Rassegna Stampa del 07/11/ :05

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rassegna Stampa del 07/11/2007 09:05"

Transcript

1 SICT Rassegna Stampa del 07/11/ :05 La proprietà intellettuale degli articoli è delle fonti (quotidiani o altro) specificate all'inizio degli stessi; ogni riproduzione totale o parziale del loro contenuto per fini che esulano da un utilizzo di Rassegna Stampa è compiuta sotto la responsabilità di chi la esegue; MIMESI s.r.l. declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio dello strumento o comunque non conforme a quanto specificato nei contratti di adesione al servizio.

2 INDICE UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 07/11/2007 Il Resto del Carlino Informatica, parte una raccolta firme per la linea Adsl 07/11/2007 Il Resto del Carlino L'atollo prende il largo sulla carta Già al lavoro un comitato di esperti 07/11/2007 Il Resto del Carlino Università : «Contributo equo» 07/11/2007 Il Resto del Carlino «Amo Ferrara, magica due volte» 07/11/2007 Il Tempo Inaugurato l'osservatorio di geofisica 07/11/2007 Corriere del Mezzogiorno Soldi e tutela per la «valle dei dinosauri» 07/11/2007 Eco di Bergamo Arlecchino va alla guerra: l'arte racconta l'orrore 06/11/2007 Il Denaro Professioni e Atenei: via al supercorso 07/11/2007 Il Giornale di Vicenza OGGI Mercoledì culturali. La Circoscrizione 1, i Musei civici e l'associazione Arde org 07/11/2007 La Nuova Ferrara Le Orfane di Apollo di Francesca Mellone 07/11/2007 La Nuova Ferrara Costituzione europea all'utef 07/11/2007 La Nuova Ferrara Il viaggio come fuga Domani la lezione 07/11/2007 La Nuova Ferrara Via ai tirocini di formazione e orientamento 07/11/2007 La Nuova Ferrara BREVI

3 07/11/2007 La Nuova Ferrara Uno spiraglio per i precari Si liberano più di 100 posti 07/11/2007 La Nuova Ferrara «L' Ateneo è stato trasparente» 07/11/2007 La Nuova Ferrara SETTIMANA DELL'ECOLOGIA 07/11/2007 La Nuova Ferrara Epifani contestato dai precari 07/11/2007 La Nuova Ferrara Soddisfatti i «precari» e per i corsi a distanza il rettore spiega i costi 07/11/2007 Il Sole 24 Ore - CentroNord Fondi scarsi per assumere 07/11/2007 Il Sole 24 Ore - CentroNord Tra i docenti degli atenei aumenta il precariato 06/11/2007 Ok - La salute prima di tutto Alticci al volante? Dal 2008 Angel bloccherà l'auto

4 AZIENDA OSPEDALIERA S.ANNA 07/11/2007 La Nuova Ferrara Una lunga scia di ricoveri 06/11/2007 Marketpress TUMORI AL SENO, ECCO LE REGOLE PER LA RISONANZA MAGNETICA A VENTI ANNI DAI PRIMI STUDI, UN 'DOCUMENTO DI CONSENSO' ELABORATO DAL CONGRESSO ATTUALITÀ IN SENOLOGIA DEFINISCE QUANDO UTILIZZARE QUESTA PREZIOSA TECNOLOGIA. INFORMARE LE DONNE AZIENDA USL DI FERRARA 07/11/2007 La Nuova Ferrara Nuovo centro di prelievo sangue 07/11/2007 La Nuova Ferrara La solidarietà verso i bisognosi Come evitare ghetti e degrado 07/11/2007 La Nuova Ferrara L'asma infantile e lo smog 07/11/2007 La Nuova Ferrara La violenza sulle madri in un incontro pubblico 06/11/2007 Immediapress 16:50 Il direttore Generale dell' Azienda USL di Ferrara in onda su COMPA WEB TV AZIENDA USL FERRARA LOCALI 07/11/2007 Il Resto del Carlino «Sepoltura dei poveri: le regole comunali sono da rivedere» 07/11/2007 La Nuova Ferrara «Passaggio a Nord Est» a Contrapò SCENARIO SANITA E SALUTE 07/11/2007 Il Sole 24 Ore BREVI Dall'interno 45

5 UNIVERSITA E RICERCA 07/11/2007 La Repubblica Università, studenti occupano l infopoint 07/11/2007 ItaliaOggi Atenei, per le private contributi statali in calo 07/11/2007 MF Università private, rettori in rivolta 07/11/2007 Il Sole 24 Ore - CentroNord In arrivo 6,5 milioni per l'hi-tech 07/11/2007 Il Sole 24 Ore - Roma Un patrimonio da sfruttare meglio 07/11/2007 Il Sole 24 Ore - Roma La ricerca pubblica non arriva all'impresa

6 UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 22 articoli

7 07/11/2007 Il Resto del Carlino Pag. VII ROVIGO Informatica, parte una raccolta firme per la linea Adsl IL CIRCOLO culturale 'Il Ponte', validamente coordinato da Sergio Zamberlan, ha promosso nella sala civica comunale una conferenza avente come oggetto di discussione 'Adsl: servizio e sviluppo, possibili per il terrirorio'. E' intervenuto in qualità di relatore Pietro Gobbi, dell'università degli Studi di Ferrara, che ha illustrato ai più di cinquanta presenti le varie modalità di collegamento telefonico tradizionale quali Isdn, Adsl, Umts ed altri, associandole ai vantaggi che avrebbero le aziende grazie a queste nuove tecnologie. Nel corso dell'interessante e dialettico dibattito è stato sottolineato come a Stienta si senta la mancanza della tecnologia Adsl, non solo per gli utenti privati, ma soprattutto per il polo economico e produttivo che ruota attorno alla zona artigianale ubicata sull'eridania e in continua espansione. Naturalmente i promotori di questo incontro, sollecitati anche dai presenti, si sono fatti portavoce per una raccolta di firme da inviare alla Telecom Italia, affinchè provveda ad attivare anche nel centro rivierasco questa importante innovazione. In quest'ottica il gruppo culturale ha predisposto in piazza Santo Stefano un apposito banchetto affinchè i cittadini stientesi possano dare con la loro firma un fattivo contributo per sensibilizzare questa attivazione: l'appuntamento è previsto per venerdì prossimo 9 novembre (giorno di mercato) dalle 10 alle 12,30 ed anche domenica 11 dalle 10 alle 12,30 e dalle 14,30 alle 17. Gianpietro Valarini UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 7

8 07/11/2007 Il Resto del Carlino Pag. XII RIMINI RICCIONE STUDI E PROGETTI PER REALIZZARE L'OPERA L'atollo prende il largo sulla carta Già al lavoro un comitato di esperti RICCIONE rincorre l'atollo. Seppur consapevole che nel suo mandato non lo vedrà nascere, il sindaco Imola sta lavorando per spianare la strada al suo successore. Non a caso i giorni scorsi ha convocato docenti universitari, imprese costruttrici e specializzate nelle costruzioni dei colossi, dando così il via a un comitato scientifico, nonché a un laboratorio di studi che si insedierà a villa Mussolini, con l'obiettivo di effettuare studi sul mare e sulla costa. Pronta la bozza della convenzione triennale, rinnovabile per un altro biennio. Per i primi tre anni si conta d'investire 100mila euro da destinare al laboratorio che si farà carico non solo degli studi specifici, ma anche di ricerche, convegni e seminari che in un secondo momento dovrebbero supportare anche la progettazione dell'atollo. Opera caldeggiata dalle categorie economiche, più del pontile in piazzale Roma. All'incontro dello scorso 17 ottobre hanno partecipato i rappresentanti del dipartimento di architettura dell'università di Ferrara assieme al direttore Luca Emanueli, Vincenzo Leardini per la Fondazione Carim, Arenaria, società che si occupa di opere costiere e quattro società costruttrici, in particolare il Consorzio Ravennate che a Riccione ha già concorso con successo per aggiudicarsi il pontile difronte piazzale Roma, il Gruppo Coedmar di Chioggia che fa capo alla famiglia Boscolo, la Penzi di Maddaloni che invano ha tentato di aggiudicarsi i project financing del parcheggio interrato sotto il Lungomare della Repubblica e del porto, e le Opere Generali Spa di Roma, sempre in gara per il porto con un progetto cassato, perché troppo invadente. Tutti imprenditori arrivano da fuori, nessun locale. All'incontro c'era pure una rappresentanza dell'associazione albergatori che, sin dall'inizio hanno caldeggiato la realizzazione dell'isolotto nello specchio d'acqua antistante Riccione. Imola vuole lasciare dei presupposti per dare il via alla costruzione dell'atollo, sogno che Riccione insegue sin dalla prima metà del secolo scorso e che ha cercato di mettere in opera anche alcuni decenni fa. La bozza per la convenzione con l'università passa ora al vaglio della giunta comunale. Nives Concolino UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 8

9 07/11/2007 Il Resto del Carlino Pag. VIII FERRARA CORSI A DISTANZA Università : «Contributo equo» Botta e risposta tra l' Ateneo ferrarese e gli studenti SULLA POLEMICA sui corsi universitari a distanza interviene l'università di Ferrara. «L'entità del contributo economico richiesto per i corsi a distanza dell'ateneo - si legge nella nota - è stato concordato con il Consiglio degli Studenti, accettando le loro proposte. Va sottolineato che i corsi a distanza hanno costi più elevati rispetto a quelli in presenza. Il contributo economico previsto dall' Università di Ferrara, che copre solo in parte i costi, è comunque inferiore a quello richiesto da altri atenei. L'Università di Ferrara ha sempre informato i suoi studenti al momento delle iscrizioni, circa l'entità dei contributi. Anche agli studenti che a tutt'oggi non hanno provveduto al pagamento viene garantito l'accesso alla piattaforma didattica». «LA SCADENZA relativa al pagamento del contributo di 350 euro - prosegue la nota - è stata prorogata al 31 ottobre 2007 proprio per venire incontro alle richieste degli studenti di scindere il momento della pagamento della tassa di iscrizione da quello del contributo. Per coloro che hanno chiesto la riduzione o l'esenzione delle tasse universitarie è stata concessa una rateizzazione con prima rata al 31 ottobre 2007 e una seconda al 31 gennaio Riguardo alla qualità dei servizi didattici erogati, non possiamo che fare riferimento ai dati ufficiali in nostro possesso. Lo scorso anno è stato somministrato a circa studenti un questionario di valutazione della didattica. In una scala da 1 a 10, gli studenti hanno espresso una valutazione media pari a 7 punti. Le attività del Polo didattico di Argenta sono regolate da una convenzione con il Comune di Argenta: tutte le attività vengono monitorate tramite un comitato Università di Ferrara - Comune di Argenta». UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 9

10 07/11/2007 Il Resto del Carlino Pag. VI FERRARA «Amo Ferrara, magica due volte» Il suo saluto al Premio Estense Di ISABELLA CATTANIA «PROBLEMI DI IDRAULICA personale mi impediscono di essere con voi. Peccato, perché amo Ferrara, magica due volte. Tra i molti ricordi la mia prima poesia sul Corriere padano a soli 17 anni e il set di 'Ossessione', grande film di Visconti. Grazie a tutti, parlo col cuore». Il 15 settembre 1990 fu la figlia Bice a leggere questo affettuoso saluto di Enzo Biagi, impossibilitato per un improvviso malanno a partecipare alla cerimonia del Premio Estense e a ritirare il riconoscimento Gianni Granzotto a lui assegnato. Quell'anno al grande giornalista, scomparso ieri all'età di 87 anni, andò la Colubrina d'argento alla carriera mentre a vincere l'aquila d'oro messa in palio dall'unione degli industriali (presidente era Gianni Fava) fu Saverio Vertone con 'Il Collasso', un libro edito da Rizzoli e dedicato all'unione Sovietica degli anni che, all'epoca, avevano appena preceduto la grande svolta. Una piccola coincidenza lega quindi la presenza (anche se nel '90, come detto, al Comunale arrivò solo un suo biglietto) di Enzo Biagi a Ferrara. Sempre Rizzoli e sempre la 'Russia' (questo infatti il titolo del volume) furono i protagonisti anche dell'altro anno - il che vide il trionfo, questa volta proprio al Premio Estense, sempre di Biagi che al concorso letterario estense, tra l'altro, ha partecipato più volte nelle vesti di giurato. Trentadue anni fa l'aquila d'oro, allora alla sua undicesima edizione, andò a Biagi il 27 settembre dopo una lunga lotta con Antonio Cederna, autore di 'La distruzione della natura in Italia' (Einaudi). Per la cronaca, qui altri due finalisti erano Sergio Zavoli con 'I figli del labirinto' (SEI) e Silvio Ceccato con 'La terza cibernetica' (Feltrinelli). La lotta, dicevamo, fu lunga: Biagi riuscì infatti ad afferrare l'aquila d'oro (che poco dopo, nell'aula magna dell'università, gli sarebbe stata consegnata da un altro grande: Indro Montanelli) solo alla sesta votazione. A determinare la pur difficile vittoria, si legge nella cronaca della giornata pubblicata proprio dal nostro giornale, fu «la sua ben nota accessibilità, la facilità della lettura, l'umanità usata nell'incontrare uomini e cose. E' stato giustamente rilevato che il libro sulla Russia, più che imporre giudizi, li suggerisce attraverso la narrazione dei fatti e la presentazione dei personaggi: non è un libro 'invadente', ha detto qualcuno, ma un libro che chiede la partecipazione del lettore. Qualcuno - prosegue l'articolo a firma di Claudio Marabini - ha anche definito la virtù di Biagi 'meravigliosa superficialità', con la palese intenzione di esprimere un caro elogio. Montanelli ha aggiunto che anche Voltaire era un 'meraviglioso superficiale'». Proprio a Montanelli, infatti, spettò il compito di tracciare un simpatico profilo del vincitore, premiato, oltre che dal collega, dall'allora presidente degli Industriali Giovanni Govoni. Presidente della giuria era invece Gianni Granzotto cui anni dopo sarebbe stato dedicato il riconoscimento vinto da Biagi nel '90. Ad applaudire Biagi nella 'sua' giornata ferrarese, oltre agli altri finalisti, l'onorevole Angelo Salizzoni, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri che parlò di giornalismo e cultura, il rettore dell'ateneo ferrarese Antonio Rossi, l'onorevole Nino Cristofori, sottosegretario all'industria e al Commercio. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 10

11 07/11/2007 Il Tempo Pag. 5 MOLISE La struttura Di altissima tecnologia, è stata realizzata in una zona isolata di Duronia Inaugurato l'osservatorio di geofisica DURONIA Il Molise ha il suo Osservatorio geomagnetico, in grado di studiare i movimenti delle faglie sotterranee, per comprendere meglio i terremoti e i cambiamenti climatici che si stanno verificando a livello globale. L'impianto (quattro casottini dotati di computer e strumenti di ultima generazione) è stato realizzato nella pineta di Duronia, in località Montagnola, una zona con un livello elettromagnetico molto basso, condizione ritenuta indispensabile dall'ingv de L'Aquila, che coordina il progetto. Un progetto ambizioso, che pone il Molise all'avanguardia nazionale, presentato ieri in una conferenza stampa. A illustrarlo il direttore dell'arpa Luigi Petrarca, Paolo Palangio, dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia de L'Aquila e il sindaco di Duronia Michelino D'Amico. Costato circa euro, l'intervento è stato realizzato dall'arpa sulla base del progetto comunitario Mem (Monitoraggio elettromagnetico ambientale). L'Osservatorio, che ufficialmente aprirà le attività a partire da oggi, trasferirà tutti i dati alla stazione satellitare abruzzese, (che ha realizzato altri due progetti simili nel Centro Sud, una dozzina nei vari angoli del Pianeta), che li analizzerà per ricavarne un sistema integrato di monitoraggio ambientale delle emissioni elettromagnetiche. Prevista anche la realizzazione di una banca dati regionale, utile soprattutto per analizzare i fenomeni tellurici. Un'iniziativa che, ha detto Palangio, pone il Molise in un contesto internazionale, vista anche la collaborazione attivata con la Serbia e con le due Università di Ferrara e di Tirana, in Albania. Un elemento di grande soddisfazione, hanno chiarito Petrarca e il sindaco D'Amico, anche per la scelta di Duronia, paese situato sulla temutissima faglia del Matese, dove il livello elettromagnetico di fondo è tra i più bassi della regione. Tra gli elementi da non sottovalutare anche quello occupazionale, con l'utilizzo di professionalità altamente qualificate. Tecnici in grado di analizzare i rumori di fondo, quelli che precedono o seguono un terremoto. Ma di cui i più non hanno notizia. C.S. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 11

12 07/11/2007 Corriere del Mezzogiorno Pag. 12 BARI ALTAMURA Soldi e tutela per la «valle dei dinosauri» Le orme dei dinosauri di Altamura diventano patrimonio dello Stato. Questa la novità della conferenza di servizi convocata da Domenico Lomelo, assessore ai Beni culturali della Puglia, che nell'occasione ha annunciato la riconferma del finanziamento regionale di un milione di euro già stanziato ma rimasto inutilizzato. Una parte di merito in questo «recupero» va alle sollecitazioni del Comitato cittadino per l'uomo fossile e le orme dei dinosauri costituito circa un anno fa. Fabio Perinei, coordinatore del Comitato, commenta: «Finalmente dopo nove anni, con un decreto del 5 ottobre scorso, l'agenzia del demanio ha immesso la paleosuperficie contenente le orme di dinosauro nel patrimonio demaniale. Ciò permette soprattutto un più facile accesso volto allo studio, alla tutela e alla difesa dell'area, senza la richiesta di un permesso al proprietario del fondo. La demanializzazione delle orme, che doveva scattare subito, è arrivata stranamente con molto ritardo. Solo ora è più facile chiedere e ottenere l'intervento delle istituzioni, Stato, regioni e comune». Un segnale di speranza per la valle dei dinosauri che sembra sia abbandonata, senza strutture né percorsi per visite guidate. Destinato ad attività connesse al bene è l'immobile oggetto di polemiche in quest'ultimo periodo: il 12 dicembre comincerà il processo per un presunto abuso edilizio nella cava. L'altra scoperta di rilevanza mondia-le, il cui studio e sfruttamento ha finora segnato il passo, è quella dell'«uomo arcaico». Nel 1993, presso località Lamalunga, in territorio murgiano, è stato rinvenuto lo scheletro di un uomo preistorico di cui però non si ha ancor auna datazione certa per le difficoltà di analisi del reperto. Il Comitato cittadino ha fatto presente la situazione a Danielle Mazzonis, sottosegretario ai Beni culturali, che a settembre ha comunicato al sindaco di Altamura Mario Stacca lo stanziamento di 300 mila euro vincolati per l'indagine scientifica. Inoltre il comitato cittadino chiede l'istituzione di due comitati tecnico scientifici per studiare le due scoperte. In particolare, Ruggero Martines, direttore regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Puglia, ha già indicato due scienziati per il comitato tecnico dell'«uomo arcaico»: Marcello Piperno dell'università la Sapienza di Roma e Carlo Peretto dell'università di Ferrara. Ulteriori informazioni sulle sorti delle due scoperte sono oggetto in questi giorni di un'interrogazione urgente depositata dai consiglieri regionali Michele Ventricelli e Carlo De Santis e rivolta all'assessore Lomelo. Come ha detto l'onorevole Piglionica il 22 settembre scorso nel corso di un meeting sul tema: «Abbiamo il dovere di non sciupare questo patrimonio perchè i nostri posteri non ci perdonerebbero mai!». Angela Giordano Visitatori nella «valle dei dinosauri» UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 12

13 07/11/2007 Eco di Bergamo Pag. 31 Arlecchino va alla guerra: l'arte racconta l'orrore «Arlecchino va alla guerra» è il titolo della giornata di studio in programma oggi alla Sala Curò di Città Alta (in Piazza Cittadella, dalle 10 alle 18, ingresso libero) all'interno del Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti. Si tratta di una giornata organizzata in previsione del dittico in programma sabato e domenica prossima: L'Histoire du Soldat di Stravinskij e lo Spazzacamino di Hans Krasa. Opere brevi che si allontanano nettamente dal clima gaio delle prime due rappresentazioni donizettiane. Sono entrambe opere ispirate al dramma della guerra e alle sue atrocità. L'opera da camera I lavori inizieranno alle 10 e saranno coordinati da Paolo Fabbri, docente di Storia della musica all' Università di Ferrara e direttore della Fondazione Donizetti e dal suo collega dell'università di Bergamo Virgilio Bernardoni. In particolare, Bernardoni aprirà i lavori (alle 11) con un intervento dedicato all'opera da camera di Stravinskij dal titolo Personaggi-maschera nel teatro musicale del Novecento. A seguire ci sarà l'intervento di Elisabetta Ruffini, ricercatrice dell'isrec (Istituto bergamasco per la storia e della resistenza e dell'età contemporanea) e attenta in particolare ai problemi degli ebrei nel contesto bellico: il tema su cui interverrà è: Fare arte, costruire memoria, il caso di Terezin e della deportazione. Il musicologo Carlo Bianchi (alle 12), docente all'università di musicologia di Cremona, proporrà la relazione: Theresienstadt, ovvero la rivolta dell'anima, un approfondimento e un parallelo dedicato ai due musicisti ebrei dell'epoca tra le due guerre, Krasa e Ullmann, dei quali è specialista. Dopo una discussione i lavori riprendono al pomeriggio (alle 15.30) con gli interventi di Ermanno Comuzio, noto esperto di cinema e di musica per il cinema (Un uomo è solo un soldato? ) e poi del regista Alessio Pizzech che si sofferma sul tema intrigante La macchina teatrale del diavolo tra farsa e tragedia. Al termine, dopo una discussione, alle 18 verrà inaugurata nella stessa sala la mostra fotografica curata da Elisabetta Ruffini e verrà proiettato il documentario La città che Hitler regalò agli ebrei (2004) con la regia di Jan Ranca. La città di cui parla il film, Theresienstad, oggi è una piccola città della Repubblica Ceca, a circa sessanta chilometri a nord di Praga. Fu usata dalla propaganda nazista per ingannare gli avversari, ai quali veniva presentata come una sorta di «ghetto-modello». I prigionieri ebrei erano dei reclusi a tutti gli effetti, nulla differiva da altre terribili realtà, se non l'immagine divulgata ad arte dal ministero della Propaganda di Goebbels. macabra messa in scena A Theresienstad vissero - nel corso del periodo bellico mila persone: di queste, 33 mila morirono di stenti e malattie e 87 mila furono - in periodi successivi - trasferiti in altri campi di sterminio. Resta il fatto che, per dare credibilità alla messa in scena, ai prigionieri veniva concesso una «libertà creativa» impensabile in qualsiasi altro lager. Molti musicisti e attori avevano la possibilità di esibirsi in spettacoli o concerti. Il documentario, dopo la proiezione di oggi pomeriggio alle 18, sarà replicato nelle mattinate di domani, venerdì e sabato alle 10. B. Z. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 13

14 06/11/2007 Il Denaro Professioni e Atenei: via al supercorso --> Creare una "fabbrica dell'immateriale" attraverso la quale, come è già realtà in mercati emergenti come l'india e la Cina, il mondo delle professioni possa essere messo in rete ed essere parte attiva sia sul mercato che nello sviluppo del territorio nell'ambito del sistema-paese: è la sfida alla quale è, sempre di più, chiamato il settore dei "lavoratori della conoscenza". Ma per un tale obiettivo, è fondamentale il confronto l'approfondimento e soprattutto lo scambio costante con il mondo della ricerca. Ed è a questo scenario che guarda il mondo delle professioni dell'università nel promuovere la terza edizione del corso per esperti in consulenza tecnica, tecnica di mediazione e procedure alternative di risoluzione delle controversie in materia civile, penale, arbitrale e nella pubblica amministrazione presentato ieri a Villa Doria d'angri, sede dell'università Parthenope. Ventidue gli ordini della Regione Campania coinvolti, mille ore di lezioni, quattro moduli di base: consulenze tecniche, mediazione, conciliazione e arbitrato. Molti anche i moduli trasversali, come nel caso della comunicazione e del diritto; venti ore telematiche, stage e test di verifica, con la possibilità di ottenere 40 crediti formativi universitari. In questi numeri è racchiusa, come sottolinea il rettore dell'università Parthenope Gennaro Ferrara, "una grande possibilità per i giovani". Il mondo delle professioni, infatti, secondo il rettore, sta vivendo un momento di forte cambiamento ed è per questo motivo che diventa necessaria un'azione corale che coinvolga ricerca, professionalità e pubblica amministrazione che veda i professionisti e gli specialisti essere sempre più attenti all'approfondimento tecnico e ad confronto tra loro e con l'esterno. Punto cardine, inoltre, quello della formazione continua, un'idea che anche la Comunità europea ha fatto propria e che vive della necessità non solo dell'approfondimento e del continuo aggiornamento dei contenuti della specifica materia ma anche della continua interdisciplinarietà. L'immagine di nuovi professionisti, quindi, capaci di comunicare, attraverso la fabbrica il materiale, professionalità e conoscenze in continuo dialogo con la ricerca è l'immagine della società nuova che fondi i propri presupposti sulla meritocrazia, sul saper fare e sulla volontà di sacrificio, come ha voluto sottolineare Maurizio De Tilla, presidente del comitato unitario delle professioni della provincia di Napoli UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 14

15 07/11/2007 Il Giornale di Vicenza Pag. 15 OGGI Mercoledì culturali. La Circoscrizione 1, i Musei civici e l'associazione Arde org OGGI Mercoledì culturali. La Circoscrizione 1, i Musei civici e l'associazione Arde organizzano la visita alla Grotta di S. Bernardino a Mossano, a cura di Antonio Dal Lago, conservatore del Museo di S. Corona, e Fabio Giurioli, dell'università di Ferrara. Dalle 14,30 gli interessati potranno accedere alla grotta. Musica. Dalle 15 alle 18 la sede del centro diurno ricreativo culturale Proti ospita il consueto appuntamento con i "Mercoledì musicali", dedicati agli anni '30 e '40. Ingresso libero. Responsabilità sociale. Alle 16,30 nella sede del Cpv in via Fermi 134, "Se doni ricevi: aspetti fiscali, e non solo, delle erogaizoni liberali". È il primo incontro del ciclo "Quando la responsabilità sociale conviene" a cura di Fondazione Rumor-Centro Produttività Veneto. Cambiamenti climatici. Alle 20,30 in sala tetaro di via Prandina, proiezione con dibattito sui cambiamenti climatici condotto dal presidente di Legambiente Gaetano Callegaro. Organizza il Circolo Noi Associazione S. Antonio ai Ferrovieri. DOMANI Notaio gratis. Uno sportello notarile gratuito è attivo ogni giovedì dalle 10 alle 12 in contrà Pedemuro S. Biagio 17. Un notaio del distretto di Vicenza è a disposizione per informazioni su famiglia, successioni, contratti, mutui e altri servizi. Info: Uzbekistan. Alle 20,45 al teatro della parrocchia di S. Antonio ai Ferrovieri gli splendori di Samarcanda e della Via della Seta saranno illustrati nella composizione di Gianfranco Pozzer, Silvana Lubian e Luca Stella. Ingresso libero. Spiritualità. "Cos'è la spiritualità" è il tema della serata organizzata dall'associazione "Dina" alle 20,20 nella sede della Circoscrizione 5 in via Fogliano in zona Laghi. Relatore lo psicologo Renato Marini. Lettura biblica. Alle 20,45 al convento di S. Lorenzo, lettura biblica di Giuseppe Celso Mattellini su "Il Risorto, la Maddalena e gli apostoli". Carcere e arte. Alle 20,45 alla cooperativa Insieme, in via Dalla Scola, si inaugra la mostra "R(i)esistenze" organizzata dalla rete delle associazioni che operano all'interno del carcere. In esposizione, e all'asta benefica, i manufatti realizzati dai detenuti. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 15

16 07/11/2007 La Nuova Ferrara Pag. 23 ED. NAZIONALE BIBLIOTECA ARIOSTEA Le Orfane di Apollo di Francesca Mellone FERRARA. A cura della Scuola Contemporanea di Cultura di Mantova e del Centro Documentazione Donna, oggi alle 17, alla Biblioteca Ariostea sarà presentato il libro di Francesca Mellone Orfane di Apollo. Il corpo femminile nello specchio dell'arte. Ne parleranno con l'autrice Annarosa Buttarelli (Scuola Cultura Contemporanea di Mantova), Patrizia Castelli (Università di Ferrara), Monica Farnetti (Università di Sassari). La raccolta di saggi insegue le tracce, non sempre palesi, di alcuni episodi artistici verificatisi tra Quattro e Cinquecento e tra Otto e Novecento mettendo in evidenza il mutamento nel modo di concepire e descrivere il corpo femminile. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 16

17 07/11/2007 La Nuova Ferrara Pag. 20 ED. NAZIONALE DOMANI Costituzione europea all'utef ARGENTA. Proseguono le lezioni all'utef e domani pomeriggio, all'interno del corso "Le nuove competenze comunitarie", il prof. Luigi Costato, ordinario di Diritto Europeo presso l'università di Ferrara, terrà una lezione sul tema "Nascita e morte della Costituzione Europea. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 17

18 07/11/2007 La Nuova Ferrara Pag. 18 ED. NAZIONALE BONDENO Il viaggio come fuga Domani la lezione BONDENO. Si terrà domani pomeriggio la quarta lezione dell'università dell'educazione permanente presso la sala conferenze "2000". la lezione, prevista per le ore 15, riguarderà il tema: "Il viaggio come fuga" proposta dalla professoressa Stefania Borini. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 18

19 07/11/2007 La Nuova Ferrara Pag. 17 ED. NAZIONALE Per laureati e laureandi Via ai tirocini di formazione e orientamento CENTO. Su input di Daniele Biancardi, assessore alla Cultura, dopo le università di Modena-Reggio Emilia e di Bologna, anche l'ateneo ferrarese viene coinvolto dal Comune nel settore dei tirocini formativi e di orientamento. Difatti, la giunta ha dato il suo placet ad una convenzione che consentirà, tramite il direttore amministrativo dell'università estense, Enrico Petti, di attivare queste forme di promozione dell'occupazione presso uffici e servizi municipali di Cento. Questi potranno riguardare studenti in corso, per i quali il tirocinio è finalizzato ad ottenere crediti formativi obbligatori per il compimento dei propri corsi di studio, oppure neo laureati (da non più di 18 mesi), per avere una prima diretta conoscenza del mondo del lavoro, in questo caso di tipo pubblico. L'università di Ferrara coprirà i costi di assicurazione contro gli infortuni e per la responsabilità verso terzi, mentre il municipio erogherà per ogni mese di formazione un compenso lordo di 600 euro, a titolo di rimborso forfaittario, oltre alla mensa se il tirocinante effettua rientri pomeridiani. Questi tirocini si aggiungono a quelli attivati con la Provincia. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 19

20 07/11/2007 La Nuova Ferrara Pag. 13 ED. NAZIONALE BREVI BREVI UN CORSO La manutenzione della biciletta Il cicloclub Estense promuove un corso per il fai da te del ciclista: manutenzione della bici. Il corso, che si svolgerà a Ferrara nella la sede della Pubblica Assistenza Estense in viale Krasnodar 41 a iniziare da mercoledì 14 novembre in orario dalle ore 20,45 alle 23, è rivolto ad adulti di ambo i sessi. Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di operatore meccanico. Al corso possono iscriversi tutti. Informazioni: - tel DOMANI ALLO IUSS La memoria degli animali Continuano con successo i "Dialoghi sulla memoria", l'interessante ciclo di incontri organizzato dallo Iuss (Istituto Universitario). Ora il turno della "Memoria e comportamento degli animali", tema che sarà affrontato domani alle ore 17.30, presso la sede di via Scienze dal prof. Augusto Foà, docente presso il nostro ateneo. UNIVERSITÀ E CONSORZIO FERRARA RICERCHE 20

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento?

A chi mi rivolgo? Cos è il diritto di accesso? Qual è la normativa di riferimento? IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI A chi mi rivolgo? L' dell garantisce a tutti i soggetti interessati l'esercizio dei diritti d informazione e di accesso ai documenti amministrativi, e favorisce la conoscenza

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION

UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION The Italian Think Tank UNIVERSITÀ - LA NUOVA CLASSIFICA DI VISION Vision propone un nuovo modello di ranking multi-dimensionale che mette a confronto le università italiane sulla base di cinque parametri

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Ministero dell Università e della Ricerca

Ministero dell Università e della Ricerca Statuto dei diritti e dei doveri degli Studenti Universitari In attuazione dell art. 34 della Costituzione della Repubblica Italiana, che sancisce il diritto per tutti i capaci e meritevoli, anche se privi

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI

MA 28. DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MISSIONE E VALORI pag. 7 DAI Chirurgia e Oncologia MDA Oncologia Borgo Roma SCHEDA INFORMATIVA UNITÀ OPERATIVE CLINICHE MA 28 Rev. 1 del 22/10/2011 Pagina 1 di 6 MISSIONE E VALORI L U.O.C. di Oncologia Medica si prende

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO

SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO SINTESI DDL CITTA METROPOLITANE, PROVINCE, UNIONI COMUNI SENATO Il disegno di legge 1212 Disposizioni sulle Città metropolitane, sulle Province, sulle unioni e fusioni di Comuni approvato dal Senato ha

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO

ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Ufficio XVI - Ambito territoriale per la provincia di Reggio Emilia Ufficio Educazione Fisica e Sportiva ELEMENTI DI NOVITÀ E DI CAMBIAMENTO Prof. PAOLO SECLÌ Docente di Attività motoria per l età evolutiva

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto

L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con. sede legale in Frazione Pollenzo - Bra (CN) e rappresentata in questo atto " ACCORDO QUADRO DI COLLABORAZIONE TRA L'UNIVERSITA' DI SCIENZE GASTRONOMICHE E L'UNIVERSIT A' DEGLI STUDI DI TORINO. L'Università di Scienze Gastronomiche, nel seguito chiamata UNISG, con sede legale

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO

la riorganizzazione della dev essere affrontata in Consiglio TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO TORTONA. SE NE PARLERA IN UNA SEDUTA AD HOC: L HA DECISO IL SINDACO La riorganizzazione dell ospedale dev essere affrontata in Consiglio In Consiglio comunale si parlerà ancora di riorganizzazione ospedaliera.

Dettagli

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991

Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 C 1 I V I T A S E M P L I T Settore Sviluppo Socio Economico e Culturale Servizio Pubblica Istruzione Tel. 079679952 Fax 079679991 SCUOLA CIVICA DI MUSICA DI TEMPIO PAUSANIA In collaborazione con i comuni

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira

Sardegna. della memoria. Collana diretta da. Romano Cannas. Gli Archivi. Su Balente e sa Emina. con Michelangelo Pira Sardegna Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas Su Balente e sa Emina con Michelangelo Pira presentazione di Bachisio Bandinu Gli Archivi della memoria Collana diretta da Romano Cannas

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello

Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Istituto Superiore di Studi Musicali "P. Mascagni" - Livorno Regolamento per il riconoscimento di Crediti Formativi Accademici nei Corsi di Diploma accademico di primo e di secondo livello Via Galilei

Dettagli

COS È IL PRONTO SOCCORSO?

COS È IL PRONTO SOCCORSO? AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA INTEGRATA VERONA COS È IL PRONTO SOCCORSO? GUIDA INFORMATIVA PER L UTENTE SEDE OSPEDALIERA BORGO TRENTO INDICE 4 COS È IL PRONTO SOCCORSO? 6 IL TRIAGE 8 CODICI DI URGENZA

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012

PAVANELLOMAGAZINE. l intervista. Pavanello Serramenti e il mondo Web. Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre 2012 anno 2 - numero 3 - marzo/aprile 2012 MADE IN ITALY PAVANELLOMAGAZINE l intervista Certificazione energetica obbligatoria Finestra Qualità CasaClima Proroga detrazioni fiscali del 55% fino al 31 dicembre

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria

UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria Radio Vigiova presenta UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 Premio FriulAdria 3 edizione Contest Musicale Festival Biblico - REGOLAMENTO - ART.1_PARTECIPANTI UNA CANZONE IN CUI CREDERE 2015 è un contest musicale

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3

Dipendente pubblico tempo indeterminato - Settore Sanità - Tecnico Sanitario di Radiologia Medica Cat. D - R 3 Curriculum Vitae Informazioni personali Cognome Nome DI LECCE GIOVANNI Indirizzo Via Lancisi, 137 61121 PESARO (PU) - ITALIA - Telefono Casa: 0721201445 cell. 3396173661 E-mail giangidile@libero.it Cittadinanza

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario

Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Elenco Aziende, Enti e istituti Regionali per il diritto allo studio universitario Abruzzo Azienda per il diritto agli studi universitari (Adsu) Viale dell Unità d Italia, 32 66013 Chieti scalo Tel. +39

Dettagli

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014

LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 LA FORMAZIONE DELLE CLASSI A.S. 2013/2014 CRITERI GENERALI PER LA FORMAZIONE DELLE CLASSI La formazione delle classi e l assegnazione delle risorse di organico deve essere coerente: - con gli interventi

Dettagli

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore

Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore Bilancio di previsione 2014 Relazione del Magnifico Rettore IL CONTESTO L approvazione del Bilancio di previsione quest anno si pone esattamente a metà del mio mandato rettorale, iniziato tre anni fa,

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011

CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Roma CASTEL SANT ANGELO SALA PAOLINA TUTT ALTRA ITALIA IO SOGNAVO PUBBLICATO IL 25 OTT 2010 Data Evento: da 08/11/2010 a 03/04/2011 Castel Sant Angelo Sala Paolina Mostra su Giuseppe Garibaldi Tutt altra

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

SUA-RD Sperimentazione anno 2013

SUA-RD Sperimentazione anno 2013 Firenze 21 Gennaio 2015 Sperimentazione anno 2013 La Scheda Unica Annuale della Ricerca Dipartimentale (SUA-RD) è strutturata in 3 parti Parte I Obiettivi, risorse e gestione del Dipartimento Parte II:

Dettagli

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE

CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA ALLE ARTI CHIAMATA ALLE SCIENZE CHIAMATA AL LAVORO 25 maggio 2015 San Michele all Adige 3 e 4 giugno 2015 Rovereto Progetto dell associazione culturale Artea di Rovereto in collaborazione con

Dettagli

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 30 luglio 2009, n. 189 Regolamento concernente il riconoscimento dei titoli di studio accademici, a norma dell'articolo 5 della legge 11 luglio 2002, n. 148. (09G0197)

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza

BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza BIBLIOTECHE ITALIANE CHE POSSIEDONO IL PERIODICO: Il Fallimento e le altre procedure concorsuali : Rivista di dottrina e giurisprudenza AN001 Centro di Ateneo di Documentazione - Polo Villarey - Facoltà

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

A) COMPETENZE DI BASE

A) COMPETENZE DI BASE AVVISO DI PROCEDURA SELETTIVA PER LA COSTITUZIONE DI UN ELENCO DI FORMATORI NELL' AMBITO DEI PERCORSI TRIENNALI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE (FORMAZIONE INIZIALE 14-18 ANNI) CUI CONFERIRE,

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud

Sviluppare le competenze per far crescere la competitività delle imprese e l occupazione nel Sud capitale umano, formato a misura dei fabbisogni delle imprese possa contribuire alla crescita delle imprese stesse e diventare così un reale fattore di sviluppo per il Mezzogiorno. Occorre, infatti, integrare

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI

1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI 1.4 LA PROVINCIA: IL RUOLO E LE COMPETENZE ISTITUZIONALI La Provincia è un istituzione pubblica territoriale; gli organi di governo sono eletti dalla popolazione residente nel territorio e hanno il compito

Dettagli

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara

Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara PROMECO Progettazione e intervento per la prevenzione Progetto di prevenzione e contrasto del bullismo nella provincia di Ferrara Aprile 2006 Premessa Punti di forza, obiettivi raggiunti Elementi su cui

Dettagli

TEST INGEGNERIA 2014

TEST INGEGNERIA 2014 scienze www.cisiaonline.it TEST INGEGNERIA 2014 Ing. Giuseppe Forte Direttore Tecnico CISIA Roma, 1 ottobre 2014, Assemblea CopI DATI CISIA - MARZO, SETTEMBRE 2014 test erogati al 15 settmebre CARTACEI

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA

Art. 2 (Procedimento di approvazione e variazione) PARTE PRIMA 4 Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 162 suppl. del 15-10-2009 PARTE PRIMA Corte Costituzionale LEGGE REGIONALE 7 ottobre 2009, n. 20 Norme per la pianificazione paesaggistica. La seguente

Dettagli

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ,

Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, Roma, aprile 2012 L EVOLUZIONE NEI RAPPORTI TRA UNIVERSITÀ, TERRITORIO E MONDO DEL LAVORO IN ITALIA: Un riepilogo delle principali trasformazioni degli ultimi venti anni di Cristiana Rita Alfonsi e Patrizia

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE

Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE COMUNICATO STAMPA 17.10.2007 Con cortese preghiera di diffusione Mercoledì 24 ottobre: PORTE APERTE ALLE CELEBRAZIONI TRIESTINE PROGRAMMATE PER LA GIORNATA MONDIALE DELLE NAZIONI UNITE -Incontro pubblico

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti

La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la Buona Scuola di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti La Legge di Iniziativa Popolare per una Buona Scuola per la Repubblica (LIP) e la "Buona Scuola" di Matteo Renzi Confronto sintetico per punti Genesi Principi Finalità Metodologia e didattica Apertura

Dettagli

Il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto Prot. n. 442/C10a del 03/02/2015 Regolamento per la Disciplina degli incarichi agli Esperti Esterni approvato con delibera n.7 del 9 ottobre 2013- verbale n.2 Visti gli artt.8 e 9 del DPR n275 del 8/3/99

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

l'?~/?: /;/UI,"lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ";1

l'?~/?: /;/UI,lf/lr, r~# 't~l-l'ri.)//r--/,,;.,,;~4,-;{:.;r,,;.ir ;1 MIUR - Ministero dell'istruzione dell'untversùà e della Ricerca AOODGPER - Direzione Generale Personale della Scuola REGISTRO UFFICIALE Prot. n. 0006768-27/0212015 - USCITA g/~)/rir. (" J7rti///Nt4Ik0"i

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO

REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO REGOLAMENTO PER LA CHIAMATA, LA MOBILITA, I COMPITI DIDATTICI, IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI INSEGNAMENTO E DI DIDATTICA INTEGRATIVA, IL RILASCIO DI AUTORIZZAZIONI PER ATTIVITA ESTERNE DEI PROFESSORI

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE

CONTRATTO CON LO STUDENTE Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE Il presente

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli