NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA"

Transcript

1 NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA La presente Nota di Sintesi deve essere letta come una introduzione al presente Documento d Offerta e ogni decisione di investire nei Titoli deve essere presa considerando il Documento d Offerta nel suo insieme, compresi i documenti inclusi mediante riferimento. A seguito dell'attuazione delle rilevanti disposizioni della Direttiva Prospetti in ogni Stato Membro dello Spazio Economico Europeo ( Stato Membro SEE ), nessuna responsabilità civile sarà attribuita in tale Stato Membro SEE all Emittente unicamente in relazione alla presente Nota di Sintesi, ivi compresa una sua qualsiasi traduzione, salvo che essa risulti fuorviante, imprecisa o contraddittoria se letta insieme alle altre parti di questo Documento d Offerta. Qualora venga intrapresa un'azione legale in merito alle informazioni contenute nel presente Documento d Offerta innanzi ad un'autorità giudiziale di uno Stato Membro SEE, il ricorrente potrebbe dover sostenere, prima dell'inizio del procedimento, i costi di traduzione del Documento d Offerta, ai sensi della legislazione nazionale dello Stato Membro SEE nel quale tale azione è stata intentata. Le parole ed espressioni definite più avanti nelle sezioni Forma dei Titoli e Regolamento dei Titoli mantengono lo stesso significato che hanno in questa nota di sintesi. Emittente: Descrizione: Arranger: Dealers: Bank of America Corporation. Notes a Medio Termine in Euro. Merrill Lynch International. Barclays Bank PLC BNP Paribas Citigroup Global Markets Limited Credit Suisse Securities (Europe) Limited Deutsche Bank AG, London Branch Goldman Sachs International ING Bank N.V. Merrill Lynch International Morgan Stanley & Co. International plc The Royal Bank of Scotland plc UniCredit Bank AG e qualunque altro Dealer designato ai sensi del Program Agreement. Agenti di Calcolo: Agente Principale: Registrar: Agente per la Consegna: Entità del Programma: Bank of America, N.A., Merrill Lynch Capital Services, Inc., Merrill Lynch International e gli altri agenti di calcolo eventualmente nominati, di volta in volta, dall Emittente. Bank of America, N.A., London Branch. Merrill Lynch International Bank Limited. Uno o più agenti per la consegna nominati di volta in volta dall Emittente e specificati nelle Condizioni Definitive applicabili. Fino a U.S. $ (o l equivalente in altre valute), fermo restando il diritto dell Emittente di innalzare il suddetto limite conformemente alle condizioni del Program Agreement. 1

2 Questioni Normative: Collocamento: Restrizioni alla Vendita: Valute: Prezzo di Emissione: L Emittente emetterà Notes in una valuta rispetto alla quale si applicano particolari normative, linee guida, regolamenti, restrizioni o requisiti di informativa (le Normative ) soltanto se ritiene di poter ragionevolmente rispettare le Normative. Le Notes possono essere distribuite con collocamento pubblico o privato, in forma sindacata o non sindacata. Stati Uniti, Spazio Economico Europeo (compresi Lussemburgo, Regno Unito, Francia, Italia e Olanda), Argentina, Australia, Cina, Hong Kong, Indonesia, Israele, Giappone, Malesia, Antille Olandesi, Panama, Filippine, Russia, Singapore, Svizzera, Taiwan e Uruguay nonché tutte le altre restrizioni richieste per il collocamento e la vendita di una particolare Tranche di Notes. Le Notes possono essere emesse nelle valute concordate tra l Emittente e i Dealers rilevanti, nel rispetto di tutti i requisiti giuridici e normativi applicabili. Le Notes possono essere emesse su base interamente pagata o parzialmente pagata, al prezzo di emissione che può essere alla pari o sotto la pari, oppure a sconto o con premio, rispetto alla pari. 2

3 Forma delle Notes: Salvo accordo contrario dell Emittente e dei Dealers rilevanti, ciascuna Tranche di Notes da emettere nella forma al portatore sarà rappresentata inizialmente da una Nota Globale Temporanea al Portatore. La Nota Globale Temporanea al Portatore sarà consegnata entro la data di emissione (1) al Servizio di Custodia in Comune (Common Safekeeper) (qualora la Nota Globale Temporanea al Portatore dovesse essere emessa nella forma NGN, come stabilito nelle Condizioni Definitive) per conto del Sistema di Gestione Accentrata Rilevante (Relevant Clearing System) oppure (2) al Depositario Comune (Common Depository) (se la Nota Globale Temporanea al Portatore dovesse essere emessa nella forma CGN, come stabilito nelle Condizioni Definitive) per conto del Sistema di Gestione Accentrata Rilevante. Le interessenze nella Nota Globale Temporanea al Portatore si potranno scambiare con interessenze nella Nota Globale Permanente al Portatore oppure, in talune circostanze, con Note Definitive al Portatore a decorrere dalla data stabilita ai sensi dell Agency Agreement, che generalmente cade 40 giorni solari dopo l emissione della Nota Globale Temporanea al Portatore (la "Data di Scambio"), a condizione che l Agente Principale abbia ricevuto gli attestati a dimostrazione che la titolarità beneficiaria delle interessenze nella Nota Globale Temporanea al Portatore non appartiene a Soggetti Statunitensi. Salvo accordo contrario dell Emittente e dei Dealers rilevanti, ciascuna Tranche di Notes da emettere nella forma nominativa sarà rappresentata inizialmente da un Certificato Globale Nominativo o da un Certificato Definitivo Nominativo, e per ogni pacchetto intero posseduto dal Detentore di Notes Nominative di una Serie sarà emesso un Certificato Nominativo. Il Certificato Globale Nominativo sarà consegnato entro e non oltre la data di emissione (1) al Depositario Comune per conto del Sistema di Gestione Accentrata Rilevante se i Certificati Globali Nominativi sono destinati ad essere emessi ai sensi del NSS oppure (2) al Servizio di Custodia in Comune per conto del Sistema di Gestione Accentrata Rilevante se non è previsto che i Certificati Globali Nominativi siano emessi ai sensi del NSS. Le interessenze a titolo beneficiario su una Nota Globale Nominativa si potranno scambiare con Note Definitive Nominative soltanto in circostanze limitate. 3

4 Taglio delle Notes: I tagli concordati dall Emittente e dai Dealers rilevanti, come indicato nelle Condizioni Definitive applicabili. Tuttavia, il taglio minimo di ciascuna Note sarà l ammontare imposto di volta in volta dalla banca centrale rilevante (o organismo equivalente) oppure dalle leggi o normative applicabili alla Valuta Specificata; inoltre, il taglio minimo di ogni Note ammessa alla negoziazione in una borsa dello Spazio Economico Europeo e/o offerta al pubblico nello Spazio Economico Europeo in circostanze che richiedono la pubblicazione di un prospetto ai sensi della Direttiva Prospetti sarà uguale a EUR (o all equivalente in altra valuta). Salvo che le normative applicabili permettano diversamente, le Notes (comprese le Notes denominate in Sterline) i cui proventi siano accettati dall Emittente nel Regno Unito e la cui scadenza sia inferiore ad un anno dalla data di emissione (a) devono avere un valore minimo di rimborso pari a (o all equivalente in altre valute), ed essere emesse soltanto a soggetti (1) la cui normale attività contempla l acquisto, il possesso, la gestione o la cessione di investimenti (in qualità di mandante o agente) secondo le finalità della loro attività oppure (2) per i quali sono lecite e prevedibili l acquisto, il possesso, la gestione ovvero la cessione degli investimenti nell ambito delle loro attività di impresa oppure (b) devono essere emesse in altre circostanze che non violano l articolo 19 del FSMA. Ridenominazione: Notes a Tasso Fisso: Notes a Tasso Variabile: L Emittente può specificare nelle Condizioni Definitive applicabili che le Notes possano essere ridenominate in Euro. Le Notes che fruttano interessi a un tasso fisso (le Notes a Tasso Fisso) pagano gli interessi nelle date concordate dall Emittente e dai Dealers rilevanti e alla Data di Scadenza. Gli interessi saranno calcolati in base alla Convenzione di Calcolo del Tasso Fisso (Fixed Day Count Fraction) specificata nelle Condizioni Definitive applicabili. Le Notes con interessi a un tasso variabile (le Notes a Tasso Variabile) pagheranno interessi ad un tasso determinato (a) sulla stessa base del tasso variabile di una operazione swap su tassi di interesse nozionali nella Valuta Specificata rilevante, regolata da un contratto che incorpora le Definizioni ISDA, (b) sulla base del tasso di riferimento visualizzato sulla pagina video di un servizio di quotazione commerciale oppure (c) su altra base concordata dall Emittente e dai Dealers rilevanti, come indicato nelle Condizioni Definitive applicabili. L'Emittente ed i Dealers rilevanti per ciascuna emissione di Notes a Tasso Variabile si accorderanno sull'eventuale margine da applicare a tale tasso variabile. L'importo di interessi da pagare sulle Notes a Tasso Variabile sarà calcolato usando il metodo specificato nelle rilevanti Condizioni Definitive. Notes Legate ad Attività Sottostante/i: I pagamenti (di capitale o di altre somme da pagare al momento del rimborso e/o a titolo di interessi) possono essere calcolati facendo riferimento a: 4

5 un indice o paniere di indici (Notes Legate ad indici) un azione o un paniere di azioni (Notes Legate ad Azioni) una global depository receipt (GDR) o American depository receipt (ADR) o un paniere di GDR e/o ADR (Notes Legate a GDR/ADR) uno o più tassi di cambio valutari (Notes Legate a FX) una merce o un paniere di merci o uno o più indici su merci (Notes Legate a Merci) un fondo o un paniere di fondi (Notes Legate a Fondi) uno o più indici e/o formula/e di prezzi al consumo (Notes Legate a Inflazione) uno o più Attività Sottostanti (Notes Legate ad Attività Sottostanti ) qualsiasi combinazione di Attività Sottostanti e/o formula/e (Hybrid Notes) Notes con Consegna Fisica: Notes ad Ammortamento: Le Notes per le quali il rimborso del capitale o di altre somme da pagare all atto del rimborso e/o per interessi può essere realizzato mediante consegna dell Attività Sottostante/i sono denominate Notes con Consegna Fisica. Le relative disposizioni di pagamento saranno specificate nelle Condizioni Definitive applicabili. Le Notes per le quali il rimborso del capitale e degli interessi si basa su una piano di ammortamento sono denominate Notes ad Ammortamento. L Emittente e i Dealers rilevanti fisseranno di comune accordo il piano di ammortamento applicabile che sarà specificato nelle Condizioni Definitive applicabili. I rimborsi delle Notes ad Ammortamento saranno destinati innanzitutto al pagamento degli interessi scaduti e successivamente alla riduzione dell ammontare nominale non ancora rimborsato, salvo indicazione contraria nelle Condizioni Definitive applicabili. Notes in Duplice Valuta: Notes Zero Coupon: Notes con Rimborso Parziale: Notes con Rimborso Periodico: Le Notes per le quali il rimborso del capitale o degli interessi (alla scadenza o in altro modo) può realizzarsi in più di una Valuta Specificata sono denominate Notes in Duplice Valuta. Il taglio di tali Notes (il Taglio Specificato ) si basa sui tassi di cambio concordati tra l Emittente e i Dealers rilevanti, come specificato nelle Condizioni Definitive applicabili. Le Notes emesse su base infruttifera ( Notes Zero Coupon ) sono offerte e vendute con sconto sul rispettivo valore nominale oppure con sconto rispetto alla pari e non producono interessi salvo in caso di ritardato pagamento. Le Notes i cui interessi maturano sull ammontare rimborsato di tali Notes sono denominate Notes con Rimborso Parziale. Le Notes rimborsabili in quote sono denominate Notes con Rimborso Periodico. 5

6 Notes a Capitale Protetto: Notes a Capitale non Protetto: Rimborso: Eventi di Turbativa del Mercato: Rettifiche alle Notes Legate ad Indici a seguito di taluni Eventi: Rettifiche alle Notes Legate ad Azioni a seguito di taluni Eventi: Eventi di Turbativa della Liquidazione: Le Notes per le quali l ammontare di denaro e il valore di mercato del bene consegnato a scadenza oppure con in occasione del rimborso anticipato non devono essere inferiori al Taglio Specificato della Note in questione ( Notes a Capitale Protetto ). Le Notes che non godono della protezione del capitale. Le Condizioni Definitive applicabili indicheranno se (a) una Tranche di Notes non può essere rimborsata prima della relativa Data di Scadenza (salvo che nelle rate specificate, se del caso, oppure per ragioni fiscali o a seguito di un Evento di Inadempimento (Default) oppure (b) le Notes saranno rimborsabili ad opzione dell Emittente e/o dei Portatori delle Notes con preavviso irrevocabile non inferiore a 30 giorni e non superiore a 60 giorni di calendario (o altro eventuale periodo di preavviso da indicare nelle Condizioni Definitive) ai Portatori delle Notes o all Emittente, a seconda del caso, nella data/e specificata anteriore alla Data di Scadenza e al prezzo o ai prezzi e in base alle altre condizioni ivi descritte. Per quanto riguarda le Notes Legate ad Indici, Notes Legate ad Azioni, Notes Legate a Merci, Hybrid Notes, Notes Legate a Fondi, Notes legate a GDR/ADR, e altre tipologie di Notes, se l Agente di Calcolo determina che in una Data di Riferimento si è verificato o sussiste un Evento di Turbativa del Mercato, tale data può essere posposta e si possono applicare norme alternative nei confronti dell Attivo/i Sottostante interessato. In relazione alle Notes Legate ad Indici, il verificarsi di un Evento di Rettifica dell Indice o di un Evento di Turbativa Addizionale può comportare la rettifica dei termini delle Notes e dei calcoli descritti nelle Condizioni e potrebbe tradursi nel rimborso anticipato delle Notes in questione. In relazione alle Notes Legate ad Azioni, il verificarsi di un Evento Potenziale di Rettifica, Evento di Fusione, OPA, Evento di Turbativa Addizionale, Nazionalizzazione, Insolvenza, o Revoca della Quotazione può comportare la rettifica dei termini delle Notes descritte nelle Condizioni e potrebbe tradursi nel rimborso anticipato delle Notes in questione. In relazione alle Notes Legate ad Azioni che sono Notes con Consegna Fisica, se alla Data di Scadenza della Consegna si verifica oppure è in essere un Evento di Turbativa della Liquidazione, la liquidazione potrà essere spostata fino al giorno successivo in cui nessun Evento di Turbativa della Liquidazione (essenzialmente un evento, al di fuori del controllo dell Emittente o di altro soggetto responsabile della copertura, in conseguenza del quale (i) a parere dell Agente di Calcolo, non è fattibile la consegna dell'attività Dovuta (Entitlement) da parte o per conto dell Emittente, nel rispetto delle Condizioni, oppure (ii) il Sistema di Gestione Accentrata Rilevante non può autorizzare il trasferimento dell Attività Sottostante/i rilevante. In tali situazioni, l Emittente può avere il diritto di pagare anche il Prezzo di Liquidazione in Contanti per Turbativa oppure l Ammontare del Prezzo di Liquidazione per Mancata Consegna, a seconda del caso, in sostituzione della consegna dell Attività Sottostante/i. 6

7 Status delle Notes: Le Condizioni Definitive specificheranno se le Notes sono Notes Senior o Notes Subordinate. Le Notes Senior hanno priorità uguale a tutti gli altri debiti non subordinati e non garantiti dell Emittente. Le Notes Subordinate saranno subordinate quanto al diritto di pagamento rispetto a tutti gli altri Debiti Senior esistenti e futuri dell Emittente, come disposto nella Condizione 3. Non esiste limite all ammontare del debito aggiuntivo che l Emittente potrà contrarre. Il pagamento del capitale e dei ratei di interesse (e di qualunque Ammontare Aggiuntivo) delle Notes Subordinate non comporta la decadenza del beneficio del termine se sussiste da parte dell Emittente inadempimento del pagamento del capitale o degli interessi oppure inadempimento nell esecuzione di qualunque altro suo impegno; la decadenza del beneficio del termine è prevista soltanto in caso di fallimento o insolvenza dell Emittente. Quotazione: E stata presentata alla UK Listing Authority la richiesta di quotazione delle Notes al Listino Ufficiale e alla negoziazione nel Mercato Regolamentato della Borsa valori di Londra. Le Notes possono anche essere quotate o ammesse alla negoziazione, a seconda del caso, in altre e ulteriori borse valori o mercati, come concordato tra l Emittente e i Dealers rilevanti. Potranno essere emesse anche Notes non quotate. Le Condizioni Definitive applicabili indicheranno se le Notes saranno quotate (e le relative borse, se applicabile). Legge Regolatrice delle Notes: Ritenuta di Imposta: Importi Addizionali: Le leggi dello Stato di New York, Stati Uniti. In relazione alle Notes Legate ad Indici, Notes Legate ad Azioni, Notes legate a GDR/ADR, Notes Legate a FX, Notes Legate a Merci, Notes Legate a Fondi, Notes Legate all'inflazione, Hybrid Notes, Notes con Consegna Fisica, Notes Legate ad altra Attività Sottostante/i (le " Linked Notes"), e alle Notes in Duplice Valuta, le Condizioni Definitive applicabili indicheranno se (i) l Emittente o il suo agente opereranno la ritenuta fiscale negli Stati Uniti su dette Notes oppure se (ii) fatto salvo quanto previsto nella sezione Regime Fiscale negli Stati Uniti, l Emittente non intende effettuare la ritenuta fiscale sui pagamenti effettuati ad un Soggetto Non Statunitense. Tutti i pagamenti a favore di un Soggetto Non Statunitense per quanto riguarda Notes che non sono Linked Notes o Notes in Duplice Valuta saranno eseguiti senza operare ritenute o deduzioni per o a titolo di imposte statunitensi, come disposto nella, e ferme restando le limitazioni di cui alla Condizione 8. 7

8 In relazione alle Linked Notes diverse dalle Notes a Capitale Non Protetto, e alle in relazione alle Notes in Duplice Valuta, i pagamenti ad un Soggetto Non Statunitense saranno eseguiti al netto delle eventuali ritenute o deduzioni per o a titolo di imposte statunitensi, e l Emittente non sarà obbligato a versare somme aggiuntive per tali ritenute o deduzioni, a meno che ciò non sia previsto nelle Condizioni Definitive applicabili. Per quanto concerne le Linked Notes che sono Notes a Capitale Protetto, i pagamenti ad un Soggetto Non Statunitense saranno eseguiti senza operare ritenute o deduzioni per o a titolo di imposte statunitensi, come disposto nella, e ferme restando le limitazioni di cui alla Condizione 8, salvo esplicita disposizione contraria nelle Condizioni Definitive applicabili. Riapertura: Fattori di Rischio: Cross Default: Fermo restando il rispetto di tutte le restrizioni alla vendita applicabili negli Stati Uniti, ivi comprese, per quanto riguarda le Notes al Portatore, le restrizioni di cui alle Treasury Regulations Section dell U.S. Internal Revenue Code del 1986, come modificato (il "Codice") l Emittente ha la facoltà di emettere, senza preavviso, ulteriori Tranches di Notes nell ambito di una Serie di Notes esistente, e vendere le Notes aggiuntive alle stesse condizioni della Serie esistente. Tutte le ulteriori Tranche di Notes saranno trattate, a tutti gli effetti, al pari delle Notes emesse in origine, con l unica differenza che la nuova Tranche di Notes può iniziare a fruttare interessi in una data diversa e avere una diversa data di emissione e un prezzo di emissione diverso. Esistono taluni fattori di rischio che (i) possono influenzare la capacità dell Emittente di adempiere le sue obbligazioni contratte ai sensi delle Notes, tra cui il rischio liquidità, il rischio di credito e il rischio di eventi sfavorevoli, e (ii) sono importanti ai fini della valutazione dei rischi di mercato propri delle Notes, compresa la struttura dell emissione delle Notes e i rischi generali di mercato. Esistono ulteriori rischi connessi alle Notes in Duplice Valuta e alle Linked Notes. Non previsto. 8

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04.

Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230. Report dei prodotti del' 23.04. Report dei prodotti del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 7.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su Carrefour, Nestlé,

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche

Normativa FATCA. Clienti Persone Fisiche Copia per il cliente Normativa FATCA L acronimo FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act) individua una normativa statunitense, volta a contrastare l evasione fiscale di contribuenti statunitensi all

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI

POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI POLITICA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI INDICE 1. Premessa... 2 1.1 Scopo del documento... 2 1.2 Riferimenti normativi... 2 2. Ambito di applicazione e destinatari... 2 3. Fattori di Best Execution...

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018

BANCO POPOLARE S.C. SERIE 356 TASSO MISTO CON CAP 31.10.2013 31.10.2018 Banco Popolare Società Cooperativa - Sede legale in Verona, Piazza Nogara, n. 2 Società capogruppo del Gruppo bancario Banco Popolare Iscritta all albo delle banche al n. 5668 Capitale sociale, al 31 marzo

Dettagli

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva Termsheet del' 08.07.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 11.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su BMW, Daimler,

Dettagli

Tassi a pronti ed a termine (bozza)

Tassi a pronti ed a termine (bozza) Tassi a pronti ed a termine (bozza) Mario A. Maggi a.a. 2006/2007 Indice 1 Introduzione 1 2 Valutazione dei titoli a reddito fisso 2 2.1 Titoli di puro sconto (zero coupon)................ 3 2.2 Obbligazioni

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Roche Worst of style Strike basso

3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse, Nestlé, Novartis, Roche Worst of style Strike basso Termsheet del' 07.07.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1220 Imposta preventiva 3.00% p.a. Multi Reverse Convertible su ABB, Credit Suisse,

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su ABB, Holcim, OC Oerlikon Osservazione continua della barriera Rimborso anticipato a discrezione

10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible su ABB, Holcim, OC Oerlikon Osservazione continua della barriera Rimborso anticipato a discrezione Termsheet indicativo del' 26.06.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 10.00% p.a. Multi Barrier Reverse Convertible

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta

Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Informativa ai partecipanti dei fondi comuni di investimento BancoPosta Il nuovo Regolamento Intermediari n. 16190/2007 emanato dalla Consob ed il Regolamento congiunto del 29 ottobre 2007 emanato da Banca

Dettagli

5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea Pharmaceutica Osservazione continua della barriera

5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea Pharmaceutica Osservazione continua della barriera Termsheet indicativo del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 5.25% p.a. Barrier Reverse Convertible su Basilea

Dettagli

5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB Osservazione continua della barriera

5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB Osservazione continua della barriera Termsheet indicativo del' 23.04.2015 Offerta al pubblico: CH Prodotti per l incremento dei rendimenti Tipo di prodotto secondo ASPS: 1230 Imposta preventiva 5.70% p.a. Barrier Reverse Convertible su ABB

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. "BANCO POPOLARE Società Cooperativa

CONDIZIONI DEFINITIVE BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216. BANCO POPOLARE Società Cooperativa CONDIZIONI DEFINITIVE relative all offerta delle Obbligazioni BANCO POPOLARE S.C. SERIE 307 STEP UP CALLABLE 31.01.2013 31.01.2018 ISIN IT0004884216 da emettersi nell ambito del programma di offerta e/o

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015

VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015 AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI SVIZZERI VARIAZIONI DELLA GAMMA ishares Conferma di fusioni e altre modifiche dei fondi ishares 27 maggio 2015 1. Premesse Il 1 luglio 2013, BlackRock ha completato l'acquisizione

Dettagli

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000»

«Dexia Crediop Obbligazioni legate all Inflazione con floor 28.03.2012 di nominali massimi Euro 250.000.000» Sede legale e amministrativa: Via Venti Settembre, 30 00187 Roma Tel. 06.4771.1 Fax 06. 4771.5952 Sito internet: www.dexia-crediop.it n iscrizione all Albo delle Banche: 5288 Capogruppo del Gruppo bancario

Dettagli

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A.

INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. INFORMAZIONI SULLE STRATEGIE DI ESECUZIONE E DI TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELL ISTITUTO CENTRALE DELLE BANCHE POPOLARI ITALIANE S.p.A. EXECUTION POLICY Data decorrenza 09 dicembre 2013 Sede Sociale e Direzione

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015

INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE / TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ALLE CONDIZIONI PIU FAVOREVOLI PER IL CLIENTE EDIZIONE GENNAIO 2015 CODICE DOCUMENTO REG044/I/BIM (Allegato 1) SOCIETA BANCA INTERMOBILIARE

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE

DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE DOCUMENTO INFORMATIVO RELATIVO AD OPERAZIONI DI MAGGIORE RILEVANZA CON PARTI CORRELATE Redatto ai sensi dell art. 5 della Delibera Consob n. 17221 del 12 marzo 2010 (come modificata con Delibera n. 17389

Dettagli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli

4. Introduzione ai prodotti derivati. Stefano Di Colli 4. Introduzione ai prodotti derivati Metodi Statistici per il Credito e la Finanza Stefano Di Colli Che cos è un derivato? I derivati sono strumenti il cui valore dipende dal valore di altre più fondamentali

Dettagli

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932

OFFERTA DI OBBLIGAZIONI BLPR S.P.A. 4,60% 2011-2016 54MA ISIN IT0004734932 Banca del Lavoro e del Piccolo Risparmio S.p.A. - Sede legale e amministrativa in Benevento, Contrada Roseto - 82100 Aderente al Fondo Interbancario di tutela dei depositi Capitale sociale e Riserve al

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5

SEZIONE I - DISPOSIZIONI GENERALI. 1 di 5 CONTRATTO QUADRO PER LO SVOLGIMENTO DEI SERVIZI DI PAGAMENTO A VALERE SUL CONTO CORRENTE (Contratto per persone fisiche che agiscono per scopi estranei all attività imprenditoriale o professionale) Mod.

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale;

CIRCOLARE N. 1276. a) istituiti per soddisfare specificatamente esigenze di interesse generale, aventi carattere non industriale o commerciale; CIRCOLARE N. 1276 Condizioni generali per l accesso al credito della gestione separata della Cassa depositi e prestiti società per azioni (CDP), ai sensi dell art. 5 comma 7 lettera a), primo periodo,

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO

DICHIARAZIONE DI CUI ALL'ART. 14.2 DELLA LETTERA D'INVITO Modello B Comune di Saluzzo Via Macallè, 9 12037 SALUZZO PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DELLA POLIZZA DI ASSICURAZIONE A FAVORE DEL COMUNE DI SALUZZO RELATIVA A INCENDIO E ALTRI EVENTI, FURTO E

Dettagli

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. I Termini e le Condizioni di questo prodotto sono state aggiustate a causa di una Corporate Action.

I. DESCRIZIONE DEL PRODOTTO. I Termini e le Condizioni di questo prodotto sono state aggiustate a causa di una Corporate Action. Termsheet dell' 20.01.2014 Offerta al pubblico: CH Certificato del riferimento del debitore con protezione del capitale Condizionata Tipo di prodotto secondo ASPS: 1410 Derivati garantiti Certificato Step

Dettagli

Definizione di investment banking e commercial banking e finalità delle presenti FAQ

Definizione di investment banking e commercial banking e finalità delle presenti FAQ Domande frequenti (Frequently Asked Questions - FAQ) su argomenti selezionati in materia di antiriciclaggio di denaro nel contesto dell'investment banking e del commercial banking Preambolo Il Gruppo Wolfsberg

Dettagli

ETFS Commodity Securities Limited

ETFS Commodity Securities Limited ETFS Commodity Securities Limited (Costituita e registrata in Jersey ai sensi della Companies (Jersey) Law 1991 (e successivi emendamenti) con numero di registrazione 90959. Sottoposta alla regolamentazione

Dettagli

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI );

CONVENZIONE TRA. Associazione Bancaria Italiana, con sede in Roma, Piazza del Gesù 49, Codice fiscale n. 02088180589 (di seguito l ABI ); CONVENZIONE TRA il Ministero dello Sviluppo Economico, con sede in Roma, Via Vittorio Veneto 33, Codice fiscale n. 80230390587 (di seguito il Ministero ); E Associazione Bancaria Italiana, con sede in

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express.

Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit, Carta Gold Credit, Carta Explora e Blu American Express. Regolamento Generale delle Carte di Credito ad Opzione Carta Platinum Credit,

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID

scenari di liquidità: quali sfide per gli intermediari? Servizi d investimento e Best Execution a tre anni dalla MiFID SECTORS AND Advisory THEMES Mercati Title alternativi heree scenari di liquidità: quali sfide per gli Additional information in Univers 45 Light 12pt on 16pt leading intermediari? kpmg.com Servizi d investimento

Dettagli

Fideiussione Corporate (la "Garanzia")

Fideiussione Corporate (la Garanzia) Fideiussione Corporate (la "Garanzia") OGGETTO: A ciascun detentore di obbligazioni convertibili in azioni della società Sacom S.p.A. denominati "Sacom 2013 2018 Obbligazioni Convertibili" (ciascun Obbligazionista,

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA relativa ALL'ASSEMBLEA DEI PORTATORI delle obbligazioni attualmente in circolazione denominate

RELAZIONE ILLUSTRATIVA relativa ALL'ASSEMBLEA DEI PORTATORI delle obbligazioni attualmente in circolazione denominate DA NON CONSEGNARE, PUBBLICARE O DISTRIBUIRE AD ALCUN SOGGETTO DOMICILIATO O RESIDENTE IN QUALUNQUE GIURISDIZIONE OVE SIA ILLEGALE DISTRIBUIRE QUESTO DOCUMENTO (PER ULTERIORI INFORMAZIONI SI RINVIA AL PARAGRAFO

Dettagli

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA

LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA LE RISERVE AUREE DELLA BANCA D ITALIA Perché la Banca d Italia detiene le riserve ufficiali del Paese? La proprietà delle riserve ufficiali è assegnata per legge alla Banca d Italia. La Banca d Italia

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Titoli di debito. Giugno 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Titoli di debito Giugno 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore

I principali prodotti derivati. Elementi informativi di base. Ottobre 2012. Consob Divisione Tutela del Consumatore I principali prodotti derivati Elementi informativi di base Ottobre 2012 Consob Divisione Tutela del Consumatore Indice I - Premessa 3 II - Cosa sono i prodotti derivati 4 III - I principali prodotti

Dettagli

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata?

D. Da quali paesi ed in che modo la normativa ISPM15 viene già applicata? CON-TRA S.p.a. Tel. +39 089 253-110 Sede operativa Fax +39 089 253-575 Piazza Umberto I, 1 E-mail: contra@contra.it 84121 Salerno Italia Internet: www.contra.it D. Che cosa è la ISPM15? R. Le International

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Società bancarie di comodo ed entità puramente contabili Gennaio 2003 Membri del Gruppo di lavoro sull attività bancaria transfrontaliera Copresidenti: Charles

Dettagli

FINANZIAMENTI IMPORT

FINANZIAMENTI IMPORT Aggiornato al 01/01/2015 N release 0004 Pagina 1 di 8 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica: BANCA INTERPROVINCIALE S.p.A. Forma giuridica: Società per Azioni Sede legale e amministrativa:

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BORSA

INTRODUZIONE ALLA BORSA INTRODUZIONE ALLA BORSA Informazioni guida per gli insegnanti delle scuole superiori CHE COSA È LA BORSA? Una piazza, dove avviene la compravvendita di titoli. La determinazione delle quotazioni è di solito

Dettagli

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002)

del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) Legge federale sul credito al consumo (LCC) 221.214.1 del 23 marzo 2001 (Stato 10 dicembre 2002) L Assemblea federale della Confederazione Svizzera, visti gli articoli 97 e 122 della Costituzione federale

Dettagli

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario

I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario I mercati finanziari: classificazione e realtà italiana. Il mercato monetario 13 maggio 2009 Agenda Criteri di classificazione dei mercati Efficienza dei mercati finanziari Assetto dei mercati mobiliari

Dettagli

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018

IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 IL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI DIGITAL MAGICS APPROVA IL PROGETTO DI BILANCIO DEL 2013 E IL PIANO INDUSTRIALE 2014-2018 Nel 2013 ingresso in 11 startup, di cui 6 startup innovative, una cessione, una

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Assemblea degli Azionisti 29 aprile 2013 Risposte a domande formulate dall azionista Marco Bava

Assemblea degli Azionisti 29 aprile 2013 Risposte a domande formulate dall azionista Marco Bava Assemblea degli Azionisti 29 aprile 2013 Risposte a domande formulate dall azionista Marco Bava 1) Si e finanziato il Meeting di Rimini di Cl? Per quanto?... 6 2) Qual è stato l investimento nei titoli

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli