I consiglieri regionali Luca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I consiglieri regionali Luca"

Transcript

1

2 ilgiornale dell UMBRIA Quotidiano di società, economia e politica Mercoledì 3 agosto Spedizione in abb. post. D.L. 353/03 (Conv.L.46/04) art. 1 comma 1, DCB - Fil. Perugia Euro 1 Anno XII numero 212 In abbinamento non obbligatorio con i cd Vamos a la playa e Waka waka compilation - Euro 7,90 l uno + il quotidiano Perugia Batteri, il sindaco chiude l acqua a Solfagnano PAGINA 9 Terni Pasticcio Terni-Rieti, indaga la Corte dei conti CA R D U C C I PAGINA 34 Caccia Nuove regole per le armi Chi le possiede deve informare i familiari FO I S PAGINA 5 Il commento Così la politica umbra ha tradito lo spirito del listino di GIUSEPPE CASTELLINI I consiglieri regionali Luca Barberini e Andrea Smacchi, entrambi del Pd, hanno perfettamente ragione nel chiedere l eli - minazione del listino nelle elezioni regionali (in sostanza, ci sono 6 dei 31 consiglieri che vengono eletti automaticamente perché indicati dal presidente vincente nel suo listino e che, quindi, entrano a far parte dell assemblea di Palazzo Cesaroni senza passare per il voto popolare). E bene ha fatto il Pdl umbro a dire che voterà a favore di questa proposta. La questione, tuttavia, non è se il listino sia in assoluto un bene o un male, cosa sulla quale qualcuno ha cominciato a discutere. Una discussione che, se impostata così, rischia di non portare a nulla (magari è proprio quello che si augurano certi gattopardi della politica umbra, per cui tutto deve cambiare affinché nulla cambi). La questione dei meccanismi elettorali, infatti, (...) Terni Sono coinvolti nella maxi operazione dei carabinieri, nove le persone in manette. Le intercettazioni Droga, nei guai anche due finanzieri Acquistavano cocaina e uno di loro la spacciava pure in caserma Il concerto di Villa Fidelia La rivoluzione di Franco Battiato TERNI - Nella maxi retata dei carabinieri di Terni che ha portato all arresto di sedici persone - nove nella sola giornata di ieri - sono finiti anche due finanzieri, indagati per aver acquistato e spacciato cocaina. Uno dei due, stando al dispositivo del gip, avrebbe ceduto la droga anche all interno della caserma di Terni. Circostanze testimoniate da decine di intercettazioni, che per l accusa incastrano i due militari delle Fiamme gialle. Tra i sedici arrestati ci sono anche alcuni giovani ternani. SCHILLACI PAGINA 33 Fossato di Vico Estorce soldi alla ex, arrestato In 3 anni è arrivato a toglierle 20mila euro SEGUE A PAGINA 4 Marchio sugli eventi La rivolta: noi beffati Quintana e Corsa all Anello in rivolta Bracco: Brambilla incomprensibile Perugia - La polemica >> Franco Battiato ieri sera a Villa Fidelia (fotoservizio Settonce) CINTI PAGINE 2-3 Federmobili: no ad Ikea L associazione: posti a rischio L assessore: l iter è già stato avviato FO N TA N A PAGINA 29 NARDONI PAGINA 27 Costi politica - L inchiesta/13 Stipendi netti in Umbria, con gli impiegati rapporto di 1 a 4,3 Regione, un consigliere vale 5 operai PERUGIA - In Umbria lo stipendio netto di un consigliere regionale è 5 volte quello di un operaio, 4,3 volte quello di un impiegato, oltre il doppio di quello di un quadro e il 16,3% più alto della retribuzione di un dirigente. Senza contare il vitalizio. COLETTA PAGINA 4 Umbria Microcredito, via al fondo da 1 milione Sviluppumbria gestirà le pratiche PAGINA 30 INCHIESTA G8 Su Verdini no alle intercettazioni ROMA - La Camera ha negato l uso delle intercettazioni che riguardano, nell ambito dell inchiesta sugli appalti per il G8, il deputato del Pdl Denis Verdini (nella foto). PAGINA 49 Cultura&turismo Nella musica per i tramonti l Umbria che guarda avanti di FABRIZIO MARCUCCI PAGINA 14 A l tramonto muoiono i giorni. Nei tramonti di sabato e domenica scorsi all Isola Maggiore, in mezzo al lago Trasimeno, invece è nato qualcosa. Di notevole. (...) SEGUE A PAGINA 27 Lavoro in Umbria/1 I due Atenei offrono 36 assunzioni per diplomati, laureati, docenti e insegnanti N E L L INSERTO Trova L AVO RO Lavoro in Umbria/2 Telecom Italia, ci sono disponibili 350 posti Rilevatori Istat, altri 70 assunzioni a tempo presso i Comuni dell Umbria N E L L INSERTO Trova L AVO RO Lavoro in Umbria/3 Subito 30 posti per magazzinieri Assunzioni per impiegati a Narni e Marsciano N E L L INSERTO Trova L AVO RO Gubbio, il calendario di Serie B. La prima in trasferta a Grosseto - Pagine 38-39

3 4 Umbria ilgiornale dell UMBRIA Mercoledì 3 agosto 2011 Il rapporto Un inquilino I deputati La loro Politica I costi/13 di Palazzo Cesaroni prende retribuzione mensile è pari al mese come 4,3 impiegati a quella di quasi 8 tute blu Regione, un consigliere vale 5 operai E il rapporto tra gli stipendi netti, senza contare l affare del vitalizio L INCHIESTA Cifre e fatti per portare trasparenza PERUGIA - Prosegue la nostra inchiesta sui costi della politica. Quella di oggi è la 13esima puntata, che diventa la 15esima se si considera che, in alcuni giorni, abbiamo trattato contemporaneamente, e in pagine diverse, più aspetti dell argomento. Un inchiesta che nasce dalla necessità di trasparenza, fornendo ai lettori cifre e dati perché ognuno possa farsi una propria e fondata opinione, e che fin dall inizio si è svolto all insegna dello slogan indignazione sì, qualunquismo no. Perché siamo convinti che l opera di informazione è davvero efficace se riesce a fornire ai cittadini strumenti con i quali possono autonomamente valutare la realtà. Cittadini più consapevoli, informati e quindi capaci di una partecipazione più attiva e profonda, non cittadini campioni di anti politica e di qualunquismo. Perché, abbiamo ricordato più volte, l antipolitica è addirittura peggio della cattiva politica. Quanto la buona politica latita, il vuoto che si crea viene di solito occupato da venditori di falsi sogni, da furbi e avventurieri di ogni risma. Alla fine, una società che si affida al sentimento dell antipolitica paga un prezzo molto alto (gli esempi nella storia sono innumerevoli). Appunto, indignazione e verità sì, qualunquismo no. di BRUNO COLETTA PERUGIA - Lo stipendio netto di un consigliere regionale vale, in Umbria, cinque volte quello medio di un operaio, oltre 4 volte quello di un impiegato ed è più alto del 16,3% della retribuzione netta media di un dirigente, tra i quali sono compresi quelli di aziende multinazionali come la ThyssenKrupp. I consiglieri regionali umbri, tuttavia, in termini di stipendio netto si arrendono davanti a quelli dei parlamentari, superiori ai loro del 56%. E la fotografia dei rapporti tra le retribuzioni in Umbria nel Per gli stipendi dei consiglieri regionali e dei parlamentari, abbiamo utilizzato i dati dei documenti di Palazzo Cesaroni e Montecitorio, mentre per le retribuzioni medie di dirigenti, quadri, impiegati e operai umbri abbiamo utilizzato il rapporto annuale di Od&M Organization Design & Management, che si basano su un campione molto ampio di buste paga, che vengono monitorate di mese in mese. Tre avvertenze importanti: la prima è che, per le retribuzioni di dirigenti, quadri, impiegati e operai si fa riferimento ai dipendenti di aziende private, non ci sono cioè dipendenti della pubblica amministrazione; la seconda è che gli stipendi di dirigenti, quadri, impiegati e operai sono - proprio perché i dati vengono presi dalle buste paga - comprensivi di eventuali contratti integrativi, premi e quant altro; la terza avvertenza è che l Irpef è stata calcolata come se il consigliere regionale, il parlamentare e le alte figure professionali considerate avessero solo l entrata da stipendio. Ovviamente, se hanno anche altre entrate dichiarate al fisco le cifre cambiano. Un consigliere regionale, in Umbria, come pubblicato nei giorni scorsi sul nostro giornale, guadagna in media, al mese, oltre 12mila euro lordi (di cui 2mila 200 vanno come contributi per il vitalizio). In tasca, gli vanno circa 6mila 300 euro netti mensili (detratta, oltre a tutte le tasse, anche l addizionale Irpef comunale, ma non quella comunale che varia da municipio a municipio), per un totale annuo di 75mila 600 euro. Un operaio, al netto di tutte le tasse compresa l addizionale Irpef regionale (ma non di quella comunale), in Umbria, in media porta a casa euro netti al mese, per un totale di euro all anno. Fatta la proporzione (vedere tabella in pagina), un operaio in Umbria guadagna il 20,6%, ossia circa un quinto, di un consigliere regionale. In altre parole, in termini di stipendio netto un consigliere regionale vale 5 operai. E vale 4,3 impiegati umbri di aziende private, che guadagnano, in media, euro netti al mese (17mila 675 euro l anno). Un quadro intermedio, poi, in Umbria guadagna il 46,4% di un inquilino di Palazzo Cesaroni. Infine, i dirigenti privati in Umbria portano a casa 63mila 307 euro netti mensili, ossia il 16,3% meno di un consigliere regionale. Un deputato, invece, incassa al netto, tra indennità e diaria (i deputati godono di varie ulteriori voci, come 3mila 690 euro al mese come rimborso forfettario per le spese inerenti al rapporto tra eletti ed elettori, 3mila 099 euro annui per le spese telefoniche e altro), 9mila 828 euro al mese, che fanno 117mila 934 l anno. Come detto, si tratta del 56% in più rispetto allo stipendio di un consigliere regionale umbro. Dati, quelli che forniamo, che possono essere interpretati variamente, nel senso che le distanze tra gli stipendi possono essere considerate eccessive o giuste. Non ci addentriamo in valutazioni di questo genere, che ogni lettore può fare in piena autonomia. Piuttosto, è da considerare che, oltre al divario tra gli stipendi, ad allargare la differenza, a favore dei consiglieri regionali e dei parlamentari nei confronti delle altre categorie professionali, c è la voce vitalizi, o pensioni che dir si voglia. Come già illustrato su queste colonne, per tutte le categorie di lavoratori - dipendenti o autonomi - ormai è in vigore il sistema contributivo. Ossia, una persona riceve una pensione calcolata sui contributi versati durante la vita lavorativa. In altre parole, il meccanismo è del tipo tot versato, tot di pensione. Più i sono i contributi versati, più si prende di pensione e viceversa. Per i consiglieri regionali umbri e i parlamentari, invece, vige ancora il sistema retributivo. Ossia, il vitalizio è del tutto scollegato dai contributi versati e il suo importo, calcolando la vita media a 60 o 65 anni (ad esempio, gli ex consiglieri regionali e quelli in carica, ma con almeno una legislatura alle spalle, prendono il vitalizio a 60 anni, mentre quelli di prima nomina da questa legislatura lo incassano da 65 anni di età), è molto più elevato rispetto a quanto versato. In Umbria un consigliere regionale uomo che fa 2 legislature, tenendo conto delle aspettative di vita nella regione, tra quanto versa e quanto prenderà di vitalizio ha un guadagno di oltre 520mila euro se incassa il vitalizio da 60 anni di età e di oltre 305mila se lo incassa da 65 anni. Per una donna (le loro aspettative di vita sono più lunghe) consigliere che fa 2 legislature, il guadagno tra versato e incassato è di quasi 661mila euro se prende il vitalizio a 60 anni e di oltre 418mila se lo prende a 65. SEGUE DALLA PRIMA. (...) in generale non è quella di valutare se in assoluto siano validi o meno, ma di verificare come vengono usati. Se usati male, ed è quello che è avvenuto nel caso del listino, diventano pessimi ed è normale che, contro di loro, nasca un forte movimento d opinione che ne chiede il cambiamento radicale. In sostanza, il loro successo o meno, la loro accettabilità o meno sta nel come vengono utilizzati. E il fatto di averli usati male, malissimo, è l'indicatore della scarsa qualità dell'attuale ceto dirigente politico. Il listino del presidente, infatti, in Umbria fu introdotto con uno scopo nobile, che era quello di individuare un canale privilegiato attraverso il quale far arrivare personalità di assoluto rilievo nell'assemblea regionale. Personalità che, altrimenti, non sarebbero mai arrivate a dare il loro valore aggiunto nel consiglio regionale. Invece il listino è diventato, di fatto, una stanza di compensazione degli equilibri politici, visto che se il presidente candidato vince (il meccanismo in realtà è un po' più complesso, ma non è qui il caso di approfondirlo) i membri del listino vengono automaticamente eletti, e di volata, in consiglio regionale. Così, ad esempio, nel listino collegato alla presidente Marini i nomi dei prescelti erano stati studiati con il bilancino: Lamberto Bottini, Fabrizio Bracco e Gianluca Rossi per il Pd, Roberto Carpinelli per la Federazione della sinistra, Silvano Rometti (che però era anche candidato, ed è stato votatissimo, nella lista socialista) per i Socialisti e Paolo Brutti per l Idv. Idem per il listino della sfidante, Fiammetta Modena (Pdl). Tutte persone per bene, per carità. Peraltro, quasi tutti sarebbero stati tranquillamente eletti se fossero stati nella lista del loro partito. Ma è chiaro che, usandolo come il manuale Cencelli per dividersi i posti garantiti tra i partiti della coalizione, il senso originario del listino è venuto meno. Senza contare che, poi, eletti nel listino come Carpinelli (che sarà pure una personaggio politico umbro, ma non ci pare una personalità tout court, tale da essere inserita nel listino correttamente inteso) fanno un gruppo tutto loro (anzi tutto suo, visto che è l unico componente del gruppo) beccandosi, oltre al lauto stipendio di 6mila 300 euro netti al mese e, in futuro, allo scandaloso vitalizio, anche circa 95mila euro aggiuntivi per far funzionare il gruppo, cioè lui stesso. Come stupirsi che contro il listino così malamente usato salga il disgusto dell opinione pubblica? Come non appoggiare la proposta di Barberini e Smacchi, sperando che abbiano il coraggio di portarla avanti, visto che una parte importante del loro partito mugugna e in realtà non vuole rinunciare a questo meccanismo elettorale che garantisce un privilegio? La politica e i politici non possono gridare alla demagogia, debbono invece battersi il petto. Tradire in modo così arrogante lo spirito del listino è gettare le basi per la sua caduta. E un po come se lo strumento della nomina dei senatori a vita fosse usato in modo maldestro dal Presidente della Repubblica. Finché la scelta cade su personaggi di assoluto rilievo come Rita Levi Montalcini, nessuno ha niente da dire. Nemmeno, alla fine, se vengono scelti personaggi come Giulio Andreotti o Emilio Colombo, ormai pezzi >> Il consiglio regionale. Sopra, un operaio al lavoro Così la politica umbra ha tradito... benché discussi, nel caso di Andreotti di storia patria. Ma se le scelte cadessero su personaggi di minore rilievo, magari perché si debbono aggiustare maggioranze parlamentari, si può stare certi che la polemica contro i senatori a vita arriverebbe alle stelle. A Napolitano crediamo non passi per l a n t i c a- mera del cervello di nominare, tanto per fare qualche esempio, Fassino o Veltroni, La Russa o Bondi. Insomma, non è lo strumento in sé che va messo sul banco degli imputati, ma è come viene usato. Il listino lo è stato in maniera del tutto impropria rispetto alle motivazioni che portarono a introdurlo. E usandolo così lo hanno talmente screditato che, ormai, continuare a tenerlo in vita non può che allontanare ulteriormente la politica dai cittadini umbri. Un discorso diverso è, invece, quello sull attuale sistema per l e l e- zione dei deputati, che non prevede le preferenze e quindi configura una Camera di nominati. Diverso perché il fatto di far trovare l'elettore davanti a liste bloccate ha in sé qualcosa di forzato, di coercizione, di strapotere delle segreterie dei partiti che lo rende indigesto. Ma almeno un pregio avrebbe potuto averlo. Ossia, avrebbe potuto servire a far arrivare in Parlamento personaggi capaci di portare un valore aggiunto, ma che con il sistema delle preferenze non sarebbero mai riusciti a battere, se non in casi eccezionali, i signori delle tessere e i ras delle clientele, con il loro uso spregiudicato del potere. Invece, nulla di tutto ciò. Questa Camera di nominati è tutto basato sulla fedeltà ai capibastone. Non solo, ma quasi tutti i deputati appaiono lontani dal territorio e dai cittadini, che d altronde a loro non servono perché la poltrona è garantita solo dall amicizia o dalla fedeltà al capo corrente, oppure dal sostegno di interessi organizzati in grado di fare lobbyng sui vertici dei partiti, nazionali e territoriali. Non a caso, tra i cittadini cresce l opinione secondo cui saremmo di fronte a uno dei peggiori, se non il peggiore, Parlamento della storia repubblicana. Insomma, un brutto strumento usato malissimo. E poi ci si stupisce se cresce l antipolitica (che, detto per inciso, è pericolosa e penalizza i cittadini più della cattiva politica)? GIUSEPPE CASTELLINI

4 Perugia Mercoledì 3 agosto Redazione Tel Fax IN COMUNE. Minidirigenti, tra polemiche e nuovi incarichi PERUGIA - Il gran ballo dei mini-dirigenti si è chiuso e dopo la musica rimangono nuovi incarichi e qualche polemica. Quella del capogruppo del Pdl in Comune, Rocco Valentino, che ha convocato una conferenza per domani, proprio sul tema dell assegnazio - ne dei 42 incarichi da posizione organizzativa. Alla vigilia della designazione dei nuovi capiufficio, l esponente del Pdl aveva consegnato alla stampa una busta chiusa con un ipotesi sui nomi dei nuovi quadri del Comune. Polemica su polemica, perché gli esclusi già rumoreggiano, poiché alcuni dei nuovi capiufficio non hanno la laurea tra i loro titoli di studio. Insomma, si annunciano scintille dopo la selezione alla quale hanno partecipato centinaia di dipendenti comunali. Posti ambiti, che allo stipendio base della categoria più alta della gerarchia dei comunali (dirigenti esclusi) percepiscono da 5.164,57 a ,42 euro di trattamento accessorio lordo annuo, che arriva a 16mila euro per le alte professionalità. Per comodità del lettore, riportiamo nuovamente i nomi dei dipendenti che hanno ricevuto l incarico di posizione organizzativa. Nominativi già riportati ieri dal Giornale dell Umbria. Gabriela Marchesi, Francesco Lillacci, Isabella Lucarelli, Mauro Arcioni, Cristina Bittarelli, Roberto Regnicoli, Rita Rossetti, Michele Agostini, Nicoletta Vinti, Paola Guerrieri, Maria Luisa Martella, Marco Eugeni, Luigi Ercolani, Massimo Costamagna, Carlo Calzoni, Moreno Mariotti, Dino Monacelli, Daniele Volpi, Marco Gentili, Miche Giovagnoni, Giovanni Mommi, Celso Barbanera, Alessandra Pala, Claudio Ferracci, Viviana Profidia, Catia Mezzanotte, Bruna Cutini, Oliviero Fusini, Antonio De Pascalis, Sergio Speziali, Paola Buono, Gabriela Sabatini, Angela Pollacci, Armida Servoli, Simona Binella, Roberta Guastaveglia, Elisabetta Scappini, Giovanna Vaiani, Danila Ercolanoni, Anastasia Ciarapica, Gabriela Masini. Dopo l aumento del biglietto e la soppressione delle corse inutili, servirà ancora un operazione di razionalizzazione Trasporti, rischio taglio per i bus In arrivo un altra riduzione dei fondi: -15% per i servizi nel capoluogo di ANTIOCO FOIS PERUGIA - Tempo di tagli delle risorse economiche e rischio nuove razionalizzazioni dei servizi. Dopo la sforbiciata dell anno scorso, a Perugia si prospetta un ulteriore chiusura dei rubinetti da parte del Governo, con una sforbiciata del 15% dei finanziamenti per il trasporto pubblico locale. Minori disponibilità che dovranno essere tradotte in una razionalizzazione del servizio, dei bus nello specifico, o in ulteriori tagli delle corse. Improbabile, ma non impossibile, un ulteriore aumento del biglietto. Il rischio è stato annunciato nei giorni scorsi dall assessore comunale alla Mobilità, Roberto Ciccone, che ha parlato del pericolo della fine delle politiche della mobilità nel capoluogo regionale, sollecitando il consiglio regionale a recuperare risorse riducendo prebende e privilegi bannali come i vitalizi degli ex consiglieri di Palazzo Cesaroni. Per il trasporto pubblico locale a Perugia - aveva chiarito Ciccone parlando della Manovra - ad esempio, si profilano ulteriori tagli del 15%, rispetto alla già grande sforbiciata subita lo scorso anno. Ancora da vedere dove calerà la scure dei tagli, o dove verrà operata la razionalizzazione a livello regionale. A Perugia si annunciano scintille, essendo i viaggiatori del capoluogo già gravati delle tariffe del trasporto pubblico locale più care della regione (1,50 euro per il ticket multivettore, a fronte di biglietti da 1 euro a Percorsi pericolosi per i pullman, la protesta del sindacato corre su Youtube PERUGIA - Nuove tecnologie per la sicurezza stradale, ma prima di tutto per la protesta degli utenti della strada. E così che i problemi che riguardano i tragitti di alcune linee urbane dei bus di Perugia sono finiti sul canale multimediale Youtube. Non si parla di autisti spericolati, ma strade con incroci pericolosi, inadatte ai bus, secondo la Faisa-Cisal (la Federazione autonoma sindacale autoferrotranvieri), che scrive agli assessori provinciale e comunale alla Mobilità e al presidente di Umbria Tpl per chiedere un intervento. Problematiche considerate gravi dal sindacato, con tanto di video su Internet. Alcuni esempi sono visibili all indirizzo che riguarda la linea F a Lacugnano, mentre il video ha ad oggetto la linea G ad Ellera. Quello invece, la linea I in via Quasimodo. La richiesta del sindacato a Comune, Provincia e Umbria Tpl è quindi l installazione di dissuasori di velocità sulla strada Lacugnano bassa in direzione di Olmo e collocazione di uno specchio molto più grande di quello che è già installato in sede; l installazione di un semaforo a chiamata per gli autobus che provengono dalla stazione di Ellera in direzione via Corcianese; la creazione di una rotonda nell incrocio tra via Quasimodo, via Corcianese e Santa Sabina. In alternativa, si potrebbero cambiare - propone la Faisa-Cisal - leggermente i percorsi delle linee G ed I per tagliare fuori dai percorsi i tratti di strada con ridotta visibilità o che risultino comunque difficili da percorrere ad un mezzo di grandi dimensioni. Terni, Foligno e Spoleto). Viaggiatori reduci anche da tagli alle corse dei bus considerate inutili e da una campagna sempre più aspra contro >> Autobus in piazza Cavallotti e, nel tondo, il biglietto unico Up i portoghesi. Difficile che l Amministrazione accetti che nuovi tagli al servizio ricadano sul capoluogo. Più probabile che Palazzo dei Priori chieda un uniformità di ricaduta della razionalizzazione a livello regionale. Cioè, che i tagli non ricadano solo su Perugia, ma vengano distribuiti anche sugli altri territori umbri. Filosofia del resto già intrapresa da mesi dal Comune, con la richiesta di un biglietto unico regionale che determini un livellamento al ribasso del ticket del trasporto pubblico per Perugia e un conseguente aumento delle tariffe nelle città servite da Atc e Spoletina. L ipotesi predominante è quella di un biglietto regionale a 1,20 euro. Argomento indigesto, sul quale si preannuncia uno scontro serrato tra i diversi territori. Pedaggio sulla Perugia-Bettolle, Della Vecchia: lo contrasteremo in tutti i modi E mancata all affetto dei suoi cari MATTIA ANTONIA GIARAMIDARO IN MANDINA Ne danno il triste annuncio il marito Giacomo, i figli Gabriella e Nicola, il genero Filippo, i nipoti Elena, Stefano ed i parenti tutti. Montebello, 3 agosto 2011 I funerali si svolgeranno oggi mercoledì alle ore 11 nella Chiesa dell Istituto Don Guanella. Dopo le esequie la cara salma verrà tumulata nel cimitero di Montebello Si ringraziano anticipatamente tutti coloro che vorranno rendere l ultimo tributo di affetto alla cara estinta PERUGIA - Come assessore ai trasporti e alla mobilità e a nome di tutta l amministrazione provinciale di Perugia, intendo confermare con forza il sostegno alla protesta contro la decisione del Governo di istituire il pedaggio a pagamento sul raccordo Perugia-Bettole. Il no deciso arriva dall assessore provinciale alla Mobilità, Luciano Della Vecchia, che annuncia la partecipazione e la messa in atto di tutte le iniziative contro l istituzione del pedaggio sulla quattro corsie, in particolare quelle già annunciate dalla Cna, per contrastare questa assurda decisione che colpirà in modo pesante le tasche dei cittadini Ho combattuto la buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede 2 Tim 4,7 La Congregazione dell Oratorio di San Filippo Neri in Perugia annuncia che in occasione del 4 Anniversario della scomparsa del MOLTO REVERENDO PADRE FRANCESCO FORLANELLI PREPOSITO E PARROCO sarà celebrata una Santa Messa nella Chiesa di San Filippo Neri oggi mercoledì 3 agosto alle ore Perugia 3 agosto 2011 E mancata all affetto dei suoi cari all età di anni 65 ANTONIETTA CENCI IN ISOLANI Ne danno il triste annuncio il marito Renzo, il figlio Lorenzo, la figlia Giulia, il fratello Edgardo, la sorella Maria Luisa ed i parenti tutti. Mantignana, 3 agosto 2011 I funerali avranno luogo o nella C Dopo le esequie la cara salma sarà tumulata nel C Si ringraziano anticipatamente tutti coloro che vorranno rendere l ultimo tributo di affetto alla cara estinta CROCE ROSSA ITALIANA Comitato Locale di Corciano Il Commissario, i Vertici delle Componentie tutti i Volontari del Comitato della Croce Rossa di Corciano si uniscono al dolore della famiglia Isolani per la prematura scomparsa della cara ANTONIETTA Corciano, 3 agosto LE NECROLOGIE SI RICEVONO TUTTI I GIORNI FINO ALLE ORE 17,30 CROCE ROSSA ITALIANA Comitato Locale di Corciano Tutte le iscritte della Sezione Femminile con immenso dolore si uniscono alla famiglia Isolani per la perdita dell amica ANTONIETTA Corciano, 3 agosto 2011 Ieri è mancato all affetto dei suoi cari all età di anni 84 FRANCESCO GERMANI Ne danno il triste annuncio la moglie Flora, la figlia Emanuela, il genero Antonio, i nipoti Federico, Eleonara ed i parenti tutti. Perugia, 3 agosto 2011 I funerali avranno luogo oggi mercoledì alle ore nella Chiesa Parrocchiale dell Oasi di S. Antonio (via Canali) Dopo le esequie la cara salma verrà tumulata nel C Si ringraziano anticipatamente tutti coloro che vorranno rendere l ultimo tributo di affetto al caro estinto E mancato all affetto dei suoi cari all età di anni 82 MARIO CESARONI Ne danno il triste doloroso la moglie Maddalena, la figlia Annarita, il genero Fausto, la nuora Marina, i nipoti Daniele, Alessio, Luca ed i parenti tutti. Bosco, 3 agosto 2011 I funerali avranno luogo oggi mercoledì alle ore 16 muovendo dalla propria abitazione in Str. Di Bosco,43 per la Chiesa Parrocchiale. Dopo il rito funebre la cara salma verrà tumulata nel Cimitero di Pieve Pagliaccia. Si ringraziano anticipatamente tutti coloro che vorranno rendere l ultimo tributo di affetto al caro estinto Ieri è mancato all affetto dei suoi cari all età di anni 72 RENATO TARLI Ne danno il triste annuncio la moglie Iolanda, i figli Marco con Susanna, Moreno con Federica, i nipoti Lorenzo, Davide, Ludovica ed Alice, il fratello Abramo, le sorelle Laura ed Alfreda, la cognata, i cognati ed i parenti tutti. Villa Pitignano, 3 agosto 2011 La cara salma giungerà oggi alle ore 9 nella Chiesa Parrocchiale di Villa Pitignano, ove alle ore 10,30 sarà celebrato il rito funebre. Seguirà la tumulazione nel cimitero di Ponte Felcino NON FIORI MA OFFERTE ALL A.U.C.C. (ASSOCIAZIONE UMBRA CONTRO IL CANCRO) Si ringraziano anticipatamente tutti coloro che vorranno rendere l ultimo tributo di affetto al caro estinto

5 Mercoledì 3 agosto 2011 ilgiornale dell UMBRIA Perugia 9 Solfagnano Alto Dopo gli accertamenti di Asl e Arpa. Si attendono nuovi controlli Batteri nella fontana, il sindaco chiude i rubinetti PERUGIA - La scoperta è arrivata in seguito a un controllo a campione che l Arpa dispone sull intero territorio regionale. Controllo sull acqua potabile che sgorga dalla fontana pubblica di Solfagnano Alto. Dai laboratori dell Arpa sono emersi dei valori fuori norma. In particolare quelli relativi alla presenza, nell acqua in distribuzione, di batteri coliformi a 37 C e di enterococchi. Una concentrazione superiore al limite previsto per legge, ma di valore non preoccupante per la salute dell uomo. Ovviamente, però, l a c c e r t a- mento dell anomalia ha reso necessario mettere in atto tutti i protocolli previsti dal caso. E quindi, con una ordinanza firmata ieri, il sindaco di Perugia, Wladimiro Boccali, ha stabilito il divieto di utilizzo a scopo idro-potabile dell a c- qua in distribuzione presso tutta la località di Solfagnano Alto, sino all avvenuto ripristino delle condizioni di conformità, che verranno accertate con successive analisi da parte degli enti pubblici competenti. La procedura normale prevede i controlli da parte del laboratorio batteriologico di Arpa, sulla campionature effettuata dall Azienda sanitaria. >> Analisi in laboratorio LAVORI SULLA SCIRCA PERUGIA - Proseguono gli interventi di Umbra Acque sulla rete idrica cittadina. In alcune zone della città verrà sospesa l erogazione dell acqua a causa I risultati, come detto, hanno evidenziato nell acqua la presenza di batteri coliformi a 37 C e di enterococchi, per cui l Azienda sanitaria ha chiesto, ieri, al Comune di Perugia l emanazione di un o r- dinanza sindacale per il divieto d uso a scopo idro-potabile dell acqua in distribuzione in località Solfagnano Alto, approvvigionata dalla sorgente Valcaprara. Disposto il divieto, il sindaco Boccali ha invitato anche Umbra Acque a provvedere sia alla diffusione del provvedimento in tutto l abitato di Solfagnano Alto, sia a fornire indicazioni circa le modalità alternative di approvvigionamento dell acqua potabile. Da chiarire le cause del riscontrato inquinamento. Possibile ipotizzare una sorta di contaminazione dell acqua della rete idrica con quella che gestisce lo smaltimento dei rifiuti urbani. Ma, dicono gli esperti, visti i lavori ravvisati, non si tratterebbe di una contaminazione importante. Niente acqua a nord della città di interventi programmati e indifferibili di manutenzione straordinaria della condotta Proseguono gli incontri tra Governo e Regioni Ticket sanità, Tomassoni: ancora margini per evitarli PERUGIA - Ci sono ancora margini per un accordo con il Governo sulla questione dei ticket sanitari. Come Regioni abbiamo comunque ribadito che la scelta dei ticket è ingiusta e iniqua. Nuova riunione Stato-Regioni sulla misura in ambito sanitario. Nuovo incontro che si è concluso con un ulteriore aggiornamento da fare. Ma alla conclusione delle riunione, qualche spiraglio all ottimismo si intravedeva. L assessore regionale Franco Tomassoni (nella foto), che è anche viceoordinatore degli assessori alla sanità della Conferenza delle Regioni, lo ha lasciato intendere, parlando di margini di manovra ancora presenti, al termine dell incontro avuto con i ministri Ferruccio Fazio, alla Salute, e Raffaele Fitto, agli Affari regionali. Abbiamo riconfermato al Governo che non solo non condividiamo come Regioni la scelta dei ticket (l Umbria è tra le Scirca, dalle 8 alle 16 di oggi. L intervento interesserà Montelaguardia, Pieve San Sebastiano, Villa Pitignano, Ramazzano, Colombella e Farneto. Nelle zone limitrofe potrebbero verificarsi, invece, dei cali di pressione. Regioni che hanno deciso di non applicare alcun ticket in materia di diagnostica, ndr.) perchè ingiusti, ma anche perchè la loro applicazione è complicata da un punto di vista tecnico e determinerebbe incettabili sperequazioni tra Regioni. Secondo l assessore, dunque l unica via percorribile è quella dell aumento dell accisa sui tabacchi evitando così l applicazione dei ticket e mantenendo invariati i saldi della manovra finanziaria. Infine questa soluzione avrebbe anche un carattere salutistico in quanto anche elemento deterrente al consumo del tabacco. Il confronto è stato aggiornato ad oggi alle Nono fermato per l operazione in via dei Priori Chiede il permesso di soggiorno e viene scoperto: arrestato per spaccio PERUGIA - Il numero 9 ha un volto e un nome. Ne manca uno all appello, il decimo componente del gruppo di giovani tunisini che, secondo le indagini della squadra mobile, gestiva lo spaccio di via dei Priori. Hashish, soprattutto, scambiato nei vicoli che si aprono ai lati della via dopo un rapido accordo di fronte al kebab diventato, sempre secondo le indagini, vero e proprio punto di riferimento per la compravendita di stupefacente, tanto che il questore, quando l operazione antidroga di via dei Priori aveva mosso i primi passi, era pronto a chiudere il locale, la cui gestione è poi cambiata (gli attuali titolari sono estranei alla E in periferia i pusher si spostano in taxi o si fanno accompagnare dai clienti >> Una delle cessioni di stupefacenti riprese dagli inves t i g a to r i vicenda). Il numero 9 ha 25 anni. Al commissariato di Carpi, provincia di Modena, era andato per chiedere un permesso di soggiorno. Dai dati acquisiti per le pratiche, gli uomini della squadra mobile di Perugia hanno potuto riconoscere quel giovane più volte ripreso e fotografato mentre cedeva dosi in centro storico. Convocato in commissariato, qualche giorno dopo, invece del permesso ha trovato le manette. L inchiesta, coordinata dal pm Giuseppe Petrazzini, ha portato a immortalare una quindicina di episodi di spaccio complessivamente. Spaccio gestito in prevalenza da volti nuovi, in alcuni casi anche appena arrivati in Umbria con permessi di soggiorno temporaneo rilasciato dalle Questure di altre città. Il centro storico, nonostante la stretta da parte delle forze dell ordine, rimane uno dei luoghi prediletti per lo spaccio. Ma si allarga sempre più anche in periferia, dove diventa on the road, con i pusher che consegnano a domicilio spostandosi in taxi, oppure facendosi accompagnare dal clienti fino all appuntamento con il successivo acquirente. ZANZARA TIGRE. Domani disinfestazione a Montepetriolo PERUGIA - Prosegue l attività di disinfestazione contro la zanzara tigre che il Dipartimento di prevenzione dell Asl 2 ha programmato in collaborazione con il Comune per intervenire sui principali viali alberati e aree verdi del territorio comunale. Domani è previsto un intervento a Montepetriolo. L operazione si svolgerà dalle 23 alle 7. Ai cittadini Asl 2 e Comune raccomandano di tenere chiuse le finestre, non stendere i panni all esterno, parcheggiare le auto in modo da non recare intralcio, custodire le api e gli animali domestici per la durata dell intervento.

6 Città di Castello Mercoledì 3 agosto Redazione Tel Fax Il gruppo operava nella zona di Prato e Mattonata. L operazione possibile grazie alla segnalazione dei cittadini Da badante a spacciatrice, arrestata In manette tre rumeni di 21 e 38 anni. Sequestrati circa 50 grammi di hashish di LUCIA PIPPI CITTA DI CASTELLO - Da badante a mercante di droga. E questo il percorso professionale di una donna di 38 anni di origine rumena che è stata arrestata dai carabinieri di Città di Castello insieme a due connazionali di 21 anni per spaccio di stupefacenti. Il gruppo, secondo quanto riferito dal comando dei carabinieri, era operante già da qualche mese nel centro storico ed in particolare nella zona di Prato e Mattonata. Ai militari, infatti, erano arrivate numerose segnalazioni di persone che erano dedite a vendere droga in quella particolare zona del centro storico. In più erano anche state segnalate attività particolari attorno ad un appartamento che i tre avevano preso in affitto sempre nel cuore di Città di Castello. Da lì sono iniziate le indagini e i pedinamenti per i tre. Durante uno di questi appostamenti, il gruppo è stato notato mentre cedeva una dose di hashish ad un minorenne. Infine l intervento di ieri sera. I carabinieri, lunedì sera, hanno fermato due dei tre mentre stavano vendendo una dose ad una persona nota come tossicodipendente e li hanno perquisiti. Dai primi accertamenti sono stati trovati in possesso di due dosi di hashish abilmente nascoste all interno di un pacchetto di sigarette modificato. Avevano, infatti, unito due pacchetti attraverso dei tagli particolari creando un contenitore con apertura laterale invece che superiore. Il possessore si è giustificato dicendo che si trattava di uso personale. Ma i carabinieri hanno deciso di perquisire l abitazione dove viveva la ex badante rumena, in Italia da diverso tempo e prima >> La droga, i soldi e i cellulari sequestrati Nel tondo, il luogotenente Mario Gallai IL DETTAGLIO Prostituzione e droga, allarme sicurezza in centro residente a San Giustino poi, dopo aver perso il lavoro, da qualche mese trasferita a Città di Castello, insieme agli altri due rumeni. In casa sono stati trovati altri 50 grammi di hashish già pronti per essere venduti, alcuni cellulari e numerose banconote, alcune delle quali di piccolo taglio, segno evidente del giro di affari del terzetto. I tre, che continuano a negare ogni addebito e dicono che la droga in casa non era loro, sono stati arrestati con l accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Al momento si trovano nel carcere di Capanne in attesa di ulteriori sviluppi. L operazione, che i carabinieri hanno chiamato Piazza pulita, è comunque ancora in corso per accertare la complicità di altri gruppi nel concorso di spaccio e per individuare i canali di approvvigionamento della droga che, al momento, non sono stati ancora scoperti. Vertice di Umbria e Toscana sulla situazione dopo l incidente di Montedoglio: accelerare i tempi per le forniture di acqua Le Regioni: Ripristinare subito le funzioni della diga CITTA DI CASTELLO - Il problema sicurezza nel centro storico sta nuovamente tornando alla ribalta. Nei giorni scorsi, infatti, la polizia ha sequestrato quattro case di appuntamenti situate proprio lungo corso Vittorio Emanuele e zone limitrofe. Anche in quel caso le indagini sono CITTA DI CASTELLO - Allo stato attuale, malgrado il grave incidente avvenuto il 29 dicembre scorso, la gestione della diga di Montedoglio risulta soddisfacente, visto che, nonostante il ridotto volume, sta garantendo i fabbisogni attuali di tutte le utenze dell Umbria e della Toscana e lo potrà continuare a fare anche nei prossimi due anni. Ma sin da ora, è necessario mettere a punto tutti i passaggi per una pianificazione del lavoro futuro. A parlare così è l assessore regionale umbro Silvano Rometti, dopo l incontro ad Arezzo con la collega della Toscana, Anna Rita Bramerini, il segretario generale dell Autorità di bacino del Tevere, Giorgio Cesari, il segretario generale dell Autorità di bacino dell Arno, Gaia Checcucci, e il direttore dell Ente irriguo Umbria-Toscana, Diego Zurli. Nell incontro sono state anche valutate e individuate soluzioni relative alle principali criticità connesse alla gestione delle risorse idriche della diga di Montedoglio, ed è stato fato il punto sui passaggi che porteranno a breve alla costituzione del nuovo ente di gestione. A questo riguardo è stato dato inizio alla stesura dell accordo di programma prevista nell intesa tra Regione Umbria e Regione Toscana. Abbiamo fatto un monitoraggio - precisa ancora Rometti - sullo stato di attuazione del protocollo d intesa per la gestione delle risorse idriche del sistema Montedoglio-Val di Chiana-Trasimeno, ratificato nel 2000 dalle Regioni Umbria e Toscana e aggiornato nel 2008, finalizzato alla stipula di uno specifico accordo di programma per l utilizzo condiviso delle acque invasate nella diga di Montedoglio sul fiume Tevere. Tra le priorità di intervento è stata evidenziata la necessità del ripristino della funzionalità della diga di Montedoglio. E assolutamente necessario che vengano ripristinati i paramenti crollati - hanno precisato gli assessori Rometti e iniziate proprio grazie alle segnalazioni dei cittadini che avevano notato nei pressi dei palazzi e degli appartamenti in questione alcuni movimenti strani e, soprattutto, un alternarsi di donne e di transessuali. Da lì gli accertamenti della polizia e la denuncia di una donna colombiana. Bramerini - che siano fatte le verifiche sulle altre opere significative della diga, e che prosegua il collaudo dell invaso, per arrivare, alla gestione della massima quota di regolazione. Inoltre, si dovrà provvedere a completare tutti i passaggi per la costituzione dell ente partecipato dalle due Regioni e dal ministero dell Agricoltura, in sostituzione di quello ministeriale. Infine nell incontro è stata avviata la stesura dell accordo di programma per l utilizzo condiviso delle acque della diga sul fiume Tevere che, secondo gli accordi vigenti tra le due Regioni dovrà essere stipulato entro il 31 dicembre HOBBY. Un corso per conoscere la fotografia CITTA DI CASTELLO - Il Centro Fotografico Tifernate, in occasione del trentesimo anno di attività organizza il suo dodicesimo corso di introduzione alla fotografia. Il corso avrà carattere sia teorico e pratico e prevederà una base di circa venti incontri per un totale di circa 35 ore di lezione; queste si terranno preferibilmente due volte a settimana lunedì e giovedì, dalle 21,15 alle 23,30 presso i locali gentilmente concessi dalla Scuola Operaia Bufalini, dal 19 settembre 2011 in poi. Questo corso di fotografia è pensato per dare delle basi forti per muoversi con le proprie gambe nel mondo dell immagine. Durante il corso si parlerà di fotografia analogica ed in modo particolare della fotografia digitale ma non in contrapposizione, i concetti e le tecniche spiegate sono applicabili ad entrambe i campi la tecnica sarà spiegata in maniera chiara ed essenziale ma in relazione ad una visione creativa della fotografia. Gli incontri oltre all esperienza maturata in undici edizioni le lezioni saranno assistite da materiale didattico multimediale, proiezione di foto, esempi pratici,filmati tecnici e di interviste ai più rinomati fotografi italiani ed esteri,escursioni esterne per mettere in pratica quanto imparato, letture di portfolio di fotografi già impegnati in percorsi artistici. La didattica dei programmi di grafica fotografica (fotoritocco) è limitata alle nozioni di base utili a migliorare le immagini prodotte. Nel limite del possibile si cercherà di far prevalere le esperienze pratiche rispetto alla parte teorica con la flessibilità necessaria per rispondere alle esigenze di tutti i partecipanti. Per poterci organizzare al meglio, preghiamo gli interessati di voler compilare il questionario allegato al programma presso la segreteria della Scuola Operaia Bufalini, entro e non oltre il 12 settembre SAN FLORIDO Tel Fax Ieri mattina è venuto a mancare all affetto dei suoi cari ROMEO FALLERI Con dolore ne danno l annuncio la moglie Anna Maria Granci, i figli Stefano e Stefania, il genero Claudio, il nipote Lorenzo, la mamma Palma, le sorelle Zita e Lea, il fratello Sauro, le cognate, i cognati, i nipoti ed i parenti tutti. Città di Castello, 3 agosto 2011 I funerali si svolgeranno o muovendo dal civico Ospedale per la Chiesa Madonna del Latte dove verrà celebrata la S. Messa; si proseguirà poi (con le auto) per il cimitero monumentale Rientra il San Giovanni CITTA DI CASTELLO - A settembre torneranno a Città di Castello, nella disponibilità della Pinacoteca Comunale, quattro dipinti restaurati dall Istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro di Roma. Tra questi lo Stendardo di S. Giovanni Battista di cui il restauro ha non solo evidenziato la grande qualità pittorica consentendo anche pure la formulazione di nuove importanti proposte attributive legate a Luca Signorelli. L amministrazione comunale di Città di Castello ha deciso di celebrare tale evento con un giornata di studio sul dipinto e la stampa di una pubblicazione. Il presidente fa il punto dopo la richiesta di deposito del tracciato avanzata dai Comuni. Critiche dalla Regione E78, Guasticchi: Un impegno importante delle Province Brutti (Idv): E un illusione pensare che i privati possano pagare l opera CITTA DI CASTELLO - Sinergia istituzionale per completare la superstrada E78 e cancellare ritardi ventennali e sprechi di denaro. L azione politica della Provincia di Perugia relativa al completamento della Due Mari, è frutto di una intesa congiunta fra le cinque Province che sono attraversate da questa infrastruttura: Provincia di Grosseto, Siena, Arezzo, Pesaro-Urbino e Perugia. E quanto dichiarato dal Presidente della Provincia di Perugia, Marco Vinicio Guasticchi, in riferimento al recente incontro istituzionale che si e svolto a Città di Castello, con i sindaci dell Altotevere, su iniziativa dell assessore alla viabilità, Domenico Caprini, rappresentante del Tavolo Tecnico nazionale. Circa un anno fa ha proseguito Guasticchi - i Presidenti delle Province hanno manifestato presso la galleria della Guinza il disagio verso questa importante opera incompiuta che oramai vergognosamente da vent anni attende il completamento. Le Province sono enti di area vasta e come tali si sentono protagoniste degli interessi del territorio e delle giuste istanze dei cittadini. Ma sulla vicenda della E78 ci sono anche pareri negativi contro l idea di inserire nel progetto soci privati. Immaginare che i privati - affera il consigliere regionale Idv, Paolo Brutti - possano ripagare un opera del genere, ottenendone in più ricavi, grazie al pedaggio o monetizzando la visibilità degli insediamenti industriali lungo l autostrada, è un illusione, neanche tanto pia. >> Il tracciato della E78

7 Mercoledì 3 agosto 2011 ilgiornale dell UMBRIA Città di Castello 13 >> Il Comune di Umbertide Unione comunale dai toni pacati dopo la bufera dei documenti. Ciliberti vuole le elezioni del direttivo a marzo Pd: Il congresso va fatto subito Circolano i primi nomi per la carica di segretario. Gionata Gatticchi in pole di LUCIA PIPPI CITTA DI CASTELLO - Una riunione meno accesa del previsto, malgrado le tensioni iniziali. E quanto emerge dall Unione comunale del Partito democratico che, dopo due mesi, si è riunita lunedì sera. Una riunione che ha visto protagonista soprattutto la volontà di cambiamento e di miglioramento del partito per un rilancio globale. Un rilancio che in molti hanno auspicato sin da prima delle elezioni amministrative e che, al momento, non è ancora arrivato. I nodi da chiarire, soprattutto dopo il documento presentato dai giovani del Pd e da un gruppo di consiglieri comunali, provinciali e assessori, è quello di arrivare in tempi rapidi ad un congresso. Posizione che è stata ribadita da molti anche durante gli interventi che si sono succeduti durante la serata. Inoltre è stata anche sottolineata la ferma volontà di trovare un segretario nuovo che sappia rompere con il passato. Ma ci sono dei piccoli distinguo da fare. Al termine della riunione, infatti, l attuale segretario Franco Ciliberti, nominato per guidare il partito nella delicata fase prima delle elezioni e nella scelta della Giunta comunale, ha dichiarato di aver preferito posticipare il congresso all inizio di marzo del prossimo anno. Fino a Umbertide Gli incentivi saranno operativi in tempi rapidissimi. Accordo tra Comune e sindacati Tassa rifiuti, sconti per le nuove imprese >> Alcuni militanti del Partito democratico e Franco Ciliberti, attuale segretario del partito tifernate quel momento, visto l appoggio ottenuto dal partito avrebbe voluto essere lui a guidare il Pd. Ma c è un altro particolare che IL RETROSCENA non va dimenticato. La data dei congressi deve essere stabilita dalla segreteria regionale che, proprio alla vigilia della pausa estiva, sta valutando un possibile calendario per l intero territorio. Calendario che, con ogni probabilità, prenderà in esame i mesi ll papabile incontra il segretario regionale CITTA DI CASTELLO - Gionata Gatticchi, secondo i bene informati, avrebbe già ricevuto una sorta di investitura ufficiosa per andare a rivestire la carica di segretario comunale del Pd, durante un pranzo che si è svolto a Perugia nei giorni scorsi alla presenza anche del segretario regionale Lamberto Bottini e di altri esponenti di primo piano del partito. UMBERTIDE - La giunta comunale di Umbertide ha approvato agevolazioni finanziarie per le nuove imprese esistenti nel territorio comunale, in particolare il rimborso parziale della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Di questo sgravio si era già discusso in un incontro tra il Comune di Umbertide e le organizzazioni sindacali ed era stato inserito in via revisionale nel bilancio per il 2011 nel quale era previsto il riconoscimento di uno sgravio pari al 20% della tassa sui rifiuti solidi urbani per le neo imprese esistenti ad Umbertide. La giunta comunale ha rispettato l impegno elaborando un progetto d'incentivazione finanziaria volto a favorire la nascita di neo imprese, quantificato appunto nel rimborso del 20% della Trsu I soggetti beneficiari sono tutte le neo imprese, con data inizio attività (risultante dal certificato camerale) compresa tra l 1 luglio 2010 e il 30 giugno 2011, già iscritte nei ruoli per la Trsu 2011; le imprese dei settori artigianato, commercio e servizi iscritte alla Camera di Commercio, esistenti del territorio comunale. L incentivo può aggiungersi a quelli già previsti dal Comune per le neo-imprese esistenti nel territorio di Umbertide. La domanda di accesso al contributo andrà indirizzata all Ufficio tributi del Comune entro il 31 dicembre allegando la ricevuta di pagamento della Trsu e la visura camerale in carta semplice. Per quanto riguarda la priorità delle domande, sarà seguito l ordine cronologico di presentazione in base al numero e alla data del protocollo comunale. Sarà quindi predisposta una graduatoria delle domande accolte fino ad esaurimento dei fondi stanziati dal Comune. Intanto, nel territorio di Umbertide, si sta lavorando per incentivare la raccolta differenziata porta a porta dei rifiuti. Un lavoro che porterà il comune a superare la soglia del 65% di rifiuti riciclati in linea con le direttive regionali e nazionali. da ottobre a dicembre. Sta, quindi, cambiando qualcosa all interno del partito di maggioranza relativa a Città di Castello. Un qualcosa che vede già farsi avanti i primi nomi in attesa del congresso. Il più quotato, almeno per il momento, sembra essere quello del capogruppo del Pd in consiglio comunale, il giovanissimo Gionata Gatticchi. Non mancano, però, dei piccoli distinguo, con alcuni membri della vec - chia guardia in pole position. La vicenda in Consiglio Il centrodestra: Subito lavori in viale Nardi a Selci SAN GIUSTINO - I consiglieri del Centrodestra per San Giustino Pierluigi Leonardi, Fabrizio Croci, Mario Mancini e Luciana Veschi stanchi di avere risposte condiscendenti, poi non produttive di risultati concreti da parte della Giunta e dell Assessore competente hanno riportato in consiglio comunale il problema della viabilità di viale Francesco Nardi in Selci. Nello specifico veniva chiesto se la Giunta intende davvero adottare provvedimenti concreti per cercare di ovviare al problema di viabilità del viale in questione; quali siano eventualmente questi provvedimenti, e, soprattutto entro quando saranno eventualmente adottati. E tanti anni che Selci aspetta questa sistemazione - ha specificato il consigliere Mancini - occorre finalmente coraggio per prendere provvedimenti sulla viabilità a Selci. Per il Comune ha risposto il vicesindaco e assessore Silvia Dini: Le problematiche connesse sono da tempo al vaglio di questa amministrazione comunale per uno studio finalizzato alla ricerca di una soluzione confacente alle esigenze di cittadini. La polizia locale sta elaborando una proposta che sarà portata in breve tempo all esame della Commissione consiliare, ed in quella sede saranno illustrate le soluzioni da adottare. Abbiamo inoltre richiesto, e ci ha dato dato disponibilità la Provincia, l installazione di un rilevatore di flusso che ci fornirà una conoscenza tecnica su cui fare un elaborazione più complessa circa la viabilità.

8 Spoleto Mercoledì 3 agosto Redazione Tel Fax Decisiva l ultima riunione, rinnovata la fiducia a Benedetti. Ora la coalizione torna a lavorare per la città Crisi alle spalle, la Giunta si riunisce Il sindaco aveva sospeso le sedute in attesa di verificare la maggioranza di FILIPPO PARTENZI SPOLETO Passata indenne la tempesta, per l amministrazione comunale guidata dal sindaco Daniele Benedetti è tempo ora di tornare ad occuparsi della gestione della città. Nel corso della giornata odierna, salvo imprevisti dell ultimo minuto o dettati dal bagnasciuga, è prevista una nuova riunione della Giunta. Una convocazione significativa, che sottolinea il ritrovato spirito permeante la coalizione della maggioranza. Il primo cittadino, all indomani dello scoppio della crisi causata dalle polemiche sull ormai famigerato emendamento sulle commissioni, aveva infatti deciso di sospendere ogni seduta. Questo, al fine di ritrovare una nuova unione con gli alleati. Ricevuti, al termine della riunione di lunedì, i tanto reclamati attestati di fiducia dal partito democratico, ma soprattutto dai Socialisti e dalla lista civica Città Unita per Daniele Benedetti, la macchina comunale sembra quindi essere pronta a ripartire, come conferma l assessore allo sviluppo economico, Maria Margherita Lezi. Ho ricevuto la mail ha spiegato, contattata telefonicamente con la quale ci veniva chiesto se eravamo disponibili a prendere parte alla riunione oppure ci trovavamo in ferie. Per quanto mi riguarda, non mancherò, ma se dovesse saltare, il motivo sarà da ricercare unicamente nella mancanza del numero legale. Soddisfatte, quindi, le richieste, avanzate anche attraverso alcuni social network, dai cittadini. I quali, in più di un occasione, avevano ribadito la necessità di interrompere sterili polemiche su >> La giunta Benedetti schierata. Nel tondo, il segretario comunale del Pd, Bartocci PD La riflessione prosegue, nuove riunioni all orizzonte questioni riguardanti la visibilità, per concentrarsi invece sulle problematiche presenti a Spoleto, tra cui la salute dei cittadini e la rivitalizzazione del centro storico. Il dibattito ha registrato la presenza di un gran numero di partecipanti, appartenenti a differenti fazioni politiche, uniti però da un pensiero comune: dare il la a progetti concreti e realizzabili, lontani da lotte di potere. Dopo la riunione di lunedì ha affermato il segretario della sezione spoletina del Pd, Andrea Bartocci ci siamo presi alcune ore per riflettere sulle cose che sono state dette e sugli argomenti oggetto di chiarimenti. Ma ora siamo pronti a ripartire, mettendoci al lavoro per definire le linee programmatiche. Ci troviamo in un periodo particolare, molte persone si trovano fuori città visto il periodo estivo, ma in ogni caso non resteremo con le mani in mano. Anche perché ha sottolineato il Comune ha una città da amministrare e degli obblighi da portare avanti. Siamo stati fermi una settimana, è il momento di proseguire il lavoro e la convocazione della Giunta lo dimostra. La proposta del consigliere Grifoni: i servizi della municipalizzata potrebbero tornare ad essere gestiti dal Comune Chiudiamo l Ase, risparmiamo 2 milioni di euro SPOLETO Chiudere l Ase per risparmiare circa 2 milioni di euro. D altronde, gli obiettivi stabiliti originariamente non sono stati perseguiti. A proporlo al sindaco Daniele Benedetti è stato il consigliere comunale Sergio Grifoni il quale, mediante un interpellanza comunale, ha messo in luce i vari aspetti negativi dell azienda municipalizzata. Caratterizzata, a suo dire, da costi di gestione fin troppo elevati e da una gamma sempre più esigua di servizi erogati. La recente finanziaria emanata dal Governo centrale ha detto l esponente del gruppo Prima Spoleto - riserva un trattamento di favore a quegli Enti che riescono ad economizzare sulle spese correnti e non. Per tale ragione, chiedo di sapere se l Amministrazione condivide la possibilità di arrivare già da subito a una diminuzione di spesa, chiudendo l Ase. L azienda è stata fondata per centrare due obiettivi: Estrapolare alcuni servizi dalle competenze dirette del Comune, in passato oberato da troppe mansioni gestionali ha ricordato e riuscire ad erogare i servizi stessi, non solo nel nostro territorio, ma anche nei comprensori vicini. Varie vicissitudini, però, hanno fatto naufragare completamente il secondo obiettivo. Se riprendiamo invece in considerazione il primo ha fatto notare Grifoni - ci SPOLETO Al fine di riflettere nel migliore dei modi sulle nuove linee programmatiche da elaborare nelle prossime settimane, all'orizzonte ci sono altre riunioni. E prevista ha rivelato il segretario del Pd, Bartocci una segreteria di partito, durante la quale verrà definito il lavoro da svolgere. Il contesto e quello che è successo nei giorni scorsi la richiede. Il nostro obiettivoo ha sottolineato è di concentrarci sui nuovi traguardi da centrare in futuro e per fare ciò è necessario capire bene come muoversi e in che settori andare ad operare. accorgiamo che i servizi si sono assottigliati, soprattutto per l esistenza di altri soggetti all uopo delegati, come per esempio la Vus. Senza dimenticare poi l aspetto economico della questione. Per il nostro Comune ha spiegato il consigliere comunale - sembrerebbe esserci un enorme aggravio economico, legato soprattutto alla corresponsione dell Iva. Tale imposta, infatti, l Ente sembra sia costretto a pagarla in relazione ai servizi garantiti dall Ase, senza alcuna possibilità di recupero, se non un piccolissimo rimborso garantito dallo Stato. Stiamo parlando di circa 600mila euro all anno, una spesa a cui si va ad aggiungere quella del consiglio di amministrazione e del collegio sindacale. Per il primo organo ha evidenziato - occorrono circa 40mila euro all anno, mentre per il secondo, considerando che i sindaci guadagnano 103 euro all ora nel corso delle riunioni, oltre alla competenza fissa, ce ne vogliono altri 30mila. Da qui la richiesta di prendere in considerazione la proposta di chiudere l'azienda municipalizzata. Perché non proviamo ha concluso - a risparmiare questi soldi e ci riprendiamo, come Comune, tutte le sue competenze? I servizi erogati attualmente dall Ase rimarrebbero tutti, compresi i dipendenti. ILFESTIVAL. Strumenti &Musica per Artù SPOLETO Un anteprima da non perdere per la quarta edizione dello S t r u m e n- ti&musica Festival. Giovedì 11 agosto, alle 20 all agriturismo Zaffamaro, si terrà una coinvolgente cena-spettacolo, ricca di ritmi etnici e jazz, interpretati con la passione viscerale del Dipaolonicola Duo e sapientemente mixati con il buon cibo di Sandro Marchetti. L esibizione si snoderà in un crescendo di composizioni originali e arrangiamenti raffinati che vanno dritti al cuore, in un connubio di musiche popolari e richiami alla musica classica. Ethno project, questo il titolo dell'iniziativa, sarà solo un primo assaggio dei tanti appuntamenti che ruoteranno intorno alla manifestazione che verrà presentata oggi, alle 12, all'interno della sala dello Spagna del Municipio. Oltre ad assistere ad uno spettacolo trascinante e degustare una prelibata cena, la serata costituirà anche l occasione per sostenere la causa del piccolo Artù, promossa da Sandro Marchetti. Il piccolo, conosciuto in uno dei viaggi di Sandro in Brasile, vive a Quixadà, ha quattro anni e alla nascita ha subito una semi-paralisi cerebrale che non gli consente di muovere le gambe e le mani. l bambino deve sottoporsi a cure continue ed ora ha bisogno di una sedia a rotelle e altri strumenti ortopedici. Marchetti, quindi, si è subito messo a disposizione per realizzare questa cenaspettacolo, con una parte del ricavato che sarà utilizzato per acquistare e inviare direttamente alla famiglia di Artù degli specifici materiali ospedalieri. Per partecipare alla serata, è necessario telefonare al numero Insomma, ancora una volta l arte e la cultura sanno accompagnare la solidarietà. Una solidarietà che, in questa occasione, supera i confini italiani. IN BREVE. Beroide Sagra dell anguilla, musica e tradizione SPOLETO Proseguono gli appuntamenti dell'undicesima edizione della sagra dell anguilla a Beroide. Per la giornata odierna, a partire dalle 21, è prevista la gara di briscole a coppia, mentre a seguire avrà luogo la serata danzante con l orchestra spettacolo Omar Lambertini. Domani, invece, il piacevole compito di animare la piazza spetterà al complesso Ballo Sballo e, alle 23, alla ecole de dance Angel Dani Dance. Ricca la giornata di venerdì, aperta alle 18 da una visita guidata presso la chiesa parrocchiale e arricchita da un nuovo torneo di briscola e dalle note dell'orchestra Luca Milani. Trekking urbano Alla scoperta dei corsi d acqua SPOLETO Si svolgerà mercoledì 10 agosto il trekking urbano Corsi d'acqua, sorgenti, fonti e attingimenti. Per partecipare, è necessario contattare il 331/ o La sezione ritmica della Federazione ha sottolineato la poca partecipazione da parte dell Amministrazione Ginnastica, conclusione con polemica per i corsi federali SPOLETO Un velo di amarezza tra tanti sorrisi. Si sono conclusi nel migliore dei modi i collegiali dei centri estivi federali di addestramento e formazione della sezione ritmica della Federazione ginnastica d Italia, ma gli organizzatori hanno voluto, in ogni caso, togliersi dei sassolini dalla scarpa, lanciando critiche neanche tanto velate nei confronti del Comune. Reo di non aver mostrato il giusto interesse verso 'iniziativa, a cui hanno preso parte quaranta ginnaste allieve e junior selezionate nei test nazionali. Le ragazze hanno detto - insieme al gruppo dei giovani di Cincinnati hanno allietato le A Spoleto giovanissime atlete selezionate dalla Nazionale Corsi anche per i preparatori giornate spoletine di fine luglio e le serate nelle vie cittadine. Peccato, però, che nel nuovo portale web del Municipio nessuno si sia ricordato di questa cosa, dell importanza dello sport e di quello che rappresenta nell ambito sociale, turistico e dello spettacolo. Si vede hanno rimarcato che i tecnici preposti non hanno ritenuto degna di menzione tale iniziativa. Oltre ai collegiali, Spoleto ha ospitato anche un corso di formazione per tecnico federale con la presenza di trentacinque tecniche che hanno partecipato al master, ai moduli generali e a quelli specialistici. Undici di loro, inoltre, sono riuscite anche a sostenere gli esami e ad ottenere la qualifica nella sessione presieduta dai docenti Luca Zanforlini, Alessandra Di Cagno e dal presidente del comitato regionale Mario Giannetti. L organizzazione, invece, è stata curata dal consigliere federale Roberto Settimi. >> Un a t l et a

9 Mercoledì 3 agosto 2011 ilgiornale dell UMBRIA Spoleto Va l n e r i n a 19 La Spina di Campello Il tartufo protagonista e la benedizione del Ministero CAMPELLO SUL CLITUN- NO L oro nero dell Umbria celebrato anche a La Spina di Campello. Nella frazione è in corso la ventottesima edizione della festa del tartufo e dei prodotti tipici. La manifestazione quest anno per la prima volta è patrocinata dal ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Infatti, al presidente della Pro loco Spina, Santino Fortunati, è giunta una lettera da parte del ministro Francesco Saverio Romano, il quale testualmente ha scritto che la sagra pone l accento su uno dei tesori della nostra meravigliosa Italia, il tartufo. Quindi un elogio al prodotto nostrale e all organizzazione dell evento. Nelle scorse serate si è tenuto anche un galà di danza tenuto dalla maestra di ballo Tamara Patassa che ha segnato un cambiamento dal punto di vista artistico-musicale della manifestazione. Molte le istituzioni che hanno preso parte alla manifestazione, come Giovanni Panebianco (funzionario del ministero dell Agricoltura) e l'assessore alla montagna del Comune di Campello sul Clitunno, Andrea Marchini. All interno della sagra è presente la mostra mercato dei prodotti tipici, con aziende di rilievo del territorio come la ditta Tartufi Fortunati Antonio, la cantina Celesti, l azienda Pasqualino e l azienda Vincanta che produce birre artigianali. Il menù è a base del pregiato tubero e di vini Igt. Questa sera si terrà Canto anch io, il concorso canoro per ragazzi tra i 6 e i 14 anni, che avrà come ospite d eccezione la bellissima Monia El Khalfane, miss Marocco e già finalista a Miss Italia nel Mondo 2010, che insieme a Roberto Mattioli ha da poco condotto la nona edizione del festival Rock in June. Domani alle 21,30, invece, ci sarà una serata danzante con Rodolfo e gli amici del liscio, mentre venerdì si esibirà la band Roberto Erre. Sabato spazio all orchestra Ballo e sballo e domenica a Intense emozioni e a dj Alex Gee. Il programma della manifestazione per i giorni successi propone un concerto dell associazione culturale Bisse e le note del gruppo Tritona in sa mareada. La festa terminerà mercoledì 10 agosto con la band Anonima Stramaccioni, vincitrice della competizione Rock in June. Tutte le sere la taverna aprirà alle 19,30. Per effettuare le prenotazioni è possibile telefonare allo oppure al 333/ PA. CI. >> Una veduta del centro storico di Cascia Dieci punti di accesso in centro storico. Il sindaco Emili: Iniziativa all avanguardia Cascia vola con il wi-fi, internet gratis per tutti di PAOLA CINTIO CASCIA - Novità all avanguar - dia nella città di Santa Rita. Nel centro storico di Cascia infatti sarà attivata la linea internet gratuita senza fili. Sabato, in occasione del convegno di apertura della terza edizione dell Aestivum, mercato del tartufo estivo e della rosa, che si terrà alle 10 a Cascia, nella sala San Pancrazio, verrà presentato e inaugurato il progetto Bim wi-fi free centro storico. L impianto è stato fortemente voluto dal presidente del consorzio del bacino imbrifero montano del Nera e del Velino, Egildo Spada, e dal Comune di Cascia. Questa è una delle prime opere altamente tecnologiche realizzate in una città umbra ed una delle poche messe in pratica in tutta Italia. Il progetto è nato con l in - tento di offrire un servizio all avanguardia ai tanti turisti, ma non solo, che si recano nella città ritiana. La rete internet wi fi free sarà fruibile a tutti nella parte più antica del comune, attraverso l uso di pc, palmari, telefoni cellulari e qualsiasi altro apparecchio dotato di connessione wireless. Il sistema prevede dieci access point e quattro ponti radio, che serviranno per captare la linea dai parcheggi degli autobus e camper, ai vari giardini pubblici, passando per il centro (piazza Garibaldi e piazzale San Francesco), a salire fino al viale della Basilica. L idea di mettere a disposizione gratuitamente ed a CASTEL RITALDI CASTEL RITALDI Vero e proprio boom di presenze per la ventiduesima edizione del palio del fantasma. La manifestazione, nei primi giorni di svolgimento, ha infatti registrato un alto numero di presenze. Il bilancio, quindi, risulta già essere positivo, anche grazie ai tanti commensali che hanno scelto di visitare la locanda di Lucrezia, intitolata proprio allo spettro della Borgia che si aggirerebbe nel castello comunale. Nei giorni scorsi, inoltre, si è tenuta anche la prima fase dei giochi medievali disputati tra i cinque rioni che si contendono il palio, ovvero Bruna, Castel Ritaldi, Castel San Giovanni, Colle del Marchese e Mercatello. La gara, caratterizzata da un aria di ferrea ma sana competizione, si è sviluppata in cinque prove. La prima, il tiro con l arco, è stata vinta dagli arcieri di Castel Ritaldi. E allo stesso modo è finita anche la seconda prova, la corsa con i sacchi. Mentre la terza, la corsa delle botti, e la quarta, le ha chiunque questo servizio è nata dall esperienza maturata negli uffici del Bim, presso i quali già dal 2004 esiste un point gratuito, gestito dallo Sportello del cittadino della Provincia di Perugia, che vanta annualmente tantissime presenze sia di turisti che di gente del posto. Infatti i residenti fino a ieri si recavano lì per usufruire della rete web, mentre ora possono farlo tranquillamente anche in giro per la strada. Per chi usa internet e gli piace essere sempre aggiornato ha spiegato il primo cittadino casciano Emili è una bella opportunità, per di più gratuita. Un iniziativa interessante e al passo con i tempi. In particolare è rivolta ai turisti che di certo non andavano negli uffici per connettersi alla rete, come invece fanno i residenti. I lavori sono stati realizzati dalla società Telpro srl di San Sepolcro e dalla ditta Space informatica di Cascia. PRECI Attesa per Venditti PRECI Cresce l'attesa per il grande concerto di Antonello Venditti (nella foto), organizzato dalla Acme Produzioni. Il cantautore romano si esibirà venerdì 19 agosto alle all'interno dell area verde. Le vendite sono attive presso tutte le rivendite del circuito Greenticket e online sul sito mentre per conoscere tutte le informazioni sull'appuntamento e le modalità di acquisto dei ticket di ingresso (il cui costo è di 28 euro) è possibile chiamare il numero 393/ dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 20. Rimane avvolta nel mistero la scaletta che Venditti eseguirà, ma i suoi brani più famosi, come Notte prima degli esami, Ci vorrebbe un amico e Grazie Roma non mancheranno di certo. >> Un momento della corsa delle botti Da domani le sfide per la vittoria finale. Colle del Marchese avanti dopo le prime gare Il Palio del fantasma fa il pieno vinte il rione di Colle del Marchese, battendo i rivali con una prestazione di tutto rispetto. La vittoria finale nei giochi medievali è quindi andata al rione di Colle del Marchese. Con questa gara il vincitore si è aggiudicato un jolly da utilizzare nella sfida conclusiva per la conquista del Palio Gli sfidanti potranno sfruttare, in caso di risposta errata, nel gioco finale dei Cervelloni, che si svolgerà con regole simili al gioco dell oca, i punti accumulati durante le competizioni, rimanendo fermi per un turno in meno rispetto al numero sorteggiato. Il prossimo appuntamento agonistico è per questa sera con i giochi in acqua, gara che assegnerà anch essa un jolly per la disputa del Palio. A seguire, poi, venerdì, il Minipalio, dedicato ai più piccoli. Mentre sabato si svolgerà il Gareggiar dei fantasmi, competizione che vedrà i cinque rioni affrontarsi nella messa in scena di spettacoli teatrali. In conclusione, domenica ci sarà l'assegnazione del Palio.

10 ilgiornale dell UMBRIA 20 Mercoledì 3 agosto Comprensori Assisi - Bastia Redazione Tel Fax Santa Maria degli Angeli A chiudere la due giorni di ritiil concerto dell orchestra d Armonia Città di Terni Migliaia i pellegrini per il Perdono La basilica gremita di fedeli nella celebrazione con i vescovi umbri di LUCIO FONTANA SANTA MARIA DEGLI AN- GELI - Un invasione di fedeli, tra giovani e meno giovani, arrivati da ogni parte d Italia per la Festa del Perdono ad Assisi. Iniziata lunedì pomeriggio, con l apertura solenne della porta della basilica di Sant Alessandro in Colonna, la tradizionale celebrazione che richiama migliaia di fedeli pellegrini nel cuore di Santa Maria degli Angeli per la richiesta dell indulgenza e il ritorno alla vita è entrata ieri nel clou. Fin dalle prime ore del mattino, i pellegrini in marcia hanno fatto di Santa Maria degli Angeli la propria meta, una processione interminabile che via vie si è andata ad intensificare durante tutta la mattinata, per culminare nel primo pomeriggio. Alle 11, nella basilica papale di Santa Maria degli Angeli, la solenne celebrazione eucaristica è stata presieduta dal monsignor Domenico Cancian, vescovo di Città di Castello e concelebrata dagli eccellentissimi vescovi delle diocesi umbre. Per le 15, infatti, era previsto l arrivo della marcia francescana, i cui partecipanti hanno fatto sosta nel sagrato della basilica in attesa di ottenere l indulgenza. Il momento vivo della giornata è stata la processione penitenziale del santo passaggio per le vie attorno alla basilica, per indicare simbolicamente il passaggio dei defunti dalla sfera terrena a quella celeste. Alle 18 il vescovo Domenico Sorrentino ha presieduto la celebrazione eucaristica che ha così chiuso la solennità religiosa. La festa profana, PETRIGNANO. Con l auto contro un palo, illese PETRIGNANO DI ASSISI - Con l auto finiscono contro un palo. Di rimbalzo l automobile si rovescia, striscia sull asfalto per una settantina di metri e si ferma al centro della strada, a doppio senso di marcia. Finisce così il viaggio di due anziane perugine, sulla settantina, che se la sono cavata con poche contusioni. Nulla di grave, rispetto a quanto si preannunciava, almeno per una delle due, nella mattinata di ieri, quando è accaduto l incidente. Le due donne, a bordo di un utilitaria, per cause ancora in corso da verificare, hanno urtato con la macchina contro un palo sul lato destro della carreggiata. L incidente è avvenuto lungo il tratto di strada che da Bastiola porta a Petrignano di Assisi. Sul posto sono subito intervenuti i Vigili del fuoco del distaccamento di Assisi, il 118, così anche i carabinieri del posto, che hanno effettuato i rilievi del caso. Il traffico sul tratto è rimasto chiuso per circa tre ore, il tempo necessario per eseguire i rilievi e rimuovere l auto. >> Sopra, la celebrazione con i ve s c ov i umbri S ot to, i fedeli all i n te r n o della basilica Nel tondo, Domenico Cancian ( foto M a u ro Berti) invece, è terminata in serata con la performance dell orchestra d Armonia Città di Terni, diretta dal Maestro Domenico Agnusdei, che si è esibita nel tradizionale Concerto del Perdono. La solennità del Perdono dà così appuntamento ai fedeli al prossimo anno. Un evento che rinnova sulla scia del fatto storico che ha originato la festa avvenuto nel 1216, riportato tra altro nel noto Diploma di Teobaldo: Insieme ai vescovi dell Umbria, al popolo convenuto alla Porziuncola, Francesco disse tra le lacrime: Fratelli miei, voglio mandarvi tutti in Paradiso!. Poco prima, ricordano i Frati, San Francesco si era recato dal Papa Onorio III per chiedergli il privilegio dell Indulgenza per questa umile chiesetta. Da allora converge verso la Porziuncola, per varcare questa porta di vita eterna, un numero enorme di pellegrini desiderosi di ricevere questo dono per sé e i propri defunti. Nei secoli, la festa del Perdono, il 2 agosto di ogni anno, ha sempre visto unirsi la pietà cristiana a manifestazioni popolari di festa, pur di forma e modi diversi. IL RITO La concelebrazione presieduta Cancian I Democratici tornano a fare precisazioni sulla pratica, in attesa di risposte Ex Deltafina, il Pd incalza BASTIA UMBRA - Il Pd torna sull area ex Deltafina. Dopo l ennesimo annuncio dell assessore Livieri, che non sappiamo ora quale delega detiene - scrivono in una nota i Democratici - vogliamo fare per l ennesima volta alcune precisazioni con particolare riferimento alla pratica ex- Deltafina. Che prosegue: Da annuncio in annuncio ricordiamo alla Giunta in carica che sono passati 2 anni e non esiste ancora ufficialmente nessuna proposta di assetto definitivo dell ex area. Si fanno ipotesi, si annunciano soluzioni, si danno per certe le aperture di alcune funzioni, in un quadro non definito. E il Pd torna a fare domande all assessore: In base a quale concessione edilizia si sta operando? È prevista anche la presenza, e dove, della struttura commerciale? Viene esercitato, come previsto per legge, il regolare controllo sulla corrispondenza tra le opere autorizzate e ciò che si sta realizzando? Quale verde rimarrà?. Infine, torna a chiedere la necessità di un confronto pubblico. Una leggera preghiera: essendo quest area di grande interesse generale sarebbe quanto mai opportuno che si abbia il coraggio di attivare un vero confronto pubblico per verificare la possibilità e la concretezza di realizzare ciò che annuncia l assessore e ancora di più acquisire il parere e le sollecitazioni dei cittadini bastioli ed in particolari che coloro che abitano nelle vicinanze. La città non chiede annunci, ma certezze e chiare indicazioni su ciò che la Pubblica amministrazione sta facendo. MOSTRE. Bartolini: Botero non sia come Giotto ASSISI - In questi giorni il Comune di Assisi - scrive in una nota l ex candidato a sindaco del Giorgio Bartolini - ha annunciato la stagione artistica a sostegno del turismo per il 2012 con la mostra di 80 opere dell artista Botero, numero infausto e fatale per l ammini - strazione, se è vero, come è vero, che con l informatore del Comune di maggio 2010, il sindaco Ricci così annunciava Il progetto culturale del 2011 : Sarà organizzato un evento, Giotto ad Assisi, con allestimenti a Palazzo Frumentario. Sarà realizzato un percorso espositivo composto da circa 80 prestiti italiani e internazionali concentrati sulla presenza del pittore fiorentino ad Assisi. La verità è che, purtroppo, non c è e non ci sarà più nel 2011 alcuna mostra di Giotto: l amministrazione non aveva climatizzato i locali (costo previsto di euro), ma soprattutto non aveva richiesto ai possessori gli 80 quadri di Giotto, impresa di immensa difficoltà ad ottenerli in prestito, per il lungo tempo necessario e per il costo assicurativo. C è da sperare che per il 2012 la mostra, ancora una volta annunciata con il numero fatidico di 80 quadri, anche se di Botero, possa essere realizzata e non faccia la fine di quella di Giotto. di Brizi Paolo e Moccaldo Angelo Assisi-Bastia - 24 ore Ieri è venuto a mancare all affetto dei suoi cari all età di anni 84 SANTE GRANATA CICCILLO Ne danno il triste annuncio la moglie Angela Caposaldo, i figli Aldo, Luciana e Serenella, la sorella Assunta, la nuora Gianna, il genero Settimio, i cognati, le cognate, i nipoti, i pronipoti e parenti tutti. Palazzo di Assisi, 3 agosto 2011 Il funerale avrà luogo o muovendo dall Ospedale di Assisi per la Chiesa Parrocchiale ove alle ore 16 sarà celebrato il rito funebre. Al termine della Santa Messa seguirà la tumulazione al cimitero locale. Si ringrazia anticipatamente tutti coloro che renderanno omaggio al caro estinto

11 Mercoledì 3 agosto 2011 ilgiornale dell UMBRIA Comprensori 21 Todi - Deruta - Marsciano Redazione Tel Fax >> I resti scoperti a Porchiano Todi La decisione dopo la scoperta di una villa romanica nell area. Sta alla Direzione regionale dare l ok definitivo Depuratore a Porchiano, la Soprintendenza dice sì TODI - Depuratore, c è l ok ai lavori a Porchiano. La Soprintendenza per i Beni archeologici dell Umbria ha scritto alla Direzione regionale e, per conoscenza, al Comune di Todi per dare il consenso alla realizzazione nella frazione di un depuratore. La notizia è stata resa nota ieri dal Pdl di Todi che, in una nota, sollecita la direzione stessa a dare il via libera definitivo. Il sì dei soprintendenti è arrivato quindi nonostante a Porchiano, nei mesi scorsi, siano stati fatti ritrovamenti importanti tra i quali, in particolare, le mura perimetrali di una villa romanica e un mosaico. Scoperte che hanno ulteriormente messo in agitazione il comitato nato in salvaguardia di Porchiano. L esecuzione dei lavori - spiega il Popolo della Libertà di Todi - non soltanto non causerà alcun vulnus per l area archeologica, ma addirittura permetterà di utilizzare i mezzi e i fondi dell impresa realizzatrice per il censimento del sito e per lo studio dello stesso. L intero territorio comunale è da tempo oggetto di infrazione comunitaria per quello che riguarda l inquinamento del territorio. Tale grave circostanza, che oltretutto potrebbe causare gravi rischi anche sul piano della possibilità che si verifichi l inquinamento batteriologico delle acque potabili, dovrà essere superata attraverso l avvio dei lavori entro la fine del corrente anno, pena la revoca del finanziamento e la sanzione per i cittadini tutti. Non resta altro, allo stato, che attendere la conforme decisione della Direzione regionale, che non potrà tardare oltre. Non può dimenticarsi, d altro canto - conclude il Pdl - che il parere è datato 30 maggio 2011 e che, da quella data, si sono inutilmente persi oltre due mesi. A quanto pare anche il sindaco Antonino Ruggiano scriverà alla direzione regionale al fine di accorciare i tempi per l esecuzione dell opera. Il rischio è che le aule siano sovraffollate o che alcuni studenti siano dirottati nella sede di Pantalla. Genitori preoccupati Alla Cocchi-Aosta è bagarre sulle classi Boom di iscritti, servirebbero 7 prime ma l Ufficio scolastico ne ha concesse solo 6 di ISABELLA ZAFFARAMI TODI - Caos alle medie di Todi: serve la settima classe, ma dall Ufficio scolastico regionale non arrivano risposte, genitori sul piede di guerra. Sono complessivamente 161 gli iscritti al primo anno della scuola media di Todi Cocchi-Aosta, un numero che per la Direzione scolastica regionale corrisponde automaticamente a un totale di sei nuove classi. In realtà, la scuola comprende il plesso di Porta Fratta e quello della frazione di Pantalla, molto lontani quindi tra di loro e per i quali il numero degli iscritti varia significativamente. Le nuove leve di Pantalla, infatti, sono in tutto soltanto 15, mentre tutti gli altri hanno chiesto l inserimento alla scuola cittadina. Pertanto, fatta una classe a Pantalla, ne rimarrebbero solo cinque per i 146 iscritti di Porta Fratta, il che comporterebbe la creazione di gruppi di 29, 30 o addirittura 31 studenti. Una situazione che non piace e che anzi preoccupa fortemente i genitori dei ragazzi interessati che oltretutto lamentano il permanere di una situazione di incertezza a circa un mese dalla riapertura delle scuole. La stessa Direzione scolastica ritiene la questione grave, anche per la presenza tra i nuovi iscritti di due ragazzi con disabilità e per la ristrettezza delle aule dell edificio di Porta Fratta. Abbiamo chiesto all ufficio scolastico regionale - spiega la preside, Cristina Maravalle - di concedere all istituto Cocchi-Aosta sette classi invece di sei, spiegando la situazione e cercando di far comprendere che gli iscritti a Porta Fratta non possono essere dirottati a Pantalla, è una condizione che le famiglie non accetteranno mai. Sarebbe quindi impossibile mandare 13 ragazzi a Pantalla secondo quanto ci chiedono dagli uffici regionali. D altra parte con sole sei classi - spiega la Maravalle - la situazione sarebbe molto complicata a Porta Fratta perché verrebbero gruppi LE FAMIGLIE Si sono rivolte anche al sindaco TODI - La questione delle iscrizioni alla Cocchi-Aosta è stata fatta presente anche al sindaco Antonino Ruggiano a cui si sono rivolti alcuni genitori allarmati chiedendo di intervenire. Il primo cittadino ha quindi preso contatti con la Direzione scolastica per capire la situazione nel dettaglio e per avviare una strategia congiunta di sensibilizzazione delle istituzioni regionali sul problema. Lo stesso Ruggiano si sta quindi movendo per cercare di trovare una soluzione al prima possibile. troppo numerosi, con fino a 31 ragazzi. Tra l altro l immobile della scuola Cocchi è caratterizzato da aule molto piccole, assolutamente inadatte a riunire così tanti ragazzi e che renderebbero quindi ancora più difficile la gestione degli studenti. Il malcontento dei genitori nasce quindi dal fatto che a un mese circa dalla riapertura delle scuole ancora non sono state fatte le classi con disagi per le famiglie nell organizzazione, oltre al fatto che non è ancora possibile ordinare i libri scolastici. Capisco le ragioni dei genitori - commenta la Maravalle - ma so che l Ufficio scolastico regionale sta facendo il possibile per concedere alla Cocchi-Aosta una classe in più. La questione, tuttavia, dipende anche da quante risorse economiche concederà alla Regione il ministero dell Istruzione. Speriamo di avere notizie definitive per la prossima settimana. >> La scuola media Cocchi-Aosta Marsciano Il direttore provinciale di Cna sollecita interventi nelle strutture danneggiate dal sisma del 2009 Stanziare al più presto i fondi per la ricostruzione MARSCIANO - Chiediamo al governo di stanziare i fondi necessari a far partire almeno la prima parte della ricostruzione pesante, per consentire alle famiglie, le cui case sono state danneggiate dal sisma del dicembre 2009, di rientrare nelle proprie abitazioni e contribuire, attraverso l avvio dei cantieri, a fornire una boccata di ossigeno alle imprese del territorio, strangolate dalla crisi. Magari inserendo Marsciano tra le priorità da finanziare con lo sblocco dei 7 miliari di euro di fondi del Cipe. È quanto dichiara il direttore provinciale della Cna di Perugia, Roberto Giannangeli, raccogliendo l appello del sindaco di Marsciano, che nei giorni scorsi era intervenuto sulla questione. Il disagio delle famiglie - dice Giannangeli - deve essere risolto celermente. È passato più di un anno e mezzo dal terremoto ed è assurdo continuare a spendere soldi per contribuire alle spese di affitto che queste persone devono sostenere. È importante la disponibilità espressa dalla presidente della Regione, Catiuscia Marini, di stanziare 15milioni di euro obbedendo alla norma approvata di recente Musica per l Unità d Italia a palazzo del Vignola di Todi Concerti ed esibizioni fino al 19 agosto TODI - Prosegue la stagione musicale Musica per l Unità d Italia al palazzo del Vignola di Todi. L evento, con la direzione artistica di Stefano Giardino, ha visto ieri sera l esibizione di Elisabetta Cannelli e Sabrina La Cesa. Il prossimo incontro è fissato per domani sera con il gruppo Codini Jazz Combo. Il 6 agosto Luca e Marco Venturi terranno invece un concerto di musiche per violino e pianoforte, mentre per il 9 agosto è Deruta Residenti favorevoli ai posti auto, ma non alla pedonalizzazione della piazza attigua alla chiesa San Niccolò, polemiche sui nuovi parcheggi DERUTA - Suscita qualche dissapore tra i cittadini la scelta dell amministrazione comunale di Deruta di realizzare un nuovo parcheggio nella frazione di San Niccolò di Celle. Non ci sarebbe nulla di male - dicono alcuni abitanti della frazione - se questa idea di ampliare il numero dei posti auto disponibili in paese non fosse conseguente alla scelta di rendere soltanto pedonale la piazza antistante la chiesa parrocchiale. Il terreno individuato per la realizzazione del nuovo parcheggio è situato all interno dell abitato ed è di proprietà della curia vescovile di Perugia, visto che rappresenta un area poderale appartenente alla parrocchia di San Niccolò. La piazza della chiesa si previsto il concerto di chitarra di Giammario Troiani. Il 10 agosto si terrà il concerto finale degli allievi del corso di pianoforte e musica da camera tenuto da Stefano Giardino con la collaborazione della Scuola comunale di Musica. Infine per il 19 agosto è previsto il concerto Les Canuts, la Storia fra le note, con testi di Mariolina Mallo e Ettore Leter. Tutti i concerti si terranno nella chiesa della Nunziatina e sono ad ingresso libero. trova proprio davanti all ufficio postale che serve le due frazioni di San Niccolò e Sant Angelo: una volta chiusa al traffico delle auto, si pensa che gli utenti di questo ufficio trovino difficoltà nel reperire un parcheggio comodo con il rischio di andare ad intasare il traffico nella via Vittorio Emanuele. La piazza della chiesa che è all interno del decreto cosiddetto Milleproroghe, norma che introduce il cofinanziamento da parte degli enti locali delle spese conseguenti ad episodi di calamità naturale. Ma senza un impegno da parte del governo a coprire il resto dei fondi necessari ad avviare almeno la prima fase dei lavori di ricostruzione, stimabili in circa 100milioni di euro, tutto resterà fermo. Non dimentichiamo che l apertura dei cantieri consentirebbe anche la ripresa delle attività per molte imprese del settore delle costruzioni e dell impiantistica, che da troppo tempo si trovano in affanno a causa della perdita di commesse derivante dalla crisi. anche sede del mercato settimanale, dovrebbe avere una nuova pavimentazione e due o tre posti auto riservati ai disabili. Questa scelta sembra non sia gradita alla maggioranza degli abitanti, che sono d accordo sulla nuova pavimentazione ma non sulla chiusura alla sosta delle auto. Caso mai - dicono - ci sarebbe un altro parcheggio da realizzare, la cui ubicazione era già stata individuata in un terreno, posto proprio lungo la via Vittorio Emanuele e che dovrebbe essere sottoposto ad esproprio. Questo parcheggio sarebbe di grande utilità alle famiglie che abitano la zona del castello di San Niccolò. Attualmente il castello, che è stato restaurato e che che tende a ripopolarsi, vista la realizzazione di nuovi alloggi, soffre della mancanza di un posto destinato a parcheggio e gli abitanti sono soliti lasciare le auto in sosta lungo la via principale con conseguente disagio per il traffico. A quanto dicono gli abitanti i posti che si verrebbero a creare nella nuova area individuata dal Comune sarebbero soltanto tredici e questo non giustificherebbe, secondo loro, la scelta di chiudere la piazza della chiesa. MAURO BRANDA

12 Economia Mercoledì 3 agosto Redazione Tel Fax Il presidente Marco Fantauzzi: non ci saranno ripercussioni negative soltanto sul settore, ma sull intera economia regionale No all Ikea, mette a rischio posti di lavoro Federmobili Perugia ribadisce la propria contrarietà all arrivo del grande colosso in Umbria di LUCIO FONTANA PERUGIA - Un secco no all insediamento del colosso Ikea nel territorio di Perugia, che mette a rischio imprese e livelli occupazionali. Federmobili Confcommercio della provincia di Perugia ribadisce la propria netta contrarietà nei confronti del progetto. I dati che ci sono stati mostrati nel corso dell ultima riunione della Conferenza dei servizi del Comune capoluogo non fanno che acuire le nostre preoccupazioni, afferma Marco Fantauzzi, presidente di Federmobili della provincia di Perugia, nel sottolineare di essere fortemente sostenuto su questa posizione da tutto il nuovo direttivo Federmobili, da poco eletto. Si parla di una superficie complessiva che sfiora i 300 mila metri quadrati e non è difficile immaginare l impatto di un simile complesso sul nostro territorio, dal punto di vista economico ed occupazionale - prosegue Fantauzzi - ci siamo attivati in passato presso tutte le istituzioni - Regione, Provincia, Comune - perché fossero valutati con estrema attenzione gli effetti che questo insediamento avrebbe prodotto sull economia e la realtà locale. Non solo nell immediato, ma soprattutto nel medio e lungo periodo. Il presidente di Federmobili sottolinea che con la crisi che continua a mietere vittime nella nostra struttura produttiva e con un livello dei consumi che non accenna a risalire, oggi siamo più che mai convinti che l arrivo del colosso internazionale del commercio nel settore dei mobili e accessori per la casa renda ancora più concreto il rischio di una ulteriore sforbiciata ai livelli occupazionali nella nostra regione e che il suo impatto non si abbatterà solo sulle centinaia di imprese del settore mobile che operano nel territorio e del relativo indotto, ma sull intera economia, perché la multinazionale assorbe solamente l 8% della produzione italiana in termini di fornitura, commercializzando dunque merci sempre prodotte all estero, dove andranno anche gli utili prodotti nella nostra regione, contraendone ulteriormente la capacità di spesa. In un documento consegnato a Regione, Provincia e Comune di Perugia, Federmobili sostiene che l apertura di uno store Ikea in Umbria può inasprire una situazione economica già >> Una struttura Ikea e, nel tondo, l assessore all urbanistica del Comune di Perugia, Valeria C a rd i n a l i L ASSESSORE Turismo Una serie di iniziative di valenza interregionale tra Umbria, Marche, Toscana, Emilia Romagna ed Abruzzo Cinque regioni unite per promuovere l Italia di mezzo PERUGIA - Cinque regioni insieme per sviluppare iniziative di promozione turistica e culturale. La cosiddetta Italia di mezzo, e cioè Umbria, Marche, Toscana, Abruzzo ed Emilia Romagna, si è ritrovata per definire una comune collaborazione tra regioni che hanno un identità economico-sociale simile con punti di forza comuni, quali il tessuto produttivo fondato sulla piccola e media impresa, il patrimonio culturale diffuso sul territorio, l ambiente naturale di fascino, un agricoltura di qualità, il turismo e la cultura intese come attività produttive di primissimo rilievo e chiave di volta del futuro sviluppo. All incontro, che si è svolto ad fortemente precaria. Nel solo settore del mobile e dell arredamento operano in Umbria oltre 300 imprese, mentre la stima occupazionale parla di unità. A preoccupare Federmobili - i cui associati hanno dato di recente un parere negativo pressoché unanime nei confronti del progetto Ikea - sono anche i dati relativi al reddito disponibili delle famiglie e ai tagli che queste sono state costrette a fare sul fronte dei consumi, in particolare sui consumi dei beni durevoli. Di conseguenza, la spesa media di mobili per famiglia risulta pesantemente in calo (-8,4%). Facendo un confronto con altre regioni del Centro Italia - quanto a superficie territoriale, densità di popolazione e valore di consumo di mobili - Federmobili ha evidenziato, inoltre, che in Umbria la densità abitativa è abbondantemente la più bassa e che i consumi sono di quasi una volta inferiori rispetto a quelli della regione Marche, di quattro volte inferiori a quelli della Toscana e addirittura cinque volte inferiori rispetto a quelli del Lazio. Anche a fronte di tutte queste considerazioni - conclude Fuori tempo, abbiamo fatto la concertazione e ora si va avanti PERUGIA - Fuori tempo massimo, sia da un punto di vista di contesto sia di procedimento. L assessore all Urbanistica del Comune di Perugia, Valeria Cardinali, replica così alla protesta di Federmobili e conferma l impegno dell amministrazione comunale ad andare avanti per la realizzazione del progetto Ikea, a meno che non si voglia rimanere indietro rispetto ad altre città e regioni, visto che Ikea è presente in grande parte d Italia, oltre che all estero, come tutti ben sanno. Di più. Cardinali puntualizza che il procedimento è frutto di una lunga fase di concertazione con le associazioni, tra cui la stessa Federmobili: In quel momento c era un altro presidente, ma non posso pensare che cambiando nome si cambi anche l impostazione, chiarisce Cardinali. Ancona, hanno partecipato gli assessori regionali al turismo: Serenella Moroder delle Marche, Cristina Scaletti della Toscana, Maurizio Melucci dell Emilia Romagna, Mauro Di Dalmazio dell Abruzzo e Fabrizio Bracco dell Umbria. Nel quadro del progetto dell Italia di mezzo, si è deciso di promuovere una collaborazione a partire dal turismo, in un momento in cui la competizione globale e lo sviluppo dei flussi turistici, anche da Paesi e aree cosiddetti emergenti, spingono per l offerta di prodotti diversificati e integrati. In tale ambito si collocano anche le iniziative già avviate negli anni scorsi per la realizzazione di itinerari tematici, proposti nell ambito dei progetti interregionali e di eccellenza ai quali le 5 regioni hanno collaborato. Dalla riunione è scaturito un documento in cui sono state avanzate una serie di proposte, a cominciare dalle attività di promozione internazionale integrata, da realizzare in collaborazione con l Enit, al progetto Le vie del gusto, di cui la Regione Marche è capofila, che prevede la realizzazione di percorsi enogastronomici, la promozione delle eccellenze agroalimentari, la salvaguardia della tradizione gastronomica Fantauzzi - Federmobili aveva chiesto alle istituzioni che fosse predisposto un documento di valutazione dell impatto economico e ambientale relativo allo store Ikea. E continua a chiedere che intorno a questo problema si confrontino tutti gli attori economici e politici. I numeri 2mila Secondo i dati forniti da Federmobili nel solo settore del mobile e dell arreda - mento operano in Umbria oltre 300 imprese, mentre la stima occupazionale parla di unità -8,4% L associazione evidenzia che la spesa media di mobili per famiglia risulta pesantemente in calo, nella misura del -8,4%, un dato che desta ulteriore preoccupazione rispetto all arri - vo di Ikea in Umbria 300 mila Per quanto riguarda gli spazi che dovrebbero ospitare la struttura, si parla di una superficie complessiva che sfiora i 300 mila metri quadrati, che secondo Federmobili Perugia avrebbe un grande impatto sul nostro territorio, dal punto di vista economico del territorio. Proposta anche la realizzazione di una filiera turistico-culturale-ambientale, alla luce dei dati sempre più lusinghieri degli ultimi anni che premiano il segmento del turismo culturale, in grado di generare un offerta più competitiva, attraverso la realizzazione di itinerari tematici tra le regioni. L assessore regionale umbro, Fabrizio Bracco ha sottolineato l importanza dell iniziativa che si inquadra in quel comune obiettivo di creare sempre più strette collaborazioni nell area dell Italia di mezzo nello sforzo di battere strade nuove per favorire lo sviluppo di quest area, stretta troppo spesso tra i due grandi blocchi, settentrionale e meridionale, del Paese. Capanna: politici in vacanza lasciando i problemi irrisolti. Brega: no polemiche Corecom, scontro sul riassetto >> Palazzo Calderini, in piazza Italia, a Perugia, sede del Corecom PERUGIA - E inconcepibile che i dirigenti politici della Regione vadano in vacanza lasciando irrisolti problemi evidenziati da mesi. E quanto osserva, in una nota della Regione, il presidente del Corecom Umbria, Mario Capanna. Ieri - scrive Capanna - l ufficio di presidenza del consiglio regionale dell Um - bria si è riunito per deliberare sull annosa questione della funzionalità del Corecom. Fumata nera, con uno sbuffo bianco. Da notizie ufficiose (sarebbero molto meglio quelle ufficiali, e trasparenti: come non capirlo?) è stata decisa solo la riassunzione, a tempo determinato, dei quattro lavoratori precari, che sono tali da dieci anni e tali rimangono. Apprezzabile. La scelta era di fatto obbligata, dato che i loro contratti scadevano in agosto e la Regione era investita da una loro azione legale. Nessuna decisione, invece, su tutto il resto. Pronta la replica del presidente del consiglio regionale, Eros Brega: Questa presidenza - spiega Brega in una nota - si sta impegnando da tempo per la soluzione dei problemi del Corecom che, relativamente a questioni come quella dei precari, risalgono ad anni e legislature passate. Si è deciso nella giornata di ieri (lunedì, ndr) per la proroga del contratto dei quattro addetti al monitoraggio e controllo dell emittenza televisiva. Stiamo inoltre lavorando per trovare una soluzione stabile in ordine all assetto complessivo dell or - ganismo, rispetto al quale arriveremo ad una decisione nella riunione del 31 agosto prossimo. Considerando ciò, Brega ritiene inconcepibile e inaccettabile, nei toni e nei contenuti la dichiarazione del presidente Capanna.

13 30 Economia Umbria ilgiornale dell UMBRIA Mercoledì 3 agosto 2011 La gestione è affidata a Sviluppumbria. L assessore Rossi: un aiuto per i soggetti più deboli come giovani, donne e disoccupati Microcredito, via al fondo da 1 milione di euro Due modalità di finanziamento: per progetti fino a 12mila euro e per importi superiori di MATTEO BORRELLI PERUGIA - Due modalità operative che prevedono due caratteristiche di finanziamento: la prima attraverso finanziamento diretto erogato da Sviluppumbria per micro progetti fino ad un valore di 12mila euro; la seconda mediante concessione di garanzia pubblica a prima richiesta su rischio d insolvenza sui finanziamenti concessi da parte degli Istituti di credito convenzionati su progetti che superano i 12mila euro. La giunta regionale, approvando la proposta dell Assessore Gianluca Rossi, ha dato avvio alla prima fase di attuazione e gestione del Fondo per il microcredito, individuando in Sviluppumbria il soggetto idoneo per la gestione dello stesso e destinando un milione di euro al sostegno dei progetti che saranno presentati. In prima battuta è stata assegnata la somma massima di AEROPORTO A luglio record di passeggeri PERUGIA - Oltre 100mila passeggeri tra gennaio e luglio Prosegue il trend positivo registrato sin dai primi mesi di quest anno dell aeroporto regionale San Francesco d Assisi. La Sase, la società che gestisce lo scalo regionale, comunica infatti che nel mese di luglio 2011 i passeggeri dell aeroporto dell Umbria sono stati , pari al 51,7% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno (14.190). Nel periodo gennaio-luglio tutti i passeggeri trasportati sono , pari al 61% in più rispetto allo stesso periodo del Inoltre, sempre a luglio è stato superato il record storico mensile dello scalo umbro (era dell agosto 2009 con ) con un incremento del 15,53% sullo stesso. 500mila euro a ciascuna delle due tipologie, ferma restando la possibilità di apportare modifiche agli stanziamenti indicati in un secondo momento anche in base alle richieste dei beneficiari. La crisi economica e finanziaria ha di fatto ampliato le categorie dei soggetti cosiddetti non bancabili, quelli cioè che, alla luce dei nuovi parametri di gestione utilizzati dal sistema bancario, non hanno merito di credito, in particolare giovani, donne, disoccupati e soggetti svantaggiati. Da qui, secondo l assessore Rossi, l esigenza di procedere alla costituzione di un Fondo per il microcredito, istituito con la legge regionale del 30 marzo 2011, n. 4 e finalizzato alla promozione e al sostegno di progetti di creazione d impresa realizzati da giovani, donne e soggetti svantaggiati, denominato appunto. L intervento costituisce uno dei punti forti della rinnovata politica a sostegno della creazione d impresa e in particolare a sostegno di quella femminile e giovanile, andando a sostenere progetti di autoimpiego che, per le loro caratteristiche, restano esclusi dai benefici della legge regionale 12/95, ed hanno bisogno pertanto di uno strumento di sostegno più adeguato. Lo strumento proposto è un fondo rotativo che si deve contraddistinguere per procedure di accesso semplificate e guidate grazie ad un efficiente sistema di accompagnamento pre e post finanziamento. La giunta regionale ha individuato Sviluppumbria come struttura regionale competente per l attuazione e gestione del Fondo per il Microcredito fi - nalizzato, come detto, alla promozione e al sostegno di progetti di creazione d impresa realizzati da giovani, donne e soggetti svantaggiati. E stata quindi definita una scheda di intervento per disciplinare i caratteri e gli obiettivi dell intervento, i soggetti beneficiari, i settori ammissibili, le caratteristiche del finanziamento, gli interventi e le spese ammissibili e le modalità di assistenza. Coldiretti Più controlli all importazione. Le linee del piano illustrate dal ministro per le Politiche agricole Saverio Romano Suinicoltura, congelare la situazione debitoria delle imprese >> Un allevamento di suini PERUGIA - Maggiori controlli all importazione e l approvazio - ne dei decreti applicativi della legge nazionale sull etichettatu - ra che consenta di rendere riconoscibile al consumatore italiano non soltanto la provenienza della carne fresca di maiale, ma anche quella dei trasformati, che rappresentano il 70% della produzione suinicola del nostro Paese. Queste - spiega il presidente Coldiretti Umbria Albano Agabiti - le richieste principali di Coldiretti in occasione del tavolo suinicolo promosso, grazie anche alla mobilitazione del 26 luglio a Milano, dal ministro per le Politiche agricole Saverio Romano, nel corso del quale sono state illustrate le linee del piano di settore che a metà settembre dovrà essere valutato dalla Conferenza Stato-Regioni. Per Coldiretti - ribadisce Agabiti - è indispensabile partire con un piano di ristrutturazione che preveda, tra l altro, disposizioni per il congelamento, per due anni, della situazione debitoria delle imprese di allevamento, misure per evitare azioni speculative sulle materie prime anche in relazione all utilizzazione del mais nella produzione di biogas, l atti - vazione di un piano per la produzione di suini leggeri allevati in Italia e contratti per la fornitura di suini all industria prevedendo Le prime stime di Confagricoltura Umbria: la produzione subirà un calo dell 8% Vendemmia ottima, ora la spinta all export PERUGIA - Quantità in calo, ma è un vino di ottima qualità quello che uscirà dalla campagna vitivinicola umbra Secondo la prime stime dell Osservatorio per l andamento delle colture viticole e del mercato vinicolo di Confagricoltura la produzione sarà pari ad 805 mila ettolitri, in calo dell 8% rispetto al 2010, quando si attestava intorno agli 875mila. Le grandinate di giugno hanno sicuramente influenzato negativamente la resa in alcune aree, ma il calo di produzione - puntualizza Confagricoltura Umbria - è da addebitarsi ad un processo di autoregolamentazione degli stessi produttori che hanno cercato di contenere il surplus di produzione delle precedenti campagne, con giacenze che raggiungono anche il 40%. Resta comunque un dato sensibile, considerando che nel 2010 il calo si era fermato al 2% rispetto alla media storica regionale che si attesta intorno al 1m/hl (2008). prezzi che tengano conto dei costi di produzione. Infine occorre alzare i livelli di controllo alle frontiere delle carni di maiale di provenienza non solo extracomunitaria, ma anche comunitaria in modo da evitare i ricorrenti, e più volte denunciati, fenomeni di Nulla da eccepire invece sul fronte della qualità, che si conferma ottima anche per la campagna Ora - aggiunge Confagricoltura Umbria - attendiamo uno sforzo ulteriore di responsabilità per dare concretezza al Piano vitivinicolo regionale più volte auspicato e ciò anche UNIONCAMERE per non perdere l occasione di agganciare il treno della ripresa mondiale, il cui raggiungimento, per noi, passa principalmente dalla nostra strategia e dall uso intelligente delle risorse europee dell Ocm vino. Il problema, secondo la federazione umbra, non sta nella produzione, ma nella vendita Leadership umbra al femminile, il meeting PERUGIA - Unioncamere Umbria, in collaborazione con il comitato regionale per la promozione dell imprenditoria femminile (Crif) e con i due comitati (Cif) delle Camere di commercio di Perugia e Terni, organizza il 5 meeting Leadership umbra al femminile che si svolgerà mercoledì 21 settembre 2011, a Narni (Tr) presso l Auditorium San Domenico. La manifestazione è un momento di incontro tra le imprenditrici umbre sulle tematiche che ruotano attorno alla risorsa produttiva donna, con l obiettivo di favorire la conoscenza reciproca. Il meeting tratterà di social network e web marketing, creatività al servizio dell impresa, multitasking e capacità gestionale, business coaching. La partecipazione all evento è gratuita, ma va preventivamente comunicata inviando una all indirizzo agropirateria. Intanto - come spiega il direttore della Coldiretti Umbria Alberto Bertinelli - prosegue anche l impegno sul territorio per adottare un Piano organico per la zootecnia umbra, alle prese con emergenze di sostenibilità ambientale (con le questioni ancora aperte di Marsciano e Bettona), ma anche di commercializzazione e di mercato. Coldiretti sottolinea, tra l al - tro, come uno degli obiettivi prioritari del Piano debba essere la salvaguardia e lo sviluppo del patrimonio zootecnico, contestualmente alla crescita del reddito degli allevatori, pur nel rispetto dell ambiente. In particolare - sostiene il direttore della Coldiretti Umbria - visto che proprio la sostenibilità ambientale rappresenta la fonte di ispirazione del redigendo Piano, risulta indispensabile affrontarla e studiarla anche sotto l aspetto dei costi che dovranno affrontare le imprese a questo riguardo. Tra le strategie da adottare, anche lo sviluppo di filiere locali. >> Un operatore impegnato a conteggiare un mazzo di banconote e, nel tondo, l assessore regionale Gianluca Rossi ed i produttori contattati per l indagine di Confagricoltura concordano su una cosa: la crisi c è ancora, i consumi sono al palo, soprattutto quelli dei vini di fascia medio alta e le difficoltà permangono. Per fortuna dall estero arrivano segnali positivi, sia dai mercati tradizionali, sia dagli emergenti. Restano comunque alcuni problemi da risolvere. Nonostante i successi del vino umbro c è la necessità di internazionalizzazione del settore. Ma c è bisogno di un unica, ma strategica, regia per garantire una vincente promozione integrata, perché per promuovere il vino bisogna promuovere il territorio e perciò l Umbria. Abbiamo un potenziale di 16mila ettari ma abbiamo difficoltà ad andare sui mercati. Troppa frammentazione, senza un piano guida unitario. Promozione quindi, ma anche semplificazione per vincere la guerra dei campanili e dei tantissimi piccoli produttori che annaspano rispetto alle grandi imprese. Caro-Fido, se ne va uno stipendio E gli abbandoni crescono del 18% PERUGIA - Crescono i costi degli animali domestici presenti nelle case delle famiglie umbre. A fare il conto è l Adoc Umbria: per un gatto si spendono circa 550 euro l anno, per un cane di taglia media quasi 1500 euro. Uno stipendio medio - afferma il presidente Angelo Garofalo - senza considerare che rispetto a 10 anni fa si spende il 62% in più e che rispetto allo scorso anno la spesa è salita in media dell 8%. Secondo l associazione dei consumatori occuparsi di un cane costa, in media, euro l anno, pari praticamente a una mensilità di stipendio, tra alimenti, accessori e spese mediche mentre per un gatto si spendono poco meno di 550 euro l anno. Rispetto allo scorso anno gli aumenti maggiori si registrano per le scatolette, +10% per quelle dei felini, +12,5% per i migliori amici dell uomo. Stabile il costo della toletta, sono invece in rialzo i costi degli antiparassitari (+8%) e delle visite mediche di routine, cresciute del 3,3%. La spesa è aumentata in media del 62% dall introduzione dell euro, circa il 6% ogni anno. Nel 2001, infatti, per mantenere un cane di media taglia bastavano circa euro l anno, per un gatto servivano massimo 300 euro. Senza contare che circa il 10% della spesa per gli amici a quattro zampe finisce nella pattumiera: dalle indagini Adoc risulta che il 7% dei prodotti alimentari acquistati dagli umbri non viene utilizzato, perché scaduto o non gradito dall animale, mentre c è uno spreco di medicinali di circa il 3%. La causa principale è il mal confezionamento. Ma l Adoc si sofferma anche sul grave fenomeno dell abbandono degli amici a quattro zampe. Nell ultimo anno abbiamo registrato un aumento, la media è del 18% in più. Molto spesso vengono abbandonati i cuccioli perché la gente non castra il proprio animale e poi non sa come disfarsene. E gli animali non castrati e abbandonati vanno ad incrementare il fenomeno del randagismo. Grazie al lavoro dei veterinari privati e delle Associazioni dei volontari animalisti il fenomeno del randagismo è tenuto sotto controllo. Le strutture pubbliche, al contrario, sono carenti.

14 Abbinamentoobbligatorio CORRIERE DELL UMBRIA+Corriere NAZIONALE=1,10 euro (Escluso cittàdiroma) Anno XXIX n. 212 Euro 1,10 Mercoledì 3 Agosto 2011 I nove anziani ospiti devono trovare soluzioni alternative Ospizio abusivo nel convento Visita del Nas nella struttura di Castel Ritaldi SPORT Lo Svelato il calendario di B Il Gubbio inizia a Grosseto Poi l Ascoli in casa UMBRIA Dimenticati sui binari E A pagina 5 PERUGIA Scoperti batteri nell acquedotto del Comune E A pagina 13 FOLIGNO La gente si mobilita per difendere l aiuola E A pagna 26 CITTA DI CASTELLO I cittadini fanno arrestare gli spacciatori E A pagina 21 GUBBIO Decine di truffati con i finti incidenti E A pagina 23 MARSCIANO Nestor insolvente Scoppia il caso del campo sportivo E A pagina 20 SAN VENANZO Agriturismo fantasma: nei guai E A pagina 20 CASTEL RITALDI - Nove nonnetti in cerca di accoglienza. E quanto succede a Castel Ritaldi, e la Perugia Dopo 65 anni la salma del soldato ignoto scovata in Germania causa è l uso improprio che le Ritrova la tomba del padre morto in guerra suore del Monastero di Santa Caterina fanno di una struttura religiosa che non ha i requisiti di legge idonei per una residenza assistita. Basterebbe mettersi in regola - è stato il commento del sindaco, Andrea Reali - ma a quanto pare, non interessa. A seguito dell ordinanza emessa dal primo cittadino, dopo la visita del Nas che ha E Alle pagine 40 e 41 Nuova avventura Capitan Sandreani riscontrato tale anomalia, ora le suore del Monastero saranno costrette a sistemare i nove anziani LEGA PRO in strutture legalmente autorizzate. Infatti il monastero non ha i Foligno col Castel Rigone requisiti per questo tipo di assistenza e di conseguenza l uso co- E Alle pagine 43 e 44 De Giosa per la Ternana me ospizio non è legale. Ma già qualche anno fa venne sollecitato LEGA PRO un adeguamento che non c è di Russo fatto stato. E così sul posto si sono presentati i militari del Nas. Per i promuove nonnetti un trasferimento coatto. I più sono tornati a casa. Agli altri il Grifo penserà la Asl. E A pagina 43 E A pagina 29 E A pagina 3 Nove arresti per traffico di cocaina Sgominata dai carabinieri una banda composta da 3 ternani e 6 albanesi Agorà Quel giuramento dimenticato Giorgio Casoli Le cronache recenti, anche se in modo molto riduttivo, offrono, ancora una volta, uno squallido panorama del malaffare che ormai contamina quasi ogni settore della vita pubblica e privata del nostro Paese. Dalla politica all amministrazione, dall economia all imprenditoria... Continua a pagina 6 E TERNI - E di 9 arresti il bilancio di una maxi operazione antidroga condotta dai carabinieri. In carcere sono finiti tre ternani, fra cui l unica donna del gruppo, e 6 albanesi. Le ordinanze di custodia cautelare per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti sono state eseguite tra lunedì notte e l alba di ieri. Ai 9 arrestati di ieri mattina se ne aggiungono altri 16 che, dal 2009 ad oggi, hanno avuto a che fare con l organizzazione criminale. E A pagina 32 ECONOMIA Viticoltura L indagine Buone previsioni per la vendemmia ma è necessaria una cabina di regia per la promozione E A pagina 8 il primo sabato di ogni mese CALENDARIO 2011: 6 agosto - 10 settembre 1 ottobre - 6 novembre - 3 dicembre > arte > artigianato > riciclo creativo > design mercato di artigianato artistico > collezionismo > antiquariato > vintage Piazza del Castello Brufa, Torgiano_Pg SERVIZI CONSULENZE MANGIMISTICHE E Caro Fido: mantenere un cane costa quasi euro l anno - A pagina 4

15 -MSGR - 06 UMBRIA /08/11-N: MERCOLEDÌ 3 AGOSTO 2011 PERUGIA: Piazza Italia, 4 Tel. 075/ Fax 075/ TERNI: Piazza della Repubblica Tel. 0744/58041 (4linee) Fax 0744/ Il sole sorge 6,02 Tramonta 20,26 La luna sorge 10,27 Cala 22,08 Temperatura min. 18 Max 33 Umidità 43% Santa Lidia di Filippi Vissuta nel primo secolo, non si sa se fosse nubile o maritata. Commerciava la costosa porporaeaveva quindiunaposizionesociale ed economica importante. Apparteneva ai «timorati di Dio», quei pagani che si erano convertiti alla fede dei Giudei. Fino a quando incontrò Paolo di Tarso, nella sua prima missione ineuropa e nefulaprima discepola. PERUGIA Guardia Medica 075/34024 Pronto Soccorso 075/44444 Radiotaxi 075/ Enel Umbra Acque 075/ APM SULGA Aeroporto S.Egidio Vigili urbani 075/ Carabinieri 075/ Questura 075/50621 FOLIGNO Vigili urbani Carabinieri / Polizia Ferroviaria Commissariato Vigili del Fuoco Asl n SPOLETO Polizia Carabinieri Vigili del Fuoco ; Vigili urbani Soccorso Aci TERNI Comune 0744/5491 Vigili Urbani 0744/ Asm-Guasti 0744/ Taxi 0744/ Carabinieri 0744/ Questura 0744/4801 Guardia Medica 0744/ ORVIETO Carabinieri 0763/ Commissariato 0763/3921 Vigili urbani 0763/ Guardia medica 0763/ Fino al 5 agosto lavori di asfaltatura della Centrale Umbra all altezza di Ospedalicchio. Interessato un tratto di due chilometri fino all innesto con la E 45. Riduzionidi carreggiataanche di notte. PERUGIA Terni METEO SITUAZIONE Cielo sereno o poco nuvoloso VENTI Deboli meridionali Operazione dell Antimafia tra Terni e Roma, durante la perquisizione trovati anche 35 chili di marijuana Cocaina spacciata in caserma Banda di trafficanti in contatto con due militari della Finanza, venticinque arresti TERNI - Una banda agguerrita che in due anni ha spacciato un fiume di cocaina in città. Un organizzazionebenradicata nel territorio con centinaia di clienti abituali. Sradicata dai carabinieri di Terni che hanno arrestato 25 persone. Tra queste due militari della Guardia di Finanza, Gennaro Greco e Giulio Galasso, incastrati dalle intercettazioni e dal ritrovamento nelle loro auto di notevoli quantitativi di droga. Intercettazioni che li vedono cedere dosi di cocaina a pregiudicati all interno della casermadiviabramante. Questo fino all inverno del 2010 quando vengono fermati e arrestati dai carabinieri. A capo della banda due cugini albanesi, che in poco tempo sono riusciti a mettere in piedi un organizzazione piramidale. Ieri, l ultimo blitz con nove arresti, che hanno chiuso il cerchio delle indagini della Dda di Perugia. VIOLA A PAG. 45 Giordano: «Meno Asl e più posti letto per la riabilitazione» di LUCA BENEDETTI PERUGIA - Aziende sanitarie da ridurre, riequilibrio territoriale a favore della Asl ternana (con Spoleto dentro?) e stop alla competizione tra i manager. Ma Pino Giordano, segretario generale Cisl medici Umbria, apre il fronte anche sullacarenzadi postiletto perla riabilitazione. Dottor Giordano, la Cgil dice che sulle Asl c è un confronto non utile. I medici della Cisl cosa pensano? «Innanzitutto siamo soddisfatti del dibattito che si sta svolgendo tra le varie forze politiche sugli assetti istituzionali del servizio sanitario regionale. E ci piace che si stia determinando una larga convergenza sulla necessità di una revisione di questi assetti istituzionali». E sui numeri come la mettete? «Da sempre abbiamo ritenuto che sei Aziende, cioè sei livelli di autonomia gestionale, per l Umbria fossero eccessiviessenzialmente perché, essendo idirettori tenuti all equilibrio di bilancio, era inevitabile che si determinasse una competizione». Continua a pagina 43 Un curatissimo chow-chow da mostra Firmata l ordinanza per le conferme e i trasferimenti dei dirigenti scolastici Presidi, tuorbillon prima delle ferie Il liceo musicale tocca al Mariotti di Perugia, ma si parte fra un anno di REMO GASPERINI PERUGIA - Conferme e trasferimenti prima delle ferie per i dirigentidelle scuoleumbre che nelcomplessosono 167. Il direttoregeneraledell UsrMariaLetizia Melina ha infatti firmato l ordinanza che assegna la sede a 25 dirigenti che avevano il contratto in scadenza e che resteranno nelle loro sedi insieme ad altri 100 dirigenti il cui contratto scadrà nel 2013 o negli anni successivi. Un tourbillon per certi versi limitato in attesa degli esiti del concorso appena bandito che immetterà in ruolo altri 35 dirigenti e soprattutto della nomina dei suprpresidi per le reggenze. Ma non sfuggono alcuni cambi significativi. Per esempio quello di Aldo Covarelli, il dirigente che ha vinto la battaglia con il comune contro lo smebramento della sua scuola media Pascioli. Cambierà comune andando all Istituto comprensivo di Corciano. Continua a pagina 38 Ben tornata estate! Dopo circa due settimane di tempo instabile e con fenomeni pomeridianisparsi, ilprimoscorcio d agosto si presenta in forma smagliante e con tuttal intenzionediassumerele peculiarità stagionali. Tra oggi e domani caldo al top, tanto che la colonnina di mercurio, sotto l impulso di un po d aria calda d estrazione africana, potrebbe raggiungere (forse anche superarte) i 34 gradi. Ci sarà un po di afa, ma non sarà né intensa nè fastidiosa. Poi si rientrerà nella norma o giù di lì per unappiattimentodella strutturaanticiclonica. Sulla dorsale appenninica rifaranno capolinonubi torreggianti. Si tratta di una nuvolosità indotta dal forte riscaldamento, quindi non è escluso qualche breve PERUGIA Rivolta per la cauzione sulle bollette dell acqua Bollette dell acqua ricorso contro la cauzione I Consumatori: è ingiusta NUCCI A PAGINA 36 L ANGOLO DEL METEO L amico Fido costa 1500 euro l anno al gatto basta la metà di GIOVANNI CAMIRRI PERUGIA - Gli umbri spendono l anno, quasi uno stipendio medio, per gestire il proprio cane e 550 euro per il gatto. E quanto ha rilevato un indagine dell Adoc Umbria, guidata dal presidente Angelo Garofalo. «Occuparsi di un cane - spiega Garofalo -costa, in media, quasi euro l anno, pari praticamente a una mensilità di stipendio, tra alimenti, accessori e spese mediche mentre per un gatto si spendono poco meno di 550 euro l anno. Rispetto allo scorso anno gli aumenti maggiori si registrano per le scatolette, +10 per cento per quelle dei felini, +12,5 per cento per i migliori amici dell uomo. Stabile il costo della toletta, sono invece in rialzo i costi degli antiparassitari (+8per cento) e delle visitemediche di routine, cresciute del 3,3 per cento. La spesa è aumentata in media del 62 per cento dall introduzione dell euro, circa il 6 per cento ogni anno». Continua a pagina 38 Perché il direttore del consorzio agrario di Siena Pietro Pagliuca era a cena in un ristorante perugino assieme alla dirigenza dellacoldiretti umbraaquattro giorniall assemblea per decidere il futuro del consorzio agrario perugino dopo 20 anni di commissariamento? ***** Ouverture di calici di stelle il 9 agosto a Torgiano per soli vip a palazzo Baglioni. Ma c è chi declina gli inviti. Nessuno crede alla storia del fantasma del frate cistercense, ma con i tempi che corrono è meglionon rischiare. ***** Provincia di Perugia. Un uomo chiamato frontman. È l ottimo consigliere De Marinis chiamato a essere il delegato alla prima accoglienza per il cerimoniale della Provincia. Alta uniforme d obbligo. ***** I vantaggi della crisi: accelerano le riforme endoregionali. L anticiclone amico dell estate acquazzone temporalesco, ma non vi sarà spazioperscompigliare i pianidichi sta in vacanza. Alle porte di ferragosto, verso il 9, 10 agosto, è attesa una piccola debacle, una probabile ed improvvisa rottura estiva, sullo stile di quanto avvenuto nella terza decade di luglio. Per il momento sono soltantoipotesi, ma ildominioanticiclonico potrebbe essere costretto a battere in ritirata, cedendo così lo scettro all afflusso di correnti più fresche che potrebbero guidareunmoderato affondo. Dalle attuali proiezioni dei modelli dovrebbe trattarsidi un peggioramento rapido, quindi con tutta probabilità trascorrerà assolato per il tentativo di rivincita dell estate che, nel lungo ponte del week-end festivo, potrebbe annientare il respiro d aria fresca nord-atlantica. Oggi, dominio anticiclonicochediverrà consistente, meteo prettamente estivo. Sereno sino al pomeriggio, poi arriveranno nubi alte e sottili a ridosso dell Appennino, ma con scarso rischio precipitazioni. In serata e durante la notte cielo sereno. Domani, temperature leggermente oltre la norma. Tempo decisamente estivo. L anticiclone continuerà a proteggerci dalle insidie perturbate. Venerdì, meteo all insegna del tempo estivo. Gran sereno, a parte qualche nube ad evoluzione diurna in temporanea formazione sull Appennino. Sabato, temperature stabili, su valori leggermente oltre la norma. A cura di Gilberto Scalabrini Allarme delle Poste Truffatori con il bisturi per rubare i codici bancomat di MASSIMO BOCCUCCI PERUGIA Occhio alle truffe. Orac è chi si diletta, per così dire, ad agire col bisturi per aprire le lettere in arrivo da istituti bancari sperando magari di trovare assegni e qualcosa di utile per truffare. Succede a Casacastalda, frazione di Valfabbrica, dove il postino ha lasciato una missiva nella cassetta di un abitazione e quando il destinatario l ha presa e ha proceduto ad aprirla si è accorto chenon era chiusa. E stata usata una tecnica davvero raffinata perchè era stata aperta con un taglierino. Un intervento scrupoloso, chirurgico, col contenuto della missiva lasciato al proprio posto. Violazione della privacy? Macchè, troppo riduttivo pensarlo: servirebbe a poco aprire una lettera soltanto per il gusto di farsi gli affari altrui. Più difficile capire cosa si aspettasse lo scaltro e interessato che ha pensato diciamo così di andare a curiosare. In quella comunicazione dellabancac era ilnumero di conto corrente del destinatario. Lo stesso istituto di credito è stato prontamente informato dell accaduto, così come è stato messo al corrente il postino. Poste Italiane Un bancomat Aperta inchiesta per scoprire le talpe valuterà la vicenda e potrebbe decidere di aprire un indagine interna. Il tragitto della posta umbra, come noto, si rivela piuttosto tortuoso se è vero che Firenze è la sede centrale per area di riferimento. Non è un caso isolato, come emerso da alcune rivelazioni dei residenti della zona che hanno rilanciato l allarme. Le truffe viaggiano per posta ma quotidianamente colpiscono anche via internet. Continua ripetutamente a scattare una trappola, da cui guardarsi bene, quando la posta elettronica rilancia le comunicazioni via mail in arrivo da istituti bancari, organizzazioni di carte di credito e le stesse Poste Italiane. Si tratta di messaggi ingannatori, con i loghi riprodotti alla perfezione, che invitano a cliccare con l abbaglio di offerte o per intervenire sui sistemi di sicurezza. E un invito da rifiutare senza alcun tentennamento, perchè seguendo le istruzioni si finisce con il fornire a gente senza scrupoli, ovviamente esperti d informatica, il modo per estorcere telematicamente dei soldi procedendo ad una vera e propria clonazione. Un clic può innescare, infatti, un meccanismo perverso destinato a portare brutte sorprese quando si inoltra la denuncia se la truffa ègià stata completamente consumata. Ecco perchè è bene usare qualche cautela, come cestinare rapidamente quel tipo di messaggi mail ed accedere ai servizi bancari che avvisano con sms di operazioni economiche anche minime.

16 -MSGR - 06 UMBRIA /08/11-N: PERUGIA I NOSTRI SOLDI La battaglia contro il deposito I Consumatori: «É ingiusto» di FABIO NUCCI La protesta corre sul filo del telefono, quello delle associazionidei consumatori che hannoricevutocentinaia dilamentele per l addebito nelle bollette idriche del deposito cauzionale applicato dal gestore. La risposta viaggia nero su bianco, porta la firma del presidente dell Anci, il sindaco Wladimiro Boccali, ed è lapidaria. «C è unaregolaredelibera approvata dagli Ati». Tradotto: il deposito non si tocca. Ma Adiconsum, Movimentodifesa del cittadino, Federconsumatori e Codacons sono ormai sul piede di guerra contro un balzello ritenuto iniquo e che potrebbe diventare oggetto di un ricorso al Tar. «Abbiamo chiesto un incontro agli Ati uno e due - spiega Francesco Ferroni, segretario regionale Adiconsum - ma ci hanno risposto con una lettera spiegando che la delibera è del 2009, era nota, citando una serie di leggi nazionali. Ma da allora le cose sono cambiate». In due anni ci sono più famiglie in difficoltà e laddove l interlocutore è un comune o, al massimo, un organismo composto da comuni, la speranzaèquella diottenere almeno un confronto. «Per ora ci è stato negato - aggiunge Ferroni - ma non intendiamo fermarci ed anzi, un nostro avvocato sta valutando l opportunità di fare ricorso al Tar». Il tasto che l associazione intende battere è quello dell importo eccessivamente elevato. «Nella maggior parte dei casi, è tre volte superiore l ammontare dei consumi - rileva Ferroni - ed anche se c è una legge nazionale che regola il deposito cauzionale, a mutate condizionidelle famigliesarebbe giusto cambiare anche le condizioni contrattuali». A maggior ragione se dietro l inghippo c è un interlocutore vicino come gli Ati e quindi i comuni. «Al di là dei richiami Uno scorcio di via dei Priori alla normativa, sul deposito cauzionale manca chiarezza. È vero che chi ha l addebito in conto corrente non lo paga, e questa la riteniamo una discriminante, ma il problema è di fax: Pericoli per gli autisti degli autobus, raffiche di segnalazioni arrivano sul tavolo di Umbria Mobilità. Si muove il sindacato autonomo Faisa Cisal che ha messo in fila, sulla carta e su YouTube, alcuni tratti a rischio in cui, secondo gli autisti d ei bus, c è un rischio incidenti molto elevato. Le linee finite nel mirino del sindacato sono la F (Lacugnano), la G (Ellera) e la I (via Quasimodo). Secondo il sindacato che sul tema sicurezza ha chiamato non solo Umbria Mobilità, ma anche il Comune di Perugia e la Provincia. I sindacalisti della Faisa Cisal chiedono l installazione di dissuasori di velocità, semafori, rotonde e specchia parabolici più grandi per consentire agli autobus di realizzare le manovre con la massima sicurezza. In alternativa c è stata la richiesta a Umbria Mobilità di cambiare il tragitto di alcune corse proprio per poter contenuto: l importo è troppo elevato e si prefigura più come un pagamento anticipato che come una cauzione. E se uno nonpagacosa succede, il gestore attinge ai depositi cauzionali per coprire la perdita? Per nonparlare di come sono gestiti tali importi: un monte di soldi che non si sa come sono amministrati. E se il ricorso aggirare i passaggi più difficili e pericolosi. Ieri il tema sicurezza è stato anche al centro di un confronto tra azienda e rappresentanti interni dei sindacati. Nei giorni scorsi, una volta ricevuta la lettera di segnalazione da parte dei sindacati, Umbria Mobilità si è mossa per cercare una soluzione il più immediata possibile. I tecnici hanno avuto confronti sia con il Comune di Perugia che con quello di Corciano e, da quello che filtra dalla sede di Santa Lucia, c è un piano per venire incontro alle esigenze di sicurezza reclamate dagli autisti. L obiettivoè di poter mettere manoall operazione sicurezza entro inizio settembre prima che riaprano le scuole, torni in vigore l orario invernale e, soprattutto, aumentino di nuovo i volumi di traffico nelle strade a rischio. «Aiutatemi, mi sono iniettata la cocaina nel collo» Ventisette anni, perugina, salvata da overdose al pronto soccorso. Via dei Priori, nono spacciatore in manette di MICHELE MILLETTI La differenza con la maggior parte delle altre overdose è che questapiombainpronto soccorso. «Aiutatemi, mi sono iniettata cocaina nel collo e sto male». Ventisetteanni, perugina, e una modalità di sballo decisamente insolita. Il personale medico sanitario gestisce l emergenza nel modo migliore e la ragazza è fuori pericolo overdose. Il tempo di riprendersi per poi fuggire lungo il parcheggio dell ospedale e far perdere le proprie tracce. Droga, spaccio e degrado. L allarme infinito del capoluogo registra un altro punto a favore delle forze dell ordine in Utenti perugini in crisi per il deposito cauzionale sulle bollette dell acqua. Pronti i ricorsi dei consumatori Acqua, ricorso contro la cauzione Protestano in centinaia, ma per gli Ati l applicazione è legittima Un incrocio a rischio denunciato dagli autisti questalottacontroglispacciatori dalle risse a base di coltellate. Operazione antidroga «Priori», c è il nono arresto: anche stavolta un tunisino, 25 anni, che si era resoinizialmenteirreperibile e che la polizia ha identificato e localizzato nel modenese: il giovane, clandestino, avevapresentato istanza nel commissariato di Carpi per ottenere un permesso di soggiorno. Questo IL CASO Autobus, autisti preoccupati per i percorsi pericolosi «Servono semafori e dissuasori per evitare incidenti» Per gli sposi fiori e metrò Fiori e champagne li mette la Sase, i moduli li compilano i dipendenti del Comune mentre al trasporto di sposi e invitati ci pensano Minimetrò Spa o Umbria Tpl. Comune di Perugia, Minimetrò, Umbria Tpl e Sase non si limitano afare gli auguri aipiccioncini che decidono di sposarsi con rito civile a Perugia ma, nell ottica di incentivare il più possibile il turismo, compreso quello matrimoniale, stringono un accordo che mira alla promodel territorio. L accordo si chiama SpoSi a Perugia è valido per tre anni. La Sase offrià fiori e brindisi, la Minimetrò si impegna a fornire carnet di biglietti omaggio e Umbria Tpl mette a disposizione i suoi autobus per garantire il trasporto di sposi e invitati dall aeroporto a tutti gli hotel perugini. ALLARME INFINITO Droga e degrado, il caso diventa politico Bori: Cosa fa il Comune? Arcudi: pronti 18 milioni ha consentito di dare un nome e cognome, Taieb Alouani Makram, a quel magrebino più volte fotografato e filmato mentre spacciava in via dei Priori. Convocato al commissariato di Carpi con la scusa del permesso, ad aspettarlo ha trovato gli agenti della squadra mobile diretta da Marco Chiacchiera. La battaglia per la droga Y AEROPORTO DA RECORD Record storico mensile, a luglio di quest anno, per quanto riguarda il numero di passeggeri all aeroporto San Francesco D Assisi: la Sase, società di gestione dello scalo umbro, ha reso noto che nel luglio 2011 i passeggeri dell Aeroporto dell Umbria sono stati , pari al 51,7% in più rispetto allo stesso mese dello scorso anno IN diventa anche politica. Question time a Palazzo dei Priori. Il consigliere Bori chiede di conoscere le politiche del Comune per combattere il degrado di via dei Priori. Il vice sindaco Nilo Arcudi conferma che via dei Priori, insieme a piazza del Bacioepiazza Danti, rappresenta una delle zone cittadine nelle qualisirichiede maggioreattenzione sotto il profilo della sicurezza. Sono inoltre in atto in via dei Priori importanti iniziative da parte dell Amministrazione finalizzate al recupero della residenzialità (Torre degli Sciri) delle aree verdi (campaccio e Cupa) e dell offerta culturale (San Francesco al Prato) per una spesa complessiva di circa 18 milioni di euro. BREVE (14.190). È stato così superato il precedente record mensile (registrato nell agosto 2009, con utenti), con un incremento del 15,53%. Nel periodo gennaio-luglio i passeggeri trasportati sono stati , pari al 61% in più rispetto allo stesso periodo del Y INCIDENTE SULLA E45 Incidente nel tardo pomeriggio di SOLFAGNANO Fonte inquinata Con una ordinanza, il sindacoboccali hastabilito il divieto di utilizzo a scopo idro-potabile dell acqua in distribuzionea SolfagnanoAlto. L ordinanza fa seguito ai risultati delleanalisi effettuate dall Arpa su un campione di acqua prelevata nella fontana pubblica. I risultati hanno evidenziatonell acquain distribuzione la presenza di Batteri Coliformi. La sorgente da cui arriva l acqua è quella di Valcaprara. passa, questa volta non si può fare come accaduto per l Iva sulla Tia: in questo caso i soldi vanno restituiti». Dal confronto sul deposito cauzionalea quellosui trasporti. Settembre si profila già come mese bollente con le associazioni dei consumatori che torneranno a chiedere l incontro per trovare la soluzione più intelligente possibile sulla vertenza relativa al servizio idrico. Ma in ballo c è anche la questione ferrovie con Federconsumatori che chiede alla Regione un incontro urgente con Trenitaia e le associazioni dei consumatori/utenti per chiarire le condizioni del trasporto ferroviario nella regione. All emergenza creata dai disagi causati dall incendio alla Tiburtina, si aggiunge quella delle soppressioni operate dall azienda ferroviaria «che - osserva Alessandro Petruzzi - hanno isolato ancora di più l Umbria essendo sospesi dieci Eurostar su 12 in orario con grave danno per i pendolari e, in questo periodo, anche per il turismo». IL CASO La politica Nomine e Università Nel Pd aria di tensione Tutti a guardare le mosse del sindaco Boccali sulle nomine. Dopo il caso di Umbra Acque, tocca all Afas, le farmacie comunali. Il nodo è quello della scelta del vicepresidente dopo che Enrico Menichetti (Pd) è diventato presidente di Umbra Acque. Menichetti è il vice presidente uscente di Afas e la tensione dentro il Pd viene raccontata alla stelle. Perché se una larga fetta del cda viene dato per confermato, Areadem scalpita per avere Boccali un riconoscimento importante, Ma difficilecheboc- cali scarichi il presidente Bazzucchi, soluzione che farebbearrabbiareisocialisti. Per il Pd in quota Areademè inballo Roberto Moretti che potrebbe essere l incastro giusto per andare a dama sulla vice presidenza. Almeno questa è la carta che è sul tavolo e chissà se riuscirà a mettere tutti d accordo. Con il surplace sull Afas, intanto, nel Pd si apre il fronte Università. C è chi ha ascoltato il presidente del consiglio provinciale, Giacomo Leonelli, commentare il vertice dell altro giorno sulla cittadella universitaria. Leonelli è preoccupato di un eventuale trasferimento pesante dalla conca che svuoterebbe una fetta importante di centro storico. Giusto per dire che il confronto può diventare caldo. Federmobili contro l arrivo di Ikea «Fermate il progetto, così a rischio l intero settore del mobile» Federmobili Confcommercio della provincia di Perugia ribadisce la propria netta contrarietà nei confronti del progetto dell Ikeaa San Martino in Campo. «I dati che ci sono stati mostrati nel corso dell ultima riunione della Conferenza dei servizi del Comune non fanno che acuire le nostre preoccupazioni», afferma Marco Fantauzzi, presidente di Federmobili della provincia di Perugia, fortemente sostenuto su questa posizione da tutto il nuovo direttivo Federmobili, da poco eletto. «Si parla di una superficie complessiva che sfiora i 300 mila metri quadrati e non è difficile immaginare l impatto di un simile complesso sul nostro territorio, dal punto di vista economico ed occupazionale. - continua Fantauzzi - Ci siamo attivati in passato presso tutte le istituzioni, Regione, Provincia, Comune, perchè fossero valutati con estrema attenzione gli effetti che questo insediamento avrebbe prodotto sull economia e la realtà locale». «Con la crisi che continua a mietere vittime nella nostra struttura produttiva e con un livello dei consumi che non accenna a risalire, - prosegue Fantauzzi - siamopiùchemai convintichel arrivo delcolossointernazionale del commercio nel settore dei mobili renda ancora più concreto il rischio di una ulteriore sforbiciata ai livelli occupazionali nella nostra regione». ieri lungo la rampa di uscita della E45 all altezza dell uscita di Ponte Felcino. Le cause sono ancora in via di accertamento da parte della polizia municipale. L urto ha visto coinvolte più macchine, che stavano imboccando la rampa di uscita. Lo scontro ha portato come conseguenza almeno quattro feriti trasportati al pronto soccorso dell ospedale Santa Maria della Misericordia in condizioni giudicate non gravi. AVVISO RELATIVO AGLI APPALTI AGGIUDICATI Stazione appaltante: Azienda Sanitaria Regionale n. 2 dellʼumbria, con sede legale in Via Guerra n Perugia. Procedura di aggiudicazione prescelta: Aperta. Oggetto dellʼappalto: Opere edili per la manutenzione degli immobili della U.S.L. n. 2 dellʼumbria. Codice CUP H96E CIG Importo a base dʼasta: ,00 oneri della sicurezza inclusi, oltre IVA Data di aggiudicazione dellʼappalto: Delibera del D.G. n. 366 del 15/06/2011 Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso. Numero di offerte ricevute: 46 (quarantasei) come da elenco in visione c/o il sito web: Ditte escluse: 2 (due). Ditta aggiudicataria: R.A. Costruzioni srl di Collazzone (PG), Fraz. Collepepe Soglia di anomalia: 22,030%. Percentuale di ribasso: 21,977%. LʼAppalto è stato oggetto di un bando pubblicato sulla G.U.R.I. n. 46 del 18/04/2011. Lʼesito di gara è stato pubblicato sulla G.U.R.I. n. 86 del 22/07/2011 Organo competente per le procedure di ricorso: TAR dellʼumbria, Via Baglioni n Perugia. IL DIRIGENTE RESP/LE DEL PROCEDIMENTO: Dr. Ing. Fabio PAGLIACCIA

17 -MSGR - 06 UMBRIA /08/11-N: IL MESSAGGERO MERCOLEDÌ 3 AGOSTO 2011 PERUGIA 37 GUBBIO Festival e debiti Il Pdl: «Evento per i comunisti» Gionata di MASSIMO BOCCUCCI GUBBIO - Torna la rassegna Gubbio No Città Gatticchi, capogruppo del Pd in di consiglio comunale Castello, L assessore regionale Fernanda Cecchini con il l ex parlamentare Pd Franco Ciliberti BordersJazz Festival, da anni nell occhio del ciclone per le polemiche oltre che per la costante presenza nel cartellone degli appuntamenti estivi. E diventa un caso politico. È bastata la presentazione dell edizione di quest anno, in programma ora punta su Gatticchi dal 13 al 24 agosto con sei spettacoli realizzati con il sostegno del Comune e di sponsor privati, per accendere la miccia dello scontro da parte dell opposizione di centrodestra. Gubbio No Borders è nato chi), insieme agli assessori comunali Dario Alunno e Luca linea non gradita dall ex parlagresso prima d autunno. Una sotto l impronta di Orfeo Goracci e di Rifondazione comunista, poi sembrava Secondi, per chiedere che l appello dei giovani non cada ina- a rinunciare al ruolo di timomentare, che sarebbe costretto destinato alla chiusura sotto il peso delle accuse per i debiti accumulati, riuscendo scoltato. niere del partito, restandone a riproporsi anno dopo anno. Caprini stesso, nel corso comunque tra le figure di primo piano. Esce allo scoperto il gruppo Pd, che si è svolta due sere fa, a Nel bel mezzo della partita, della riunione cittadina del consiliare del chiarenotehachiestoaciliberti di convocare un nuovo contura, nonché ex sindaco tifer- l assessoreregionaleall agricol- Pdl, con Luigi Girlanda, Nicola Maria Aloia, PasqualeDiBacco ed L INDAGINE Angelo «Il No Borders Jazz è in bancarotta da anni. Il sindaco è come Goracci» Riccardini che attaccano apertamentel operazione. «Il sindaco Diego Guerrini si è presentato come il nuovo che avanza con lo slogan il coraggio di cambiare spiegano gli esponenti pidiellini ma ripercorre le strade del vecchio più vecchio. Gubbio No Borders è uno dei simboli del fallimento del decenniodi Rifondazione comunistaperché è nota a tutti la situazione debitoria che è stata pubblicamente denunciata in più occasioni». Affonda i colpi il Pdl: «Ci mette imbarazzo chiamarlo festival perché fin dall inizio è servito soprattutto a soddisfare gli interessi culturali del pensiero unico disingoli militanti di Prc e Verdi e di altre persone vicine. È stato il fiore all occhiello di Goracci ed Ercoli che hanno fatto di Gubbio No Borders una bandiera della cultura e dell efficienza. Ma Gubbio No Borders è alla bancarotta da anni ed il sindaco Guerrini lo ripropone trovando ancora il modo per accontentare il Prc e seguirne le orme peggiori». Tordibetto, la Pro Loco festeggia l inaugurazione della piazzetta di DANIEL FERMANELLI CITTÀ DI CASTELLO - Il Pd a Città di Castello punta sul rinnovamento. E dopo le dimissioni in blocco, prima delle elezioni comunali, dei componenti della segreteria, sulla rampa di lancio c è Gionata Gatticchi, attuale capogruppo del partito in Consiglio. Il suo nome sembra mettere quasi tutti d accordo. Attualmente, allaguidadel Pd, dopolarecente tempesta, c è l ex parlamentare Dc, Franco Ciliberti, ex Margherita, ora esponente dell area di Bersani in quota a Enrico Letta. Archiviate le elezionicomunali, nei giorniscorsi hanno preso posizione i giovani democratici, che hanno chiesto facce nuove e la convocazione di un congresso per dare subito la parola agli iscritti. Eproprio daigiovani èpartita la proposta di candidare Gatticchi. Alla loro presa di posizione è seguita una nota di un nutrito gruppo di amministratori, presidenti di circolo e iscritti al partito, capeggiati dall assessore provinciale Domenico Caprini (area Dem, vicino al presidente della Provincia, MarcoVinicioGuastic- Droga ai minorenni Tre romeni in carcere CITTÀ DI CASTELLO - I carabinieri hanno arrestato tre romeni, due uomini e una donna, tra i 21 e i 38 anni, con l accusa di spaccio di stupefacenti. L operazione è stata denominata Piazza pulita uno ed è durata due mesi. Indagini accurate, concluse grazie alla preziosa collaborazione dei cittadini. In azione il personale del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Città di Castello. I due uomini vivevano da poco nel comune tifernate, mentre la donna ha un passato da badante a San Giustino. Gli accertamenti sono stati effettuati nei rioni Mattonata e Prato dopo che i residenti avevano notato numerosi episodi di spaccio. I tre sono stati sorpresi mentre cedevano due grammi di hashish a un giovane del posto. È poi scattata la perquisizione nell appartamento in uso agli arrestati, situato incentro storico, che ha permesso di rinvenire altri cinquanta grammi di hashish. La droga sarebbe stata spacciata anche a minorenni. I pusher, stando alla ricostruzione dei carabinieri, fingevano di offrire una sigaretta ma nel pacchetto c era lo stupefacente. Le indagini, comunque, non sono ancora concluse. Il terzetto, difeso dall avvocato Patrizia Conti, è stato portato nel carcere di Capanne. LA CITTÀ nate, Fernanda Cecchini, che alle ultime amministrative ha giocato tutte le sue carte a favore di Michele Bettarelli, attuale vice primo cittadino. LaCecchinidirecente hapranzato inun ristorante di Perugia insieme al segretario regionale del Pd, Lamberto Bottini, a quelloprovinciale AndreaRossi e ai fedelissimi Bettarelli e Stefano Nardoni (quest ultimo è presidente del consiglio comunale di Città di Castello). Tra i commensali c era pure Gatticchi, che sembra essere sempre più destinato ad assumere le redini della segreteria cittadina del partito. Ma non è tutto. Aspettando la definizione delle grandi manovre, Ciliberti sta per ufficializzare l istituzione di una sorta di direttorio che dovrà gestire questa fase precongressuale. TraicomponentiRossella Cestini (ex assessore comunale), Lucio Bioli, Anna Maria Pacciarini, Gloria Fiorucci e un altro esponente dell area Bersani, il cui nome dovrebbe essere reso noto in questi giorni. I giochi, visto il periodo di vacanze, verranno rimandati alla fine del mese. FLASH FOSSATO DI VICO 37 Estorsione all ex moglie Quarantenne in manette FOSSATO DI VICO - Un quarantenne di Fossato di Vico è stato arrestato per estorsione dai carabinieri. Separato dalla moglie, aveva escogitato un modo per guadagnare denaro minacciando la ex. Le richieste, di minimo mille euro, andavano avanti da tre anni con l esborso complessivo da parte della donna di circa 20 mila euro. Lei, stremata dalle continue minacce, aveva deciso di rivolgersi ai carabinieri ai quali aveva fornito le prove. I militari, testimoni anche di numerosetelefonateminatorie, hanno decisodiattendere l uomo il quale, dopo aver ritirato l ennesima somma di denaro dalla ex moglie, è stato bloccato. Adesso si trova in carcere a Capanne. MARSCIANO Terremoto, l appello della Cna al governo ASSISI A Gualdo Tadino c è il Somaro Day Passeggiata fino al monte Valsorda DI CRONACA MARSCIANO - «Chiediamo al governo di stanziarei fondinecessari afar partire almeno la prima parte della ricostruzione pesante, per consentire alle famiglie, le cui case sono state danneggiate dal sisma del dicembre 2009, di rientrare nelle proprie abitazioni e contribuire, attraverso l avvio dei cantieri, a fornire una boccata di ossigeno alle imprese del territorio, strangolate dalla crisi. Magari inserendo Marsciano tra le priorità da finanziare con lo sblocco dei 7 miliari di euro di fondi del Cipe». È quanto dichiara il direttore provinciale della Cna di Perugia, Roberto Giannangeli, raccogliendo l appello del sindaco di Marsciano. Vigili urbani, Ricci conferma il comandante ASSISI - La campagna elettorale ad Assisi sembra non essere terminata stando al botta e risposta continuo tra il sindaco Claudio Ricci el exvicesindaco GiorgioBartolini, consigliere di minoranza del Polo per Assisi. Ora fa discutere la posizione del comandante dei vigili urbani Antonio Gentili, che rimane ufficialmente al suo posto. Sul caso aveva presentato un interpellanza lo stesso Bartolini, il quale aveva chiesto se fossero fondate le vociriguardanti lasostituzione delcomandante.«gentili ha specificato il sindaco Claudio Ricci gode della piena fiducia dell amministrazione comunale e quindi si è deciso per la conferma». ASSISI - Il fascino della pietra che custodisceil passato, l imponenza maestosa del castello, la calda atmosfera e accoglienza dei suoi pochi abitanti, le colline colorate d argento e adesso pure una terrazza che s affaccia sul belvedere della valle. Una finestra aperta su Perugia, Assisi, Bastia e Foligno. ÈunapiazzettaaTordibetto, antistanteilcastello, realizzata proprio quest anno e ancora da completare nelle finiture, ma già fruibile dalla gente che vuole godersi un po di frescoetranquillitànellaquiete di questo borgo antico, ancora tutto da scoprire. Chi ha compiuto ricerche e scritto libri, come Francesco Santucci, si è fermato all anno Si sa, però, che all inizio non era altro che una torre, forse Spettacoli Arenaria (via XIV Settembre: North face (21,30) Giardini del Frontone (Borgo XXGiugno): Qualunquemente (21,30) Uci Cinemas (Centova): Sala 1): Captain America - il primo vendicatore (19,15-21,50); Sala 2): Harry Potter - 35 mm (20,30); Sala 3): Captain America - Il primo vendicatore - in 3D (20-22,45); Sala 4): Transformers 3 (19,20-22,20); Sala 5): Diario di una schiappa (20,20-22,25); Sala 6): African cat (20); Bitch slap - le super dotate (22,30); Sala 7): Cars 2 (20,15); Che sfortuna che ci sei (22,45); Sala 8): At sorta intorno all anno Mille perimmagazzinare il frumento, poi ampliata in un vero e proprio maniero giunto fino aigiorninostriebenconservato. Per festeggiare la piazzetta, attesa per ben 20 anni, la Pro Loco, di cui è presidente RolandoBerellini, ha organizzato nei giorni scorsi due serate conviviali per i suoi 220 iscritti. Vi hanno partecipato anche i più anziani del borgo, come la signora Olimpia Abbati, 90 anni, che possiede ancora la sua grinta d un tempo, e Franco Dionigi, 83 anni, conosciuto come il macchinista della trebbiatura. Racconta tante storie, facendole sgorgare dal cuore, dipingendo quegli anni duri con il sorriso sulle labbra, perché dice- «eravamo poveri ma felici». Gi.Sca. the end of the day - un giorno senza fine (19,50-22,15); Sala 9): Harry Potter - in 3D (19,40-22,30); Sala 10): Harry Potter - 35 mm (21,30) TheSpace cinema(ellera): Sala 1): Harry Potter e i doni della morte - parte 2 (19-22); Sala 2): Harry Potter e i doni della morte - parte 2 - in 3D (18,30-21,30); Sala 3): Captain America (18,25-21,15); Sala 4) Diario di una schiappa (17,35-19,50-22,10); Sala 5); Transformers 3 (18,35-21,50); Sala 6): Harry Potter e i doni della morte - parte 2 - in 3D (19,30-22,30); Sala 7): Harry Potter e i doni della morte - parte 2 (18-21); Sala Torna il Somaro Day. Domenica i portaioli di Gualdo Tadino si troveranno alle 7,30 nei pressi della Rocca Flea, dove partiranno per la camminata fino al Monte Valsorda con i loro fedi animali 8): Captain America - in 3D (16,55-19,35-22,15); Sala 9): Harry Potter e i doni della morte - parte 2 (17,30-20,30); Sala 10): Cars 2 (17,20); Per sfortuna che ci sei (19,55-22,20); Sala 11): Bitch slap - le superdotate - V.m. 14 (17,25-19,45); At the and of the day - un giorno senza fine - V.m. 14 (22,25) Estate Cinema (Marsciano): 127 ore (21,30) Roccacinema (Castiglione del Lago): Nessuno mi può giudicare (21,30) Arena Metropolis (Umbertide): Una notte da leoni 2 (21,15) Eden (Città di Castello): Sala uno: Harry Potter e i doni della morte - parte 2 - in 3D (21,15); Sala due: Captain America (21,30) Farmacie di turno Il turno continuato (13-16) è GUALDOTADINO-Domenica i portaioli di Gualdo Tadino si ritroveranno per festeggiare il Somaro Day, la tradizionale giornata dedicata ai somari protagonisti dei Giochi de le Porte. Il ritrovo è previsto per le 7,30 nei pressi della Rocca Flea dovei portaioli partiranno per la camminata fino al monte Valsorda in compagnia dei fedelissimi animali. Si tratta di una passeggiata gioiosa e pittoresca con i somari al centro della scena e delle attenzioni dei tantibambiniedituttiiportaiolipartecipanti. A metà mattinatappaper laricca colazione presso la Pineta del Castagneto e poi salita verso il monte per il pranzo al rifugio Chiesetta, quest anno organizzatodaportasanbenedetto, per poi dar via alla festa vera e propria sui prati della Valsorda. Il Somaro Day rappresenta anche l occasione per premiare i personaggi che si sono distinti nella gara più suggestiva dei Giochi de le Porte e quest anno a ricevere il premio sarà un portaiolo di San Benedetto. Una festa dedicata al somaro, animale che a Gualdo Tadino viene accudito e coccolato 365 giorni all anno, che stona con la recente decisione del ministro Brambilla di estromettere dalla lista degli eventi Patrimonio d Italia qualsiasi rievocazione storica dove si utilizzano animali e quindi anche i Giochi de le Porte. Domenica 17 agosto si svolgerà, invece, il Trofeo Cardinali, quindi l inizio delle prove ufficiali, mentre sabato 10 settembre sono in programma la presentazione del Palio ed il Convivio Epulonis. F.S. effettuato dalle farmacie Andreolicorso Vannucci, Comunale n. 5 Madonna Alta, Bolli Ponte Felcino e Galeno Ponte S.Giovanni. Il servizio diurno e notturno è svolto dalla farmacia Fracassini Ellera, e quellonotturno (20-24) èsvolto dalle farmacie Comunale n.5 Madonna Alta, Bolli Ponte Felcino e Galeno Ponte S.Giovanni; dalle 20 alle 9 dalla Farmacia S.Martino piazza Matteotti. Rassegna FareNight Nella rassegnafarenight - Perugia Estate 2011, anche un Festival internazionale Laurenziano d organo organizzatodalcapitolo della Cattedraledi San Lorenzo. Prende l avvio stasera alle 21,15 nella stessa Chiesa e sarà il tedesco Marcus Nitt ad esordire sulla tastiera dell organo della Cattedrale, progettato ed inaugurato nel settembre del 1967 dal musicista Fernando Germani. Nel programma musiche di Bach, Brahmas, Mendelssohn-Bartholdy. Zanzara tigre Continua l attività di disinfestazione contro la zanzara tigre programmata da Usl n. 2 e Comune per intervenire sui viali alberati e aree verdi del Tra spiaggia piena e serbatoio vuoto di ALESSANDRO BELEI FERIE. Trionfa il last minute. Aspettare fino all ultimo minuto che qualcuno t inviti a casa sua. Altrimenti, va dove ti porta il pieno. E lì ti piazzi. Anche se c è il pienone. Meglio la spiaggia piena che il serbatoio vuoto. territorio comunale. Per domani è previsto l intervento a Montepetriolo dalle 23 alle 7. In tale orario viene raccomandato ai cittadini di tenere le finestre chiuse, di non stendere panni all esterno, di parcheggiare le auto in modo da non recare intralcio e custodire api e animali domestici. Viene inoltre raccomandato, oltre alla periodica disinfestazione, di togliere tutti i contenitoridiacqua scopertiesottovasi, o coprirli con sabbia assorbente, e usare periodicamente compresse di larvicida per zanzare nei tombini e nelle griglie delle aree private e condominiali.

18 -MSGR - 06 UMBRIA /08/11-N: ORSINI E PATRIZI SPOLETO - Tel SPOLETO fax: tel: PASCUCCI FOLIGNO - Tel LA STORIA IN TRIBUNALE L obiettivo dell assessore è di organizzare una mostra internazionale di ANTONELLA MANNI I bozzetti del Festival dei Due Mondi, rispuntati nella bottega di un antiquario del centro storico, hanno riportato l interesse sul destino dell ingente patrimonio prodotto da artisti internazionali, soprattutto nei primi decenni della kermesse. Così, anche l assessoreallacultu- ra Vincenzo Cerami, che si è appassionatoalproblema, è ora intenzionato a chiarire come stiano le cose, prefigurando di poter organizzare, con il materiale che sarà possibile reperire, un evento espositivo: «Si tratta di un patrimonio di grande valore - dice - che la città ha il dovere di valorizzare e conservare». Non a caso, personaggi come Henry Moore, Ben Shann, Lila De Nobili, concorsero a formarlo. Un gruppo scelto Ieri in Confindustria il summit tra sindacati e vertici dell azienda di ILARIA BOSI Tredicisettimane dicassaintegrazione ordinaria per più di trecento lavoratori: si è parlato di questo, ieri mattina, nell incontrochesièsvolto inconfindustria tra Ims (Industrie metallurgiche Spoleto) e organizzazioni sindacali. Ad essere interessata dallo stop sarà l intera forza lavoro dell azienda, checontapiùdi 300dipendenti, tra Alluminio e Ghisa. A spiegare i motivi della scelta è Ezio Brevi ha le idee chiare: al suo Spoleto vuole cucire un abito su misura. Un abito, insomma, di quelli che calzano a pennello dalla testa ai piedi. La stoffa, però, non l ha scelta lui e questi primi giorni di ritiro a Cerreto gli sono serviti per fare una prima valutazione sullaqualità dei materiali selezionati dal direttore Alberto Del Frate, che alla qualità dei singoli ha anche dovuto adeguare la capacità del portafogli, con un budget che ha imposto necessariamente delle scelte. «C è un bel gruppo - ha detto il tecnico Ezio Brevi - ma ci stiamo ancora conoscendo. In questi Il sindaco Gino Emili Mister Ezio Brevi Rosa e tartufo, quando l evento è romantico Rosa e tartufo per rendere romantica e afrodisiaca l atmosfera estiva in Valnerina: al via sabato e domenica, a Cascia, Aestivum, la mostra mercato promossa dall amministrazione comunale con l obiettivo di valorizzare il territorio e promuovere le due eccellenze della zona, la rosa selvatica e il tartufo estivo. Per le vie del centro storico di Cascia si snoderanno glistand, all incirca venti, all interno dei quali saranno proposte prelibatezze tipiche locali. «La manifestazione - hannospiegatogliorganizzatori- occasione per far conoscere e abbinare due specie vegetali tipiche del territorio, dà primigiorni diritiro siètrattato di valutare le caratteristiche dei giocatori che la società mi ha messo a disposizione: qualcuno lo conoscevo già, un po meno i giovani ma con il passaredeigiornimistofacendo un idea più chiara». Cuce e ricuce, Ezio Brevi, e sposta i suoi bottoni avanti e indietro, a destra e a sinistra, in attesa di dare un assetto preciso alla squadra. «Devo modellare i giocatori in funzione delle loro caratteristiche, siamo un cantiere aperto. Ho trovato una grande disponibilità da parte dei ragazzi, fattore che reputo importantissimo». Brevi indica nella società l altra nota positiva: «La presenza di tutto lo staff è l opportunità ai visitatori di degustare e acquistare i prodotti e di partecipare a momentidiapprofondimento organizzati durante la due giorni». I dettagli della kermesse, alla terza edizione, sono stati illustrati dal sindaco Gino Emili, dall assessore al turismo Marco Altieri e dall assessore provincialerobertobertiniedalpresidentedell associazione tartufai-tartuficoltori Pietro Fontana, Domenico Manna. Inun periodo di tagli e di difficile quadratura economica, un supporto importante per la realizzazione della manifestazionel hanno dato i privati. «Il nostro obiettivo - ha di bozzetti, una ventina d anni fa, era già stato messo in mostra al Chiostro di San Nicolò. «Ma con tutti i materiali del Festival dei Due Mondi - dice Cerami - si potrebbe realizzare un evento di portata internazionale, mettendo in mostra insieme ai bozzetti anche i costumi di scena creati per spettacoli di grandi registi comeluchinovisconti». Cerami, dice di aver incaricato persino un legale di sua fiducia per districarsi tra contenziosi e sequestri ancora pendenti su molti di quei materiali. Le poche decine di bozzetti ricomparsi nella bottega dell antiquario, d altra parte, non hanno niente a che vedere con il patrimonio della Fondazione Festival: essi provengono dalla collezione privata di FiorellaGioiaMariani, vecchiacollaboratricedimenotti. Maidisegni accumulati in circa cinquanta edizioni della kermesse costituiscono, senza dubbio, un vero e proprio tesoro che, per una parte sarebbe conservato dalla Fondazione Festival dei Due Mondi, per un altra sarebbe ancora conteso tra questa e l Associazione Festival presieduta da Francis Menotti. Alcuni bozzetti, poi, sonoentratiin collezioniprivate, donati dagli stessi artisti ad amici o conoscenti. costante e questo è un altro punto a nostro favore: sono convinto che lavorando insieme ci toglieremo delle belle soddisfazioni». Il primo test con il Frosinone, domani alle 17 a Norcia, servirà a dare una prima forma alla squadra e testarne la tenuta. Brevi, che per ovvi motivi non vuole ancorasentirparlare diformazione, partirà con un classico, come aveva fatto nella prima partitella in famiglia di domenica. L ossatura della squadra, delresto, èsuscettibile di pochi aggiustamenti e Brevi dovrà solo lavorare di fino per inserire di volta in volta i più giovani: «Si parte da una base solida - ha detto il tecnico - l intelaiatura c è e occorre trovare la giusta miscela con i giovani, a partire dai ragazzi del 93. Abbiamo legiuste alternative, un ventaglio di scelta buono, non posso che essere soddisfatto». Ila.Bo. detto il sindaco Emili - è di promuovere un prodotto di eccellenza, il tartufo estivo che cresce sulle nostre montagne e alla portata di tutti per il suo costo, ma che vive all ombra del tartufo nero. Il tutto abbinato alla rosa, da sempre simbolo della nostra protettrice Santa Rita». Degustazioni, convegni, spettacoli teatrali per un cartellone tutto da scoprire. Sabato mattina, alle 10 in Comune, convegno sul tema Proposte per la difesa e la valorizzazione del tartufo nero, a cura di amministrazione comunale e associazione tartufai-tartuficoltori. Il pomeriggio, alle 15, apriranno gli stand. Gian Carlo Menotti Dal giudice per i bozzetti del Festival Contenzioso tra Fondazione e Associazione, Cerami incarica un legale L assessore comunale alla cultura Vincenzo Cerami insieme all assessore regionale Fabrizio Bracco L ingresso della ex Pozzi stato ieri il direttore di Ims, Massimo Santoro: «L azienda - ha affermato - ha registrato un calo improvviso di commesse dal principale cliente, legato al settore dell edilizia,e questo ha inevitabilmente La disputa è sul diritto di proprietà Il contenzioso sulla proprietà di alcuni beni, tra la Fondazione Festival dei Due Mondi e l Associazionepresieduta da Francis Menotti, è stato oggetto di recente di un lodo arbitralevintodalla Fondazione Festival dei Due Mondi. La sentenza è stata però impugnata da Francis Menotti e ora il giudizio spetterà alla Corte di Appello di Roma con una prossima udienza fissata entro marzo Per quanto riguarda i bozzetti in particolare, i contrasti tra Fondazione e Associazione iniziarono dai primi anni Novanta quando, dopo una mostra realizzata al Chiostro di San Nicolò, Gian Carlo Menotti si sarebbe incautamente ripreso tutti quei materiali, comportato una disponibilità di manufatti in più che sono nei magazzini. Non si tratta, quindi, di una crisi strutturale, ma di una situazione congiunturale legata alla necessità di ridurre le scorte». Ai lavoratori verranno CALCIO ritenendoli di sua proprietà, «in quanto - disse - donatigli direttamente dagli artisti». Di quei bozzetti, una piccola parte (poco più di cento) sarebbe stata poi riacquisita dalla Fondazione Festival ed oggi sarebbe conservata nel caveau di una banca locale, mentre il grosso sarebbe rimasto nelle mani dell Associazione Festival presieduta da Francis Menotti, erede del Maestro. Il motivo del contenderetra lafondazione (oggi presieduta da Giorgio Ferrara) e Associazione Festival dei Due Mondi, sta proprio nel diritto di proprietà sia su quei bozzetti, sia su costumi e materiali scenici conservati nel capannone di Santo Chiodo. Un centinaio di bozzetti, comunque, si troverebbero già nella disponibilità della stessa FondazioneFestival, depositati nel caveau di una banca locale. Su questi, anche secondo il vicepresidente della Fondazione, Gilberto Stella, non vi sarebbe alcun vincolo e potrebbero essere utilizzati per eventuali mostre: «Appartengono alla Fondazione - dice - e non sono oggetto di alcun contenzioso». La situazionesarebbe diversa, invece, per i materiali conservati nel capannone del Festival a Santo Chiodo: «Ora come ora - continua Stella - quell immobile è stato riconsegnato alla Fondazione ma restano sotto sequestro le attrezzature egli oggetti inesso contenuti». Tra questi ultimi ci sarebbero anche le scenografie e i preziosi costumi di scena delle opere di Visconti. Cassa integrazione per 300 Allarme occupazione all Ims. Santoro: «Scelta inevitabile» spiegati i dettagli dell accordo stamattina, nel corso di un assemblea sindacale che si annuncia infuocata. In questo quadro certamente non roseo si inserisce un altra nota dolente, che riguarda i poco più di trenta lavoratori a termine, che non verranno per ora rinnovati: «Per loro - spiega Santoro - si tratta di una scadenza naturale, se ne riparlerà più avanti». L intenzione, ingenerale, è quella di provare con la CASCIA IL PARTICOLARE LA CRISI ECONOMICA cassaintegrazione per quattro settimane, poi si vedrà. Bocche cucite, per ora, tra le organizzazionisindacali: oggi, probabilmente, altermine dell assemblea con i lavoratori della ex Pozzi, Cgil Cisl e Uil metalmeccanici diffonderanno un documento congiunto per offrire il proprio punto di vistasuuna situazioneeconomicagenerale che, anchea Spoleto, è in serio affanno. E in questo balletto di equilibri Brevi: «Mi piace questo Spoleto» precari è coinvolta più di un azienda locale, a fronte di un silenzio istituzionale che rischia di diventare imbarazzante e che, a quanto è dato sapere, inizia a indispettire gli stessi ambienti sindacali. Una situazione senza dubbio delicata, che interessacentinaia di famiglie, che ora ancor di piùsentonoillorofuturo appeso a un filo. LA CITTÀ Il giallo Panetto e Petrelli il rebus della cordata Unrebus. Senon, addirittura, un giallo. La notizia dellacordatadi ottoimprenditori disposti a rilevare la Panetto e Petrelli dopo il fallimento della Team 2000 sta diventando un vero rompicapo. Non tanto per le modalità con cui il gruppo si è presentato finora, dando mandato a un consulente di presentare l offerta (che supera gli 800mila euro) effettuando solo successivamente il sopralluogo, quanto piuttosto perché in un quadro di grandemisteroapparedifficile, se non impossibile, avere gli strumenti giusti per valutare la solidità della cordata che dovrebbe rilevare la storica tipografia spoletina. Finora si è parlato di 8 imprenditori, 6 dei quali romani, uno spoletino e un folignate. Imprenditori che già sarebbero del settore e hanno in tasca un piano industriale che prevede in un anno il raddoppio del fatturato (che passerebbe a 8 milioni circa, poi un secondo step a 12 milioni) e comeunicavariabilelapossibilità di delocalizzazione. Questoè quanto trapela ufficialmente, ma restano i dubbi. Se, infatti, rispetto ai soggetti umbri si sa ben poco, nell offerta formulata per l acquisto si fa riferimento a una società che ha sede a Roma e si chiama Diffusione Italia srl. Nelregistrodelleimprese risulta che la società in questione è stata costituita nel febbraio del 2006 e ha come amministratore unico un giovane imprenditore, nato nel Ma è dalla visura camerale della società che emergono alcuni dati che, in via del tutto generale, sembrerebbero non coincidere esattamente con la presentazione che è stata fatta gruppo. La società che si è presentata come capofila, infatti, fino a febbraio di quest anno risultava operare nel commercio all ingrosso di articoli per l illuminazione, materiali elettrici vari per uso domestico e altra merce del settore radiotelevisivo, impianti di allarme eccetera. Insomma, nulla a che vedere (fino alla variazione datata 16 febbraio 2011) con carta, stampe, grafica e tutto quello che fa parte del settore della Panetto e Petrelli. C è di più, la società che si è presentata come capofila della cordata, non risulta aver avuto, negli ultimi due anni, neanche un dipendente. Ila.Bo. d Spettacoli Cinema Corso: chiusura estiva Sala Frau: chiuso d Farmacia di turno Scoccianti, via Marconi d Varchi elettronici info d Mapping e videoinstallazioni all Albornoz Palace hotel Ci sarà anche un videocicerone a guidare il pubblico tra le installazioni video itineranti dell Albornoz Palace Hotel. Questa sera (21.30, ingresso libero) all Albornoz si terrà una performance artistica realizzata da Marco Schiavoni. d Festa a La Spina Piccoli talenti canori alla ribalta a La Spina di Campello per la seconda edizione di Canto Anch io, in programma stasera (ore 21.30) nell ambito della Festa del Tartufo estivo e dei prodotti tipici organizzata dalla Pro Loco. La partecipazione è riservata ai bambini dai 6 ai 14 anni.

19 -MSGR - 06 UMBRIA /08/11-N: IL MESSAGGERO MERCOLEDÌ 3 AGOSTO 2011 UMBRIA 43 REGIONE CORECOM/1 Politici in vacanza È inconcepibile che i dirigenti politici della Regione vadano in vacanza lasciando irrisolti problemi evidenziati da mesi. L ufficiodipresidenzadelconsiglio regionale dell Umbria si è riunito per deliberare sull annosaquestionedellafunzionalità del Corecom. Fumata nera, conunosbuffobianco.danotizie ufficiose è stata decisa solo la riassunzione, a tempo determinato, dei quattro lavoratori precari, che sono tali da dieci anni e tali rimangono. Apprezzabile. La scelta era di fatto obbligata, dato che i loro contratti scadevano in agosto e la Regione era investita da una loro azione legale. Nessuna decisione, invece, su tutto il resto: lealtreunitàdipersonalenecessarie, il ripianamento dei fondi,pergarantirelaeffettivafunzionalità del Corecom, come da accordi siglati fra il Consiglio, la Giunta e l Agcom. L intera materia è stata rinviata al 31 agosto(!?). Così il Corecom continua a trovarsi costretto in una situazione di illegalità, dato che, per esempio, non riesce, per carenza di personale, a rispondere entro trenta giorni alle richieste di conciliazione. Il presidente Eros Brega e l ufficio di presidenza del Consiglio sanno da tempo che, se entro la fine di agosto, non daranno soluzioneadeguataaiproblemi, il Corecom si vedrà indotto a rimettere le deleghe all Autorità nazionale. Mario Capanna, presidente Corecom CORECOM/2 Soluzioni trovate Troveremo una soluzione soddisfacenteper qualificare l attività del Comitato per le comunicazioni dell Umbria, come è nelleintenzioni dell interoufficio di presidenza. Non ritengo però affatto produttivo e istituzionalmentecorrettoalimentare polemiche che prescindono dal rispetto delle prerogative degli organi istituzionali, come ha fatto il presidente Mario Capanna. Questapresidenza si sta impegnando da tempo per L UMBRIA DI IERI E DI OGGI C era una volta il Papa di Città di Castello di LUCIANO GIANFILIPPI NELL APRILE scorso è stata allestita a Città di Castello una bella mostra documentaria sul Risorgimento a palazzo Bufalini. E stata anche l occasione per presentare il libro Il Risorgimento a Città di Castello di Alvaro Tacchini e Antonella Lignani. Tra altri cimeli dell epopea dell unità d Italia in Alto Tevere, c era anche la bandiera crivellata di colpi che venne sventolata dalla patriota Rosa Duranti durante la liberazione della città. Furono circa 450 i volontari tifernati che combatterono contro lo Stato Pontificio per la realizzazione dello stato unitario. Ma Città di Castello non ha nella storia solo le gesta dei propri cittadini durante il Risorgimento. Basta andare indietro di qualche secolo, per scoprire che proprio a Città di Castello era nato un Papa piuttosto speciale, un difensore degli ereticidel tempo, Celestino II. Era chiamatodai contemporanei Guido de Castellis, Wido, Guido Ghelfucci o Guido Ghefucci. E incerta la data di nascita, mentre è sicuro che nacque e visse durante l infanzia a Città di Castello da una famiglia di origini toscane. Fu il 165 pontefice. Regnò per solo cinque mesi, dal 26 settembre 1143 fino all 8 marzo del Fu contemporaneo, e forse allievo a Parigi, di DICONO & FANNO Pietro Abelardo e Arnaldo da Brescia, che vennero accusati di eresia perché contrari al potere temporale della chiesa. Celestino II, allora autorevole esponente della Curia, li difese, anche contro il parere di San Bernardo di Chiaravalle, che a quel tempo aveva una grande influenza sul Vaticano, sulla Francia e su tutto il movimento monastico in Europa. Attorno al 1125 venne nominato cardinale, con sede a Santa Maria in via Lata, da Papa Onorio II. Poi visse a Siena e per lungo tempo a Pisa. Non a caso venne scelto lui come successore di Papa Innocenzo II, quando a Roma nel 1143 si accendeva la rivolta della gente, sostenuta dalla nascente borghesia mercantile e artigiana, oltre che dalla piccola nobiltà. Il modello dei ribelli erano le autonomie cittadine e le forme di autogoverno che si andavanoaffermandoinaltre cittàdella penisola italiana. Così esautorarono il pontefice e affidarono i poteri ad un rinato senato romano. Si trattava in realtà di una sollevazione contro i poteri e i privilegi della nobiltà romana che prosperava all ombra della chiesa. San Bernardo di Chiaravalle ottenne, dal suo vecchio avversario ora divenuto Papa, che fosse levata l interdizione al re di Francia, imposta in precedenza per divergenze sulla nomina del vescovo di Bourges. Durante il breve pontificato di Celestino II la tradizione locale ricorda un la soluzione dei problemi del Corecom che, relativamente a questioni come quella dei precari, risalgono ad anni e legislature passate. Rispetto a ciò l ufficio di presidenza ha deciso per la proroga del contratto dei quattro addetti al monitoraggio e controllo dell emittenza televisiva. Stiamo inoltre lavorando per trovare una soluzione stabile e soddisfacente in regalo alla città dove era nato: una pala d altare in argento, che attualmente viene conservata nel Museo Capitolare del Duomo di Città di Castello, a piazzagabriotti. Lamorteimprovvisa di Celestino II gli evitò di finire coinvolto in una guerra per il controllo di Benevento. Infatti Celestino II morì alla vigilia del conflitto con Ruggero II di Sicilia, che aveva messo sotto assedio la città, per il dominio su alcuni territori meridionali. Si spense l 8 marzo 1144 nel monastero di monastero di S. Maria in Pallara alle falde del Palatino, difeso dalla famiglia Frangipane che era rimasta fedele al Papa. Nel monastero vicino al Palatino, considerato inespugnabile, avevano sede i Frangipane. Lì visse il Papa di Città di Castello, e poi dimorarono alcuni dei successori durante gli anni della rivolta di Roma, al sicuro da possibili assalti dei rivoltosi. Insomma Celestino II, malgrado solo cinque mesi di pontificato, è riuscito ad entrare da protagonista nella storia del Vaticano. Anche nella scelta del proprio nome fu chiaramente allusivo al ruolo svolto da Papa Celestino I, che aveva difeso nel 400 il diritto d appello a Roma del clero africano contro i vescovi. Svolse un ruolo di riformatore che oggi potremmo anche definire liberale, sostenne per quanto gli consentivano i tempi il valore della povertà del clero e la tolleranza verso sovrani ed eretici. ordine all assetto complessivo dell organismo, rispetto al quale arriveremo a una decisione nella riunione del 31 agosto. Ritengo inconcepibile e inaccettabile,neitonieneicontenutiladichiarazionedelpresidentecapannache,nontrovaalcuna giustificazione in una situazione che vede impegnato l interoufficiodipresidenzaaqualificare le complesse attività di un organismo essenziale nelle sue funzioni. ErosBrega,presidenteconsiglio regionale ZOOTECNIA Subito un piano LA VIGNETTA DI PINO Prosegue l impegno sul territorio per adottare un Piano organico per la zootecnia umbra, alle prese con emergenze di sostenibilitàambientale(con le questioni ancora aperte di Marsciano e Bettona), ma anche di commercializzazione e di mercato. Occorre restituire centralitàadunsettorecherappresenta oltre il 30% della produzionelordavendibileagricola, fondamentale per la tutela ambientale e per il mantenimentodellezonemarginali,così come della qualità del cibo made in Umbria. Nelleosservazionipresentate da Coldiretti al Documento diobiettividelpianozootecnicoregionale-èstatosottolineato, tra l altro, come uno degli obiettivi prioritari del Piano debba essere la salvaguardia e losviluppodelpatrimoniozootecnico, contestualmente alla crescitadelredditodegliallevatori, pur nel rispetto dell ambiente. In particolare visto che propriolasostenibilitàambientalerappresentalafonte diispirazione del redigendo Piano, risultaindispensabileaffrontarlaestudiarlaanchesottol aspetto dei costi che dovranno affrontare le imprese a questo riguardo. Tra le strategie del Piano deve trovare uno spazio importante lo sviluppo di filiere locali: il territorio umbro offreinfattilapossibilitàdiperseguire con successo la filiera corta, già presente nel comparto bovino da carne mentre è quasi totalmente assente negli altri comparti. Albano Agabiti e Alberto Bertinelli, Codiretti Umbria Montedoglio, preoccupazione per la diga PERUGIA - Valutare e individuare soluzioni relative alle principali criticità connesse alla gestione delle risorse idriche della diga di Montedoglio, fare il punto sui passaggi che porteranno a breve alla costituzione del nuovo ente di gestione, dare inizio alla stesura dell Accordo di programma prevista nell Intesa tra Regione Umbria e Regione Toscana: sono questi i punti al centro di un incontro che si è tenuto ieri ad Arezzo, tra l assessoreregionale all Ambiente, Silvano Rometti, l assessore all Ambiente della RegioneToscana, AnnaRitaBramerini, il segretario generale dell Autorità di Bacino del Tevere, Giorgio Cesari, il segretario generale dell Autorità di Bacino dell Arno, Gaia Checcucci e il direttore dell Eiut, architetto Diego Zurli. «La finalità dell incontro - ha spiegato l assessore Rometti - è stato quello di effettuare un monitoraggio sullo stato di attuazionedel Protocollo d Intesa per la gestione delle risorse idriche del sistema Montedoglio-Val di Chiana-Trasimeno, ratificato nel 2000 dalle Regioni Umbria e Toscana e aggiornato nel 2008, finalizzato alla stipula di uno specifico Accordo di Programma per l utilizzo condiviso delleacqueinvasate nelladigadi Montedoglio sul fiume Tevere». L assessore ha proseguito precisando che «allo stato attuale, malgrado il grave incidente avvenuto il 29 dicembre scorso, la gestione della diga risulta soddisfacente visto che, nonostante il ridotto volume, sta garantendo i fabbisogni attuali di tutte le utenze dell Umbria e della Toscana e lo potrà continuare a fare anche nei prossimi due anni. Ma sin da ora, è necessario mettere a puntotutti ipassaggiperunapianificazione del lavoro futuro». Turismo. Marche, Toscana, Abruzzo ed Emilia Romagna insieme per sviluppare iniziative di promozione turistica e culturale. La cosiddetta Italia di Mezzo si è ritrovata per definire una comune collaborazione tra Regioni che hanno un identità economico-sociale simile con punti di forza comuni, quali il tessuto produttivo fondato sulla piccola e media impresa, lo straordinario patrimonio culturale diffuso sul territorio, l ambiente naturale di fascino, un agricoltura di qualità, il turismo e la cultura intese come attivitàproduttivedi primissimo rilievo e chiave di volta del futuro sviluppo. Un area, quindi, non sologeograficamaanche storico-culturale, dai molteplici legami che deve sempre più attrezzarsi per superare la crisi economica e competere con successo. All incontro che si è svolto ad Ancona hanno partecipato gli assessori regionali al turismo e cioè Serenella Moroder delle Marche, Cristina Scaletti della Toscana, Maurizio Melucci dell Emilia Romagna, Mauro Di Dalmazio dell Abruzzo e Fabrizio Bracco dell Umbria. Nel quadro del progetto dell Italia di mezzo, insieme a molte altre iniziative che si potranno sviluppare in vari settori, gli assessori hanno deciso di promuovere una collaborazione partire dal turismo, in un momento in cui la competizione globale e lo sviluppo dei flussi turistici, anche da Paesi e aree cosiddetti emergenti, spingono per l offerta di prodotti diversificati e integrati, siadalpunto divista geomorfologico(costa-entroterra), chedi quello tipologico (culturale, enogastronomico, religioso). SEGUE DALLA PRIMA di LUCA BENEDETTI Ancora con i campanili? Ma non è ora di chiudere questa partita? «Più che campanili direi che il sistema spinge ognuno a portare l acqua al proprio mulino e non a quello del servizio. E il sistema del finanziamento sul global budget non ha certo eliminato quel livello di competizione». Voi come la vedete la riduzione delle Asl? «SulnumerodelleAslriteniamo che sia utile definire prima uno studio che rilevi il livello ottimale per evitare che si determinino livelli di gestione troppo ampi sconfinando nella burocratizzazione, oppure troppo piccoli e non efficienti». Giordano: «Ospedali e territorio, serve più efficienza» Ma la vostra formula qual è? «Le soluzioni possono essere molteplici. Nel senso che si può pensare o a un livello di gestione unica o a un livello di gestione, come prevede la legge, a livello provinciale. Determinando, eventualmente, un riequilibrio a favore del territorio della provincia di Terni. Quindi Asl provincialimantenendoleaziende ospedaliere integrate con l università su livello di gestione autonoma, anche se la decisione attuale è quella di farne due». A proposito di Aziende ospedaliere, la convenzione vi soddisfa? L INTERVISTA/ IL SINDACATO «Nella convenzione, per quello che abbiamo potuto vedere, si è trovato un punto di equilibrio. L Università ha espresso nuovamente un impegno di collaborazione per gli obiettivi che deve raggiungere il servizio sanitario regionale. Si va avanti verso l integrazione che, però, è ben avviata e dura da anni e che oggi, con il polo unico, andava sostanziatain maniera più cogente. Ma l integrazione sul piano del lavoro c è sempre stata. Tra personale ospedaliero e sanitario non ci sonostatimaiconflittiprofessionali, mai problemi di ruolo. Noi, però, abbiamo chiesto un incontro sulla convezione alla presidente Marini per presentare le esigenze del personalee la stranasituazione che ci troviamo a gestire». Perché, cosa succede tra ospedalieri e universitari? «Il personale universitario (la dirigenza medica) e i medici ospedalieri hanno contratti separati. Siamo dipendenti di due ministeri diversi, abbiamo missioni in parte integrabili e una parte del personale universitario addirittura non è contrattualizzato. Vista lasituazionec è l esigenza di raccordare i diversi statigiuridici ele diverse missioni.per noièuna questione prioritaria che poniamo alla Regione chiedendo di poter partecipare alla fase operativa attuazione convenzione». Giordano, uno dei nodi che emergono dal dibattito è quello della mobilità passiva. L Umbria è messa così male? «Il problema della mobilità interessa, mipare, alcunespecialità e territori. Per altri aspetti il sistema sanitario umbro ha anche una mobilitàattiva.laripostaperridurre la mobilità passiva deve essere data almeno su due versanti. Su quello dell offerta aumentando i servizi e riducendo le liste d attesa. Sul versante della domanda governandola con una maggiore partecipazione. Ma serve anche altro». Per esempio? «Al di là delle scelte che farà la Regione relativamente agli assetti istituzionali, è fondamentale lavorare per rendere più efficienti i rapporti tra ospedali e territorio, anche se questo non è solo un problema umbro. Ricordo, a tal proposito, lo studio 2011 dellafondazionesmithandklinesuospedale eterritorio che viene definito come un rapportomancato. Pernoièprioritaria la garanzia sui servizi, una priorità anche rispetto agli assetti istituzionali. Cioè far aumentare l efficacia del sistema è fondamentale. La riduzione dei livelli di gestione può essere un occasione, ma non basta». Giordano sugli ospedali c è qualchecosa darivedere nei piani della Regione? «Noidiciamochebisognerebbe almeno triplicare i posti letto per riabilitazione e lungodegenza. È quello il compartopiùinsofferenza rispetto alla riorganizzazione delle rete ospedaliera». ABCD Fondato nel 1878 Direttore Responsabile: MARIO ORFEO Capo Redattore edizione Umbria: MARCO BRUNACCI

20 UMBRIA Mercoledì 3 Agosto 2011 Emergenza & disagi: la causa è un probabile guasto all impianto. Tecnici al lavoro Acqua inquinata a Solfagnano Paese rifornito con le autobotti RUBINETTI STOP Il sindaco ha vietato l uso A pagina 6 Sito creato da un perugino Parlamentari: il più sexy lo scopri solo «on line» A pagina 19 del QN Le elezioni annullate A Trevi arriva il commissario LUCCIONI A pagina 13 Vacanze in casa per Guasticchi. E Concina è a costo zero Alle pagine 2 e 3 RITORNA L AUSTERITY LA GIOSTRA di CRISTINA BELVEDERE L ira di Capanna accende l estate in Regione A «RISPARMIOSI» Guasticchi (foto grande), presidente della Provincia di Perugia. Nel riquadro Concina, sindaco di Orvieto tmosfera incandescente a Palazzo Cesaroni, dove il leader del Corecom Mario Capanna attacca: «E inconcepibile che i dirigenti politici della Regione vadano in vacanza lasciando irrisolti problemi evidenziati da mesi». Il riferimento è alla carenza di risorse economiche e di personale. «Così il Corecom continua a trovarsi in una situazione di illegalità comtinua Capanna dato che non riesce a rispondere alle richieste di conciliazione». Immediata la risposta del presidente del Consiglio regionale, Eros Brega: «Non è affatto produttivo e istituzionalmente corretto alimentare polemiche che prescindono dal rispetto delle prerogative degli organi istituzionali. E inconcepibile e inaccettabile, nei toni e nei contenuti la dichiarazione di Capanna che non trova giustificazione in una situazione che vede impegnato l ufficio di presidenza a qualificare le attività del Corecom». In attesa dello sbarco Federmobili boccia Ikea «Danneggia il settore» A pagina 4 Denuncia degli autisti «Costretti con l autobus a manovre pericolose» CERVINO A pagina 5 OGGI su LA FOTOGALLERY Mandateci le foto delle vostre vacanze LEGGI L ARTICOLO I nomi dei Comuni poco comuni LEGGI L ARTICOLO Mantenere un cane costa uno stipendio

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE

RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE RELAZIONE CONGRESSO DI CIRCOLO DELL 11 OTTOBRE 2014 CANDIDATO SEGRETARIO: LOCCI ROSALINA CONDIVISIONE - RESPONSABILITA - COMPETENZE Saluto tutti i presenti: iscritti, simpatizzanti rappresentanti dei partiti..

Dettagli

PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL 19 OTTOBRE 2010

PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL 19 OTTOBRE 2010 PROCESSO VERBALE DELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO REGIONALE DEL 19 OTTOBRE 2010 IX LEGISLATURA (processo verbale n. 11) VII Sessione straordinaria L anno duemiladieci, il giorno diciannove del mese di ottobre,

Dettagli

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo

Giuseppe Iosa. Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Giuseppe Iosa Documento programmatico per la candidatura alla segreteria del Circolo Moro-Berlinguer di Peschiera Borromeo Domenica, 19 aprile 2015 Premessa Il Partito Democratico di Peschiera Borromeo,

Dettagli

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE»

MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» RASSEGNA STAMPA MANIFESTAZIONE «CONTRO LE MAFIE» A cura di Agenzia Comunicatio COMUNICATO STAMPA MAFIA CAPITALE: DALLE ACLI DI ROMA APPREZZAMENTO PER LA MANIFESTAZIONE DEL 3/9 "CONTRO LE MAFIE" AL TUSCOLANO

Dettagli

Federazione Nazionale delle Associazioni di Quadri ed Alte Professionalità PENSIONI LE NOVITÀ

Federazione Nazionale delle Associazioni di Quadri ed Alte Professionalità PENSIONI LE NOVITÀ Federazione Nazionale delle Associazioni di Quadri ed Alte Professionalità PENSIONI LE NOVITÀ PENSIONI LE NOVITA Non è una novità, ma l obiettivo del governo è incassare più soldi con tutti i mezzi possibili.

Dettagli

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA

GENNAIO CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL CGIL SIENA. Giuseppe Di Vittorio 1954 MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ DOMENICA GENNAIO 1 17 2 3 18 19 4 20 5 6 21 22 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 23 24 25 26 27 28 29 30 31 Vedo davanti a me tante facce, vedo dei neri,...dei bianchi, dei gialli, dei mezzi neri come me, ma tutti insieme,

Dettagli

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI.

CONAPO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE PROVINCIALE ING. VINCENZO GIORDANO SUL FUNZIONAMENTO DEL DISTACCAMENTO DI BRONI. CONAPO "nella nostra autonomia la Vostra sicurezza" Sezione Provinciale PAVIA email : conapo.pavia@conapo.it uuu SINDACATO AUTONOMO VIGILI DEL FUOCO BOTTA E RISPOSTA TRA IL CONAPO DI PAVIA ED IL COMANDANTE

Dettagli

RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA. 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti

RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA. 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti RASSEGNA STAMPA TAGLI AL SOCIALE DEL COMUNE DI ROMA 17 LUGLIO 2014 e giorni seguenti TELEVISIONI Trasmissione 56 Live : in studio: Francesca Danese e Claudio Cippitelli Conferenza stampa Social Pride,

Dettagli

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL

ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL ELEZIONI SUBITO? UN CATTIVO AFFARE PER IL PDL Simulazioni elettorali sulla base del più recente sondaggio sulle intenzioni di voto - A cura di Piercamillo Falasca, 9 dicembre 2010 SINTESI Le elezioni anticipate

Dettagli

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese

SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese SPECIALE RIENTRO NELLA SCENA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI Il Presidente di Forza Italia alla scuola di formazione politica Forza Futuro, a Calvagese della Riviera. L intervento del nostro leader in 20

Dettagli

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI

MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: LA MANOVRA CHE NON VEDRETE MAI 1057 www.freenewsonline.it i dossier www.freefoundation.com MENO TASSE, SUD E INVESTIMENTI: Editoriale de Il Giornale, 1 novembre 2015 1 novembre 2015 a cura di Renato Brunetta 2 Era fine agosto e la confusione

Dettagli

Fra i candidati sindaco, otto su dieci hanno un profilo su Facebook, e tre su cinque hanno un sito personale

Fra i candidati sindaco, otto su dieci hanno un profilo su Facebook, e tre su cinque hanno un sito personale LA CAMPAGNA ON-LINE PER LE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2011 Fra i candidati sindaco, otto su dieci hanno un profilo su Facebook, e tre su cinque hanno un sito personale Su Facebook De Magistris e De Luca i

Dettagli

GIORGIO CIGNA - SEGRETARIO COMUNALE DI CAMUGNANO E CASTEL DI CASIO Sono Cigna Giorgio.

GIORGIO CIGNA - SEGRETARIO COMUNALE DI CAMUGNANO E CASTEL DI CASIO Sono Cigna Giorgio. CARI SEGRETARI Di Emanuele Bellano MILENA GABANELLI IN STUDIO Parliamo dei segretari comunali. tutti i comuni ne hanno uno. Ed è il dirigente più importante. Valuta la conformità dei provvedimenti amministrativi

Dettagli

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO

COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO 2 RAPPORTO UIL SUI COSTI DELLA POLITICA (LUGLIO 2012) COSTI DELLA POLITICA: DAI PROVVEDIMENTI PRESI ANCORA TIMIDI I SEGNALI DI RISPARMIO OLTRE 1,1 MILIONI DI PERSONE VIVONO DI POLITICA, IL 4,9% DEL TOTALE

Dettagli

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci

IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci IL CAVALIERE DEL LAVORO Di Sigfrido Ranucci Qualcosa che va nella direzione giusta ogni tanto c è. Domenica scorsa avevamo parlato del Cavalier Tanzi e del suo presunto tesoro nascosto. GIORNALISTA Io

Dettagli

SOCIAL CARD? NO! SOCIAL TRUFFA. IL PD SMASCHERA CON I NUMERI IL PROVVEDIMENTO-ELEMOSINA DEL GOVERNO.

SOCIAL CARD? NO! SOCIAL TRUFFA. IL PD SMASCHERA CON I NUMERI IL PROVVEDIMENTO-ELEMOSINA DEL GOVERNO. COMUNICATO STAMPA Partito Democratico Febbraio 2009 Gruppo Consiliare Provincia di Torino SOCIAL CARD? NO! SOCIAL TRUFFA. IL PD SMASCHERA CON I NUMERI IL PROVVEDIMENTO-ELEMOSINA DEL GOVERNO. Il nostro

Dettagli

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI

CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI CAMPAGNA UIL: MENO COSTI DELLA POLITICA = MENO TASSE SINTESI DELL ANALISI E DEI NUMERI Secondo le nostre stime, sono oltre 1,3 milioni le persone che vivono direttamente, o indirettamente, di politica.

Dettagli

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo.

Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. RINNOVO DEL PARLAMENTO ITALIANO RINNOVO DEL CONSIGLIO REGIONALE : Lombardia Lazio Molise Esito del voto elettorale nazionale: nel nuovo Parlamento sarà difficile garantire una stabilità di governo. La

Dettagli

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo.

Siamo in tanti, oggi, in questa sala e questo è un fatto positivo per il nostro partito e per gli appuntamenti che lo stanno attendendo. Sintesi del discorso di presentazione della mozione per la candidatura a segretario provinciale di Renato Veronesi, espressosi liberamente, senza l ausilio di una traccia scritta, durante i lavori della

Dettagli

La Rassegna Stampa di FederLab Italia

La Rassegna Stampa di FederLab Italia Rassegna Stampa del 06.06.2011 - a cura dell Ufficio Stampa di FederLab Italia Il ministro; «Modello ai riferimento per il Paese» Fazio ora torna a lodare il sistema sanitario siciliano PALERMO

Dettagli

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA.

Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. Porto i saluti, a tutti i partecipanti, da parte di CGIL CISL UIL della regione FRIULI VENEZIA GIULIA. E sicuramente un onore per me, che sono fresco di nomina, avere l incarico di relatore per le Parti

Dettagli

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015

CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 CONFESERCENTI Giovedì, 01 ottobre 2015 01/10/2015 Gazzetta di Modena Pagina 15 Da oggi fermi anche gli Euro 3 E i vigili fanno i "dissuasori" 1 01/10/2015 Il Resto

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

PROVINCIA DI PISA Prot. 65558 02.04.00 Pisa, lì 5.3.2012 Il Direttore Generale. Che tempo che fa (linee e numeri di politica del personale).

PROVINCIA DI PISA Prot. 65558 02.04.00 Pisa, lì 5.3.2012 Il Direttore Generale. Che tempo che fa (linee e numeri di politica del personale). PROVINCIA DI PISA Prot. 65558 02.04.00 Pisa, lì 5.3.2012 Il Direttore Generale Al Presidente della Provincia Che tempo che fa (linee e numeri di politica del personale). Le vicende del personale hanno

Dettagli

BOLLETTINO DELLE DELEGAZIONI PRESSO LE ASSEMBLEE PARLAMENTARI INTERNAZIONALI

BOLLETTINO DELLE DELEGAZIONI PRESSO LE ASSEMBLEE PARLAMENTARI INTERNAZIONALI CAMERA DEI DEPUTATI 41 MARTEDÌ 20 GENNAIO 2015 XVII LEGISLATURA BOLLETTINO DELLE DELEGAZIONI PRESSO LE ASSEMBLEE PARLAMENTARI INTERNAZIONALI INDICE DELEGAZIONE PRESSO L ASSEMBLEA PARLAMENTARE DEL CONSIGLIO

Dettagli

Rappresentanza Sindacale Unitaria. RAPPRESENTANZA SINDACALE UNITARIA Università di Pisa VERBALE DELLA SEDUTA DEL 10 settembre 2015

Rappresentanza Sindacale Unitaria. RAPPRESENTANZA SINDACALE UNITARIA Università di Pisa VERBALE DELLA SEDUTA DEL 10 settembre 2015 RAPPRESENTANZA SINDACALE UNITARIA Università di Pisa VERBALE DELLA SEDUTA DEL 10 settembre 2015 Il giorno 10 settembre 2015 alle ore 09,00, nella sede RSU presso il Centro interdisciplinare di Scienze

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Giovedì, 16 giugno 2016 16/06/2016 Pagina 21 PIER LUIGI TROMBETTA Dipendente in prova denuncia il titolare:

Dettagli

Il Sindaco presenta la sua Giunta

Il Sindaco presenta la sua Giunta Comunicato stampa Il Sindaco presenta la sua Giunta Il primo cittadino ha svelato i nomi e le deleghe degli assessori che comporranno la Giunta. «Scelte condivise ha commentato Checchi, adottate sulla

Dettagli

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012

TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 TRATTATIVA AZIENDALE 20.09.2012 Odg Fondi contrattuali, varie ed eventuali. Per l'azienda sono presenti: dott.ssa Valori, dott.ssa Biancheri, dott.ssa Battistoni, dott.ssa Pellegrini, dott. Orlando Valori

Dettagli

Essere precari stanca

Essere precari stanca Essere precari stanca Il precariato nelle scuole friulane Sintesi degli esiti dell inchiesta promossa dal Coordinamento Precari Scuola (CPS) della provincia di Udine Settembre 2010 Il campione considerato

Dettagli

LA METRONOTTE Di Paolo Mondani

LA METRONOTTE Di Paolo Mondani LA METRONOTTE Di Paolo Mondani Montali è indagato, anzi, sotto processo per? Collusione con la Banda della Magliana, riciclaggio, corruzione e intestazione fittizia di beni. MILENA GABANELLI IN STUDIO

Dettagli

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013

Ordine del Giorno. Comune di Agrigento. Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Comune di Agrigento Seduta del Consiglio Comunale del 27 Dicembre 2013 Ordine del Giorno 1. Designazione scrutatori; 2. Relazione previsionale e programmatica 2013 2015. Bilancio di Previsione 2013. Bilancio

Dettagli

Comune di San Giuliano Milanese

Comune di San Giuliano Milanese Comune di San Giuliano Milanese Codice Ente 11083 C.C. N. 25 del 10.03.2010 COPIA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale OGGETTO: MOZIONE TEST ANTI DROGA DA PARTE DEGLI AMMINISTRATORI LOCALI (PRESENTATA

Dettagli

LICEO STATALE CARLO MONTANARI - VERONA

LICEO STATALE CARLO MONTANARI - VERONA LICEO STATALE CARLO MONTANARI - VERONA Verbale n. 5/2009 del CONSIGLIO D ISTITUTO Anno Scol. 2009/2010 Il Consiglio d Istituto, convocato in prima seduta il giorno 6 novembre 2009 alle ore 15,30 presso

Dettagli

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI

PROVINCIA DI RAVENNA: I COSTI DELLA POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E COMUNI PROVINCIA DI RAVENNA: I POLITICA E LA SPESA DI PROVINCIA E PREMESSA Il tema dei costi della politica e della qualità della spesa pubblica assume una importanza strategica, in momento come quello attuale

Dettagli

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia

Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Elezioni Regionali. A rischio la proclamazione degli eletti in Puglia Rischia di slittare la proclamazione degli eletti al Consiglio Regionale della Puglia a causa della scorretta trascrizione e conseguente

Dettagli

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città

I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città I flussi elettorali fra le elezioni europee del 2009 e le regionali del 2010 in nove grandi città Anche se l espressione flussi elettorali viene spesso usata impropriamente per intendere qualsiasi analisi

Dettagli

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di

Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di Questo documento che Cittadinanzattiva Calabria consegna a lei quale Commissario alla sanità della regione Calabria rappresenta un primo tentativo di aprire un percorso istituzionale attraverso il quale

Dettagli

Informazione Facile. N. 17, 9 Maggio 2016 ITALIA MONDO. COSTUME bambini con la pistola. SALUTE Alzheimer: nuova diagnosi. CINEMA Florida. pag.

Informazione Facile. N. 17, 9 Maggio 2016 ITALIA MONDO. COSTUME bambini con la pistola. SALUTE Alzheimer: nuova diagnosi. CINEMA Florida. pag. N. 17, 9 Maggio 2016 ITALIA pag.2/3 MONDO pag.4 COSTUME bambini con la pistola pag.5/7 SALUTE Alzheimer: nuova diagnosi pag.8 CINEMA Florida pag.9 1 Soru condannato 3 anni di carcere per evasione fiscale

Dettagli

Elezioni Comune di Napoli 2011

Elezioni Comune di Napoli 2011 Elezioni Comune di Napoli 2011 Alcune riflessioni sulle tendenze emerse dai sondaggi elettorali a cura di Michele Caiazzo, componente Assemblea Nazionale PD / responsabile Centro Studi e Ricerche PD Campania

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: O.D.G. Garantiamo il futuro dei Servizi Sanitari Sociali dell U.L.S.S. 13. IL CONSIGLIO COMUNALE CONSIDERATO - che il riparto del Fondo Sanitario Regionale (FSR) per l anno 2008 deliberata dalla

Dettagli

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0

Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Notizie dal Consiglio Comunale A cura del Gruppo Consiliare Uniti Per Burago Anno 0 Numero 0 Siamo qui... Ad un anno di distanza dalle elezioni comunali usciamo con questo nuova pubblicazione il cui obbiettivo

Dettagli

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte 34 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE.

OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE AD OGGETTO; RISTRUTTURAZIONE CASA COMUNALE. Comune di Rometta Provincia di Messina DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE ORIGINALE N.37 del 15/11/2010 OGGETTO: INTERROGAZIONE PROT. 14821/2010 A FIRMA DEL CONSIGLIERE COMUNALE FORTUNATO MARCIANÒ, AVENTE

Dettagli

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica

Rilevazione 25 Novembre 2013. OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Rilevazione 25 Novembre 2013 OSSERVATORIO SOCIO-POLITICO Le due arene: lo stadio della società contro il ring della politica Le notizie della settimana: la Sardegna concentra tutta l attenzione L alluvione

Dettagli

C O M U N E D I C A S T E L V E R D E

C O M U N E D I C A S T E L V E R D E C O M U N E D I C A S T E L V E R D E Provincia di Cremona ORIGINALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE DELIBERAZIONE N. 28 ADUNANZA DEL 21/07/2014 OGGETTO: PRESENTAZIONE DELLE LINEE PROGRAMMATICHE

Dettagli

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7

SERVIZIO RESOCONTI BOZZA NON CORRETTA 1/7 1/7 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECIRE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE MARTEDÌ 14 LUGLIO 2009 PRESIDENZA

Dettagli

Firenze, 25 marzo 2013.

Firenze, 25 marzo 2013. Firenze, 25 marzo 2013. Con lettera del Presidente del Consiglio Regionale datata 13.03.2013, è stata sottoposta a questo Collegio di Garanzia Statutaria, ai sensi dell art. 14 bis della L.R. n. 24/2008,

Dettagli

apre lavora parti parla chiude prende torno vive

apre lavora parti parla chiude prende torno vive 1. Completa con la desinenza della 1 a (io) e della 2 a (tu) persona singolare dei verbi. 1. - Cosa guard...? - Guardo un film di Fellini. 2. - Dove abiti? - Abit... a Milano. 3. - Cosa ascolt...? - Ascolto

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014

DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 DOSSIER CONFCOMMERCIO MODENA Lunedì, 16 giugno 2014 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 11 15/06/2014 Il Resto del Carlino (ed. Modena) Pagina 5 15/06/2014 Gazzetta di Modena Pagina 9 DOSSIER CONFCOMMERCIO

Dettagli

Il confronto con la politica

Il confronto con la politica 48 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo

rassegna stampa RASSEGNA STAMPA 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Codogno Sant Angelo Lodigiano Casalpusterlengo Pagina 1 di 5 rassegna stampa 14 Ottobre 2015 IL CITTADINO Lodi Concorsone infermieri, i carabinieri nelle case Farmacie aperte la notte «Sopravvivere è dura» In ospedale fuori uso la macchina del ghiaccio

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE

DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE Senato della Repubblica XVII LEGISLATURA N. 2115 DISEGNO DI LEGGE COSTITUZIONALE d iniziativa del senatore QUAGLIARIELLO COMUNICATO ALLA PRESIDENZA IL 27 OTTOBRE 2015 Modifiche all articolo 83 della Costituzione

Dettagli

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI

SANITA. Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE A TUTTI Il mio programma elettorale è frutto della voce delle persone che ho incontrato lungo il mio cammino e che sto incontrando nel corso della mia campagna elettorale SANITA Il MIO IMPEGNO PER UNA SANITA ACCESSIBILE

Dettagli

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola

L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola L EMENDAMENTO Di Giorgio Mottola MILENA GABANELLI IN STUDIO Buonasera, l inchiesta di oggi è dedicata al centro unico di spesa di tutti gli uffici pubblici: se invece di comprare una sedia ne compro mille

Dettagli

FAMIGLIE E RISPARMIO

FAMIGLIE E RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per ACRI da TNS Abacus in occasione della 79ª Giornata Mondiale del Risparmio FAMIGLIE E RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2003. La quasi totalità degli italiani riconosce

Dettagli

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como

Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Liceo Scientifico Linguistico Statale Paolo Giovio - Como Prot. n. 5585/C16 Anno scolastico 2015-2016 Como, li 26.09.2015 Comunicazione n. 39 Alle Studentesse, agli Studenti e alle loro Famiglie Ai Docenti Ai Docenti collaboratori del dirigente scolastico Al

Dettagli

VERSO LE REGIONALI 2015

VERSO LE REGIONALI 2015 VERSO LE REGIONALI 2015 COMMITTENTE SOGGETTO CHE HA EFFETTUATO IL SONDAGGIO NUMEROSITÀ DEL CAMPIONE METODOLOGIA DATE IN CUI È STATO EFFETTUATO IL SONDAGGIO LIGURIA CIVICA DIGIS SRL 1.000 CASI CATI 13-14

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore ad uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2014 sulla

Dettagli

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008

SEDUTA DI MERCOLEDÌ 3 DICEMBRE 2008 Atti Parlamentari 1 Camera Deputati Senato Repubblica COMITATO PARLAMENTARE DI CONTROLLO SULL ATTUAZIONE DELL ACCORDO DI SCHENGEN, DI VIGILANZA SULL ATTIVITÀ DI EUROPOL, DI CON- TROLLO E VIGILANZA IN MATERIA

Dettagli

Tfr in busta paga: istruzioni per l uso. Il TFR nel fondo pensione resta fiscalmente agevolato

Tfr in busta paga: istruzioni per l uso. Il TFR nel fondo pensione resta fiscalmente agevolato Fondoposte News n 12 1 Fondo Nazionale di Pensione Complementare per il personale di Poste Italiane S.p.A. e delle Società controllate che ne applicano il CCNL Viale Europa, 190 00144 - Roma Tel. 06/59580108

Dettagli

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso

ITALIANO: corso multimediale d'italiano Per stranieri. Percorso unità 7 - quattro chiacchiere con gli amici lezione 13: un tè in compagnia 64-66 lezione 14: al telefono 67-69 vita italiana 70 approfondimenti 71 unità 8 - una casa nuova lezione 15: cercare casa 72-74

Dettagli

La manovra del governo Monti

La manovra del governo Monti 1 La manovra del governo Monti La manovra del governo Monti realizza un intervento di dimensioni sostanzialmente costanti, tra i 20 e i 21 miliardi, in ciascuno degli anni del triennio 2012-2014 (20,185

Dettagli

LANCI DI AGENZIA STAMPA DEL 17 LUGLIO 2008 (in ordine temporale)

LANCI DI AGENZIA STAMPA DEL 17 LUGLIO 2008 (in ordine temporale) LANCI DI AGENZIA STAMPA DEL 17 LUGLIO 2008 (in ordine temporale) SICUREZZA: MILANO; POLIZIA E ESERCITO CONTRO TAGLI GOVERNO (ANSA) - MILANO, 17 LUG - I tagli del Governo mettono a forte rischio la sicurezza

Dettagli

Il nostro stipendio BUONE FESTE A TUTTI I COLLEGHI, AI NEO AGENTI DI POLIZIA E AI NUOVI COMMISSARI CAPO! Lunedì, 26 dicembre 2011 ALL INTERNO

Il nostro stipendio BUONE FESTE A TUTTI I COLLEGHI, AI NEO AGENTI DI POLIZIA E AI NUOVI COMMISSARI CAPO! Lunedì, 26 dicembre 2011 ALL INTERNO 52 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA

COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA ALLEGATI N. COPIA COMUNE DI MONTEPULCIANO PROVINCIA DI SIENA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale N. 26 Riunione del 29-04-2015 sessione. OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA ( IMU ) - ALIQUOTE

Dettagli

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale. del 30/09/2014 N 294

Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale. del 30/09/2014 N 294 COMUNE DI SIENA Verbale di deliberazione del Consiglio Comunale del 30/09/2014 N 294 OGGETTO: INTERROGAZIONE DEI CONSIGLIERI DEL GRUPPO NERO SU BIANCO EUGENIO NERI, GIUSEPPE GIORDANO IN MERITO ALL'INDIVIDUAZIONE

Dettagli

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini.

Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu. Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Tutti vogliono le primarie, forza con la Leopolda blu Dal nostro sondaggio molte sorprese, anche quella di Fini. Il nuovo sondaggio politico che abbiamo realizzato nell'universo del nostro indirizzario

Dettagli

Relazioni di ordine e grandezza

Relazioni di ordine e grandezza Relazioni di ordine e grandezza 1. Giovanni è più vecchio di Carlo; Lorenzo è più vecchio di Mario; Mario è più giovane di Alessandro; Carlo e Alessandro sono gemelli. Sulla base delle precedenti affermazioni,

Dettagli

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1

STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PAVIA Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali STUDENTI DELL UNIVERSITA DI PAVIA: LE RISPOSTE APERTE AL QUESTIONARIO SPOSTAMENTI CASA-UNIVERSITA 1 Sabrina Spaghi Università

Dettagli

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE

L E G I S L A T U R A. (Difesa) SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997. Presidenza del presidente GUALTIERI INDICE S E NA T O D EL L A R EP U B B LI C A X I I I L E G I S L A T U R A 4 a COMMISSIONE PERMANENTE (Difesa) 17 o R e s o c o n t o s t e n o g r a f i c o SEDUTA DI MERCOLEDÌ 28 MAGGIO 1997 Presidenza del

Dettagli

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità:

Per rendere fruttuosa la riunione che faremo, preghiamo tutti di lavorare con la seguente modalità: Tutti i gruppi delle parrocchie di S.Agnese e S.Andrea sono invitati a confrontarsi sulla seguente bozza di progetto educativo e a dare il proprio contributo nel corso dell incontro di venerdì 28 marzo

Dettagli

LE SFIDE DELLA SANITÀ AMERICANA

LE SFIDE DELLA SANITÀ AMERICANA INTRODUZIONE Di norma gli autori di un libro evitano di spiegare ai lettori com è nata l idea della loro creatura, come questa si è sviluppata e si è trasformata in un prodotto editoriale. Non lo fanno

Dettagli

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago.

Sono presenti i ragazzi della Scuola Primaria, della Scuola Secondaria di 1 grado e del Collegio S. Antonio di Busnago. 31 gennaio 2009 Consiglio comunale ragazzi Verbale Consiglio Comunale dei di sabato 31 gennaio 2009 La riunione si apre alle ore 11.05 con il seguente Ordine del Giorno: 1. Elezione del Sindaco 2. Varie

Dettagli

I giovani del Medio Campidano

I giovani del Medio Campidano I giovani del Medio Campidano Indagine sulla condizione giovanile nella Provincia Ufficio Provinciale Giovani - Associazione Orientare Pagina 1 Il questionario è stato predisposto e realizzato dall Associazione

Dettagli

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO

UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO UNIONE DEI COMUNI VALLE DEL SOSIO Provincia di Palermo ********** VERBALE DI DELIBERAZIONE DELL ASSEMBLEA N. 07 DEL 26/04/2011 PRESA ATTO SURROGA DEL CONSIGLIERE DIMISSIONARIO VETRANO OGGETTO: VINCENZO,

Dettagli

COMUNE DI TRIGGIANO VERBALE RELATIVO AGLI ACCORDI PER LA PROPAGANDA ELETTORALE IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL 31 MAGGIO 2015.

COMUNE DI TRIGGIANO VERBALE RELATIVO AGLI ACCORDI PER LA PROPAGANDA ELETTORALE IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL 31 MAGGIO 2015. COMUNE DI TRIGGIANO VERBALE RELATIVO AGLI ACCORDI PER LA PROPAGANDA ELETTORALE IN OCCASIONE DELLE ELEZIONI REGIONALI DEL 31 MAGGIO 2015. L anno duemilaquindici il giorno tredici del mese di maggio alle

Dettagli

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI

RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori RIFORME DI SISTEMA PER LA RIDUZIONE DEI COSTI IMPROPRI DELLA POLITICA, DELLE ISTITUZIONI, DELLE AMMINISTRAZIONI Il tema della riduzione dei costi della politica,

Dettagli

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS.

COLLEGHE E COLLEGHI INTERVENGO IN NOME DELLE OO. SS. UNIVERSITARIE FLC-CGIL, CISL UNIVERSITA, UIL PA UR E CONFSAL/CISAPUNI-SNALS. Documento delle OO.SS. dell Università della Sapienza di Roma CGIL CISL UIL SNALS presentato all Assemblea dell Ateneo indetta dal Rettore sui provvedimenti del Governo adottati del decreto Legge 112/2008

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani,

CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO. Cari castellani, CASTELLO NEWS N 1 SUBITO AL LAVORO Cari castellani, è la prima occasione utile per sentirci con un po' più di calma dopo queste due settimane, a parte qualche post su Facebook che ha tentato di dar conto

Dettagli

PIANO PROVINCIALE DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA VARIANTE AL PTCP PER IL RECEPIMENTO DEL PTA DELLA REGIONE EMILIA- ROMAGNA

PIANO PROVINCIALE DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA VARIANTE AL PTCP PER IL RECEPIMENTO DEL PTA DELLA REGIONE EMILIA- ROMAGNA fasc. n. 11.4.2.3/2/2008 P.G. n. 296879/2008 del 15/07/2008 PIANO PROVINCIALE DI TUTELA DELLE ACQUE DELLA PROVINCIA DI BOLOGNA VARIANTE AL PTCP PER IL RECEPIMENTO DEL PTA DELLA REGIONE EMILIA- ROMAGNA

Dettagli

SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE

SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE COMUNICATO STAMPA SUL REFERENDUM DI BOLOGNA CHE CHIEDE DI ELIMINARE I CONTRIBUTI ALLE SCUOLE PARITARIE Roma, 11 gennaio Il 26 maggio prossimo i cittadini bolognesi saranno chiamati al voto per un referendum

Dettagli

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA

Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 Analisi del voto In Italia a cura di Ipsos PA Europee 2014 - commento La consultazione europea ha avuto l effetto di un terremoto che ha modificato il panorama politico in profondità. La nettissima

Dettagli

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma

Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma Rapporto AlmaDiploma sulla condizione occupazionale e formativa dei diplomati di scuola secondaria superiore a uno, tre e cinque anni dal diploma Cosa avviene dopo il diploma? Il nuovo Rapporto 2013 sulla

Dettagli

COMMISSIONI RIUNITE. I (Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni) e XII (Affari sociali)

COMMISSIONI RIUNITE. I (Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni) e XII (Affari sociali) Martedì 15 febbraio 2011 3 Commissioni riunite I e XII COMMISSIONI RIUNITE I (Affari costituzionali, della Presidenza del Consiglio e interni) e XII (Affari sociali) S O M M A R I O SEDE REFERENTE: Istituzione

Dettagli

PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI

PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI PROGETTO PIEDIBUS 2014/2015 IL PIEDIBUS NON E UN AUTOBUS COME GLI ALTRI 1 PREMESSE OBIETTIVI ORGANIZZAZIONE E SOGGETTI CONVOLTI PERCORSI PIEDIBUS REGOLAMENTO ALLEGATO 2 PREMESSE Il piedibus è un autobus

Dettagli

Benvenuti a Sezze Rumeno

Benvenuti a Sezze Rumeno Facoltà di Scienze Politiche Sociologia Comunicazione Corso di Laurea Magistrale Scienze Sociali Applicate Sociologia e management della sicurezza Tesi di Laurea Anno accademico 2011/2012 Benvenuti a Sezze

Dettagli

RESOCONTO STENOGRAFICO

RESOCONTO STENOGRAFICO 1/5 CAMERA DEI DEPUTATI SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli

1 di 5 11/01/2012 0.26

1 di 5 11/01/2012 0.26 1 di 5 11/01/2012 0.26 HOME S.O.S. CORRIERE S.O.S. AVVOCATO GALLERIA NUMERI UTILI JOB CONTATTI PUBBLICITÀ ATTUALITÀ CONCORSI COMMERCIO ANIMALI VINO SCUOLA INCHIESTE SANITÀ ITALIA SALUTE SOCIALE EVENTI

Dettagli

Regolamento per l elezione di Segretari e Assemblee delle Unioni provinciali/territoriali, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli

Regolamento per l elezione di Segretari e Assemblee delle Unioni provinciali/territoriali, dei Segretari e dei Direttivi dei Circoli Visti: l articolo 15 dello Statuto nazionale del Partito Democratico; gli articoli 4, 5, 6, 7 dello Statuto regionale del PD dell Umbria; l articolo 12 del Regolamento per l elezione del Segretario e dell

Dettagli

Dic/12. bollettino comunale di novaggio. Saluto del Sindaco. Attualità e progetti in corso. Felice Campana in Gran Consiglio. Concerto di Natale

Dic/12. bollettino comunale di novaggio. Saluto del Sindaco. Attualità e progetti in corso. Felice Campana in Gran Consiglio. Concerto di Natale Dic/12 Nr. 2 Autunno/Inverno www.novaggio.ch bollettino comunale di novaggio Saluto del Sindaco Attualità e progetti in corso Felice Campana in Gran Consiglio Concerto di Natale Commissione Giovani Attività

Dettagli

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO

CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO CAPITOLO DUE GESTIRE IL DENARO Sommario In questo capitolo scoprirà alcune cose su come - gestire il suo denaro - identificare alcune questioni economiche collegate al gioco - cominciare ad operare dei

Dettagli

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00

ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 ESTRATTO VERBALE SEDUTA DEL 4 Giugno 01 Presidenza della Giunta Regionale - Sala della Giunta Ore 11,00 Presiede Claudio Martini, Presidente della Regione: rivolge un indirizzo di saluto e comunica che

Dettagli

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE

ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE ELEZIONI REGIONALI 28-29 MARZO 2010 CON RENATA POLVERINI PRESIDENTE IL FUTURO È ADESSO Con le elezioni regionali del prossimo marzo abbiamo la possibilità di portare la nostra regione e il nostro territorio

Dettagli

Progetto cofinziato dall Unione Europea. I Forum tematico. Progetto I.MO.S.M.I.D. Documento di lavoro REPORT. Martedì 26 luglio 2011.

Progetto cofinziato dall Unione Europea. I Forum tematico. Progetto I.MO.S.M.I.D. Documento di lavoro REPORT. Martedì 26 luglio 2011. Progetto cofinziato dall Unione Europea I Forum tematico Progetto I.MO.S.M.I.D. Documento di lavoro REPORT Martedì 26 luglio 2011 Correggio I partecipanti L agenda dell incontro Simone Aristarchi Comune

Dettagli

Intervento Consiglio provinciale Aperto su Casa

Intervento Consiglio provinciale Aperto su Casa Intervento Consiglio provinciale Aperto su Casa "Un lavoro e un tetto per tutti". Con questo antico slogan abbiamo nel recente passato sintetizzato i bisogni primari di tanti lavoratori dipendenti e delle

Dettagli

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI

BOZZA NON CORRETTA RESOCONTO STENOGRAFICO MISSIONE IN SICILIA SEDUTA DI GIOVEDÌ 16 APRILE 2015 PRESIDENZA DEL VICEPRESIDENTE STEFANO VIGNAROLI CAMERA DEI DEPUTATI 1/8 SENATO DELLA REPUBBLICA COMMISSIONE PARLAMENTARE DI INCHIESTA SULLE ATTIVITÀ ILLECITE CONNESSE AL CICLO DEI RIFIUTI E SU ILLECITI AMBIENTALI AD ESSE CORRELATI RESOCONTO STENOGRAFICO

Dettagli