Parrocchia di San Pietro in Vincoli - Tel Piazza San Pietro, Bagnolo Piemonte (Cn) Grafica Cavourese - Cavour

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Parrocchia di San Pietro in Vincoli - Tel. 0175391151 Piazza San Pietro, 61-12031 Bagnolo Piemonte (Cn) Grafica Cavourese - Cavour"

Transcript

1 Comunità Parrocchiale di S. Pietro in Vincoli BAGNOLO PIEMONTE Parrocchia di San Pietro in Vincoli - Tel Piazza San Pietro, Bagnolo Piemonte (Cn) Grafica Cavourese - Cavour PASQUA 2005 Copertina.indd :00:10

2 Carissimi Parrocchiani, in quaresima siamo chiamati a convertirci, ed a Pasqua a rinascere. Gli strumenti della conversione che sono pure le armi per combattere e vincere le forze del male sono la preghiera, il digiuno e l elemosina. È importante capire cosa lega queste tre azioni, e quali elementi di fede essi mettono in gioco, quali atteggiamenti risvegliano e quali comportamenti suscitano. Alla base di tutto stà il senso della relazione. La prima opera, la preghiera, non potrebbe neanche spuntare se non ci fosse la convinzione, consapevole o no, che noi non siamo padroni di noi stessi nè della nostra vita: noi dipendiamo, non dal destino o dal caso, ma da un Dio provvidente, ci dice la fede, che ringraziamo e al quale diciamo i nostri bisogni. Il digiuno significa riconoscere che noi non siamo padroni neanche delle cose: privandocene, riconosciamo che com è la nostra vita, così le cose sono di Dio e sono per tutti. L elemosina è solo la conseguenza di ciò: noi siamo chiamati a condividere proprio perché la terra ed i beni hanno destinazione l umanità. Fare una quaresima cristiana significa trovare questi fondamenti e di comportarsi di conseguenza. Si tratta di allargare lo sguardo verso tutti i confini della terra. È questa la conversione sempre da fare, da parte dei singoli e delle chiese per la vita del mondo. Quest anno la Pasqua arriva presto. Sembra che il tempo abbia fretta di portarci l annuncio pasquale che Gesù Cristo è veramente risorto e che la vita ha vinto la morte. Abbiamo gli occhi ed il cuore pieni di morte. Vi sono quelle forti e coinvolgenti dei cataclismi delle guerre e vi sono quelle più anonime di milioni di persone, che muoiono per l egoismo degli altri, uomini o nazioni. Vi sono poi le non immagini di vite impedite di nascere, sacrificate sull altare di una malintesa libertà o di una cultura aberrante di morte. 1

3 La Pasqua dice che la vita vince la morte. Alla vita Dio riconosce un primato indiscusso. Anche l uomo deve riconoscere tale primato e non solo per obbedienza di fede. O si riconosce alla vita un valore assoluto, cioè sciolto da ogni relazione ad altro, oppure si riconosce alla vita un valore relativo, riferito ad altri valori, supposti superiori. Se la vita è un valore assoluto, niente e nessuno può sopprimerla. Se la vita è un valore relativo, vi sarà qualcuno o qualcosa che potrà arbitrariamente stabilire se e quando, una vita merita di essere vissuta. Infranto il principio di valore assoluto e perciò indisponibile della vita, la vita stessa, la vita di ogni uomo sarà come sottoposta ad un permanente giudizio di dignità, di qualità. Per ora, la vita del bambino nel seno di sua madre, come la vita di un vecchio ammalato ed in futuro altri od altro potranno determinare nuove misure di dignità e di qualità. Nella Pasqua di Cristo la vita ha vinto la morte. Questa Pasqua ricorda a noi ed a tutta l umanità l urgenza di recuperare il primato della vita su ogni altra cosa, su ogni altro valore. Da questo dipende la sorte della nostra umanità, che il Signore ha redento con la sua Morte e Risurrezione. Buona Pasqua con Gesù Risorto. D. Aldo Mainero. 2

4 Orario delle funzioni della settimana Santa Giovedì Santo (24 marzo) Ore 20,30 - Messa nella Cena del Signore e adorazione del Santissimo Sacramento nella Cappella della Reposizione Venerdì Santo (25 marzo) Ore 16,30 - Liturgia della Parola, Preghiera Universale e adorazione della Croce e Comunione Eucaristica Ore 21,00 - Via Crucis in paese Sabato Santo (26 marzo) Ore 21,00 - Solenne Veglia Pasquale: liturgia della luce, liturgia della Parola, liturgia Battesimale e messa di Risurrezione Domenica di Pasqua (27 marzo) Messe: ore 9,30-11,00-18,30 e ospedale 17,00 Orario confessioni Mercoledì Santo (23 marzo): Ore 9,00-11,30 Giovedì Santo (24 marzo): Ore 15,30-19,00-21,30-22,30 Venerdì Santo (25 marzo): Ore 9,00-12,00-15,30-16,30 e prima e dopo la Via Crucis delle ore 21,00 Sabato Santo (26 marzo): Ore 9,00-12,00 / 15,30-19,00 Domenica di Pasqua (27 marzo): prima e dopo le messe delle ore 9,30-11,00-18,30 3

5 Pasqua del Signore annuncio Pasquale risuona nella Chiesa: Cristo è risorto, egli vive al di là del- L la morte, è il Signore dei vivi e dei morti. Nella «notte più chiara del giorno» la parola onnipotente di Dio che ha creato i cieli e la terra ed ha formato l uomo a sua immagine e somiglianza, chiama ad una vita immortale l uomo nuovo, Gesù di Nazaret, figlio di Dio e figlio di Maria. Pasqua è dunque annuncio del fatto della risurrezione, della vittoria sulla morte, della vita che non sarà distrutta. Fu questa la realtà testimoniata dagli apostoli; ma l annuncio che Cristo è vivo deve risuonare continuamente. La Chiesa, nata dalla Pasqua di Cristo, custodisce questo annuncio e lo trasmette in vari modi ad ogni generazione: nei sacramenti lo rende attuale e contemporaneo ad ogni comunità riunita nel nome del Signore; con la propria vita di comunione e di servizio si sforza di testimoniarlo davanti al mondo. Il Miracolo che ogni giorno sconfigge la scienza A Lanciano da 1250 anni 2005 è l Anno dedicato all Eucarestia. Giovanni Paolo II lo ha procla- Il mato Speciale Anno Eucaristico. Il Papa ha molto a cuore questa celebrazione. L annunciò il 10 giugno dello scorso anno, festa del Corpus Domini e da allora, in ogni suo discorso trova il modo di richiamarla all attenzione di chi lo ascolta. L anno Eucaristico, che ha per titolo MANE NOBISCUM DOMINE (Rimani con noi, Signore) è iniziato ufficialmente nell ottobre scorso con il 48 o Congresso Eucaristico Internazionale tenutosi in Messico. Si sta svolgendo, con iniziative varie in tutte le Comunità cattoliche del mondo. Dal 21 al 29 maggio si svolgerà in Italia, a Bari, il 24 o Congresso Eucaristico Nazionale sul tema SENZA LA DOMENICA NON POSSIAMO VIVERE. L anno Eucaristico si concluderà alla fine del prossimo ottobre con la XI assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi sul tema L EUCARESTIA FONTE E CULMINE DELLA VITA E DELLA MISSIONE DELLA CHIESA. Secondo l insegnamento della Chiesa Cattolica, l Eucarestia è il compendio e la somma della fede. 4

