Domestic Security System. Accessori Radio della WisDom: WisDom Wireless Domestic Security System Accessori Radio della WisDom: Rivelatori PIR Tastiere Radio Aggiuntive Rivelatori PET Telecomandi Rolling Code a 4 tasti Trasmettitori per contatti porte/finestre

Dettagli

Dualcom-8. Manuale istruzioni. Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati ITALIANO

Dualcom-8. Manuale istruzioni. Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati ITALIANO Dualcom-8 Centrale d allarme tele gestibile con combinatori Telefonici GSM - PSTN integrati Manuale istruzioni TRE i SYSTEMS S.r.l. Via del Melograno N. 13-00040 Ariccia, Roma Italy Tel:+39 06 97249118

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenze Questo manuale è soggetto alle seguenti condizioni e restrizioni: Il manuale contiene informazioni esclusive

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 CE818 Programmazione via software 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 Software di programmazione Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE. CONSERVARE

Dettagli

Centrale rivelazione incendio convenzionale

Centrale rivelazione incendio convenzionale Centrale rivelazione incendio convenzionale FPC-500-2 FPC-500-4 FPC-500-8 it Guida operativa FPC-500-2 FPC-500-4 FPC-500-8 Sommario it 3 Sommario Istruzioni per la sicurezza 4 2 Breve panoramica 5 3 Panoramica

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409

COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 COMBINATORE TELEFONICO DIGITALE GSM O PSTN SU LINEA BUS RS485 E MODULO PSTN AGGIUNTIVO O MODEM ART. 30034001-30034002 30034003-30010409 Il combinatore telefonico digitale GSM o PSTN permette di inviare

Dettagli

Principio di funzionamento. Controlli preliminari

Principio di funzionamento. Controlli preliminari AGM Elettronica Via Marziale, 9-80067 Sorrento (NA) - Italy www.agminstruments.com email: info@agminstruments.com Tel/fax. +39 081 8071249 cell. 3334288922 A909 ALLARME DI ROTTURA FILI WIRELESS PER ARMATRICI,

Dettagli

Hometronic Interfaccia Vocale e Web HCI200IT-E Installazione e funzionamento

Hometronic Interfaccia Vocale e Web HCI200IT-E Installazione e funzionamento Honeywell Hometronic Interfaccia Vocale e Web HCI200IT-E Installazione e funzionamento Indice Indice Requisiti di sistema 3 Versione software per HCM200 3 Telefono 3 Panoramica 4 Informazioni generali

Dettagli

GSM Dialer. Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature

GSM Dialer. Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature COMPOSITORE GSM - DIALER Ottimo dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature Invia chiamate vocali a seguito di input telefonici (PSTN) oppure di semplici impulsi da altri

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIE EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0274V3.2-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale... pag.

Dettagli

SC-400W Sirena SC400W / SC400WB SIRENA PER ALLARME. Manuale d uso SOMMARIO

SC-400W Sirena SC400W / SC400WB SIRENA PER ALLARME. Manuale d uso SOMMARIO SC400W / SC400WB SIRENA PER ALLARME Manuale d uso SOMMARIO Precauzioni.....pag. 2 Avvertenze e Note.. pag. 3 Funzioni del prodotto... pag. 4 Modalità di uso pag. 5 Figure e spiegazioni.... pag. 6 Figure

Dettagli

Capitolo 1 Connessione del Router a Internet

Capitolo 1 Connessione del Router a Internet Capitolo 1 Connessione del Router a Internet Questo capitolo descrive come installare il router nella rete LAN (Local Area Network) e connettersi a Internet. Inoltre illustra la procedura di allestimento

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE (v. 2.1) ATTENZIONE: Utilizzare solo modem ufficialmente supportati da questa unità di monitoraggio. Dixell

Dettagli

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 COMBY GSM BUS Combinatore GSM su BUS 485 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE.

Dettagli

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it 45678904567890456789012456789045678904567890124 45678904567890456789012456789045678904567890124

Dettagli

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO TM400P Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche funzionali...3 1.3 Caratteristiche tecniche...4

Dettagli

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A SOLUZIONE SICUREZZA Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

GSM Dialer. Dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature

GSM Dialer. Dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature COMBINATORE GSM - DIALER Dispositivo da collegare ad antifurti PSTN ma anche ad altre apparecchiature Invia chiamate vocali a seguito di input telefonici (PSTN) oppure di semplici impulsi da altri apparecchi.

Dettagli

ProCon GSM. Manuale di Installazione

ProCon GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione SOMMARIO Descrizione delle funzioni del dispositivo... pag. 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... pag. 3 Istruzioni per l installazione... pag. 3 Segnalazioni LED...

