DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus"

Transcript

1 DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus Codice prodotto DTL DTL0301 DTL0302 Manuale d installazione e uso nr. 2CSC600092M0904

2 PREMESSA Gentile Cliente ci congratuliamo con Lei per aver scelto il sistema DomusTech. Ora dispone di un sistema integrato in grado di proteggere la casa da ogni tipo di intrusione, di garantire la massima sicurezza a persone e cose, di controllare e comandare, localmente o da remoto, tutte le automazioni domestiche. Tutti i componenti del sistema sono realizzati secondo gli standard qualitativi previsti dalle normative e dalla legislazione vigenti. Le tecnologie d avanguardia utilizzate assicurano al sistema elevati livelli di affidabilità e le possibilità di espansione garantiscono che nel tempo il sistema saprà adeguarsi alle nuove esigenze che potranno nascere. Il sistema DomusTech Il sistema ABB DomusTech, di cui i codici DTL0300/01/02 fanno parte, è stato progettato e realizzato secondo gli standard di qualità e di sicurezza previsti dalla normativa e dalla legislazione vigenti. DomusTech utilizza tecnologie d avanguardia e la comunicazione senza fili, conseguendo così un elevato livello di affidabilità e una notevole flessibilità, che permettono di espandere il sistema nel tempo per adeguarsi alle mutevoli esigenze dell utente. Il sistema integra soluzioni diverse che soddisfano le esigenze di antintrusione, quelle di sicurezza per le persone e le cose, e le necessità di controllo e comando di dispositivi domestici. I requisiti qualitativi dei prodotti DomusTech sono attestati dall apposizione della marcatura CE sui diversi prodotti in accordo alla normativa 1999/05/CE. Si ricorda che la conformità sopra attestata e le prestazioni dei prodotti stessi possono essere compromesse da: errata alimentazione elettrica; errata installazione o uso errato o improprio o comunque difforme dalle istruzioni riportate nei manuali d installazione e d uso o nelle istruzioni fornite con i vari dispositivi; sostituzioni di componenti o accessori originali con altri di tipo non approvato dal costruttore, oppure effettuata da personale non autorizzato. Dove trovare le informazioni Tutte le informazioni necessarie alla corretta installazione e al funzionamento dei codici DTL0300 / 01 / 02 indicati, d'ora in avanti per semplicità, DomusLink3, sono contenute in questo manuale. Il manuale è diviso in 4 sezioni: Sezione 1: Il sistema: centrale DomusLink3, funzionalità offerte, periferiche di sistema ed espansioni. Sezione 2: Gestione della centrale DomusLink3. Sezione 3: Installazione, configurazione e manutenzione dell impianto. Sezione 4: Uso dell impianto. Ulteriori informazioni sul sistema DomusTech e sui suoi dispositivi si possono trovare sul sito Disconoscimento di responsabilità Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia ABB S.p.A. non può essere ritenuta responsabile per eventuali errori tipografici o inesattezze tecniche. ABB S.p.A. si riserva il diritto di apportare in qualsiasi momento e senza preavviso miglioramenti o modifiche ai prodotti descritti nel manuale. È inoltre possibile che questo manuale contenga riferimenti o informazioni di prodotti o servizi non ancora commercializzati. Tali riferimenti o informazioni non significano in nessun modo che ABB S.p.A. intenda commercializzare tali prodotti o servizi. Marchi e copyright DomusTech è un marchio registrato di ABB S.p.A. Tutti i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Copyright ABB S.p.A Tutti i diritti riservati. 2

3 SOMMARIO DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus... 1 Premessa... 2 Gentile Cliente... 2 Il sistema DomusTech... 2 Dove trovare le informazioni... 2 Disconoscimento di responsabilità... 2 Marchi e copyright... 2 Sommario... 3 DomusLink Descrizione generale... 7 Caratteristiche funzionali... 8 Controllo antintrusione... 8 Controllo sicurezza domestica... 8 Comando utenze domestiche... 8 Disinserimento impianto sotto coercizione... 8 Allarme panico... 8 Livelli di attivazione dell allarme... 8 Reazione del sistema agli eventi di allarme... 8 Mancanza rete... 8 Remotizzazione allarmi... 8 Remotizzazione comandi... 8 Richiesta soccorso... 8 Prestazioni del sistema... 8 Controllo clima... 8 Integrazione con l Home Automation professionale... 8 Capacità della centrale... 9 Suddivisione del sistema in zone... 9 Numero massimo di sensori... 9 Configurazione del sistema... 9 Telegestione... 9 Modelli DTL0300 DomusLink3 Unità di controllo locale DTL0301 DomusLink3_GSM Unità di controllo e comando DTL0302 DomusLink3_GSM_Plus Unità di controllo e comando Espansioni di centrale DTL0211 DTL0311 Modulo GSM per DomusLink DTL0110 Kit espansione DomusLink_P: interfaccia RS (gateway) Gestione della centrale DomusLink Display Tastiera Inserimento di etichette alfanumeriche Codici di accesso Menu principale Gestione Base e Gestione Avanzata A impianto disattivato A impianto attivato (*) Progettare un impianto antintrusione e sicurezza Informazioni sulle onde radio Configurazione in zone Installazione Posizionamento della centrale Fissaggio Predisposizione e collegamenti Programmazione Sensori e concentratori Aggiunta di un nuovo sensore Cancellazione di un sensore Associazione di un etichetta al sensore Concentratori filari Comandi Aggiunta di un nuovo comando Cancellazione di un comando

4 Personalizzazione etichetta e associazioni tasti Esclusione di una zona Inclusione di una zona Cambio della funzione associata al tasto C Configurazione medaglioni Configurazione inseritori Sirene Aggiunta di un nuovo avvisatore acustico / sirena Cancellazione di un avvisatore acustico / sirena Attuatori e cronotermostato Programmazione Programmazione Attuatori Monodirezionali Programmazione Cronotermostato Programmazione Attuatori Bidirezionali Cancellazione di un attuatore bidirezionale o di un cronotermostato Abbinamento Descrizione Interfacce H.A EIB: Modalità di propagazione Inserimento zone e Allarmi verso Home Automation Telefoni Condizionamento Evento Inserimento/disinserimento antifurto Registrazione messaggi Programmazione DTMF Gestione impianto Imposta PIN Aggiunta di un nuovo PIN Cancellazione di un PIN Modifica di un PIN Prova dell impianto Prova Sensori Prova singolo sensore Prova Comandi Prova Sirene Prova Attuatori Prova Telefoni Manutenzione Sostituzione della batteria Reset dei PIN Uso dei dip switch Aggiunta di dispositivi Sostituzione di dispositivi Risoluzione dei problemi Inserimento e disinserimento dell impianto antintrusione Inserimento e disinserimento antintrusione tramite tastiera del sistema Inserimento e disinserimento antintrusione tramite telecomando Inserimento e disinserimento antintrusione tramite tastiera della centrale DomusLink Modalità Base: Inserimento Disinserimento Modalità Avanzata Inserimento/Disisnserimento Disinserimento antintrusione sotto coercizione Inserimento e disinserimento antintrusione tramite telefono GSM e carta SIM domotica Inserimento Disinserimento Inserimento e disinserimento antintrusione tramite telefono e toni DTMF Inserimento Disinserimento Segnalazioni di allarme Messaggi degli allarmi telefonici vocali e SMS Gli allarmi telefonici vocali sono costituiti da una parte in sintesi vocale e da una parte personalizzata (per ulteriori informazioni si veda il paragrafo Segnalazione mancanza di rete Segnalazione batteria fuori servizio

5 Sequenza delle chiamate telefoniche Stato dell impianto Controllo dell impianto da remoto Invio di comandi alla centrale DomusLink3 tramite toni DTMF Ascolto ambientale Invio di comandi alla centrale DomusLink3 tramite telefono cellulare e carta SIM domotica Archivio storico degli eventi Consultazione dell archivio storico degli eventi Cancellazione dell archivio storico degli eventi Configurazione della centrale DomusLink Imposta data e ora Regolazioni Regolazione volume beep Regolazione contrasto display Durata Suono Sirene Impostazione Sirene Sirena Interna Gestione dei sensori ritardati Tempo Ritardo Breve Tempo Ritardo Lungo Verifica Credito Abilitazione telefoni a ricevere SMS con il credito Codici di accesso (PIN) Telegestione Attivazione della telegestione da locale Attivazione della telegestione da remoto DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus CARATTERISTICHE TECNICHE DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ CE Indice

6 SEZIONE 1 Il sistema 6

7 DOMUSLINK3 Descrizione generale DomusLink3, DomusLink3_GSM e DomusLink3_GSM_Plus (di seguito indicate semplicemente DomusLink3) sono le centrali in grado di controllare e comandare gli impianti di sicurezza e antintrusione DomusTech. DomusLink3 comunica con i dispositivi del sistema per mezzo di segnali radio. Le comunicazioni radio sono protette tramite codice di cifratura variabile in modo dinamico (32 bit random rolling code). DomusLink3 mette a disposizione degli utilizzatori le seguenti funzionalità: gestione dei dispositivi di antintrusione; gestione dei dispositivi di sicurezza domestica (fumo, allagamento, fughe di gas); gestione dei dispositivi di automazione domestica (gestione del riscaldamento o condizionamento, attivazione e disattivazione di carichi elettrici); gestione delle segnalazioni d allarme; invio di messaggi d allarme (vocali, SMS e ContactID) (*); remotizzazione dei comandi e ricezione di messaggi di stato (*). La centrale DomusLink3 è dotata di tastiera con display a cristalli liquidi (8 righe da 21 caratteri), segnalatore acustico integrato, porta USB, circuito di controllo per rete elettrica assente, batteria ricaricabile con autonomia di 16 ore, connessione RS485 e, secondo le versioni, di combinatore telefonico GSM e collegamento con i dispositivi dell Home Automation professionale DomusTech. La centrale effettua la supervisione per rilevare la presenza e il corretto funzionamento di tutti i dispositivi rilevatori installati. L utente può interagire con la centrale tramite la tastiera con display per: attivare e disattivare totalmente o parzialmente l impianto di antifurto, in modalità interna o esterna. (1) programmare il sistema, verificare lo stato di ogni dispositivo: manomissione, segnalazione di pila in esaurimento, mancata supervisione, condizione di sensore aperto (per quei sensori che gestiscono lo stato), zona di appartenenza, concentratore a cui è collegato il dispositivo stesso (se utilizza un concentratore), effettuare l interrogazione dello Storico eventi per la visualizzazione degli ultimi 128 eventi con indicazione di tipo, data e ora, fare il test di verifica del corretto funzionamento di tutti i dispositivi collegati all impianto. Tutte queste operazioni si possono effettuare anche mediante PC (con software di installazione consultare la documentazione relativa) collegato alla porta USB della centrale o, da remoto, tramite connessione dati GSM. (1) La distinzione tra modalità interna ed esterna è significativa in caso di gestione Avanzata del sistema. Attenzione: L attivazione con modalità Interna comporta la decadenza del marchio IMQ. (*) Richiede il modulo GSM, che può essere installato anche successivamente all installazione nelle centrali DomusLink3 che ne sono prive. 7

8 Caratteristiche funzionali La centrale DomusLink3 fornisce le seguenti funzioni: Controllo antintrusione Gestisce i rivelatori (a infrarossi passivi, perimetrali semplici e universali, microfonici rottura vetri) delle quattro zone di tipo antintrusione e le sirene, segnala gli eventuali tentativi di manomissione e lo stato di carica delle batterie. Controllo sicurezza domestica Gestisce i rivelatori (ottici di fumo, di allagamento, di gas metano o GPL) della zona di tipo sicurezza domestica (Tecnica), segnala gli eventuali tentativi di manomissione e lo stato di carica delle batterie. Comando utenze domestiche Permette di comandare l attivazione e disattivazione di utenze elettriche (elettrodomestici, apparati di illuminazione) e di gestire il cronotermostato per la termoregolazione degli ambienti. Il comando dei carichi elettrici può essere effettuato con i telecomandi, le tastiere, e da remoto via telefono cellulare o fisso. È anche possibile attivare o disattivare automaticamente le utenze elettriche a seguito di segnalazioni d allarme inviate dai sensori antintrusione e della sicurezza. Disinserimento impianto sotto coercizione Permette di disinserire l impianto antintrusione, premendo l apposito pulsante del telecomando o tastiera remota oppure digitando il PIN 12, e di inviare contemporaneamente ai numeri programmati un allarme silenzioso tramite il combinatore telefonico della centrale. In questo modo l utente può comunque inviare un allarme, anche se costretto sotto minaccia a disattivare l impianto. Richiede modulo GSM. Allarme panico Permette di attivare manualmente tutte le segnalazioni d allarme (sonore e luminose, non telefoniche) ad impianto disattivato, se si teme che ci sia una situazione di pericolo, anche senza essere direttamente minacciati. In questo modo si possono scoraggiare i malintenzionati dal proseguire coi loro intenti criminosi. Livelli di attivazione dell allarme Permette di inserire l allarme con 2 differenti modalità: Interna o Esterna. I due livelli di fatto definiscono le reazioni del sistema a fronte di un evento di allarme. E possibile distinguere tra i 2 tipi di attivazioni solo con una gestione di tipo Avanzata. Con la gestione Base esiste un unico livello di attivazione che coincide di fatto con il livello Esterno. Reazione del sistema agli eventi di allarme Permette di differenziare le reazioni del sistema quando si verifica un allarme. Attivazione Interna: le reazioni (in genere acustiche) sono limitate all interno del perimetro (casa) in cui si è verificato l allarme. Attivazione esterna: le reazioni, siano esse di tipo acustico, luminoso o telefoniche, vengono propagate anche all esterno del perimetro. Mancanza rete Segnala tramite SMS o messaggio vocale la mancanza dell alimentazione di rete. Questa funzione, oltre ad avvisare di una situazione critica per l efficienza dell impianto, è particolarmente utile in caso di assenza prolungata dell utente perché aiuta a evitare altri danni, come ad esempio la perdita per deterioramento degli alimenti nei frigoriferi e congelatori. Remotizzazione allarmi Attraverso il combinatore telefonico GSM la centrale può inviare dei messaggi d allarme (ContactID, SMS e messaggi in sintesi vocale) a 10 numeri telefonici programmati. Per ogni tipo d allarme (antintrusione, incendio, allagamento, soccorso etc.) esiste un messaggio distinto. I messaggi in sintesi vocale sono costituiti da una parte preregistrata e da una parte personalizzata. Remotizzazione comandi La centrale DomusLink3 può ricevere comandi da remoto per la gestione di diverse funzioni, come ad esempio l inserimento e disinserimento delle zone antintrusione, il cambio della modalità di funzionamento della termoregolazione, l attivazione o disattivazione di carichi elettrici. L accesso remoto al sistema avviene attraverso messaggi SMS o invio di codici in toni DTMF. Il riconoscimento di utente abilitato avviene con l invio del codice d accesso (PIN) programmato. Se il telefono cellulare è dotato di una Carta SIM con menu domotico, le operazioni diventano guidate e ancora più semplici. Richiesta soccorso Invia un allarme telefonico di soccorso a seguito di un comando del medaglione di soccorso. Prestazioni del sistema Controllo clima Il dispositivo Cronotermostato permette la programmazione settimanale automatica dell impianto di termoregolazione (riscaldamento o condizionamento). Il funzionamento dell impianto (acceso, spento, comfort, economia), il suo stato e la temperatura misurata possono essere controllati e visualizzati anche da remoto con un telefono cellulare, tramite la centrale DomusLink3 dotata di modulo GSM. Integrazione con l Home Automation professionale La centrale DomusLink3 e i suoi dispositivi possono essere facilmente integrati nel sistema di Home Automation professionale DomusTech, per creare applicazioni evolute, inserendo nella centrale l interfaccia RS (gateway). 8

9 Capacità della centrale Tutte le caratteristiche tecniche della centrale DomusLink3 sono elencate nell apposita pagina alla fine del manuale. RIVELATORI IR RIVELATORE DI ROTTURA VETRI INTERFACCIA FILARE RETE 220V TELEFONO CELLULARE RIVELATORE DI FUMO RIVELATORE PERIMETRALE / UNIVERSALE RIVELATORE ALLAGAMENTO TELECOMANDO BIDIREZIONALE RETE 220V RIVELATORE GAS RETE 220V TASTIERA BIDIREZIONALE MEDAGLIONE DI SOCCORSO SIRENA CRONOTERMOSTATO INTERFACCIA INGRESSO USCITA PRESA CONTROLLATA BIDIREZIONALE Suddivisione del sistema in zone La centrale DomusLink3 è in grado di gestire 4 zone di tipo antintrusione e 1 zona di tipo sicurezza (Tecnica). Alla zona della sicurezza, che risulta sempre attiva, vengono associati i sensori di rivelazione di fumo, di allagamento, di fughe di gas e i dispositivi di soccorso. Numero massimo di sensori Ogni zona può gestire direttamente fino a 8 dispositivi: le zone della centrale DomusLink3 possono quindi gestire direttamente fino a 40 dispositivi. Per aumentare il numero di dispositivi gestiti è necessario usare i concentratori, fino a un massimo di 16 (max 8 per zona). Il concentratore prende il posto di un dispositivo della zona e può gestire a sua volta 8 dispositivi. In tal modo il numero complessivo di dispositivi gestibili da DomusLink3 diventa 152: 128 attraverso i concentratori e 24 direttamente associati alle zone della centrale. I dispositivi che seguono sono associati direttamente alla centrale DomusLink3 e sono sempre attivi: sirene esterne (max 4), telecomandi (max 12), tastiere (max 12), medaglioni di soccorso (max 12), inseritori (max 12) indirizzi per comandi di attuazione (max 7, ad ognuno di essi è associabile un numero illimitato di attuatori monodirezionali). Configurazione del sistema Il sistema viene configurato attraverso la tecnica dell autoapprendimento. Telegestione La telegestione permette interventi di test, manutenzione e programmazione da remoto attraverso un collegamento dati, momentaneo e autorizzato dall utente, tra il modulo GSM della centrale DomusLink3 e un computer che offra la manutenzione. La funzione permette di: 9

10 controllare e verificare l impianto ricevendo informazioni su eventuali anomalie (batterie scariche, rivelatori guasti); intervenire sui parametri di configurazione dell impianto, sostituendo numeri di telefono, escludendo o ripristinando dispositivi. La telegestione richiede che la centrale sia equipaggiata di carta SIM abilitata all invio e ricezione di dati. Modelli DTL0300 DomusLink3 Unità di controllo locale Senza modulo GSM e con funzione di Supervisione. Certificata IMQ. DTL0301 DomusLink3_GSM Unità di controllo e comando Con modulo GSM e funzione di Supervisione. Certificata IMQ. DTL0302 DomusLink3_GSM_Plus Unità di controllo e comando Con modulo GSM, funzione di Supervisione e interfaccia RS MHz (gateway verso l Home Automation professionale DomusTech). Certificata IMQ. Espansioni di centrale È possibile espandere le funzionalità delle centrali DomusLink3 anche successivamente all installazione, utilizzando i seguenti kit di espansione: DTL0211 DTL0311 Modulo GSM per DomusLink3 Permette di aggiungere il trasmettitore telefonico GSM alla centrale DTL0300 DomusLink3 Unità di controllo locale. DTL0110 Kit espansione DomusLink_P: interfaccia RS (gateway) Permette di interfacciare le centrali DTL0300 DomusLink3 e DTL0301 DomusLink3_GSM al sistema di Home Automation professionale DomusTech. 10

11 SEZIONE 2 Gestione della centrale DomusLink3 11

12 GESTIONE DELLA CENTRALE DOMUSLINK3 Display Il display a cristalli liquidi mostra le informazioni relative alla configurazione della centrale e al funzionamento del sistema. Il display è normalmente spento e si illumina quando viene premuto un tasto. Lun 01/01/01.. V4.4 Ora 12:10 ABCD GSM: NO.... Rete NO Batt OK Lo schermo mostra le seguenti informazioni: data e ora; versione del firmware della centrale, in alto a destra (nella figura indicata con V4.4); stato delle zone antintrusione ABCD: se una zona è attivata il carattere è rappresentato in negativo maiuscolo se l attivazione è di tipo esterno, minuscolo se interno. (ad esempio abcd indica che è attivata la protezione antintrusione interna (1) nella zona A, esterna nella zona B, mentre non lo è nelle zone C e D); livello del segnale GSM ricevuto, con valore che è compreso tra 11 e 32. Per valori superiori o inferiori compare l indicazione NO; in caso di assenza della Carta SIM compare la scritta NO SIM (la scritta GSM appare solamente in caso di presenza del modulo GSM); Il nome dell operatore (TIM, VOD., WIND) oppure. in caso di operatore non trovato. alimentazione elettrica di rete presente (Rete OK) o assente (Rete NO); stato della batteria della centrale (Batt OK = batteria carica, Batt NO = batteria scarica, Batt NO = Batt Guasta o esaurita, Batt -- = stato indeterminato all avvio del sistema oppure batteria scollegata). Un simbolino in basso a destra ad indicare che il suono della sirena interna è disabilitato. (1) la distinzione tra modalità interna ed esterna è significativa in caso di gestione Avanzata del sistema. Tastiera La tastiera della centrale DomusLink3 permette di: configurare localmente la centrale e il sistema, navigando attraverso i menu; inserire e disinserire l antintrusione. 1 ABC 2 DEF 3 GHI F1 F2 4 JKL 5 MNO 6 PQR CANC ESC 7 STU * 8 VW 0 9 XYZ # 12

13 Tasto Funzione associata da 0 a 9 Inserimento di caratteri alfanumerici e spazi * Conferma con passaggio al menu successivo # Ritorno al menu precedente ESC Uscita dal menu e ritorno allo stato di operazioni di NewDomuLink CANC Cancella eventuali scelte effettuate sul menu corrente F1 Varia il dato scelto e imposta i caratteri maiuscoli quando si inseriscono le etichette F2 Genera il Service PIN dell interfaccia RS (gateway DTL0110) e consente di impostare i caratteri minuscoli quando si inseriscono le etichette frecce Consentono di spostare il cursore sullo schermo e navigare attraverso i menu proposti Inserimento di etichette alfanumeriche La tastiera della centrale DomusLink3 permette di associare ai vari dispositivi delle etichette descrittive per riconoscerli più facilmente. I caratteri vengono selezionati ciclicamente premendo il tasto corrispondente. La tabella che segue mostra i caratteri disponibili: con il tasto F1 si seleziona il primo gruppo di caratteri (maiuscole più numeri), con F2 il secondo (minuscole e caratteri accentati). tasto con F1 con F2 1 A B C 1 a b c à 2 D E F 2 d e f é 3 G H I 3 g h i ì 4 J K L 4 j kl 5 M N O 5 m n o ò 6 P Q R 6 p q r 7 S T U 7 s t u ù 8 V W 8 v w 9 X Y Z 9 x y z 0 [spazio]. ' 0 ( ) - + : Codici di accesso L accesso alle funzioni di DomusLink3 è protetto da codici d accesso. La centrale consente di programmare e gestire 12 diversi codici d accesso (PIN Personal Identification Number) a 4 cifre e di assegnare a ognuno di essi un diverso livello di abilitazione. I diversi livelli di abilitazione sono: Livello Tipologia di utente Abilitazione 0 Installatore Ha accesso a tutte le funzioni di programmazione e di gestione dell impianto ma non può attivare/disattivare le zone dell impianto né da locale né da remoto. Può modificare tutti i PIN e i relativi diritti. Può variare il tipo di gestione: Base o Avanzato 1 Amministratore Ha accesso a tutte le funzioni e può modificare tutti i PIN e i diritti relativi. 2 Superutente Accede a tutte le voci di menu della centrale, tranne quelle della Programmazione. Può effettuare comandi da locale e da remoto sulle zone assegnate Può modificare i PIN di livello 3 e 4. 3 Utente normale Può attivare e disattivare localmente solo le zone dell impianto a lui assegnate Può controllare lo stato dell impianto e gli eventi in memoria. Può attivare l allarme panico. 4 Utente parziale Può attivare e disattivare localmente solo le zone a lui assegnate. Può attivare l allarme panico. Ad ogni PIN può essere associata, in programmazione, un etichetta alfanumerica grazie a cui è possibile riconoscere più facilmente, attraverso lo storico eventi, chi ha avuto accesso all impianto, quando e cosa ha 13

14 fatto (ad esempio chi e quando ha disattivato l impianto). Nel caso non venga associata un etichetta, il display riporterà semplicemente PIN n, dove n è il numero progressivo del PIN. Il PIN 12 è dedicato all allarme silente, cioè alla disattivazione totale dell impianto sotto coercizione con il contemporaneo invio degli allarmi telefonici predisposti (la centrale deve avere il modulo GSM installato). Per la programmazione dei PIN si veda il paragrafo Imposta PIN a pag. 34. Menu principale Attraverso il menu principale si accedere direttamente alle funzioni d uso più frequente (attivazione e disattivazione totali o delle singole zone) e ai sottomenu specializzati (stato impianto, eventi in memoria, gestione impianto e programmazione). Il menu visualizzato rispecchia il livello di abilitazione del codice d accesso inserito e lo stato dell impianto. Per vedere le voci di menu che non trovano posto sul display, usare i tasti e. Attenzione: quando non c è nessun PIN programmato, ad esempio in una centrale DomusLink3 nuova di fabbrica, per accedere al menu basta premere un tasto qualsiasi della tastiera (0-9). Gestione Base e Gestione Avanzata Accedendo al menù principale tramite Pin di livello 0 è possibile variare la modalità di gestione del sistema tra Base e Avanzata. Nella modalità Base esiste un'unica modalità di attivazione dell impianto mentre con la modalità Avanzata è possibile distinguere tra un Inserimento di tipo Interno e uno di tipo Esterno e di conseguenza variare le reazioni del sistema agli eventi di allarme. L accesso al menu principale si ottiene digitando direttamente il PIN con i tasti numerici e confermandolo con il tasto *. Premendo un qualsiasi altro tasto non numerico sul display appare la scritta Introdurre PIN: Digitare quindi con la tastiera il PIN confermandolo con il tasto *. Quando si digita un PIN sbagliato appare la scritta Introdurre PIN: PIN errato Si può uscire dalla procedura di accesso premendo il tasto ESC o attendendo 20 secondi senza premere tasti. In caso di inserimento di un codice corretto sullo schermo verrà mostrato il menu principale. Le voci presenti in menu rispecchiano il livello di abilitazione del codice d accesso inserito e lo stato dell impianto. 14

15 A impianto disattivato GESTIONE BASE GESTIONE AVANZATA Livello di abilitazione Voci di menu Voci di menu Inserimento totale 1 Tutte le zone 2 Inserimento zona A 2 Zona A 3 Inserimento zona B 3 Zona B 4 Inserimento zona C 4 Zona C 5 Inserimento zona A 5 Zona D 6 Attiva panico 6 Attiva panico 7 Stato impianto 7 Stato impianto 8 Eventi in memoria 8 Eventi in memoria 9 Gestione impianto 9 Gestione impianto 0 Programmazione 0 Programmazione Cambio Gestione (tasto F1) Cambio Gestione (tasto F1) L inserimento totale agisce solo sulle zone abilitate per l utente. Presente se l utente è abilitato ad attivare la zona. A impianto attivato (*) GESTIONE BASE GESTIONE AVANZATA Livello di abilitazione Voci di menu Voci di menu Disinserim.totale 1 Tutte le zone 2 Disinserim. zona A 2 Zona A 3 Disinserim. zona B 3 Zona B 4 Disinserim. zona C 4 Zona C 5 Disinserim. zona A 5 Zona D 6 Attiva panico 6 Attiva panico Il disinserimento totale agisce solo sulle zone abilitate per l utente. Presente se l utente è abilitato a disattivare la zona. (*) Livello 0: Accesso non permesso 15

16 SEZIONE 3 Installazione, configurazione e manutenzione 16

17 PROGETTARE UN IMPIANTO ANTINTRUSIONE E SICUREZZA Informazioni sulle onde radio I sistemi che utilizzano le onde radio per la connessione dei dispositivi offrono il grande vantaggio di poter installare e collegare le varie apparecchiature senza necessità di complesse opere di cablaggio. Di contro richiedono una maggior attenzione nel posizionamento dei dispositivi, per poter ottenere il miglior collegamento radio. La qualità di un collegamento radio è direttamente proporzionale alla potenza del segnale che raggiunge il dispositivo. Questa potenza è influenzata da due fattori: la distanza tra i dispositivi, eventuali fenomeni di assorbimento del segnale causati da ostacoli lungo il percorso delle onde radio. Nel primo caso basta ricordare che la potenza del segnale radio decresce col quadrato della distanza. Ciò significa che raddoppiando la distanza la potenza diventa un quarto, triplicandola diventa poco più di un decimo. Nel secondo caso si deve tener conto del tipo di materiale che le onde radio devono attraversare. Causano un basso assorbimento materiali come legno, plastica, plexiglas e mattoni forati. I mattoni pieni, il marmo e grandi quantità d acqua, come quella degli acquari, causano un assorbimento medio. Infine materiali come cemento armato, vetri anti-proiettile, specchi e strutture metalliche assorbono o riflettono moltissimo le onde radio: in alcuni casi il segnale può praticamente annullarsi, ad esempio all interno di armadi metallici. I dispositivi devono essere posizionati lontano da grandi masse metalliche. Posizionando opportunamente i dispositivi e utilizzando se necessario i concentratori-ripetitori queste cause di riduzione del segnale possono essere eliminate o minimizzate. Potenza rimanente delle onde radio dopo l attraversamento di materiali diversi % 65-85% 10-60% 0-10% Mattoni pieni, marmo. Metallo, specchi acquari Mobilio in legno o plastica, materiali sintetici (es. plexiglas), vetro, mattoni forati, cartongesso Cemento armato, strutture metalliche (elettrodomestici, tubazioni, cancellate) Configurazione in zone Si consiglia di suddividere sempre il sistema in zone, per ottenere una maggior flessibilità nella gestione dell impianto antintrusione e rispondere meglio alle esigenze dell utente. Ad esempio, associando i rivelatori perimetrali (di apertura porte e finestre e di rottura vetri) e quelli a infrarossi passivi a due zone diverse, A e B, l utente potrà attivare la sola zona A di notte, quando dorme, e ambedue quando lascia l abitazione incustodita. Con questa impostazione verranno segnalati tentativi di intrusione durante il meritato riposo, pur permettendo il libero spostamento delle persone all interno dell abitazione. La possibilità di attivare e disattivare zone diverse risulta molto utile anche quando si possiede un box, o un negozio oppure un laboratorio contigui all abitazione: in questo caso la possibilità di associarli a zone diverse permette di difenderli selettivamente, attivando la protezione antintrusione quando non c è nessuno presente. Impostando la modalità di gestione avanzata è possibile attivare una zona con due diverse modalità : interna o esterna. Ad esempio la zona può essere attivata in modalità interna quando si è in casa, per evitare che un eventuale allarme di quella zona venga propagato, inutilmente, all esterno. La stessa zona dovrà essere attivata esterna quando si esce di casa: in questo modo a fronte di un allarme, la centrale genererà tutte le reazioni esterne (sonore e telefoniche) previste. 17

18 Zona A (zona giorno) Zona B (zona notte) Zona C (garage) INSTALLAZIONE Posizionamento della centrale La centrale DomusLink3 va posizionata: all interno, in luogo asciutto, in un luogo centrale rispetto ai dispositivi installati, dentro un area protetta da rivelatori antintrusione e possibilmente non in luogo di passaggio, a più di un metro dagli altri dispositivi del sistema, lontana da ogni eventuale sorgente di calore (termosifoni, raggi solari diretti), lontana da ogni eventuale fonte di disturbi elettromagnetici (contatore elettrico, motori elettrici), MAI su superfici metalliche. Occorre inoltre assicurarsi che nella posizione scelta il livello del segnale GSM sia adeguatamente forte, anche se la centrale non è dotata del modulo GSM (si potrebbe comunque volerlo installare successivamente). Fissaggio ATTENZIONE: Prima del fissaggio definitivo della centrale si consiglia di eseguire un test preliminare del collegamento radio dei dispositivi. Il test dovrebbe anticipare anche la realizzazione del collegamento della centrale alla rete elettrica (per il test si può usare la sola energia fornita dalla batteria interna della centrale). Le modalità del test del collegamento radio dei dispositivi sono illustrate nel paragrafo Prova dell impianto (pag. 36) e seguenti. Nel caso il test non dia un risultato positivo occorrerà ripeterlo dopo aver spostato la centrale DomusLink3 in una nuova posizione. Questo test preliminare evita di dover realizzare una nuova alimentazione di rete e un nuovo fissaggio della centrale perché si è scoperto solamente dopo il completamento dell impianto che la posizione scelta non assicura il collegamento radio tra i dispositivi. Aprire la centrale DomusLink3 premendo leggermente lo sportello trasparente nella parte centrale in basso e svitare la vite posta in alto a destra. Sganciare il fermo di ritenuta spingendolo leggermente con un cacciavite e rimuovere il coperchio. DomusLink3 va installata su una parete piana, a circa cm di altezza, e fissata con i 3 tasselli e viti in dotazione usando i fori previsti sulla base della centrale. Se la parete non fosse perfettamente piana, si può regolare il contatto del tamper agendo sulla sua vite, garantendo così l allarme antiasportazione. 18

19 Predisposizione e collegamenti Collegamento alla rete elettrica a 230 V ATTENZIONE: PRIMA DI EFFETTUARE QUALSIASI LAVORO SULL IMPIANTO ELETTRICO STACCARE L ALIMENTAZIONE DI RETE. La centrale DomusLink3 è progettata per funzionare sempre con alimentazione da rete: la batteria tampone serve per garantire fino a 16 ore di autonomia di funzionamento in caso di eventi occasionali di mancanza di alimentazione. Secondo quanto indicato dalle norme sulla sicurezza elettrica, per l alimentazione 230 V è indispensabile l utilizzo di un cavo a doppio isolamento (con guaina) e deve essere installato un idoneo dispositivo di sezionamento a protezione della linea di alimentazione (interruttore magnetotermico bipolare). Si raccomanda di alimentare la centrale DomusLink3 a monte dell interruttore differenziale, per poter scollegare tutte le altre utenze elettriche mantenendo la funzionalità del sistema. Impianto elettrico Differenziale Magnetotermico 230 V ~

20 1) antenna modulo GSM 2) morsetti linea RS485 3) connettore / posizione del modulo GSM 4) connettore USB per collegamento a PC 5) connettori Faston per batteria tampone 6) serracavo 7) morsetti collegamento alimentazione 230 V ~ 8) dip switch 9) antenna per comunicazione dispositivi della sicurezza 10) microfono 11) connettore per gateway Home Automation 1. Inserire, se necessario, le espansioni opzionali DTL0211 Modulo GSM per DomusLink3 oppure DTL0311 New Modulo GSM e DTL0110 Kit espansione DomusLink_P: interfaccia RS (gateway), seguendo le istruzioni che le accompagnano. 2. Posizionare in verticale il terminale positivo (+) della batteria per agevolare l inserimento del connettore Faston. 3. Inserire la batteria e bloccarla nell apposito alloggiamento. a) b) 4. (solo per modelli DTL0301 e DTL0302): tipo a: Inserire la carta SIM nell apposito vano, facendo attenzione che i contatti dorati della carta, una volta inserita, siano nella parte non visibile come da figura a). tipo b: Premere il pulsantino di sblocco, sfilare il cassettino porta SIM, inserire la carta e reinserire il cassettino come da figura b) 5. Far passare attraverso l apposito foro posteriore i cavi dell alimentazione a 230 V ~ e collegarli agli appositi morsetti dell alimentatore. 6. Fissare il cavo di alimentazione alla carrozzeria della centrale utilizzando l apposito fermacavo, per ridurre il rischio di un allentamento delle connessioni ai morsetti. 7. Se la centrale necessita di un collegamento a un dispositivo filare RS485, eseguire i collegamenti seguendo lo schema della figura qui a fianco, per quanto riguarda DomusLink3. Per i collegamenti sul dispositivo, seguire le istruzioni riportate sul manuale fornito a corredo. 8. Alimentare la centrale. 9. Collegare i connettori Faston della scheda ai terminali della batteria, osservando le polarità (+ = rosso, - = nero). Dopo aver effettuato tutti i collegamenti è possibile richiudere la centrale DomusLink3. Per farlo inserire i dentini inferiori della base della centrale nelle apposite scanalature della parte frontale precedentemente rimossa e chiudere il tutto con una leggera pressione. Fissare le due parti avvitando la vite posta in alto a destra 20

DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus

DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus Codice prodotto DTL0300 - DTL0301 DTL0302 Manuale d installazione e uso nr. 2CSC600092M0905 PREMESSA Gentile Cliente ci congratuliamo con Lei per aver scelto

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2

COMBY GSM BUS. Combinatore GSM su BUS 485. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 COMBY GSM BUS Combinatore GSM su BUS 485 13.07-M1.0-H1.0F0.0S1.2 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE.

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Dichiarazione di Conformità RTTE Con la presente, RISCO Group, dichiara che questa centrale antifurto (ProSYS 128, ProSYS

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1

Guida rapida per l installazione della centrale Agility 1 Guida rapida per l installazione della centrale Agility Per maggiori informazioni fare riferimento al manuale Installatore della Agility scaricabile sul nostro sito: www.riscogroup.it Grazie per aver acquistato

Dettagli

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A SOLUZIONE SICUREZZA Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 MANUALE TECNICO PANDA 4 Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 La Sima dichiara che questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali delle direttive 1999/5/CE 89/336/CEE

Dettagli

ProSYS. Manuale Utente

ProSYS. Manuale Utente ProSYS Manuale Utente Modelli RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenze Questo manuale è soggetto alle seguenti condizioni e restrizioni: Il manuale contiene informazioni esclusive

Dettagli

Manuale utente. MIra. venitem.com

Manuale utente. MIra. venitem.com Manuale utente MIra venitem.com INDICE TASTIERA 1. Segnalazione sulla tastiera 2. Segnalazione sul display durante il normale funzionamento 3. Segnalazione sul display dopo la digitazione di un Codice

Dettagli

MP508M/TG MP508TG. Manuale di Programmazione. Centrale di allarme telegestibile IS0239-AB

MP508M/TG MP508TG. Manuale di Programmazione. Centrale di allarme telegestibile IS0239-AB I MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile Manuale di Programmazione IS0239-AB Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia Elkron S.p.A.

Dettagli

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit XRGSM2_APGSM2

Dettagli

WL31 WL31TG Sistema wireless bidirezionale

WL31 WL31TG Sistema wireless bidirezionale I WL31 WL31TG Sistema wireless bidirezionale DS80WL01-001A LBT80088 Manuale Utente 0681 1/32 WL30 Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società

Dettagli

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN GW 90 823 A 1 2 3 4 RF 5 1 Pulsante di programmazione 2 Morsetto ponticello programmazione 3 LED presenza alimentazione 4 LED di programmazione

Dettagli

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798

Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 10 798 GW 12 798 GW 14 798 Ricevitore RF 8 canali EIB - da incasso GW 0 798 GW 798 GW 4 798 3 8 A 3 4 5 4 0 5 9 6 7 6 Pulsante di test canali EIB 3 4 5 6 LED multifunzione LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 Mod. 1067 DS1067-007A LBT8376 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE UTENTE INDICE PREFAZIONE... 4 1 ORGANI DI COMANDO... 5 1.1 TASTIERA DISPLAY 1067/021... 5 1.2 LETTORE CHIAVE ELETTRONICA

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 DS1067-009C Mod. 1067 LBT8378 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE PROGRAMMAZIONE INDICE 1 PREFAZIONE...6 1.1 NAVIGAZIONE NEI MENU...6 2 ORGANI DI COMANDO...8 2.1 TASTIERA DISPLAY

Dettagli

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528 MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CAF528 è una centrale di semplice utilizzo da parte dell utente il quale può attivare l impianto in modo totale o parziale per mezzo dei PROGRAMMI

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente

Serie Runner. Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari. Manuale Utente Serie Runner Sistemi di Controllo Allarmi Wireless e Filari Manuale Utente Contenuti INTRODUZIONE Pag. 3 Presentazione del sistema di controllo allarmi CROW 3 Configurazione tipica di un sistema di allarme

Dettagli

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO

CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO BPT Spa PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it CMP32 CMP64 CENTRALI ANTIFURTO MANUALE

Dettagli

MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile

MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile I MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile Manuale Utente DS80MP4K-020C LBT80069 Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società

Dettagli

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com Manuale PC MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY venitem.com 2 venitem.com INDICE COLLEGAMENTO DEL CAVO TRA CENTRALE E PC ABILITARE LA CENTRALE PER IL COLLEGAMENTO AVVIARE IL COLLEGAMENTO MENU DI

Dettagli

BEGHELLI INTELLIGENT ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE

BEGHELLI INTELLIGENT ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE INTELLIGENT BEGHELLI SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE ANTINTRUSIONE SICUREZZA DOMESTICA AUTOMAZIONE DOMESTICA ISTRUZIONI PER L INSTL INSTALLAZIONE INDICE Cos è INTELLIGENT BEGHELLI pag. 4 Installazione

Dettagli

CT10-M CT11-M. Comunicatore telefonico GSM. Comunicatore telefonico GSM/PSTN. Manuale utente

CT10-M CT11-M. Comunicatore telefonico GSM. Comunicatore telefonico GSM/PSTN. Manuale utente CT10-M Comunicatore telefonico GSM CT11-M Comunicatore telefonico GSM/PSTN DS80CT46-002A LBT80042 Manuale utente Sommario degli argomenti 1.0 Descrizione Leds e tasti... 3 1.1 Descrizione leds... 3 1.2

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

4 ACQUISIZIONE DEI DISPOSITIVI

4 ACQUISIZIONE DEI DISPOSITIVI TELESORVEGL.iatore CHIAMATA CICLICA pag. 81 BACKUP TELESORV. pag. 81 RISPONDITORE pag. 81 SCRIVI SMS pag. 81 CANCELLA SMS pag. 81 PRIORITA INVIO PSTN pag. 81 GSM pag. 81 TIPO RETE TELEF.onica PSTN pag.

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE. Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM Introduzione Grazie per aver preferito il nostro prodotto. La centrale wireless DS1 SL è uno dei migliori antifurti disponibili

Dettagli

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20

CE818. Programmazione via software. Software di programmazione. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 CE818 Programmazione via software 13.05-M1.0-H0.0F0.0S1.20 Software di programmazione Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE MANUALE. CONSERVARE

Dettagli

Centrale antifurto art. 3486

Centrale antifurto art. 3486 Part. U2071D - 10/11-01 PC Centrale antifurto art. 3486 Manuale d installazione Burglar-alarm Unit Item 3486 Installation manual IT ITALIANO 3 UK ENGLISH 99 3 INDICE 1 INTRODUZIONE 5 1.1 Avvertenze e consigli

Dettagli

Sistema di allarme. Homelink 75. Manuale dell utente Master

Sistema di allarme. Homelink 75. Manuale dell utente Master Sistema di allarme Homelink 75 Manuale dell utente Master Indice Introduzione... 3 Comandi e Display...5 Il display...6 Tasti:...7 Amministrazione... 8 Ingresso nel Menu Utente...8 Messaggio vocale...9

Dettagli

Attenzione: non procedere con nessuna operazione finché non sia stata eliminata ogni segnalazione di sabotaggio.

Attenzione: non procedere con nessuna operazione finché non sia stata eliminata ogni segnalazione di sabotaggio. 5.4.5 RIVELATORE OTTICO DI FUMO 1. Rimuovete la calotta, se il sensore non è già aperto. 2. Fissate la base del sensore a soffitto con dei tasselli, posizionandola in modo che la freccia presente sulla

Dettagli

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente HardWare Centrale Facile Manuale Utente rev. 2.1 del 06/11/2012 SAET I.S. Manuale Utente Centrale Facile rev 2.1 pag 2 1. DEFINIZIONI... 3 2. OPERATIVITÀ DA TASTIERA TOUCH SCREEN... 4 2.1 SCHERMATA INIZIALE...

Dettagli

Centrale antifurto art. 3500/3500N

Centrale antifurto art. 3500/3500N Centrale antifurto art. 3500/3500N Manuale d uso Part. U0218A-01-07/05 - PC Indice 1 Introduzione 5 La Centrale antifurto La tastiera Il display Cosa segnala il display 2 Funzionamento 11 Inserisci -

Dettagli

Togliere completamente la tensione di alimentazione dalla centrale, sia di rete che di batteria e rimuovere la scheda dal contenitore metallico.

Togliere completamente la tensione di alimentazione dalla centrale, sia di rete che di batteria e rimuovere la scheda dal contenitore metallico. APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit APGSM2 permette

Dettagli

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione

MCA 808GSM. Centrale Allarme 8 zone. Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione MCA 808GSM Centrale Allarme 8 zone Manuale Tecnico di Installazione e Programmazione Il codice di default è 67890 All accensione La centrale effettua una serie di TEST. Tali Test sono evidenziati dall

Dettagli

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Eikon Arké Idea Plana 20493 19493 16943 14493 Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Il presente manuale è necessario

Dettagli

DomusKit. Sicurezza e comfort su misura

DomusKit. Sicurezza e comfort su misura DomusKit Sicurezza e comfort su misura ABB presenta Da oggi il sistema DomusTech di ABB è ancora più flessibile. Sono infatti disponibili le pratiche e convenienti soluzioni in Kit, installabili singolarmente

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso.

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Italiano Serie GSM MINI Manuale di uso e installazione MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Indice Descrizione delle funzioni del dispositivo 3 Descrizione dei

Dettagli

Uscita sirena Uscita AUX SW/AUX Uscita sensore attivo

Uscita sirena Uscita AUX SW/AUX Uscita sensore attivo Centrale Allarme GOLEM GasiaShop Via Giorgio Perlasca, 13 81100 Caserta P.Iva: 03957290616 Sommario Impostazioni GSM... 6 Panoramica... 8 Informazioni per l installazione... 11 Informazioni utente... 19

Dettagli

Centrale antifurto art. 3500 GSM

Centrale antifurto art. 3500 GSM Centrale antifurto art. 3500 GSM Manuale d uso Part. T9541A-01-04/05 - PC Indice COSA NON DEVI FARE Non svitare per nessun motivo il connettore dell antenna! Non rimuovere la Scheda SIM! In caso di necessità

Dettagli

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione

Modulo Vocale. Modello RP128EV00ITA. Istruzioni per l Uso e la Programmazione Modulo Vocale Modello RP128EV00ITA Istruzioni per l Uso e la Programmazione Compatibile con le centrali Serie ProSYS RP116MC00ITA, RP140MC00ITA, RP128MC00ITA II LIVELLO Avvertenza Questo manuale è soggetto

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE w w w.pr otexital i a. it Combinatore Telefonico GSM MANUALE DI PROGRAMMAZIONE 8 numeri di telefono per canale 2 canali vocali o sms programmabili 2 teleattivazioni 2 risposte a teleattivazioni Display

Dettagli

Guida Generale per la Programmazione

Guida Generale per la Programmazione Guida Generale per la Programmazione Lifeline 400 Guida Generale per la Programmazione Versione 2.2 (Luglio 2003) Pagina 1 1. INTRODUZIONE Ogni Lifeline 400 viene consegnato con una Guida Installazione

Dettagli

EasyCon GSM. Manuale di Installazione

EasyCon GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione SOMMARIO Descrizione delle funzioni del dispositivo... pag. 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... pag. 3 Istruzioni per l installazione... pag. 3 Segnalazioni LED...

