FESTIVAL a Milano gennaio e 1 febbraio - 1 EDIZIONE -

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FESTIVAL a Milano 30-31 gennaio e 1 febbraio - 1 EDIZIONE -"

Transcript

1 FESTIVAL a Milano gennaio e 1 febbraio - 1 EDIZIONE - L ALTRA FACCIA DELLA CINA per conoscere quello che ancora non si sa e per comprendere quello che già si conosce Organizzato in collaborazione dei: The World Community of I.C.&T.D..

2 EVENTO 1 Edizione del Festival della CINA: per conoscere quello che ancora non si sa e per comprendere quello che già si conosce Contenuto Cartella Stampa - Arriva Il Festival - Conoscere la CINA: la sua storia: o Gli eventi o I workshop o Le mostre o Le conferenze - Il Programma della manifestazione - Scheda della manifestazione - CD di presentazione

3 Dove trovare, in 3 giorni, tutta la magia e il fascino dell universo Cina. Come conoscere e incontrare i protagonisti di una cultura e di una filosofia millenaria che con le sue danze, i suoi sapori, i suoi riti e la spiritualità, la disciplina, irresistibilmente ha affascinato dal medioevo ai nostri giorni. Da Venerdì a Domenica l appuntamento con un evento unico nel suo genere: L altra faccia della CINA: per conoscere quello che ancora non si sa e per comprendere quello che già si conosce la sola manifestazione in Italia interamente dedicata alla scoperta del favoloso universo cinese, che oggi si presenta a noi in una veste controversa e per far vivere, l incantesimo dell Estremo Oriente, della Grande Muraglia, delle arti marziali, alle persone innamorate dei misteri della mente. La variegata cucina, il massaggio cinese, l artigianato, gli spettacoli, le coinvolgenti abilità delle acrobazie, la danza e musica cinese. Senza dimenticare il Cinema, le festività: il capodanno cinese con l immancabile DRAGO simbolo di potenza, spiritualità e rinnovamento..

4 Organizzazione di.. La Prima edizione è prestigiosa e ricca di colpi di scena. Organizzata in collaborazione con Emy Blesio presidente della The World Community of I.C.& T.D. già Direttrice Artistica del Festival dell India organizzato al Forum d Assago, Milano, che ha avuto presenze (nelle quattro edizioni complessivamente più di visitatori) Gli ospiti del Festival possono inoltre ammirare le coinvolgenti esibizioni dei ballerini della Repubblica Popolare Cinese con le loro incredibili evoluzioni, dei monaci Shaolin che propongono le origini del kung fu, la musica classica proposta da giovanissimi Maestri e interpreti e altrettanto giovanissimi autori. Durante le tre giornate della manifestazione, gli spazi espositivi ospitano esposizioni artigianali, dove sono esposti prodotti tipici, in un atmosfera suggestiva di danze e musiche, di proiezioni inedite e performance artistiche, di spazi dedicati al benessere, alla luce delle tradizionali lampade cinesi. I visitatori sono coinvolti dagli spettacoli, concerti, esibizioni acrobatiche con torce infuocate, workshops di massaggio e lezioni di danza e di yoga, massaggi Degustazione rituale del Té, ecc.

5 Orari d apertura Venerdì dalle ore alle ore Sabato dalle ore alle ore24.00 Domenica dalle ore alle ore

6 Spazi espositivi RIPARTIZIONE: SALA RECEPTION e per Itinerario n.1: Conoscere la Cina SALACONFERENZE SALE WORKSHOPS SALE BOTTEGHE ARTIGIANALI E RISTORAZIONE TEATRO PER SPETTACOLI E TAVOLE ROTONDE SALE DEL BENESSERE PICCOLE SALETTE PER MASSAGGI SALE PER ESPOSIZIONI e Itinerario n.2: La Cerimonia del Tè SALA PER ACCOGLIERE LE SCUOLE per Itinerario n.3: La scrittura meditativa alla ricerca del Sé SALA PER PROIEZIONI

7 ITINERARIO n.1 CONOSCERE LA CINA Pannelli con scritte e fotografie illustranti la Storia La Cina è stata abitata dall'uomo fin da tempi antichissimi: i resti umani ritrovati e classificati come specie ominide a sé (Sinanthropus pekinensis o uomo di Pechino) risalgono a circa anni fa. La società cinese passò da matriarcale ( anni fa) a patriarcale (5.000 a. C.) sviluppando l'agricoltura e l'artigianato. Di questo periodo non abbiamo fonti storiche al di fuori di miti e leggende tramandate oralmente: le tre grandi figure di questi miti sono Huang Di, l'imperatore Giallo, il primo a unificare la Cina, Lei Zu, sua moglie, che introdusse il baco da seta, e Yu il Grande ( a.c.) che introdusse l'uso delle armi di bronzo e la dinastia Xia, la prima della storia nazionale. Successivamente ci fu l epoca dei regni combattenti conclusa con l unificazione di tutta la Cina nel 221 a.c. con la fondazione della dinastia Qin. Da qui in poi la storia cinese si identifica con l'impero Han, seguito da varie dinastie ufficiali, fino allo scoppio della Guerra dell'oppio fra Cina e Inghilterra, aprendo il periodo delle concessioni agli stranieri. Dopo un secolo di rivolte e turbolenze, sedate con l'aiuto di potenze europee e del Giappone, l autorità imperiale si indebolì sempre di più e nel dicembre 1911, a Nanchino viene proclamata la Repubblica, ponendo fine al Celeste Impero. Due guerre civili fra nazionalisti e comunisti ( e ) e l'invasione giapponese ( ) termineranno con la proclamazione della Repubblica Popolare Cinese di Mao Zedong il primo ottobre Nella seconda metà del Novecento, si afferma una linea economica che inizialmente segue il modello sovietico e poi tenta un percorso alternativo che porterà al disastro del Grande balzo in avanti. La terribile carestia, la repressione, i lavori forzati e la Rivoluzione Culturale in cui furono protagoniste le Guardie Rosse, provocheranno decine di milioni di morti. Dopo le diverse carestie nel Paese, gli scontri politici interni del Partito, si afferma Deng Xiaoping, che riorganizza l'economia cinese, favorendo il riconoscimento costituzionale della proprietà privata e l'apertura del mercato ad investimenti esteri. Le proteste di Tien An Men, non fermano la politica del Partito Comunista, che dopo il ritorno di Hong Kong e Macao, porta l'economia cinese ai primi posti del globo

8 Continua CONOSCERE LA CINA (ITINERARIO N.1). La prima unificazione La prima dinastia di imperatori cinesi è la dinastia Xia, fondata dal Grande Yu che lasciò il trono al figlio Qin e ai suoi discendenti, nel 2200 a.c.: l'ultimo Xia fu Jie, che venne detronizzato dai fondatori della successiva dinastia Shang nel 1766 a.c. Durante quest'ultima nascono i primi pittogrammi, incisioni su dorsi di tartaruga a scopo augurale e divinatorio, che in seguito divennero gli ideogrammi della scrittura cinese: questa venne poi codificata durante il regno della dinastia successiva, gli Zhou, che regnarono dal 1122 a.c. al 770 a.c. In questo periodo il regno è sempre più diviso e iniziano le prime lotte fra province, che si accentua durante il periodo Chunqiu (Primavere e Autunni) a.c., che segna l'ingresso della cina nell età del ferro: in questo periodo nasce e insegna Confucio. Alla fine la litigiosità dei principi locali smembra il regno degli Zhou e si apre il periodo dei Regni Combattenti, in cui la Cina è frammentata in una decina di regni in perenne lotta fra di loro. In realtà, anche se queste dinastie sono incluse tra quelle imperiali, fino al 221 a.c. l'impero Cinese propriamente detto non esiste, poiché questi regni non estendono il loro controllo se non che una parte della Cina. Inoltre i poteri locali sono ancora molto forti e l'economia è basata sulla schiavitù, un po' come succede nell'impero Romano. Sarà lo stesso primo imperatore della dinastia Qin che unificherà la Cina a inventare un nuovo titolo, Huangdi, per designare una forma più alta di autorità e potere: quello dell'imperatore di tutta la Cina. La Cina nel periodo dell'impero Nel 221 a.c. Ying Zheng, re dello stato di Qin, nell'odierna provincia dello Shaanxi, unifica definitivamente la Cina e nominandosi In Shihuangdi, cioè "primo augusto imperatore di Qin", fonda la prima dinastia imperiale moderna, la dinastia Qin, che dura solamente undici anni. In questo periodo inizia la costruzione della Grande Muraglia, vengono unificate le unità di misura e la lunghezza dell'asse dei carri. Viene codificata per la prima volta la scrittura cinese, ad opera del primo ministro Li Si, che pubblica il primo catalogo ufficiale con caratteri.

9 Continua CONOSCERE LA CINA Dopo un periodo di turbolenza seguito alla caduta dei Qin, si consolida il potere della dinastia Han, che regna per circa quattro secoli, fino al 220 d.c.: sotto la dinastia Han si apre la via della seta e inizia il commercio con le province romane d'oriente. L'impero comincia ad espandersi nell'asia continentale, mentre il confucianesimo si afferma come ideologia della classe dirigente cinese. Viene inventata la carta, nel 105 a.c. Al cadere della dinastia Han, l'impero si spezza di nuovo in tre stati (periodo dei Tre Regni, ): regno Wei a nord, regno Shu nell'attuale provincia del Sichuan e il regno Wu a sud. la divisione è favorita dall'introduzione del Buddhismo. Segue la dinastia Jin denominata "occidentale" nel periodo tra il 265 e il 316, durante la quale si verifica una riunificazione per un breve periodo, e "orientale" nel periodo tra il 317 e il 420 che vede Nanchino come capitale; dal 420 al 589 circa la Cina resta divisa tra le dinastie del Nord e del Sud, una nuova riunificazione avviene sotto la Dinastia Sui durante la quale la capitale diventa Xi'an; succede la Dinastia Tang dal 618 al 907, uno dei periodi di massima fioritura della cultura cinese, mentre il periodo dal 907 al 960, detto "delle Cinque Dinastie e Dieci Regni", porta alla Dinastia Song dal 960 al Tra il periodo Tang e quello Song viene inventata la polvere da sparo, la stampa e la bussola. Il periodo successivo è segnato dall'invasione dei Mongoli sotto la guida di Gengis Khan e dei suoi discendenti, i quali liquidano la dinastia Song e fondano con Kublai Khan la dinastia Yuan dal 1279 al 1366, all'inizio della quale risalgono i viaggi di Marco Polo in Cina. Inizialmente la Cina fa parte dello sterminato Impero Mongolo e Kublai Khan era al tempo stesso sovrano di entrambe le entità territoriali; con la frammentazione dei vari Khanati, la dinastia Yuan si limita a governare la Cina. Il dominio mongolo è caratterizzato da una grave crisi demografica e gli invasori faticano a integrarsi con i vinti fino a che una rivolta popolare porta alla cacciata dei Mongoli ed alla fondazione di una nuova dinastia nazionale, la dinastia Ming dal 1368 al In seguito alla crisi dei Ming, i Manciù invadono la Cina e la conquistano fondando la Dinastia Oing dal 1644 al 1911, la quale porta l'impero alla massima estensione territoriale ma lentamente entra in crisi. Ad aggravare la crisi è l'intrusione delle potenze imperialistiche europee, in particolare dell'inghilterra, la quale scatena le Guerre dell'oppio. Interi territori finiscono sotto l'influenza degli europei e dei giapponesi e la crisi dell'impero si fa irreversibile. Tutto ciò si conclude con l'abdicazione del giovane Pu Yi[5], il 12 febbraio Diversi furono i tentativi di modernizzazione in questo periodo: mentre in Giappone questo aveva successo, in Cina fu represso dopo la morte dell'imperatore Kuang-Hsiü, padre dell'ultimo imperatore. Anche l'occidentalizzazione della Cina, tentata più volte dagli europei a partire dal XVII secolo e culminata con l'irruzione coloniale dalla seconda metà del secolo XIX, è stata assorbita e trasformata nel corso del XX secolo in una singolare forma di comunismo nazionale, uno dei fattori dominanti nella scena internazionale del secondo dopoguerra, facendo dell'antico "Impero di Mezzo" uno dei poli della politica mondiale anche nell'era post-comunista.

10 2 itinerario: La STORIA del Té Qualunque ne sia la varietà, l origine del tè è in Cina e, se la leggenda la attribuisce a una casuale scoperta del divino Shen Nong, sovrano mitico e padre dell agricoltura ( a.c.), i buddhisti preferiscono raccontare che sia stato Bodhidharma, il monaco indiano che introdusse la forma del buddhismo zen in Cina, a dare origine alla prima piantina di tè. Si narra che egli si asportò un giorno le palpebre per punirsi di essersi addormentato durante la meditazione: nel punto in cui le palpebre caddero in terra, vi nacque la prima pianticella del tè, le cui foglie hanno infatti la forma di una palpebra e il cui infuso rappresenta da allora un aiuto ai monaci per vegliare nelle lunghe ore notturne della meditazione.per quanto suggestivi possano essere le leggende sulla nascita del tè e associati allo spirito di degustazione dell infuso, più fondate appaiono le teorie basate sullo studio dell onomastica del tè nel corso della storia. Il più antico termine attribuito al tè è il carattere tu, assai simile al carattere cha, in adozione oggi, ma con un trattino orizzontale in più nella forma grafica. Il carattere tu risale già ai tempi di Confucio (VI secolo circa a.c.) e nelle fonti indica un erba offerta in occasione di cerimonie funebri. Nel periodo delle Dinastie del Nord e del Sud ( d.c.), l abitudine di bere il tè si diffuse poi rapidamente nella Cina meridionale e, successivamente e più lentamente, anche nelle regioni settentrionali. Fu soltanto in epoca Tang ( d.c.), però, che l abitudine del consumo del tè si diffuse in tutto il paese, entrando a far parte dei costumi del popolo cinese e potendosi annoverare tra le sue arti, insieme alla pittura, calligrafia, poesia o weiqi (scacchi). Fu in questo periodo infatti, a cavallo dell VIII secolo, che Lu Yu scrisse il "Canone del tè", il più antico e il più importante trattato al mondo sulla coltivazione, preparazione e degustazione del tè.

11 Continua La STORIA del Té Durante la dinastia Tang, si stimava che il tè migliore provenisse dai giardini di Yangxian, un area montuosa situata tra le attuali province costiere dello Zhejiang e dello Jiangsu: con la definizione di "giardini da tè" non si indicano per l appunto luoghi all aperto riservati alla degustazione del tè, ma i luoghi di coltivazione e così gran parte di questa regione fu in quel periodo destinata alla piantagioni da tè. Quando verso la fine dell VIII secolo un messo imperiale, incaricato di ispezionare quelle zone, ne spedì a corte una quantità di mille once, questa, per tutta risposta, ne richiese una fornitura annuale. Nacque così la pratica del "tributo del tè", che ebbe per molti secoli fondamentale importanza nella economia agricola cinese. Oltre trentamila persone, entro la fine dell VIII secolo, erano impegnate, per un periodo di trenta giorni all anno, nella raccolta e nella essiccazione del tè destinato al tributo imperiale. Scelto un giorno propizio della terza luna del calendario lunare (approssimativamente nel mese di aprile), i funzionari addetti al controllo del tributo del tè offrivano sacrifici alle divinità di montagna, riunendosi sulle pendici del monte Meiling; quindi, alle prime luci dell alba, iniziava la raccolta. Il tè infatti avrebbe conservato la sua fragranza solo se raccolto quando fosse stato ancora ricoperto di rugiada del mattino: migliaia di raccoglitrici, guidate dal suono dei tamburi e dei piatti, indossando ben visibili contrassegni di riconoscimento perché nessun ladro potesse confondersi in mezzo a questo esercito, lavoravano nelle ore gelate del mattino, spigolando con le unghie i teneri germogli, in modo da evitare qualsiasi contaminazione delle foglie con il calore o il sudore delle dita.

12 Continua La STORIA del Té La raccolta si interrompeva a mezzogiorno, mentre la restante parte del giorno sarebbe stata interamente dedicata alle operazioni di essiccazione in un forno speciale e alla polverizzazione delle foglie, dalle quali infatti si otteneva una pasta che, collocata negli appositi stampi, sarebbe divenuta quindi dura e compatta come una focaccetta, forma nella quale il tè veniva allora impacchettato e spedito. Fiorita così in epoca Tang, l arte del tè raggiunse nuove glorie con l imperatore Huizong dei Song settentrionali ( ), al quale si deve una delle opere letterarie sul tè, il Daguan Chalun o Trattato del tè. La varietà più pregiata fu chiamata in questo periodo beiyuan, dal nome del più celebre dei quarantasei giardini imperiali riservati alla coltivazione e lavorazione del tè, dotato ciascuno dei propri forni e delle proprie attrezzature per l essiccazione e il trattamento termico delle foglie. Le case da tè avevano allargato intanto la loro popolarità, e non solo tra i ceti benestanti, così andavano differenziandosi per la qualità e il numero di servizi, a seconda della località nella quale sorgevano o della clientela cui si rivolgevano: le più lussuose si distinguevano per il pregio degli arredi, per la presenza di pini e cipressi nani (allora particolarmente in voga), per l esposizione di preziose opere di calligrafi, per il tè servito nella porcellana più trasparente su vassoi di lacca pregiata. Nelle città, anche al di fuori delle case da tè, l infuso campeggiava sovrano nelle abitudini dei Cinesi: se ne bevevano enormi quantità e il tè sostituiva l acqua, anche al di fuori del pasto, come d altronde avviene ancor oggi nel costume nazionale.

13 Continua La STORIA del Té Dopo gli anni del periodo mongolo, designato con il nome cinese di Yuan ( ), a partire dall epoca della dinastia Ming ( ) si diffuse l uso della conservazione del tè sfuso, in foglie piuttosto che in panetti compressi, e tale abitudine si è di fatto mantenuta fino ai giorni nostri. Intanto, la richiesta di tè da parte delle popolazioni di confine, già forte e pressante in epoca Song, si era fatta addirittura massiccia: l Ufficio responsabile del baratto del tè con i cavalli mongoli era stato posto sotto il controllo delle più importanti gerarchie dell esercito. Fu in questo periodo che il tè giunse in Europa. A partire dalla seconda metà del XVI secolo, i Portoghesi, ottenuta in concessione la penisola di Macao, intrapresero fiorenti traffici e portarono alla corte di Giovanni IV, tra le altre preziose mercanzie, anche le prime modeste quantità di tè. Fu però la Compagnia olandese delle Indie orientali a dare avvio nell anno 1610 alla prima vera e propria attività di importazione del tè. Solo un secolo più tardi la Compagnia britannica delle Indie orientali ne seguì le orme, per soddisfare la richiesta del mercato inglese e nel XIX secolo anche quello francese e tedesco. Nel Seicento insieme ai pionieri olandesi, gli zar di Russia avevano mostrato un equivalente interesse commerciale per il tè: fu con il regno di Pietro il Grande ( ) che le preziose foglioline giunsero nei paesi scandinavi e nell impero asburgico. Il carattere cinese usato per il tè si pronuncia chà, ma in alcuni dialetti delle aree costiere cambia in tei: da ciò proviene la differente denominazione di cha o chai assunta in Russia, nell Asia centrale e in India, dove il tè giungeva infatti via terra, rispetto alla denominazione di tè o tea nell Europa occidentale, dove le spedizioni di tè giungevano attraverso porti della Cina sud-orientale. In Cina intanto veniva abolita la vecchia tassa sul tè: esso era diventato tanto necessario alla popolazione quanto altri generi di prima necessità e si annoverava ormai tra questi insieme all olio, sale, legna, riso, salsa di soia e aceto. Se dunque la Cina ha dettato per prima le regole di degustazione, tuttavia il tè, diffondendosi nel mondo, ha vissuto la sua storia originale e indipendente, assumendo il gusto che popoli differenti gli hanno di volta in volta conferito seguendo le proprie preferenze. Parte del blog "Insieme a tè" ~ Scritto da Acilia PERMALINK

14 ITINERARIO N.3: La scrittura meditativa alla ricerca del Sé Secondo la leggenda, nell antichità un tale chiamato Cang Jie, guardando in alto il sole, la luna e le stelle e in basso i monti, i fiumi, gli uccelli e gli animali, prese a raffigurarli, creando diverse forme: così nacquero i caratteri Han ed infine l arte della calligrafia cinese. Nella sua lunga evoluzione, la calligrafia cinese si è sviluppata gradualmente da forme pittografiche a linee e strutture astratte. Anche la forma degli ideogrammi ha conosciuto numerosi cambiamenti: dai "Jia Gu Wen", iscrizioni su ossa o corazze di tartaruga, ai "Jin Wen", incisioni su bronzo, al "Da Zhuan", grandi caratteri da sigillo, al "Xiao Zhuan", piccoli caratteri da sigillo, al "Li Shu", scrittura ufficiale, al "Kai Shu", scrittura standard, e al "Xing Shu" e " Cao Shu", corsivo. I Jia Gu Wen, iscrizioni su ossa o corazze di tartaruga, la più antica forma di calligrafia cinese conservata fino ad oggi, risalgono ad oltre 3700 anni fa. I Jin Wen sono iscrizioni incise sulle campane e su recipienti di bronzo risalenti al tardo periodo Shang e all epoca Zhou (dall 11 secolo al 256 a.c.). Si chiamano anche "Zhong Ding Wen", ossia "caratteri delle campane e dei tripodi". Il "Da Zhuan" nacque in epoca Zhou. Dopo l unificazione della Cina nel 221 a.c. il primo imperatore Qin Shihuang unificò anche i caratteri, sostituendo i "Da Zhuan", grandi caratteri da sigillo, con i "Xiao Zhuan", piccoli caratteri da sigillo. La scrittura "Xiao Zhuan" derivata da "Da Zhuan" è squadrata, regolare e chiara. Li Shu, o scrittura ufficiale, nacque in epoca Qin. In epoca Han (206 a.c. 220 d.c.) diventò la scrittura ufficiale del paese. Poichè allora la calligrafia era uno dei criteri di scelta dei funzionari, il suo studio diventò molto comune in tutta la società. La maturazione del Li Shu arrecò per la prima volta un cambiamento sostanziale degli ideogrammi cinesi, ponendo fine alla scrittura verticale e rettangolare e creando la scrittura orizzontale piatto-quadrangolare di oggi.

15 Continua... LA SCRITTURA MEDITATIVA alla ricerca del Sé Kai Shu, o scrittura standard, chiamata anche Zhen Shu, nacque nell epoca Han Occidentale e maturò negli ultimi tempi degli Han Orientali. Ha già 2100 anni di storia. Ancora oggi il Li Shu è la scrittura standard degli ideogrammi cinesi Han. Il corsivo Xing Shu nacque nel tardo periodo degli Han Orientali. E una scrittura a metà strada tra il Kai Shu e il corsivo Jin Cao e ha assorbito i punti migliori del Kai Shu e del corsivo. I caratteri di questa scrittura sono chiari, facilmente comprensibili e si scrivono leggermente. Il corsivo Cao Shu, in genere, sin dalla nascita degli ideogrammi Han, venne compreso nei diversi tipi di scrittura. In epoca Han, il Cao Shu diventò un tipo speciale di scrittura. Esistono tre tipi di Cao Shu: Zhang Cao, Jin Cao e Kuang Cao. La scrittura cinese appare come un sistema di scrittura pienamente sviluppato nella seconda parte della dinastia Shang (14-11 sec. a.c.). Da questo periodo abbiamo numerosi esempi di scrittura su ossa e gusci di tartaruga, per la maggior parte in forma di brevi testi divinatori. Dello stesso periodo esiste anche un certo numero di iscrizioni su recipienti di bronzo di vario tipo. Il primo tipo di scrittura è conosciuto come scrittura su ossa oracolari, il secondo come scrittura su bronzi. La scrittura di questo periodo è già pienamente sviluppata, capace di testimoniare la lingua cinese. La scrittura cinese venne adottata dalla Corea nel IV secolo d.c. e dal Giappone,dall'Annam nel VII secolocome la pittura, la calligragia cinese è riconosciuta in tutto il mondo come una vera e propria forma d'arte, conuna indiscutibile qualità estetica... Un libro di grande valore che nasce dalla passione e dalla esperienza artistica di un famoso pittore e calligrafo e che ci permette di avvicinarci all'affascinante mistero degli ideogrammi della lingua cinese. Secondo la tradizione la scrittura cinese è strettamente legata al mondo naturale, da cui avrebbe avuto origine. Al di là delle leggende sulla sua genesi, si può considerare che la scrittura abbia alla propria base la formula principale della filosofia cinese, che può essere individuata nell'armonia tra il Cielo e l'uomo: (in cinese Tian ren he yi).

16 Il Buddhismo Al pari del Cristianesimo e dell'islam, il Buddismo, nato come una grande "eresia" del Brahmanesimo, si è sviluppato come dottrina universale del riscatto dal dolore e della salvezza, nel lungo periodo di tempo che ha visto sorgere, affermarsi e decadere il sistema sociale basato sulla schiavitù, tra il sec. VI a.c. e l'vii d.c. Oggi è praticamente la quarta comunità religiosa mondiale, dopo Cristianesimo, Islam e Induismo, e conta almeno milioni di seguaci. Il periodo storico che ha caratterizzato questa prima religione veramente universale è stato ricchissimo di fermenti culturali mondiali. Fra l'viii e il VI sec. a.c. sono accaduti dei veri terremoti spirituali in tutte le civiltà superiori, dal bacino del Mediterraneo alla Cina. Prendendo come punto di riferimento l'illuminazione di Siddartha Gotama (circa 523 a.c.), abbiamo che in Grecia tramontano le antiche monarchie di origine sacrale e si sviluppa la filosofia di Pitagora da Samo, Eraclito da Efeso e quella degli Eleati. In Cina, ove insegnano Confucio e Lao Tsu, si estingue l'idealizzato periodo di "Primavere e Autunni". In Persia domina la religione di Zarathustra. A Roma crolla la monarchia. Nel Vicino Oriente declinano le civiltà teocratiche come quella egizia e assiro-babilonese. In pratica gli uomini abbandonano progressivamente il primato dell'intelligenza intuitiva e ispirativa, e tendono a sviluppare l'intelligenza logico-discorsiva. Lo schiavismo ha bisogno di basi più solide per essere giustificato o, quanto meno, tollerato. Questa nuova intelligenza delle cose cerca la verità delle cose nell'interiorità dell'essere umano o in un mondo visto con occhi più disincantati, con una mente meno disponibile a credere in spiegazioni mistiche o in tradizioni arcane. Più in particolare si deve dire che il Buddismo conseguì un immediato successo perché nell'india del VI a.c. la religione brahmanica non solo esprimeva interessi meramente di casta, ma anche perché i sacerdoti, da mediatori tra uomini e divinità, avevano esaltato l'atto di mediazione, il rito, come atto assoluto, facendo dipendere la salvezza da un ritualismo alquanto formale e complicato.

17 Pittura Mitologica Cinese: Dipinti tradizionali Itinerario culturale: Marco Polo Mostra fotografica: Atmosfere antiche e moderne Mostre: Le arti visive

18 RITUALI LE DANZE (classiche, moderne, folk) MOSTRE FILM - DOCUMENTARI Le ARTI ESPRESSIVE

19 Le ARTI ESPRESSIVE: IL TEATRO Il teatro cinese ha origini antichissime. Fino all'introduzione in Cina dei generi teatrali occidentali, alla fine del XIX secolo, il teatro cinese ha in gran parte coinciso con la cosiddetta opera cinese, che si è sviluppata in una miriade di generi diffusi nelle varie province della Cina. Altre forme tradizionali di spettacolo sono le ombre cinesi e il teatro di marionette e burattini.

20 Per rendere ancor più unica e speciale l esperienza dell universo cinese, si propone al pubblico una dimostrazione di arti marziali, di danza e di abilità, tradizioni ricche di fascino di questo Paese. Un esperienza preziosa per chi vuole avvicinarsi a un mondo fatto di antica saggezza e spiritualità. Le DIMOSTRAZIONI per BAMBINI e ADULTI

21 Lo YOGA Lo Yoga (dalla radice sanscrita Yuj, "aggiogare, unire") è un antichissimo e complesso sistema di conoscenze, frutto prezioso della plurimillenaria cultura indiana e che è stata la base delle arti marziali cinesi. Servendosi di una vasta scelta di tecniche, lo Yoga promuove e rende possibile l'integrazione dei vari piani dell'esistenza umana, Gli esercizi Yoga hanno dunque il compito di equilibrare e dominare le forze contrapposte del nostro organismo. Con la pratica regolare e costante sentiamo affiorare in noi benessere, calma e lucidita mentale. Si sviluppa un atteggiamento di maggiore responsabilità e centratura, per affrontare al meglio le prove e le sfide della vita quotidiana. Lavorando sul piano psico-emozionale, il praticante di Yoga riesce a definire meglio il proprio cammino esistenziale, servendosi di insegnamenti spirituali universali e divenuti nel tempo patrimonio comune dell'umanità. Le TECNICHE DELLO YOGA servono ad armonizzare il sistema corpo-energia-mente, e lasciano scaturire nel praticante forza, determinazione, chiarezza di idee. L'esecuzione di asana si accompagna a un senso di benessere e di stabilità.

22 Spazio BENESSERE TRATTAMENTI MASSAGGI NUOVE RICERCHE LA CUCINA

23 La medicina e il massaggio in Cina Il Massaggio Cinese è una delle pratiche più diffuse in Cina e le numerosissime indicazioni che permettono di curare senza ricorrere agli aghi o ai rimedi farmacologici sono il motivo della larghissima diffusione nel tessuto popolare cinese. Tuttavia, in Occidente, solo da qualche anno questa pratica terapeutica ha conosciuto la giusta enfatizzazione probabilmente perché è maggiormente sentita, nella popolazione occidentale, la necessità di essere curati con sistemi non invasivi che si occupino dell'intera persona, anche laddove le mani sembrano non andare (psiche, sentimenti). Di massaggio si parla già nella prima opera di Medicina Cinese universalmente conosciuta, il Huang Di Nei Jing, successivamente molte altre opere trattano estesamente di Massaggio. Il massaggio cinese fonda le sue radici nell antica medicina ayurvedica indiana

24 La Lettura dei Ching (i King) Libro dei Mutamenti con Yuko Tamei Sacre Scritture Taoiste Canone taoista - La Via e la Virtù - Il Vuoto Perfetto Il libro di Zhuang - I Mutamenti I CHING o KING è il Libro dei mutamenti, conosciuto anche come Zhou o I Mutamenti (della dinastia) Zhou è ritenuto il primo dei testi classici cinesi sin dalla nascita dell impero cinese (II secolo a.c.). È sopravissuto alla distruzione delle biblioteche operata dal "primo imperatore", Qin Shi Huang Di. Lo Yi Jing è diviso in due porzioni, jing o 'classico' e zhuan o 'commentario', composti in momenti differenti ma tramandati come testo unico da due millenni circa. La porzione jing è composta da sessantaquattro unità, ognuna basata su un esagramma (gua) composto di sei linee che sono o continue (---) rappresentanti il principio yang o interrotte (- -) rappresentanti il principio yin. Considerato da Confucio libro di saggezza è utilizzato principalmente a scopo divinatorio.

25 1. SHIATSU 2. YOGA 3. TAI CHI 4. DANZA 5. MUSICA 6. CUCINA CINESE 7. SHAOLIN I Workshops

26 La Musica classica cinese La musica indiana è il più complicato sistema armonico del mondo con una struttura melodica e ritmica assai sviluppata. Un sistema che comprende elaborati ritmi, dalle sfaccettature delicatissime e microtoni insoliti che sono caratteristici della musica indiana. Originariamente era tramandata di generazione in generazione per trasmissione orale e solo più tardi si giunse alla trascrizione. La musica indiana è strettamente legata alla tradizione vedica: già nell epoca del SamaVeda (uno dei quattro Veda, le sacre scritture più antiche) si menziona una scala di otto note. Mentre nel nord la musica indiana avvertì contaminazioni persiane e arabe (il canto hindustano utilizza le lingue hindi, urdu o sanscrito), nel sud rimase fedele alla tradizione senza influenze esterne e fu chiamata carnatica (il canto carnatico è prevalentemente di lingua tamil).carnatico in tamil significa antico, tradizionale.

L UNIVERSO NEI CARATTERI. Il rapporto tra scrittura e cultura nella Cina antica e moderna. Dott.ssa Serena Ballarini

L UNIVERSO NEI CARATTERI. Il rapporto tra scrittura e cultura nella Cina antica e moderna. Dott.ssa Serena Ballarini L UNIVERSO NEI CARATTERI Il rapporto tra scrittura e cultura nella Cina antica e moderna Dott.ssa Serena Ballarini Fondamenti di scrittura cinese: parola, sillaba, carattere Accenni alla millenaria storia

Dettagli

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya.

LA CIVILTÀ CINESE. Dove. Lavoro sul testo. La civiltà cinese è nata lungo il Fiume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. LA CIVILTÀ CINESE Dove La civiltà cinese è nata lungo il iume Giallo, che scende dalla catena dell Himalaya. Perché si chiama iume Giallo? Giallastro: un colore giallo sporco, non brillante. Perché in

Dettagli

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO 1 1. I tre mondi dell alto medioevo I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO INTRODUZIONE. MEDIOEVO SIGNIFICA ETÀ DI MEZZO, CIOÈ IN MEZZO TRA L ETÀ ANTICA E L ETÀ MODERNA ( MEDIO = MEZZO; EVO = ETÀ). IL MEDIOEVO

Dettagli

2.6 IL SUOLO RAPPRESENTATO: LA CARTOGRAFIA

2.6 IL SUOLO RAPPRESENTATO: LA CARTOGRAFIA 2.6 IL SUOLO RAPPRESENTATO: LA CARTOGRAFIA Si ringrazia per il sostegno DA DOVE VIENI? DOVE VAI? RAPPRESENTAZIONI DEL SUOLO Nel suo abitare il suolo l uomo ha una prima esigenza: definirne i confini e

Dettagli

Natural lifestyle. La storia di Mudra Milano Natural cafè & lifestyle "Dare Anima al corpo, Dare corpo all'anima"

Natural lifestyle. La storia di Mudra Milano Natural cafè & lifestyle Dare Anima al corpo, Dare corpo all'anima Natural lifestyle La storia di Mudra Milano Natural cafè & lifestyle "Dare Anima al corpo, Dare corpo all'anima" Nasce a Milano nell'aprile 2010, nella storica zona Navigli, un luogo dove si fondono discipline

Dettagli

Shaolin Qigong corso di formazione per istruttori

Shaolin Qigong corso di formazione per istruttori SHAOLIN DOLOMITES marzo 2012 - novembre 2013 VERONA corso di formazione per istruttori con il gran maestro Shi Yong Dao in collaborazione con il tempio Shaolin Germania (Berlino) 1 2 Shaolin una tradizione

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

Maria G. Bartolini Bussi - Facoltà di Scienze della Formazione - Università di Modena e Reggio Emilia.

Maria G. Bartolini Bussi - Facoltà di Scienze della Formazione - Università di Modena e Reggio Emilia. Alcune osservazioni sull educazione della prima infanzia in Cina Maria G. Bartolini Bussi - Facoltà di Scienze della Formazione - Università di Modena e Reggio Emilia. L insegnamento del Cinese La lingua

Dettagli

L influenza reale di una progettazione sensibile. Casi Studio.

L influenza reale di una progettazione sensibile. Casi Studio. L influenza reale di una progettazione sensibile. Casi Studio. CONTINUA L INTRODUZIONE 1. L Architettura Feng Shui, è dunque un bacino di conoscenza sintetizzato in questo paradigma delle tre vie, che

Dettagli

I cinesi, i cinesi, i cinesi

I cinesi, i cinesi, i cinesi I cinesi, i cinesi, i cinesi Si fa un gran parlare dei cinesi. Stanno invadendo tutto, dicono. Naturalmente da un punto di vista economico. Si sono adeguati al mercato globale, hanno accettato le regole

Dettagli

LA CINA DI MARCO POLO

LA CINA DI MARCO POLO LA CINA DI MARCO POLO 11 21 Giugno 2012 Lunedì 11 Giugno 2012 - Aosta/Pechino Incontro dei Signori Partecipanti nei luoghi e agli orari comunicati e partenza con bus Granturismo riservato alla volta di

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di

Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di La popolazione Perché partire dalla popolazione? La crescita economica deriva dall energia. E per molti secoli l uomo è rimasto la macchina principale in grado di trasformare il cibo in lavoro. Data l

Dettagli

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi

Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi Classe III F A.S. 2013/2014 Docente: Patrizia Marirossi ISIS I. Calvino -Città della Pieve Liceo scientifico Programma di STORIA LIBRO DI TESTO: GIARDINA-SABBATUCCI-VIDOTTO, Storia, Nuovi programmi, vol.

Dettagli

Kathak. Irene Piccolo

Kathak. Irene Piccolo Kathak Letteralmente significa l arte di raccontare una storia. Trae origine dalle danze devozionali del nord dell India con le quali i cantastorie narravano gesta epiche e sacre della mitologia hindu.

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

India : una terra tanto grande quanto misteriosa!

India : una terra tanto grande quanto misteriosa! India : una terra tanto grande quanto misteriosa! Il nome India fu dato dai colonizzatori inglesi alle terre attraversate dal fiume Indo. Il territorio Il parco nazionale reale di Chitwan Nel parco vivono:

Dettagli

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici

Progetto Guggenheim: Arte segni e parole. I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Progetto Guggenheim: Arte segni e parole I.C. Spinea 1 Scuola Vivaldi classe seconda a.s. 2012-2013 ins. N.Paterno S. Salici Composizione di segni Prove di scrittura Disegnare parole e frasi Coltivare

Dettagli

Saperi di mamma e sapori lontani

Saperi di mamma e sapori lontani Saperi di mamma e sapori lontani Dr.ssa Sun Shuyan Mediatrice cinese LA CINA - 中国 GEOGRAFIA E POPOLAZIONE *La Cina, ha la forma di un gallo, è il terzo paese al mondo per la superficie, prima degli Stati

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

Qualche nota di storia

Qualche nota di storia Qualche nota di storia La Cina è una delle regioni di più antico insediamento umano, lo dimostrano i ritrovamenti dei resti di uno degli antenati preistorici dell'uomo. Nel primo millennio a.c. si impose

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI Società Cooperativa Sociale a r. l. Via Cipro 16/v 36100 VICENZA Info: C.F./P.I: 03497880249 Iscrizione Albo Cooperative: A194708 Progetto Educativo LA PEDAGOGIA DELLA FAMIGLIA E DELLE RELAZIONI FAMIGLIARI

Dettagli

Le schede sono suddivise nei seguenti argomenti, secondo l età dei possibili destinatari e le due aree museali: ANNI 5 11 ANNI 11 16

Le schede sono suddivise nei seguenti argomenti, secondo l età dei possibili destinatari e le due aree museali: ANNI 5 11 ANNI 11 16 Gentile insegnante, preparare una visita al Museo e Villaggio Africano significa affrontare in una prospettiva interdisciplinare qualsiasi aspetto della realtà, dai gesti del corpo ai rapporti familiari,

Dettagli

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015

La religione dei Greci. Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La religione dei Greci Classe 5 E Boragine Valerio Massimo Anno scolastico 2014/2015 La nascita della civiltà greca Noi quest anno abbiamo studiato la nascita della Grecia, la vita quotidiana dei Greci,

Dettagli

LA SECONDA GUERRA MONDIALE

LA SECONDA GUERRA MONDIALE CONCORSO A.N.P.I. IC S.P. DAMIANO Scuola secondaria di 1 grado Classe: 3^C Insegnante: Anita Vitali Discipline: Italiano e Storia Abbiamo colto l occasione offerta da questo concorso per affrontare lo

Dettagli

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8

L Europa e il mondo nel primo Novecento p. 8 Libro misto DVD Atlante Storico Percorso di cittadinanza e Costituzione con testi integrali Materiali aggiuntivi per lo studio individuale immagini, carte, mappe concettuali RISORSE ONLINE Schede per il

Dettagli

Gli studi del cristianesimo in Cina

Gli studi del cristianesimo in Cina Gli studi del cristianesimo in Cina Gli studi del cristianesimo in Cina costituiscono sia un tema vecchio che un orrizonte assai nuovo. Essi hanno percorso le due ultime dinastie dei Ming e dei Qing come

Dettagli

Sezioni VERDE e GIALLA PROGETTO ALIMENTAZIONE COSA MANGIO OGGI?

Sezioni VERDE e GIALLA PROGETTO ALIMENTAZIONE COSA MANGIO OGGI? Sezioni VRD e GIALLA PROGTTO ALIMNTAZION COSA MANGIO OGGI? IL Bruco Maisazio, personaggio che ha accompagnato i bambini nel progetto di continuità nido-infanzia, quest anno ci porterà alla scoperta dei

Dettagli

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi

UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi UN ESTATE CON GLI INDIANI Un libro di Alda Maria Lusuardi Edizioni Disegni: Maria Elisa Cavandoli Copertina: Fabiano Fedi contributi alla seconda edizione: Fabrizio Carletti I edizione: 1998 ed. Creativ,

Dettagli

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA

EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA EVOLUZIONE NELLA PREISTORIA PREISTORIA SCIMMIE ANTROPOMORFE: SONO SIMILI ALL UOMO VIVONO SUGLI ALBERI NELLE FORESTE DELL AFRICA DIVENTANO ONNIVORE: MANGIANO TUTTO, ANCHE LA CARNE DA QUADRUPEDI DIVENTANO

Dettagli

Introduzione alla lingua cinese moderna

Introduzione alla lingua cinese moderna Introduzione alla lingua cinese moderna Per lingua cinese moderna si intende la lingua ufficiale, parlata e scritta, nella Repubblica Popolare Cinese, lingua definita dal 1956 Ptnghuà 普 通 话 (letter.: lingua

Dettagli

IMPERIAL DRAGON FONDAMENTI DEL CHUE STYLE - MOD. B CONSAPEVOLEZZA ED AZIONE PER IL BEN-ESSERE ED IL BEN-ABITARE ROMA EDIZIONE FINE SETTIMANA

IMPERIAL DRAGON FONDAMENTI DEL CHUE STYLE - MOD. B CONSAPEVOLEZZA ED AZIONE PER IL BEN-ESSERE ED IL BEN-ABITARE ROMA EDIZIONE FINE SETTIMANA Feng Shui Lab IMPERIAL Abitare Essere Benessere MASTER PROFESSIONALE FENG SHUI FONDAMENTI DEL CHUE STYLE - MOD B CONSAPEVOLEZZA ED AZIONE PER IL BEN-ESSERE ED IL BEN-ABITARE MIGLIORA IL TUO BENESSERE PSICO-FISICO

Dettagli

PARCO IN COMUNE MILANO. Con il supporto della World Community of Indian Culture & Traditional Disciplines E SURYANAGARA - MILANO

PARCO IN COMUNE MILANO. Con il supporto della World Community of Indian Culture & Traditional Disciplines E SURYANAGARA - MILANO PARCO IN COMUNE MILANO Con il supporto della World Community of Indian Culture & Traditional Disciplines E SURYANAGARA - MILANO Progetto IL PROGETTO è nato dall intenzione di portare la cultura etnica

Dettagli

Questo mese ricorre...

Questo mese ricorre... Questo mese ricorre... rubrica mensile di lavoretti per i più piccoli a cura di Valentina Biletta QING MING JIE Qing Ming Jie è una delle più importanti feste della tradizione cinese: celebra il ricongiungimento

Dettagli

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità

INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità Programmazione IRC 2014-2015 1 INSIEME CON GESÚ è il percorso IRC che vogliamo abbracciare quest anno. Il filo conduttore del percorso è il CORPO, sia perché specchio dell unità della Chiesa, sia perché

Dettagli

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO

LE PRIME CIVILTA. A cura di ANNA CARMELITANO SI SVILUPPARONO. Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO A cura di ANNA CARMELITANO LE PRIME CIVILTA SI SVILUPPARONO Vicino ai FIUMI TIGRI, EUFRATE NILO INDO GIALLO VISSERO VISSERO VISSERO VISSERO I SUMERI, GLI EGIZI GLI INDIANI I CINESI I BABILONESI GLI ASSIRI

Dettagli

CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN

CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN CINA, KIRGHIZSTAN E KAZAKISTAN Programma di Viaggio 19 Giorni - Cod AC 501 LA VIA DELLA SETA Da Pechino ad Almaty, attraversando il deserto di Gobi fino a raggiungere la spettacolare oasi di Kashgar. Da

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

L alimentazione: Alla scoperta del gusto

L alimentazione: Alla scoperta del gusto L alimentazione: Alla scoperta del gusto Breve storia del cibo Anche se preferiamo un bel piatto di pasta siamo tutti accomunati dal bisogno di cibo.oggi non è fame ma è questione di gusto. L uomo primitivo

Dettagli

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto)

LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) LA REPUBBLICA ROMANA (un ripasso della storia prima di Augusto) La Repubblica è una forma di governo. La Repubblica è un modo per governare uno Stato. Nella Repubblica romana c era un Senato e c erano

Dettagli

2MOSTRA INTERNAZIONALE DEL TEATRO PER LE SCUOLE LA MOSTRA 4 GRANDI SPETTACOLI. direzione artistica di GINO LANDI IN SCENA TUTTE LE MATTINE

2MOSTRA INTERNAZIONALE DEL TEATRO PER LE SCUOLE LA MOSTRA 4 GRANDI SPETTACOLI. direzione artistica di GINO LANDI IN SCENA TUTTE LE MATTINE 2MOSTRA Dall 8 Novembre al 27 Gennaio 4 GRANDI SPETTACOLI IN SCENA TUTTE LE MATTINE ALL AUDITORIUM DEL MASSIMO via Massimiliano Massimo, 1 - EUR SCOPRI IL CALENDARIO SU: www.mostradelteatro.it www.auditorium.it

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO

GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA 2013/2014 GIOCHIAMO CON TERRA E FUOCO NIDO D INFANZIA DON DIOLI NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA SAN GIACOMO NIDO e SCUOLA DELL'INFANZIA G.M.PEDRIALI SCUOLA DELL'INFANZIA MARIA IMMACOLATA

Dettagli

LA PARTENZA. La valigia. 1 Con chi farai la valigia? 2 Quali vestiti prenderai con te? 3 Cosa non devi assolutamente dimenticare*?

LA PARTENZA. La valigia. 1 Con chi farai la valigia? 2 Quali vestiti prenderai con te? 3 Cosa non devi assolutamente dimenticare*? LA PARTENZA La valigia Con chi farai la valigia? Quali vestiti prenderai con te? 3 Cosa non devi assolutamente dimenticare*? 4 Completa il cruciverba per scoprire il nome di un famoso stilista italiano.

Dettagli

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana)

Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) FICTION DI PROTOTIPI Intervista a Fabrizio Lucherini Vicedirettore OFI (Osservatorio sulla Fiction Italiana) Le location ed i poli produttivi della serialità televisiva in Italia: un sistema romanocentrico

Dettagli

4. Il movimento comunista: Ho Chi Minh... 85

4. Il movimento comunista: Ho Chi Minh... 85 Indice Prefazione... 1 1. Vietnam e Cina nella storia... 5 1.1. Origini della civiltà vietnamita... 5 1.2. Il Vietnam nel sistema sinocentrico... 9 1.3. La civiltà cinese in Vietnam e i primi tentativi

Dettagli

Evoluzione della carta nel corso dei secoli

Evoluzione della carta nel corso dei secoli Evoluzione della carta nel corso dei secoli Introduzione della carta Le prime iscrizioni di cui si ha notizia risalgono a 4.000 anni prima di Cristo. èin Egitto che s inizia a produrre un primo materiale

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 CURRICOLO DI BASE PER IL PRIMO BIENNIO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ABILITA Scoprire che gli altri sono importanti per la vita. Saper

Dettagli

PITTURA di GIANFRANCO ROSSI

PITTURA di GIANFRANCO ROSSI PITTURA di GIANFRANCO ROSSI Gianfranco Rossi nato a Gonzaga ed oggi residente a Milano, ha coltivato fin da giovane la passione per l arte e la pittura in particolare, esercitandola come hobby, contemporaneamente

Dettagli

Intervista telematica a Sonia Grineva

Intervista telematica a Sonia Grineva BTA Bollettino Telematico dell'arte ISSN 1127-4883 Fondato nel 1994 Plurisettimanale Reg. Trib. di Roma n. 300/2000 dell'11 Luglio 2000 1 Gennaio 2010, n. 549 http://www.bta.it/txt/a0/05/bta00549.html

Dettagli

Presentazione Associazione Artistico-Culturale

Presentazione Associazione Artistico-Culturale Presentazione Associazione Artistico-Culturale Associazione (1/2) L'associazione artistico-culturale QuindiQuando crea spazi di espressione che danno l'oppurtunità, a chi vi partecipa, di risvegliare,

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO. Festival Internazionale del BenEssere e delle Discipline Orientali II edizione. Pennabilli 15-16 luglio 2006

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO. Festival Internazionale del BenEssere e delle Discipline Orientali II edizione. Pennabilli 15-16 luglio 2006 Associazione Culturale Ultimo Punto Via delle Confraternite, 4 61016 PU +39.0541.928003 info@orientarsifestival.com www.orientarsifestival.com PRESENTAZIONE DEL PROGETTO PER SPONSOR ed ESPOSITORI Orientarsi

Dettagli

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny

IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny لش حن لطح ح ل ة ر كام ل ك يالني IL VIAGGIO DI SCIANTAH di Kamil Kileny traduzione italiana riga per riga, parola per parola curata da Pier Luigi Farri plfarri@vbscuola.it 1 Due buoni fratelli. Sciantah

Dettagli

SALUTE, MALATTIA E MORTE IN OTTICA INTERCULTURALE

SALUTE, MALATTIA E MORTE IN OTTICA INTERCULTURALE 1 SALUTE, MALATTIA E MORTE IN OTTICA INTERCULTURALE Varese, 22 novembre 2013 Obiettivi 2 Approfondire i concetti di salute, malattia e morte nelle loro peculiarità culturali Favorire il dialogo interculturale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città

Genus Bononiae per le Scuole. - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città Genus Bononiae per le Scuole - Servizi educativi - Genus Bononiae. Musei nella Città I Sevizi educativi di Genus Bononiae. Musei nella Città hanno elaborato per l anno scolastico 2015-2016 una nuova offerta

Dettagli

LA SCRITTURA: memoria degli uomini

LA SCRITTURA: memoria degli uomini LA SCRITTURA: memoria degli uomini Roberto Iozzino ASL Roma A Via dei Sardi 35 tel 0677307774 ARIEE-APS Via Alvise Cadamosto 14 06 45665257 Diciassettemila anni fa alcuni uomini tracciano i primi disegni.

Dettagli

L ALTRA META DEL TANGO SHALOM TANGO

L ALTRA META DEL TANGO SHALOM TANGO 1 SALENTANGO-LECCE presenta INVERNO PORTEGNO Rassegna di Tango e Cultura Rioplatense - Seconda edizione tra cultura yiddish e tango argentino 17/19 GENNAIO PALAZZO TURRISI PALUMBO LECCE SHALOM TANGO La

Dettagli

Comenius project: C. H. A. N. G. E. : Common habits among the new generation of Europeans

Comenius project: C. H. A. N. G. E. : Common habits among the new generation of Europeans Comenius project: C. H. A. N. G. E. : Common habits among the new generation of Europeans Paesi partecipanti: ESTONIA ITALIA POLONIA SPAGNA SITO INTERNET: www.youthchange.eu Scuole partecipanti: ESTONIA:

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B

COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B 08/06/2015 COMPITI PER LE VACANZE ESTIVE (ITALIANO) classe 1^B - Grammatica: svolgi tutti gli esercizi da p. 3 a p. 19 (tranne l es. 6 p. 19) + leggi p. 24-25 (ripasso del verbo) e svolgi gli es. da 1

Dettagli

Cina: tra antico e moderno

Cina: tra antico e moderno Cina: tra antico e moderno Dal 23 Aprile al 03 Maggio 2016 Se le bellezze della Cina riguardano l'arte, la cultura ed i paesaggi assieme alle avanzatissime modernità delle grandi città, questo è un itinerario

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18

LA BIBBIA. composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 GRUPPOQUINTAELEMENTARE Scheda 02 LA La Parola di Dio scritta per gli uomini di tutti i tempi Antico Testamento composto da 46 libri, suddivisi in Pentateuco Storici Sapienziali Profetici 5 16 7 18 Nuovo

Dettagli

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori

FRATELLI D'ITALIA. spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori FRATELLI D'ITALIA spettacolo teatrale per scuole medie inferiori e biennio delle scuole medie superiori Di seguito vi proponiamo una serie di tematiche, presenti nello spettacolo teatrale, che possono

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

QUANTE EMOZIONI GESU

QUANTE EMOZIONI GESU SCUOLA DELL INFANZIA SACRA FAMIGLIA La Spezia PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2014-2015 QUANTE EMOZIONI GESU Al centro di qualsiasi programmazione nella scuola dell Infanzia ci deve

Dettagli

I CAMPI DI ESPERIENZA

I CAMPI DI ESPERIENZA I CAMPI DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO sviluppa il senso dell identità personale; riconosce ed esprime sentimenti e emozioni; conosce le tradizioni della famiglia, della comunità e della scuola, sviluppando

Dettagli

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi

Mythos: dei ed eroi nelle sculture antiche della Galleria degli Uffizi Ministero per i Beni e le Attività Culturali Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Firenze SEZIONE DIDATTICA 2011 Schede

Dettagli

Storia dello Zafferano

Storia dello Zafferano Riso e zafferano Riso Zafferano Origine: India Orientale Arriva in Europa: grazie alla conquista dell Asia da parte di Alessandro Magno All'inizio viene utilizzato: a scopo terapeutico Trionfa definitivamente

Dettagli

Davanti allo specchio di un anniversario

Davanti allo specchio di un anniversario Davanti allo specchio di un anniversario 1. La religiosità popolare è una porzione della cultura di un territorio e di una società, un elemento costitutivo della comune identità. Lo è perché riguarda tutti,

Dettagli

La Casa del popolo di Faenza. Presentazione del libro di Salvatore Banzola. Vera Zamagni

La Casa del popolo di Faenza. Presentazione del libro di Salvatore Banzola. Vera Zamagni La Casa del popolo di Faenza Presentazione del libro di Salvatore Banzola Vera Zamagni ripercorrere: Ci sono tre registri di lettura nel libro di Banzola che vorrei qui brevemente 1) I luoghi. I 35 cattolici

Dettagli

Museo del Risorgimento:

Museo del Risorgimento: Museo del Risorgimento: Il giorno 14 gennaio la classe 3C ha visitato il museo del Risorgimento. Il museo, prima di diventare tale,è stato la residenza di casa de Marchi, il quale una volta morto, ha donato

Dettagli

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del

Giuseppe Ungaretti. Studiò a Parigi alla Sorbonne e collaborò con gli intellettuali d avanguardia del Giuseppe Ungaretti Giuseppe Ungaretti nacque nel 1888 ad Alessandria d Egitto, dove i suoi genitori, che erano originari di Lucca, si erano trasferiti in quanto il padre lavorava alla realizzazione del

Dettagli

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe

Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo. Nome e cognome. Classe Comune di Anzola dell Emilia Breve guida per diventare un valente archeologo, con qualche domanda per vedere quanto sei bravo Nome e cognome Classe Forse avete già sentito la parola archeologia, oppure

Dettagli

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI

STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI Scuola Primaria - Classi 3 A & 3 B a.s. 2012-2013 Scuola in galleria, Galleria Nazionale, Parma 14 Febbraio 2013 STORIE DI DEI, DI UOMINI E DI EROI CHI SONO GLI DEI? CHE COSA HANNO DI DIVERSO DAGLI UOMINI?

Dettagli

Istituto Tecnico per Geometri Genga Via Nanterre - 61100 Pesaro (PU) Programma svolto di Storia (A.S. 2013-2014) Classe: IV D n alunni: 24

Istituto Tecnico per Geometri Genga Via Nanterre - 61100 Pesaro (PU) Programma svolto di Storia (A.S. 2013-2014) Classe: IV D n alunni: 24 Istituto Tecnico per Geometri Genga Via Nanterre - 61100 Pesaro (PU) Programma svolto di Storia (A.S. 2013-2014) Classe: IV D n alunni: 24 Docente: Prof.ssa Mariotti Maria Adele Libri di testo adottati

Dettagli

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO

Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO Coimbra, Portogallo DIARIO DI VIAGGIO SETTEMBRE: Quando sono arrivata a Coimbra la prima sistemazione che ho trovato è stato un Ostello molto simpatico in pieno centro, vicino a Piazza della Repubblica.(http://www.grandehostelcoimbra.com/).

Dettagli

INTRODUZIONE S T O R I A D E L P E N S I E R O F I L O S O F I C O. Copyright 2008, 2015 Stefano Martini

INTRODUZIONE S T O R I A D E L P E N S I E R O F I L O S O F I C O. Copyright 2008, 2015 Stefano Martini S T O R I A D E L P E N S I E R O F I L O S O F I C O Secondo il filosofo Karl Jaspers, tra i secoli VIII e VI arco di tempo chiamato età assiale avviene un grande risveglio culturale in diverse parti

Dettagli

Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16

Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16 Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16 Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale COMPETENZE Riconoscere i linguaggi

Dettagli

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ

Scuola Mater Gratiae. Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ Scuola Mater Gratiae Anno Scolastico 2010/2011 EDUCAZIONE ALLA RELIGIOSITÀ ASCOLTIAMO INSIEME GESÙ MOTIVAZIONE Una delle priorità importanti nel nostro progetto educativo didattico della scuola dell infanzia

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA ***********

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE SAN PIETRO PROGRAMMAZIONE IRC SCUOLA PRIMARIA *********** Classe Prima 1. Dio creatore e Padre di tutti gli uomini. 2. Gesù di Nazareth, l Emmanuele, Dio con noi. 3. La Chiesa,

Dettagli

BIBLIOTECA SAN GIOVANNI SERVIZI RINNOVATI E PROGRAMMA DELLE ATTIVITA

BIBLIOTECA SAN GIOVANNI SERVIZI RINNOVATI E PROGRAMMA DELLE ATTIVITA BIBLIOTECA SAN GIOVANNI SERVIZI RINNOVATI E PROGRAMMA DELLE ATTIVITA PREMESSA A 8 anni dall apertura la biblioteca San Giovanni si conferma come un luogo culturale tra i più frequentati della città, dove

Dettagli

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1

PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015. Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 PROGRAMMA FINALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE III D Professoressa Cocchi Monica Programma svolto di storia Libro di testo: F. Bertini Storia. Fatti e interpretazioni Ed. Mursia scuola Vol. 1 Istituzioni,

Dettagli

Australia: le genti aborigene Per conoscere il popolo del sogno

Australia: le genti aborigene Per conoscere il popolo del sogno Quando centinaia di navi, alcune guidate dal grande James Cook, gettarono le ancore nei vari porti naturali del territorio australiano, in nome del re d Inghilterra, non fecero altro che razziare le coste,

Dettagli

La nostra intervista a Michaela Sidenberg, curatrice delle arti visive del Museo Ebraico di Praga, per la Giornata della Memoria

La nostra intervista a Michaela Sidenberg, curatrice delle arti visive del Museo Ebraico di Praga, per la Giornata della Memoria La nostra intervista a Michaela Sidenberg, curatrice delle arti visive del Museo Ebraico di Praga, per la Giornata della Memoria Erano in 15.000, per lo più bambini, ma solo un centinaio è sopravvissuto

Dettagli

Lo stato più popolato del pianeta, il terzo per estensione, il secondo per PIL

Lo stato più popolato del pianeta, il terzo per estensione, il secondo per PIL La Cina La Cina nel mondo di oggi Immagine tratta da www.destructivepixels.com Lo stato più popolato del pianeta, il terzo per estensione, il secondo per PIL Superficie (km²) Popolazione Prodotto interno

Dettagli

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili.

L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. L ENERGIA NELLA STORIA: dalle prima fonti energetiche alle rinnovabili. Nella fisica classica l energia è definita come la capacità di un corpo o di un sistema di compiere lavoro (Lavoro: aggiungere o

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

Si parla molto oggi di quanti preferiscono

Si parla molto oggi di quanti preferiscono COPERTINA Natale: una grata dipendenza da Cristo Il messaggio per i lettori di 30Giorni di sua grazia Rowan Williams, arcivescovo di Canterbury Si parla molto oggi di quanti preferiscono spiritualità a

Dettagli

IL PERIODO MUROMACHI (N.B.: 1477-1573 = PERIODO SENGOKU)

IL PERIODO MUROMACHI (N.B.: 1477-1573 = PERIODO SENGOKU) IL PERIODO MUROMACHI (1338-1573) (N.B.: 1477-1573 = PERIODO SENGOKU) IL PERIODOMUROMACHI SI CARATTERIZZÒ PER 1. Unbakufu che ricalcava quello di Kamakura, ma in cuii capi militari locali prevalsero sul

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre

UN LIBRO CHE ANNUNCIA.. LA GIOIA DEL NATALE ... VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA. Parole chiave. Novembre-dicembre UN LIBRO Novembre-dicembre CHE ANNUNCIA..... LA GIOIA DEL NATALE VANGELO NASCITA NATALE GESU GIOIA FESTA Parole chiave SEGNI E SIMBOLI DELLA FESTA DI NATALE nella borsina ci sono due scatole che contengono

Dettagli

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale

Alessandro Magno e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale 1 e la civiltà ellenistica, ovvero dalla Macedonia all Impero Universale Alla morte di Filippo II, avvenuta nel 336 a.c., salì sul trono della Macedonia il figlio Alessandro. Il giovane ventenne era colto

Dettagli

LE BANCHE PER LA CULTURA

LE BANCHE PER LA CULTURA LE BANCHE PER LA CULTURA PIANO D AZIONE 2014-2015 II AGGIORNAMENTO L OBIETTVO: VALORIZZARE L IMPEGNO NELLA CULTURA DELLE IMPRESE BANCARIE ABI, con la collaborazione degli Associati, promuove un azione

Dettagli