LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO MESTRE VENEZIA RELAZIONE FINALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO MESTRE VENEZIA RELAZIONE FINALE"

Transcript

1 LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO MESTRE VENEZIA RELAZIONE FINALE Docente: Martina BISON Anno sc. 2011/12 Materia: religione cattolica Ore settimanali: 1 CLASSE I B La classe, che ha frequentato il corso di religione cattolica, è formata da 17 studenti che si avvalgono dell IRC ai quali si é aggiunto, durante l anno scolastico, 1 alunno no IRC. La classe si è presentata fin dai primi momenti molto disponibile, attenta, riflessiva ed impegnata ed ha manifestato interesse e criticità. Tutti gli alunni hanno partecipato, pur in modo differenziato, attivamente al percorso educativo. Particolare interesse hanno riscosso i temi biblici e la figura di S. Agostino d Ippona. OBIETTIVI ACQUISITI Lo studente: a) conosce e sa rilevare il contributo della tradizione ebraico-cristiana allo sviluppo della civiltà umana nel corso dei secoli, confrontandolo con le problematiche attuali. b) conosce e sa riflettere sulla dimensione religiosa della vita a partire dalla conoscenza della Bibbia, della persona di Gesù, dei primi testimoni della fede cristiana, cogliendo la natura del linguaggio religioso e specificamente del linguaggio cristiano. c) sa confrontarsi con i valori affermati dalla Bibbia e testimoniati dalla comunità cristiana nei secoli. d) approfondisce la conoscenza della persona e del messaggio di salvezza di Gesù Cristo, come documentato nella Bibbia e in altre fonti storiche. CONTENUTI: Gli obiettivi proposti hanno preso corpo nelle lezioni (unità di apprendimento) in tal ordine: a) la Bibbia, documento fondamentale per la tradizione religiosa ebraico-cristiana: Antico e Nuovo Testamento. b) contesto storico geografico politico e culturale del periodo in cui visse Gesù e dei primi secoli cristiani. c) chiavi di lettura dei simboli della fede e dell arte paleocristiana. METODI E STRUMENTI Vari i metodi impiegati. A) Lezione frontale, per il raggiungimento di un più alto livello di conoscenza. B) Contemporanea intersezione della lezione con: - approfondimenti provenienti da: documenti ufficiali della Chiesa, scritti dei Padri Apostolici, Sacre Scritture; - mezzi multimediali audiovisivi (dvd tematici quali: Ruth, Abramo, Gesù di Nazareth, Agostino; vhs quale: S. Pietro) C) Domande, riflessioni, piccoli dibattiti volutamente condotti su alcuni punti chiave degli argomenti proposti al fine di ampliare negli studenti la capacità d individuare la ricchezza del messaggio evangelico. VALUTAZIONE La valutazione è riferita all interesse col quale lo studente ha seguito l IRC e ai risultati formativi conseguiti. Circa la metodologia, ci si è serviti soprattutto dell osservazione diretta durante la lezione e del controllo verbale. I livelli valutati sono stati i seguenti: a) livello di linguaggio: apprendimento/riespressione; b) livello di atteggiamento (verificare se gli alunni dimostrano attenzione, chiedono ulteriori spiegazioni oppure dimostrano noia, stanchezza); c) livello di criticità (analizzare se 1

2 gli alunni sono in grado di fare ragionamenti sul problema in modo serio, motivato, critico, non in forma puramente emotiva e generica). PROGRAMMA SVOLTO: LA BIBBIA, documento fondamentale per la tradizione religiosa ebraico-cristiana. 1) Lettura guidata di alcune pagine bibliche tratte dal Libro di Ruth. Valori emergenti dal Libro di Ruth: lealtà, solidarietà, aiuto, fedeltà, amore, coraggio, fiducia, abbandono. Lettura: la forza del dono ad oltranza da Avvenire maggio Compendio alla Dottrina Sociale della Chiesa n 147. Dibattito. DVD La storia di Ruth. 2) Libro della Genesi. Abramo. Gn 17,4. Gn 22,18. Vangeli: Mt 1,1 e Lc 16, DVD Abramo. ROMA ANTICA: riti funebri, strade e vie di comunicazione, consuetudo traianea, Lettera di Plinio il giovane a Traiano, persecuzioni (motivi politici, religiosi, culturali), martiri Scilitani. Editto di Galerio. Editto di Costantino. Dal libro di testo di Giussani: un martire dei nostri giorni Uganda Africa. I SIMBOLI DELLA FEDE. Antico Testamento (esempio: altare, roveto ardente, ) e Nuovo Testamento (esempio: la barca, le chiavi, ). NATALE E PASQUA EBRAICA E CRISTIANA. Jus gladii e privilegio pasquale. DVD Gesù di Nazareth di F. Zeffirelli. TERMINI: sacramentum. BATTESIMO dei primi secoli cristiani. Età apostolica, post-apostolica. MESSA. Agape Fraterna. Celebrazione eucaristica. PADRI DELLA CHIESA. PATROLOGIA E PATRISTICA. San Girolamo. Lettera agli Smirnesi e la gerarchia della Chiesa. Gregorio di Nazianzio. SANT AGOSTINO D IPPONA Vita ed opere. La madre S. Monica: il sogno. Confessioni (brani tratti dal libro IX, I, III, IV). DVD Agostino. Firma della docente Firma degli studenti: 1) 2) 2

3 LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO MESTRE VENEZIA RELAZIONE FINALE Docente: Martina BISON Anno sc. 2011/12 Materia: religione cattolica Ore settimanali: 1 CLASSE I G La classe, che ha frequentato il corso di religione cattolica, è formata da 17 studenti che si avvalgono dell IRC ai quali si sono aggiunti, durante l anno scolastico, 3 alunni no IRC. La classe si è presentata fin dai primi momenti molto disponibile, attenta, riflessiva ed impegnata. Ha manifestato interesse e criticità. Tutti gli alunni hanno partecipato, pur in modo diversificato, attivamente al percorso educativo. Particolare interesse hanno riscosso i temi biblici e la figura di S. Agostino d Ippona. OBIETTIVI ACQUISITI Lo studente: a) conosce e sa rilevare il contributo della tradizione ebraico-cristiana allo sviluppo della civiltà umana nel corso dei secoli, confrontandolo con le problematiche attuali. b) conosce e sa riflettere sulla dimensione religiosa della vita a partire dalla conoscenza della Bibbia, della persona di Gesù, dei primi testimoni della fede cristiana, cogliendo la natura del linguaggio religioso e specificamente del linguaggio cristiano. c) sa confrontarsi con i valori affermati dalla Bibbia e testimoniati dalla comunità cristiana nei secoli. d) approfondisce la conoscenza della persona e del messaggio di salvezza di Gesù Cristo, come documentato nella Bibbia e in altre fonti storiche. CONTENUTI: Gli obiettivi proposti hanno preso corpo nelle lezioni (unità di apprendimento) in tal ordine: a) la Bibbia, documento fondamentale per la tradizione religiosa ebraico-cristiana: Antico e Nuovo Testamento. b) contesto storico geografico politico e culturale del periodo in cui visse Gesù e dei primi secoli cristiani. c) chiavi di lettura dei simboli della fede e dell arte paleocristiana. METODI E STRUMENTI Vari i metodi impiegati. A) Lezione frontale, per il raggiungimento di un più alto livello di conoscenza. B) Contemporanea intersezione della lezione con: - approfondimenti provenienti da: documenti ufficiali della Chiesa, scritti dei Padri Apostolici, Sacre Scritture; - mezzi multimediali audiovisivi (dvd tematici quali: Ruth, Abramo, Gesù di Nazareth, Agostino; vhs quale: S. Pietro) C) Domande, riflessioni, piccoli dibattiti volutamente condotti su alcuni punti chiave degli argomenti proposti al fine di ampliare negli studenti la capacità d individuare la ricchezza del messaggio evangelico. VALUTAZIONE La valutazione è riferita all interesse col quale lo studente ha seguito l IRC e ai risultati formativi conseguiti. Circa la metodologia, ci si è serviti soprattutto dell osservazione diretta durante la lezione e del controllo verbale. I livelli valutati sono stati i seguenti: a) livello di linguaggio: apprendimento/riespressione; b) livello di atteggiamento (verificare se gli alunni dimostrano attenzione, chiedono ulteriori spiegazioni oppure dimostrano noia, stanchezza); c) livello di criticità (analizzare se 1

4 gli alunni sono in grado di fare ragionamenti sul problema in modo serio, motivato, critico, non in forma puramente emotiva e generica). PROGRAMMA SVOLTO: LA BIBBIA, documento fondamentale per la tradizione religiosa ebraico-cristiana. 1) Lettura guidata di alcune pagine bibliche tratte dal Libro di Ruth. Valori emergenti dal Libro di Ruth: lealtà, solidarietà, aiuto, fedeltà, amore, coraggio, fiducia, abbandono. Lettura: la forza del dono ad oltranza da Avvenire maggio Compendio alla Dottrina Sociale della Chiesa n 147. Dibattito. DVD La storia di Ruth. 2) Libro della Genesi. Abramo. Gn 17,4. Gn 22,18. Vangeli: Mt 1,1 e Lc 16, DVD Abramo. ROMA ANTICA: riti funebri, strade e vie di comunicazione, Consuetudo Traianea, Lettera di Plinio il giovane a Traiano, persecuzioni (motivi politici, religiosi, culturali), martiri Scilitani. Editto di Galerio. Editto di Costantino. Dal libro di testo di Giussani: un martire dei nostri giorni Uganda Africa. I SIMBOLI DELLA FEDE. Antico Testamento (esempio: altare, roveto ardente, ) e Nuovo Testamento (esempio: la barca, le chiavi, ). NATALE E PASQUA EBRAICA E CRISTIANA. Jus gladii e privilegio pasquale. DVD Gesù di Nazareth di F. Zeffirelli. TERMINI: sacramentum. BATTESIMO dei primi secoli cristiani. Età apostolica, post-apostolica. MESSA. Agape Fraterna. Celebrazione eucaristica. PADRI DELLA CHIESA. PATROLOGIA E PATRISTICA. San Girolamo. Lettera agli Smirnesi e la gerarchia della Chiesa. Gregorio di Nazianzio. SANT AGOSTINO D IPPONA Vita ed opere. S. Monica: il sogno. Confessioni (brani tratti dal libro IX, I, III, IV). DVD Agostino. Firma della docente Firma degli studenti: 1) 2) 2

5 LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO MESTRE VENEZIA RELAZIONE FINALE Docente: Martina BISON Anno sc. 2011/12 Materia: religione cattolica Ore settimanali: 1 CLASSE II B La classe, che ha frequentato il corso di religione cattolica, è formata da 23 studenti che si avvalgono dell IRC. Uno studente ha seguito le lezioni solo a partire dal 26 gennaio c.a. La classe è molto vivace. Per una parte degli studenti la partecipazione alle lezioni è stata piuttosto dispersiva. OBIETTIVI ACQUISITI Lo studente: a) conosce e sa rilevare il contributo della tradizione ebraico-cristiana allo sviluppo della civiltà umana nel corso dei secoli, confrontandolo con le problematiche attuali. b) conosce e sa riflettere sulla dimensione religiosa della vita a partire dalla conoscenza della Bibbia, della persona di Gesù, dei primi testimoni della fede cristiana, cogliendo la natura del linguaggio religioso e specificamente del linguaggio cristiano. c) sa confrontarsi con i valori affermati dai testimoni della fede. d) approfondisce la conoscenza della persona e del messaggio di salvezza di Gesù Cristo. CONTENUTI: Gli obiettivi proposti hanno preso corpo nelle lezioni (unità di apprendimento) in tal ordine: a) la Bibbia ed altri documenti fondamentali per la tradizione religiosa cristiana. b) contesto storico geografico politico e culturale del periodo in cui visse Gesù e dei primi secoli cristiani. c) S. Agostino d Ippona: vita ed opere. c) Introduzione al Medioevo cristiano: testimoni della fede (es: S. Francesco) ed Ordini. d) Riforma della Chiesa Cattolica: riforma dall alto, riforma dal basso. e) Definizione di Bene Comune in Dottrina sociale della Chiesa. METODI E STRUMENTI Vari i metodi impiegati. A) Lezione frontale, per il raggiungimento di un più alto livello di conoscenza. B) Contemporanea intersezione della lezione con: - approfondimenti provenienti da: documenti ufficiali della Chiesa, scritti dei Padri Apostolici, Sacre Scritture; - mezzi multimediali audiovisivi (dvd tematici quali: Gesù di Nazareth, S. Agostino, S. Francesco). C) Piccole riflessioni volutamente condotte su alcuni punti chiave degli argomenti proposti al fine di ampliare negli studenti la capacità d individuare la ricchezza del messaggio evangelico. VERIFICA E VALUTAZIONE La valutazione è riferita all interesse mediante il quale lo studente ha seguito l IRC ed i risultati formativi conseguiti. Circa la metodologia ci si è serviti della osservazione diretta durante le lezioni e della valutazione dell opportunità degli interventi. I livelli valutati sono i seguenti: a) livello di linguaggio; b) livello di atteggiamento; c) livello di criticità e coinvolgimento. La griglia usata, con i relativi indicatori, è quella del POF. 1

6 PROGRAMMA SVOLTO: I UdA - La Bibbia, documento fondamentale per la tradizione religiosa ebraico-cristiana. - Il libro di Ruth: introduzione storica e tematica del libro. - i valori emergenti dal testo biblico confrontati con tematiche attuali proposte in due articoli tratti da Avvenire su la forza del dono ad oltranza ed in DSC n Dvd: La storia di Ruth. II UdA Natale e Pasqua ebraica e cristiana. Jus gladii e privilegio pasquale. Dvd: Gesù di Nazareth di F. Zeffirelli. III UdA - Dottrina Sociale della Chiesa: il bene comune, principio di sussidiarietà, pr. di solidarietà, realizzazione di un mondo equo e solidale, proprietà privata, tutela dell ambiente, pace e giustizia, il valore della famiglia. - Il Microcredito: Yunus, premio Nobel; promozione dello sviluppo economico e sociale dal basso. IV UdA - La Basilica della Madonna della Salute di Venezia: il voto, la storia, l architettura. V UdA - Il Monachesimo Orientale ed Occidentale. - Eremiti e Cenobiti. - S. Gregorio Magno. - S. Benedetto da Norcia. Dvd: Uomini di Dio e Dvd: Storia della Chiesa Cattolica. VI UdA - (Fotocopia) Nel Medioevo un ideale vissuto di unità. - Diffusione dei Monasteri in Europa nell Epoca Medievale (fotocopia). - Cantico di Frate sole e Tu mi cammini a fianco in Mia giovinezza di Ada Negri. Dvd: Francesco di L. Cavani. VII UdA Cenni: Riforma della Chiesa cattolica: riforma dall alto, riforma dal basso. Cenni: Santa Caterina da Siena: Dialogo della Divina Provvidenza cap. 15. Dvd: Storia della Chiesa Cattolica. VIII UdA Sant Agostino d Ippona. Vita ed opere (Confessioni, De Trinitate, De civitate, De libero arbitrio, De Vera Religione). S. Monica (madre). Confessioni (brani tratti dal libro IX, I, III, IV). La divina chiamata dettato. - Regina caeli di Papa Benedetto XVI del ove riferimento a S. Agostino. Dvd: Agostino. Data Firma della docente Firma degli studenti: 1) 2) 2

7 LICEO SCIENTIFICO STATALE G. BRUNO MESTRE VENEZIA RELAZIONE FINALE Docente: Martina BISON Anno sc. 2011/12 Materia: religione cattolica Ore settimanali: 1 CLASSE II G La classe, che ha frequentato il corso di religione cattolica, è formata da 15 studenti che si avvalgono dell IRC ai quali si é aggiunto, durante l anno scolastico, 1 alunno no IRC. La maggior parte dei componenti della classe si è presentata fin dai primi momenti molto disponibile, attenta, riflessiva. Tutti gli alunni hanno partecipato attivamente, pur in modo differenziato, al percorso educativo. Due lezioni non sono state svolte per: assemblea studenti ed effettuazione prove invalsi. OBIETTIVI ACQUISITI Lo studente: a) conosce e sa rilevare il contributo della tradizione ebraico-cristiana allo sviluppo della civiltà umana nel corso dei secoli, confrontandolo con le problematiche attuali. b) conosce e sa riflettere sulla dimensione religiosa della vita a partire dalla conoscenza della Bibbia, della persona di Gesù, dei primi testimoni della fede cristiana, cogliendo la natura del linguaggio religioso e specificamente del linguaggio cristiano. c) sa confrontarsi con i valori affermati dalla Bibbia e testimoniati dalla comunità cristiana nei secoli. d) approfondisce la conoscenza della persona e del messaggio di salvezza di Gesù Cristo, come documentato nella Bibbia e in altre fonti storiche. CONTENUTI: Gli obiettivi proposti hanno preso corpo nelle lezioni (unità di apprendimento) in tal ordine: a) la Bibbia ed altri documenti fondamentali per la tradizione religiosa cristiana. b) contesto storico geografico politico e culturale del periodo in cui visse Gesù e dei primi secoli cristiani. Le persecuzioni. c) chiavi di lettura dei simboli della fede e dell arte paleocristiana. d) I Padri della Chiesa. e) Introduzione al Medioevo cristiano. f) Definizione di Bene Comune. METODI E STRUMENTI Vari i metodi impiegati. A) Lezione frontale, per il raggiungimento di un più alto livello di conoscenza. B) Contemporanea intersezione della lezione con: - approfondimenti provenienti da: documenti ufficiali della Chiesa, scritti dei Padri Apostolici, Sacre Scritture; - mezzi multimediali audiovisivi (dvd tematici quali: Gesù di Nazareth, S. Agostino, S. Francesco). C) Piccole riflessioni volutamente condotte su alcuni punti chiave degli argomenti proposti al fine di ampliare negli studenti la capacità d individuare la ricchezza del messaggio evangelico. VERIFICA E VALUTAZIONE La valutazione è riferita all interesse mediante il quale lo studente ha seguito l IRC ed i risultati formativi conseguiti. Circa la metodologia ci si è serviti della osservazione diretta durante le lezioni e della valutazione dell opportunità degli interventi. I livelli valutati sono i seguenti: a) livello di linguaggio; b) livello di atteggiamento; c) livello di criticità e coinvolgimento. La griglia usata, con i relativi indicatori, è quella del POF. 1

8 PROGRAMMA SVOLTO: I UdA - La Bibbia, documento fondamentale per la tradizione religiosa ebraico-cristiana. - Terminologia cristiana (es: agape, martire, carisma, apologetica, ). - Simbologia dei primi cristiani (es: pesce, colomba, buon pastore, agnello, ). - Martiri cristiani Scilitani (Numidia). - Fonti per conoscere le persecuzioni: passiones, lettere, verbali dei processi. - i Lapsi e l Apologetica. - Definizioni: Concilio, dogma, eresia.editto di Sardica, di Milano, Chiesa. - Basilica cristiana. Le strade romane. Riti funebri romani. - Consuetudo Traianea. - Lettera di Plinio il giovane a Traiano. Lettera a Diogneto - Sacramentum. Sacramenti cristiani. Battesimo e Messa. - Padre della Chiesa. Cenni a S. Girolamo ed S. Ambrogio Dvd: Storia della Chiesa cattolica. II UdA NATALE E PASQUA EBRAICA E CRISTIANA. Jus gladii e privilegio pasquale. Dvd: Gesù di Nazareth di F. Zeffirelli. III UdA L organizzazione delle Chiese (Metropolita e Patriarchi). La Basilica cristiana Eresie dei primi secoli cristiani (adozionismo, docetismo, nestorianesimo, monofisismo, pelagianesimo). IV UdA SANT AGOSTINO D IPPONA. Vita ed opere (Confessioni, De Trinitate, De civitate, De libero arbitrio, De vera religione). S. Monica: il sogno. Confessioni (brani tratti dal libro IX, I, III, IV). La divina chiamata dettato. Dvd: Agostino. V UdA (su richiesta di alcune studentesse) La Chiesa d Oriente e d Occidente Scisma d Oriente. Questione dottrinale del Filioque. Mutamento della formula del Credo niceno-costantinopolitano. VI UdA Introduzione al Medioevo cristiano. I monasteri in Europa nel Medioevo. Dvd: Uomini di Dio. VII UdA San Francesco d Assisi.San Domenico, S. Chiara d Assisi. Missionari in Russia e Cina. Dvd: Storia della Chiesa Cattolica e Dvd: Francesco di L. Cavani. Firma della docente Firma degli studenti: 1) 2) 2

9 RELAZIONE FINALE Materia: religione cattolica Anno scolastico Docente Martina BISON Ore settimanali: 1 Gita: Praglia (Pd) monastero Benedettino e S. Daniele Classe III B La classe 3 B, che ha frequentato il corso di religione cattolica, si compone di 14 studenti (1 studente si è ritirato durante l anno scolastico). Trattasi di una buona classe che ha seguito le lezioni mostrando molta attenzione ed alcuni studenti un buon coinvolgimento per gli argomenti trattati. Durante lo svolgimento delle lezioni si sono registrati alcuni interventi critici ed attinenti le tematiche proposte. Alla gita presso il Monastero di Praglia (Padova) ha partecipato tutta la classe dimostrando molta attenzione e comportandosi molto educatamente. PROGRAMMA DI RELIGIONE CATTOLICA I UdA Antico e nuovo Testamento. Nello specifico: il libro di Ruth. Periodo storico a.c. Temi: emigrazione, sentimenti religiosi umani, politeismo e monoteismo, valori (fedeltà, lealtà, solidarietà, amore), determinazione di Ruth; Dio che agisce attraverso la gente comune. Rt 4, Confronto-dialogo in classe. Brano tratto da Avvenire maggio 2011 centro trapianti di Padova amore ad oltranza. Proiezione dvd La storia di Ruth. II UdA Cenni: Vangelo di Luca. Natale e Pasqua ebraica. Approfondimento su: jus gladii e privilegio pasquale. Pasqua: Es 12, Dvd: Gesù di Nazareth di F. Zeffirelli. III UdA Dottrina sociale della Chiesa Pontificio Consiglio Della Giustizia e Della Pace. Il Bene comune (n. 164 del Compendio). Principi. Quadro internazionale. Dvd: Dottrina Sociale Della Chiesa un magistero di speranza per i giovani servizio nazionale per la pastorale per i giovani IV UdA - Monachesimo orientale. S. Antonio abate. Eremiti e Cenobiti. Monachesimo occidentale. Regula Magisteri. Cesario d Arles. - Discesa dei Longobardi nella Penisola italica.. Vita Barbati ep. Beneventani. Historia Longobardorum II 9-28 (Paolo Diacono). Giovanni D. (Cronaca Veneziana) p Epistole di S. Gregorio Magno. Agostino presso gli Angli. 1

10 - I Franchi - I Longobardi. - I Bizantini. Dvd: Uomini di Dio di Xavier 2010 Francia su tragedia dei monaci di Thibirine. V UdA In vista della gita a Praglia (Padova) presso il Monastero benedettino maschile e di S. Daniele femminile: - Abbazia di Praglia: fondazione, direzione del monaco benedettino Isalberto De Tadi, congregazione, soppressione, ricostruzione nelle forme rinascimentali, Duomo, campanile, interni, chiostri. Assegnate ricerche delle vite dei Santi raffigurate su affreschi interni all Abbazia. - (Fotocopia) Nel Medioevo un ideale vissuto d unità di G. Falco. - Vita di San Benedetto da Norcia. - Condizioni politiche della Penisola Italica nel XII secolo. - Pontefici: Innocenzo III, Anacleto II, Eugenio III, Adriano IV, Vittore III, Alessandro III. - San Bernardo di Chiaravalle.. Normanni. Lotario III, Federico Barbarossa ed Enrico VI. Concordato di Venezia. Concilio Lateranense III. VI UdA - Riforma della Chiesa Cattolica: a) riforma dall alto (Concili) e b) riforma dal basso o riforma mistica (Santa Caterina da Siena). Concilio di Vienne (Fr). Santa Caterina da Siena.. Periodo Avignonese del Papa. Bonifacio VIII. Filippo IV Il Bello. Clemente V. - Decretum Gratiani. - Alessandro V e Martino V - Decreti: 1) Haec Sancta 1415; 2) Frequens Osservanza. - L Ordine dei francescani: convenutali e spirituali. - Dvd: Francesco di Liliana Cavani. VII UdA - Riforma Protestante. Martin Lutero. Anatemi lanciati dal Pontefice. Dottrina conciliarista. - Pensiero di Lutero. Sola gratia, sola fide, sola scriptura. - Bibbia delle 42 linee. - La Chiesa Luterana. VIII Altri Riformatori: - Ulrich Zwingli ( ). - Giovanni Calvino ( ). - Gli Anabattisti. La Pace di Augusta. - Anglicanesimo. Enrico VIII Tudor Atto di Supremazia. Distacco da Roma. - Thomas More (Cancelliere del Re) si rifiuta di riconoscere il matrimonio del Re Enrico VIII con Anna Bolena. Processo e condanna a morte. - Dvd: Un uomo per tutte le stagioni (sulla vita di Thomos More) della Columbia Classics Vincitore di 6 premi oscar. OBIETTIVI SPECIFICI ACQUISITI - Conoscere e valutare l interesse da sempre dimostrato dalla Chiesa per le tematiche: Fede, società, rispetto dei diritti civili e politici. - Individuare le tematiche d interesse sociale della Chiesa (bene comune). - Individuare il rispetto per Tutto l uomo contenuto nel messaggio evangelico fatto proprio dalla Chiesa dei tempi passati (S. Benedetto, S: Caterina, S. Francesco) e recenti. 2

11 - Individuare le motivazioni che hanno portato alla divisione delle Chiese. - Individuare nella vita terrena di un esemplare cristiano cattolico, di notevole integrità morale, (Thomas More) e nella Chiesa del suo tempo, l applicazione decisa e fruttuosa del Messaggio Evangelico cristiano proclamato dalla Chiesa. CONTENUTI Gli obiettivi proposti hanno preso corpo nelle seguenti unità di apprendimento. I) Valori contenuti nella Bibbia. II) Vangelo di Luca il Natale e la Pasqua ebraica. III) Dottrina Sociale della Chiesa (Compendio). IV) Monachesimo orientale ed occidentale. Ordine dei Benedettini. V) Monachesimo italico e locale: Praglia (Padova). VI) Riforma della Chiesa cattolica. Riforma dal basso: figure esemplari di Santi quali: S: Benedetto, S. Caterina, S: Francesco. VII) Riforma Protestante: M. Lutero. VIII) Altri Riformatori (Lutero, Zwingli, Calvino), Anabattisti ed Anglicani. La figura integerrima dell inglese Thomas More. METODI E STRUMENTI Vari i metodi didattici. - La lezione frontale. - Analisi puntuale di alcuni brani o discorsi (distribuite fotocopie). - Riflessione su precisi aspetti religiosi, storici e politici. - Proiezioni multimediali (dvd). VERIFICA E VALUTAZIONE La valutazione è riferita all interesse mediante il quale lo studente ha seguito l IRC ed i risultati formativi conseguiti. Circa la metodologia ci si è serviti della osservazione diretta durante le lezioni e della valutazione dell opportunità degli interventi. I livelli valutati sono i seguenti: a) livello di coinvolgimento; b) livello di attenzione ed atteggiamento; c) livello di criticità. La griglia usata, con i relativi indicatori, è quella del POF. Firma docente Firma studenti: 1) 2) 3

12 RELAZIONE FINALE Materia: religione cattolica Anno scolastico Docente Martina BISON Ore settimanali: 1 Gita: Trieste (Chiese Ortodosse e di S. Giusto) Classe IV B La classe 4 B, che ha frequentato il corso di religione cattolica, si compone di 14 studenti. Trattasi di una buona classe che ha seguito le lezioni mostrando molta attenzione ed alcuni studenti un notevole coinvolgimento per gli argomenti trattati. Durante lo svolgimento delle lezioni si sono registrati anche interventi critici ed attinenti le tematiche proposte. Alcune lezioni (4) non si sono potute svolgere essendo gli alunni assenti per motivi di: elezione dei rappresentanti, occupazione della scuola, uscita al Teatro Toniolo di Mestre, concerto presso il Centro Candiani. PROGRAMMA DI RELIGIONE CATTOLICA I UdA Fides et ratio lettera enciclica circa i rapporti tra fede e religione (Giovanni Paolo II). Cenni tratti da L Europa nella crisi delle culture discorso del Card. J. Ratzinger tenuto il I aprile 2005 a Subiaco. Cenni tratti da Benedetto XVI 2008 sui tempi moderni e le nuove dimensioni del sapere; scienze storiche ed umanistiche: frammentazione dei saperi. Proiezione dvd A Beautiful Mind. II UdA Cenni: Vangelo di Luca. Natale e Pasqua ebraica. Approfondimento su: jus gladii e privilegio pasquale. Gruppi religiosi e politici al tempo di Gesù di Nazareth: Farisei, Sadducei, Scribi, Sacerdoti, Esseni, Zeoliti, Erodiani, Samaritani, Proseliti. Cibi ebraici legati alla Pasqua: Es 12, Dvd: Gesù di Nazareth di F. Zeffirelli. III UdA Dottrina sociale della Chiesa Pontificio Consiglio Della Giustizia e Della Pace. Il Bene comune (n. 164 del Compendio). Principio di sussidiarietà (nn ). Principio di solidarietà (nn ). Dvd: Dottrina Sociale Della Chiesa un magistero di speranza per i giovani servizio nazionale per la pastorale per i giovani IV UdA In vista della gita a Trieste presso le chiese ortodosse di S. Spiridione, S. Nicola dei Greci e di S. Giusto: Chiesa d Oriente e d Occidente. Questione dottrinale del Filioque. Ortodossia (gr: orthodoxìa). Questioni storiche, dottrinali e diplomatiche 1204 Sacco di Costantinopoli. Crociate. Patriarcato latino nella città di Costantinopoli 1

13 1400 invasione Turca conquista di Costantinopoli. Separazione delle due chiese: Chiesa Cattolica Latina (Romana), Chiesa Ortodossa di Rito Bizantino (Greca, Slava, Romana). Concili e Sinodi su Trinità. V UdA Il Concilio di Trento ( ) e la Riforma nella figura di San Filippo Neri ( ) nato a Firenze e vissuto a Roma; educatore dei giovani mediante la tenerezza e l ironia. Nascita della Congregazione dell Oratorio, così come proclamata da Papa Gregorio XIII. Confraternita. Amicizia con Sant Ignazio e C. Borromeo. Proclamato Santo nel Dvd: Preferisco il Paradiso di G. Campiotti (San Paolo, Lux Vide). OBIETTIVI SPECIFICI ACQUISITI - Conoscere e valutare l interesse da sempre dimostrato dalla Chiesa per le tematiche: Fede, Ragione, rispetto dei diritti civili e politici. - Individuare le tematiche d interesse sociale della Chiesa (bene comune). - Individuare il rispetto per Tutto l uomo contenuto nel messaggio evangelico fatto proprio dalla Chiesa dei tempi passati e d oggi. - Individuare nella vita terrena di un Santo e nella Chiesa del suo tempo l applicazione serena e fruttuosa del Messaggio Evangelico cristiano. CONTENUTI Gli obiettivi proposti hanno preso corpo nelle seguenti unità di apprendimento. A) Fede e ragione. L Europa nella crisi delle culture. Frammentazione dei saperi. B) Vangelo di Luca il Natale e la Pasqua ebraica. C) Dottrina Sociale della Chiesa. D) Le chiese d Oriente e d Occidente. E) L educazione dei giovani. METODI E STRUMENTI Vari i metodi didattici. - La lezione frontale. - Analisi puntuale di alcuni brani di Lettera Enciclica o discorsi (distribuite fotocopie). - Interventi. - Proiezioni multimediali (dvd). VERIFICA E VALUTAZIONE La valutazione è riferita all interesse mediante il quale lo studente ha seguito l IRC ed i risultati formativi conseguiti. Circa la metodologia ci si è serviti della osservazione diretta durante le lezioni e della valutazione dell opportunità degli interventi. I livelli valutati sono i seguenti: a) livello di linguaggio; b) livello di atteggiamento; c) livello di criticità e coinvolgimento. La griglia usata, con i relativi indicatori, è quella del POF. Firma docente Firma studenti: 1) 2) 2

14 RELAZIONE FINALE Materia: religione cattolica Anno scolastico Docente Martina BISON Ore settimanali: 1 Classe V B La classe 5 B, che ha frequentato il corso di religione cattolica, si compone di 13 studenti. Trattasi di una ottima classe che ha partecipato alle lezioni mostrando interesse per gli argomenti trattati. Durante lo svolgimento delle lezioni si sono registrati anche alcuni apprezzabili interventi di studenti opportunamente critici. PROGRAMMA DI RELIGIONE CATTOLICA I UdA Fides et ratio lettera enciclica circa i rapporti tra fede e religione (Giovanni Paoli II). Cenni tratti da L Europa nella crisi delle culture discorso del Card. J. Ratzinger tenuto il I aprile 2005 a Subiaco. Cenni del Discorso del Santo Padre Benedetto XVI nella visita al Parlamento federale tedesco del 22 settembre Proiezione dvd A Beautiful Mind. II UdA Gesù di Nazareth di F. Zeffirelli. Vangelo di Luca. Natale e Pasqua ebraica. Grotte di Qumram: Frammento 7Q5, veridicità e storicità del Vangelo di San Marco 6, III UdA Dottrina sociale della Chiesa Pontificio Consiglio Della Giustizia e Della Pace. Il Bene comune. Principio di sussidiarietà. Principio di solidarietà. Dvd: dottrina sociale della Chiesa un magistero di speranza per i giovani servizio nazionale per la pastorale per i giovani IV UdA Il valore della famiglia In Dottrina sociale della Chiesa In Mulieris Dignitatem lettera apostolica. In Familiaris consortio esortazione apostolica. V UdA L amore coniugale. In Concilio Vaticano II. In Gaudium et spes. Proiezione del Dvd La bottega dell orefice tratto dal dramma scritto da Karol Wojtyla. OBIETTIVI SPECIFICI ACQUISITI - Conoscere e valutare l interesse da sempre dimostrato dalla Chiesa per le tematiche: 1

15 Fede, Ragione, Rispetto dei diritti civili e politici, Famiglia, Relazioni interpersonali e familiari. - Conoscere documenti ufficiali della Santa Sede. - Individuare le tematiche d interesse sociale della Chiesa. - Individuare il rispetto per Tutto l uomo contenuto nel messaggio evangelico fatto proprio dalla Chiesa dei tempi passati e d oggi. CONTENUTI Gli obiettivi proposti hanno preso corpo nelle seguenti unità di apprendimento. A) Fede e ragione. L Europa nella crisi delle culture. B) Vangelo di Luca ed il Natale. C) Dottrina Sociale della Chiesa D) La famiglia. E) L amore coniugale. METODI E STRUMENTI Vari i metodi didattici. - La lezione frontale. - Analisi puntuale di alcuni Documenti Pontifici o brani di discorsi (distribuite fotocopie). - Interventi dialogati. - Proiezioni multimediali. VERIFICA E VALUTAZIONE La valutazione è riferita all interesse mediante il quale lo studente ha seguito l IRC ed i risultati formativi conseguiti. Circa la metodologia ci si è serviti della osservazione diretta durante le lezioni e della valutazione dell opportunità degli interventi. I livelli valutati sono i seguenti: a) livello di linguaggio; b) livello di atteggiamento; c) livello di criticità. La griglia usata, con i relativi indicatori, è quella del POF. Firma docente Firma studenti: 1) 2) 2

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi

Diocesi di Nicosia. Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Diocesi di Nicosia Curia Vescovile Ufficio per l Evangelizzazione e la Catechesi Largo Duomo,10 94014 Nicosia (EN) cod. fisc.: 90000980863 tel./fax 0935/646040 e-mail: cancelleria@diocesinicosia.it Ai

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Incontrare il Signore in famiglia.

Incontrare il Signore in famiglia. temi pastorali Incontrare il Signore in famiglia. GIAMPAOLO DIANIN* Padova Se la fede è la storia di un grande amore, è nella famiglia - in cui oggi si vive una sorta di indifferenza - che essa deve essere

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO

ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO 1 2. Economia e società nel mondo romano-germanico. ECONOMIA E SOCIETÀ NEL MONDO ROMANO-GERMANICO mondo romano germanico mondo bizantino mondo arabo Cartina 1 UN MONDO CON MOLTI BOSCHI, POCHI UOMINI E

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO

VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO VADANO PER IL MONDO ANNUNZIANDO I VIZI E LE VIRTÙ CON BREVITÀ DI DISCORSO I frati non predichino nella diocesi di alcun vescovo qualora dallo stesso vescovo sia stato loro proibito. E nessun frate osi

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità

Corona Biblica. per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Corona Biblica per chiedere a Dio, per intercessione di Maria santissima, il dono della maternità e della paternità Imprimatur S. E. Mons. Angelo Mascheroni, Ordinario Diocesano Curia Archiepiscopalis

Dettagli

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM)

L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) L'ORDINE SECOLARE DEI SERVI DI MARIA (OSSM) Un Ordine Secolare, fin dall inizio, è un gruppo di fedeli cristiani che, inseriti e lavorando nella società, vivono la spiritualità di un Ordine religioso e

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio

SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE. Documento preparatorio SINODO DEI VESCOVI III ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA LE SFIDE PASTORALI SULLA FAMIGLIA NEL CONTESTO DELL EVANGELIZZAZIONE Documento preparatorio Città del Vaticano 2013 I Il Sinodo: famiglia ed evangelizzazione

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi

Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Il matrimonio sia rispettato da tutti (Eb 13,4) Una parola sul matrimonio oggi Lettera pastorale per la Quaresima 2012 di Mons. Dr. Vito Huonder Vescovo di Coira Questa Lettera pastorale va letta in chiesa

Dettagli

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA

ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Conferenza Episcopale Italiana Commissione Episcopale per la dottrina della fede, l annuncio e la catechesi ANNUNCIO E CATECHESI PER LA VITA CRISTIANA Lettera alle comunità, ai presbiteri e ai catechisti

Dettagli

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013

INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 INCONTRI NEOPROFESSI OSF - MONZA 19 OTTOBRE 2013 Interventi -------------------------------------------------------------------------------------------------------- FRANCESCO E LA CHIESA DEL SUO TEMPO

Dettagli

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita

ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014. Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita ARCIDIOCESI DI GENOVA - ANNO PASTORALE 2013-2014 Essere genitori: trasmettere la fede ed educare alla vita 6 ESSERE GENITORI: TRASMETTERE LA FEDE ED EDUCARE ALLA VITA "I genitori di Paola, 10 anni, sono

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione.

Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Ognuno è libero di contraddirci. Vi chiediamo solo quell anticipo di simpatia senza il quale non c è alcuna comprensione. Eugenio e Chiara Guggi (tramite le parole di Benedetto XVI) Il laico dev essere

Dettagli

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI

LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI LETTERA DEI VESCOVI PER LA RICONSEGNA DEL TESTO IL RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI 1. Il rinnovamento della catechesi, pubblicato nel 1970 sotto la spinta del Concilio Vaticano II, ha segnato decisamente,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore

Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Cos'è e come si recita la Liturgia delle Ore Tante volte mi è stato chiesto come si recita l Ufficio delle Ore (Lodi, Vespri, ecc.). Quindi credo di fare cosa gradita a tutti, nel pubblicare questa spiegazione

Dettagli

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia

CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia CREDO DEL POPOLO DI DIO DI SUA SANTITÀ PAOLO VI (30 giugno 1968) Motu proprio Sollemni hac Liturgia Il Credo del Popolo di Dio è una Professione di Fede che Paolo VI ha formulato e presentato il 30 giugno

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

DIO EDUCA IL SUO POPOLO

DIO EDUCA IL SUO POPOLO DIOCESI DI TRIESTE DIO EDUCA IL SUO POPOLO in preparazione della 62 ma Settimana Liturgica Nazionale Messaggio 1. A voi tutti, fratelli e sorelle che siete la Chiesa di Cristo a Trieste, giunga, da chi

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli

Omelia. «Voi siete nel mondo, ma non del mondo. Voi siete per il mondo!»

Omelia. «Voi siete nel mondo, ma non del mondo. Voi siete per il mondo!» 1 Omelia «Voi siete nel mondo, ma non del mondo. Voi siete per il mondo!» Concelebrazione eucaristica in occasione del 30 o anniversario di fondazione della Comunità «Shalom» Summit Hotel, Roma, Sabato

Dettagli

LA "PASQUA SETTIMANALE" DEGLI EDUCATORI PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO A) 1

LA PASQUA SETTIMANALE DEGLI EDUCATORI PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO A) 1 LA "PASQUA SETTIMANALE" DEGLI EDUCATORI PASQUA DI RISURREZIONE DEL SIGNORE (ANNO A) 1 Spunti per la meditazione personale e per la riflessione agli alunni Fr. Donato Petti 1. Perché cercate tra i morti

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi

Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi Benedetto XVI e i movimenti Il discorso ai vescovi portoghesi dal Notiziario n. 21/2010 del Pontificio Consiglio per i Laici Negli ultimi mesi il Santo Padre è intervenuto ripetutamente a proposito dei

Dettagli

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE

AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE AMALFI, 27 MARZO 2013 MESSA CRISMALE 1 Reverendissimo P. Abate, Reverendi Presbiteri, Diaconi, Religiosi, Reverende Religiose, cari Seminaristi, amati fedeli Laici, siamo convocati nella Chiesa Cattedrale,

Dettagli

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi

Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Venga il Tuo Regno! COMISSIONE CENTRALE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI DEL REGNUM CHRISTI Motivazioni, principi e valori che orientano il processo di revisione degli Statuti del Regnum Christi Cari promotori

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015

La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 La nostra offerta Anno scolastico 2014-2015 Gentile Famiglia, nel presente opuscolo trovate il Contratto di corresponsabilità educativa e formativa ed il Contratto di prestazione educativa e formativa.

Dettagli

STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE

STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE STATUTO DEL CAMMINO NEOCATECUMENALE SOMMARIO Titolo I: Natura e attuazione del Cammino Neocatecumenale Art. 1: Natura del Cammino Neocatecumenale Art. 2: Attuazione del Cammino Neocatecumenale Art. 3:

Dettagli

Synod2014. Sabato, 18.10.2014 N. 0771. Pubblicazione: Immediata. Sommario:

Synod2014. Sabato, 18.10.2014 N. 0771. Pubblicazione: Immediata. Sommario: Synod2014 Sabato, 18.10.2014 N. 0771 Pubblicazione: Immediata Sommario: Ë Synod14-15ª Congregazione generale: Discorso del Santo Padre Francesco per la conclusione della III Assemblea generale straordinaria

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo

III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo III incontro SIA FATTA LA TUA VOLONTÀ COME IN CIELO COSÌ IN TERRA Pensare, volere e amare come Cristo Obiettivo generale: L'incontro di questa domenica è incentrato sul cammino del discernimento della

Dettagli

1. una fede da far crescere nei vostri figli

1. una fede da far crescere nei vostri figli Chiediamo il Battesimo di nostro figlio 3.a tappa: dopo il Battesimo 1. una fede da far crescere nei vostri figli Parrocchia di S. Ambrogio - Via G. Di Vittorio, 23 - Mignanego (GE) Come far crescere

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA?

QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? QUAL È LA CONCEZIONE DEL MATRIMONIO E DELLA FAMIGLIA NELLA FEDE CRISTIANA? Che cos'è il matrimonio? È quella speciale comunione di vita e d'amore tra un uomo e una donna, in cui si attuano particolari

Dettagli

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE

Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 INTRODUZIONE Segretariato per i non cristiani Pentecoste 1984 L ATTEGGIAMENTO DELLA CHIESA DI FRONTE AI SEGUACI DI ALTRE RELIGIONI (Riflessioni e orientamenti su dialogo e missione) Una tappa nuova INTRODUZIONE 1.

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E

Roggi lino. Domenica 26 Aprile 2015 C A L E N D A R I O L I T U R G I C O S E T T I M A N A L E Roggi lino Domenica 26 Aprile 2015 Anno VII N. 329 Foglio di Informazione, riflessioni, news e avvisi della Parrocchia S. Eusebio Santuario Madonna delle Grazie/ Santuario della Famiglia Parroco: Don Romano

Dettagli

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Domanda della madre dei figli di Zebedeo Matteo 20, 20-28 Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli, e si prostrò per

Dettagli

Ma il Vangelo non dice così

Ma il Vangelo non dice così ROBERTO NISBET Ma il Vangelo non dice così Esposizione delle differenze fra la chiesa cattolica romana e il Vangelo CLAUDIANA - TORINO www.claudiana.it - info@claudiana.it Avvertenza: Salvo pochi casi,

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO STATUTO DELL ASSOCIAZIONE RINNOVAMENTO NELLO SPIRITO SANTO Il presente testo di statuto è stato approvato dal Consiglio Episcopale Permanente nella sessione del 22-25 gennaio 2007. Si consegna ufficialmente

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

PIANO A.S. 2015/2016

PIANO A.S. 2015/2016 Direzione Didattica Statale 1 Circolo De Amicis Acquaviva delle Fonti (BA) BAEE03600L@ISTRUZIONE.IT - BAEE03600L@PEC.ISTRUZIONE.IT www.deamicis.gov.it PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA A.S. 2015/2016 Prendete

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio

Preghiera per le vocazioni. Preghiera per le vocazioni al sacerdozio Preghiera per le vocazioni Ti preghiamo, Signore, perché continui ad assistere e arricchire la tua Chiesa con il dono delle vocazioni. Ti preghiamo perché molti vogliano accogliere la tua voce e rallegrino

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

Linee orientative per la gestione dei beni negli Istituti di vita consacrata e nelle Società di vita apostolica

Linee orientative per la gestione dei beni negli Istituti di vita consacrata e nelle Società di vita apostolica Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica A chiunque fu dato molto, molto sarà chiesto; a chi fu affidato molto, sarà richiesto molto di più (Lc 12, 48) Linee orientative

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

«SVEGLIATE IL MONDO!» Colloquio di Papa Francesco con i Superiori Generali

«SVEGLIATE IL MONDO!» Colloquio di Papa Francesco con i Superiori Generali Colloquio di Papa Francesco con i Superiori Generali Antonio Spadaro S.I. Ore 9,25. Aula nuova del Sinodo in Vaticano Quando Papa Francesco parla «a braccio» e dialoga, il suo discorso ha un ritmo ad «ondate»

Dettagli

Ma Lo Sai Tu Che...?

Ma Lo Sai Tu Che...? Ma Lo Sai Tu Che...? ...che il battesimo in acqua fatto nei titoli di Padre, Figlio e Spirito Santo (Matteo 28:19) per Dio non è valido? Tu dirai: Perché non è valido?. La risposta è semplice: Non è valido

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI

Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Circolare n.20 Roma, 4 marzo 2011 Prot. n. 1483 Ai Direttori Generali degli Uffici Scolastici Regionali LORO SEDI Al Sovrintendente Scolastico della Provincia di BOLZANO Al Dirigente del Dipartimento Istruzione

Dettagli

Ecumenismo ECCLESIOLOGIA

Ecumenismo ECCLESIOLOGIA Ecumenismo ECCLESIOLOGIA La Chiesa: verso una visione comune C o m m i s s i o n e f e d e e c o s t i t u z i o n e d e l C o n s i g l i o e c u m e n i c o d e l l e C h i e s e Trent anni dopo il «Documento

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045

BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045 BELARDINELLI SERGIO, (I), Prof., PH.D (Perugia) Inc., Storia della famiglia: dalle società arcaiche alla post-modernità Corso Matteotti, 33-61045 Pergola (PU) Tel. - Fax abitazione: 0721.77.89.92 E-mail:

Dettagli

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000

Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Confessione-Assoluzione censure-decreto 2000 Facoltà di assolvere da tutte le censure non riservate e non dichiarate L.V.D. XCI (2000) pp. 127-131 per tutto l anno Santo L anno giubilare in corso ha come

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE. Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario

L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE. Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario L AMORE DI CRISTO CI SOSPINGE Lettera del Consiglio Episcopale Permanente alle comunità cristiane per un rinnovato impegno missionario Il Convegno Nazionale missionario del settembre 1998 a Bellaria, intitolato

Dettagli

Il Vangelo della famiglia in un mondo globalizzato

Il Vangelo della famiglia in un mondo globalizzato Il Vangelo della famiglia in un mondo globalizzato Mons. Vincenzo Paglia Presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia Tra pochi mesi si riunirà a Roma il Sinodo Ordinario dei Vescovi su La Vocazione

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57

Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 DOMANDA DI ISCRIZIONE Al Dirigente Scolastico Istituto Comprensivo Statale L. d Vinci Via L. Da Vinci,73 20812 Limbiate (MB) - Tel. 02-99.05.59.08 - Fax. 02-99.05.57.57 _l_ sottoscritt in qualità di padre

Dettagli

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco

PROMOSSI ALLA GLORIA. Curtatone, non lontano dalla stazione Termini, ospite il pastore di origine svizzera Herman Parli, Francesco Pagina 1 di 5 Francesco Toppi 1928-2014 di Eliseo Cardarelli PROMOSSI ALLA GLORIA Francesco Toppi 1928 2014 Il pastore Francesco Toppi era nato a Roma il 1 gennaio del 1928, da Gioacchino e Gina Gorietti,

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico

La rappresentazione dello spazio nel mondo antico La rappresentazione dello spazio nel mondo antico L esigenza di creare uno spazio all interno del quale coordinare diversi elementi figurativi comincia a farsi sentire nella cultura egizia e in quella

Dettagli

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti»

1) Un Liceo classico. 2) Il Liceo «Franchetti» Studenti-LRF-2013 Utenti che hanno svolto il test: 262 Famiglie-LRF-2012/2013 Utenti che hanno svolto il test: 173 1) Un Liceo classico Risp. 1) È ancora una scelta valida (Utenti: 140 Perc.: 53.44%) Risp.

Dettagli

La santità al femminile

La santità al femminile Chiavari, 25 settembre 2010. La santità al femminile Introduzione Prima di parlare di santità al femminile, vorrei dedicare la prima parte della nostra riflessione alla santità e alla sua condizione nella

Dettagli

La donna, custode dell essere umano

La donna, custode dell essere umano La donna, custode dell essere umano Breve Introduzione alla Lettera apostolica Mulieris dignitatem Joseph Card. Ratzinger L Osservatore Romano 1 ottobre 1988 Chi vuol leggere e capire nel senso giusto

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ

GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE PACE E SALUTE NEL SIGNORE GESÙ GIUSEPPE PELLEGRINI VESCOVO DI CONCORDIA-PORDENONE AI PRESBITERI E AI DIACONI AI FRATELLI E ALLE SORELLE DI VITA CONSACRATA AI FEDELI LAICI E A TUTTI GLI UOMINI E LE DONNE DI BUONA VOLONTÀ DI QUESTA NOSTRA

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA

IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Numeri 5/6 1 luglio 2004 IL VOLTO MISSIONARIO DELLE PARROCCHIE IN UN MONDO CHE CAMBIA Nota pastorale dell Episcopato italiano Introduzione Pag. 129 I. Comunicare e vivere il Vangelo tra la gente in un

Dettagli

I CHE COS È L ESEGESI?

I CHE COS È L ESEGESI? I CHE COS È L ESEGESI? Esegesi è una parola di origine greca (greco: exégesis) usata da Tucidide nel senso di «racconto, esposizione», da Polibio nel senso di «spiegazione, commento», da Platone nel senso

Dettagli