DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus"

Transcript

1 DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus Codice prodotto DTL DTL0301 DTL0302 Manuale d installazione e uso nr. 2CSC600092M0904

2 PREMESSA Gentile Cliente ci congratuliamo con Lei per aver scelto il sistema DomusTech. Ora dispone di un sistema integrato in grado di proteggere la casa da ogni tipo di intrusione, di garantire la massima sicurezza a persone e cose, di controllare e comandare, localmente o da remoto, tutte le automazioni domestiche. Tutti i componenti del sistema sono realizzati secondo gli standard qualitativi previsti dalle normative e dalla legislazione vigenti. Le tecnologie d avanguardia utilizzate assicurano al sistema elevati livelli di affidabilità e le possibilità di espansione garantiscono che nel tempo il sistema saprà adeguarsi alle nuove esigenze che potranno nascere. Il sistema DomusTech Il sistema ABB DomusTech, di cui i codici DTL0300/01/02 fanno parte, è stato progettato e realizzato secondo gli standard di qualità e di sicurezza previsti dalla normativa e dalla legislazione vigenti. DomusTech utilizza tecnologie d avanguardia e la comunicazione senza fili, conseguendo così un elevato livello di affidabilità e una notevole flessibilità, che permettono di espandere il sistema nel tempo per adeguarsi alle mutevoli esigenze dell utente. Il sistema integra soluzioni diverse che soddisfano le esigenze di antintrusione, quelle di sicurezza per le persone e le cose, e le necessità di controllo e comando di dispositivi domestici. I requisiti qualitativi dei prodotti DomusTech sono attestati dall apposizione della marcatura CE sui diversi prodotti in accordo alla normativa 1999/05/CE. Si ricorda che la conformità sopra attestata e le prestazioni dei prodotti stessi possono essere compromesse da: errata alimentazione elettrica; errata installazione o uso errato o improprio o comunque difforme dalle istruzioni riportate nei manuali d installazione e d uso o nelle istruzioni fornite con i vari dispositivi; sostituzioni di componenti o accessori originali con altri di tipo non approvato dal costruttore, oppure effettuata da personale non autorizzato. Dove trovare le informazioni Tutte le informazioni necessarie alla corretta installazione e al funzionamento dei codici DTL0300 / 01 / 02 indicati, d'ora in avanti per semplicità, DomusLink3, sono contenute in questo manuale. Il manuale è diviso in 4 sezioni: Sezione 1: Il sistema: centrale DomusLink3, funzionalità offerte, periferiche di sistema ed espansioni. Sezione 2: Gestione della centrale DomusLink3. Sezione 3: Installazione, configurazione e manutenzione dell impianto. Sezione 4: Uso dell impianto. Ulteriori informazioni sul sistema DomusTech e sui suoi dispositivi si possono trovare sul sito Disconoscimento di responsabilità Le informazioni contenute in questo documento sono state raccolte e controllate con cura, tuttavia ABB S.p.A. non può essere ritenuta responsabile per eventuali errori tipografici o inesattezze tecniche. ABB S.p.A. si riserva il diritto di apportare in qualsiasi momento e senza preavviso miglioramenti o modifiche ai prodotti descritti nel manuale. È inoltre possibile che questo manuale contenga riferimenti o informazioni di prodotti o servizi non ancora commercializzati. Tali riferimenti o informazioni non significano in nessun modo che ABB S.p.A. intenda commercializzare tali prodotti o servizi. Marchi e copyright DomusTech è un marchio registrato di ABB S.p.A. Tutti i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Copyright ABB S.p.A Tutti i diritti riservati. 2

3 SOMMARIO DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus... 1 Premessa... 2 Gentile Cliente... 2 Il sistema DomusTech... 2 Dove trovare le informazioni... 2 Disconoscimento di responsabilità... 2 Marchi e copyright... 2 Sommario... 3 DomusLink Descrizione generale... 7 Caratteristiche funzionali... 8 Controllo antintrusione... 8 Controllo sicurezza domestica... 8 Comando utenze domestiche... 8 Disinserimento impianto sotto coercizione... 8 Allarme panico... 8 Livelli di attivazione dell allarme... 8 Reazione del sistema agli eventi di allarme... 8 Mancanza rete... 8 Remotizzazione allarmi... 8 Remotizzazione comandi... 8 Richiesta soccorso... 8 Prestazioni del sistema... 8 Controllo clima... 8 Integrazione con l Home Automation professionale... 8 Capacità della centrale... 9 Suddivisione del sistema in zone... 9 Numero massimo di sensori... 9 Configurazione del sistema... 9 Telegestione... 9 Modelli DTL0300 DomusLink3 Unità di controllo locale DTL0301 DomusLink3_GSM Unità di controllo e comando DTL0302 DomusLink3_GSM_Plus Unità di controllo e comando Espansioni di centrale DTL0211 DTL0311 Modulo GSM per DomusLink DTL0110 Kit espansione DomusLink_P: interfaccia RS (gateway) Gestione della centrale DomusLink Display Tastiera Inserimento di etichette alfanumeriche Codici di accesso Menu principale Gestione Base e Gestione Avanzata A impianto disattivato A impianto attivato (*) Progettare un impianto antintrusione e sicurezza Informazioni sulle onde radio Configurazione in zone Installazione Posizionamento della centrale Fissaggio Predisposizione e collegamenti Programmazione Sensori e concentratori Aggiunta di un nuovo sensore Cancellazione di un sensore Associazione di un etichetta al sensore Concentratori filari Comandi Aggiunta di un nuovo comando Cancellazione di un comando

4 Personalizzazione etichetta e associazioni tasti Esclusione di una zona Inclusione di una zona Cambio della funzione associata al tasto C Configurazione medaglioni Configurazione inseritori Sirene Aggiunta di un nuovo avvisatore acustico / sirena Cancellazione di un avvisatore acustico / sirena Attuatori e cronotermostato Programmazione Programmazione Attuatori Monodirezionali Programmazione Cronotermostato Programmazione Attuatori Bidirezionali Cancellazione di un attuatore bidirezionale o di un cronotermostato Abbinamento Descrizione Interfacce H.A EIB: Modalità di propagazione Inserimento zone e Allarmi verso Home Automation Telefoni Condizionamento Evento Inserimento/disinserimento antifurto Registrazione messaggi Programmazione DTMF Gestione impianto Imposta PIN Aggiunta di un nuovo PIN Cancellazione di un PIN Modifica di un PIN Prova dell impianto Prova Sensori Prova singolo sensore Prova Comandi Prova Sirene Prova Attuatori Prova Telefoni Manutenzione Sostituzione della batteria Reset dei PIN Uso dei dip switch Aggiunta di dispositivi Sostituzione di dispositivi Risoluzione dei problemi Inserimento e disinserimento dell impianto antintrusione Inserimento e disinserimento antintrusione tramite tastiera del sistema Inserimento e disinserimento antintrusione tramite telecomando Inserimento e disinserimento antintrusione tramite tastiera della centrale DomusLink Modalità Base: Inserimento Disinserimento Modalità Avanzata Inserimento/Disisnserimento Disinserimento antintrusione sotto coercizione Inserimento e disinserimento antintrusione tramite telefono GSM e carta SIM domotica Inserimento Disinserimento Inserimento e disinserimento antintrusione tramite telefono e toni DTMF Inserimento Disinserimento Segnalazioni di allarme Messaggi degli allarmi telefonici vocali e SMS Gli allarmi telefonici vocali sono costituiti da una parte in sintesi vocale e da una parte personalizzata (per ulteriori informazioni si veda il paragrafo Segnalazione mancanza di rete Segnalazione batteria fuori servizio

5 Sequenza delle chiamate telefoniche Stato dell impianto Controllo dell impianto da remoto Invio di comandi alla centrale DomusLink3 tramite toni DTMF Ascolto ambientale Invio di comandi alla centrale DomusLink3 tramite telefono cellulare e carta SIM domotica Archivio storico degli eventi Consultazione dell archivio storico degli eventi Cancellazione dell archivio storico degli eventi Configurazione della centrale DomusLink Imposta data e ora Regolazioni Regolazione volume beep Regolazione contrasto display Durata Suono Sirene Impostazione Sirene Sirena Interna Gestione dei sensori ritardati Tempo Ritardo Breve Tempo Ritardo Lungo Verifica Credito Abilitazione telefoni a ricevere SMS con il credito Codici di accesso (PIN) Telegestione Attivazione della telegestione da locale Attivazione della telegestione da remoto DomusLink3 DomusLink3_GSM DomusLink3_GSM_Plus CARATTERISTICHE TECNICHE DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ CE Indice

6 SEZIONE 1 Il sistema 6

7 DOMUSLINK3 Descrizione generale DomusLink3, DomusLink3_GSM e DomusLink3_GSM_Plus (di seguito indicate semplicemente DomusLink3) sono le centrali in grado di controllare e comandare gli impianti di sicurezza e antintrusione DomusTech. DomusLink3 comunica con i dispositivi del sistema per mezzo di segnali radio. Le comunicazioni radio sono protette tramite codice di cifratura variabile in modo dinamico (32 bit random rolling code). DomusLink3 mette a disposizione degli utilizzatori le seguenti funzionalità: gestione dei dispositivi di antintrusione; gestione dei dispositivi di sicurezza domestica (fumo, allagamento, fughe di gas); gestione dei dispositivi di automazione domestica (gestione del riscaldamento o condizionamento, attivazione e disattivazione di carichi elettrici); gestione delle segnalazioni d allarme; invio di messaggi d allarme (vocali, SMS e ContactID) (*); remotizzazione dei comandi e ricezione di messaggi di stato (*). La centrale DomusLink3 è dotata di tastiera con display a cristalli liquidi (8 righe da 21 caratteri), segnalatore acustico integrato, porta USB, circuito di controllo per rete elettrica assente, batteria ricaricabile con autonomia di 16 ore, connessione RS485 e, secondo le versioni, di combinatore telefonico GSM e collegamento con i dispositivi dell Home Automation professionale DomusTech. La centrale effettua la supervisione per rilevare la presenza e il corretto funzionamento di tutti i dispositivi rilevatori installati. L utente può interagire con la centrale tramite la tastiera con display per: attivare e disattivare totalmente o parzialmente l impianto di antifurto, in modalità interna o esterna. (1) programmare il sistema, verificare lo stato di ogni dispositivo: manomissione, segnalazione di pila in esaurimento, mancata supervisione, condizione di sensore aperto (per quei sensori che gestiscono lo stato), zona di appartenenza, concentratore a cui è collegato il dispositivo stesso (se utilizza un concentratore), effettuare l interrogazione dello Storico eventi per la visualizzazione degli ultimi 128 eventi con indicazione di tipo, data e ora, fare il test di verifica del corretto funzionamento di tutti i dispositivi collegati all impianto. Tutte queste operazioni si possono effettuare anche mediante PC (con software di installazione consultare la documentazione relativa) collegato alla porta USB della centrale o, da remoto, tramite connessione dati GSM. (1) La distinzione tra modalità interna ed esterna è significativa in caso di gestione Avanzata del sistema. Attenzione: L attivazione con modalità Interna comporta la decadenza del marchio IMQ. (*) Richiede il modulo GSM, che può essere installato anche successivamente all installazione nelle centrali DomusLink3 che ne sono prive. 7

8 Caratteristiche funzionali La centrale DomusLink3 fornisce le seguenti funzioni: Controllo antintrusione Gestisce i rivelatori (a infrarossi passivi, perimetrali semplici e universali, microfonici rottura vetri) delle quattro zone di tipo antintrusione e le sirene, segnala gli eventuali tentativi di manomissione e lo stato di carica delle batterie. Controllo sicurezza domestica Gestisce i rivelatori (ottici di fumo, di allagamento, di gas metano o GPL) della zona di tipo sicurezza domestica (Tecnica), segnala gli eventuali tentativi di manomissione e lo stato di carica delle batterie. Comando utenze domestiche Permette di comandare l attivazione e disattivazione di utenze elettriche (elettrodomestici, apparati di illuminazione) e di gestire il cronotermostato per la termoregolazione degli ambienti. Il comando dei carichi elettrici può essere effettuato con i telecomandi, le tastiere, e da remoto via telefono cellulare o fisso. È anche possibile attivare o disattivare automaticamente le utenze elettriche a seguito di segnalazioni d allarme inviate dai sensori antintrusione e della sicurezza. Disinserimento impianto sotto coercizione Permette di disinserire l impianto antintrusione, premendo l apposito pulsante del telecomando o tastiera remota oppure digitando il PIN 12, e di inviare contemporaneamente ai numeri programmati un allarme silenzioso tramite il combinatore telefonico della centrale. In questo modo l utente può comunque inviare un allarme, anche se costretto sotto minaccia a disattivare l impianto. Richiede modulo GSM. Allarme panico Permette di attivare manualmente tutte le segnalazioni d allarme (sonore e luminose, non telefoniche) ad impianto disattivato, se si teme che ci sia una situazione di pericolo, anche senza essere direttamente minacciati. In questo modo si possono scoraggiare i malintenzionati dal proseguire coi loro intenti criminosi. Livelli di attivazione dell allarme Permette di inserire l allarme con 2 differenti modalità: Interna o Esterna. I due livelli di fatto definiscono le reazioni del sistema a fronte di un evento di allarme. E possibile distinguere tra i 2 tipi di attivazioni solo con una gestione di tipo Avanzata. Con la gestione Base esiste un unico livello di attivazione che coincide di fatto con il livello Esterno. Reazione del sistema agli eventi di allarme Permette di differenziare le reazioni del sistema quando si verifica un allarme. Attivazione Interna: le reazioni (in genere acustiche) sono limitate all interno del perimetro (casa) in cui si è verificato l allarme. Attivazione esterna: le reazioni, siano esse di tipo acustico, luminoso o telefoniche, vengono propagate anche all esterno del perimetro. Mancanza rete Segnala tramite SMS o messaggio vocale la mancanza dell alimentazione di rete. Questa funzione, oltre ad avvisare di una situazione critica per l efficienza dell impianto, è particolarmente utile in caso di assenza prolungata dell utente perché aiuta a evitare altri danni, come ad esempio la perdita per deterioramento degli alimenti nei frigoriferi e congelatori. Remotizzazione allarmi Attraverso il combinatore telefonico GSM la centrale può inviare dei messaggi d allarme (ContactID, SMS e messaggi in sintesi vocale) a 10 numeri telefonici programmati. Per ogni tipo d allarme (antintrusione, incendio, allagamento, soccorso etc.) esiste un messaggio distinto. I messaggi in sintesi vocale sono costituiti da una parte preregistrata e da una parte personalizzata. Remotizzazione comandi La centrale DomusLink3 può ricevere comandi da remoto per la gestione di diverse funzioni, come ad esempio l inserimento e disinserimento delle zone antintrusione, il cambio della modalità di funzionamento della termoregolazione, l attivazione o disattivazione di carichi elettrici. L accesso remoto al sistema avviene attraverso messaggi SMS o invio di codici in toni DTMF. Il riconoscimento di utente abilitato avviene con l invio del codice d accesso (PIN) programmato. Se il telefono cellulare è dotato di una Carta SIM con menu domotico, le operazioni diventano guidate e ancora più semplici. Richiesta soccorso Invia un allarme telefonico di soccorso a seguito di un comando del medaglione di soccorso. Prestazioni del sistema Controllo clima Il dispositivo Cronotermostato permette la programmazione settimanale automatica dell impianto di termoregolazione (riscaldamento o condizionamento). Il funzionamento dell impianto (acceso, spento, comfort, economia), il suo stato e la temperatura misurata possono essere controllati e visualizzati anche da remoto con un telefono cellulare, tramite la centrale DomusLink3 dotata di modulo GSM. Integrazione con l Home Automation professionale La centrale DomusLink3 e i suoi dispositivi possono essere facilmente integrati nel sistema di Home Automation professionale DomusTech, per creare applicazioni evolute, inserendo nella centrale l interfaccia RS (gateway). 8

9 Capacità della centrale Tutte le caratteristiche tecniche della centrale DomusLink3 sono elencate nell apposita pagina alla fine del manuale. RIVELATORI IR RIVELATORE DI ROTTURA VETRI INTERFACCIA FILARE RETE 220V TELEFONO CELLULARE RIVELATORE DI FUMO RIVELATORE PERIMETRALE / UNIVERSALE RIVELATORE ALLAGAMENTO TELECOMANDO BIDIREZIONALE RETE 220V RIVELATORE GAS RETE 220V TASTIERA BIDIREZIONALE MEDAGLIONE DI SOCCORSO SIRENA CRONOTERMOSTATO INTERFACCIA INGRESSO USCITA PRESA CONTROLLATA BIDIREZIONALE Suddivisione del sistema in zone La centrale DomusLink3 è in grado di gestire 4 zone di tipo antintrusione e 1 zona di tipo sicurezza (Tecnica). Alla zona della sicurezza, che risulta sempre attiva, vengono associati i sensori di rivelazione di fumo, di allagamento, di fughe di gas e i dispositivi di soccorso. Numero massimo di sensori Ogni zona può gestire direttamente fino a 8 dispositivi: le zone della centrale DomusLink3 possono quindi gestire direttamente fino a 40 dispositivi. Per aumentare il numero di dispositivi gestiti è necessario usare i concentratori, fino a un massimo di 16 (max 8 per zona). Il concentratore prende il posto di un dispositivo della zona e può gestire a sua volta 8 dispositivi. In tal modo il numero complessivo di dispositivi gestibili da DomusLink3 diventa 152: 128 attraverso i concentratori e 24 direttamente associati alle zone della centrale. I dispositivi che seguono sono associati direttamente alla centrale DomusLink3 e sono sempre attivi: sirene esterne (max 4), telecomandi (max 12), tastiere (max 12), medaglioni di soccorso (max 12), inseritori (max 12) indirizzi per comandi di attuazione (max 7, ad ognuno di essi è associabile un numero illimitato di attuatori monodirezionali). Configurazione del sistema Il sistema viene configurato attraverso la tecnica dell autoapprendimento. Telegestione La telegestione permette interventi di test, manutenzione e programmazione da remoto attraverso un collegamento dati, momentaneo e autorizzato dall utente, tra il modulo GSM della centrale DomusLink3 e un computer che offra la manutenzione. La funzione permette di: 9

10 controllare e verificare l impianto ricevendo informazioni su eventuali anomalie (batterie scariche, rivelatori guasti); intervenire sui parametri di configurazione dell impianto, sostituendo numeri di telefono, escludendo o ripristinando dispositivi. La telegestione richiede che la centrale sia equipaggiata di carta SIM abilitata all invio e ricezione di dati. Modelli DTL0300 DomusLink3 Unità di controllo locale Senza modulo GSM e con funzione di Supervisione. Certificata IMQ. DTL0301 DomusLink3_GSM Unità di controllo e comando Con modulo GSM e funzione di Supervisione. Certificata IMQ. DTL0302 DomusLink3_GSM_Plus Unità di controllo e comando Con modulo GSM, funzione di Supervisione e interfaccia RS MHz (gateway verso l Home Automation professionale DomusTech). Certificata IMQ. Espansioni di centrale È possibile espandere le funzionalità delle centrali DomusLink3 anche successivamente all installazione, utilizzando i seguenti kit di espansione: DTL0211 DTL0311 Modulo GSM per DomusLink3 Permette di aggiungere il trasmettitore telefonico GSM alla centrale DTL0300 DomusLink3 Unità di controllo locale. DTL0110 Kit espansione DomusLink_P: interfaccia RS (gateway) Permette di interfacciare le centrali DTL0300 DomusLink3 e DTL0301 DomusLink3_GSM al sistema di Home Automation professionale DomusTech. 10

11 SEZIONE 2 Gestione della centrale DomusLink3 11

12 GESTIONE DELLA CENTRALE DOMUSLINK3 Display Il display a cristalli liquidi mostra le informazioni relative alla configurazione della centrale e al funzionamento del sistema. Il display è normalmente spento e si illumina quando viene premuto un tasto. Lun 01/01/01.. V4.4 Ora 12:10 ABCD GSM: NO.... Rete NO Batt OK Lo schermo mostra le seguenti informazioni: data e ora; versione del firmware della centrale, in alto a destra (nella figura indicata con V4.4); stato delle zone antintrusione ABCD: se una zona è attivata il carattere è rappresentato in negativo maiuscolo se l attivazione è di tipo esterno, minuscolo se interno. (ad esempio abcd indica che è attivata la protezione antintrusione interna (1) nella zona A, esterna nella zona B, mentre non lo è nelle zone C e D); livello del segnale GSM ricevuto, con valore che è compreso tra 11 e 32. Per valori superiori o inferiori compare l indicazione NO; in caso di assenza della Carta SIM compare la scritta NO SIM (la scritta GSM appare solamente in caso di presenza del modulo GSM); Il nome dell operatore (TIM, VOD., WIND) oppure. in caso di operatore non trovato. alimentazione elettrica di rete presente (Rete OK) o assente (Rete NO); stato della batteria della centrale (Batt OK = batteria carica, Batt NO = batteria scarica, Batt NO = Batt Guasta o esaurita, Batt -- = stato indeterminato all avvio del sistema oppure batteria scollegata). Un simbolino in basso a destra ad indicare che il suono della sirena interna è disabilitato. (1) la distinzione tra modalità interna ed esterna è significativa in caso di gestione Avanzata del sistema. Tastiera La tastiera della centrale DomusLink3 permette di: configurare localmente la centrale e il sistema, navigando attraverso i menu; inserire e disinserire l antintrusione. 1 ABC 2 DEF 3 GHI F1 F2 4 JKL 5 MNO 6 PQR CANC ESC 7 STU * 8 VW 0 9 XYZ # 12

13 Tasto Funzione associata da 0 a 9 Inserimento di caratteri alfanumerici e spazi * Conferma con passaggio al menu successivo # Ritorno al menu precedente ESC Uscita dal menu e ritorno allo stato di operazioni di NewDomuLink CANC Cancella eventuali scelte effettuate sul menu corrente F1 Varia il dato scelto e imposta i caratteri maiuscoli quando si inseriscono le etichette F2 Genera il Service PIN dell interfaccia RS (gateway DTL0110) e consente di impostare i caratteri minuscoli quando si inseriscono le etichette frecce Consentono di spostare il cursore sullo schermo e navigare attraverso i menu proposti Inserimento di etichette alfanumeriche La tastiera della centrale DomusLink3 permette di associare ai vari dispositivi delle etichette descrittive per riconoscerli più facilmente. I caratteri vengono selezionati ciclicamente premendo il tasto corrispondente. La tabella che segue mostra i caratteri disponibili: con il tasto F1 si seleziona il primo gruppo di caratteri (maiuscole più numeri), con F2 il secondo (minuscole e caratteri accentati). tasto con F1 con F2 1 A B C 1 a b c à 2 D E F 2 d e f é 3 G H I 3 g h i ì 4 J K L 4 j kl 5 M N O 5 m n o ò 6 P Q R 6 p q r 7 S T U 7 s t u ù 8 V W 8 v w 9 X Y Z 9 x y z 0 [spazio]. ' 0 ( ) - + : Codici di accesso L accesso alle funzioni di DomusLink3 è protetto da codici d accesso. La centrale consente di programmare e gestire 12 diversi codici d accesso (PIN Personal Identification Number) a 4 cifre e di assegnare a ognuno di essi un diverso livello di abilitazione. I diversi livelli di abilitazione sono: Livello Tipologia di utente Abilitazione 0 Installatore Ha accesso a tutte le funzioni di programmazione e di gestione dell impianto ma non può attivare/disattivare le zone dell impianto né da locale né da remoto. Può modificare tutti i PIN e i relativi diritti. Può variare il tipo di gestione: Base o Avanzato 1 Amministratore Ha accesso a tutte le funzioni e può modificare tutti i PIN e i diritti relativi. 2 Superutente Accede a tutte le voci di menu della centrale, tranne quelle della Programmazione. Può effettuare comandi da locale e da remoto sulle zone assegnate Può modificare i PIN di livello 3 e 4. 3 Utente normale Può attivare e disattivare localmente solo le zone dell impianto a lui assegnate Può controllare lo stato dell impianto e gli eventi in memoria. Può attivare l allarme panico. 4 Utente parziale Può attivare e disattivare localmente solo le zone a lui assegnate. Può attivare l allarme panico. Ad ogni PIN può essere associata, in programmazione, un etichetta alfanumerica grazie a cui è possibile riconoscere più facilmente, attraverso lo storico eventi, chi ha avuto accesso all impianto, quando e cosa ha 13

14 fatto (ad esempio chi e quando ha disattivato l impianto). Nel caso non venga associata un etichetta, il display riporterà semplicemente PIN n, dove n è il numero progressivo del PIN. Il PIN 12 è dedicato all allarme silente, cioè alla disattivazione totale dell impianto sotto coercizione con il contemporaneo invio degli allarmi telefonici predisposti (la centrale deve avere il modulo GSM installato). Per la programmazione dei PIN si veda il paragrafo Imposta PIN a pag. 34. Menu principale Attraverso il menu principale si accedere direttamente alle funzioni d uso più frequente (attivazione e disattivazione totali o delle singole zone) e ai sottomenu specializzati (stato impianto, eventi in memoria, gestione impianto e programmazione). Il menu visualizzato rispecchia il livello di abilitazione del codice d accesso inserito e lo stato dell impianto. Per vedere le voci di menu che non trovano posto sul display, usare i tasti e. Attenzione: quando non c è nessun PIN programmato, ad esempio in una centrale DomusLink3 nuova di fabbrica, per accedere al menu basta premere un tasto qualsiasi della tastiera (0-9). Gestione Base e Gestione Avanzata Accedendo al menù principale tramite Pin di livello 0 è possibile variare la modalità di gestione del sistema tra Base e Avanzata. Nella modalità Base esiste un'unica modalità di attivazione dell impianto mentre con la modalità Avanzata è possibile distinguere tra un Inserimento di tipo Interno e uno di tipo Esterno e di conseguenza variare le reazioni del sistema agli eventi di allarme. L accesso al menu principale si ottiene digitando direttamente il PIN con i tasti numerici e confermandolo con il tasto *. Premendo un qualsiasi altro tasto non numerico sul display appare la scritta Introdurre PIN: Digitare quindi con la tastiera il PIN confermandolo con il tasto *. Quando si digita un PIN sbagliato appare la scritta Introdurre PIN: PIN errato Si può uscire dalla procedura di accesso premendo il tasto ESC o attendendo 20 secondi senza premere tasti. In caso di inserimento di un codice corretto sullo schermo verrà mostrato il menu principale. Le voci presenti in menu rispecchiano il livello di abilitazione del codice d accesso inserito e lo stato dell impianto. 14

15 A impianto disattivato GESTIONE BASE GESTIONE AVANZATA Livello di abilitazione Voci di menu Voci di menu Inserimento totale 1 Tutte le zone 2 Inserimento zona A 2 Zona A 3 Inserimento zona B 3 Zona B 4 Inserimento zona C 4 Zona C 5 Inserimento zona A 5 Zona D 6 Attiva panico 6 Attiva panico 7 Stato impianto 7 Stato impianto 8 Eventi in memoria 8 Eventi in memoria 9 Gestione impianto 9 Gestione impianto 0 Programmazione 0 Programmazione Cambio Gestione (tasto F1) Cambio Gestione (tasto F1) L inserimento totale agisce solo sulle zone abilitate per l utente. Presente se l utente è abilitato ad attivare la zona. A impianto attivato (*) GESTIONE BASE GESTIONE AVANZATA Livello di abilitazione Voci di menu Voci di menu Disinserim.totale 1 Tutte le zone 2 Disinserim. zona A 2 Zona A 3 Disinserim. zona B 3 Zona B 4 Disinserim. zona C 4 Zona C 5 Disinserim. zona A 5 Zona D 6 Attiva panico 6 Attiva panico Il disinserimento totale agisce solo sulle zone abilitate per l utente. Presente se l utente è abilitato a disattivare la zona. (*) Livello 0: Accesso non permesso 15

16 SEZIONE 3 Installazione, configurazione e manutenzione 16

17 PROGETTARE UN IMPIANTO ANTINTRUSIONE E SICUREZZA Informazioni sulle onde radio I sistemi che utilizzano le onde radio per la connessione dei dispositivi offrono il grande vantaggio di poter installare e collegare le varie apparecchiature senza necessità di complesse opere di cablaggio. Di contro richiedono una maggior attenzione nel posizionamento dei dispositivi, per poter ottenere il miglior collegamento radio. La qualità di un collegamento radio è direttamente proporzionale alla potenza del segnale che raggiunge il dispositivo. Questa potenza è influenzata da due fattori: la distanza tra i dispositivi, eventuali fenomeni di assorbimento del segnale causati da ostacoli lungo il percorso delle onde radio. Nel primo caso basta ricordare che la potenza del segnale radio decresce col quadrato della distanza. Ciò significa che raddoppiando la distanza la potenza diventa un quarto, triplicandola diventa poco più di un decimo. Nel secondo caso si deve tener conto del tipo di materiale che le onde radio devono attraversare. Causano un basso assorbimento materiali come legno, plastica, plexiglas e mattoni forati. I mattoni pieni, il marmo e grandi quantità d acqua, come quella degli acquari, causano un assorbimento medio. Infine materiali come cemento armato, vetri anti-proiettile, specchi e strutture metalliche assorbono o riflettono moltissimo le onde radio: in alcuni casi il segnale può praticamente annullarsi, ad esempio all interno di armadi metallici. I dispositivi devono essere posizionati lontano da grandi masse metalliche. Posizionando opportunamente i dispositivi e utilizzando se necessario i concentratori-ripetitori queste cause di riduzione del segnale possono essere eliminate o minimizzate. Potenza rimanente delle onde radio dopo l attraversamento di materiali diversi % 65-85% 10-60% 0-10% Mattoni pieni, marmo. Metallo, specchi acquari Mobilio in legno o plastica, materiali sintetici (es. plexiglas), vetro, mattoni forati, cartongesso Cemento armato, strutture metalliche (elettrodomestici, tubazioni, cancellate) Configurazione in zone Si consiglia di suddividere sempre il sistema in zone, per ottenere una maggior flessibilità nella gestione dell impianto antintrusione e rispondere meglio alle esigenze dell utente. Ad esempio, associando i rivelatori perimetrali (di apertura porte e finestre e di rottura vetri) e quelli a infrarossi passivi a due zone diverse, A e B, l utente potrà attivare la sola zona A di notte, quando dorme, e ambedue quando lascia l abitazione incustodita. Con questa impostazione verranno segnalati tentativi di intrusione durante il meritato riposo, pur permettendo il libero spostamento delle persone all interno dell abitazione. La possibilità di attivare e disattivare zone diverse risulta molto utile anche quando si possiede un box, o un negozio oppure un laboratorio contigui all abitazione: in questo caso la possibilità di associarli a zone diverse permette di difenderli selettivamente, attivando la protezione antintrusione quando non c è nessuno presente. Impostando la modalità di gestione avanzata è possibile attivare una zona con due diverse modalità : interna o esterna. Ad esempio la zona può essere attivata in modalità interna quando si è in casa, per evitare che un eventuale allarme di quella zona venga propagato, inutilmente, all esterno. La stessa zona dovrà essere attivata esterna quando si esce di casa: in questo modo a fronte di un allarme, la centrale genererà tutte le reazioni esterne (sonore e telefoniche) previste. 17

18 Zona A (zona giorno) Zona B (zona notte) Zona C (garage) INSTALLAZIONE Posizionamento della centrale La centrale DomusLink3 va posizionata: all interno, in luogo asciutto, in un luogo centrale rispetto ai dispositivi installati, dentro un area protetta da rivelatori antintrusione e possibilmente non in luogo di passaggio, a più di un metro dagli altri dispositivi del sistema, lontana da ogni eventuale sorgente di calore (termosifoni, raggi solari diretti), lontana da ogni eventuale fonte di disturbi elettromagnetici (contatore elettrico, motori elettrici), MAI su superfici metalliche. Occorre inoltre assicurarsi che nella posizione scelta il livello del segnale GSM sia adeguatamente forte, anche se la centrale non è dotata del modulo GSM (si potrebbe comunque volerlo installare successivamente). Fissaggio ATTENZIONE: Prima del fissaggio definitivo della centrale si consiglia di eseguire un test preliminare del collegamento radio dei dispositivi. Il test dovrebbe anticipare anche la realizzazione del collegamento della centrale alla rete elettrica (per il test si può usare la sola energia fornita dalla batteria interna della centrale). Le modalità del test del collegamento radio dei dispositivi sono illustrate nel paragrafo Prova dell impianto (pag. 36) e seguenti. Nel caso il test non dia un risultato positivo occorrerà ripeterlo dopo aver spostato la centrale DomusLink3 in una nuova posizione. Questo test preliminare evita di dover realizzare una nuova alimentazione di rete e un nuovo fissaggio della centrale perché si è scoperto solamente dopo il completamento dell impianto che la posizione scelta non assicura il collegamento radio tra i dispositivi. Aprire la centrale DomusLink3 premendo leggermente lo sportello trasparente nella parte centrale in basso e svitare la vite posta in alto a destra. Sganciare il fermo di ritenuta spingendolo leggermente con un cacciavite e rimuovere il coperchio. DomusLink3 va installata su una parete piana, a circa cm di altezza, e fissata con i 3 tasselli e viti in dotazione usando i fori previsti sulla base della centrale. Se la parete non fosse perfettamente piana, si può regolare il contatto del tamper agendo sulla sua vite, garantendo così l allarme antiasportazione. 18

19 Predisposizione e collegamenti Collegamento alla rete elettrica a 230 V ATTENZIONE: PRIMA DI EFFETTUARE QUALSIASI LAVORO SULL IMPIANTO ELETTRICO STACCARE L ALIMENTAZIONE DI RETE. La centrale DomusLink3 è progettata per funzionare sempre con alimentazione da rete: la batteria tampone serve per garantire fino a 16 ore di autonomia di funzionamento in caso di eventi occasionali di mancanza di alimentazione. Secondo quanto indicato dalle norme sulla sicurezza elettrica, per l alimentazione 230 V è indispensabile l utilizzo di un cavo a doppio isolamento (con guaina) e deve essere installato un idoneo dispositivo di sezionamento a protezione della linea di alimentazione (interruttore magnetotermico bipolare). Si raccomanda di alimentare la centrale DomusLink3 a monte dell interruttore differenziale, per poter scollegare tutte le altre utenze elettriche mantenendo la funzionalità del sistema. Impianto elettrico Differenziale Magnetotermico 230 V ~

20 1) antenna modulo GSM 2) morsetti linea RS485 3) connettore / posizione del modulo GSM 4) connettore USB per collegamento a PC 5) connettori Faston per batteria tampone 6) serracavo 7) morsetti collegamento alimentazione 230 V ~ 8) dip switch 9) antenna per comunicazione dispositivi della sicurezza 10) microfono 11) connettore per gateway Home Automation 1. Inserire, se necessario, le espansioni opzionali DTL0211 Modulo GSM per DomusLink3 oppure DTL0311 New Modulo GSM e DTL0110 Kit espansione DomusLink_P: interfaccia RS (gateway), seguendo le istruzioni che le accompagnano. 2. Posizionare in verticale il terminale positivo (+) della batteria per agevolare l inserimento del connettore Faston. 3. Inserire la batteria e bloccarla nell apposito alloggiamento. a) b) 4. (solo per modelli DTL0301 e DTL0302): tipo a: Inserire la carta SIM nell apposito vano, facendo attenzione che i contatti dorati della carta, una volta inserita, siano nella parte non visibile come da figura a). tipo b: Premere il pulsantino di sblocco, sfilare il cassettino porta SIM, inserire la carta e reinserire il cassettino come da figura b) 5. Far passare attraverso l apposito foro posteriore i cavi dell alimentazione a 230 V ~ e collegarli agli appositi morsetti dell alimentatore. 6. Fissare il cavo di alimentazione alla carrozzeria della centrale utilizzando l apposito fermacavo, per ridurre il rischio di un allentamento delle connessioni ai morsetti. 7. Se la centrale necessita di un collegamento a un dispositivo filare RS485, eseguire i collegamenti seguendo lo schema della figura qui a fianco, per quanto riguarda DomusLink3. Per i collegamenti sul dispositivo, seguire le istruzioni riportate sul manuale fornito a corredo. 8. Alimentare la centrale. 9. Collegare i connettori Faston della scheda ai terminali della batteria, osservando le polarità (+ = rosso, - = nero). Dopo aver effettuato tutti i collegamenti è possibile richiudere la centrale DomusLink3. Per farlo inserire i dentini inferiori della base della centrale nelle apposite scanalature della parte frontale precedentemente rimossa e chiudere il tutto con una leggera pressione. Fissare le due parti avvitando la vite posta in alto a destra 20

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280

Manuale d'istruzioni. Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 Manuale d'istruzioni Alimentatore DC Programmabile 200 Watt (40 Volt / 5 Amp) Modello 382280 382280 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato l'alimentatore DC Programmabile 382280 della Extech.

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO

GUIDA CONFIGURAZIONE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO GUIDA CFIGURAZIE ED UTILIZZO GPS SAFE COME ANTIFURTO PER MOTO Sommario: Download ed aggiornamento firmware GPS SAFE... 3 Track Manager, download ed installazione.... 4 Configurazione GPS SAFE ed utilizzo

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

ANTIFURTO PER CANTIERI

ANTIFURTO PER CANTIERI ANTIFURTO PER CANTIERI Manuale di installazione - Ver. 1.1 DEMOKIT 1 Indice Indice... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI... 3 2.1 Centrale Edilsecurity... 3 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

Programmazione TELXXC

Programmazione TELXXC Manuale Programmazione Versione 5.0 Programmazione TELXXC TELLAB Via Monviso, 1/B 24010 Sorisole (Bg) info@tellab.it INDICE Programmazione e comandi... 2 Messaggio comando multiplo.. Formato... 3 Messaggi

Dettagli

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra

Manuale d uso. Servizio Segreteria Telefonica Memotel. per Clienti con linea Fibra Manuale d uso Servizio Segreteria Telefonica Memotel per Clienti con linea Fibra 1 INDICE 1. GUIDA AL PRIMO UTILIZZO 2. CONFIGURAZIONE SEGRETERIA 3. CONSULTAZIONE SEGRETERIA 4. NOTIFICHE MESSAGGI 5. ASCOLTO

Dettagli

UTC Fire & Security Italia

UTC Fire & Security Italia UTC Fire & Security Italia Corso tecnico V1.6 Sistema Advisor Advanced Versione Fw di riferimento 019.019.085 Obbiettivi del corso Questo corso Vi illustrerà la nuova centrale intrusione Advisor Advanced.

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email :

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : info@sicurezzacsc.it sito : www.sicurezzacsc.it 2 NEXTtec progetta

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale

MANUALE UTENTE. PowerMaster-10 G2. www.visonic.com. Sistema di allarme via radio bidirezionale MANUALE UTENTE PowerMaster-10 G2 Sistema di allarme via radio bidirezionale www.visonic.com PowerMaster-10/30 G2 Guida dell'utente 1. Introduzione... 3 Premessa... 3 Panoramica... 3 Caratteristiche del

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione

Alto II Telefono Mobile. Manuale d'utilizzazione Alto II Telefono Mobile Manuale d'utilizzazione 1 Preambolo Copyright 2011 Gold GMT SA Tous droits réservés momento senza notificazione preliminare. La riproduzione, il trasferimento o lo stoccaggio del

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Serie Motorola D1110 Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Avvertenza Servirsi unicamente di batterie ricaricabili. Caricare il portatile per 24 ore prima dell uso. Benvenuti... al vostro

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati.

WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. WINDOWS - Comandi rapidi da tastiera più utilizzati. La prima colonna indica il tasto da premere singolarmente e poi rilasciare. La seconda e terza colonna rappresenta la combinazione dei i tasti da premere

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7

Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1. Informazioni sul certificato (SAR) 6. Disimballaggio di SO-2510 7 SO-2510 01 Prima di usare il dispositivo Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR Dichiarazione di conformità alle normative FCC SAR 1 Dichiarazione di conformità FCC in materia di interferenze

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Software Emeris Communication Manager

Software Emeris Communication Manager ecm Software Emeris Communication Manager Manuale operativo Fantini Cosmi S.p.A. Via dell Osio 6 20090 Caleppio di Settala MI Tel 02.956821 - Fax 02.95307006 e-mail: info@fantinicosmi.it http://www.fantinicosmi.it

Dettagli

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni

Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni ab Access Key per i vostri UBS Online Services Istruzioni www.ubs.com/online ab Disponibile anche in tedesco, francese e inglese. Dicembre 2014. 83378I (L45365) UBS 2014. Il simbolo delle chiavi e UBS

Dettagli

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future.

TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO. Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. TERMOMETRO DIGITALE MODELLO TE01B MANUALE D USO Leggere attentamente le istruzioni prima dell utilizzo o conservarle per consultazioni future. ATTENZIONE: Utilizzare il prodotto solo per l uso al quale

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche

Pollicino Tracking F12 MANUALE UTENTE. 1. F12 Caratteristiche F12 MANUALE UTENTE 1. F12 Caratteristiche Progettato per sopravvivere in condizioni difficili, fornendo regolari ed accurate registrazioni di posizione sfruttando un GPS all avanguardia sulla rete cellulare,

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Phonak ComPilot. Manuale d uso

Phonak ComPilot. Manuale d uso Phonak ComPilot Manuale d uso Indice 1. Benvenuto 5 2. Per conoscere il dispositivo ComPilot in uso 6 2.1 Legenda 7 2.2 Accessori 8 3. Come cominciare 9 3.1 Impostazione dell alimentatore 9 3.2 Come caricare

Dettagli

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano

Bravo Gold. Manuale istruzioni - italiano Bravo Gold Manuale istruzioni - italiano 1. INSTALLAZIONE DEL TELEFONO 1.1 Connessione della base Connettore cavo telefonico Connettore alimentazione 1) Collegate l alimentazione e la linea telefonica

Dettagli

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560

+L3DWK#6333# +L3DWK#8333#560 +L3WK#6333# +L3WK#8333#560 +L3WK#$OO6HUYH/#+LFRP#483#(2+ RSWL3RLQW#833#HFRQRP\ RSWL3RLQW#833#EVLF RSWL3RLQW#833#VWQGUG RSWL3RLQW#833#GYQFH,VWU]LRQL#G VR Sulle istruzioni d uso Sulle istruzioni d uso Le

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Utilizzare Swisscom TV

Utilizzare Swisscom TV Swisscom (Svizzera) SA Contact Center CH-3050 Bern www.swisscom.ch 125474 12/2010 Utilizzare Swisscom TV Panoramica delle funzioni più importanti Indice Funzioni importanti quadro generale 3 Funzione PiP

Dettagli

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme.

Guida. Vista Live. Controllo. Riproduzione su 24 ore. Ricerca avanz. Le icone includono: Mod. uscita. Icona. Un sensore di allarme. Guida operatore del registratore TruVision Vista Live Sull immagine live dello schermo vengono visualizzati laa data e l ora corrente, il nome della telecamera e viene indicato se è in corso la registrazione.

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

Editor vi. Editor vi

Editor vi. Editor vi Editor vi vi 1 Editor vi Il vi è l editor di testo standard per UNIX, è presente in tutte le versioni base e funziona con qualsiasi terminale a caratteri Permette di visualizzare una schermata alla volta

Dettagli

AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA dal 1985

AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA dal 1985 SECURITY SISTEM SERIE CB 8000 Can-Bus VERSIONI MANUALE Installatore e Utente EASY: EASY PLUS: Centrale di allarme modulare, protezione perimetrica, pulsante Led per pincode, comando indicatori di direzione

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700

Trattamento aria Regolatore di pressione proporzionale. Serie 1700 Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria +24VDC VDC OUTPUT MICROPROCESS. E P IN EXH OUT Trattamento aria Serie 7 Serie 7 Trattamento aria 7 Trattamento

Dettagli

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2

Manuale d uso del Nokia 6610i. 9230886 Edizione 2 Manuale d uso del Nokia 6610i 9230886 Edizione 2 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto RM-37 è conforme alle disposizioni

Dettagli

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de

Centralina Compatta. Manuale d istruzioni. 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che. info@psg-online.de www.psg-online.de Centralina Compatta 04/2015 Dati tecnici soggetti a modifi che info@psg-online.de www.psg-online.de Manuale d istruzioni Messa in funzione Il regolatore viene fornito con le impostazioni standard pronto

Dettagli

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE

IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE FOCUS TECNICO IL SEGRETO DI UN BUON RIPARTITORE ADEGUAMENTO ALLE NORMATIVE DETRAZIONI FISCALI SUDDIVISIONE PIÙ EQUA DELLE SPESE RISPARMIO IN BOLLETTA MINOR CONSUMO GLOBALE DI TUTTO IL CONDOMINIO COSTO

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

ipod shuffle Manuale Utente

ipod shuffle Manuale Utente ipod shuffle Manuale Utente 1 Indice Capitolo 1 3 Informazioni su ipod shuffle Capitolo 2 5 Nozioni di base di ipod shuffle 5 Panoramica su ipod shuffle 6 Utilizzare i controlli di ipod shuffle 7 Collegare

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Guida rapida all uso di ECM Titanium

Guida rapida all uso di ECM Titanium Guida rapida all uso di ECM Titanium Introduzione Questa guida contiene una spiegazione semplificata del funzionamento del software per Chiputilizzare al meglio il Tuning ECM Titanium ed include tutte

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

ENCRONO OT2. Figura 1 Design del cronotermostato. 22559_r00 1/13

ENCRONO OT2. Figura 1 Design del cronotermostato. 22559_r00 1/13 ENCRONO OT2 CRONOTERMOSTATO DIGITALE A PROGRAMMAZIONE SETTIMANALE CON CONTROLLO REMOTO DELLA CALDAIA (OpenTherm compatibile) E GESTIONE A DISTANZA TRAMITE GSM (opzionale) Figura 1 Design del cronotermostato

Dettagli