MANUALE DI INSTALLAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE DI INSTALLAZIONE"

Transcript

1 MANUALE DI INSTALLAZIONE

2 Le caratteristiche e le procedure descritte in questo manuale sono comuni alle centrali Academy40 ed Academy40/S, salvo indicazioni diverse. Si useranno le parole Academy40, Centrale e Unità Centrale per descrivere le caratteristiche e le procedure comuni alle centrali Academy40 ed Academy40/S. Per programmare la Centrale fornita con questo manuale usare esclusivamente l applicazione Omnia - Academy40 release 4.0 o seguente. Con la presente, Bentel Security dichiara che le centrali: ACADEMY40 e 40/S sono conformi ai requisiti essenziali ed alle altre disposizioni pertinenti stabilite dalla direttiva 1999/5/CE. Le dichiarazioni di conformità complete possono essere trovate all indirizzo: Le centrali elencate sono conformi ai requisiti richiesti dalla norma CEI a ed L installazione della centrale deve essere effettuata a regola d arte, in accordo con le norme vigenti. Questa centrale è stata sviluppata secondo criteri di qualità, affidabilità e prestazioni adottati dalla Bentel Security srl. Si raccomanda di verificare il corretto funzionamento del sistema almeno una volta al mese. Le procedure per il collaudo dipendono dalla configurazione del sistema. Chiedere all installatore del sistema le procedure da seguire. La Bentel Security srl declina ogni responsabilità nel caso in cui la centrale venga manomessa da personale non autorizzato. Il contenuto di questo manuale può essere soggetto a modifiche senza preavviso e non rappresenta un impegno da parte della BENTEL SECURITY srl.

3 INDICE INTRODUZIONE 5 Descrizione generale Caratteristiche generali Il sistema Accademy Accessori Caratteristiche tecniche IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 11 Unità Centrale Tastiera di Controllo Lettori per Chiave Digitale Espansioni di Ingresso e di Uscita INSTALLAZIONE 17 Fissaggio Configurazione massima Descrizione dei morsetti Unità Centrale Dispositivi BPI Schemi di collegamento Collegamento dei dispositivi BPI Limitazioni alla lunghezza del bus BPI Collegamento dei sensori di allarme Sensori antincendio Collegamento dei dispositivi di segnalazione Collegamento dei contatti antisabotaggio Collegamento della linea telefonica Collegamento dell alimentazione PROGRAMMAZIONE 29 Cliente Configurazione Tastiere Inseritori Via Radio Zone Tabella zone Descrizione Tipo Attributi Bilanciamento Cicli Area Sensibilità Messaggi Vocali Uscite Tabella uscite Tempo di Off Descrizione Uscita riservata (manuale) Tipo Attributi Durata Eventi Aree Telefono Agenda telefonica Risposta Selezione Parametri telefonici Risponditore Avvisatore Telefonico Numeri Avvisatore Telefonico Messaggi Azioni Comunicatore Digitale Numeri Comunicatore Digitale Azioni Teleassistenza Eventi-Azioni Tabella degli Eventi Priorità delle azioni telefoniche Liste delle Azioni Dettaglio visualizzazione eventi Cancellazione delle azioni Descrizione degli eventi Eventi di Allarme Eventi Generici di Centrale Eventi Spot Evento Test Codici Parametri programmabili dall installatore Parametri programmabili dall utente Stato dei codici La programmazione Attivatori Super Tasti Tempi Filtro Opzioni Stringhe LCD Orologio Codice Installatore Perdita del Codice Installatore Programmazione con PC locale Programmazione con PC via telefono Programmazione da Tastiera Impostazioni predefinite Ripristino delle impostazioni predefinite Un semplice impianto Collegamenti Programmazione Uso dell impianto OmniaVOX 65 Caratteristiche generali Identificazione delle parti

4 Installazione Estensione delle zone di ascolto Selezione manuale Selezione automatica Selezione automatica e manuale APPLICAZIONI 69 Inserimento veloce Disinserimento temporaneo (ronda) Gestione di un Area Comune Associazione di più uscite allo stesso evento Associazione di più uscite ad uno stesso evento di allarme 73. Azione su riconoscimento di più codici Disinserimento sotto coercizione Soluzione N Soluzione N Avvisatore Telefonico Sospensione degli allarmi mediante Attivatore Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

5 INTRODUZIONE Descrizione generale Academy40 è una centrale dell ultima generazione estremamente potente e dotata di una versatilità di utilizzo che le permette di adattarsi alle più disparate situazioni installative. La filosofia del sistema è quella dell espandibilità, della programmabilità, abbinate alla semplicità di utilizzo. Academy40 ed Academy40/S sono dotate di 8 Zone di Ingresso espandibili a 40 e di 4 Uscite espandibili a 36. Le aree Le aree rendono la centrale estremamente flessibile nel gestire le parzializzazioni ed impianti condivisi da più utenti. La centrale Academy40 è in grado di gestire 8 aree. Esse possono essere inserite e disinserite singolarmente o a gruppi per mezzo degli attivatori, dei codici o degli ingressi di centrale. Tra le aree è possibile stabilire relazioni di dipendenza al fine di gestire automaticamente le "aree comuni". Gli eventi e le azioni Funzioni telefoniche Le interazioni tra gli ingressi, le uscite e le azioni sul comunicatore telefonico, vocale o digitale, sono riprogrammabili a piacimento garantendo all installatore una flessibilità operativa difficilmente uguagliabile. Per ottenere ciò la centrale Academy40 mette a disposizione 445 eventi. A fronte di ciascuno di essi l istallatore può decidere le azioni che la centrale deve intraprendere. Le azioni sono essenzialmente di tre tipi: azioni su uscite, azioni su comunicatore digitale ed azioni su avvisatore vocale. La flessibilità di tale approccio permette alla centrale di adattarsi alle esigenze più disparate. Nello stesso tempo la sua programmazione di fabbrica rende possibile soluzioni del tipo "installa-e-vai". Il comunicatore telefonico è in grado di gestire 32 numeri telefonici. Di questi quattro possono essere utilizzati per il comunicatore digitale, ciascuno con il proprio codice cliente ed il proprio protocollo di comunicazione. In tal modo si rende possibile la comunicazione con più centrali di vigilanza. Per la teleassistenza sono disponibili 4 numeri telefonici. In tal modo la centrale è in grado di comunicare con il modem dell istallatore anche quando questo sia stato trasferito in un ufficio diverso dall abituale, ad esempio per la stagione estiva. OmniaVOX Aggiungendo alla centrale la scheda OmniaVOX si ha a disposizione un avvisatore telefonico vocale che può raggiungere altri 16 numeri telefonici a cui inviare fino a 14 messaggi vocali diversi registrabili dall istallatore. Con la scheda OmniaVOX si rende anche disponibile la funzione di risponditore telefonico vocale. A tale funzione si può assegnare uno dei 14 messaggi disponibili. Una volta che si è in contatto vocale con la centrale, o a seguito di una chiamata di tipo avvisatore o perchè si è telefonato alla centrale e questa ci sta inviando il messaggio risponditore, si possono eseguire una serie interessantissima di operazioni: ascolto ambientale, colloquio vocale bidirezionale, interrogazione sullo stato degli ingressi con risposta vocale da parte della centrale, accensione e spegnimento di carichi remoti, inserimento e disinserimento di aree, reset degli allarmi, blocco delle chiamate, ecc. Tutte le precedenti operazioni sono disponibili solo dopo l immissione di un codice segreto che è eventualmente disabilitabile subito dopo il suo utilizzo. Dispositivi via Radio Questa Centrale supporta i Sistemi per Dispositivi via Radio VectorBRIDGE e VectorBPI. Tramite questi sistemi è possibile "collegare" a questa Centrale fino a 31 Sensori via Radio come Sensori ad Infrarosso Passivi (AMD10 e AMD10A), Contatti Magnetici (AMC10) e Rilevatori di Fumo (ASD10), e fino a 4 Radiochiavi (ARC10). VectorBRIDGE permette a questa Centrale di rilevare e segnalare l allarme e il sabotaggio dei Sensori via Radio, in modo individuale (cioè, specificando il sensore in allarme o sabotato) e, la scomparsa e la batteria bassa degli stessi, in modo collettivo (cioè, senza specificare il sensore scomparso o con la batteria bassa). VectorBPI permette a questa Centrale di rilevare e segnalare l allarme, il sabotaggio, la scomparsa e la batteria bassa dei Sesnori via Radio, in modo individuale, ma impegna più risorse (zone) della Centrale, rispetto a Vector- BRIDGE. Leggere le istruzioni fornite con VectorBRIDGE e VectorBPI per maggiori informazioni su questi Sistemi per Dispositivi via Radio. Programmazione La programmazione della centrale è estremamente potente e versatile ed è disponibile un potente software di gestione in ambiente Windows che permette di programmare e monitorare la centrale sia collegandosi all interfaccia RS232 che collegandosi in teleassistenza. Inoltre è possibile programmare la centrale anche dalle tastiere, per permettere dei veloci interventi di manutenzione. INTRODUZIONE 5

6 Caratteristiche generali Centrale antifurto Fino a 40 zone di allarme: 8 sull Unità Centrale, 24 su 6 Espansioni di Ingresso (4 zone ognuna), 8 su 8 Tastiere (1 zona ogni Tastiera). Fino a 36 uscite: 1 relè e 3 open collector sull Unità Centrale, 32 su 8 Espansioni di Uscita (4 uscite ognuna). Fino ad 8 Tastiere con LCD retroilluminato per la gestione del sistema. Fino a 16 Inseritori per chiave elettronica. Fino a 2 Stazioni di Alimentazione, da 3 o 5 A, controllate dalla centrale. Bus a 4 fili protetto dai cortocircuiti per la connessione dei dispositivi remoti. Tutte le zone sono programmabili come tipo di bilanciamento, tipologia di funzionamento e tipologia di allarme. Ogni zona di ingresso può essere programmata per impartire alla centrale determinati comandi programmabili. Tutte le uscite programmabili come bistabili o cicliche con tempo di ciclo e stato di riposo programmabile. 8 aree programmabili ciascuna con le proprie zone, tastiere, inseritori, codici, uscite e tempi. 31 codici utente con visibilità, priorità e funzioni programmabili. 250 Attivatori per chiave elettronica ognuno con visibilità programmabile. Ogni oggetto del sistema (zone, tastiere, inseritori, codici, chiavi, aree, etc.) è identificabile con un nome di 16 caratteri che comparirà sulla tastiera durante le operazioni dell utente. Memorizzazione degli ultimi 200 eventi completi di data, ora ed utente. Interfaccia RS232 per programmare e monitorare la centrale. Software in ambiente Windows per la programmazione, la teleassistenza ed il monitoraggio della centrale. Funzioni telefoniche Selezione a toni multifrequanza e ad impulsi decadici. 32 numeri telefonici a disposizione per funzioni di televigilanza, teleassistenza e chiamate vocali. Comunicatore digitale multiprotocollo incorporato per la gestione di protocolli ad impulsi e DTMF. Possibilità di attivare 10 diverse chiamate di allarme immediato da tastiera. Chiamata di test programmabile. Possibilità di abilitare la richiamata di sicurezza. Possibilità di condividere la linea telefonica con un altro dispositivo risponditore. Modem 1200 baud FSK integrato per la gestione della teleassistenza. Funzioni telefoniche con scheda opzionale OmniaVOX Avvisatore telefonico vocale per la gestione di 14 differenti messaggi vocali registrabili dall installatore ed inviabili a 16 diversi numeri telefonici. Possibilità di interrogare la centrale da remoto (con codice segreto) ed ottenere una risposta vocale. Possibilità di comandare le uscite, lo stato di inserimento delle aree ed il reset degli allarmi della centrale da remoto (con codice segreto). Possibilità di ascolto ambientale e colloquio telefonico multipunto da remoto (con codice segreto). Funzione di risponditore telefonico vocale. 6 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

7 Il sistema Accademy40 Sistema Base Il Sistema Base è costituito dall Unità Centrale e da una Tastiera di Controllo. Sono disponibili i seguenti sistemi base che differiscono per l Untà Centrale: Academy40 - Unità Centrale 8 Zone espandibili a 40, con alimentatore switching da 1,5 A e Tastiera di Controllo Academy40/S - Unità Centrale 8 Zone espandibili a 40, con alimentatore switching da 3 A e Tastiera di Controllo Espansioni Questa Centrale può gestire fino a 6 Espansioni di Ingresso, dotate ciascuna di 4 zone, e fino ad 8 Espansioni di Uscita dotate ciascuna di 4 uscite open collector. Dispositivi di Possono essere collegati alla centrale un massimo di 16 Lettori per Chiave Elettronica ed un massimo di 8 Tastiere LCD. I Lettori sono disponibili nelle versioni: CON contatti, per il montaggio a parete (BPI3W) e per il montaggio comando ad incasso (linea BPI3); SENZA contatti, per il montaggio ad incasso (linea ECLIPSE); di prossimità, per il montaggio a parete (PROXI). Tutti i Lettori elencati consentono le stesse operazioni sulla Centrale; essi differiscono per l aspetto e per il principio di funzionamento. Il riconoscimento della Chiave Elettronica avviene: tramite dei contatti elettrici, nei Lettori BPI3 e BPI3W; tramite induzione magnetica, nei Lettori ECLIPSE e PROXI. Quindi, i Lettori ECLIPSE e PROXI sono più immuni agli agenti ossidanti e all usura meccanica. + In questo manuale si userà il termine Inseritore per indicare tutti i tipi di Lettore e il termine Attivatore per indicare tutti i tipi di Chiave Elettronica, salvo indicazioni diverse. OmniaVOX Scheda opzionale per la gestione delle chiamate vocali e funzioni di tele-attivazione. Software di gestione Il software di gestione, operante in ambiente Windows, è uno strumento indispensabile per sfruttare appieno le potenzialità del sistema Academy40, infatti, con esso è possibile effettuare la completa programmazione della centrale, gestendo un completo archivio clienti e monitorare in tempo reale la centrale. Il modem B-Mod Utilizzando l apposito modem B-Mod, con lo stesso software si possono gestire i collegamenti di teleassistenza, sia manuali che automatici per avere sempre aggiornato l archivio storico di tutti i clienti collegati; inoltre, con il modem B-Mod/RX, è possibile ricevere chiamate di televigilaza per avere in tempo reale le informazioni degli eventi che si verificano sugli impianti gestiti. Stazione di alimentazione remota È disponibile una stazione di alimentazione, da connettere al bus, capace di fornire fino a 5A. In tal modo è possibile far fronte alla eventuale richiesta di potenza da parte di dispositivi remoti. Tale stazione di alimentazione risulta totalmente controllata dalla centrale che gestisce gli eventi generati dalla stazione di alimentazione remota (batteria bassa o inefficente, mancanza rete). Possono essere connesse al bus 2 di questi dispositivi. INTRODUZIONE 7

8 Accessori La tabella seguente descrive gli articoli del sistema Academy40. OMNIA/TAST-R Tastiera supplementare con display LCD retroilluminato e 1 ingresso MIA-S Tastiera con display LCD retroilluminato e 2 ingressi (+ questa centrale può gestire solo il primo ingresso) OMNIA/4IN Modulo espansione 4 ingressi M-IN/6 Modulo di espansione a 6 ingressi (+ questa centrale può gestire solo i primi 4 ingressi) OMNIA/4OUT Modulo espansione 4 uscite M-OUT/6 Modulo di espansione a 6 uscite (+ questa centrale può gestire solo le prime 4 uscite) M-SUP Supporto per Moduli di Espansione 108 x 101 mm ASNC Deviatore antistrappo Normalmente Chiuso DEVMSSG Deviatore antisabotaggio OMNIA/VOX Scheda per funzioni vocali VOX-REM Microfono ed altoparlante per ascolto ambientale MINI-BOX Contenitore per Scheda microfono o Altoparlante PROXI Lettore di Prossimità PROXI-CARD Scheda per Lettore di Prossimità ECLIPSE3ABI Inseritore da incasso, senza contatti, versione AVE ECLIPSE3AN Inseritore da incasso, senza contatti, versione AVE noir ECLIPSE3DEL Inseritore da incasso, senza contatti, versione DELTA ECLIPSE3DN Inseritore da incasso, senza contatti, versione DELTA noir ECLIPSE3GE Inseritore da incasso, senza contatti, versione GEWISS ECLIPSE3GGE Inseritore da incasso, senza contatti, versione GEWISS noir ECLIPSE3GP Inseritore da incasso, senza contatti, versione GEWISS playbus ECLIPSE3MA Inseritore da incasso, senza contatti, versione TICINO magic ECLIPSE3IN Inseritore da incasso, senza contatti, versione TICINO international ECLIPSE3LGT Inseritore da incasso, senza contatti, versione TICINO light ECLIPSE3VI Inseritore da incasso, senza contatti, versione VIMAR ECLIPSE3VIB Inseritore da incasso, senza contatti, versione VIMAR light SAT Attivatore per inseritore, senza contatti e Lettore di Prossimità BPI3 Inseritore da incasso versione TICINO magic BPI3LIV Inseritore da incasso versione TICINO living BPI3INT Inseritore da incasso versione TICINO international BPI3LGT Inseritore da incasso versione TICINO light BPI3GEW Inseritore da incasso versione GEWISS BPI3GP Inseritore da incasso versione GEWISS playbus BPI3-GN Inseritore da incasso versione GEWISS noir BPI3DEL Inseritore da incasso versione DELTA BPI3-DN Inseritore da incasso versione DELTA noir BPI3VI Inseritore da incasso versione VIMAR idea BPI3VIB Inseritore da incasso versione VIMAR light BPI3-AVE Inseritore da incasso versione AVE BPI3-AN Inseritore da incasso versione AVE noir BPI3W Inseritore da parete DKC Attivatore per inseritore OMNIA/4R Modulo 4 relè da abbinare alle espansioni di uscita B-MOD Modem per teleassistenza B-MOD/RX Modem per teleassistenza e televigilanza CVSER/9F9F Cavo seriale per il collegamanto con PC ADSER/9M25F Adattatore per porte seriali a 25 poli SECURITY SUITE Software di gestione BXM12/30 Stazione di alimentazione remota da 3 A BXM12/50 Stazione di alimentazione remota da 5 A VECTORBRIDGE-K Kit Universale per Sistemi via radio VECTORBPI-K Kit BPI per Sistemi via Radio 8 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

9 SP 4 zone d'ingresso prog. 4 uscite (o.c. 0,15 A) prog. 4 relè 250 V - 8 A Fino a 6 sul bus BPI Fino ad 8 sul bus BPI Fino a 250 Fino a 16 sul bus BPI 1 zona d'ingresso prog. Fino a 8 sul bus BPI Buzzer su scheda RL1 RL2 RL3 RL OC1 RED OC2 YEL GRN OC3 BLK OC4 + R C + C R BPI L PR OG 5V ON Fino a 31 Sensori via Radio Fino a 4 Radiochiavi YEL2 AS Bus BPI Cavo a 4 Fili Fino a 2 sul bus BPI Corrente di uscita 5 A max. Alloggiamento batteria 17 Ah MIC BL229 EN LOC MIC EN REM MIC SP SP+ Linea Telefonica cavo a 5 fili BUTT LED MI C LED max. 50 m Teleassistenza B-Mod/Rx: Teleassistenza + Televigilanza Risponditore Avvisatore telefonico 14 messaggi registrabili Ascolto ambientale Colloquio bidirezionale Accensione/spegimento carichi Controllo vocale ingressi Fino a 4 schede Alloggiamento per 1 Scheda Microfono o 1 Altoparlante Montaggio a vista, a incasso, su scatola 503 o equivalente Ingresso per i cavi canalizzati a vista o sotto traccia 8 zone d'ingresso programm. 1 uscite (relè 1 A) programm. 3 uscite (o.c. 0,1 A) programm. Alimentatore 1A o 3 A Comunicatore telefonico Figura 1 Il sistema Academy40

10 Caratteristiche tecniche Articolo Academy40 Academy40/S Tensione di alimentazione V 47/63 Hz 230 V 50 Hz ±10% Assorbimento massimo 0,37A-120V, 0,21A-230V 0,5 A Classe di isolamento Classe I Alimentatore caricabatteria 13,8 V 1,5 A 13,8 V 3 A Corrente massima disponibile per l alimentazione di dispositivi esterni 1 A 2 A Batterie allocabili (Marca e Modello) Temperatura di funzionamento Dimensioni (L x H x P) Peso (senza batteria) Conforme alle norme CEI 12 V - 7 Ah YUASA NP 7-12 FR o equivalenti con classe di infiammabilità dell involucro UL94-V2 o migliore 5 40 C 309 x 227 x 89 mm 1,2 Kg 1,4 Kg EN :1992 EN :1995+A1:1998 EN 60950:2000 TBR21: /2 2 a Ed Liv. di prestazione II Articolo Assorbimento Dimensioni (LxHxP) Scheda Madre Academy40/S 100 ma ---- Tastiera (OmniaTAST-R) 50 ma 160 x 73 x 30 mm Tastiera (Mia-S) 50mA 164x132,9x43,7 mm Inseritore da incasso (BPI3 / ECLIPSE) 30 / 30 ma ---- Inseritore da parete (BPI3W) 30 ma 51 x 73 x 28 mm Lettore di Prossimità (PROXI) 30 ma 77,9x108,5x22,0 mm Espansione di Ingresso (Omnia4IN / M-IN/6) 15 / 20 ma Espansione di Uscita (Omnia4OUT / M-OUT/6) 20 / 20 ma 108 x 101 x 34 mm Modulo 4 relè (Omnia4R) 120 ma Scheda Vocale + Scheda Microfono-Altoparlante (OmniaVOX+VOX-REM) 20 ma ---- Stazione di Alimentazione (BXM12) 20 ma 234 x 345 x 96 mm 10 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

11 IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI In questo capitolo vengono descritte le parti e le spie dei dispositivi principali del sistema Academy40. I numeri in grassetto presenti nel manuale fanno riferimento alle tabelle e alle figure presenti in queste pagine, salvo indicazioni diverse. I numeri sono generalmente ordinati in senso antiorario nelle figure. I numeri "bianchi" (solo contorno) nelle figure, fanno riferimento a delle parti comuni a più dispositivi, che sono descritte solo la prima volta che vengono incontrate. Unità Centrale PARTI DESCRIZIONE 1 Viti (2) per il fissaggio del pannello frontale al fondo 2 Deviatore antisabotaggio 3 Fori (4) per il fissaggio della Centrale (Ø 5 mm) 4 Morsettiere per i collegamenti 5 Ponticello blocco allarme: > allarme abililato (preimpostazione); > allarme inibito 6 Porta seriale RS232 Ponticello (MEM) per lasciare inalterate le impostazioni programmate in caso di mancanza di alimentazione: 7 > se manca l alimentazione, la programmazione viene persa (preimpostazione); > se manca l alimentazione, la programmazione viene mantenuta 8 Ponticello impostazione del Make-Break 9 Connettore per l innesto della sheda vocale OmniaVOX 10 Ponticello per l impostazione del Livello BPI: > 5 V (preimpostazione); > 12 V 12V 5V BPI-LEV 12V 5V BPI-LEV 11 Foro per il passaggio cavi 12 Alloggiamento per una batteria tampone da 12 V - 7 Ah max. 13 Unità di alimentazione (vedere fig. 3) 14 Tassello antistrappo 15 Deviatore antistrappo (non fornito) 16 Fusibile a protezione del morsetto [+] del bus BPI (F 3.15A 250V) 17 Connettore per il collegamento del deviatore antistrappo (15): questo connettore deve essere ponticellato se non usato C1 NC1 NA1 L1 L4 L6 L8 +B OC2 OC1 OC AC LI ASB L2 C R LE L3 L5 L Figura Parti dell Unità Centrale Academy40 IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 11

12 PARTI SPIE DESCRIZIONE Ponticello per la disabilitazione dei deviatori antisabotaggio (2) ed antistrappo (15): 18 > deviatori antisabotaggio ed antistrappo abilitati (preimpostazione); > deviatori antisabotaggio ed antistrappo disabilitati 19 Fusibile a protezione del morsetto [+B] (F 3.15A 250V) 20 Spia presenza rete 21 Trimmer per la regolazione (fine) della tensione di uscita 22 Morsetti per l alimentazione di dispositivi esterni (13,8 V ). 23 Morsetti per il collegamento della tensione di rete (230 V / 50 Hz) 24 Connettori per il collegamento della batteria tampone 25 Perno plastico da rimuovere per aprire l alimentatore switching 26 Fusibile a protezione dell alimentatore: Academy40/S = F 2A 250V Fusibile Academy40=(F 6,3A 250V); Academy40/S =(F 8A 250V) contro le inversioni accidentali delle polarità 27 della batteria tampone DESCRIZIONE Rete. Accesa segnala la presenza della tensione di alimentazione Batteria. Accesa segnala la mancanza o la carica insufficente della batteria Comunicazione Bus. Accesa segnala che ci sono dei problemi nel colloquio con i dispositivi periferici L AC N ~ ~ ~ Figura 3 Parti degli alimentatori switching dell Unità Centrale Academy40 12 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

13 Tastiera di Controllo SPIE DESCRIZIONE Aree inserite Memoria di allarme Guasto e zone in Test "Non usata in questa centrale" Pannello della centrale aperto Violazione della linea antisabotaggio Sabotaggio dei dispositivi periferici Attivatore falso su un Inseritore Dispositivo periferico mancante Teleassistenza abilitata Risponditore telefonico abilitato Linea telefonica impegnata PARTI DESCRIZIONE 28 Sportello ribaltabile 29 Finestra sullo sportello di OmniaTAST/R per la visione delle spie principali (Aree inserite, Allarme e Guasto) 30 Viti per il fissaggio del coperchio al fondo 31 Display LCD 32 Etichetta "memo" ad uso dell utente b) 31 a) ghi 2 abc 3 def 5 jkl 6 E S C A B pq rs 8 tuv 9 wx yz C 9 0 A B # ESC EXC ON PRG OFF RES ON 0 # OFF D 30 Figura Parti della tastiera di Controllo (vista esterna): a) OmniaTAST/R; b) MIA-S. IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 13

14 O N PARTI DESCRIZIONE 33 Perni di riferimento (2) per il posizionamento della scheda 34 Morsettiera per i collegamenti 35 Deviatori antisabotaggio (2) 36 Deviatore antistrappo (opzionale per MIA-S: art. ASNC) 38 Apertura per il passaggio cavi 39 Ganci in plastica (2) per il bloccaggio della scheda 40a Fori (2) per il fissaggio a parete su scatole mod. 503 o equivalenti. 40b Fori (2) per il fissaggio su scatole 10x10 o equivalenti 40c Fori (2) per il fissaggio su scatole single gang, 2 gang o equivalenti 41 Foro per il fissaggio del tassello antistrappo 42 Alette di battuta per il posizionamento della scheda 43 Supporti (2) per il sostegno della scheda 44 Buzzer 45 Microinterruttori per l impostazione dell indirizzo 46 Connettore per il Deviatore Antistrappo 47 Ponticello per l impostazione del Livello BPI: > 5 V (preimpostazione); > 12 V 48 Connettore per il buzzer 49 Ponticello per l impostazione del Livello BPI: > 5 V (preimpostazione); > 12 V 50 Microprocessore 12V 5V BPI-LEV 12V 5V BPI-LEV a 41 40a a) A B # ESC EXC ON PRG OFF RES b 44 40a 40c b 40a 4342 b) COM NO NC 1 4 ghi 2 abc 3 def 5 jkl 6 E S C A B ON pq rs 8 tuv 9 wx yz C ON 0 # OFF D b 41 40c 40b Figura 5 Parti della Tastiera di Controllo (vista interna): a) OmniaTAST/R; b) MIA-S 14 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

15 5 ON ON 3 4 Lettori per Chiave Digitale PARTI DESCRIZIONE 51 Fori (2) per il fissaggio 52 Cavo per il collegamento: rosso = +; bianco = C; blu = R; nero = - 53 Morsettiera per i collegamenti 54 Pulsante di comando 55 Centro dell area sensibile 56 Vite di chiusura 57 Apertura per l Attivatore 58 Deviatore antisabotaggio (Il deviatore Antisabotaggio del lettore di prossimità NON è gestito da questa Centrale) 59 Deviatore antistrappo 60 Foro per il fissaggio del tassello antistrappo 61 Apertura per il passaggio cavi 62 Gancio di chiusura SPIE DESCRIZIONE rossa accesa: Inserimento Aree abilitate sul lettore gialla A accesa: Inserimento di tipo A verde B accesa: Inserimento di tipo B a) b) 55 c) 58 5V R C d) e) f) ON D 5.0 BN LDATE g) h) i) l) j) k) Figura 6 Parti dei Lettori: Lettore di Prossimità aperto (a) e chiuso (b); Scheda per Lettore di Prossimità (c); Inseritore versione Magic, senza contatti, a cinque microinterruttori, visto di lato (d) e di fronte (f); Inseritore versione Magic, senza contatti, a quattro microinterruttori, visto di lato (e) e di fronte (f); Attivatore per Inseritore senza Contatti e Lettore di Prossimità (g); Inseritore versione Magic, con contatti, visto di lato (h) e di fronte (i); Inseritore per il montaggio a parete, visto aperto (j) e chiuso (k); Attivatore per Inseritore con contatti (l) IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI 15

16 1 Espansioni di Ingresso e di Uscita PARTI 63 Morsettiera per il collegamento del Bus BPI DESCRIZIONE Ponticello di esclusione dei deviatori antistrappo e antisabotaggio: 64 > deviatori attivi (preimpostazione); > deviatori esclusi 65 Deviatore antistrappo 66 Microprocessore 67 Buzzer Ponticello di selezione della modalità di funzionamento del buzzer: > buzzer escluso (preimpostazione) 68 > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è appeso > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è a massa 69 Deviatore antisabotaggio 70 Morsettiera per i collegamenti 72 Viti (4) per la chiusura del coperchio 73 Espansione di Ingresso o di Uscita o Modulo 4 relè 74 Viti (2) per il fissaggio dell Espansione 75 Apertura per i cavi canalizzati esternamente o sotto traccia 76 Fori (2) per il fissaggio alla scatola modello 503 o equivalente 77 Apertura per i cavi canalizzati sotto traccia 78 Fori (2) per il fissaggio a parete 79 Foro per il fissaggio del tassello antistrappo 80 Dentino per la chiusura del deviatore antisabotaggio a) b) c) d) + C R V OC4 OC3 OC OC Figura 7 Parti dell Espansione d Ingresso Omnia4IN (a) e M-IN/6 (b) e dell Espansione d Uscita Omnia4OUT (c) e M-OUT/ Figura 8 Parti del contenitore per le Espansioni e il Modulo 4 relè 16 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

17 INSTALLAZIONE Fissaggio Prima di procedere con il fissaggio dei dispositivi che compongono il sistema di sicurezza, stabilire la posizione di questi, quindi posare i cavi necessari per il loro collegamento. Unità Centrale L Unità Centrale deve essere fissata in un luogo protetto e difficilmente accessibile. Il punto scelto deve essere raggiunto dai cavi per i collegamenti con gli altri dispositivi del sistema di sicurezza, dalla tensione di rete (compreso il collegamento alla terra) e, se necessario, dalla linea telefonica. ATTENZIONE L Unità Centrale deve essere installata ad almeno 2 metri di distanza da apparecchiature GSM e ponti radio. A Praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 3 e il foro per il fissagio del tassello antistrappo 14. B Passare i cavi per i collegamenti attraverso l apertura 11 quindi fissare l Unità Centrale e il tassello antistrappo. + Non serrare troppo la vite del tassello antistrappo altrimenti le sue alette di battuta potrebbero rompersi. C Installare le eventuali schede supplementari (Omnia4IN, M-IN6, Omnia4OUT, M-OUT/6, OmniaVOX, ecc.) nell Unità Centrale, come indicato nei relativi paragrafi. D Eseguire i collegamenti necessari lasciando per ultimi quelli relativi all alimentazione. E Impostare il livello BPI come descritto nel sottoparagrafo "Livello BPI" del paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI" F Collegare l alimentazione come descritto nel paragrafo "Collegamento dell alimentazione". G Programmare la centrale come descritto nel capitolo "Programmazione" e nel manuale "PROGRAMMAZIONE DA TASTIERA". Tastiera di La Tastiera di Controllo va posizionata nei punti in cui è necessario il controllo totale del sistema di sicurezza. Tastiere OmniaTAST-R e MIA-S sono predisposte per il fissaggio a parete e su scatole modello 503 o equivalenti; la Controllo Tastiera MIA-S è predisposta per il fissaggio su scatole 10x10, single gang, 2-gang, o equivalenti. + Per una buona visione del display, fissare la OmniaTAST-R a circa 160 cm di altezza e la MIA-S a circa 135 cm di altezza. A Svitare le viti 30 per rimuovere il coperchio della Tastiera. B Scollegare il buzzer 44 dal connettore 48 (solo OmniaTAST-R) a) 39 40a 41 40a a a 45 b) Figura 9 Installazione della Tastiera: a) OmniaTAST-R; b) MIA-S INSTALLAZIONE 17

18 C Con i pollici esercitare una pressione sui ganci 39 per liberare la scheda elettronica. D Se è previsto il montaggio a parete, praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 40a e il foro per il fissaggio del tassello antistrappo in corrispondenza del foro 41. Se previsto, installare il deviatore Antistrappo 36 (solo MIA-S). E Fare passare il cavo per i collegamenti attraverso l apertura 38. F Fissare il fondo della Tastiera e il tassello antistrappo. + Il tassello antistrappo non può essere fissato quando la tastiera viene montata sopra una scatola. G Riposizionare la scheda elettronica; collegare il buzzer 44 al connettore 48 (solo OmniaTAST-R); se previsto, collegare il Deviatore Antistrappo 36 al connettore 46 (solo MIA-S). H Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (sia MIA-S che OmniaTAST-R) ed eseguire i collegamenti sulla morsettiera 34, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". I Chiudere la Tastiera. Inseritore da incasso L Inseritore va posizionato nei punti in cui è sufficiente un controllo limitato del sistema di sicurezza. A Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (solo ECLIPSE a 5 microinterruttori) ed eseguire i collegamenti sulla morsettiera 53, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". B Installare l Inseritore come si fissano gli interruttori e le prese domestiche. ATTENZIONE Per un installazione a norme, gli Inseritori da incasso posizionati in zone che non sono protette dal sistema di sicurezza devono essere dotati di dispositivi antisabotaggio (fig. 10a). Gli Inseritori ECLIPSE devono essere installati ad almeno 10 cm l uno dall altro. Inseritore da L Inseritore da Parete BPI3W e il Lettore di Prossimità PROXI permettono gli stessi controlli dell Inseritore da Incasso ma possono essere fissati al muro, senza che sia necessario predisporre una scatola incassata. Inoltre, il parete e Lettore di prossimità PROXI è a tenuta stagna (Grado di Protezione IP34) e, quindi, può essere installato all aperto. + I Lettori di Prossimità devono essere installati al almeno 50 cm l uno dall altro. Espansioni e Modulo relè A Aprire il Lettore: per aprire il BPI3W, svitare le viti 56; per aprire il PROXI, svitare la vite 56, se presente, quindi usare un utensile (un giravite, per esempio) per premere sul gancio di chiusura 62. B Praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 51 e il foro per il fissaggio del tassello antistrappo in corrispondenza del foro 60 (solo BPI3W). C Passare il cavo per i collegamenti attraverso l apertura 61 (solo BPI3W). D Fissare il Lettore e il tassello antistrappo (solo BPI3W). E Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (solo PROXI) ed eseguire i collegamenti, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". F Chiudere il Lettore. Le Espansioni di Ingresso e di Uscita e il Modulo relè vanno posizionati il più vicino possibile ai dispositivi ai quali devono essere collegati. Essi sono dotati di un contenitore per il montaggio a vista (a parete) o ad incasso. A Svitare le viti 72, quindi rimuovere il coperchio del contenitore. B Svitare le viti 74, quindi rimuovere la scheda elettronica. a) b) Figura 10 alla linea antisabotaggio Installazione dell Inseritore da incasso (a) e dell Inseritore da parete (b) Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

19 C Aprire il foro 75 oppure il foro 77 in base al punto in cui è previsto l ingresso dei cavi. D - Se è previsto il montaggio a vista del contenitore, praticare i fori per il fissaggio in corrispondenza dei fori 78 e il foro per il fissaggio del tassello antistrappo in corrispondenza del foro 79 (v. fig. 11b); - se è previsto il montaggio a vista sopra una scatola modello 503 o equivalente, deve essere praticato solo il foro per il fissaggio del tassello antistrappo (fig. 11c); - se è previsto il montaggio ad incasso, non deve essere praticato alcun foro (fig. 11a). E Fare passare i cavi per i collegamenti attraverso l apertura predisposta. F Fissare il contenitore e il tassello antistrappo. + Il tassello antistrappo deve sempre essere posizionato come mostrato in figura 11, anche nel montaggio ad incasso. G Riposizionare la scheda elettronica nel contenitore. H Impostare l Indirizzo, il Livello BPI (solo OMNIA4IN, M-IN/6 e M-OUT/6) ed eseguire i collegamenti sulla morsettiera 63, come descritto nel paragrafo "Collegamento dei dispositivi BPI". I Rimuovere il ponticello 64 (deviatori antisabotaggio e antistrappo attivi). J Impostare il modo di funzionamento del buzzer delle Espansioni di Uscita tramite il ponticello 68: > buzzer escluso (preimpostazione); > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è appeso; > il buzzer suona quando il morsetto [OC4] è a massa. a) b) 78 c) Figura 11 Installazione delle Espansioni: (a) a incasso; (b) a vista; (c) su scatola mod INSTALLAZIONE 19

20 Deviatore antistrappo K Chiudere il contenitore. + Fare attenzione alla posizione del dentino 80, esso deve chiudere il deviatore antisabotaggio 69. Le Espansioni di Ingresso e di Uscita e il Modulo relè possono anche essere installati nell Unità Centrale per mezzo del supporto fornito su richiesta, come mostrato in figura 12. ATTENZIONE I deviatori antistrappo e antisabotaggio delle Espansioni di Ingresso e di Uscita installate tramite il supporto devono essere esclusi inserendo il ponticello 60. installare il deviatore antistrappo 15 (non fornito) come descritto di seguito (v. fig. 12). A Procurarsi un cavetto di lunghezza adeguata, con un lato terminato con un connettore femmina a due vie con passo di 2,54 mm, e l altro lato libero. B Saldare il lato libero del cavetto ai terminali C e NO del deviatore antistrappo (15). C Fissare il deviatore antistrappo sul fondo della Centrale. + La leva del deviatore antistrappo deve essere posizionata sulla sinistra del perno presente sul tassello antistrappo (14) D Rimuovere il ponticello dal connettore 17 quindi collegare il deviatore antistrappo allo stesso connettore. Configurazione massima In figura 12 è mostrata la configurazione massima della Centrale. PARTE 81 Scheda Vocale (OmniaVOX) 82 Scheda madre 83 Scheda microfono (VOX-REM) 84 Altoparlante DESCRIZIONE SP MIC EN LOC MIC EN REM MIC BL229 SP SP+ MIC LED LED BUTT + 84 NC NO C Figura 12 Configurazione massima dell Unità Centrale Academy40 20 Centrale Multifunzione Espandibile Academy40

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001

BTEL-GT. Manuale di installazione ed uso ISO 14001 IT-52588 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 9001 IT-52587 OHSAS 18001 OHSAS 18001 BTEL-GT Manuale di installazione ed uso 0470 ISO 9001 9105.BNT1 ISO 9001 IT-52587 ISO 14001 9191.BNT2 ISO 14001 IT-52588 OHSAS 18001 OHSAS 18001 9192.BSEC IT - 60983 Tab.1 N. I IDENTIFICAZIONE DELLE PARTI

Dettagli

Manuale Tecnico di installazione e programmazione

Manuale Tecnico di installazione e programmazione Manuale Tecnico di installazione e programmazione AVVERTENZE Questo manuale contiene informazioni esclusive appartenenti alla Combivox Srl Unipersonale. I contenuti del manuale non possono essere utilizzati

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31)

CE 100-8. CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) CE 100-8 CENTRALE FILO E RADIO (48 bit) MANUALE DI INSTALLAZIONE (VERSIONE 6.31) AVVERTENZE Si ricorda che l installazione del prodotto deve essere effettuata da personale Specializzato. L'installatore

Dettagli

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE

D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE D-CAM 500 SENSORE PIROELETTRICO CON TELECAMERA AUDIO INTEGRATA MANUALE DI INSTALLAZIONE 1 MORSETTIERA INTERNA Qui di seguito è riportato lo schema della morsettiera interna: Morsettiera J1 12 V + - N.C.

Dettagli

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07

TB-SMS. Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso. Ver. 1.6.10 31/07/07 TB-SMS Combinatore telefonico GSM-SMS Manuale di installazione ed uso Ver. 1.6.10 31/07/07 MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore TB-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili

Dettagli

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art.

DESCRIZIONE. Elettrodi per rilevazione acqua. Dimensioni contenitore ca.: 71 (L) x 71 (H) x 30 (P) mm. (Da abbinare a modulo sonda art. 1009/001 1009/002D 1009/002S 1009/005D 1009/005S Frontale piatto da 25 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale destro da 40 mm per serratura e maniglia Personal Lock Frontale sinistro da 40

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Dispositivi di comunicazione

Dispositivi di comunicazione Dispositivi di comunicazione Dati, messaggi, informazioni su vettori multipli: Telefono, GSM, Rete, Stampante. Le comunicazioni Axitel-X I dispositivi di comunicazione servono alla centrale per inviare

Dettagli

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO

CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO VALIDO PER MOD. DTCHARGE E 1000 CABLAGGI ED ISTRUZIONI DI UTILIZZO LEGGERE CON CURA IN OGNI SUA PARTE PRIMA DI ALIMENTARE TOGLIAMO IL COPERCHIO, COSA FARE?? Il DTWind monta alternatori tri fase. Ne consegue

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

MANUALE TECNICO 080406 E SMS

MANUALE TECNICO 080406 E SMS IT MANUALE TECNICO 080406 E SMS MANUALE DI INSTALLAZIONE ED USO INTRODUZIONE. Il combinatore E-SMS offre la possibilità di inviare sms programmabili a numeri telefonici preimpostati e di attivare uscite

Dettagli

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I)

Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) Compressori serie P Dispositivi elettrici (PA-05-02-I) 5. MOTORE ELETTRICO 2 Generalità 2 CONFIGURAZIONE PART-WINDING 2 CONFIGURAZIONE STELLA-TRIANGOLO 3 Isolamento del motore elettrico 5 Dispositivi di

Dettagli

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN

IMMS-CI-HW. Interfaccia programmatore (CI) IMMS. Istruzioni per l installazione IMMS. Controller. Interface. AC From Transformer 24 VAC REM 24 VAC SEN CI 4 Comm. IMMS-CI-HW Interfaccia programmatore (CI) IMMS POWER From Transformer 24 V 24 V Ground To REM Istruzioni per l installazione To SmartPort Sensor 1 Sensor 2 Sensor 3 From Sensors Sensor Common

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless

Aladino Vision, il nuovo concetto di cordless Gentile Cliente, Ti ringraziamo per aver scelto Aladino Vision. Aladino Vision è unico, essenziale, elegante e definisce un nuovo concetto per la telefonia cordless assegnando un ruolo attivo alla stazione

Dettagli

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W

AC Anywhere. Inverter. Manuale utente. F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W AC Anywhere Inverter (prodotto di classe II) Manuale utente F5C400u140W, F5C400u300W F5C400eb140W e F5C400eb300W Leggere attentamente le istruzioni riguardanti l installazione e l utilizzo prima di utilizzare

Dettagli

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE.

AUDIOSCOPE Mod. 2813-E - Guida all'uso. Rel. 1.0 DESCRIZIONE GENERALE. 1 DESCRIZIONE GENERALE. DESCRIZIONE GENERALE. L'analizzatore di spettro Mod. 2813-E consente la visualizzazione, in ampiezza e frequenza, di segnali musicali di frequenza compresa tra 20Hz. e 20KHz. in

Dettagli

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno)

Citofono senza fili. Installazione. ed uso. (fascicolo staccabile all interno) Citofono senza fili Installazione ed uso (fascicolo staccabile all interno) Sommario Presentazione... 3 Descrizione... 4 La postazione esterna... 4 La placca esterna... 4 Il quadro elettronico... 4 La

Dettagli

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções

feeling feeling rf Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi Instruzioni per l uso Instrucciones de uso Manual de instruções feeling feeling rf D GB F E P NL CZ Bedienungsanleitung Operating Manual Mode d emploi nstruzioni per l uso nstrucciones de uso Manual de instruções Bedieningshandleiding Návod k obsluze 2 42 82 122 162

Dettagli

Manuale di utilizzo centrale ST-V

Manuale di utilizzo centrale ST-V Accessori 1 Capitolo I : Introduzione 2 1.1 Funzioni 2 1.2 Pannello_ 5 1.3 I CON 5 Capitolo II : Installazione e connessione 6 2.1 Apertura della confezione 6 2.2 Installazione del pannello_ 6 2.3 Cablaggio

Dettagli

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00

Istruzioni di montaggio e per l'uso. Altoparlante ad incasso 1258 00 Istruzioni di montaggio e per l'uso Altoparlante ad incasso 1258 00 Descrizione dell'apparecchio Con l'altoparlante ad incasso, il sistema di intercomunicazione Gira viene integrato in impianti di cassette

Dettagli

Telefono Sirio lassico

Telefono Sirio lassico GUIDA USO Telefono Sirio lassico 46755H Aprile 2013 3 Indice INTRODUZIONE...1 CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI...1 CONTENUTO DELLA CONFEZIONE...1 INSTALLAZIONE...2 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO...3

Dettagli

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security

Galaxy Dimension. Manuale di installazione. Honeywell Security Galaxy Dimension Manuale di installazione Honeywell Security Sommario Sommario INTRODUZIONE... 1-1 Varianti disponibili... 1-1 SEZIONE 1: CONFIGURAZIONE RAPIDA... 1-3 SEZIONE 2: ARCHITETTURA DI SISTEMA...

Dettagli

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE.

LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA PIÙ COMPLETA, INNOVATIVA ED EFFICIENTE. LA TUA CENTRALE D ALLARME. LA NOSTRA FILOSOFIA Leader nel settore dei sistemi di sicurezza e domotica, dal 1978 offre soluzioni tecnologiche all avanguardia.

Dettagli

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM

XM100GSM SCHEDA GSM PER CENTRALI SERIE XM 1 Stato del combinatore direttamente sul display della Consolle XM Interrogazione credito residuo tramite SMS e inoltro SMS ricevuti Messaggi di allarme pre-registrati Completa integrazione con centrali

Dettagli

Caratteristiche principali

Caratteristiche principali Il regolatore semaforico Hydra nasce nel 1998 per iniziativa di CTS Engineering. Ottenute le necessarie certificazioni, già dalla prima installazione Hydra mostra sicurezza ed affidabilità, dando avvio

Dettagli

Centralina rivelazione e spegnimento

Centralina rivelazione e spegnimento Centralina rivelazione e spegnimento 3 zone rivelazione e 1 zona spegnimento Certificata CPD in accordo alle EN 12094-1:2003, 54-2 e 54-4 Manuale D uso 1 INTRODUZIONE 4 1.1 Scopo del manuale 4 1.2 Prima

Dettagli

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2)

MICROSPIA GSM PROFESSIONALE. 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) MANUALE UTENTE FT607M /FT607M2 MICROSPIA GSM PROFESSIONALE 1 MICROFONO (cod. FT607M) 2 MICROFONI (cod. FT607M2) FT607M /FT607M2 MANUALE UTENTE INDICE 1. Informazioni importanti.......................................4

Dettagli

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700

74 319 0350 0 B3144x2. Controllore universale RMU7... Istruzioni operative. Synco 700 74 319 0350 0 B3144x2 74 319 0350 0 Istruzioni operative Synco 700 Controllore universale RMU7... Sommario B3144x2...1 Elementi operativi...4 Display...4 Pulsante INFO...4 Manopola per selezione e conferma

Dettagli

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email :

Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : Distributore per la Campania : Centro Sicurezza Campano di Marcello Cioffi Via Ben Hur 74-80126 Napoli Tel. sede 081 7679155 / email : info@sicurezzacsc.it sito : www.sicurezzacsc.it 2 NEXTtec progetta

Dettagli

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano

AMICO CI SENTO. Manuale di istruzioni - Italiano AMICO CI SENTO Manuale di istruzioni - Italiano 1. Per iniziare 1.1 Batteria 1.1.1 Installare la batteria Rimuovere il coperchio della batteria. Allineare i contatti dorati della batteria con i relativi

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano.

DUE FILI PLUS. Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. DUE FILI PLUS Con Due Fili Plus la videocitofonia può arrivare molto lontano. Abbiamo aumentato le performance, le distanze, le possibilità di dialogo. Da oggi con la nuova tecnologia Due Fili Plus si

Dettagli

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT

Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Sensore di temperatura ambiente TEMPSENSOR-AMBIENT Istruzioni per l'installazione TempsensorAmb-IIT110610 98-0042610 Versione 1.0 IT SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Avvertenze su queste istruzioni.....................

Dettagli

2capitolo. Alimentazione elettrica

2capitolo. Alimentazione elettrica 2capitolo Alimentazione elettrica Regole fondamentali, norme e condotte da seguire per gestire l'interfaccia tra la distribuzione elettrica e la macchina. Presentazione delle funzioni di alimentazione,

Dettagli

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze.

Questo dispositivo, inoltre, è modulare; è quindi possibile scegliere i moduli e personalizzare la configurazione più adatta per le proprie esigenze. MONITOR DEFIBRILLATORE LIFEPAK 12 Il Monitor Defibrillatore LIFEPAK 12 è un dispositivo medicale che nasce per l emergenza e resiste ad urti, vibrazioni, cadute, polvere, pioggia e a tutte quelle naturali

Dettagli

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali

FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Sistemi di Rivelazione Incendio FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali FCS-320_TM rivelatori di fumo ad aspirazione convenzionali Per il collegamento a centrali di rivelazione incendio

Dettagli

Istruzioni per l uso Sartorius

Istruzioni per l uso Sartorius Istruzioni per l uso Sartorius Descrizione dell interfaccia per le bilance Entris, ED, GK e GW Indice Impiego previsto Indice.... 2 Impiego previsto.... 2 Funzionamento.... 2 Uscita dati.... 3 Formato

Dettagli

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente

Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1. Manuale utente Uninterruptible Power Supply ERA LCD 0.65 ERA LCD 0.85 ERA LCD 1.1 Manuale utente Indice Avvisi di Sicurezza... 2 1 Introduzione... 3 2 Caratteristiche Generali... 3 3 Ricevimento e Collocazione... 4

Dettagli

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2

MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 MANUALE RADIOCOMANDO SY250 IDRO STD3 2ways2 Pag. 1 / 10 SOMMARIO: 1 INTRODUZIONE... 3 2 PANNELLO DI CONTROLLO... 4 2.1 I TASTI... 4 2.2 IL DISPLAY... 4 3 I MENU... 5 3.1 MODIFICA TERMOSTATO AMBIENTE RADIO...

Dettagli

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche

Manuale d uso. Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche Manuale d uso Regolatore di carica EP5 con crepuscolare Per abitazioni, baite, camper, caravan, barche ITALIANO IMPORTANTI INFORMAZIONI SULLA SICUREZZA Questo manuale contiene importanti informazioni sulla

Dettagli

Elettrificatori per recinti

Elettrificatori per recinti Elettrificatori per recinti 721 Cod. R315527 Elettri catore multifunzione PASTORELLO SUPER PRO 10.000 Articolo professionale, dotato di rotoregolatore a 3 posizioni per 3 diverse elettroscariche. Può funzionare

Dettagli

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili

Videocitofonia a colori con cablaggio a 2 fili IT MANUALE TECNICO MT SBC 0 Videocitofonia a colori con cablaggio a fili Assistenza tecnica Italia 046/750090 Commerciale Italia 046/75009 Technical service abroad (+9) 04675009 Export department (+9)

Dettagli

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31

Serie 12 - Interruttore orario 16 A. Caratteristiche SERIE 12 12.01 12.11 12.31 Serie - nterruttore orario 16 A SERE Caratteristiche.01.11.31 nterruttore orario elettromeccanico - Giornaliero * - Settimanale ** Tipo.01-1 contatto in scambio 16 A larghezza 35.8 mm Tipo.11-1 contatto

Dettagli

VAV-EasySet per VARYCONTROL

VAV-EasySet per VARYCONTROL 5/3.6/I/3 per VARYCONTROL Per la sanificazione di regolatori di portata TROX Italia S.p.A. Telefono 2-98 29 741 Telefax 2-98 29 74 6 Via Piemonte 23 C e-mail trox@trox.it 298 San Giuliano Milanese (MI)

Dettagli

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE

TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE TRACER218 MODULO DATALOGGER RS485 MODBUS SPECIFICA PRELIMINARE V.00 AGOSTO 2012 CARATTERISTICHE TECNICHE Il modulo TRACER218 485 è un dispositivo con porta di comunicazione RS485 basata su protocollo MODBUS

Dettagli

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione

Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione WWW.FUHR.DE Modulo di ricezione radio NBFP490 con telecomando master Istruzioni di montaggio, uso e manutenzione Le presenti istruzioni dovranno essere trasmesse dall addetto al montaggio all utente MBW24-IT/11.14-8

Dettagli

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version

FAS-420-TM rivelatori di fumo ad aspirazione LSN improved version Sistemi di Rivelazione Incendio FAS-420-TM rivelatori di fumo ad FAS-420-TM rivelatori di fumo ad Per il collegamento alle centrali di rivelazione incendio FPA 5000 ed FPA 1200 con tecnologia LSN improved

Dettagli

Sistemi di sicurezza _ Catalogo Generale

Sistemi di sicurezza _ Catalogo Generale Sistemi di sicurezza _ Catalogo Generale Intrusione. La minaccia si fa spazio. Che fare? Scegli Inim e stai sicuro. Lo spazio è protetto. Il pericolo fuori gioco. Tutto sotto controllo. GAME OVER SISTEMI

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS

Manuale istruzioni. 01942 Comunicatore GSM-BUS Manuale istruzioni 01942 Comunicatore GSM-BUS Indice 1. Descrizione 2 2. Campo di applicazione 2 3. Contenuto della confezione 2 4. Vista frontale 3 5. Funzione dei tasti e led 4 6. Operazioni preliminari

Dettagli

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio

Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Un approccio flessibile per la gestione audio 2 Soluzioni per la comunicazione al pubblico Plena Il vostro sistema per la comunicazione al pubblico di facile

Dettagli

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4

1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 INDICE GENERALE 1. DESCRIZIONE BLACK VOICE... 2 2. COME EFFETTUARE LE CHIAMATE... 4 3. COME TRASFERIRE UNA CHIAMATA ALL'INTERNO DELL'AZIENDA... 4 4. COME DEVIARE LE CHIAMATE SU UN ALTRO APPARECCHIO...

Dettagli

1. Instruzioni d uso 2

1. Instruzioni d uso 2 1. Instruzioni d uso 2 1.0 Prefazione Leggere attentamente queste instruzione d uso per utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni dell interruttore orario. Il progetto di questo interruttore orario

Dettagli

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1

Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5. 9356197 Edizione 1 Manuale d'uso per Nokia Image Viewer SU-5 9356197 Edizione 1 DICHIARAZIONE DI CONFORMITÀ Noi, NOKIA CORPORATION, dichiariamo sotto la nostra esclusiva responsabilità che il prodotto SU-5 è conforme alle

Dettagli

Manuale d Uso. Ref: 04061

Manuale d Uso. Ref: 04061 Manuale d Uso Ref: 04061 1 Grazie per aver acquistato il lettore digitale ENERGY SISTEM INNGENIO 2000. Questo manuale fornisce istruzioni operative dettagliate e spiegazioni delle funzioni per godere al

Dettagli

LIBRETTO D ISTRUZIONI

LIBRETTO D ISTRUZIONI I LIBRETTO D ISTRUZIONI APRICANCELLO SCORREVOLE ELETTROMECCANICO girri 130 VISTA IN SEZIONE DEL GRUPPO RIDUTTORE GIRRI 130 ELETTROMECCANICO PER CANCELLI SCORREVOLI COPERCHIO COFANO SUPPORTO COFANO SCATOLA

Dettagli

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A

Avviatore d emergenza 12-24 Volts 4500-2250 A 443 00 49960 443 00 49961 443 00 49366 443 00 49630 443 00 49963 443 00 49964 443 00 49965 976-12 V 2250 A AVVIATORE 976 C-CARICATORE AUTOM. 220V/RICAMBIO 918 BATT-BATTERIA 12 V 2250 A/RICAMBIO 955 CAVO

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI

Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Alimentazione 1. INFORMAZIONI GENERALI Il cavo di alimentazione è rigidamente fissato nella parte inferiore del terminale (fig.1), tale cavo deve essere connesso al trasformatore esterno (fig. ) e, questi,

Dettagli

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/...

G722/... G723/... G723H/... G724/... G725/... F80/MC F80/MCB F80/MMR F80/SG F80/SGB F7FA0AP-0W0 F9H0AP-0W0 = Led indicazione di guasto per cortocircuito = Led Indicazione di guast o verso terra = Pulsante interfaccia utente = Indicazione sezionamento

Dettagli

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20

Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 www.pce-italia.it Istruzioni d uso Stazione Meteorologica PCE-FWS 20 1 Istruzioni d uso www.pce-italia.it Indice dei contenuti Titolo 1. Visione generale... 3 2. Contenuto della spedizione... 3 3. Informazione

Dettagli

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione

E-VISION Tempo. Timer luci a microprocessore. Manuale d uso e installazione E-VISION Tempo Timer luci a microprocessore Manuale d uso e installazione ELOS E-VISION - Tempo Controllo Luci Acquario a Microprocessore. 1. Semplice da programmare 2. Gestisce sia lampade a led sia lampade

Dettagli

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR

3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR Ã Ã 3ODQW:DWFK 0DQXDOHG LQVWDOOD]LRQHHXVR 9RJOLDPRIDUYLULVSDUPLDUHWHPSRHGHQDUR 9LDVVLFXULDPRFKHODFRPSOHWDOHWWXUDGLTXHVWRPDQXDOHYLJDUDQWLUjXQD FRUUHWWDLQVWDOOD]LRQHHGXQVLFXURXWLOL]]RGHOSURGRWWRGHVFULWWR

Dettagli

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso

Avena 135/135 Duo. T elefono cordless analogico DECT. Istruzioni per l uso Avena 135/135 Duo T elefono cordless analogico DECT Istruzioni per l uso Attenzione: istruzioni per l uso con avvertenze di sicurezza! Leggerle attentamente prima di mettere in funzione l apparecchio e

Dettagli

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura

Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Interruttori di sicurezza ad azionatore separato con sblocco a serratura Diagramma di selezione VF KEYF VF KEYF1 VF KEYF2 VF KEYF3 VF KEYF7 VF KEYF AZIONATORI UNITA DI CONTATTO 1 2 21 22 2NO+1NC FD FP

Dettagli

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9

Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Protezione degli apparecchi utilizzatori Acti 9 Interruttori per protezione motore P5M 68 Ausiliari per interruttore P5M 70 Sezionatori-fusibili STI 7 Limitatori di sovratensione di Tipo PRF Master 7 Limitatori

Dettagli

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus

Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo WAGO INGRESSI/USCITE remoti e Fieldbus Sistema AirLINE per il pilotaggio ed il Controllo Remoto del Processo 86-W Sistema integrato compatto di valvole con I/O elettronici Sistemi personalizzati premontati e collaudati per il pilotaggio del

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO

MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Schede tecniche Moduli Solari MODULO SOLARE A DUE VIE PER IMPIANTI SVUOTAMENTO Il gruppo con circolatore solare da 1 (180 mm), completamente montato e collaudato, consiste di: RITORNO: Misuratore regolatore

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione

Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Nota di applicazione: impostazione della comunicazione Questa nota di applicazione descrive come installare e impostare la comunicazione tra l'inverter e il server di monitoraggio SolarEdge. Questo documento

Dettagli

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE

Manuale istruzioni. 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Manuale istruzioni 01913 Cronotermostato GSM. CLIMAPHONE Spazio riservato per annotare le tre cifre del PIN dell'eventuale password di protezione. Indice Principali operazioni a cura dell'utente............................................

Dettagli

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica

Serie Motorola D1110. Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Serie Motorola D1110 Telefono Cordless Digitale con Segreteria Telefonica Avvertenza Servirsi unicamente di batterie ricaricabili. Caricare il portatile per 24 ore prima dell uso. Benvenuti... al vostro

Dettagli

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili.

Il gruppo emettitore di biglietti - piantana, è studiatoin modo da consentire l uso del sistema, anche a persone diversamente abili. Made in Italy Sistemi gestione code MS32 Il sistema può utilizzare : - la documentazione eventi, numero di operazioni per servizio e postazione e dei tempi medi di attesa, con il programma MSW - il servizio

Dettagli

ANTIFURTO PER CANTIERI

ANTIFURTO PER CANTIERI ANTIFURTO PER CANTIERI Manuale di installazione - Ver. 1.1 DEMOKIT 1 Indice Indice... 2 1. INTRODUZIONE... 3 2. DESCRIZIONE DEI DISPOSITIVI... 3 2.1 Centrale Edilsecurity... 3 3. INSTALLAZIONE E PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Milliamp Process Clamp Meter

Milliamp Process Clamp Meter 771 Milliamp Process Clamp Meter Foglio di istruzioni Introduzione La pinza amperometrica di processo Fluke 771 ( la pinza ) è uno strumento palmare, alimentato a pile, che serve a misurare valori da 4

Dettagli

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic

Termometri portatili. Temp 16 RTD Basic. Temp 10 K Basic Per sonde a termocoppia K. Temp 6 Basic Temp 360 Professional Datalogger, per sonde Pt100 RTD - 0,01 C Temp 300 Professional Datalogger, a doppio canale, per sonde a termocoppia K, T, J, B, R, E, S, N Temp 16 RTD Basic Per sonde Pt100 RTD Temp

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16

Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo norma CEI 0-16 Sepam Serie 20: note per la regolazione da tastierino frontale o da software SFT2841 secondo

Dettagli

Oscilloscopi serie WaveAce

Oscilloscopi serie WaveAce Oscilloscopi serie WaveAce 60 MHz 300 MHz Il collaudo facile, intelligente ed efficiente GLI STRUMENTI E LE FUNZIONI PER TUTTE LE TUE ESIGENZE DI COLLAUDO CARATTERISTICHE PRINCIPALI Banda analogica da

Dettagli

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode

Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Aggiornamento del firmware per iphone con connettore Lightning compatibile con AppRadio Mode Istruzioni sull aggiornamento per i modelli di navigazione: AVIC-F40BT, AVIC-F940BT, AVIC-F840BT e AVIC-F8430BT

Dettagli

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0

ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 ascom Ascotel Office 25 Istruzioni per l'uso con norme di sicurezza www.ascom.com/ec/documents 20321611it_ba_b0 1 2 3 4 Elementi di comando e visualizzazione Elementi di comando e visualizzazione 11 12

Dettagli

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS

TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS www.gmshopping.it TELECAMERA SUBACQUEA MINI DV RD31 DIVERS MANUALE UTENTE Questo documento è di proprietà di Ciro Fusco ( Cfu 2010 ) e protetto dalle leggi italiane sul diritto d autore (L. 633 del 22/04/1941

Dettagli

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule

ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO. Ing. Guido Saule 1 ELEMENTI DI RISCHIO ELETTRICO Ing. Guido Saule Valori delle tensioni nominali di esercizio delle macchine ed impianti elettrici 2 - sistemi di Categoria 0 (zero), chiamati anche a bassissima tensione,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE.

ATTIVATORE STABILIZZATO PER BOBINE DI SGANCIO A LANCIO DI CORRENTE. Compatibilità totale con ogni apparato. Si usa con pulsanti normalmente chiusi. ella linea dei pulsanti c'è il 24Vcc. Insensibile alle interruzioni di rete. Insensibile agli sbalzi di tensione. Realizzazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Brushless. Brushless

Brushless. Brushless Motori Motori in in corrente corrente continua continua Brushless Brushless 69 Guida alla scelta di motori a corrente continua Brushless Riduttore 90 Riddutore Coppia massima (Nm)! 0,6,7 30 W 5,5 max.

Dettagli

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000

DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 DATA: 20/02/2014 DOC.MII11166 REV. 2.21 GUIDA APPLICATIVA PER L ANALIZZATORE DI INTERRUTTORI E MICRO-OHMMETRO MOD. CBA 1000 Doc. MII11166 Rev. 2.21 Pag. 2 di 138 REVISIONI SOMMARIO VISTO N PAGINE DATA

Dettagli

DOC SI-RR+ ITAL OK der 18/06/03 10:05 Page 1 SI-RR+

DOC SI-RR+ ITAL OK der 18/06/03 10:05 Page 1 SI-RR+ DOC -RR+ TAL OK der 18/06/03 10:05 Page 1 25 cm 25 cm -RR+ A/ NFORMAZON GENERAL 1/ nstallazione Collocare il programmatore presso una presa di corrente a 230 V, 50 Hz. La presa deve far parte di un impianto

Dettagli

Attivatore Telefonico GSM

Attivatore Telefonico GSM Part. U1991B - 10/09-01 PC Attivatore Telefonico GSM art. F462 Istruzioni d uso INFORMAZIONI PER LA SICUREZZA L'impiego dell'attivatore GSM art. F462 in componenti o sistemi per supporto vita non è consentito

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL

Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL Pagina del titolo Manuale d uso SUNNY BOY 6000TL SB6000TL-21-BE-it-10 IMIT-SB60TL21 Versione 1.0 ITALIANO SMA Solar Technology AG Indice Indice 1 Note relative al presente documento...7 2 Sicurezza...9

Dettagli

Alimentazione Switching con due schede ATX.

Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentazione Switching con due schede ATX. Alimentatore Switching finito 1 Introduzione...2 2 Realizzazione supporto...2 3 Realizzazione Elettrica...5 4 Realizzazione meccanica...7 5 Montaggio finale...9

Dettagli

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II

Peltor DECT-Com II. The Sound Solution. User s manual for DECT-Com II Peltor DECT-Com II The Sound Solution User s manual for DECT-Com II DECT 1.8 GHz GUIDA RAPIDA Peltor DECT-Com II Pulsante Funzione [M] [+] [ ] [M] e [+] [M] e [ ] Accende/spegne l unità DECT-Com II Seleziona

Dettagli

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio.

Guida Rapida. Guida Rapida. Telefoni. Progetto. Collegati ai sistemi Progetto. PROMELIT Meglio comunicare meglio. Guida Rapida Guida Rapida Progetto Telefoni N e x t Collegati ai sistemi Progetto 35 PROMELT Meglio comunicare meglio. Telefoni PROGETTO NEXT Telefono ntercomunicante PROGETTO NEXT l Vs. apparecchio ha

Dettagli