ISTITUZIONI E SVILUPPO La programmazione dei fondi strutturali in Calabria e le politiche per i giovani

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ISTITUZIONI E SVILUPPO La programmazione dei fondi strutturali 2007-2013 2013 in Calabria e le politiche per i giovani"

Transcript

1 ISTITUZIONI E SVILUPPO La programmazione dei fondi strutturali in Calabria e le politiche per i giovani Università della Calabria 25 marzo 2008 Dott. Alfredo Fortunato

2 Quarta Parte Le politiche regionali per i giovani nei programmi operativi

3 1. Autoimprenditorialità a. Iniziative di autoimpiego, in forma di lavoro autonomo, con priorità ai nuovi bacini di impiego Risorse disponibili ,00 a valere su: POR CALABRIA Misura 3.11 Sviluppo e consolidamento dell imprenditorialità con priorità ai nuovi bacini di impiego Azione 3.11.b Incentivi e servizi. POR CALABRIA FSE Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo E.3 Sostenere la creazione di impresa e di forme di lavoro autonomo

4 BENEFICIARI Persone fisiche che intendono avviare un attività di lavoro autonomo in forma di ditta individuale: maggiorenni alla data di presentazione della domanda; inoccupati/disoccupati alla data di presentazione della domanda; residenti in Calabria da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda. INVESTIMENTO AMMISSIBILE L investimento complessivo ammissibile non può superare i ,00 Euro IVA esclusa.

5 ATTIVITA FINANZIABILI (i nuovi bacini di impiego, definiti dalla Comunicazione al Consiglio e al Parlamento Europeo 95/c 265/03) Servizi della Vita Quotidiana Servizi per Migliorare la Qualità della Vita. Servizi Culturali e del Tempo Libero. Servizi Ambientali. AGEVOLAZIONI Contributo in conto capitale (75% degli investimenti ammissibili). Prestito a tasso agevolato (25% degli investimenti ammissibili). Contributo in conto interessi nella misura del 35% degli interessi passivi. Rilascio di garanzie a favore del sistema creditizio Servizi di sostegno nella fase di presentazione della domanda di partecipazione, di erogazione delle agevolazioni e di avvio dell iniziativa.

6 Stato di attuazione al 31/12/2008 SITUAZIONE PROGETTI Progetti Progetti istruiti Progetti Progetti già Progetti Progetti pervenuti ammessi a valutati valutati ammessi a valutazione positivamente finanziamento

7 Progetti ammessi a finanziamento per Provincia LOCALIZZAZIONE 34% 7% 10% 15% 34% CS CZ KR RC VV

8 Progetti ammessi per titolo di studio del proponente TITOLO DI STUDIO PROPONENTE LMI D L M n.i. LMI: Licenza media inferiore D: Diploma L: Laurea M: Master n.i.: non indicato

9 Progetti ammessi per bacino di impiego NUOVI BACINI DI IMPIEGO Servizi della vita quotidiana Servizi per Servizi culturali e del migliorare la qualità tempo libero della vita Servizi ambientali

10 1. Autoimprenditorialità b. prestiti d'onore per l'avvio di iniziative di autoimpiego in forma di lavoro autonomo promosse da donne Risorse disponibili ,00 a valere su: POR CALABRIA Misura 3.13 Promozione della partecipazione femminile al mercato del lavoro Azione 3.13.d Incentivi e servizi. POR CALABRIA FSE Asse II Occupabilità, Obiettivo Operativo F.2.3 Incrementare la partecipazione delle donne al sistema imprenditoriale e promuovere la creazione di modelli organizzativi family friendly all interno delle imprese e tra imprese gestite da donne

11 BENEFICIARI Donne (persone fisiche) che intendono avviare un attività di lavoro autonomo in forma di ditta individuale: maggiorenni alla data di presentazione della domanda; inoccupate/disoccupate alla data di presentazione della domanda; residenti in Calabria da almeno sei mesi dalla data di presentazione della domanda. INVESTIMENTO AMMISSIBILE L investimento complessivo ammissibile non può superare i ,00 Euro IVA esclusa.

12 ATTIVITA FINANZIABILI Le iniziative agevolabili possono riguardare qualsiasi settore (produzione di beni, fornitura di servizi, commercio). Non sono agevolabili le attività che si riferiscono a settori esclusi dal CIPE o da disposizioni comunitarie. AGEVOLAZIONI Contributo in conto capitale (75% degli investimenti ammissibili). Prestito a tasso agevolato (25% degli investimenti ammissibili). Contributo in conto interessi nella misura del 35% degli interessi passivi. Rilascio di garanzie a favore del sistema creditizio Servizi di sostegno nella fase di presentazione della domanda di partecipazione, di erogazione delle agevolazioni e di avvio dell iniziativa.

13 Stato di attuazione al 31/12/2008 SITUAZIONE PROGETTI Proget ti pervenuti Progett i istruiti Progett i ammessi a valutazione Progetti già valut ati Progetti valutat i posit ivamente Proget ti ammessi a finanziament o

14 Progetti ammessi per Provincia LOCALIZZAZIONE ATTIVITA' 21% 4% 38% CS CZ KR 9% 28% RC VV

15 Progetti ammessi per titolo di studio del proponente TITOLO DI STUDIO PROPONENTE LMI D L M n.i. LMI: Licenza media inferiore D: Diploma L: Laurea M: Master n.i.: non indicato

16 Alta Formazione 1. Finanziamento di Voucher per la partecipazione a Master e Dottorati Universitari (BURC n. 48: del 28/11/2008 parte III) 2. Voucher per la realizzazione di programmi intensivi di Alta Formazione rivolti a ricercatori universitari centri di ricerca pubblici calabresi (BURC n. 25 del 20/06/2008 parte III) 3. Voucher individuali per laureati per la realizzazione di viaggi studio all'estero per l'apprendimento di una lingua straniera (BURC n. 25 del 20/06/2008 parte III). 4. Concessione di buoni premio per i migliori studenti universitari calabresi (BURC n. 23 del Parte III). 5. Voucher formativi individuali per la partecipazione a viaggi all'estero per lo studio delle lingue straniere (BURC n. 20 del Parte III)

17 1. Voucher per la partecipazione a Master e Dottorati Universitari Gli obiettivi generali dell'avviso sono: - contribuire ad assicurare al sistema produttivo della Calabria la formazione di quadri ed operatori tecnici di medio e alto livello professionale; - valorizzare figure professionali di alto livello presenti nel mercato del lavoro, sostenendone l inserimento lavorativo su posizioni e funzioni adeguate alle loro competenze e rendimenti; L'obiettivo specifico è quello di sostenere la specializzazione di un elevato numero di giovani laureati calabresi, attraverso l'erogazione di borse di studio per il conseguimento di specializzazioni postlaurea presso istituzioni universitarie regionali, nazionali e internazionali.

18 1. Voucher per la partecipazione a Master e Dottorati Universitari Risorse finanziarie: ,00 Importo voucher concedibile max se disabile Target: laureati che non hanno ancora compiuto 39 anni 45 anni per donne e occupati) Percorsi di alta formazione ammissibili: Master universitari di I e II livello in Italia e all'estero. Corsi di specializzazione universitari italiani Dottorati di ricerca

19 2. Voucher per la realizzazione di programmi intensivi di Alta Formazione rivolti a ricercatori Gli obiettivi specifici dell Avviso sono quelli di: favorire la mobilità internazionale per motivi di sviluppo professionale e per favorire la creazioni di partnership con gruppi di ricerca e istituzioni universitarie estere; consentire alle giovani ricercatrici e ai giovani ricercatori calabresi di approfondire in contesti didattici internazionali i contenuti dei propri insegnamenti e di verificare nuovi metodi d insegnamento; agevolare stage di eccellenza realizzati in collaborazione con istituzioni scientifiche internazionali; sostenere la partecipazione ad eventi formativi e di scambio all estero per facilitare l incontro delle ricercatrici e dei ricercatori calabresi con la comunità scientifica internazionale

20 2. Voucher per la realizzazione di programmi intensivi di Alta Formazione rivolti a ricercatori Risorse finanziarie: ,00 Importo voucher concedibile max beneficiari al : 229 ricercatori, dottorandi, borsisti e assegnisti di ricerca delle Università e delle Istituzioni pubbliche di ricerca localizzate in Calabria che non hanno compiuto 40 anni

21 3. Voucher individuali per laureati per la realizzazione di viaggi studio all'estero per l'apprendimento di una lingua straniera L obiettivo è di sostenere la specializzazione di un elevato numero di giovani laureati calabresi non occupati, attraverso l'erogazione di borse di studio (voucher) per la partecipazione a viaggi all estero per l approfondimento delle principali lingue europee presso istituti e centri per la formazione accreditati e certificati dalle competenti autorità.

22 3. Voucher individuali per laureati per la realizzazione di viaggi studio all'estero per l'apprendimento di una lingua straniera Risorse finanziarie da bando: ,00 Importo voucher concedibile (min max 4.000) beneficiari al : 806 laureati che non hanno compiuto 29 anni e che hanno conseguito uno dei seguenti titoli di studio: laurea triennale, laurea specialistica, laurea magistrale, laurea specialistica a ciclo unico, laurea vecchio ordinamento Spesa realizzata: 1,3 meuro

23 4. Concessione di buoni premio per i migliori studenti universitari calabresi L obiettivo della Regione Calabria è quello di portare i livelli di istruzione, formazione e competenza della popolazione almeno a quelli medi europei. In tale ambito, l Amministrazione Regionale intende, inoltre, promuovere l eccellenza, garantendo il riconoscimento dei risultati raggiunti da parte degli studenti che frequentano università pubbliche calabresi, attraverso l erogazione di buoni premio. Per l attuazione dell intervento, l Amministrazione regionale ha provveduto a stipulare un apposito Protocollo di Intesa con le Università, finalizzato a rendere più efficaci le attività di informazione, a garantire la semplificazione e la velocizzazione delle procedure di presentazione e selezione delle domande, nonché quelle di erogazione dei buoni premio e di rendicontazione.

24 4. Concessione di buoni premio per i migliori studenti universitari calabresi Risorse finanziarie da bando: ,00 Importo voucher concedibile: max beneficiari al : studenti universitari tra i 18 e i 35 anni, che hanno conseguito almeno i 3/4 dei crediti previsti e che hanno conseguito una votazione finale, corrispondente alla media matematica dei risultati raggiunti negli esami sostenuti, di almeno 27/30 Spesa: 1,7 meuro

25 5. Voucher formativi individuali per la partecipazione a viaggi all'estero per lo studio delle lingue straniere L intervento è finalizzato a sostenere la specializzazione di un elevato numero di giovani studenti maggiorenni frequentanti l ultimo anno della Scuola secondaria superiore e studenti universitari calabresi, attraverso l'erogazione di borse di studio (voucher) per la partecipazione a viaggi all estero per l approfondimento delle principali lingue europee Lo studio delle lingue deve essere svolto presso istituti e centri per la formazione accreditati e certificati dalle competenti autorità (es. in Inghilterra presso il British Council per la Gran Bretagna, Departement of Education and Science per l Irlanda, ecc).

26 5. Voucher formativi individuali per la partecipazione a viaggi all'estero per lo studio delle lingue straniere Risorse finanziarie da bando: ,00 Importo voucher concedibile (min max 4.000) beneficiari al : studenti universitari e studenti frequentanti l ultimo anno della Scuola Secondaria Superiore Spesa: 9,8 meuro

POR CALABRIA 2000-2006 ASSE III FSE

POR CALABRIA 2000-2006 ASSE III FSE REGIONE CALABRIA Dipartimento 10 Lavoro, Politiche Sociali e Formazione Professionale Via Lucrezia della Valle 88100 Catanzaro POR CALABRIA 2000-2006 ASSE III FSE Avviso pubblico per l avvio di iniziative

Dettagli

Calabria: prestito d onore per i nuovi bacini d impresa e per le iniziative di autoimpiego promosse da donne

Calabria: prestito d onore per i nuovi bacini d impresa e per le iniziative di autoimpiego promosse da donne Calabria: prestito d onore per i nuovi bacini d impresa e per le iniziative di autoimpiego promosse da donne Descrizione In breve Incentivi a sostegno dell'avvio di nuove iniziative imprenditoriali e di