6 Nell Eucarestia vi è la presenza vera, reale, sostanziale di Cristo così come Egli è oggi alla destra del Padre in anima, corpo e divinità. L Eucarestia è il mistero più grande e il più importante della Religione Cattolica, ma è anche il più inconcepibile per la ragione umana. Per questo, fin dai primi secoli della Chiesa, fu combattuto, discusso, travisato da varie interpretazioni, che hanno dato origine, tra gli stessi cristiani, a divisioni teologiche insanabili, che sussistono tuttora. Ma insieme alle discussioni, interpretazioni e divisioni, il Mistero Eucaristico è stato caratterizzato, nel corso della storia, anche da straordinari eventi soprannaturali che hanno continuato a richiamare l attenzione e rafforzare la fede dei credenti nella meravigliosa realtà della presenza vera di Cristo nel Pane e nel Vino consacrati. Fatti straordinari che vengono indicati con il nome di Miracoli Eucaristici. Quanti? Innumerevoli. E alcuni di essi talmente clamorosi e sconcertanti che continuano, anche se accaduti secoli fa, a restare assolutamente inspiegabili pur essendo investigati con le metodologie scientifiche più moderne e più sofisticate. Il più clamoroso è il Miracolo Eucaristico di Lanciano, accaduto 12 secoli fa, ma che è tuttora ogni giorno, un evento che si rinnova sfidando e sconfiggendo le leggi fisiche conosciute. Una mattina di un giorno imprecisato, a metà del secolo VIII, in una piccola chiesa di Lanciano, negli Abruzzi, un monaco stava celebrando la Messa. Era tormentato da dubbi. Non riusciva a credere che le parole della Consacrazione avessero il potere di trasformare il pane ed il vino in vero Corpo e Sangue di Cristo. Ma appena pronunciate quelle parole, ecco il prodigio: l Ostia che aveva tra le mani si trasformò in carne viva e sanguinante ed il vino nel calice, in sangue. Il sacerdote gridò per lo spavento. Accorsero i suoi confratelli e la gente che assisteva alla Messa: tutti videro il prodigio. L ostia diventata carne ed il vino diventato sangue furono conservati come preziose reliquie e si trovano ancora nella chiesa di Lanciano, visitate ogni anno da migliaia di pellegrini. Di quel prodigio non esistono documenti di testimoni oculari. Il primo resoconto scritto risale al 1600, cioè otto secoli dopo che si era verificato. Per questo, il Miracolo di Lanciano, sostenuto dalla tradizione popolare, veniva considerato, dalle persone colte, anche in ambito cattolico, una pia leggenda. 5

7 Ma nel 1970, in pieno secolo ventesimo, il vescovo di Lanciano decise di sottoporre le reliquie ad un approfondito esame scientifico ed i risultati sconvolsero la comunità scientifica mondiale. L incarico delle ricerche venne affidato al professor Edoardo Linoli, medico di fama internazionale e cattedratico dell Università di Siena. Le ricerche durarono quattro mesi e, nel marzo 1971, il professor presentò una lunga relazione scientifica nella quale esponeva e dimostrava i risultati ottenuti che confermavano in pieno il Miracolo. «L Ostia» scrisse il professore «è fatta di vera carne, di un tessuto di origine mesodermica riconoscibile come cuore, miocardio ed endocardio. Il Sangue è vero Sangue. L analisi cromotografica lo dimostra con certezza assoluta ed indiscutibile. La carne ed il sangue appartengono alla specie umana. Il gruppo sanguigno AB è risultato uguale nel sangue e nella carne. Questa identità del gruppo sanguigno può indicare l appartenenza della carne e del sangue alla medesima persona». La relazione del professor Linoli venne pubblicata su una rivista scientifica internazionale e suscitò vivissimo stupore nel mondo scientifico, tanto che il Consiglio Superiore della Organizzazione Mondiale della Sanità decise di far ripetere la ricerca. Per ottenere risultati aldisopra di ogni sospetto e critica, volle agire in collaborazione con l Organizzazione delle Nazioni Unite affidando il compito ad una équipe di scienziati appartenenti a sette nazioni. Queste nuove indagini durarono quindici mesi. I ricercatori eseguirono oltre 500 esami scientifici, avvalendosi di tecniche ed attrezzature aggiornatissime, comprese quelle offerte dalla medicina nucleare. Al termine, scrissero una loro relazione che venne pubblicata nel dicembre 1976 a New York e a Ginevra. La Commissione Scientifica Internazionale confermò in pieno tutti i risultati che aveva eseguito il professor Linoli. Inoltre, affermò che l Ostia diventata carne, non solo è vera carne, tessuto del cuore, ma, senza alcun dubbio, è tessuto vivente perché risponde rapidamente a tutte le reazioni cliniche proprie degli esseri viventi. Il Miracolo di Lanciano, quindi, non è solo un prodigio verificatosi tanti anni fa, ma è un miracolo permanente, un prodigio che da 1250 anni, si rinnova giorno dopo giorno, ora dopo ora, perché quella materia organica viola in continuazione le normali leggi fisiche e chimiche. E la Commissione dell Organizzazione Mondiale della Sanità scrisse: «Il Miracolo Eucaristico di Lanciano è e rimarrà un caso unico scientificamente inspiegabile». 6

8 Giornata pro seminario Domenica 30 gennaio abbiamo celebrato la giornata pro seminario, si è pregato per il dono delle vocazioni sacerdotali e religiose. La nostra comunità ha offerto di 600 euro in beneeficenza. Giornate Eucaristiche Venerdì 11 e Sabato 12 e Domenica 13 febbraio nella nostra parrocchia si sono tenute le giornate eucaristiche. Il sacerdote D. Bertinetto Giuseppe ha presentato alla nostra comunità la lettera del Papa sull Eucarestia intitolata Mane Nobiscum, Domine (Rimani con noi, o Signore). La partecipazione è stata buona. Un gruppetto di persone si è fermato fin quasi alla mezzanotte in adorazione personale e comunitaria del S.S. Sacramento. Un riconoscente grazie a D. Bertinetto per il suo generoso servizio di predicazione alla nostra comunità. Settimana di animazione missionaria Il Padre missionario della Consolata D. Mario Dotta ha lodevolmente tenuto una settimana di animazione missionaria nella nostra parrocchia. Ha iniziato la predicazione lunedì 25 febbraio rivolgendo la parola i bambini delle elementari ed agli adulti. Per forza maggiore non ha potuto concludere la settimana di animazione domenica 27 febbraio, ma la domenica 6 marzo. Nei diversi incontri ha ribadito con vigore e chiarezza il diritto e dovere di essere missionari nella nostra comunità e di sostenere l opera dei missionari propriamente detti con la preghiera, con l apostolato della sofferenza e con la condivisione dei beni con i bisognosi soprattutto con gli orfani. Ha rivolto un pressante appello a tutta la comunità perché cresca nella fede e nella vita cristiana per creare il clima adatto al rifiorire di nuove vocazioni missionarie nella nostra parrocchia sia generosa con i bisognosi. 7

