RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO ANTIFURTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO ANTIFURTO"

Transcript

1 RELAZIONE TECNICA DELL IMPIANTO ANTIFURTO Pag.1/14

2 1. INDICE Titolo pag. 2 COMPONENTI DEL SISTEMA D ALLARME SENSORI PERIMETRALI SENSORI VOLUMETRICI LA CENTRALE D ALLARME TASTIERE E CODICI. 8 7 GLI AVVISATORI D ALLARME SIRENE COMBINATORI TELEFONICI ISTRUZIONI PER L USO LA MANUTENZIONE GENERALITA SULL IMPIANTO Pag.2/14

3 2. I COMPONENTI DEL SISTEMA D ALLARME Il sistema di allarme deve essere realizzato in funzione dei locali da proteggere e delle esigenze degli utilizzatori, e richiede una attenta progettazione: non esiste la soluzione universale, adatta a tutti gli ambienti ed a tutti gli utenti. Dopo avere definito le caratteristiche della struttura da proteggere, ed aver valutato il rischio di intrusioni, si scelgono i sensori più idonei, per tipologia e numero, esaminando anche la possibilità di utilizzare il sistema di allarme in modo parziale, rimanendo all'interno dei locali protetti. Il numero dei sensori condiziona la scelta della centrale di controllo, per diversi motivi: innanzitutto molti sensori devono essere alimentati, e solitamente a questo provvede la centrale, che deve quindi essere dimensionata adeguatamente; è opportuno poi che ad ogni sensore corrisponda un circuito di ingresso della centrale, per il funzionamento ottimale. La centrale è sempre dotata di un organo di comando, che deve essere scelto attentamente: è forse l'elemento più importante per l'utente, che deve adattarsi a nuove abitudini, dovendo controllare il sistema di allarme. Anche gli avvisatori di allarme saranno adeguati al rischio, per garantire l'efficacia della segnalazione, che deve scoraggiare l'intruso e richiamare l'attenzione. I criteri di scelta del sistema di allarme riguardano anche le connessioni: è possibile utilizzare componenti collegati via filo o via radio, a seconda delle esigenze. La funzionalità del sistema di allarme deve essere verificata regolarmente, per garantire un lungo periodo di servizio, affidabile, senza interruzioni e senza falsi allarmi. Pag.3/14

4 3. I SENSORI PERIMETRALI La prima difesa di ogni struttura è quella fisica, rappresentata da serramenti in grado di impedire l'accesso alla proprietà. Porte, finestre, serrande, rendono difficoltoso l'accesso ai malintenzionati, quando sono robuste e chiuse accuratamente; i sensori perimetrali controllano lo stato dei serramenti, e si attivano quando questi vengono aperti. Il sensore più semplice ed economico è il contatto magnetico, attivato dalla prossimità di un magnete installato nella parte mobile del serramento. Sono disponibili varie forme, adatte a porte e finestre: i risultati migliori, estetici e funzionali, si ottengono con quelli da incasso. In alternativa vengono utilizzati contatti a vista, fissati sulla superficie esterna del serramento. Le tapparelle vengono protette con sensori a filo da installare nel cassettone, che reagiscono allo spostamento e permettono di lasciare la tapparella in qualsiasi posizione. Sensori di vibrazione intervengono durante i tentativi di forzatura, mentre microfoni selettivi segnalano la rottura dei vetri. La protezione perimetrale limita l'accessibilità alla zona protetta e può essere attivata anche rimanendo all'interno dei locali: questo basta a giustificarne l'installazione, anche se impegnativa. Purtroppo non è sufficiente, perché il sistema di allarme interviene solo al momento dell'apertura di un passaggio, ed interviene nuovamente solo se questo viene richiuso e riaperto. I sensori perimetrali permettono il controllo dell'effettiva chiusura dei serramenti, particolarmente utile in strutture di grande estensione. Può essere opportuno proteggere anche alcune porte interne. Contatti magnetici Sensori rottura vetri Pag.4/14

5 4. SENSORI VOLUMETRICI La protezione del volume dei locali è realizzata con sensori che segnalano il movimento dei corpi, ma non la loro presenza. Utilizzano diversi principi fisici: quelli a microonde sfruttano la riflessione di onde elettromagnetiche; quelli ad infrarosso passivo ricevono la radiazione emessa dai corpi che hanno temperatura differente da quella ambientale. Tecniche avanzate di elaborazione dei segnali evitano la generazione di falsi allarmi, mentre nei sensori definiti a doppia tecnologia vengono integrati due principi di rivelazione, che devono intervenire contemporaneamente. L'efficienza della rivelazione dipende anche dalla posizione e dall'orientamento dei sensori, che devono essere valutati attentamente. I sensori volumetrici sono sempre attivi ed intervengono in occasione di ogni movimento, indipendentemente dalla posizione di porte e finestre, a differenza dei sensori perimetrali. Rilevatore IR fisso Rilevatore mini IR Rilevatore IR mobile Il calcolo per il numero di rilevatori da installare è stato effettuato con la seguente formula S = [(ç/360 )*(r) 2 *3,14] Dove: S è la superficie protetta dal rilevatore; ç è l angolo di orientamento del rilevatore che per il dispositivo da noi usato è pari a 105 ; r è il raggio di orientamento del dispositivo IR-MW Pag.5/14

6 5. LA CENTRALE D ALLARME Dopo avere scelto i sensori in funzione dell'ambiente da proteggere, è possibile scegliere la centrale più adatta. Solitamente la centrale provvede anche all'alimentazione dei sensori, e per questo motivo deve essere collegata alla tensione di rete: quando questa manca, un accumulatore provvede ad alimentare l'intero impianto. La centrale deve fornire le indicazioni sullo stato del sistema di allarme: servizio o riposo, pronto all'inserimento, funzionalità dell'alimentazione, memoria degli allarmi. E' opportuno disporre di più circuiti di ingresso, uno per ogni sensore: talvolta, per economia, allo stesso ingresso vengono collegati più sensori, soprattutto di tipo perimetrale, ma in questo modo si perde la possibilità di identificare il sensore che ha provocato l'allarme, ed anche la possibilità di generare allarmi successivi al primo, se il primo sensore è rimasto in allarme. Per ogni circuito di ingresso, la centrale deve fornire indicazioni relative allo stato attuale, ed alla memoria di eventuali allarmi. La centrale esclude automaticamente il circuito di ingresso che ha generato tre allarmi, mantenendo la funzionalità degli altri ingressi; questa funzione limita gli allarmi in caso di guasto dei sensori. Spesso la centrale prevede la possibilità di esclusione di singoli sensori, che può essere utile in caso di guasto, ma non è molto comoda per l'utilizzo parziale del sistema. Ogni centrale dispone di un organo di comando, per il corretto utilizzo del sistema di allarme e di eventuali funzioni accessorie. L'organo di comando può prevedere anche stati di servizio parziale, che permettono l'utilizzo di alcuni locali mentre in altri locali è attiva la protezione antintrusione. La centrale è dotata di temporizzatori programmabili, che determinano la durata dell'allarme, ed i ritardi di entrata ed uscita Centrale Pag.6/14

7 6. TASTIERE E CODICI Il codice numerico, che deve essere introdotto attraverso una tastiera, è una chiave virtuale. La sua sicurezza dipende dalla lunghezza - sei cifre hanno un milione di combinazioni - e dal sistema, che limita i tentativi di accesso. Non ha batterie da sostituire, problemi di falsi contatti, può essere modificato facilmente, e può essere comunicato a distanza in caso di necessità. Anche i sistemi collegati con il telefono utilizzano codici numerici per le interrogazioni e per inviare i comandi. E' il sistema ideale per coloro che non vogliono portare con se chiavi di alcun tipo. Il codice viene introdotto tramite una o più tastiere, che possono essere anche a distanza notevole dalla centrale. La tastiera consente la visualizzazione completa dello stato del sistema e della sua storia, quando è collegata con centrali che dispongono di orologio, calendario, e memoria degli eventi. I codici vengono riconosciuti all'interno della centrale, e quindi eventuali manomissioni delle tastiere, non compromettono l'affidabilità del sistema di allarme. Tastierino Lettore trasponder Ricevitore Chiave trasponder Pag.7/14

8 7. GLI AVVISATORI D ALLARME Lo scopo del sistema di allarme è quello di segnalare l'intrusione: all'interno dell'ambiente protetto per mezzo di sirene compatte, all'esterno con sirene auto-protette ed autoalimentate, a distanza attraverso combinatori telefonici. Anche gli impianti che dispongono di una chiamata a distanza devono avere almeno una sirena, che garantisce una segnalazione immediata dello stato di allarme, oltre ad un effetto deterrente locale. Pag.8/14

9 8. SIRENE PER INTERNO Quando l'intruso si trova all'interno dei locali protetti viene disturbato dalle sirene interne, prima ancora di sentire quelle esterne. Le frequenze utilizzate, medio alte, sono particolarmente fastidiose ed irritanti. Devono essere installate in posizione tale da garantire la migliore udibilità, evitando ripostigli e locali chiusi. PER ESTERNO Le sirene per esterno devono essere dotate di segnalatore luminoso, in grado di evidenziare la provenienza dell'allarme, e sono necessarie per richiamare l'attenzione di vicini e passanti. Utilizzano frequenze medio basse, hanno potenza elevata e sono udibili a distanze notevoli. Il contenitore deve resistere alle intemperie ed al vandalismo. Vengono definite auto-protette ed autoalimentate poiché contengono una batteria, e sono in grado di suonare anche in caso di interruzione, dolosa o accidentale, del collegamento con la centrale. La durata del suono deve essere limitata da un temporizzatore interno che interviene in caso di guasto della centrale, o dei collegamenti, o dell'alimentazione. La batteria della sirena viene ricaricata dall'alimentatore della centrale, e deve essere sostituita ogni tre o quattro anni. Pag.9/14

10 9. COMBINATORI TELEFONICI Con la diffusione della telefonia cellulare, la chiamata automatica raggiunge praticamente chiunque in qualsiasi momento. Il combinatore telefonico interviene in caso di allarme, ma non solo: può essere attivato da richieste di soccorso, e può segnalare problemi tecnologici o di alimentazione. La mancanza della tensione di rete, ad esempio, non riguarda solo il sistema di allarme, ma anche frigoriferi, congelatori, sistemi di climatizzazione. Il combinatore telefonico può avere un proprio contenitore, ma può anche essere alloggiato all'interno della centrale, ed in questo caso spesso consente altre funzioni di telegestione del sistema. Gli apparecchi più comuni hanno un contenitore dedicato, che contiene anche una batteria che ne garantisce il funzionamento indipendentemente dalla centrale di allarme. Gli apparecchi in grado di rispondere alle chiamate, permettono il controllo a distanza del sistema ed altri dispositivi (climatizzazione, ecc.), semplicemente telefonando ed utilizzando la tastiera del telefono per trasmettere codici di identificazione e comandi operativi. Negli ultimi anni si sono andati affermando i nuovi sistemi GSM che risolvono tutti gli inconvenienti dei comuni combinatori telefonici sfruttando la tecnologia dei telefoni GSM per l'invio del messaggio di allarme. Utilizzando il sistema GSM non è più possibile per il ladro tagliare i fili del telefono o occupare la linea chiamando il numero del sistema, tutto avviene senza linea telecom e si è quindi svincolati da ogni tipo legame. Oltre a questo esiste la possibilità di inviare messaggi SMS o di collegarsi a centrali degli istituti di vigilanza in modalità digitale. Pag.10/14

11 10. ISTRUZIONI PER L'USO La conoscenza corretta del funzionamento del sistema di allarme permette il miglior utilizzo ed anche la pronta identificazione di eventuali problemi. Gli utilizzatori devono disporre di tutte le informazioni necessarie, e devono custodire con cura la documentazione tecnica delle apparecchiature, per agevolare interventi successivi. Prove pratiche possono migliorare la confidenza degli utenti, che devono dimostrare la piena capacità di utilizzo del sistema. Pag.11/14

12 11. LA MANUTENZIONE Come ogni macchina complessa, il sistema di allarme necessita di verifiche periodiche. Lo stato delle batterie, la sensibilità dei sensori, l'usura degli organi di comando, le condizioni dei cablaggi, devono essere controllati attentamente, con regolarità. Certe apparecchiature sono in grado di segnalare la presenza di anomalie, ed anche di comunicarle a distanza, agevolando le operazioni di manutenzione. Il cattivo funzionamento spesso dipende dalla mancata manutenzione; i contratti di manutenzione programmata riducono inoltre la responsabilità dell'utilizzatore. Pag.12/14

13 12. GENERALITÀ SULL IMPIANTO Gli apparecchi del sistema antifurto Bticino sono realizzati in conformità alla Norma CEI 79-2, rispondendo ai requisiti in essa contenuti per quanto riguarda gli impianti di livello uno. Tutti i componenti del sistema si collegano in parallelo fra loro, utilizzando il doppino inguainato scs Bticino (art. L4669S), attraverso il quale vengono distribuite sia le alimentazioni ai vari dispositivi, sia i segnali di controllo e di allarme. Un sistema d'allarme è un dispositivo che ha il compito di rilevare ogni tipo d'intrusione all'interno di un ambiente, da individui non autorizzati a farlo, e una volta rilevato ciò sia in grado di avvertire chi di dovere e nel modo più adeguato. È quindi di fondamentale importanza avere dei buoni sistemi di segnalazione che possano indurre il malintenzionato alla fuga o che, in caso contrario, possano far giungere nel minor tempo possibile qualcuno in grado di farlo. Spesso nella progettazione di un impianto ci si sofferma parecchio sulla qualità e il numero di sensori, trascurando poi gli attuatori d'allarme. Questo pannello didattico da noi vinto, ed assemblato, è dotato dei componenti elencati precedentemente. Parte fondamentale del nostro impianto è la centrale o combinatore telefonico. Questo combinatore telefonico è viene identificato con il codice 3500, che lo differenzia dal 3500N, la loro differenza è che il primo per avvertire chi di dovere ha bisogno di essere connesso alla rete telefonica, mentre il secondo è munito di una scheda telefonica e di un antenna, che in caso di allarme esso comunicherà l accaduto tramite una rete GSM. Dopo l istallazione dell intero pannello si devono effettuare le adeguate configurazioni; che vengono effettuate sull apposita centrale. Per interagire con la centrale per la programmazione bisogna inserire un codice di accesso che può essere successivamente modificato. Una volta inserito il codice di accesso, si anno a disposizione due cosiddetti link: antifurto-comunicazione. Il link antifurto è esclusivamente riservato ad un installatore, il quale ha la possibilità di accedere a diversi servizi: Zone: dove vengono definiti i nomi da assegnare agli ambienti, per meglio identificarli, ad esempio zona 1, ingresso, protezione perimetrale, e la configurazione dei dispositivi in esse presenti; Dispositivi: dove vengono fornite le informazioni su ogni componente presente nell impianto antifurto, ed anche ad essi si possono assegnare dei nomi per identificarli; Memoria eventi: è costituita da una memoria in grado di registrare 200 eventi e conoscere il tipo, la data e l ora di registrazione ed in caso di allarme sapere da quale sensore è stato generato. Per comodità di consultazione, gli eventi vengono mostrati in ordine cronologico a partire da quello più recente; Data e ora: questo menù presentando la data in giorno/mese/anno, e l ora in ore:minuti, ci permette di impostarle affinché sia l installatore, ché l utente possano tenere sotto controllo tutti gli eventi memorizzati dal sistema nei diversi periodi di tempo. L impostazione della data e dell ora viene effettuata utilizzando una tastiera alfanumerica; Pag.13/14

14 Automazione: permette di impostare, in caso di allarme l accensione di luci, o altri dispositivi in grado di disorientare l intruso; Impostazioni: permette diverse operazioni. Da qui si può impostare la durata del suono che può variare da breve, qualche secondo, ad un massimo di dieci minuti, si possono assegnare i tempi di ritardo o di uscita dei rilevatoti delle singole zone o dell intero impianto, si possono modificare i codici del sistema, e regolare le impostazioni del display Manutenzione: si accede inserendo il codice preimpostato 00000, e ci permette di scegliere la lingua che l intero sistema deve adoperare, di programmare delle chiavi per l inserimento ed il disinserimento dell allarme, nel caso di inserimento di nuovi dispositivi, è possibile renderli riconoscibili dalla centrale tramite la funzione apprendimento, la manutenzione, in oltre ci permette di modificare il codice per l accesso a questa sezione, differenziandolo dal codice di attivazione allarme, ed è possibile anche attivare il flash per l inserimento dell allarme (3 flash) e il disinserimento (1 flash). Il link comunicazione, invece, a differenza di quello antifurto, può essere accessibile all utente interessato, dandogli la possibilità di: Inserire un numero jolly, che, in caso di allarme la centrale si attiva per chiamare questo primo numero che verrà sempre chiamato per qualsiasi tipo di allarme (intrusione, scasso ); Inserire nella rubrica altri dieci numeri telefonici, tra i quali sarà possibile scegliere i numeri da chiamare in relazione al tipo di allarme registrato dal sistema; Inserire dei messaggi vocali, che verranno ascoltati quando la centrale chiamerà il numero indicato; Dopo aver registrato le precedenti impostazioni, l impianto è pronto per il suo inserimento. Prima di inserire il codice per l attivazione, si possono scegliere le zone da proteggere, digitando sul tastierino il numero corrispondente es. zona cucina-numero 1, zona nottenumero 2 Si può cosi in fine procedere premendo il tasto * e inserendo il codice per l attivazione dell impianto, e viceversa per il suo disinserimento. Alessano, 5 giugno 2008 I tecnici Pag.14/14

SISTEMA D ALLARME. Organo di gestione. Organo di comando. Organo di. rilevazione. Organo di. segnalazione

SISTEMA D ALLARME. Organo di gestione. Organo di comando. Organo di. rilevazione. Organo di. segnalazione gestione comando segnalazione rilevazione gestione Gli organi di gestione (centrali) sono il cervello dell intero sistema. Elaborano i segnali provenienti dai sensori e le richieste provenienti dagli organi

Dettagli

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A

SOLUZIONE SICUREZZA. Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A SOLUZIONE SICUREZZA Antifurto Base Manuale per l'utente MHKIT85N DOMOTICA U3958A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio Sistema antifurto R MY HOME R 45 Antifurto Generalità Il sistema antifurto è la soluzione che BTicino propone in tutte quelle abitazioni non predisposte in cui la protezione dei beni e delle persone non

Dettagli

Antifurto CATALOGO. La sicurezza da professionisti AF04C. edizione 02/2004

Antifurto CATALOGO. La sicurezza da professionisti AF04C. edizione 02/2004 Antifurto La sicurezza da professionisti edizione 02/2004 CATALOGO AF04C MY HOME la sicurezza da professionisti Il nuovo antifurto BTicino è completo e professionale in tutte le sue funzioni: controllo,

Dettagli

Come scegliere un antifurto

Come scegliere un antifurto Come scegliere un antifurto Scegliere un antifurto è il primo passo verso una maggiore sicurezza personale. Che si tratti di una abitazione, di un ufficio o di un esercizio commerciale, le statistiche

Dettagli

SICUREZZA DEGLI EDIFICI E DOMOTICA Linee guida e compiti in fase di progettazione Panoramica sulle tecniche di progettazione

SICUREZZA DEGLI EDIFICI E DOMOTICA Linee guida e compiti in fase di progettazione Panoramica sulle tecniche di progettazione Analisi e valutazione Per la progettazione di un impianto d'allarme è di fondamentale importanza l'individuazione delle aree più sensibili e dei punti di più facile accesso all'interno dell'ambiente. Un

Dettagli

Protexial io. Sistema d'allarme completo, senza fili, espandibile. Si installa con facilità in pochi minuti.

Protexial io. Sistema d'allarme completo, senza fili, espandibile. Si installa con facilità in pochi minuti. Protexial io Sistema d'allarme completo, senza fili, espandibile. Si installa con facilità in pochi minuti. Controllo da remoto > Controllare l'allarme Somfy da remoto tramite una connessione internet

Dettagli

MY HOME KIT. Antifurto Manuale per l utente MHKIT70 - MHKIT80 F4237A O4/05-01 PC

MY HOME KIT. Antifurto Manuale per l utente MHKIT70 - MHKIT80 F4237A O4/05-01 PC MY HOME KIT Antifurto Manuale per l utente O4/05-01 PC MHKIT70 - MHKIT80 F4237A INDICE DESCRIZIONE DELL IMPIANTO ANTIFURTO 4 LA CENTRALE ANTIFURTO 5 Il display grafico Cosa segnala il display I tasti

Dettagli

A prova di furto Protezione attiva con o senza cavi

A prova di furto Protezione attiva con o senza cavi In base alle più recenti statistiche, gli italiani non si sentono sicuri, ma pochi sono coloro che dispongono nella loro abitazione di un impianto di allarme intrusione Tutte le più recenti indagini confermano

Dettagli

LASER NAVIGATION 45.30.43N 009.50.50 E

LASER NAVIGATION 45.30.43N 009.50.50 E o 1 SISTEMA FREDDO SICURO CON ANTINTRUSIONE Il Sistema Freddo Sicuro è un utile strumento per il monitoraggio in automatico d impianti frigoriferi, quali ad esempio celle frigorifere per la conservazione

Dettagli

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro

Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Per la vostra sicurezza, guardate al futuro Un mondo tutto nuovo da HESA Tecnologia superiore in casa e nella v Come funziona il sistema di sicurezza NetworX La centrale NetworX utilizza una serie di rivelatori

Dettagli

Vantaggi del sistema My Home Automazione luci e tapparelle

Vantaggi del sistema My Home Automazione luci e tapparelle Vantaggi del sistema My Home Automazione luci e tapparelle My Home consente di gestire l illuminazione in modo efficiente e ottenendo il massimo comfort. L accensione dei punti luce può avvenire a livello

Dettagli

1. FACILE FORMATI ANTI-INTRUSIONE VIDEOSORVEGLIANZA

1. FACILE FORMATI ANTI-INTRUSIONE VIDEOSORVEGLIANZA 1. FACILE FORMATI Facile si può trovare in tre diversi formati, a seconda delle diverse metrature che può coprire. FACILE SMALL: Centrale FACILE con GPRS integrato. Alloggiata in contenitore in ABS. Ideale

Dettagli

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo

www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo www.protexitalia.it centrale antifurto 5 zone radio/filo IInttroduziione La centrale di allarme RF5000 (LEVEL 5) nasce con lo scopo di facilitare la realizzazione e la gestione di un impianto di allarme

Dettagli

ECHO 8-32 GSM L ALLARME SENZA FILI CHE PROTEGGE E SORVEGLIA

ECHO 8-32 GSM L ALLARME SENZA FILI CHE PROTEGGE E SORVEGLIA ECHO 8-32 GSM L ALLARME SENZA FILI CHE PROTEGGE E SORVEGLIA Eco 8-32 GSM l allarme senza fili più versatile e più evoluto KIT Impianto composto da centrale, 3 contatti per porte e finestre, 1 rilevatore

Dettagli

Sistema via radio NX-10. Senza fili, senza compromessi

Sistema via radio NX-10. Senza fili, senza compromessi Sistema via radio NX-10 Senza fili, senza compromessi La tastiera? Da oggi è portatile! Il sistema NX-10 è completamente senza fili, con una nuova tastiera dal design innovativo ed elegante. Oggi puoi

Dettagli

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO

SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO SECURBOX 226 CENTRALE DI ALLARME ANTINTRUSIONE MANUALE TECNICO La centrale SECURBOX 226 è stata progettata per impianti di allarme antintrusione professionali. Adatta all'utenza che predilige la semplicità,

Dettagli

CATALOGO. Antifurti. SECUR POINT Via Trotti 48, 15121 Alessandria P.IVA 02005190067

CATALOGO. Antifurti. SECUR POINT Via Trotti 48, 15121 Alessandria P.IVA 02005190067 CATALOGO Antifurti SECUR POINT Via Trotti 48, 15121 Alessandria P.IVA 02005190067 REA AL-257670 www.secur-point.it Centralina at-01 (868 MHz) Centralina di nuova generazione, con schermo a colori 7 touch

Dettagli

Di fronte ad una criminalità dilagante ed in costante aumento, i sistemi d allarme hanno acquisito una crescente importanza nella nostra vita, in

Di fronte ad una criminalità dilagante ed in costante aumento, i sistemi d allarme hanno acquisito una crescente importanza nella nostra vita, in Di fronte ad una criminalità dilagante ed in costante aumento, i sistemi d allarme hanno acquisito una crescente importanza nella nostra vita, in quanto ci devono fornire quella tranquillità che oggi è

Dettagli

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I

DaiGate R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I R I C E V I T O R E I N T E R F A C C I A R A D I O P E R S I S T E M I F I L A R I Versione 1 - In vigore da APRILE 2010 RICEVITORE INTERFACCIA RADIO PER SISTEMI FILARI comandare comandare Tastiere di

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI ANTINTRUSIONE Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza w3.uniroma1.it/garzia

Dettagli

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE

ifish64gsm MANUALE D USO MHz CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. Italian Quality Cod. 25735 CARATTERISTICHE TECNICHE ifish64gsm Cod. 25735 CENTRALE RADIO 64 ZONE CON GSM. 868 MHz MANUALE D USO CARATTERISTICHE TECNICHE - Trasmettitore ibrido con filtro SAW 868 MHz. - Alimentazione con batteria al litio da 3,6 V 1Ah con

Dettagli

TAP ALARM. la tua casa. Anche a finestre aperte.

TAP ALARM. la tua casa. Anche a finestre aperte. TAP ALARM Vesti di ṡicurezza la tua casa. Anche a finestre aperte. TAP ALARM: Il 95% delle intrusioni in casa è causata da ladri occasionali. È importante dunque la dissuasione con sistemi di sicurezza

Dettagli

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO

NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO MAGGIO ITALIANO NOVITÀ SYSTEM RF ANTIFURTO RADIO ITALIANO MAGGIO 2003 SICUREZZA SENZA FILI I DISPOSITIVI DI GESTIONE E CONTROLLO LE CENTRALI Il cuore del sistema è la centrale disponibile in due differenti modelli a 16

Dettagli

L allarme di casa. www.diagral.it

L allarme di casa. www.diagral.it L allarme di casa www.diagral.it 1 Diagral Wave: l allarme senza fili L allarme di casa: la vostra sicurezza senza fili in libertà Diagral è il marchio leader in Europa dei sistemi d allarme totalmente

Dettagli

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE

ITALIANO TM400P. Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO TM400P Pannello centrale antifurto 4 zone MANUALE PER L'UTENTE Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche funzionali...3 1.3 Caratteristiche tecniche...4

Dettagli

Aritech Sistemi d'allarme. Serie Comfort CS575 CS875. g GE interlogix

Aritech Sistemi d'allarme. Serie Comfort CS575 CS875. g GE interlogix Aritech Sistemi d'allarme Serie Comfort CS575 CS875 g GE interlogix La tranquillità è il comfort della sicurezza La serie comfort è molto più che un normale sistema di allarme. È un completo sistema di

Dettagli

Centrale antifurto art. 3500/3500N

Centrale antifurto art. 3500/3500N Centrale antifurto art. 3500/3500N Manuale d uso Part. U0218A-01-07/05 - PC Indice 1 Introduzione 5 La Centrale antifurto La tastiera Il display Cosa segnala il display 2 Funzionamento 11 Inserisci -

Dettagli

Centrale-sirena facile S301-22I

Centrale-sirena facile S301-22I G u i d a a l l u s o Centrale-sirena facile S301-22I Guida all uso Avete acquistato un sistema d allarme Logisty Expert adatto alle vostre esigenze di protezione e vi ringraziamo della preferenza accordataci.

Dettagli

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili DAITEM Primera La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili Rivelatori di movimento Centrale con sirena Tastiera tattile con transponder La

Dettagli

SEMPLICITÀ MFORT SICUREZZA ERENITÀ EFFICACIA ASSISTENZA FACILITÀ AFFIDABILITÀ GARANZIA COMFORT. www.diagral.it. la tua casa a colori

SEMPLICITÀ MFORT SICUREZZA ERENITÀ EFFICACIA ASSISTENZA FACILITÀ AFFIDABILITÀ GARANZIA COMFORT. www.diagral.it. la tua casa a colori COMFORT ERENITÀ SEMPLICITÀ AFFIDABILITÀ ICUREZZA MFORT SICUREZZA GARANZIA FACILITÀ EFFICACIA ASSISTENZA Comando a distanza via App e web Videosicurezza HD plug&play Automazioni senza fili la tua casa a

Dettagli

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio

antifurto radio Sistema MY HOME Sistema antifurto radio Sistema antifurto radio R Sistema antifurto radio MY HOME R 45 Antifurto radio Caratteristiche generali Generalità Il sistema antifurto radio è la soluzione che BTicino propone in tutte quelle abitazioni

Dettagli

DomusKit. Sicurezza e comfort su misura

DomusKit. Sicurezza e comfort su misura DomusKit Sicurezza e comfort su misura ABB presenta Da oggi il sistema DomusTech di ABB è ancora più flessibile. Sono infatti disponibili le pratiche e convenienti soluzioni in Kit, installabili singolarmente

Dettagli

SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO

SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO SISTEMA D ALLARME AUTOMATICO PER BOX GARAGE AUTOMATICO Vers. 01-11-2011 LA PERFETTA INTEGRAZIONE TRA LA SICUREZZA DI UN IMPIANTO D ALLARME ED IL COMFORT DI UNA PORTA MOTORIZZATA B O X E R SISTEMA INTEGRATO

Dettagli

Centrale antintrusione Easy Series. Guida di riferimento

Centrale antintrusione Easy Series. Guida di riferimento Centrale antintrusione Easy Series Guida di riferimento Sommario 3 1. Principi fondamentali 2. Panoramica del sistema 5 2.1 Organo di comando Easy Series 6 Stati del display Easy Series 7 2.2 Centrale

Dettagli

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili

MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili I MP500/4 - MP500/8 MP500/16 Centrali di allarme telegestibili Sul sito www.elkron.com potrebbero essere disponibili eventuali aggiornamenti della documentazione fornita a corredo del prodotto. Manuale

Dettagli

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815

Centrale Mini MEDIA. Manuale Utente DT00815 Centrale Mini MEDIA Manuale Utente DT00815 Egregio Cliente, congratulazioni per la scelta della Centrale di Sicurezza MiniMEDIA. La Centrale MiniMEDIA, prodotta dalla HESA S.p.A., è il frutto dei più avanzati

Dettagli

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL

MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL MANUALE DI PROGRAMMAZIONE COMPLEMENTARE DEL SISTEMA D ALLARME DIAGRAL DIAG90AGT DIAG20AVK o DIAG21AVK DIAG30APK o DIAG31APK DIAG41ACK o DIAG42ACK DIAG45ACK Introduzione IMPORTANTE La centrale dispone di

Dettagli

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi

Sistema di Sicurezza senza fili. DAITEM Primera. La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili DAITEM Primera La sicurezza innovativa, che evolve con voi Sistema di Sicurezza senza fili Rivelatori di movimento Centrale con sirena Tastiera tattile con transponder La

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione lusso Pagina 1 di 17 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione

MR 8000 Mega Italia. è unico. è sicurezza. è alta tecnologia. è flessibilità. - completamente senza fili - doppia assicurazione file:///c /FST_siti_incostruzione/B.A.%20SISTEMI/sito/sito3/antifurto2.htm MR 8000 Mega Italia è unico - completamente senza fili - doppia assicurazione è sicurezza - codifica digitale a doppia frequenza

Dettagli

SHERLOCK SICUREZZA! www.isicuri.com. parola d ordine: centrale antifurto. Studiata per offrire versatilità, precisione e sicurezza.

SHERLOCK SICUREZZA! www.isicuri.com. parola d ordine: centrale antifurto. Studiata per offrire versatilità, precisione e sicurezza. parola d ordine: SICUREZZA! Studiata per offrire versatilità, precisione e sicurezza. La sua tecnologia la rende adeguata ad ogni esigenza. www.isicuri.com SHERLOCK Pochi e semplici comandi per garantirti

Dettagli

::: Il mio antifurto :::

::: Il mio antifurto ::: Benvenuto, Se ti è capitata tra le mani questa guida, significa che per una ragione o per un altra ti stai interessando ai sistemi di sicurezza attivi, preparati poiché potremmo risultare a volte noiosi

Dettagli

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni

Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Eikon Arké Idea Plana 20493 19493 16943 14493 Manuale per la configurazione dei dispositivi radiofrequenza quando utilizzati con il sistema antintrusione via bus Istruzioni Il presente manuale è necessario

Dettagli

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche

CAPITOLATO. Sistema di automazione domestica. Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base. Divisione My Home Progettazione Applicazioni Domotiche CAPITOLATO Sistema di automazione domestica Appartamento tipo 90 m 2 - dotazione base Pagina 1 di 11 25/09/06 Introduzione Divisione My Home Da alcuni anni si sta assistendo ad una radicale trasformazione

Dettagli

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it

BTicino s.p.a. Via Messina, 38 20154 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 199.145.145 www.bticino.it info.civ@bticino.it BTicino s.p.a. Via Messina, 8 054 Milano - Italia Call Center Servizio Clienti 99.45.45 www.bticino.it info.civ@bticino.it 6/0- SC PART. T54B Sistema antifurto Manuale di impiego INDICE IMPIANTO ANTIFURTO

Dettagli

CATALOGO TC 25. Settore SICUREZZA. Gruppo TB Sicurezza integrata

CATALOGO TC 25. Settore SICUREZZA. Gruppo TB Sicurezza integrata CATALOGO TC 25 Settore SICUREZZA Gruppo TB Sicurezza integrata - 0464 414194 fax 0464 412534 e-mail 0464 414194 fax 0464 412534 e-mail e-mail Un telefono digitale dal design elegante e nuovo racchiude

Dettagli

Sydra64 Centrale di allarme radio/filo

Sydra64 Centrale di allarme radio/filo Sydra64 Centrale di allarme radio/filo Manuale Utente vers. 9/11 INDICE pag 3 PRESENTAZIONE DELLA SYDRA64 pag 4 UTILIZZO Attivazione / disattivazione Memoria eventi pag 7 MANUTENZIONI Sostituzione Codice

Dettagli

Centrale antifurto art. 3500 GSM

Centrale antifurto art. 3500 GSM Centrale antifurto art. 3500 GSM Manuale d uso Part. T9541A-01-04/05 - PC Indice COSA NON DEVI FARE Non svitare per nessun motivo il connettore dell antenna! Non rimuovere la Scheda SIM! In caso di necessità

Dettagli

DomusKit. Sicurezza e comfort su misura 2CSC600110B0902

DomusKit. Sicurezza e comfort su misura 2CSC600110B0902 DomusKit Sicurezza e comfort su misura 2CSC600110B0902 Praticità e convenienza crescono ABB Sace ha ulteriormente ampliato la gamma dei kit che offrono singole funzioni del sistema domotico DomusTech.

Dettagli

Sistema d allarme senza fili. Guida SOMFY

Sistema d allarme senza fili. Guida SOMFY Sistema d allarme senza fili Guida SOMFY Il sistema d allarme senza fili Somfy vi garantisce la massima tranquillità La motorizzazione e l automazione delle aperture (tapparelle, porta del garage...) partecipano

Dettagli

Simply8. Manuale d uso. v. 1.0. Cod. 27951. Centrale filare Simply8. High

Simply8. Manuale d uso. v. 1.0. Cod. 27951. Centrale filare Simply8. High Simply8 Cod. 27951 Centrale filare Simply8 High Manuale d uso v. 1.0 INTRODUZIONE Zone di allarme temporizzabili e parzializzabili con linee configurabili come N.C., N.A., bilanciate e ad impulsi (es.

Dettagli

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o.

Codice Descrizione u.m. Prezzo %m.d'o. L.12 IMPIANTI ANTIFURTO E ANTINTRUSIONE L.12.10 RILEVATORI PER INTERNO VIA CAVO L.12.10.10 Rivelatore infrarosso passivo miniaturizzato, fornito e posto in opera, in materiale plastico, con led di controllo

Dettagli

S64 Centrale di allarme radio/filo by SoloAllarmi.com

S64 Centrale di allarme radio/filo by SoloAllarmi.com S64 Centrale di allarme radio/filo by SoloAllarmi.com Manuale Utente vers. 9/11 INDICE pag 3 PRESENTAZIONE DELLA SYDRA64 pag 4 UTILIZZO Attivazione / disattivazione Memoria eventi pag 7 MANUTENZIONI Sostituzione

Dettagli

Senza fili, senza compromessi NX-10

Senza fili, senza compromessi NX-10 Senza fili, senza compromessi NX-10 La tastiera? Da oggi è portatile! Il sistema NX-10 è completamente senza fili, con una nuova tastiera dal design innovativo ed elegante. Oggi puoi tenere in palmo di

Dettagli

Centrale Antifurto 3486

Centrale Antifurto 3486 Centrale Antifurto 3486 Manuale d uso Part. U2072D - 10/11-01 PC Indice 1 Introduzione 5 La Centrale Antifurto 6 La tastiera 7 I tasti di navigazione La tastiera alfanumerica Il display 8 Schermata iniziale

Dettagli

La sicurezza senza fili muove e vince

La sicurezza senza fili muove e vince SECURITY SOLUTIONS La sicurezza senza fili muove e vince MOVI, Il nuovo antifurto via radio. con tecnologia bidirezionale. Bidirezionalità. Scacco matto al filo. MOVI di Urmet è la vera mossa vincente

Dettagli

ANTINTRUSIONE VIA FILO

ANTINTRUSIONE VIA FILO ANTINTRUSIONE VIA FILO Sistemi e componenti alleati della sicurezza L antrintrusione filare Urmet offre una gamma di sistemi ad alte performance, con soluzioni studiate per diverse tipologie di utenza:

Dettagli

KIT ALLARME VIGILA 3 GSM :

KIT ALLARME VIGILA 3 GSM : KIT ALLARME VIGILA 3 GSM : Centralina GSM con tastiera TOUCH SCREEN Istruzioni vocali Telecontrollo via sms SEMPLICITÁ D'USO ALTISSIMA QUALITÁ NO FALSI ALLARMI Caratteristiche: - - Contenuto: GSM con connettore

Dettagli

Modulo 4. Modulo 4-I

Modulo 4. Modulo 4-I Sistemi Modulo 4 (Non certificato IMQ) Modulo 4-I (Certificato IMQ II livello) Manuale Utente DT00883 Sommario Il Vostro Sistema di sicurezza..................... 3 Funzionamento generale del Sistema...............

Dettagli

Cosa vi aspettate da un sistema antifurto?

Cosa vi aspettate da un sistema antifurto? Cosa vi aspettate da un sistema antifurto? La risposta sembra semplice ed immediata...vogliamo essere protetti da eventuali furti o intrusioni indesiderate. La maggior parte dei clienti però non sa che

Dettagli

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE ED USO DEL SISTEMA DI PROTEZIONE MICROSCAN EASY 201

ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE ED USO DEL SISTEMA DI PROTEZIONE MICROSCAN EASY 201 ISTRUZIONI DI INSTALLAZIONE ED USO DEL SISTEMA DI PROTEZIONE MICROSCAN EASY 201 CARATTERISTICHE DI FUNZIONAMENTO. Il sistema di protezione Microscan Easy 201 è stato realizzato per consentire la protezione

Dettagli

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00

CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528. MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CENTRALE RADIO SUPERVISIONATA CAF 528 MANUALE UTENTE Rel. 1.00 CAF528 è una centrale di semplice utilizzo da parte dell utente il quale può attivare l impianto in modo totale o parziale per mezzo dei PROGRAMMI

Dettagli

My Home è suddivisa in aree funzionali ove si possono identificare le proprie applicazioni:

My Home è suddivisa in aree funzionali ove si possono identificare le proprie applicazioni: CASA RUSCONI VIA DELLA VALLE TS Descrizione generale e vantaggi Descrizione dell'impianto my home Descrizione generale My Home è il sistema di automazione domestica che copre tutte le funzioni e le applicazioni

Dettagli

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso

PART. T8742A - 12/03 - PC. Impianto antifurto. Manuale d'uso PART. T8742A - 12/03 - PC Impianto antifurto Manuale d'uso Indice 1 Introduzione 5 Terminologia Operatività dell impianto La Centrale antifurto 3500 2 Funzionamento 9 Descrizione della centrale a 4 zone

Dettagli

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa

Per approfondimenti, www.silentron.com oppure silentron@silentron.it. Silentron spa Presente da oltre 30 anni sul mercato dei sistemi di allarme senza fili, Silentron s.p.a. ha considerato e deciso di entrare nel mercato dei sistemi cablati. Per l Azienda si tratta di un rinnovamento

Dettagli

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito

DomoDigit. DomoDigit. Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit Il controllo della vostra casa a portata di dito DomoDigit DomoDigit è la tecnologia che unisce, integra e controlla i dispositivi elettrici ed elettronici utili per la gestione della casa.

Dettagli

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC

MP 105. italiano. Manuale utente IS0070-AC EDINTEC S.R.L. Viale Umbria, 24 20090 Pieve Emanuele (MI) Tel. 02 91988336 www.gladiusnet.it - sales@gladiusnet.it 45678904567890456789012456789045678904567890124 45678904567890456789012456789045678904567890124

Dettagli

Centralina Domotica Polipick. Guida per l utente

Centralina Domotica Polipick. Guida per l utente Centralina Domotica Polipick Guida per l utente DPM Elettronica srl www.dpmelettronica.it V. 3.01 08 aprile 2010 Integrato nel sistema di Domotica Pick, la centralina Polipick permette di svolgere tutte

Dettagli

Advanced security per una migliore qualità della vita

Advanced security per una migliore qualità della vita Advisor Advanced Safety Security Certainty Advanced security per una migliore qualità della vita Sicurezza e stile di vita Un sistema di sicurezza che offre più che sicurezza Ai giorni nostri, i sistemi

Dettagli

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801

C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Centrale Antifurto C4UC0201 - C4UC0401 - C4UC0801 Manuale per l'utente 24832301-08-02-10 GLOSSARIO Zone o Ingressi Per Zone o Ingressi, si intendono le fonti da cui provengono gli allarmi, che possono

Dettagli

Architettura di sistema Sistema domotico KNX

Architettura di sistema Sistema domotico KNX Sistema antintrusione Il sistema antintrusione combinato filare/radiofrequenza unisce la sicurezza della tecnologia filare alla versatilità di quella in radiofrequenza. Si tratta di un sistema completo

Dettagli

RELAZIONE IMPIANTO ANTINTRUSIONE PROGETTO DEFINITIVO C O M U N E D I GUAMAGGIORE

RELAZIONE IMPIANTO ANTINTRUSIONE PROGETTO DEFINITIVO C O M U N E D I GUAMAGGIORE C O M U N E D I GUAMAGGIORE (Provincia di Cagliari) Via IV Novembre - 09040 Guamaggiore (CA) Tel. 070/985904 - Fax 070/985979 PROGETTO DEFINITIVO LAVORI DI: VALORIZZAZIONE DELLA REGGIA NURAGICA DI BARRU

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

MI P R EP A RO PE R...la verifica orale

MI P R EP A RO PE R...la verifica orale MI P R EP A RO PE R......la verifica orale D o m a n d e 1 lezione 1 Come si può descrivere l evoluzione di un impianto domotico con tecnologia BUS rispetto ad un impianto tradizionale con tecnologia a

Dettagli

PROTEC9. Centrale antifurto 9 zone MANUALE PER L'UTENTE EMC 89/336 CEE

PROTEC9. Centrale antifurto 9 zone MANUALE PER L'UTENTE EMC 89/336 CEE ITALIANO ITALIANO PROTEC9 Centrale antifurto 9 zone MANUALE PER L'UTENTE EMC 89/336 CEE PROTEC9 - Manuale per l'utente Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche

Dettagli

TM500P. Pannello centrale antifurto 6 zone MANUALE PER L'UTENTE

TM500P. Pannello centrale antifurto 6 zone MANUALE PER L'UTENTE ITALIANO TM500P Pannello centrale antifurto 6 zone MANUALE PER L'UTENTE TM500P - Manuale per l'utente Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche funzionali...3

Dettagli

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO

- Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE. Centrale mod. AXIS 30. Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO - Limena (Padova) - &HQWUDOH$;,6 MANUALE PER L UTENTE Centrale mod. AXIS 30 Omologazione IMQ - ALLARME 1 e 2 LIVELLO AXEL AXIS 30 6HJQDOD]LRQLFRQOHG led giallo: se acceso, indica la presenza della tensione

Dettagli

Dichiarazione di conformità dell impianto di allarme antintrusione alle norme CEI 79-3

Dichiarazione di conformità dell impianto di allarme antintrusione alle norme CEI 79-3 Dichiarazione di conformità dell impianto di allarme antintrusione alle norme CEI 79-3 Commissionato da Installato a protezione dei locali siti nel comune di via n. scala piano interno Sottosistema Apparati

Dettagli

My Home. Introduzione MY HOME. My Home

My Home. Introduzione MY HOME. My Home Introduzione MY HOME Introduzione a Caratteristiche generali MY HOME R La casa come tu la vuoi Web Servizi per il controllo e la gestione della casa a distanza Cellulare Telefono fisso CONTROLLO Web server

Dettagli

GE Security. Sistema di sicurezza senza fili NX-10

GE Security. Sistema di sicurezza senza fili NX-10 GE Security Sistema di sicurezza senza fili NX-10 Oggi il tuo sistema di sicurezza va dove vai tu Diversamente da quanto esiste oggi sul mercato, il sistema NX-10 è completamente senza fili, con una nuova

Dettagli

Manuale d installazione. Centrale antifurto. Art. 3486 09/14-01 PC

Manuale d installazione. Centrale antifurto. Art. 3486 09/14-01 PC 09/14-01 PC Centrale antifurto Art. 3486 Manuale d installazione 3 INDICE 1 INTRODUZIONE 5 1.1 Avvertenze e consigli 5 1.2 Contenuto della confezione 5 2 DESCRIZIONE DELLA CENTRALE ANTIFURTO 6 2.1 Vista

Dettagli

UNICA - Sistema Touch Screen. Tutta la sicurezza in una. soluzione

UNICA - Sistema Touch Screen. Tutta la sicurezza in una. soluzione UNICA - Sistema Touch Screen Tutta la sicurezza in una soluzione ACCESSORI UNICA rappresenta un rivoluzionario sistema di allarme basato su una architettura all-in-one composto da una centrale antifurto

Dettagli

CPT2. Centrale antifurto 2 zone MANUALE PER L'UTENTE EMC 89/336 CEE

CPT2. Centrale antifurto 2 zone MANUALE PER L'UTENTE EMC 89/336 CEE ITALIANO ITALIANO CPT2 Centrale antifurto 2 zone MANUALE PER L'UTENTE EMC 89/336 CEE CPT2 - Manuale per l'utente Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione della centrale...3 1.2 Caratteristiche

Dettagli

Impianto d allarme senza fili

Impianto d allarme senza fili Impianto d allarme senza fili Con combinatore telefonico automatico incorporato Manuale d uso Indice Sezione Pagina IMPORTANTE LEGGERE QUESTA SEZIONE... 2 Caratteristiche, funzioni e vantaggi.......3 Esempi

Dettagli

"Sistemi bus" a cura di: Butera, Malisan, Zilioli Classe 5^ ELT C 2001/2002 SISTEMI BUS

Sistemi bus a cura di: Butera, Malisan, Zilioli Classe 5^ ELT C 2001/2002 SISTEMI BUS SISTEMI BUS La relazione tratta in generale di che cos è un sistema bus, delle innovazioni e dei vantaggi tecnici apportati nell installazione e nell ampliamento dell impiantistica civile. Le particolarità

Dettagli

Bellavista 2010 srl Ca C r a a r t a e t Br B i r a i n a z n a z a Vi V a i a T a T z a z z o z l o il

Bellavista 2010 srl Ca C r a a r t a e t Br B i r a i n a z n a z a Vi V a i a T a T z a z z o z l o il Bellavista 2010 srl Carate Brianza Via Tazzoli Cos è MY HOME? MY HOME è il sistema domotico di BTicino e rappresenta l attuale modo di progettare l impianto elettrico. My Home amplia le possibilità della

Dettagli

Home comfort, sicurezza, risparmio energetico, comunicazione audio/video e controllo a distanza modularità installativa l'integrazione funzionale

Home comfort, sicurezza, risparmio energetico, comunicazione audio/video e controllo a distanza modularità installativa l'integrazione funzionale My Home è la domotica di Bticino e rappresenta il nuovo modo di progettare l'impianto elettrico di casa. Grazie alla moderna tecnologia digitale è infatti possibile realizzare soluzioni evolute in termini

Dettagli

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE

TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE TP5 HQ CENTRALE DI ALLARME A MICROPROCESSORE CON COMUNICATORE TELEFONICO GESTIONE DELLE CHIAVI ELETTRONICHE MANUALE PER L'UTENTE Versione documento: 3.0 Data Aggiornamento: Agosto 2000 Versione TP5: 2.xx

Dettagli

UNICA CENTRALE ANTIFURTO A COLLEGAMENTO RADIO E CABLATO CON MONITORE TOUCH SCREEN

UNICA CENTRALE ANTIFURTO A COLLEGAMENTO RADIO E CABLATO CON MONITORE TOUCH SCREEN Data 01/gen/15 SISTEMA ANTIFURTO CON CENTRALE MISTA RADIO FILO BIDIREZIONALE Codice Descrizione Materiale occorrente Q.T. Totale UNICA CENTRALE ANTIFURTO A COLLEGAMENTO RADIO E CABLATO CON MONITORE TOUCH

Dettagli

TM500P. Pannello centrale antifurto 6 zone MANUALE PER L'UTENTE. (per TM500P vers. 120AMA-2.00 o successive) EMC 89/336 CEE

TM500P. Pannello centrale antifurto 6 zone MANUALE PER L'UTENTE. (per TM500P vers. 120AMA-2.00 o successive) EMC 89/336 CEE ITALIANO TM500P Pannello centrale antifurto 6 zone MANUALE PER L'UTENTE (per TM500P vers. 120AMA-2.00 o successive) EMC 89/336 CEE TM500P - Manuale per l'utente Indice Capitolo 1 Introduzione 3 1.1 Descrizione

Dettagli

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio:

Caratteristiche della Home Automation Le tecnologie per la domotica permettono inoltre di ottenere alcuni vantaggi quali ad esempio: La domotica è la disciplina che si occupa dell integrazione delle tecnologie che consentono di automatizzare una serie di operazioni all interno della casa. Si occupa dell integrazione dei dispositivi

Dettagli

Centrale di allarme Gsm Skywalker

Centrale di allarme Gsm Skywalker Centrale di allarme Gsm Skywalker Centrale di allarme ad alta stabilità ed affidabilità. Dotata di combinatore telefonico Gsm+Pstn Tastiera per programmazione Batteria al Lithio integrata Sirena integrata

Dettagli

OGGETTO: PREVENTIVO IMPIANTO ALLARME ANTINTRUSIONE BENTEL ABSOLUTA riferimento appartamenti di tipo bilocale

OGGETTO: PREVENTIVO IMPIANTO ALLARME ANTINTRUSIONE BENTEL ABSOLUTA riferimento appartamenti di tipo bilocale Spett.Le Condominio Albate 3v elettrica di Trevisan Enrico viale Lombardia 88 Albese con Cassano p. iva 03354910139 Tel 347 5095155 www.3velettrica.com OGGETTO: PREVENTIVO IMPIANTO ALLARME ANTINTRUSIONE

Dettagli

DS38SL Centrale Radio con display

DS38SL Centrale Radio con display DS38SL Centrale Radio con display INTRODUZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE La centrale è stata realizzata per permettere l installazione di un sistema d allarme dove non è possibile, o non si ritenga opportuno

Dettagli

Centrali via radio. serie HTS. HiQuality. senza collegamento alla rete elettrica. Centrale d'allarme via radio doppia protezione

Centrali via radio. serie HTS. HiQuality. senza collegamento alla rete elettrica. Centrale d'allarme via radio doppia protezione Centrali via radio Centrale d'allarme via radio doppia protezione La centrale senza fili presentata garantisce due anni d autonomia senza necessità di sostituzione batterie con 10 attivazioni e disattivazioni

Dettagli

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM

DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM DS1 SL MANUALE DI INSTALLAZIONE HOME SECURITY SYSTEM HOME SECURITY SYSTEM Introduzione Grazie per aver preferito il nostro prodotto. La centrale wireless DS1 SL è uno dei migliori antifurti disponibili

Dettagli