LINEE GUIDA PERMANENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LINEE GUIDA PERMANENTI"

Transcript

1 Un programma dell Unione europea MEDIA 2007 ( )* LINEE GUIDA PERMANENTI EACEA/2013 ALLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PER OTTENERE UN FINANZIAMENTO COMUNITARIO NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE TRANSNAZIONALE DI FILM EUROPEI - AGENTI DI VENDITA LINEE GUIDA INTERNAZIONALI - ALLA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PER OTTENERE UN FINANZIAMENTO *Decisione COMUNITARIO n. 1718/2006/EC NEL SETTORE DEL del Parlamento europeo e del Consiglio NB: questo documento è una traduzione a cura di MEDIA Desk Italia ed delle linee guida permanenti relative al Sostegno alla Distribuzione Transnazionale dei film europei, pubblicate in lingua inglese dall Eacea per conto della Commissione Europea. In caso di interpretazione controversa, prevarranno sempre le versioni originali sulla traduzione italiana, che ha esclusivamente un valore informativo e di diffusione del Programma MEDIA tra i professionisti italiani. Si prega di notare che i contratti/decisioni standard per le sovvenzioni dell Agenzia sono attualmente in revisione a causa dell entrata in vigore dal 1 gennaio 2013 del nuovo Regolamento Finanziario e delle sue Regole di Applicazione. L Agenzia pubblicherà la bozza delle decisioni/contratti di sovvenzione relativi a questo bando il prima possibile e, in ogni caso, a tempo debito prima della scadenza della presentazione delle domande di candidatura. Si prega di notare anche che gli altri documenti disponibili sono già in linea con le nuove disposizioni. L Agenzia si riserva, comunque, il diritto di introdurre modifiche o dettagli aggiuntivi soggetti all adozione del testo finale del Regolamento Finanziario e delle Regole Attuative. In tale caso i cambiamenti verranno annunciati a tempo debito prima della scadenza del bando. Per l anno 2013 si prega far riferimento al Bando per proposte EACEA 07/13 pubblicato il 23/02/2013 sulla G.U. 2013/C - 54/09 disponibile anche sul sito. Febbraio 2013 Tutti i diritti riservati

2 Versione Data Commenti 1.0 Aprile 2012 Prima versione per la pubblicazione 2.0 Gennaio 2013 Seconda versione per la pubblicazione I cambiamenti sotto elencati tengono conto dell entrata in vigore del nuovo Regolamento Finanziario e delle sue Regole Attuative a partire dal 1/01/ Criteri di esclusione Qualora l assegnazione non superi i euro, i candidati non dovranno firmare alcuna dichiarazione sull onore riguardo i criteri di esclusione. 7. Criteri di selezione Qualora l assegnazione non superi i euro, i candidati non dovranno provare la propria capacità finanziaria e operativa. 9. Condizioni finanziarie Si definisce profitto un eccedenza dei ricavi in rapporto ai costi eleggibili Condizioni contrattuali e procedura di pagamento: E stata modificata la data di scadenza del pagamento del prefinanziamento e non sono più obbligatori gli interessi sul prefinanziamento per le sovvenzioni Garanzia: Le garanzie possono essere richieste solo qualora la sovvenzione superi i euro Costi eleggibili: L IVA non deducibile sarà eleggibile eccetto che per le attività di enti pubblici negli Stati Membri. 13. Procedura per la presentazione delle domande di candidatura 13.4 Regole applicabili: Fare riferimento alla legislazione recente e al nuovo Regolamento Finanziario 2

3 CONTENUTI EACEA MEDIA AGENTI DI VENDITA INTERNAZIONALI 1. INTRODUZIONE 4 2. OBIETTIVI E PRIORITA OBIETTIVI GENERALI DEL PROGRAMMA OBIETTIVI SPECIFICI DELLO SCHEMA AUTOMATICO AGENTI DI VENDITA PRIORITA 5 3. CALENDARIO CALENDARIO PER LA FASE DI GENERAZIONE CALENDARIO PER LA FASE DI REINVESTIMENTO 6 4. BUDGET DISPONIBILE 7 5. CRITERI DI ELEGGIBILITA CRITERI FORMALI PAESI ELEGGIBILI CANDIDATI ELEGGIBILI ATTIVITA ELEGGIBILI CRITERI DI ESCLUSIONE CRITERI DI SELEZIONE CAPACITÀ OPERATIVA CAPACITÀ FINANZIARIA REVISIONE CONTABILE/AUDIT CRITERI DI ASSEGNAZIONE FASE DI GENERAZIONE FASE DI REINVESTIMENTO CONDIZIONI FINANZIARIE TERMINI CONTRATTUALI E PROCEDURA DI PAGAMENTO GARANZIA DOPPIO FINANZIAMENTO METODO DI FINANZIAMENTO SUB-APPALTO E PROCEDURE DI ASSEGNAZIONE PUBBLICITA PROTEZIONE DEI DATI PROCEDURA PER LA PRESENTAZIONE DI PROPOSTE PUBBLICAZIONE FORMULARI DI CANDIDATURA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI SOVVENZIONE REGOLE APPLICABILI CONTATTI 30 3

4 1. INTRODUZIONE Le presenti linee guida spiegano le modalità di presentazione di una proposta nell ambito di un Bando per Proposte Schema Automatico Agenti di Vendita. I bandi per proposte ai quali tali linee guida fanno riferimento verranno pubblicati annualmente. Conformemente al Programma Annuale di Lavoro ( Annual Work Programme ) del Programma MEDIA, i Bandi per Proposte indicheranno il budget assegnato per l azione, il calendario per la presentazione del progetto ed il periodo di eleggibilità dei costi. La pubblicazione nel 2013 del Bando per Proposte sarà soggetta al rinnovo del Programma MEDIA a partire dal 2014 ed all inserimento nello stesso dello Schema di Sostegno Agenti di Vendita. Le presenti linee guida si basano sulla Decisione n 1718/2006/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 15 novembre 2006 relativa all'attuazione di un programma di sostegno al settore audiovisivo europeo (MEDIA 2007) 1 e presenti nel Programma Annuale di Lavoro ( Annual Work Programme ) Il budget totale del Programma MEDIA ammonta a euro. La Commissione Europea è responsabile dell attuazione del Programma MEDIA e delle decisioni relative all assegnazione dei singoli fondi dell Unione Europea. L Agenzia Esecutiva Istruzione, Audiovisivo e Cultura (d ora in avanti denominata l Agenzia ) gestisce il Programma MEDIA per conto e sotto il controllo della Commissione Europea. L unità del Programma MEDIA dell Agenzia Esecutiva - Istruzione, Audiovisivo e Cultura è responsabile per l attuazione dei bandi per proposte Schema Automatico Agenti di Vendita. Le presenti linee guida si rivolgono alle organizzazioni le cui attività contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi del Programma MEDIA così come descritto nella Decisione del Consiglio n 1718/2006/EC. Le misure coperte dalla Decisione includono un sostegno alla distribuzione transnazionale di film europei. Le presenti linee guida spiegano come presentare una domanda di candidatura in vista dell ottenimento di un contributo dell Unione Europea. 1 Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea del 24 Novembre 2006 (GU EC L327/12 pp.12-29) 4

5 2. OBIETTIVI E PRIORITA 2.1 Obiettivi generali del programma Gli obiettivi globali del Programma sono i seguenti: Preservare e valorizzare la diversità culturale e linguistica e il patrimonio cinematografico e audiovisivo europeo, garantirne l'accesso al pubblico e favorire il dialogo interculturale; Incrementare la circolazione e la visione delle opere audiovisive europee all'interno e al di fuori dell'unione Europea, anche attraverso una maggiore collaborazione tra gli operatori; Rafforzare la competitività del settore audiovisivo europeo nel quadro di un mercato europeo aperto e competitivo che favorisca l occupazione, anche attraverso la promozione di link tra i professionisti dell audiovisivo. 2.2 Obiettivi specifici dello Schema Automatico Agenti di Vendita Lo scopo dello Schema Automatico Agenti di Vendita" è quello di incoraggiare e sostenere la più ampia distribuzione transnazionale di film europei recenti così da generare un sostegno finanziario per gli agenti di vendita, determinato dalla loro stessa prestazione sul mercato, per un ulteriore reinvestimento in film recenti europei non-nazionali. Tale schema ha anche lo scopo di incoraggiare lo sviluppo di collegamenti tra il settore della produzione e quello della distribuzione migliorando in questo modo la competitività dei film europei non-nazionali e delle società europee. 2.3 Priorità Le presenti linee guida si rivolgono alle società europee le cui attività contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi sopra citati, in particolare alle società di agenti di vendita. Esse spiegano le modalità di presentazione di una proposta al fine di generare un Fondo potenziale in risposta ai bandi per proposte nell ambito dello Schema Automatico Agenti di Vendita. Il sostegno "Agenti di Vendita" è costituito da due fasi: 1. La generazione di un fondo potenziale, calcolato in funzione dei risultati della società sul mercato europeo in un dato periodo. 2. Il reinvestimento: il fondo potenziale generato in questo modo da ciascuna società deve essere reinvestito in: - minimi garantiti o anticipi per la vendita internazionale di diritti di nuovi film europei non nazionali; - spese di marketing, di promozione e di pubblicità di nuovi film europei non nazionali. 5

6 3. CALENDARIO Si prega di leggere con attenzione la sezione 13 delle presenti linee guida relativamente alla presentazione delle domande di candidatura. E previsto che il bando per proposte sarà pubblicato annualmente nel primo trimestre del 2012 e Calendario per la fase di Generazione Il Bando per Proposte che sarà pubblicato annualmente indicherà la data di scadenza della presentazione delle domande di candidatura per la Generazione di un fondo potenziale. E previsto che la data di scadenza per la Generazione sarà durante il secondo trimestre dell anno di pubblicazione del Bando per Proposte. Gli anni di riferimento per i biglietti (ingressi) eleggibili saranno i 5 anni precedenti la pubblicazione del bando per proposte. gli anni di riferimento per il bando pubblicato nel 2012 saranno gli anni di riferimento per il bando pubblicato nel 2013 saranno Per l anno 2013 si prega far riferimento al Bando per proposte EACEA 07/13 pubblicato il 23/02/2013 sulla G.U. 2013/C - 54/09 qui allegato, con la seguente data di scadenza per la Generazione di un fondo potenziale: 18 giugno 2013 I candidati saranno di norma informati entro 7 mesi dalla data di scadenza fissata per la presentazione delle domande sia nel caso in cui essi abbiano generato un fondo potenziale per un successivo reinvestimento sia in caso contrario. Comunque, poiché il processo richiede, prima di essere concluso, la chiusura del processo Automatico di Generazione, potrà esserci un ulteriore ritardo alla fine del processo. La decisione sarà definitiva. Nel caso in cui una candidatura venga respinta, l Agenzia informerà il proponente il prima possibile esponendo per iscritto le ragioni della decisione nel rispetto dei criteri stabiliti dalle presenti linee guida Calendario per la fase di Reinvestimento Le scadenze per le azioni di reinvestimento del fondo potenziale dovranno rispettare le scadenze indicate nei bandi per proposte annuali. Data di inizio dell azione Il contratto/accordo di vendite internazionali con il produttore può essere firmato non prima della data di scadenza della fase di generazione 6

7 Scadenza per la presentazione dell azione di reinvestimento Le domande di reinvestimento dovranno essere presentate all Agenzia entro 6 mesi dalla firma del contratto/accordo di vendite internazionali con il produttore e non oltre la scadenza per i reinvestimenti indicata nel bando per proposte. Il fondo potenziale che non è reinvestito dal beneficiario entro la data di scadenza sarà perduto. L intenzione è di informare i candidati del risultato della procedura di selezione entro le sedici settimane successive la data utile di presentazione. Per le domande inviate prima del completamento della Generazione, potrà verificarsi un ritardo. Il periodo di eleggibilità dei costi inizia dalla data della firma del contratto internazionale di vendita e termina 18 mesi dopo tale data. Solo quei costi affrontati dal beneficiario nel periodo di eleggibilità dei costi saranno eleggibili. Le azioni di reinvestimento approvate dall Agenzia saranno oggetto di un contratto tra il beneficiario e l Agenzia che specificherà i termini e le condizioni del contributo finanziario accordato. Se dopo la firma dell accordo e l inizio dell azione divenisse impossibile per il beneficiario, per ragioni del tutto giustificate e fuori dal suo controllo, completare l azione nel periodo preventivato, potrà essere concessa un estensione del periodo di eleggibilità. Una proroga di massimo 6 mesi potrà essere concessa, se richiesta un mese prima il termine del periodo di eleggibilità secondo le condizioni e le modalità specificate nell accordo. Per l anno 2013 si prega far riferimento al Bando per proposte EACEA 07/13 pubblicato il 23/02/2013 sulla G.U. 2013/C - 54/09 qui allegato, con la seguente data di scadenza per il Reinvestimento di un fondo potenziale: 2 marzo BUDGET DISPONIBILE Il budget totale stanziato per il co-finanziamento delle azioni nell ambito del presente schema verrà indicato in ciascun Bando per Proposte. Per l anno 2013 si prega far riferimento al Bando per proposte EACEA 07/13 pubblicato il 23/02/2013 sulla G.U. 2013/C - 54/09 qui allegato, il cui budget totale è: euro L'importo del contributo finanziario da assegnare verrà determinato entro i limiti delle risorse di budget disponibili e nel rispetto dei criteri di selezione e di assegnazione. L'importo del sostegno finanziario concesso dall Agenzia in nessun caso potrà superare il 50% del totale dei costi eleggibili dell azione. 7

8 Il beneficiario dovrà garantire il resto del finanziamento. EACEA MEDIA AGENTI DI VENDITA INTERNAZIONALI Generazione : L importo totale annuo del fondo potenziale disponibile per ciascun agente di vendita proponente sarà determinato in base ai film europei recenti non nazionali venduti dagli agenti di vendite. In caso di Reinvestimento, l'importo del contributo finanziario concesso a ciascuna società verrà determinato in funzione del costo e della natura di ciascuna azione di reinvestimento proposta. Il sostegno sarà sotto forma di sussidio. L Agenzia si riserva il diritto di non allocare tutti i fondi disponibili. 5. CRITERI DI ELEGGIBILITA' Le domande di candidatura conformi ai seguenti criteri saranno oggetto di una valutazione approfondita. 5.1 Criteri formali Saranno valutate solo le domande di candidatura compilate utilizzando i formulari di candidatura ufficiali, completi, firmati (sono richieste le firme originali o equivalenti) e inviati entro la data di scadenza indicata. La domanda di candidatura dovrà essere accompagnata da una lettera ufficiale da parte dell organizzazione candidata, un budget in pareggio e tutti gli altri documenti richiesti nella domanda di candidatura. L Agenzia si riserva il diritto di richiedere ulteriori informazioni al candidato Paesi eleggibili I Paesi partecipanti al Programma MEDIA sono i seguenti: Stati membri dell Unione Europea Paesi membri del SEE/Spazio Economico Europeo e EFTA (Norvegia, Islanda e Liechtenstein, Svizzera) Croazia e Bosnia e Erzegovina 2. Paesi a debole capacità produttiva Sono considerati a debole capacità di produzione audiovisiva i seguenti Paesi: Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Grecia, Irlanda/Eire, Islanda, Liechtenstein, 2 non appena verrà finalizzato il processo di negoziazione e la formalizzazione della partecipazione di tale Paese al Programma MEDIA. 8

9 Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Svezia, Svizzera e Ungheria. Nonché Bosnia e Erzegovina (non appena verrà finalizzato il processo di negoziazione e la formalizzazione della partecipazione di tale Paese al Programma MEDIA) Candidati eleggibili Gli agenti di vendita europei: Tutte le società europee che agiscono in qualità di intermediario per il produttore, specializzate nello sfruttamento commerciale di un film promuovendo e concedendo in licenza un film a distributori o altri compratori per i territori stranieri. Gli agenti di vendita devono essere designati dal produttore del film da un contratto scritto o da un accordo. Un contratto/accordo firmato tra un agente di vendita e un produttore sarà considerato come un contratto/accordo di vendite internazionali solo se concede all agente di vendita il diritto di vendere il film in almeno 10 Paesi partecipanti al Programma MEDIA. Per Società Europea si intende una società che deve essere di proprietà, direttamente o attraverso partecipazione maggioritaria, di cittadini di Stati Membri dell Unione Europea e dell Area Economica Europea (o cittadini di altri Stati Europei che partecipano al Programma MEDIA) e registrate in uno di questi Paesi. Personalità giuridica Al fine di provare la propria esistenza come persona giuridica, il candidato deve aver compilato il Company Form una volta all anno. Insieme a tale modulo, il candidato deve fornire i seguenti documenti: Formulario di personalità giuridica (Legal Entity Form) debitamente compilato e firmato dal legale rappresentante; Formulario di identificazione bancaria ( Bank Identification Sheet ) debitamente compilato, timbrato e firmato sia dal legale rappresentante della società candidata che da un rappresentante della banca. Tali documenti devono indicare il nome dell organizzazione candidata (ragione sociale completa), il numero di iscrizione, l indirizzo della sede sociale, la data e il luogo di registrazione. Una copia del certificato di attribuzione della Partita IVA, incluso il numero di Partita IVA (ANCHE per quei Paesi in cui numero di attribuzione e IVA coincidono). Se l organismo candidato non ha Partita IVA, dovrà scrivere Not applicable nell apposito spazio del formulario. Una copia del certificato di registrazione del richiedente fornito dalle autorità preposte (Registro della Camera di Commercio, Gazzetta Ufficiale, ecc.) e gli Statuti della società 9

10 candidata (incluse copie di tutti i recenti emendamenti sia ai documenti di iscrizione che ai soci, ai direttori, membri del consiglio di amministrazione o legali rappresentanti). Se il nome del rappresentante legale della società candidata non è specificato nel documento di iscrizione ufficiale, è richiesta una copia della sua nomina (es. verbali firmati dal Consiglio di Amministrazione). Se la persona autorizzata a firmare l accordo con l Agenzia non è menzionata nei documenti specificati nel paragrafo precedente, deve essere presentata una delega (firmata da uno dei soggetti prima menzionati) che dia lui l autorità a firmare accordi con l Agenzia per conto della Società. Poiché la struttura giuridica di una società può variare da Paese a Paese il Legal Entity Form è allegato alle presenti linee guida solo a titolo d esempio. I candidati devono scaricare l apposito formulario alla pagina web e compilarlo nella propria lingua nazionale. NB: le persone fisiche che sono registrate con la partita IVA, verranno trattate come società private Attività eleggibili 1. La generazione di un fondo potenziale che sarà calcolato in base ai risultati ottenuti dalla società sul mercato europeo in un dato periodo. 2. Reinvestimento : il fondo potenziale così generato da ogni società in: - minimi garantiti o anticipi per i diritti internazionali di vendite di nuovi film europei non nazionali (modulo 1) - promozione, marketing e pubblicità sul mercato di nuovi film europei non nazionali per la distribuzione cinematografica (modulo 2) Vendite internazionali Tutte le attività commerciali destinate alla promozione e vendita dei diritti di sfruttamento del film sul mercato, in particolar modo presso i distributori cinematografici. Tale attività comprende in particolare: - la negoziazione e la esecuzione dei contratti di cessione dei diritti di sfruttamento dell'opera, - la promozione e la pubblicità di tali opere nell'ambito dei mercati professionali (proiezioni, pubblicità, avvenimenti promozionali) e dei festival; - la creazione e la diffusione presso i potenziali acquirenti di materiale promozionale del film (EPK, foto, making-of,...) - la creazione e la diffusione attraverso la stampa, specializzata o generica, e presso la potenziale audience di materiale promozionale relativo al film (sito web,...). Distribuzione cinematografica Ogni attività commerciale destinata a far conoscere ad un ampio pubblico un film per il suo sfruttamento nelle sale cinematografiche. Tale attività comprende tanto voci di costo "tecniche" per l'edizione dell'opera audiovisiva (doppiaggio/sottotitolaggio, stampa di copie, spedizione di copie, 10

11 ecc...), così come iniziative di marketing e di promozione (realizzazione di trailers e materiale pubblicitario, acquisto di spazi pubblicitari, organizzazione di eventi promozionali, ecc...). Film europeo Tutte le opere recenti di fiction (inclusi i film d'animazione) o i documentari, con una durata minima di 60 minuti, che rispondano alle seguenti condizioni: e l opera deve essere stata prodotta maggioritariamente da uno o più produttori costituiti nei Paesi partecipanti al Programma MEDIA. Per essere considerate effettive produttrici del film, le società di produzione dovranno essere accreditate con tale qualifica. Altri elementi come ad esempio il controllo artistico, la titolarità dei diritti di sfruttamento e la partecipazione agli incassi potranno essere ugualmente presi in considerazione per determinare chi sia effettivamente il produttore; l opera deve essere stata prodotta con un contribuito significativo di professionisti che siano cittadini/residenti nei Paesi partecipanti al programma MEDIA. Si intende partecipazione significativa quando totalizzi più del 50% dei punti sulla base della seguente tabella, (ossia almeno 10 punti per le opere di fiction o il maggior numero di punti se il punteggio è inferiore a 19, nel caso di documentari o film d'animazione in cui non tutte le categorie sono di solito incluse nei credits): + Punti Regista 3 Sceneggiatore 3 Musiche 1 Attore 1 2 Attore 2 2 Attore 3 2 Art Director/Production Design 1 Direttore della Fotografia 1 Montaggio 1 Suono 1 Luoghi di riprese 1 Laboratorio 1 Totale 19 Sono considerati recenti quei film il cui primo copyright sia stato registrato durante i cinque anni precedenti l anno di pubblicazione del bando. Non sono eleggibili per il sostegno i film a carattere pubblicitario, pornografico, razzista o che facciano l apologia della violenza. 11

12 Film europeo nazionale/ non-nazionale I film europei saranno considerati nazionali nello Stato o territorio Membro partecipante al Programma MEDIA i cui cittadini/residenti abbiano partecipato maggioritariamente alla realizzazione del film sulla base dei punti della tabella precedente. Essi saranno considerati non-nazionali in tutti gli altri territori. 6. CRITERI DI ESCLUSIONE I candidati devono attestare di non trovarsi in nessuna delle situazioni previste negli Articoli 106 (1), 109 e 107 del Regolamento finanziario applicabile al budget generale dell Unione Europea 3 e qui di seguito elencate. Sono esclusi dalla partecipazione al presente Bando per proposte i candidati che si trovino in una delle seguenti situazioni: a) che siano in fase o che siano oggetto di una procedura di fallimento, di liquidazione, di amministrazione controllata o di concordato preventivo, di cessazione di attività, o che si trovino in situazioni analoghe risultanti da procedure della stessa natura esistenti nelle legislazioni e nei regolamenti nazionali; b) che siano stati oggetto di una condanna passata in giudicato relativa alla propria condotta professionale; c) che siano stati riconosciuti colpevoli di grave condotta professionale scorretta, con tutti i mezzi che il potere giudiziario possa dimostrare; d) che non abbiano rispettato i propri obblighi relativi al pagamento dei contributi sociali o al pagamento delle imposte secondo le disposizioni legali del Paese di appartenenza o quelle del Paese mandatario del servizio o ancora quelle del Paese dove il progetto viene realizzato; e) che siano stati oggetto di una condanna passata in giudicato per frode, corruzione, partecipazione ad organizzazioni criminali o qualsiasi attività illegale che arrechi danno agli interessi finanziari dell Unione Europea; f) che siano oggetto di sanzioni amministrative in riferimento all Articolo 109 (1) del Regolamento finanziario I candidati non potranno ricevere alcun finanziamento qualora si trovino in una delle seguenti situazioni al momento della procedura di concessione delle sovvenzioni: a) si trovino in una situazione di conflitto di interessi; 3 Questa disposizione non si applica a sovvenzioni minori o uguali a Euro. Articolo 131 (4)(a) 12

13 b) si siano resi colpevoli di false dichiarazioni nel fornire le informazioni richieste dall autorità contraente quale condizione di partecipazione alla procedura di assegnazione delle sovvenzioni o che non abbiano fornito tali informazioni; c) si trovino in una delle situazioni di esclusione in relazione all articolo 106 (1) del Regolamento Finanziario per la presente procedura di assegnazione del sostegno. d) e siano soggetti alla sanzione penale consistente nell esclusione da qualunque contratto o sostegno finanziato sul budget per un periodo massimo di dieci anni. Come previsto dalle disposizioni dell articolo 109 del Regolamento Finanziario, multe amministrative e finanziarie possono essere comminate a candidati che si siano dimostrati colpevoli di false dichiarazioni o che abbiano violato gravemente le proprie obbligazioni contrattuali nel corso di una precedente procedura di assegnazione. Al fine di rispettare tali disposizioni, qualora l assegnazione superi i euro, il candidato deve firmare una dichiarazione d onore affermando di non trovarsi in alcuna delle situazioni fissate dagli articoli 106 (1), 107 e 109 del Regolamento Finanziario. 7. CRITERI DI SELEZIONE I candidati devono disporre di risorse finanziarie stabili e sufficienti a sostenere la propria attività nel periodo di realizzazione dell azione o nell anno per il quale il finanziamento è stato assegnato e per partecipare al suo finanziamento. Essi devono disporre delle competenze e delle qualifiche professionali richieste per portare a buon fine l azione o il programma di lavoro proposti. I candidati devono presentare una dichiarazione sull onore, completa e firmata, che attesti la loro personalità giuridica e la capacità operativa e finanziaria necessaria per portare a buon fine le attività proposte. Saranno esclusi i candidati che non forniranno i documenti richiesti o che, sulla base dei documenti forniti non soddisferanno i criteri di selezione Capacità operativa Al fine di permettere di valutare la loro capacità operativa, qualora l assegnazione superi i euro, i candidati devono allegare alla loro candidatura: Il curriculum vitae del rappresentante legale della società Il curriculum vitae del responsabile delle vendite internazionali (se quest'ultimo non è la medesima persona). 13

14 7.2. Capacità finanziaria Al fine di permettere di valutare la loro capacità finanziaria, qualora l assegnazione superi i euro, i candidati devono allegare alla loro candidatura: i conti completi certificati degli ultimi due esercizi fiscali e solo dell'ultimo anno per le organizzazioni non profit (bilancio, conto economico: profitti e perdite, allegati). Questi conti dovranno essere certificati da un revisore contabile accreditato esterno alla società; Il formulario relativo alla capacità finanziaria del candidato ( Financial Capacity Form, vedi punto IV del Company Application Form) accuratamente e debitamente compilato e firmato dal rappresentante legale della società. Le informazioni (in cifre) devono essere fornite in valuta nazionale basandosi sui rendiconti certificati. Il richiedente garantisce che tali cifre sono esatte e verificabili. Tali informazioni saranno necessarie alla valutazione della solidità finanziaria e della capacità di co-finanziamento del candidato. L analisi della capacità finanziaria terrà conto del quadro normativo dei differenti Paesi partecipanti al Programma. La verifica della capacità finanziaria non si applica alle persone fisiche che ricevono una borsa di studio né agli organismi pubblici o alle organizzazioni internazionali di diritto pubblico. N.B. Se sulla base dei documenti presentati, l Agenzia ritenga che la capacità finanziaria non è provata o non è soddisfacente, essa può: Respingere la domanda di candidatura Richiedere ulteriori informazioni Richiedere una Garanzia Bancaria (vedi sezione 9.2) Proporre un contratto di finanziamento senza versare alcun pre-finanziamento Revisione contabile/audit I candidati che richiedano nell ambito del presente bando un contributo superiore a euro, dovranno allegare alle domande di candidatura un rapporto di revisione contabile redatto da un revisore contabile esterno accreditato. Tale rapporto dovrà certificare i conti dell ultimo esercizio fiscale disponibile. 14

15 8. CRITERI DI ASSEGNAZIONE 8.1. Fase di Generazione : Verrà attribuito un fondo potenziale agli agenti di vendita europei eleggibili sulla base dei risultati ottenuti sui mercati europei (ossia Paesi partecipanti al Programma MEDIA). Per l anno 2013 si prega far riferimento al Bando per proposte EACEA 07/13 pubblicato il 23/02/2013 sulla G.U. 2013/C - 54/09 qui allegato, con la seguente data di scadenza per la Generazione di un fondo potenziale: 18 giugno 2013 Se la somma generata eccederà la cifra di 1.5 milioni di euro a bando, ogni fondo potenziale verrà ridotto proporzionalmente. Il sostegno prenderà la forma di fondo potenziale (il fondo ) disponibile agli agenti di vendita per successivi investimenti in film europei non-nazionali recenti. Nei limiti delle risorse budgetarie disponibili l ammontare del fondo potenziale disponibile ad ogni agente di vendita sarà calcolato sulle basi seguenti: A) Step 1: il candidato agente di vendita dovrà fornire prova della sua attività di agente di vendita di opere cinematografiche europee. A tale scopo l agente di vendita dovrà fornire prova: - di essere stato, nei cinque anni solari precedenti l anno di pubblicazione del bando, l agente di vendita designato per la vendita di almeno 8 film recenti europei 4 di cui almeno 1 non-nazionale, per i quali il contratto concluso con il produttore gli ha conferito il diritto di vendere il film in almeno 10 Paesi partecipanti al Programma MEDIA. Il mandato deve essere firmato ed avere effetto nel periodo di riferimento. - e che, durante lo stesso periodo, per almeno 4 di questi film in almeno 3 Paesi partecipanti al Programma MEDIA, fuori il Paese di origine dei film, vi è stata una uscita cinematografica, come comprovato dalle dichiarazioni del distributore al Programma MEDIA. In circostanze eccezionali, laddove l uscita cinematografica nazionale non sia stata riportata nello Schema Automatico, la dichiarazione del candidato agente di vendita potrà essere accettata nel caso in cui sia accompagnata da una prova indipendente che può essere verificata ragionevolmente dalla EACEA. Se il primo step sarà completato con successo, all agente di vendita sarà assegnato un sostegno potenziale di euro. 4 ossia film europei il cui primo copyright è nei cinque anni precedenti l anno di pubblicazione del bando. 15

16 B) Step 2 Se (e solamente se) l'agente di vendita candidato ha superato con successo le condizioni stabilite per la 1ª Fase, potrà essere disponibile un fondo potenziale ulteriore, che verrà calcolato sulla base del seguente principio: a) verrà calcolato sulla base di una percentuale del fondo potenziale generato nel quadro dell ultimo bando pubblicato per il sostegno "automatico cinema" alla distribuzione cinema per i film non-nazionali: 10% per i film originari dei 5 Paesi a forte capacità di produzione (DE, ES, FR, IT,UK); 15% per i film originari dei Paesi o regioni "a debole capacità di produzione" diversi da quelli elencati sotto; 20% per i film originari dei nuovi Stati membri dell Unione Europea (Bulgaria, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Ungheria,), Croazia e Bosnia e Erzegovina. b) in aggiunta ai 4 film usciti in sala necessari per passare la fase 1, l agente di vendita genererà un fondo potenziale aggiuntivo di euro per ogni film in più dichiarato in almeno 3 Paesi partecipanti al Programma MEDIA, al di fuori del Paese di origine dei film (come comprovato dalle dichiarazioni del distributore al Programma MEDIA nello schema automatico cinema ). Gli importi indicati sopra sono provvisori e possono essere soggetti a modifica a seconda delle risorse budgetarie disponibili. A seguito del calcolo del fondo potenziale generato, l Agenzia informerà ogni beneficiario dell importo del fondo potenziale disponibile per il reinvestimento. La fase di generazione è un metodo per calcolare un fondo massimo potenziale da essere reinvestito in nuovi progetti a seconda del budget disponibile. La notifica agli agenti di vendita del fondo potenziale generato non rappresenta un diritto sulla Commissione Europea/Agenzia Fase di Reinvestimento : Gli agenti di vendita possono presentare azioni di reinvestimento a partire dalla scadenza di questo Bando. Le azioni saranno trattate dall Agenzia dopo la valutazione della fase di generazione del fondo e sulla base e entro i limiti del fondo potenziale generato dall agente di vendita come calcolato e notificato dall Agenzia. Il fondo può essere reinvestito: 1. In Minimi Garantiti per la Vendita di film europei non-nazionali nuovi; 2. Nelle spese di marketing di film europei non-nazionali. 16

17 Il fondo potenziale può essere reinvestito in uno o più film. I reinvestimenti nel Modulo 1 e nel Modulo 2 per lo stesso film sono concessi. I beneficiari che desiderino reinvestire (una parte del) loro fondo potenziale dovranno inviare all Agenzia una domanda di reinvestimento. I progetti di reinvestimento dovranno essere approvati dall Agenzia. E' escluso il reinvestimento del sostegno potenziale in progetti già realizzati. 9. CONDIZIONI FINANZIARIE Le sovvenzioni dell Unione Europea sono destinate ad incentivare la realizzazione di azioni che non potrebbero essere realizzate senza il sostegno finanziario dell Unione e si basano sul principio del cofinanziamento. Esse completano l apporto finanziario del candidato e/o gli aiuti nazionali, regionali o privati ottenuti da altre fonti. L accettazione di una domanda di candidatura da parte dell Agenzia non costituisce un impegno a concedere un contributo finanziario pari al livello richiesto dal beneficiario. L importo assegnato non potrà in alcun caso essere superiore a quello richiesto. La concessione di una sovvenzione non conferisce alcun diritto per gli anni successivi Termini contrattuali e procedura di pagamento In caso di approvazione definitiva da parte dell Agenzia, verrà inviato al beneficiario un contratto finanziario, redatto in euro e che specifichi le condizioni ed il livello di finanziamento. Le 2 copie originali del contratto dovranno essere firmate dal beneficiario e restituite immediatamente all Agenzia. L Agenzia firmerà per ultima. Di norma i pagamenti verranno effettuati come segue: Un pagamento di pre-finanziamento del 50% sarà effettuato in favore del beneficiario entro 30 giorni dalla data in cui l ultima delle due parti avrà firmato l accordo e tutte le garanzie necessarie saranno pervenute. Con il pre-finanziamento si intende fornire liquidità per al beneficiario. Il pagamento del saldo viene effettuato alla fine dell azione sulla base dell attuazione dell azione e dell approvazione da parte dell Agenzia dei rendiconti finali. Affinché l Agenzia approvi il pagamento, potranno essere richieste ai candidati ulteriori informazioni dopo la presentazione dei rendiconti finali. L ammontare di tale contributo finale dipende dai costi reali eleggibili sostenuti dal beneficiario nel periodo di eleggibilità dei costi e dai livelli di cofinanziamento alla fine ottenuti. All occorrenza, al beneficiario verrà richiesto di rimborsare ogni 17

18 surplus già pagato come quota di pre-finanziamento iniziale. Il pagamento finale verrà effettuato entro i 60 giorni successivi all approvazione da parte dell Agenzia dei rendiconti finali allegati alla richiesta di pagamento del saldo. L Agenzia stabilirà l ammontare del pagamento finale al beneficiario sulla base dei rendiconti finali certificati da un revisore esterno accreditato. Il conto o sotto-conto indicato dal beneficiario deve permettere di identificare i fondi versati dall Agenzia.. Qualsiasi contributo MEDIA rimarrà esclusiva proprietà del beneficiario. La Legislazione dell Unione e le condizioni generali di ogni possibile contratto offerto a un beneficiario stabiliscono chiaramente che il contributo dell Unione ( grant ) dovrà essere utilizzato dal beneficiario unicamente esclusivamente e direttamente per coprire le spese eleggibili affrontate Garanzia L Agenzia può richiedere a tutte le organizzazioni che abbiano ricevuto una sovvenzione superiore ai Euro, di fornire una garanzia al fine di limitare i rischi finanziari legati al versamento del prefinanziamento. Lo scopo di questa garanzia è di porre una banca o un istituto finanziario, terzi come garanti irrevocabili in solido, o come garanti in primo grado, delle obbligazioni del beneficiario della sovvenzione. La garanzia finanziaria, in euro, dovrà essere fornita da una banca o da un istituto finanziario accreditati e con sede in uno degli Stati Membri dell Unione Europea. Se il beneficiario ha sede in un Paese terzo, l Agenzia può accettare che un istituto bancario o finanziario con sede in tale Paese terzo possa fornire la garanzia, qualora egli ritenga che la banca o l istituto finanziario offra garanzie equivalenti e caratteristiche pari a quelle offerte da una banca o istituto finanziario con sede in uno Stato Membro. La garanzia potrà essere sostituita da garanzie in solido da parte di terzi o da una garanzia in solido dei beneficiari di un azione che siano parti dello stesso accordo di sovvenzione. La garanzia verrà restituita al beneficiario con la graduale liquidazione del pre-finanziamento, con deduzione dei pagamenti intermedi o del pagamento del saldo, secondo le condizioni previste dal contratto di sovvenzione Doppio finanziamento I progetti sovvenzionati non possono beneficiare di alcun altro finanziamento da parte dell Unione Europea o Eurimages per la stessa attività (Eurimages, ossia il sostegno cinematografico europeo del Consiglio d Europa). Per assicurare ciò, i candidati devono indicare dettagliatamente nel proprio formulario di candidatura le richieste di sovvenzione diverse da quelle presentate al Programma MEDIA, che siano state presentate o che s intendano presentare nel corso dello stesso anno di esercizio presso le Istituzioni 18

19 Europee, specificando per ciascuna domanda la voce di budget, il programma dell Unione Europea e l importo richiesto Metodo di finanziamento Il sistema di finanziamento nell ambito delle presenti linee guida è esclusivamente basato sul budget. I finanziamenti basati sul budget vengono calcolati sulla base di un budget preventivo dettagliato. Il budget allegato alla domanda di candidatura deve essere compilato e in pareggio, ossia, le spese totali stimate devono essere uguali alle entrate totali, inclusa la domanda di finanziamento all Agenzia Esecutiva. Il budget deve indicare chiaramente i costi che sono eleggibili per il finanziamento dell UE. Il finanziamento UE è limitato a un massimo del 50% dei costi eleggibili. Il budget deve essere redatto in Euro. Le società candidate provenienti dai Paesi non appartenenti alla zona euro ( Unione Monetaria Europea ) devono usare il tasso di cambio applicabile al mese precedente la domanda di candidatura, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell Unione Europea e che è disponibile presso i MEDIA Desk e le Antenne e sul sito web della Commissione:vhttp://ec.europa.eu/budget/inforeuro. Parte delle spese eleggibili totali stimate dovranno essere finanziate con fonti diverse dal finanziamento dell Unione. I candidati devono indicare le fonti e gli importi di ogni altro finanziamento ricevuto o per cui hanno fatto domanda per lo stesso anno finanziario al fine di realizzare il progetto o il programma di lavoro. Il beneficiario deve fornire prova del cofinanziamento intervenuto. Il sostegno concesso non potrà in nessun caso essere superiore a quello richiesto. In nessun caso la sovvenzione da parte dell Unione potrà avere lo scopo o l effetto di generare un profitto per il beneficiario. Si definisce profitto un surplus di entrate rispetto ai costi. Ogni profitto comporterà una riduzione proporzionale del contributo finale concesso Costi eleggibili I costi eleggibili dell azione sono i costi effettivamente sostenuti dal beneficiario, che rispondano ai seguenti criteri: essere stati affrontati durante il periodo dell azione come definito nel contratto di sovvenzione, ad eccezione dei costi relativi ai rendiconti finali e alla certificazione sul rapporto finanziario e contabile dell Azione; il periodo di eleggibilità dei costi è indicato nel Bando per Proposte. essere connessi all oggetto del contratto ed indicati nel budget preventivo generale dell azione; essere necessari alla realizzazione dell azione che è oggetto del finanziamento; che siano identificabili e verificabili, in particolare, che siano registrati nei libri contabili del beneficiario e determinati in conformità con gli standard contabili applicabili del Paese dove il beneficiario ha sede e secondo le pratiche contabili usuali del beneficiario; 19

20 rispettare gli obblighi relativi alle leggi fiscali e sociali applicabili; essere ragionevoli, giustificati e rispondere ai principi di buona gestione finanziaria e in particolare d economia e di rapporto costo/efficacia; Le procedure di contabilità e di controllo interne del beneficiario dovranno permettere una riconciliazione diretta dei costi e delle entrate dichiarati in relazione all azione con i corrispondenti rendiconti contabili e i documenti giustificativi. Costi eleggibili diretti Sono costi eleggibili diretti quelli che rispettano le condizioni generali di eleggibilità fissate nel precedente paragrafo, tali costi sono identificabili come specifici e direttamente collegati alla realizzazione dell azione e possono essere direttamente attribuiti a essa. In particolare i seguenti costi diretti sono eleggibili qualora rispettino i criteri indicati nel precedente paragrafo: Costi eleggibili per il reinvestimento nel Modulo 1 (MG) Solamente i costi di Minimo Garantito o Anticipi stabiliti nel contratto/accordo di vendite internazionali firmato tra l agente di vendita e il produttore del film saranno eleggibili. Un contratto/accordo firmato tra un agente di vendita e un produttore sarà considerato un contratto/accordo di vendite internazionali solo se fornisce all agente di vendita il diritto di vendere il film in almeno 10 Paesi partecipanti al Programma MEDIA Costi eleggibili diretti per il reinvestimento nel Modulo 2 (Costi di promozione e marketing) Un contratto/accordo firmato tra un agente di vendita e un produttore sarà considerato come un contratto/accordo di vendite internazionali solo se fornisce all agente di vendita il diritto di vendere il film in almeno 10 Paesi partecipanti al Programma MEDIA. Le categorie di costi eleggibili sono chiaramente identificate nel formulario Marketing Budget. Possiamo brevemente distinguere le seguenti categorie: Costi di pubblicità (Voce di costo 1.1) Materiale pubblicitario: produzione di trailer/teaser; showreels/promoreels, ideazione, layout e stampa dei poster, diapositive e fotografie, produzione di spot pubblicitari per la televisione o la radio, flyers, ideazione e layout di pubblicità stampa,... Spazi pubblicitari: acquisto di spazi pubblicitari (poster in mercati/festival, stampa professionale) 20

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo La Regione autonoma Valle d Aosta promuove e sostiene nel rispetto della normativa europea il settore cinematografico, audiovisivo e multimediale,

Dettagli

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA

(Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA C 17/10 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 20.1.2015 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI COMMISSIONE EUROPEA INVITO A PRESENTARE PROPOSTE Linee guida EACEA 03/2015 Iniziativa Volontari dell Unione

Dettagli

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA

Prot. n. 505 Verona, 11/02/2015 LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA LA FONDAZIONE ARENA DI VERONA procede alla raccolta di domande al fine di effettuare selezioni per eventuali assunzioni con contratto subordinato, a tempo determinato, relativamente al Festival Areniano

Dettagli

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo

VADEMECUM Finanziamenti diretti europei. Come redigere un progetto di successo VADEMECUM Finanziamenti diretti europei Come redigere un progetto di successo redazione: Petra Sevvi, Renata Tomi Info Point Europa della Provincia autonoma di Bolzano Alto Adige Ripartizione Europa Ufficio

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014

FOGLIO INFORMATIVO 150 BONIFICI ITALIA ED ESTERO (import/export) Aggiornamento al 03 novembre 2014 INFORMAZIONI SU CREDIVENETO Denominazione e forma giuridica CREDITO COOPERATIVO INTERPROVINCIALE VENETO Società Cooperativa Società Cooperativa per Azioni a Resp. Limitata Sede Legale e amministrativa:

Dettagli

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine

Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Foglio Informativo Conto Deposito Pronti contro Termine Informazioni su CheBanca! Denominazione Legale: CheBanca! S.p.A. Capitale Sociale: Euro 220.000.000 i.v. Sede Legale: Via Aldo Manuzio, 7-20124 MILANO

Dettagli

Chi può presentare la domanda

Chi può presentare la domanda BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER FAVORIRE LA CRESCITA DELLE IMPRESE SUI MERCATI INTERNAZIONALI II QUADRIMESTRE 2014 AFRQ2/14 La Camera di Commercio di Frosinone, attraverso ASPIN, Azienda Speciale

Dettagli

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE

OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE FOGLIO INFORMATIVO OPERAZIONI DI PAGAMENTO NON RIENTRANTI IN UN CONTRATTO QUADRO PSD ED ALTRE OPERAZIONI NON REGOLATE IN CONTO CORRENTE INFORMAZIONI SULLA BANCA Denominazione e forma giuridica Cassa di

Dettagli

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III

DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III DIREZIONE GENERALE PER LA PROMOZIONE DEL SISTEMA PAESE UFFICIO III BANDO PER LA RICHIESTA DI CONTRIBUTI E PREMI PER LA DIVULGAZIONE DEL LIBRO ITALIANO E PER LA TRADUZIONE DI OPERE LETTERARIE E SCIENTIFICHE,

Dettagli

MODULO DI CANDIDATURA

MODULO DI CANDIDATURA MODULO DI CANDIDATURA Gentile Signora/Egregio Signore, troverà in allegato la candidatura di [nome del fornitore di servizi] in risposta all invito a manifestare interesse relativo ai fornitori di dati

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI.

I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. I NUOVI SERVIZI SEPA: BONIFICI E ADDEBITI DIRETTI. BancoPosta www.bancoposta.it numero gratuito: 800 00 33 22 COME CAMBIANO INCASSI E PAGAMENTI CON LA SEPA PER I TITOLARI DI CONTI CORRENTI BANCOPOSTA DEDICATI

Dettagli

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy

Culture Programme. Nuoro, 9 Novembre 2010. Marzia Santone-CCP Italy Culture Programme 2007- -2013 Nuoro, 9 Novembre 2010 Marzia Santone-CCP Italy Intro From a cultural point of view Perché l UE si interessa alla cultura? Fattori simbolici L Unità nella Diversità L UE caratterizzata

Dettagli

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati

Aiuto alle vittime in caso di reati all estero. secondo la legge federale del 23 marzo 2007 concernente l aiuto alle vittime di reati Dipartimento federale di giustizia e polizia DFGP Ufficio federale di giustizia UFG Ambito direzionale Diritto pubblico Settore di competenza Progetti e metodologia legislativi 1 gennaio 2015 Aiuto alle

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N.

FOGLIO INFORMATIVO N. 38/006 Relativo a: Operazioni di pagamento non rientranti in un contratto quadro ai sensi del D.LGS. N. INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di BUCCINO Società Cooperativa fondata nel 1982 Sede legale in Buccino, Piazza Mercato Loc. Borgo, cap. 84021 Tel.: 0828-752200 Fax: 0828-952377 [e-mail

Dettagli

ELENA. European Local Energy Assistance

ELENA. European Local Energy Assistance ELENA European Local Energy Assistance SOMMARIO 1. Obiettivo 2. Budget 3. Beneficiari 4. Azioni finanziabili 5. Come partecipare 6. Criteri di selezione 7. Contatti OBIETTIVI La Commissione europea e la

Dettagli

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II

Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II 2015/S 082-144972 Fornitura di un'unità di gestione del programma per l'attuazione del programma TradeCom II Bando di gara relativo a un appalto di servizi Ubicazione tutti i paesi ACP 1.Riferimento della

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco?

Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Perché andare a votare? Quando? Con quali regole? Qual è la posta in gioco? Le elezioni per il prossimo Parlamento europeo sono state fissate per il 22-25 maggio 2014. Fra pochi mesi quindi i popoli europei

Dettagli

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI

LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI LE PMI RIMANGONO LOCALI MA DIVENTANO INTERNAZIONALI OPUSCOLO Opportunità di ricerca transnazionale Vi interessa la ricerca europea? Research*eu è il mensile della direzione generale della Ricerca per essere

Dettagli

BANDO DEV REPORTER NETWORK

BANDO DEV REPORTER NETWORK BANDO DEV REPORTER NETWORK Premessa La Federazione Catalana delle Ong per lo Sviluppo (FCONGD), il Consorzio delle Ong Piemontesi (COP) e la Rete Rhône-Alpes di appoggio alla cooperazione (RESACOOP) realizzano

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione

Destinazione: IRLANDA. art. 1 SOGGETTO PROPONENTE E OGGETTO. indice una selezione AVVISO DI SELEZIONE PER L ATTUAZIONE DEL PROGRAMMA LEONARDO DA VINCI Progetto M.E.D. Progetto nr. LLP-LdV-PLM-11-IT-254 Titolo M.E.D. (N. LLPLink 2011-1-IT1-LEO02-01757) Destinazione: IRLANDA art. 1 SOGGETTO

Dettagli

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT

LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT LA DISCIPLINA DEGLI APPALTI PUBBLICI NELL'UNIONE EUROPEA E IL GREEN PROCUREMENT Perché l'ue disciplina gli appalti pubblici? La disciplina degli appalti fa parte degli obiettivi del mercato interno. Si

Dettagli

ECC-Net: Travel App2.0

ECC-Net: Travel App2.0 ECC-Net: Travel App2.0 In occasione del 10 anniversario dell ECC- Net, la rete dei centri europei per i consumatori lancia la nuova versione dell ECC- Net Travel App. Quando utilizzare questa applicazione?

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020)

LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) LINEE GUIDA PER LA PARTECIPAZIONE AI PROGRAMMI A GESTIONE DIRETTA DELL UNIONE EUROPEA (2014-2020) PREMESSA Per l attuazione delle proprie politiche la Commissione europea finanzia un ampio numero di programmi/strumenti

Dettagli

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres.

L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. L.R. 12/2006, art. 6, commi da 82 a 89 B.U.R. 3/1/2007, n. 1 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 dicembre 2006, n. 0381/Pres. LR 12/2006, articolo 6, commi da 82 a 89. Regolamento concernente i criteri

Dettagli

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI

LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI LA NON IMPONIBILITÀ IVA DELLE OPERAZIONI CON ORGANISMI COMUNITARI Tratto dalla rivista IPSOA Pratica Fiscale e Professionale n. 8 del 25 febbraio 2008 A cura di Marco Peirolo Gruppo di studio Eutekne L

Dettagli

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità

CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA. Malattia maternità decesso (assegno) invalidità COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER LA SICUREZZA SOCIALE DEI LAVORATORI MIGRANTI E 104 CH (1) CERTIFICATO RIGUARDANTE L AGGREGAZIONE DEI PERIODI DI ASSICURAZIONE, OCCUPAZIONE O RESIDENZA Malattia maternità

Dettagli

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere.

Bonifici provenienti dall estero. Il servizio consente di incassare i propri crediti attraverso bonifici provenienti da banca estere. 18/05/2009 FOGLIO INFORMATIVO ai sensi della delibera CICR 4.3.2003 e istruzioni di vigilanza di Banca d Italia in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari Bonifici provenienti dall

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI)

4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) 4.01 Prestazioni dell AI Prestazioni dell assicurazione invalidità (AI) Stato al 1 gennaio 2015 1 In breve Tutte le persone che abitano o esercitano un attività lucrativa in Svizzera sono per principio

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico VISTO il Decreto Legge 12 settembre 2014, n. 133 convertito con modificazioni dalla Legge 11 novembre 2014, n. 164 recante Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche,

Dettagli

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA

COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA Periodico quindicinale FE n. 02 7 marzo 2012 COMMERCIO ELETTRONICO: ANALISI DELLA DISCIPLINA ABSTRACT Il crescente utilizzo del web ha contribuito alla diffusione dell e-commerce quale mezzo alternativo

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA

MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA MODELLO DELLA DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA Spett.le ACSM-AGAM S.p.A. Via P. Stazzi n. 2 22100 COMO CO Oggetto: Dichiarazione sostitutiva in merito al possesso dei requisiti di ordine generale prescritti dall

Dettagli

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE

La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non UE Sintesi comparativa Rapporto 103 ETUI-REHS RESEARCH Department La disciplina dello sciopero nell Europa a 27 ed in altri paesi non

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale

Disposizioni UE sulla sicurezza sociale Aggiornamento 2010 Disposizioni UE sulla sicurezza sociale I diritti di coloro che si spostano nell Unione europea ANNI di coordinamento UE in materia di sicurezza sociale Commissione europea Disposizioni

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti

BANDI 2015 2. 1) Come presentare un progetto sui bandi della Fondazione. 2) La procedura di selezione e valutazione dei progetti BANDI 2015 2 Guida alla presentazione La Fondazione Cariplo è una persona giuridica privata, dotata di piena autonomia gestionale, che, nel quadro delle disposizioni della Legge 23 dicembre 1998, n. 461,

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca

IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Ricerca comunitaria idee cooperazione persone euratom capacità IL 7 PQ in breve Come partecipare al Settimo programma quadro per la ricerca Guida tascabile per i nuovi partecipanti Europe Direct è un servizio

Dettagli

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE)

QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) QUESITI BANDO RISERVATO ALLE P.M.I. TEMATICA 2 (SECONDA TORNATA DI INVIO DI DOMANDE E RISPOSTE) Sono pervenuti in merito al Bando riservato alle P.M.I. pubblicato sul sito dell ASI in data 11 agosto 2010

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1

Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Sintesi dei diritti dei passeggeri che viaggiano in autobus 1 Il regolamento (CE) n. 181/2011 (in appresso il regolamento ) entra in vigore il 1 marzo 2013. Esso prevede una serie minima di diritti dei

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893)

Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) N. 26 - Il numero dei parlamentari: dati e comparazioni (AA.SS. 1178, 1633, 2821, 2848, 2891 e 2893) 1. IL NUMERO DEI PARLAMENTARI NELLE DIVERSE COSTITUZIONI La scelta del numero dei parlamentari è un

Dettagli

Avviso Pubblico Giovani Attivi

Avviso Pubblico Giovani Attivi All. A Avviso Pubblico Giovani Attivi P.O.R. Campania FSE 2007-2013 Asse III Obiettivo Specifico: g) Sviluppare percorsi di integrazione e migliorare il (re)inserimento lavorativo dei soggetti svantaggiati

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015

L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 L ORÉAL Italia Per le Donne e la Scienza in collaborazione con la Commissione Nazionale Italiana per l UNESCO Edizione 2014/2015 Regolamento per l'istituzione di borse di studio Art. 1 - Scopi e destinatari

Dettagli

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE

GUIDA PER L UTENTE. Direttiva 2005/36/CE. Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE GUIDA PER L UTENTE Direttiva 2005/36/CE Tutto quello che vorreste sapere sul riconoscimento delle qualifiche professionali 66 DOMANDE 66 RISPOSTE Il presente documento è stato elaborato a fini informativi.

Dettagli

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE

CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE CONTRATTO DI CERTIFICAZIONE tra FLO-CERT GMBH E RAGIONE SOCIALE DEL CLIENTE PARTI (1) FLO-CERT GmbH, società legalmente costituita e registrata a Bonn, Germania con il numero 12937, con sede legale in

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO

CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO CONDIZIONI GENERALI DI ACQUISTO 1. CAMPO DI APPLICAZIONE 1.1 Le presenti Condizioni Generali di Acquisto ("GPC") si applicano all acquisto di materiali, articoli, prodotti, componenti, software ed i relativi

Dettagli

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA

ANTICIPO IMPORT / EXPORT FINANZIAMENTI IN DIVISA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Etica Società Cooperativa per Azioni Via Niccolò Tommaseo, 7 35131 Padova Tel. 049 8771111 Fax 049 7399799 E-mail: posta@bancaetica.it Sito Web: www.bancaetica.it

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

Aggiornato al 19/12/2014 1

Aggiornato al 19/12/2014 1 SERVIZI Estero Foglio Informativo n. 041108 Finanziamenti Import TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI Titolo VI (artt. 115-128) Testo Unico Bancario FOGLI INFORMATIVI INFORMAZIONI SULLA BANCA

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE

Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE Programma Mini-Bond AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE 1 aprile 2014 1 PREMESSA Il Consorzio camerale per il credito e la finanza, in accordo con Unioncamere Lombardia, intende individuare professionalità da

Dettagli

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue:

TUTTO CIO PREMESSO, si conviene e si stipula quanto segue: CONTRATTO DI GARANZIA CONDIZIONI GENERALI 1 Sviluppo Artigiano Società Consortile Cooperativa di Garanzia Collettiva Fidi, (d ora in avanti Confidi), con sede in 30175 Marghera Venezia - Via della Pila,

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI

GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI GUIDA ALLA RELAZIONE CON I FORNITORI Indice 1 Introduzione 2 2 Come ERA collabora con i fornitori 3 Se siete il fornitore attualmente utilizzato dal cliente Se siete dei fornitori potenziali Se vi aggiudicate

Dettagli

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE

REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE 28.12.2006 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 379/5 REGOLAMENTO (CE) N. 1998/2006 DELLA COMMISSIONE del 15 dicembre 2006 relativo all applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d

Dettagli

LE CATEGORIE DI VISTI PER LE AZIENDE E GLI OPERATORI ITALIANI INTERESSATI AD AVVIARE ATTIVITA' IMPRENDITORIALI NEGLI STATI UNITI

LE CATEGORIE DI VISTI PER LE AZIENDE E GLI OPERATORI ITALIANI INTERESSATI AD AVVIARE ATTIVITA' IMPRENDITORIALI NEGLI STATI UNITI LE CATEGORIE DI VISTI PER LE AZIENDE E GLI OPERATORI ITALIANI INTERESSATI AD AVVIARE ATTIVITA' IMPRENDITORIALI NEGLI STATI UNITI Stefano Linares, Linares Associates PLLC - questo testo è inteso esclusivamente

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN

TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN TERMINI E CONDIZIONI GENERALI PER L UTILIZZO DEI MARCHI GEFRAN Le presenti condizioni generali hanno lo scopo di disciplinare l utilizzo dei Marchi di proprietà della società: Gefran S.p.A. con sede in

Dettagli

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l.

di seguito verrà utilizzato il termine ENTE per Certification International UK (Ltd) e SEDE LOCALE per Divulgazione e Accreditamento DeA S.r.l. Certification International (UK) Limited [CI UK] è un Organismo di Certificazione accreditato UKAS che fornisce i propri servizi di certificazione attraverso una rete di uffici di rappresentanza in tutto

Dettagli

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA,

TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, TRATTATO SULLA STABILITÀ, SUL COORDINAMENTO E SULLA GOVERNANCE NELL'UNIONE ECONOMICA E MONETARIA TRA IL REGNO DEL BELGIO, LA REPUBBLICA DI BULGARIA, IL REGNO DI DANIMARCA, LA REPUBBLICA FEDERALE DI GERMANIA,

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti

Package di Conto Corrente Conto Genius First Non Residenti LG00000NEW.bmp Foglio Informativo n. CC90 Aggiornamento n. 035 Data ultimo aggiornamento 01.10.2014 Norme per la trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari ai sensi degli artt. 115

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE

PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE PROGETTO DI ARTICOLI SULLA RESPONSABILITÀ DELLO STATO DELLA COMMISSIONE DEL DIRITTO INTERNAZIONALE (2001) PARTE I L ATTO INTERNAZIONALMENTE ILLECITO DI UNO STATO CAPITOLO I PRINCIPI GENERALI Articolo 1

Dettagli

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28

I QUADERNI DI EURYDICE N. 28 Ministero d e l l i s t r u z i o n e, d e l l università e della r i c e r c a (MIUR) Di r e z i o n e Ge n e r a l e p e r g l i Affari In t e r n a z i o n a l i INDIRE Un i t à It a l i a n a d i Eu

Dettagli

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353

OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 OPERE RIUNITE BUON PASTORE ISTITUZIONE PUBBLICA DI ASSISTENZA E BENEFICENZA CASTELLO N. 77 VENEZIA Tel. 0415222689-0415222353 BANDO DI CONCORSO PUBBLICO PER TITOLI ED ESAMI A N. 5 POSTI A TEMPO PIENO ED

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l.

Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. General Terms and Conditions of Condizioni Generali di Contratto per la vendita e fornitura di prodotti e servizi Lauterbach S.r.l. Articolo I: Disposizioni Generali 1. I rapporti legali tra il Fornitore

Dettagli

Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero

Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero Ordinanza del DFI concernente il Premio del cinema svizzero 443.116 del 30 settembre 2004 (Stato 1 ottobre 2014) Il Dipartimento federale dell interno (DFI), visti gli articoli 8 e 26 capoverso 2 della

Dettagli

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI

AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI AVVISO PUBBLICO PER L ISCRIZIONE ALL ALBO FORNITORI In base alla Deliberazione del Direttore Generale n. 312 del 18 ottobre 2012 si è provveduto all istituzione e disciplina dell Albo dei Fornitori dell

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli