Gestire al meglio la On Shelf Availability

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestire al meglio la On Shelf Availability"

Transcript

1 Andrew Mitchell International Sales Director SymphonyIRI Group, Technology Services Aprile Introduzione Cosa vuol dire On-Shelf Availability Il contesto attuale Perchè è importante? Collaborazione Le difficoltà L approccio SymphonyIRI per superare le difficoltà Commenti finali e raccomandazioni 1

2 INTRODUZIONE COSA VUOL DIRE ON SHELF AVAILABILITY? La On Shelf Availability è la misurazione della disponibilità di un prodotto a scaffale, esattamente nel posto in cui l acquirente si aspetta di trovarlo e nel momento in cui desidera comprarlo. La On Shelf Availability si compone tipicamente di tre fasi: Shelf Availability. Il prodotto non è a scaffale. Potrebbe essere ancora disponibile nel punto vendita, ma è nascosto, in uno scaffale diverso, in riserva. Non è però accessibile a chi potrebbe cercarlo in quel preciso momento. Store Availability. Il prodotto non è disponibile nel punto di vendita. Potrebbe essere comunque stoccato nel centro di distribuzione o in fase di consegna al punto di vendita. Gestire al meglio la presenza e disponibilità dei prodotti a scaffale (On Shelf Avaliability ) è stato uno dei principali obiettivi degli operatori del Largo Consumo Confezionato per molti anni. Ciò nonostante, i livelli di Out-of-Stock nel comparto continuano a rimanere elevati, quando invece, dato il difficile contesto economico attuale, sarebbe assai importante per produttori e distributori gestire con attenzione il capitale circolante di merce, garantire la disponibilità dei prodotti a scaffale e assicurarsi che gli stock di magazzino non siano troppo alti. Le informazioni e le raccomandazioni raccolte in questo white paper derivano dall esperienza maturata da SymphonyIRI in progetti di studio, misurazione e miglioramento della On Shelf Avaliability in collaborazione con numerose e primarie aziende della produzione e distribuzione del comparto del Largo Consumo. Andremo quindi di seguito ad illustrare insight e a condividere best practice che riteniamo possano supportare le vostre aziende nella prevenzione delle rotture di stock e nella gestione dell offerta a scaffale. Warehouse Availability. Il prodotto non è disponibile per essere ordinato, dato che è terminato lo stock a Ce.Di. Per poter migliorare la disponibilità dei prodotti a scaffale è essenziale comprendere cosa viene misurato e come. Solitamente le aziende del Largo Consumo utilizzano uno o più dei seguenti sistemi: Controllo del punto di distribuzione, a punto vendita (di solito la riserva) e/o a scaffale. Vengono usati diversi metodi per stabilire il livello di disponibilità rilevazione fisica, report con dati di magazzino, analisi delle vendite del negozio. Sono utilizzate una o più metriche, come il numero di volte in cui si verifica una rottura di stock in un determinato periodo, le vendite perse in unità o a valore. 2

3 Se usati separatamente, questi indicatori forniscono un quadro solo parziale della situazione. Ad esempio, misurare la disponibilità di prodottto a Cedi o a punto vendita, non esprime ciò che l acquirente realmente vede mentre fa la spesa. La rilevazione fisica a negozio copre di norma solo un campione limitato di punti vendita e una loro effettuazione continuativa comporta costi elevati; utilizzare solo i dati di magazzino non rende invece ragione di quello che lo shopper vede a scaffale. Infine, misurare solamente la frequenza, l entità o il valore delle vendite perse non consente agli operatori di identificare quale è l azione più efficace per contrastare questa problematica. IL CONTESTO ATTUALE 8.3% - livelli medio di Out-of-stock in Europa 4 miliardi di Euro: costo annuo stimato per l Industria a causa di Out-of-Stock 20%: fenomeni di rottura di stock irrisolti per oltre 3 giorni 4%: probabilità di acquistare tutti i prodotti elencati sulla lista della spesa Source: ECR Europe Nel difficile contesto economico attuale, l opportunità di migliorare i risultati economici legata ad iniziative di On Shelf Availability e di ottimizzazione della retail exectution aumenta la sua rilevanza sia per i produttori che per distributori. Non soddisfare le esigenze degli acquirenti nei punti di vendita può avere conseguenze serie sia per la brand loyalty sia per la store loyalty. Una ricerca condotta da Gruen and Corsten (Guide To Retail Out-Of- Stock Reduction, 2008) ha ripreso studi condotti nel 1992 che evidenziavano un tasso di out-of-stock medio pari al 9%. Circa 20 anni dopo, nonostante significativi investimenti fatti per rendere più efficiente il processo distributivo, dai Cedi ai negozi, e il lavoro di controllo del percorso del prodotto dalla preparazione allo scaffale, la situazione non sembra essere cambiata di molto, come testimonia una recente analisi di ECR Europe. ECR Europe ha anche quantificato come reagisce l acquirente qualora non trovi il prodotto desiderato a scaffale: il 31% compra il prodotto altrove (in un altro punto vendita oppure online) il 6% acquista un brand differente il 19% continua a comprare il medesimo brand ma sceglie una variante (ad esempio con diverso sapore, formato, ecc.) il 15% posticipa l acquisto il 9% non compra nulla E opportuno notare che questi valori sono solo benchmark di riferimento su diverse categorie. In alcuni mercati si potrebbero registrare delle percentuali differenti da quelle qui sopra elencate a titolo esemplificativo. 3

4 Un esempio delle differenze che esistono può essere dato dal grafico sottostante che illustra il quadro del mercato grocery in UK: La lunga esperienza di SymphonyIRI nel gestire dati giornalieri e nel misurare il fenomeno di out-of-stock mostra significative differenze nell andamento delle rotture di stock a seconda delle categorie: I detergenti con un 95% di disponibilità a scaffale: +/- 4% a seconda del produttore e del distributore. Il food con 92% di disponibilità a scaffale: +/- 7% a seconda del produttore e del distributore. Il personal care con 80% di disponibilità: +/- 17% a seconda del produttore e del distributore. Source: ECR UK Anche nella categoria con la performance migliore, la disponibilità di prodotto a scaffale è del 98% (livello massimo raggiunto). Se prendiamo un altra categoria- ad esempio I Dry Goods (Drogheria alimentare secca) - vediamo che, se la disponibilità a scaffale media è del 97,8%, vi sono comunque oscillazioni significative nel corso del periodo considerato. Il grafico sotto illustra questo. Le differenze sono anche guidate da altri fattori quali: Store Format, Insegna, Distributore Giorno della settimana Tipologia di rottura di stock (parziale, totale, causata da promozioni) Quando questo tipo di analisi viene effettuata a livello di negozio, per un solo prodotto, in un particolare giorno, o persino orario della giornata e viene fatto un paragone con altri prodotti della categoria, del reparto, o dell intero negozio, le differenze in termini di picchi e flessioni sono ancora più sostanziali. La situazione si rende ancora più complessa se teniamo conto di quanto emerge da una ricerca SymphonyIRI, che indica che il livello di sostituzione tra brand può arrivare al 75% quando il prodotto della marca desiderata non è disponibile a scaffale. Lo switch è strettamente legato alla categoria e al contesto distributivo. Ad esempio, la percentuale di sostituzione è inferiore per i prodotti del Cura Casa (42%) rispetto a Freschi e Surgelati (63%), guidata dal senso di necessità e dalla differente shelf-life del prodotto. Source: ECR UK 4

5 La nostra ricerca evidenzia inoltre che i distributori dovrebbero essere abbastanza preoccupati di evitare i fuori stock per i prodotti a marchio commerciale: la loro sostituzione è molto più elevata (65%) rispetto ai prodotti di marca industriale (53%). È stato inoltre dimostrato che a fronte di ripetute occorrenze di out-of-stock nello stesso punto vendita, i clienti mostrano una crescente propensione a migrare definitivamente verso altri negozi, determinando un aumento di vendite perse per distibutore. Per quanto la posta in gioco sia alta per i distributori in termini di acquisti rinviati e di fedeltà dei consumatori, sono i produttori quelli che rischiano di più. Il grafico in basso sintetizza alcuni driver di valore per l impresa e può essere utile come quadro di riferimento per un progetto. Increase Revenue Reduce out of stocks Reduce distribution voids Learnings based on value drivers Improve Business Performance Reduce Costs Improve promotion efficiency Reduce inventory expenses Better Utilise Existing Assets Increase sales force effectiveness Streamline efficiency of supply chain PERCHE E IMPORTANTE? La riduzione degli out-of-stock è un investimento vincente sia per i distributori che per i produttori, e si dimostra necessaria per conservare il parco clienti e per garantire la fedeltà al marchio e al punto vendita. Faster rate of distribution for new products Improved promotional sales Improve demand forecast Per i produttori un incremento della disponibilità a scaffale del 3% equivale ad un aumento delle vendite dell 1% Per i distributori un incremento della disponibilità a scaffale del 2% equivale ad un aumento delle vendite dell 1% Source: ECR Europe L esperienza maturata da SymphonyIRI insieme ai propri clienti dimostra che l utilizzo di dati giornalieri e il monitoraggio dell out of stock hanno bisogno di essere allineati con i principali generatori di valore per il business. Sia che l iniziativa aziendale sia fortemente concentrata su un reparto o un unità di business, sia che abbia una dimensione più ampia, la cosa migliore è quella di legare tutte le attività del progetto con obiettivi di costo, di ricavo o di cash flow direttamente misurabili. La nostra esperienza mostra che i clienti che si sono concentrati su un numero limitato di obiettivi chiave hanno ottenuto i migliori risultati sia internamente sia nel rapporto con la controparte della distribuzione. Di seguito riportiamo alcuni esempi di progetti realizzati con produttori e distributori da SymphonyIRI. Riduzione degli Out of Stocks Anche un approccio semplificato alla misurazione sistematica dei livelli di rottura di stock e delle relative vendite perse può produrre risultati tangibili. In un progetto, ad esempio, il confronto tra negozi test e negozi di controllo ha portato a scoprire che il nostro cliente ha ridotto le vendite perse a causa di out-of-stock da 2 a 3 punti percentuali, senza apportare modifiche significative ai sistemi o ai processi di business esistenti. Il beneficio si è determinato principalmente dalla misurazione sistematica e dalla consapevolezza dei livelli di rotture di stock. 5

6 Efficacia per la forza commerciale La forza commerciale, dotata di apposite analisi per eccezioni sui fenomeni di out of stock, è diventata una risorsa strategica a sostegno dei responsabili di reparto e dei direttori di punto vendita. Questi insight mirati rendono la forza vendita sul territorio in grado di individuare e risolvere i problemi di disponibilità a scaffale in modo rapido ed efficiente. Il calendario delle visite ai negozi non cambia, muta solo il risultato finale e la consapevolezza che il produttore è dotato di risorse per risolvere i problemi e incrementare le vendite del negozio. Ridurre le carenze distributive Le carenze distributive a livello di negozio possono essere individuate e quantificate mediante l integrazione dei dati di vendita del punto vendita con quelli dell assortimento del retailer. Questo approccio ha consentito ai nostri clienti di concentrarsi sui negozi in cui il prodotto doveva essere presente (sulla base degli accordi presi col distributore), ma così non era. L'esperienza dei nostri clienti mostra che utilizzare degli insight basati sui dati di vendita è solitamente più preciso e meno costoso rispetto all utilizzo di audit tradizionali nel punto vendita e ha l'ulteriore vantaggio di consentire una facile integrazione con altre fonti di dati, per una visione a 360 gradi della retail execution. Migliorare la gestione di promozioni ed inventario L'efficacia delle promozioni può essere notevolmente incrementata valutando il tasso di out of stock determinato da promozioni precedenti e gestendo in modo rigoroso i livelli delle scorte a magazzino e in negozio. Un nostro cliente ha utilizzato questo semplice approccio per ridurre le rotture di stock e raddoppiare le vendite di prodotti in promozione. Lancio di nuovi prodotti La lettura quotidiana delle vendite per negozio consente ora ad uno dei nostri clienti di monitorare la disponibilità a magazzino di nuovi prodotti recentemente immessi nel mercato. La numerose ricerche di SymphonyIRI in questo settore, hanno dimostrato che il 10% dei nuovi prodotti più performanti: Vale circa il 35% delle vendite totali di tutti i nuovi prodotti. Mantiene livelli di distribuzione superiori di circa il 70% (contro il 30% dei prodotti peggio performanti) Mantiene il prezzo, vende più dei competitor e accresce la gamma nel corso del tempo Utilizzando le soluzioni SymphonyIRI, un nostro cliente è stato in grado di trasformare i suoi lanci da fallimenti a successi nel comparto di riferimento. Migliorare le previsioni sulla domanda L'accuratezza delle previsioni sulla domanda e la gestione della disponibilità dei prodotti in categorie dove è intensa l attività promozionale è una sfida di lunga data. I produttori con le migliori performance stanno implementando processi e sistemi per automatizzare la previsione della domanda sulla base dei dati di sell out dei distributori. Queste previsioni demand-driven sostituiscono quelle basate sulle spedizioni dell inventario o vengono integrate con queste ultime. In alcuni casi vengono anche utilizzate per guidare il processo di gestione degli ordini dei distributori. 6

7 COLLABORAZIONE Molte delle cause di out of stock sono dipendenti sia da distributori sia da produttori, ed è quindi auspicabile trovare un approccio comune per affrontare questo fenomeno ed avere benefici in termini di performance da entrambe le parti. Gli studi condotti da ECR* e numerosi progetti pilota hanno dimostrato che la collaborazione tra le parti e gli strumenti per E stato quindi realizzato On Shelf Availability Self Assestment Tool. Questo strumento offre una metodologia per definire lo status del business di un azienda rispetto alla situazione ottimale che si potrebbe avere (ovvero la best practice di riferimento nel largo consumo).. A questa best practice di riferimento hanno lavorato I principali distributori e produttori in Europa insieme a SymphonyIRI. supportare processi condivisi sono in grado di ridurre significativamente la occorrenze di rottura di stock. Ad esempio: Nei progetti di collaborazione tra manufacturer e retailer che richiedono l utilizzo di applicativi software e metriche sistematiche, i progetti volti a prevenire le rotture di stock hanno mostrato i migliori risultati; e i fuori stock sono stati ridotti del 62%. Anche i progetti che non comportavano alcuna collaborazione delle parti hanno portato a risultati interessanti ma con una riduzione pari solo al 23% La nostra esperienza ci insegna che definire il grado di collaborazione nelle iniziative di prevenzione delle rotture di stock può essere una sfida importante dal momento che i distributori hanno poco tempo da dedicare a questa questione. Ciò significa che per i produttori è fondamentale proporre delle soluzioni già testate e processi operativi in grado di fornire insights e benefici per il business senza che sia imperativo un coinvolgimento impegnativo da parte del distributore. LE DIFFICOLTA Le opportunità sono evidenti e molti tra i principali produttori hanno cominciato a seguire questa strategia. Durante l implementazione di questi progetti, vi sono però alcune naturali difficoltà da superare. SymphonyIRI ha lavorato con ECR Europe per definire quali sono gli ostacoli a progetti di miglioramento della disponibilità di prodotto a scaffale e per costruire strumenti per superare queste difficoltà.. Il tool fornisce non solo indicazioni sullo stato del business ma offre anche case studies che evidenziano come altre organizzazioni abbiano superato le difficoltà legate all ottimizzazione della disponibilità di prodotto a scaffale. La creazione di questo tool ha fatto emergere l esistenza di tre barriere principali da superare: Coinvolgimento Disponibilità dei dati Struttura organizzativa *ECR UK (Efficient Consumer Response) develops best practice and is managed by the IGD. 7

8 Vediamo in cosa consistono più nel dettaglio: Coinvolgimento Avere il coinvolgimento di tutti gli stakeholder nel progetto e la consapevolezza di tutti nei riguardi dell investimento è fondamentale. Sulla base dell esperienza maturata un iniziativa di monitoraggio dell out of stock solitamente prevede il coinvolgimento delle seguenti funzioni aziendali: Direzione Commerciale Team di Customer Development Retailer Merchandising, Category Management o Buyer Team di Logistica del produttore e del distributore Direttore di Punto Vendita Venditori, Capi Area e Agenzie di merchandising/caricamento Information Technology E fondamentale che tra questi attori le informazioni siano strutturate e trasmesse direttamente a chi le utilizza e ne ha bisogno. E quindi necessario che siano inserite nel loro processo lavorativo quotidiano dato che il valore può essere generato solo se le azioni appropriate seguono una presa decisionale basata su informazioni e insight. Disponibilità dei dati E fondamentale avere i dati giusti e poter creare una infrastruttura di semplice ma efficace gestione delle informazioni quotidiane. Struttura organizzativa Qualsiasi iniziativa atta a migliorare la disponibilità dei prodotti a scaffale determinerà il cambiamento del lavoro quotidiano di almeno una figura all interno dell organizzazione. E opportuno preparare repentinamente sponsor e stakeholders al cambiamento, anche se non si ha ancora una esatta idea dell entità dello stesso. L APPROCCIO SYMPHONYIRI PER SUPERARE LE DIFFICOLTA Produttori e distributori hanno bisogno di strumenti e metodologie nuovi per comprendere con chiarezza le problematiche di gestione del magazzino e di rotture di stock, e per metterli nelle condizioni di dare priorità agli interventi da adottare. A seguire viene riportato un elenco di requisiti richiesti da nostri clienti per la gestione di iniziative a supporto della disponibilità di prodotto a scaffale. Analisi e misurazione dell Out Of Stock Vendite Nulle OOS Totale o Parziale Out of Stock in Promozione Out of Stock con cannibalizzazione Fattori di traffico e stagionalità Valore delle vendite perse Selezione per nuovi prodotti Selezione per prodotti in promozione Reporting per eccezione Reporting per eccezione per le Vendite (Punto Vendita) Reporting per eccezione per i Capi Area (Aree / Regioni) Reporting per eccezione per la Logistica Individuazione ed analisi delle cause di Out of Stock Integrazione delle misurazioni di Out of Stock e dei dati della supply chain Principali cause proprie e condivise col distributore Allocazione automatica delle cause principali Accesso On-line delle cause principali Integrazione software di allocazione spazi a scaffale Pianificazione e collaborazione del distributore Previsioni Demand-Driven Raccomandazioni sugli ordini a livello di punto vendita Riordino gestito dal Vendor 8

9 COMMENTI FINALI E RACCOMANDAZIONI Ogni azienda intraprende il proprio viaggio per raggiungere un vantaggio competitivo. Per pianificare la vostre strategia di gestione della OnShelf Avavilability, SymphonyIRI ha raccolto le seguenti raccomandazioni: La gestione degli out-of-stock è un problema serio per i distributori ed i loro fornitori dell Industria del Largo Consumo e nel contesto di mercato attuale, dove è continua la competitizione per ottenere il favore e la spesa dei consumatori, le ragioni per affrontarlo sistematicamente sono diventate ancora più urgenti. Partire su scala contenuta e ampliare in seguito a clienti, divisioni e aree geografiche in funzione della sostenibilità del piano finanziario Investire sulla concentrazione in un unico punto di informazioni corrette, sistematizzate e con metriche affidabili. Definire una serie di indicatori semplici e condivisi da tutte le aree di business operanti sul progetto. Rendere il progetto operativo e orientato all azione. Le principali aziende del comparto del largo consumo, grazie alle informazioni disponibili ed al supporto di partner come SymphonyIRI si stanno muovendo in questa direzione, implementando numerose iniziative per contrastare la problematica dell out of stock. Si presentano molte difficoltà lungo il percorso ma un approccio progressivo, basato su un solido business case condiviso dagli stakeholder, può consentire a tutti i produttori di cominciare già da oggi a inserire iniziative di On Shelf Availability nel business di tutti i giorni. Focalizzarsi sul fornire insight specifici per utente, non sul rilasciare più dati più velocemente. Produrre non solo indicazioni generali, ma insight immediatamente traducibili in azioni di business che generano vantaggi competitivi reali Dedicare tempo per finalizzare correttamente un progetto di questo tipo. Mantenere il processo snello e semplice per tutte le componenti dell organizzazione Rendere il processo ancora più semplice per la controparte della distribuzione Contatto: About SymphonyIRI Group SymphonyIRI Group è leader mondiale nella fornitura di soluzioni innovative e di servizi a supporto della crescita e del profitto delle aziende del Largo Consumo. SymphonyIRI offre due set principali di soluzioni: le informazioni di mercato, core business di IRI e le soluzioni Symphony Advantage che offrono nuove opportunità di crescita nel marketing, vendita, shopper marketing, analisi e category management. SymphonyIRI è l unica azienda in grado di integrare informazioni di mercato, modelli analitici e tecnologia per un reale impatto sul business dei clienti. SymphonyIRI supporta tutte le funzioni aziendali nella creazione ed implementazione di piani strategici grazie a servizi consumer- centric in grado di accresce il business su scala globale. Per informazioni: 9

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA?

PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? PROCESSO ALLE PROMOZIONI IL GIOCO VALE LA CANDELA? La maggior parte dei Retailer effettua notevoli investimenti in attività promozionali. Non è raro che un Retailer decida di rinunciare al 5-10% dei ricavi

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Le decisioni relative al prodotto: Cap. 6

Le decisioni relative al prodotto: Cap. 6 Le decisioni relative al prodotto: Cap. 6 Il prodotto Tre punti fondamentali 1. Elementi di base nella gestione del prodotto 2. Sviluppo di nuovi prodotti 3. L organizzazione per il prodotto 1.Elementi

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Attenzione: è necessario comprendere il potenziale di un mercato prima di entrarci!

Attenzione: è necessario comprendere il potenziale di un mercato prima di entrarci! Attenzione: è necessario comprendere il potenziale di un mercato prima di entrarci! Misurazione del potenziale di nuovi prodotti in lancio sulla base della permeabilità del mercato Come esperti di marketing,

Dettagli

[La catena del valore]

[La catena del valore] [La catena del valore] a cura di Antonio Tresca La catena del valore lo strumento principale per comprendere a fondo la natura del vantaggio competitivo è la catena del valore. Il vantaggio competitivo

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY

EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY EuroColori YOUR BEST PARTNER IN COLOR STRATEGY THE FUTURE IS CLOSER Il primo motore di tutte le nostre attività è la piena consapevolezza che il colore è

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Un catalizzatore per una maggiore produttività nelle industrie di processo. Aggreko Process Services

Un catalizzatore per una maggiore produttività nelle industrie di processo. Aggreko Process Services Un catalizzatore per una maggiore produttività nelle industrie di processo Aggreko Process Services Soluzioni rapide per il miglioramento dei processi Aggreko può consentire rapidi miglioramenti dei processi

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate

Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate 6.1 Metodi per lo sviluppo di nuovi prodotti (MSNP) Parole Chiave: Sviluppo di un nuovo prodotto, MSNP, design di prodotto, Stage-Gate Questo capitolo presenta alcune metodologie per gestire al meglio

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura

La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura La migliore assistenza nel Nuovo Ospedale Galliera per linee di attività a intensità di cura INTRODUZIONE L obiettivo è fornire la migliore cura per i pazienti con il coinvolgimento di tutto il personale

Dettagli

Dal kw risorse per la competitività

Dal kw risorse per la competitività Dal kw risorse per la competitività Soluzioni di efficienza e ottimizzazione energetica dalla PMI alla grande impresa Salvatore Pinto AD Presidente Axpo Italia SpA Axpo Italia SpA Da fornitore a partner

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Linee guida per il reporting di sostenibilità

Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Linee guida per il reporting di sostenibilità 2000-2011 GRI Versione 3.1 2000-2011 GRI Versione 3.1 Linee guida per il reporting di sostenibilità RG Indice Prefazione Lo sviluppo sostenibile e l imperativo

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA

Maggior Supporto. Enel Produzione SpA Enel Produzione SpA Concorso nazionale Le buone pratiche sulla manutnzione sicura Campagna Ambienti di lavoro sani e sicuri 2010-2011 Napoli, 27 Ottobre 2011 Villa Colonna Bandini Stefano Di Pietro Responsabile

Dettagli

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE

PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE PRESENTARE UN IDEA PROGETTUALE LINEE GUIDA PER UNA EFFICACE PRESENTAZIONE DI UN BUSINESS PLAN INTRODUZIONE ALLA GUIDA Questa breve guida vuole indicare in maniera chiara ed efficiente gli elementi salienti

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DISPENSA N. 18 MARKETING

DISPENSA N. 18 MARKETING 1 E PIANIFICAZIONE Per marketing si intende l'insieme di attività che servono per individuare a chi vendere, che cosa vendere e come vendere, con l'obiettivo di soddisfare í bisogni e i desideri del consumatore,

Dettagli