Dettagli

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE

Un progetto per l autonomia l giovani: PERCHE Un progetto per l autonomia l dei giovani: PERCHE I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: Il prolungamento della gioventù Il ritardo nell accesso

Dettagli

Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014

Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014 Deliberazione Giunta Regionale n. 19 del 07/02/2014 Dipartimento 51 - Programmazione e Sviluppo Economico Direzione Generale 1 - Programmazione Economica e Turismo Oggetto dell'atto: MISURE VOLTE AL SOSTEGNO

Dettagli

Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè

Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè Un progetto per l autonomia dei giovani: perchè I giovani sono coinvolti da alcuni cambiamenti dovuti sia a fattori socio economici che culturali: il prolungamento della gioventù, il ritardo nell accesso

Dettagli

CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE

CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE che Giovanili e pari opportunità CREDITO AL MERITO AVVISO PUBBLICO DI BANDO PER L EROGAZIONE DI CREDITI LEGATI AD ATTIVITA FORMATIVE Scadenza bando: 1 fase 30.06.2012 2 fase 30.10.2012 3 fase 28.02.2013

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA: OPPORTUNITÀ GIOVANI. Una via innovativa per lo sviluppo nella Sicilia dei giovani

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA: OPPORTUNITÀ GIOVANI. Una via innovativa per lo sviluppo nella Sicilia dei giovani PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA: OPPORTUNITÀ GIOVANI Una via innovativa per lo sviluppo nella Sicilia dei giovani Palermo lì 1 LE RAGIONI DEL PIANO I numeri ² la Sicilia è oggi la regione

Dettagli

L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA. ai sensi dell art. 5 D. Lgs 167/2011. Prof. Renata Livraghi Università di Parma

L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA. ai sensi dell art. 5 D. Lgs 167/2011. Prof. Renata Livraghi Università di Parma L APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E RICERCA ai sensi dell art. 5 D. Lgs 167/2011 1 Cos è l apprendistato? E un contratto di lavoro a tempo indeterminato, finalizzato alla formazione e all occupazione

Dettagli

PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2008

PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2008 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE PIANO D AZIONE 2008 AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI BUONI PREMIO PER I MIGLIORI STUDENTI UNIVERSITARI CALABRESI DOMANDE FREQUENTI (aggiornamento 4 luglio 2008)

Dettagli

POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2

POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2 POR CALABRIA 2000-2006, MISURA 3.7 AZIONE 3.7.b POR FSE CALABRIA 2007-2013 - ASSE IV CAPITALE UMANO OBIETTIVO OPERATIVO L.1 E L.2 PIANO REGIONALE PER LE RISORSE UMANE - PIANO D'AZIONE 2008 Il Centro Linguistico

Dettagli

www.regionepiemonte.it/pianogiovani

www.regionepiemonte.it/pianogiovani BENEFICIARI Imprese, soggetti passivi dell imposta IRAP operanti in Piemonte. DESTINATARI Giovani lavoratori al di sotto di 35 anni di età AGEVOLAZIONE Deduzione ai fini della determinazione dell imponibile

Dettagli

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi

Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi Nuove misure di finanza agevolata a favore delle imprese calabresi di Enrico Mazza Il 29 novembre scorso sono stati pubblicati sul BURC (n. 48 parte III) i Decreti che riguardano l approvazione degli Avvisi

Dettagli

POR FSE 2007-2013. L alta formazione finanziata dal POR FSE Sardegna 2007-2013

POR FSE 2007-2013. L alta formazione finanziata dal POR FSE Sardegna 2007-2013 POR FSE 2007-2013 L alta formazione finanziata dal POR FSE Sardegna 2007-2013 Cagliari, 14 Novembre 2013 Lo sviluppo del capitale umano nel PO Con gli interventi finanziati dal POR assi IV e V - la Regione

Dettagli

COMPORTAMENTI VIRTUOSI ANTI-CRISI

COMPORTAMENTI VIRTUOSI ANTI-CRISI LAMEZIA TERME 2012-11-17 FQTS sud COMPORTAMENTI VIRTUOSI ANTI-CRISI Tommaso Marino Coordinatore dei Soci della Calabria di Banca Popolare Etica ALCUNE PRECISAZIONI legislative DECRETO LEGISLATIVO 13 agosto

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER L ISTITUZIONE E IL FUNZIONAMENTO DEI MASTER UNIVERSITARI E CORSI DI PERFEZIONAMENTO O DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE Emanato con decreto rettorale n. 9 del 12 novembre 2013 N.B. - Sostituisce

Dettagli

Produzione di beni e servizi.

Produzione di beni e servizi. Produzione di beni e servizi. Dalla tua idea alla tua impresa. Guida alle agevolazioni per le Imprese Giovani Decreto Legislativo 185/2000 Titolo I Capo I e Capo II Le norme nazionali e comunitarie hanno

Dettagli

Alla fine del 2013, dopo 8 mesi di attesa, sono stati finalmente rifinanziati con 80 milioni di

Alla fine del 2013, dopo 8 mesi di attesa, sono stati finalmente rifinanziati con 80 milioni di Palermo, 29.01.2014 Oggetto: INVITALIA- contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati per Società di persone e Ditte individuali di nuova costituzione. Alla fine del 2013, dopo 8 mesi di attesa,

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL

REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI DI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Art.1 Ambito di applicazione 1.Il presente regolamento, emanato

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Istituzione del prestito d onore per laureati N. 5336. d iniziativa del deputato CROLLA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. Istituzione del prestito d onore per laureati N. 5336. d iniziativa del deputato CROLLA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 5336 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato CROLLA Istituzione del prestito d onore per laureati Presentata il 3 luglio 2012 ONOREVOLI

Dettagli

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano

POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano POR CALABRIA 2000/2006 Misura 3.7 Alta Formazione Azione 3.7.B Incentivi alle persone POR FSE CALABRIA 2007/2013 ASSE IV Capitale Umano AVVISO PUBBLICO PER LA CONCESSIONE DI BUONI PREMIO PER I MIGLIORI

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 27/ 13 DEL 21.6.2005

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA DELIBERAZIONE N. 27/ 13 DEL 21.6.2005 DELIBERAZIONE N. 27/ 13 Oggetto: Attuazione del Piano per il Lavoro (2005-2008). Programma integrato strategico La Sardegna nell economia della conoscenza. Progetto Formazione di eccellenza post - laurea

Dettagli

Euroletter. Prestito d onore per le donne - Bando regionale

Euroletter. Prestito d onore per le donne - Bando regionale Euroletter Prestito d onore per le donne - Bando regionale Soggetti beneficiari Possono presentare richiesta di agevolazione le persone fisiche (donne) che intendono avviare un'attività di lavoro autonomo

Dettagli

LAZIO. AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI "Investimenti nel settore dell'autotrasporto"

LAZIO. AGEA OCM Vino Investimenti 2015/2016 SCADENZA: 29/02/2016. MINISTERO TRASPORTI Investimenti nel settore dell'autotrasporto AGEA "OCM Vino Investimenti 2015/2016" Sono previsti finanziamenti a fondo perduto a favore delle imprese attive nel settore vitivinicolo (ad esclusione di quelle di commercializzazione) che effettuano

Dettagli

SINTESI BANDI PACCHETTO LAVORO SUBITO. 1. GOAL - giovani opportunità per attività lavorative

SINTESI BANDI PACCHETTO LAVORO SUBITO. 1. GOAL - giovani opportunità per attività lavorative SINTESI BANDI PACCHETTO LAVORO SUBITO Pacchetto di interventi, finanziato con risorse del FSE e del Ministero del Lavoro, per superare le difficoltà di accesso al credito - Avviso Pubblico "Microcredito

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 43 DEL 18 SETTEMBRE 2006

BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 43 DEL 18 SETTEMBRE 2006 BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE CAMPANIA - N. 43 DEL 18 SETTEMBRE 2006 REGIONE CAMPANIA - AGC 6 Ricerca Scientifica, Statistica, Sistemi Informativi ed Informatica - POR 2000-2006 - Misura 3.22 azione

Dettagli

FAQ Avviso Pubblico per il sostegno alla creazione di microimprese innovative (di seguito Talent Lab - startup )

FAQ Avviso Pubblico per il sostegno alla creazione di microimprese innovative (di seguito Talent Lab - startup ) FAQ Avviso Pubblico per il sostegno alla creazione di microimprese innovative (di seguito Talent Lab - startup ) Aggiornamento al 18 dicembre 2013 CHI PUÒ RICHIEDERE LE AGEVOLAZIONI Chi può partecipare

Dettagli

DIZIONARIO UNIVERSITARIO

DIZIONARIO UNIVERSITARIO DIZIONARIO UNIVERSITARIO ANNO ACCADEMICO L anno accademico può essere suddiviso in due periodi dell anno in cui frequentare le lezioni e dare gli esami. In genere il primo periodo dura da ottobre a gennaio,

Dettagli

INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA

INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA INIZIATIVE NAZIONALI A SUPPORTO DELL INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE UNIVERSITA Marzia Foroni Direzione Generale per l Università, lo Studente e il Diritto allo Studio Universitario Ufficio IV Ministero dell

Dettagli

BENEFICI ALLE AZIENDE CHE ASSUMONO CON APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E DI RICERCA

BENEFICI ALLE AZIENDE CHE ASSUMONO CON APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E DI RICERCA BENEFICI ALLE AZIENDE CHE ASSUMONO CON APPRENDISTATO DI ALTA FORMAZIONE E DI RICERCA Emanati tre avvisi per l'erogazione di contributi da destinare a percorsi formativi e di tutoraggio e ad incentivi per

Dettagli

Schema di decreto legislativo recante:

Schema di decreto legislativo recante: Schema di decreto legislativo recante: Incentivi all autoimprenditorialità e all autoimpiego, in attuazione della delega conferita dall articolo 45, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144. Visti gli

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 46/ 42 DEL 27.12.2010

DELIBERAZIONE N. 46/ 42 DEL 27.12.2010 DELIBERAZIONE N. 46/ 42 Oggetto: Legge regionale n. 3/ 2008, art. 4, comma 1, lett. b). Assegni di merito a favore degli studenti universitari. U.P.B. S02.01.009 Pos. Fin. SC2.0183. Disponibilità finanziaria

Dettagli

Gli strumenti per l Autoimpiego: l esperienza di Invitalia

Gli strumenti per l Autoimpiego: l esperienza di Invitalia Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Gli strumenti per l Autoimpiego: l esperienza di Invitalia Cassino 22/1/2009 Chi siamo Invitalia, l'agenzia nazionale per

Dettagli

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI

PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI PIANO STRAORDINARIO PER IL LAVORO IN SICILIA OPPORTUNITÀ GIOVANI Una via innovativa per lo sviluppo nella Sicilia dei giovani La realtà siciliana vive gli effetti più gravi della crisi che continua a colpire

Dettagli

P r e m i o a l l o S t u d i o M a r c o M o d e n a. A n n o 2 0 1 5 2 0 1 6

P r e m i o a l l o S t u d i o M a r c o M o d e n a. A n n o 2 0 1 5 2 0 1 6 P r e m i o a l l o S t u d i o M a r c o M o d e n a A n n o 2 0 1 5 2 0 1 6 B a n d o d i c o n c o r s o - s c a d e n z a 1 5 m a r z o 2 0 1 6 r i s e r v a t o a i s o c i o f i g l i d i s o c i

Dettagli

Analisi delle forme di incentivi corrisposti alle donne nella fase di start-up e/o per lo sviluppo di attività imprenditoriali nella Regione Calabria

Analisi delle forme di incentivi corrisposti alle donne nella fase di start-up e/o per lo sviluppo di attività imprenditoriali nella Regione Calabria Analisi delle forme di incentivi corrisposti alle donne nella fase di start-up e/o per lo sviluppo di attività imprenditoriali nella Report di ricerca Rapporto realizzato da Viale della Resistenza 23 87036

Dettagli

A cura di : Fabrizio Samorè

A cura di : Fabrizio Samorè Grandi Speranze A cura di : Fabrizio Samorè 1 1920 1950 1962 1980 2000 2010 2020 0 5 6 10 14 Una premessa 16 18 26 29 49 55 57 Età della prima infanzia Età scolastica Età del lavoro Età della quiescenza

Dettagli

REGIONE LAZIO. Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo 3 F.S.E. 2000-2006

REGIONE LAZIO. Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo 3 F.S.E. 2000-2006 ALLEGATO A Regione Lazio REGIONE LAZIO Assessorato Istruzione, Diritto allo Studio e Formazione POR Obiettivo 3 F.S.E. 2000-2006 AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI BORSE DI STUDIO PER LA PARTECIPAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEI CORSI PER MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO E DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE (integrato con modifiche apportate dal Senato Accademico con delibera n 994

Dettagli

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014

Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 APERTURA DOMANDE SMART ET START ON LINE Con la circolare del Ministero dello Sviluppo Economico n. 68032 del 10 dicembre 2014 sono stati definiti gli aspetti rilevanti per l accesso alle agevolazioni ed

Dettagli

Fondo MICROCREDITO FSE

Fondo MICROCREDITO FSE Napoli 29 maggio 2012 Fondo MICROCREDITO FSE P.O. Campania FSE 2007-2013 Asse I Adattabilità Ob. Spec. c) Ob. Op. c.2 Asse II Occupabilità Ob. Spec. e) Ob. Op. e.3, e.4 Asse III Inclusione sociale Ob.

Dettagli

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA

BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA BANDO PER L ASSEGNAZIONE DI N. 2 BORSE DI STUDIO MAESTRA GINA Art. 1 - Premesse Il Comune di Amaroni promuove un bando per l assegnazione di due borse di studio denominato Maestra Gina, grazie a Venanzio

Dettagli

Fondo microcredito FSE

Fondo microcredito FSE Fondo microcredito FSE STUDIO COMMERCIALE DR. PIETRO PAOLINO COMMERCIALISTA - REVISORE LEGALE - CONSULENTE DEL TRIBUNALE VIA PIAVE 52-84043 AGROPOLI TEL 09741935665 - CELL.3332029349 - FAX 09741930130

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Art. 35. Interventi finalizzati all'occupazione, alle politiche attive per il lavoro e di contrasto alla povertà.

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Art. 35. Interventi finalizzati all'occupazione, alle politiche attive per il lavoro e di contrasto alla povertà. Art. 35 Interventi finalizzati all'occupazione, alle politiche attive per il lavoro e di contrasto alla povertà. 1. La Regione, nelle more della piena attuazione delle politiche di sviluppo promosse al

Dettagli

INDICE PREMESSA 5 GUIDA ALLA CONSULTAZIONE 7 1. PARTE I INFORMAZIONI GENERALI 2. PARTE II PROGRAMMI DI ALTA FORMAZIONE

INDICE PREMESSA 5 GUIDA ALLA CONSULTAZIONE 7 1. PARTE I INFORMAZIONI GENERALI 2. PARTE II PROGRAMMI DI ALTA FORMAZIONE INDICE PREMESSA 5 GUIDA ALLA CONSULTAZIONE 7 1. PARTE I INFORMAZIONI GENERALI 1.1. Il 9 1.1.1. Obiettivi 9 1.1.2. Contenuti e articolazione 9 1.1.3. Aree disciplinari e settori prioritari 1.1.4. Risorse

Dettagli

MISURA INCENTIVI ALLE IMPRESE PER IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI

MISURA INCENTIVI ALLE IMPRESE PER IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI MISURA INCENTIVI ALLE IMPRESE PER IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI L AVVISO PUBBLICO INTENDE FAVORIRE IL RICORSO A GIOVANI PROFESSIONISTI DA PARTE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE CAMPANE CHE NECESSITANO

Dettagli

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO

PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO Allegato alla deliberazione n. 43/1 del 25.10.2007 PROGRAMMA DI INTERVENTI FINALIZZATI ALL'OCCUPAZIONE STABILE E AL SUPERAMENTO DELLA PRECARIETÀ DEL LAVORO LEGGE REGIONALE 29 MAGGIO 2007, N. 2 - (LEGGE

Dettagli

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Master and back. La formazione di eccellenza post lauream e la specializzazione professionale

REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA. Master and back. La formazione di eccellenza post lauream e la specializzazione professionale La formazione di eccellenza post lauream e la specializzazione professionale Cagliari, 1 febbraio 2006 Iscritti all università per regione Anno 2004 - tasso di iscritti all università per regione di residenza

Dettagli

Calabria: una Regione tante opportunità.

Calabria: una Regione tante opportunità. UNIONE EUROPEA Fondo Sociale Europeo REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA Calabria: una Regione tante opportunità. Occasioni per la promozione dell imprenditorialità femminile e per la conciliazione lavorativa

Dettagli

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali

Spese ammissibili: spese per acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali, hardware, software e tecnologie digitali Bando/Agevolazione: Beni strumentali ("Nuova Sabatini") Obiettivo: incrementare la competitività e migliorare l accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese, attraverso l acquisto di nuovi macchinari,

Dettagli

I FINANZIAMENTI PER AVVIARE L IMPRESA. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa

I FINANZIAMENTI PER AVVIARE L IMPRESA. Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa I FINANZIAMENTI PER AVVIARE L IMPRESA Strumenti didattici per l orientamento alla creazione d impresa I finanziamenti per avviare l impresa il sistema bancario L avvio di un attività imprenditoriale richiede

Dettagli

TOSCANA. TOSCANAMUOVE "Creazione impresa" A PARTIRE DAL: 15/10/2015. REGIONE TOSCANA "Finanziamenti per l'area di Piombino" SCADENZA: giugno 2016

TOSCANA. TOSCANAMUOVE Creazione impresa A PARTIRE DAL: 15/10/2015. REGIONE TOSCANA Finanziamenti per l'area di Piombino SCADENZA: giugno 2016 TOSCANAMUOVE "Creazione impresa" Disponibile il fondo rotativo che intende sostenere attraverso agevolazioni (finanziamento agevolato a tasso zero e vocuher) per la realizzazione di progetti di investimento

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. CCIAA FERRARA "Contributi per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese femminili - ed. 2015"

EMILIA ROMAGNA. CCIAA FERRARA Contributi per la nascita e lo sviluppo di nuove imprese femminili - ed. 2015 REGIONE EMILIA ROMAGNA "Contributi per la partecipazione a fiere" L'obiettivo è quello di promuovere i processi di internazionalizzazione delle imprese regionali con il sostegno a iniziative di partecipazione

Dettagli

SCHEDA DELLE DIRETTIVE DI ATTUAZIONE

SCHEDA DELLE DIRETTIVE DI ATTUAZIONE PARERE n.21 "Approvazione delle Direttive di attuazione per sostenere la creazione e/o il potenziamento delle reti e dei cluster di imprese attraverso lo strumento del Contratto di Investimento ai sensi

Dettagli

Cooperative sociali. Un impresa sociale, la tua. Guida alle agevolazioni per le Imprese Giovani Decreto Legislativo 185/2000 Titolo I Capo IV

Cooperative sociali. Un impresa sociale, la tua. Guida alle agevolazioni per le Imprese Giovani Decreto Legislativo 185/2000 Titolo I Capo IV Cooperative sociali. Un impresa sociale, la tua. Guida alle agevolazioni per le Imprese Giovani Decreto Legislativo 185/2000 Titolo I Capo IV Le norme nazionali e comunitarie hanno la prevalenza sui contenuti

Dettagli

LAZIO. REGIONE LAZIO "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" SCADENZA: fino ad esaurimento risorse

LAZIO. REGIONE LAZIO Finanziamenti agevolati per efficienza energetica SCADENZA: fino ad esaurimento risorse "Finanziamenti agevolati per efficienza energetica" Pubblicato il bando per la concessione di finanziamenti agevolati alle PMI che investono in efficienza energetica e produzione di energia rinnovabile.

Dettagli

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità)

TITOLO I Principi generali. Art. 1 (Finalità) LEGGE REGIONALE 10 dicembre 2001, n. 34 Norme per l attuazione del diritto allo studio universitario in Calabria. TITOLO I Principi generali Art. 1 (Finalità) 1. La Regione Calabria, in attuazione dei

Dettagli

LA LOMBARDIA PER L ECCELLENZA

LA LOMBARDIA PER L ECCELLENZA Iniziativa La Lombardia per l eccellenza Programma soggetto ad aggiornamento LA LOMBARDIA PER L ECCELLENZA La Lombardia per l Eccellenza è un iniziativa della Giunta Regionale rivolta ai giovani laureati,

Dettagli

Domande pervenute Domande valide Contratti stipulati

Domande pervenute Domande valide Contratti stipulati Giovanisì è il progetto della Regione Toscana per l autonomia dei giovani, per ridare loro un futuro sulla base del merito nello studio e nell attività lavorativa. Un pacchetto di opportunità di livello

Dettagli

INFORMATIVA SULLE AZIONI ATTIVATE (B) Strumenti di Ingegneria Finanziaria nell ambito del PON R&C. Comitato di Sorveglianza 16 giugno g 2010 Roma

INFORMATIVA SULLE AZIONI ATTIVATE (B) Strumenti di Ingegneria Finanziaria nell ambito del PON R&C. Comitato di Sorveglianza 16 giugno g 2010 Roma Punto 5 dell ordine del giorno: INFORMATIVA SULLE AZIONI ATTIVATE (B) Strumenti di Ingegneria Finanziaria nell ambito del PON R&C (C) I nuovi bandi del MISE a valere sulla Legge 46/82 FIT Comitato di Sorveglianza

Dettagli

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II)

Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II) 1 Autoimpiego (D.Lgs 185/2000 Tit. II) L'Agenzia sostiene la realizzazione e l'avvio di piccole attività imprenditoriali da parte di disoccupati o persone in cerca di prima occupazione attraverso le seguenti

Dettagli

del valore mensile di 500,00 per i corsi e i risultati da conseguirsi relativamente all'anno Accademico 2011/2012: fino a 5.000,00

del valore mensile di 500,00 per i corsi e i risultati da conseguirsi relativamente all'anno Accademico 2011/2012: fino a 5.000,00 INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza dei Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Direzione Centrale Credito e Welfare Bando di Concorso "HOMO SAPIENS SAPIENS" IN FAVORE DEI FIGLI E ORFANI DI ISCRITTI

Dettagli

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO

SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO SCUOLA SUPERIORE DI CATANIA REGOLAMENTO DIDATTICO ART. 1 NORME GENERALI ART. 2 OBBLIGHI DEGLI ALLIEVI ART. 3 PERCORSO INTEGRATIVO ART. 4 DIDATTICA FRONTALE ART. 5 DIDATTICA INTERATTIVA ART. 6 ACCESSO AI

Dettagli

NEWS. Credito d imposta per la creazione di lavoro stabile nel Mezzogiorno

NEWS. Credito d imposta per la creazione di lavoro stabile nel Mezzogiorno NEWS Credito d imposta per la creazione di lavoro stabile nel Mezzogiorno È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Interministeriale del 24 maggio 2012 che fissa le disposizioni di attuazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011)

REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO. (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) REGOLAMENTO PER L ATTIVAZIONE E L ORGANIZZAZIONE DEI MASTER UNIVERSITARI E DEI CORSI DI PERFEZIONAMENTO (Emanato con D.R. n. 409 in data 07/04/2011) TITOLO I MASTER UNIVERSITARI DI PRIMO E DI SECONDO LIVELLO

Dettagli

APPROFONDIMENTO LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI

APPROFONDIMENTO LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI APPROFONDIMENTO Cessione BANCHE SMART & START: LE MISURE PREVISTE PER INCENTIVARE PROGETTI IMPRENDITORIALI INNOVATIVI A cura del centro studi economico finanziario della Financial Advisors Business www.fabfinance.eu

Dettagli

VOUCHER FORMATIVI/BORSE FORMATIVE ASSE III MISURA 3.13 AVVISO N.1/02 DEL 6 GIUGNO 2002 %.%.%.%.%.%.%.%.%.%.%%

VOUCHER FORMATIVI/BORSE FORMATIVE ASSE III MISURA 3.13 AVVISO N.1/02 DEL 6 GIUGNO 2002 %.%.%.%.%.%.%.%.%.%.%% PROGRAMMA OPERATIVO REGIONE SICILIANA Decisione Commissione N C(2000)2346 dell 8 agosto 2000 Q.C.S. OBIETTIVO 1 2000/2006 FONDO SOCIALE EUROPEO VOUCHER FORMATIVI/BORSE FORMATIVE ASSE III MISURA 3.13 AVVISO

Dettagli

c. alla realizzazione e gestione di strutture di servizio per la ricerca e il trasferimento dei risultati della ricerca;

c. alla realizzazione e gestione di strutture di servizio per la ricerca e il trasferimento dei risultati della ricerca; (ALLEGATO 1) Estratto dallo Statuto della Fondazione per la Ricerca e l Innovazione Art. 3 Finalità 1. La Fondazione non ha fini di lucro, e ha lo scopo di realizzare, in sintonia con le strategie e la

Dettagli

Articolo 1 (Definizioni)

Articolo 1 (Definizioni) REGOLAMENTO IN MATERIA DI CORSI PROFESSIONALIZZANTI: MASTER UNIVERSITARI, CORSI DI ALTA FORMAZIONE, CORSI DI FORMAZIONE PERMANENTE E SUMMER / WINTER SCHOOL Articolo 1 (Definizioni) Ai sensi del presente

Dettagli

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza

Allegato n. 1. Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Allegato n. 1 Manuale di Gestione della misura Autoimpiego destinata ai beneficiari del Reddito di cittadinanza Paragrafo. 1 Definizioni Nel presente Documento, l espressione: a) «Autoimpiego» indica lo

Dettagli

BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2014-2015

BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2014-2015 BORSE DI STUDIO Anno scolastico 2014-2015 La Cassa Rurale don Lorenzo Guetti, al fine di favorire l approfondimento delle lingue e gli studi universitari dei giovani soci o figli di Soci (soci che operino

Dettagli

Mission e obiettivi Invitalia

Mission e obiettivi Invitalia Una chance per fare impresa: gli strumenti di Invitalia Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Massimo Calzoni Finanza e Impresa Sviluppo, Promozione e Marketing

Dettagli

Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte

Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte Opportunità e meccanismo di accesso ai fondi gestiti da Finpiemonte Torino, 20 novembre 2014 L.R. 1/09 - Artigianato 1 FINALITA E RISORSE Sostegno agli investimenti finalizzati allo sviluppo e alla qualificazione

Dettagli

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO. Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile PROVINCIA DI LIVORNO AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI LIVORNO Bando Provinciale a sostegno Imprenditoria Giovanile Premessa La Provincia promuove e finanzia interventi volti allo sviluppo di imprese giovanili

Dettagli

Circolare n 10. Oggetto. Quartu S.E., 03 ottobre 2011

Circolare n 10. Oggetto. Quartu S.E., 03 ottobre 2011 Quartu S.E., 03 ottobre 2011 Circolare n 10 Oggetto Legge di Finanziamento: Comunitaria Nazionale Regionale Comunale Settore: Artigianato, Commercio, Servizi, Industria ed Agricoltura La circolare fornisce

Dettagli

Fare Impresa. Ecco l alternativa. Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012

Fare Impresa. Ecco l alternativa. Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012 Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Fare Impresa Ecco l alternativa Massimo Calzoni Finanza e Impresa Promozione, Sviluppo e Marketing Roma, 06 marzo 2012

Dettagli

Ferrara 2014/2015 TABELLE MERITO SEDE TERRITORIALE DI. Bando per la concessione di:

Ferrara 2014/2015 TABELLE MERITO SEDE TERRITORIALE DI. Bando per la concessione di: SEDE TERRITORIALE DI Ferrara 2014/2015 TABELLE MERITO Bando per la concessione di: Borse di studio Servizi residenziali Servizi ristorativi Contributi di mobilità internazionale Interventi straordinari

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE MARCHE E UNIVERSITA DELLE MARCHE

PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE MARCHE E UNIVERSITA DELLE MARCHE PROTOCOLLO D INTESA TRA REGIONE MARCHE E UNIVERSITA DELLE MARCHE La Regione Marche, nella persona dell Assessore all Istruzione, Diritto allo studio, Formazione Professionale, Lavoro ed Orientamento Dott.

Dettagli

IL RETTORE DECRETA. Il presente decreto sarà portato a ratifica nella prossima seduta utile del Senato Accademico1

IL RETTORE DECRETA. Il presente decreto sarà portato a ratifica nella prossima seduta utile del Senato Accademico1 IL RETTORE Decreto n. 10416 (77) Anno 2014 VISTA la delibera del Senato Accademico del 16 gennaio 2013 che approva l adesione all Accordo di collaborazione tra la Regione Toscana, le Università degli Studi

Dettagli

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013

Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Circolare N.140 del 19 Settembre 2013 Smart & Start. Incentivi ed agevolazioni fino a 500.000 euro per i progetti innovativi al sud Gentile cliente con la presente intendiamo informarla che Smart & Start

Dettagli

Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara

Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara Politiche di Ateneo e Programmazione Università di Ferrara Le linee di indirizzo dell Università di Ferrara sono state definite già a partire dal piano strategico triennale 2010-2012: garantire la qualità

Dettagli

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE

COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE COMUNE DI SOGLIANO AL RUBICONE Provincia di Forlì - Cesena REGOLAMENTO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI ECONOMICI A STUDENTI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale nr. 52 del 30/10/2009 CAPO

Dettagli

Fondo MICROCREDITO FSE

Fondo MICROCREDITO FSE Fondo MICROCREDITO FSE P.O. Campania FSE 2007-2013 Asse I Adattabilità Obiettivo specifico c) Obiettivo Operativo c.2 Asse II Occupabilità Obiettivo specifico e) Obiettivi Operativi e.3, e.4 Asse III Inclusione

Dettagli

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con:

Diritto Tributario. Master Universitario di secondo livello. III edizione. Facoltà di Economia. Anno Accademico 2013/2014. In collaborazione con: Diritto Tributario Master Universitario di secondo livello Facoltà di Economia III edizione Anno Accademico 2013/2014 In collaborazione con: L Università Cattolica del Sacro Cuore attiva per l anno accademico

Dettagli

Programma FIxO: contributi per l assunzione di apprendisti e dottori di ricerca

Programma FIxO: contributi per l assunzione di apprendisti e dottori di ricerca Formazione e occupazione Programma FIxO: contributi per l assunzione di apprendisti e dottori di ricerca di Tania Salucci - Consulente, Esperta di finanziamenti per lo sviluppo delle imprese Programmi

Dettagli

REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI

REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI REGOLAMENTO INTERVENTI MUTUALISTICI PROGETTO OGGI E DOMANI GIOVANI 16-28 ANNI MASTER ERASMUS CORSI DI AGGIORNAMENTO PERFEZIONAMENTO FORMAZ.PROFESSIONALE DOTTORATI DI RICERCA PROPOSTE CASSA RURALE PROGETTI

Dettagli

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI

CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI CONVEGNO GLI ATTUALI FINANZIAMENTI AGEVOLATI ALLE IMPRESE, CON PARTICOLARE RIFERIMENTO AI BREVETTI E AI MARCHI CONNESSI Bergamo, 8 Novembre 2011 CONVEGNO FRIM LINEA D INTERVENTO N 8 START UP D IMPRESA

Dettagli

ampania! piano d azione per il lavoro donne giovani disoccupati brochure14x21_8pp.indd 1 30/07/12 12:51

ampania! piano d azione per il lavoro donne giovani disoccupati brochure14x21_8pp.indd 1 30/07/12 12:51 ampania! piano d azione per il lavoro donne giovani disoccupati brochure14x21_8pp.indd 1 30/07/12 12:51 Campania al Lavoro, un piano di azione per favorire l, occupazione Qualità e innovazione per l occupazione.

Dettagli

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità

3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità 3.6 La mobilità transnazionale e la cooperazione a supporto dell istruzione, della formazione e dell'occupabilità Obiettivo globale 6 - Promuovere politiche di mobilità transnazionale e di cooperazione

Dettagli

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali SETTORE Industria, Commercio Artigianato

REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali SETTORE Industria, Commercio Artigianato REGIONE CALABRIA GIUNTA REGIONALE DIPARTIMENTO Sviluppo Economico, Lavoro, Formazione e Politiche Sociali SETTORE Industria, Commercio Artigianato DECRETO (ASSUNTO IL 30/04/2015 PROT. N. 654) " Registro

Dettagli

FACOLTA SCIENZE POLITICHE UNIVERSITA DI SASSARI

FACOLTA SCIENZE POLITICHE UNIVERSITA DI SASSARI FACOLTA SCIENZE POLITICHE UNIVERSITA DI SASSARI Ragione Sociale MASTER BIENNALE IN GIORNALISMO Indirizzo PIAZZA UNIVERSITA 11 07100 SASSARI Telefono 079228945 Fax 079228966 E-mail labcom@uniss.it Rappresentante

Dettagli

GETTITO. Gettito della contribuzione studentesca. bilancio di previsione. conto consuntivo

GETTITO. Gettito della contribuzione studentesca. bilancio di previsione. conto consuntivo TABELLA A. La contribuzione studentesca e le altre entrate provenienti dagli studenti nell'a.s. 2004 (conto consuntivo) e 2005 (bilancio di previsione) Gettito della contribuzione studentesca Gettito relativo

Dettagli

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE

NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE POR FESR SARDEGNA 2007 2013 Asse VI Competitività - Linea di attività 6.2.1.b Programma di aiuti per Nuove Imprese Innovative NUOVE IMPRESE INN OVA TIVE Giuseppe Serra Sardegna Ricerche Progetto cofinanziato

Dettagli

BANDO SMART & START AGEVOLAZIONI A FAVORE DELLE START-UP INNOVATIVE Dr. MISE del 24/09/2014 e successive

BANDO SMART & START AGEVOLAZIONI A FAVORE DELLE START-UP INNOVATIVE Dr. MISE del 24/09/2014 e successive BANDO SMART & START AGEVOLAZIONI A FAVORE DELLE START-UP INNOVATIVE Dr. MISE del 24/09/2014 e successive SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare delle agevolazioni le start-up innovative*: a) Costituite

Dettagli

(Progetto n 2013 1 IT1 LEO02 03685)

(Progetto n 2013 1 IT1 LEO02 03685) Programma d'azione nel campo dell apprendimento permanente (Decisione n. 1720/2006/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 15 novembre 2006 che istituisce un programma d azione) PROGRAMMA di MOBILITA

Dettagli

Master di I livello In MICROCREDITO. I edizione I sessione

Master di I livello In MICROCREDITO. I edizione I sessione Master di I livello In MICROCREDITO NASCITA E SVILUPPO DELLA MICROIMPRESA (1500 h 60 cfu) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 - ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano attiva,

Dettagli

CONVENZIONE. tra l Università telematica delle Scienze Umane NICCOLO CUSANO e il Comune di Roma

CONVENZIONE. tra l Università telematica delle Scienze Umane NICCOLO CUSANO e il Comune di Roma CONVENZIONE tra l Università telematica delle Scienze Umane NICCOLO CUSANO e il Comune di Roma L UNIVERSITÀ DELLE SCIENZE UMANE UNISU NICCOLO CUSANO, (P. IVA 09073721004), istituita con decreto del Ministero

Dettagli

CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO DI I e II livello REGOLAMENTO ai sensi dell articolo 7, comma 4, del Regolamento didattico generale della Libera

CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO DI I e II livello REGOLAMENTO ai sensi dell articolo 7, comma 4, del Regolamento didattico generale della Libera CORSI PER MASTER UNIVERSITARIO DI I e II livello REGOLAMENTO ai sensi dell articolo 7, comma 4, del Regolamento didattico generale della Libera Università di Bolzano Approvato con delibera n. 56/2010 del

Dettagli

La LUISS tra le migliori d Italia

La LUISS tra le migliori d Italia Perché LUISS 1 La LUISS tra le migliori d Italia L Indagine CENSIS 2013 sulle Università indica che la LUISS è tra i 10 migliori Atenei italiani pubblici o privati sia in Economia, che in Giurisprudenza,

Dettagli

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa

Apprendistato di alta formazione e ricerca. Guida informativa Apprendistato di alta formazione e ricerca Guida informativa Cos è l apprendistato di alta formazione e di ricerca Il contratto di apprendistato per il conseguimento di un diploma di istruzione secondaria

Dettagli

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi

L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto. Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi L esperienza del Centro sperimentale di nuova imprenditorialità di Spoleto Aosta 11 Marzo 2005 Corrado Diotallevi Indice Premessa chi siamo Gli incubatori d impresa modalità di accesso Il Centro sperimentale

Dettagli