Informatica (26 ore) Inglese (30 ore)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informatica (26 ore) Inglese (30 ore)"

Transcript

1 Informatica (26 ore) Aspetti hardware di un pc -I principali sistemi operativi reperibili sul mercato; Gestione file; Configurazioni di periferiche; Sicurezza informatica; Cenni alla videoscrittura: Impostazione di un testo, uso carattere, funzione stampa/unione,tabelle; Il foglio di calcolo:tabelle,funzioni aritmetiche e statistiche,filtri,grafici; NAVIGAZIONE IN INTERNET:Nozioni fondamentali per l'accesso a Internet;Cartella dei preferiti; Ricerca di informazioni e i motori di ricerca Gestione della posta elettronica: - posta in entrata/uscita; - invio/risposta ad uno o più destinatari;- utilizzo programmi di compressione (Win Zip). Inglese (30 ore) - Fonetica - Grammatica - Lessico. -Esercizi di comprensione e produzione orale su testi concernenti problemi ambientali - Approfondimento delle strutture grammaticali, sintattiche e lessicali della lingua. PARTE TECNICA 1. comprensione, elaborazione e produzione di testi scritti e orali inerenti il dominio professionale (settore/contesto produttivo di riferimento) 2. vocabolario tecnico-specialistico 3. Conversazione in lingua inglese su temi tecnico-specialistici relativi al dominio professionale Elementi di statistica (10 ore) 1. Interpretare dati utilizzando indicatori di sintesi e di variabilità Variabili statistiche e loro classificazione;distribuzioni di frequenza semplici; Rappresentazioni grafiche e tabellari; Frequenze relative,percentuali e cumulate. Gli indici sintetici delle distribuzioni (posizione,forma,variabilità) 2. Per studiare connessioni e correlazioni Distribuzioni di frequenza bivariate; Tavole di contingenza; Frequenze congiunte (assolute e relative); Frequenze marginali (assolute e relative); Distribuzioni condizionate; Indipendenza statistica (assoluta, in media) e misure di dipendenza (chiquadro, correlazione,regressione lineare). Utilizzo di Excel applicato a casi pratici. 3. Per analizzare le caratteristiche e le proprietà di una variabile aleatoria Variabili aleatorie e distribuzione di probabilità; Parametri caratteristici della distribuzione di probabilità:valor medio e varianza; La distribuzione normale. Il mercato del lavoro l idea di impresa (10 ore) Aspetti contrattuali che regolamentano il rapporto di lavoro subordinato e le nuove forme di flessibilità introdotte - Aspetti giuridici che regolamentano le collaborazioni coordinate e continuative,le collaborazioni occasionali,la partita iva -La regolamentazione del lavoro interinale -Diritti e doveri del lavoratore -Le rappresentanze sindacali e dei datori di lavoro - Strumenti per la ricerca attiva del lavoro :gli enti di riferimento per l'incontro fra la domanda ed offerta del lavoro -Il curriculum vitae e la lettera di motivazione -Il colloquio di lavoro - I principali elementi che caratterizzano una busta paga:gli emolumenti fissi e variabili -Formazione orientativo per l'inserimento lavorativo. -Figure professionali,imprese e mercato del lavoro locale -I Servizi all'impiego:funzioni,banche dati,contatti, -Modalità innovative di ricerca del lavoro:i siti web istituzionali. Il business plan e la sua costruzione Elementi di diritto (8 ore) Le fonti principali della normativa nazionale,internazionale e regionale; La gerarchia delle fonti; Le principali norme relative all'attività di impresa (normativa settore turistico, commercio, industria). Modalità di reperimento delle fonti legislative. Organi legislativi. Gli organi di controllo sulla corretta applicazione della normativa e regimi sanzionatori; La gestione delle controversie, il sistema giudiziario ed extragiudiziario,le tipologie di risoluzione delle controversie (arbitrato...) Principi di organizzazione aziendale (8 ore)

2 -Le principali caratteristiche del settore e dei mercati in cui opera un'impresa - I processi produttivi di un'impresa con particolare riferimento alle aziende di riciclaggio e smaltimento rifiuti -Aspetti economici e finanziari collegati al processo produttivo -Modelli organizzativi -I fattori della produzione Principi di sicurezza e prevenzione in azienda (8 ore) Principi generali in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro. Le basi normative a supporto del sistema di prevenzione aziendale, I soggetti della prevenzione concetti fondamentali di analisi dei rischi (pericolo-rischio-danno); Cenni alla valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza; Nozioni di primo pronto soccorso. Comunicazione aziendale e team building (10 ore) Tecniche, stili, forme di comunicazione. Comunicazione efficace, assertività. Comunicazione e gestione delle relazioni. Gli strumenti e i mezzi della comunicazione d'impresa. Scelta degli strumenti più adatti a comunicare con i diversi soggetti operanti nel mercato. Gli stili comunicativi adatti per lettere,mail e telefonate. Leadership ed relazioni interpersonali nel gruppo Tecniche di problem solving. l comportamento sul posto di lavoro. Gestire le emozioni sul posto di lavoro. Lavorare in gruppo; Assertività; Autorità,autorevolezza e leadership; Motivazione e auto motivazione; Pari opportunità sui luoghi di lavoro. Fibre e processi chimici (50 ore) Proprietà morfologiche,fisiche e chimiche delle fibre tessili Fibre chimiche Fibre naturali Settori d'impiego delle fibre tessili Tessili tecnici e innovativi Principi di tintura e stampa di prodotti tessili Macchinari di tintura e stampa Solidità di tintura Coloranti per fibre tessili Operazioni e macchinari di finissaggio tradizionali Finissaggi innovativi Tecnologia tessile (40 ore) Titolazione dei filati Filabilità delle fibre Principi di stiro e torsione Filati semplici,ritorti e fantasia Macchine per filatura Cicli di filatura cardata e pettinata Produzione dei filamenti e dei filati sintetici Macchine e cicli di finissaggio del filato Macchine per ordire e per tessere Produzione e rendimento dei macchinari Il tessuto (40 ore) Simbologia tessile per la rappresentazione grafica del tessuto Classificazione e struttura dei tessuti Strutture dei tessuti a fili rettilinei a due elementi Strutture dei tessuti a fili rettilinei a tre o più elementi Macchine Jacquard Tessuti operati Tessuti speciali Gli elementi e le fasi della progettazione di una collezione Progettazione con il CAD Confezione (50 ore) Il ciclo di lavorazione:sistema artigianale ed industriale

3 Le misure:rilevamento delle misure,tabelle taglie standard e tabelle di vestibilità Progettazione del campionario e definizione della collezione Preparazione dei modelli,sviluppo delle taglie,sistemi di taglio e piazzamento Principi di modellistica Principali punti di cucitura Macchine per confezione,stiro,finissaggio del capo finito Supporti interni/accessori Sviluppo taglie e piazzamento con il CAD Scheda del ciclo di lavorazione,distinta base,scheda tecnica del modello Tintura e trattamenti in capo Wearable smartextiles (12 ore) Questo modulo formativo vuole introdurre in termini teorici ed applicativi agli smart textiles, i tessuti interattivi ormai in via di diffusione nei diversi campi dell'interaction design: dall'abbigliamento al work dressing,all'allestimento. L' obiettivo formativo è di esplorare in termini progettuali temi che,pur fondati su consolidati prerequisiti tecnico-scientifici di base, sono attualmente ancora da sviluppare in tutte le loro potenzialità di linguaggio visuale e formale. In particolare saranno affrontati i seguenti argomenti - Componenti elettronici e loro funzionalità:led,condensatori,resistori,interruttori, Circuiti Integrati, Batterie (per ognuno saranno illustrati simboli,funzionalità, connessioni,caratteristiche,contenitori). -Esercitazione con piccolo cucito su perfboard tessile. - Sensori e attuatori tessili: interruttori tessili, stretch sensor, sensore di temperatura (termistore). Esercitazione su circuito con LED e interruttore tessile. -Sistema a microcontrollore ATMEL "Arduino":descrizione,funzionalità,programmazione. Controllo di qualità (28 ore) Controllo qualità sulle fibre Controllo qualità sui filati Controllo qualità sul tessuto greggio Controllo qualità sul tessuto finito Controllo qualità sul capo Gestione della produzione industriale (50 ore) Gli obiettivi della programmazione della produzione Gli obiettivi di efficienza ed efficacia La pianificazione di lungo periodo, la programmazione di medio periodo, la schedulazione e il controllo della produzione. La programmazione della produzione e le diverse configurazioni del sistema produttivo: Il piano principale di produzione o master production schedule (MPS) e il relativo processo di costruzione. La definizione del piano degli stock e degli ordini L'utilizzo delle previsioni e la correzione degli errori La definizione del MPS e la valutazione della sua bontà La gestione delle scorte Come controllare e migliorare la gestione delle scorte Sviluppare e gestire un piano degli stock Capire e determinare correttamente: -il livello di scorte di sicurezza -il lotto economico di approvvigionamento -il lotto economico di produzione Migliorare la gestione degli stock mediante l'analisi ABC e la matrice incrociata consumi-giacenze Misurare l'efficienza ed efficacia della gestione degli stock La gestione PULL La gestione PUSH (a fabbisogno):il Material Requirement Planning (MRP) Come ottenere e interpretare gli input ed output del MRP,sviluppare un MRP,scegliere tra le diverse opzioni possibili nel MRP Sviluppare e gestire la distinta base Identificare i dati in input del MRP Valutare politiche alternative di lottizzazione degli ordini Aggiornare e gestire il processo MRP Identificare e risolvere i problemi che si incontrano nell'uso pratico del sistema MRP La produzione a flusso -il sistema Just in Time

4 Gestione dei Sistemi Produttivi (30 ore) La pianificazione delle capacità produttive del personale e dei macchinari Come pianificare,utilizzando al meglio la disponibilità del personale e la capacità dei macchinari. Determinare la capacità di un centro di lavoro; Il carico a capacità infinita e finita; I colli di bottiglia; Programmare le produzioni su commessa. La programmazione operativa di produzione o schedulazione delle lavorazioni,come schedulare,lanciare e controllare le lavorazioni; Controllare e analizzare i risultati provvedendo agli aggiustamenti; Gestire le priorità,code di attesa e i tempi di consegna; Individuare un appropriato sistema di misura delle performance del sistema di schedulazione Il controllo dell'avanzamento di produzione. Gli indicatori di prestazione in produzione. Come misurare,controllare e migliorare le performance produttive. Gli indicatori di efficienza dei fattori produttivi: L'utilizzo del Work Sampling per: -identificare le perdite di produttività dei macchinari e definire un piano operativo di recupero di efficienza -quantificare la saturazione della manodopera diretta e indiretta e sviluppare un piano di recupero di insaturazione e produttività del lavoro. Affidabilità e manutenzione dei sistemi produttivi Elementi base di teoria delle sostituzioni Studi di Fabbricazione (30 ore) La Funzione "Tempi e Metodi" nelle aziende manifatturiere Obiettivi e aree di intervento Tipologie degli strumenti da impiegare Collegamento tra l'attività "Tempi e Metodi" e i costi aziendali; Impatto e relazione tra l'ottimizzazione dei cicli e -Conto economico scalare e margini di contribuzione -Costi variabili della Manodopera diretta -Costi fissi della Manodopera indiretta Valutazione di fattibilità economica di un investimento finalizzato al miglioramento di un ciclo; Analisi del lavoro diretto; Piano operativo di miglioramento del metodo di lavoro:come ottimizzare fasi di lavoro,attrezzature,layout ed ergonomia; Meccanismi operativi:distinte base ciclo di lavorazione -operazioni,fasi e sottofasi -elementi di operazione e tipologia di micro movimenti. La valutazione del ritmo di lavoro:il giudizio di efficienza; Normalizzazione del tempo rilevato in base al ritmo osservato; Valutazione del lavoro diretto con il cronometraggio; Fattori di riposo fisiologico,fissi e variabili:criteri di assegnazione; Calcolo degli elementi che caratterizzano l'operazione semplice: Valutazione del lavoro diretto con le tecniche di preventivazione a tempi predeterminati MTM e TMC Introduzione alle tecniche a tempi predeterminati:confronto con la rilevazione cronometrica L'ottimizzazione di postazioni di produzione in serie. Preventivazione parametrica dei tempi diretti e indiretti, Logiche e strumenti della preventivazione parametrica:garantire velocità e affidabilità del preventivo; Progettazione e bilanciamento delle linee (metodologia di calcolo); Definizione abbinamenti e indici di analisi; Ottimizzazione dei tempi di cambio produzione Logistica Industriale (40 ore) Il flusso fisico e il flusso informativo; Il ruolo del responsabile logistica; L'influenza della logistica sull'organizzazione aziendale; Il Supply Chain Management; Definizione di Supply Chain; L'approccio tradizionale alla Supply Chain; Un nuovo approccio:value Chain; Dalla filiera Logistica alla Supply Chain; I processi della supply chain: Distribuzione fisica: La distribuzione fisica nelle diverse tipologie di azienda. Gli obiettivi dei sistemi di distribuzione fisica; Conflitti interni alle funzioni aziendali; I costi totali della rete distributiva; Reti distributive multi-livello; Modelli classici di reti distributive; Verifica di capacità delle risorse;

5 Tecniche per la riduzione dei costi della Supply Chain (CPFR); Relazione tra rete distributiva e sistema di pianificazione; Modalità di trasporto: Caratteristiche e performance delle principali modalità di trasporto; Il costo di trasporto:principali componenti; Differenza tra spedizioni parziali e a pieno carico:considerazioni di costo; Modalità di ritiro e consegna; Gestione del magazzino: Organizzazione dei magazzini; Layout di magazzino; Tecniche di prelievo; Preparazione della merce e spedizione; Misure di performance Controllo della giacenza fisica e valorizzazione di magazzino Il customer service: Definizioni e caratteristiche Quello che i clienti vogliono Il livello di servizio Tecniche di definizione e metodologie di calcolo La gestione dei resi e dei reclami Approvvigionamenti: Il ruolo e gli obiettivi della funzione acquisti in azienda Tipologie di articoli acquistati Principali attività: -Gestire il ciclo degli acquisti -Monitorare le performance dei fornitori Tipologie di rapporto con i fornitori Magazzini gestiti dai fornitori -Consignement Stock -Vendor Management Inventory (VMI) Strumenti informatici a supporto della produzione (30 ore) Sistemi informatici come strumenti di supporto per il coordinamento e per le valutazioni manageriali; Gestione di un foglio elettronico (Excel utilizzo di base:teoria e pratica) Preparazione di una presentazione (Powerpoint utilizzo di base:teoria e pratica) Gestione della posta elettronica e dell'agenda:(outlook utilizzo di base:teoria e pratica) Tecniche di rappresentazione dei processi Tecniche di rappresentazione di trend,scostamenti,carte di controllo Elementi di base sui database e sul loro impiego Panoramica dei sistemi specifici per la gestione delle informazioni Soluzioni MES per la raccolta dati Soluzioni per la pianificazione MRP Soluzioni per la schedulazione Soluzioni per la gestione di progetti Soluzioni ERP per la gestione integrata dei dati aziendali Soluzioni di Business Intelligence per il reporting dei dati Valutare e ottimizzare gli investimenti e il ROI dell'implementazione di uno strumento informatico Il ciclo di vita dei progetti di implementazione di sistemi informatici. Il ciclo di vita dei sistemi informatici La gestione dell'ambito di progetto:elementi di base Le gestione degli stakeholder:elementi di base La gestione dei tempi di progetto:elementi di base La gestione dei costi di progetto:elementi di base La gestione degli approvvigionamenti di progetto:elementi di base Case study di progetti di implementazione di tecnologie

6 I sistemi di gestione per la qualità (20 ore) L'Assicurazione Qualità e il Total Quality Management:le norme della serie ISO 9000 e i Modelli dei Premi per la Qualità (Malcom Baldrige e EQA). L'organizzazione e il governo dei processi aziendali La pianificazione per la qualità La gestione delle risorse:risorse umane,partnership,risorse finanziare,infrastrutture,mate how, sistema informativo aziendale La qualità nella progettazione La qualità dei prodotti La qualità nella produzione e il controllo statistico di processo La qualità nell'erogazione dei servizi Misure e analisi per la qualità:le misure industriali,gli audit di sistema,la valutazione della Customer Satisfaction,la valutazione delle prestazioni aziendali,il Benchmarking L'organizzazione e la pianificazione del miglioramento Le metodologie e le tecniche per la qualità La comunicazione per la qualità L'economia per la qualità L'integrazione dei sistemi di gestione per la sostenibilità:i Sistemi di Gestione Ambientale,i Sistemi di Gestione per la Salute e la Sicurezza,i Sistemi di Gestione della Manutenzione,i Sistemi di Gestione per l'etica. Elementi di economia e marketing del sistema tessile- moda (30 ore) -Il marketing nel sistema economico e nell'impresa -I fondamenti ideologici del marketing -Le componenti strategica e operativa del marketing -Fasi evolutive del concetto di marketing -Il comportamento del consumatore -l concetto di segmentazione del mercato ed il posizionamento -La concorrenza ed il vantaggio competitivo -Il marketing operativo:il prodotto,il prezzo,la distribuzione,la comunicazione -principi di marketing strategico -il budget e l'analisi dei costi della produzione STAGE (240 ORE) Lo stage si svolgerà presso le aziende del territorio che hanno manifestato interesse all'iniziativa e sarà della durata di 240 ore. L'obiettivo dello stage è quello di far acquisire un insieme di esperienze pratiche, in particolare la confidenza con il mondo del lavoro, onde applicare concretamente tutte le conoscenze teoriche e applicative sperimentate in aula.

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

ADVANCED MES SOLUTIONS

ADVANCED MES SOLUTIONS ADVANCED MES SOLUTIONS PRODUZIONE MATERIALI QUALITA MANUTENZIONE HR IIIIIIIIIaaa Open Data S.r.l. all rights reserved About OPERA OPERA MES è il software proprietario di Open Data. È un prodotto completo,

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Il piano principale di produzione

Il piano principale di produzione Il piano principale di produzione Piano principale di produzione 1 Piano principale di produzione (Master Production Schedule) MPS pianifica le consegne di prodotto finito in termini di quantità e di data

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

[La catena del valore]

[La catena del valore] [La catena del valore] a cura di Antonio Tresca La catena del valore lo strumento principale per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo è la catena del valore. Il vantaggio competitivo

Dettagli

ISTITUTI PROFESSIONALI

ISTITUTI PROFESSIONALI ISTITUTI PROFESSIONALI Settore Industria e Artigianato Indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica Nell indirizzo Manutenzione e assistenza tecnica sono confluiti gli indirizzi del previgente ordinamento

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI

IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI IL VANTAGGIO COMPETITIVO NEI SETTORI MATURI Cap. XII di R. Grant A cura di: Paola Bisaccioni INDICE Maturità e peculiarità dei settori maturi I fattori critici di successo L implementazione strategica

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE. Introduzione

LA PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE. Introduzione LA PROGRAMMAZIONE DELLA PRODUZIONE Introduzione La complessità e la moltitudine delle realtà competitive che caratterizzano oggi le aziende industriali hanno progressivamente condotto alla ricerca di soluzioni

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) OPERATORI DI MAGAZZINO

AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) OPERATORI DI MAGAZZINO Manuale per la formazione di: AGENTI SPEDIZIONIERI (o Pianificatori di trasporti multimodali) & OPERATORI DI MAGAZZINO Redatto come parte del progetto CENTRAL Qualifiche Professionali nell ambito dei Trasporti

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

Master in Fundraising e Project Management

Master in Fundraising e Project Management Master in Fundraising e Project Management Il Master in Fundraising e Project Management, in collaborazione con l Università degli Studi di Roma Tor Vergata, è volto a formare esperti di raccolta fondi

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Modelli di Sistemi di Produzione

Modelli di Sistemi di Produzione Modelli di Sistemi di Produzione 2 Indice 1 I sistemi di produzione 1 1.1 Generalità............................. 1 1.2 I principi dei sistemi manifatturieri............... 4 1.3 Descrizione dei principali

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL

Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL SAP Customer Success Story Prodotti Industriali Raffineria Metalli Capra Raffineria Metalli Capra. Utilizzata con concessione dell autore. Raffineria Metalli Capra: innovazione nel settore METAL Partner

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B

Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Guida alla compilazione del formulario Operazione Scadenza del 21/03/2012 azioni 2.A e 2.B Nota introduttiva I percorsi formativi che prevedono in esito il rilascio di un certificato di qualifica professionale

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH

,OQXRYRSDUWWLPH 7LSRORJLHFRQWUDWWXDOLDPPHVVH ,OQXRYRSDUWWLPH $PELWRGLDSSOLFD]LRQH La circolare ministeriale n. 9 del 18 marzo 2004 ha integrato ed in alcuni casi ampliato, la revisione all istituto del part- time attuata con il D.lgs. n. 276/2003

Dettagli

Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali

Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali Simone.cavalli@unibg.it Bergamo, Febbraio 2008 Il sistema di misurazione delle

Dettagli