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO

SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO Vers. 01-11-2011 LA PERFETTA INTEGRAZIONE TRA LA SICUREZZA DI UN IMPIANTO D ALLARME ED IL COMFORT DI UNA PORTA MOTORIZZATA B O X E R SISTEMA INTEGRATO

Dettagli

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW:

Versione documento: T-DFAST_utente/101/10 Aprile 2010 Versione FW: Versione HW: Versione SW: Copyright by GPS Standard SpA. I diritti di traduzione, di riproduzione e di adattamento totale o parziale e con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i paesi. GPS Standard si riserva di apportare modifiche

Dettagli

COMBINATORI TELEFONICI

COMBINATORI TELEFONICI COMBINATORI TELEFONICI A SINTESI VOCALE, MEMORIA NON VOLATILE VIA RETE TELEFONICA E CELLULARE 5140 MIDA C 5145 CELLULAR 5240/E COMBI WHITELINE EURO GSM Ericsson compatibili tipo A2618 - T28 - A2628. SOMMARIO

Dettagli

Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera

Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera Manuale Utente Sommario dei comandi per l Utente in Tastiera Inserimento Totale Codice > Inserimento Parziale Codice > Disinserimento Codice> Tacitazione Allarme Codice> Ins. Totale di Partizione Ins.

Dettagli

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO.

Guida Rapida Utente. 8. Per completare la registrazione aprire il messaggio e-mail ricevuto subito. 4. Cliccare su INVIO. Guida Rapida Utente Congratulazioni per aver scelto il Sistema di Sicurezza LightSYS di RISCO. Questa Guida Rapida descrive le funzioni utente principali del prodotto. Per consultare il manuale utente

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione marzo 2008 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Schema generale.. Descrizione morsetti. Programmazione

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL DIAG90AGT DIAG20AVK o DIAG21AVK DIAG30APK o DIAG31APK DIAG41ACK o DIAG42ACK DIAG45ACK Introduzione IMPORTANTE La centrale dispone di

Dettagli

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 CE818 Centrale filare a doppio modo di funzionamento 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE

Dettagli

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente

HardWare. Centrale Facile. Manuale Utente HardWare Centrale Facile Manuale Utente rev. 4.4 del 20/05/2015 SAET I.S. Manuale Utente Centrale Facile rev 4.4 pag 2/28 SAET I.S. Manuale Utente Centrale Facile rev 4.4 pag 3/28 1. DEFINIZIONI... 4 2.

Dettagli

WisDom. Manuale Utente. Wireless Domestic Security System. Accessori Radio della WisDom:

WisDom. Manuale Utente. Wireless Domestic Security System. Accessori Radio della WisDom: WisDom Wireless Domestic Security System Accessori Radio della WisDom: Rivelatori PIR Tastiere Radio Aggiuntive Rivelatori PET Telecomandi Rolling Code a 4 tasti Trasmettitori per contatti porte/finestre

Dettagli

Manuale utente. EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL DT01291DI0708R03

Manuale utente. EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL DT01291DI0708R03 EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) EVO641/EVO641R, DGP2-640 e DGP2-648BL EVO641/EVO641R DGP2-640 DGP2-648BL Manuale utente Distribuzione apparecchiature sicurezza DT01291DI0708R03 MANUTENZIONE

Dettagli

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ

LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Linea e-nova LIBRETTO DI COMPATIBILITÀ Sommario 1. Centrale-sirena SH380AT... 3 2. Comunicatore RTC + ADSL SH511AX Comunicatore GSM/GPRS + ADSL SH512AX Comunicatore RTC + GSM/GPRS + ADSL SH513AX Comunicatore

Dettagli

MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile

MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile I MP508M/TG MP508TG Centrale di allarme telegestibile DS80MP4K-021D LBT80076 Manuale di Programmazione Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia

Dettagli

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996

MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 1996 MANUALE D USO EDIZIONE: Gennaio 996 CONSOLLE VISTA INDICAZIONE DI MANCANZA RETE Se la luce verde RETE è spenta e compare la frase MANCANZA RETE sul display significa che manca la corrente elettrica, l

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326)

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Vista D insieme.. Visualizzazione

Dettagli

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME

AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME AR32 PLUS RICEVITORE PER INTERFACCIAMENTO A CENTRALI DI ALLARME ( MANUALE PROVVISORIO DI FUNZIONAMENTO ED USO CARATTERISTICHE TECNICHE) 1.0 DESCRIZIONE GENERALE DI FUNZIONAMENTO Il ricevitore AR-32 Plus,

Dettagli

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451

Tastiere 636 e 646. Manuale utente DT01451 Tastiere 636 e 646 636 646 Manuale utente DT01451 Sommario Operazioni di base 3 Codici accesso 4 Inserimento e disinserimento 5 Tasti panico 9 Tasto di accesso alla programmazione 10 Caratteristiche supplementari

Dettagli

Centrale Antifurto 3486

Centrale Antifurto 3486 Centrale Antifurto 3486 Manuale d uso Part. U2072D - 10/11-01 PC Indice 1 Introduzione 5 La Centrale Antifurto 6 La tastiera 7 I tasti di navigazione La tastiera alfanumerica Il display 8 Schermata iniziale

Dettagli

Manuale d installazione e programmazione

Manuale d installazione e programmazione Combinatore telefonico multifunzione a sintesi vocale INFORMA 600E (Cod. HEINF6E) INFORMA 600GSM (Cod. HEINF6G) INFORMA 600GSMVV (Cod. HEINF6V) INFORMA 600GSM-AE (Cod. HEINF6GAE) Manuale d installazione

Dettagli

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60

26-02-10/24801220. Combinatore Telefonico PSTN ATV60 26-02-10/24801220 Combinatore Telefonico PSTN ATV60 CONTENUTO DELL IMBALLO Nella confezione del combinatore telefonico è presente: - Istruzioni - Combinatore telefonico. Nella confezione non sono incluse

Dettagli

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO

ITALIANO. Centrale G-820. MANUALE DELL UTENTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO ITALIANO Centrale G-820 MANUALE DELL UTE Omologazione IMQ SISTEMI DI SICUREZZA 1 e 2 LIVELLO Indice G-820 Utente Segnalazioni Segnalazioni sulla tastiera 4 Segnalazioni dirette su display..................................

Dettagli

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE Apparecchi elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE 01913 - elettronico GSM Alimentazione: 120-230 V~, 50-60 Hz. 2 batterie AAA NiMH 1,2 V ricaricabili (fornite) in grado di garantire, per alcune ore,

Dettagli

Manuale di allarme GOLEM

Manuale di allarme GOLEM Centrale di allarme - GOLEM Manuale di allarme GOLEM Puma sas www.pumaelettronica.com Pagina 1 Sommario Impostazioni GSM... 7 Panoramica... 9 Informazioni per l installazione... 12 Informazioni utente...

