18 GIUGNO 2015 Danni a terzi sulla superficie, tipologie di volo e orientamenti dell U.E. Anna Masutti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "18 GIUGNO 2015 Danni a terzi sulla superficie, tipologie di volo e orientamenti dell U.E. Anna Masutti"

Transcript

1 LA NAVIGAZIONE AEREA FRAATTIVITÀ COMMERCIALE, MILITARE E LUSORIA: NUOVI PROFILI GIURIDICI E OPERATIVI 18 GIUGNO 2015 Danni a terzi sulla superficie, tipologie di volo e orientamenti dell U.E. Anna Masutti

2 1. Le linee guida per la futura disciplina europea degli RPAS 2. Quanto è armonizzata la disciplina della responsabilità civile per danniarrecatia terzi sulla superficie nell U.E.? 3. Le proposteperun futuro quadronormativo armonizzato 2

3 1. Le linee guida per il futuro quadro normativo europeo sui RPAS 2. Quanto è armonizzata la disciplina della responsabilità civile per dannia terzi sulla superficie? 3

4 Principi per una futura regolamentazione dei RPAS: La Road Map del giugno 2013 Le linee guida della Roadmap prevedono la predisposizione di: ü La disciplina della responsabilità civile degli operatori e conseguenti obblighi assicurativi ü Norme comunitarie a protezione della privacy, data protection, security ü Garanzia della public acceptance dei RPAS. 4

5 Principi per una futura regolamentazione degli RPAS: La Road Map 2013 La Road Map propone un piano per ospitare tutte le tipologie di RPAS nello spazio aereo per tutti gli impieghi entro il 2018, con i primi risultati nel Le operazioni continueranno ad essere soggette a limitazioni, in particolare nelle aree densamente popolate e negli aeroporti. Si suggerisce la realizzazione di una maggiore integrazione entro il 2023 togliendo eventuali restrizioni / limitazioni ancora esistenti. 5

6 Principi per una futura regolamentazione degli RPAS: Gli obiettivi europei sono: La Comunicazione n. 207/2014 ü realizzare un quadro giuridico chiaro e completo, comprensivo delle disposizioni di natura tecnica (certificazioni ecc.); ü garantire la tempistica prevista dalla Roadmap; ü sviluppare programmi finalizzati a sostenere l industria europea attraverso i programmi di ricerca comunitari; ü realizzare il coordinamento con i maggiori partner internazionali. 6

7 Principi per una futura regolamentazione degli RPAS: La Comunicazione n. 207/2014 La Commissione europea nella COM (2014) 207 ha stabilito che: A legal framework is needed incorporating all the elements required for manned aircraft, such as: ü airworthiness, certification, pilot training and licensing, and also civil law that clearly defines responsibility and consequently establishes a civil liability regime for third party damage and appropriate insurance cover to guarantee compensation for victims. 7

8 EU Report Novembre In Europa manca una disciplina armonizzata della responsabilità civile per danni causati da un aeromobile a terzi sulla superficie (pochissimi paesi dell U.E. hanno ratificato la Convenzione di Roma) 2. Non tutti o Paesi dell U.E. prevedono l applicazione di un regime di responsabilità oggettiva (strict liability) per i danni a terzi sullasuperficie (es. Olanda, Repubblica Ceca) 3. In alcuni paesi dove si applica la responsabilità oggettiva,questa è illimitata (UK, Francia,Romania e Danimarca) 4. Italia e Germania applicano limiti di responsabilità equivalenti alle somme previste dal reg. 785/2004 come copertura assicurativa minima della responsabilità verso terzi per incidente per ciascun aeromobile 5. Alcuni Paesi prevedono la possibilità di un doppio regime di responsabilità per danni a terzi: resp. soggettiva ed illimitata, accompagnata da una prestazione di carattere indennitario entro un importo limitato. 8

9 3. Conseguenze connesse alla mancanza di un quadro regolatorio armonizzato 9

10 EU Report 2014 Conclusions 1. Difficoltà di identificare il soggetto responsabiledel danno, il danno risarcibile e l entità del danno risarcibile. 2. Assenza di una disciplina armonizzata con riguardo ai termini per promuovere l azione nei confronti del soggetto responsabile. 3. Assenza di un preciso quadro sugli obblighi assicurativi. 10

11 4. Proposte per una futura disciplina della responsabilità civile 11

12 International civil liability Conventions: Ø Convention on Civil Liability for Oil Pollution Damage, Brussels 1969, as modified by the CLC Protocol 1976 and CLC Protocol 1992 Ø International Convention on the Establishment of an International Fund for Compensation for Oil Pollution Damage (FUND), 1971 Ø Convention on Civil liability for Nuclear Damage, Vienna, 1963 Ø International Convention on Liability and Compensation for Damage in Connection with the Carriage of Hazardous and Noxious Substances by Sea, London,

13 La natura delle responsabilità Principi caratterizzanti le richiamate Convenzioni sulla RC: ü la responsabilità è oggettiva (strict liability) ü la responsabilità è canalizzata verso un unico soggetto responsabile (the sole liable party to channel liability) ü conosce poche eccezioni (danni causati da colpa del danneggiato; danni causati da conflitti armati ecc. ) ü La responsabilità oggettiva è limitata (capped), con un parallelo ü obbligo assicurativo (minimo assicurativo è pari al limite della responsabilità) e ü azione diretta del danneggiato vs l assicuratore ü fondo di compensazione. 13

14 La Convenzione di Roma 1952 La Convenzione del 7 Ottobre 1952*, può trovare applicazione anche per danni causati dagli RPAS. ü La Convenzione si applica ai danni causati nel territorio di uno stato contraente da un aeromobile immatricolato in un altro stato contraente. ü La Convenzione trova applicazione con riguardo ad ogni tipo di velivolo, compresi gli spacecraft, a condizione che siano utilizzabili per il trasporto. ü Adottando una simile interpretazione la Convenzione di Roma può essere applicata anche agli RPAS. * The 1952 Rome Convention; Protocol to Amend the Rome Convention, as adopted and signed at Montreal on 23 September 1978 and entered intoforce on 25 July

15 Identificazione del soggetto responsabile Laresponsabilità sarà attribuita all esercente di RPAS*. ü The operator (esercente): operator means the person who makes use of the aircraft (directly or indirectly) at the time the damage was caused, ü The registered owner shall be presumed to be the operator and shall be liable. *Pilot: the person who has the authority to direct a flight (RPAS - pilot in command), and who is responsible for the operation of theaircraft in accordance with therules of air, and Operator: the legal entityoperating a RPAS (RPAS- operator). (Reg. 785/2004: aircraft operator' means the person or entity, not being an air carrier, who has continual effective disposal of the use or operation of the aircraft.). 15

16 La disciplina della responsabilità per danni causati da RPAS (I) Possono trovare applicazione i seguenti principi che caratterizzano la Conv. di Roma 1952: ü Responsabilità oggettiva dell esercente di RPAS ü La responsabilità dell esercente sarà limitata ü Il limite della responsabilità potrà essere superato solamente per dolo o colpa grave dell esercente (o suoi dipen.) o per assenza di una copertura assicurativa obbligatoria RC Questi principi possono trovare applicazione per i danni conseguenti ad una collisione in volo tra due RPAS o tra un RPAS e un velivolo pilotato 16

17 EU Report Novembre 2014 Tali principi sono ravvisabili nelle normative nazionali di alcuni Stati europei che hanno introdotto di recente un regime di responsabilità civile per danni a terzi per RPAS 150kg; ü tali normative nazionali hanno in comune i seguenti principi: - regime di responsabilità oggettiva (strict liability regime) - il soggetto responsabile del danno viene identificato nell esercente (operator of the system). - l esercente deve assicurare obbligatorimente la propria responsabilità per danni a terzi sulla superficie (applicazione del Reg 785/2004). 17

18 La disciplina della responsabilità per danni causati da RPAS (II) EU Report Novembre 2014 E davvero possibile l applicazione dei predetti principi a livello europeo? ü La Convenzione di Roma 1952 non è stata ratificata dalla maggior parte dei Paesi dell U.E. 18

19 Proposte (I) A) Gli Stati membri dell'unione europea possono applicare la Convenzione di Roma 1952 come legge nazionale Un esempio è offerto dal cod. della navigazione che: ü amplia la definizione di aeromobile fino a includere i velivoli a pilotaggio remoto (art. 743) ü assoggetta la responsabilità dell esercente per danni causati dall aeromobile a persone ed a cose sulla superficie alle norme internazionali in vigore in Italia. 19

20 Proposte (II) B) L U.E. potrebbe approvare un regolamento relativo alla responsabilità per danni causati da un RPAR a persone e a cose sulla superficie (base giuridica art. 100, parag. 2 TFUE ex art. 80, parag. 2) e ü Ciò consentirebbe all U.E. di disporre di una competenza esclusiva, non solo interna ma anche esterna in materia, consentendole di poter concludere/aderire ad accordi internazionali in questo settore (art. 3.2 TFUE *)**. ü Così, l UE può ratificare la Convenzione di Roma 1952 per l'unione europea (es. Dec. Cons. n. 2001/539/CE, dove la Convenzione per l'unificazione di alcune norme relative al trasporto aereo internazionale - Convenzione di Montreal, è stata approvata per conto della Comunità europea). *Articolo 3.2 TFUE: L'Unione ha inoltre competenza esclusiva per la conclusione di accordi internazionali allorché tale conclusione è prevista in un atto legislativo dell'unione o è necessaria per consentirle di esercitare le sue competenze a livello interno o nella misura in cui può incidere su norme comuni o modificarne la portata. **V. C. Giust. UE , C- 476/98 (cd. Sent. open sky ). 20

21 Possibili soluzioni (II) Tuttavia ü L'art. 31 e 32 della Convenzione di Roma: la Convenzione è aperta alla firma (e alla ratifica) degli Stati..... (e non delle Regional Economic Integration Organizations come la UE)*, **. * C. Roma 1952: Article 31 ThisConvention shall remainopen for signature on behalf of any Stateuntil it comes into force in accordance with the provisions of Article 33. Article This Convention shall be subject to ratification by the signatorystates. 2. The instruments of ratification shall be deposited with the InternationalCivil Aviation Organization. **C. Montreal 2009: Article 22 Regional Economic Integration Organizations 1. A Regional Economic Integration Organization which is constituted by sovereign States and has competence over certain matters governed by this Convention may similarly sign, ratify, accept, approve or accede to this Convention. The Regional Economic Integration Organization shall in that case have the rights and obligations of a State Party to the extent that that Organization has competence over matters governed by this Convention. 2. The Regional Economic Integration Organization shall, at the time of signature, ratification, acceptance, approval or accession, make a declaration to the Depositary specifying the matters governed by this Convention in respect of which competence has been transferred to that Organization by its Member States. The Regional Economic Integration Organization shall promptly notify the Depositary of any changes to the distribution ofcompetence, including new transfers of competence,specified in the declaration under thisparagraph. 3. Any reference to a State Party or States Parties in this Convention applies equally to a Regional Economic Integration Organization where the context so requires 21

22 Possibili soluzioni (III) ü Per consentire la ratifica dell UE occorrerebbe un accordo dei 49 Paesi che hanno ratificato la Conv. di Roma al fine di modificare la Convenzione per consentire alle REIO la ratifica della Convenzione... oppure ü Gli Stati dell U.E. potrebbero ratificare la Conv. di Roma a nome dell'ue (principio di cooperazione). 22

23 Conclusioni 1. Attualmente, l'ue non dispone di un regime armonizzato per la responsabilità civile dell esercente per i danni causati dall aeromobile a persone e cose sulla superficie. 2. Abbiamo visto che ci sono gli strumenti giuridici per una disciplina armonizzata in Europa. 3. Gli ostacoli maggiori risiedono in ragioni di natura politica o di accettazione pubblica dell uso di velivoli non pilotati. 4. La creazione di un quadro giuridico a livello europeo costituisce una condizione fondamentale per il raggiungimentodi taleultimoobiettivo*. COM(2014) 207 final «Ilpotenziale di crescita potrà essere liberato solo con la creazione di un quadro giuridico di sostegno a livello europeo. Da tempo l industria europea chiede la creazione di tali norme allo scopo di consentire leoperazionidei sistemi RPAS in ambito civile, garantendo al contempo i necessari elevati livelli di sicurezza, protezione e tutela della vita privata, che costituiscono una condizione fondamentale per l accettazione pubblicadi questi sistemi». 23

24 Grazie 24

Premesso che: all aviazione civile internazionale.

Premesso che: all aviazione civile internazionale. PROTOCOLLO D INTESA TRA L AUTORITÀ PER L AVIAZIONE CIVILE E LA NAVIGAZIONE MARITTIMA DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO E L AGENZIA NAZIONALE PER LA SICUREZZA DEL VOLO Visto l art. 26 della Convenzione relativa

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali

e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali e-privacy 2012 Open data e tutela giuridica dei dati personali Milano, 22 giugno 2012 Prof. Avv. Alessandro Mantelero Politecnico di Torino IV Facoltà I. Informazione pubblica ed informazioni personali

Dettagli

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio

Esaminiamo ora, più in dettaglio, questi 5 casi. Avv. Maurizio Iorio Normativa RAEE 2 e normativa sui rifiuti di Pile ed Accumulatori : gli obblighi posti in capo ai Produttori che introducono AEE, Pile e accumulatori in paesi diversi da quelli in cui sono stabiliti Avv.

Dettagli

Informative posta elettronica e internet

Informative posta elettronica e internet SOMMARIO Disclaimer mail che rimanda al sito internet 2 Informativa sito internet 3 Data Protection Policy 5 pag. 1 Disclaimer mail che rimanda al sito internet Il trattamento dei dati avviene in piena

Dettagli

STATUTO DELLE NAZIONI UNITE (estratto) Capitolo XIV CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA

STATUTO DELLE NAZIONI UNITE (estratto) Capitolo XIV CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA LA CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA STATUTO DELLE NAZIONI UNITE (estratto) Capitolo XIV CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA Articolo 92 La Corte Internazionale di Giustizia costituisce il principale organo

Dettagli

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni: Codice di Autodisciplina/Amendemnts to the Instructions: Code

Dettagli

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali

Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Corso di Trasporti Aerei Anno Accademico 2008-2009 Prof. L. La Franca Gli enti e le associazioni nazionali ed internazionali Elenco Enti: ICAO - FAA IATA EUROCONTROL EASA ENTI NAZIONALI ICAO (International

Dettagli

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on

1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on 1. Domanda di certificazione da riportare su carta intestata del fabbricante che richiede la certificazione / Certification request To report on LETTERHEAD PAPER of the applicant 2. Elenco documenti che

Dettagli

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk Ad ottobre 2015, le norme ISO 9001:2008 ed ISO 14001:2004 evolveranno. Gli obiettivi della revisione: integrare le nuove sfide delle

Dettagli

La tutela dei dati nei processi di outsourcing informatico in India

La tutela dei dati nei processi di outsourcing informatico in India Cloud computing e processi di outsourcing dei servizi informatici La tutela dei dati nei processi di outsourcing informatico in India Domenico Francavilla Dipartimento di Scienze Giuridiche Università

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI DEL PARLAMENTO DELLA REPUBBLICA DI CROAZIA

CAMERA DEI DEPUTATI DEL PARLAMENTO DELLA REPUBBLICA DI CROAZIA ( Gazzetta ufficiale atti internazionali no. 7 del 21.06.1995) CAMERA DEI DEPUTATI DEL PARLAMENTO DELLA REPUBBLICA DI CROAZIA In base all articolo 89 della Costituzione della Repubblica di Croazia, viene

Dettagli

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione

La Sua banca dovrá registrare il mandato di addebito nei propri sistemi prima di poter iniziare o attivare qualsiasi transazione To: Agenti che partecipano al BSP Italia Date: 28 Ottobre 2015 Explore Our Products Subject: Addebito diretto SEPA B2B Informazione importante sulla procedura Gentili Agenti, Con riferimento alla procedura

Dettagli

La provincia di Milano

La provincia di Milano La provincia di Milano Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Milano: dati socio economici 1/2 Milano DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Milano Italia Milano Italia

Dettagli

Il servizio di consulenza finanziaria avanzata nelle banche

Il servizio di consulenza finanziaria avanzata nelle banche SDA Bocconi Il servizio di consulenza finanziaria avanzata nelle banche Milano, 27 giugno 2013 Luigi Spada Avanzata, in che senso? Conforme alla disciplina di riferimento Che avanza nel dare contenuto

Dettagli

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI

INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI INFORMAZIONE AGLI UTENTI DI APPARECCHIATURE DOMESTICHE O PROFESSIONALI Ai sensi dell art. 13 del Decreto Legislativo 25 luglio 2005, n. 151 "Attuazione delle Direttive 2002/95/CE, 2002/96/CE e 2003/108/CE,

Dettagli

Appunti euroritenuta. Torino 30 giugno 2015

Appunti euroritenuta. Torino 30 giugno 2015 Appunti euroritenuta Torino 30 giugno 2015 Agreements between the EU and five European countries On 2 June 2004, the Council adopted a Decision on the signature and conclusion of an Agreement between the

Dettagli

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo)

NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA. HEAD OFFICE ADRESS (Indirizzo) QUESTIONARIO PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE DEL GRAFOLOGO NOTA PER LA COMPILAZIONE: OVE LE DOMANDE PROPONGANO UNA RISPOSTA CON OPZIONI PREDEFINITE, BARRARE QUELLA SCELTA

Dettagli

Richiesta di attribuzione del codice EORI

Richiesta di attribuzione del codice EORI Allegato 2/IT All Ufficio delle Dogane di Richiesta di attribuzione del codice EORI A - Dati del richiedente Paese di residenza o della sede legale: (indicare il codice ISO e la denominazione del Paese)

Dettagli

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO

INDICE-SOMMARIO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO CAPITOLO I LE FONTI NORMATIVE DEL TRASPORTO MARITTIMO 1. Individuazione del sistema delle fonti normative del trasporto marittimo di persone.... 2 2. La disciplina di diritto uniforme. Profili sistematici

Dettagli

Requisiti specifici e modalità di valutazione

Requisiti specifici e modalità di valutazione AVVISO PUBBLICO PER LA SELEZIONE DI UN PROGETTO DI RICERCA E SVILUPPO NELL AMBITO DEL TRASPORTO MERCI CON VELIVOLI A PILOTAGGIO REMOTO Requisiti specifici e modalità di valutazione ALLEGATO A 1. Premessa

Dettagli

i n t e r v e n t i ANNA MASUTTI

i n t e r v e n t i ANNA MASUTTI i n t e r v e n t i SULL APPLICAZIONE DELL ART. 1020 C. NAV. ALLA PRESCRIZIONE DEI DIRITTI DERIVANTI DAL CONTRATTO DI ASSICURAZIONE DEI RISCHI DELLA NAVIGAZIONE AEREA ANNA MASUTTI The process of revising

Dettagli

AVVERTENZE UTILI USEFUL INFORMATION

AVVERTENZE UTILI USEFUL INFORMATION QUESTIONARIO PROPOSTA D&O Proposta di assicurazione R.C. per gli Amministratori, Dirigenti e Sindaci di società (Inclusa la copertura RC Patrimoniale per la Società) La seguente Proposta di ASSICURAZIONE

Dettagli

Dichiarazione di Conformità ( Declaration of Conformity)

Dichiarazione di Conformità ( Declaration of Conformity) Dichiarazione di Conformità ( Declaration of Conformity) La presente dichiarazione di conformità è rilasciata sotto l esclusiva responsabilità del fabbricante: This Declaration of Conformity is issued

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12

INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 INFORMATIVA EMITTENTI N. 18/12 Data: 10/02/2012 Ora: 15:05 Mittente: UniCredit S.p.A. Oggetto: Risultati definitivi dell aumento di capitale in opzione agli azionisti ordinari e di risparmio / Final results

Dettagli

Management e certificazione: valori per le reti di impresa

Management e certificazione: valori per le reti di impresa ACCREDIA L ente italiano di accreditamento ACCREDIA Management e certificazione: valori per le reti di impresa Roma, 9 maggio 2013 Documento sviluppato da: Accredia Via G. Saliceto, 7/9 00161 Roma Rif.

Dettagli

D.SSA ANGELICA BONFANTI INVESTIMENTI STRANIERI IN CINA, TRA TRATTATI BILATERALI D INVESTIMENTO E STANDARD INTERNAZIONALI

D.SSA ANGELICA BONFANTI INVESTIMENTI STRANIERI IN CINA, TRA TRATTATI BILATERALI D INVESTIMENTO E STANDARD INTERNAZIONALI D.SSA ANGELICA BONFANTI INVESTIMENTI STRANIERI IN CINA, TRA TRATTATI BILATERALI D INVESTIMENTO E STANDARD INTERNAZIONALI Trattati bilaterali investimento (BIT) - Cina: 110 BIT - Il primo concluso nel 1982

Dettagli

www.marcobava.it www.idee-economiche.it www.omicidioedoardoagnelli.it www.nuovomodellodisviluppo.it Procedura di sollecitazione

www.marcobava.it www.idee-economiche.it www.omicidioedoardoagnelli.it www.nuovomodellodisviluppo.it Procedura di sollecitazione Under Article 136 of the Issuer Regulation adopted by Consob Resolution 11971 of 14 May 1999 (as amended), any individual or entity intending to issue a proxy solicitation must submit a notice to the Company,

Dettagli

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE "BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI"

REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA LEGISLATIVA OGGETTO: 2949 I COMMISSIONE PERMANENTE BILANCIO AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI Atti assembleari IX LEGISLATURA Commissioni DOCUMENTI - PROGETTI DI LEGGE E DI REGOLAMENTO PROVVEDIMENTI E RELAZIONI DI COMPETENZA DELL ASSEMBLEA LEGISLATIVA REGIONE EMILIA-ROMAGNA IX LEGISLATURA ASSEMBLEA

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI CROAZIA

GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI CROAZIA ( Gazzetta ufficiale atti internazionali no. 12 del 15.10.1993) GOVERNO DELLA REPUBBLICA DI CROAZIA In base all articolo 23, comma 3, della Legge sul Governo della Repubblica di Croazia ( Gazzetta ufficiale

Dettagli

A Competitive Advantage for Investment Services in the EU. Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Cyprus Investment Firms

A Competitive Advantage for Investment Services in the EU. Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Cyprus Investment Firms Cyprus Investment Firms A Competitive Advantage for Investment Services in the EU Imprese di investimento a Cipro Un vantaggio competivtivo per i servizi di investimento nell U.E. Dr. Stelios Platis MAP

Dettagli

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione Fiona Healy 29 September 2011 Det Norske Veritas DNV è una fondazione internazionale indipendente che dal 1864 opera per la salvaguardia

Dettagli

The Best Practices Book Version: 2.5

The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book Version: 2.5 The Best Practices Book (2.5) This work is licensed under the Attribution-Share Alike 3.0 Unported license (http://creativecommons.org/ licenses/by-sa/3.0/). You are

Dettagli

Elettrodi neutri CHIRURGIA AD ALTA FREQUENZA

Elettrodi neutri CHIRURGIA AD ALTA FREQUENZA CHIRURGIA AD ALTA FREQUENZA Legenda Avvertenze importanti La Erbe Elektromedizin GmbH ha posto la massima cura nella redazione del catalogo accessori. Ciò nonostante non è possibile escludere completamente

Dettagli

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) >

CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ < PRODOTTO(I) (2) > Allegato 1: Facsimile di Certificato per s.a.c. 1+ < Logo dell Organismo di certificazione > > CERTIFICATO CE DI CONFORMITÀ In conformità alla Direttiva

Dettagli

PRONTO INTERVENTO IN EMERGENZA AMBIENTALE Le novità legislative rilevanti in materia di bonifiche contenute nel Decreto del fare

PRONTO INTERVENTO IN EMERGENZA AMBIENTALE Le novità legislative rilevanti in materia di bonifiche contenute nel Decreto del fare PRONTO INTERVENTO IN EMERGENZA AMBIENTALE Le novità legislative rilevanti in materia di bonifiche contenute nel Decreto del fare Avv. Giovanna Landi Of Counsel giovanna.landi@nortonrosefulbright.com Rimini

Dettagli

Convergenza Fisso Mobile: Aspetti Giuridici e Regolatori

Convergenza Fisso Mobile: Aspetti Giuridici e Regolatori ANFOV Convergenza Fisso / Mobile Aspetti Giuridici e Regolatori Convergenza Fisso Mobile: Aspetti Giuridici e Regolatori Massimo Donna - Baker & McKenzie Studio Professionale Associato a Baker & McKenzie

Dettagli

Approfondimento su Schengen

Approfondimento su Schengen Approfondimento su Schengen INFORMAZIONI SUL DIRITTO COMUNITARIO INTRODUZIONE Le disposizioni dell accordo di Schengen prevedono l abolizione dei controlli alle frontiere interne degli Stati membri facenti

Dettagli

Comunicazione ex artt. 23/24 del Provvedimento Banca d Italia/Consob del 22 febbraio 2008 modificato il 24 dicembre 2010

Comunicazione ex artt. 23/24 del Provvedimento Banca d Italia/Consob del 22 febbraio 2008 modificato il 24 dicembre 2010 Allegato B1 Comunicazione ex artt. 23/24 del Provvedimento Banca d Italia/Consob del 22 febbraio 2008 modificato il 24 dicembre 2010 1. Intermediario che effettua la comunicazione ABI 03239 CAB 1601 INTESA

Dettagli

Third Party Assurance

Third Party Assurance www.pwc.com/it Third Party Assurance L attestazione della bontà dei servizi erogati in ambito Gestione del Personale Risk Assurance Services 2 Indice Il contesto di riferimento 5 L approccio PwC 7 Le fasi

Dettagli

Riconciliazione tra istruzioni T2S ed istruzioni X-TRM

Riconciliazione tra istruzioni T2S ed istruzioni X-TRM Riconciliazione tra istruzioni T2S ed istruzioni X-TRM Versione 2.0 18/03/2015 London Stock Exchange Group 18/03/2015 Page 1 Summary Riconciliazione X-TRM e T2S per DCP 1. Saldi iniziali ed operazioni

Dettagli

Business Structures for doing business in the England and Wales

Business Structures for doing business in the England and Wales Business Structures for doing business in the England and Wales The material for this presentation has been designed as an integral part of the above presentation solely for the benefit of the people attending.

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REPUBLIC OF ITALY

REPUBBLICA ITALIANA REPUBLIC OF ITALY N. REPUBBLICA ITALIANA REPUBLIC OF ITALY MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Ministry of Infrastructures and Transport Autorità Marittima di Local Maritime Authority CERTIFICATO DI SICUREZZA

Dettagli

Dichiaro di aver preso nota del presente messaggio.

Dichiaro di aver preso nota del presente messaggio. NOT FOR PUBLICATION OR DISTRIBUTION IN OR INTO THE US, CANADA, JAPAN OR ANY OTHER JURISDICTION IN WHICH SUCH PUBLICATION OR DISTRIBUTION WOULD BE PROHIBITED BY APPLICABLE LAW. IL PRESENTE COMUNICATO NON

Dettagli

Offriamo l'opportunita' di inviarci spot attraverso un nuovo servizio gratuito che gli utenti potranno utilizzare in base alle proprie esigenze.

Offriamo l'opportunita' di inviarci spot attraverso un nuovo servizio gratuito che gli utenti potranno utilizzare in base alle proprie esigenze. R AI T R ADE T AP E L E S S R E C E P T ION Offriamo l'opportunita' di inviarci spot attraverso un nuovo servizio gratuito che gli utenti potranno utilizzare in base alle proprie esigenze. Tale servizio

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA

COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA COMUNICATO STAMPA GRUPPO TELECOM ITALIA: DEFINITO IL NUOVO CALENDARIO DELLE ATTIVITA SOCIETARIE DI TELECOM ITALIA, TIM E TI MEDIA Milano, 31 dicembre 2004 Telecom Italia, Tim e Telecom Italia Media comunicano,

Dettagli

Financial Services Asset Management. Fondo Master Feeder. novembre 2013. www.pwc.com/it

Financial Services Asset Management. Fondo Master Feeder. novembre 2013. www.pwc.com/it Financial Services Asset Management Fondo Master Feeder novembre 2013 www.pwc.com/it 2 Fondo Master Feeder Cosa è un fondo Master Feeder? Ai sensi delle direttive comunitarie in materia di OICVM, il fondo

Dettagli

Aggiornamenti sulle ispezioni GMP agli IMP. Cinzia Berghella. Roma, XIX Congresso Nazionale GIQAR, 26-27 maggio 2011.

Aggiornamenti sulle ispezioni GMP agli IMP. Cinzia Berghella. Roma, XIX Congresso Nazionale GIQAR, 26-27 maggio 2011. Aggiornamenti sulle ispezioni GMP agli IMP Cinzia Berghella Roma, XIX Congresso Nazionale GIQAR, 26-27 maggio 2011 1 Il nuovo Annex 13 Chiarimenti sulla ricostituzione Indipendenza tra QC e produzione

Dettagli

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012 La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza Responsabilità e compiti dell AIFA Laura Sottosanti Roma, 13 settembre 2012 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione

Dettagli

Residenza Fiscale (Exit tax) Francesco Squeo Partner, Belluzzo & Partners Milano, 27 Maggio 2014

Residenza Fiscale (Exit tax) Francesco Squeo Partner, Belluzzo & Partners Milano, 27 Maggio 2014 Residenza Fiscale (Exit tax) Francesco Squeo Partner, Belluzzo & Partners Milano, 27 Maggio 2014 Normativa interna Residenza persone fisiche art.2 co.2 TUIR Persone che per la maggior parte del periodo

Dettagli

Finlabo Market Update (17/12/2014)

Finlabo Market Update (17/12/2014) Finlabo Market Update (17/12/2014) 1 STOXX600 Europe Lo STOXX600 si è portato su un importante livello rappresentato dalla trend-line dinamica. Crediamo che da questi livelli possa partire un rimbalzo

Dettagli

MEDICAL MALPRACTICE CLAIMS ANALYSIS QUINTA EDIZIONE

MEDICAL MALPRACTICE CLAIMS ANALYSIS QUINTA EDIZIONE MEDICAL MALPRACTICE CLAIMS ANALYSIS QUINTA EDIZIONE Medical malpractice claims analysis - 5 edizione 2013 Indice Dati di analisi Il campione Analisi RRD Analisi temporale Stato e tipologia delle pratiche

Dettagli

Purpose of Visit: ( 访 问 目 的 /Motivo della visita) Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto)

Purpose of Visit: ( 访 问 目 的 /Motivo della visita) Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护 照 号 /Numero di passaporto) Checklist for Touristy Visa Application (EU Relatives) 个 人 旅 游 签 申 请 审 核 表 ( 欧 盟 公 民 亲 属 ) Documenti richiesti per Visto Turismo (Parenti Cittadini UE) Name: ( 姓 名 /Nome e Cognome) Passport Number: ( 护

Dettagli

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Financial Services Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Crisi Finanziaria/ Impegni del G20 Impatti della tecnologia Integrazioni Comunitarie Nuovo schema di vigilanza EU www.pwc.com/it

Dettagli

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015

HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 HarNoBaWi Udine, 09/03/2015 Armonizzazione del processo di notifica nell ambito dell economia dello smaltimento e recupero dei rifiuti nell Euroregione Carinzia FVG Veneto Interreg IV Italia Austria Programma

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname. Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8.

Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname. Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8. Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8.2 Radiata Pino Accoya Classificazione del Legname Rough Surfaced

Dettagli

Ruoli professionali nel contesto dell applicazione del Regolamento REACH

Ruoli professionali nel contesto dell applicazione del Regolamento REACH Ruoli professionali nel contesto dell applicazione del Regolamento REACH Dr. Pietro Pistolese Ministero della Salute Autorità Competente REACH R E A C H Registration, Evaluation, Authorisation and restriction

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES OTHER THAN NOTED ABOVE, MODIFICATION

Dettagli

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore Generale 2015-07-16

Redazione Approvazione Autorizzazione all emissione Entrata in vigore. Il Direttore Generale 2015-07-16 Titolo/Title Elenco norme e documenti di riferimento per l'accreditamento degli Organismi di Verifica delle emissioni di gas ad effetto serra List of reference standards and documents for the accreditation

Dettagli

ERASMUS + LEARNING AGREEMENT (Contratto di apprendimento) ANNO ACCADEMICO (Academic year) 2014/2015

ERASMUS + LEARNING AGREEMENT (Contratto di apprendimento) ANNO ACCADEMICO (Academic year) 2014/2015 Pagina 1 di 11 DIVISIONE PRODOTTI SETTORE DIDATTICA E SERVIZI AGLI STUDENTI ERASMUS E STUDENTI STRANIERI Via Duomo, 6 13100 Vercelli VC Tel. 0161 261523- Fax 0161 219421 erasmus@unipmn.it ERASMUS + LEARNING

Dettagli

NetQues Project Report Speech and Language Therapy Education in Europe United in Diversity

NetQues Project Report Speech and Language Therapy Education in Europe United in Diversity NetQues Project Report Speech and Language Therapy Education in Europe United in Diversity Network for Tuning Standards and Quality of Education Programmes in Speech and Language Therapy/Logopaedics across

Dettagli

EURAXESS Researchers in Motion

EURAXESS Researchers in Motion EURAXESS Researchers in Motion Natalia Paganelli, Fondazione CRUI per le Università Italiane EURAXESS Road Show Università degli Studi di Milano 8 Aprile 2014 Cos è EURAXESS? EURAXESS è un iniziativa lanciata

Dettagli

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA

RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA RELAZIONE TECNICO-NORMATIVA Parte I. Aspetti tecnico-normativi di diritto interno 1) Obiettivi e necessità dell intervento normativo. Coerenza con il programma di governo. Il presente Accordo costituisce

Dettagli

La provincia di Palermo

La provincia di Palermo La provincia di Palermo Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Palermo: dati socio economici 1/2 Palermo DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Palermo Italia Palermo

Dettagli

Sentenza Stork, causa 1/58, 4 febbraio 1959:

Sentenza Stork, causa 1/58, 4 febbraio 1959: La tutela dei diritti umani nell Unione europea I La giurisprudenza della CGUE 1 a fase: La negazione di ogni tutela dei diritti Sentenza Stork, causa 1/58, 4 febbraio 1959: la Corte di giustizia garantisce

Dettagli

MODULO PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE PROPOSAL FORM FOR THE INSURANCE OF THE PROFESSIONAL INDEMNITY

MODULO PROPOSTA PER L ASSICURAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ CIVILE PROFESSIONALE PROPOSAL FORM FOR THE INSURANCE OF THE PROFESSIONAL INDEMNITY Rappresentante Generale per l Italia dei Lloyd s di Londra Enrico Bertagna Direzione Generale e Sede Legale: 20121 Milano, Corso Garibaldi, 86 - Tel. 02 6378881 - Fax 02 63788850 Indirizzo telegrafico

Dettagli

LOA. Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr.

LOA. Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr. Dati principali Cantiere Benetti LOA 33.70 m Modello 35 m Larghezza max. 6.26 m Tipo Motor Yacht Classificazione Registro Italiano Navale (RINA) Anno costr. 1968 Costruzione Materiale coperta: Acciaio,

Dettagli

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI

ASTRA ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA DI VALUTAZIONE DELLA SICUREZZA DEGLI AEROMOBILI STRANIERI DA PARTE DEGLI STATI MEMBRI DELL ECAC EUROPEAN CIVIL AVIATION CONFERENCE. CHE COSA È L ECAC? L ECAC è una organizzazione

Dettagli

Roma, 24 settembre 2013. Risoluzione n. 1/D. Alle Direzioni Regionali/Interregionali Provinciali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI

Roma, 24 settembre 2013. Risoluzione n. 1/D. Alle Direzioni Regionali/Interregionali Provinciali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Roma, 24 settembre 2013 Protocollo: 108629 Rif.: Allegati: 1 Risoluzione n. 1/D Alle Direzioni Regionali/Interregionali Provinciali dell Agenzia delle Dogane LORO SEDI Agli Uffici delle dogane LORO SEDI

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA REPUBLIC OF ITALY

REPUBBLICA ITALIANA REPUBLIC OF ITALY Certificate n. Certificate n. REPUBBLICA ITALIANA REPUBLIC OF ITALY MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI Ministry of Infrastructures and Transport Autorità Marittima di Local Maritime Authority

Dettagli

Il bilancio dell UE, dopo Lisbona

Il bilancio dell UE, dopo Lisbona Il bilancio dell UE, dopo Lisbona il Trattato di Lisbona conferisce al Parlamento europeo la capacità di "co-legislatore" a pieno titolo sul bilancio dell'ue UE, insieme ai governi. Quest anno per la prima

Dettagli

La tutela del passeggero nel processo di liberalizzazione

La tutela del passeggero nel processo di liberalizzazione La tutela del passeggero nel processo di liberalizzazione Avvocato Gianluca Lo Bianco Direttore Analisi Giuridiche e Contenzioso ENAC Il Reg. (CE) n. 261/2004 Il reg. (CE) n. 261/2004 dell 11 febbraio

Dettagli

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ

DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ - 0MNSWK0082LUA - - ITALIANO - DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITÀ Il produttore non accetta responsabilità per la perdita di dati, produttività, dispositivi o qualunque altro danno o costo associato (diretto

Dettagli

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015

Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Informazione Regolamentata n. 0035-83-2015 Data/Ora Ricezione 12 Giugno 2015 21:11:57 MTA Societa' : BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA Identificativo Informazione Regolamentata : 59704 Nome utilizzatore

Dettagli

Think Sustainability The millennials view

Think Sustainability The millennials view www.pwc.com/it Think Sustainability The millennials view Crafting the future of fashion Summit CNMI Il nostro focus Cosa pensano i millennials* 3 160 interviste Che cosa dice la rete 85 000 conversazioni

Dettagli

Librerie digitali. Introduzione. Cos è una libreria digitale?

Librerie digitali. Introduzione. Cos è una libreria digitale? Librerie digitali Introduzione Cos è una libreria digitale? William Arms "An informal definition of a digital library is a managed collection of information, with associated services, where the information

Dettagli

1.1 ORIGINAL TITLE / TITOLO ORIGINALE... INTERNATIONAL TITLE / TITOLO INTERNAZIONALE... 1.2 ORIGINAL LANGUAGE / LINGUA ORIGINALE...

1.1 ORIGINAL TITLE / TITOLO ORIGINALE... INTERNATIONAL TITLE / TITOLO INTERNAZIONALE... 1.2 ORIGINAL LANGUAGE / LINGUA ORIGINALE... TaorminaFilmFest c/o Agnus Dei Tiziana Rocca Viale delle Milizie 20, 00192 Roma Tel +39 06 39 74 6600 / 6222 Fax +39 06 3974 68 00 agnusdeiproductionsrl@gmailcom PRE-SELECTION ENTRY FORM Capital letters

Dettagli

POLItiche ITALIA RACCOMANDAZIONI POLITICHE 2013 _ ITALIA

POLItiche ITALIA RACCOMANDAZIONI POLITICHE 2013 _ ITALIA 2013 RacCOMaNDAzIONi POLItiche ITALIA 1 KEEP ON TRACK! I progressi per il raggiungimento dei target al 2020 occorre siano accuratamente monitorati per assicurare che l'attuale sviluppo sia in linea con

Dettagli

Start-up Innovative: Dott.ssa Eleonora Briolini. Milano 19 novembre 2012

Start-up Innovative: Dott.ssa Eleonora Briolini. Milano 19 novembre 2012 Start-up Innovative: tutte le agevolazioni fiscali Dott.ssa Eleonora Briolini Milano 19 novembre 2012 Misure agevolative Le agevolazioni fiscali contenute nel D.l. 18 ottobre 2012 n. 179 ( il Decreto )

Dettagli

Attuazione della Direttiva INSPIRE Il quadro degli adempimenti

Attuazione della Direttiva INSPIRE Il quadro degli adempimenti DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI Attuazione della Direttiva INSPIRE Il quadro degli adempimenti CSI Piemonte

Dettagli

COMUNICATO STAMPA OFFERTA DI RIACQUISTO DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE EMESSE DA UNICREDIT

COMUNICATO STAMPA OFFERTA DI RIACQUISTO DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE EMESSE DA UNICREDIT COMUNICATO STAMPA OFFERTA DI RIACQUISTO DI OBBLIGAZIONI SUBORDINATE EMESSE DA UNICREDIT PERIODO DI ADESIONE ALL OFFERTA DAL 25 GENNAIO 2016 AL 16 FEBBRAIO 2016 SALVO PROROGA O RIAPERTURA DELL OFFERTA DATA

Dettagli

Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it

Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it Prof. ssa Elisabetta Rosafio egrosafio@unite.it responsabilità del vettore per mancata o ritardata esecuzione del trasporto Art. 408 - Responsabilità del vettore per inesecuzione del trasporto o per ritardo

Dettagli

La provincia di Padova

La provincia di Padova La provincia di Padova Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Padova: dati socio economici 1/2 Padova DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Padova Italia Padova Italia

Dettagli

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino

CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino CONVENZIONE DELLE ALPI Trattato internazionale per lo sviluppo sostenibile del territorio alpino Un trattato per il territorio 1.Ambito di applicazione geografico* 2.Partecipazione attiva degli enti territoriali

Dettagli

Monte Titoli. L evoluzione dei protocolli di comunicazione. Milano, 24 Settembre 2012. Andrea Zenesini IT Manger

Monte Titoli. L evoluzione dei protocolli di comunicazione. Milano, 24 Settembre 2012. Andrea Zenesini IT Manger Monte Titoli L evoluzione dei protocolli di comunicazione Milano, 24 Settembre 2012 Andrea Zenesini IT Manger Evoluzione della connettività Perché l abbandono del protocollo LU6.2? Standard obsoleto Compatibilità

Dettagli

Fondo Europeo degli Investimenti

Fondo Europeo degli Investimenti European Progress Microfinance Facility Fondo Europeo degli Investimenti This presentation was prepared by EIF. The information included in this presentation is based on figures available as of July, 2010

Dettagli

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 I requisiti per la gestione del rischio presenti nel DIS della nuova ISO 9001:2015 Alessandra Peverini Perugia 9/09/2014 ISO

Dettagli

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015

Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015 Progetto Strategico ICT per Expo Milano 2015 Ecosistema Digitale E015. FOR DISCUSSION PURPOSES ONLY: ANY OTHER USE OF THIS PRESENTATION - INCLUDING REPRODUCTION FOR PURPOSES OTHER THAN NOTED ABOVE, MODIFICATION

Dettagli

Data: Altre informazioni: 15.06.2015 w w w.sw isssalary.ch. copyright 1998-2015 Swisssalary Ltd.

Data: Altre informazioni: 15.06.2015 w w w.sw isssalary.ch. copyright 1998-2015 Swisssalary Ltd. IncaMail Data: Altre informazioni: 15.06.2015 w w w.sw isssalary.ch copyright 1998-2015 Swisssalary Ltd. IncaMail 2015 SwissSalary Ltd. All rights reserved. No parts of this work may be reproduced in any

Dettagli

INFORMATIVA SULLA PRIVACY DEL SITO WEB THERMOPLAY TEAM

INFORMATIVA SULLA PRIVACY DEL SITO WEB THERMOPLAY TEAM INFORMATIVA SULLA PRIVACY DEL SITO WEB THERMOPLAY TEAM La vostra privacy è importante per THERMOPLAY TEAM. Questa informativa sulla privacy fornisce informazioni sui dati personali che THERMOPLAY TEAM

Dettagli

Avv. Antonio Campagnoli

Avv. Antonio Campagnoli Avv. Antonio Campagnoli Direttore scientifico del corso La tutela del risparmio: processo di valutazione dei beni immobili e comunicazione congiunta Banca d'italia e Consob del 29 luglio 2010 Alternative

Dettagli

Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond

Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond Energy Symposium 2013 Strumenti per il finanziamento delle infrastrutture energetiche: i Project Bond Avv. Umberto Mauro Roma, 14.11.2013 1 Norton Rose Fulbright Group oltre 3800 avvocati oltre 50 uffici

Dettagli

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO

Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 21.10.2014 COM(2014) 638 final 2014/0297 (NLE) Proposta di DECISIONE DEL CONSIGLIO relativa alla conclusione, a nome dell'unione europea, del trattato di Marrakech volto

Dettagli

Big Data, problematiche di privacy, Consorzio CBI. Alfonso Angrisani. Head of Diligence and Compliance Consorzio CBI

Big Data, problematiche di privacy, Consorzio CBI. Alfonso Angrisani. Head of Diligence and Compliance Consorzio CBI Big Data, problematiche di privacy, Consorzio CBI Alfonso Angrisani Head of Diligence and Compliance Consorzio CBI Convegno CBI 2013 Roma, 21 novembre 2013 Agenda n Big Data, problematiche di privacy,

Dettagli

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007

AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 AVVISO n.17252 25 Settembre 2007 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni al Regolamento IDEM: Theoretical Fair Value (TFV)/Amendments

Dettagli

Hyppo Swing gate opener

Hyppo Swing gate opener Hyppo Swing gate opener - Instructions and warnings for installation and use IT - Istruzioni ed avvertenze per l installazione e l uso - Instructions et avertissements pour l installation et l utilisation

Dettagli