Un grande abbraccio. Giuliana

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Un grande abbraccio. Giuliana"

Transcript

1 Anno Sociale

2 Care amiche, in questo mese siamo impegnate nelle votazioni per gli organi direttivi dell Inner Wheel ad ogni livello. Vi prego di accettare le cariche con uno spirito di orgoglio dell appartenenza che fa sì che si lavori con coesione, condivisione, continuità e coerenza, come ho avuto modo di illustrarvi nelle mie visite ai Club. Cerchiamo di essere protagoniste del nostro tempo nel condurre una grande associazione femminile come la nostra, impegnata come sempre a perseguire obiettivi sociali e culturali. Dobbiamo confrontarci ogni giorno con persone con idee diverse forse dalle nostre, ma dobbiamo essere aperte al dialogo, al confronto, sempre con l obiettivo di migliorare il nostro agire. Vi riporto una frase, forse erroneamente attribuita a Voltaire: Io combatto la tua idea, che è diversa dalla mia, ma sono pronto a battermi fino al prezzo della mia vita, perché tu, la tua idea, possa esprimerla liberamente. Non si lasci spegnere il dialogo per il bene dell Inner Wheel. Riceverete nei prossimi giorni i programmi preliminari di numerose iniziative che coinvolgeranno il nostro Distretto. Avremo quindi modo di condividere in amicizia molti momenti veramente interessanti! Ora una breve riflessione sul nostro Tema Presidenziale Light the Path. L Assemblea Generale delle Nazioni unite ha stabilito di proclamare il 2015 Anno internazionale della Luce e delle sue tecnologie inaugurato ufficialmente il 26 gennaio a Torino. Grazie alla luce delle stelle lontane si cerca di capire com era l universo ai primordi. Grazie alla luce si consente la lettura e la trasmissione delle informazioni. Grazie alla luce si illuminano i sentieri. Ed ecco che il nostro tema entra a far parte di una riflessione mondiale. Chissà se la nostra Presidente Internazionale lo ha scelto per questo motivo? Sentiamoci orgogliose di essere rappresentate come una fiaccola di luce. Nell anno dell EXPO, in cui si discute la salvaguardia del nostro pianeta, si affronteranno iniziative per il risparmio energetico. Allora, il 13 febbraio spegniamo alcune luci nelle nostre case come gesto simbolico per indirizzare le ricerche e gli sviluppi di tecnologie innovative nella giornata del Risparmio Energetico. Ma non spegniamo mai la fiaccola dell amicizia che ci unisce indissolubilmente! Un grande abbraccio. Giuliana Febbraio

3 Ultimo appuntamento della Governatrice Giuliana con i Club del Distretto. Last but not least.. 11 febbraio 2015 Con la Presidente Lea Hesse 2

4 «NUTRIRSI DI VITA», l interessante tema scelto dal Distretto 209 per il Forum, organizzato - in collaborazione con l Università di Siena - dall IW Club di Siena, che ha avuto, quale ospite d onore, la Presidente Internazionale Abha Gupta. Del nostro Distretto hanno accolto l invito della Governatrice, Simonetta Tomassini, la Board Director Luisa Vinciguerra, la Governatrice Giuliana Bausano e l Immediate Past Governatrice Gemma Pirondini, sia per il piacere di incontrare la Presidente Internazionale e l Immediate Past Presidente IIW Gabriella Adami, sia per ascoltare i contributi offerti dagli illustri relatori. Dopo i saluti di rito, tra i quali mi piace sottolineare quello di Abha, quando ha ribadito come la conoscenza dei temi relativi alla nutrizione siano fondamentali per vivere una vita migliore - temi che saranno considerati anche durante il Symposium nella prossima Convention a Copenaghen hanno preso l avvio i lavori sotto la moderazione della giornalista Tiziana Missigoi. Molto vari e di notevole spessore gli argomenti presi in considerazione, tutti collegati al cibo, al rapporto con la nostra storia, al rapporto tra cibo e salute. Molta curiosità e attenzione ha raccolto l intervento di Paola Aloisi sul Pane delle Donne, pensato da un gruppo di ricercatrici dell Università di Siena per contrastare gli effetti della menopausa attraverso il pane. Il pane delle donne prodotto dall Università di Siena è costituito da ingredienti provenienti da agricoltura biologica ed è arricchito di soia, in modo da ridurre i carboidrati e aumentare proteine e isoflavoni, preziosi alleati contro i fastidi più comuni della menopausa. Un eccellente risultato raggiunto coniugando competenze mediche, nutrizionali, biologiche, chimiche ed eccellenza alimentare del territorio. La produzione del pane delle donne contenente gli ingredienti giusti per fronteggiare il calo di estrogeni tipico della menopausa - è stata possibile grazie alla passione di Anna Maria Aloisi, la docente di Fisiologia della facoltà di Medicina dell Università di Siena che ha guidato lo studio, per i laboratori di cucina e alla sua voglia di creare un prodotto di supporto alla salute della donna ben lontano dai farmaci e più vicino agli integratori alimentari. Tale sfida ha visto anche l impegno della Regione Toscana, oltre che la preziosa collaborazione dell azienda spin off SiNutriWells e della Compagnia del pane, il panificio che produce le pagnottelle miracolose. Un altro intervento che ha riscosso attenzione, pur nella sua difficoltà, è stato quello di Francesca RE Manning, collegato al dibattito sulle Biotecnologie ed al conseguente problema della tutela della proprietà intellettuale in agricolura. Un intervento che ha sollevato in noi una serie di domande relative al futuro, dalla fame nel mondo, alle biotecnologie, alla competitività con paesi emergenti, alle sementi transgeniche, compresi i dubbi sui risvolti etici, sanitari e ambientali che un loro massiccio utilizzo sicuramente comporterà. 3

5 Infine, da ultimo, si desidera sottolineare come nel Forum si sia affermato il suo inserimento anche nel Progetto Internazionale Biennale del Club di Torino Europea, «NUTRIZIONE & SOSTENIBILITÀ», che sta svolgendo un ruolo molto importante nel coinvolgere Club e Distretti Inner Wheel a livello nazionale e internazionale, attraverso iniziative\eventi culturali e di service sul tema della NUTRIZIONE & SOSTENIBILITÀ, in collegamento con EXPO MILANO Le due giornate di Siena hanno ugualmente avuto una vasta rilevanza istituzionale e sono stata felice di scoprire in Abha Gupta una donna di rara sensibilità e di grandissimo impegno nel sociale della sua città, New Delhi, dove si occupa dei più poveri dirigendo numerose strutture sanitarie. Giuliana Abha Gupta e Gabriella Adami Margherita Fenudi Abha Gupta Giuliana Bausano Abha Gupta - Luisa Vinciguerra Giuliana Bausano Abha Gupta Janet Dionigi Gemma Pirondini Abha Gupta Giuliana Bausano Abha Gupta Simonetta Tomassini Giuliana Bausano 4

6 Insieme alla Presidente Nazionale, Margherita Fenudi, alla Vice Presidente Nazionale, Lella Bottigelli e ad alcune componenti del C.N., ho incontrato il presidente dell AIRC, Prof. Niccolò Contucci, il responsabile dei Comitati Regionali e Manifestazioni, dott. Jonas Maniaz ed il Prof. Franco Locatelli, Direttore del dipartimento di onco-ematologia pediatrica e medicina trasfusionale presso l Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma. Un colloquio estremamente interessante e coinvolgente. L'Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, è un ente privato senza fini di lucro, ed è stata fondata nel 1965 grazie all'iniziativa di alcuni ricercatori dell'istituto dei Tumori di Milano, fra cui il Professor Umberto Veronesi e il Professor Giuseppe della Porta, avvalendosi del prezioso sostegno di noti imprenditori milanesi. AIRC sostiene la ricerca oncologica e la diffusione dell'informazione scientifica attraverso la raccolta di fondi ed i suoi obiettivi sono, da un lato, finanziare in maniera costante la ricerca, con particolare attenzione ai giovani ricercatori e, dall'altro, sensibilizzare e informare il pubblico. La maggior parte dei fondi AIRC è destinata a progetti di ricerca della durata di tre anni. Questi progetti sono guidati da ricercatori affermati e sono selezionati attraverso criteri di valutazione per la loro rilevanza al cancro, l'innovatività e il potenziale impatto positivo sui pazienti Il prof. Locatelli, coordinatore di un gruppo di lavoro formato da ricercatori che lavorano sul progetto orientato allo studio del ruolo giocato da cellule del sistema immunitario nella prevenzione della ricaduta leucemica, ci ha esaustivamente relazionate circa i positivi risultati conseguiti dal programma sostenuto dall Inner Wheel/AIRC. Gli scienziati, infatti, hanno scoperto una nuova alterazione genetica alla base di alcune varianti di leucemia mieloide acuta, che sarà aggiunta alla lista di quelle conosciute, per poter curare i piccoli pazienti con terapie più precise. Molto apprezzata dai vertici dell associazione la manifestazione Inner Wheel Women for Happier Children che avrà luogo il 29 maggio a Milano a favore di AIRC. A tutti i presenti all incontro è stato consegnato l invito a partecipare. Giuliana Fiorenza Marini - Lella Bottigelli Giuliana Bausano il prof. Franco Locatelli Margherita Fenudi 5

7 Un iniziativa promossa da F.I.D.A.P.A - BPW Italy di Milano in occasione della Giornata internazionale della Donnaper premiare l impegno, la creatività e il talento al femminile Il 25 febbraio a Palazzo Marino, sede dal 1861, anno in cui fu proclamata l Unità d Italia, dell amministrazione comunale di Milano, si è svolta nella sontuosa Sala Alessi, affrescata con scene della mitologia greca, la cerimonia del Premio Donna Fidapa BPW Italia Ha esordito dando il benvenuto ai presenti la Presidente della Sezione F.I.D.A.P.A. di Milano, Laura Caradonna, che abbiamo il piacere di annoverare fra le socie del nostro Club, il Milano Giardini, e che è responsabile dell impegnativo e rilevante Progetto Expo del nostro Distretto. Laura sottolinea l impegno per l EXPO della F.I.D.A.P.A. che nel mese di giugno organizzerà un convegno a Palazzo Cusani ed evidenzia le caratteristiche delle associate che sono donne del III millennio al passo con i tempi, che hanno saputo cogliere gli sforzi compiuti dalle loro madri per l emancipazione femminile. Donne che la nostra Milano non sa di avere, poiché non sono sotto i riflettori, ma che sono colonne portanti per la nostra città. Un gruppo canoro milanese intrattiene, fra i vari interventi e piacevoli filmati, i presenti con le celebri e amate canzoni del Maestro Danzi, riportandomi nel mondo in cui ero bambina. Al premio sono presenti numerose autorità civili e militari fra cui l Assessore al Benessere, Sport e Tempo libero Bisconti che sottolinea l impegno della F.I.D.A.P.A. nel focalizzare l attenzione sul mondo femminile. Interviene poi l Assessore Rozza, che pur operando a Milano è stato premiato dalla sezione di Acireale; ella ricorda che la F.I.D.A.P.A. nacque negli anni trenta e fu di grande aiuto nell ottenere il riconoscimento dei fondamentali diritti della donna pur non sfociando nel Femminismo. Dopo le due signore prende la parola l Assessore alle Politiche Sociali Maiorino il quale afferma che la nostra Milano sarebbe meno coesa se non fosse per l operato delle donne, ci fa notare che ben sei assessori sono signore. Ringrazia inoltre tutte le volontarie che operano nel sociale. Dopo altri autorevoli interventi ecco il solenne e tanto atteso momento della premiazione. Fra le premiate che testimoniano ogni giorno l evoluzione e crescita del mondo femminile nei vari campi del sociale e della cultura: - Amalia Ercoli Finzi per il suo importante contributo alla Missione Rosetta; - Clotilde Gislon per il suo impegno nel settore della formazione, ricerca e sperimentazione nel campo della Laura Caradonna - Clotilde Gislon salute mentale; - Daniela Mainini per il suo impegno nella lotta contro la contraffazione; - Piera Merlini per il suo impegno nella ricerca medico-scientifica; - Suor Beatrice Immediata per la sua opera di divulgazione sociale a favore delle donne. Noi Socie del Club Milano Giardini presenti (io, la Past Board Director Franca Faraone, Emma Casagrande, Luisa Maggi e Bice Mazzoni) quando giunge il momento solenne della premiazione di Clotilde Gislon che è nostra Socia e che ha sempre operato in modo eccellente nel campo della salute mentale, conseguendo notevoli risultati innovativi, organizzando convegni e tenendo interessanti conferenze, proviamo una grande emozione e siamo felici per il suo successo che consideriamo anche un successo del nostro Club. Semper ad maiora, cara Clotilde! Complimenti vivissimi anche alle altre premiate che si sono veramente distinte per operosità, capacità e abnegazione nei loro diversi settori. La cerimonia si conclude con la celeberrima canzone Oh Mia Bela Madunina dedicata a questa operosa e dinamica città e alle sue eccellenze in campo professionale, sociale e culturale. Lucilla Colombo - Chairman Espansione Distretto 204 6

8 Il 27 gennaio ho convocato all Hotel Manin le amiche Past Presidenti del nostro Distretto per evidenziare l importanza dell espansione, indispensabile per conseguire gli obiettivi dell International Inner Wheel. All incontro, organizzato per instaurare una proficua e concreta collaborazione con le Past Presidenti, addette all espansione interna dei rispettivi club, sono state invitate anche le Presidenti. Ho esordito tratteggiando la carismatica figura di Margarette Golding, nostra fondatrice, prefiggendomi di mettere in luce il suo grande spirito di servizio.. La fonte dalla quale ho attinto alcune delle notizie sulla sua vita, così determinante nel mondo femminile è Lo Spirito Inner Wheel, scritto dalla Board Director, Luisa Vinciguerra. Di Margarette noi sappiamo che studiò da infermiera, diventando caposala presso il London Hospital per le Malattie Tropicali. Anche se più innanzi si congedò, tale attività le fu utilissima durante la I Guerra Mondiale e fece scaturire in lei il desiderio di aiutare i feriti. Durante gli anni della maturità si trasferì a Manchester, importante centro tessile e commerciale. Il fatto che il marito di Margarette fosse un Rotariano del Club di Manchester, fondato nel 1911, le permise di venire a contatto con gli ideali del Rotary e di assimilarne i valori, proprio negli anni in cui si affermava in Gran Bretagna. Oltre che donna filantropa e fondatrice dell Inner Wheel ella fu anche imprenditrice nel settore tessile; per essere solidale con i bisognosi utilizzò addirittura le strutture della sua impresa di Stockport dove si raccolsero e tagliarono migliaia di iarde di stoffa perché le socie del Club di Manchester le trasformassero in indumenti, destinati ai bambini storpi e alle persone bisognose, servizio a cui, per molti anni, si dedicarono questo ed altri Club. Tuttavia ella non fu solo un infermiera, una donna d affari, una filantropa, fu colei che con una visione lungimirante pose le basi per la nascita dell Inner Wheel. Quando già molti Club e Comitati di Consorti erano attivi e funzionanti, Margarette grazie al suo carisma diede forma alla struttura dell Inner Wheel e crebbe il numero delle donne che aderirono all associazione, desiderose non solo di operare nel sociale, ma anche di affermarsi come una forza propulsiva dei cambiamenti in corso, pur non aderendo al Femminismo. Il 6 Maggio del 1934, si riunirono a Douglas, nell Isola di Man, le Delegate di 79 Club provenienti dai nove distretti esistenti e approvarono lo Statuto, consapevoli della necessità di un Ente che potesse guidare la crescita dei Club e dei Distretti. Anche noi dobbiamo continuare l opera intrapresa dalle Socie Inner Wheel che ci hanno preceduto: è necessario rafforzare l organico dei Club e far entrare nuove socie anche in base alla proposta XVII, approvata nella Convention di Istanbul e fortemente appoggiata dall allora Presidente Internazionale, Catherine Refabert. Dobbiamo tener presente che non possiamo attingere più dal Rotary come un tempo, poiché le signore che svolgono una professione vengono invitate nei Rotary Club ed anche perché c è un progetto rotariano che prevede di far entrare le consorti, anche se non praticano una professione. Suggerisco infine alcune strategie da attuare sia per rafforzare l organico dei Club, sia per fondarne di nuovi. Dopo aver risposto ai vari quesiti, ringrazio le intervenute per la sentita partecipazione ed ho il piacere di offrire loro un tè in amicizia. Lucilla Colombo Chairman Espansione 7

9 8

10 ONORE ALLE BANDIERE INDIRIZZI DI SALUTO Nietta Buquicchio - Governatrice Distretto 210 Margherita Fenudi - Presidente Consiglio Nazionale Inner Wheel Italia RELAZIONI Monte Sant Angelo Ada Campione - Università degli Studi di Bari Aldo Moro «Gargania rupes venerabilis antri» Il Santuario di Monte Sant Angelo e i Longobardi Sacra di San Michele Val di Susa Anna Candellero - Past Presidente IWC di Torino Europea Sacra di San Michele: nido di pietra per il principe degli Angeli Proiezione video della Sacra Mont Saint Michel Liliane Kérisit - Past Governatrice Distretto 65 Le Mont Saint-Michel mythique et sacré Con la collaborazione del Distretto 65 - Association des Clubs Inner Wheel de France, Andorre, Maroc, Algerie, Tunisie. Inner Wheel: Progetto Quinquennale (2011\2016) Multi-club «L Inner Wheel sulle Orme dei Longobardi in Europa» Luisa Vinciguerra - IIW Board Director / Membro Comitato Promotore La via Micaelica nel Progetto Itinerari e viaggiatori Lorenzo Infante - Università degli Studi di Foggia Le vie del pellegrinaggio micaelico CONCLUSIONI Giuliana Bausano Governatrice Distretto 204 Cena e pernottamento a Monte Sant Angelo 18 aprile Visita guidata organizzata dal Club di Foggia. Il prof. Michela D Arienzo sarà guida d eccezione per il Santuario, la tomba di Rotari, il quartiere Iunno, le Chiese di Santa Maria Maggiore e di San Francesco, il Castello. Informazioni dettagliate su 9

11 10

12 - Cell

13 Sostenere l istruzione per i ragazzi ospedalizzati La Scuola in Ospedale tutela e garantisce il diritto all istruzione degli studenti ricoverati. Perché la Scuola in Ospedale è molto speciale? E un ponte con il mondo normale e con la realtà esterna Rappresenta la continuità tra dentro e fuori l ospedale, tra passato presente ma anche, e soprattutto, la speranza per il futuro Perché il progetto Pinocchio? Per contribuire alla realizzazione di postazioni multimediali suscitando interesse e aumentando la motivazione per le attività scolastiche Per mantenere un contatto importante con la scuola di appartenenza e con la quotidianità al di fuori dell ospedale Per favorire il ricorso a una sperimentazione didattica innovativa consentendo l apprendimento delle metodologie dell interazione a distanza, mediata dalle nuove tecnologie informatiche e multimediali Per realizzare, attraverso la video-comunicazione, una situazione didattica attiva migliorandone la qualità nonostante la lontananza delle persone coinvolte L alunno ospedalizzato è un soggetto attivo Grazie alla scuola in ospedale e al Progetto Pinocchio avrà sempre più la possibilità di interagire con i coetanei non ospedalizzati e con il mondo esterno 12

14 Informazioni e iscrizioni su 13

15 Mercoledì 18 Febbraio a palazzo Monferrato, si è tenuta un interessante conferenza dell ingegner Cesare Vaciago, organizzata dall Inner Wheel di Alessandria. Direttore del Padiglione Italia, il relatore ha sottolineato le differenze con le precedenti edizioni dell EXPO, prettamente improntate allo sviluppo tecnologico ed industriale mentre Expo Milano 2015 valorizza il seme del cambiamento nel rapporto che ogni popolo ha con il proprio territorio, con i suoi frutti e quindi con il cibo e l alimentazione. Questo seme di consapevolezza è maturato fino a far nascere, nei giorni nostri, l edizione di Expo Milano 2015, Nutrire il Pianeta, Energia per la vita, che esplorerà a fondo l importanza che l alimentazione ha per tutti noi e la centralità dell uomo. L Esposizione Universale ha assunto nel corso del tempo un diverso significato: non più solo una vetrina industriale ma soprattutto una tappa del percorso culturale, di crescita e di cambiamento che valorizza l interazione tra i popoli nel rispetto del Pianeta. Vaciago ha insistito sulla necessità attirare parte dei visitatoti attesi, 24 milioni circa, in Piemonte, dove potrebbero riversarsi persone di cui la metà nell area Monferrato-Langhe-Roero. Le destinazioni nel cuore dell Italia settentrionale, dalla Lombardia al Piemonte, si devono preparare ad accogliere e conquistare i visitatori di Expo Milano 2015, svelando al mondo il loro ricco patrimonio culturale, artistico e gastronomico. Cristina Poggio 14

16 All Inner Wheel Club di Ivrea è festa per i fantastici 90 di Albertina Farina Liore La Presidente Valeria Foscale, con grande discrezione, stava imbastendo una serata a sorpresa in occasione dei 90 anni di Albertina Farina Liore, socia fondatrice e colonna portante del Club, quando l interessata, con piglio simpatico e insindacabile, l ha spiazzata. La festa, infatti, l avrebbe organizzata lei. Veramente aveva già deciso giorno e luogo, invitati e regali. Albertina, del resto, le idee le ha sempre avute chiare! Il compleanno cadeva l 11 febbraio, un mercoledì, il giorno prescelto per l appuntamento mensile del Club: perfetto! Il luogo: la Canottieri Sirio, un posto a cui è affezionata, dove trascorre molti pomeriggi con le amiche e da dove si gode una vista unica sul Lago e sulla Serra Morenica di Ivrea. Ospiti: oltre alle socie del Club e ai loro mariti, i suoi familiari, le sue amiche di sempre, Luigi il suo aiutante di campo e le ragazze, vale a dire le commesse del negozio che, con l amato marito, ha ideato e gestito per tanti anni ad Ivrea. Nell innovativa e avanguardistica Drogheria-Self Service Liore (anni 60 e 70), nessuno è mai entrato senza ricevere un saluto cordiale e personale ed è uscito sempre con qualcosa in più di una delle tante golosità di cui il negozio si pregiava. Nessun regalo, ma se qualcosa avessimo avuto in mente, avrebbe preferito che l eventuale somma preventivata fosse devoluta per i nuovi progetti degli amici dell Associazione di Volontariato Piccolo Carro di Chiaverano, una località prossima ad Ivrea. Il contributo di Albertina nel Club è fondamentale: è un esempio di equilibrio e saggezza, uniti ad un grande senso pratico. L affetto e la stima che tutte le socie nutrono per lei sono stati raccolti in un album in cui ognuna le ha dedicato un augurio personale e che le è stato consegnato, insieme ad una pergamena, da una Presidente visibilmente commossa e con un interminabile applauso. È stato un incontro gioioso! Sul menù era riportata la ricetta di Albertina che, anche in questo caso, ha giocato in anticipo prevedendo la richiesta di tutti quelli che le avrebbero domandato il segreto per arrivare a novant anni con tanta energia, vitalità e con il suo sorriso. Torta del Buon Compleanno Ingredienti - Felicità: 1 kg abbondante - Amore: 2 kg colmi - Amicizia: 1 Kg abbondante - Fortuna: 8 dosi esagerate - Ottimismo: a piene mani - Fiducia: quanta ne serve - Entusiasmo: 3 cucchiaiate piene - Ironia: 3 pizzichi Amalgamare bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere l impasto ideale, decorare con sogni montati a neve, quindi suddividere in 365 parti ed assaporare giorno per giorno. Graziella Gambetta - Editor 15

17 In occasione della conviviale mensile di club la nostra socia l avv. Maria Luisa Celoria, Amministratore Delegato Housing & Futuro srl, ci ha accompagnato con grande competenza e molta verve alla visita di EXPO 2015 con una relazione dal titolo accattivante EXPO 2015 guida pratica ed informazioni sulla struttura e sulla organizzazione dell area del sito espositivo. L importanza della relazione ha richiamato anche socie da altri club IW milanesi: infatti erano presenti la Past President e Presidente del Club Milano Giardini Gianna Vacirca, Lucilla Colombo, Chairman Espansione del Consiglio Esecutivo del Distretto 204 (socia del Milano Giardini) e Giselda Maffioli, vice governatrice del Distretto 204 (socia Club Varese e Verbano). La nostra relatrice ha voluto dare un taglio pratico alla sua conversazione, aiutandosi nella sua brillante esposizione, con delle dispense che ha distribuito a tutte le partecipanti: entriamo così in modo quasi virtuale nel sito espositivo, cominciamo a capire come è la struttura, come sono ripartite le aree tematiche, conosciamo i Paesi Partecipanti, apprendiamo le modalità più comode di prenotazione e accesso alla grande esposizione milanese: ci prepariamo a celebrare questo grande evento mondiale nel migliore di modi. Riportiamo di seguito uno stralcio della relazione L Expo 2015 è l Esposizione Universale che l Italia ospiterà dal 1 maggio al 31 ottobre 2015 e sarà il più grande evento mai realizzato sulla alimentazione e la nutrizione: il Tema della Esposizione sarà Nutrire il Pianeta, Energia per la vita. L area espositiva occuperà oltre 1 milione di metri quadrati, più di 140 Paesi e Organizzazioni internazionali coinvolti, oltre 20 milioni di visitatori attesi. All interno del sito espositivo sono individuate 5 Aree Tematiche, i luoghi fisici che interpretano il Tema Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita: Padiglione Zero, curato da Davide Rampello, è la porta d accesso a Expo e ripercorre la storia alimentare dell uomo, il Future Food District ideato da Carlo Ratti con il Massachusetts Institute of Tecnology), il Children Park organizzato da Sabina Cantarelli con il supporto della Reggio Children, il Parco della Biodiversità, sviluppato con il contributo scientifico della facoltà di Agraria dell Università degli Studi di Milano e curato da un team coordinato da Emilio Genovesi, che racconterà i diversi sistemi agroalimentari ed infine Art e Food (Germano Celant), che vuole analizzare la rappresentazione degli alimenti nelle arti, collocato all interno della Triennale di Milano. 16

18 La struttura è formata dal Decumano e dal Cardo, prendendo spunto dalla storia romana delle città: il decumano, cioè la via principale, attraversa l intero sito da est a ovest per 1 km e mezzo e ospita su entrambi i lati i padiglioni nazionali dei Paesi Partecipanti: degli oltre 130 Paesi Partecipanti, circa 60 svilupperanno uno spazio self-built, mentre i rimanenti saranno presenti all interno di uno dei padiglioni collettivi chiamati cluster. Il cardo invece è lungo 350 mt da nord a sud e accoglie la proposta espositiva del paese ospitante, l Italia. Una delle novità di questa edizione dell Esposizione sono propri i cluster: infatti nelle precedenti occasioni i paesi che partecipavano senza un proprio padiglione, venivano raggruppati in spazi comuni, in base alle aree geografiche di riferimento; ora a Milano vengono raggruppati secondo identità tematiche e filiere alimentari. Sono caratterizzati da aree comuni e da spazi espositivi individuali dove ogni Paese presente sviluppa una sua propria interpretazione del Tema di Expo Milano Un altra innovazione di Expo 2015 è quella di offrire una posizione di primo piano e grande visibilità a tutti i paesi che hanno scelto di realizzare il proprio spazio espositivo in modo autonomo, all interno di lotti che si affacciano sulla via principale dell area, World Avenue, con architetture avveniristiche, vetri specchianti, riflessi di verde sulle facciate, assicurando al contempo l utilizzo di materiali sostenibili e riciclabili, la realizzazione di edifici temporanei facili da smantellare al termine dell evento, il consumo energetico ridotto, grande attenzione alla cura del verde e del paesaggio e la metà dell aerea del lotto come spazio aperto. Il Padiglione Italia, che si affaccia sul cardo, è ispirato al borgo, caratteristica importante di molte città italiane, e il Palazzo Italia, l edificio di rappresentanza dello Stato e del Governo Italiano, concepito dallo studio Nemesi & Partners srl, è ispirato ad una architettura paesaggio, che coniuga l aspetto emozionale (percorsi ricchi di suggestioni, vibrazioni, luci), sostenibile (essenziale e chiaro come un opera di land art, organismo spettacolare e sostenibile) e tecnologico (l intero edificio interagisce e scambia energia con l ambiente attraverso accorgimenti tecnologici) Altri punti interessanti del sito espositivo sono: il Lake Arena, un bacino d acqua circondato da gradinate per circa 3000 spettatori seduti e tutto intorno una piazza di circa metri quadri, capace di accogliere persone e circa 100 alberi disposti in 3 fila concentriche, alimentato dal Canale Villoresi. Poi L Open Air Theater, uno spazio dedicato agli eventi all aperto per persone su prato e gradinate, la Collina Mediterranea, il punto più panoramico del Sito espositivo ed infine un luogo totalmente rinnovato, ma anche un pezzo di patrimonio storico, architettonico e ambientale della Lombardia, la Cascina Triulza, un antica costruzione rurale che rimarrà in eredità alla città di Milano, nella quale ha sede il padiglione espositivo della Società Civile. Tutto intorno al sito espositivo è stato realizzato un vero e proprio anello verde una fascia boschiva di circa 5000 alberi e arbusti estesi su una superficie complessiva di 8000 metri quadri. Nika Filipponio 17

19 Serata in Interclub con IW Milano Madonnina e Rotary Padrino Lotteria per raccolta fondi a favore del service CAM (Centro Ausiliario per i problemi Minorili) Si è trattato di una serata davvero particolare ed interessante per diversi motivi quella del giorno 17 febbraio organizzata dal IW Milano San Carlo Naviglio Grande (Presidente Maria Sangalli) in Interclub con IW Milano Madonnina (Presidente Sandra Colamasi ) e con Rotary Club Padrino (Presidente Alberto Sbarra). Prima di tutto per l'intervento di Alessandra de Carneri (socia del Club e Presidente della Fondazione de Carneri) che ha chiarito molti aspetti sul virus Ebola, poi per la lotteria benefica a favore del service CAM ed infine per la presenza, oltre alle numerose socie e soci, di molti graditi ospiti. La Presidente Maria Sangalli ad inizio serata ha infatti ringraziato i presenti per la significativa partecipazione e presentato Lella Bottigelli Vice Presidente Consiglio Nazionale Italia, Giuliana Bausano Governatrice del Distretto 204, le Vice- Governatrici del Distretto Tota Borioli e Giselda Maffioli, Lucilla Colombo Chairman all'espansione, Bruna Sartori Presidente dell'iw Colico, Gianna Vacirca Presidente IW Giardini e Membro del Comitato Direttivo CAM (presente anche in sostituzione di Rita Pizzagalli, madrina del Club, impegnata come relatrice in un altra conviviale di un Rotary), Melita Tricomi Presidente IW Lecco, Irma Rega Presidente IW Milano e Valeria Pallavicini presidente IW Milano Est. Al termine degli interventi di saluto della Vice Presidente Nazionale Lella Bottigelli, della Governatrice Giuliana Bausano, della Presidente IW Club Madonnina Sandra Colamasi e del Presidente del Rotary Club Milano Naviglio Grande San Carlo Alberto Sbarra, e dopo il gentile invito di Irma Rega alla prima presentazione europea del libro Non un filo di fumo di Cesare Frustaci, ha preso la parola Alessandra de Carneri ed ha spiegato ai presenti le caratteristiche del virus Ebola, che si trasmette dagli animali all'uomo, attacca direttamente la cellula ed in poco tempo colpisce il sistema immunitario e circolatorio, ha un'incubazione da 2 a 21 giorni, presenta inizialmente dei sintomi come quelli dell'influenza e quindi risulta molto pericoloso perchè difficilmente riconoscibile, non si trasmette per via aerea, ma attraverso il muco, il sangue e le lacrime. Non esistono farmaci,né vaccini per combatterlo. Attualmente è in atto una sperimentazione clinica sull'uomo in Africa, dove i governi non sono in grado di sopportare i costi altissimi della spesa sanitaria. Per limitare la trasmissione del virus è necessario migliorare i sistemi sanitari e i modi di vivere delle popolazioni locali, a cominciare 18

20 dalle pratiche igieniche, dall'evitare il contatto con i fluidi corporei, dall'attenzione quando, ad esempio, nei paesi si svolgono le cerimonie funebri. La relatrice ha continuato spiegando che la Fondazione Ivo de Carneri, Onlus che fa parte dei service del Club Milano San Carlo, da 20 anni opera nell'isola di Pemba, nell'arcipelago di Zanzibar, dove, anche con i fondi del Rotary Padrino, ha aperto il primo laboratorio di sanità pubblica, quale presidio locale alla diffusione delle malattie infettive. Gli interventi della Fondazione sono finalizzati al raggiungimento dell'obiettivo di fare crescere la popolazione locale perché si possa rendere indipendente. Allo scopo sostiene un Dispensario materno-infantile a Gombani e un Progetto Agricoltura per la formazione dei locali e per il miglioramento della pratiche agricole e del lavoro. L'intervento di Alessandra de Carneri si è concluso con le risposte alle molte domande e la Presidente Maria Sangalli, dopo avere ringraziato i presenti per la generosità nell'acquisto dei biglietti, ha proceduto all'estrazione dei premi della lotteria. Il primo premio, una scatola in argento offerta generosamente dalla nostra socia Magda Rossi, è stato vinto da Bruna Sartori, Presidente IW di Colico, mentre Roberto Colletti, socio Rotary, si è aggiudicato il secondo: quattro litografie rappresentanti le stagioni, donate generosamente dall amica Isa Monti. Prima di salutare i presenti e concludere la conviviale, la Presidente Maria Sangalli, ha consegnato a Gianna Vacirca (membro del Comitato direttivo CAM) un assegno per i fondi raccolti con la lotteria per il service CAM. Grazie alla presenza alla serata di Matteo Cotellessa del Rotaract di Lanciano (Chieti), domenica 22 febbraio, alle ore 18, è stato trasmesso da TGCOM 24 un flash sull evento. Nadia Spotti 19

21 Spegniamo suoni e frastuoni più attenti saremo ai lamenti. BASTA con i panieri di pietà! BASTA! I pozzi ingoiano lacrime implorano falde prosciugate come seni avvizziti di nutrici che senza colpa alcuna vergognose li porgono. Riarsa e spaccata la terra rifiuta il proprio elemento in solchi si divide. Silente il vento sibilar non può nell erba che non cresce. Ovunque è sterpaglia anche nei villaggi. E da lupi la cupa fame Si da mangiarsi l anima. Svolan deluse le cornacchie. Raggi dorati del sole unica ricchezza nelle capanne filtrati e assottigliati chiedon venia per la febbre del giorno. O CUORE DELL OCCIDENTE DOVE SEI? Visi di fame impressi nei volti i patimenti cibarsi dei sogni in sogno eppur degli Avi si raccontan le storie! Cuore dell Occidente, dove sei? Non c è porta né confini. Ma chi possiede le chiavi di quest Africa che è anche nostra? Elena Santoro Favettini IW Club Milano San Carlo Naviglio Grande 20

22 Anche quest'anno la Cena di Carnevale, organizzata a fini benefici martedì grasso 17 febbraio, ha riscosso grande successo di partecipazione nei locali della Corale Verdi. Oltre al Rotary padrino, che ha voluto condividere con noi l'ormai tradizionale appuntamento, numerosi ospiti hanno contribuito al successo della serata assai divertente anche per il contributo del noto affabulatore parmigiano Gianpaolo Cantoni. Buoni cibi, molte risate, ma, soprattutto, un contributo all'opera preziosa degli "Angeli della notte", che si prodigano generosamente a favore dei più deboli nella nostra spesso difficile realtà locale. La Presidente Stefania Ambanelli Maria Giovanna Bertini Arrigoni 21

23 Il nostro club ha organizzato presso il Park Hotel di Piacenza un torneo di burraco. Come tutti gli anni la partecipazione è stata numerosa, felicissime, perché il ricavato sarà utilizzato per le nostre iniziative benefiche. Al termine sono state premiate le coppie vincitrici, le più brave ma anche le più fortunate. Poi un ricco buffet preparato dalle socie è stato apprezzato da tutti gli intervenuti. Oltre gli amici di Piacenza, anche i Club Inner di Codogno e Parma sono stati rappresentati. La nostra Presidente Rosanna Marazzi ha ringraziato calorosamente tutti gli intervenuti Mariuccia Molinaroli Le vincitrici 22

24 Nell anno in cui Torino è stata proclamata capitale dello Sport, la Presidente Sandra Castellani ha pensato ad un service che si rivolgesse a due valori: uno, in particolare, della nostra città, l Accademia Albertina, da valorizzare e conservare; l altro, più universale, i giovani, potenziale umano da sostenere. Realtà amatissima da Carlo Alberto, sede di pinacoteca, museo e mostre, l Accademia ora è anche una grande struttura universitaria con studenti provenienti da vari paesi (350 dalla Cina, per imparare a gestire l immenso patrimonio artistico e culturale di un paese in pieno sviluppo). E ci sono i giovani, designati a portare avanti la nostra tradizione culturale studiando pittura, scultura, scenografia, tecnologia applicata all arte, comunicazione e, anche da noi, valorizzazione del patrimonio artistico. Il Festival Internazionale Il senso del corpo permetterà agli studenti di affrontare questo tema in ogni forma di espressione. Allora perché non incoraggiare i giovani che si incontreranno, che scambieranno esperienze, si confronteranno, premiando con una borsa di studio chi si distinguerà nei vari ambiti? Vicino ai giovani che, in un ambiente prestigioso ora lavorano sul tema del corpo in movimento, sta il nostro Club, a sostegno dell arte e del nostro futuro. Giovani Artisti al lavoro Scenografie foto di Edoardo Lovato Nel cuore di Torino, città discreta e un po austera, ci sono realtà da scoprire con occhi di turisti sensibili e di appassionati di cultura. Con questo spirito, su suggerimento della Presidente Sandra, siamo entrate nelle splendide stanze di Palazzo Taparelli d Azeglio, costruito alla fine del 600 dall architetto Michelangelo Garove. Dopo alcuni passaggi di proprietà diventa abitazione di Cesare 23

25 d Azeglio, padre di Massimo, poi sede del Credito Italiano, dei banchieri Ceriana e infine di alcuni membri della famiglia Agnelli-Nasi. La Fondazione Einaudi lo rende poi adatto ad ospitare una grande biblioteca, che alla morte del professor Luigi Firpo, studioso e appassionato collezionista di libri, accoglie un centro di studi e di vita culturale di importanza nazionale ed internazionale con la denominazione di Fondazione Firpo. Splendido il palazzo per gli ambienti, per gli arredi e per il delizioso giardino interno; emozionante la vista di libri preziosissimi, tante prime edizioni da Hobbes a Machiavelli, Campanella, Beccaria, Montesquieu, che aggiungono ricchezza a tanta ricchezza. palpitante. Il fondo antico raccolto da Firpo di 6000 volumi costituisce un vero tesoro che conserva, arricchisce e valorizza un patrimonio raro di spiriti vivi, di cultura La mostra Il Sogno dell Utopia, con l esposizione dei frontespizi di testi che trattano di viaggi, terre, isole lontane e città ideali, l Utopia di Thomas More, insomma, è in questi tempi un vero rifugio per lo spirito. Tratto dalla relazione di Mimì Albanese 24

26 Fiori tra i capelli e sugli abiti, scialli variopinti, tavoli colorati adornati di frutti esotici e poi l ottimo cibo dai tipici profumi e sapori messicani: la Sala Blu della Pinacoteca Albertina, che accoglie le amiche e i numerosi ospiti, sta per rivivere l incredibile storia di Frida Kahlo. Serena Fumero, puntuale ed attenta autrice dei testi e narratrice, con immagini e musica coinvolgenti, inizia il racconto, introduce nei tempi e nei luoghi della vicenda di una donna dalla personalità travolgente, nata per lottare e per vincere, nonostante tutto. Due i valori, punti fermi nella sua esistenza: la famiglia ed il partito comunista, quello della rivoluzione messicana, per intenderci. Lo raccontano le fotografie ed i quadri: eccola Frida, provocatoria, in abiti maschili tra il padre e le sorelle vestite a festa; ed ecco i dipinti, quei quadri che dipingerà nei lunghi giorni che seguono l evento che ha segnato la sua vita, aggravando la situazione di un infermità preesistente. Quadri dai colori forti, tipici della terra e del cielo del Messico, della sua natura prorompente e dei suoi deserti. Frida minuta, claudicante ma ballerina, Frida costretta a letto dopo essere stata travolta in un incidente, ma pronta a vivere attraverso i dipinti che ricordano la vita pulsante rappresentata nei murales messicani. Frida diversa dalle donne dalle lunghe trecce nere che ritrae tra enormi mazzi di calle bianche, Frida che sente le proprie radici e le rappresenta come parte del suo corpo, Frida che conquista un uomo importante, lo allontana e lo riconquista. Frida che perde il figlio desiderato, Frida dalla gamba amputata e dalla protesi improbabile, Frida trasgressiva, dalle scelte discutibili, ma anche Frida dai capelli ornati di fiori sempre freschi e di nastri intrecciati. Frida quasi bella per il suo amore per la vita. Questa la storia che Serena Fumero ha raccontato con toni vibranti, con un sottofondo musicale sapientemente scelto ed efficacemente eseguito. Serata particolare, vivace e gradita da tutti. Grazie Sandra! Maria Clara Tosco Frida vista da Emma Tosco (Torino 2011 ed ivi vivente) Per gentile concessione dell autrice Pinacoteca Albertina Sala Blu 25

27 Simona Orfella, ex responsabile del Private Banking di Biverbanca ed attualmente manager in Azimut Consulenza, dove ricopre l incarico di responsabile nazionale dei Servizi di Analisi Generazionale e Responsabile di Sviluppo in Piemonte e Valle d Aosta, è stata ospite il 27 gennaio dell Inner Wheel Valle Mosso, dove, su invito della presidente Luisella Barioglio Botta (con la relatrice nella foto), ha tenuto una conferenza sulla Finanza comportamentale in rosa, il mondo della finanza osservato da un punto di vista femminile. La relatrice ha spiegato che la finanza comportamentale si basa su un approccio più consapevole al mondo degli investimenti, per evitare aspetti emozionali o istintivi che possono provocare errori anche gravi per il risparmiatore. Partendo dalla domanda: «Se Pinocchio fosse stato femmina, avrebbe sotterrato, mandandoli in fumo, i suoi zecchini d oro?», la relatrice ha spiegato che tradizionalmente il ruolo delle donne nelle famiglie è sempre stato più legato all amministrazione del denaro, rispetto a quello maschile, più orientato a procurare il reddito familiare. Una differenza che nella società contemporanea è andata sempre più sfumando, senza tuttavia superare una naturale distinzione tra i sessi nel rapporto con il denaro. Infatti, secondo Simona Orfella, «le donne avvertono meno degli uomini la tentazione di farsi dominare dalla ricerca di denaro; per loro il denaro non è segno di successo o potere e, pur restando un mezzo e non un fine, ha comunque un valore centrale per quanto riguarda sia la sfera dell autonomia che quella della sicurezza. Inoltre le donne tendono, più degli uomini, a utilizzare il denaro per scopi di investimento duraturi, per esempio investendo in capitale umano dei figli o risparmiando per la pensione», rispetto a una maggiore propensione al rischio dei loro mariti. «Le donne» ha concluso la relatrice «di norma sono più razionali e non inseguono risultati improbabili: lo dimostrano portafogli meno volatili e rendimenti migliori di quelli degli uomini. Prediligono infatti una maggiore diversificazione e prevalentemente investono in obbligazioni e monetari, pochissimo in azioni». Alla serata hanno partecipato anche alcuni soci del Rotary Valle Mosso, guidati dal presidente Piergiacomo Beretta Cristiana Botta 26

28 10 gennaio 2015 La Governatrice dona alla Presidente del Colico, Bruna Sartori Tarabini, la medaglia ricordo, che viene successivamente appuntata sullo stendardo del Club La Governatrice e la Presidente spengono le candeline della torta del quindicesimo anniversario, accanto alla Past Governatrice Gemma Pirondini 27

Tante le socie intervenute al meeting internazionale IW Women for happier children, organizzato a Milano in occasione dell evento EXPO 2015.

Tante le socie intervenute al meeting internazionale IW Women for happier children, organizzato a Milano in occasione dell evento EXPO 2015. Tante le socie intervenute al meeting internazionale IW Women for happier children, organizzato a Milano in occasione dell evento EXPO 2015. Un occasione esclusiva che ha suscitato grande consenso. Alla

Dettagli

L Associazione Scuola per Scuola uguale Solidarietà indice la 8^ edizione mostra - concorso 2015. Colora il Pianeta. Cibo e acqua per tutti

L Associazione Scuola per Scuola uguale Solidarietà indice la 8^ edizione mostra - concorso 2015. Colora il Pianeta. Cibo e acqua per tutti SCUOLA PER SCUOLA UGUALE SOLIDARIETÀ Associazione di promozione sociale sulla pace, solidarietà e diritti umani Sede sociale c/o Casa delle Associazioni, Via Canova, 45 20024 Garbagnate Milanese Codice

Dettagli

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza

ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza ex chiesa gesuiti nuovo spazio teatrale Via Melchiorre Gioia, 20 - Piacenza presentazione a cura di Fondazione di Piacenza e Vigevano Dopo 26 anni dall apertura del Teatro San Matteo, Teatro Gioco Vita

Dettagli

«NUTRITION & SUSTAINABILITY»

«NUTRITION & SUSTAINABILITY» INNER WHEEL CLUB DI TORINO EUROPEA DISTRETTO 204 ITALIA INTERNATIONAL INNER WHEEL PROGETTO INTERNAZIONALE BIENNALE «NUTRITION & SUSTAINABILITY» The role of Inner Wheel during EXPO 2015 Feeding the Planet,

Dettagli

Progetto ANCIperEXPO Centri Estivi Centri Anziani Centri Ricreativi

Progetto ANCIperEXPO Centri Estivi Centri Anziani Centri Ricreativi Progetto ANCIperEXPO Centri Estivi Centri Anziani Centri Ricreativi ALESSANDRO ROSSO GROUP ALESSANDRO ROSSO GROUP Alessandro Rosso Group nasce nel 2002 da un gruppo di professionisti con oltre trent anni

Dettagli

EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo. Maggio 2012

EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo. Maggio 2012 EXPO 2015 S.p.A. Il Sito Espositivo Maggio 2012 Expo Milano 2015 Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita Expo Milano 2015 è un evento globale, culturale, educativo e scientifico che riunisce a Milano Paesi,

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

In collaborazione con. www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org

In collaborazione con. www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org In collaborazione con ti, ia! n o r P za, v en t r a p www.progettoscuola.expo2015.org www.expo2015.org MONZA APRIPISTA DEL PROGETTO: UN CONCORSO E 100 IDEE PER LA FASE PILOTA Sono state le scuole dell

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

LE GIORNATE ROMANE DELLA PRESIDENTE INTERNAZIONALE CATHERINE REFABERT 09 12 gennaio 2012

LE GIORNATE ROMANE DELLA PRESIDENTE INTERNAZIONALE CATHERINE REFABERT 09 12 gennaio 2012 LE GIORNATE ROMANE DELLA PRESIDENTE INTERNAZIONALE CATHERINE REFABERT 09 12 gennaio 2012 Come presidente dell Inner Wheel Club di Roma Est, designato come club-contatto per i preparativi del soggiorno

Dettagli

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla!

Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Un pensiero per la nostra Maestra Grazie Maestra Carla! Quarta Primaria - Istituto Santa Teresa di Gesù - Roma a.s. 2010/2011 Con tanto affetto... un grande grazie anche da me! :-) Serena Grazie Maestra

Dettagli

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA

NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA NUTRIRE IL PIANETA ENERGIA PER LA VITA LA TOSCANA VERSO EXPO 2015 Viaggio in Toscana: alla scoperta del Buon Vivere www.expotuscany.com www.facebook.com/toscanaexpo expo2015@toscanapromozione.it Gusto

Dettagli

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale

UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale UNIONE EUROPEA Fondo europeo di sviluppo regionale BENVENUTO! In questo viaggio attraverso la Lombardia che si prepara ad Expo, potrai scoprire molte cose che forse ancora non sai della tua regione e della

Dettagli

DOVE IL CIBO VIENE CONDIVISO, CELEBRATO, GODUTO, ASSAPORATO, NEL LUOGO STESSO IN CUI E NATO.

DOVE IL CIBO VIENE CONDIVISO, CELEBRATO, GODUTO, ASSAPORATO, NEL LUOGO STESSO IN CUI E NATO. DOVE IL CIBO VIENE CONDIVISO, CELEBRATO, GODUTO, ASSAPORATO, NEL LUOGO STESSO IN CUI E NATO. Dalla condivisione intellettuale e fattiva di operatori economici, istituzioni e privati, nasce Gola Gola Food

Dettagli

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 ASILO NIDO NAVAROLI PIANO DI OFFERTA FORMATIVA (P.O.F.) ANNO SCOLASTICO 2014-2015 INDICE Il Piano dell Offerta Formativa 1 Presentazione del Asilo Nido Navaroli 1-2 La nostra idea di bambino 3 Partecipazione

Dettagli

COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015

COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015 COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015 COMUNE DI MODENA RASSEGNA STAMPA QUOTIDIANA Venerdì, 05 giugno 2015 Gazzetta di Modena 05/06/2015 Gazzetta di Modena Pagina 14 Donne

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

PADIGLIONE ITALIA EXPO 2015: IL PALINSESTO EVENTI UNA PIATTAFORMA IN CONTINUA EVOLUZIONE

PADIGLIONE ITALIA EXPO 2015: IL PALINSESTO EVENTI UNA PIATTAFORMA IN CONTINUA EVOLUZIONE PADIGLIONE ITALIA EXPO 2015: IL PALINSESTO EVENTI UNA PIATTAFORMA IN CONTINUA EVOLUZIONE Il Sito Espositivo 2 Padiglione Italia: Palazzo Italia e Cardo Il cuore del Sito Espositivo 3 Padiglione Italia:

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO PER LA SCUOLA PRIMARIA MANGIO LOCALE E PENSO UNIVERSALE A.S.

PROGETTO EDUCATIVO PER LA SCUOLA PRIMARIA MANGIO LOCALE E PENSO UNIVERSALE A.S. PROGETTO EDUCATIVO PER LA SCUOLA PRIMARIA MANGIO LOCALE E PENSO UNIVERSALE A.S. 2014/2015 La scuola bergamasca si prepara all Expo 2015 (esposizione universale) imparando a conoscere i prodotti a Chilometro

Dettagli

Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago. Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015:

Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago. Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015: Istituto comprensivo A. Manzoni di Parabiago Progetto Scuola Famiglia per l A. s. 2014-2015: INTRODUZIONE Il corpo e l anima sono ugualmente importanti: se il primo va nutrito con il cibo, come appunto

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

La Movida. Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura

La Movida. Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura Alla C.A. del dirigente scolastico Richiesta partecipazione al progetto Travel game, la cultura della lettura Da realizzarsi nel corso dell anno scolastico 2013-2014 Foto di gruppo Salone internazionale

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

GRAVEDONA ED UNITI Harmony FestivaLake 2 EDIZIONE

GRAVEDONA ED UNITI Harmony FestivaLake 2 EDIZIONE GRAVEDONA ED UNITI Harmony FestivaLake 2 EDIZIONE Pro Loco Gravedona in collaborazione con Associazione Culturale So ham e Movimenti di coscienza, Comune Gravedona ed Uniti, Comunità Montana Valli del

Dettagli

.Leggere fiabe, ascoltare, assaporare. il suono delle parole. che scorrono

.Leggere fiabe, ascoltare, assaporare. il suono delle parole. che scorrono .Leggere fiabe, ascoltare, assaporare il suono delle parole che scorrono Il progetto Andar per fiabe nasce dal desiderio di noi insegnanti di avvicinare i bambini alle realtà che vivono quotidianamente

Dettagli

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO-

INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- DIPARTIMENTO IMPRESA ED INTERNAZIONALIZZAZIONE DIREZIONE GENERALE PER LA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE UFFICIO ITALIANO BREVETTI E MARCHI INDUSTRIAL DESIGN AS A TOOL FOR INNOVATION AND SOCIO- ECONOMIC GROWTH:

Dettagli

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra

I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra I prodotti della nostra terra non fanno il giro della Terra Progetto rivolto alle classi della scuola primaria dell Emilia Romagna per l anno scolastico 2010-2011 COLDIRETTI Coldiretti, con un milione

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA

MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA SCUOLA PARITARIA dell INFANZIA e PRIMARIA MADRE ANNUNCIATA COCCHETTI IL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA Chi è chiamato ad educare e ad animare educazione, deve offrire nutrimento, nascondendo la mano che

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI

Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI SCOIATTOLI VOLPI TOPINI Eccoci qua a raccontarvi la prima tappa del nostro viaggio di crescita, di scoperte e di conquiste!!! CONIGLIETTI Siamo il gruppo più numeroso della scuola e assieme alle maestre Meri e Silvia siamo diventati

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

PROGETTO EDUCATIVO - DIDATTICO

PROGETTO EDUCATIVO - DIDATTICO Scuola dell Infanzia Paritaria Istituto Sacro Cuore Via Solferino 16-28100 Novara Tel. 0321/623289 - Fax. 0321/331244 In internet: www.scuolesacrocuore.it - E mail: novara@scuolesacrocuore.it PROGETTO

Dettagli

ROTARY CLUB SARNICO E VALLE CAVALLINA DISTRETTO 2040 - AR 2011/2012. Bollettino n. 13 14 novembre 2011 La ricetta per vivere felici

ROTARY CLUB SARNICO E VALLE CAVALLINA DISTRETTO 2040 - AR 2011/2012. Bollettino n. 13 14 novembre 2011 La ricetta per vivere felici . ROTARY CLUB SARNICO E VALLE CAVALLINA DISTRETTO 2040 - AR 2011/2012 Bollettino n. 13 14 novembre 2011 La ricetta per vivere felici La serata Come sempre numerosi i soci che con i loro ospiti hanno partecipato

Dettagli

PROGRAMMAZIONE NIDO MADONNA DI FATIMA di Breda di Piave

PROGRAMMAZIONE NIDO MADONNA DI FATIMA di Breda di Piave PROGRAMMAZIONE NIDO MADONNA DI FATIMA di Breda di Piave PREMESSA: Il collegio docenti è composto da quattro insegnanti e la coordinatrice e si riunisce una volta al mese circa. Una cosa molto importante

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 2

Test di ascolto Numero delle prove 2 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e messaggi. In quale luogo puoi ascoltare i testi? Scegli una delle tre proposte che ti diamo. Alla fine del

Dettagli

Una scuola grande un mondo!!!

Una scuola grande un mondo!!! Una scuola grande un mondo!!! Laboratori di educazione allo sviluppo sostenibile, alla mondialità, all educazione ambientale e all intercultura a.s. 2015/2016 centro per appropriato sviluppo tecnologico

Dettagli

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030

Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto- Galliate ( NO) CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Noi come Voi è un associazione che accoglie tutti i giorni mol ti giovani con disabilità

Dettagli

LA SCUOLA A EXPO MILANO 2015

LA SCUOLA A EXPO MILANO 2015 EXPO Milano 2015 EXPO MILANO 2015 Expo Milano 2015 è un Esposizione Universale con caratteristiche inedite e innovative. Non solo una rassegna espositiva, ma anche un evento che intende coinvolgere attivamente

Dettagli

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012

Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Consegna dei diplomi DFA 22 giugno 2012 Intervento di Franco Gervasoni, direttore SUPSI SALUTO - Consigliere di Stato, Manuele Bertoli - Capodicastero Educazione, culto e partecipazioni comunali del Municipio

Dettagli

Inviati speciali nei luoghi del possibile

Inviati speciali nei luoghi del possibile Sperimentazione di esperienze di studio finalizzate all orientamento professionale post diploma rivolte agli studenti dell ultimo biennio delle scuole secondarie statali di secondo grado della Regione

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Alimentare la Salute. XI Edizione. 14 17 dicembre 2014. Forum internazionale della Salute. Palazzo dei Congressi P.le Kennedy, 1 Roma, Eur

Alimentare la Salute. XI Edizione. 14 17 dicembre 2014. Forum internazionale della Salute. Palazzo dei Congressi P.le Kennedy, 1 Roma, Eur Forum internazionale della Salute XI Edizione Alimentare la Salute 14 17 dicembre 2014 Palazzo dei Congressi P.le Kennedy, 1 Roma, Eur Mostra di prodotti e servizi per la salute Lezioni di cucina salutare

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

LE ESPOSIZIONI UNIVERSALI ED EXPO MILANO 2015

LE ESPOSIZIONI UNIVERSALI ED EXPO MILANO 2015 LE ESPOSIZIONI UNIVERSALI ED EXPO MILANO 2015 3 Cosa è una Esposizione Universale Da oltre 100 anni, le Esposizioni Universali hanno un posto d eccellenza nell'educazione dei cittadini, del mondo e nel

Dettagli

Anno scolastico 2014-2015

Anno scolastico 2014-2015 DIREZIONE DIDATTICA STATALE 17 CIRCOLO VIA CASTIGLIONE CAGLIARI POF Anno scolastico 2014-2015 VERIFICA E VALUTAZIONE DELLE ATTIVITA Nella cornice educativa delineata si è inserita la MACROPROGETTUALITÀ

Dettagli

Spazio espositivo a rotazione n.1 Cardo Nord Ovest. ago. 14

Spazio espositivo a rotazione n.1 Cardo Nord Ovest. ago. 14 Spazio espositivo a rotazione n.1 Cardo Nord Ovest ago. 14 Il Sito Espositivo 935.595 mq di area totale 147 Paesi Partecipanti AREE TEMATICHE PARTECIPANTI UFFICIALI AREE DI SERVIZIO PARTECIPANTI NON UFFICIALI

Dettagli

Programmazione di religione cattolica

Programmazione di religione cattolica Programmazione di religione cattolica Istituto Comprensivo P. Gobetti Trezzano sul Naviglio Anno Scolastico 2012/2013 INSEGNANTE: Franca M. CAIATI Obiettivi specifici di Apprendimento Questi obiettivi

Dettagli

I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16

I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16 I PROGETTI EDUCATIVI TELETHON 2015/16 Perché entrare nelle scuole? La rarità delle malattie genetiche fa sì che esse siano trascurate dai principali investimenti pubblici e privati. Telethon esiste proprio

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO

SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO SCUOLA DELL INFANZIA PARROCCHIALE Madonna di Fatima Via Don Pietro Cozza GAZZOLO D'ARCOLE (VR) IRC: I DONI DI DIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 L insegnamento della Religione Cattolica, IRC, nella scuola dell

Dettagli

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14

Piazzetta Cardo Nord Est. mag. 14 Piazzetta Cardo Nord Est mag. 14 Il Sito Espositivo 935.595 mq di area totale 147 Paesi Partecipanti AREE TEMATICHE PARTECIPANTI UFFICIALI AREE DI SERVIZIO PARTECIPANTI NON UFFICIALI AREE EVENTI CLUSTER

Dettagli

di Paola Uneddu e Michele Arcadipane

di Paola Uneddu e Michele Arcadipane LA DIETA DEL CAMMINANTE Un seminario per chi vuole imparare a nutrirsi correttamente, a disintossicarsi, e magari dimagrire, quando viaggia a piedi (e nella vita di tutti i giorni) di Paola Uneddu e Michele

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO

PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO PIANO DI LAVORO ANNUALE SCUOLA DELL'INFANZIA A.S. 2014/2015 IL SALE DELLA TERRA MANGIOCANDO Premessa NOI SIAMO PARTE DELLA TERRA ED ESSA È PARTE DI NOI INSEGNATE AI VOSTRI BAMBINI CHE LA TERRA È NOSTRA

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Lettere & opinioni Un trattamento del paziente attento e dignitoso Pagina 1 di 6 rassegna stampa 12 Maggio 2015 IL CITTADINO Lodi Un trattamento del paziente attento e dignitoso Tre reparti formati da persone di qualità Codogno Medici di talento, premio ganelli a laura

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF)

PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Scuola dell Infanzia paritaria Clemente e Marina Benecchi PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA (POF) Via Rabaglia, 32 43058 Coenzo Sorbolo (PR) 348 0388008 scuolabenecchi@gmail.com BREVE STORIA DELLA SCUOLA DELL

Dettagli

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico

Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Portale Regionale del Prodotto Tipico e Biologico Legge Regione Umbria n. 21 del 20/08/2001 Disposizioni in materia di coltivazione, allevamento, sperimentazione, commercializzazione e consumo di organismi

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123

SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 SCUOLA DELL INFANZIA AGAZZI SORBOLO (PR) Via Beethoven n 5 Telefono: 0521690123 Fax: 0521690123 ORGANIZZAZIONE La scuola accoglie i bambini da 3 a 6 anni. E aperta dal lunedì al venerdì dalle ore 7,30

Dettagli

Le buone idee per i tuoi giorni di festa

Le buone idee per i tuoi giorni di festa Le buone idee per i tuoi giorni di festa Una bomboniera non C è sempre una buona occasione per scegliere le Scegli le bomboniere solidali Intervita, rendi indimenticabili i tuoi giorni di festa. Matrimonio,

Dettagli

La musica come passione, arte, linguaggio, emozione

La musica come passione, arte, linguaggio, emozione La musica come passione, arte, linguaggio, emozione Da una tradizione secolare nel settore della costruzione degli strumenti musicali e della lavorazione dei metalli in terra di Toscana, scaturisce: Pistoia

Dettagli

AGORÀ A TORINO 2015. Piazza Castello (di fronte alla Prefettura) Appuntamento per il pubblico. Tea, a chi piacciono le verdure?

AGORÀ A TORINO 2015. Piazza Castello (di fronte alla Prefettura) Appuntamento per il pubblico. Tea, a chi piacciono le verdure? Tea, a chi piacciono le verdure? A cura di Giunti Kids, Promolettura Giunti Editore, Editoriale Scienza sabato 16 maggio 2015 ore 10.00 Nell ambito del XXVIII Salone Internazionale del Libro - Italia,

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

Concorso Una ricetta da 1 euro

Concorso Una ricetta da 1 euro Progetto educativo per una cultura del dono Concorso Una ricetta da 1 euro Como aprile 2007 1. Introduzione Il presente progetto prende le mosse da una considerazione tanto semplice quanto oggi rimossa:

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

Nicolò UGANDA Gapyear

Nicolò UGANDA Gapyear Nicolò, Diario dall Uganda Se c è il desiderio, allora il grande passo è compiuto, e non resta che fare la valigia. Se invece ci si riflette troppo, il desiderio finisce per essere soffocato dalla fredda

Dettagli

Piacenza Wedding. rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze

Piacenza Wedding. rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze O Piacenza Wedding rganizziamo i tuoi sogni per la meraviglia delle tue nozze Sappiamo che il giorno, in cui racconti al mondo il tuo amore, deve essere perfetto. Luminoso come il sole. Ricco come il sentimento.

Dettagli

AGENDA DEGLI INCONTRI DEI CLUB APERTI AD AMICI E OSPITI. Mese di SETTEMBRE 2014

AGENDA DEGLI INCONTRI DEI CLUB APERTI AD AMICI E OSPITI. Mese di SETTEMBRE 2014 4/9/2014 IWC Ciriè Valli di Lanzo Visita guidata alla mostra Alta Moda, Grande Teatro 16,30 Venaria Reale Lea Hesse 0119279560, cell. 3468611409, leahesse@interfree.it 07/09/2014 IWC Milano Gita a Venezia

Dettagli

Corri per il FAI e proteggi un patrimonio unico al mondo!

Corri per il FAI e proteggi un patrimonio unico al mondo! Monza, 30 maggio 2016 Comunicato stampa Corri per il FAI e proteggi un patrimonio unico al mondo! Parco e Autodromo - Sport e Cultura Domenica 12 giugno 2016 FAIrun nasce dalla volontà di unire cultura

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

Livello CILS A1. Test di ascolto

Livello CILS A1. Test di ascolto Livello CILS A1 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Programmazione 2014/15: Scuola dell Infanzia Santa Marta

Programmazione 2014/15: Scuola dell Infanzia Santa Marta Programmazione 2014/15: Scuola dell Infanzia Santa Marta IL GUSTO DI CRESCERE INSIEME NELLA GIOIA. Per l anno educativo 2014/15 proponiamo ai bambini un viaggio nel mondo dell alimentazione: partendo dalla

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE di EDUCAZIONE RELIGIOSA anno scolastico 2009-2010 DIO DIPINGE I COLORI DELLA VITA CHE DONO LA FESTA... HO UN AMICO DI NOME GESU A CHIESA COME SEGNO VIVENTE D 但 MORE Insegnanti: Cambareri

Dettagli

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO

ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO ALL.A - CURRICOLO D ISTITUTO CURRICOLO SCUOLA DELL INFANZIA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA (dalle INDICAZIONI NAZIONALI) IL SE E L ALTRO: Il bambino gioca

Dettagli

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura

Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura GALLERIA SABAUDA Percorso di visita e laboratorio Dentro la pittura Si propone un'esperienza introduttiva alla realtà del museo e un approccio alle opere d arte come immagini e come prodotti materiali.

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE di plesso

PROGETTAZIONE ANNUALE di plesso PROGETTAZIONE ANNUALE di plesso Scuola dell infanzia di via Roma ANNO SCOLASTICO 2015 / 2016 1. SITUAZIONE INIZIALE Non c è crescita senza l opportunità di fare esperienza (M. Bernardi) Nel corso di questi

Dettagli

Laboratori di ZOOANTRPOLOGIA DIDATTICA

Laboratori di ZOOANTRPOLOGIA DIDATTICA Laboratori di ZOOANTRPOLOGIA DIDATTICA Che emozione in fattoria! Tema: EDUCAZIONE AMBIENTALE-EDUCAZIONE ALLE EMOZIONI Età: ASILI NIDO E SCUOLA DELL INFANZIA Periodo: Marzo-Giugno; Settembre-Ottobre Costo,

Dettagli

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni?

Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Sei padrone della tua vita? Hai realizzato i tuoi sogni? Qualunque sia la tua risposta, Voglio una vita straordinaria è la strada giusta per trovare nuove energie e urlare: Voglio essere io il regista

Dettagli

I LABORATORI ESPRESSIVI: CREATIVITA E METODOLOGIA. EDUCAZIONE VISIVA IL LINGUAGGIO DELLE IMMAGINI

I LABORATORI ESPRESSIVI: CREATIVITA E METODOLOGIA. EDUCAZIONE VISIVA IL LINGUAGGIO DELLE IMMAGINI I LABORATORI ESPRESSIVI: CREATIVITA E METODOLOGIA. EDUCAZIONE VISIVA IL LINGUAGGIO DELLE IMMAGINI Nel laboratorio vengono presentati e analizzati, attraverso la sperimentazione di materiali e tecniche

Dettagli

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita.

UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. UN ORTO DI CLASSE Curare la terra, nutrire la vita. Progetto rivolto alle classi della scuola primaria e secondaria di primo grado dell Emilia Romagna a.s. 2014-2015 Novità 2014/15 KIT PER ORTO DEL CONTADINO

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA. Piatto sano, mi ci ficco. Associazione Genitore Amico.

TITOLO DEL PROGETTO SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA. Piatto sano, mi ci ficco. Associazione Genitore Amico. ASSOCIAZIONE GENITORE AMICO ISTITUTO COMPRENSIVO DI TRIVERO COMUNE DI TRIVERO COMUNE DI SOPRANA TITOLO DEL PROGETTO Piatto sano, mi ci ficco. SOGGETTO PROMOTORE DELL INIZIATIVA Associazione Genitore Amico.

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese

Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese Scuola dell Infanzia Sacra Famiglia Via Roma,7 Arese RIFERIMENTI LEGISLATIVI DAGLI ORIENTAMENTI PER IL CONTRIBUTO AI PIANI PERSONALIZZATI DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DI INSEGNAMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

La voce de "Gli Amici"

La voce de Gli Amici Gli Amici La voce de "Gli Amici" domenica 11 agosto 2002 La domenica con Gesù Tempo ordinario Domenica 11 agosto 2002 Gesù si ritira a pregare L'artista della settimana Carmela Parente La scuola della

Dettagli

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011

Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 Cresco.. con Gesù!!! Scuola dell'infanzia Maria Immacolata Monteortone Percorso di educazione alla religione cattolica Anno 2010/2011 1 Unità di apprendimento: La creazione del mondo Motivazione Aiutare

Dettagli

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale

all improvviso nella vita la dialisi peritoneale all improvviso nella vita la dialisi peritoneale Ivo SaglIettI Un ringraziamento ai medici e infermieri del gruppo della dialisi peritoneale e a tutti i pazienti che con fiducia mi hanno aperto la loro

Dettagli

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015

DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 . DOCUMENTAZIONE PROGRAMMAZZIONE ANNUALE SCUOLA DELL INFANZIA PONTE DELLA VENTURINA A.S. 2014/2015 MOTIVAZIONI La consapevolezza che nei bambini della scuola dell infanzia sia necessario diffondere la

Dettagli

50 anni di STORiE in COMUnE

50 anni di STORiE in COMUnE 50 anni di STORiE in COMUnE L ape operaia, foto di Stanislao Farri 50 anni di STORiE in COMUnE L Arcispedale Santa Maria Nuova è un crocevia di storie che si intersecano e si snodano tra pubblico e privato,

Dettagli

Introduzione. (Martha C. Nussbaum, Non per profitto. Perché le democrazie hanno bisogno della cultura umanistica, Il Mulino, 2010)

Introduzione. (Martha C. Nussbaum, Non per profitto. Perché le democrazie hanno bisogno della cultura umanistica, Il Mulino, 2010) 7 Introduzione «Cosa c è nell esistenza umana che rende così difficile sposare le istituzioni democratiche basate sul rispetto dei princìpi dell uguaglianza e delle garanzie del diritto, e così facile

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA Scuole dell Infanzia Gianni Rodari Istituto Comprensivo Crespellano R E L I G I O N E C A T T O L I C A Anno scolastico 2014-2015 Insegnante: Calì Angela PREMESSA Insegnare

Dettagli