Dettagli

CENTRALE ANTINTRUSIONE. Securityline MANUALE UTENTE CP8048 - CP8096 CP8200. Italiano

CENTRALE ANTINTRUSIONE. Securityline MANUALE UTENTE CP8048 - CP8096 CP8200. Italiano Securityline CENTRALE ANTINTRUSIONE MANUALE UTENTE CP8048 - CP8096 CP8200 Italiano IT INDEX 1 Simboli e glossario 4 2 Descrizione d uso 4 3 Importante per la SICUREZZA 4 4 Impianto d allarme 5 4.1 Aree

Dettagli

Sistema antifurto domestico MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE

Sistema antifurto domestico MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE Sistema antifurto domestico MANUALE DI USO E INSTALLAZIONE GSM- SMS- APP Wireless Smart Security System Release 1.1 Ott 2014 INTRODUZIONE Si raccomanda di prendere visione di questo manuale prima di avviare

Dettagli

Kit CE 30 GSM KIT ANTIFURTO SENZA FILI CON COMBINATORE TELEFONICO GSM

Kit CE 30 GSM KIT ANTIFURTO SENZA FILI CON COMBINATORE TELEFONICO GSM Kit CE 30 GSM KIT ANTIFURTO SENZA FILI CON COMBINATORE TELEFONICO GSM MANUALE ACCESSORI (Versione 5.0.0) [SMD] [Serie 100] [48 bit] [SPV] [AN] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle

Dettagli

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Un mondo tutto nuovo da HESA Tecnologia superiore in casa e nella v Come funziona il sistema di sicurezza NetworX La centrale NetworX utilizza una serie di rivelatori

Dettagli

CE818. Manuale utente. Made in Italy 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20

CE818. Manuale utente. Made in Italy 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20 CE818 Manuale utente 13.06-M1.0-H0.0F0.0S1.20 Made in Italy 1 CARATTERISTICHE DEL VOSTRO SISTEMA ANTIFURTO Il cuore del tuo sistema di allarme è la centrale elettronica CE818, un sistema intelligente a

Dettagli

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo Rivelatore volumetrico ad IR passivo MODIFICHE PER IMPIANTO A 4 ZONE La centrale Sch.1057/008 è preimpostata per raggruppare i rivelatori in 3 zone (ad esempio Zona giorno, Zona notte e Garage). Anche

Dettagli

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 www.sistel-elettronica.it info@sistel-elettronica.it support@sistel-elettronica.it ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE Modulare, semplice

Dettagli

AVVERTENZE PER ULTERIORI INFORMAZIONI È ATTIVO IL NUMERO VERDE PER INSTALLATORI

AVVERTENZE PER ULTERIORI INFORMAZIONI È ATTIVO IL NUMERO VERDE PER INSTALLATORI AVVERTENZE - Questo apparecchio dovrà essere destinato solo all uso per il quale è stato costruito. Ogni altro uso è da considerarsi improprio e quindi pericoloso. Il costruttore non può essere considerato

Dettagli

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850

BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE. Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 BY10870 AVVISATORE DISTACCO/RIPRISTINO DA DISTRIBUTORE Sistema di sorveglianza e avviso GSM via SMS per sistema BY10850 (versione firmware: BY10850-M1-V2) La presente documentazione è di proprietà esclusiva

Dettagli

Le funzioni di comando remoto sono possibili anche con l invio di messaggi SMS opportunamente impostati.

Le funzioni di comando remoto sono possibili anche con l invio di messaggi SMS opportunamente impostati. APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit APGSM2 permette

Dettagli

TeleButler FHS C2. Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130

TeleButler FHS C2. Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130 TeleButler FHS C2 Istruzioni per l uso Versione 3.0 / 1130 Indice PRIMA MESSA IN FUNZIONE... -3- DESCRIZIONE DEL PRODOTTO... -3- AVVISI DI SICUREZZA... -3- CONTENUTO DELLA CONFEZIONE... -3- CONTROLLO TRAMITE

Dettagli

CTDBS. Combinatore Telefonico Digitale BIDIREZIONALE per centrali AL20S+, AL32S, AL128S, AL16S, AL16F, ECO 832, ECO 896. www.progetto2000srl.

CTDBS. Combinatore Telefonico Digitale BIDIREZIONALE per centrali AL20S+, AL32S, AL128S, AL16S, AL16F, ECO 832, ECO 896. www.progetto2000srl. www.progetto2000srl.it CTDBS Combinatore Telefonico Digitale BIDIREZIONALE per centrali AL20S+, AL32S, AL128S, AL16S, AL16F, ECO 832, ECO 896 INTRODUZIONE Il Combinatore Telefonico Digitale CTDBS può essere

Dettagli

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso PART. T8742A - 12/03 - PC Impianto antifurto Manuale d'uso Indice 1 Introduzione 5 Terminologia Operatività dell impianto La Centrale antifurto 3500 2 Funzionamento 9 Descrizione della centrale a 4 zone

Dettagli

INTRODUZIONE CONTENUTO DELLA CONFEZIONE ORGANIZZAZIONE DEI MANUALI CONVENZIONI TIPOGRAFICHE UTILIZZATE AVVERTENZE GENERALI

INTRODUZIONE CONTENUTO DELLA CONFEZIONE ORGANIZZAZIONE DEI MANUALI CONVENZIONI TIPOGRAFICHE UTILIZZATE AVVERTENZE GENERALI INTRODUZIONE CONTENUTO DELLA CONFEZIONE La scatola d imballaggio contiene: Centrale antifurto Sch. 57/008 2 morsettiere 2 tappi di chiusura 2 pile al litio Etichette per tasti Manuale d installazione e

Dettagli

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione

DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10. Web Server Guida all impostazione DS80KT1J-004 Gestione Famiglia serie MB10 Web Server Guida all impostazione Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia la società non può essere

Dettagli

EVO192 (cod. PXD92EV)

EVO192 (cod. PXD92EV) EVO48 (cod. PXD48EV) EVO192 (cod. PXD92EV) Guida alla programmazione dei moduli DT01288DI0708R02 MANUTENZIONE PERIODICA Si consiglia in fase d installazione di aggiornare la centrale all ultima versione

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE. Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931 MANUALE DI PROGRAMMAZIONE Centrale antifurto combinata filare - RF GW10931 GW10931 - MANUALE DI PROGRAMMAZIONE - 70154364 PER L INSTALLATORE: AVVERTENZE Attenersi scrupolosamente alle norme operanti sulla

Dettagli

Centralina Domotica Polipick. Guida per l utente

Centralina Domotica Polipick. Guida per l utente Centralina Domotica Polipick Guida per l utente DPM Elettronica srl www.dpmelettronica.it V. 3.01 08 aprile 2010 Integrato nel sistema di Domotica Pick, la centralina Polipick permette di svolgere tutte

Dettagli

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox

Vox. Manuale di Installazione ed Uso. - Versione 1.0 - www.amcelettronica.com. Vox Manuale di Installazione ed Uso - Versione 1.0 - Indice INTRODUZIONE 3 SCHEDA E COLLEGAMENTI 3 LED DI SEGNALAZIONE DELLO STATO OPERATIVO 4 DEFAULT RESET 4 PROGRAMMAZIONE 4 wizard tecnico 5 FUNZIONE INGRESSI

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

CENTRALE ANTINTRUSIONE Bus seriale Pro-S - Pro-M - Pro-L

CENTRALE ANTINTRUSIONE Bus seriale Pro-S - Pro-M - Pro-L CENTRALE ANTINTRUSIONE Bus seriale Pro-S - Pro-M - Pro-L Manuale utente AVVERTENZE Questo manuale è soggetto alle seguenti condizioni e restrizioni: Il manuale contiene informazioni esclusive appartenenti

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

MANUALE INSTALLATORE (VERSIONE 4.3)

MANUALE INSTALLATORE (VERSIONE 4.3) CE 30 GSM MANUALE INSTALLATORE (VERSIONE 4.3) [SMD] [Serie 100] [48bit] [AN] [Versione FW di centrale: 4.13-0712] Questo apparecchio elettronico è conforme ai requisiti delle direttive R&TTE (Unione Europea)

Dettagli

Antifurto CATALOGO. La sicurezza da professionisti AF04C. edizione 02/2004

Antifurto CATALOGO. La sicurezza da professionisti AF04C. edizione 02/2004 Antifurto La sicurezza da professionisti edizione 02/2004 CATALOGO AF04C MY HOME la sicurezza da professionisti Il nuovo antifurto BTicino è completo e professionale in tutte le sue funzioni: controllo,

Dettagli