MANUALE DI INSTALLAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE DI INSTALLAZIONE"

Transcript

1 MANUALE DI INSTALLAZIONE

2 Le caratteristiche e le procedure descritte in questo manuale sono comuni alle centrali Academy40 ed Academy40/S, salvo indicazioni diverse. Si useranno le parole Academy40, Centrale e Unità Centrale per descrivere le caratteristiche e le procedure comuni alle centrali Academy40 ed Academy40/S. Per programmare la Centrale fornita con questo manuale usare esclusivamente l applicazione Omnia - Academy40 release 4.0 o seguente. Con la presente, Bentel Security dichiara che le centrali: ACADEMY40 e 40/S sono conformi ai requisiti essenziali ed alle altre disposizioni pertinenti stabilite dalla direttiva 1999/5/CE. Le dichiarazioni di conformità complete possono essere trovate all indirizzo: Le centrali elencate sono conformi ai requisiti richiesti dalla norma CEI a ed L installazione della centrale deve essere effettuata a regola d arte, in accordo con le norme vigenti. Questa centrale è stata sviluppata secondo criteri di qualità, affidabilità e prestazioni adottati dalla Bentel Security srl. Si raccomanda di verificare il corretto funzionamento del sistema almeno una volta al mese. Le procedure per il collaudo dipendono dalla configurazione del sistema. Chiedere all installatore del sistema le procedure da seguire. La Bentel Security srl declina ogni responsabilità nel caso in cui la centrale venga manomessa da personale non autorizzato. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

3 INDICE INTRODUZIONE 5 Descrizione generale Caratteristiche generali Il sistema Accademy Accessori Caratteristiche tecniche IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 11 Unità Centrale Tastiera di Controllo Lettori per Chiave Digitale Espansioni di Ingresso e di Uscita INSTALLAZIONE 17 Fissaggio Configurazione massima Descrizione dei morsetti Unità Centrale Dispositivi BPI Schemi di collegamento Collegamento dei dispositivi BPI Limitazioni alla lunghezza del bus BPI Collegamento dei sensori di allarme Sensori antincendio Collegamento dei dispositivi di segnalazione Collegamento dei contatti antisabotaggio Collegamento della linea telefonica Collegamento dell alimentazione PROGRAMMAZIONE 29 Cliente Configurazione Tastiere Inseritori Via Radio Zone Tabella zone Descrizione Tipo Attributi Bilanciamento Cicli Area Sensibilità Messaggi Vocali Uscite Tabella uscite Tempo di Off Descrizione Uscita riservata (manuale) Tipo Attributi Durata Eventi Aree Telefono Agenda telefonica Risposta Selezione Parametri telefonici Risponditore Avvisatore Telefonico Numeri Avvisatore Telefonico Messaggi Azioni Comunicatore Digitale Numeri Comunicatore Digitale Azioni Teleassistenza Eventi-Azioni Tabella degli Eventi Priorità delle azioni telefoniche Liste delle Azioni Dettaglio visualizzazione eventi Cancellazione delle azioni Descrizione degli eventi Eventi di Allarme Eventi Generici di Centrale Eventi Spot Evento Test Codici Parametri programmabili dall installatore Parametri programmabili dall utente Stato dei codici La programmazione Attivatori Super Tasti Tempi Filtro Opzioni Stringhe LCD Orologio Codice Installatore Perdita del Codice Installatore Programmazione con PC locale Programmazione con PC via telefono Programmazione da Tastiera Impostazioni predefinite Ripristino delle impostazioni predefinite Un semplice impianto Collegamenti Programmazione Uso dell impianto OmniaVOX 65 Caratteristiche generali Identificazione delle parti

4 Installazione Estensione delle zone di ascolto Selezione manuale Selezione automatica Selezione automatica e manuale APPLICAZIONI 69 Inserimento veloce Disinserimento temporaneo (ronda) Gestione di un Area Comune Associazione di più uscite allo stesso evento Associazione di più uscite ad uno stesso evento di allarme 73. Azione su riconoscimento di più codici Disinserimento sotto coercizione Soluzione N Soluzione N Avvisatore Telefonico Sospensione degli allarmi mediante Attivatore Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

5 INTRODUZIONE Descrizione generale Academy40 è una centrale dell ultima generazione estremamente potente e dotata di una versatilità di utilizzo che le permette di adattarsi alle più disparate situazioni installative. La filosofia del sistema è quella dell espandibilità, della programmabilità, abbinate alla semplicità di utilizzo. Academy40 ed Academy40/S sono dotate di 8 Zone di Ingresso espandibili a 40 e di 4 Uscite espandibili a 36. Le aree Le aree rendono la centrale estremamente flessibile nel gestire le parzializzazioni ed impianti condivisi da più utenti. La centrale Academy40 è in grado di gestire 8 aree. Esse possono essere inserite e disinserite singolarmente o a gruppi per mezzo degli attivatori, dei codici o degli ingressi di centrale. Tra le aree è possibile stabilire relazioni di dipendenza al fine di gestire automaticamente le "aree comuni". Gli eventi e le azioni Funzioni telefoniche Le interazioni tra gli ingressi, le uscite e le azioni sul comunicatore telefonico, vocale o digitale, sono riprogrammabili a piacimento garantendo all installatore una flessibilità operativa difficilmente uguagliabile. Per ottenere ciò la centrale Academy40 mette a disposizione 445 eventi. A fronte di ciascuno di essi l istallatore può decidere le azioni che la centrale deve intraprendere. Le azioni sono essenzialmente di tre tipi: azioni su uscite, azioni su comunicatore digitale ed azioni su avvisatore vocale. La flessibilità di tale approccio permette alla centrale di adattarsi alle esigenze più disparate. Nello stesso tempo la sua programmazione di fabbrica rende possibile soluzioni del tipo "installa-e-vai". Il comunicatore telefonico è in grado di gestire 32 numeri telefonici. Di questi quattro possono essere utilizzati per il comunicatore digitale, ciascuno con il proprio codice cliente ed il proprio protocollo di comunicazione. In tal modo si rende possibile la comunicazione con più centrali di vigilanza. Per la teleassistenza sono disponibili 4 numeri telefonici. In tal modo la centrale è in grado di comunicare con il modem dell istallatore anche quando questo sia stato trasferito in un ufficio diverso dall abituale, ad esempio per la stagione estiva. OmniaVOX Aggiungendo alla centrale la scheda OmniaVOX si ha a disposizione un avvisatore telefonico vocale che può raggiungere altri 16 numeri telefonici a cui inviare fino a 14 messaggi vocali diversi registrabili dall istallatore. Con la scheda OmniaVOX si rende anche disponibile la funzione di risponditore telefonico vocale. A tale funzione si può assegnare uno dei 14 messaggi disponibili. Una volta che si è in contatto vocale con la centrale, o a seguito di una chiamata di tipo avvisatore o perchè si è telefonato alla centrale e questa ci sta inviando il messaggio risponditore, si possono eseguire una serie interessantissima di operazioni: ascolto ambientale, colloquio vocale bidirezionale, interrogazione sullo stato degli ingressi con risposta vocale da parte della centrale, accensione e spegnimento di carichi remoti, inserimento e disinserimento di aree, reset degli allarmi, blocco delle chiamate, ecc. Tutte le precedenti operazioni sono disponibili solo dopo l immissione di un codice segreto che è eventualmente disabilitabile subito dopo il suo utilizzo. Dispositivi via Radio Questa Centrale supporta i Sistemi per Dispositivi via Radio VectorBRIDGE e VectorBPI. Tramite questi sistemi è possibile "collegare" a questa Centrale fino a 31 Sensori via Radio come Sensori ad Infrarosso Passivi (AMD10 e AMD10A), Contatti Magnetici (AMC10) e Rilevatori di Fumo (ASD10), e fino a 4 Radiochiavi (ARC10). VectorBRIDGE permette a questa Centrale di rilevare e segnalare l allarme e il sabotaggio dei Sensori via Radio, in modo individuale (cioè, specificando il sensore in allarme o sabotato) e, la scomparsa e la batteria bassa degli stessi, in modo collettivo (cioè, senza specificare il sensore scomparso o con la batteria bassa). VectorBPI permette a questa Centrale di rilevare e segnalare l allarme, il sabotaggio, la scomparsa e la batteria bassa dei Sesnori via Radio, in modo individuale, ma impegna più risorse (zone) della Centrale, rispetto a Vector- BRIDGE. Leggere le istruzioni fornite con VectorBRIDGE e VectorBPI per maggiori informazioni su questi Sistemi per Dispositivi via Radio. Programmazione La programmazione della centrale è estremamente potente e versatile ed è disponibile un potente software di gestione in ambiente Windows che permette di programmare e monitorare la centrale sia collegandosi all interfaccia RS232 che collegandosi in teleassistenza. Inoltre è possibile programmare la centrale anche dalle tastiere, per permettere dei veloci interventi di manutenzione. INTRODUZIONE 5

6 Caratteristiche generali Centrale antifurto Fino a 40 zone di allarme: 8 sull Unità Centrale, 24 su 6 Espansioni di Ingresso (4 zone ognuna), 8 su 8 Tastiere (1 zona ogni Tastiera). Fino a 36 uscite: 1 relè e 3 open collector sull Unità Centrale, 32 su 8 Espansioni di Uscita (4 uscite ognuna). Fino ad 8 Tastiere con LCD retroilluminato per la gestione del sistema. Fino a 16 Inseritori per chiave elettronica. Fino a 2 Stazioni di Alimentazione, da 3 o 5 A, controllate dalla centrale. Bus a 4 fili protetto dai cortocircuiti per la connessione dei dispositivi remoti. Tutte le zone sono programmabili come tipo di bilanciamento, tipologia di funzionamento e tipologia di allarme. Ogni zona di ingresso può essere programmata per impartire alla centrale determinati comandi programmabili. Tutte le uscite programmabili come bistabili o cicliche con tempo di ciclo e stato di riposo programmabile. 8 aree programmabili ciascuna con le proprie zone, tastiere, inseritori, codici, uscite e tempi. 31 codici utente con visibilità, priorità e funzioni programmabili. 250 Attivatori per chiave elettronica ognuno con visibilità programmabile. Ogni oggetto del sistema (zone, tastiere, inseritori, codici, chiavi, aree, etc.) è identificabile con un nome di 16 caratteri che comparirà sulla tastiera durante le operazioni dell utente. Memorizzazione degli ultimi 200 eventi completi di data, ora ed utente. Interfaccia RS232 per programmare e monitorare la centrale. Software in ambiente Windows per la programmazione, la teleassistenza ed il monitoraggio della centrale. Funzioni telefoniche Selezione a toni multifrequanza e ad impulsi decadici. 32 numeri telefonici a disposizione per funzioni di televigilanza, teleassistenza e chiamate vocali. Comunicatore digitale multiprotocollo incorporato per la gestione di protocolli ad impulsi e DTMF. Possibilità di attivare 10 diverse chiamate di allarme immediato da tastiera. Chiamata di test programmabile. Possibilità di abilitare la richiamata di sicurezza. Possibilità di condividere la linea telefonica con un altro dispositivo risponditore. Modem 1200 baud FSK integrato per la gestione della teleassistenza. Funzioni telefoniche con scheda opzionale OmniaVOX Avvisatore telefonico vocale per la gestione di 14 differenti messaggi vocali registrabili dall installatore ed inviabili a 16 diversi numeri telefonici. Possibilità di interrogare la centrale da remoto (con codice segreto) ed ottenere una risposta vocale. Possibilità di comandare le uscite, lo stato di inserimento delle aree ed il reset degli allarmi della centrale da remoto (con codice segreto). Possibilità di ascolto ambientale e colloquio telefonico multipunto da remoto (con codice segreto). Funzione di risponditore telefonico vocale. 6 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

7 Il sistema Accademy40 Sistema Base Il Sistema Base è costituito dall Unità Centrale e da una Tastiera di Controllo. Sono disponibili i seguenti sistemi base che differiscono per l Untà Centrale: Academy40 - Unità Centrale 8 Zone espandibili a 40, con alimentatore switching da 1,5 A e Tastiera di Controllo Academy40/S - Unità Centrale 8 Zone espandibili a 40, con alimentatore switching da 3 A e Tastiera di Controllo Espansioni Questa Centrale può gestire fino a 6 Espansioni di Ingresso, dotate ciascuna di 4 zone, e fino ad 8 Espansioni di Uscita dotate ciascuna di 4 uscite open collector. Dispositivi di Possono essere collegati alla centrale un massimo di 16 Lettori per Chiave Elettronica ed un massimo di 8 Tastiere LCD. I Lettori sono disponibili nelle versioni: CON contatti, per il montaggio a parete (BPI3W) e per il montaggio comando ad incasso (linea BPI3); SENZA contatti, per il montaggio ad incasso (linea ECLIPSE); di prossimità, per il montaggio a parete (PROXI). Tutti i Lettori elencati consentono le stesse operazioni sulla Centrale; essi differiscono per l aspetto e per il principio di funzionamento. Il riconoscimento della Chiave Elettronica avviene: tramite dei contatti elettrici, nei Lettori BPI3 e BPI3W; tramite induzione magnetica, nei Lettori ECLIPSE e PROXI. Quindi, i Lettori ECLIPSE e PROXI sono più immuni agli agenti ossidanti e all usura meccanica. + In questo manuale si userà il termine Inseritore per indicare tutti i tipi di Lettore e il termine Attivatore per indicare tutti i tipi di Chiave Elettronica, salvo indicazioni diverse. OmniaVOX Scheda opzionale per la gestione delle chiamate vocali e funzioni di tele-attivazione. Software di gestione Il software di gestione, operante in ambiente Windows, è uno strumento indispensabile per sfruttare appieno le potenzialità del sistema Academy40, infatti, con esso è possibile effettuare la completa programmazione della centrale, gestendo un completo archivio clienti e monitorare in tempo reale la centrale. Il modem B-Mod Utilizzando l apposito modem B-Mod, con lo stesso software si possono gestire i collegamenti di teleassistenza, sia manuali che automatici per avere sempre aggiornato l archivio storico di tutti i clienti collegati; inoltre, con il modem B-Mod/RX, è possibile ricevere chiamate di televigilaza per avere in tempo reale le informazioni degli eventi che si verificano sugli impianti gestiti. Stazione di alimentazione remota È disponibile una stazione di alimentazione, da connettere al bus, capace di fornire fino a 5A. In tal modo è possibile far fronte alla eventuale richiesta di potenza da parte di dispositivi remoti. Tale stazione di alimentazione risulta totalmente controllata dalla centrale che gestisce gli eventi generati dalla stazione di alimentazione remota (batteria bassa o inefficente, mancanza rete). Possono essere connesse al bus 2 di questi dispositivi. INTRODUZIONE 7

8 Accessori La tabella seguente descrive gli articoli del sistema Academy40. OMNIA/TAST-R Tastiera supplementare con display LCD retroilluminato e 1 ingresso MIA-S Tastiera con display LCD retroilluminato e 2 ingressi (+ questa centrale può gestire solo il primo ingresso) OMNIA/4IN Modulo espansione 4 ingressi M-IN/6 Modulo di espansione a 6 ingressi (+ questa centrale può gestire solo i primi 4 ingressi) OMNIA/4OUT Modulo espansione 4 uscite M-OUT/6 Modulo di espansione a 6 uscite (+ questa centrale può gestire solo le prime 4 uscite) M-SUP Supporto per Moduli di Espansione 108 x 101 mm ASNC Deviatore antistrappo Normalmente Chiuso DEVMSSG Deviatore antisabotaggio OMNIA/VOX Scheda per funzioni vocali VOX-REM Microfono ed altoparlante per ascolto ambientale MINI-BOX Contenitore per Scheda microfono o Altoparlante PROXI Lettore di Prossimità PROXI-CARD Scheda per Lettore di Prossimità ECLIPSE3ABI Inseritore da incasso, senza contatti, versione AVE ECLIPSE3AN Inseritore da incasso, senza contatti, versione AVE noir ECLIPSE3DEL Inseritore da incasso, senza contatti, versione DELTA ECLIPSE3DN Inseritore da incasso, senza contatti, versione DELTA noir ECLIPSE3GE Inseritore da incasso, senza contatti, versione GEWISS ECLIPSE3GGE Inseritore da incasso, senza contatti, versione GEWISS noir ECLIPSE3GP Inseritore da incasso, senza contatti, versione GEWISS playbus ECLIPSE3MA Inseritore da incasso, senza contatti, versione TICINO magic ECLIPSE3IN Inseritore da incasso, senza contatti, versione TICINO international ECLIPSE3LGT Inseritore da incasso, senza contatti, versione TICINO light ECLIPSE3VI Inseritore da incasso, senza contatti, versione VIMAR ECLIPSE3VIB Inseritore da incasso, senza contatti, versione VIMAR light SAT Attivatore per inseritore, senza contatti e Lettore di Prossimità BPI3 Inseritore da incasso versione TICINO magic BPI3LIV Inseritore da incasso versione TICINO living BPI3INT Inseritore da incasso versione TICINO international BPI3LGT Inseritore da incasso versione TICINO light BPI3GEW Inseritore da incasso versione GEWISS BPI3GP Inseritore da incasso versione GEWISS playbus BPI3-GN Inseritore da incasso versione GEWISS noir BPI3DEL Inseritore da incasso versione DELTA BPI3-DN Inseritore da incasso versione DELTA noir BPI3VI Inseritore da incasso versione VIMAR idea BPI3VIB Inseritore da incasso versione VIMAR light BPI3-AVE Inseritore da incasso versione AVE BPI3-AN Inseritore da incasso versione AVE noir BPI3W Inseritore da parete DKC Attivatore per inseritore OMNIA/4R Modulo 4 relè da abbinare alle espansioni di uscita B-MOD Modem per teleassistenza B-MOD/RX Modem per teleassistenza e televigilanza CVSER/9F9F Cavo seriale per il collegamanto con PC ADSER/9M25F Adattatore per porte seriali a 25 poli SECURITY SUITE Software di gestione BXM12/30 Stazione di alimentazione remota da 3 A BXM12/50 Stazione di alimentazione remota da 5 A VECTORBRIDGE-K Kit Universale per Sistemi via radio VECTORBPI-K Kit BPI per Sistemi via Radio 8 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

9 SP 4 zone d'ingresso prog. 4 uscite (o.c. 0,15 A) prog. 4 relè 250 V - 8 A Fino a 6 sul bus BPI Fino ad 8 sul bus BPI Fino a 250 Fino a 16 sul bus BPI 1 zona d'ingresso prog. Fino a 8 sul bus BPI Buzzer su scheda RL1 RL2 RL3 RL OC1 RED OC2 YEL GRN OC3 BLK OC4 + R C + C R BPI L PR OG 5V ON Fino a 31 Sensori via Radio Fino a 4 Radiochiavi YEL2 AS Bus BPI Cavo a 4 Fili Fino a 2 sul bus BPI Corrente di uscita 5 A max. Alloggiamento batteria 17 Ah MIC BL229 EN LOC MIC EN REM MIC SP SP+ Linea Telefonica cavo a 5 fili BUTT LED MI C LED max. 50 m Teleassistenza B-Mod/Rx: Teleassistenza + Televigilanza Risponditore Avvisatore telefonico 14 messaggi registrabili Ascolto ambientale Colloquio bidirezionale Accensione/spegimento carichi Controllo vocale ingressi Fino a 4 schede Alloggiamento per 1 Scheda Microfono o 1 Altoparlante Montaggio a vista, a incasso, su scatola 503 o equivalente Ingresso per i cavi canalizzati a vista o sotto traccia 8 zone d'ingresso programm. 1 uscite (relè 1 A) programm. 3 uscite (o.c. 0,1 A) programm. Alimentatore 1A o 3 A Comunicatore telefonico Figura 1 Il sistema Academy40

10 Caratteristiche tecniche Articolo Academy40 Academy40/S Tensione di alimentazione V 47/63 Hz 230 V 50 Hz ±10% Assorbimento massimo 0,37A-120V, 0,21A-230V 0,5 A Classe di isolamento Classe I Alimentatore caricabatteria 13,8 V 1,5 A 13,8 V 3 A Corrente massima disponibile per l alimentazione di dispositivi esterni 1 A 2 A Batterie allocabili (Marca e Modello) Temperatura di funzionamento Dimensioni (L x H x P) Peso (senza batteria) Conforme alle norme CEI 12 V - 7 Ah YUASA NP 7-12 FR o equivalenti con classe di infiammabilità dell involucro UL94-V2 o migliore 5 40 C 309 x 227 x 89 mm 1,2 Kg 1,4 Kg EN :1992 EN :1995+A1:1998 EN 60950:2000 TBR21: /2 2 a Ed Liv. di prestazione II Articolo Assorbimento Dimensioni (LxHxP) Scheda Madre Academy40/S 100 ma ---- Tastiera (OmniaTAST-R) 50 ma 160 x 73 x 30 mm Tastiera (Mia-S) 50mA 164x132,9x43,7 mm Inseritore da incasso (BPI3 / ECLIPSE) 30 / 30 ma ---- Inseritore da parete (BPI3W) 30 ma 51 x 73 x 28 mm Lettore di Prossimità (PROXI) 30 ma 77,9x108,5x22,0 mm Espansione di Ingresso (Omnia4IN / M-IN/6) 15 / 20 ma Espansione di Uscita (Omnia4OUT / M-OUT/6) 20 / 20 ma 108 x 101 x 34 mm Modulo 4 relè (Omnia4R) 120 ma Scheda Vocale + Scheda Microfono-Altoparlante (OmniaVOX+VOX-REM) 20 ma ---- Stazione di Alimentazione (BXM12) 20 ma 234 x 345 x 96 mm 10 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

11 IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI In questo capitolo vengono descritte le parti e le spie dei dispositivi principali del sistema Academy40. I numeri in grassetto presenti nel manuale fanno riferimento alle tabelle e alle figure presenti in queste pagine, salvo indicazioni diverse. I numeri sono generalmente ordinati in senso antiorario nelle figure. I numeri "bianchi" (solo contorno) nelle figure, fanno riferimento a delle parti comuni a più dispositivi, che sono descritte solo la prima volta che vengono incontrate. Unità Centrale PARTI DESCRIZIONE 1 Viti (2) per il fissaggio del pannello frontale al fondo 2 Deviatore antisabotaggio 3 Fori (4) per il fissaggio della Centrale (Ø 5 mm) 4 Morsettiere per i collegamenti 5 Ponticello blocco allarme: > allarme abililato (preimpostazione); > allarme inibito 6 Porta seriale RS232 Ponticello (MEM) per lasciare inalterate le impostazioni programmate in caso di mancanza di alimentazione: 7 > se manca l alimentazione, la programmazione viene persa (preimpostazione); > se manca l alimentazione, la programmazione viene mantenuta 8 Ponticello impostazione del Make-Break 9 Connettore per l innesto della sheda vocale OmniaVOX 10 Ponticello per l impostazione del Livello BPI: > 5 V (preimpostazione); > 12 V 12V 5V BPI-LEV 12V 5V BPI-LEV 11 Foro per il passaggio cavi 12 Alloggiamento per una batteria tampone da 12 V - 7 Ah max. 13 Unità di alimentazione (vedere fig. 3) 14 Tassello antistrappo 15 Deviatore antistrappo (non fornito) 16 Fusibile a protezione del morsetto [+] del bus BPI (F 3.15A 250V) 17 Connettore per il collegamento del deviatore antistrappo (15): questo connettore deve essere ponticellato se non usato C1 NC1 NA1 L1 L4 L6 L8 +B OC2 OC1 OC AC LI ASB L2 C R LE L3 L5 L Figura Parti dell Unità Centrale Academy40 IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 11

12 PARTI SPIE DESCRIZIONE Ponticello per la disabilitazione dei deviatori antisabotaggio (2) ed antistrappo (15): 18 > deviatori antisabotaggio ed antistrappo abilitati (preimpostazione); > deviatori antisabotaggio ed antistrappo disabilitati 19 Fusibile a protezione del morsetto [+B] (F 3.15A 250V) 20 Spia presenza rete 21 Trimmer per la regolazione (fine) della tensione di uscita 22 Morsetti per l alimentazione di dispositivi esterni (13,8 V ). 23 Morsetti per il collegamento della tensione di rete (230 V / 50 Hz) 24 Connettori per il collegamento della batteria tampone 25 Perno plastico da rimuovere per aprire l alimentatore switching 26 Fusibile a protezione dell alimentatore: Academy40/S = F 2A 250V Fusibile Academy40=(F 6,3A 250V); Academy40/S =(F 8A 250V) contro le inversioni accidentali delle polarità 27 della batteria tampone DESCRIZIONE Rete. Accesa segnala la presenza della tensione di alimentazione Batteria. Accesa segnala la mancanza o la carica insufficente della batteria Comunicazione Bus. Accesa segnala che ci sono dei problemi nel colloquio con i dispositivi periferici L AC N ~ ~ ~ Figura 3 Parti degli alimentatori switching dell Unità Centrale Academy40 12 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

13 Tastiera di Controllo SPIE DESCRIZIONE Aree inserite Memoria di allarme Guasto e zone in Test "Non usata in questa centrale" Pannello della centrale aperto Violazione della linea antisabotaggio Sabotaggio dei dispositivi periferici Attivatore falso su un Inseritore Dispositivo periferico mancante Teleassistenza abilitata Risponditore telefonico abilitato Linea telefonica impegnata PARTI DESCRIZIONE 28 Sportello ribaltabile 29 Finestra sullo sportello di OmniaTAST/R per la visione delle spie principali (Aree inserite, Allarme e Guasto) 30 Viti per il fissaggio del coperchio al fondo 31 Display LCD 32 Etichetta "memo" ad uso dell utente b) 31 a) ghi 2 abc 3 def 5 jkl 6 E S C A B pq rs 8 tuv 9 wx yz C 9 0 A B # ESC EXC ON PRG OFF RES ON 0 # OFF D 30 Figura Parti della tastiera di Controllo (vista esterna): a) OmniaTAST/R; b) MIA-S. IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 13

14 O N PARTI DESCRIZIONE 33 Perni di riferimento (2) per il posizionamento della scheda 34 Morsettiera per i collegamenti 35 Deviatori antisabotaggio (2) 36 Deviatore antistrappo (opzionale per MIA-S: art. ASNC) 38 Apertura per il passaggio cavi 39 Ganci in plastica (2) per il bloccaggio della scheda 40a Fori (2) per il fissaggio a parete su scatole mod. 503 o equivalenti. 40b Fori (2) per il fissaggio su scatole 10x10 o equivalenti 40c Fori (2) per il fissaggio su scatole single gang, 2 gang o equivalenti 41 Foro per il fissaggio del tassello antistrappo 42 Alette di battuta per il posizionamento della scheda 43 Supporti (2) per il sostegno della scheda 44 Buzzer 45 Microinterruttori per l impostazione dell indirizzo 46 Connettore per il Deviatore Antistrappo 47 Ponticello per l impostazione del Livello BPI: > 5 V (preimpostazione); > 12 V 48 Connettore per il buzzer 49 Ponticello per l impostazione del Livello BPI: > 5 V (preimpostazione); > 12 V 50 Microprocessore 12V 5V BPI-LEV 12V 5V BPI-LEV a 41 40a a) A B # ESC EXC ON PRG OFF RES b 44 40a 40c b 40a 4342 b) COM NO NC 1 4 ghi 2 abc 3 def 5 jkl 6 E S C A B ON pq rs 8 tuv 9 wx yz C ON 0 # OFF D b 41 40c 40b Figura 5 Parti della Tastiera di Controllo (vista interna): a) OmniaTAST/R; b) MIA-S 14 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

15 5 ON ON 3 4 Lettori per Chiave Digitale PARTI DESCRIZIONE 51 Fori (2) per il fissaggio 52 Cavo per il collegamento: rosso = +; bianco = C; blu = R; nero = - 53 Morsettiera per i collegamenti 54 Pulsante di comando 55 Centro dell area sensibile 56 Vite di chiusura 57 Apertura per l Attivatore 58 Deviatore antisabotaggio (Il deviatore Antisabotaggio del lettore di prossimità NON è gestito da questa Centrale) 59 Deviatore antistrappo 60 Foro per il fissaggio del tassello antistrappo 61 Apertura per il passaggio cavi 62 Gancio di chiusura SPIE DESCRIZIONE rossa accesa: Inserimento Aree abilitate sul lettore gialla A accesa: Inserimento di tipo A verde B accesa: Inserimento di tipo B a) b) 55 c) 58 5V R C d) e) f) ON D 5.0 BN LDATE g) h) i) l) j) k) Figura 6 Parti dei Lettori: Lettore di Prossimità aperto (a) e chiuso (b); Scheda per Lettore di Prossimità (c); Inseritore versione Magic, senza contatti, a cinque microinterruttori, visto di lato (d) e di fronte (f); Inseritore versione Magic, senza contatti, a quattro microinterruttori, visto di lato (e) e di fronte (f); Attivatore per Inseritore senza Contatti e Lettore di Prossimità (g); Inseritore versione Magic, con contatti, visto di lato (h) e di fronte (i); Inseritore per il montaggio a parete, visto aperto (j) e chiuso (k); Attivatore per Inseritore con contatti (l) IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 15

16 1 Espansioni di Ingresso e di Uscita PARTI 63 Morsettiera per il collegamento del Bus BPI DESCRIZIONE Ponticello di esclusione dei deviatori antistrappo e antisabotaggio: 64 > deviatori attivi (preimpostazione); > deviatori esclusi 65 Deviatore antistrappo 66 Microprocessore 67 Buzzer Ponticello di selezione della modalità di funzionamento del buzzer: > buzzer escluso (preimpostazione) 68 > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è appeso > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è a massa 69 Deviatore antisabotaggio 70 Morsettiera per i collegamenti 72 Viti (4) per la chiusura del coperchio 73 Espansione di Ingresso o di Uscita o Modulo 4 relè 74 Viti (2) per il fissaggio dell Espansione 75 Apertura per i cavi canalizzati esternamente o sotto traccia 76 Fori (2) per il fissaggio alla scatola modello 503 o equivalente 77 Apertura per i cavi canalizzati sotto traccia 78 Fori (2) per il fissaggio a parete 79 Foro per il fissaggio del tassello antistrappo 80 Dentino per la chiusura del deviatore antisabotaggio a) b) c) d) + C R V OC4 OC3 OC OC Figura 7 Parti dell Espansione d Ingresso Omnia4IN (a) e M-IN/6 (b) e dell Espansione d Uscita Omnia4OUT (c) e M-OUT/ Figura 8 Parti del contenitore per le Espansioni e il Modulo 4 relè 16 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

17 INSTALLAZIONE Fissaggio Prima di procedere con il fissaggio dei dispositivi che compongono il sistema di sicurezza, stabilire la posizione di questi, quindi posare i cavi necessari per il loro collegamento. Unità Centrale L Unità Centrale deve essere fissata in un luogo protetto e difficilmente accessibile. Il punto scelto deve essere raggiunto dai cavi per i collegamenti con gli altri dispositivi del sistema di sicurezza, dalla tensione di rete (compreso il collegamento alla terra) e, se necessario, dalla linea telefonica. ATTENZIONE L Unità Centrale deve essere installata ad almeno 2 metri di distanza da apparecchiature GSM e ponti radio. A Praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 3 e il foro per il fissagio del tassello antistrappo 14. B Passare i cavi per i collegamenti attraverso l apertura 11 quindi fissare l Unità Centrale e il tassello antistrappo. + Non serrare troppo la vite del tassello antistrappo altrimenti le sue alette di battuta potrebbero rompersi. C Installare le eventuali schede supplementari (Omnia4IN, M-IN6, Omnia4OUT, M-OUT/6, OmniaVOX, ecc.) nell Unità Centrale, come indicato nei relativi paragrafi. D Eseguire i collegamenti necessari lasciando per ultimi quelli relativi all alimentazione. E Impostare il livello BPI come descritto nel sottoparagrafo "Livello BPI" del paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI" F Collegare l alimentazione come descritto nel paragrafo "Collegamento dell alimentazione". G Programmare la centrale come descritto nel capitolo "Programmazione" e nel manuale "PROGRAMMAZIONE DA TASTIERA". Tastiera di La Tastiera di Controllo va posizionata nei punti in cui è necessario il controllo totale del sistema di sicurezza. Tastiere OmniaTAST-R e MIA-S sono predisposte per il fissaggio a parete e su scatole modello 503 o equivalenti; la Controllo Tastiera MIA-S è predisposta per il fissaggio su scatole 10x10, single gang, 2-gang, o equivalenti. + Per una buona visione del display, fissare la OmniaTAST-R a circa 160 cm di altezza e la MIA-S a circa 135 cm di altezza. A Svitare le viti 30 per rimuovere il coperchio della Tastiera. B Scollegare il buzzer 44 dal connettore 48 (solo OmniaTAST-R) a) 39 40a 41 40a a a 45 b) Figura 9 Installazione della Tastiera: a) OmniaTAST-R; b) MIA-S INSTALLAZIONE 17

18 C Con i pollici esercitare una pressione sui ganci 39 per liberare la scheda elettronica. D Se è previsto il montaggio a parete, praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 40a e il foro per il fissaggio del tassello antistrappo in corrispondenza del foro 41. Se previsto, installare il deviatore Antistrappo 36 (solo MIA-S). E Fare passare il cavo per i collegamenti attraverso l apertura 38. F Fissare il fondo della Tastiera e il tassello antistrappo. + Il tassello antistrappo non può essere fissato quando la tastiera viene montata sopra una scatola. G Riposizionare la scheda elettronica; collegare il buzzer 44 al connettore 48 (solo OmniaTAST-R); se previsto, collegare il Deviatore Antistrappo 36 al connettore 46 (solo MIA-S). H Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (sia MIA-S che OmniaTAST-R) ed eseguire i collegamenti sulla morsettiera 34, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". I Chiudere la Tastiera. Inseritore da incasso L Inseritore va posizionato nei punti in cui è sufficiente un controllo limitato del sistema di sicurezza. A Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (solo ECLIPSE a 5 microinterruttori) ed eseguire i collegamenti sulla morsettiera 53, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". B Installare l Inseritore come si fissano gli interruttori e le prese domestiche. ATTENZIONE Per un installazione a norme, gli Inseritori da incasso posizionati in zone che non sono protette dal sistema di sicurezza devono essere dotati di dispositivi antisabotaggio (fig. 10a). Gli Inseritori ECLIPSE devono essere installati ad almeno 10 cm l uno dall altro. Inseritore da L Inseritore da Parete BPI3W e il Lettore di Prossimità PROXI permettono gli stessi controlli dell Inseritore da Incasso ma possono essere fissati al muro, senza che sia necessario predisporre una scatola incassata. Inoltre, il parete e Lettore di prossimità PROXI è a tenuta stagna (Grado di Protezione IP34) e, quindi, può essere installato all aperto. + I Lettori di Prossimità devono essere installati al almeno 50 cm l uno dall altro. Espansioni e Modulo relè A Aprire il Lettore: per aprire il BPI3W, svitare le viti 56; per aprire il PROXI, svitare la vite 56, se presente, quindi usare un utensile (un giravite, per esempio) per premere sul gancio di chiusura 62. B Praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 51 e il foro per il fissaggio del tassello antistrappo in corrispondenza del foro 60 (solo BPI3W). C Passare il cavo per i collegamenti attraverso l apertura 61 (solo BPI3W). D Fissare il Lettore e il tassello antistrappo (solo BPI3W). E Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (solo PROXI) ed eseguire i collegamenti, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". F Chiudere il Lettore. Le Espansioni di Ingresso e di Uscita e il Modulo relè vanno posizionati il più vicino possibile ai dispositivi ai quali devono essere collegati. Essi sono dotati di un contenitore per il montaggio a vista (a parete) o ad incasso. A Svitare le viti 72, quindi rimuovere il coperchio del contenitore. B Svitare le viti 74, quindi rimuovere la scheda elettronica. a) b) Figura 10 alla linea antisabotaggio Installazione dell Inseritore da incasso (a) e dell Inseritore da parete (b) Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

19 C Aprire il foro 75 oppure il foro 77 in base al punto in cui è previsto l ingresso dei cavi. D - Se è previsto il montaggio a vista del contenitore, praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 78 e il foro per il fissaggio del tassello antistrappo in corrispondenza del foro 79 (v. fig. 11b); - se è previsto il montaggio a vista sopra una scatola modello 503 o equivalente, deve essere praticato solo il foro per il fissaggio del tassello antistrappo (fig. 11c); - se è previsto il montaggio ad incasso, non deve essere praticato alcun foro (fig. 11a). E Fare passare i cavi per i collegamenti attraverso l apertura predisposta. F Fissare il contenitore e il tassello antistrappo. + Il tassello antistrappo deve sempre essere posizionato come mostrato in figura 11, anche nel montaggio ad incasso. G Riposizionare la scheda elettronica nel contenitore. H Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (solo OMNIA4IN, M-IN/6 e M-OUT/6) ed eseguire i collegamenti sulla morsettiera 63, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". I Rimuovere il ponticello 64 (deviatori antisabotaggio e antistrappo attivi). J Impostare il modo di funzionamento del buzzer delle Espansioni di Uscita tramite il ponticello 68: > buzzer escluso (preimpostazione); > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è appeso; > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è a massa. a) b) 78 c) Figura 11 Installazione delle Espansioni: (a) a incasso; (b) a vista; (c) su scatola mod INSTALLAZIONE 19

20 Deviatore antistrappo K Chiudere il contenitore. + Fare attenzione alla posizione del dentino 80, esso deve chiudere il deviatore antisabotaggio 69. Le Espansioni di Ingresso e di Uscita e il Modulo relè possono anche essere installati nell Unità Centrale per mezzo del supporto fornito su richiesta, come mostrato in figura 12. ATTENZIONE I deviatori antistrappo e antisabotaggio delle Espansioni di Ingresso e di Uscita installate tramite il supporto devono essere esclusi inserendo il ponticello 60. installare il deviatore antistrappo 15 (non fornito) come descritto di seguito (v. fig. 12). A Procurarsi un cavetto di lunghezza adeguata, con un lato terminato con un connettore femmina a due vie con passo di 2,54 mm, e l altro lato libero. B Saldare il lato libero del cavetto ai terminali C e NO del deviatore antistrappo (15). C Fissare il deviatore antistrappo sul fondo della Centrale. + La leva del deviatore antistrappo deve essere posizionata sulla sinistra del perno presente sul tassello antistrappo (14) D Rimuovere il ponticello dal connettore 17 quindi collegare il deviatore antistrappo allo stesso connettore. Configurazione massima In figura 12 è mostrata la configurazione massima della Centrale. PARTE 81 Scheda Vocale (OmniaVOX) 82 Scheda madre 83 Scheda microfono (VOX-REM) 84 Altoparlante DESCRIZIONE SP MIC EN LOC MIC EN REM MIC BL229 SP SP+ MIC LED LED BUTT + 84 NC NO C Figura 12 Configurazione massima dell Unità Centrale Academy40 20 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. via Florida - Z.I. Valtesino - 63013 GROTTAMMARE (AP) - ITALY

Dettagli

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. via Florida - Z.I. Valtesino - 63013 GROTTAMMARE (AP) - ITALY

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE

MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE DI INSTALLAZIONE Le centrali antifurto NormaOtto e NormaQuattro sono conformi ai requisiti definiti dalle seguenti norme Emissioni: EN 50081-1/1992 Immunità: EN 50130-4/1995+A1/1999 Bassa tensione:

Dettagli

Centrali di Allarme Multifunzione per Sistemi di Sicurezza MANUALE DI UNITÀ CENTRALE MADE IN ITALY

Centrali di Allarme Multifunzione per Sistemi di Sicurezza MANUALE DI UNITÀ CENTRALE MADE IN ITALY Centrali di Allarme Multifunzione per Sistemi di Sicurezza MANUALE DI UNITÀ CENTRALE MADE IN ITALY 3 INDICE Capitolo 1 - Introduzione... 5 Caratteristiche Generali... 5 Descrizione Generale... 7 Versioni...

Dettagli

CENTRALI MULTIFUNZIONE ESPANDIBILI

CENTRALI MULTIFUNZIONE ESPANDIBILI CENTRALI MULTIFUNZIONE ESPANDIBILI MANUALE D INSTALLAZIONE Per programmare la Centrale fornita con questo manuale usare esclusivamente l applicazione Kyo 100-Kyo 300 release 1.0 o superiore. La BENTEL

Dettagli

CENTRALE MULTIFUNZIONE ESPANDIBILE

CENTRALE MULTIFUNZIONE ESPANDIBILE CENTRALE MULTIFUNZIONE ESPANDIBILE KYO 320 MANUALE D INSTALLAZIONE - Vol.1 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 9192.BSEC OHSAS 18001 IT - 60983 Per programmare

Dettagli

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. via Florida Z.I. Valtesino - 63013 GROTTAMMARE (AP) - ITALY

Dettagli

Le caratteristiche e le procedure descritte in questo manuale sono comuni alle centrali Academy40 ed Academy40/S, salvo indicazioni diverse.

Le caratteristiche e le procedure descritte in questo manuale sono comuni alle centrali Academy40 ed Academy40/S, salvo indicazioni diverse. MANUALE UTENTE Le caratteristiche e le procedure descritte in questo manuale sono comuni alle centrali Academy40 ed Academy40/S, salvo indicazioni diverse. Si userà il termine Centrale per descrivere le

Dettagli

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS

CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS CENTRALE ALLARME ANTINTRUSIONE G8 PLUS Le centrali di allarme G-Quattro plus (4 zone) e G-Otto plus (8 zone) nascono con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di impianti di allarme di

Dettagli

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. via Florida Z.I. Valtesino - 63013 GROTTAMMARE (AP) - ITALY

Dettagli

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl. via Florida - Z.I. Valtesino - 63013 GROTTAMMARE (AP) - ITALY

Dettagli

MC-62 Vintage. Manuale di Istruzioni. Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO

MC-62 Vintage. Manuale di Istruzioni. Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO MC-62 Vintage Centrale D allarme 6 Zone Filo con Esclusione o Parzializzazione e segnalazioni a LED ITALIANO Manuale di Istruzioni TRE i SYSTEMS S.r.l. Via del Melograno N. 13-00040 Ariccia, Roma Italy

Dettagli

ISTRUZIONE TECNICA. CENTRALI 5 e 10 ZONE. Rev.B

ISTRUZIONE TECNICA. CENTRALI 5 e 10 ZONE. Rev.B ISTRUZIONE TECNICA CENTRALI 5 e 10 ZONE Rev.B Indice manuale tecnico Principi generali di funzionamento pag. 03 Installazione meccanica. pag. 06 Descrizione del frontale della centrale pag. 08 Chiave elettromeccanica.

Dettagli

Simply8. Manuale d uso. v. 1.0. Cod. 27951. Centrale filare Simply8. High

Simply8. Manuale d uso. v. 1.0. Cod. 27951. Centrale filare Simply8. High Simply8 Cod. 27951 Centrale filare Simply8 High Manuale d uso v. 1.0 INTRODUZIONE Zone di allarme temporizzabili e parzializzabili con linee configurabili come N.C., N.A., bilanciate e ad impulsi (es.

Dettagli

Omnia S MANUALE DI PROGRAMMAZIONE DA TASTIERA. Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni OMOLOGATA. Omnia/S DAT n. U0805

Omnia S MANUALE DI PROGRAMMAZIONE DA TASTIERA. Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni OMOLOGATA. Omnia/S DAT n. U0805 Omnia S Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni OMOLOGATA Omnia/S DAT n. U85 MANUALE DI PROGRAMMAZIONE DA TASTIERA Alcune procedure e caratteristiche descritte in questo manuale riguardano le Centrali

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE

CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE 2 3 5 6 7 4 8 MSACMBLINORMA 0.0 MANUALE DI INSTALLAZIONE ISO 900 905.BNT ISO 900 IT-52587 ISO 400 99.BNT2 ISO 400 IT-52588 OHSAS 800 992.BSEC OHSAS 800 IT - 60983 Le centrali

Dettagli

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIONE EG4 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0571V1.3-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale...

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE

CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE NOTA PER L INSTALLATORE: Potete trovare il manuale di installazione all indirizzo www.bentelsecurity.com/qr/1010101 oppure potete visualizzarlo su smartphone o tablet leggendo

Dettagli

SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS. Sistema AYTOS APP SMS-ASSIST

SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS. Sistema AYTOS APP SMS-ASSIST SISTEMA SERIALE IBRIDO AYTOS Sistema AYTOS cessarie nei moderni sistemi di sicurezza. La cura dei dettagli, la robustezza, ed il gradevole design dei componenti, ne facilitano l installazione e l impiego

Dettagli

ANTINTRUSIONE VIA FILO

ANTINTRUSIONE VIA FILO ANTINTRUSIONE VIA FILO Sistemi e componenti alleati della sicurezza L antrintrusione filare Urmet offre una gamma di sistemi ad alte performance, con soluzioni studiate per diverse tipologie di utenza:

Dettagli

MKEY1 SCHEDA DI INTERFACCIA PER CHIAVI ELETTRONICHE E TASTIERE

MKEY1 SCHEDA DI INTERFACCIA PER CHIAVI ELETTRONICHE E TASTIERE PREVENZIONE FURTO INCENDIO GAS BPT Spa Centro direzionale e Sede legale Via Cornia, 1/b 33079 Sesto al Reghena (PN) - Italia http://www.bpt.it mailto:info@bpt.it MKEY1 SCHEDA DI INTERFACCIA PER CHIAVI

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO LINCE ITALIA S.p.A. REG.N.4796 UNI EN ISO 9001:2008 Combinatore Telefonico MINITRIS PSTN Art. 1799MINITRIS-PSTN MANUALE DI INSTALLAZIONE, PROGRAMMAZIONE ED USO MADE IN ITALY SOMMARIO 1 Generalità... 4

Dettagli

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE

EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE Curtarolo (Padova) Italy MANUALE DI INSTALLAZIE EG8 Star CENTRALE A MICROPROCESSORE IST0274V3.2-1 - Generalità Indice Generalità... pag. 2 Caratteristiche tecniche... pag. 2 Scheda della centrale... pag.

Dettagli

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE

DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE DS38 Centrale Radio INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari

Dettagli

Omnia S MANUALE UTENTE. Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni OMOLOGATA. Omnia/S DAT n. U0805

Omnia S MANUALE UTENTE. Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni OMOLOGATA. Omnia/S DAT n. U0805 Omnia S Ministero delle Poste e delle Telecomunicazioni OMOLOGATA Omnia/S DAT n. U0805 MANUALE UTENTE Alcune procedure e caratteristiche descritte in questo manuale riguardano le Centrali con Revisione

Dettagli

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM.

Manuale istruzioni. 01941 Comunicatore GSM. Manuale istruzioni 094 Comunicatore GSM. Indice. Descrizione................................................................ 2 2. Campo di applicazione.......................................................

Dettagli

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900

MANUALE TECNICO PANDA 4. Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 MANUALE TECNICO PANDA 4 Combinatore Telefonico GSM CON MODULO INDUSTRIALE TRI-BAND 900+1800+1900 La Sima dichiara che questo prodotto è conforme ai requisiti essenziali delle direttive 1999/5/CE 89/336/CEE

Dettagli

Centrali di Allarme Multifunzione per Sistemi di Sicurezza MANUALE DI INSTALLAZIONE MADE IN ITALY

Centrali di Allarme Multifunzione per Sistemi di Sicurezza MANUALE DI INSTALLAZIONE MADE IN ITALY Centrali di Allarme Multifunzione per Sistemi di Sicurezza MANUALE DI INSTALLAZIONE MADE IN ITALY 3 INDICE Capitolo 1 - Identificazione delle Parti... 5 Tastiera di comando e programmazione CEN200LED...

Dettagli

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067

SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 SISTEMA ANTINTRUSIONE 1067 Centrali Il nuovo sistema antintrusione è idoneo per ogni tipo di applicazione ed è destinato in particolare ad impianti di medie dimensioni: il suo campo di applicazione spazia

Dettagli

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE

1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE 1019 E CENTRALE POLIFUNZIONALE DI GESTIONE ALLARMI MANUALE DI INSTALLAZIONE MANUALE NO. TM0011 1 Pagine Preliminari: I numeri in grassetto identificano la sezione di accesso: 1 area incendio, 2 area intrusione,

Dettagli

LE PERIFERICHE BUS. opis / auxi / auxi relè / radius / imago / divide

LE PERIFERICHE BUS. opis / auxi / auxi relè / radius / imago / divide LE PERIFERICHE BUS opis / auxi / auxi relè / radius / imago / divide Moduli di espansione serie auxi / auxi relè codice prodotto KSI2300000.300 KSI2300001.300 SICUREZZA CERTIFICATA EN50131-1 GRADO 3 36

Dettagli

COMBINATORI TELEFONICI

COMBINATORI TELEFONICI COMBINATORI TELEFONICI A SINTESI VOCALE, MEMORIA NON VOLATILE VIA RETE TELEFONICA E CELLULARE 5140 MIDA C 5145 CELLULAR 5240/E COMBI WHITELINE EURO GSM Ericsson compatibili tipo A2618 - T28 - A2628. SOMMARIO

Dettagli

Compatibilità Elettromagnetica (EMC): 2004/108/CEE. Restrizione all'uso di sostanze pericolose (RoHS): 2002/95/CE

Compatibilità Elettromagnetica (EMC): 2004/108/CEE. Restrizione all'uso di sostanze pericolose (RoHS): 2002/95/CE Dichiarazione di Conformità CE La SERAI spa dichiara che le centrali antifurto CS/04C e CS/08 C sono conformi alle seguenti Norme: Emissioni: EN 50081-1/1992 Immunità: EN 50130-4/1995A1/1999 Bassa tensione:

Dettagli

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1

ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 www.sistel-elettronica.it info@sistel-elettronica.it support@sistel-elettronica.it ZEUS38 Centrale di allarme 32 zone radio + 6 cablate Rev 1.1 INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE Modulare, semplice

Dettagli

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile

Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Centrale di rilevazione incendio analogica-indirizzabile Rivelatori analogici HFA-2000 Centrale incendio analogica-indirizzabile Progettata per funzionare esclusivamente con i rivelatori incendio Serie

Dettagli

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino)

rx8m Manuale d installazione ricevitore DUEVI s.n.c. Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) ricevitore rx8m...hi-tech SECURITY DEVICES Manuale d installazione DUEVI s.n.c. d i M o r a & S a n t e s e Sede legale: Via Gioberti, 7 - Piossasco (Torino) Sede operativa: Via Bard, 12/A - 10142 Torino

Dettagli

THINK SAFETY. THINK NEW.

THINK SAFETY. THINK NEW. THINK SAFETY. THINK NEW. SISTEMI D ALLARME CATALOGO n. 7 29 anni di storia e di Made in Italy L esperienza è l unica maniera per imparare a fare. Per questo, dal 1987, conosciamo il mercato, le sue dinamiche

Dettagli

Listino Prezzi. 3P Engineering. 3P Engineering. ingegneria della sicurezza

Listino Prezzi. 3P Engineering. 3P Engineering. ingegneria della sicurezza Listino Prezzi 3P Engineering 3P Engineering ingegneria della sicurezza 2015 Infinity 6 166,80 Centrale allarme 6 zone non espandibili Centrale allarme 6 zone non espandibili Rapida Programmazione tramite

Dettagli

Manuale di installazione ALM-W002

Manuale di installazione ALM-W002 Manuale di installazione ALM-W002 ALM-W002 Sirena via radio - Manuale di installazione Tutti i dati sono soggetti a modifica senza preavviso. Conforme alla Direttiva 1999/5/EC. 1. Introduzione ALM-W002

Dettagli

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN

Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN Interfaccia remotizzatore GSM - RF antifurto - da guida DIN GW 90 823 A 1 2 3 4 RF 5 1 Pulsante di programmazione 2 Morsetto ponticello programmazione 3 LED presenza alimentazione 4 LED di programmazione

Dettagli

MANUALE DI UNITÀ CENTRALE

MANUALE DI UNITÀ CENTRALE MANUALE DI UNITÀ CENTRALE MADE IN ITALY OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 Questa serie di centrali supporta le seguenti

Dettagli

NEW. rev 2 # --- GSM ---- # MANUALE DI ISTRUZIONE E USO. Programmatore telefonico GSM con attivazione carichi. VER.040603 rev 2. . Art.

NEW. rev 2 # --- GSM ---- # MANUALE DI ISTRUZIONE E USO. Programmatore telefonico GSM con attivazione carichi. VER.040603 rev 2. . Art. Programmatore telefonico GSM con attivazione carichi rev 2. Art. 1589 VER.040603 rev 2 # --- GSM ---- # MANUALE DI ISTRUZIONE E USO NEW MADE IN ITALY Questa apparecchiatura è stata sviluppata secondo i

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326)

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione aprile 2008 (dal lotto 326) 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Vista D insieme.. Visualizzazione

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO LINCE ITALIA S.p.A. REG. N. 4796 UNI EN ISO 9001:2008 Art. 4001EUROPLUS3 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO MADE IN ITALY LINCE ITALIA S.p.A. Certificato di conformità Si certifica che la centrale antifurto

Dettagli

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo

ALTRI DISPOSITIVI DEL SISTEMA. Rivelatore volumetrico ad IR passivo Rivelatore volumetrico ad IR passivo MODIFICHE PER IMPIANTO A 4 ZONE La centrale Sch.1057/008 è preimpostata per raggruppare i rivelatori in 3 zone (ad esempio Zona giorno, Zona notte e Garage). Anche

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB

CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB CENTRALE DI ALLARME TECHNOWEB La centrale Technoweb è una centrale a con 8 ingressi di allarme. Le 8 zone/ingressi sono suddivise su 2 aree. Funzione tempo di ingresso e tempo di uscita, possibilità di

Dettagli

Sistemi professionali di allarme senza fili.

Sistemi professionali di allarme senza fili. Sistemi professionali di allarme senza fili. PROFESSIONAL ALARM SYSTEMS OGNI PERSONA DESIDERA PROTEZIONE E SICUREZZA, CONDIZIONI INDISPENSABILI PER POTER VIVERE TRANQUILLI. GT CASA ALARM. I SENZA FILI,

Dettagli

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop)

Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) Impianti di rilevazione incendio indirizzati ad anello (loop) In questi impianti la linea bifilare che parte dalla centrale di controllo non termina con la resistenza di fine linea, ma si richiude sulla

Dettagli

nasce il nuovo sicurezza concetto di Listino 2015 infinity sicurezza senza confini

nasce il nuovo sicurezza concetto di Listino 2015 infinity sicurezza senza confini nasce il nuovo concetto di sicurezza Listino 2015 infinity sicurezza senza confini Infinity 6 166,80 Centrale allarme 6 zone non espandibili Centrale allarme 6 zone non espandibili Rapida Programmazione

Dettagli

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com

Manuale PC. MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY. venitem.com Manuale PC MIra SEMPLICEMENTE SICUREZZA SIMPLY SECURITY venitem.com 2 venitem.com INDICE COLLEGAMENTO DEL CAVO TRA CENTRALE E PC ABILITARE LA CENTRALE PER IL COLLEGAMENTO AVVIARE IL COLLEGAMENTO MENU DI

Dettagli

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0

CE818. Centrale filare a doppio modo di funzionamento. Manuale di installazione ed uso. Made in Italy 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 CE818 Centrale filare a doppio modo di funzionamento 13.05-M1.0-H0.0F0.0S0.0 Manuale di installazione ed uso Made in Italy 1 PRIMA DI INSTALLARE IL SISTEMA LEGGERE CON ATTENZIONE TUTTE LE PARTI DEL PRESENTE

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

Serie XM. Listino GENERALE 01 AGOSTO 2013 XTM6000 CENTRALE SERIE XM CON 6 ZONE CABLATE, 200 PUNTI MPX SU PANNELLO SERIE TM XMA4000

Serie XM. Listino GENERALE 01 AGOSTO 2013 XTM6000 CENTRALE SERIE XM CON 6 ZONE CABLATE, 200 PUNTI MPX SU PANNELLO SERIE TM XMA4000 Centrali antifurto XMA4000 Serie XM CENTRALE MULTIPLEXER 4 ZONE BILANCIATE 200 PUNTI MPX CON CONSOLLE Zone cablate in centrale programmabili NA, NC, NC Bilanciate: 4. Zone su lina Bus MPX: 200. Impianti

Dettagli

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE

Apparecchi. Cronotermostato elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE Apparecchi elettronico GSM - CARATTERISTICHE TECNICHE 01913 - elettronico GSM Alimentazione: 120-230 V~, 50-60 Hz. 2 batterie AAA NiMH 1,2 V ricaricabili (fornite) in grado di garantire, per alcune ore,

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME A 4 O 8 ZONE

CENTRALE DI ALLARME A 4 O 8 ZONE CENTRALE DI ALLARME A 4 O 8 ZONE MANUALE UTENTE ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 9192.BSEC OHSAS 18001 IT - 60983 Le centrali antifurto NormaOtto

Dettagli

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione

Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione Gruppo di alimentazione ALSCB138V24 Manuale d installazione 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il gruppo di alimentazione ALSCB138V24 è stato progettato per risultare idoneo all impiego con tutti i tipi di apparecchiature,

Dettagli

max 0,6 A Capacità della batteria posizionabile 7 Ah (149x93x65 mm)

max 0,6 A Capacità della batteria posizionabile 7 Ah (149x93x65 mm) SIRENA AUTOALIMENTATA ECHO99 V4.2 BIF 0.1 140599 CARATTERISTICHE GENERALI Sirena autoalimentata per uso esterno gestita da microcontrollore con lampada di segnalazione. Robusto contenitore in policarbonato

Dettagli

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER

RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER RELAZIONE TECNICA SISTEMA SOLAR DEFENDER ARGOMENTO: La presente relazione tecnica ha come scopo la descrizione dettagliata del sistema Solar Defender di MARSS, relativamente alla protezione di un impianto

Dettagli

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16

XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 XRGSM2_APGSM2 MODULO GSM PER CENTRALE XR16_AP16 CARATTERISTICHE TECNICHE Assorbimento: Banda GSM: Temperatura di funzionamento: 80 ma (min) / 300 ma (max) Dual Band da 0 a +40 C DESCRIZIONE Il kit XRGSM2_APGSM2

Dettagli

Centrale 3 zone con chiave a transponder

Centrale 3 zone con chiave a transponder Centrale 3 zone con chiave a transponder Conforme alle normative CEI 79/2 2 Ed Liv 1 Vers. 020804300805 rev. 1.6 Art 4001 MANUALE DI ISTALLAZIONE ED USO MADE IN ITALY Lince Italia Costruzione e distribuzione

Dettagli

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa Presente da oltre 30 anni sul mercato dei sistemi di allarme senza fili, Silentron s.p.a. ha considerato e deciso di entrare nel mercato dei sistemi cablati. Per l Azienda si tratta di un rinnovamento

Dettagli

MANUALE UTENTE. NOTA PER L INSTALLATORE: i manuali per l installazione della centrale possono essere scaricati dal sito: www.bentelsecurity.

MANUALE UTENTE. NOTA PER L INSTALLATORE: i manuali per l installazione della centrale possono essere scaricati dal sito: www.bentelsecurity. NOTA PER L INSTALLATORE: i manuali per l installazione della centrale possono essere scaricati dal sito: www.bentelsecurity.com MANUALE UTENTE MADE IN ITALY OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

EUROPANEL II EUROPANEL II H

EUROPANEL II EUROPANEL II H AVS ELECTRONICS Curtarolo (Padova) MANUALE GENERALE DI INSTALLAZIONE E DI PROGRAMMAZIONE EUROPANEL II EUROPANEL II H AZIENDA CON SISTEMA QUALITA CERTIFICATO ISO9001-1 - EUROPANEL II l Centrale a microprocessore

Dettagli

COMBINATORE TELEFONICO SA031

COMBINATORE TELEFONICO SA031 COMBINATORE TELEFONICO SA0 INTRODUZIONE Il binatore telefonico modello SA0 è stato progettato per essere collegato alle più uni centrali d allarme, consentendo all occorrenza l invio di telefonate verso

Dettagli

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI

w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI w w w.pr otexital i a. it DIGICOM combinatore telefonico GSM con modulo industriale MANUALE ISTRUZIONI Edizione marzo 2008 1 INDICE Caratteristiche DIGICOM. Schema generale.. Descrizione morsetti. Programmazione

Dettagli

Infinity CATALOGO GENERALE CATALOGO GENERALE

Infinity CATALOGO GENERALE CATALOGO GENERALE CATALOGO GENERALE CATALOGO GENERALE www.3peng.it è un progetto tutto italiano che nasce nel 2010 Tutto è studiato per coniugare la semplicità d uso in un alto contenuto tecnologico. Le centrali, cuore

Dettagli

SCHEDA UNIVERSALE PER CAMBIAMONETE

SCHEDA UNIVERSALE PER CAMBIAMONETE SCHEDA UNIVERSALE PER CAMBIAMONETE Scheda ASD234A - rev. 1.40 Manuale di installazione ed uso SPECIAL GAME s.r.l. Via L. Volpicella, 223 80147 Barra (NA) Tel +39 081 572 68 54 Fax +39 081 572 15 19 www.specialgame.it

Dettagli

Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C. Manuale di installazione

Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C. Manuale di installazione Gruppo di alimentazione ALSCC276V42C Manuale di installazione PAGINA 1 CARATTERISTICHE GENERALI Il gruppo di alimentazione ALSCC276V42C è stato progettato in conformità alla normativa EN 54-4 ed. 1999.

Dettagli

CENTRALE DI ALLARME A 4 O 8 ZONE

CENTRALE DI ALLARME A 4 O 8 ZONE CENTRALE DI ALLARME A 4 O 8 ZONE EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 sales@gladiusnet.it www.gladiusnet.it MANUALE DI INSTALLAZIONE ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587

Dettagli

CENTRALE C16 MANUALE TECNICO

CENTRALE C16 MANUALE TECNICO CENTRALE C16 MANUALE TECNICO Per INSTALLAZIONE E USO INGRESSO DEL MENU' TECNICO LETTURA EVENTI MENU INGRESSI Voci di Menù TECNICO (3.7) Area Ingressi Funz. Ingressi Tipo Ingressi Uscita Ingressi CENTRALE

Dettagli

5000 Centrale di allarme via radio 38 zone

5000 Centrale di allarme via radio 38 zone 5000 Centrale di allarme via radio 38 zone La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno per vari motivi, passare

Dettagli

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi

Concentratore RoomBus EasyCall con display a 7 segmenti per visualizzazione allarmi ARTICOLO DESCRIZIONE 1049/062A Dispositivo di reset allarmi Il dispositivo è utilizzato per il reset degli allarmi provenienti dalla camera. Caratteristiche e prestazioni: Micro contatto in scambio da

Dettagli

Sch.1067/032 Sch.1067/042

Sch.1067/032 Sch.1067/042 Mod. 1067 DS1067-007A LBT8376 CENTRALE BUS 8/32 INGRESSI Sch.1067/032 Sch.1067/042 MANUALE UTENTE INDICE PREFAZIONE... 4 1 ORGANI DI COMANDO... 5 1.1 TASTIERA DISPLAY 1067/021... 5 1.2 LETTORE CHIAVE ELETTRONICA

Dettagli

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE. Sch. 1063/092

ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE. Sch. 1063/092 DS1063-013A ALIMENTATORE SUPPLEMENTARE Sch. 1063/092 1 CARATTERISTICHE GENERALI 1.1 CARATTERISTICHE TECNICHE - Tensione nominale di alimentazione................................... 230V~ +10-15%, 50Hz

Dettagli

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.

DCA75. Guida alla Installazione. EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336. www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet. RETE ON AMALIA 1 2 3 TEST 4 5 6 7 EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it DOMOTEC SRL - Lungo Dora Liguria, 58 - I - 10143 TORI

Dettagli

DUAL SYSTEM BEGHELLI INTELLIGENT CENTRALE INTELLIGENT DUAL SYSTEM INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER L USO L SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE

DUAL SYSTEM BEGHELLI INTELLIGENT CENTRALE INTELLIGENT DUAL SYSTEM INSTALLAZIONE ISTRUZIONI PER L USO L SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE INTELLIGENT DUAL SYSTEM BEGHELLI SICUREZZA E TECNOLOGIA PER IL BENESSERE CENTRALE INTELLIGENT DUAL SYSTEM ISTRUZIONI PER L USO L E L INSTL INSTALLAZIONE INDICE COS È INTELLIGENT DUAL SYSTEM BEGHELLI pag.

Dettagli

Interfaccia EIB - centrali antifurto

Interfaccia EIB - centrali antifurto Interfaccia EIB - centrali antifurto GW 20 476 A 1 2 3 1 2 3 4 5 Terminali bus LED di programmazione indirizzo fisico Tasto di programmazione indirizzo fisico Cavo di alimentazione linea seriale Connettore

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO

MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO MANUALE DI INSTALLAZIONE E USO DESCRIZIONE Il GSM-CB33 è un combinatore telefonico GSM a 3 ingressi di allarme per la trasmissione di 3 messaggi vocali + 3 messaggi SMS (prioritari) relativi agli ingressi

Dettagli

Cenfrq e LE K2 I LE K2K

Cenfrq e LE K2 I LE K2K MANUALE DI SERVIZIO Cenfrq e LE K2 I LE K2K Le centrali serie K2, uno dei modelli più compatti della linea di centrali Lince, possono offrire, se usate in modo adeguato, lo stesso grado di sicurezza e

Dettagli

Nuovi Kit Centrale e Tastiera

Nuovi Kit Centrale e Tastiera in collaborazione con Nuovi Kit Centrale e Tastiera PG Tastiera KM24G Ibrida Filare e Wireless Wireless on Board 4 32 Aree Indipendenti Centrale P Inserito in modalità Totale Tastiera KM24G Codici Utente

Dettagli

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00

NV780. Manuale d installazione V2.51. (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi DT02168DI0612R00 NV780 (Cod. PXNV780) Rivelatore digitale a doppia visione laterale da esterno con 4x sensori doppi Manuale d installazione V2.51 DT02168DI0612R00 Introduzione Il rivelatore NV780 incorpora due rivelatori

Dettagli

Centrale Analogica a 1 Loop per la rilevazione e la segnalazione incendio FireClass100

Centrale Analogica a 1 Loop per la rilevazione e la segnalazione incendio FireClass100 Specifiche di Capitolato A-02-FireClass100 Centrale Analogica a 1 Loop per la rilevazione e la segnalazione incendio FireClass100 1.0 Scopo Questa specifica fornisce i requisiti essenziali per un sistema

Dettagli

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE

MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE MANUALE D ISTRUZIONI MOTORE PER CANCELLO SCORREVOLE BM_500B-7 BM_500M-7 Indice 1. Dotazione. 2 2. Funzioni. 3 3. Installazione. 3 4. Programmazione. 9 5. Specifiche tecniche. 13 6. Manutenzione. 13 7.

Dettagli

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007

DUEMMEGI. VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso. Versione 1.0 - Gennaio 2007 DUEMMEGI minidisp2 minidisp2 VISUALIZZATORE DI ALLARMI E MESSAGGI Manuale d'uso Versione 1.0 - Gennaio 2007 HOME AND BUILDING AUTOMATION Via Longhena 4-20139 MILANO Tel. 02/57300377 - FAX 02/55213686 www.duemmegi.it

Dettagli

Manuale d uso. Display remoto MT-1 ITALIANO

Manuale d uso. Display remoto MT-1 ITALIANO Manuale d uso Display remoto MT-1 per regolatore di carica REGDUO ITALIANO Il display remoto MT-1 è un sistema per monitorare e controllare a distanza tutte le funzioni dei regolatori RegDuo. Grazie al

Dettagli

sicurezza ed eleganza a portata di mano www.ritar.com www.nextmate.it

sicurezza ed eleganza a portata di mano www.ritar.com www.nextmate.it PRODOTTI NEXTMATE sicurezza ed eleganza a portata di mano www.ritar.com www.nextmate.it SEDNA816, SEDNA824, SEDNA864 Centrali SEDNA a 4/8 uscite, programmabili SEDQB16W, SEDQB16B Tastiera Touch Me capacitiva

Dettagli

Combinatore telefonico

Combinatore telefonico SISTEMA ANTINTRUSIONE Manuale utente Combinatore telefonico Microfono 16877 INDICE COMBINATORE TELEFONICO Indice 1. CARATTERISTICHE TECNICHE... 3 2. PROGRAMMAZIONE... 4 3. COMANDI PARTICOLARI... 6 4.

Dettagli

Gestione su piattaforma Android ( EasyVenus ) con SMS. Programmabile da PC Software Secur816GSM. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso.

Gestione su piattaforma Android ( EasyVenus ) con SMS. Programmabile da PC Software Secur816GSM. Leggere attentamente questo manuale prima dell uso. SECUR816 GSM CENTRALE DI ALLARME A 8 ZONE ESPANDIBILE A 16 CON GSM INTEGRATO Manuale versione 1.0 MANUALE DI INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE Gestione su piattaforma Android ( EasyVenus ) con SMS Programmabile

Dettagli

Norme di Installazione UC5/E. Indice

Norme di Installazione UC5/E. Indice GPS standard Indice Indice... Generalità...3 Soppressione sovratensioni (ALI220)... 5 Scheda elettronica...6 Selezione ingressi...0 Collegamento sensori su linea bilanciata... Collegamento sensori su linea

Dettagli

Il futuro è semplice. Ed è qui.

Il futuro è semplice. Ed è qui. 1 Il futuro è semplice. Ed è qui. SISTEMA DI SICUREZZA SU BUS RS485 Per lo sviluppo del sistema sono state utilizzate le più moderne tecnologie sia in termini di componenti elettronici che di protocolli

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Combivox NewLink Cod. 11.668 (in contenitore) Cod. 11.666 (solo scheda) Cod. 11.669 (senza alimentatore) Combivox 2010

Combivox NewLink Cod. 11.668 (in contenitore) Cod. 11.666 (solo scheda) Cod. 11.669 (senza alimentatore) Combivox 2010 Combivox NewLink Cod. 11.668 (in contenitore) Cod. 11.666 (solo scheda) Cod. 11.669 (senza alimentatore) Combivox 2010 RIVENDITORE AUTORIZZATO Combivox srl Unipersonale Via Suor Marcella Arosio, 15-70019

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

Centrale via filo ad 8 zone

Centrale via filo ad 8 zone Note Centrale via filo ad 8 zone Sommario Pagina 1.0. Descrizione... 2 2.0. Installazione... 3 3.0. Collegamenti... 4 4.0. Collegamento alla rete... 7 4.1. Sostituzione fusibile di rete... 7 4.2. Presa

Dettagli

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO -

SEO 2SEV/4S-AA DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - IP65 C 11 0051-CPD-0315 DISPOSITIVO SONORO ALLARME INCENDIO CONFORME EN 54-3 - ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE E UTILIZZO - L installazione deve essere effettuata da personale specializzato rispettando le

Dettagli

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso.

Italiano. Manuale di uso e installazione. Serie GSM. MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Italiano Serie GSM MINI Manuale di uso e installazione MINI Rev. 6 01/2015 MITECH srl si riserva di modificare i dati senza preavviso. Indice Descrizione delle funzioni del dispositivo 3 Descrizione dei

Dettagli

InterCom GSM. Manuale di Installazione

InterCom GSM. Manuale di Installazione Manuale di Installazione Sommario Descrizione delle funzioni del dispositivo... Pagina 3 Descrizione dei terminali della morsettiera... Pagina 3 Vantaggi... Pagina 4 Installazione e configurazione... Pagina

Dettagli