Dettagli

COM ID. Comunicatore telefonico Contact-ID. Manuale installazione ed uso. versione 1.0

COM ID. Comunicatore telefonico Contact-ID. Manuale installazione ed uso. versione 1.0 COM ID Comunicatore telefonico Contact-ID Manuale installazione ed uso versione 1.0 Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE (Unione Europea) SCHEDA ELETTRICA LED3 Errore

Dettagli

EVO192 (cod. PXD92EV)

EVO192 (cod. PXD92EV) EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) Guida alla programmazione dei moduli DT01288DI0708R02 MANUTENZIONE PERIODICA Si consiglia in fase d installazione di aggiornare la centrale all ultima versione

Dettagli

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali

Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Sommario Combinatore telefonico per invio messaggi vocali e digitali Pagina 1.0. Descrizione generale... 2 2.0. Programmazione... 3 3.0. Registrazione messaggi... 3 4.0. Ascolto messaggi... 3 5.0. Inserimento

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 Combinatore Telefonico MINITRIS PSTN Art. 1799MINITRIS-PSTN MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Generalità... 4

Dettagli

Fig. 1. Fig. 2 Fig. 3 6 6 Alloggiamento S I M - C A R D. Fig. 4

Fig. 1. Fig. 2 Fig. 3 6 6 Alloggiamento S I M - C A R D. Fig. 4 Fig. 1 1 Morsetto a 6 Poli Uscite: Relè, On-Off, Aux1 - Aux2 2 J4: Ponticello di Reset Totale e Configurazione D e f a u l t 3 C o n n e t t o re 8 Poli: Alimentazione e I n g ressi 1-2-3 4 Relè Allarme:

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Dichiarazione di Conformità RTTE Con la presente, RISCO Group, dichiara che questa centrale antifurto (ProSYS 128, ProSYS

Dettagli

Modem e rete locale (LAN)

Modem e rete locale (LAN) Modem e rete locale (LAN) Guida per l'utente Copyright 2006 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le sole garanzie

Dettagli

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso

Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005. Manuale d uso Monitor a 14 con selettore a 4 canali modello LEE-128M4 codice 559591005 Manuale d uso Sicurezza Questo simbolo indica la presenza di tensione pericolosa non isolata all interno dell'apparecchio che può

Dettagli

Indice. Istruzioni per un utilizzo sicuro. 1. Prima dell utilizzo

Indice. Istruzioni per un utilizzo sicuro. 1. Prima dell utilizzo 2 Indice Istruzioni per un utilizzo sicuro 1. Prima dell utilizzo 1.1 Componenti 1.2 Struttura 1.3 Metodi per l inserimento delle impronte 1.4 Procedure d installazione 1.4.1 Registrazione dell amministratore

Dettagli

NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO. elettronicas.n.c. R R + + + + + + + + + LED LINEE / MEMORIE DISINSERITO INSERITO

NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO. elettronicas.n.c. R R + + + + + + + + + LED LINEE / MEMORIE DISINSERITO INSERITO LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE LED / MEMORIE ESCLUSIONE / INCLUSIONE NOTE CENTRALI ANTIFURTO NOX300/500/900 ISTRUZIONI D'USO 1 2 3 4 1 2 R R Grazie per aver

Dettagli

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro

Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI. Semplicemente Sicuro Sistemi di allarme anti-intrusione ADE Gen4 PER APPLICAZIONI RESIDENZIALI Semplicemente Sicuro Panoramica e funzionalità Ciascuna zona è identificata da un LED luminoso e consente la protezione a garanzia

Dettagli

L interruttore LED è su ON? Impostare su ON (vedi sezione 8.3) ------ Correggere i collegamenti. Chiamare assistenza tecnica

L interruttore LED è su ON? Impostare su ON (vedi sezione 8.3) ------ Correggere i collegamenti. Chiamare assistenza tecnica 10. CARATTERISTICHE E DIMENONI MODELLO Metodo di rilevazione Copertura Zone di rilevazione Sensibilità Velocità rilevabile Tensione Alimentazione Corrente assorbita Tempo allarme Uscite a relè Antiapertura

Dettagli

Tecnologia wireless facile da installare TASTIERA MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch

Tecnologia wireless facile da installare TASTIERA MANUALE D'USO. www.my-serenity.ch Tecnologia wireless facile da installare TASTIERA MANUALE D'USO www.my-serenity.ch Cosa c'è nella Scatola? 1 x Tastiera remota 2 x Viti di fissaggio 2 x Tasselli 1 x Pad adesivo in velcro (2 parti) Che

Dettagli

Modem e rete locale (LAN)

Modem e rete locale (LAN) Modem e rete locale (LAN) Guida per l'utente Copyright 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. Le informazioni contenute in questo documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Le sole garanzie

Dettagli

FX 110 / FX 120 Istruzioni per l'utente

FX 110 / FX 120 Istruzioni per l'utente FX 0 / FX 20 Istruzioni per l'utente Bilancia solo peso Brisch number 7603- Issue 2 09/08/02 ITALIAN *7603-* Avery Berkel Limited 200. Tutti i diritti riservati. Le seguenti informazioni sono di proprietà

Dettagli

Polycom KIRK Butterfly. (telefono sottoscritto ad una base DECT KIRK)

Polycom KIRK Butterfly. (telefono sottoscritto ad una base DECT KIRK) Polycom KIRK Butterfly (telefono sottoscritto ad una base DECT KIRK) Guida Rapida Per maggiori informazioni sul telefono consultare il manuale utente disponibile su www.voispeed.com 1 Nota: per avere le

Dettagli

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom

Art. 1461 CELL - GSM. Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom Art. 1461 CELL - GSM Combinatore telefonico cellulare in combinazione con linea Telecom 2 Art. 1461 CELL - GSM Presentazione CELL - GSM Il combinatore telefonico è un dispositivo in grado di inviare l'allarme

Dettagli