9 Lettera di ringraziamento di don Mario Dotta missionario della Consolata Rev. don Aldo, la ringrazio dell opportunità che mi ha concesso di essere presente nella sua comunità per una settimana di Animazione Missionaria. Ho trovato un accoglienza veramente squisita da parte sua e dell intera parrocchia. Ho parlato molto di vocazione missionaria perché crediamo alla sua attualità ed al fascino che ancora oggi può avere sui giovani. Continuiamo a pregare perché ancora oggi i giovani possano accoglier la chiamata del Signore. Alla richiesta di condivisione la gente ha risposto con molta generosità: le offerte raccolte sono state di 3050,00 euro. La prego di ringraziare la comunità Padre Mario e Comunità Giornata della vita Nella giornata della vita celebrata il 6 febbraio 2005 abbiamo meditato il messaggio dei nostri vescovi: Fidarsi della vita. Per intanto la giornata per la vita non può essere un episodio chiuso in se stesso. Non può mascherare le distrazioni degli altri 364 giorni dell anno. Per essere aiutati a stimare e difendere la vita si consiglia l abbonamento alla rivista mensile Si alla vita. La giornata della vita vuol infondere in tutti rispetto ed amore alla vita. Tutti condannano e fanno cortei per ricordare la Shoah del nazismo, ma le idee di Hitler sono accolte e chiamate idee progressiste riguardo allo sterminio delle creature umane gia esistenti ma non ancora nate. 8

10 In un poster di Tradate c è la foto di un bimbo in grembo alla madre di 15 settimane, con una grande scritta: Mamma ti voglio bene, non uccidermi L Istituto di autodisciplina pubblicitaria ha protestato: Il Poster poteva turbare la sensibilità dei passanti. I vescovi hanno scritto: Secondo una tendenza culturale diffusa, la vita degli altri, non è degna di considerazione e rispetto come la propria. In particolare non riscuote un rispetto sacro la vita nascente, nascosta nel grembo di una madre, nè quella già nata ma debole, nè la vita di chi non ha genitori. Così chi attende di nascere, rischia di non vedere mai la luce, e chi attende in un istituto l abbraccio di due genitori, rischia di vivere per tutta la vita senza genitori. La giornata della vita è una domenica di speranza, nonostante tutto. Una domenica di gioia anche. È una domenica di amore e di verità. La cultura, infatti, della morte e dell egoismo più crudele ha operato il lavaggio del cervello, di tante persone per cui chi uccide è moderno e progressista, invece chi accoglie la vita e combatte l aborto è un codino, un conservatore, un oscurantista, ma la verità non è così, il bambino appena concepito nel seno della madre è una persona, una creatura umana. Sulla vita non si può discutere, è un valore assoluto e primario, affermare ad esempio che la donna ha il diritto di accogliere o rifiutare la vita è una menzogna omicida. Del resto con l aborto si uccidono anche le donne. La nostra comunità con le vendite delle primule, ha offerto la somma di 1100 euro per aiutare le mamme in dificoltà. La somma è stata subito portata al Centro di Aiuto alla Vita di Saluzzo. 9

11 La grande preghiera della vita O Maria, aurora del mondo nuovo, Madre dei viventi, affidiamo a Te la causa della vita: guarda, o Madre, al numero sconfinato di bimbi cui viene impedito di nascere, di poveri cui è reso difficile vivere, di uomini e donne vittime di disumana violenza, di anziani e malati uccisi dall indifferenza o da una presunta pietà. Fà che quanti credono nel tuo Figlio sappiano annunciare con franchezza e amore agli uomini del nostro tempo il Vangelo della vita. Ottieni loro la grazia di accoglierlo come dono sempre nuovo, la gioia di celebrarlo con gratitudine in tutta la loro esistenza e il coraggio di testimoniarlo con tenacia operosa, per costruire, insieme con tutti gli uomini di buona volontà, la civiltà della verità e dell amore a lode e gloria di Dio creatore e amante della vita. Giovanni Paolo II 10

12 La tragedia del Sud-Est asiatico È inconsolabile, ha perso tutta la sua famiglia; la moglie e due figli L immane tragedia ha provocato almeno vittime accertate, colpendo numerose nazioni: Indonesia, Sri Lanka, India del sud, Thailandia, Maldive, Myanmar e lambendo le coste africane della Somalia e del Kenya e del Madagascar. Che cosa è 11

13 avvenuto nell Sud-Est asiatico? Si è trattato di un terremoto di grandissima intensità (9 della scala Richter) avvenuto a dieci Km di profondità nell Oceano Indiano, con l epicentro ad alcune miglia dall isola di Sumatra (Indonesia). Lo squilibrio creato dallo spostamento di due placche della crosta terrestre sottomarina ha creato un maremoto, cioè uno tsunami, ossia un onda marina alta oltre 10 metri, che, spostandosi a grandissima velocità e crescendo di forza a mano a mano che si avvicinava alle acque basse, si è riversata sopra le coste delle nazioni sopranominate, causando morti, devastazioni, distruzioni e rovine terrificanti. Parlando dei bambini uccisi dal maremoto Elie Wiesel pone l interrogativo: E Dio, in tutto questo? (La Repubblica, 30 dicembre 2004). La risposta cristiana è: Dio, nella sua tenerezza paterna, era vicino a ciascuno di quei bambini e li ha salvati nel suo Regno. Il Dio cristiano è un Dio che in Gesù di Nazareth ha preso parte alla condizione umana in ciò che essa ha di più umiliante e di più terribile e spaventoso: conosce perciò la sofferenza umana e, in maniera per noi misteriosa, continua a prendervi parte. Anche nelle ore più oscure della storia umana, Dio è accanto ad ogni uomo che soffre e muore. Abbiamo cercato di essere solidali donando generosamente ed inviando subito ai missionari dei luoghi sinistrati quanto è stato raccolto in chiesa o dato a me personalmente in ufficio. Il grande giornalista Indro Montanelli (era un uomo coraggioso aperto alla verità, però non credente) affermò più volte che gli aiuti dati ai missionari sono quelli che raggiungono i più poveri e bisognosi, subito ed efficacemente senza andare a finire nelle capienti tasche dei burocrati. Ecco dove sono state inviate le offerte: 29 dicembre tramite C.C.P. 500 ai Camilliani di Thailandia 31 dicembre tramite C.C.P ai Salesiani dello Sri Lanka 7 gennaio tramite C.C.P. 500 ai missionari Saveriani di Parma 7 gennaio ai Gesuiti dello Sri lanka 9 gennaio tramite C.C.P. 550 ai missionari del Pime operanti in quelle zone 12 gennaio tramite C.C.P. 200 ai missionari indiani della Compassione 27 gennaio tramite C.C.P. 550 ai Camilliani di Thailandia 4 gennaio consegnati alla Caritas Diocesana di Saluzzo 1200 Nei primi giorni di gennaio 400 a suor Anna Maria Geuna. Nelle offerte sopraelencate sono compresi i 200 euro offerti dalla Pro- Loco di Bagnolo. Totale offerte per maremoto dell Oceano Indiano euro * * * * Secondo indicazione della Curia di Saluzzo prima del maremoto si erano raccolti 400 euro per venire in soccorso dei sinistrati di Haiti a causa di una devastante alluvione. Essi sono stati portati alla Caritas di Saluzzo il

14 La pagina dell Asilo Principessa Maria Pia La scuola Materna paritaria di Bagnolo continua la sua instancabile opera di educazione ed istruzione in favore di tutti i bimbi bagnolesi. Grazie alla collaborazione della cooperativa L Isola che c è-onlus anche quest anno sono state intraprese molte attività collaterali, tra cui il prescuola, il doposcuola, i corsi di inglese e di danza. Alcuni genitori e sostenitori della nostra scuola si stanno impegnando nella sistemazione del bel giardino: verranno rimossi i vecchi giochi, si sistemerà la ghiaia e l area verde e verranno acquistate nuove attrezzature. Coloro che volessero sostenere economicamente questa opera di manutenzione ed abbellimento della scuola possono rivolgersi ai parroci di Bagnolo, Villar e Villaretto. È inoltre in preparazione la festa di fine anno scolastico con la recita dei bimbi e dei genitori. Insegnanti, amministratori e genitori sono sempre molto attivi e determinati a rendere l asilo una scuola materna moderna, all avanguardia e qualitativamente superiore alle altre scuole materne sul territorio. Un grazie di cuore a tutte le persone che da sempre sostengono il nostro bell asilo infantile. Il Presidente Mario Clericuzio 13

15 Croce Verde di Bagnolo Piemonte Come ogni inizio anno è tempo di bilanci anche per le associazioni di volontariato, quello appena trascorso per la Croce Verde di Bagnolo è stato particolarmente importante, in primavera si sono festeggiati i 15 anni della fondazione della sede bagnolese, sono stati acquistati una nuova ambulanza interamente finanziata con fondi dell associazione ed un nuovo Fiat Doblò attrezzato per il trasporto disabili con contributo della Provincia di Cuneo, ed è in arrivo una nuova ambulanza per il soccorso acquistata con il contributo di euro della Fondazione Banca Crt. Durante l anno sono stati formati una ventina di nuovi volontari che vanno ad aggiungersi agli attuali 180, coadiuvati dall opera di quattro ragazze del servizio di civile volontario e 2 obiettori di coscienza, ma forse la novità più importante è che la nostra associazione (per adesso unica nella zona) ha ricevuto dal 118 l autorizzazione all uso del defibrillatore semi-automatico (particolarmente utile per le patologie cardiache), 40 volontari hanno già avuto la dovuta formazione prevista dalla normativa regionale. In vista dell evento olimpico di Torino 2006 è stata data la disponibilità per il servizio di soccorso alle gare, una nostra équipe ha assistito ai test pre-olimpici alla pista di bob di Cesana. Rispetto al 2003 sono aumentati il numero di servizi che si avvicinano ormai a circa 2500 all anno, in media si effettuano da 6 a 7 servizi al giorno. L associazione ha sempre bisogno di volontari specialmente nelle ore diurne, servono centralinisti, autisti e barellieri per servizi urgenti e ordinari, purtroppo molti si ricordano della Croce Verde solo quando ne hanno bisogno. Per i giovani dai 18 ai 26 anni (da quest anno anche per i ragazzi) esiste la possibilità di effettuare il Servizio Civile Volontario, gli interessati sono pregati di iscriversi al più presto perché i posti sono pochi. Per informazioni telefonare al numero: oppure passare presso la nostra sede in via De Gasperi, 1 a Bagnolo Piemonte. 14

16 Lettera di don Giaime Carissimi amici e benefattori delle missioni salesiane, un cordiale saluto dalla Nigeria e i più sinceri ed affettuosi auguri di Buona Pasqua. Vi scrivo dalla mia nuova missione in Nigeria. Le mie prime impressioni sono ottime. Certo c è tanta miseria, ma anche tanto futuro e possibilità di bene e di lavoro missionario. Vi do una piccola idea di quanto facciamo noi Salesiani in Africa. Siamo circa 1200 distribuiti in 43 nazioni, in 180 case salesiane, che portano avanti 131 centri giovanili, 93 parrocchie missionarie, 84 opere di promozione sociale, 63 scuole professionali ed agricole e 47 scuole classiche. Dal gennaio 2004 esiste l ispettoria dell Africa Occidentale Anglofona che comprende la Nigeria, il Ghana, la Liberia e la Sierra Leone, con circa 180 milioni di abitanti. La Liberia e la Sierra Leone sono appena uscite da anni di devastante guerra civile, che ha seminato distruzione e morte. Al presente là siamo noi impegnati soprattutto nella riabilitazione dei ragazzi-soldato. Questa è l ispettoria a cui appartengo ora, una giovanissima ispettoria molto estesa, con abbondanza di vocazioni ed un glorioso avvenire davanti. In Nigeria, che è il paese più popoloso d Africa (circa 150 milioni) siamo in quattro posti, ma appena avremo personale ci espanderemo in tutte le direzioni. Akure: parrocchia con grande santuario di Maria Ausiliatrice, oratorio-centro giovanile, dispensario medico, scuola tecnica, centro stampa, scuola di alfabetizzazione per adulti; Ondo: parrocchia, oratorio-centro giovanile, una pregiata scuola professionale con specializzazioni in meccanica, falegnameria e automeccanica, inoltre il prenoviziato e noviziato per la formazione del nostro personale; Onitsha: con scuola professionale, scuola classica. aspirantato, convitto, oratorio; Ibadan: la nuovissima opera con oratorio-centro giovanile, che diventerà l opera più importante come studentato di filosofia per la formazione del nostro personale africano, con specializzazione in pedagogia, psicologia, catechetica e pastorale giovanile. Avrà anche la parrocchia ed un centro editoriale per l animazione giovanile e la diffusione dello spirito salesiano. Questa è dove dovrò lavorare io negli anni avvenire a Dio piacendo. Cari amici, ho voluto mettermi a parte della nostra situazione perché mi siete sempre stati vicino con la preghiera, l affetto, l incoraggiamento e l aiuto e sono sicuro che continuerete anche in avvenire e così lavoreremo insieme per il Signore ed i nostri fratelli e sorelle più bisognosi. Il Signore vi benedica e vi ricompensi. Vi ricordiamo e preghiamo per voi. Con tanto affetto e riconoscenza. Padre Giuseppe Giaime Missionario Salesiano 15

17 La vera Vita Di questo piccolo mondo, misero e scemo, noi, guardando indietro ci accorgeremo. Emozione è? No! È constatazione. O, frutto di sensazione. Sensazione dell anima saggia. Questo mondo Come ultima spiaggia. Il cuore è del corpo il motore. L anima allo Spirito è induttore. Lei mi ha detto, nell orecchio, che non muore. Il suo destino: ritornare al Creatore. La vita di quaggiù è un passaggio. Per lei la vera vita è realtà non miraggio. Prigioniera di un corpo sofferente; liberata dalla morte: sarà festa travolgente. Gesù. sorgente della vera vita, s è umiliato perché la nostra schiavitù sia finita. Ci stà cercando; non viola la nostra libertà e Si offre nella Sua totalità. Lo Spirito Santo è essenza d intelligenza. C invita a sopportare il mondo con pazienza. La vera vita si conquista con la beatitudine. Nella felicità totale è sconfitta la solitudine. Dio è uno e trino. Se ci credo non sono al confino Einaudi Battista 16

18 Intenzioni di messe date ad altri sacerdoti Molto spesso, come siete a conoscenza, nella celebrazione della messa ci sono più intenzioni indicate dagli offerenti. Si celebra la messa per una sola intenzione e si ricordano le altre che vengono donate ad altri sacerdoti. Oltre le intenzioni vengono pure donate ovviamente le relative offerte. Nel 2004 sono state donate 1051 intenzioni di messe ad altri sacerdoti per una somma di euro. Le intenzioni di messe sono state date a don Franco Chiaffredo, ai missionari della Consolata, ai sacerdoti salesiani ed ad altri confratelli. Chi fa celebrare delle messe partecipa maggiormente alla celebrazione, però non è padrone della messa che viene offerta a lode e gloria di Dio e per il bene e la salvezza dei vivi e dei defunti. Con questa soluzione di inviare intenzioni di messe ai religiosi ed ai missionari si dà pure un notevole aiuto ai poveri che vengono aiutati dai missionari. Orario delle messe Bagnolo Piemonte - San Pietro in Vincoli (inverno ora solare) Sabato: ore 18,00 Domenica: ore 9,30-11,00-18,00 (estate ora legale) Sabato: ore 18,30 Domenica: ore 9,30-11,00-18,30 Ospedale: Sabato ore 17,00 (sempre) S. Anna: Domenica ore 16,30 (ora solare) Domenica ore 17,00 (ora legale) Nei mesi estivi non c è messa * * * * Santuario Madonna della Neve Giugno - Luglio - Agosto - Settembre: ore 17,00 17

19 Offerte per la chiesa e per le opere parrocchiali Suff. Vottero Giovanna 100 i famigliari - Revello Guido 40 - Classe 1971 euro 25 - Sobrero Chiaffredo 30 - Revello Piero 15 - Chiappero Lucia 30 - Classe 1979 euro 20 - Classe 1954 euro 40 - Suff. Rolle Caterina 100 gli amici Valter ed Adriana - Offerte in chiesa mese di novembre 1370 euro. NN Davico Domenico 30 - Suff. Depetris Caterina in Cerutti Suff. Riccotto Luigi i famigliari Boaglio Alfredo 80 - Suff. Rolle Caterina 300 fam. Priotto ed amici - Coscritti di Ricotto Luigi Castagno Giovanni 10 - C.M Classe 1974 euro 25 - Classe 1969 euro 50 - NN Garello Angela 20 - Suff. Mattalia Matteo 200 il fratello - Suff. Rolle Caterina 150 i parenti - Abburrà Maria 30 - Barotto Michele 50 - Piccato Aldo 40 - Piccato Giacomo 20 - Gosso Maria 50 - Giaime Ivo 20 - Maurino Matteo 20 - Suff. Callieri Anna Caterina 50 i nipoti - F. C Settimo Maria 20 - Airaudo Ferdinando 50 - Genovesio Antonio Maurino Michelangelo 90 - Marconetto Enrico Alberto Caterina ved. Cigna 70 - Suff. Coalova Giovanni Marconetto Giacomo 40 - Offerte mese di dicembre in chiesa 1950 euro. - NN Bruno Rita 30 - Chiappero Giacomo 90 - Depetris Domenica 30 - Ribotta Giovanni 90 - Bosio Oscar 35 - NN Lorenzati Pietro e Giacomo 50 - NN NN Tribolo Oddenino 20 - Fenoglio Roberto 30 - Bruno Marisa 20 - Dana Borga Domenico 20 - Genovesio Cesare 20 - Rottame ferro Paire Pietro 15 - Besso Giuseppe 25 - Chiappero Caterina 25 - Fam. Fenoglio fu Albino 40 - Noello Antonio 15 - Bruno Franco Pietro 50 - Fonnesu Gianni 50 - Fenoglio Modesta 50 - Barotto Domenica 50 - Badariotto -Allovio 65 - Suff. Brarda Maddalena la sorella Castagno Aldo 10 - Viglianco Angelo Colomba Nadia 20 - Besso Pianetto Maria NN Cerutti Giorgio 15 - Fratelli Gosso S. Anna 20 - Iolanda Aloesio Ferrero Milena 60 - Ferrero Elisa 80 - Egle Borda 50 - Fam. Fantino 25 - Fam. Ronco 25 - Colomba Fulvio 90 - Avalis Valter 20 - Morello Michele 50 - Martina Carla 10 - Garello Maria 90 - Gamba Rita 20 - Depetris Giovanna e Anna Maria 70 - Solaro Elsa 50 - Coalova Maria 10 - Suff. Vottero Giovanna 100 i famigliari - Genovesio Costanzo 20 - NN Gosso Valentina e Daniele 10 - Classe 1934 euro 25 - Suff. Aimar Maria 150 i famigliari - Dana Agostino e Egle Morello Aldo 40 - Bianca Luigi e Caterina 50 - Offerte in chiesa mese di gennaio 2005 euro Revello Guido 50 - Maurino Tommaso 60 - Sorelle Fenoglio 50 NN Depetris Giovanni 40 - NN Fenoglio Ines 80 - Suff. Comba Michele i famigliari Marchini Franco 50 - Martina Edoardo 25 - Suff. Castagno Renato i coscritti 170. Vottero Mario 20 - Boaglio Marinella 30 - Boetto Domenico 20 - Suff. Genovesio Chiaffredo Maurino Caterina 30 - NN Maurino Domenico 10 - Fam. Maurino Odetto 20 - Giraudo Lucia 20 - Martina Michele 60 - Civallero Graziella 40 - Beltramo Domenico 50 - Fenoglio Giacomo 40 - Fenoglio Silvana 30 - Callieri Giuseppe e Rina 10 - Suff. Ribotta Pietro per Madonna Neve Suff. Ribotta Pietro Suff. Piccato Guido Antonio Mariuccia e Serenella ringraziano parenti ed amici e conoscenti per la generosa offerta di euroo 1090 per organo. Peiretti Michele 15 - Maurino Caterina 20 - Suff. Depetris Giovanna 220 i famigliari. Rosso Ornella 20 - Terli Bartolomeo 25 - Offerte in chiesa mese di febbraio euro Attilio e Rosina Cozzitorti 25 - Piccato Chiaffredo 50 - Mattalia Enrico 50 - Besso Pianetto, Pier Paolo e Graziella 40 - Paire Caterina 20 - Tron Gabriele e Besso Luciana 40 - Rottame Classe 1985 euro 50 18

20 - Suff. Albertengo Maddalena parenti Boaglio Margherita 50 - Gosso Luisa 30 Maurino Maria 30 - Rossa Domenica 10 - Genero Maria 20 - Chiappero Teresina 30 - Avalis Francesco Ribotta Chiaffredo 10 - Noello Teresa 10 - Ribotta Luigina 10 - Salusso Giovanni 40 - Piccato Paolo e Cesano Gigliola 60 - Arnaudo Ester 50 - Suff. Manavella Maddalena i parenti Besso Giacomo e Marcella 30 - Suff. Rovera Maria Maddalena Aloesio Lina 50 - NN Turaglio Maria 30 - Boaglio Enrico 50 - Suff. Piccato Pietro, Coalova Giovanni, Rossa Chiaffredo, Castagno Chiaffredo e Castagno Renato 50 - Bruno Rita 50 - Borgo Ernesto 70 - Fenoglio Lucia 20 - Ex Allieve Salesiane Ribotta Michele e Lino NN Gosso Giacomo 50 - NN Bruno Franco Domenico 20 - Beltramo Remo 20 - Fenoglio Chiaffredo 30 - Boetto Aurelio 40 - Bruno Franco Tommaso 50 - Besso Giacomo 40 - Besso Massimo 40 - Manavella Elena 50 - Garello Eraldo Morello Michele 30 - Fam. Turaglio Silvano 30 - Fam. Fantino 15 - Fam. Ronco 15 - Perotti Margherita 40 - Offerte varie Offerte Madonna della Neve NN Suff. Ribotta Pietro 150 i parenti - NN NN NN. 100 Offerte per Organo NN Tribolo Oddenino NN Suff. Piccato Guido i coscritti 200 NN NN NN Suff. Piccato Guido euro 1090 Spese per la chiesa e le opere parrocchiali Gennaio, Febbraio: personale Servizio Sacerdoti Dicembre, Gennaio, Febbraio 450 Calendarietti Nastri e correttori 35 - Bollettino Natale Gas chiesa Dicembre, Gennaio, Febbraio Gas Oratorio dicembre, Gennaio Riparazione Casa Ulivi Ostie secondo semestre 2004 euro Servizio Sacerdote cinese Rifornimento Gasolio Cappella invernale Luce chiesa gennaio e febbraio Assicurazione auto Don Franco Luce oratorio gennaio e febbraio Immagini Pasquali Personale (Marzo e aprile) Pulizia oratorio 80 - N. & vesti per chierichetti Assicurazione: Chiesa, Oratorio, Casa canonica, Cappelle 2013 euro - Revisione nuovi impianti chiesa Spese varie 1600 euro 19

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA

BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA I A6 BENEDIZIONE DELLE MAMME E DEI PAPÀ IN ATTESA Parrocchia Domenica CANTO D INIZIO NEL TUO SILENZIO Nel tuo silenzio accolgo il mistero venuto a vivere dentro di me, sei tu che vieni, o forse è più vero

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Diocesi di Caserta Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte Programma invernale del Santuario 25 Anniversario della Madonna del Monte Anno Mariano 1987-2012 novembre-aprile 2011-2012

Dettagli

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI

PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI PREGHIERE A SAN FILIPPO SMALDONE SACERDOTE DIOCESANO FONDATORE DELLE SUORE SALESIANE DEI SACRI CUORI E APOSTOLO DEI SORDI INTRODUZIONE La preghiera non è solo elevazione dell anima a Dio ma è anche relazione

Dettagli

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA

ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA ANNIVERSARIO DELLA DEDICAZIONE DELLA PROPRIA CHIESA Solennità SALUTO La grazia e la pace nella santa Chiesa di Dio siano con tutti voi. E con il tuo spirito. L. Oggi la nostra comunità è in festa, ricordando

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

EUCARESTIA E SANTA MESSA

EUCARESTIA E SANTA MESSA EUCARESTIA E SANTA MESSA Cari figli, Gesù, così come è nei Cieli, è anche qui sulla Terra, presente nell Eucarestia. Gesù è presente nell Eucarestia per fortificare lo spirito di ognuno di voi. Rendete

Dettagli

La prima confessione di nostro figlio

La prima confessione di nostro figlio GLI INTERROGATIVI CHE ATTENDONO LA VOSTRA RISPOSTA Parrocchia San Nicolò di Bari Pistunina - Messina QUANDO MI DEVO CONFESSARE ANCORA? Quando senti in te il desiderio di migliorare la tua condotta di figlio

Dettagli

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA

PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA A R C I D I O C E S I D I U D I N E Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia PREGARE NELL ASSEMBLEA LITURGICA CON LE FAMIGLIE NELL ANNO DELLA SPERANZA CRISTO NOSTRA SPERANZA (1 Tm 1,1) Anno Pastorale

Dettagli

IN CARCERE MA LIBERI!

IN CARCERE MA LIBERI! PATRIZIO ASTORRI GENNARO CAROTENUTO TULLIO MENGON SILVANO SPAGNUOLO LORENZO ZOCCA IN CARCERE MA LIBERI! Terza edizione Chirico INDICE Presentazione del Cardinale Michele Giordano XI Lettera del cappellano

Dettagli

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino?

RITI DI ACCOGLIENZA. Che nome date al vostro bambino? RITI DI ACCOGLIENZA DIALOGO CON I GENITORI E I PADRINI Celebrante: Genitori:... Che nome date al vostro bambino? Celebrante: Per... che cosa chiedete alla Chiesa di Dio? Genitori: Il Battesimo. Celebrante:

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu

Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Sinodo Diocesano Parroco: Don Ignazio Trogu Signore Gesù, come vuoi che sia la tua Chiesa? Chiesa intesa come una famiglia, dove ognuno deve sentirsi partecipe e vivo, ricordandosi che ognuno di noi è

Dettagli

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua

CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE. Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua Arcidiocesi di Capua PARROCCHIA SACRO CUORE Forania di Capua CELEBRAZIONE DELLA PRIMA COMUNIONE RITI DI INTRODUZIONE S - Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. A - Amen. S - La Grazia e

Dettagli

Orazioni in suffragio

Orazioni in suffragio Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio SHALOM Orazioni in suffragio delle anime del purgatorio «Pietà di me, o Dio, secondo la tua misericordia: nel tuo grande amore cancella il mio peccato».

Dettagli

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim

Oggi... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim Oggi...... tutta la Chiesa fa festa perché l nostr dolcissim entra a far parte della famiglia di Dio Mamma.. Papà.. La Madrina... Il Padrino... Insieme al parroco l... accompagnano verso la conoscenza

Dettagli

DOMENICA V DI PASQUA C

DOMENICA V DI PASQUA C DOPO LA COMUNIONE Assisti, Signore, il tuo popolo che hai colmato della grazia di questi santi misteri, e fa che passi dalla decadenza del peccato alla pienezza della vita nuova. Per Cristo nostro Signore.

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr.

I Quaresima B. Padre, tu che ci doni il tuo Figlio come Vangelo vivente, fa che torniamo a te attraverso un ascolto rinnovato della tua Parola, pr. I Quaresima B Padre buono, ti ringraziamo per aver nuovamente condotto la tua Chiesa nel deserto di questa Quaresima: donale di poterla vivere come un tempo privilegiato di conversione e di incontro con

Dettagli

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO

PREGHIERA DI SAN GIROLAMO SUPPLICA A SAN GIROLAMO P. Nel nome del Padre. Amen. P. Rivolgiamoci al Signore Gesù con la preghiera di san Girolamo, per ottenere la conversione del cuore, fonte di riconciliazione e di pace con Dio

Dettagli

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO

INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO I C1 INDICAZIONI PER LA CELEBRAZIONE DEL BATTESIMO Per il celebrante e l'équipe battesimale Monizioni Accoglienza Siamo radunati sulla soglia della chiesa è un luogo altamente simbolico, poiché evoca l

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì

Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì Parrocchia del Sacro Cuore di Gesù Mondovì PREGHIERA PER LA NASCITA DI UN FIGLIO. Benedetto sei Tu, Signore, per l'amore infinito che nutri per noi. Benedetto sei Tu, Signore, per la tenerezza di cui ci

Dettagli

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993

La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II. Domenica, 6 giugno 1993 La Santa Sede CELEBRAZIONE EUCARISTICA A CONCLUSIONE DEL «FAMILYFEST» OMELIA DI GIOVANNI PAOLO II Domenica, 6 giugno 1993 1. Che il Signore cammini in mezzo a noi (Es 34, 9). Così prega Mosè, presentandosi

Dettagli

Il Convegno Regionale dei Gruppi del

Il Convegno Regionale dei Gruppi del E D I T O D A L L A C O N F R A T E R N I T A D E L S A N T I S S I M O S A C R A M E N T O DI S A N T A M A R I A IN T R A S T E V E R E I miei Gruppi di Preghiera di Roma e del Lazio A N N O V I I I

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco

NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco NATALE DEL SIGNORE (ANNO C) Messa del giorno Grado della Celebrazione: Solennità Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il tempo di Natale è un tempo di doni - un dono dice gratuità, attenzione reciproca,

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI

INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI Giornata di preghiera per il Bicentenario della Diocesi 1816-2016 Giubileo della Misericordia Domenica 25 ottobre 2015 PREMESSA In vista dell apertura del Bicentenario della

Dettagli

SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE NON SANNO QUELLO CHE FANNO

SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE NON SANNO QUELLO CHE FANNO ARCIPRETURA MARIA SS. ASSUNTA E SAN PIETRO APOSTOLO SAN PIETRO DI CARIDA PROGRAMMA PASQUA 2014 SI SON DIVISI TRA DI LORO LE MIE VESTI E SULLA MIA TUNICA HANNO GETTATO LA SORTE PADRE PERDONA LORO PERCHE

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica

08-03-2015 All ombra dei campanili. L Eucaristia, cuore della Domenica E chiedere il dono di nuove vocazioni anche nella nostra parrocchia di PARROCCHIA S. GIOVANNI OLTRONA DI SAN MAMETTE Comunità Appiano Gentile 08-03-2015 All ombra dei campanili L Eucaristia, cuore della

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte:

una profonda devozione eucaristica può aver significato fuori di una dimensione di servizio. L attualità del servizio di Allucio è altrettanto forte: Sant Allucio 2015 «Beato l uomo che trova grande gioia nei tuoi comandamenti» perché i comandamenti del Signore sono gioia, perché il comando del Signore è amare e la gioia più grande di ogni cuore è proprio

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

Parrocchie di Villadossola

Parrocchie di Villadossola I funerali nelle nostre comunità Parrocchie di Villadossola Ai familiari dei fedeli defunti Cari familiari, sono don Massimo, il parroco di Villadossola. Vi raggiungo a nome delle comunità cristiane di

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi

Unità Pastorale Cristo Salvatore. Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi Unità Pastorale Cristo Salvatore Proposta di itinerari per l iniziazione cristiana dei fanciulli e dei ragazzi 2 3 Introduzione LE DIMENSIONI DELLA FORMAZIONE CRISTIANA In qualsiasi progetto base di iniziazione

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ======================================================================

============================================ II DOMENICA DOPO NATALE (ANNO C) ====================================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO 03.01.2016 Grado della Celebrazione: DOMENICA Colore liturgico: Bianco ============================================ II DOMENICA

Dettagli

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia

Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10. tel.0522/699134 - Stampato in proprio. parole in famiglia La Voce della Parrocchia Notiziario delle Parrocchie di Mandrio,Mandriolo e S.Martino Piccolo n 94 aprile-maggio 10 Tariffa Associazioni Senza Fini di Lucro: Poste Italiane s.p.a. Sped. in Abb. Postale

Dettagli

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO

INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO 1. Inaugurazione ufficiale del nuovo anno di catechismo: Biccari 12 Ottobre ore 10,00. Riportiamo il testo della celebrazione. INAUGURAZIONE NUOVO ANNO CATECHISTICO Inizio: Si esce dalla sagrestia con

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Apertura della Settimana delle Rogazioni

Apertura della Settimana delle Rogazioni A TUTTE LE FAMIGLIE DI POGGIO - GAIANA e SANTUARIO Carissimi, MAGGIO GIUGNO LUGLIO 2015 il Cardinale Arcivescovo della nostra Chiesa bolognese quest anno verrà a sigillare la nostra festa della famiglia

Dettagli

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo:

Nella mia Lettera ai cristiani della Chiesa di Lucca, per quest anno pastorale, chiedevo: LITURGIA DEL MANDATO PER IL SERVIZIO DI ANIMATORE DEI GRUPPI DI ASCOLTO DEL VANGELO Sabato 29 novembre 2014 (Rm 10,9-18; Mr 16,9-15) ITALO CASTELLANI Arcivescovo di Lucca Nella mia Lettera ai cristiani

Dettagli

Periodico della Comunità Cristiana di Castelletto d Orba

Periodico della Comunità Cristiana di Castelletto d Orba Periodico della Comunità Cristiana di Castelletto d Orba Carissimi parrocchiani, con questo nuovo numero del nostro periodico vi raggiungo nelle vostre case in prossimità delle feste pasquale per porgere

Dettagli

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011

CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 CORPUS DOMINI - 26 GIUGNO 2011 Nicolas Poussin L istituzione dell Eucaristia, 1640, Musée du Louvre, Paris Nella Sinagoga di Cafarnao, Gesù parlò dell Eucarestia LECTIO SUL VANGELO DELLA SOLENNITÀ DEL

Dettagli

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro.

Sono parole che volentieri riprendo con voi, sicuro che aiuteranno la nostra fede e la nostra vita anche per il futuro. Ci ritroviamo in Cattedrale per celebrare la santa Messa di ringraziamento per il dono di Papa Benedetto XVI ed anche per pregare per la Chiesa chiamata, per la responsabilità dei cardinali, ad eleggere

Dettagli

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali

Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali Parrocchia Sacro Cuore Capua Mandato agli Operatori pastorali parrocchiali 29 Settembre 2013 Monizione In questa Eucaristia, il nostro parroco consegnerà il mandato a svolgere il servizio nella pastorale

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani

8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani 8 Febbraio 2013 Festa di S. Giuseppina Bakhita: Incontro di Preghiera per eliminare la Tratta di Esseri Umani Introduzione: Oggi, nella festa di Santa Giuseppina Bakhita, ci uniamo in solidarietà con tutte

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA C O M U N I T A E C C L E S I A L E D I S A N C A T A L D O ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA PREGHIERA PER IL SINODO SULLA FAMIGLIA IN COMUNIONE CON IL SANTO PADRE FRANCESCO E LA CHIESA SPARSA NEL MONDO San

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015

Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia. Festa del Perdono. CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE. 21 novembre 2015 Comunità Pastorale Maria Regina della Famiglia Festa del Perdono CELEBRAZIONE della PRIMA CONFESSIONE 21 novembre 2015 Parrocchia di Madonna in campagna e Santi Nazaro e Celso di Arnate in Gallarate (VA)

Dettagli

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI

MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI MESSE PROPRIE DELLA CHIESA CAPUANA PREGHIERE DEI FEDELI 5 febbraio S. AGATA, VERGINE E MARTIRE Patrona principale della città di Capua PREGHIERE: dal comune delle Vergini Al Dio tre volte santo, rivolgiamo

Dettagli

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ

Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Catechismo di iniziazione cristiana dei fanciulli SETTIMA UNITÀ Siamo figli di Dio Dio Padre ci chiama ad essere suoi figli Leggi il catechismo Cosa abbiamo imparato Ci accoglie una grande famiglia: è

Dettagli

I. Celebrazione del battesimo

I. Celebrazione del battesimo I. Celebrazione del battesimo Obiettivi Siamo al momento culminante della prima fase della pastorale pre e post battesimale. Dopo il cammino che ha coinvolto i genitori e ha interessato la comunità cristiana,

Dettagli

Progetto Pastorale Parrocchiale

Progetto Pastorale Parrocchiale Progetto Pastorale Parrocchiale E' il desiderio dì vivere come Chiesa il nostro rapporto con Dio: Padre - Figlio - Spirito, e con ogni persona, in una comunione sempre più vera e intensa, perché ognuno

Dettagli

Parrocchia S. Maria Nuova

Parrocchia S. Maria Nuova Parrocchia S. Maria Nuova Piazza Santa Maria Nuova, 4 01100 Viterbo Tel/Fax 0761.340700 - c/c postale n. 79886701 www.santamarianuova-viterbo.it - info@santamarianuova-viterbo.it Recapiti telefonici dei

Dettagli

RITO DELLA MESSA. Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen.

RITO DELLA MESSA. Dio onnipotente abbia misericordia di noi, perdoni i nostri peccati e ci conduca alla vita eterna. Amen. RITO DELLA MESSA RITI DI INTRODUZIONE Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo. La grazia del Signore nostro Gesù Cristo, l'amore di Dio Padre e la comunione dello Spirito Santo sia con tutti

Dettagli

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ

BUON ANNO PASTORALE A TUTTA LA COMUNITÀ All inizio del nuovo anno pastorale 2014-2015 viene distribuito alla comunità il Calendario Pastorale, segno del cammino comunitario e strumento utile per la programmazione delle diverse attività della

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro

Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro Il progetto pastorale della Parrocchia di Gesù Divino Maestro 1. INTRODUZIONE La parrocchia si pone l'obiettivo di costruire una comunità nella quale ogni cristiano si impegni a: 1. conoscere meglio Cristo

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità

Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia. Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità Arcidiocesi di Udine Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia Pregare nell assemblea liturgica con le famiglie nell anno della Carità IN PREGHIERA PER TUTTE LE FAMIGLIE NELLA FESTA DELLA SANTA

Dettagli

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale

Catecumenato. (Nei mesi di metà Gennaio fino a Giugno 2009) La storia della salvezza: sguardo generale Conoscere, amare, seguire, testimoniare Gesù Itinerario d incontro e di formazione; liturgico - esperienziale. «Non abbiate paura di accogliere Cristo! Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte

Dettagli

ti scrivo... padrino Ma,

ti scrivo... padrino Ma, Caro padrino ti scrivo... Se Ti I N T R O D U Z I O N E hai tra le mani questo opuscolo è perché qualcuno ti ha chiesto di fargli da madrina o da padrino... forse una coppia di amici che ti vogliono padrino

Dettagli

Andrea Carlo Ferrari.

Andrea Carlo Ferrari. Per questo ammirabile esercizio di carità tutti vedevano in Lui il santo e lo dichiaravano apertamente.. Il Servo di Dio praticava le opere di misericordia sia spirituali che corporali.. Andrea Carlo Ferrari.

Dettagli

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana

ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana G.Gatti - Evangelizzare il Battesimo - 199 ogni figlio di dio: una promessa di vita cristiana UNO SGUARDO ALL AVVENIRE L amore vero guarda lontano Chi ama, guarda sempre lontano, al futuro. L amore, infatti,

Dettagli

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari

Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Omelia del Vescovo Mons. Ottorino Assolari Anzitutto voglio dare il mio saluto cordiale ed affettuoso a questa cara comunità di Gorle che già mi accoglie da diversi anni, quindi esprimo la mia riconoscenza

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI

ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI ITINERARIO PER L INIZIAZIONE CRISTIANA DEI FANCIULLI GIÀ BATTEZZATI 1 Ti ringraziamo, Signore, perché ci permetti di entrare in questo itinerario di formazione e di comunione con tutti i fratelli. Guidaci

Dettagli

DELEGATE DIOCESANE USMI

DELEGATE DIOCESANE USMI DELEGATE DIOCESANE USMI 24-25 GENNAIO 2015 Lo Statuto USMI definisce con la parola animatrice l identità, la fisionomia e il cuore del compito della delegata diocesana. Così recita: la delegata diocesana

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore

Monza Ascensione del Signore Santissima Trinità d Amore Lettera ai Sacerdoti, ai Membri dei Consigli pastorali parrocchiali, ai Membri dei Consigli per gli Affari economici, ai Membri del Consiglio pastorale decanale del Decanato di Monza Carissimi, è ancora

Dettagli

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO

2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 2 - LA SANTA COMUNIONE E IL VIATICO AGLI INFERMI DATI DAL MINISTRO STRAORDINARIO 1. RITO ORDINARIO RITI INIZIALI 60. Il ministro, entrando dal malato, rivolge a lui e a tutti i presenti un fraterno saluto.

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto.

4. La celebrazione ha inizio presso una chiesa sussidiaria o un luogo adatto. GIUBILEO DELLA MISERICORDIA RITO DI APERTURA NELLE PARROCCHIE _ PREMESSE 1. L Ufficio Liturgico Diocesano in occasione del Giubileo della Misericordia ha predisposto una celebrazione di apertura per le

Dettagli

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi

SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi 26 maggio SANTA MARIA DEL FONTE presso Caravaggio patrona della diocesi SOLENNITÀ Secondo attendibili testimonianze storiche, il 26 maggio 1432 in località Mazzolengo, vicino a Caravaggio, dove c era una

Dettagli

Parrocchie di Villongo CALENDARIO PASTORALE 2013-2014

Parrocchie di Villongo CALENDARIO PASTORALE 2013-2014 Parrocchie di Villongo CALENDARIO PASTORALE 2013-2014 OTTOBRE 2013 Martedi 1 Ore 20.45: Preghiera del Gruppo La Casa Mercoledi 2 Giovedi 3 Venerdi 4 Sabato 5 Domenica 6 Lunedi 7 Martedi 8 Mercoledi 9 Adorazione

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale

SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale SANTO NATALE 2015 (Omelia all ospedale) E nato per noi un bambino, un figlio ci è stato donato (antifona). Pochi giorni dopo l'apertura della porta Santa che ci ha visti accorrere numerosi per vivere la

Dettagli

1. una scelta responsabile

1. una scelta responsabile 1.a tappa : preparazione al Battesimo Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 1. una scelta responsabile Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Coloro che li sentivano raccontare

Dettagli

Celebrazione di preghiera perla festa della Vita

Celebrazione di preghiera perla festa della Vita .II C 4.. L albero dove i piccoli trovano il nido Fase II Celebrazione di preghiera perla festa della Vita Parrocchia..... Domenica. Introduzione Sac.: Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo.

Dettagli

Preghiere di Benedizione e di Liberazione per. la famiglia

Preghiere di Benedizione e di Liberazione per. la famiglia Preghiere di Benedizione e di Liberazione per la famiglia Collana: La Santa Famiglia Testi: Padre Felice Traversa Editrice Shalom - 9.3.2000 Santa Francesca Romana Disegni: Padre Gianfranco Verri ISBN

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità

٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità ٠ Accoglienza ٠ Missione ٠ Internazionalità Dallo statuto leggiamo: Art. 1 L AMI è composta da laici, diaconi, presbiteri che docili all azione dello Spirito Santo intendono vivere una medesima vocazione

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli

Vangelo senza confini

Vangelo senza confini Diocesi di Bergamo Centro Missionario Diocesano Ottobre Missionario 2009 Rosario Missionario Vangelo senza confini Nel nome del Padre. Con Maria percorriamo le strade del mondo; come Maria portiamo Gesù;

Dettagli

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI

1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI 1. GIORNO - PREGHIAMO PER I VEGGENTI Gesù disse ai suoi discepoli: Sono queste le parole che vi dicevo quando ero ancora con voi: bisogna che si compiano tutte le cose scritte su di me nella Legge di Mosè,

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni

La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni La domenica rivela il senso del tempo: giorno dei giorni 74. «Il tempo nel cristianesimo ha un importanza fondamentale. Nel tempo viene creato il mondo, al suo interno si svolge la storia della salvezza,

Dettagli

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI

TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI TEMI PRINCIPALI DEI MESSAGGI PREGHIERA E IL S. ROSARIO N.B. Queste apparizioni della Madre di Dio non sono ancora state né approvate né smentite dalla Santa Sede. E stata costituita dalla Chiesa una commissione

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli