PARLIAMO DI COSE NOSTRE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PARLIAMO DI COSE NOSTRE"

Transcript

1 Anno III - N. 3 - Marzo 1970 MONTEFI ASCONE Sped. in abb. postale Gruppo III - N. 144 Pensiero del mese Alla vigilia delle elezioni amministrative PÀSQUA gioia di vivere!i mio sguardo sta volando pigramente oltre i vetri della finestra: il panorama invernale è certo più invitante dei libri. Sopra un tappeto lievemente erboso spuntano gli alberi scheletriti di un frutteto. Portano ancora i segni della potatura in quei rami elevati verso l'alto quasi ad invocare aiuto. Sullo sfondo un cielo grigio sicuro completa quell'atmosfera che sa di morte. Eppure in quegli alberi scheletriti sta pulsando la vita, un prepotente bisogno di vivere che esploderà nell'imminente primavera. Già vedo il frutteto inondate di luce, con gli alberi che offrono al cielo mazzi di fiori e all'aria l'ebbrezza del loro profumo. Penso alla stagione liturgica della Quaresima, al suo stile raccolto, al suo colore violaceo, e mi accorgo come essa rispecchi la stagione solare, lo stile invernale di quei frutteto. La Quaresima termina con il mattino di Pa- squa: la primavera dell'anno liturgico. Perché ia Pasqua è proprio questo, gioia prepotente di vivere, vita rinnovata nell'entusiasmo e nell'ottimismo che ha il suo fondamento in Cristo Risorto. Tutto questo vogliono dirti in modo suggestivo i riti della veglia pasquale, la celebrazione della luce e dell'acqua intorno al cero acceso, protagonista della Veglia. Poi il canto dell'alleluia riassume coralmente la gioia per la vita nuova che Cristo ci regala continuamente, perché il Risorto è sempre sul nostro cammino. E allora viviamo I E la vita che è in noi dovrà esplodere con entusiasmo: questa è la Pasqua. UN AVVENIMENTO LOCALE MONITO Al Si avvicinano le Elezioni Amministrative per il rinnovo del Consiglio Comunale, iella Giunta e del Sindaco. Un avvenimento così importante per la vita locale, non può trovarci assenti o estranei. Sentiamo invece il dovere di far sentire la nostra voce, la quale, scevra da posizioni di partito, può considerare il fatto con obiettività, dall'unico angolo valido di visuale: quello del bene comune e del progresso sociale dell'intera cittadinanza. Basandoci sulle passate edizioni di queste elezioni locali, dobbiamo innanzitutto lamentare che di «locale» c'è ben poco, per non dire niente. Fin dall'inizio della campagna elettorale il cittadino è disorientato; nessuno infatti, in sede di propaganda, pone e dibatte problemi del posto, ma s'inerpica su incomprensibili temi di alta politica, astratta ed estranea. PARLIAMO DI COSE NOSTRE I partiti locali invitano i propri parlamentari, quelli dalla voce più altisonante, i quali strombazzano dal palchetto improvvisato o dalla loggia della sezione le ultime novità in fatte di: Vietnam, Imperialismo, Praga e oppressione, Centro-sinistra, Stato di diritto, disarmo, vertice europeo e mondiale, Sifar, Mafia, banditismo, Alto Adige ecc. ecc. (problemi del resto che in altra sede e in altre occasioni hanno tutta la considerazione che meritano), ma nessuno parla dell'illuminazione pubblica, dell'acqua che scarseggia, delle strade in malora, del traffico anarcoide, dell'edilizia scolastica, delle case a chi non ce l'ha. Tutto questo perché? Ma la risposta è logica, perché essi non conoscono i nostri veri e importanti problemi, cosa volete che importa all'on. Tal dei Tali se a Montefiascone non c'è nemmeno l'ombra di una industria e se vi sono centinaia di disoccupati? Per loro l'essenziale è accattivarsi simpatie, racimolare voti accentuare le rivalità e accendere le competizioni. E' come parlare a un affamato di esotici piatti giapponesi e nascondergli sotto il tavolo un bel bacile di spaghetti. Bisogna tenergli desto l'appetito, continuare ad illustrare un menù a base di caviale, che importa se poi muore di fame? Comprendete l'allegoria? Che importanza può avere perder tempo a parlare delle strade del Carpine o dei Fiordini, quando quegli onorevoli sono maestri di demagogia e di problemi così importanti e inafferrabili ma pieni d ; fascino? IL GIUOCO DEI PARTITI caldo, il fatti di Avola, lo scandalo PARTITI: ciell'aci, la scissione socialista: questi sono i bocconi golosi per le prossime elezioni, non importa se sono così ontani dalla bocca e dall'appetito del montefiasconese, il quale preferirebbe certo di gran lunga due morsi di pane casareccio. Della cava di lapillo, delle tasse sproporzionate, della nettezza urbana, delle frazioni, vedrete, nessuno ne parlerà. E il giuoco fin'ora è riuscito perché in fin dei conti, tutti hanno sempre votato per il proprio partito, eleggendo talvolta uomini ombra dei quali non si conosce nemmeno il suono della voce. Troppo tardi ci accorgeremo poi di aver fatto gli interessi degli onorevoli sul palchetto. Abbiamo votato DC, PSI, PCI, MSI, ecc. perché infervorati dai soliti schemi che ci guidano nelle elezioni politiche, non tenendo in nessun conto le persone che, nelle liste di quei partiti, si awaleranno dei nostri voti per scaldare le poltrone del Comune. Se io sono comunista e vedo che un illustre mio concittadino, onesto, laborioso, gentile, capace si trova nella lista DC, io non Io voto di certo e così viceversa. Dal punto di vista etico di partito potrò avere anche ragione, ma così agendo, per a- more di scuderia, escluderò dal governo cittadino una persona quanto mai degna, preferendogli sovente un incompetente. COSCIENZA LOCALE E CINA ALL'ONU I tempi sono maturi per una cosciente presu di posizione «locale». Insistiamo su questo termine «locale». Ogni cittadino, in cuor suo, è deluso dall'andazzo deprimente delle campagne elettorali amministrative. Va in piazza desideroso di sentir dibattere problemi che lo interessano da vicino e se ne ritorna deluso, con la testa imbottita d' Russi, Americani, Arabi e Africani. Ha scoperto che il divorzio lo vogliono i comunisti e che le regioni le hanno imposte quelli del centro-sinistra, voleva sapere cosa si sarebbe fatto per portare la luce elettrica e l'acqua corrente nella sua casa e invece sà soltanto che il suo partito è propenso all'ingresso della Cina all'onu. E così, malauguratamente, sarà anche questa volta e di nuovo faremo la fila davanti alle urne, tracceremo la nostra bella croce, scriveremo dei numeri; poi assisteremo alle battaglie navali nella Sala Consiliare del Comune, ci accorgeremo che quei numeri anziché parlare di luce e di acqua, continueranno a inve''- re contro Mao e contro De Lorenzo e noi continueremo a imprecare contro il traffico caotico, contro gli scopini e contro le guardie, mentre lassù al Comune si voterà un ordine del giorno in favore dell'ingresso della Cina all'onu. Umberto G. Ricci

2 2 la voce Lettere al giornale Lettera aperta di Angelo sulla Società Sportiva Sulla Società Sportiva Calcio Montefiascone sono stati pubblicati molti articoli, tra i quali, si esaltava nel pre-campionato, la nuova formazione allestita con i nuovi giuocatori a- vuti in prestito dalla U.S. Viterbese, e con Io acquisto definitivo dei giuocatori Nardoni e Scorsini. L'articolo che ha fatto colpo nella tifoseria è stato quello pubblicato da «Il Tempo» sulla pagina provinciale del 30 gennaio u. s, n. 29. L'articolista scrive che quattordici, tra consiglieri e soci erano presenti all'assem blea straordinaria; da notare che il consiglio direttivo è di 50 unità ed i soci della passata stagione calcistica erano 220. Il corrispondente suddetto (per la verità anche lui ha creduto, chissà a che cosa) non h'. messo in rilievi le ragioni per cui si è verificato e si verifica ancora tanto assenteismo. Si dice, secondo il parere di alcuni cittadini estranei alle vicende di questi ultimi tempi, che troppi errori sono stati commessi in questi pochi mesi di gestione del nuovo consiglio direttivo presieduto dal sig. Ferlizzi. Vedi la svendita del giocatore Cannavacciolo, richiesto dalla Roma, dalla Ternana, da molti tecnici laziali, e»dalla stessa Viterbese; vedi l'impegno di un allenatore molto costoso (a proposito del sig. Andreoli: cosa può fare se non gli si dà i giuocatori adatti a fare il campionato di promozione?) Come si può fare a meno di giuocatori come Bozicevik, Cipriani, Maurizi, Mezzetti Gianni. Bonifazi, Turchetti, Michi, Tassoni, Angeloni. Leoni, Mezzetti Giorgio, quest'ultimo liquidato già prima del noto incidente automobilistico, una squadra completa. Certamente con l'apporto dei giuocatori menzionati non si collezionavano tanti insuccessi. Nell'assemblea suddetta si è fatto capire che la situazione finanziaria non è rosea, forse sarà questo il motivo per cui soci e consiglieri non se la sentano di riparare a propri spese gli errori altrui in questi pochi mesi di gestione. Secondo il parere di alcuni cittadini molto torto hanno gli sportivi ad abbandonare la società quando questa ha bisogno del loro apporto, sarebbe un vero peccato arrivare all'irreparabile, la nostra cittadina vanta il maggior numero di sportivo dopo il capoluogo, Egr. Dott. Quintino Mezzoperete, Problema Manzi Calcio Facendo seguito alla lettera del sig. M.L. apparsa recentemente su queste colonne, ed alla sua non tanto convincente, ma molto retorica risposta sui benefici di un Supermercato in Montefiascone, così poveramente rispondo con cognizione di causa. Riprendendo il discorso dalle caratteristiche qualitative e quantitative che lei tanto cavallerescamente sbandiera circa i Supermercati, vorrei che gentilmente facesse una visita nei negozi di via Trento, del Corso, di via Dante Alighieri e così via in tutta Montefiascone. Vede Dottore, tali negozi vanto di una tradizione e di sacrifici di generazioni intere (i 1 mio per esempio ha circa 130 anni), hanno delle merci, delle qualità più che altro, che nei Supermercati non trova, o trova come articolo «civetta» (ossia richiamo). E' da far notare poi che anche noi ordiniamo direttamente dal fabbricante e vi sono inoltre molti prodotti di classe e di prestìgio che non troverebbe certamente al Supemercato. Sulla quantità poi è meglio non parlare. Il peso è scritto sulla confezione, lo hai mai letto? Se per esempio compra un bel panettone a lire di meno che in un altro qualsiasi serio negozio, lei controlla il peso?!? Le brioss che Lei compra a L. 25 invee pertanto deve assolutamente partecipare al campionato di promozione. Basta spolverare una volta per sempre i soliti disfattisti, utili a creare certe situazioni pericolose. L'anno sportivo poteva essere l'anno buono per il sodalizio falisco, dopo due anni di preparazione, bastavano pochissimi ritocchi alla precedente formazione per ben figurare e forse, perché no con qualche ambizione. Angelo Manzi La moda di smentire Egregio Direttore, quanto ho appreso dal Vostro sempre più sentito giornale mi ha molto sorpreso; mi spiego: io sono il proprietario del terreno adia cente alla Via Cassia Antica in località Paoletti che secondo il Vostro cronista è stata distrutta dal sottoscritto o da chi in vece mia. in realtà i fatti stanno In maniera molto diversa e lo smantellamento da Voi o chi per la «Voce» scritto è completamente falso poiché sono stati solamente rimosse alcune pietre che già non stavano più nella loro originale sede. Pertanto La prego di rettificare e pubblicare la mia come smentita da quanto Voi pubblicato nel n. 2 del mese di febbraio Con stima. P. F. Quella di smentire sta diventando una moda come la minigonna. E' facile, gentiie lettore, dire «è completamente falso» anche ciò che invece è vero e reale come la distruzione compiuta del tratto della Cassia Antica. Le parole comunque restano parole; la fotografia che abbiamo pubblicato nella prima pagina del numero precedente. non è un montaggio fotografico. Ognuno, dunque, per conoscere la verità può documentarsi. Ma noi abbiamo ugualmente voluto pubblicare la sua lettera anche per dimostrare a tutti che la nostra è una palestra dove ognuno DUO cimentarsi; ma chi non è un atleta rischia di farsi male. Supermercato co che a L. 30 non sono di 32 gr. bensì di 25 gr. Il consumatore non bada a queste differenze di peso, vede il risparmio!! Nei nostri negozi, i più seri e belli della provincia, si garantisce il peso e la qualità al 100% e data la forte concorrenza non ci si può permettere il più minimo errore. L'anti-igienicità che Lei tanto caldamente deplora non esiste affatto, data la sistematica e periodica visita di funzionari dell'ufficio d'igiene che prelevano campioni, visitando negozi e laboratori elevando anche forti contravvenzioni. Le così dette contrattazioni, poi a cui Lei ha assistito tempo fà, nei Supermercati non si fanno dì certo, perché se tale articolo costa 1000, o paga 1000, o si scorda di acquistarlo. Nei nostri negozi invece no purtroppo! si segue il cliente; lo sì consiglia, e, se è un vero cliente, si può fare anche un po' di sconto. Ma In questo caso chi ne subisce il danno è il commerciante a tutto favore dell'acquirente. Da far notare poi che al Supermercato si paga in contanti, e che da noi i clienti «La massa dei consumatori» come Lei la chiama, il più delle volte paga quando riscuoterà lo stipendio o quando riterrà opportuno farlo. La fuga dei capitali esiste e non verso la Svizzera, ma a solo ed unico beneficio della sede centrale del Supermercato. Il beneficio che lei annunzia come un apostolo nel deserto, è una lontana chimera irrealizzabile. Dal funzionamento del Supermercato ne potrebbero ricavare beneficio ammettiamo 15 commesse, 2 ispettori, 6-7 impiegati (mi sembrano un po' troppi, ma ammettiamolo pure) per l'allestimento degli impianti, non preoccupiamoci afatto, hanno i loro falegnami, i loro fabbri, i loro elettricisti che vengono dalla sede e poi... addio. Ora facciamo i conti: in totale tra commesse ed impiegati sono 24 persone a mensili? (magari!) bene sono Lire di stipendi mensili che rapportati all'enorme massa di entrata di vendite sono come una goccia d'acqua nel mare. Cosicché secondo Lei l'intera comunità, il Comune, tutta la cittadinanza ne trarrebbero i benefici? La situazione sarebbe così la seguente: Risparmi notevoli negli acquisti al Supermercato, contenti e canzonati i consumatori, dobloni d'oro in tasca, e che vogliamo di più! se così è ben venga l'america?!? E le tasse!! parliamone pure. La categoria dei commercianti è la più tartassata nel vero senso della parola, è quella cioè, che dà maggior introito alle casse comunali. Il Supermercato che farebbe? Loro sanno il modo di evitare in parte o totalmente certe sciocchezze, dato che i loro capi sono dei pezzi grossi. A parere mio ci sono ben altri problemi che potrebbero «apparire come un simbolo di progresso civile ed economico della comunità tutta». si faccia un giro per la città, e osservi in che stato ridotta. Mio padre dice: «Nessuno lega gli asini con le salcicce ; perciò lasciamo che il Supermercato lasci i suoi «reaali», i suoi «benefici» in altri lidi meno aridi, e che la» Grande Massa dei Consumatori» amministri il proprio guadagno sperperandolo nei nostri negozi e non «risparmiando» al Supermercato. (La lettera continua con una serie di espressioni inconsistenti, ripetizioni e luoghi comuni, con riferimenti anche a colui che della inchiesta sul supermercato si è fatto promotore)....sperando con ciò di aver chiarito la situazione e di aver chiuso per sempre un problema riguardante il nostro settore distintamente la ossequio. Rag. Angelo Bellatreccia Dalla lunghezza della lettera consegnatami in redazione ebbi per un attimo la sensazione di trovarmi di fronte a chi. con cognizione di causa, mi mettesse una buona volta a tacere, magari rosso di vergogna. Ma ahimé è stata una vera delusione. A parte gli errori di ortografia ed il carattere semplicistico, il nostro lettore non è stato capace di portare concetti ed esempi" convincenti. Del resto come poteva? La lettera ci dimostra che il nostro lettore si è comportato come colui che colto sul vero cerca, balbettando ed impallidendo di apportare viscide attenuanti di dubbio effetto pratico. Per non parlare noi dell'ultima parte della lettera, per delicatezza omessa, nella quale vorrebbe poter continuare a dire e dire, ma 1 linquaggio finisce per scivolare verso espressioni volgari e puerili osservazioni. In conclusione lo scritto non sarebbe nemmeno degno di essere preso in considerazione e pubblicato, ma del resto se di inchiesta popolare si tratta bisogna tutto accettare. Quando il lettore si sofferma sulla differenza di prezzo e di peso, vuole eludere ciò che è stato riportato nei precedenti numeri, e cioè che la differenza dei prezzi nei supermercati è tale da ricoprire e superare di qran lunga eventuali scarti di peso delle confezioni. Mi consenta il lettore di dubitare quando afferma che nei nostri negozi «si garantisce (segue a pag. 10)

3 La di Decima puntata LA FINE DELLA DINASTIA IN ITALIA La Voce storia Montefiascone SVEVA Prima di proseguire nella nostra storia è necessario fare un passo indietro per vedere la situazione in Italia dopo la morte di Federico Il (1250). Con la morte dell'imperatore si ebbe praticamente la fine della dinastia Sveva nella nostra penisola: infatti succeduto a lui Corrado IV questi appena giunto in Sicilia fu sorpreso dalla morte f lasciando in Germania un figlio di soli due anni, Corradino. Manfredi, f alio naturale di Federico, e suo luogotenente imperiale, dapprima in nome di Corradino, in seguito a proprio nome governò il reqno di Sicilia; il partito ghibellino andava sempre più prendendo vigore e i quelfi vennero battuti in molti scontri. Nel 1265 il papa francese Clemente IV, offri al fratello del re di Fracia Carlo d'angiò, il regno di Napoli e Sioilia a patto che si dichiarasse vassallo della chiesa. Carlo, avido di potere accettò e con l'aopoqgio dei quelfi alunne a Roma dove fu incoronala Jili;i. Puuu JuiJir; vlu'hiu nevento sconfiggeva l'esercito avverso (1266): Manfredi morì in battaglia. Della dinastia deqli Svevi non restava che Corradino, di appena 15 anni. Spinto dai ghibellini egli veniva in Italia nel 1267; il 23 agosto 1268 si scontrava a Tagliacozzo non l'esercito di Carlo ed aveva la peggio. Poco dopo veniva fatto prigioniero e decapitato a Napoli il 29 ottobre Carlo d'angiò, assicuratosi in tal maniera il possesso del regno di Napoli e di Sicilia inaugurava un governo d'intrasigenza ostinata. Il malcontento cresceva a dismisura e i fatti successivi dovevano mettere in evidenza l'odio che covava il popolo, sopratutto i siciliani, contro il monarca francese. CARLO A D'ANGIO' Adunque tornando alla nostra storia nell'anno 1281 Martino IV mentre si trovava a Montefiascone ebbe la visita di Carlo d'angiò il quale riferì al pontefice che Pietro III d'araqona faceva grandi preparativi militari per invadere la Sicilia. Martino chiese spiegazioni al re d'aragona il quale gli rispose con queste parole «che egli si brucerebbe la camicia in dosso, se pensasse che esso sapeva ciò che egli aveva nell'animo». Il pontefice benché indaffarato da così gravi problemi non si perdeva d'animo e dedicandosi alle cure della chiesa protraeva il suo soggiorno nella nostra Rocca s'- no ad inverno avanzato recandosi poi ad Orvieto. Nel primi giorni di giugno del- 'anno successivo Martino IV tornava di nuovo a Montefiascone: 30co prima 31 marzo 1282 era avvenuta la famosa sommossa detta dei «Vespri Siciliani» e Pietro III d'aragona, sollecitato dal popolo, era pronto ad intervenire. S. TOMMASO DI EREFORD Mentre il papa stava studiando la grave situazione del regno di Sicilia e l'opportuno da farsi, riceveva quassù la visita di Tommaso vescovo di Ereford il quale implorava il pontefice a soccorrerlo per proteggere i diritti della sua chiesa che erano minacciati da diversi potenti protetti dall'arcivescovo di Cartoberì primate d'innhilterra. Martino accolse il prelato benevolmente promettendogli il suo aiuto; Tommaso rimase molto soddisfatto della cosa. Quest'ultimo era stato aran cancelliere del regno d'inghilterra sotto Enrico III ma rinunciò all'alta carica per abbracciare lo stato ecclesiastico e per la sua bontà era stato sollevato alla dignità episcopale. Tommaso, di età assai a- avanzata, stanco per il lungo viagaio che aveva compiuto, improvvisamente s'ammalò e in breve tempo rendeva l'anima a Dio; era il 2 ottobre 1282 e si trovava ancora a La sua salma venne esposta nella chiesa di S. Severo (1) per sei giorni senza presentare alcun segno di decomposizione. Poi venne fatta l'autopsia e le sue carni vennero tumulate mentre le ossa venivano inviate da Montefiascone ad Ereford in Inqhilterra ove appena qiunte qettarono sanque In enorme quantità, tanto che il conte di Glocester. uno del suoi persecutori. si ridusse In penitenza. Per questo avvenimento e per altri numerosi miracoli compiuti in seguito egli venne sollevato al grado di santità dal Papa Giovanni XXII. (1) Non si conosce quale fosse la chiesa di S. Severo nella nostra città. DAL 1282 AL 1285 Nel settembre nello stesso anno 1282 Pietro III d'aragona, sol lecitato dai siciliani, entrò a Pa lermo, dove assunse il titolo di re di Sicilia. Carlo d'angiò, tornò di nuovo a Montefiascone, dove ancora soggiornava il pontefice, per esortarlo di nuovo a scendere in campo <Ditta Ferramenta - Vernici Cinghie Via della Croce a cura di MARCELLO MARI contro il re d'aragona e finalmente Martino si decise a dare un esempio a quell'invasore. Pertanto il giorno dedicato alla consacrazione della basilica di S. Pietro egli volle tenere un solenne pontificale nella nostra basilica di S. Flaviano con l'assistenza del collegio dei cardinali e di molti vescovi contro Pietro d'aragona e Michele Paleologo imperatore d'oriente, alleato del primo, con la quale li minacciava di scomunica qualora continuassero nei loro proposito di spogliare del possedimenti di Carlo d'angiò (1). Martino IV tuttavia era titubante della riuscita della sua Bolla e per maggior sicurezza spediva da Montefiascone un Breve a Filippo di Lavena vicario regio in Roma affinché prendesse immediatamente la difesa di Civitavecchia (2). In paritempo spediva un altro Breve ai nunzi pontifici residenti anch'essi a Roma affinché ricevessero nell'esercito trecento francesi speditigli dal re di Francia Filippo e duecento italiani mandati dal re Carlo e licenziassero i- noltre tutti i merfìrp^" 1 ooo- ~za (3f Poco dopo il pontefice eleggeva a Rettore e capitano generale Adamo Ferrerlo, consigliere e cortigiano degli Angiò, per custodire la nostra Rocca. Martino IV lasciò Montefiascone gli ultimi giorni del mese di dicembre dello stesso anno e non vi doveva fare più ritorno. Agli inizi del 1283 il Ferreyio andava ad ispezionare il castello di Radicofani ma venne improvvisamente assalito dalla popolazione del luogo e a malapena riuscì a fuggire e tornare a Montefiascone. Da quassù spediva poi una forte schiera di soldati contro i cittadini di Radicofani per punirli per l'oltraggio che gli avevano recato. Ne! 1285 spiravano sia Martino IV e J due re in lotta: Carlo d'angiò e Pietro III d'aragona. (1) La Bolla termina con queste parole: «... Actum apud Montemflasconem ante ecclesiam sancti Flavlani, in festo Dedicationis Principis Apostolorum, Pont. nost. anno secundo». Jleonatdi Colori - Carte da parati Trapezoidali Tel (2) Breve di Martino IV: «Dilecto filio Nobili viro Phylippo de Lavena, Regio in Urbe Vicario... Dat. apud Monteflasconem Kal. December«Pont, an., secundo». Theiner: Cod. dipi, voi. I, pag (3) Breve di Martino IV: «Dilectis fratr-ibus Uguitoni cubilario, et lohanni marescalco familie nostre... Dat. apud Monteflasconem V idus De. cemb. Pont, nostr. anfl secundo». BONIFACIO Vili Negli anni successivi Montefiascone ebbe un po' di tranquillità sotto il breve pontificato del romano Onorio IV e sotto il suo successore Niccolò IV ( ) che onorava della sua presenza il nostro colle nell'estate del Nel mentre il papato andava mostrando i segni del suo decadimento politico: morto Niccolò IV (1292) i cardinali si riunirono in conclave senza però riuscire ad eleggere il nuovo papa; la cosa si protrasse per ben ventisette mesi finché un gruppo di cardinali propose la candidatura dell'eremita Pietro da Morrone il quale dapprima non volle accettare l'alto incarico ma in seguito esortato e pressato dai cardinali assunse il soglio pontificio con il nome di Celestino V (1294). Questi solamente quattro mesi dopo visto che non poteva sopportare un così enorme peso ritornò, rinunciando alla carica, ad essere un povero eremita. piuiilu. li uaiumoie uenein-uu uui tani venne eletto Papa con il nome di Bonifacio Vili ( ). Questi veniva ogni anno a Montefiascone e sembra che 11 suo soggiorno iniziava ad agosto e si protraeva sino alla metà di settembre. Nel 1297 nell'atto di lasciare la nostra Rocca per andare in Orvieto nominava Rettore il suo nipote Goffredo Gaetani. Quest'ultimo seppe amministrare così bene il Patrimonio della chiesa che si accattivò le simpatie di tutta la popolazione. Lo stesso Gaetani formò praticamente un vero codice legislativo, per quei tempi, facendolo pubblicare e valere da Bonifacio Vili come costituzione. Esso diceva che tutti coloro, indistintamente sindaci, conti o facenti parte del popolo, qualora avessero avuto delle vertenze s.a civili che criminali presso il Rettore di Montefiascone essi rion sarebbero stati ritenuti nella loro colpevolezza qualora avessero esibito una idonea cauzione; naturalmente questi previlegi non e- rano presi in considerazione nei casi non contemplati dalla legge. Bonifacio Vili, resosi conto del decadimento politico del papato, ridrese il vecchio programma di Gregorio VII e d'innocenzo III e cioè la teoria della supremazia politica del papato e per queste sue idee subì rovesci diplomatici, guerre penose, insulti ed offese umilianti. Tuttavia proseauì caparbiamente nella sua politica finché la morte non lo colse nel Eletto Papa Benedetto XI ( ) questi ordinò al nuovo Rettore il veneziano Giacomo Quirini di trasferire, temporaneamente, e cioè per tutto il periodo estivo la sua residenza a Perugia per motivi di sicurezza. 3 (continua)

4 4 la voce Intervista con il pittore Maestro GIULIO MARIANI Condotta da Umberto G. Ricci Potevamo indubbiamente trovare altri titoli per introdurre il cordiale colloquio che abbiamo avuto in questi giorni con il simpatico pittore falisco. Per esempio potevamo subito dire: Mariani e l'arte di restar giovani, oppure: Dal pentagramma al pennello e via dicendo. Volevamo comunque dare subito l'idea di questa novità: un ciclo di interviste ai personaggi più rappresentativi della nostra terra, popolari per le loro doti e la loro attività. Non a caso iniziamo con il Maestro Giulio Mariani. Questo uomo intraprendente, colto, gentile nel tratto seppure qualche volta «pungente» resta una delle conoscenze più note e più discusse (se vogliamo) del momento culturale falisco. Chi conosce Mariani può confermare l'impressione che egli suscita: un animo di ragazzo. Un uomo che si scalda nella discussione, che crede in modo commovente in quello che fà, un uomo che non sà nascondere a volto la sua disarmante semplicità di spirito; uno spirito da cui traspaiono diverse doti, prima fra tutte quella di apprezzare «il bello»; di sereno, gioviale di solito; ma anche estroso... un po' come i miei quadri del resto. La serenità di un cielo contrasta spesso con un mare in burrasca, D.: Ci tracci, a larghi tratti, la sua carriera artistica con particolare riguardo alle tappe più significative della stessa. R.: Carriera! Che parola di sapore burocratico. Le dirò che il mio trasporto per la pittura risale senz'altro alla prima infanzia, ai miei bei «lodevole» in disegno. Le pareti poi, delle scuole di campagna, dove ho insegnato, portano ancora le tracce del mio passaggio (disegni, acquerelli, quadri alle pareti). L'inizio comunque della pittura ad olio precede di poco la 1" Mostra di Pittura organizzata in Montefiascone. Se per tappe intende i miei momenti concreti di pittore allora dovrei farle un freddo elenco di Mostre, Concorsi, Manifestazioni. Gallerie e Vetrine a cui ho partecipato un po' in tutta l'italia Centrale e oltre. D.: E' noto il suo senso polemico nei confronti del mondo artistico locale; a che cosa è dovuto? R.: Forse potrei essere anche polemico... ma verso quale «mondo artistico?». D.: Perché non ha aderito al Movimento Artistico-Culturale «La Tavolozza» di fresca istituzione nella nostra città? R.: Ah, ma Lei gira e rigira mi vuol prendere in castagna. Non temo comunque il suo trabocchetto. Non ho aderito semplicemente perché sono un uomo, e se vogliamo, un pittore «libero»; perché non credo alle Cooperative dell'arte ma a qoelle, caso mai, del commercio o della agricoltura, e infine perché non mi va di polemizzare con alcuni «pseudo-pittori» appartenenti a quel sodalizio. Vuole sapere di più? Quel cenacolo non mi sembra artisticamente completo almeno nel costrutto delle idee; non vorrei essere frainteso ma a quanto so... è molto semplice farne parte, mi intende? D.: Ora, ci parli delle manifestazioni pitto- riche locali o per essere più chiari della Mostra di Pittura di San Flaviano. R.: Approvo qualsiasi iniziativa tendente a valorizzare l'arte. Questo è assodato. Se poi si tratta di una iniziativa locale meglio ancora e ancor più lodevole. Personalmente io devo molto alla Mostra di S. Flaviano. Nell'ultima edizione sinceramente ho trovato a ridire giustamente contro certi favoritismi che ho potuto constatare di persona e che mi inducono a non partecipare mai più a siffatte manifestazioni. D.: Ci collochi il suo stile pittorico attuale e ci parli di qualche episodio importante della sua carriera di pittore. R.: La mia pittura si colloca certamente fra gli «impressionisti». Essere invitato poi sulla «Costa Azzurra», a casa di esperti d'arte non può essere una cosa importante? D.: C'è un quadro a cui si sente particolarmente legato? R.: Mi sento particolarmente legato a tutti quei quadri che esprimono un particolare stato d'animo, con tutti i loro difetti può darsi, ma così miei, così personali che a stento me ne distacco... e creda non sono pochi. D.: Conosciamo benissimo la sua laboriosità, avendo assistito anche all'esecuzione «in tandem» di due quadri per volta. Quali sono le sue prospettive Maestro? R.: Prospettive semplicissime: restare quello che sono. Mi spiego, non ho grosse ambizioni a largo raggio di grandi successi, ma una sola aspirazione: non tradire mai me stesso e coloro che mi stimano per quello che valgo. CONFEZIONI BATINELLI Il negozio dei giovani Le migliori confezioni qui le sue spiccate tendenze per il canto e la pittura due campi in cui Mariani sa il fatto suo. Tutto ciò unito al pregio fisico di dimostrare almeno dieci anni meno di quelli che ha. Ma ecco il testo integrale dell'intervista: DOMANDA: Senza dubbio Lei, M Mariani, per i falisci è un «personaggio»; crede che questo attributo sia dovuto all'estrosità, direi festosa, del suo carattere o alle sue doti artistiche? RISPOSTA: Sono noto come «Maestro», le altri doti, canore o artistiche, le rimetto al giudizio dei simpatici compaesani. D.: Nel passato lei era più noto come baritono che come pittore. Quando e perché abbandonò del tutto il canto per dedicarsi alle arti figurative? R.: Se la pittura ha permesso d'espormi (o meglio: esporre i miei quadri), il canto mi ha sempre, o quasi, nascosto dietro un organo. Non per questo comunque ho cessato di coltivare la passione per la musica e ogni tanto mi rinfresco l'ugola con qualche vibrante «Do di petto»! D.: Se il canto resta comunque un «hobby» della domenica, la pittura sappiamo che impegna tutto il suo tempo libero. Perché dipinge? R.: Oh bella, perché credo nella pittura e soprattutto perché attraverso i colori, le tele, le spatole, tutto ciò che ad essa appartiene, riesco ad estrinsecare il mio carattere: Angolino delle Muse Al Professore di Chirurgia e tutti i suoi dipendenti Sig. Professore io sono tanto contento di essermi fatto quell'intervento io sono tranquillo e sereno di essermi levato i calcoli al reno. C'è il dottor Brinchi, è il suo braccio destro, per tagliare anche lui è lesto, come Dottore sa la sua arte però che impari a giocare a carte. Il dottor Nigro è gentile e cortese, saluti da Ugo il valentanese quando parla non fa mai un errore saluti dal suo amico Lo Zappatore. C'è Mario e il Dott. Tasciotti che valgono un mondo, e ti addormentano benché non hai sonno; un saluto mando senza confini dall'operato il Costantini. C'è la Mecuccia ch'è tanto bella nominata la Zicchitella; sembra un'attrice una fotomodella lei quando fuma è ancora più bella. Suor Margherita (che lei) è di Ancona sembra cattiva, ma invece è buona lei quando strilla forte e ti chiama ti rompe i timpani con la membrana, ma poi ti guarda con quel sorriso e sembra un angelo del Paradiso. C'è Cesarina è un po' grossotta, e con quelle donne Lei ci si allotta mi ci incontrai per puro caso, ed è molto brava per i sondini al naso. C'è Quinta, Caterina ed Elvira che per baciarmi facevan la fila; son donne brave, son donne belle, lor voglio bene come sorelle. C'è la Giovanna con quel visetto cammina sempre come un diretto, con quel sorriso e il volto gioviale sembra la fata dell'ospedale. C'è Farina e Luigina, un po' adagio loro camminan son donne sagge, leali, sincere ti fanno i lavaggi che è un piacere. Moco moco se ne va Cencio che molto adagio passa quel cencio, con la ramazza va brontolone è come il Duce che ha sempre ragione. E un uomo allegro, non c'è l'uguale scusami tanto voglio scherzare. C'è la Giuseppa, detta Gannella che non è brutta e non è bella; come infermiera è molto bravina ti scopre un pochetto e l'ago t'infila. C'è la Di Giacomo con labbra rosse è tanto simpatica con quelle mosse ha un nome distinto e fuori classe le auguro un bel giovane che la sposasse. C'è l'angeloni, l'ultime sere lei mi disse che andava in ferie, ma venti giorni sono una volata, vorrei sapere come le è andata. Ugo Costantini

5 Panorama sportivo Calcio Campionato Allievi 3' GIORNATA 1 Febbraio Montefiascone - La Quercia B. 4-0 Montefiascone: Nunziati; Lozzi II, Mariani; Andreoli, Lozzi I, Minciotti; Franco, Zucchetta, Menchinelli, Mezzetti, Morleschi. Marcatori: Franco, Morleschi, Mezzetti, Menchinelli. 4 GIORNATA 8 Febbraio Cura Vetralla - Montefiascone 0-2 Montefiascone: Nunziati; Uvini, Fanali; Zucchetta, Lozzi I, Minciotti; Franco, Andreoli, Menchinelli, Mezzetti, Morleschi. Marcatori: Mezzetti, Franco. 5" GIORNATA 15 Febbraio Montefiascone - Civita C. 0-0 Montefiascone: Nunziati; Uvini, Fanali; Zucchetta, Lozzi I, Minciotti; Franco, Andreoli, Mariani (Menghini), Mezzetti, Lozzi II. 6' GIORNATA 22 Febbraio Montefiascone - Grotte di C. 1-0 Montefiascone: Nunziati; Uvini, Fanali; Zucchetta, Lotti I, Menghini; Franco, Andreoli, Menchi nelli (lannetta), Mezzetti, Morleschi. Marcatore: lannetta. Campionato Promozione 16" GIORNATA 1 Febbraio La Gioia - Montefiascone 2-1 Montefiascone: Pedicone; Siddi, Oriolesi; Chiricozzi, Ceccarelli, Nardoni (Bagaglini); Tomassini, Bonaposta, Dei Svaldi, Santini, Draghi. Marcatore: Draghi. 17" GIORNATA 8 Febbraio Montefiascone - Ladispoli 1-0 Montefiascone: Pedicone; Ceccarelli, Oriolesi; Chiricozzi, Bagiglini, Siddi; Tomassini, Bonaposta, Dei Svaldi, Moscaroli, Draghi. Marcatore: Draghi. 18" GIORNATA 15 Febbraio Bolsena - Montefiascone 2-0 Montefiascone: Pedicone; Ceccarelli, Oriolesi; Chiricozzi, Nardoni, Siddi; Draghi, Moscaroli (Scorzini), Dei Svaldi, Bonaposta, Bagaglini. di Marcello Mari Commento curiosità e dati statistici sul Campionato Promozione Il Montefiascone continua a deluderei uopo la sconfitta con la niìkiesia compagine deila La Gioia u venuto il successo interno con ii Lduispon e H male cne attanayiiava a nostra squadra sembrava duenuato ma la trasrerta nella vicina Bolsena na ai nuovo messo a nuouo gli scompensi che esi- ÒLOIIU nana compagine. innanzitutto l'assoluta mancanza dei centrocampo, motore e organo essenziale aella squadra cne taivoua si regge in piedi, vedi pernia interna con n Laaispoi., uremie aii ottimo bonaposta che Luuavia trovandosi alle prese con un opposto e rodusto centrocampo, veui Boisena va logicamente dna deriva con la conseguente che la tiiresa tuttaitro che equilibralu lo uovute conseguenze. uà r,levare cne Santini, discreto regista, continua inspiegabilmente a ìar la parte dello spettatore! Abbiamo toccato anche il tasto aiibsa e qui e d uopo sptfermaroi: sappiamo benissimo che alcugiocatori (.ueccareili e NardoniJ sono limitati tecnicamente o atleticamente e cne altri (.OriolesiJ completamente fuori fase ma è incomprensibile come si continui dd alternare come libero (Bagaglini o Narooni) giocatori che ripetutamente hanno tallito la prova con la logica conseguente della sconfitta! t anche vero che la società non dispone sulla carta di altri elementi che possano sonierarsi al di là dello schieramento dei terzini ma un detto sempre valido ci insegna «errare è umano ma perseverare è diabolico»; quindi visto e considerato che i due elementi schierati nell'importantissimo ruolo di libero hanno fallito in modo clamoroso perché non tentare la carta Siddi o Moscaroli o di qualche giovane che tuttavia vengono sistematicamente i gnorati dall'allenatore che continua a far giocare elementi nulli (Bagag.ini) o pressapoco (Scorzini)? Il Rieti continua a dominare e la sola compagine che possa impensierirla è la Mancini che insegue a tre lunghezze. I Labini hanno in paritempo il miglior attacco e la migliore difesa; Inoltre è l'unica compagine del campionato Promozione Laziale che non ha mai subito l'onta della sconfitta e che non ha mal ceduto punti in casa! Nella zona bassa il Pro Tivoli ha conquistato la sua prima vittoria interna ma rimane sempre il fanalino di coda. A tal punto rammentiamo che le retrocessioni sulle carta dovrebbero essere tre ma ciò è collegato con le squadre laziali che retrocederanno dalla Serie D; pertanto visto e considerato che tutte le laziali militante nella categoria superiore s: trovano in una posizione d'assoluta tranquillità, probabilmente dei CLASSIFICA DOPO LA 18 GIORNATA i Hieti ìd A i.iaiiciru C. iti b J v. buisena iti oierer iti U a iv.accdrese iti U u ior ui uuinto / Asirea ib a Aiac IÓ y Lauispolì Ìli UlVll ftiioiuetiascone lo Vi rlreijene o LJ uioia Sud LI> Allumiere ib lo MbtriU IO Pro nvoli campionato Promozione girone A ri',ma categoria. retrocederà una sola squadra in La peggior aitesa è quella dell'astriu con 31 reti subite seguita dal iwontetiascone (30) ; la squadra corsara rimane la compagine capitolina del Tor di Quinto con IU punti conquistati in trasferta ma viene appaiata oal Rieti e dali MI AL. cne sta operando una rimonta prodigiosa. L unica squadra che non ha mai vinto tra le mura amiche è IAstrid mentre in trasferta non hanno mai vinto l'astrea, l'omi, La uioia e l'allumiere. Questi i miglior quozienti reti: Rieti (5,00), Mancini (1,90), Boisena (1,81), Stefer (1,54), Maccarese 11,53), Tor di Quinto (1,30). I, cannoniere del campionato continua ad essere Colazza, centravanti del Tor di Quinto, seguito a due lunghezze da Dei Svaldi, Saboatini e Casciotta. Questa è la media tra i migliori realizzatori: uolazza: reti 11, partite disputate 16, media 0,68 - Tomassoni (7-13-0,53) - Sabbatino (9-180,50) - Dei Svaldi (9-18-0,50) - Casciotta (9-18-0,50) - Riccio (7-14-0,53). Sino alla diciottesima giornata sono state segnate complessivamente 311 reti; la giornata che ha visto più marcature è la nona con 27 reti, mentre la decima detiene il record negativo con sole y realizzazioni. Marcatori 11 reti: Colazza (Tor di Quinto). 9 reti: Dei Svaldi (Montefiasocne); Sabbatini (Bolsena); Casciotta (Maccarese). 7 reti: Riccio (Maccarese); Draghi (Montefiascone); Tomassoni (Rieti). 6 reti: Marcelli (Allumiere); Maz za (ATAC); Rucci (Rieti); Tiberti (Tor di Quinto); Santini (Stefer). 5 reti: Zaccheroni, Simoncini (Bolsena); Di Marco (Ladispoli); Baldini (La Gioia); Tossio (Mancini); Vari (Stefer). 5 Complessivamente sono stati battuti 29 rigori di cui 23 sono stati realizzati; qui di seguito riportiamo le sedici squadre partecipanti al torneo con a fianco i rigori a favore e contro a tra parentesi quelli trasformati: Allumiere 1 (1) 2 (1) Astrea 2 (1) 1 (0) Astrid 2 (1) 2 (1) Atac 1 (1) 2 (2) V. Bolsena 4 (4) 2 11) Fregene 1 (1.1 2 (2j Ladispoli 0 2 (2) La Gioia Sud 0 1 (1) Maccarese 2 (1) 2 (2) Mancini C. 2 (2J 1 (1) Montefiascone 3 (3) 2 (2) OMI 2 (2) 2 (2) Pro Tivoli 2 (1) 4 (3) Rieti 1 (0) 1 (1) Stefer 3 (3) 1 (i) Tor di Quinto 3 (2) 2 11) I sempre presenti alle gare dal campionato sono in numero di 21 cosi suddivisi per squadre: Allumiere 1 - Astrea 1 - Astrid 0 - Atac 1 - Bolsena 4 - Fregene 0 - Ladispoli 2 - La Gioia Sud 0 Maccarese 1 - Mancini 2 Montefiascone 5 - OMI 1 - Pro Tivoli 1 Rieti 1 - Stefer O - Tor di Quinto 1. La giornata che ha visto prevalere il fattore campo è stata la diciassettesima (seconda di ritorno) giornata nella quale le squadre locali hanno totalizzato ben 15 punti; altresì la giornata favorevole alle ospitate è stata l'ottava avendo incamerato 9 punti sui sedici a disposizione. L'Allumiere è la squadra che nelle diciotto partite finora disputate ha schierato più giocatori ed esattamente in numero di 28; il Montefiascone è Invece la squadra più conservatrice avendo fatto giocare 16 giocatori. II totale dei giocatori utilizzati è salito a quota 331 così ripartiti per compagini: Allumiere 28 - Astrea 17 - Astrid 26 - ATAC 21 - Bolsena 17 - Fregene 22 - Ladispoli 19 - La Gioia Sud 21 - Maccarese 18 Mancini C 20 - Montefiascone 16 - OMI 23 Pro Tivoli 26 - Rieti 18 - Stefei 20 - Tor Di Quinto 19.

6 Panorama sportivo di Marcello Mari BASEBALL Ormai la primavera bussa alle porte e con essa inizierà l'attvità ufficiale del Baseball, sport che sempre più va diffondendosi e come è noto ha trovato nella nostra cittadina un gruppo di appassionati e fattivi ragazzi che sono riusciti nella scorsa stagione a fondare una società, li club «Mosse-Tartarola» a partecipare, anche a prezzo di notevoli sacrifici al campionato regionale juniores. I risultati da loro ottenuti (secondo posto in classifica e partecipazione dei migliori di loro Nella foto: (da sinistra in piedi) ncchio, Piergiovanni; (accosciati) lini e Donnino. Fortunati, Panichi, Brozzetti, Tofa- Mancini, Porroni, Ballarono, Ugonella rappresentativa provinciale al Torneo di S. Rosa vinto appunto dalla squadra nella quale militavano) devono essere considerati senza alcun dubbio ottimi; partendo da questo presupposto ed aumentando in paritempo l'entusiasmo avevano programmato di partecipare anche nella prossima stagione al campionato laziale juniores che più si confaceva ai loro mezzi e soprattutto alla cassa del loro sodalizio. Improvvisamente una disposizione emessa dalla Federazione Italiana Palla Base che poneva un limite d'età di 16 ai 18 anni per partecipare al campionato juniores metteva in crisi il nostro sodalizio; infatti molti giocatori dovevano essere esclusi poiché non rientravano nel limite d'età imposto dalla Federazione. A questa condizione questi ragazzi hanno reagito sospinti in particolar modo dalla volontà di non rompere il loro gruppo costigna soci per la modica somma di L annue dietro consegna di una tessera di socio benemerito. A ciò c'è d'aggiungere un'altra lodevole iniziativa da parte loro e cioè la costituzione di una squadra di ragazzi per partecipare ai prossimi Giochi della Gioventù edizione 1970; inoltre per completare i loro programmi a lunga veduta annunciano che per le festività in onore del patrono S. Flaviano organizzeranno un torneo al quale hanno già aderito alcune società Laziali. Concludiamo ponendo a questi attivi ragazzi i nostri più sinceri auguri. Impresa Ditta SCORSINO NUNZIO Concessionario Birra Dreher - Oransoda - Lemonsoda Prodotti Ferrarelle Acque : San Gemini - Fiuggi - Chianciano CONSEGNE A Bibite di ogni genere D O M I C I L I O VIA DANTE ALIGHIERI - Tel L' illuminazione notturna tuito da tutti amici pensando di iscriversi al campionato di serie D non comportando esso un limite massimo d'età. Naturalmente il loro impegno aumenta sia sul piano tecnico che finanziario; per risolvere il primo problema si sono ripromessi d'impegnare tutte le loro forze per soddisfare l'esigente, anche se tuttora esiguo pubblico Falisco e per sopperire alla mancanza di un allenatore. Il secondo problema purtroppo è il più vistoso e per poterlo risolvere, almeno in parte, hanno aperto una campadello Sradio Comunale Trofeo CALCIO disciplina Ancora primo in classifica il Montefiascone La nostra squadra dopo aver vinto brillantemente il pallone, offerto dalla ditta Tuttosport di Roma alla squadra prima in classifica al termine di ogni mese, relativo al mese di Gennaio si mantiene ancora saldamente al comando dopo le decisioni degli organi di disciplina in merito ai provvedimenti della diciassettesima giornata del campionato di Promozione. Questa è la classifica provisoria del Premio Disciplina: Montefiascone: penalità, punti 2 - OMI 6 - Frascati 11 - Astrea, Nettuno 12 - Fondi, Scauri, Snia, Stefer 13 - Bolsena, Palestrita 14 - Cynthia, Tor di Quinto 14 - Gaeta, Pro Cisterna 16 - Sezze 17 - Mancini, Priverno 18 - Maccarese, Rieti 20 - Fregene, Pomezia 23 - Valmontone 24 - Grottaferrata 28 - Atas 32 - Isola Lir, La Gioia 35 - Pro Tivoli 36 - Allumiere 45 - Astrid 63 - Lara 4 Stelle 65 - Ladispoli fuori classifica. Funebre ALBANESI Appaltatrice del Comune di Bolsena Via Castagno Telef Tessuti e confezioni Montefiascone Corso Cavour 15 Ritorniamo ancora una volta su: problema dell'illuminazione notturna dello Stadio Comunale per tare il punto sulla situazione. Pochi giorni or sono circolava la voce che il tutto si era perso nel nulla e che l'impianto non si sarebbe mai effettuato. Preoccupati della cosa abbiamo chiesto delucidazioni al Sindaco signor Delle Monache il quale non ci ha nascosto le difficoltà che sta incontrando la approvazione del suddetto progetto presso il Genio Civile di Viterbo ma in paritempo si è dimostrato ottimista sull'attuazione dello stesso; il giorno 19 infatti è stata spedita per approvazione alla Prefettura la delibera n. 400, da noi pubblicata nel numero di dicembre 1969, del con la quale il Consiglio Comunale approvava il preventivo di spesa per la costruzione dell'impianto d'illuminazione notturna. ertanto in tal maniera smentiamo categoricamente le voci che circolavano in particolar modo nell'ambiente sportivo e nello stesso tempo esortiamo gli organi responsabili a sollecitare la cosa nella speranza che si possa finalmente vedere il tappeto dello S tadio Comunale illuminato di notte per accogliere partite di calcio o altri sport. Under 23 Già demmo notizia su queste tradizionali pagine che in questa stagione non verrà effettuato il campionato Under 23 o riserve causa il limitato numero di squadre partecipanti. Probabilmente verrà invece organizzato un mini-torneo a carattere provinciale con la partecipazione di quattro squadre e più esattamente: Montefascone, Caparola, Vulsinia Bolsena e Acquapendente. CALCIO FEMMINILE La S. S. Montefiascone ha in a- nimo di formare una compagine femminile d'affiancare all'esistente squadra maschile con l'intendo di iscriversi alla relativa Federazione e di partecipare al campionato; pertanto invitiamo tutte le ragazze che hanno passione per il calcio e che intendono praticarlo di rivolgersi alla segreterìa del Montefiascone, corso Cavour 37, per chiarimenti. HANDBALL Il prof. Coppola Francesco, insegnante di Educazione Fisica presso la Scuola Media Statale «A. Manzoni» di Montefiascone, terrà un corso di preparazione al gioco della Pallamano presso la scuola suddetta. I corsi vengono organizzati sot to il patrocinio del CONI e della FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball). Possono partecipare al corso tutti coloro che abbiano superato l'ottavo anno di età sia ragazzi che ragazze. Per informazioni ed iscrizioni gli interessati possono rivolgersi al Segretario della Scuola Media Statale.

7 la Voce Dalla residenza municipale ecc. E quei muraglioni di fronte al piazzale e di sostegno alle case dovranno rimanere sempre in quel modo? Anche qui non si può studiare una soluzione migliore? Coll'approssimarsi delle -elezioni, l'amministrazione comunale ha ritenuto opportuno dare il via all'esecuzione di alcuni importanti lavori interessanti la città. 1 lavori riguardano: l'illuminazione pubblica (del centro e della periferia), le fognature, il Cimitero, le scuole. Cominciamo seguendo l'ordine indicato. Illuminazione pubblica A questo proposito dobbiamo dire che i lavori interesseranno quasi tutto il Centro. Infatti, finora l'illuminazione a vapori di mercurio era riservata alla Porta di Borgo e a tratti della via Cassia. Ora. invece, tutta la città usufuirà del vantaggio di una migliore v'sibilità notturna. Le vie che subiranno questa trasformazione saranno: Via Verentana (dall'ospedale alla Chiesa del «Riposo») - Via del Pino - Vìa Bandita (al belvedere Borgheriglia verranno installati quattro lampioni) - Via della Rocca - Via Trento - Via S. Lucia Filippini - Via O. Borghesi - Via Nazionale - Via Orvietana (fino allo incrocio colla Cassia) - Via del Lago (limitatamente al tratto a- bitato) insieme a: Largo Barbarigo - Piazza S. Margherita - Largo Plebiscito - Corso Cavour - Piazzale edificio scolastico. Dobbiamo aggiungere un'importante iniziativa che, se realizzata come sembra, sarà desinata a soddisfare una vecchia aspirazione dei Falisci: la illuminazione della Rocca a mezzo riflettori. La nostra Rocca merita di essere valorizzata e auesto sarebbe uno dei modi. Purtroppo non è per ora possibile estendere alla periferia la illuminazione a vapori di mercurio. Però sì arriverà, questo è poco ma sicuro. Intanto, gli amministratori pubblici intendono migliorare gli impianti di illuminazione già esistenti coll'agg! unta di lampade, che sono state così suddivise: N. 10 lampade Grilli-Zepponami - n. 15 via Stazione e variante Cassia - n. 2 Pietrare - n. 4 Bucarozza - n. 4 strada Fastello. La spesa di tutti lavori sopra elencati sarà di L Fognature Il 25 febbraio scorso è avvenuta l'asta per l'assegnazione dei lavori riguardanti le seguenti località: Poggetto, Fetoni, Gevi, Martini, Via Verentana, Riposo, Tartarola. Cimitero di lire sono state stanziate per l'ampliamento della attuale area, ampliamento che sarà di mq. Scuole Verrà bandita un'asta di lire per il restauro e l'ammodernamento dell'edificio mentre andranno per la recinzione della Scuola Media. Il programma dei lavori è nutrito anche se verrà necessariamente diluito nel tempo. Ci auguriamo che la solerzia di oggi non rimanga un fatto episodico. Altrimenti, continueremmo a dar ragione a quel noto proverbio: Passata la festa, gabbato lo Santo! BORGHERIGLIA! Perché non sistemare veramente bene e definitivamente il piazzale di Borgheriglia, che è il punto più panoramico e più bello di Montefiascone? Come? Asfaltando il piazzale, rinforzando il muro laterale che sta rovinando, curando la pulizia Quali siano le ragioni vere che hanno portato i due assessori socialisti, Corrado Pigliavento e Felice Paolini a dimettersi dalla Giunta comunale, spezzando il centro sinistra, che ormai da tempo reggeva le sorti della nostra cittadina, nessuno lo sa. La lettera giustificativa, fatta pubblicare dai due assessori sul «Tempo» e sul «Messaggero», non sembra troppo convincente. Una crisi in Comune ad appena due mesi di distanza dalle e- lezioni amministrative non porterebbe che danno al bene comune, per l'arresto del nutrito programma di lavori che la Giunta ha p STRADE O NON STRADE... Crisi comunale! i Si dà atto all'amministrazione di aver messo in cantiere la sistemazione di diverse vie e strade. E alcune di queste già sono iniziate. Ma a quando la conclusione dei lavori? Vedi via Oreste Borghesi, via S. Flaviano, via Cesare Battisti ecc. Se rimangono come sono non si sa più se sono strade o non strade... qui sta il problema! messo in cantiere. Speriamo, perciò, che il senso civico più che politico dei Consiglieri serva a scongiurare il pericolo. Armeria SCARPONI F E R R A M E N T A VERNICI - ARTICOLI DA PESCA da «Cesare alla Cai/alla» con il suo panorama di cielo, terra e laao, la sua cucina i suoi ampi saloni attrezzatissimi per banchetti, matrimoni, cerimonie, ecc. Telefono Tel FRUTTA E VERDURA ALIMENTARI MACELLERIE TABACCHERIE Chi e di turno? 8 marzo 15 marzo 22 marzo Burla Domenica Anevo Elena Ciucci Giuseppe Gaddi Angelo Torriggiani Maria 19 marzo Apertura fino alle 13 Torriggiani Bruno Pepponi Margherita Governatori Augusto 29 marzo Chiusura totale per tutti 30 marzo Apertura fino alle 13 Mari Benigno Sermini Angelo Lanzi Adele Tofi Maria Teresa Ettorri Giovanni Rocchi Domenico Pezzato Florido Sportelloni Umberto Fabene Dante Pecugi Rosa Marzetti Torquato Carelli Edoardo Mezzetti Giuseppe Mezzetti Antonio fu A. Fetoni Vittorio (Zeppon.1 Fabbro Manglio Bellapadrona Erasmo Mezzetti Antonio fu D. Scoponi Giorgio Ramaglioni Evaristo Trapè Giacinta Fetoni Alessandro Marenghi Vincenzo Pieretti Attilio Trapè Livio Pecugi Rosa Leonardi Vittoria Castellani Gabriele Marenghi Vincenzo Pieretti Attilio Trapè Livio Pecugi Rosa Leonardi Vittoria Castellani Gabriele 5 aprile Burla Domenica Allevo Elena Parti Mario Filiè Salvatore Sarchioni Domenica Cocciola Enrichetta Mezzetti Giuseppe Mezzetti Antonio fu A. Fetoni Vittorio (Zeppon.) Fabbro Manglio Marenghi Vincenzo Pieretti Attilio

8 8 la voce PRO - DEFUNCTIS Ci spiace dover ritornare sull'argomento, ma siamo costretti a farlo. Nel numero di dicembre facemmo presente all'attuale Amministrazione comunale comunale quelle che noi considerammo le necessità immediate e future del Cimitero. Ebbene, abbiamo constatato con dispiacere e meraviglia che ciò che si poteva, a nostro avviso, fare subito, purtroppo non è stato fatto. Non solo: lavori che sembravano già ultimati devono essere ancora eseguiti (ci riferiamo all'installazione della lampada centrale all'ossario). Ragioni di bilancio? Forse. Ad ogni modo restiamo dell'idea che prima o poi bisognerà fare qualcosa in questo senso. Intanto, uno dei problemi segnalati è diventato urgente. Dal soffitto, infatti, della cappella, segnato da due fori non certo invisibili, cadono calcinacci che hanno coperto il pavimento dell'ingresso, come si vede nella fotografia. Dobbiamo aggiungere, poi, che la grossa porta oltre a presentare scrostature di vernice, non si può chiudere a chiave avendo l'acqua fatto gonfiare il legno. Coll'occasione vogliamo far presente un altro tema che non abbiamo affrontato la volta scorsa, tema che riteniamo utile menzionare per conoscere il quadro completo della situazione: la i k i 0 1 T abitazione del custode. Ci sembra non essere in buone condizioni di conservazione: il tetto, per esempio, non è (foto Breccola) del tutto impermeabile. Un sopraluogo potrebbe controllarne anche il grado di stabilità. Vogliamo cerdere che la nuova Amministrazione, insieme ad altri problemi che l'attendono, vorrà affrontare anche questi al fine di porre termine ad ogni dilazione. I piccoli problemi, se trascurati all'inizio, possono diventare onerosi. OSSIAN P.S. - Come si legge in altra pagina, il Comune ha stanziato di lire per il progetto di ampliamento del Cimitero, di prossima attuazione. Non possiamo che rallegrarcene. Carte da Parati F.LLI LEONARDI a a> Vasto Pronta Assortimento ne Nuovo Oltre 150 Deposito Importante Il signor Fortini Leucio, rappresentante provinciale dell'unione Italiana Ciechi di Viterbo, prega le gentili lettrici e i gentili lettori, di voler segnalare a lui personalmente, via Verentana, 72 - Montefiascone, o all'ufficio di rappresentanza, via Cairoli, 3 - Viterbo, le persone affette da cecità. L'Unione Italiana Ciechi è in grado di interessarsi e per le pratiche di pensione e per inviare bambini e giovani non vedenti, presso appositi Istituti di educazione e di istruzione, in modo che detti invalidi possano inserirsi nella vita attiva comune e rendersi autosufficienti. L'UCI tra l'altro può fare ottenere l'abbonamento gratuito alle radioaudizionì, sconto del 50% sui biglietti ferroviari, su tutta la rete nazionale ed altre agevolazioni che non riportiamo. da ALVARO «AL Tipi di in Trattoria Bar PASSEGGERO» Specialità alia graticola Bucatini alla matriciana Vini EST fst I FST I NUOVO SALONE RUSTICO Via Dante Alighieri - Tel 8130 Via - carta delle Cannelle, 40 - Tel (Montefiascone) Colori ad OLIO Stucchi Rosoni o 3 "O a 0 c a! T i I i

9 La Voce 9 MARZO IN PARROCCHIA Il mese di Marzo è ii mese della quaresima, della Settimana Santa, della Pasqua. Liturgicamente parlando è dunque M mese più sacro dell'anno e quindi il mese più impegnativo per il cristiano. Per questo bisogna tener presente il programma parrocchiale e viverlo il più possibile. Essendo quaresima: ogni venerdì: Via Crucis: in Cattedrale - ore 15,30 in S. Flaviano - ore 15 è astinenza dalle carni. Durante il mese esattamente il 19 ricorre la festa di un santo importante, S. Giuseppe, Patrono degii uomini e delle famiglie cristiane. Com'è tradizione gli uomini si prepareranno a questa festa ed anche alla Pasqua con una Tre sere di istruzioni formative. Tenetelo presente, uomini, per i giorni Marzo. Probabilmente la tre sere si terrà a S. Andrea, alle ore 19. Si daranno comunicazioni più precise. I ragazzi, dal canto loro, allieteranno i papà nel giorno della loro festa, con un bel trattenimento teatrale. isi 'i- Settimana Santa Può considerarsi la settimana di esercizi spirituali sul mistero fondamentale della nostra fede per tutto il popolo. E per tutti deve essere come un tuffo nella Parola di Dio, nel sacramento della Penitenza e delia Eucarestia, nella morte e resurrezione di Cristo; un ritorno questa volta consapevole alla conversione e risurrezione battesimale. 22 MARZO - DOMENICA BENEDIZIONE E PROCESSIONE DELLE PALME La presenza è una pubblica testimonianza di amore e di gratitudine a Cristo Re. - in Cattedrale - ore 17 - celebrerà il Vescovo - in S. Flaviano - ore MARZO - GIOVEDÌ' SANTO MESSA ALL'ORA DELLA CENA DEL SIGNORE MACELLERIA Scoponi Giorgio Vitella - Vitellone Abbacchio e Polli Carne di prima qualilà C.so Cavour 6a - Montefiascone Istituzione della Eucarestia, sacrificio e sacramento, da celebrarsi per il ministero dei sacerdoti. Dopo la S. Messa: adorazione del Sacramento. - in Cattedrale celebrerà il Vescovo - ore 18 - in S. Flaviano - ore MARZO - VENERDÌ' SANTO CELEBRAZIONE DELLA PASSIONE DEL SIGNORE E' uno dei riti più belli. Comprende: letture bibliche; proclamazione della Passione del Signore; orazione per le necessità della Chiesa e del genere umano; adorazione e bacio della Croce; comunione sacramentale. - in Cattedrale celebrerà il Vescovo - ore 15 - in S. Flaviano - ore Ore 19,30: Processione del Cristo Morto. E' la rievocazione sceneggiata della salita al Calvario di Cristo. 28 MARZO - SABATO SANTO E' un giorno di lutto, in cui la Chiesa indugia al sepolcro del Signore meditando la sua passione e morte VEGLIA PASQUALE E' il rito più suggestivo e più importante di tutta la settimana santa. Lo scopo della veglia è di mostrare e ricordare che la nostra vita nuova è scaturita dalla morte del Signore. Sotto il segno del «cero pasquale» il Signore è presentato come «luce del mondo» che ha fugato le tenebre dei nostri peccati. Si proclama l'annuncio pasquale e si ricordano gli avvenimenti mirabili compiuti da Dio. Si benedice l'acqua battesimale. Si rinnovano gli impegni battesimali. La Messa solenne della Resurrezione conclude la veglia. - in Cattedrale celebrerà il Vescovo - ore 22,30 - in S. Flaviano - ore MARZO - DOMENICA E' PASQUA! 30 MARZO - LUNEDI' DELL'ANGELO Sposi da. FRAHO II Fiori, Cesti e Bomboniere per Corso Cavour, 95 - in Cattedrale, ore 11: S. Messa - Predica delle Benedizioni. Matrimoni Albergo " ALTAVILLA di MARZI ANTONIO FERRUCCIO Via D. Alighieri 16 - Via del Pino Tel Camere con bagno Riscaldamento centrale Ascensore ZONA QUIETA E PANORAMICA Ristorante lt\ Via Cassia km. 102 Ottima Panorama cucina M Tel incantevole LA VOCE Periodico Mensile di Montefiascone Direttore AGOSTINO BALLAROTTO Vice Direttore UMBERTO G. RICCI Responsabile ANGELO GARGIULI Direzione, Redazione, Amministrazione: Montefiascone, Via Trento 4 Tel c.c.p. 1/37007 intestato a Parrocchia di S. Margherita Montefiascone - Viterbo Suppl. a S. Maria Nuova, Reg. Trib. VT n. 153 del TIPOGRAFIA ARCHIMEDE QUATRINI Viale Trieste Viterbo - Tel Manoscritti e fotografie non si restituiscono b Gioielleria - Argenteria - Orologeria Pallini fi ( deste R Sede : Montefiascone - C.so Cavour, 6 - T Succursale : Montefiascone-C.so Cavour, 102- T Succursale : Bagnoregio - P.zza Cavour, 27 - T. 9121

10 FATTI CINQUANTESIMI E DI MATRIMONIO I! giorno 9 febbraio u. s. gli sposi Fanali Ettore e Danti Annunziata hanno celebrato il loro 50. di matrimonio. La chiesa di S. Andrea li ha accolti, ornata a festa, come 50 anni fa. E i! Signore, come allora, li ha voluti ancora benedire. Presenti erano solo quelli di famiglia. I bravi sposi hanno voluto far partecipi della loro gioia gli amici di casa offrendo a tutti una cena. Le più vive felicitazioni e auguri per il 75 I II giorno 14 febbraio, nel silenzio della propria casa, ha celebrato il 50 di matrimonio, un uomo, al quale i Falisci debbono essere grati, perché l'hanno avuto vivace e concreto assertore dei loro bisogni ed anche primo cittadino: Giuseppe Gianlorenzo. Gli anni belli sono ormai trascorsi, il male è venuto a bussare alla porta, ma nel sig. Gianlorenzo rimane la passione per la poesia e tanto tanto ottimismo nella vita. Un esempio per tutti I A lui ed alla sua degna consorte le nostre più vive felicitazioni. NOZZE D'ARGENTO Hanno celebrato il loro 25 di matrimonio gli sposi Stefanoni Alessandro e Maria. E' ancora giovane, sig. Stefanoni I Per arrivare al 50 (è questo il nostro augurio) ne mancano ancora 25. Coraggio I & S. VALENTINO E GLI INNAMORATI Attempati signori, la sera di S. Valentino, presi da un ritorno di fiamma giovanile, rientrando a casa sul tardi, hanno voluto avere un pensiero gentile per la loro consorte. Comprata una scatola di «Baci Perugina» si sono avviati felici e contenti alle loro case. L'incontro, però, non è andato secondo i loro desideri. Freddezza e parolacce... questa l'accoglienza I Poveri sessantenni innamorati I E chissà che pretendono... 'ste mogli! S.N.C. - Via D. Alighieri NASTRO la Voce AZZURRO Il piccolo Roberto, nato il 23 gennaio scorso, ha portato tanta gioia ai suoi genitori Cuccodoro Sergio e Burla Rosetta, nonché a- gli ancor giovani nonni! Congratulazioni. FIOCCO ROSA Carla è venuta invece a rallegrare la casa del nostro stimato sagrestano Cappannella E- gisto e sua consorte Lina. Per questo il 19 febbraio il suono delle campane della Cattedrale era più festoso. Felicitazioni. UNA PERSONA CHE NON SI PUÒ' DIMENTICARE! E' Mons. Salotti che il giorno 19 marzo raggiunge il traguardo di 93 anni per iniziare il 94. Non solo; quel giorno è anche il suo onomatistico: Latino Giuseppe. Doppi auguri, perciò, accompagnati da tanto affetto, stima e riconoscenza. & CONDOGLIANZE Alla famiglia Sciuga (specie al sig. Filippo), per la perdita immatura della signora Vittoria. La semplicità del rito funebre per espresso desiderio della defunta sia di esempio. Alla famiglia Di Luigi (specie alla sig.ra Argentina), per la perdita dello stimato Guerrino. Serenità e pazienza hanno caratterizzato la sua lunga malattia e il suo trapasso. Al Cav. Gambacorta per la perdita del suo caro genitore Ernesto, che aveva la bella età di 100 anni. VAM di C. Caporossi & C. Concessionaria FIAT UFFICI Tel OFFICINA Tel SALONE ESPOSIZIONI - Tel AUTOVEICOLI USATI RICAMBI ORIGINALI FIAT OLIO FIAT Benemeriti de " La Voce Hanno offerto L : Fanali E.; Danti V. Frigo V. Hanno offerto L : sorelle Salotti. Hanno offerto L : Bartoll David; Severini C.; Orzi G.: Massera I.; Menichelli M. Hanno offerto L : Mocini P. 1911; famiglia Palazzetti; lacoponi L.; Marenghi L.; Manzi S.; Volpini E.; Danti E.; Manzi A.; Picotti D.L.; Nicola C.; Danti A.; Ugolini G.; Papali G.; Bartolozzi P.; Ugolini A.; F. M.; Ffpperdue G.; Scaglini V. Ha offerto L : Vetrallini G. Ha offerto dollari 12: Falisec V. Offerte pro Basilica Cattedrale C.G ; D.M.A ; C.M ; M. A ; S.M ; S.A ; M.G ; M.M ; P.G Supermercato dalla seconda pagina il peso e la quantità al 100%». Dimentica per esempio il fatto, fino ad ora mai sollevato, che a volte incide più il peso della carta impiegata per le confezioni spicciole che il prodotto contenuto. Riguardo all'igiene dei nostri negozi, come ho precisato nei precedenti numeri, non metto in dubbio il controllo da parte delle competenti Autorità, né la buona volontà dei gestori, perché le norme igieniche vengono calpestate con la promiscuità dei generi. Ad e- sempio, tracce di detersivo o di qualsiasi prodotto chimico, indipendentemente dalla volontà del gestore, possono benissimo portarsi a contatti di prodotti destinati al consumo fresco immediato. Bellissima, mi consenta il lettore di affermare, è l'espressione riguardante la contrattazione spicciola e i prezzi fissi, specialmente dove afferma che nella contrattazione «chi subisce il danno è il commerciante, a tutto favore dell'acquirente». Così pure tutto il conteggio economico, di carattere programmatorio, è del tutto arbitrario; sembra effettuato adottando i recenti modelli econometrici americani. Semmai in un punto posso riconoscere la veridicità dell'affermazione. Quando asserisce che nei comuni negozi ruò essere praticata una sorta di forma creditizia. Il lettore vorrà scusare del pesante commento critico, ma del resto è piccola cosa rispetto al contenuto della lettera indirizzata nella sua versione originale. Il sig. Bellatreccia ha voluto gridare a sostegno della propria categoria ma non mi stanco di ricordargli che qui si cerca di difendere gli interessi della popolazione intera, la quale è formata da molti e molti non commercianti che costituiscono la fatidica «massa dei lavoratori». Dott. Quintino Mezzoprete Albergo Ristorante - Bar ITALIA dei F.Ili FANALI 'Bn r ( J)<i limenei gelateria ejjtgjnnli LCLLOHÌ fier aertnmme Piazza Roma Tel A AL CORSO CAVOUR, PRESSO IL NEGOZIO LIANA PIERETTI TROVERETE: + TAPPEZZERIA MODERNA A PREZZI CONVENIENTI + VASTO ASSORTIMENTO MERCERIA + TUTTO PER BAMBINI E NEONATI AUTO OFFICINA RIPARAZIONI F.LLI TRAPE' MASSIMA PRECISIONE E PUNTUALIA' Via dei Pini Tel HOTEL VITTORIA Camere con bagno Sale per banchetti Piazzale Roma Telefono 8433 g a r

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace!

Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! LA NOSTRA Parrocchia S.Maria di Lourdes VOCE MILANO - via Induno,12 - via Monviso 25 DICEMBRE 2OO5 Alle sorelle e ai fratelli della parrocchia S. Maria di Lourdes. Donaci la Pace! Vi lascio in pace, vi

Dettagli

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>>

<< La mia vita si consuma nel dolore; dammi forza secondo la tua Parola.>> Salmo 119:28 > Cari fratelli e care sorelle in Cristo, Il grido di sofferenza del Salmista giunge fino a noi! Il grido di sofferenza

Dettagli

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la

L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la Il vero Amore L amore viene considerato il motore del mondo, per amore (o pseudo tale) noi compiamo la maggior parte delle nostre azioni, inoltre credo che esso sia la cosa più bella che Dio ci ha donato,

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano?

un nuovo lavoro 3 Le parole dell attività 2 fanno parte di un dialogo fra due ragazze. Secondo voi, di quale inizio parlano? Per cominciare... 1 Osservate le foto e spiegate, nella vostra lingua, quale inizio è più importante per voi. Perché? una nuova casa un nuovo corso un nuovo lavoro 2 Quali di queste parole conoscete o

Dettagli

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI

INTERVENTO del card. Giuseppe BETORI Convegno Regionale FISM Toscana 2014 LE SCUOLE PARITARIE E IL MODELLO TOSCANO. LAVORI IN CORSO! Novità, impegni e progetti per un sistema scolastico realmente integrato e paritario Firenze, Convitto della

Dettagli

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria

Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria Tanti luoghi, tanta storia, tanti volti nella memoria 4 ottobre 2015 Giornata delle famiglie al Museo PROGETTO: Liliana Costamagna Progetto Grafico: Roberta Margaira Questo album ti accompagna a scoprire

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi

Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi Favola e disegni di Maria Maddalena Covassi La grande quercia del bosco era molto vecchia. Nella corteccia del tronco e dei rami, i solchi lasciati dal tempo erano profondi. Non sapeva ancora quanto le

Dettagli

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse

Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi Fratelli, il calice della benedizione che noi benediciamo, non è forse Dt 8, 2-3. 14-16 Dal libro del Deuteronòmio Mosè parlò al popolo dicendo: «Ricòrdati di tutto il cammino che il Signore, tuo Dio, ti ha fatto percorrere in questi quarant'anni nel deserto, per umiliarti

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato

Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato della Maestra Mery Anesa Mery Anesa Segreti e consigli della campionessa Italiana (17 volte) Barbara Rattazzi Presentazione di Sauro Amboni Intervista di Marcella Costato Giugno 2011 Osservazioni e commenti

Dettagli

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA

PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA PROFEZIE SU BENEDETTO XVI E SUL PROSSIMO PAPA Cari figli, la strada sarà breve per colui che verrà con il desiderio di fare un lungo cammino. Sappiate, voi tutti, che il fuoco si diffonderà in varie nazioni,

Dettagli

Intervista con Elsa Moccetti

Intervista con Elsa Moccetti Intervista con Elsa Moccetti [L intervista è condotta da Sonja Gilg di Creafactory SA. Intervengono altre due persone di cui un ospite: Antonietta Santschi] Dicevo, che è stata una mia scelta di venire

Dettagli

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un

Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del. giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un 1 Sindaco BERGAGNA Stefano Passiamo al successivo punto all ordine del giorno. Cedo un attimo la presidenza al Vice Sindaco perché devo un attimo assentarmi, ma è una questione di cinque minuti. Devo uscire,

Dettagli

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista.

Modulo 1 Unità 1. Santa Teresa Civitavecchia Roma Olbia. Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Andare a gonfie vele Q1. Completa le frasi con le parole della lista. Roma vele Islanda Olbia vacanza quarantenne Sardegna Sicilia In traghetto Fabio è stato in con la famiglia a Santa Teresa, che si trova

Dettagli

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese

Canti per i funerali. Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese Canti per i funerali Ciclostilato in proprio Parrocchia di Castiglione Torinese SYMBOLUM 77 (84) 1. Tu sei la mia vita, altro io non ho Tu sei la mia strada, la mia verità Nella tua parola io camminerò

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Si chiama Bernardo, ha 53 anni, è separato, ha un bel carattere allegro, tanti interessi senza alcun eccesso. Un uomo da sposare.

Si chiama Bernardo, ha 53 anni, è separato, ha un bel carattere allegro, tanti interessi senza alcun eccesso. Un uomo da sposare. LUI CERCA LEI Ciao sono Alessio, ho 49 anni e sto cercando la donna della mia vita! Vorrei fosse semplice, solare e sensuale, dolce e simpatica... Se sei tu ciò che cerco, contattami! Ciao sono Alessandro,

Dettagli

Questionario COMPASS*

Questionario COMPASS* Questionario COMPS* Istruzioni Il presente questionario viene utilizzato per addestrarsi a discriminare fra le varie modalità di reazione a situazioni sociali specifiche in casa e fuori. Consta di 30 casi

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA

Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Poi venne l aurora Ernesto Riggi POI VENNE L AURORA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Ernesto Riggi Tutti i diritti riservati A tutti i giovani coraggiosi, capaci di lottare pur di realizzare

Dettagli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli

progetto di riqualificazione urbana dei Lidi di Comacchio sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Allegato 1 PUNTO N. 6 all'o.d.g.: Progetto di Riqualificazione urbana Lidi di Comacchio in sostituzione del progetto di Riqualificazione Lido degli Scacchi Prestito obbligazionario "Comune di Comacchio

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché?

cercare casa unità 8: una casa nuova lezione 15: 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? unità 8: una casa nuova lezione 15: cercare casa 2. Lavora con un compagno. Secondo voi, quale casa va bene per i Carli? Perché? palazzo attico 1. Guarda la fotografia e leggi la descrizione. Questa è

Dettagli

«Vado e tornerò da voi.»

«Vado e tornerò da voi.» sito internet: www.chiesasanbenedetto.it e-mail: info@chiesasanbenedetto.it 5 maggio 2013 Liturgia delle ore della Seconda Settimana Sesta Domenica di Pasqua/c Giornata di sensibilizzazione per l 8xmille

Dettagli

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO.

NEL MARE DELLA NOSTRA FANTASIA OGNI PESCE E DIVERSO NELLE SUE FORME E COLORI, COME NOI RAGAZZI CHE ABBIAMO ESPRESSO QUESTO BELLISSIMO DISEGNO. SEMPLICEMENTE INSIEME per condividere esperienze, notizie, gioie, conquiste, vittorie, delusioni, difficoltà, sofferenze come in famiglia, senza giudizi, rispettando l opinione di ciascuno, certi che ognuno

Dettagli

sono dello stesso colore i colori delle caselle A e B risultano identici

sono dello stesso colore i colori delle caselle A e B risultano identici Eccoci qui. Vi trovo agguerriti e un po'... tesi, del resto come me, come se fosse il primo giorno di scuola o, meglio, il giorno di nascita di un'amicizia. Io sono molto più fortunato di voi: guardate

Dettagli

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE

FAMIGLIA ED EDUCAZIONE FAMIGLIA ED EDUCAZIONE Card. Carlo Caffarra Cari genitori, ho desiderato profondamente questo incontro con voi, il mio primo incontro con un gruppo di genitori nel mio servizio pastorale a Bologna. Sono

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA

LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA LA NEWSLETTER DEI RAGAZZI DELL ODA Edizione Nr. 5 uscita del 13 febbraio 2015 All interno trovi Curiosità Racconti personali Tante fotografie Le nostre attività Informazioni ed eventi E tanto altro Via

Dettagli

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale

PROGETTO MUSICA e TEATRO. La storia del Natale PROGETTO MUSICA e TEATRO La storia del Natale Il Progetto Musica e Teatro per l anno scolastico 2014/2015 è nato dalla decisione di tutti gli insegnanti del plesso di voler proseguire nel potenziamento

Dettagli

La maestra Stefania G.

La maestra Stefania G. A 90 anni dalla fine della 1 guerra mondiale, mi è sembrato particolarmente importante ricordare con i miei alunni di classe 3 della Scuola Primaria di Liedolo i fatti senza retorica, ma in modo chiaro

Dettagli

PADRE MAESTRO E AMICO

PADRE MAESTRO E AMICO PADRE MAESTRO E AMICO Padre, di molte genti padre, il nostro grido ascolta: è il canto della vita. Quella perenne giovinezza che tu portavi in cuore, perché non doni a noi? Padre, maestro ed amico noi

Dettagli

La vita di Madre Teresa Gabrieli

La vita di Madre Teresa Gabrieli La vita di Madre Teresa Gabrieli 2 Centro Studi Suore delle Poverelle Testo di Romina Guercio 2007 La vita di Madre Teresa Gabrieli Note per l animatrice Teresa Gabrieli è nata a Bergamo il 13 settembre

Dettagli

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE

Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Bianca Maria Toccagni Insegnante Scuola Elementare La Roccia SPORT, GIOCO E FAIR PLAY NELLA SCUOLA ELEMENTARE Saluti alle autorità Presidente dott. Silvagni Segretario di stato alla cultura Segretario

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

L ALBERO DELLA VITA. L albero della vita è uno dei simboli venerati in tutte le culture come principio di vita e longevità.

L ALBERO DELLA VITA. L albero della vita è uno dei simboli venerati in tutte le culture come principio di vita e longevità. L ALBERO DELLA VITA Presentazione: L albero della vita è uno dei simboli venerati in tutte le culture come principio di vita e longevità. Nella tradizione ebraica si narra che Dio mise nel giardino dell

Dettagli

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986

La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 La Santa Sede PELLEGRINAGGIO APOSTOLICO IN AUSTRALIA DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II AL «WILLSON TRAINING CENTRE» Hobart (Australia), 27 novembre 1986 Cari, amici, cari abitanti della Tasmania. 1. La mia

Dettagli

Gaia. Il viaggio continua

Gaia. Il viaggio continua Gaia Il viaggio continua Laura Virgini GAIA Il viaggio continua Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright 2014 Laura Virgini Tutti i diritti riservati A Te che Hai reso possibile l impossibile. A Te

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO

RINNOVAMENTO CARISMATICO CATTOLICO INSEGNAMENTO IL MIO CUORE CANTA LE TUE LODI a cura di Carlo Arditi, Responsabile del Servizio Musica e Canto Nel preparare questa condivisione mi sono accorto che, pur non avendolo fatto apposta, anche

Dettagli

Capodimonte. Fonte Wikipedia

Capodimonte. Fonte Wikipedia Capodimonte Fonte Wikipedia Il Museo nazionale di Capodimonte è un museo di Napoli, fu progettato dagli architetti Giovanni Antonio Medrano e Antonio Canevari ubicato all'interno della reggia omonima,

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

PROGETTI PER IL FUTURO

PROGETTI PER IL FUTURO PROGETTI PER IL FUTURO 77 LA NOSTRA ANTOLOGIA La mia vita la vivo io Oggi mi sento integrato molto bene qui perché ho perso le paure che avevo, ho cambiato molti pensieri: adesso non ho più paura di quello

Dettagli

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di

Reparto Andromeda. Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO. Libretto di Gruppo Scout Castel Maggiore 1 IL MIO SENTIERO Libretto di La Promessa

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

http://www.sprachkurse-hochschule.de

http://www.sprachkurse-hochschule.de Lingua: Italiana Livello: A1/A2 1. Buongiorno, sono Sandra, sono di Monaco. (a) Buongiorno, sono Sandra, sono da Monaco. Buongiorno, sono Sandra, sono in Monaco. 2. Mia sorella chiama Kerstin. (a) Mia

Dettagli

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è

Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è I fogli bianchi Ogni fatto e personaggio è puramente casuale, nomi e cognomi sono puramente di fantasia e quindi non riconducibili alla realtà, anche il racconto è frutto di immaginazione e non ha nessuna

Dettagli

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!!

BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! Test your Italian This is the entrance test. Please copy and paste it in a mail and send it to info@scuola-toscana.com Thank you! BENVENUTI ALLA SCUOLA T OSCANA!!! TEST DI INGRESSO Data di inizio del corso...

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

C'era una volta un falegname di nome Geppetto. La sua casa era la gioia di tutti i

C'era una volta un falegname di nome Geppetto. La sua casa era la gioia di tutti i LE FAVOLE DISNEY C'era una volta un falegname di nome Geppetto. La sua casa era la gioia di tutti i bambini del villaggio, perché era piena di orologi e giocattoli di ogni tipo, e un bel fuoco ardeva sempre

Dettagli

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1

MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO LIVELLO A1 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 COGNOME NOME MATRICOLA SCUOLA NAZIONALITA 14 LUGLIO 2014 - TEST D ITALIANO TEMPO MASSIMO PER LA CONSEGNA DELLA PROVA: 90 MINUTI 1.Inserisci gli articoli determinativi corretti.

Dettagli

Maschere a Venezia VERO O FALSO

Maschere a Venezia VERO O FALSO 45 VERO O FALSO CAP I 1) Altiero Ranelli è il direttore de Il Gazzettino di Venezia 2) Altiero Ranelli ha trovato delle lettere su MONDO-NET 3) Colombina è la sorella di Pantalone 4) La sera di carnevale,

Dettagli

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript

Italian Beginners (Section I Listening) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: MARINO: RENATA: Ciao Renata.

Dettagli

Come ti immagini gi insegnanti?

Come ti immagini gi insegnanti? a Come ti immagini gi insegnanti? Quello dell insegnante è un ruolo complesso, in cui entrano in gioco diverse caratteristiche della persona che lo esercita e della posizione che l insegnante occupa nella

Dettagli

Nonno Toni! esclamò Tino. Sono pronto. Che

Nonno Toni! esclamò Tino. Sono pronto. Che Nonno Toni! esclamò Tino. Sono pronto. Che storia leggiamo stasera? Lo scalpiccìo dei piedini sulla scala echeggiò per tutta la casa. Tino entrò di corsa, già in pigiama, ansioso di ascoltare una storia.

Dettagli

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011

ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 ΤΠΟΤΡΓΔΙΟ ΠΑΙΓΔΙΑ ΚΑΙ ΠΟΛΙΣΙΜΟΤ ΓΙΔΤΘΤΝΗ ΜΔΗ ΔΚΠΑΙΓΔΤΗ ΚΡΑΣΙΚΑ ΙΝΣΙΣΟΤΣΑ ΔΠΙΜΟΡΦΩΗ ΣΕΛΙΚΕ ΕΝΙΑΙΕ ΓΡΑΠΣΕ ΕΞΕΣΑΕΙ ΥΟΛΙΚΗ ΥΡΟΝΙΑ 2010-2011 Μάθημα: Ιταλικά Δπίπεδο: 2 Γιάρκεια: 2 ώρες Ημερομηνία: 23 Μαΐοσ

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Carolina di Savoja Vogliono sposare la bella Carolina /e le vogliono far sposare il duca di Sassonia!/ «Oh quanto preferirei un povero contadino/ al duca di Sassonia che abita così lontano!»/ «Un povero

Dettagli

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo

Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo SLEST (European Linguistic Standard for Professionals in Tourism) 2.0 1 : Project No: 2013-1-ES1-LEO05-66445 Lista degli atti linguistici più frequenti nel settore del turismo CONTENUTO 1.) all'albergo

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

SOS GIOCO! ARTICOLO 31

SOS GIOCO! ARTICOLO 31 ARTICOLO 31 1. Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo ed allo svago, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età, ed a partecipare liberamente alla vita culturale

Dettagli

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella.

CANTORI DELLA STELLA. Non è mai troppo tardi. per le strade del ticino. per formare un gruppo di Cantori della Stella. Non è mai troppo tardi per formare un gruppo di Cantori della Stella. Se desiderate formare un gruppo e volete una mano non esitate a chiamarci. Abbiamo fatto tesoro dei consigli e dell esperienza dei

Dettagli

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON

PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON PER LA PSICANALISI LAICA INTERVENTO M. PLON C è un libro sui ragazzini agitati, dal titolo On agite un enfant: è un gioco di parole, perché c era una pubblicità di una bevanda gassata che se non ricordo

Dettagli

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript

HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Beginners. (Section I Listening) Transcript 2014 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Beginners (Section I Listening) Transcript Familiarisation Text MALE: FEMALE: MALE: FEMALE: Ciao Roberta! Da quanto tempo che non ci vediamo Dove vai?

Dettagli

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo

COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011. PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo COMUNE DI PARABITA CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 MAGGIO 2011 PUNTO 2 O.D.G. aggiuntivo Sistemazione attrezzature sportive all interno dell area di proprietà comunale in Via Gorizia. Modifica deliberazione C.C.

Dettagli

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo.

Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. Mettere l articolo determinativo e l articolo indeterminativo. 1. stadio 2. ristorante 3. cinema 4. stazione 5. biblioteca 6. monumento 7. palazzo 8. fiume 9. _ catena di montagne 10. isola 11. casa 12.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore. ... stanno arrivando... cosa????... le vacanze!!! Inserto N. 2 2008 Carissimi bambini, siamo ormai vicinissimi alle vacanze estive e questo numero lo vogliamo dedicare a Gesù e al suo dolcissimo Cuore.

Dettagli

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana

Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana Via Aurelia, 796-00165 Roma - Italia www.caritasitaliana.it Ideazione e testo: Cosetta Zanotti Illustrazioni: Cinzia Ratto Progetto grafico e stampa: Publistampa Pergine Valsugana PRIMA SETTIMANA di Avvento

Dettagli

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013

VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 VERBALE DI SEDUTA CONSILIARE DEL 28 NOVEMBRE 2013 Oggetto: Quarto Punto all OdG: Modifica Elenco Annuale LL.PP. Anno 2013 e Piano Triennale OO.PP. 2013-2015. PRESIDENTE: Quarto Punto all OdG: Modifica

Dettagli

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale

Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una. vera Europa sociale ed un altra politica industriale Seminario Fiom-Cgil: Riprendere il cammino dello sviluppo si può: serve una vera Europa sociale ed un altra politica industriale Roma Camera dei Deputati 14 Gennaio 2015 Maurizio LANDINI segretario generale

Dettagli

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront

La famiglia. La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. Donne in carriera l ora del dietrofront La famiglia La famiglia fa notizia Collega le foto all articolo corrispondente. b. a. c. d. f. e. Nonni a scuola dai nipoti oggi lezione di Internet Nove scuole, 900 anziani, 900 ragazzi Obiettivo: creare

Dettagli

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto.

2. Il Denaro è la radice di ogni sorta di cose dannose. Per questo i capi religiosi e le organizzazioni religiose lo tengono stretto. 1. La Mafia ormai sta nelle maggiori città italiane dove ha fatto grossi investimenti edilizi, o commerciali e magari industriali. A me interessa conoscere questa accumulazione primitiva del capitale mafioso,

Dettagli

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA.

IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. IL 23 FEBBRAIO SIAMO ANDATI ALLA SCUOLA CARMINATI PER PARLARE CON I RAGAZZI DI 2B DELL ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE ITALIANA. COME AL SOLITO CI SIAMO MESSI IN CERCHIO ABBIAMO ASCOLTATO LA FIABA DEI Mille

Dettagli

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia.

Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Obiettivo didattico: Scoprire alcune meraviglie del territorio veneto; in particolare le città di Padova e Venezia. Questo - in ordine cronologico - l ultimo appuntamento organizzato dall Istituto Comprensivo

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013

Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 alla Istituto Comprensivo Statale Aldo Moro Scuola dell Infanzia Collodi Corbetta Anno Scolastico 2012-2013 IL CALENDARIO DELL AVVENTO Collaborando con la Città dei Bambini, ogni sezione ha preparato su

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 3 24 CHE invariabile senza preposizioni PRONOMI RELATIVI CHE = Il quale - i quali masch. La quale -le quali femm. Es. Le persone, che vedi, sono i miei amici = Le persone, le quali vedi, sono i miei amici

Dettagli

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER

INTERVISTA A WOLFGANG EGGER INTERVISTA A WOLFGANG EGGER Domande a cura di Carlo Alberto Monti, Presidente Club Alfa Sport Trascrizione: Mapelli Paolo, Responsabile Stampa Fotografie: Mapelli Paolo per Club Alfa Sport Come vive la

Dettagli

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE.

OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PUNTO N. 6 DEL 27/06/2011 OGGETTO: SESTO PUNTO ALL ODG: PROGRAMMA TRIENNALE LAVORI PUBBLICI 2011-2013 APPROVAZIONE. PRESIDENTE: Prima di passare al punto successivo, volevo dire che probabilmente per quanto

Dettagli

INTRODUZIONE. La ragazza

INTRODUZIONE. La ragazza 5 INTRODUZIONE La ragazza Il braccio era vicino al telefono. Forse la ragazza aveva cercato di chiamare qualcuno, ma poi non aveva avuto il tempo di farlo. I lunghi capelli neri scendevano sul viso e coprivano

Dettagli

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO

UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO CAPITOLO XXXVIII UNA SERA, AGNESE SENTÌ UN CARRO FERMARSI DAVANTI ALLA PORTA. ERA LUCIA CON LA VEDOVA. LA MATTINA SEGUENTE CAPITÒ LÌ RENZO E SI TROVÒ DAVANTI LUCIA, CHE LO SALUTÒ SENZA SCOMPORSI, MA IL

Dettagli

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi

Percorso didattico Cittadinanza e Costituzione Rosa Sergi A SCUOLA DI COSTITUZIONE COLORA IL TITOLO BIANCO, ROSSO E VERDE. PER VIVERE BENE IN CLASSE ABBIAMO BISOGNO DELLE DIRITTI REGOLE DOVE VI SONO DEI DIRITTI E DEI DOVERI SENZA LEGGI e REGOLE DA RISPETTARE

Dettagli

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE

ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Dicembre 2009 ULTIMO SABATO DI NOVEMBRE Sabato 28 novembre si è svolta la tredicesima edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Anche nella nostra provincia la mobilitazione è stata

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

L AZIONE DI DIFFUSIONE

L AZIONE DI DIFFUSIONE L AZIONE DI DIFFUSIONE 28 Messaggio, 4 marzo 1951 La volontà del Figlio Vedo una luce intensa e odo: Eccomi di nuovo. Attraverso la luce vedo la Signora. Dice: Guarda bene e ascolta quello che ho da dirti.

Dettagli

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2

Corso ITALIANO Prof.ssa S. DOTTI Liv. 2 IN GIRO PER ACQUISTI Signora Rossi: Voglio vedere una camicia per mio figlio. Commessa : Di che colore? Signora Rossi: Non so.. Commessa : Le consiglio il colore rosa. Se Suo figlio segue la moda, gli

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli