AMUNDI INTERNATIONAL SICAV

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AMUNDI INTERNATIONAL SICAV"

Transcript

1 P R O S P E TTO AMUNDI INTERNATIONAL SICAV Società d Investimento a Capitale Variabile di diritto lussemburghese LUSSEMBURGO Il presente Prospetto (come definito da qui in avanti) è valido solo se accompagnato dall ultimo bilancio annuale della Sicav e, se presente, dall ultima relazione semestrale pubblicata dopo il bilancio annuale. Questi rendiconti fanno parte integrante del presente Prospetto. Oltre a questo Prospetto la Sicav ha adottato anche un KIID ( Key Investor Information Document ), relativo a ciascuna Classe di Azioni contenente le principali informazioni in merito alle decisioni di investimento relative a ciascuna Classe di Azioni della Sicav. Ogni KIID ( Key Investor Information Document ) è disponibile, senza spese, presso la sede legale della Sicav, presso la Società di Gestione e presso la Banca Depositaria. Giugno 2012 Data di deposito presso la Consob: 2 ottobre

2 INDICE ORGANIZZAZIONE DEL FONDO... 8 I.INFORMAZIONI GENERALI II. AMMINISTRAZIONE E GESTIONE DEL FONDO A. La Sicav Costituzione della Sicav Il Consiglio di Amministrazione B. La Società di Gestione C. Il Gestore D. Il Gestore Delegato E. Banca Depositaria e Agente per i Pagamenti F. Agente Amministrativo e Domiciliatario G. Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti H. Distributore Globale Distributori e altri Intermediari III. GESTIONE DEGLI INVESTIMENTI Obiettivi e politiche di investimento IV. INVESTIRE NELLA SICAV A. Le Azioni B. Classi 18 C. Emissione delle Azioni Sottoscrizioni mediante apporto di strumenti finanziari Sospensione temporanea dell emissione delle Azioni D. Rimborso delle Azioni E. Conversione di Azioni fra Classi V. NAV A. Informazioni generali B. Sospensione Temporanea del Calcolo del NAV C. Pubblicazione del NAV per Azione VI. POLITICA DI DISTRIBUZIONE VII. COMMISSIONI, SPESE E TASSE A. Commissioni e Spese a carico dalla Sicav B. Imposte VIII. CONFLITTI D INTERESSE IX. INFORMAZIONI GENERALI A. Esercizio sociale B. Assemblea degli Azionisti C. Liquidazione della Sicav D. Relazioni e contabilità della Sicav Informazioni agli Azionisti E. Documenti disponibili F. Ulteriori Informazioni APPENDICE A. LIMITI E TECNICHE DI INVESTIMENTO APPENDICE B: CONSIDERAZIONI PARTICOLARI SUL RISCHIO E FATTORI DI RISCHIO APPENDICE C: GLOSSARIO APPENDICE D: TAVOLA RIEPILOGATIVA DELLE AZIONI EMESSE DALLA SICAV

3 INFORMAZIONI IMPORTANTI Amundi International SICAV (precedentemente nota come SOCGEN INTERNATIONAL SICAV) (la Sicav ) è una Società d Investimento a Capitale Variabile (SICAV) di diritto lussemburghese ed iscritta nella lista ufficiale degli organismi di investimento collettivo, autorizzata ai sensi della legge lussemburghese del 17 dicembre 2010 Parte I ( Legge 2010 ) relativa agli organismi di investimento collettivo in conformità alle disposizioni della Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/65/CE( Direttiva 2010 ) riguardante gli Organismi di Investimento Collettivo In Valori Mobiliari ( OICVM ). L iscrizione nella lista da parte delle autorità del Lussemburgo, tuttavia, non costituisce una valutazione positiva del presente Prospetto o di un qualsiasi KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni della Sicav. Qualsiasi dichiarazione contraria dovrà essere considerata non autorizzata ed illegale. I membri del Consiglio di Amministrazione della Sicav (il Consiglio o il Consiglio di Amministrazione ), i cui nomi si trovano nel paragrafo Consiglio di Amministrazione di questo Prospetto si assumono la responsabilità in solido delle informazioni e dichiarazioni contenute in questo Prospetto e nel KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni della Sicav. Gli Amministratori hanno preso tutte le precauzioni affinché le informazioni e le dichiarazioni contenute nel Prospetto siano accurate alla data indicata nel presente Prospetto e non contengano significative omissioni tali da renderle imprecise. La consegna di questo Prospetto del KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni, ovvero l offerta, l emissione o la vendita delle Azioni della Sicav non garantiscono che le informazioni contenute in questo Prospetto o nel KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni siano esatte anche successivamente alla data del Prospetto stesso. Qualsiasi informazione o dichiarazione non contenuta in questo Prospetto, nel KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni o nei rendiconti finanziari che ne costituiscono parte integrante, deve essere considerata come non autorizzata. Al fine di tenere conto di importanti cambiamenti che coinvolgono la Sicav (come nel caso di emissione di nuove Classi di Azioni), quando necessario questo Prospetto sarà aggiornato. Quindi i potenziali investitori dovranno verificare se sia stata redatta una nuova versione di questo Prospetto o se sia già disponibile il KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni. Per i termini utilizzati in questo Prospetto, se non definiti di seguito, si prega di consultare il Glossario all Appendice C. 3

4 RESPONSABILITA DELL INVESTITORE I potenziali investitori sono tenuti a prendere attenta visione del l presente Prospetto e del KIID ( Key Investor Information Document ) della relativa Classe(i) di Azioni nella sua interezza e ad informarsi presso dei consulenti legali e fiscali (i) sulle disposizioni legali vigenti nel proprio Paese riguardo l acquisto, la detenzione, il rimborso o la vendita di Azioni, (ii) sulle restrizioni delle operazioni di cambio cui si è soggetti nel proprio Paese riguardo l acquisto, la detenzione, il rimborso o la vendita di Azioni; e (iii) sulle conseguenze legali, fiscali o di altra natura riguardo l acquisto, la detenzione, il rimborso o la vendita delle Azioni. In presenza di dubbi riguardo al contenuto del presente Prospetto o del KIID ( Key Investor Information Document ),, i potenziali investitori sono tenuti a rivolgersi a dei consulenti legali o fiscali. La Sicav richiama l attenzione degli investitori sul fatto che il pieno esercizio dei diritti di investitore direttamente nei confronti della Sicav, in particolare per la partecipazione alle assemblee degli Azionisti, è possibile esclusivamente se l investitore stesso risulta iscritto, a nome proprio, nel libro soci della Sicav. Nel caso in cui l investitore investa nella Sicav per il tramite di un intermediario il quale investa a proprio nome anche se per conto dell Investitore, l esercizio di taluni diritti relativi alla qualità di Azionista direttamente nei confronti della Sicav potrebbe non essere sempre possibile per l investitore. Si consiglia agli investitori di richiedere una consulenza relativamente ai propri diritti. INVESTITORI CUI SI RIVOLGE R LA SICAV La Sicav si rivolge sia alle persone fisiche che agli Investitori Istituzionali. PERFORMANCE STORICHE Le performance storiche sono indicate nel KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni. Le performance storiche non sono necessariamente indicative di performance future. RESTRIZIONI SULLA DISTRIBUZIONE E LA COMMERCIALIZZAZIONE MERCIALIZZAZIONE Potrà essere richiesta l autorizzazione per la distribuzione della Sicav o delle sue Classi di Azioni anche in altri Paesi. Tuttavia, non è stato intrapreso alcun procedimento che permetta l offerta di Azioni della Sicav o la distribuzione del presente Prospetto o del KIID ( Key Investor Information Document ) in quei Paesi in cui la legislazione o le norme in vigore richiedono una specifica procedura; di conseguenza, questo Prospetto non può essere distribuito con l intento di offrire le, o sollecitare all investimento in, Azioni in quei Paesi in cui tale offerta o sollecitazione non è autorizzata. Il presente Prospetto, per chiunque lo riceva, non deve essere considerato come un invito a sottoscrivere Azioni, a meno che un tale invito possa essere fatto in modo del tutto lecito anche senza l osservanza di iscrizioni o altri requisiti di legge. Le Azioni non sono e non saranno registrate ai sensi della Legge statunitense del 1933 concernente i valori mobiliari e delle leggi riguardanti i valori mobiliari di qualsiasi Stato degli Stati Uniti. Le Azioni non saranno offerte, vendute o consegnate direttamente o indirettamente negli Stati Uniti, o per conto o a beneficio di cittadini statunitensi. Qualsiasi offerta o vendita di Azioni negli Stati Uniti o a cittadini statunitensi costituisce una violazione della legge statunitense. Ai potenziali sottoscrittori di Azioni sarà richiesto di certificare di non essere cittadini statunitensi. La Sicav non sarà registrata ai sensi della legge statunitense riguardante gli organismi di investimento del

5 Tutti gli Azionisti sono tenuti a notificare alla Sicav qualsiasi cambiamento che riguardi il proprio status di cittadino non statunitense. ATTENDIBILITA DEL PRESENTE P PROSPETTO E DEL KIID ( KEY INVESTOR INFORMATION DOCUMENT ) L offerta di Azioni viene effettuata esclusivamente in base alle informazioni contenute nel presente Prospetto, nelle (eventuali) integrazioni ad esso allegate e nel KIID ( Key Investor Information Document ) nonché in base all ultimo bilancio annuale o alla la successiva relazione semestrale della Sicav. Qualsiasi altra informazione o affermazione data o fatta da un distributore, intermediario, operatore, agente di cambio o altro agente deve essere ignorata, e quindi, non considerata attendibile. Nessuno è autorizzato a dare informazioni o a fare dichiarazioni, in connessione con l offerta di Azioni, che siano diverse da quelle contenute in questo Prospetto, nelle (eventuali) integrazioni ad esso allegate, nel KIID ( Key Investor Information Document ) o nella relazione semestrale o annuale e, in caso venisse rilasciata una qualsiasi informazione o dichiarazione di tale genere, essa non deve essere considerata attendibile o creduta autorizzata dagli Amministratori, dalla Società di Gestione, dal Gestore, dai Gestori Delegati, dalla Banca Depositaria o dall Agente Amministrativo. Le informazioni del presente Prospetto si attengono alla legge e alla pratica corrente in vigore in Lussemburgo alla data di decorrenza sopra evidenziata e possono essere soggette a cambiamenti. La consegna di questo Prospetto o del KIID ( Key Investor Information Document )e l emissione di Azioni non devono, per nessun motivo, implicare che, o costituire affermazione del fatto che, lo stato della Sicav non ha subito cambiamenti dalla data del Prospetto. I potenziali investitori possono ottenere gratuitamente, su richiesta, una copia di questo Prospetto o del KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni, della relazione annuale e semestrale della Sicav e dello Statuto presso la sede legale della Sicav, della Società di Gestione e della Banca Depositaria. 5

6 RISCHI DI INVESTIMENTO TO L investimento nella Sicav comporta un grado di rischio finanziario. Il valore delle Azioni e il rendimento offerto può variare e gli investitori possono non recuperare il patrimonio inizialmente investito. I fattori tori di rischio di cui l investitore deve tener conto sono descritti nel paragrafo Considerazioni su particolari tipologie di rischio e fattori di rischio in Appendice B. La Società di Gestione, il Gestore e le altre società affiliate o controllate da Amundi o da Société Générale non sono obbligate in solido e non si fanno garanti della Sicav. POLITICA DI MARKET TIMING La Sicav non permette investimenti associati ad una politica di market timing, dato che questa politica può influenzare sfavorevolmente gli interessi degli Azionisti. A seguito della circolare 04/146 emessa dalla Commission de Surveillance du Secteur Financier il market timing deve essere inteso come un metodo di arbitraggio attraverso il quale un investitore che sistematicamente sottoscrive e rimborsa o converte azioni della stessa Sicav entro un breve periodo di tempo, trae vantaggio dalle differenze di tempistiche e/o da imprecisioni nella metodologia di determinazione del NAV della Sicav (come definito nel capitolo Introduzione). Si presentano opportunità per il market timer sia se il NAV della Sicav (come di seguito definito) è calcolato sulla base di prezzi di mercato non più aggiornati sia se la Sicav sta già calcolando il NAV quando è ancora possibile effettuare ordini. Le pratiche di market timing non sono accettabili dato che possono influenzare le performance della Sicav tramite un aumento dei costi e/o comportare una diluizione dei profitti. Conseguentemente, il Consiglio di Amministrazione potrà, se lo riterrà opportuno ed a propria discrezione, far sì che l Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti e l Agente Amministrativo adottino i seguenti provvedimenti: - l Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti rifiuti ordini di conversione e/o sottoscrizione di Azioni da investitori considerati dal Consiglio di Amministrazione market timers. - l Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti può aggregare Azioni che hanno una proprietà o un controllo comune, al fine di accertare se un individuo o un gruppo di individui siano coinvolti in pratiche di market timing. - Se la Sicav è investita principalmente in mercati chiusi al momento della valorizzazione, in periodi di volatilità del mercato, si permette all Agente Amministrativo di rettificare il NAV per Azione per riflettere più accuratamente una corretta valutazione degli investimenti della Sicav al momento della valorizzazione. TRATTAMENTO DEI DATI Alcuni dati personali degli investitori (compresi quelli detenuti dalla Sicav) possono essere raccolti, registrati, archiviati, adattati, trasferiti o altrimenti processati e usati dalla Sicav, dall Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti, dalla Società di Gestione e altre società di Amundi o Société Générale e dagli intermediari finanziari degli investitori. In particolare questi dati possono essere utilizzati per la 6

7 contabilizzazione e distribuzione delle commissioni, per l identificazione ai fini di antiriciclaggio e per fornire servizi ai clienti. Tali informazioni non possono essere fornite a terze persone non autorizzate. Al momento della sottoscrizione delle Azioni, ogni Azionista dà il proprio consenso al trattamento dei dati personali. Tale consenso è formalizzato per iscritto tramite il modulo di sottoscrizione utilizzato dai vari Intermediari. 7

8 ORGANIZZAZIONE ZAZIONE DEL FONDO Amundi International SICAV Società d Investimento a Capitale Variabile 16, boulevard Royal L-2449 Lussemburgo CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SICAV: PRESIDENTE: Laurent BERTIAU, Vice Direttore Distribuzione Istituzionale e a Terzi Amundi, Francia AMMINISTRATORI: Jean- Marie EVEILLARD, Senior Adviser First Eagle Investment Management, Stati Uniti America Philippe CHOSSONNERY, Amministratore Delegato, Amundi Luxembourg S.A., Lussemburgo Guillaume WEHRY, Responsabile regionale Marketing e Distribution Amundi Hong-Kong Limited Philippe BAUDRY, Co-Direttore Marketing, Sviluppo Prodotti e Reporting Société Générale Gestion S.A., Francia SOCIETA DI GESTIONE Amundi Luxembourg S.A. 5, Allée Scheffer L-2520 Lussemburgo CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETA DI GESTIONE PRESIDENTE: Jean-Paul MAZOYER, Comitato Generale di Gestione incaricato per lo Sviluppo Amundi, 90, boulevard Pasteur, F Parigi, Francia AMMINISTRATORE DELEGATO: Guillaume ABEL, Responsabile Marketing e Sviluppo della Distribuzione Istituzionale e a Terzi Amundi 90, boulevard Pasteur, F Parigi, Francia 8

9 AMMINISTRATORI: Etienne CLEMENT, Responsabile Marketing Strategico Amundi 90, boulevard Pasteur, F Parigi, Francia Jean-Yves GLAIN, Responsabile Business Support, Amundi 90, boulevard Pasteur, F Parigi, Francia Laurent BERTIAU, Vice Direttore Distribuzione Istituzionale e a Terzi Amundi, 90, boulevard Pasteur, F Parigi, Francia Bernard DEWIT Responsabile del Rischio Amundi 90, boulevard Pasteur, F Parigi, Francia André PASQUIE Vice Direttore Investment Solutions for Retail Networks Division Amundi 90, boulevard Pasteur, F Parigi, Francia DIRETTORI DELLA SOCIETÀ DI GESTIONE: Amministratore Delegato: Guillaume ABEL Direttore Generale: Giorgio GRETTER GESTORE Amundi 90, Boulevard Pasteur, F Parigi, Francia GESTORE DELEGATO: First Eagle Investment Management LLC (ex Arnhold & S. Bleichroeder Advisers LLC) Avenue of the Americas New York, N.Y , Stati Uniti d America DISTRIBUTORE GLOBALE 9

10 Amundi 90, Boulevard Pasteur, F Parigi, Francia BANCA DEPOSITARIA E AGENTE PER I PAGAMENTI TI: Société Générale Bank & Trust S.A., 11, avenue Emile Reuter, L 2420 Lussemburgo, Gran Ducato del Lussemburgo AGENTE AMMINISTRATIVO E DOMICILIATARIO DEL FONDO Société Générale Securities Services Lussemburgo 16, Boulevard Royal L-2449 Lussemburgo, Gran Ducato del Lussemburgo AGENTE PER LA TENUTA DEL REGISTRO DEGLI AZIONISTI European Fund Services S.A. 18, Boulevard Royal L-2449 Lussemburgo, Gran Ducato del Lussemburgo SOCIETA DI REVISIONE: Deloitte S.A. 560, Rue de Neudorf, L 2220 Lussemburgo 10

11 I.INFORMAZIONI INFORMAZIONI GENERALI La Sicav è disciplinata come un Organismo di Investimento Collettivo ( OICR OICR ) autorizzata ai sensi della legge 2010 Parte I sugli organismi di investimento collettivo in conformità alle disposizioni della Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 2009/65/CE. La Sicav è rappresentata da Azioni divise in differenti Classi a seconda delle diverse norme di sottoscrizione e di rimborso, delle commissioni e spese cui sono soggette, delle diverse Divise della Classe o del tipo di investitore cui si rivolgono. Nel caso in cui vengano create nuove Classi, questo Prospetto sarà modificato al fine di fornire tutte le necessarie informazioni sulle nuove Classi. Alla data del presente Prospetto, le Azioni emesse sono Azioni Retail (AU-C, AHC-C, AHE-C, AU2-C, AS-C, AHG-D, AHG-C, AE-C, AE-D, AHE-D), Azioni Istituzionali (IU-C, IHC-C, IHE-C, IU2-C, IHG-C, IE- C, XU-C e XHG-C) e Azioni per Distributori (FE-C, FU-C, FHE-C). Queste Classi di Azioni sono Azioni a capitalizzazione o Azioni a distribuzione. Le Azioni per Distributori (F, FH) sono destinate alla distribuzione esterna e prevedono una Commissione di Distribuzione addizionale. Si prega di far riferimento alla sezione IV Investire nella Sicav B. Classi per una descrizione di ogni Classe di Azioni. La Sicav emette Azioni a capitalizzazione coperte e non coperte per investitori retail, istituzionali e distributori. Le Azioni sono emesse e rimborsate al prezzo del relativo Giorno del NAV (il Valore Patrimoniale Netto per Azione o Valore Patrimoniale Netto o NAV ) calcolato in ogni Giorno di Valorizzazione (come definito nel Glossario). Se il Giorno di Valorizzazione delle Azioni non cade in un Giorno Lavorativo, il Giorno di Valorizzazione sarà posticipato al primo Giorno Lavorativo successivo. Dal momento che la Sicav è esposta alle fluttuazioni del mercato e ai rischi di ogni tipo di investimento, il Valore Patrimoniale Netto della Sicav può di conseguenza variare. Il NAV di ogni Giorno del NAV, calcolato nel relativo Giorno di Valorizzazione, è espresso in ogni Divisa della Classe. La divisa di riferimento della Sicav è l USD (Dollaro Statunitense). Le Azioni di Classe AU-C sono ammesse alla quotazione ufficiale della Borsa del Lussemburgo a seguito di una richiesta di iscrizione da parte della Sicav. Anche le Azioni di Classe IU-C saranno ammesse alla suddetta quotazione ufficiale. Le sigle relative alle valute sono le seguenti: EUR GBP Euro Sterlina inglese 11

12 USD SGD CHF Dollaro statunitense Dollaro di Singapore Franco Svizzero I riferimenti ad uno specifico orario si riferiscono all ora del Lussemburgo (GMT+1). II. AMMINISTRAZIONE E GESTIONE DEL FONDO A. La Sicav 1. Costituzione della Sicav La Sicav è stata costituita come Società di Investimento a Capitale Variabile (SICAV) il 12 agosto 1996 con durata temporale illimitata. La sede sociale è stabilita in Lussemburgo. Il capitale iniziale della Sicav era di USD rappresentato da 500 Azioni nominative senza valore nominale. Lo statuto è stato pubblicato sul Memorial C., raccolta delle società e delle associazioni ( il Memoriale ) il 6 settembre Lo Statuto è stato da ultimo modificato dall Assemblea Straordinaria Generale degli Azionisti tenutasi in data 17 giugno La versione consolidata dello Statuto è stata pubblicata sul Memoriale il 25 giugno Il capitale della Sicav è espresso in dollari statunitensi, rappresentato da Azioni prive di valore nominale, interamente liberate fin dal momento dell emissione. Il capitale è sempre uguale al valore delle attività nette della Sicav. La versione consolidata dello Statuto è depositata presso la Corte Distrettuale (Greffe du Tribunal d arrondissement) della città di Lussemburgo, a disposizione del pubblico. La Sicav è iscritta nel Registro di Commercio del Lussemburgo al numero B Il Consiglio di Amministrazione Il Consiglio di Amministrazione è responsabile per la determinazione degli obiettivi e delle politiche di investimento della Sicav e per il controllo della sua gestione ed amministrazione. B. La Società di Gestione Il Consiglio di Amministrazione ha nominato Amundi Luxembourg S.A. come Società di Gestione della Sicav nel significato previsto dalle disposizioni del Capitolo 15 della Legge del Amundi Luxembourg S.A. è stata costituita in data 11 Marzo 1988 in forma di società con il beneficio della responsabilità limitata ( Société Anonyme ). 12

13 La Società di Gestione è registrata nel Registro del Commercio e delle Imprese del Lussemburgo con il numero B La Società di Gestione è stata nominata in base ad un contratto globale di delega stipulato tra la Società di Gestione e la Sicav, come modificato di volta in volta. L obiettivo principale della Società di Gestione è la gestione, l amministrazione e la distribuzione di OICVM e OICR. La Società di Gestione è incaricata della gestione e dell amministrazione della Sicav e della distribuzione delle Azioni in Lussemburgo e all estero. Alla data di questo Prospetto, la Società di Gestione ha delegato tali attività alle entità sotto descritte e gestisce i fondi elencati nel bilancio annuale certificato. C. Il l Gestore A seguito di un contratto di gestione stipulato tra la Società di Gestione ed il Gestore (il Contratto di Gestione ), di volta in volta modificato, la Società di Gestione ha nominato Amundi come Gestore nell ambito della gestione quotidiana degli investimenti della Sicav. Amundi è una società interamente controllata dal Gruppo Amundi. Quale società di gestione, Amundi è soggetta all autorizzazione e regolamentazione da parte dell Autorité des Marchés Financiers (autorità francese di vigilanza finanziaria), n GP in data 8 giugno Nel rispetto dei termini e condizioni del Contratto di Gestione, la Società di Gestione ha delegato al Gestore il potere di nominare un Gestore Delegato per la gestione degli investimenti della Sicav. Il presente Prospetto sarà aggiornato nel momento in cui dovesse essere nominato un nuovo Gestore o Gestore Delegato. I compensi dovuti al Gestore sono descritti nel Capitolo Commissioni e Spese. D. Il Gestore Delegato Il Gestore ha nominato First Eagle Investment Management (precedentemente nota come ARNHOLD& S. BLEICHROEDER ADVISERS LLC) come Gestore Delegato (il Gestore Delegato ) sulla base di un Contratto di delega gestionale. First Eagle Investment Management è una società a responsabilità limitata costituita ai sensi della legge dello Stato del Delaware (USA). 13

14 E. Banca Depositaria e Agente per i Pagamenti Sulla base di una convenzione la Sicav ha nominato Société Générale Bank & Trust S.A. quale Banca Depositaria e Agente per i Pagamenti (la Banca Depositaria ) delle attività della Sicav, detenute direttamente dalla Banca Depositaria o sotto il suo controllo e responsabilità attraverso le banche corrispondenti nominate di volta in volta. In dettaglio la Banca Depositaria deve: a) assicurarsi che la vendita, l emissione, il rimborso, la conversione e l annullamento delle Azioni effettuati dalla Sicav, o per conto della Sicav, abbia luogo conformemente alla legge e allo statuto della Sicav stessa; b) assicurarsi che nel quadro delle operazioni riguardanti l attivo della Sicav la remunerazione sia rimessa alla Sicav stessa nei termini d uso; c) assicurarsi che i redditi della Sicav siano attribuiti conformemente allo Statuto. In base alla convenzione, tutte le Azioni, la liquidità ed altre attività della Sicav sono affidate alla Banca Depositaria. La convenzione può essere disdetta da ciascuna delle parti, previo preavviso scritto di tre mesi o a decorrenza immediata in taluni casi. F. Agente Amministrativo e Domiciliatario Société Générale Securities Services Luxembourg è stata nominata dalla Società di Gestione come Agente Amministrativo e Domiciliatario della Sicav. La sede della società è in Boulevard Royal, 16, L-2449 Lussemburgo. La società ha il compito di svolgere le funzioni di Agente domiciliatario e fornire servizi amministrativi a fondi comuni di investimento e fondi pensione, sia in Lussemburgo sia all estero. Société Générale Securities Services Luxembourg è responsabile, inter alia, del calcolo giornaliero del NAV di ciascuna Classe di Azioni, della tenuta dei libri contabili e di tutte le attività amministrative richieste dalla normativa lussemburghese e come descritto nel suddetto accordo. Tale accordo può essere disdetto da ciascuna delle parti, previo preavviso scritto di tre mesi o a decorrenza immediata in taluni casi. G. Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti European Fund Services S.A. è stata nominata dalla Società di Gestione quale Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti. European Fund Services S.A. è una società anonima ( société anonyme ) di diritto lussemburghese e fa parte del Gruppo Société Générale. 14

15 Ha sede legale in Lussemburgo in 18, boulevard Royal, L-2449, Lussemburgo. L Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti è responsabile della gestione delle operazioni di sottoscrizione, rimborso e conversione di Azioni, accettazione di trasferimenti dei fondi, della custodia del Registro degli Azionisti della Sicav, della consegna dei certificati azionari, se richiesti, della custodia di tutti i certificati azionari della Sicav non emessi, dell accettazione dei certificati azionari restituiti per sostituzione, rimborso o conversione e per l invio e supervisione di relazioni, avvisi ed altri documenti agli Azionisti. H. Distributore Globale Distributori e altri Intermediari La Società di Gestione può delegare sotto la propria responsabilità e controllo ad una o più banche, istituzioni finanziarie, altri intermediari autorizzati, Distributori ed Intermediari l offerta di Azioni agli investitori e la gestione delle richieste di sottoscrizione, rimborso, conversione o trasferimento provenienti dagli Azionisti. Ferma restando la normativa applicabile nei Paesi in cui le Azioni sono offerte, tali intermediari possono, con l accordo del Consiglio di Amministrazione agire in qualità di intestatari ( nominees ) per conto degli investitori. Un Azionista può comunque investire nella Sicav direttamente senza utilizzare i servizi di un nominee. Un investitore può richiedere in ogni momento per iscritto che le Azioni siano registrate a suo nome e in tal caso, l investitore deve consegnare all Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti, la lettera di conferma rilasciata dal nominee e l Agente effettuerà il trasferimento ed inserirà il nome dell Azionista nel Registro degli Azionisti, informandone nel contempo il nominee. In ogni caso, le previsioni sopra riportate non sono applicabili per gli Azionisti che abbiano sottoscritto Azioni in Paesi in cui l utilizzo di un nominee (o di altri Intermediari) è necessario o obbligatorio per motivi legali, regolamentari o per necessità pratiche. Con riferimento ad ogni sottoscrizione, ogni intermediario autorizzato ad agire in qualità di nominee si reputa rappresentare il Consiglio di Amministrazione della Sicav ed è tenuto a controllare o ad impegnarsi a svolgere, quanto di seguito indicato: a) L investitore non è un cittadino statunitense. b) Avvertire immediatamente il Consiglio di Amministrazione e l Agente per la Tenuta del Registro degli Azionisti se viene a conoscenza del fatto che un investitore è divenuto cittadino statunitense. c) Nel caso in cui abbia facoltà di gestione delle Azioni che dovessero diventare di proprietà di cittadini statunitensi, chiedere il rimborso di tali Azioni. d) Non trasferire o consegnare intenzionalmente Azioni o parti di Azioni o diritti su Azioni a cittadini statunitensi né trasferire alcuna Azione negli Stati Uniti. Il Consiglio di Amministrazione può, in ogni momento, richiedere agli Intermediari che agiscono in qualità di nominee, di fornire ulteriori garanzie per conformarsi ad ogni modifica nelle leggi e nei regolamenti applicabili. 15

16 Tutti gli Intermediari offriranno ad ogni investitore una copia del presente Prospetto e del KIID ( Key Investor Information Document ) relativo a ciascuna Classe di Azioni, nonché del bilancio annuale e della la relazione semestrale (o qualsiasi supplemento, nota integrativa o nota informativa richiesta dalla legge locale) come richiesto dalla legge in vigore, prima di ogni sottoscrizione. III. GESTIONE DEGLI INVESTIMENTI Obiettivi e politiche di investimento Ogni menzione relativa al termine principalmente è da intendersi nel significato di almeno due terzi dell Attivo l Attivo Netto della Sicav. La Sicav (espressa in dollari statunitensi) cerca di offrire agli investitori un incremento del capitale attraverso una diversificazione dinamica degli investimenti in tutte le categorie di attivi. A partire dal 13 settembre 2009, la Sicav può anche investire in ETF sull oro. Per raggiungere i suoi obiettivi, la Sicav investe principalmente in azioni e obbligazioni senza alcuna limitazione in termini di capitalizzazione di mercato, diversificazione geografica o anche in termini di parti di attività della Sicav investite in classi o mercati specifici. Per migliorare la performance e ridurre il rischio di portafoglio, la Sicav può investire in fondi aperti, in particolare ETF sull oro, soggetti nel loro paese ad una supervisione considerata dalla CSSF come equivalente a quella stabilita dalla Legislazione Comunitaria. Tale investimento può raggiungere il 10% delle attività del Fondo entro i limiti stabiliti al paragrafo 1.2) delle restrizioni all investimento. Il processo si basa su un analisi fondamentale della situazione finanziaria degli emittenti, previsioni di mercato ed altri elementi. La Sicav può investire a titolo accessorio in warrant su valori mobiliari e/o fare uso di operazioni pronti contro termine. La Sicav potrebbe anche detenere liquidità a titolo accessorio. In aggiunta e soggetti alle limitazioni definite nelle Tecniche e Strumenti relativi ai Titoli Trasferibili, come meglio specificato nel Prospetto, la Sicav potrebbe utilizzare le seguenti tecniche e strumenti per raggiungere gli obiettivi di investimento, per un efficiente gestione del portafoglio e per fornire protezione nei confronti di rischi di mercato e di cambio: transazioni con contratti future, warrant ed opzioni. La Sicav potrebbe anche effettuare operazioni di prestito titoli, pronti contro termine e operazioni su tassi d interesse. Copertura del rischio: Warrant ant 16

17 I Warrant saranno considerati come valori mobiliari se danno all investitore il diritto di acquistare valori mobiliari di nuova emissione. La Sicav, tuttavia, non può investire in warrant se il sottostante è dato da oro, petrolio o altre merci. La Sicav può investire in warrant basati su indici borsistici con lo scopo di una più efficiente gestione del portafoglio. IV. INVESTIRE NELLA SICAV A. Le Azioni Il capitale della Sicav è rappresentato da Azioni senza valore nominale, interamente liberate dal momento della loro emissione. Il Consiglio di Amministrazione è autorizzato in ogni momento ad emettere nuove Azioni senza riservare agli Azionisti il diritto di prelazione per la sottoscrizione. Dal momento della loro emissione, tutte le Azioni della Sicav sono liberamente negoziabili. Ogni Azionista beneficia in modo paritetico, agli utili della Sicav, ma non beneficia di alcun diritto di preferenza o di prelazione. Nell ambito delle Assemblee Generali degli Azionisti, a ciascuna Azione viene accordato un voto, indipendentemente dal loro rispettivo NAV. Potranno essere emesse frazioni di Azioni fino al millesimo, che parteciperanno in maniera proporzionale agli utili della Sicav, ma non avranno diritto di voto. Le Azioni sono emesse solo sotto forma nominativa e sono rappresentate da un attestazione di iscrizione nel Registro degli Azionisti (per qualsiasi numero o frazione di Azioni). A meno che l Azionista non desideri ottenere dei certificati azionari, egli riceverà conferma scritta del numero di Azioni detenute nella Sicav. L Azionista che ne faccia richiesta, può ricevere, senza alcuna spesa, un certificato azionario che attesti le Azioni detenute. I certificati consegnati dalla Sicav portano generalmente la firma di due amministratori (tali firme possono essere manoscritte, stampate oppure apposte con un timbro) o la firma di un Amministratore e di un altra persona autorizzata dal Consiglio di Amministrazione (in questo caso la firma deve essere manoscritta). Nel caso in cui un Azionista possa provare che uno dei suoi certificati azionari è stato smarrito, danneggiato distrutto, potrà essere emesso un duplicato a sua richiesta, alle condizioni e con le garanzie stabilite dal Consiglio di Amministrazione. Dal momento dell emissione del nuovo certificato (sul quale sarà riportato che si tratta di un duplicato), il certificato iniziale non avrà più alcun valore. 17

18 La Sicav potrà, a sua discrezione, addebitare all Azionista il costo di produzione del duplicato o di un nuovo certificato, le spese di iscrizione nel registro degli Azionisti e, all occorrenza, le spese di distruzione del certificato iniziale. Il Consiglio di Amministrazione della Sicav potrà limitare od impedire a qualsiasi persona fisica o giuridica la proprietà di Azioni della Sicav se ciò può arrecare pregiudizio alla Sicav o agli Azionisti. Il Consiglio di Amministrazione può inoltre impedire che cittadini statunitensi abbiano la proprietà di Azioni della Sicav. B. Classi La Sicav emette 21 Classi di Azioni: Azioni di Classe AU-C, Azioni di Classe AHC-C, Azioni di Classe AHE-C, Azioni di Classe AU2-C, Azioni di Classe AE-C, Azioni di Classe AE-D, Azioni di Classe AHE-D, Azioni di Classe AHG-D, Azioni di Classe AHG-C, Azioni di Classe AS-C, Azioni di Classe IU-C, Azioni di Classe IHC-C, Azioni di Classe IHE-C, Azioni di Classe IHG-C, Azioni di Classe IE-C, Azioni di Classe IU2-C, Azioni di Classe XU-C, Azioni di Classe XHG-C, Azioni di Classe FE-C, Azioni di Classe FU-C e Azioni di Classe FHE-C, che differiscono tra di loro per la Tassa di abbonamento applicabile (si rimanda al paragrafo Tassazione), per la struttura delle commissioni di gestione (si rimanda alla Tavola riepilogativa delle Azioni emesse dalla Sicav) e per i rischi di cambio. Le Azioni di Classe AU-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate e detenute da qualsiasi persona fisica o giuridica. Le Azioni di Classe AU-C sono denominate in USD. Non è previsto un importo minimo per la sottoscrizione. Le Azioni di Classe AHC-C sono azioni a capitalizzazione ed hanno le stesse caratteristiche delle Azioni di Classe AU-C. Differiscono perché denominate in Franchi Svizzeri (CHF) e coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di Riferimento (USD). Le Azioni di Classe AHE-C sono azioni a capitalizzazione ed hanno le stesse caratteristiche delle Azioni di Classe AU-C. Differiscono perché denominate in Euro e coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di riferimento (USD). Le Azioni di Classe AHE-D sono azioni a distribuzione e possono essere acquistate e detenute da qualsiasi persona fisica o giuridica. Le Azioni di Classe AHE-D sono denominate in Euro e coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di Riferimento (USD). Non è previsto un importo minimo per la sottoscrizione. Le Azioni di Classe AU2-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate e detenute esclusivamente da persone fisiche o giuridiche di un paese asiatico. Le Azioni di Classe AU2-C sono denominate in dollari statunitensi (USD). Non è previsto un importo minimo per la sottoscrizione. Le Azioni di Classe AS-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate e detenute solo da persona fisica o giuridica di un paese asiatico. Le Azioni di Classe AS-C sono denominate in Dollari di 18

19 Singapore (SGD) senza copertura dal rischio di cambio. Non è previsto un importo minimo per la sottoscrizione. Le Azioni di Classe AHG-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate e detenute da qualsiasi persona fisica o giuridica. Sono denominate in GBP e coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di Riferimento (USD). Non è previsto un importo minimo per la sottoscrizione. Le Azioni di Classe AHG-D sono azioni a distribuzione ed hanno le stesse caratteristiche delle Azioni di Classe AHG-C. Le Azioni di Classe AE-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate e detenute da qualsiasi persona fisica o giuridica. Sono denominate in Euro ma non sono coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di Riferimento (USD). Non è previsto un importo minimo per la sottoscrizione. Le Azioni di Classe AE-D sono azioni a distribuzione ed hanno le stesse caratteristiche delle Azioni di Classe AE-C. Le Azioni di Classe IE-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate esclusivamente da Investitori Istituzionali, come definiti all articolo 175della Legge del 17 dicembre 2010 sugli OICR, e successive modifiche, e le sottoscrizioni dei suddetti investitori istituzionali potranno essere effettuate solo per conto proprio. La sottoscrizione iniziale minima per le Azioni di Classe IE-C è fissata a cinque milioni di Sterline inglesi (GBP ,00) o cinque milioni di dollari statunitensi (USD ,00), le successive sottoscrizioni potranno essere di qualsiasi importo. Se il Consiglio d Amministrazione viene a conoscenza che delle Azioni appartenenti alla Classe IE-C sono detenute da Azionisti che non vi hanno diritto, procederà senza ulteriore preavviso e senza spese, alla conversione delle suddette Azioni in Azioni della Classe AE-C. Le Azioni di Classe IE-C sono denominate in Euro ma non sono coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di Riferimento (USD). Le Azioni di Classe IHC-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate esclusivamente da Investitori Istituzionali come definiti all articolo 175 della Legge del 17 dicembre 2010 sugli OICR e successive modifiche e le sottoscrizioni dei suddetti Investitori Istituzionali potranno essere effettuate esclusivamente per conto proprio. La sottoscrizione iniziale minima per le Azioni di Classe IHC-C è fissata a cinque milioni di Franchi Svizzeri (CHF o importo equivalente in Euro o Dollari Statunitensi), le successive sottoscrizioni potranno essere di qualsiasi importo. Inoltre, le Azioni di Classe IHC-C sono denominate in Franchi Svizzeri (CHF) e coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di Riferimento (USD). Se il Consiglio d Amministrazione viene a conoscenza che delle Azioni appartenenti alla Classe IHC-C sono detenute da Azionisti che non vi hanno diritto, procederà senza ulteriore preavviso e senza spese, alla conversione delle suddette Azioni in Azioni della Classe AHC-C. Le Azioni di Classe IHG-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate esclusivamente da Investitori Istituzionali come definiti all articolo 175 della Legge del 17 dicembre 2010 sugli OICR, e successive modifiche e le sottoscrizioni dei suddetti Investitori Istituzionali potranno essere effettuate esclusivamente per conto proprio. La sottoscrizione iniziale minima per le Azioni di Classe IHG-C è fissata a cinque milioni di Sterline inglesi (GBP ,00) o cinque milioni di dollari statunitensi (USD ,00). Le successive sottoscrizioni potranno essere di qualsiasi importo. Inoltre, le Azioni 19

20 di Classe IHG-C sono denominate in GBP e coperte dal rischio di cambio contro la Divisa di Riferimento (USD). Se il Consiglio d Amministrazione viene a conoscenza che delle Azioni appartenenti alla Classe IHG-C sono detenute da Azionisti che non vi hanno diritto, procederà senza ulteriore preavviso e senza spese, alla conversione delle suddette Azioni in Azioni della Classe AHG.C. Le Azioni di Classe IU-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate esclusivamente da Investitori Istituzionali come definiti all articolo 175 della Legge del 17 dicembre 2010 sugli OICR, e successive modifiche e le sottoscrizioni dei suddetti Investitori Istituzionali potranno essere effettuate solo per conto proprio. La sottoscrizione iniziale minima per le Azioni di Classe IU-C è fissata a 5 milioni di Dollari statunitensi (USD ) o importo equivalente in Euro; le successive sottoscrizioni potranno essere di qualsiasi importo. Se il Consiglio d Amministrazione viene a conoscenza che delle Azioni appartenenti alla Classe IU-C sono detenute da Azionisti che non vi hanno diritto, procederà senza ulteriore preavviso e senza spese, alla conversione delle suddette Azioni in Azioni della Classe AU-C. Le Azioni di Classe IU-C sono denominate in dollari statunitensi (USD). Le Azioni di Classe IHE-C sono azioni a capitalizzazione ed hanno le stesse caratteristiche delle azioni di Classe IU-C. Differiscono perché denominate in Euro e coperte dal rischio di cambio contro la valuta di riferimento (USD). Se il Consiglio d Amministrazione viene a conoscenza che delle Azioni appartenenti alla Classe IHE-C sono detenute da Azionisti che non vi hanno diritto, procederà senza ulteriore preavviso e senza spese, alla conversione delle suddette Azioni in Azioni della Classe AHE-C. Le Azioni di Classe IU2-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate solo da Investitori Istituzionali asiatici, come definiti all articolo 175 della Legge del 17 dicembre 2010 sugli OICR, e successive modifiche, e le sottoscrizioni dei suddetti investitori istituzionali potranno essere effettuate solo per conto proprio. Le Azioni di Classe IU2-C sono denominate in USD. La sottoscrizione iniziale minima per le Azioni di Classe IU2-C è fissata a 5 milioni di Dollari statunitensi (USD ) o importo equivalente in Euro; le successive sottoscrizioni potranno essere di qualsiasi importo. Se il Consiglio d Amministrazione viene a conoscenza che delle Azioni appartenenti alla Classe IU2-C sono detenute da Azionisti che non vi hanno diritto, procederà senza ulteriore preavviso e senza spese, alla conversione delle suddette Azioni in Azioni della Classe AU2-C. Le Azioni di Classe XU-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate esclusivamente da Investitori Istituzionali come definiti all articolo 175 della Legge del 17 dicembre 2010 sugli OICR e successive modifiche i quali siano esplicitamente autorizzati dal Consiglio di Amministrazione alla sottoscrizione che deve essere effettuata per conto proprio. La sottoscrizione iniziale minima per le Azioni di Classe XU-C è fissata a cinque milioni di Dollari Statunitensi (USD ) o importo equivalente in Euro o in GBP; le successive sottoscrizioni potranno essere di qualsiasi importo. Se il Consiglio d Amministrazione viene a conoscenza che delle Azioni appartenenti alla Classe XU-C sono detenute da Azionisti che non vi hanno diritto, procederà senza ulteriore preavviso e senza spese, alla conversione delle suddette Azioni in Azioni della Classe IU-C. Le Azioni di Classe XU-C sono denominate in Dollari Statunitensi (USD). Le Azioni di Classe XHG-C sono azioni a capitalizzazione e possono essere acquistate esclusivamente da Investitori Istituzionali come definiti all articolo 175 della Legge del 17 dicembre 2010 sugli OICR e successive modifiche i quali siano esplicitamente autorizzati dal Consiglio di Amministrazione alla 20

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto

SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto Relazione semestrale SELECTRA INVESTMENTS SICAV Società d investimento a capitale azionario variabile SICAV multi comparto R.C.S. Luxembourg B 136 880 Non si accettano sottoscrizioni basate sul presente

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo

ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC. Seconda Appendice al Prospetto informativo ABSOLUTE INSIGHT FUNDS PLC Seconda Appendice al Prospetto informativo La presente Seconda Appendice costituisce parte integrante e deve essere letta contestualmente al prospetto informativo, datato 17

Dettagli

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio.

Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. Provvedimento 20 settembre 1999 Regolamento recante disposizioni per le società di gestione del risparmio. IL GOVERNATORE DELLA BANCA D ITALIA Visto il decreto legislativo del 24 febbraio 1998, n. 58 (testo

Dettagli

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE

D E X I A Q U A N T MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Il presente modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia delle classi di azioni dei comparti dell OICVM Dexia Quant, Società d investimento a capitale variabile di diritto Lussemburghese

Dettagli

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"):

Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la Società): 24 luglio 2014 Comunicazione ai titolari di Azioni dei seguenti comparti di GO UCITS ETF Solutions Plc (già ETFX Fund Company Plc) (la "Società"): ETFS WNA Global Nuclear Energy GO UCITS ETF (ISIN: IE00B3C94706)

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015

POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI. Versione 9.0 del 9/03/2015. Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 POLICY SUI CONFLITTI DI INTERESSI Versione 9.0 del 9/03/2015 Approvata dal CDA nella seduta del 7/04/2015 Policy conflitti di interesse Pag. 1 di 14 INDICE 1. PREMESSA... 3 1.1 Definizioni... 4 2. OBIETTIVI...

Dettagli

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto

3. Operazioni di compravendita effettuate dai manager (Internal dealing) Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Direttiva livello 1 Direttiva livello 2 TUF Regolamento Proposto Regolamento emittenti TITOLO II CAPO II SEZIONE IV Art. 87 (Comunicazioni dei capigruppo Comunicazioni delle operazioni di compravendita

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV )

EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) Pagina 1 di 10 EAST CAPITAL (LUX) società di investimento a capitale variabile di diritto lussemburghese di tipo multicomparto e multiclasse (la SICAV ) MODULO DI SOTTOSCRIZIONE Modalità di partecipazione:

Dettagli

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY)

POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) POLITICA DI ESECUZIONE DEGLI ORDINI DI INVESTIMENTO (EXECUTION POLICY) 15.11.2013 La presente politica intende definire la strategia di esecuzione degli ordini di negoziazione inerenti a strumenti finanziari

Dettagli

Informazioni importanti

Informazioni importanti 0515 Informazioni importanti Sul presente Prospetto - Il Prospetto fornisce informazioni sul Fondo e sui Comparti e contiene informazioni che i potenziali investitori devono conoscere prima di procedere

Dettagli

Perché esistono gli intermediari finanziari

Perché esistono gli intermediari finanziari Perché esistono gli intermediari finanziari Nella teoria economica, l esistenza degli intermediari finanziari è ricondotta alle seguenti principali ragioni: esigenza di conciliare le preferenze di portafoglio

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI 1 INTRODUZIONE Il Consiglio di Amministrazione di Kairos Julius Baer Sim (di seguito la KJBSIM ) ha approvato il presente documento al fine di formalizzare

Dettagli

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente

INDICE. - Categorie di dipendenti o di collaboratori dell Emittente e delle società controllanti o controllate da tale Emittente 1 INDICE Premessa 4 Soggetti Destinatari 6 - Indicazione nominativa dei destinatari che sono componenti del Consiglio di Amministrazione dell Emittente, delle società controllanti e di quelle, direttamente

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE

BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE BancoPostaFondi SGR BANCOPOSTA FONDI S.p.A. SGR appartenente al Gruppo Poste Italiane REGOLAMENTO DI GESTIONE del Fondo Comune d Investimento Mobiliare Aperto Armonizzato denominato BancoPosta Obbligazionario

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015

Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 Termini e Condizioni di Prenotazione Valide da Aprile 2015 1 CONDIZIONI GENERALI DI NOLEGGIO Termini e Condizioni di Prenotazione I servizi di noleggio di veicoli Europcar in Italia sono erogati da Europcar

Dettagli

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea

Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea Relazione illustrativa del Consiglio di Amministrazione di Salini Impregilo S.p.A. sul terzo punto all ordine del giorno dell Assemblea straordinaria, recante: Attribuzione al Consiglio di Amministrazione

Dettagli

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI)

MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) MIFID: STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI (DOCUMENTO DI SINTESI) - 1 - LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA

Fortune. Strategia per l esercizio dei diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti. Unifortune Asset Management SGR SpA Unifortune Asset Management SGR SpA diritti inerenti agli strumenti finanziari degli OICR gestiti Approvata dal Consiglio di Amministrazione del 26 maggio 2009 1 Premessa In attuazione dell art. 40, comma

Dettagli

Facciamo emergere i vostri valori.

Facciamo emergere i vostri valori. Facciamo emergere i vostri valori. www.arnerbank.ch BANCA ARNER SA Piazza Manzoni 8 6901 Lugano Switzerland P. +41 (0)91 912 62 22 F. +41 (0)91 912 61 20 www.arnerbank.ch Indice Banca: gli obiettivi Clienti:

Dettagli

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011

STRATEGIA SINTETICA. Versione n. 4 del 24/05/2011 STRATEGIA SINTETICA Versione n. 4 del 24/05/2011 Revisione del 24/05/2011 a seguito circolare ICCREA 62/2010 (Execution Policy di Iccrea Banca aggiornamento della Strategia di esecuzione e trasmissione

Dettagli

Direttive della CAV PP D 02/2013

Direttive della CAV PP D 02/2013 italiano Commissione di alta vigilanza della previdenza professionale CAV PP Direttive della CAV PP D 02/2013 Indicazione delle spese di amministrazione del patrimonio Edizione del: 23.04.2013 Ultima modifica:

Dettagli

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A.

Comunicato Stampa. Methorios Capital S.p.A. Comunicato Stampa Methorios Capital S.p.A. Approvata la Relazione Semestrale Consolidata al 30 giugno 2013 Acquistato un ulteriore 16,2% del capitale di Astrim S.p.A. Costituzione della controllata Methorios

Dettagli

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri

L Emittente, Offerente e Responsabile del Collocamento. Banca di Credito Cooperativo di Flumeri Prospetto Informativo Semplificato per l offerta al pubblico di strumenti diversi dai titoli di capitale emessi in modo continuo o ripetuto da banche di cui all art. 34-ter, comma 4 del Regolamento Consob

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Approvato dal CDA in data 28 luglio 2009 Informazioni sulla Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Fornite ai sensi degli artt. 46 c. 1 e. 48 c. 3 del Regolamento Intermediari Delibera Consob

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI CASSANO DELLE MURGE E TOLVE S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Modulo di sottoscrizione

Modulo di sottoscrizione Modulo di sottoscrizione Il presente Modulo è l unico valido ai fini della sottoscrizione in Italia di azioni di JPMORGAN INVESTMENT FUNDS, SICAV di diritto lussemburghese a struttura multicomparto e multiclasse.

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Documento di sintesi della Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini ********** Banca del Valdarno Credito Cooperativo 1 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID)

Dettagli

Caratteristiche del Fondo

Caratteristiche del Fondo Caratteristiche del Fondo EQUI MEDITERRANEO FUND e un fondo costituito sotto forma di SICAV SIF ed è un comparto dedicato della piattaforma EQUI SICAV - SIF, una Società a capitale Variabile Lussemburghese

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale

Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale Lussemburgo Lo strumento della cartolarizzazione e il suo regime fiscale www.bsp.lu Dicembre 2013 1 Con la Legge 22 marzo 2004, il Lussemburgo si è dotato, di uno strumento legislativo completo che ha

Dettagli

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI

Progetto MiFID. Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi della STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DEGLI ORDINI Aggiornamento del luglio 2013 1 PREMESSA La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Execution-Transmission policy

Execution-Transmission policy Execution-Transmission policy Versione Delibera 1 Delibera del Consiglio di Amministrazione del 13/10/2007 2 Aggiornamento con delibera CdA del 23/02/2008 3 Aggiornamento con delibera CdA del 21/03/2008

Dettagli

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati

Luglio 2007. Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Luglio 2007 Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Direttive sulle informazioni agli investitori relative ai prodotti strutturati Indice Preambolo... 3 1. Campo

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C.

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BCC DI ALBEROBELLO E SAMMICHELE DI BARI S.C. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva

Dettagli

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A.

Offerta pubblica di acquisto avente ad oggetto azioni Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA Ufficio Mercati Alla cortese attenzione del dott. Salini Telefax n. 06 8477 757 Ufficio OPA Alla cortese attenzione della dott.sa Mazzarella Telefax n. 06

Dettagli

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini

Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini - Documento di Sintesi - Documento adottato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 07/07/ 2009 Ai sensi degli artt, 45-46-47-48 del Regolamento

Dettagli

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy

Contratto di Assicurazione sulla Vita Unit Linked Life Portfolio Italy CREDIT SUISSE LIFE & PENSIONS AG (ITALIAN BRANCH) Via Santa Margherita 3 Telefono +39 02 88 55 01 20121-Milano Fax +39 02 88 550 450 REA Registro Imprese di Milano n. 1753146 C.F. Part. IVA 04502630967

Dettagli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli

2008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari. applicabili all esecuzione di transazioni su titoli 008 Regole di condotta per commercianti di valori mobiliari applicabili all esecuzione di transazioni su titoli Indice Preambolo... 3 A Direttive generali... 4 Art. Base legale... 4 Art. Oggetto... 5 B

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014)

SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) SINTESI BEST EXECUTION - TRANSMISSION POLICY. (versione 2014) 1. LA NORMATVA DI RIFERIMENTO. La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento europeo nel 2004

Dettagli

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale

Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori. Documentazione Informativa e Contrattuale Contratto Unico per la Prestazione dei Servizi di Investimento ed Accessori Documentazione Informativa e Contrattuale Sommario INFORMAZIONI GENERALI SULLA BANCA, SUI SERVIZI D INVESTIMENTO E SULLA SALVAGUARDIA

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI LA NORMATIVA MIFID BANCA CENTROPADANA CREDITO COOPERATIVO Novembre 2010 La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è

Dettagli

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust:

Sezione A1) da compilare in caso di società, ente anche pubblico, fondazione, trust: DICHIARAZIONE AI SENSI E PER GLI EFFETTI DEL D. LGS. N. 231 DEL 21 NOVEMBRE 2007 IN TEMA DI ANTIRICICLAGGIO MODULO DI IDENTIFICAZIONE E DI ADEGUATA VERIFICA DELLA CLIENTELA (AI SENSI DEGLI ARTT. 18 E 19

Dettagli

"OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI

OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI "OPERAZIONI EFFETTUATE DA SOGGETTI RILEVANTI E DA PERSONE STRETTAMENTE LEGATE AD ESSI Ai sensi dell art. 114, comma 7, D. Lgs. 24 febbraio 1998, n. 58 e dal Regolamento Emittenti adottato dalla Consob

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale

AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale AIM Italia / Mercato Alternativo del Capitale Agenda I II III AIM Italia Il ruolo di Banca Finnat Track record di Banca Finnat 2 2 Mercati non regolamentati Mercati regolamentati AIM Italia Mercati di

Dettagli

INDICE NOTA DI SINTESI...

INDICE NOTA DI SINTESI... INDICE NOTA DI SINTESI................................................................................ Caratteristiche del fondo................................................................................................

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 DOCUMENTO DI SINTESI DELLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI ADOTTATA DALLA BANCA Aggiornamento dicembre 2014 1. PRINCIPI GENERALI IN TEMA DI BEST EXECUTION Il presente documento descrive

Dettagli

Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI"

Documento di sintesi STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Documento di sintesi "STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI" Documento del 1 aprile 2011 1 1 INFORMAZIONI SULLA STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Fornite ai sensi degli

Dettagli

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti

ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti ETF Revolution: come orientarsi nel nuovo mondo degli investimenti Emanuele Bellingeri Managing Director, Head of ishares Italy Ottobre 2014 La differenza di ishares La differenza di ishares Crescita del

Dettagli

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com

ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com ALBA PRIVATE EQUITY S.P.A. www.alba-pe.com RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE PROPOSTE CONCERNENTI LE MATERIE POSTE ALL ORDINE DEL GIORNO DELLA ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI DEL

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca di Credito Cooperativo San Marco di Calatabiano (Ultimo aggiornamento:10.04.2013) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial

Dettagli

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni.

GLOSSARIO. AZIONE Titolo rappresentato di una frazione del capitale di una società per azioni. GLOSSARIO ACCUMULAZIONE DEI PROVENTI Ammontare dei dividendi che sono stati accumulati a favore dei possessori dei titoli ma che non sono stati ancora distribuiti. ARBITRAGGIO Operazione finanziaria consistente

Dettagli

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF )

RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) RELAZIONE SUL GOVERNO SOCIETARIO E GLI ASSETTI PROPRIETARI ai sensi dell articolo 123 bis del Decreto Legislativo 58/1998 ( TUF ) (modello di amministrazione e controllo tradizionale) Emittente: SALINI

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO

PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO CONVENZIONE POLIZZA DI RESPONSABILITA CIVILE PROFESSIONALE ORDINE DEGLI INGEGNERI DI TREVISO FOR INSURANCE BROKER SRL, Società di Brokeraggio con sede principale a Castelfranco V.to, Ha stipulato con i

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

DOCUMENTI INFORMATIVI

DOCUMENTI INFORMATIVI Sede sociale: Cortona, Via Guelfa, 4 Iscritta all albo delle Banche al n. matr. 506.6.0 Capitale sociale e riserve al 31/12/2013 32.044.372,37 i.v. Numero di iscrizione al Registro delle Imprese di AREZZO

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI

DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI DOCUMENTO DI SINTESI DELLA POLICY SU STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DI ORDINI 1. LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive (MiFID) è la Direttiva approvata dal Parlamento

Dettagli

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business

GUARDIAN asset management software. Solutions. The safe partner for your business Portfolio Management GUARDIAN Solutions The safe partner for your business Swiss-Rev si pone come società con un alto grado di specializzazione e flessibilità nell ambito di soluzioni software per il settore

Dettagli

DOCUMENTO INFORMATIVO

DOCUMENTO INFORMATIVO DOCUMENTO INFORMATIVO Il presente Documento Informativo (di seguito anche Documento ) rivolto ai Clienti o potenziali Clienti della Investire Immobiliare SGR S.p.A è redatto in conformità a quanto prescritto

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE

NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE NOTA DI SINTESI DEL PROGRAMMA RELATIVA AL PRESENTE PROSPETTO DI BASE Le note di sintesi sono composte dagli elementi informativi richiesti dalla normativa applicabile noti come "Elementi". Detti Elementi

Dettagli

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno

DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno DOCUMENTO DI SINTESI STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI Banca San Giorgio Quinto Valle Agno (delibera CdA 17 Dicembre 2012) LA NORMATIVA MIFID La Markets in Financial Instruments Directive

Dettagli

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta.

La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio sull offerta. PARTE III DEL PROSPETTO COMPLETO ALTRE INFORMAZIONI SULL INVESTIMENTO La Parte III del Prospetto Completo, da consegnare su richiesta all investitore, è volta ad illustrare le informazioni di dettaglio

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

POPOLARE VITA S.p.A.

POPOLARE VITA S.p.A. CONTRATTO DI ASSICURAZIONE SULLA VITA IN FORMA MISTA, A PREMIO UNICO CON RIVALUTAZIONE ANNUALE DEL CAPITALE (TARIFFA N. 560) Orizzonte Sicuro Il presente Fascicolo Informativo, contenente: la Scheda Sintetica;

Dettagli

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle

- 2 Banca di Credito Cooperativo di Santeramo in Colle STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI DELLA BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI SANTERAMO IN COLLE (BARI) Aggiornata con delibera del Consiglio di Amministrazione del 03 DICEMBRE 2014 VVeer r..1111

Dettagli

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione

A) Informazioni generali. 1. L Impresa di assicurazione A) Informazioni generali 1. L Impresa di assicurazione Parte I del Prospetto d Offerta - Informazioni sull investimento e sulle coperture assicurative Parte I del Prospetto d Offerta Informazioni sull

Dettagli

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE.

GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. GUIDA ALL AUMENTO DI CAPITALE. CONSERVA QUESTA GUIDA, TI SARÀ UTILE NEL PERIODO DI OFFERTA. IL PRESENTE DOCUMENTO NON È UN PROSPETTO INFORMATIVO, OGNI DECISIONE DI INVESTIMENTO DEVE ESSERE ASSUNTA SOLO

Dettagli

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive

MiFID - Markets in Financial Instruments Directive MiFID - Markets in Financial Instruments Directive STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI (EXECUTION & TRANSMISSION POLICY) (documento redatto ai sensi del Regolamento

Dettagli

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO

FINANZIAMENTI ALTRI ESTERO Data release 01/07/2014 N release 0009 Pagina 1 di 6 INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione Sede legale: BANCA CARIM Cassa di Risparmio di Rimini S.p.A. P.za Ferrari 15 47921 Rimini Nr. di iscriz. Albo

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short

ETF su indici daily short: investire nei mercati orso. db x-trackers su indici daily short db x-trackers su indici daily short ETF su indici daily short: investire nei mercati orso L investimento in un ETF db x-trackers correlato ad indice daily short è destinato unicamente ad investitori sofisticati

Dettagli

ATTO DI MODIFICA DEL REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA

ATTO DI MODIFICA DEL REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA ATTO DI MODIFICA DEL REGOLAMENTO DELLA BANCA D ITALIA E DELLA CONSOB AI SENSI DELL ARTICOLO 6, COMMA 2-BIS, DEL TESTO UNICO DELLA FINANZA LA BANCA D ITALIA E LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETA E LA

Dettagli